Informazioni per il settore trattamento acque. Tecnica di misura per una gestione responsabile del trattamento acque

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informazioni per il settore trattamento acque. Tecnica di misura per una gestione responsabile del trattamento acque"

Transcript

1 Informazioni per il settore trattamento acque Tecnica di misura per una gestione responsabile del trattamento acque

2 Sommario Responsabilità per uomini e prodotti 3 Partnership per un settore esigente 4 plics semplice è meglio 6 Calibrazione e integrazione nel sistema 8 Esempi di applicazioni: Bacini di raccolta per acqua piovana 10 Portata in canali aperti 11 Trattamento delle acque reflue 12 Trattamento fanghi 14 Produzione di gas 16 Acqua pura da pozzi profondi 18 Pressione nelle tubazioni di acqua potabile 19 Acqua di falda 20 Altezza del fiume 21 Bacino idrico 22 Dati tecnici degli apparecchi 23 2

3 Responsabilità per uomini e prodotti La gamma di prodotti e di servizi VEGA per misura di livello, rilevamento di soglie e pressione sono prestazioni standard nel settore del trattamento acque. VEGA infatti abbina sistematicamente le più moderne tecnologie con ampie conoscenze specifiche del settore. Il programma completo della tecnica di misura Dagli anni 90 VEGA è l azienda leader nella misura di livello con tecnica radar. Ulteriori principi di misura quali il sistema ultrasonoro, a microonde guidate, capacitivo e radiometrico completano la tecnica di misura e rilevamento di livello. I trasduttori di pressione VEGA rilevano la pressione idrostatica, di processo e differenziale. Modulare ed economico: plics plics è un sistema modulare di VEGA unico nel suo genere, grazie al quale l utente è in grado di realizzare una combinazione personalizzata di sensore, attacco di processo, elettronica e custodia e di eseguire una rapida messa in servizio e una semplice calibrazione standardizzata. Si ottiene in questo modo un sistema di misura perfettamente adeguato alle specifiche esigenze. Sicurezza per la gestione acque Massima possibilità di impiego ed elevata sicurezza operativa grazie a materiali di alta qualità e alla classificazione SIL Custodie robuste per l impiego in condizioni ambientali difficili Alto grado di protezione fino a IP 68 per applicazioni in luoghi a rischio di allagamenti Procedimenti di misura senza contatto riducono le spese di manutenzione, in particolare per quanto riguarda la misura delle acque reflue Sono disponibili tutte le omologazioni necessarie per questo settore 3

4 Partnership per un settore esigente Acqua è sinonimo di vita: l articolo I della European Water Charter afferma: Senza acqua non c è vita, l acqua è un bene prezioso, indispensabile all umanità. L articolo V: L acqua utilizzata deve essere ricondotta nei bacini idrici in condizioni tali da non compromettere un suo ulteriore utilizzo pubblico e privato. VEGA offre agli utenti molteplici soluzioni tecniche che soddisfano questa esigenza. Qualità per l uomo e l ambiente Una tecnica di misura robusta e affidabile è il presupposto indispensabile per assicurare l approvvigionamento di acqua potabile che consiste nell uilizzo di risorse naturali e di processi di depurazione delle acque reflue. Le misure di altezza e il controllo delle piene sono funzioni altrettanto importanti per una gestione responsabile delle acque. Grazie all elevata qualità della sua tecnica di misura, VEGA apporta un valido contributo alla costante disponibilità di acqua potabile ed alla protezione dell ambiente. La giusta tecnica di misura Per ottenere una misura sicura dell acqua nei numerosi settori ci si affida a differenti principi di misura. Nel settore acque potabile si utilizzano principalmente i trasduttori idrostatici di misura per sorvegliare le altezze di livello in pozzi profondi e nei bacini di acqua potabili. Nelle applicazioni su acque reflue i sensori di misura senza contatto offrono valide prestazioni poichè non sono intaccati dalle impurità e consentono di ridurre i costi di manutenzione e di verifica periodica. 4

5 Acque con differenti caratteristiche Le caratteristiche dei liquidi da misurare, siano essi acqua potabile, acque reflue o fanghi, sono assolutamente differenti in termini di consistenza, densità o conduttività. E perciò sempre necessario affidarsi a principi di misura diversi, idonei alle condizioni operative. L esperienza pluriennale e la tecnica costruttiva innovativa garantiscono la soluzione ottimale per l utente. Adattamento al processo di ogni settore Il corretto attacco di processo è la condizione indispensabile al sicuro funzionamento del sensore. Vega offre per tutti i principi di misura svariate possibilità di montaggio. Poichè non è sempre possibile modificare la tecnica di collegamento sul posto, VEGA fornisce il sensore corredato dell idoneo attacco di processo e sistema di allacciamento. Tutti i sensori sono disponibili in esecuzione analogica ma/hart o digitale. 5

6 plics semplice è meglio Tastierino di taratura con display PLICSCOM VEGACONNECT Elettronica 4 20 ma/ HART Profibus PA Foundation Fieldbus Interruttore di livello Custodia Resina Acciaio special Aluminium Resina a due camere Acciaio speciale a due camere Alluminio a due camere Attacco di processo Filettatura Flangia Attacco igienico Specifico per il cliente Sensori Protezione antideflagrante Radar Ultrasonoro Microonde guidate Capacitivo Vibrazione Standard di sicurezza Hyg Standard d igiene Barriera a microonde Pressione di processo Idrostatico Pressione differenziale Omologazioni navali 6

