RAP3 - Manuale Utente. SysNet

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RAP3 - Manuale Utente. SysNet"

Transcript

1 RAP3 - Manuale Utente SysNet

2 RAP3 - Manuale Utente SysNet Copyright 2005 SysNet snc

3 Table of Contents 1. Rap Descrizione generale L architettura Ambiente operativo Gestione di Rap Utenti Creazione Ricerca Modifica Assegnazione di un utente ai gruppi Modifica stato utente Cambio e ripristino password Cancellazione utente Società Creazione Società Ricerca Società Modifica società Cancellazione società Direzioni Creazione Ricerca Modifica Associazioni di utenti a direzioni Cancellazione Gruppi Creazione Ricerca Modifica Cancellazione Modifica utenti abbinati Applicazioni Censimento nuova applicazione Gestione applicazioni censite Modifica Cancellazione Ruoli Creazione Ricerca Modifica Associazione di utenti a ruoli Cancellazione Targets Creazione Ricerca Modifica Associazione utenti a targets Cancellazione Domini Creazione Ricerca Modifica Associazione di domini a società Cancellazione Subnets Creazione Ricerca iii

4 RAP3 - Manuale Utente Modifica Cancellazione Hosts Creazione Tipologia Ricerca Modifica Associazione di gruppi a hosts Cancellazione Proxy Creazione URL Ricerca Url Creazione liste Ricerca Liste Modifica Liste Cancellazione Liste Creazione Acl Ricerca ACL Modifica Acl Cancellazione ACL Self Service Modifica Dati Personali Modifica Password Agenti Footer Glossario iv

5 Chapter 1. Rap3 Descrizione generale RAP 3 è un acronimo, dove la cubatura vuol significare che ciascuna lettera indica tre parole differenti e rispettivamente: rule, roles, relations; authentication, authorization, auditing; profiling, policy, provisioning. Il suo scopo è quello di centralizzare e semplificare la gestione delle identità aziendali, siano esse riferite a persone, applicazioni o macchine. Le entità censite da RAP 3 possono essere gestite facilmente da una interfaccia WEB. RAP 3 permette di gestire centralmente utenti, profili e gruppi funzionali memorizzandoli su database, per poter amministrare i permessi di accesso alle risorse ed ai servizi disponibili sulla rete aziendale. Le caratteristiche principali di RAP 3 sono le seguenti: E integrabile a prodotti e servizi già esistenti, in particolare al sistema di gestione delle risorse umane; E in grado di importare la struttura aziendale direttamente dalla base dati dei dipendenti; Può gestire l accesso ai servizi in base alla struttura organizzativa importata (es. in base alla funzione/gruppo organizzativa/o assegnata/o all utente); E in grado di seguire l evoluzione della struttura aziendale (es. se un utente viene dislocato in altra sede oppure ottiene una promozione che implica variazioni nelle sue funzioni in azienda); Ha un architettura modulare ed estensibile con moduli predefiniti o realizzati ad hoc; Utilizza il Directory Server (tramite LDAP) per fornire servizi di autenticazione, autorizzazione e profilazione agli ambienti e applicazioni che supportano questo protocollo; Dispone di un interfaccia di amministrazione Web Based; Offre la possibilità di delegare un sottoinsieme dei poteri di amministrazione ad altre figure; Consente di eseguire lo startup di una Intranet completa sotto RAP 3. L architettura La struttura del prodotto è modulare, e si appoggia ad un motore che dialoga con un database sul quale sono memorizzate le identità gestite e le loro relazioni. Le informazioni sono poi pubblicate su uno o più directory server, o altri tipi di target. L applicazione è composta da una parte core che permette la gestione delle funzioni organizzative, degli utenti, dei profili, delle società e da moduli indipendenti relativi ai vari servizi. Per la gestione è stata realizzata una interfaccia browser based. 1

6 Rap3 La base dati di RAP 3 è alimentata da due sorgenti: il flusso dati proveniente dalle Human Resources; l interfaccia di amministrazione Il flusso dati che proviene dalla gestione delle risorse umane, con frequenza di aggiornamento variabile, contiene tutte le informazioni disponibili relativamente agli utenti interni ed alla struttura organizzativa. Tutte le informazioni contenute nel database vengono periodicamente pubblicate sul Directory Server e sono così rese disponibili per chi le dovrà utilizzare (servizi, applicazioni). Il Directory Server è ottimizzato per fornire le informazioni piuttosto che per gestirle (la funzione di gestione è propria della base dati) e per dare risposte veloci a ricerche anche complesse. La sua struttura ad albero è stata progettata per facilitarne la consultazione. Le informazioni presenti sul Directory Server possono essere pubbliche, cioè accessibili a tutti, o private, vale a dire accessibili tramite autenticazione. Il protocollo usato per dialogare con il Directory Server è LDAP, acronimo di Lightweight Directory Access Protocol, caratterizzato da una notevole flessibilità e leggerezza. Per aumentare il livello si sicurezza, è possibile aggiungere lo strato TLS al protocollo, permettendo così alle applicazioni di interrogare il directory su un canale criptato. Un agente (dbimport) alimenta la Base Dati del flusso dati; un altro agente (db2ldap) riporta le informazioni, con una certa periodicità, sul Directory Server. L amministrazione avviene tramite web ed è accessibile agli utenti delegati alla gestione delle risorse. Ogni utente amministratore potrà visualizzare e gestire solo le risorse di sua competenza, tramite un ruolo amministrativo assegnatogli. Mediante l interfaccia di amministrazione è possibile definire utenti esterni e gestire il meccanismo di amministrazione delle risorse (web, proxy, mail, applicazioni., ecc.). Tutti gli utenti non amministratori potranno modificare solo il loro profilo personale (es. l indirizzo, il numero di telefono), oppure effettuare delle richieste di attivazione (es. , navigazione internet). Il broker è il componente CGI che interfaccia il front-end di amministrazione con il core di RAP 3 ed i moduli applicativi; in risposta ad una richiesta il broker carica un template, avvia il modulo applicativo interessato ed aggiorna il Journal Log. L interfaccia è basata su template XSL ed è quindi customizzabile dall utente. Il broker deve essere configurato in modo da poter dialogare con la base dati. Il Journal Log è una tabella della base dati che tiene traccia di tutte le modifiche. Permette quindi di ricostruire la storia delle entità (es. il ciclo di vita di un utente o di un gruppo). L agente db2ldap consulta il Journal Log per 2

