RAP3 - Manuale Utente. SysNet

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RAP3 - Manuale Utente. SysNet"

Transcript

1 RAP3 - Manuale Utente SysNet

2 RAP3 - Manuale Utente SysNet Copyright 2005 SysNet snc

3 Table of Contents 1. Rap Descrizione generale L architettura Ambiente operativo Gestione di Rap Utenti Creazione Ricerca Modifica Assegnazione di un utente ai gruppi Modifica stato utente Cambio e ripristino password Cancellazione utente Società Creazione Società Ricerca Società Modifica società Cancellazione società Direzioni Creazione Ricerca Modifica Associazioni di utenti a direzioni Cancellazione Gruppi Creazione Ricerca Modifica Cancellazione Modifica utenti abbinati Applicazioni Censimento nuova applicazione Gestione applicazioni censite Modifica Cancellazione Ruoli Creazione Ricerca Modifica Associazione di utenti a ruoli Cancellazione Targets Creazione Ricerca Modifica Associazione utenti a targets Cancellazione Domini Creazione Ricerca Modifica Associazione di domini a società Cancellazione Subnets Creazione Ricerca iii

4 RAP3 - Manuale Utente Modifica Cancellazione Hosts Creazione Tipologia Ricerca Modifica Associazione di gruppi a hosts Cancellazione Proxy Creazione URL Ricerca Url Creazione liste Ricerca Liste Modifica Liste Cancellazione Liste Creazione Acl Ricerca ACL Modifica Acl Cancellazione ACL Self Service Modifica Dati Personali Modifica Password Agenti Footer Glossario iv

5 Chapter 1. Rap3 Descrizione generale RAP 3 è un acronimo, dove la cubatura vuol significare che ciascuna lettera indica tre parole differenti e rispettivamente: rule, roles, relations; authentication, authorization, auditing; profiling, policy, provisioning. Il suo scopo è quello di centralizzare e semplificare la gestione delle identità aziendali, siano esse riferite a persone, applicazioni o macchine. Le entità censite da RAP 3 possono essere gestite facilmente da una interfaccia WEB. RAP 3 permette di gestire centralmente utenti, profili e gruppi funzionali memorizzandoli su database, per poter amministrare i permessi di accesso alle risorse ed ai servizi disponibili sulla rete aziendale. Le caratteristiche principali di RAP 3 sono le seguenti: E integrabile a prodotti e servizi già esistenti, in particolare al sistema di gestione delle risorse umane; E in grado di importare la struttura aziendale direttamente dalla base dati dei dipendenti; Può gestire l accesso ai servizi in base alla struttura organizzativa importata (es. in base alla funzione/gruppo organizzativa/o assegnata/o all utente); E in grado di seguire l evoluzione della struttura aziendale (es. se un utente viene dislocato in altra sede oppure ottiene una promozione che implica variazioni nelle sue funzioni in azienda); Ha un architettura modulare ed estensibile con moduli predefiniti o realizzati ad hoc; Utilizza il Directory Server (tramite LDAP) per fornire servizi di autenticazione, autorizzazione e profilazione agli ambienti e applicazioni che supportano questo protocollo; Dispone di un interfaccia di amministrazione Web Based; Offre la possibilità di delegare un sottoinsieme dei poteri di amministrazione ad altre figure; Consente di eseguire lo startup di una Intranet completa sotto RAP 3. L architettura La struttura del prodotto è modulare, e si appoggia ad un motore che dialoga con un database sul quale sono memorizzate le identità gestite e le loro relazioni. Le informazioni sono poi pubblicate su uno o più directory server, o altri tipi di target. L applicazione è composta da una parte core che permette la gestione delle funzioni organizzative, degli utenti, dei profili, delle società e da moduli indipendenti relativi ai vari servizi. Per la gestione è stata realizzata una interfaccia browser based. 1

