MC 2 Formazione e consulenza. La chiave del vostro successo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MC 2 Formazione e consulenza. La chiave del vostro successo"

Transcript

1 MC 2 Formazione e consulenza La chiave del vostro successo 1

2 2

3 1. Consulenza RSPP 2. Formazione RSPP 6. Certificazioni e controlli Indice Nomina RSPP esterna... 4 Nomina RSPP interna... Datore di lavoro: corso RSPP interna... 6 Dipendenti: corso RSPP interna Formazione lavoratori formazione lavoratori (nuovi assunti)... 8 formazione delega RLS... 9 nomina preposti addetto primo soccorso gestione emergenze (Antincendio) addetti segnaletica stradale lavoratori in ambienti confinati lavoratori in quota (DPI) Formazione macchinari macchine movimento terra carrelli elevatori e telescopici trattori agricoli e forestali piattaforme aeree mobili elevabili gru su autocarro carroponte gru mobili gru a torre pompe per calcestruzzo Medicina del lavoro Certificati CE, perizie e collaudi Certificati ISO,BS MCard e Flotta aperta 8. Altri servizi Medicina del lavoro... 2 Mcard Flotta aperta Gestione cantiere, prevenzione incendi, altri settori Marlia Group Marlia Group Contatti

4 1. Consulenza RSPP Nomina RSPP esterna (delega responsabilità a MC 2 ) In riferimento alle aziende che decidono di assegnare esternamente l incarico di RSPP (sollevandosi così dalla responsabilità e dagli oneri correlati) MC 2 supporta la loro struttura, assumendosi direttamente l incarico. Attraverso esperti qualificati MC 2 è in grado infatti di garantire consulenza continuativa in maniera tale da fornire una totale assistenza circa le problematiche di sicurezza e ambiente. L incarico di RSPP rappresenta un ruolo fondamentale essendo la figura tecnica di riferimento per le problematiche di sicurezza. Il D.Lgs 81/08 ha assegnato al ruolo maggiori responsabilità rispetto alla normativa precedente identificandone compiti di gestione e organizzazione del servizio. In caso di figura esterna l RSPP nominato garantisce la costante formazione personale e competenza specifica oltre che la possibilità di gestire in azienda solo una tematica per volta, senza farsi influenzare dalla produzione o altri impegni interni. Con la delega esterna del ruolo di RSPP l azienda si tutela in materia di sicurezza, mediante un percorso consentito dalla legge, avendo la garanzia di un supporto tecnico-giuridico costante. MC 2 garantisce assistenza al cliente in materia di igiene, sicurezza, ambiente e qualità, identificandone le caratteristiche necessità. L attività, strutturata in un numero di interventi annuali adeguato alla complessità e dimensione dell azienda si pone l obiettivo di soddisfare le esigenze del cliente tutelandolo nel rispetto dei requisiti normativi in vigore. Le azioni, concordate ad inizio rapporto (a seguito delle priorità identificate nell analisi di conformità iniziale) vengono condotte con l obiettivo di realizzare un sistema di gestione conforme alle norme BS 18001; questo requisito consente di garantire il rispetto di quanto indicato appunto nel D.Lgs 231/01. Sono comprensivi della consulenza: il supporto continuativo, l aggiornamento normativo, le verifiche di conformità dei luoghi di lavoro, la documentazione, il documento di valutazione dei rischi, la gestione degli appalti, la gestione della formazione, la gestione delle emergenze, la gestione delle problematiche ambientali. Inoltre la consulenza di MC 2 consente il rispetto della normativa in materia di igiene, sicurezza e ambiente nel rispetto e piena integrazione delle esigenze produttive e organizzative dell azienda; questo avviene grazie all esperienza di tecnici qualificati e all approccio specifico di MC 2 che ritiene l integrazione tra produzione e sicurezza il principale veicolo per la corretta gestione aziendale. Servizi accessori di consulenza: - Assistenza dedicata a problematiche specifiche; - Redazione di POS per cantieri di clienti; - Percorsi formativi dedicati su tematiche specifiche interne. 4

5 Nomina RSPP interna Per le aziende che decidono di assegnare internamente l incarico di RSPP (assumendosi così tutte le responsabilità direttamente) MC 2 è in grado di supportare la struttura del cliente in modo da consentire lo svolgimento del ruolo legalmente ed agevolmente. In questi casi l assistenza qualificata di MC 2 risulta fondamentale in quanto le figure interne incaricate per il ruolo di RSPP spesso hanno altri compiti e responsabilità legate all organizzazione e alla produzione e rischiano di dedicare meno tempo e impegno alle problematiche di sicurezza e ambiente. L incarico di RSPP rappresenta un ruolo molto importante: è la figura tecnica di riferimento per le problematiche di sicurezza. Il D.Lgs 81/08 ha assegnato al ruolo maggiori responsabilità rispetto alla normativa precedente identificandone compiti di gestione e organizzazione del servizio. In caso di figura interna l RSPP ha la possibilità di seguire le problematiche in modo più diretto: questo rappresenta un vantaggio ma allo stesso modo, se non condotto correttamente, un aggravante della posizione di fronte alla legge ed alle vigenti normative. Inoltre il ruolo di RSPP, sia se svolto direttamente dal Datore di Lavoro che da altro dipendente, prevede un dedicato percorso formativo e relativo aggiornamento. MC 2 garantisce assistenza al cliente in materia di igiene, sicurezza, ambiente e qualità identificandone le caratterische necessità. L attività, strutturata in un numero di interventi annuali adeguato alla complessità e dimensione dell azienda si pone l obiettivo di soddisfare le esigenze del cliente tutelandolo nel rispetto dei requisiti normativi in vigore. Le azioni, concordate ad inizio rapporto (a seguito delle priorità identificate nell analisi di conformità iniziale) vengono condotte con l obiettivo di realizzare un sistema di gestione conforme alle norme BS 18001; questo requisito consente di garantire il rispetto di quanto indicato appunto nel D.Lgs 231/01. Sono comprensivi della consulenza: il supporto continuativo, l aggiornamento normativo, le verifiche di conformità dei luoghi di lavoro, la documentazione, il documento di valutazione dei rischi, la gestione degli appalti, la gestione della formazione, la gestione delle emergenze, la gestione delle problematiche ambientali. Inoltre la consulenza di MC 2 consente il rispetto della normativa in materia di igiene, sicurezza e ambiente nel rispetto e piena integrazione delle esigenze produttive e organizzative dell azienda; questo avviene grazie all esperienza di tecnici qualificati e all approccio specifico di MC 2 che ritiene l integrazione tra produzione e sicurezza il principale veicolo per la corretta gestione aziendale.

6 2. Formazione RSPP Datore di lavoro: corso per RSPP interna di formazione specifica per Datori di Lavoro di aziende che ricoprono autonomamente il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Come tutti i corsi proposti, la formazione viene erogata mediante utilizzo di lezioni frontali e di tutti gli strumenti a disposizione dei docenti (audiovisivi, giochi di ruolo, esercitazioni). Il corso prevede prove di verifica dell apprendimento. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di viglilanza: Arresto da tre a sei mesi o nell ammenda da 2.00 a euro. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/

7 Dipendenti: corso per RSPP interna di formazione specifica per dipendenti di aziende che ricoprono con specifica delega il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Come tutti i corsi proposti la formazione viene erogata mediante utilizzo di lezioni frontali e di tutti gli strumenti a disposizione dei docenti (audiovisivi, giochi di ruolo, esercitazioni). Il corso prevede prove di verifica dell apprendimento. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di viglilanza: Arresto da tre a sei mesi o nell ammenda da 2.00 a euro. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/

8 3. Formazione lavoratori lavoratori (nuovi assunti) Il lavoratore riceve una formazione ed un addestramento adeguato e sufficiente in materia di sicurezza e di salute con particolare riferimento al proprio posto di lavoro e alle proprie mansioni. Formazione generale (per tutti i settori) Concetti di rischio; danno; prevenzione; protezione; organizzazione della prevenzione aziendale; diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali; organi di vigilanza, controllo e assistenza. Formazione specifica (alto rischio) Rischi infortuni; meccanici generali; elettrici generali; macchine; attrezzature; cadute dall alto; rischi da esplosione; rischi chimici; nebbie, oli, fumi, vapori, polveri; etichettatura; rischi cancerogeni; rischi biologici; rischi fisici; rumore; vibrazione; radiazioni; microclima e illuminazione; videoterminali; DPI organizzazione del lavoro; ambienti di lavoro; stress lavoro correlato; movimentazione manuale carichi; movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto); segnaletica; emergenze; le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico; procedure esodo e incendi; procedure organizzative per il primo soccorso; incidenti e infortuni mancati; altri rischi. A fine corso sarà rilasciato un attestato valido ai sensi del D.Lgs. 81/2008, art. 36 e

9 delega RLS (rappresentante dei lavoratori per la sicurezza) di formazione specifica rivolta al personale nominato per ricoprire il ruolo di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Come tutti i corsi proposti la formazione viene erogata mediante utilizzo di lezioni frontali e di tutti gli strumenti a disposizione dei docenti (audiovisivi, giochi di ruolo, esercitazioni). Il corso prevede prove di verifica dell apprendimento. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di vigilanza: Arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200 Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/ /

10 Formazione lavoratori nomina preposti Il corso consentirà ai partecipanti di migliorare la conoscenza del proprio ruolo, di comprenderne i limiti e le sfaccettature,di riconoscere le implicazioni penali di cui tener conto, di possedere gli strumenti cognitivi ed operativi per l assolvimento delle proprie funzioni. Contenuti e modalità: - Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità; - Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione; - Definizione e individuazione dei fattori di rischio; - Incidenti e infortuni mancati; - Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri; - Valutazione dei rischi dell azienda, con particolare riferimenti al contesto in cui il preposto opera; - Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; - Modalità di esercizio della funzione di controllo dell osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione. A fine corso sarà rilasciato un attestato valido ai sensi del D.Lgs. 81/2008, art. 18 e 19 e secondo il nuovo Accordo Stato Regioni. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di viglilanza: Arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/01 10

11 addetto primo soccorso Il Decreto Legislativo 81/2008, stabilisce che Il datore di lavoro, tenendo conto della natura della attività e delle dimensioni dell azienda o della unità produttiva, sentito il Medico Competente, prende i provvedimenti necessari in materia di primo soccorso e di assistenza medica di emergenza (Art. 4 Primo Soccorso). E dunque obbligo di ogni Azienda nominare un numero sufficiente di Addetti al Primo Soccorso Aziendale (Sanzione per il datore di lavoro: arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.00 a euro). Obiettivi del corso Il corso fornirà le competenze di base su come allertare il sistema di soccorso e attuare gli interventi di primo soccorso, conoscere i rischi specifici dell attività svolta, acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro. Destinatari e metodologia di svolgimento I destinatari del sono i lavoratori designati al Primo Soccorso (D.Lgs 81/08; D.M. 388/03). Tale figura può coincidere con il Datore di Lavoro (imprese o unità produttive fino a cinque lavoratori), ma anche con i Responsabili e gli Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, il Responsabile dei Lavoratori per la Sicurezza, i Dirigenti e i Preposti. L attività formativa sarà erogata attraverso lezioni frontali in aula con l utilizzo di una metodologia didattica che privilegerà un modello di tipo interattivo, caratterizzato da esercitazioni pratiche e confronti docente/discente. Attestato Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza agli allievi che avranno partecipato ad almeno il 90% del monte/ore previsto, superando la prova di valutazione finale. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di viglilanza: arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200 Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/

12 Formazione lavoratori gestione emergenze (Antincendio) Il corso illustrerà i modelli di comportamento utili alla gestione delle emergenze analizzando i più probabili scenari di rischio, i più frequenti errori e le misure precauzionali di esercizio. Contenuti e modalità di svolgimento: - L incendio e la prevenzione degli incendi; - Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio; - Esercitazioni pratiche; In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di viglilanza: Arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/01 8 ANNI 3 10 VALIDITA A fine corso sarà rilasciato un attestato valido ai sensi del DM 10/03/

13 addetti segnaletica stradale Il recente Decreto Interministeriale del 4 Marzo 2013 dal titolo Criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare ha introdotto nuove disposizioni in materia di Sicurezza nei cantieri stradali. Il Decreto è entrato in vigore il 20 aprile Il Decreto individua i criteri minimi che gli Enti gestori delle infrastrutture e le Imprese, affidatarie ed esecutrici, devono adottare per elaborare e mettere in atto procedure di lavoro durante le fasi di installazione, disinstallazione e manutenzione della segnaletica stradale di cantiere. aggiornamento entro 24 mesi dall entrata in vigore del citato Decreto. I corsi di formazione sono finalizzati all apprendimento di tecniche operative in presenza di traffico, adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di: - Installazione del cantiere; - Rimozione del cantiere; - Manovre di entrata ed uscita dal cantiere; - Interventi in emergenza La norma introduce, inoltre, l obbligo a carico del Datore di Lavoro di fornire una formazione specifica ai lavoratori adibiti all installazione ed alla rimozione della segnaletica stradale e ai preposti incaricati di gestire operativamente le attività di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stessa I soggetti tenuti allo svolgimento del corso che alla data di entrata in vigore del citato Decreto possano dimostrare di operare già nel settore da almeno 12 mesi, sono esonerati dalla frequenza corso di formazione, ma sono tenuti ad effettuare il corso di 13

14 Formazione lavoratori lavoratori in ambienti confinati Il corso per la sicurezza e la qualificazione nei lavori in ambienti confinati, ha l obiettivo di formare i partecipanti riguardo i concetti di pericolo, danno e prevenzione che si riscontrano in una attività lavorativa svolta in uno spazio confinato. Sarà data importanza all utilizzo dei dispositivi e delle strumentazioni messe a disposizione per affrontare il rischio esalazioni di gas tossici (dispositivi di protezione individuali respiratori e rilevatori di GAS). Parte teorica: - Definizioni e caratteristiche ed esempi di Spazi Confinati ; - Infortuni negli ultimi anni (l importanza della sensibilizzazione); - Evoluzione normativa: D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 (art. 66); Allegato IV D.P.R. n. 177/2011; - Obblighi dei soggetti responsabili; - Principali rischi e pericoli; - Anossia, gas, fumi, vapori, liquidi, rischio incendio ed esplosione, polvere, microclima, claustrofobia, caduta dall alto; 14 - Principali ruoli e mansioni; - Dispositivi di protezione individuali APVR (Uso, tipologia, filtri, ecc.); - Imbracature di sicurezza, tripode; - Rilevatori di gas; - Misuratori di esplosività; - Procedure ed istruzioni operative; - Tecniche di primo soccorso. Parte Pratica: - Addestramento all utilizzo dei dispotivi di protezione manuale APVR e DPI di III categoria; - Addestramento all utilizzo di Rilevatori gas e atmosfere esplosive; - Gestione di un emergenza con tecniche di primo soccorso (in caso di incendio/esplosione, anossia, presenza di gas tossici, recupero infortunato). Destinato ai Lavoratori dipendenti e Lavoratori autonomi, Datori di lavoro, Dirigenti, RSPP con incarico interno, Preposti che operano in qualsiasi tipologia di spazio confinato, trasporto, cantine vinicole, aziende di fornitura e gestione rifiuti, acqua, gas, elettricità, lavorazioni elettriche, telefonia, aziende di pulizia, aziende di manutenzione, aziende agricole, aziende chimiche e petrolifere, industrie in genere. A fine corso sarà rilasciato un attestato valido ai sensi del Dlgs 81/2008 e D.P.R. n. 177/ ANNI VALIDITA 10

15 lavoratori in quota (DPI) L art. 107 del D.Lgs. 81/08 definisce il lavoro in quota l attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 metri rispetto ad un piano stabile. Qualora non siano state adottate misure di protezione collettiva, considerate comunque come prioritarie dal legislatore, è necessario prevedere l uso di sistemi di arresto caduta, descritti dall art. 11 dello stesso testo. L art. 77 impone infine l obbligo di formazione ed addestramento circa l uso corretto e l utilizzo pratico dei DPI di III categoria, categoria che ricomprende i dispositivi di arresto caduta, per tutti i lavoratori che ne debbano fare uso. al loro uso. Il corso comprende le prove di addestramento pratico, la somministrazione di un test finale di verifica dell apprendimento, ed il rilascio dell attestato per tutti coloro che abbiano completato la frequenza. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di viglilanza: Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/ L obiettivo del corso è quello di accrescere il livello della sicurezza dei lavoratori che devono utilizzare i DPI per la prevenzione e la protezione del rischio di caduta, tramite il miglioramento sia delle conoscenze relative al pericolo compreso nel lavoro in quota, sia della capacità di operare utilizzando in modo corretto i DPI, tramite addestramento Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/

16 4. Formazione macchinari operatori macchine movimento terra per la formazione dell operatore di macchine movimento terra (escavatori e miniescavatori, pale e minipale, terne, dozer, grader, dumper, rulli e autoribaltabili a cingoli). L entrata in vigore del D.Lgs. 81/08, impone al datore di lavoro l obbligo di formazione specialistica dei lavoratori, in modo che le attrezzature vengano utilizzate in modo sicuro. Il corso ha una durata di 10 ore e scadenza quinquennale per ciascuna tipologia di attrezzatura. Lo scopo del corso macchine movimento terra è di approfondire le conoscenze e le capacità dell operatore, in modo da permettere un utilizzo responsabile del mezzo operativo, durante lo svolgimento delle fasi di scavo e trasporto, comprendendone le potenzialità di utilizzo, le caratteristiche tecniche ed i limiti, oltre che gestendo le necessarie verifiche di manutenzione. E previsto lo svolgimento di test teorici e pratici, per valutare le conoscenze acquisite durante il corso; verrà rilasciato un attestato di partecipazione / formazione / abilitazione a chi li supererà con successo. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di vigilanza:a carico del Datore di Lavoro arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/

17 operatori carrelli elevatori frontali, telescopici fissi o rotativi per la formazione dell operatore di carrelli elevatori frontali, telescopici fissi o rotativi. Il muletto o carrello elevatore ha ridotto notevolmente il lavoro manuale, ma è fonte di gravi infortuni se non adoperato correttamente. Il corso carrelli elevatori fornisce un valido contributo alla formazione di chi utilizza queste attrezzature. Permette di conoscere le procedure di preparazione e manutenzione del mezzo, senza prescindere dalle norme di sicurezza per la circolazione. Significativi anche i riferimenti normativi e le relative interpretazioni. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di vigilanza: A carico del Datore di Lavoro arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/ E previsto lo svolgimento di test teorici e pratici, per valutare le conoscenze acquisite durante il corso; verrà rilasciato un attestato di partecipazione/formazione/abilitazione a chi li supererà con successo

18 Formazione macchinari operatori trattori agricoli e forestali per la formazione dell operatore di trattori agricoli o forestali (gommati e cingolati). L Accordo della Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012 ha individuato le attrezzature da lavoro che richiedono specifiche abilitazioni, i percorsi formativi per gli operatori, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi e i requisiti minimi di tale formazione. E previsto lo svolgimento di test teorici e pratici, per valutare le conoscenze acquisite durante il Trattori agricoli e forestali; verrà rilasciato un attestato di partecipazione / formazione / abilitazione a chi li supererà con successo. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di vigilanza: A carico del Datore di Lavoro arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/

19 operatori piattaforme aeree mobili elevabili di formazione per operatore di piattaforme aeree (con e senza stabilizzatori). Il D.Lgs. 81/08 impone la formazione mansionistica di base e specialistica, in modo che nessuno possa utilizzare attrezzature di lavoro senza conoscerne i rischi connessi. Il corso piattaforme aeree è indicato per l operatore di piattaforme aeree: è un corso di formazione teorico-pratico, obbligatorio per gli operatori di piattaforme aeree, così come previsto dal D.Lgs. 81/2008. Al termine del corso, il partecipante sarà in grado di utilizzare una piattaforma aerea in totale sicurezza nel rispetto delle vigenti norme. previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di vigilanza: A carico del Datore di Lavoro arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/ E previsto lo svolgimento di test teorici e pratici, per valutare le conoscenze acquisite durante il corso; verrà rilasciato un attestato di partecipazione/formazione/abilitazione a chi li supererà con successo In caso di mancata effettuazione dei corsi 19

20 Formazione macchinari operatori gru su autocarro per la formazione del gruista operatore di gru su autocarro. Il D.Lgs. 81/08 impone la formazione mansionistica di base e specialistica, in modo che nessuno possa utilizzare attrezzature di lavoro senza conoscerne i rischi connessi. Il corso gruista è un corso di formazione teorico-pratico obbligatorio per gli operatori di apparecchi di sollevamento, così come previsto dal D.Lgs. 81/2008. Al termine del corso, il partecipante sarà in grado di utilizzare una gru su autocarro in totale sicurezza nel rispetto delle vigenti norme. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di vigilanza: A carico del Datore di Lavoro arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/ E previsto lo svolgimento di test teorici e pratici, per valutare le conoscenze acquisite durante il corso; verrà rilasciato un attestato di partecipazione/formazione/abilitazione a chi li supererà con successo

21 operatori carroponte per la formazione dell addetto al carroponte. Il corso tratta i principi fondamentali sulla sicurezza nel lavoro, e si prefigge di fornire le nozioni teorico / pratiche necessarie all utilizzo corretto e sicuro del mezzo, le norme di sicurezza per la circolazione e le procedure di preparazione, controllo e manutenzione di un mezzo di sollevamento e movimentazione dei carichi quale è il carroponte. ll corso è realizzato secondo quanto previsto dall art. 16 della Legge 31/98, dall art. 3 del Decreto nr. 94 del 17/09/99, dall art. 73 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Quest ultimo, al comma 1, prescrive che nell ambito degli obblighi di cui agli artt. 36 e 37, il datore di lavoro provvede, affinchè per ogni attrezzatura di lavoro messa a disposizione, i lavoratori incaricati dell uso dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e un addestramento adeguati, in rapporto alla sicurezza relativamente alle condizioni di impiego delle attrezzature ed alle situazioni anormali prevedibili. Per il rilascio dell attestato, il candidato dovrà dimostrare di aver appreso le norme essenziali superando l esame. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di vigilanza: A carico del Datore di Lavoro arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/01. 4/

22 Formazione macchinari operatori gru mobili per la formazione del gruista operatore di gru mobili. Il D.Lgs. 81/08 impone la formazione mansionistica di base e specialistica, in modo che nessuno possa utilizzare attrezzature di lavoro senza conoscerne i rischi connessi. Il corso gruista è un corso di formazione teorico-pratico obbligatorio per gli operatori di apparecchi di sollevamento, così come previsto dal D.Lgs. 81/2008. Al termine del corso, il partecipante sarà in grado di utilizzare una gru su mobile in totale sicurezza nel rispetto delle vigenti norme. E previsto lo svolgimento di test teorici e pratici, per valutare le conoscenze acquisite durante il corso; verrà rilasciato un attestato di partecipazione/formazione/abilitazione a chi li supererà con successo. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di vigilanza: A carico del Datore di Lavoro arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/

23 operatori gru a torre per la formazione del gruista operatore di gru a torre. Il D.Lgs. 81/08 impone la formazione mansionistica di base e specialistica, in modo che nessuno possa utilizzare attrezzature di lavoro senza conoscerne i rischi connessi. Il corso ha una durata di 12 ore e scadenza quinquennale. Il corso gruista è un corso di formazione teorico-pratico obbligatorio per gli operatori di apparecchi di sollevamento, così come previsto dal D.Lgs. 81/2008. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di viglilanza: A carico del Datore di Lavoro arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/ Al termine del corso, il partecipante sarà in grado di utilizzare una gru a torre in totale sicurezza nel rispetto delle vigenti norme. E previsto lo svolgimento di test teorici e pratici, per valutare le conoscenze acquisite durante il corso; verrà rilasciato un attestato di partecipazione / formazione / abilitazione a chi li supererà con successo

24 Formazione macchinari operatori pompe per calcestruzzo per la formazione dell operatore di pompe per calcestruzzo. Il D.Lgs. 81/08 impone la formazione mansionistica di base e specialistica, in modo che nessuno possa utilizzare attrezzature di lavoro senza conoscerne i rischi connessi. Il corso operatore autospurghi è un corso di formazione teorico-pratico, obbligatorio per gli operatori di pompe per calcestruzzo, così come previsto dal D.Lgs. 81/2008. A carico del Datore di Lavoro arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1200 a 200. Inoltre in caso di incidente si configura un reato per il quale il mancato rispetto della normativa vigente rappresenta una aggravante della posizione del Datore di lavoro e dell azienda per quanto previsto dal D.Lgs 231/01 8/16 20 Al termine del corso, il partecipante sarà in grado di utilizzare pompe per calcestruzzo in totale sicurezza nel rispetto delle vigenti norme. E previsto lo svolgimento di test teorici e pratici, per valutare le conoscenze acquisite durante il corso; verrà rilasciato un attestato di partecipazione/formazione/abilitazione a chi li supererà con successo. In caso di mancata effettuazione dei corsi previsti l azienda rischia sanzioni di seguito descritte in caso di verifica ispettiva da parte degli organi di vigilanza:

25 .Medicina del lavoro Sorveglianza Sanitaria e Incarico di Medico Competente. Attraverso la propria struttura MC 2 è in grado di fornire un supporto al cliente per la gestione degli adempimenti in materia sanitaria. Nello specifico con la nomina del Medico Competente si avviano le fasi di lavoro previste dal D.Lgs. 81/08 come la redazione del protocollo sanitario, l esecuzione delle visite mediche periodiche e accertamenti sanitari previsti dal protocollo, il rilascio dei certificati di idoneità alla mansione dei lavoratori, il sopralluogo in azienda e la redazione della relazione sanitaria annuale. In considerazione della struttura interna, MC 2 è in grado di erogare un servizio di Medicina del Lavoro perfettamente integrato con l intero Sistema Sicurezza Aziendale di cui fa parte l RSPP. Ogni Azienda o Datore di Lavoro infatti, dopo aver effettuato la Valutazione dei Rischi prevista dal Decreto Legislativo 81/08, qualora siano presenti rischi per i quali la legge prevede la Sorveglianza Sanitaria, deve nominare un Medico Competente. autorizzati in base all art. del D.Lgs.vo 277/91. Il Datore di Lavoro, scegliendo di convenzionarsi con la struttura di MC 2 che assegna all Azienda un proprio Medico Competente, oltre al servizio di sorveglianza sanitaria potrà così avere tutte le prestazioni di sicurezza, ottenendo in questo modo un servizio globale. In Italia sono poche le società di medicina del lavoro come la nostra che operano sull intero Territorio Nazionale. Il nostro gruppo può offrire anche assistenza alle aziende che chiedono di essere aiutate nell applicazione delle norme. Importante infatti è anche l attività di informazione e formazione che siamo in grado di offrire ai lavoratori. A richiesta possiamo fornire prestazioni diagnostiche per le sospette patologie professionali, per la gestione delle idoneità complesse, per la definizione della capacità lavorativa residua nei soggetti affetti da patologie, oltre ad offrire consulenza in ambito di igiene e sicurezza sul lavoro alle aziende del territorio. Tale ruolo può essere svolto da Medici Specialisti in Medicina del Lavoro e Medici 2

26 6. Certicazioni e controlli Cerificati CE, perizie e collaudi Certificati CE L articolo 23 del D. Lgs. 81/2008 (Obblighi dei fabbricanti e dei fornitori) vieta la fabbricazione, la vendita, il noleggio e la concessione in uso di attrezzature di lavoro, dispositivi di protezione individuale ed impianti che non sono rispondenti alle disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Tale disposizione implica che le macchine immesse sul mercato successivamente al 21/09/96 (data di entrata in vigore della Direttiva Macchine) debbano essere marcate CE; per quelle costruite in assenza di tali disposizioni occorre che la macchina sia dichiarata conforme alla Legislazione Previgente l entrata in vigore della Direttiva Macchina e/o deve essere conforme ai requisiti dall Allegato V del D. Lgs. 81/08, e quindi antinfortunisticamente aggiornata allo stato dell arte. Queste approvazioni possono essere fornite in conformità a quanto previsto dagli standard specifici del prodotto. All interno della comunità europea produttori e importatori devono assicurare che i loro prodotti rispettano i requisiti della Marcatura CE. La Marcatura CE è un logo che attesta la conformità di un prodotto ai RES (Requisiti Essenziali Sicurezza) previsti da una o più direttive comunitarie. CE è l acronimo di Conformità Europea e non di comunità europea o altre sigle che erroneamente circolano. Non si tratta né di un marchio di qualità, né di un marchio di origine. La sua presenza su un prodotto attesta che questo è stato costruito nel rispetto delle direttive comunitarie. Il marchio CE deve obbligatoriamente essere apposto su un prodotto quando una direttiva comunitaria lo preveda; se correttamene apposto, conferisce al prodotto il diritto alla libera circolazione in tutto il territorio comunitario. Quindi, per poter circolare in Europa, i prodotti devono dimostrare di essere conformi ai requisiti essenziali, in particolare di sicurezza, definiti dalle specifiche direttive europee. Queste direttive stabiliscono procedure per la valutazione dei prodotti ai fini della sicurezza e prevedono l apposizione della marcatura CE che attesta la conformità ai requisiti essenziali. 26

27 Perizie Asseverate macchinari Con una perizia asseverata, cioè una relazione datata e firmata da un tecnico qualificato, è possibile dichiarare che la macchina usata, non marcata CE o anche marcata CE ma che ha subito interventi di manutenzione migliorativa e straordinaria tali da non comportare una nuova immissione sul mercato, è conforme ai requisiti essenziali di salute e sicurezza definiti dall Allegato V del D.Lgs. 81/08. L erogazione del servizio prevede: - Nomina di un Tecnico qualificato; - Sopralluogo da parte del tecnico per verifica della macchina e della sua documentazione; Salute e Sicurezza) dell Allegato V del D. Lgs. 81/2008 presi in esame e analisi dei provvedimenti adottati; - Predisposizione della Dichiarazione di Conformità all allegato V del D.Lgs. 81/08 datata e firmata da parte del tecnico qualificato; - Stesura della perizia che può essere resa in forma asseverata e/o giurata; Il servizio è applicabile ai prodotti che rientrano nel campo di applicazione della Direttiva Macchine. Collaudi attrezzature e macchinari Per i dispositivi soggetti a verifiche e controlli da parte di enti accreditati MC 2 supporta l azienda nella gestione della pratica e ottenimento del collaudo. - Analisi degli interventi di manutenzione migliorativa e straordinaria effettuati ai fini della sicurezza; - Analisi dei RESS (Requisiti Essenziali di 27

28 Certicazioni e controlli Certificazioni ISO e BS Certificazione sistema gestione qualità ISO 9001 Lo standard internazionale ISO 9001 delinea le modalità per raggiungere alte prestazioni mettendo in atto processi che consentono di migliorare l efficienza operativa a tutti i livelli. ISO 9001 è lo standard più diffuso al mondo perché è in grado di assicurare la qualità dei processi, garantendo alle organizzazioni un vantaggio competitivo e il successo del business. In qualunque settore si operi, dalla produzione ai servizi, le aziende che lavorano con MC 2 hanno beneficiato di processi più efficienti, con un migliore controllo dei costi e una più rapida ed efficace nuova prassi operativa. Offriamo servizi specifici per le aziende di ogni settore e dimensione per garantire una rapida realizzazione del sistema di gestione. MC 2 fornisce un supporto lungo tutto il processo di sviluppo del sistema di gestione per eliminare le complessità, aumentare l efficienza e raggiungere gli obiettivi di business a qualunque livello. Certificazione sistema gestione ambiente ISO Una delle principali sfide per le imprese è l impatto delle attività sull ambiente e la crescita sostenibile dell organizzazione. Lo standard internazionale ISO è un sistema di gestione riconosciuto in tutto il mondo che fornisce una struttura per la gestione delle prestazioni ambientali. Lo standard è stato progettato per aiutare le aziende a mantenere alto il valore del business e contemporaneamente a gestire efficacemente la responsabilità ambientale Con lo sviluppo e l attuazione di una solida gestione ambientale si possono trarre grandi vantaggi, come la riduzione dei rifiuti, il miglioramento dell efficienza e il risparmio in termini economici. Con un sistema efficace, è possibile soddisfare le sempre più alte aspettative dei clienti in termini di responsabilità sociale d impresa, soddisfare al meglio le esigenze della catena dei fornitori e ottimizzare l operatività, con la conseguente riduzione dei costi. Certificazione sestione sicurezza BS La certificazione OHSAS (Occupational Health and Safety Assessment Series) definisce i requisiti di un Sistema di Gestione della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori (SSL), secondo quanto previsto dalle normative vigenti e in base ai pericoli ed ai rischi potenzialmente presenti sul posto di lavoro. Lo standard OHSAS 18001, frutto del lavoro congiunto di Enti di Normazione Nazionali, Enti di Certificazione e consulenti esperti in materia, è stato sviluppato per rispondere ad una precisa domanda del mercato che chiedeva con insistenza uno standard univoco per i Sistemi di Gestione della SSL. 28

29 Nell aprile 1999 è dunque nato l OHSAS, uno standard conforme ai principi indicati nella specifica BS 8800, la Guida ai Sistemi di Gestione della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori edita nel 1996 dal British Standards Institution. In seguito, nel gennaio 2000, è stata pubblicata un apposita guida al nuovo standard dal titolo OHSAS 18002: Sistemi di Gestione della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori - Linee guida per l implementazione dello standard OH- SAS Con l applicazione dello standard OHSAS il sistema di gestione viene valutato su diversi livelli. Il grado di applicabilità dello standard dipende da diversi fattori, quali la politica aziendale di SSL, la natura delle attività svolte e le condizioni in cui si opera. Possono ottenere la certificazione OHSAS le aziende di ogni dimensione, operanti in qualsiasi settore di attività che desiderano: - Dotarsi di un Sistema di Gestione della SSL al fine di tutelare tutti coloro che si trovano più facilmente esposti a rischi per la salute e la sicurezza nello svolgimento delle rispettive mansioni. - Implementare, gestire e migliorare nel tempo un Sistema di Gestione della SSL. - Assicurare la conformità con quanto stabilito dalla propria politica di SSL. - Dimostrare all esterno la propria conformità. - Certificare il proprio Sistema di Gestione della SSL avvalendosi di un organizzazione indipendente. I requisiti imposti dallo standard OHSAS dovranno trovare completa applicazione in ogni Sistema di Gestione della SSL. L applicabilità della certificazione dipenderà da diversi fattori, fra i quali la politica di SSL definita, il tipo di attività svolta e le condizioni nelle quali l azienda si trova ad operare. La certificazione OHSAS come servizio integrato. La norma OHSAS è pienamente compatibile con gli standard ISO 9001 per i Sistemi di Gestione della Qualità e ISO per i Sistemi di Gestione Ambientale. In questo modo le aziende che lo desiderano possono integrare agevolmente fra loro questi tre diversi sistemi di gestione. 29

30 7. MCard e Flotta aperta Il mondo MC 2 in una carta: nasce MCard L azienda Mc 2 Consulting azienda del gruppo Marlia associato al sistema Unindustria, è il centro formativo e di consulenza che aggiorna costantemente i propri clienti sulle nuove direttive in materia di sicurezza, sulle certificazioni e sul regolare utilizzo delle attrezzature. Il nostro team di formatori e consulenti con grande esperienza pluriennale maturata sul campo propone inoltre servizi innovativi di supporto alle aziende. Mc² Consulting è un azienda leader nel mercato italiano della consulenza e della formazione. L esperienza decennale dei nostri formatori e dei nostri tecnici ci ha consentito di operare con tutte le autorizzazioni regionali e nazionali e ci ha dato la possibilità di svolgere corsi e attività di consulenza su tutto il territorio italiano. 30 MCard La MCard consente al cliente di diventare Partner del gruppo Marlia, accedendo a tutti i nostri servizi in forma privilegiata. La tessera darà diritto a tutti i seguenti servizi e scontistiche. - MC 2 : risparmio del 20% su servizi Marlia Consulting; - Noleggio: Risparmio del 10% da listino. Con la MCard, inoltre il cliente può accedere al pacchetto Flotta aperta avendo la possibilità di noleggiare ad un unico canone vantaggioso una flotta di macchine a rotazione, in base alle esigenze operative. Le macchine appartenenti a questa flotta vengono sempre consegnate lavate e ingrassate per garantire la migliore efficienza operativa: filtri e olio vengono sostituiti ogni 100h e i cingoli non superano mai il 0% di usura. I modelli proposti nel servizio di alta qualità sono tutti full optional, come descritti nelle schede tecniche del listino; - Macchinari: Risparmio del 2% da listino; - Trasporti: Servizio carrello /h 6,00; - MSP (accessori nuovi): risparmio del % su listino accessori e del 7% su listino ricambi; - Movinvest (accessori usati): Risparmio dell 8% da listino; - Assistenza: nessun costo kilometrico per gli interventi in cantiere nelle province di Ravenna, Ferrara, Bologna e Modena; - Prove a banco, collaudi e revisioni motori e parti idrauliche: risparmio del 10%; - Macchina sostitutiva: risparmio del 0% da listino noleggio in caso di ricovero presso il nostro centro assistenza; - Accesso al pacchetto orario: alla stipula della MCard il cliente può scegliere di acquistare uno stock di ore di manodopera, senza scadenza, bloccandone il prezzo fino ad uno sconto del 2%. In questo modo il cliente non riceverà eventuali aumenti di prezzo nel corso del tempo. Verrà fatturato il pacchetto e allegato al contratto MCard: mano a mano che verranno eseguiti gli interventi di manutenzione, verranno scalate le ore di manodopera. Le ore sono cumulabili e valide per anni. Il costo della MCard è di 30,00+Iva annui.

31 Servizio di flotta aperta Contratto noleggio aperto Il contratto di noleggio aperto riassume e mette in evidenzia tutti i vantaggi citati nella pagina precedente. La Vostra azienda, avrà a disposizione un vero e proprio parco macchine, scegliendo quali mezzi mantenere come fissi e quali come supplemento di locazione. Marlia Noleggio offre una grande selezione di macchine movimento terra suddivise per tipo, peso ed architettura costruttiva. La flotta comprende miniescavatori ed escavatori, minipale cingolate e gommate, sollevatori telescopici, pale, dozer, piattaforme, macchinari da compattazione e taglio, accessori (benne, martelli, trivelle) a norma CE che rispettano le più severe direttive in materia di sicurezza. Nessuna macchina supera le ore o i anni di vita. Un risparmio notevole medio rispetto alla gestione di una flotta di proprietà. Il servizio offerto si intende di noleggio a freddo, ovvero della singola macchina escluso l operatore. L assicurazioneil cliente può scegliere come servizi aggiuntivi al canone la polizza mini Kasko e All risks che coprono rispettivamente in parte e per intero i danni economici eventualmente procurati. Manutenzione Il servizio comprende tutti gli interventi di manutenzione programmata: esecuzione tagliandi, rabbocchi olio e liquidi. Il servizio garantisce inoltre la sostituzione di pneumatici e cingoli. Fermo macchina = 0 Quanto costa un fermo macchina? Con la locazione viene eliminato totalmente. Finito il lavoro, il mezzo viene sostituito o depositato. Se a lavori in corso la macchina operatrice ha un avaria, il centro assistenza risponderà nell immediato, verificando il danno e, se è il caso, sostituendola. No cespitiil Il noleggio non appare nel bilancio come cespite. Non ci sono costi d ammortamento. Il noleggio è un semplice costo riportato nel conto economico come una locazione o un leasing. La detraibilità delle imposte è totale. Per la Vostra azienda Noleggiare significa non esporsi nei confronti di un creditore primario. Questo permette all azienda di avere un maggiore accesso al credito. Il noleggio Aperto della Flotta: Un contratto studiato appositamente per i clienti che preferiscono i vantaggi della locazione e che consente un risparmio medio del 30%. Con il solo pagamento di un canone si accede al noleggio di un parco macchine e si ha la possibilità a rotazione di scegliere quali mezzi mantenere fissi nei cantieri. 31

32 8. Altri servizi Gestione cantiere, prevenzione incendi e altri settori Gestione cantiere committente In caso di cantiere dove il cliente ha necessità di gestire le pratiche legate al Committente quali Direzione Lavori e ruolo di Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e esecuzione MC2 supporta l azienda assicurando le professionalità necessarie nel rispetto di quanto richiesto dal D.Lgs. 81/08. Il ruolo di coordinatore prevede tutte le fasi legate alla gestione della sicurezza in azienda con specifici comprensivi del rapporto con gli appaltatori seguendo tutte le fasi di lavoro e il relativo avanzamento. Certificato prevenzione incendi Per le aziende per le quali è necessaria la richiesta del Certificato prevenzione incendi per le attività svolte o le caratteristiche di impianti/attrezzature presenti MC2 supporta il cliente realizzando la pratica di richiesta al Comando dei VVFF. Comprensivi della gestione sono la produzione della documentazione necessaria, il rapporto con il Comando dei VVFF per pareri preliminari e fasi di analisi/confronto durante l iter di ottenimento del certificato. Settore Topografico Catastale Si eseguono rilevazioni accurate per l accatastamento di terreni, edifici civili e industriali, con fornitura su supporti cartacei e/o informatici dei rilievi effettuati; operazioni di riconfinamento e/o reperimento della posizione di termini e linee di mappa; rettifiche e spostamento di confini; schede catastali di edifici civili, pubblici, industriali, speciali; dichiarazione e denunce al catasto fabbricati; correzione dati catastali; volture catastali; ispezioni, visure, ricerche di atti catastali, mappe attuali o storiche. Settore Urbanistico Le attività sono multiple e consistono nella redazione di: - Comunicazione inizio lavori (C.I.L) per opere di manutenzione straordinaria; - Permessi di Costruire (P.d.C) oneroso e/o in sanatoria; - Denuncia Inizio Attività (D.I.A) onerosa e/o in sanatoria; - Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A) onerosa e/o in sanatoria; - Richieste di pareri preventivi tecnici comunali relativi a edifici esistenti; - Richiese di Autorizzazioni allo scarico residenziali e attività produttive; - Richiesta Numerazione Civica immobili; - Modifica, rinnovo e voltura di autorizzazione per variazione quali/quantitativa dello scarico e/o del punto di recapito dello scarico; - Autorizzazioni paesaggistiche (ordinarie o semplificate); - Richiesta Certificati di conformità edilizia, agibilità e destinazione urbanistica; - Richiesta Certificati di Destinazione urbanistica; - Richieste di parere preventivo igienico-sanitario AUSL per nuove attività e comunicazioni inizio attività; - Redazione di Certificazioni Energetiche di unità immobiliari residenziali/commerciali; - Redazione di Perizie Giurate e/o Relazioni di Stima per valutazioni di immobili; Settore Acustica In edilizia si redigono: Relazioni provvisionali per la determinazione dei Requisiti Acustici Passivi degli edifici, si esegue la Direzione lavori, Collaudi Acustici. 32

4. Formazione macchinari

4. Formazione macchinari . Formazione macchinari operatori macchine movimento terra per la formazione dell operatore di macchine movimento terra (escavatori e miniescavatori, pale e minipale, terne, dozer, grader, dumper, rulli

Dettagli

CATALOGO TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO

CATALOGO TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI PREPOSTI SECONDO L ACCORDO STATO REGIONI 21.12.2011 FORMAZIONE GENERALE Lavoratori definiti secondo

Dettagli

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico - Corso integrato Biologia generale e Chimica biologica Modulo didattico: Organizzazione di laboratorio e Sicurezza Salute e Sicurezza sul lavoro - 2 Informazione

Dettagli

PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE D.Lgs. 81/08, Artt. 36, 37

PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE D.Lgs. 81/08, Artt. 36, 37 PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE D.Lgs. 81/08, Artt. 36, 37 ALLEGATO REV DATA 19..26 IV INDICE PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE 1 INTRODUZIONE... 3 2 CLASSIFICAZIONE AZIENDA... 3 3 LUOGO DI SVOLGIMENTO

Dettagli

Pagina 1di 12. Accordo Stato Regioni 21/12/2011

Pagina 1di 12. Accordo Stato Regioni 21/12/2011 Pagina 1di 12 FIGURA ORE DOCUMENTI LEGGE CONTENUTI della FORMAZIONE Datore di Lavoro autonominato D. Lgs. 81/08 art. 17 Accordo Stato Regioni 21/12/2011: Responsabile Servizio comma 1 lettera b) e Prevenzione

Dettagli

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Consulenza e Formazione per ambiente, igiene e sicurezza sul lavoro certificata UNI EN ISO 9001:2008 n 555/01/S Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Incarico Responsabile del Servizio

Dettagli

Presentazione. Riferimenti societari

Presentazione. Riferimenti societari Catalogo Formazione 2015 Presentazione Da sempre attenta ed attiva nel campo della sicurezza sui luoghi di lavoro e della formazione FORM ITALIA Soc. Coop. Sociale è in grado di erogare, grazie anche alla

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE LEGISLATIVI I corsi di formazione risultano conformi (per contenuti e durata) a quanto previsto dal D.Lgs 81/2008 (e s.m.i.)

Dettagli

Scheda di sintesi Accordo Stato Regioni in materia di Formazione per Lavoratori Preposti Dirigenti

Scheda di sintesi Accordo Stato Regioni in materia di Formazione per Lavoratori Preposti Dirigenti 1 Scheda di sintesi Accordo Stato Regioni in materia di Formazione per Lavoratori Preposti Dirigenti Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome per la

Dettagli

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti Nuove regole per la formazione lavoratori preposti dirigenti 1 Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano

Dettagli

LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE LE NOVITÀ INTRODOTTE LA CORRELAZIONE CON IL TESTO UNICO. Catania, 25 febbraio 2012

LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE LE NOVITÀ INTRODOTTE LA CORRELAZIONE CON IL TESTO UNICO. Catania, 25 febbraio 2012 LA NUOVA DIRETTIVA MACCHINE LE NOVITÀ INTRODOTTE LA CORRELAZIONE CON IL TESTO UNICO Catania, 25 febbraio 2012 LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO NEL QUADRO DEL DECRETO N. 81/08 Ing. Mario ALVINO

Dettagli

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA 1 INDICE ATTREZZATURE 4 LAVORATORI 6 CORSI TECNICO SPECIFICI 7 RSPP 9 RLS 10 PREPOSTI 11 PREVENZIONE INCENDI 12 PRIMO

Dettagli

VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA

VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA In base alla normativa vigente, la sicurezza e salute sui luoghi di lavoro è il risultato concertato di più azioni svolte da una pluralità di soggetti, lavoratori compresi,nell

Dettagli

Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Ente di formazione accreditato dalla Regione Siciliana Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Page1 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO IN MATERIA

Dettagli

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi Accordo tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il Ministero della Salute, le Regioni e le Province autonome di Treno e di Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell articolo

Dettagli

AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO CATALOGO CORSI 0 AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO TITOLO CORSO: Corso di formazione per addetti antincendio "Rischio Basso" (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009, art. 37, c. 9, art. 46

Dettagli

SISTEMI INTEGRATI. Di seguito riportiamo una analisi più approfondita delle macro-aree con specifica evidenziazione dei servizi forniti.

SISTEMI INTEGRATI. Di seguito riportiamo una analisi più approfondita delle macro-aree con specifica evidenziazione dei servizi forniti. SISTEMI INTEGRATI Nasce dall esigenza di proporre alle aziende un servizio sempre più flessibile ed organizzato per meglio adattarsi alle necessità del mercato e nel contempo ampliare i servizi offerti

Dettagli

Pagina 1di 12 DO40. MODULO 1: normativo giuridico (Moduli 1 e 21/12/2011. responsabilità civile e penale e LEARNIN

Pagina 1di 12 DO40. MODULO 1: normativo giuridico (Moduli 1 e 21/12/2011. responsabilità civile e penale e LEARNIN DOCUMENTO Pagina 1di 12 Redatto da Verificato Approvato Rev. Ines Magnani Malvolti Daniela firma firma Carlo Veronesi FIGURA ORE DOCUMENTI LEGGE CONTENUTI della FORMAZIONE Datore di Lavoro autonominato

Dettagli

Safety Services s.r.l.

Safety Services s.r.l. Safety Services s.r.l. Consulenza per la Gestione della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Sistemi Qualità, Ambiente, Igiene degli Alimenti, Privacy Corsi di Formazione Aziendale Sede Legale: Via Petrarca

Dettagli

Dott. Ing. Rossella Benatti Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione Università degli Studi di Brescia

Dott. Ing. Rossella Benatti Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione Università degli Studi di Brescia Informazione e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro per i lavoratori, per i preposti e per i dirigenti e per gli addetti delle squadre di emergenza dell Università degli Studi di Brescia

Dettagli

RSPP DATORE DI LAVORO

RSPP DATORE DI LAVORO RSPP DATORE DI LAVORO RSPP RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Il corso si propone la finalità di fornire ai Datori di Lavoro le conoscenze necessarie per poter svolgere direttamente

Dettagli

D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015

D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015 D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015 Si riassumono di seguito gli obblighi formativi per le principali figure professionali tipiche delle imprese edili:

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA PER LAVORATORI NEOASSUNTI, IN ATTESA DI OCCUPAZIONE ED IMPIEGATI. (Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011)

CORSO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA PER LAVORATORI NEOASSUNTI, IN ATTESA DI OCCUPAZIONE ED IMPIEGATI. (Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011) CORSO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA PER LAVORATORI NEOASSUNTI, IN ATTESA DI OCCUPAZIONE ED IMPIEGATI (Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011) OBIETTIVI DEL CORSO: Fornire gli elementi di aggiornamento

Dettagli

Presentazione attività. SICUREZZA nei LUOGHI di LAVORO

Presentazione attività. SICUREZZA nei LUOGHI di LAVORO Presentazione attività SICUREZZA nei LUOGHI di LAVORO Indice - Chi siamo e cosa facciamo - La normativa base sulla sicurezza del lavoro - Gli obblighi formativi - I nostri servizi - Presenza territoriale

Dettagli

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA PROGRAMMA CORSI SICUREZZA 1 Formazione Generale Lavoratori Destinatari: Tutti i lavoratori. Dipendenti a tempo indeterminato e determinato, apprendisti, soci lavoratori di cooperativa, associati in partecipazione,

Dettagli

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN BASE ALL ACCORDO STATO-REGIONI L Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità della formazione ed aggiornamento dei lavoratori

Dettagli

SPISAL AZIENDA ULSS 20 - VERONA

SPISAL AZIENDA ULSS 20 - VERONA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO ACCORDO 21 dicembre 2011 Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro

Dettagli

19/06/2013. Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione. Corso lavoratori - CAA Dott. Palumbo 2

19/06/2013. Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione. Corso lavoratori - CAA Dott. Palumbo 2 CORSO di formazione per lavoratori ai sensi dell art. 37 del D.Lgs 81/08 e Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 Relatore: : Dott. Lazzaro Palumbo Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione Durata

Dettagli

Obblighi in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro

Obblighi in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro Normativa di riferimento: - D.Lgs 81/2008 - D.Lgs 106/2009 (integra il D.Lgs 81/2008) - Accordi della Conferenza Permanente Stato Regioni - Riferimenti a Codice Civile e Codice Penale - Sentenze della

Dettagli

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A.

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A. INDICE 1 GENERALITA... 2 2 RESPONSABILITA... 2 3 MODALITA DI GESTIONE DELLA... 2 3.1 DEI NEOASSUNTI... 3 3.2 MANSIONI SPECIFICHE... 4 3.3 PREPOSTI... 4 3.4 ALTRI INTERVENTI FORMATIVI... 4 3.5 DOCUMENTAZIONE

Dettagli

Catalogo formativo Fondoprofessioni

Catalogo formativo Fondoprofessioni Catalogo formativo Fondoprofessioni 2014 / 2015 CFA s.r.l Via Vittorio Emanuele II, 28 25030 Roncadelle (BS) Tel. 030/2584463 Fax 030/2580086 E-mail segreteria@cfaonline.it SOMMARIO SICUREZZA SUI LUOGHI

Dettagli

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA > SGS - SERTEC SETTORE FORMAZIONE FORMAZIONE SULLA SICUREZZA FIGURE PROFESSIONALI SOGGETTE A FORMAZIONE OBBLIGATORIA AI SENSI DEL D. LGS. 81/08 E S.M.I. Introduzione Il seguente documento offre un indicazione

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA REDAZIONE DEL POS

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA REDAZIONE DEL POS Istruzioni per la compilazione delle linee d indirizzo per la redazione del POS 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA REDAZIONE DEL POS (Documento da non allegare al POS) Il

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 Indice dei corsi 1. La gestione delle emergenze, BLS-D/PBLS-D e disostruzione delle vie aeree. Dedicato

Dettagli

Il sistema legislativo: esame delle MOD 2 4 FORMAZIONE IN AULA normative di riferimento.

Il sistema legislativo: esame delle MOD 2 4 FORMAZIONE IN AULA normative di riferimento. N MODULO TITOLO MODULO CONTENUTI DURATA TIPOLOGIA DI FORMAZIONE L approccio ala prevenzione attraverso il D. Lgs. 81/08 per un La filosofia del D. lgs. 81/08 in riferimento alla organizzazione di un sistema

Dettagli

SICUREZZA DI BASE. PR.A.IT. Soc.Coop. -Via A. Palazzeschi n. 28-06073 Corciano (PG) Tel. Fax +39 075 515 93 61 - E-Mail formazione@enteformazione.

SICUREZZA DI BASE. PR.A.IT. Soc.Coop. -Via A. Palazzeschi n. 28-06073 Corciano (PG) Tel. Fax +39 075 515 93 61 - E-Mail formazione@enteformazione. SICUREZZA DI BASE CODICE LAVORATORI ore corso RSG_000A CORSO GENERALE DI BASE 4 RSG_000B CORSO GENERALE RISCHIO BASSO SPECIFICO 4 RSG_000C CORSO GENERALE RISCHIO BASSO BASE E SPECIFICO 8 RSG_000D AGGIORNAMENTO

Dettagli

-PROGRAMMA DEL CORSO- Metodologia in Aula

-PROGRAMMA DEL CORSO- Metodologia in Aula -PROGRAMMA DEL CORSO- Metodologia in Aula CORSO RSPP DATORE DI LAVORO ALTO RISCHIO 48ORE D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 art. 34 coordinato al D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 ed Accordo Stato-Regioni del 21

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 Indice dei corsi 1. La gestione delle emergenze, BLS-D/PBLS-D e disostruzione delle vie aeree. Dedicato

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO BIOCHEM CONTROL SRL. Laboratorio Analisi Agroalimentare Medicina del Lavoro Formazione Professionale

CATALOGO FORMATIVO BIOCHEM CONTROL SRL. Laboratorio Analisi Agroalimentare Medicina del Lavoro Formazione Professionale n IT232335 Laboratorio iscritto al Registro Regionale dei Laboratori non annessi alle industrie alimentari ai fini dell autocontrollo al n. 21 Accreditamento ACCREDIA in conformità alla norma UNI CEI EN

Dettagli

Centro Regionale Ente di Formazione Giovanile Via Nazionale n. 295 09027 Serrenti (VS) Codice Fiscale e Partiva IVA 02823570920 Tel.

Centro Regionale Ente di Formazione Giovanile Via Nazionale n. 295 09027 Serrenti (VS) Codice Fiscale e Partiva IVA 02823570920 Tel. Catalogo offerta formativa La formazione continua Centro Regionale Ente di Formazione Giovanile Via Nazionale n. 295 09027 Serrenti (VS) Codice Fiscale e Partiva IVA 02823570920 Tel. 0709150085_ mail crefog@tiscali.it

Dettagli

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, approvato con il D.Lgs.9 aprile 2008, n. 81, modifico con D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI

Dettagli

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E CUREZZA SUL LAVORO AZIENDA BENNI PAOLO ASSETTO E STRUTTURE DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione e Protezione Nomina RSPP:

Dettagli

Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08

Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08 Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08 Chi è il lavoratore? Il lavoratore è quella persona che, indipendentemente

Dettagli

Realizziamo Servizi di Consulenza per le aziende

Realizziamo Servizi di Consulenza per le aziende La nostra società di consulenza, gli scopi e gli obiettivi Chi siamo Omnia S.r.l. nasce in Sardegna per offrire servizi integrati di consulenza prevalentemente nel settore delle imprese di costruzioni

Dettagli

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015. Catalogo corsi 2014-2015 Valrisk S.r.l. Pagina 1 di 46

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015. Catalogo corsi 2014-2015 Valrisk S.r.l. Pagina 1 di 46 CATALOGO CORSI Settembre 2014 Luglio 2015 Sede Operativa: Via Stelvio, 19-23014 Delebio (Sondrio) Sede legale: Via Giulio Uberti, 12-20129 MILANO Telefono:0342-684377 - FAX:0342-685899 e-mail: info@valrisk.it

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 I. PREMESSA Gruppo Ambiente Sicurezza S.r.l. nasce dall esperienza di tecnici, progettisti, formatori, medici del lavoro e consulenti legali. L insieme dei servizi da

Dettagli

Formazione lavoratori Rischio basso 4 ore Online (più 4 ore in aula obbligatorie escluse)

Formazione lavoratori Rischio basso 4 ore Online (più 4 ore in aula obbligatorie escluse) Formazione lavoratori Rischio basso 4 ore Online (più 4 ore in aula obbligatorie escluse) Descrizione del corso Obbiettivi Fornire ai partecipanti gli approfondimenti e aggiornamenti necessari per conoscere

Dettagli

Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente

Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente Carrello industriale semovente / Carrello semovente a braccio telescopico Carrello elevatore semovente telescopico

Dettagli

Corso per RSPP/ASPP modulo B5-68 ore. Corso per RSPP/ASPP modulo B5-68 ore

Corso per RSPP/ASPP modulo B5-68 ore. Corso per RSPP/ASPP modulo B5-68 ore Corso per RSPP/ASPP modulo B5-68 ore Titolo Destinatari Obiettivi e Finalità Normativa di riferimento Requisiti di ammissione Durata e modalità Corso per RSPP/ASPP modulo B5-68 ore Il modulo B5 è il corso

Dettagli

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015 & Settembre 2015 Luglio 2016. Catalogo corsi 2014-2015 & 2015-2016 Valrisk S.r.l.

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015 & Settembre 2015 Luglio 2016. Catalogo corsi 2014-2015 & 2015-2016 Valrisk S.r.l. CATALOGO CORSI Sede Operativa: Via Stelvio, 19-23014 Delebio (Sondrio) Sede legale: Via Giulio Uberti, 12-20129 MILANO Telefono:0342-684377 - FAX:0342-685899 e-mail: info@valrisk.it P.Iva 07246240969 Settembre

Dettagli

OSA Operatore Socio Assistenziale 600 ore (60 ore AULA + 240 ore FAD + 300 ore TIROCINIO)

OSA Operatore Socio Assistenziale 600 ore (60 ore AULA + 240 ore FAD + 300 ore TIROCINIO) CATALOGO FORMAZIONE Abilità personali CORSO Durata Costo OSA Operatore Socio Assistenziale 600 ore (60 ore AULA + 240 ore FAD + 300 ore TIROCINIO) OSS Operatore Socio Sanitario 1000 ore (330 ore AULA +

Dettagli

SICUREZZA, AMBIENTE, FORMAZIONE

SICUREZZA, AMBIENTE, FORMAZIONE SICUREZZA, AMBIENTE, FORMAZIONE Servizi di consulenza Più Formazione nasce dalla sinergia di professionisti, tecnici del settore per tutto quanto concerne la Sicurezza nei Luoghi di Lavoro, con l' entrata

Dettagli

Concetti generali in tema di PREVENZIONE e SICUREZZA del lavoro

Concetti generali in tema di PREVENZIONE e SICUREZZA del lavoro kiker Concetti generali in tema di PREVENZIONE e SICUREZZA del lavoro Collana PREVENZIONE E PROTEZIONE Collana PREVENZIONE E PROTEZIONE IL D.LGS.81/2008: TESTO UNICO SICUREZZA SUL LAVORO L evoluzione Normativa

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 Indice dei corsi 1. La gestione delle emergenze, BLS-D/PBLS-D e disostruzione delle vie aeree. Dedicato

Dettagli

AREA SICUREZZA CATALOGO CORSI 2013

AREA SICUREZZA CATALOGO CORSI 2013 AREA SICUREZZA CATALOGO CORSI 203 sviluppare sensibilità e competenze per accrescere la sicurezza in azienda Cerform è ente accreditato dalla Regione Emilia Romagna ed è certificato CORSI PER ASPP RSPP

Dettagli

Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico

Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico La formazione riferita a questo modulo formativo intende far acquisire le nozioni relative alla normativa e ai processi operativi che governano

Dettagli

(L. 257/92 D.P.R. 08/08/94 - DGR 5702/99) AUTORIZZAZIONE REGIONE LAZIO ALL EROGAZIONE DI CORSI NON FINANZIATI CON DETERMINA N.

(L. 257/92 D.P.R. 08/08/94 - DGR 5702/99) AUTORIZZAZIONE REGIONE LAZIO ALL EROGAZIONE DI CORSI NON FINANZIATI CON DETERMINA N. Corso per addetti alle attività di rimozione, bonifica, smaltimento dell'amianto (L. 257/92 D.P.R. 08/08/94 - DGR 5702/99) AUTORIZZAZIONE REGIONE LAZIO ALL EROGAZIONE DI CORSI NON FINANZIATI CON DETERMINA

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013.

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013. Conferenza Stato Regioni Province autonome: atto n. 53 del 22 febbraio 202, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del 2/03/202. L Accordo entra in vigore dopo 2 mesi

Dettagli

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Cod. Denominazione del corso Ore Pag. SI1 Formazione per operai/ primo ingresso in edilizia 16 2 SI2 RSPP/ASPP - Responsabili del

Dettagli

Formazione ed informazione Lavoratori

Formazione ed informazione Lavoratori Formazione ed informazione Lavoratori La formazione dei lavoratori sulla sicurezza è uno dei principali obblighi a carico del datore di lavoro secondo i contenuti e la durata previsti dall Accordo Stato

Dettagli

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O Documenti concernenti gli obblighi a carico del Datore di Lavoro Nomine e attestati di formazione

Dettagli

PROGRAMMA CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.)

PROGRAMMA CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.) PROGRAMMA CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.) (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009 art. 37, commi 10,11 e art. 47) Durata del corso Corso di 32 ore da svolgersi

Dettagli

Systema Consulting Srl

Systema Consulting Srl Corso di Formazione RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) valido ai sensi del com. 11, art. 37 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 ed all art. 2 del D.M. 16/01/97 SEDE DEL CORSO: Via C.A.

Dettagli

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROGRAMMA DEL CORSO R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE MODULO DI SPECIALIZZAZIONE) MACROSETTORE N. 6 COMMERCIO, TRASPORTO (Decreto Legislativo coordinato

Dettagli

La sicurezza delle macchine.aggiornamenti e novità

La sicurezza delle macchine.aggiornamenti e novità SERVIZIO PREVENZIONE E SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE La sicurezza delle macchine.aggiornamenti e novità Alba, 11 dicembre 2012 Marisa SALTETTI Tecnico della Prevenzione

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 Indice dei corsi 2 1. La gestione delle emergenze, BLS-D/PBLS-D e disostruzione delle vie aeree. Dedicato

Dettagli

AGGIORNAMENTO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

AGGIORNAMENTO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA FORMAZIONE SICUREZZA AGGIORNAMENTO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA OBIETTIVI FORMATIVI: fornire gli aggiornamenti normativi al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, ai sensi

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

SERVIZI PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA

SERVIZI PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA SERVIZI PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA www.easy-consult.it 1 I NOSTRI SERVIZI PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA DELLA TUA AZIENDA Il team di EASY CONSULT è in grado di affiancare imprenditori e manager

Dettagli

ADEGUAMENTI NORMATIVI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

ADEGUAMENTI NORMATIVI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ADEGUAMENTI NORMATIVI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Con il Decreto Interministeriale del 30 Novembre 2012 sono state recepite le PROCEDURE STANDARDIZZATE per l effettuazione della valutazione dei rischi (art.

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER L AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

CORSO DI FORMAZIONE PER L AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI CORSO DI FORMAZIONE PER L AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI D. lgs. 81/2008 (Testo Unico Salute e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro) Erogabile

Dettagli

CORSO RSPP RISCHIO ALTO

CORSO RSPP RISCHIO ALTO CORSO RSPP RISCHIO ALTO Obiettivi Destinatari Formazione per lo svolgimento da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dei rischi ai sensi dell art.34, comma 2 e 3, del decreto

Dettagli

PROGETTO FORMAZIONE. Sicurezza, Ambiente, Management

PROGETTO FORMAZIONE. Sicurezza, Ambiente, Management PROGETTO FORMAZIONE Sicurezza, Ambiente, Management Studio di Consulenza Aziendale Copyright STUDIODEMETRA 2001 Il presente documento è di proprietà di STUDIODEMETRA Ogni divulgazione e riproduzione o

Dettagli

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08)

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) L Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 (pubblicato in G.U. 11 gennaio 2012 n. 8) disciplina la durata, i contenuti

Dettagli

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014 EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014 L IMPORTANZA DELLA CORRETTA FORMAZIONE ALL USO IN SICUREZZA DEI MEZZI DI SOLLEVAMENTO AEREO Relatore: Avv. Lorenzo Perino Segretario IPAF Italia Il ruolo

Dettagli

Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo

Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo con Azienda Addetti alla manutenzione di estintori

Dettagli

ATTREZZATURE MACCHINE

ATTREZZATURE MACCHINE ATTREZZATURE MACCHINE Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012, pubblicato in G.U. il 12 marzo 2012, concernente l individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifi ca

Dettagli

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento Allegato II Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità

Istituto Superiore di Sanità 1 Istituto Superiore di Sanità SISTEMA DI COMUNICAZIONI PER LA PREVENZIONE E LA PROTEZIONE DEI LAVORATORI DOGE n. Disposizione Operativa Generale BOZZA PER COMMENTI Distribuzione finale: Responsabili delle

Dettagli

Oggi, 12 marzo 2013, entra in vigore l Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012. Riferimenti normativi

Oggi, 12 marzo 2013, entra in vigore l Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012. Riferimenti normativi Data 12 Marzo 2013 Protocollo: 93/13/GG/cm Servizio: Politiche Industria Contrattazione Sviluppo Sostenibile Agricoltura Cooperazione Oggetto: Formazione attrezzature. CIRCOLARE N. 18 - A tutte le strutture

Dettagli

Le Principali Novità

Le Principali Novità TESTO UNICO SULLA SICUREZZA E PREVENZIONE DAGLI INFORTUNI SUL LAVORO D. L.vo 81/08 Le Principali Novità Il 15 maggio 2008 è entrato in vigore il testo unico in materia di tutela della salute e sicurezza

Dettagli

Via G. Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053

Via G. Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053 Via G. Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053 www.scuoladiformazione.com info@scuoladiformazione.com La Scuola di Formazione è una società di consulenza e di formazione che assiste i suoi clienti privati

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE RSPP FORMATORI

CORSO DI FORMAZIONE RSPP FORMATORI Verona, 5 novembre 2012 Prot. n. 210/12 ARC/mm Circ. n. 210/FR/71-12 CORSO DI FORMAZIONE RSPP FORMATORI VALIDO PER L AGGIORNAMENTO DI RSPP (DATORI DI LA VORO E NON DATORI DI LAVORO) APINDUSTRIA, nell ottica

Dettagli

Gli obblighi in materia di valutazione dei rischi. Lazzarotto Walter - Tecnico della prevenzione

Gli obblighi in materia di valutazione dei rischi. Lazzarotto Walter - Tecnico della prevenzione Gli obblighi in materia di valutazione dei rischi Lazzarotto Walter - Tecnico della prevenzione SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Per quanto riguarda l organizzazione interna della sicurezza nei singoli

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

Accordi Stato/Regioni per la formazione

Accordi Stato/Regioni per la formazione Accordi Stato/Regioni per la formazione Accordo formazione RSPP Datore di Lavoro (D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, Art. 34, commi 2 e 3) Approvato il 21 dicembre 2011 Accordo in Conferenza permanente per i

Dettagli

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008 Formazione del personale Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO VISTO IL D.L gs. 9 aprile 2008,

Dettagli

Sicurezza in copertura: l importanza dell informazione, della formazione e dell addestramento dei lavoratori Loick Mattana

Sicurezza in copertura: l importanza dell informazione, della formazione e dell addestramento dei lavoratori Loick Mattana Sicurezza in copertura: l importanza dell informazione, della formazione e dell addestramento dei lavoratori Loick Mattana Lavorare in cantiere richiede sempre un adeguato approccio nei confronti della

Dettagli

ARGOMENTO. Criteri e strumenti per la valutazione dei rischi. Documento di valutazione dei rischi.

ARGOMENTO. Criteri e strumenti per la valutazione dei rischi. Documento di valutazione dei rischi. 1 Soc. Accreditata come ENTE FORMAT, presso la PROGRAMMA CORSO PER RSPP di cui all art. 32 del D. Lgs. 81/08 e dall'accordo 26 gennaio 2006 definito in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra

Dettagli

Settore AMBIENTE e SICUREZZA sul lavoro

Settore AMBIENTE e SICUREZZA sul lavoro Settore AMBIENTE e SICUREZZA sul lavoro Struttura di formazione professionale certificata UNI EN ISO 9001:200 e accreditata dalla Regione Piemonte per l erogazione di corsi di formazione (Certificato n.

Dettagli

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA GENNAIO/GIUGNO 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA GENNAIO/GIUGNO 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA GENNAIO/GIUGNO 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA 1 INDICE ATTREZZATURE 4 LAVORATORI 5 CORSI TECNICO SPECIFICI 6 FORMAZIONE FORMATORI 7 RSPP 8 RLS 10 PREPOSTI 11 PREVENZIONI

Dettagli

Via Fiorentina, 54 Pescia - 51017 PT - Italy Tel/fax +39 0572 74 912 info@tuscanyengineering.it - www.tuscanyengineering.it

Via Fiorentina, 54 Pescia - 51017 PT - Italy Tel/fax +39 0572 74 912 info@tuscanyengineering.it - www.tuscanyengineering.it Via Fiorentina, 54 Pescia - 51017 PT - Italy Tel/fax +39 0572 74 912 info@tuscanyengineering.it - www.tuscanyengineering.it Riferimento: Profilo.docx Revisione: A/10.03.2014 pag. 1 di 5 Profilo Aziendale

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it CATALOGO FORMATIVO SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it INDICE Corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione - Datore di

Dettagli

GUIDA APPLICATIVA BS OHSAS 18001:2007

GUIDA APPLICATIVA BS OHSAS 18001:2007 5 Febbraio 2009 Sicurezza e Salute sul Lavoro nel mondo delle costruzioni. Le responsabilità derivanti dal nuovo Testo Unico e i vantaggi di un sistema di gestione certificato secondo la norma OHSAS 18001:2007

Dettagli

BENVENUTI AL CORSO DI FORMAZIONE per RSPP e ASPP. Filippo Macaluso - Corso di formazione per RSPP e ASPP Modulo A 1

BENVENUTI AL CORSO DI FORMAZIONE per RSPP e ASPP. Filippo Macaluso - Corso di formazione per RSPP e ASPP Modulo A 1 BENVENUTI AL CORSO DI FORMAZIONE per RSPP e ASPP Filippo Macaluso - Corso di formazione per RSPP e ASPP Modulo A 1 MODULO 1 Ruolo di RSPP Presentazione del corso Filippo Macaluso - Corso di formazione

Dettagli

è un marchio Necsi Catalogo formazione aziendale

è un marchio Necsi Catalogo formazione aziendale è un marchio Necsi Catalogo formazione aziendale Siamo una società di ingegneri, consulenti, progettisti e installatori che opera in tutto il nord Italia con 5 sedi operative tra Veneto, Trentino Alto

Dettagli

L EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA SULLA SALUTE E SICUREZZA DEL LAVORO

L EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA SULLA SALUTE E SICUREZZA DEL LAVORO CORSO RESPONSABILI DEI SERVIZI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e dell Accordo tra Stato e Regioni 26 gennaio 2006 L EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA SULLA SALUTE E SICUREZZA DEL LAVORO

Dettagli

Assunzione di responsabilità nell ambito del Servizio Prevenzione e Protezione in collaborazione con le figure istituzionali coinvolte.

Assunzione di responsabilità nell ambito del Servizio Prevenzione e Protezione in collaborazione con le figure istituzionali coinvolte. CONSULENZE E CORSI CONSULENZA SICUREZZA VALUTAZIONE DEI RISCHI Individuazione e valutazione dei rischi derivanti dallo svolgimento dell attività lavorativa (D.Lgs 81/08); Redazione del Documento di Valutazione

Dettagli

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Da tenere in cantiere ai sensi del D. Lgs. 81/08 1. Documentazione Generale 01 02 Cartello informativo di cantiere Notifica Preliminare

Dettagli