7 Rap3 sapere se sono state fatte modifiche, aggiunte e cancellazioni di dati; in caso affermativo, aggiorna il Directory Server. Per ognuna delle risorse della base dati esiste un modulo che si occupa della sua amministrazione. Oltre alle risorse di base (utenti, gruppi, società, funzioni, unità organizzative, relazionate tra loro) possono essere aggiunte o create nuove risorse e nuovi moduli di gestione (es. risorsa mail e rispettivo modulo di gestione). Ambiente operativo Il motore di RAP 3 attualmente gira in ambiente UNIX/Linux: la piattaforme sulla quale è stato testato a fondo è RedHat Linux, ma può essere portato facilmente su altri sistemi Unix. Il funzionamento su sistemi non Unix è teoricamente possibile, ma non è mai stato provato. Per quanto riguarda l ambiente client e i sistemi sui quali le identità possono essere pubblicate, l utente è libero di adottare il sistema operativo che preferisce in quanto RAP 3 fa uso di protocolli standard che garantiscono una completa interoperabilità. L accesso all interfaccia browser based è possibile tramite i browser più diffusi (es. Mozilla/Firefox, Netscape 6.x, Explorer 5.x). 3

8 Chapter 2. Gestione di Rap3 Per ogni entità definita nella base dati di RAP 3 esiste un modulo correlato che si occupa della sua gestione. Alle risorse di base (utenti, gruppi, società, direzioni) possono essere aggiunte nuove risorse e nuovi moduli relativi (es. risorsa mail e rispettivo modulo di gestione). Le pagine di RAP 3 presentano un interfaccia grafica ed una struttura logica comune per tutte le risorse: 1. Un menù a tendina, in cui compaiono le azioni accessibili dall utente in base al suo ruolo (vedi paragrafo 2.7 Ruoli); Il bottone a destra del menù serve a terminare la sessione corrente. 2. Un area centrale, in cui vengono visualizzate di volta in volta le schermate relative alle azioni richieste; 3. 3.Una barra di stato, che riporta l utente collegato, una serie di bottoni per accedere più velocemente alle azioni più comuni (ricerca utenti, ricerca società, ecc..); A seguito di una ricerca, a destra viene riportato il numero totale di pagine in cui sono stati suddivisi i risultati e il numero di pagina corrente. Il menù amministrazione, che è presente se l utente ha almeno uno dei permessi di amministrazione di RAP 3, permette di accedere a tutte le funzioni che gli sono garantite dal suo ruolo. 4

9 Chapter 3. Utenti Il modulo utenti permette di: Creare, cancellare o modificare un utente; Modificare i parametri di un utente; Associare utenti a gruppi, societa, direzioni e target. Dal menù di amministrazione, nella sezione Utenti, i pulsanti CREA e RICERCA permettono di accedere rispettivamente alle funzioni di Creazione di un nuovo utente e di Modifica di un utente già registrato. Creazione La creazione di un utente permette di inserire nel database RAP3 le informazioni relative ad un utente ed alla sua posizione all interno dell organizzazione. I dati relativi ad un utente vengono richiesti in due schermate successive. 1. La prima contiene i dati relativi all identità aziendale dell utente (società, direzione, funzione lavorativa, ecc..). I campi da valorizzare obbligatoriamente sono Nome e Cognome. Nel caso in cui si lasci in bianco uno o entrambi i campi, apparirà a video un messaggio di errore del tipo: "Inserire il campo Cognome/Nome". 5

10 Utenti Se non vengono specificati, username e password vengono automaticamente creati da RAP 3 : La username sarà composta dall iniziale del nome più il cognome dell utente (in caso di omonimia, verranno utilizzate le lettere successive del nome); La password di default è definita in etc/modules nel file mod_utenti.c ed è configurabile valorizzando l attributo utenti.default_password. Attualmente la password impostata di default è password. 2. La seconda contiene i dati personali dell utente (matricola, codice fiscale, indirizzo, numero di telefono, , ecc..). Si accede a questa schermata cliccando sul pulsante Continua nella prima form. 6

11 Utenti Cliccando sul pulsante Reset la form torna al suo aspetto iniziale. Cliccando sul pulsante Indietro si ritorna alla form precedente. In fase di censimento, l amministratore puo compilare solo la prima form (premendo il bottone CREA), lasciando all utente stesso il compito di completare i propri dati personali, oppure puo inserire alcuni dati personali (mediante il bottone CONTINUA). Alla conferma viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati inseriti. La freccia riporta alla prima schermata di creazione di un utente. Ricerca La funzione di ricerca degli utenti (menù Utenti/Ricerca) permette di filtrare gli utenti censiti in base a diversi criteri: Cognome Nome Username Direzione Società Funzione Stato (vedi sezione Modifica stato utente) 7

12 Utenti Per i primi tre campi è possibile specificare il tipo di ricerca, scegliendo tra i seguenti: inizia con - ricerca degli utenti il cui nome/cognome/username incomincia con ciò che abbiamo inserito; finisce con - ricerca degli utenti il cui nome/cognome/username finisce con ciò che abbiamo inserito; contiene - ricerca degli utenti il cui nome/cognome/username contiene ciò che abbiamo inserito; esatto - ricerca degli utenti il cui nome/cognome/username coincide esattamente con ciò che abbiamo inserito; Quando si ritrovano uno o più utenti, apparirà una maschera di gestione e riepilogo dei dati, come quella mostrata nella figura sottostante. 8

13 Utenti Per ciascun utente tovato vengono visualizzati Nome, Cognome, Username, Società ed un icona verde o rossa, a seconda che l utente sia attivo o inattivo. Gli utenti ritrovati vengono ordinati per nome e cognome e mostrati dieci per pagina. Al di sotto di essi si trovano cinque pulsanti di opzione: Modifica, per modificare i dati dell utente selezionato Gruppi, per associare l utente ai gruppi Stato, per modificare lo stato dell utente Password, per modificare la password dell utente Cancella, per la cancellazione dell utente Le frecce in fondo alla maschera consentono di passare da una pagina di risultati ad un altra e di ritornare rapidamente alla pagina iniziale (pulsate centrale). Questa funzionalità è attiva solo nel caso in cui il numero di elementi sia maggiore di 10, altrimenti i pulsanti sono inattivi. Se invece, in base criteri di ricerca selezionati, non viene ritrovato nessun utente, apparirà una maschera indicante il risultato nullo della ricerca effettuata. 9

14 Utenti Cliccando sul pulsante Indietro si ritorna alla maschera principale di ricerca. Modifica A partire dai risultati della ricerca, è sufficiente selezionare la riga corrispondente all utente desiderato (che risulterà evidenziata in giallo) e quindi cliccare sul pulsante Modifica. Apparirà una schermata di visualizzazione e modifica dei dati relativi all utente scelto, come mostrato in figura. Cliccando sul pulsante Indietro, si ritorna alla maschera precedente con i risultati della ricerca. Cliccando sul pulsante Continua, apparirà una maschera per la modifica dei dati personali dell utente. 10

15 Utenti Alla conferma dei dati (cliccando sul pulsante Modifica), viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati dell utente modificato. Il pulsante Risultati riporta alla pagina con tutti i risultati. Assegnazione di un utente ai gruppi Il pulsante Gruppi consente la visualizzazione e la modifica dei gruppi a cui appartiene l utente. L utente è un componente dei Gruppi classificati come IN; non è invece incluso nei Gruppi OUT. Selezionando uno dei gruppi IN e premendo il pulsante Modifica l utente sarà escluso dal quel gruppo, selezionando uno dei gruppi OUT e premendo il pulsante Modifica l utente sarà incluso in quel gruppo. 11

16 Utenti Cliccando sul pulsante Indietro, si ritorna alla maschera precedente con i risultati della ricerca. Modifica stato utente Il pulsante Stato consente la visualizzazione e la modifica dei dati relativi allo stato (attivo o inattivo se non ha accesso ai servizi) dell utente selezionato. Le opzioni di stato (Tutti, Attivi, Inattivi, Temporanei, Sospesi) definiscono un ulteriore parametro per la ricerca degli utenti: Attivi: tutti gli utenti presenti in società Inattivi: gli utenti non più presenti in società, ma registrati nella base dati Temporanei: gli utenti attivi a tempo determinato Sospesi: gli utenti inattivi temporaneamente in attesa di essere riattivati Selezionando uno degli stati e premendo il pulsante Modifica l utente assumerà lo stato scelto. 12

17 Utenti Cliccando sul pulsante Indietro, si ritorna alla maschera precedente con i risultati della ricerca. Cambio e ripristino password Il pulsante Password consente l impostazione della password dell utente selezionato. La nuova password deve essere differente da quella in uso e da quella predendente quella in uso. Premendo il pulsante Modifica la password viene settata al valore inserito nella form. Cliccando sul pulsante Indietro, si ritorna alla maschera precedente con i risultati della ricerca. Premendo il pulsante Ripristina la password viene riportata al valore predefinito dall amministratore. 13

18 Utenti Cliccando sul pulsante Risultati, si ritorna alla maschera con i risultati della ricerca. Cancellazione utente Il pulsante Cancella della pagina di ricerca porta alla pagina per l eliminazione vera a propria dell utente. Il pulsante Indietro riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista utenti. Il pulsante Cancella elimina in modo definitivo e permanente l utente. Alla conferma della cancellazione appare una maschera di riepilogo dell utente cancellato. 14

19 Utenti Cliccando sul pulsante Risultati, si ritorna alla maschera con i risultati della ricerca. 15

20 Chapter 4. Società Questa sezione permette di censire le società gestite dal sistema di IM. Questa opzione può essere utile per gestire organizzazioni complesse composte da più società distinte, oppure per gestire identità appartenenti a società esterne (fornitori, clienti, ecc..). Creazione Società Nella schermata aperta dal comando crea, si inseriscono nome e dati di una nuova società. Il pulsante crea all interno della maschera conferma i dati inseriti, il pulsante reset cancella quanto immesso. Il solo campo obbligatorio è il nome. 16

21 Società Alla conferma viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati inseriti. La freccia riporta alla prima schermata di creazione di una società. Ricerca Società Dal menù di amministrazione, premendo prima società, quindi ricerca si accede alla maschera di ricerca per società. Il pulsante cerca all interno della maschera di dati conferma la ricerca secondo i dati inseriti. Solo per il campo di ricerca Nome e possibile specificare il tipo di ricerca: inizia con - ricerca il nome delle società che incominciano con ciò che abbiamo inserito; finisce - con ricerca il nome delle società che finiscono con ciò che abbiamo inserito; contiene - ricerca il nome delle società che contengono ciò che abbiamo inserito; esatto - ricerca i campi per gli utenti che corrispondono esattamente a ciò che abbiamo inserito. 17

22 Società Se i campi non vengono riempiti, il sistema mostra tutte le società censite. Se non ci sono società che corrispondo ai criteri di ricerca, il sistema presenta un messaggio di errore di questo tipo. In questo caso ritornare alla maschera di ricerca e rivedere i parametri della richiesta. Modifica società A conferma della ricerca, si presenta una pagina che riporta nome, dati principali della società e due pulsanti di opzione: modifica per modificare i dati della società selezionata cancella per cancellare la società. 18

23 Società Per selezionare una società cliccare sulla nome o sui dati. A conferma della selezione, lo sfondo della riga della società selezionata cambierà colore. Le frecce in fondo alla maschera consentono di passare da una pagina di risultati a un altra e di ritornare rapidamente alla pagina iniziale (pulsate centrale). Questa funzionalità è attiva solo nel caso in cui il numero di elementi sia maggiore di 10, altrimenti i pulsanti sono inattivi. Nella pagina di modifica, il pulsante modifica conferma l aggiornamento, il pulsante indietro riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista società. 19

24 Società Alla conferma dei dati, viene visualizzata una maschera unicamente informativa che riepiloga i dati appena inseriti. Cancellazione società Il pulsante cancella della maschera di ricerca, porta alla cancellazione della società selezionata. Il pulsante cancella elimina in modo definitivo e permanente la società, il pulsante indietro riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista società. 20