6 Rap3 La base dati di RAP 3 è alimentata da due sorgenti: il flusso dati proveniente dalle Human Resources; l interfaccia di amministrazione Il flusso dati che proviene dalla gestione delle risorse umane, con frequenza di aggiornamento variabile, contiene tutte le informazioni disponibili relativamente agli utenti interni ed alla struttura organizzativa. Tutte le informazioni contenute nel database vengono periodicamente pubblicate sul Directory Server e sono così rese disponibili per chi le dovrà utilizzare (servizi, applicazioni). Il Directory Server è ottimizzato per fornire le informazioni piuttosto che per gestirle (la funzione di gestione è propria della base dati) e per dare risposte veloci a ricerche anche complesse. La sua struttura ad albero è stata progettata per facilitarne la consultazione. Le informazioni presenti sul Directory Server possono essere pubbliche, cioè accessibili a tutti, o private, vale a dire accessibili tramite autenticazione. Il protocollo usato per dialogare con il Directory Server è LDAP, acronimo di Lightweight Directory Access Protocol, caratterizzato da una notevole flessibilità e leggerezza. Per aumentare il livello si sicurezza, è possibile aggiungere lo strato TLS al protocollo, permettendo così alle applicazioni di interrogare il directory su un canale criptato. Un agente (dbimport) alimenta la Base Dati del flusso dati; un altro agente (db2ldap) riporta le informazioni, con una certa periodicità, sul Directory Server. L amministrazione avviene tramite web ed è accessibile agli utenti delegati alla gestione delle risorse. Ogni utente amministratore potrà visualizzare e gestire solo le risorse di sua competenza, tramite un ruolo amministrativo assegnatogli. Mediante l interfaccia di amministrazione è possibile definire utenti esterni e gestire il meccanismo di amministrazione delle risorse (web, proxy, mail, applicazioni., ecc.). Tutti gli utenti non amministratori potranno modificare solo il loro profilo personale (es. l indirizzo, il numero di telefono), oppure effettuare delle richieste di attivazione (es. , navigazione internet). Il broker è il componente CGI che interfaccia il front-end di amministrazione con il core di RAP 3 ed i moduli applicativi; in risposta ad una richiesta il broker carica un template, avvia il modulo applicativo interessato ed aggiorna il Journal Log. L interfaccia è basata su template XSL ed è quindi customizzabile dall utente. Il broker deve essere configurato in modo da poter dialogare con la base dati. Il Journal Log è una tabella della base dati che tiene traccia di tutte le modifiche. Permette quindi di ricostruire la storia delle entità (es. il ciclo di vita di un utente o di un gruppo). L agente db2ldap consulta il Journal Log per 2

7 Rap3 sapere se sono state fatte modifiche, aggiunte e cancellazioni di dati; in caso affermativo, aggiorna il Directory Server. Per ognuna delle risorse della base dati esiste un modulo che si occupa della sua amministrazione. Oltre alle risorse di base (utenti, gruppi, società, funzioni, unità organizzative, relazionate tra loro) possono essere aggiunte o create nuove risorse e nuovi moduli di gestione (es. risorsa mail e rispettivo modulo di gestione). Ambiente operativo Il motore di RAP 3 attualmente gira in ambiente UNIX/Linux: la piattaforme sulla quale è stato testato a fondo è RedHat Linux, ma può essere portato facilmente su altri sistemi Unix. Il funzionamento su sistemi non Unix è teoricamente possibile, ma non è mai stato provato. Per quanto riguarda l ambiente client e i sistemi sui quali le identità possono essere pubblicate, l utente è libero di adottare il sistema operativo che preferisce in quanto RAP 3 fa uso di protocolli standard che garantiscono una completa interoperabilità. L accesso all interfaccia browser based è possibile tramite i browser più diffusi (es. Mozilla/Firefox, Netscape 6.x, Explorer 5.x). 3