7 Una tecnica di misura innovativa orientata verso gli uomini che l utilizzano. Questo l obiettivo del concetto plics il primo sistema modulare al mondo. Tutti i nostri sensori sono singolarmente costituiti da componenti plics e soddisfano le esigenze operative dell azienda. Pianificazione semplice con plics La selezione e l assemblaggio liberi di sensore, attacco di processo, elettronica e custodia semplificano la scelta dell apparecchio e la fase progettuale per l utilizzo in macchinari e impianti. La riduzione dei costi con plics inizia quindi già durante la progettazione. Chiari vantaggi durante l installazione dell impianto Brevi tempi di consegna, un semplice collegamento e una rapida messa in servizio riducono i tempi e i costi dell installatore. La struttura di tutti gli apparecchi VEGA, il cablaggio e la messa in servizio sono sempre uguali e le conoscenze acquisite possono essere utilizzate per tutte le altre applicazioni plics e i procedimenti di misura. Agevolazioni per l utente plics convince durante l utilizzo quotidiano, per l elevata sicurezza operativa, un service più semplice e la riduzione di scorte di pezzi di ricambio, grazie ai numerosi componenti uguali. La continuità della tecnologia e della calibrazione semplifica e accelera anche il lavoro nel caso di alternanza di apparecchi plics. La calibrazione segue sempre lo stesso schema ed è guidata a menù sul PLICSCOM, mediante un PC sul posto o da una sala di controllo. plics è piacevolmente semplice plics offre le migliori condizioni operative atte ad ottenere la massima qualità grazie a valori di misura affidabili ed esatti. Per assicurare una gestione responsabile delle acque, gli apparecchi plics possiedono tutte le certificazioni importanti sia per lo strumento che per il materiale. Grado di protezione IP 68 anche per apparecchi compatti per calibrazione sul posto Materiali delle custodie idonee ad elevate esigenze chimiche e meccaniche Protezione dei parametri impostati nel modulo di servizio Protezione dagli spruzzi d acqua anche durante la calibrazione 7

8 Dove uomo e macchina si incontrano: calibrazione e integrazione nel sistema Calibrazione sul posto con PLICSCOM Il tastierino di taratura con display PLICSCOM può essere installato in qualsivoglia momento su ogni apparecchio plics. Svolge sia la funzione di indicatore dei valori di misura sia quella di calibrazione sul posto. La struttura del menù di calibrazione è molto chiara e consente una messa in servizio semplice come un gioco da ragazzi. Inoltre i messaggi di stato sono mostrati in testo chiaro. 8 Se si mettono in servizio più punti di misura dello stesso tipo, il PLICSCOM provvede affinché ogni sensore sia rapidamente disponbile: tutti i dati del sensore si memorizzano nel PLICSCOM premendo un tasto. Questi vengono poi copiati nel sensore successivo.

9 Calibrazione via PC e sistema di controllo La tecnologia DTM/FDT è la tecnica di descrizione innovativa per gli apparecchi di campo, indipendente dal produttore. Con questa è possibile calibrare facilmente anche gli apparecchi di campo più complessi sia con computer portatile e PC, sia anche con gli attuali ambienti tecnici e operativi dei sistemi di controllo in essere. Con i DTM i sensori sono configurabili nei minimi dettagli ed è possibile effettuare impostazioni importanti semplicemente e rapidamente. Il PACTware viene scelto in modo prioritario da molti costruttori di apparecchi di campo come sistema operativo per i DTM, indipendente dal sistema. Anche per ambienti di sistema che si riconducono alla tecnica descrittiva EDD, VEGA fornisce la relativa descrizione dell apparecchio di campo. P R O F I PROCESS FIELD BUS B U S Tutti gli standard correnti per la trasmissione dei dati di misura VEGA offre soluzioni orientate alla pratica: dalla collaudata trasmissione dei valori di misura ma/hart, alle tecnologie di bus di campo come Profibus PA o Foundation Fieldbus fino alla trasmissione senza fili. Per il rilevamento di soglia la scelta va da interruttori senza contatto, a relè e transistor, fino al segnale NAMUR. Comunicazione a tutti i livelli VEGA supporta tutti gli standard importanti per una gestione uniforme e centralizzata degli apparecchi di campo. Se gli apparecchi sono integrati in sistemi di controllo o di comando primari si può accedere agli apparecchi di campo, tramite l infrastruttura, per effettuare calibrazione, manutenzione e diagnostica, grazie alla tecnica descrittiva DTM o EDD. Messa in servizio, diagnostica e calibrazione degli apparecchi di campo sono sempre uguali, con risparmio di tempo e costi. 9

10 Bacini di raccolta per acqua piovana Protezione contro le inondazioni Le fosse di scarico o i bacini di raccolta per acqua piovana servono a raccogliere la quantità di acqua che aumenta velocemente durante le forti piogge al fine di alleggerire la rete fognaria e gli impianti di depurazione. Nelle vasche si misurano la durata e la forza dell indondazione. Poichè le fosse di scarico e i bacini di raccolta sono spesso distanti dall impianto di depurazione si predilige una tecnica di misura che non richiede manutenzione. Misura di altezza con VEGAWELL 52 I fattori determinanti per il sicuro rilevamento dei dati di processo di fosse di scarico o di bacini di raccolta per acqua piovana sono l elevata precisione di misura e la sicurezza operativa. Il trasduttore di pressione VEGAWELL 52 soddisfa entrambe le esigenze. La cella ceramica di misura perfettamente affacciata e resistente alle abrasioni subisce attraverso i flussi dell acqua un effetto di autopulitura continua e resta così libera da impurità. Nessuna adesione si forma sulla cella di misura neppure nel caso di acque molto sporche o di fanghi. Indicazione e calibrazione con VEGADIS 62 Il VEGADIS 62 è un unità d indicazione e di calibrazione esterna. Grazie alla tecnica di collegamento 4 20 ma/ HART e alle svariete possibilità di montaggio sul campo è possibile posizionarlo fino ad una distanza di 1,5 Km. VEGAWELL 52 Struttura robusta Stabilità di deriva Esente da usura e manutenzione Messa in servizio semplicissima VEGADIS 62 Ingresso sensore 4 20 ma/hart Posizione di montaggio e indicazione a piacere Non richiede alimentazione ausiliaria Custodia robusta 10

11 Portata in canali aperti Misura acque reflue La quantità di acqua che affluisce in un impianto di depurazione è un dato determinante per una gestione sicura del complesso sistema. In funzione dell apporto di acque reflue, la vasca di deposito richiede quantità di aria differenti. La quantità di aria apportata controlla l attività dei batteri durante l abbattimento delle sostanze contaminanti. Per evitare che una grande quantità di particelle solide sporche si depositi sul sensore, è opportuno eseguire la misura di portata con tecniche senza contatto. Misura di livello senza contatto con VEGAPULS WL 61 Il sensore radar VEGAPULS WL 61 iè in grado di rilevare con la massima precisione l altezza di livello in canali aperti. Il VEGAPULS WL 61 rappresenta la soluzione ottimale per questa applicazione, poichè è insensibile a oscillazioni termiche, correnti d aria e a leggere superficiali formazioni di schiuma. Processazione dei dati con VEGAMET 391 Per la diretta processazione dei dati di portata sul posto VEGA offre l elaboratore compatto VEGAMET 391. Oltre alle uscite relè sono disponibili un totalizzatore per la misura di portata e un ampia memoria dei valori di misura. VEGAMET 391 dispone di un uscita analogica in corrente e di interfacce digitali per l inoltro dei dati di misura. VEGAPULS WL 61 Misura senza contatto e senza manutenzione Elevata precisione Caratteristiche di portata integrate Montaggio semplice Classe di protezione IP 68 VEGAMET 391 Ingresso per sensori 4 20 ma/hart Curva di linearizzazione integrata per la misura di portata Totalizzatore della misura di portata Interfaccia ethernet e modem 11