25 Società Alla conferma dei dati, viene visualizzata una maschera di accettazione. Il pulsante risultati riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista società. Una società non può essere rimossa se associata ad uno o più utenti. Un messaggio d errora notifica il verificarsi di questa evenienza. 21

26 Società In questo caso occorre accedere alla sezione utenti/ricerca, quindi selezionare la società, e rimuovere tutti gli utenti. 22

27 Chapter 5. Direzioni Questa sezione consente di censire le unità organizzative di una società, con i relativi legami gerarchici con le altre unità e con gli utenti. Creazione Nella schermata aperta dal comando Crea, si inseriscono i dati relativi alla nuova direzione. I campi obbligatori sono: Nome Descrizione Codice, campo alfa-numerico utilizzato automaticamente da RAP 3 per determinare il nome dell Host se non inserito dall utente Società Direzione Padre, cioè la gerarchia che deve rispettare un utente che fa parte di una direzione Se si cerca di creare una direzione senza specificare nome, descrizione o società, viene visualizzato un messaggio di errore, se non viene specificato il padre la direzione viene identificata al livello più alto, quello dirigenziale. Il pulsante Crea all interno della maschera di dati conferma i dati inseriti, il pulsante Reset annulla l inserimento. 23

28 Direzioni Il pulsante Reset riporta la form ai valori iniziali. Il pulsante Continua permette di inserire dati accessori per la direzione che si sta creando. Tutti i campi sono facoltativi. 24

29 Direzioni Il pulsante Reset riporta la form ai valori iniziali. Il pulsante Indietro riporta alla maschera precedente. Alla conferma (cliccando sul pulsante Crea), viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati inseriti. Il pulsante Freccia riporta alla pagina di creazione di una direzione. Ricerca Nella schermata aperta dal comando ricerca, si ricerca una direzione già creata per una determinata società. La funzione di ricerca delle direzioni (menù Direzioni/Ricerca) permette di filtrare le direzioni censite in base a : Nome della direzione Nome della società di appartenenza della direzione 25

30 Direzioni Il pulsante Reset riporta la form ai valori iniziali. Il pulsante Cerca all interno della maschera di dati conferma la ricerca. Se il parametro società viene omesso la ricerca della direzione avverrà su tutte le società. Quando si ritrova una direzione/i, appare una maschera di gestione dei dati: Per ciascuna direzione tovata vengono visualizzati Nome, Società e Descrizione. Le direzioni trovate vengono ordinate per nome e mostrate dieci per pagina. Al di sotto di esse si trovano tre pulsanti di opzione: 26

31 Direzioni Modifica, per modificare i dati della direzione selezionata Cancella, per cancellare la direzione Utenti, per assegnare utenti alla direzione selezionata Le frecce in fondo alla maschera consentono di passare da una pagina di risultati a un altra in caso fossero un numero di elementi maggiore a 10. Modifica Il pulsante Modifica consente la visualizzazione e la modifica dei dati relativi a quella direzione. Il pulsante Modifica all interno della maschera conferma i cambiamenti apportati. Il pulsante Indietro riporta alla pagina di modifica, cancellazione, lista direzioni. Il pulsante Continua permette di modificare i dati accessori per la direzione selezionata. facoltativi. Tutti i campi sono 27

32 Direzioni Il pulsante Indietro riporta alla pagina precedente. Il pulsante Reset riporta la form ai valori iniziali. Alla conferma dei dati, viene visualizzata una maschera di accettazione, riepilogativa dei dati. Il pulsante Freccia riporta alla pagina di creazione di una direzione. Associazioni di utenti a direzioni Il pulsante Utenti consente la visualizzazione e la modifica degli utenti appartenenti a quella direzione. 28

33 Direzioni Gli utenti che sono classificati come IN, fanno parte di quella direzione; non lo sono invece quelli presenti negli utenti OUT. Selezionando un utente fra quelli IN e premendo il pulsante Modifica l utente sarà escluso dal quella direzione, selezionando uno degli utenti OUT e premendo il pulsante Modifica l utente sarà incluso in quella direzione. Cancellazione Il pulsante cancella consente di eliminare la direzione selezionata. 29

34 Direzioni Il pulsante Indietro riporta alla pagina di estione delle direzioni. Il pulsante Cancella nella maschera di conferma cancellazione elimina in modo definitivo e permanente la direzione. Alla conferma della cancellazione appare una maschera di riepilogo della direzione cancellata. Cliccando sul pulsante Risultati, si ritorna alla maschera con i risultati della ricerca. 30

System & Network Integrator. Rap 3 : suite di Identity & Access Management

System & Network Integrator. Rap 3 : suite di Identity & Access Management System & Network Integrator Rap 3 : suite di Identity & Access Management Agenda Contesto Legislativo per i progetti IAM Impatto di una soluzione IAM in azienda La soluzione di SysNet: Rap 3 I moduli l

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

Posta Elettronica Certificata Manuale di amministrazione semplificata del servizio PEC di TI Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argoment nti 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche

Dettagli

QUICK START GUIDE F640

QUICK START GUIDE F640 QUICK START GUIDE F640 Rev 1.0 PARAGRAFO ARGOMENTO PAGINA 1.1 Connessione dell apparato 3 1.2 Primo accesso all apparato 3 1.3 Configurazione parametri di rete 4 2 Gestioni condivisioni Windows 5 2.1 Impostazioni

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Guida all amministrazione del servizio MINIMANU.IT.DMPS1400 002 Posta Elettronica Certificata Manuale di amministrazione del servizio PEC di Telecom Italia Trust Technologies

Dettagli

Corso BusinessObjects SUPERVISOR

Corso BusinessObjects SUPERVISOR Corso BusinessObjects SUPERVISOR Il modulo SUPERVISOR permette di: impostare e gestire un ambiente protetto per prodotti Business Objects distribuire le informazioni che tutti gli utenti dovranno condividere

Dettagli

Splunk. Manuale utente per l applicazione Garante Privacy 15/09/2010. Ver. 1.2.0

Splunk. Manuale utente per l applicazione Garante Privacy 15/09/2010. Ver. 1.2.0 Splunk Manuale utente per l applicazione Garante Privacy 15/09/2010 Ver. 1.2.0 INDICE PREMESSA PER L AMMINISTRATORE SPLUNK... 4 1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 5 2 LOGIN ALL APPLICAZIONE... 6 3 DASHBOARD RIEPILOGATIVA

Dettagli

S.I.L.O.S Sito Internet con Logica ad Oggetti Standard

S.I.L.O.S Sito Internet con Logica ad Oggetti Standard S.I.L.O.S Sito Internet con Logica ad Oggetti Standard Manuale utente V 1.0 del 29/11/2005 Redazione a cura di Uniteam SpA Indice 0. Glossario dei termini...3 1. Introduzione...4 1.1. Prerequisiti...4

Dettagli

Manuale. di configurazione. Interfaccia di gestione. Configurazioni. Storage. Stampanti SOMMARIO

Manuale. di configurazione. Interfaccia di gestione. Configurazioni. Storage. Stampanti SOMMARIO Manuale di configurazione 2 Configurazioni 8 Storage 30 Stampanti 41 Manuale Interfaccia di gestione di configurazione SOMMARIO Interfaccia di gestione INTRODUZIONE La configurazione del modem può essere

Dettagli

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi

Dettagli

Web Inserimento Rapporti Manuale amministratore versione 3.2.0

Web Inserimento Rapporti Manuale amministratore versione 3.2.0 Web Inserimento Rapporti Manuale amministratore versione 3.2.0 Premessa Indice 1. Premessa... 4 1.1. Descrizione del documento... 4 1.1.1. Scopo... 4 1.1.2. Destinatari... 4 1.2. Convenzioni utilizzate

Dettagli

Objectway ActivTrack

Objectway ActivTrack Objectway ActivTrack Manuale Utente Gruppo ObjectWay Guida OW ActivTrack 1.0.docx 22-01-2012 Pag. 1 di 13 Indice 1. Che cosa è Ow ActivTrack... 3 1.1. Le caratteristiche principali di Ow ActivTrack...

Dettagli

Introduzione ad Active Directory. Orazio Battaglia

Introduzione ad Active Directory. Orazio Battaglia Introduzione ad Active Directory Orazio Battaglia Introduzione al DNS Il DNS (Domain Name System) è un sistema utilizzato per la risoluzione dei nomi dei nodi della rete (host) in indirizzi IP e viceversa.

Dettagli

ALBO FORNITORI MEDIASET

ALBO FORNITORI MEDIASET e-procurement TMP-018_11 MEDIASET ALBO FORNITORI MEDIASET Manuale_BUYER_vOnline.doc Pagina 1 di 46 e-procurement TMP-018_11 Sommario MEDIASET... 1 ALBO FORNITORI MEDIASET... 1 INTRODUZIONE... 4 STRUTTURA

Dettagli

SistemaPiemonte. Sistema SovraCup Web. Manuale d Uso

SistemaPiemonte. Sistema SovraCup Web. Manuale d Uso SistemaPiemonte Sistema SovraCup Web Manuale d Uso 1 1 Introduzione... 3 2 Autenticazione... 8 3 Identificazione Paziente... 10 3.1 Ricerca Paziente... 10 3.2 Inserimento Paziente... 13 4 Compilazione

Dettagli

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com 2014 Manuale LiveBox WEB ADMIN http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

InfoWeb - Manuale d utilizzo

InfoWeb - Manuale d utilizzo InfoWeb - Manuale d utilizzo Tipologia Titolo Versione Identificativo Data stampa Manuale utente Edizione 1.2 01-ManualeInfoWeb.Ita.doc 05/12/2007 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 ACCESSO A INFOWEB... 6

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB GUIDA ALL USO Per facilitare la gestione delle richieste di assistenza tecnica e amministrativa Omniaweb da oggi si avvale anche di un servizio online semplice, rapido

Dettagli

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com 2014 Manuale LiveBox WEB ADMIN http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev2-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

Notifica sul Copyright

Notifica sul Copyright Parallels Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

OASIS è una fabbrica per il bene comune dei dati attraverso l uso delle applicazioni proposte.

OASIS è una fabbrica per il bene comune dei dati attraverso l uso delle applicazioni proposte. 1 Guida Utente 1.1 Panoramica di OASIS OASIS è una fabbrica per il bene comune dei dati attraverso l uso delle applicazioni proposte. Grazie a OASIS, sarai in grado di acquistare o selezionare, dallo store,

Dettagli

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente 1. Introduzione Il Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) rappresenta l evoluzione dell ambiente

Dettagli

Configurazione client in ambiente Windows XP

Configurazione client in ambiente Windows XP Configurazione client in ambiente Windows XP Il sistema operativo deve essere aggiornato con il Service Pack 2, che contiene anche l aggiornamento del programma di gestione delle connessioni remote. Visualizzare

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Guida pratica all utilizzo di Zeroshell

Guida pratica all utilizzo di Zeroshell Guida pratica all utilizzo di Zeroshell Il sistema operativo multifunzionale creato da Fulvio.Ricciardi@zeroshell.net www.zeroshell.net Proteggere una piccola rete con stile ( Autore: cristiancolombini@libero.it

Dettagli

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE SGR-ILA: SISTEMA DI GESTIONE DELLA RILEVAZIONE Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE Introduzione... 3 Sistema di autenticazione... 4 OPERATORI...

Dettagli

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011 Manuale utente ver 1.0 del 31/10/2011 Sommario 1. Il Servizio... 2 2. Requisiti minimi... 2 3. L architettura... 2 4. Creazione del profilo... 3 5. Aggiunta di un nuovo dispositivo... 3 5.1. Installazione

Dettagli

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Pagina 1 di 29 Versione Emissione Approvazione Modifiche Apportate Autore Data Autore Data 1 Maggini 01/03/06 - - Prima emissione. Pagina 2 di

Dettagli

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni > P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.4 - lunedì 29 ottobre 2012) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE DATI

Dettagli

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009)

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) I N D I C E VISUALIZZAZIONE PDF COLORE E RIDUZIONE.4 INVIO MAIL MULTIPLA IN PDF O SOMMARIO.5 GESTIONE 9 GESTIONE TESTATE..9

Dettagli

MANUALE SOFTWARE F24 ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE F24 ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE F24 ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 MODELLO F24 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Importazione dati da anno precedente 3 1.2 Inserimento di una nuova anagrafica

Dettagli

Networking Wireless con Windows XP

Networking Wireless con Windows XP Networking Wireless con Windows XP Creare una rete wireless AD HOC Clic destro su Risorse del computer e quindi su Proprietà Clic sulla scheda Nome computer e quindi sul pulsante Cambia Digitare il nome

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Manuale dell Utente 1.0.4 VOLA 4. Release. Vola S.p.A.

Manuale dell Utente 1.0.4 VOLA 4. Release. Vola S.p.A. Release 1.0.4 VOLA 4 Manuale dell Utente Vola S.p.A. Traversa di Via Libeccio snc Z.I. Cotone 55049 Viareggio (LU) Tel +39 0584 43671 Fax +39 0584 436700 info@vola.it www.vola.it Sommario INTRODUZIONE

Dettagli

Introduzione alle Reti Informatiche

Introduzione alle Reti Informatiche WWW.ICTIME.ORG Introduzione alle Reti Informatiche Cimini Simonelli - Testa Sommario Breve storia delle reti... 3 Internet... 3 Gli standard... 4 Il modello ISO/OSI... 4 I sette livelli del modello ISO/OSI...

Dettagli

CdL MAGISTRALE in INFORMATICA

CdL MAGISTRALE in INFORMATICA 05/11/14 CdL MAGISTRALE in INFORMATICA A.A. 2014-2015 corso di SISTEMI DISTRIBUITI 7. I processi : il naming Prof. S.Pizzutilo Il naming dei processi Nome = stringa di bit o di caratteri utilizzata per

Dettagli

Petra Firewall 2.8. Guida Utente

Petra Firewall 2.8. Guida Utente Petra Firewall 2.8 Guida Utente Petra Firewall 2.8: Guida Utente Copyright 1996, 2002 Link SRL (http://www.link.it) Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata, protette da copyright.

Dettagli

Max Configurator v1.0

Max Configurator v1.0 NUMERO 41 SNC Max Configurator v1.0 Manuale Utente Numero 41 17/11/2009 Copyright Sommario Presentazione... 3 Descrizione Generale... 3 1 Installazione... 4 1.1 Requisiti minimi di sistema... 4 1.2 Procedura

Dettagli

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes Guida per gli utenti ASL AT Posta Elettronica IBM Lotus inotes Indice generale Accesso alla posta elettronica aziendale.. 3 Posta Elettronica... 4 Invio mail 4 Ricevuta di ritorno.. 5 Inserire un allegato..

Dettagli

ETI/Domo. Italiano. www.bpt.it. ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14

ETI/Domo. Italiano. www.bpt.it. ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14 ETI/Domo 24810070 www.bpt.it IT Italiano ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14 Configurazione del PC Prima di procedere con la configurazione di tutto il sistema è necessario configurare il PC in modo che

Dettagli

ICTNEWSLETTER EMAIL MARKETING SOFTWARE. Descrizione del prodotto. Manuale d uso. Release 1.2 03/12/2010

ICTNEWSLETTER EMAIL MARKETING SOFTWARE. Descrizione del prodotto. Manuale d uso. Release 1.2 03/12/2010 ICTNEWSLETTER EMAIL MARKETING SOFTWARE Descrizione del prodotto Manuale d uso Release 1.2 03/12/2010 1 La rete Internet è strumento affermato per una comunicazione multidirezionale a basso costo e sempre

Dettagli

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset C450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10 Web Server Guida all impostazione Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società non può essere

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO Gentile Cliente, ti ringraziamo per aver scelto il servizio Linkem. Attraverso i semplici passi di seguito descritti potrai da subito iniziare a sfruttare a pieno

Dettagli

ALBO PRETORIO ON LINE

ALBO PRETORIO ON LINE ALBO PRETORIO ON LINE Pag. 1 di 54 ALBO PRETORIO ON LINE MANUALE UTENTE ALBO PRETORIO ON LINE Pag. 2 di 54 INDICE 1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.1 Ambito di riferimento... 3 1.2 Destinatari... 3 2 CONVENZIONI

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I S A L E R N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I S A L E R N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I S A L E R N O Guida rapida per l utilizzo del servizio HDA - Web Versione 1.0 Giugno 2004 SOMMARIO 1 Introduzione... 2 1.1 Scopo... 2 2 Modalità di inoltro di

Dettagli

Servizi On Line 2.2 MANUALE D USO

Servizi On Line 2.2 MANUALE D USO Servizi On Line 2.2 MANUALE D USO Questo manuale d uso è suddiviso in varie parti, ciascuna delle quali descrive in modo sintetico una delle operazioni che l utente può effettuare attraverso l utilizzo

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Notifiche telematiche degli atti per il settore penale presso gli uffici giudiziari MANUALE UTENTE Versione SNT: 1.4.4 Versione 2.2 09 Febbraio 2015 Indice 1. Generalità... 4

Dettagli

RPR -Rendicontazione dei Progetti di Ricerca. Manuale operativo. per i segretari amministrativi

RPR -Rendicontazione dei Progetti di Ricerca. Manuale operativo. per i segretari amministrativi RPR -Rendicontazione dei Progetti di Ricerca Manuale operativo per i segretari amministrativi ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Indice dei contenuti 1. Introduzione... 4 2. Informazioni sulla

Dettagli

Applicazione: PATTO DI STABILITA INTERNO

Applicazione: PATTO DI STABILITA INTERNO Applicazione: PATTO DI STABILITA INTERNO Documento Regole del sito web dell Applicativo Documento aggiornato al 31 maggio 2013 Introduzione Ai fini della trasmissione, aggiornamento e visualizzazione dei

Dettagli

Prontuario PlaNet Contabilità lavori

Prontuario PlaNet Contabilità lavori Prontuario PlaNet Contabilità lavori Status: Definitivo Pag. 1/34 File: Prontuario PlaNet Fornitori_00.doc INDICE PREMESSA...3 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE...4 ATTIVITÀ AMBITO DEL PROCESSO...5 Accesso

Dettagli

Manuale LiveBox WEB UTENTE. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB UTENTE. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB UTENTE http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

MANUALE D USO DEL SW PER PROCEDURE STANDARDIZZATE

MANUALE D USO DEL SW PER PROCEDURE STANDARDIZZATE GENERALITÀ SULL USO DEL SW In tutti gli ambiti in cui è stato possibile farlo, sono stati predisposti menù a tendina o tabelle predefinite (conformi alle indicazioni ministeriali) allo scopo di inserire

Dettagli

FIDAWORKSTATION: MANUALE UTENTE

FIDAWORKSTATION: MANUALE UTENTE FIDAWORKSTATION: MANUALE UTENTE 1. Introduzione 2 2. Accesso a FIDAworkstation 2 3. Ricerca 4 3.1 Scheda Prodotto 5 4. Clienti 9 4.1 Anagrafica Clienti 9 4.2 Analisi Esigenze 11 4.3 Profilo di Rischio

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 ver 2.0 Log Manager Quick Start Guide 1 Connessione dell apparato 2 2 Prima configurazione 2 2.1 Impostazioni di fabbrica 2 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 2.3 Configurazione DNS e Nome Host

Dettagli

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10 Soluzioni software di EDM "Electronic Document Management" Gestione dell archiviazione, indicizzazione, consultazione e modifica dei documenti elettronici. Un approccio innovativo basato su tecnologie

Dettagli

Professional IS / Standard. Manuale per l utente

Professional IS / Standard. Manuale per l utente Professional IS / Standard Manuale per l utente 1 2 3 4 5 Verifica preliminare Accesso e uscita Visualizzazione delle informazioni sui dispositivi Download e installazione dei pacchetti Appendice Leggere

Dettagli

MANUALE UTENTE. TeamPortal Console Dipendente 20120200

MANUALE UTENTE. TeamPortal Console Dipendente 20120200 MANUALE UTENTE INTRODUZIONE... 3 PERMESSI (ACLA / ACLE)... 4 FUNZIONI DISPONIBILI... 5 Menu del modulo Consolle... 5 Documenti dipendente... 7 Cronologia / Novità...7 Consultazione documenti...8 Ricerca...

Dettagli

GUIDA UTENTE ULTIMA REVISIONE : 14/11/2008 VERSIONE SOFTWARE 1.23

GUIDA UTENTE ULTIMA REVISIONE : 14/11/2008 VERSIONE SOFTWARE 1.23 GUIDA UTENTE ULTIMA REVISIONE : 14/11/2008 VERSIONE SOFTWARE 1.23 1 INDICE INFORMAZIONI GENERICHE... 3 SERVER FARM... 4 CARATTERISTICHE SERVER FARM... 4 SICUREZZA... 5 FUNZIONAMENTO... 6 PRIMO AVVIO...

Dettagli

Guida all'uso Della Piattaforma Email

Guida all'uso Della Piattaforma Email Guida all'uso Della Piattaforma Email Versione 1.0 01.10.2015 VOLA S.p.A. - Traversa Via Libeccio snc - zona industriale Cotone, 55049 Viareggio (LU) tel +39 0584 43671 - fax +39 0584 436700 http://www.vola.it

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

SIMES Sistema per il monitoraggio degli errori in sanità

SIMES Sistema per il monitoraggio degli errori in sanità SIMES Sistema per il monitoraggio degli errori in sanità Versione 2.0 14 Ottobre 2013 NSIS_SSW.MSW_PROGR_SIMES_ MTR.doc Pagina 1 di 323 Scheda informativa del documento Versione Data Creazione Stato 2.0

Dettagli

Manuale Utente MyFastPage

Manuale Utente MyFastPage Manuale MyFastPage Utente Elenco dei contenuti 1. Cosa è MyVoice Home?... 4 1.1. Introduzione... 5 2. Utilizzo del servizio... 6 2.1. Accesso... 6 2.2. Disconnessione... 7 2.3. Configurazione base Profilo

Dettagli

Applicazione Web Measurement Gas Allocation System Release 3.2

Applicazione Web Measurement Gas Allocation System Release 3.2 Manuale Utente Applicazione Web Measurement Gas Allocation System Release 3.2 Utenti Esercenti l attività di vendita Pag. 1 di 24 INDICE 1 GENERALITÀ... 3 2 IL PROFILO DI ACCESSO DEGLI ESERCENTI L ATTIVITÀ

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida all uso dei servizi Mail:

Guida all uso dei servizi Mail: Guida all uso dei servizi Mail: - Install. certificato digitale - Outlook Web Access (OWA) - Configurazione di Outlook - Configurazione palmare V 1.0 Installazione del Certificato Digitale Fare doppio

Dettagli

Docente Manuale d uso

Docente Manuale d uso Docente Manuale d uso Release 5.1.0 del 10-07-2013 Sommario Sommario...2 Premessa...4 Profili di Accesso ai servizi...4 Primo Accesso...5 Pannello di lavoro del Docente...5 Funzioni riferite alla classe...6

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione. Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte.

Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione. Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte. Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte. La guida di installazione hardware spiega passo per passo come installare

Dettagli

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE Vi preghiamo di leggere queste istruzioni attentamente prima di del funzionamento e conservatele come riferimento futuro. 1. PANORAMICA 1.1

Dettagli

www.aylook.com MANUALE UTENTE VMS (versione 1.0) pag. 1 di 25

www.aylook.com MANUALE UTENTE VMS (versione 1.0) pag. 1 di 25 MANUALE UTENTE VMS (versione 1.0) pag. 1 di 25 INDICE 1. PRESENTAZIONE SOFTWARE VMS... 3 2. PRIMO COLLEGAMENTO AL VMS... 3 3. LAYOUT DEL PROGRAMMA... 5 3.1 Tabs... 5 3.2 Toolbar... 6 3.3 Status bar...

Dettagli

Area Clienti Tiscali Hosting e Domini

Area Clienti Tiscali Hosting e Domini Area Clienti Tiscali Hosting e Domini Manuale Utente Area Clienti Tiscali Hosting e Domini - Manuale utente Pag. 1 di 20 Sommario INFORMAZIONI GENERALI... 3 ACCESSO ALL AREA CLIENTI TISCALI HOSTING E DOMINI...

Dettagli

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI

Dettagli

Guida servizio Wireless. Abilitazione proprio account per il wireless. Attivazione account per il personale

Guida servizio Wireless. Abilitazione proprio account per il wireless. Attivazione account per il personale Abilitazione proprio account per il wireless Per i docenti e dipendenti, prerequisito per l utilizzo della rete wireless è l attivazione delle proprie credenziali. L indirizzo della pagina di attivazione

Dettagli

SCOoffice Address Book. Guida all installazione

SCOoffice Address Book. Guida all installazione SCOoffice Address Book Guida all installazione Rev. 1.1 4 dicembre 2002 SCOoffice Address Book Guida all installazione Introduzione SCOoffice Address Book è un client LDAP ad alte prestazioni per Microsoft

Dettagli

Internet Payment Gateway

Internet Payment Gateway Internet Payment Gateway 2 Manuale Utente BNL POSitivity Virtual Terminal BNL POSitivity Internet Payment Gateway MANUALE UTENTE BNL POSitivity VIRTUAL TERMINAL VERSION 1.0.1 Contents 1 Introduzione 5

Dettagli

Formazione sistema editoriale CMS

Formazione sistema editoriale CMS Ufficio Società dell'informazione Nome del Progetto Acronimo del Progetto Formazione sistema editoriale CMS Documento Data di stesura Maggio 2010 Versione 1.2 Sommario 1 Scopo... 3 2 Campo di applicazione...

Dettagli

Domini Virtual Server

Domini Virtual Server Domini Virtual Server Pannello di controllo Manuale Utente Pannello di controllo domini e virtual server - Manuale utente ver. 2.0 Pag. 1 di 18 Sommario INFORMAZIONI GENERALI... 3 Virtual Server... 3 ACCESSO

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso 11.8 L editor di temi grafici A partire dalla versione 11.5, Instant Developer contiene uno strumento di aiuto alla personalizzazione dei temi grafici e degli

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

- PROCEDURA TY - MANUALE D USO PALMARE PORTATILE HTC RILEVAMENTO LETTURE CONTATORI ACQUA

- PROCEDURA TY - MANUALE D USO PALMARE PORTATILE HTC RILEVAMENTO LETTURE CONTATORI ACQUA - PROCEDURA TY - MANUALE D USO PALMARE PORTATILE HTC RILEVAMENTO LETTURE CONTATORI ACQUA PREMESSA Questo manuale vuole essere una guida pratica all utilizzo del Palmare HTC Flyer con sistema operativo

Dettagli

INDICE. DATEX il manuale edizione aprile 2011

INDICE. DATEX il manuale edizione aprile 2011 DATEX MANUALE INDICE INDICE... 1 INTRODUZIONE... 2 PRINCIPALI CARATTERISTICHE... 3 IL PRIMO COLLEGAMENTO... 4 INTERFACCIA... 5 DEFINIZIONE DELLE OPERAZIONI E DEI PROFILI... 6 INGRESSO CON PASSWORD NEL

Dettagli

S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie. B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014

S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie. B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014 S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014 Powered by Progettinrete, Firenze GENERALITA S.I.S.I.P (Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie) nasce

Dettagli

VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE Vi preghiamo di leggere queste istruzioni attentamente prima di del funzionamento e conservatele come riferimento futuro. 1. 1. PANORAMICA

Dettagli

Interporto di Bologna spa

Interporto di Bologna spa Interporto di Bologna spa Documento di Responsabilità e Manuale operativo ad uso degli insediati dell Interporto 1 Sommario Accesso al Sistema Centro di Controllo 4 Principio di Funzionamento 6 Permessi

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Pag. 1 di 42 Servizio di Posta elettronica Certificata Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Funzione 1 7-2-08 Firma 1)Direzione Sistemi 2)Direzione Tecnologie e Governo Elettronico

Dettagli

Comando Generale Arma dei Carabinieri

Comando Generale Arma dei Carabinieri Comando Generale Arma dei Carabinieri Configurazioni per il collegamento al CONNECTRA Si Applica a: Windows 2000 sp4; Windows XP sp2; Data: 03 settembre 2007 Numero Revisione: 2.1 Configurazione per il

Dettagli

Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE. IntellyGate Guida di installazione ed uso

Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE. IntellyGate Guida di installazione ed uso Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE Di seguito vengono riassunti i passi da seguire per installare l'intellygate. 1. Accedere alle pagine web di configurazione

Dettagli

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010 BavInAzienda Manuale di Attivazione Edizione Maggio 2010 Manuale Attivazione BavInAzienda - Maggio 2010 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione

Dettagli

Modulo Internet IP100. (cod. PXDIP10) Manuale utente. Distribuzione apparecchiature sicurezza

Modulo Internet IP100. (cod. PXDIP10) Manuale utente. Distribuzione apparecchiature sicurezza Modulo Internet IP100 (cod. PXDIP10) Manuale utente Distribuzione apparecchiature sicurezza 2 Introduzione Il modulo internet IP100 è un modulo di comunicazione su Internet che Vi permette di controllare

Dettagli

1.1.1 ATLAS Sito Aula : MANUALE SITO AULA D ESAME (POST. ESAMINATORE)

1.1.1 ATLAS Sito Aula : MANUALE SITO AULA D ESAME (POST. ESAMINATORE) 1.1.1 ATLAS Sito Aula : MANUALE SITO AULA D ESAME (POST. ESAMINATORE) Indice 1 - Introduzione...3 2 Funzionalità di gestione dell Aula d Esame.....4 2.1 Autenticazione...4 2.2 Configurazione di Aula d

Dettagli

Manuale Utente. Sistema Informativo Ufficio Centrale Stupefacenti

Manuale Utente. Sistema Informativo Ufficio Centrale Stupefacenti Manuale Utente Sistema Informativo Ufficio Sistema di registrazione Registrazione Utenti.doc Pag. 1 di 18 Accesso al sistema Il, quale elemento del NSIS, è integrato con il sistema di sicurezza e di profilatura

Dettagli

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO SYNERGY Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 4 3 SETUP... 4 4 ACCESSO A SYNERGY E UTENTI... 5 4.1 Utenti... 5 4.2

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli