Il calcolo nell INFN. M. Paganoni (contributi da M. Morandin, E. Nappi) CD, 22/12/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il calcolo nell INFN. M. Paganoni (contributi da M. Morandin, E. Nappi) CD, 22/12/2011"

Transcript

1 Il calcolo nell INFN M. Paganoni (contributi da M. Morandin, E. Nappi) CD, 22/12/2011

2 Introduzione Oggetto della presentazione e l infrastruttura per il calcolo ed in particolare: Il sistema integrato Tier-1 / Tier-2 CCR e i centri di calcolo nelle strutture INFN Le esigenze degli esperimenti, che sono gli utenti principali di questa infrastruttura Vengono discussi stato attuale e sostenibilita Non vengono discussi in questa presentazione: Sviluppi di calcolo parallelo in CSN4 Sviluppi di software in CSN5

3 Stato attuale

4 802.1x VLAN Captive Portal VLAN eduroam LAN Default VLAN Si switch- router Cisco AIR- AP1231G- E- K9 layer 2 switch router.x.infn.it VLAN trunk WAN radius.x.infn.it Dno.x.infn.it radius.garr.net radius.y.infn.it router.y.infn.it 4

5 Autentication GODiVA Cluster AS Oracle RAC Kerberos Slave KDC AAI LDAP Master LDAP Slave Alta Disponibilità, Ridondanza e Disaster Recovery tra LNF e CNAF Anche Mail potrebbe diventare servizio nazionale:

6 Basi dad muldple e distribuite INFN- AAI Applicazioni Sistema InformaDvo SDpendiale Associazioni PrevenDvi Bari Lecce LNF Trieste

7 È la Federazione Italiana delle Università e degli Enti di Ricerca per l Autenticazione e l Autorizzazione. Permette di accedere ai servizi web (Service Provider) registrati in federazione, attraverso servizi di gestione e verifica delle Identità Digitali (Identity Provider), anche questi registrati in federazione L Autenticazione viene effettuata dalla propria organizzazione L INFN ha aderito a GARR-IDEM registrando sia un SP (RICeVI) sia un IdP (INFN Identity Check di INFN-AAI) INFN-AAI e entrata nella federazione IDEM del GARR e questo permette di accedere a tutti i servizi messi a disposizione utilizzando credenziali INFN Rilascio di certificati X.509 generati in tempo reale da TERENA Accesso on-line alle riviste senza passare per VPN Verso confederazione europea di federazioni di identita (edugain)

8 Gruppo Impianti Compartimentazione Evoluzione del Circuito Aperto Side cooling Circuito chiuso CCR puo contribuire al referaggio tecnico dei PON ( anni di sostenibilita ) I costi di funzionamento dell hw stanno superando i costi di acquisto In molti casi un ciclo di rinnovo dell hw di 3-4 anni risulta meno costoso

9 Gruppo Multimedia Il sistema di fonoconferenze Asterisk, il sistema di Videoconferenze H.323 e EVO sono stati integrati fra di loro e possono essere utilizzati da tutti i dipendenti dell INFN Da Asterisk si può accedere al sistema di Videoconferenze o ad EVO consentendo di effettuare conferenze a tecnologia mista Il CERN sta valutando se passare da EVO a Vidyo, sistema proprietario con funzionalita simili. CNAF ospita un Vydio router 4000

10 Ordini centralizzati Nuova procedura per continuare il servizio di contratti nazionali (fondamentale il rispetto da parte delle strutture INFN delle scadenze che verranno specificate a breve dal CNAF): HW e infrastrutture: apparati di rete Cisco, Extreme, Juniper e Enterasys; infrasruttura APC ed MGE (UPS e raffreddamento ) SW: contratti ed accordi quadro per MICROSOFT (sistema operativo, Office e altri applicativi), IBM (licenze GPFS e TSM); NAG (Libraries); NATIONAL INSTRUMENTS (Labview); COMSOL (sw simulazione); ANSYS (sw progettazione); WOLFRAM (licenze di rete per Mathematica); AUTODESK; SOPHOS (antivirus); ADOBE CONNECT (e-learning); JIRA (project mgmt); C++TEST (analisi codice); MATLAB; APPLE; ADOBE-MACROMEDIA si cerca di sostituire licenze singole con licenze di rete sw provider tendono a non riconoscere piu licenze Campus ad Enti di Ricerca (contrariamente ad US dove Campus e Govt sono equiparati) Costi nel 2011: 405 k licenze/manutenzioni sw 150 k manutenzioni hw