8 Chapter 2. Gestione di Rap3 Per ogni entità definita nella base dati di RAP 3 esiste un modulo correlato che si occupa della sua gestione. Alle risorse di base (utenti, gruppi, società, direzioni) possono essere aggiunte nuove risorse e nuovi moduli relativi (es. risorsa mail e rispettivo modulo di gestione). Le pagine di RAP 3 presentano un interfaccia grafica ed una struttura logica comune per tutte le risorse: 1. Un menù a tendina, in cui compaiono le azioni accessibili dall utente in base al suo ruolo (vedi paragrafo 2.7 Ruoli); Il bottone a destra del menù serve a terminare la sessione corrente. 2. Un area centrale, in cui vengono visualizzate di volta in volta le schermate relative alle azioni richieste; 3. 3.Una barra di stato, che riporta l utente collegato, una serie di bottoni per accedere più velocemente alle azioni più comuni (ricerca utenti, ricerca società, ecc..); A seguito di una ricerca, a destra viene riportato il numero totale di pagine in cui sono stati suddivisi i risultati e il numero di pagina corrente. Il menù amministrazione, che è presente se l utente ha almeno uno dei permessi di amministrazione di RAP 3, permette di accedere a tutte le funzioni che gli sono garantite dal suo ruolo. 4

9 Chapter 3. Utenti Il modulo utenti permette di: Creare, cancellare o modificare un utente; Modificare i parametri di un utente; Associare utenti a gruppi, societa, direzioni e target. Dal menù di amministrazione, nella sezione Utenti, i pulsanti CREA e RICERCA permettono di accedere rispettivamente alle funzioni di Creazione di un nuovo utente e di Modifica di un utente già registrato. Creazione La creazione di un utente permette di inserire nel database RAP3 le informazioni relative ad un utente ed alla sua posizione all interno dell organizzazione. I dati relativi ad un utente vengono richiesti in due schermate successive. 1. La prima contiene i dati relativi all identità aziendale dell utente (società, direzione, funzione lavorativa, ecc..). I campi da valorizzare obbligatoriamente sono Nome e Cognome. Nel caso in cui si lasci in bianco uno o entrambi i campi, apparirà a video un messaggio di errore del tipo: "Inserire il campo Cognome/Nome". 5

10 Utenti Se non vengono specificati, username e password vengono automaticamente creati da RAP 3 : La username sarà composta dall iniziale del nome più il cognome dell utente (in caso di omonimia, verranno utilizzate le lettere successive del nome); La password di default è definita in etc/modules nel file mod_utenti.c ed è configurabile valorizzando l attributo utenti.default_password. Attualmente la password impostata di default è password. 2. La seconda contiene i dati personali dell utente (matricola, codice fiscale, indirizzo, numero di telefono, , ecc..). Si accede a questa schermata cliccando sul pulsante Continua nella prima form. 6

11 Utenti Cliccando sul pulsante Reset la form torna al suo aspetto iniziale. Cliccando sul pulsante Indietro si ritorna alla form precedente. In fase di censimento, l amministratore puo compilare solo la prima form (premendo il bottone CREA), lasciando all utente stesso il compito di completare i propri dati personali, oppure puo inserire alcuni dati personali (mediante il bottone CONTINUA). Alla conferma viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati inseriti. La freccia riporta alla prima schermata di creazione di un utente. Ricerca La funzione di ricerca degli utenti (menù Utenti/Ricerca) permette di filtrare gli utenti censiti in base a diversi criteri: Cognome Nome Username Direzione Società Funzione Stato (vedi sezione Modifica stato utente) 7

12 Utenti Per i primi tre campi è possibile specificare il tipo di ricerca, scegliendo tra i seguenti: inizia con - ricerca degli utenti il cui nome/cognome/username incomincia con ciò che abbiamo inserito; finisce con - ricerca degli utenti il cui nome/cognome/username finisce con ciò che abbiamo inserito; contiene - ricerca degli utenti il cui nome/cognome/username contiene ciò che abbiamo inserito; esatto - ricerca degli utenti il cui nome/cognome/username coincide esattamente con ciò che abbiamo inserito; Quando si ritrovano uno o più utenti, apparirà una maschera di gestione e riepilogo dei dati, come quella mostrata nella figura sottostante. 8