12 Trattamento delle acque reflue Ciclo di depurazione delle acque reflue Quando lo scarico naturale degli usi domestici non raggiunge l impianto di depurazione, il livello viene sollevato per mezzo di stazioni di pompaggio. Per assicurare un funzionamento delle pompe economico e non usurante è indispensabile una misura di livello nel pozzetto di scolo. Una misura senza contatto è perciò ideale per ridurre al minimo la manutenzione che il sensore richiederebbe se fosse a contatto con acque impure. I ridotti spazi di ingombro spesso disponibili nei pozzi di pompaggio sono altrettanto determinanti per la scelta della tecnica di misura. Misura di livello in pozzi di pompaggio Nel caso di misure in pozzi di pompaggio rese problematiche da ridotte disponibilità di spazio o da intense formazioni di schiuma, dove sia opportuno affidarsi alle eccellenti prestazioni della tecnica radar, il VEGAPULS WL 61 offre soluzioni affidabili. Per le semplici applicazioni in pozzi di pompaggio è possibile imvece utilizzare il sensore ad ultrasuoni senza contatto VEGASON 61 che misura l altezza di livello indipendentemente dalla consistenza dell acqua reflua. VEGAPULS WL 61 Misura senza contatto e senza manutenzione Indipendente da altre strutture Indipendente dalla formazione di schiuma Montaggio semplice VEGASON 61 Senza contatto e senza manutenzione Campo di misura fino a 5 m Montaggio semplice Controllo di pompe con VEGAMET 391 L elaboratore compatto VEGAMET 391 è ideale per un semplice controllo di pompe sul posto. Una funzione di intervento integrata delle pompe consente il funzionamento ottimale di piccoli impianti con un massimo di quattro pompe senza necessità di un ulteriore PLC. VEGAMET 391 Per sensori 4 20 ma/hart Gestione intelligente delle pompe Totalizzatore della misura di portata Grande indicazione digitale e quasi-analogica 12

13 Stazione di pompaggio e di decantazione I prodotti chimici, come per esempio gli agenti precipitanti, sono necessari per il trattamento delle acque reflue. Durante questo processo i fosfati e i nitrati decantano e si separano. Per il trattamento del fango digerito e per la neutralizzazione, insieme al latte di calce e al cloruro di ferro (III) si utilizzano anche soluzioni acide e alcaline. Queste sostanze sono sottoposte alle normative per le sostanze inquinanti, pertanto nel serbatoio di stoccaggio devono essere installate sicurezze di sovrappieno. Misura di livello con VEGAPULS 61 Il principio di misura radar è particolarmente idoneo alla misura continua di livello su prodotti aggressivi, poichè la misura avviene senza diretto contatto con il prodotto. Il sensore radar VEGAPULS 61, con l antenna di plastica incapsulata, offre un elevata resistenza contro gli agenti chimici ed è perciò ideale per questa applicazione. Protezione di troppopieno con VEGASWING 63 Il rilevamento di livello costituisce un importante elemento di sicurezza per evitare tracimazioni di prodotti tossici dal serbatoio. L interruttore di livello a vibrazione VEGASWING 63 è particolarmente adatto all impiego su sostanze inquinanti grazie alle sue possibilità universali di impiego. Sono disponibili sensori di materiale 316L, hastelloy oppure con rivestimenti di resina ed in esecuzione smaltata, di volta in volta idonei al tipo ed aggressività del prodotto. VEGAPULS 61 Misura senza contatto Elevata resistenza chimica Senza usura e senza manutenzione VEGASWING 63 Elevata riproducibilità Materiali ad alta resistenza come PFA, ECTFE, Hastelloy C4, smalto 13

14 Trattamento fanghi Riflusso in stazione di pompaggio fanghi Nelle singole vasche di decantazione di un impianto di depurazione si depositano diversi fanghi, che vengono pompati fuori dalla vasca. Questa operazione richiede la sorveglianza della pressione nelle tubazioni e un controllo che impedisca il funzionamento a secco delle pompe. Misura di pressione con VEGABAR 52 I trasduttori di pressione installati nelle tubazioni devono offrire massima resistenza all abrasione dei fanghi. Il VEGABAR 52 con cella di misura ceramica affacciata CERTEC è particolarmente idoneo per questa applicazione, poichè resiste alle vibrazioni e all abrasione. Protezione contro il funzionamento a secco con VEGASWING 61 Il VEGASWING 61 offre facilità di montaggio in ogni punto della tubazione grazie alla sua struttura compatta e al suo diapason lungo solo 40 mm. Il robusto sensore fornisce un chiaro segnale di intervento ed impedisce il surriscaldamento delle pompe. VEGABAR 52 Cella di misura ceramica CERTEC Elevata resistenza contro le abrasioni Resistenza contro le vibrazioni Montaggio affacciato Insensibilità alle pressioni e ai risucchi VEGASWING 61 Rilevamento di livello universale su liquidi Senza taratura Diapason robusto 14

15 Smaltimento fango delle acque di fogna Le normative di legge prevedono un sempre più responsabile smaltimento del fanghi. L uso permesso nel passato nell agricoltura è ora molto limitato. Lo smaltimento ottimale di questi fanghi è la combustione. Al fine di ottenere un trasporto economico e una effettiva combustione, è necessaria l essicazione degli stessi. Il fango con alta percentuale di umidità è asciugato attraverso diversi processi fino a contenere un residuo umido pari a ca. 10% e stoccato in sili o in container. La gestione economica degli impianti di essiccazione richiede una tecnica di misura esatta ed efficiente. Rilevamento di livello con VEGAMIP 61 Il fango abrasivo dell acqua di fogna sarà stoccato in serbatoi diversi in funzione del processo di lavorazione a cui è stato sottoposto. Per garantire una sicuro rilevamento di livello è necessario che il sistema di misura resista alle sollecitazioni meccaniche. La misura senza contatto con la barriera a microonde rappresenta la soluzione ideale ed è in grado di sorvegliare il riempimento di sili e di container aperti senza contatto diretto col prodotto. VEGAMIP 61 Rilevamento di livello senza contatto Robusto e senza manutenzionei Insensibile alle impurità Taratura e montaggio semplici Poichè la barriera a microonde è montata all esterno del container sono esclusi anche eventuali danni meccanici durante la rimozione del container stesso. 15

16 Produzione di gas Digestore Il gas di fogna che si forma durante la fermentazione nei digestori viene raccolto nei gasometri e quindi utilizzato a copertura del fabbisogno energetico dell impianto di depurazione oppure immesso nel sistema di distribuzione del gas. La misura di livello nel digestore è il presupposto per la gestione ottimale di tutto l impianto. Per evitare che, durante un intensa formazione schiumosa, la schiuma raggiunga l impianto del gas è necessario eseguire un sicuro rilevamento di livello in grado di identificare le più disparate consistenze schiumose. Misura di livello con VEGAPULS 68 Per misurare il gas metano che si forma durante il processo di digestione occorre affidarsi ad un principio di misura indipendente dalle differenti concentrazioni di gas e dalle oscillazioni della pressione Il sensore radar VEGAPULS 68 che funziona senza contatto costituisce la soluzione ideale grazie alla sua elevata sensibilità di segnale, poichè rileva con sicurezza la superficie del prodotto indipendentemente dalle condizioni di processo e dalla densità dei fanghi di fogna. Soglia di livello per un sicuro rilevamento di max. con VEGAPULS 68 Poichè durante il rilevamento di livello nel digestore sono prevedibili forti adesioni sul sensore, l elettrodo autocompensante del VEGACAP 64 è la soluzione ottimale per questa applicazione. Neppure depositi e incrostazioni sul sensore spessi alcuni centimetri compromettono il sicuro funzionamento del sistema di misura. VEGAPULS 68 Misura senza contatto Omologazione per luoghi Ex Campo di misura fino a 75 m VEGACAP 64 Autocompensante e senza taratura Messa in servizio semplice Robusto e senza manutenzione 16

17 Misura di pressione e di portata nelle condutture del gas Per la gestione sicura di tutto l impianto si deve misurare la pressione nelle condutture. La pressione del gas varia da 26 a 60 mbar, in base alla rete di tubazioni. Poichè si tratta di un piccolo campo di misura, il trasduttore di pressione deve fornire risultati esatti e ben riproducibili. Per una precisa contabilizzazione al cliente si deve rilevare esattamente la quantità di gas erogato. I misuratori di pressione montati sulle condutture del gas e i misuratori di livello montati sui gasometri corrispondono alle normative di omologazione per prodotti infiammabili. Pertanto i sensori utilizzati devono possedere le omologazioni necessarie. Misura di pressione del gas con VEGABAR 52 Il VEGABAR 52 con cella ceramica di misura CERTEC fornisce risultati perfetti anche con campi di misura molto piccoli. La cella ceramica di misura lavora senza isteresi ed è estremamente stabile nel tempo. L apparecchio fornisce un segnale in uscita a sicurezza intrinseca e corrisponde alle normative ATEX EEx ia IIC T6. Misura di portata con VEGADIF 65 La portata di gas proveniente da un digestore è misurata mediante un diaframma e un trasmettitore di misura di pressione differenziale. La pressione differenziale generata dal diaframma rappresenta la misura di portata. Il VEGADIF 65 offre la possibilità di impostare un campo di misura molto piccolo e di eseguire una misura differenziale precisa e sicura. VEGABAR 52 Elevata precisione Cella di misura ceramica CERTEC Possibilità di campi di misura piccoli VEGADIF 65 Cella di misura pressione differenziale metallica Campi di misura fino a 10 mbar Scostamento di misura < 0,075% 17

18 Acqua pura da pozzi profondi Dalle profondità della terra Per mezzo di pompe sommerse ad alte prestazioni si estrae acqua di falda da profondità fino ad oltre 100 metri in pozzi profondi o di perforazione, che viene poi avviata alla depurazione. Ogni pozzo ha una capacità di trasporto massima, che dipende dall acqua di falda, dalla permeabilità del terreno e dalla sua conformazione. Nel prelievo di acqua potabile dai pozzi profondi si deve pertanto prestare attenzione a non prelevare più acqua di quanta poi possa defluire. Le misure d altezza nei pozzi profondi devono pertanto essere affidabili e senza manutenzione e fornire risultati esatti. Misure d altezza con VEGAWELL 52 Il VEGAWELL 52, con la sua cella di misura ceramica CERTEC è lo strumento ideale per la misura d altezza in pozzi profondi. Offre infatti una misura sicura ed esente da manutenzione grazie al diametro di soli 22 mm ed allo scaricatore di sovratensione integrato. Trasmissione senza fili dei segnali di misura con PLICSRADIO PLICSRADIO rende possibile l inoltro dei valori di misura fino ad un chilometro di distanza. L unità ricevente dispone di 4 20 ma, interfacce ethernet oppure modem, che danno la possibilità di un ulteriore trasmissione del segnale per esempio via radio o telefono. VEGAWELL 52 Cella di misura ceramica affacciata CERTEC Durata elevata Alta resistenza al sovraccarico Senza usura nè manutenzione PLICSRADIO Trasmissione radio semplice ed affidabile Alimentazione sensori tramite PLICSRADIO Possibile funzionamento a pila Montaggio a parete o su profilato 18

19 Pressione nelle tubazioni di acqua potabile Acqua potabile per tutti La distribuzione dell acqua potabile dai serbatoi di stoccaggio fino al più lontano consumatore necessita di stazioni di pompaggio in grado di garantire la necessaria pressione, che deve perciò essere costantemente controllata. Spesso però le stazioni di pompaggio sono molto lontane dalle stazioni di controllo, pertanto è necessario ricorrere ad una tecnica di misura affidabile e senza manutenzione. Controllo della rete idrica con VEGABAR 52 Il trasduttore di pressione VEGABAR 52 con la sua cella di misura ceramica CERTEC soddisfa le importanti esigenze di controllo della pressione nella rete idrica. Insensibile alle impennate di pressione e dotato di elevata stabilità, è lo strumento ottimale per questo genere di misura, garantendo una lunga durata e ridotti costi di manutenzione. Protezione contro il funzionamento a secco con VEGASWING 61 L interruttore di livello VEGASWING 61 è raccomandato come protezione contro il funzionamento a secco delle pompe per acqua potabile. Con il suo diapason lungo solo 40 mm funziona perfettamente anche su strette condutture. L elevata sicurezza operativa dell interruttore di livello a vibrazione assicura una protezione ottimale delle pompe. VEGABAR 52 Massima resistenza al sovraccarico Cella di misura ceramica per uso alimentare VEGASWING 61 Punto d intervento indipendente dal prodotto Elevata affidabilità e sicurezza operativa 19

20 Acqua di falda Acqua di falda L acqua di falda è una componente essenziale per gli usi domestici naturali e riveste grande importanza sia dal punto di vista ecologico che economico. Essa provvede all approvvigionamento di acqua potabile e viene utilizzata sia nell industria che nell agricoltura. La sorveglianza costante della falda acquifera è un presupposto importante per assicurare l approvvigionamento di acqua potabile. Oltre al controllo manuale della falda tramite tubazioni di rilevamento è consigliabile una misura dell altezza automatica e la trasmissione senza fili dei valori di misura. Rilevamento dell altezza dell acqua di falda con VEGABAR 66 Il VEGABAR 66 è un trasduttore di pressione a sospensione per la misura di livello in pozzi e tubazioni di rilevamento. L elemento sensore è una cella di misura CERTEC completamente incapsulata, con membrana ceramica affacciata, resistente all abrasione. PLICSMOBILE Il PLICSMOBILE serve per la trasmissione remota dei dati dei valori di misura utilizzando la rete di telefonia cellulare GSM/GPRS. Grazie al grado di protezione IP 67 oppure IP 68 gli apparecchi si possono montare anche in condizioni ambientali gravose. I valori di misura sono richiamabili via SMS, e anche in internet. VEGABAR 66 Cella di misura capacitiva ceramica a secco CERTEC Componenti del cavo annegati in resina con capillare interno Elevata resistenza al sovraccarico Effetto autopulente grazie al montaggio affacciato PLICSMOBILE T61 Inoltro automatico dei valori di misura via SMS oppure Trasmissione dati a portale internetl Alimentazione a batteria oppure con accumulatore Tecnologia Quad-Band 20

21 Altezza del fiume Sicuri dalle inondazioni A causa delle mutate condizioni climatiche si verificano sempre più frequentemente episodi di precipitazioni estremi che non di rado comportano forti inondazioni. Sensori affidabili sono un presupposto importante per sorvegliare in modo sicuro l altezza del livello dei fiumi. Differenti principi di misura sono utilizzati in funzione dell applicazione. Nei classici tubi di livello si utilizzano spesso trasduttori di pressione idrostatici o microonde guidate. I sensori radar che misurano senza contatto sono particolarmente idonei al montaggio sotto i ponti oppure all esterno del tubi di livello esistenti. Misura dell altezza Il sensore radar VEGAPULS WL 61 è la soluzione ideale per la misura dell altezza all aperto, ma anche in tubi di livello. Il sensore compatto (classe di protezione IP 68) offre molteplici possibilità di montaggio e si integra facilmente in una struttura esistente, riducendo notevolmente i costi di montaggio. Il trasduttore di pressione a sospensione VEGAWELL 52 è particolarmente indicato per l utilizzo in tubi di livello esistenti. La robusta cella di misura ceramica CERTEC è molto affidabile. Il sensore è infatti ancora completamente funzionante anche in presenza di residui di conchiglie o sedimenti vari. Le microonde guidate costituiscono una soluzione interessante nelle numerose applicazioni, nelle quali sarebbe preferibile la sostituzione dei sensori meccanici esistenti. Il VEGAFLEX 61 rileva con certezza la superficie dell acqua indipendentemente da eventuali altre installazioni all interno del tubo. VEGAPULS WL 61 Misura senza contatto e senza manutenzione Precisione +/- 2 mm Elevata stabilità di deriva Montaggio semplice VEGAWELL 52 Cella di misura ceramica affacciata Alta precisione 0,1 % Materiali ad alta resistenza VEGAFLEX 61 Montaggio semplice Alta precisione Esente da manutenzione 21

22 Bacino idrico Bacino idrico come stoccaggio acqua potabile Per gestire in modo affidabile lo stoccaggio dell acqua potabile, sono necessarie informazioni esatte sulle altezze delle adduzioni e del lago artificiale. Poichè spesso mancano le infrastrutture sugli affluenti, è consigliabile una trasmissione dei valori via radio. Misura dell altezza con VEGAWELL 52 Il trasduttore di pressione a sospensione VEGAWELL 52, con la sua cella ceramica affacciata CERTEC è in grado di rilevare esattamente l altezza sia nelle adduzioni dell acqua che nel bacino idrico. Differenti tipi di celle con i campi di misura più svariati rendono possibile l adattamento ottimale ad ogni specifica applicazione. Trasmissione senza fili dei segnali di misura con PLICSRADIO PLICSRADIO rende possibile l inoltro dei valori di misura fino ad un chilometro di distanza. L unità ricevente dispone di 4 20 ma, interfacce ethernet oppure modem, che danno la possibilità di un ulteriore trasmissione del segnale per esempio via radio o telefono. VEGAWELL 52 Cella di misura ceramica affacciata CERTEC Elevata stabilità di deriva Elevata resistenza al sovraccarico Esente da usura e manutenzione PLICSRADIO Radiotrasmissione semplice ed affidabile Alimentazione dei sensori tramite PLICSRADIO Funzionamento a batteria possibile 22

23 Dati tecnici degli apparecchi VEGAPULS 61 Sensore radar per la misura continua di livello su liquidi Misura senza contatto Montaggio semplice Nessuna usura, nessuna manutenzione Indipendente da pressione, temperatura, gas e polvere Alta precisione di misura Temperatura di processo: Pressione di processo: Attacco di processo: Campo di misura: C ( F) bar ( kpa) filettatura G1½ A e/o 1½ NPT flangia da DN 80 e/o ANSI 2" o staffa di montaggio fino a 20 m (66 ft) VEGAPULS WL 61 Sensore radar per la misura continua di livello su liquidi Misura senza contatto Montaggio semplice Elevato grado di protezione IP 66/68 (2 bar) Nessuna usura, nessuna manutenzione Indipendente da pressione, temperatura, vapore e nebbia Temperatura di processo: Pressione di processo: Attacco di processo: Campo di misura: C ( F) bar ( kpa) filettatura G1½ A e/o 1½ NPT flangia da DN 80 e/o ANSI 3" o staffa di montaggio fino a 15 m (49 ft) VEGAPULS 68 Sensore radar per la misura continua di livello su solidi in pezzatura Misura senza contatto Montaggio semplice Nessuna usura, nessuna manutenzione Indipendente da pressione, temperatura, gas e polvere Elevata precisione di misura Temperatura di processo: Pressione di processo: Attacco di processo: Campo di misura: C ( F) bar ( kpa) filettatura G1½ A e/o 1½ NPT flangia da DN 50 e/o ANSI 2" fino a 75 m (248 ft) Gli apparecchi rappresentati corrispondono alle versioni standard. Protezione antideflagrante Standard di sicurezza Hyg Standard igienici 23

24 Dati tecnici degli apparecchi VEGAFLEX 61 Sensore di livello a microonde guidate (TDR) per la misura continua di livello Messa in servizio senza taratura Indipendente dalle caratteristiche del prodotto Insensibile a polveri, vapori, adesioni di prodotto e condensa Nessuna usura, nessuna manutenzione Temperatura di processo: Pressione di processo: Attacco di processo: Campo di misura: C ( F) bar ( kpa) filettatura da G¾ A e/o ¾ NPT flangia da DN 25 e/o ANSI 1" fune fino a 32 m (105 ft) barra fino a 4 m (13 ft) VEGASON 61 Sensore ultrasonoro per la misura continua di livello Misura senza contatto Indipendente dalle caratteristiche del prodotto Taratura senza prodotto Sonda di temperatura integrata per la correzione del tempo di andata e ritorno del suono Precisione di misura ±10 mm Temperatura di processo: Pressione di processo: Attacco di processo: Campo di misura: C ( F) -0,2 +2 bar ( kpa) filettatura G1½ A e/o 1½ NPT su liquidi fino a 5 m (16 ft) su solidi in pezzatura fino a 2 m (7 ft) Hyg VEGASWING 61, VEGASWING 63 Interruttore di livello a vibrazione per liquidi (VEGASWING 63 con tubo di prolunga) Messa in servizio senza taratura Punto d intervento indipendente dal prodotto Elevata riproducibilità Nessuna usura, nessuna manutenzione Temperatura di processo: Pressione di processo: Attacco di processo: Lunghezza speciale: C ( F) bar ( kpa) filettatura da G¾ A e/o ¾ NPT flangia da DN 25 e/o ANSI 1" VEGASWING 63 fino a 6 m (20 ft) Gli apparecchi rappresentati corrispondono alle versioni standard. 24

25 Hyg VEGACAP 64 Sonda capacitiva a barra per il rilevamento di livello Precisione del punto di intervento anche su prodotti molto appiccicosi Struttura robusta e senza manutenzione Elevata sicurezza funzionale Materiale di isolamento in PTFE ad alta resistenza Temperatura di processo: Pressione di processo: Attacco di processo: Campo di misura: C ( F) bar ( kpa) filettatura G¾ A e/o ¾ NPT flangia da DN 25 e/o ANSI 1" fino a 6 m (20 ft) VEGAMIP T/R 61 Barriera a microonde per il rilevamento del livello su solidi in pezzatura e liquidi Misura senza contatto Insensibile alle impurità Indipendente da caratteristiche variabili del prodotto Nessuna usura, nessuna manutenzione Taratura semplice Temperatura di processo: Pressione di processo: Attacco di processo: C ( F) bar ( kpa) da G1½ A Hyg VEGABAR 52 Trasduttore di pressione con cella di misura CERTEC Cella di misura ceramica capacitiva a secco Alta precisione di misura Massima resistenza a sovraccarico e al vuoto Campi di misura minimi Temperatura di processo: Attacco di processo: Campo di misura: C ( F) attacco manometrico G½ A filettatura da G½ A e/o ½ NPT flangia da DN 25 e/o ANSI 1" attacchi per industria alimentare e cartaria bar ( kpa) Protezione antideflagrante Standard di sicurezza Hyg Standard igienici 25

26 Dati tecnici degli apparecchi VEGABAR 66, VEGAWELL 52 Trasduttore di pressione a sospensione per la misura continua di livello su liquidi Cella di misura ceramica capacitiva a secco CERTEC Cella di misura ceramica affacciata, resistente alle abrasioni Alta resistenza al sovraccarico Temperatura di processo: VEGABAR 66: C ( F) VEGAWELL 52: C ( F) Attacco di processo: Campo di misura: morsa di fissaggio attacco filettato da G1 A e/o 1 NPT bar ( kpa) Hyg VEGADIF 65 Trasduttore di pressione differenziale con membrana metallica Ottima riproducibilità e stabilità di deriva nel tempo Scostamento di misura < 0,075 % Materiale della membrana ad alta resistenza Temperatura di processo: esecuzione base C ( F) con sistema di separazione C ( F) Attacco di processo: esecuzione base NPT ¼-18 secondo IEC con sistema di separazione flangia da DN 32 oppure 2" attacchi asettici da DN 32 oppure 2" Campo di misura Δp: 0,01 40 bar ( kpa) VEGADIS 62 Unità d indicazione e di calibrazione esterna autoalimentata Indicazione digitale e quasi-analogica del valore di misura Calibrazione del sensore con protocollo HART Alimentazione esterna non necesssaria Grado di protezione IP 65 Temperatura ambiente: Ingresso: Montaggio: C ( F) 4 20 ma/hart a parete, su rotaie, su tubo Gli apparecchi rappresentati corrispondono alle versioni standard. 26

27 VEGAMET 391 Elaboratore per la misura contnua di livello Molteplici funzioni, per es. impostazione di valori scalari, linearizzazione, comando pompe, misura di portata e misura di flusso Webserver integrato Invio valori di misura e messaggi per e SMS Idoneo per scambio dati con WEB-VV Temperatura ambiente: Ingresso: Uscita: Montaggio: C ( F) 1 x 4 20 ma/hart 1 x 0/4 20 ma 6 x relè di segnalazione valore limite oppure 1 x relè di avaria e 5 x relè di segnalazione valore limite a parete, su rotaie e a frontequadro PLICSRADIO T/R61 Unità ricetrasmittente senza fili Ingresso per sensori HART 4 20 ma Trasmissione senza fili dei valori di misura fino ad un chilometro di distanza Ingresso di commutazione per due interruttori di livello Tecnica FDT/DTM Temperatura ambiente: Ingresso: Uscita: Montaggio: C ( F) 3 x 4 20 ma/hart e ingressi di commutazione 3 x 4 20 ma 3 x relè di segnalazione valore limite 1 x relè di avaria Interfaccia ethernet o modem (RS232) opzionale a parete o su tubo PLICSMOBILE T61 Trasmettitore radio aggiuntivo per sensori plics Uso universale grazie alla tecnica Quad-Band Powermanagement integrato nell alimentazione a batteria Idoneo per scambio dati con WEB-VV Invio di messaggi e valori di misura per e SMS Calibrazione con interfaccia USB Temperatura ambiente: Ingresso: Tensione di esercizio: Montaggio: C ( F) 4 20 ma/hart, Profibus PA, FF 9,6 32 V DC a parete oppure su tubo Protezione antideflagrante Standard di sicurezza Hyg Standard igienici 27

28 28719-IT VEGA Grieshaber KG Am Hohenstein Schiltach Germania Telefono Fax

sistema raugeo per lo sfruttamento del calore terrestre

sistema raugeo per lo sfruttamento del calore terrestre sistema raugeo per lo sfruttamento del calore terrestre Informazione tecnica 827600 Valido da marzo 2008 Salvo modifiche tecniche www.rehau.com Edilizia Automotive Industria INDICE Pag. 1......Campo di

Dettagli

Riscaldare con il calore naturale

Riscaldare con il calore naturale Riscaldare con il calore naturale 2/3 Pompe di calore: riscaldare e raffrescare con il calore naturale L obiettivo di questo documento è fornire una panoramica completa sulle possibilità di riscaldare

Dettagli

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Energia dal sole Pannelli solari e sistemi fotovoltaici

Dettagli

Focus: stampa offset diretta su cartone ondulato La stampa diretta su cartone ondulato è un processo ancora giovane che si contraddistingue

Focus: stampa offset diretta su cartone ondulato La stampa diretta su cartone ondulato è un processo ancora giovane che si contraddistingue No. Numero 1/2002 1 Focus: stampa offset diretta su cartone ondulato La stampa diretta su cartone ondulato è un processo ancora giovane che si contraddistingue per l elevata economicità ad es. nella produzione

Dettagli

Soluzioni di azionamento fatte su misura. Riduttori coassiali e attuatori

Soluzioni di azionamento fatte su misura. Riduttori coassiali e attuatori Soluzioni di azionamento fatte su misura Riduttori coassiali e attuatori UN INNOVATIVA AZIENDA A CONDUZIONE FAMILIARE La società halstrup-walcher GmbH è un azienda a conduzione familiare sin dal 1946,

Dettagli

Il motore asincrono trifase

Il motore asincrono trifase 7 Giugno 2008 1SDC007106G0901 Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono trifase Generalità ed offerta ABB per il coordinamento delle protezioni Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono

Dettagli

Tutto sulle candele ad incandescenza

Tutto sulle candele ad incandescenza www.beru.com Tutto sulle candele ad incandescenza Informazione tecnica n 04 Perfezione integrata Sommario Il motore diesel Principio di funzionamento L avviamento a freddo I sistemi di iniezione 3 3 3

Dettagli

Cubis. La bilancia da laboratorio che si adatta al vostro processo

Cubis. La bilancia da laboratorio che si adatta al vostro processo Cubis. La bilancia da laboratorio che si adatta al vostro processo 2 Introduzione Cubis : le bilance da laboratorio premium Spesso le bilance da laboratorio universali dispongono soltanto di opzioni limitate

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari SPECIALE TECNICO Riscaldarsi con il pellet e con la legna Autori vari OTTOBRE 2014 Questo Speciale è stato realizzato grazie al contributo di: QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / OTT 2014 ABSTRACT Riscaldarsi

Dettagli

CONTROLLO DI UN PROCESSO DI DEPURAZIONE BIOLOGICO A FANGHI ATTIVI

CONTROLLO DI UN PROCESSO DI DEPURAZIONE BIOLOGICO A FANGHI ATTIVI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA DELL AUTOMAZIONE INDUSTRIALE TESI DI LAUREA SPECIALISTICA CONTROLLO DI UN PROCESSO DI DEPURAZIONE BIOLOGICO

Dettagli

I PANNELLI SOLARI AUTOCOSTRUITI LA PROGETTAZIONE DELL IMPIANTO

I PANNELLI SOLARI AUTOCOSTRUITI LA PROGETTAZIONE DELL IMPIANTO ACQUA CALDA DAL S LE LA PROGETTAZIONE DELL IMPIANTO MANUALE N 1 A cura dell Ing. Natale Sartori KOSMÒS scarl Versione 1 del 28 febbraio 2004 KOSMÒS scarl Via Feldi, 7 38030 Roverè della Luna (TN) Tel.

Dettagli

Serie 5300 Rosemount. Trasmettitore radar di livello ed interfase ad onda guidata ad alte prestazioni

Serie 5300 Rosemount. Trasmettitore radar di livello ed interfase ad onda guidata ad alte prestazioni Bollettino tecnico 00813-0102-4530, Rev EA Trasmettitore radar di livello ed interfase ad onda guidata ad alte prestazioni Funzionalità e affidabilità di misura ai massimi livelli del settore grazie alla

Dettagli

Per un futuro senza gas e gasolio: Con Dimplex si sfruttano le energie rinnovabili

Per un futuro senza gas e gasolio: Con Dimplex si sfruttano le energie rinnovabili Per un futuro senza gas e gasolio: Con Dimplex si sfruttano le energie rinnovabili Pompe di calore Energia termica solare Ventilazione domestica Sin dall'inizio Dimplex si è dedicata allo sviluppo di sistemi

Dettagli

= 1/ 2 costi energetici

= 1/ 2 costi energetici + = 1/ 2 costi energetici Azionamenti ad alta efficienza energetica Answers for industry. Costi infrastrutture: 7,5 % Costi parco veicoli: 20 % Costi IT: 25 % I fatti parlano da soli: Negli impianti industriali

Dettagli

LE RETI DI DISTRIBUZIONE

LE RETI DI DISTRIBUZIONE MARIO DONINELLI LE RETI DI DISTRIBUZIONE uaderni Caleffi MARIO DONINELLI LE RETI DI DISTRIBUZIONE uaderni Caleffi PRESENTAZIONE Da sempre, le scelte aziendali della Caleffi sono orientate non solo verso

Dettagli

TUTTE LE SOLUZIONI PER LA SEGNALAZIONE ACUSTICA E LUMINOSA

TUTTE LE SOLUZIONI PER LA SEGNALAZIONE ACUSTICA E LUMINOSA TUTTE LE SOLUZIONI PER LA SEGNALAZIONE ACUSTICA E LUMINOSA ALARM ALLARMARE INDICATION INFORMARE WARNING ALLERTARE SIGNALING TECHNOLOGY CATALOGO PRINCIPALE EDIZIONE 14 ELETTROTECNOLOGIA PER L INDUSTRIA

Dettagli

Manuale di termografia ad infrarossi PER

Manuale di termografia ad infrarossi PER Manuale di termografia ad infrarossi PER APPLICAZIONI INDUSTRIALI Una guida informativa all'uso delle termocamere ad infrarossi per applicazioni industriali Sommario pagina 1. Introduzione 4 2. La termocamera

Dettagli

Uso Razionale dell energia nei centri di calcolo

Uso Razionale dell energia nei centri di calcolo RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Uso Razionale dell energia nei centri di calcolo M. Bramucci D. Di Santo D. Forni Report RdS/2010/221 USO RAZIONALE DELL ENERGIA NEI CENTRI DI CALCOLO M. Bramucci (Federazione

Dettagli

nell'industria Chimica

nell'industria Chimica Industria di processo Industria chimica Misure di Temperatura e Pressione per applicazioni nell'industria Chimica WIKA Partner per l industria chimica WIKA Alexander Wiegand GmbH & Co. KG ha consolidato,

Dettagli

LOW EMISSION RAPIDA, ECONOMICA, ECOLOGICA

LOW EMISSION RAPIDA, ECONOMICA, ECOLOGICA WAECO AirCon Service TUTTO PER L OFFICINA DI SERVIZIO PER CLIMATIZZATORI 2014 / 2015 LOW EMISSION RAPIDA, ECONOMICA, ECOLOGICA YEARS Stazioni di carica Refrigeranti e oli Lavaggio dell'impianto A/C Strumenti

Dettagli

Impianti termici alimentati da biomasse

Impianti termici alimentati da biomasse SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE PUBBLICITÀ 70% - FILIALE DI NOVARA giugno 2011 40 PUBBLICAZIONE PERIODICA DI INFORMAZIONE TECNICO-PROFESSIONALE Impianti termici alimentati da biomasse Sommario Direttore

Dettagli

RISCALDAMENTO A PAVIMENTO PER OGNI TIPO DI COSTRUZIONE

RISCALDAMENTO A PAVIMENTO PER OGNI TIPO DI COSTRUZIONE Sistema di regolazione metalplast smart-comfort Pagina 8 RISCALDAMENTO A PAVIMENTO PER OGNI TIPO DI COSTRUZIONE metalplast standard, compact-plus e compact-oeko. Sistema di regolazione metalplast smart-comfort.

Dettagli

GUIDA ALLE BUONE PRATICHE NEI RIFUGI IN QUOTA

GUIDA ALLE BUONE PRATICHE NEI RIFUGI IN QUOTA GUIDA ALLE BUONE PRATICHE NEI RIFUGI IN QUOTA Per gestori e proprietari espace-mont-blanc.com 2 GUIDA ALLE BUONE PRATICHE NEI RIFUGI IN QUOTA INTRODUZIONE In ragione della loro posizione in siti peculiari

Dettagli

Trane Horizon Serie ad assorbimento

Trane Horizon Serie ad assorbimento Trane Horizon Serie ad assorbimento refrigeratori raffreddati ad acqua ad assorbimento acqua calda o vapore monofase 500-800 tonnellate Progettati per applicazioni industriali e commerciali Giugno 2000

Dettagli

MANUALE PER VETRATE ISOLANTI

MANUALE PER VETRATE ISOLANTI MANUALE PER VETRATE ISOLANTI INFORMAZIONI Le informazioni contenute nel presente documento sono presentate in buona fede in base alle ricerche e alle osservazioni della Dow Corning, che le considera accurate.

Dettagli

LE CENTRALI TERMICHE. Progettazione e realizzazione IL SEPARATORE IDRAULICO. Funzioni e caratteristiche. dicembre 1999

LE CENTRALI TERMICHE. Progettazione e realizzazione IL SEPARATORE IDRAULICO. Funzioni e caratteristiche. dicembre 1999 PUBBLICAZIONE PERIODICA DI INFORMAZIONE TECNICO-PROFESSIONALE LE CENTRALI TERMICHE Progettazione e realizzazione IL SEPARATORE IDRAULICO Funzioni e caratteristiche SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE PUBBLICITÀ

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori Test noi consumatori Test noi consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi,servizi, ambiente - anno XXIII n. 6 del 4 febbraio 2011 - sped. in abb. post. DL 353/2003 ( conv. in

Dettagli

Isomax/Terra-Sol tecnologia per edifici

Isomax/Terra-Sol tecnologia per edifici Isomax/Terra-Sol tecnologia per edifici SOMMARIO Pagina 1. Introduzione 2 2. Utilizzo dell energia terrestre superficiale e sostenuta dal sole 2 per risparmiare energia in edifici 3. Indagine geotecnica

Dettagli

OVR Guida pratica per la protezione contro le sovratensioni

OVR Guida pratica per la protezione contro le sovratensioni OVR Guida pratica per la protezione contro le sovratensioni Indice Protezione contro le sovratensioni Danni causati dalle sovratensioni... 2 Origine delle sovratensioni Scariche atmosferiche... 4 Manovre

Dettagli

INDICAZIONI PER LA PROGETTAZIONE ED ELEMENTI PER IL CAPITOLATO dei prodotti vetrari per l edilizia

INDICAZIONI PER LA PROGETTAZIONE ED ELEMENTI PER IL CAPITOLATO dei prodotti vetrari per l edilizia INDICAZIONI PER LA PROGETTAZIONE ED ELEMENTI PER IL CAPITOLATO dei prodotti vetrari per l edilizia EDIZIONE SETTEMBRE 2014 PREFAZIONE La collaborazione avviata da alcuni anni tra Assovetro ed Anci ha

Dettagli