11 Criticita CCR CCR riunisce professionisti di lungo corso che conoscono bene le esigenze delle strutture dell INFN e garantiscono: il funzionamento dei centri di calcolo (con contributi importanti per i Dipartimenti) il coordinamento a livello nazionale il technology tracking per i data center Manca l apporto fondamentale dei giovani e molte strutture si basano solamente su 1-2 persone, con rischi elevati per il buon funzionamento La centralizzazione di servizi ad Alta Affidabilita procede (AAI, IDEM, eduroam, mail, ) e si punta ad una maggiore incisivita da parte dei gruppi di lavoro Nel passato si e sviluppata una dicotomia tra centri di calcolo da una parte (CCR) e servizi Grid dall altra (INFN-Grid) Negli workshop CCR i rappresentanti dei data center (Tier-1 e Tier-2) e i rappresentanti degli esperimenti hanno dato un contributo fondamentale all armonizzazione ed ottimizzazione del calcolo

12 GARR-X: il Piano di Realizzazione (fase1) 32 POP Trasmissivi ~ 65 nodi di rigenerazione 38 POP di Switching 4 POP di Routing IP ~ km di fibre di Backbone ~ km di fibre di Accesso distanza dal PoP <60 km ~ 130 sedi utente non co-locate, connesse mediante fibra ottica ~ 170 sedi utente non co-locate, connesse mediante circuiti ~ 180 sedi utente co-locate TO TO 1 1 SS1 GE GE 1 1 MI MI 4 4 MI MI 2 2 GE GE (op) (op) MI MI 3 3 PI PI 1 1 Olbia CO CO MI MI 1 1 BO BO 1 1 Civ Civ FI FI 1 1 PD PD 2 2 Bo 2 Bo 3 RM RM 2 2 RM RM 1 1 RMT RMT FRA FRA Bo Bo (op) (op) AN AN (op) (op) TS TS 1 1 AQ AQ (op) (op) PE PE (op) (op) NA NA 1 1 MT MT (op) (op) BA BA 1 1 MT MT CA CA1 CS CS (TI) (TI) Maz Maz PA PA 1 1 CT CT 1 1

13 GARR-X: l obiettivo 60 POP Trasmissivi ~ 110 nodi di rigenerazione 38 POP di Switching 4 POP di Routing IP ~ km di fibre di Backbone ~ km di fibre di Accesso distanza dal PoP <60 km ~ 180 sedi utente non colocate, connesse mediante fibra ottica ~ 120 sedi utente non colocate, connesse mediante circuiti ~ 180 sedi utente co-locate

14

15 The LHC Computing Challenge Signal/Noise: (10-9 offline) Data volume High rate * large number of channels * 4 experiments 15 PetaBytes of new data each year Compute power Event complexity * Nb. events * thousands users 200 k of (today's) fastest CPUs 45 PB of disk storage Worldwide analysis & funding CompuDng funding locally in major regions & countries Efficient analysis everywhere GRID technology Ian Bird, CERN 15

16 Worldwide LHC Computing Grid AddiDonal MoU signatures ~ few per year WLCG CollaboraLon Status Tier 0; 11 Tier 1s; 68 Tier 2 federadons MoU s have been signed with 50 insdtudons from the following 35 countries: Australia, Austria, Belgium, Brazil, Canada, China, Czech Rep, Denmark, Estonia, Finland, France, Germany, Greece, Hungary, India, Israel, Italy, Japan, Rep. Korea, Netherlands, Norway, Pakistan, Poland, Portugal, Romania, Russia, Slovenia, Spain, Sweden, Switzerland, Taipei, Turkey, UK, Ukraine, USA. Today > 140 sites > 250k CPU cores > 150 PB disk 16

17 Ca- TRIUMF US-BNL Amsterdam NIKHEF-SARA Bologna/CNAF Taipei/ASGC Tier 0 11 Tier 1s 134 Tier 2 sites US-FNAL CERN NDGF De-FZK Barcelona/PIC Lyon/CCIN2P3 UK-RAL 26 June

18 Data serving from DAQ to Tier-1 Tier 0 storage: Accepting data at 2.2 GB/s (peaks > 6 GB/s) Serving data at 7 GB/s (peaks > 14 GB/s) Tier0 moves 1 PB/day Already 6 PB stored in 2011 To Tier-1 via LHCOPN

19 Per 0%! January! March! May! July! September! November! ALICE Percentage Use! ATLAS Percentage Use! CMS Percentage Use! LHCb Percentage Use! Percentage of Pledged Hours Used! 140%! 120%! 100%! 80%! 60%! 40%! 20%! 0%! Use of WLCG Tier- 1 and Tier- 2 Total Percentage Use! Tier 1s + CERN Usage!of!All!(CERN!+!Tier-1s)" COUNTRY REPORTS: January! March! May! July! September! November! 20% Percentage of Utilized Hours 160% 140% 120% 100% 80% 60% 40% Usage Tier-1 Only Tier 1s only ALICE Percentage Use ATLAS Percentage Use CMS Percentage Use LHCb Percentage Use Total Percentage Use ALICE Percentage Use! ATLAS Percentage Use! CMS Percentage Use! LHCb Percentage Use! Total Percentage Use! 0% Month 2010 Tier 2s Percentage of Pledged Hours Used! 140%! 120%! 100%! 80%! 60%! 40%! 20%! 0%! Usage!of!CA-TRIUMF" January! March! May! July! September! November! ALICE Percentage Use! ATLAS Percentage Use! CMS Percentage Use! LHCb Percentage Use! T1 and T2s close to 100% occupancy Use of WLCG for both data and simuladon 1.5 M jobs/day Total Percentage Use! 19

20 Site reliabilities Mostly this is not an issue now More than 75% of sites have reliabilides bener than 95% Regular measurement of availability are posidve 20

21

22 Efficiencies good ALICE problem now understood

23 Uso storage ai Tier-1 CERN CNAF FZK IN2P3

24 Uso CPU ai Tier-1 CERN CNAF FZK IN2P3

25

26 Tier1 al CNAF Ad LHC, BaBar, CDF, Virgo si sono aggiunti Argo, Agata, Auger, Fermi, Magic, Pamela, SuperB, AMS2, Kloe, Icarus, Borexino, Gerda, Xenon In alcuni casi il CNAF svolge anche il ruolo di Tier0 Essenziale il ruolo svolto dal supporto degli esperimenti al CNAF (per lo più assegnisti)

27 INFN Tier-2 infrastructure

28 LHCOPN è stata progettata per garantire il traffico T0-T1 e T1-T1 Calcolo LHC si è evoluto dal modello gerarchico MONARC Su iniziativa di DANTE, del CERN e delle NREN nasce LHC Open Network Environment (http://lhcone.net/)

29 Traffico transatlantico in crescita puo creare problemi al traffico IP generico (nonostante recente upgrade da 20 a 40 Gps) GEANT sta lavorando in coordinamento con Internet2 ed ESNet per raccordare le rispettive infrastrutture, con abbondante capacità Le reti europee della ricerca, in accordo con GEANT, hanno creato un prototipo di infrastruttura dedicata al traffico T1- T2/T2-T2/T2-T3 Infrastruttura già utilizzabile, pronta alla migrazione da risorse condivise con il traffico IP generico a risorse dedicate Test del prototipo in corso da parte di ATLAS, CMS Attivi link del CNAF con i Tier-2 di Napoli, Pisa

30

31 Commenti sul calcolo per LHC Gli esperimenti ad LHC hanno utilizzato un modello di calcolo distribuito che ha funzionato bene, grazie a data center (Tier0/1/2) efficienti connessi da una rete molto affidabile I risultati di fisica sono disponibili in pochi giorni Il mantenimento dell infrastruttura Grid e oneroso: - middleware piu complesso di quanto necessario agli esperimenti - fallimenti dell hardware commerciale frequenti - data management di O(100 PB) di dati non semplice Le risorse (in Europa) sono al limite per il 2012

32 Sostenibilita

33 GARR-X: costi e capacita 250 Gbps 21,504,106 20,947,000 Capacità di accesso Contributo Soci ,000,000 21,000, ,000, ,650, ,950, ,500, ,173, ,500, ,000,000 15,300,000 19,000,000 18,000,000 17,000,000 16,000,000 15,000, ,000,000 33

34 Impact of Architecture Evolution Moore s law (x2 each year) for CPUs still live and well But scaling of clock frequency replaced by scaling of cores/chip Kryder s law (x2 each 18 months) for storage But the speed of disk access does not grows esponentially Need a strategy to avoid I/O bottlenecks 34

35 Costi di funzionamento Gen ,3 cent/kwh Costo medio del kwh in alta [ cent/kwh] Nov ,42 cent/kwh gen-00 gen-01 gen-02 gen-03 gen-04 gen-05 gen-06 gen-07 gen-08 gen-09 gen-10 gen-11 1 kw per 1 anno = 1450 Euro = 2 TeP = 5,7 ton C0 2

36 Typical PUE = 2.0 Power Usage Effectiveness PUE = Total Facility Power IT Equipment Power How efficient is my facility in delivering power to IT equipment? Google Data Center E PUE = 1.16 Da un indagine di LBNL 2007 la quota di cooling varia da 0,4 a 1,2 Da un indagine di Uptime Institute su 85 DC stima media PUE = 2,5, i migliori 1,6 Il carico IT comprende anche le perdite degli alimentatori Largo margine per interventi migliorativi che si ripaghino con ritorno immediato Ad esempio per un impianto da 100 kw, passare da PUE = 2 a PUE = 1.4 significa un risparmio di /anno

37 Free cooling Non utilizzare il ciclo frigorifero se la temperatura esterna lo consente Free Cooling diretto = aria fredda entra direttamente nella sala Free Cooling indiretto = il raffreddamento dell acqua avviene mediante uno scambiatore ad aria (dry cooler) Tipicamente le unità di calcolo sono ottimizzate per lavorare a 25 C e Ur 50% Aumento della temperatura dell acqua refrigerata da 7/12 a 16 ) Batterie di raffreddamento devono essere più grandi Aumento della temperatura della sala da 20 C a C, in funzione della stagione Identificazione e correzione degli hot spot nell hw (unita disco, ) Free Cooling: esempio TIER2 Torino Potenza nominale Chiller [kwt] 125 Potenza elettrica a pieno carico [kwe] 47 Cu 40% Extra costo FC SE: Ore/anno di possibile funzionamento FC 2000 Risparmio energia [kwh] Costo evitato anno 5.189

38 Gruppi di lavoro WLCG WLCG ha cosdtuito gruppi di lavoro per rivedere pund chiave del calcolo ad LHC: Data management Storage management Workload management Databases Security OperaDons and tools ImportanD ogger di studio: whole- node scheduling accesso remoto allo storage virtualizzazione e servizi cloud ormizzazione del sosware per many core CPU e GPU preparazione alla rete da 100 Gb/s evoluzione dell infrastrunura di autendcazione/autorizzazione semplificazione del middleware

39 Cloud La virtualizzazione ottimizza l uso dei data center e rende possibile un modello pay per use Sviluppi attesi a breve per l interesse di grossi player (Amazon, Google, IBM, ) E nato un chiaro business model, ma gli aspetti di sicurezza e privacy non sono all altezza delle esigenze del calcolo scientifico L architettura a servizi semplifica, rispetto al middleware di Grid, l accesso a cloud e rende l infrastruttura flessibile e scalabile in modo semplice Interesse del CERN a dotare data center di un accesso cloud, in aggiunta agli accessi locali e via Grid WNoDeS sviluppato al CNAF

40 WNoDeS Convergence of Grid and Cloud Services on Dynamically Provisioned Resources AAI IaaS = Infrastructure as a Service (Cloud paradigm) 40

41 Rete di Calcolo per SuperB e altre applicazioni Il progeno consiste nella realizzazione di una infrastrutura di calcolo distribuita nelle quatro regioni convergenza (1 solo data center per regione). Alle Infrastrunure si accompagna un piano di formazione di personale tecnico- sciendfico. PartecipanD: INFN (Ba, Cs, Ct, Na), UniNA, UniBA FinanziaD 13.7 M sui 44.5 M richiesd (50% per INFN) Progeno per anni di sostenibilita Rimodulazione entro Gen 2012, tender entro Giu 2012, installazione risorse di calcolo a fine 2014 Inoltre ReCaS si inquadra nel progeno di creazione di DistreW e Laboratori Pubblico PrivaL, iniziadve di cui al precedente bando PON- GRISU (Aggregazione pubblico- privata) per il quale si anendono le decisioni del MIUR 41

42 SuperB Computing Infrastructure Extrapolation of BaBar computing model to a 100 x luminosity In 6 years ( ): Storage: 25 PB -> 300 PB CPU: 250 -> 6,000 khs06 O(5 M /year) In preparazione a SuperB: 2 PB, 200 khs06 ( ) 6 PB, 600 khs06 (2016) CNAF 4 centers in Bari, Catania, Cosenza, Napoli 42

43 Joint Research Unit (JRU) creata per la partecipazione ai progetti europei EGI-InSPIRE e EMI Attualmente Progetto Speciale INFN, con un finanziamento di 2+2 M per il dal MIUR allo scopo di coordinare e realizzare le attività delle infrastrutture GRID nazionali nel settore del calcolo Oltre il 90% delle risorse nei data center a cui IGI fa riferimento sono dell INFN e sono utilizzate a pieno carico dagli esperimenti a cui l INFN partecipa Un gruppo di referaggio e stato costituito per valutare quanto IGI corrisponda al core business INFN e la sostenibilita del Consorzio IGI (talk di Dario Menasce)

44 European Grid Infrastructure European Data Grid (EDG) Explore concepts in a testbed Enabling Grid for E-sciencE (EGEE) Moving from prototype to production European Grid Infrastructure (EGI) Routine usage of a sustainable e- infrastructure 12/22/11 EGI Astro PP 44 EGI-InSPIRE RI

45 Tier1 WLCG e owner e user di piu del 90% delle risorse della Grid europea Tier2 EGI-InSPIRE RI

46 The EGI-InSPIRE Project Integrated Sustainable Pan-European Infrastructure for Researchers in Europe Production quality infrastructure built from technology deployed across Europe Experimentation in clouds & virtualisation 4 year project ( Apr 2014) with 72 M cost (25 M from EC) and 51 partners (NGIs, EIROs, EGI.org) INFN effort is funded at 30% level (1.5 M from EC) EGI-InSPIRE RI ProducDon quality infrastructure built from technology deployed across Europe

47 European Middleware Initiative Before EMI 3 years Aser EMI ApplicaDons Integrators, System Administrators Standard interfaces Specialized services, professional support and customizadon Standard interfaces EMI Baseline Services EMI INFSO- RI EMI INFSO- RI Users and infrastructure requirements, Standards, New technologies 3 year project ( Apr 2013) with 24 M cost (12 M from EC) and 26 partners (CERN, ) INFN effort is funded at 50% level (1.9 M from EC)

48 Personale a tempo determinato in IGI Occuparsi del middleware e delle operazioni di Grid per qualunque comunita scientifica va oltre il mandato dell INFN Come termine di paragone ricordo che 15 persone (molte a tempo determinato) garantiscono il funzionamento dei Tier-2 per LHC

49 Conclusioni Negli ultimi 10 anni e stato fatto un lavoro impressionante per la preparazione della piu importante sfida nel computing (calcolo per LHC) - Infrastruttura - Competenze E un patrimonio strategico per l INFN e va preservato ad ogni costo, mantenendo una struttura unitaria Si puo approfittare a pieno di una tecnologia che si ri-inventa ogni 5 anni con capacita decuplicate solo se si fa parte della comunita di attori che la sviluppano e mettono in produzione (transizione Grid -> Cloud) Raramente soluzioni commerciali costituiscono una valida infrastruttura per il calcolo scientifico Difficilmente possiamo, come INFN, fornire servizi di calcolo competitivi all esterno

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti,

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, Data Center ELMEC Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, alimentazione e condizionamento. Con il nuovo

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

+Strofina & annusa. tecnologie informatiche l business l innovazione l design l. www.digitalic.it. Smaltimento e riciclaggio.

+Strofina & annusa. tecnologie informatiche l business l innovazione l design l. www.digitalic.it. Smaltimento e riciclaggio. www.digitalic.it tecnologie informatiche l business l innovazione l design l Smaltimento e riciclaggio Power Management Data Center Green Tec h +Strofina & annusa DOSSIER GREEN DATA CENTER l TUTTO È GREEN.

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Distribuzione digitale

Distribuzione digitale Distribuzione digitale Amazon Kindle Store La più grande libreria on line al mondo, con il Kindle ha fatto esplodere le vendite di ebook in America. Il Kinde Store è presente in Italia dal Novembre 2011.

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

Roma, 14 aprile 2015 Convegno "Piano di azione nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione"

Roma, 14 aprile 2015 Convegno Piano di azione nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione Roma, 14 aprile 2015 Convegno "Piano di azione nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione" Attività del CRA-ING 1. Ricerca: sistemi per la determinazione

Dettagli

Cuneo contributivo e contrattazione rigida del lavoro: Quanto ci son costate e quanto peseranno sulla ripresa?

Cuneo contributivo e contrattazione rigida del lavoro: Quanto ci son costate e quanto peseranno sulla ripresa? Editoriale n. 6 del 18/5/2009 Fabio Pammolli e Nicola C. Salerno Cuneo contributivo e contrattazione rigida del lavoro: Quanto ci son costate e quanto peseranno sulla ripresa? Dai dati del Taxing wages

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO 4 NETWORK IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO Giancarlo Lepidi, Roberto Giuseppe Opilio 5 La rete di Telecom Italia ha un cuore antico e il suo futuro, con la sua capacità di innovarsi e di rimanere

Dettagli

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA GRUPPO TELECOM ITALIA Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA Indice Guida Veloce Contatti Quando

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

3 domande che i CIO dovrebbero fare circa la protezione dei dati sui server virtuali. Aprile 2013

3 domande che i CIO dovrebbero fare circa la protezione dei dati sui server virtuali. Aprile 2013 3 domande che i CIO dovrebbero fare circa la protezione dei dati sui server virtuali Aprile 2013 1 Contenuti Perché è importante per i CIO... 3 Quello che tutti i CIO dovrebbero sapere... 4 3 domande da

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY L evoluzione dell IT attraverso il Cloud White Paper per www.netalia.it Marzo 2015 SIRMI assicura che la presente indagine è stata effettuata con la massima cura e con tutta

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent.

Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent. Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent. Immagine copertina Verifica routing Questa pagina Visualizzazione spazio

Dettagli