13 Utenti Per ciascun utente tovato vengono visualizzati Nome, Cognome, Username, Società ed un icona verde o rossa, a seconda che l utente sia attivo o inattivo. Gli utenti ritrovati vengono ordinati per nome e cognome e mostrati dieci per pagina. Al di sotto di essi si trovano cinque pulsanti di opzione: Modifica, per modificare i dati dell utente selezionato Gruppi, per associare l utente ai gruppi Stato, per modificare lo stato dell utente Password, per modificare la password dell utente Cancella, per la cancellazione dell utente Le frecce in fondo alla maschera consentono di passare da una pagina di risultati ad un altra e di ritornare rapidamente alla pagina iniziale (pulsate centrale). Questa funzionalità è attiva solo nel caso in cui il numero di elementi sia maggiore di 10, altrimenti i pulsanti sono inattivi. Se invece, in base criteri di ricerca selezionati, non viene ritrovato nessun utente, apparirà una maschera indicante il risultato nullo della ricerca effettuata. 9

14 Utenti Cliccando sul pulsante Indietro si ritorna alla maschera principale di ricerca. Modifica A partire dai risultati della ricerca, è sufficiente selezionare la riga corrispondente all utente desiderato (che risulterà evidenziata in giallo) e quindi cliccare sul pulsante Modifica. Apparirà una schermata di visualizzazione e modifica dei dati relativi all utente scelto, come mostrato in figura. Cliccando sul pulsante Indietro, si ritorna alla maschera precedente con i risultati della ricerca. Cliccando sul pulsante Continua, apparirà una maschera per la modifica dei dati personali dell utente. 10

15 Utenti Alla conferma dei dati (cliccando sul pulsante Modifica), viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati dell utente modificato. Il pulsante Risultati riporta alla pagina con tutti i risultati. Assegnazione di un utente ai gruppi Il pulsante Gruppi consente la visualizzazione e la modifica dei gruppi a cui appartiene l utente. L utente è un componente dei Gruppi classificati come IN; non è invece incluso nei Gruppi OUT. Selezionando uno dei gruppi IN e premendo il pulsante Modifica l utente sarà escluso dal quel gruppo, selezionando uno dei gruppi OUT e premendo il pulsante Modifica l utente sarà incluso in quel gruppo. 11

16 Utenti Cliccando sul pulsante Indietro, si ritorna alla maschera precedente con i risultati della ricerca. Modifica stato utente Il pulsante Stato consente la visualizzazione e la modifica dei dati relativi allo stato (attivo o inattivo se non ha accesso ai servizi) dell utente selezionato. Le opzioni di stato (Tutti, Attivi, Inattivi, Temporanei, Sospesi) definiscono un ulteriore parametro per la ricerca degli utenti: Attivi: tutti gli utenti presenti in società Inattivi: gli utenti non più presenti in società, ma registrati nella base dati Temporanei: gli utenti attivi a tempo determinato Sospesi: gli utenti inattivi temporaneamente in attesa di essere riattivati Selezionando uno degli stati e premendo il pulsante Modifica l utente assumerà lo stato scelto. 12

17 Utenti Cliccando sul pulsante Indietro, si ritorna alla maschera precedente con i risultati della ricerca. Cambio e ripristino password Il pulsante Password consente l impostazione della password dell utente selezionato. La nuova password deve essere differente da quella in uso e da quella predendente quella in uso. Premendo il pulsante Modifica la password viene settata al valore inserito nella form. Cliccando sul pulsante Indietro, si ritorna alla maschera precedente con i risultati della ricerca. Premendo il pulsante Ripristina la password viene riportata al valore predefinito dall amministratore. 13

18 Utenti Cliccando sul pulsante Risultati, si ritorna alla maschera con i risultati della ricerca. Cancellazione utente Il pulsante Cancella della pagina di ricerca porta alla pagina per l eliminazione vera a propria dell utente. Il pulsante Indietro riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista utenti. Il pulsante Cancella elimina in modo definitivo e permanente l utente. Alla conferma della cancellazione appare una maschera di riepilogo dell utente cancellato. 14

19 Utenti Cliccando sul pulsante Risultati, si ritorna alla maschera con i risultati della ricerca. 15

20 Chapter 4. Società Questa sezione permette di censire le società gestite dal sistema di IM. Questa opzione può essere utile per gestire organizzazioni complesse composte da più società distinte, oppure per gestire identità appartenenti a società esterne (fornitori, clienti, ecc..). Creazione Società Nella schermata aperta dal comando crea, si inseriscono nome e dati di una nuova società. Il pulsante crea all interno della maschera conferma i dati inseriti, il pulsante reset cancella quanto immesso. Il solo campo obbligatorio è il nome. 16

21 Società Alla conferma viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati inseriti. La freccia riporta alla prima schermata di creazione di una società. Ricerca Società Dal menù di amministrazione, premendo prima società, quindi ricerca si accede alla maschera di ricerca per società. Il pulsante cerca all interno della maschera di dati conferma la ricerca secondo i dati inseriti. Solo per il campo di ricerca Nome e possibile specificare il tipo di ricerca: inizia con - ricerca il nome delle società che incominciano con ciò che abbiamo inserito; finisce - con ricerca il nome delle società che finiscono con ciò che abbiamo inserito; contiene - ricerca il nome delle società che contengono ciò che abbiamo inserito; esatto - ricerca i campi per gli utenti che corrispondono esattamente a ciò che abbiamo inserito. 17

22 Società Se i campi non vengono riempiti, il sistema mostra tutte le società censite. Se non ci sono società che corrispondo ai criteri di ricerca, il sistema presenta un messaggio di errore di questo tipo. In questo caso ritornare alla maschera di ricerca e rivedere i parametri della richiesta. Modifica società A conferma della ricerca, si presenta una pagina che riporta nome, dati principali della società e due pulsanti di opzione: modifica per modificare i dati della società selezionata cancella per cancellare la società. 18

23 Società Per selezionare una società cliccare sulla nome o sui dati. A conferma della selezione, lo sfondo della riga della società selezionata cambierà colore. Le frecce in fondo alla maschera consentono di passare da una pagina di risultati a un altra e di ritornare rapidamente alla pagina iniziale (pulsate centrale). Questa funzionalità è attiva solo nel caso in cui il numero di elementi sia maggiore di 10, altrimenti i pulsanti sono inattivi. Nella pagina di modifica, il pulsante modifica conferma l aggiornamento, il pulsante indietro riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista società. 19

24 Società Alla conferma dei dati, viene visualizzata una maschera unicamente informativa che riepiloga i dati appena inseriti. Cancellazione società Il pulsante cancella della maschera di ricerca, porta alla cancellazione della società selezionata. Il pulsante cancella elimina in modo definitivo e permanente la società, il pulsante indietro riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista società. 20

25 Società Alla conferma dei dati, viene visualizzata una maschera di accettazione. Il pulsante risultati riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista società. Una società non può essere rimossa se associata ad uno o più utenti. Un messaggio d errora notifica il verificarsi di questa evenienza. 21

26 Società In questo caso occorre accedere alla sezione utenti/ricerca, quindi selezionare la società, e rimuovere tutti gli utenti. 22

27 Chapter 5. Direzioni Questa sezione consente di censire le unità organizzative di una società, con i relativi legami gerarchici con le altre unità e con gli utenti. Creazione Nella schermata aperta dal comando Crea, si inseriscono i dati relativi alla nuova direzione. I campi obbligatori sono: Nome Descrizione Codice, campo alfa-numerico utilizzato automaticamente da RAP 3 per determinare il nome dell Host se non inserito dall utente Società Direzione Padre, cioè la gerarchia che deve rispettare un utente che fa parte di una direzione Se si cerca di creare una direzione senza specificare nome, descrizione o società, viene visualizzato un messaggio di errore, se non viene specificato il padre la direzione viene identificata al livello più alto, quello dirigenziale. Il pulsante Crea all interno della maschera di dati conferma i dati inseriti, il pulsante Reset annulla l inserimento. 23

28 Direzioni Il pulsante Reset riporta la form ai valori iniziali. Il pulsante Continua permette di inserire dati accessori per la direzione che si sta creando. Tutti i campi sono facoltativi. 24

29 Direzioni Il pulsante Reset riporta la form ai valori iniziali. Il pulsante Indietro riporta alla maschera precedente. Alla conferma (cliccando sul pulsante Crea), viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati inseriti. Il pulsante Freccia riporta alla pagina di creazione di una direzione. Ricerca Nella schermata aperta dal comando ricerca, si ricerca una direzione già creata per una determinata società. La funzione di ricerca delle direzioni (menù Direzioni/Ricerca) permette di filtrare le direzioni censite in base a : Nome della direzione Nome della società di appartenenza della direzione 25

30 Direzioni Il pulsante Reset riporta la form ai valori iniziali. Il pulsante Cerca all interno della maschera di dati conferma la ricerca. Se il parametro società viene omesso la ricerca della direzione avverrà su tutte le società. Quando si ritrova una direzione/i, appare una maschera di gestione dei dati: Per ciascuna direzione tovata vengono visualizzati Nome, Società e Descrizione. Le direzioni trovate vengono ordinate per nome e mostrate dieci per pagina. Al di sotto di esse si trovano tre pulsanti di opzione: 26

31 Direzioni Modifica, per modificare i dati della direzione selezionata Cancella, per cancellare la direzione Utenti, per assegnare utenti alla direzione selezionata Le frecce in fondo alla maschera consentono di passare da una pagina di risultati a un altra in caso fossero un numero di elementi maggiore a 10. Modifica Il pulsante Modifica consente la visualizzazione e la modifica dei dati relativi a quella direzione. Il pulsante Modifica all interno della maschera conferma i cambiamenti apportati. Il pulsante Indietro riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista direzioni. Il pulsante Continua permette di modificare i dati accessori per la direzione selezionata. facoltativi. Tutti i campi sono 27

32 Direzioni Il pulsante Indietro riporta alla pagina precedente. Il pulsante Reset riporta la form ai valori iniziali. Alla conferma dei dati, viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati. Il pulsante Freccia riporta alla pagina di creazione di una direzione. Associazioni di utenti a direzioni Il pulsante Utenti consente la visualizzazione e la modifica degli utenti appartenenti a quella direzione. 28

33 Direzioni Gli utenti che sono classificati come IN, fanno parte di quella direzione; non lo sono invece quelli presenti negli utenti OUT. Selezionando un utente fra quelli IN e premendo il pulsante Modifica l utente sarà escluso dal quella direzione, selezionando uno degli utenti OUT e premendo il pulsante Modifica l utente sarà incluso in quella direzione. Cancellazione Il pulsante cancella consente di eliminare la direzione selezionata. 29

34 Direzioni Il pulsante Indietro riporta alla pagina di estione delle direzioni. Il pulsante Cancella nella maschera di conferma cancellazione elimina in modo definitivo e permanente la direzione. Alla conferma della cancellazione appare una maschera di riepilogo della direzione cancellata. Cliccando sul pulsante Risultati, si ritorna alla maschera con i risultati della ricerca. 30

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

IMPORTAZIONI. TeamPortal - Importazioni 20120200

IMPORTAZIONI. TeamPortal - Importazioni 20120200 IMPORTAZIONI - INDICE... 3 Anagrafiche... 4 Anagrafiche esterne... 5 Client abilitati... 6 2 Le funzioni trattate in questa sezione permettono di gestire la fase di importazione dei dati provenienti da

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli