GARA A PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO N

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GARA A PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO N"

Transcript

1 GARA A PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 163 DEL 12 APRILE 2006 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI, PER LA FORNITURA, IN LOTTO UNICO, DI COMPONENTI PER LA REALIZZAZIONE DELLA FASE 1 DEL SISTEMA DI DISASTER RECOVERY DEI DATI E DELLE APPLICAZIONI DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE CIG C7D CAPITOLATO TECNICO

2 SOMMARIO 1. PREMESSA OGGETTO DELL APPALTO REQUISITI DI CONFORMITÀ DESCRIZIONE DELLA FORNITURA SITO SECONDARIO LAYER INFRASTRUTTURALE SERVER NETWORK STORAGE LAYER MIDDLEWARE VIRTUALIZZAZIONE DISASTER RECOVERY DATA REPLICATION SAN BASED REPLICATION SERVIZIO DI MANUTENZIONE E GARANZIA DEGLI APPARATI SERVIZI COLLAUDO PENALI

3 1. PREMESSA Le informazioni contenute in questo documento costituiscono la base per la formulazione di un offerta economica per la fornitura di componenti per la realizzazione della fase 1 del sistema di Disaster Recovery dei dati e delle applicazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile (di seguito: Dipartimento o Amministrazione). Le indicazioni contenute nel presente capitolato tecnico rappresentano i requisiti minimi della fornitura. Considerati il ruolo e i compiti istituzionali del Dipartimento, l appalto di cui al presente capitolato si rivolge ad Operatori economici, prestatori dei servizi oggetto della fornitura, in grado di assicurare la massima qualità, efficacia ed efficienza di gestione. In accordo a quanto previsto dall articolo 50-bis del Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante Codice dell Amministrazione Digitale, il Dipartimento ha la necessità di adeguare l infrastruttura hardware e software esistente in ottica di realizzazione di una soluzione di Disaster Recovery. Ad oggi, l infrastruttura IT del Dipartimento si basa in massima parte su server blade tecnologia HP, virtualizzati mediante soluzioni di virtualizzazione VMware, connessi principalmente in SAN con uno storage box EMC VNX 5700 (che fornisce anche accesso a capacità disco via filesystem). Con il termine Sito Primario si identifica la sede del Dipartimento sita in Roma, via Vitorchiano, 4, dove risiedono in larga misura gli attuali sistemi. L obiettivo del seguente appalto è l acquisizione di apparati che, opportunamente configurati in base ad un progetto già esistente, consentiranno la realizzazione di: - una nuova infrastruttura IT, sita in quello che d ora in avanti sarà indicato come Sito Secondario; - una soluzione tecnologica di replica dati geografica tra i 2 siti, sulla base della quale realizzare una soluzione di Disaster Recovery. In particolare, gli apparati richiesti, così come descritto nei seguenti paragrafi, sono raggruppati logicamente in: 3

4 - Sito Secondario: include tutti i sistemi hardware e/o software, che consentiranno la realizzazione dell infrastruttura IT del Sito Secondario. In particolare, i sistemi sono stati logicamente suddivisi in: o Layer infrastrutturale: include tutti i sistemi hardware e/o software necessari alla realizzazione di un infrastruttura IT fisica. Server Network Storage o Layer middleware: include tutti i sistemi software necessari alla virtualizzazione dell infrastruttura e la relativa gestione. Virtualizzazione - Disaster Recovery: include tutti i sistemi hardware e/o software, che consentiranno la realizzazione della replica dati tra i 2 siti. o Data Replication. SAN Based Replication Tutte le tipologie degli apparati forniti devono garantire la loro piena interoperabilità e la compatibilità con le attuali infrastrutture esistenti. In particolare, al fine di garantire la completa certificazione tecnologica della soluzione, il riuso di apparati già in possesso dell Amministrazione e di know-how precedentemente acquisito (anche mediante formazione professionale certificata), sono richiesti, nel proseguo, laddove necessario, apparati di brand HP ed EMC. 4

5 2. OGGETTO DELL APPALTO Sono oggetto dell appalto i seguenti componenti hardware e software: - Sito Secondario o Layer infrastrutturale Server: numero 8 server blade e numero 2 enclosure HP. Network: numero 4 apparati di networking di livello 3, con funzionalità firewall. Storage: numero 1 storage box di fascia mid-range con numero 2 switch SAN. o Layer middleware Virtualizzazione: numero 8 licenze software virtualizzazione con relativo software e device mobili di controllo. - Disaster Recovery o Data Replication SAN based replication: soluzione di replica geografica dati certificata EMC. Sono inoltre oggetto dell appalto i servizi di installazione e start-up descritti nel capitolo 6. Per quanto concerne la garanzia si faccia riferimento al capitolo 5. 5

6 3. REQUISITI DI CONFORMITÀ Le apparecchiature fornite devono essere munite dei marchi di certificazione riconosciuti da tutti i paesi dell Unione Europea e devono essere conformi alle norme relative alla compatibilità elettromagnetica. Il Fornitore dovrà garantire la conformità delle apparecchiature alle normative CEI o ad altre disposizioni internazionali riconosciute ed, in generale, alle vigenti norme legislative, regolamentari e tecniche disciplinanti i componenti e le modalità di impiego delle apparecchiature medesime ai fini della sicurezza degli utilizzatori. Tutto il materiale hardware previsto nel presente appalto dovrà rispondere ai seguenti requisiti di carattere generale: - essere consegnato completo di quanto necessario per il corretto avviamento ed utilizzo (cavi di alimentazione, cavi di connessione, adattatori, materiali di consumo di prima dotazione, ecc.); - rispettare i requisiti stabiliti nel Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, recante il nuovo Testo unico sulla sicurezza sul lavoro (TUSL), e successiva integrazione del Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106; - operare con una alimentazione di rete da 220V, 50 Hz, secondo le caratteristiche dell'alimentazione della rete italiana; - dove essere munito dei marchi di certificazione riconosciuti da tutti i paesi dell Unione Europea e dove essere conforme alle norme relative alla compatibilità elettromagnetica; - corredato della documentazione, in forma cartacea/digitale, per ciascun componente (e.g.: manuale d uso e di manutenzione), includendo la descrizione delle eventuali architetture realizzate. 6

7 4. DESCRIZIONE DELLA FORNITURA 4.1 SITO SECONDARIO LAYER INFRASTRUTTURALE SERVER Al fine di riutilizzare server blade HP già in possesso dell Amministrazione (nonché il relativo know-how acquisito dal personale tecnico di gestione), il Fornitore deve prevedere server blade/enclosure HP. Le caratteristiche di dettaglio richieste dei singoli componenti derivano da una progettazione già eseguita dall Amministrazione, in virtù del carico applicativo previsto, funzionalità di alta affidabilità e gestione richieste. In particolare, nella Tabella 1 sono presentate le caratteristiche/valore richiesti per ogni componente. Caratteristiche Valore richiesto ENCLOSURE Numero richiesto: 2 Numero di server blade ospitabili Numero di slot per interconnessione LAN/SAN Numero e tipologia di alimentatori Numero di ventole Scheda di gestione 16 half-height e/o 8 full-height server blade 8 Almeno 4 alimentatori da 2400W (Platinum) con modulo per integrazione con PDU intelligenti Prevedere per ogni alimentatore un relativo cavo di potenza idoneo alle PDU intelligenti previste Almeno 8 ventole Ridondata, con opzione KVM 7

8 2 moduli 24 porte a 10Gb con virtualizzazione delle porte di rete (solo LAN) Interconnessione LAN Interconnessione SAN Per ognuno dei 2 moduli sono richiesti Numero 2 (totale 4) 10Gb Short Range Small Form-Factor Pluggable Option Numero 4 (totale 8) 1Gb RJ-45 Small Form Factor Pluggable Option Kit 2 moduli da 24 porte a 8 Gb SAN (FC standard) Per ognuno dei 2 moduli sono richiesti numero 4 (totale 8) 8Gb SW FC SFP+ BLADE Numero richiesto: 8 Processore Intel Xeon E Numero massimo di processori installabili Numero di processori in configurazione Memoria massima Memora in configurazione Hard Drive Interconnessione LAN Interconnessione SAN Software TB (LRDIMM) 64GB (RDIMM) Assente Prevedere, per ognuna delle 8 blade, numero 1 (totale 8) 2GB USB Flash Media Drive Key Kit certificato dal produttore per l esecuzione di VMware ESXi. 1 scheda dual port a 10Gb con supporto alla medesima tecnologia adottata per i moduli di interconnessione LAN degli enclosure (vedi virtualizzazione porte di rete) 1 HBA dual port 8 Gb FC con supporto alla medesima tecnologia adottata per i moduli di interconnessione SAN Licenza sofware di gestione avanzata (Insight Control) RACK 1 Modello Funzionalità avanzate 42U, profondità 1075mm Supporto per il discovery intelligente della posizione degli asset 1 Per omogeneità di configurazione, è richiesto che il rack (incluse tutte le opzioni e gli accessori previsti) sia di produzione HP. 8

9 Opzioni richieste Custom Door Branding Kit Air Flow Optimization Kit 42U 1075mm Side Panel Kit 600mm JackBlack Rack Stabilizer Kit Grounding Kit Quarter Turn Hook and Loop 100 Pack Kit Cable Management D Rings Rack Cable Management Velcro Clips Rack Cable Management Kit 2U Universal Locking Drawer 1U 10-pack Carbon Universal Filler Panel (numero 3) KVM Console e Monitor Si, lingua italiana Incluso console switch con adattatori per il collegamento dei 2 enclosure PDU Numero 2 PDU intelligenti da 32A (monofase) con un totale di numero 4 5xC13 Intelligent PDU Extension Bar Tabella 1 - Server 9

10 Figura 1 - Vista frontale e posteriore server 10

11 NETWORK Al fine di riutilizzare il know-how acquisito dal personale tecnico dell Amministrazione su prodotti già in uso, il Fornitore deve prevedere preferibilmente, in accordo alla seguente tabella, soluzioni dei produttori Fortinet e SonicWALL, o soluzioni equivalenti. In particolare, nella tabella 2 sono presentate le caratteristiche/valore richiesto per ogni componente. Caratteristiche Valore richiesto FIREWALL TIPOLOGIA 1 Numero richiesto: 2 2 Modello SonicWALL NSA E8510 Appliance Opzioni software Comprehensive Gateway Security Suite Opzioni hardware Numero 4 10GBASE-SR SFP+ Short Reach Module (di produzione SonicWALL) FIREWALL TIPOLOGIA 2 Numero richiesto: 2 3 Modello Opzioni software Fortinet FortiGate-600C Comprehensive Bundle Tabella 2 - Network 2 Sono richiesti due apparati in configurazione HA (High Availability) 3 Sono richiesti due apparati in configurazione HA (High Availability) 11

12 STORAGE Il sistema storage richiesto deve appartenere alla stessa famiglia dello storage già esistente, in quanto si richiede l utilizzo di una soluzione di replica geografica che non introduca livelli di virtualizzazione dello storage, che sia certificata dal produttore dello storage già esistente (sia lato SAN che NAS) e si desidera preservare gli investimenti fatti nel recente passato in termini di formazione del personale dell Amministrazione. Le caratteristiche di dettaglio richieste dei singoli componenti derivano da una progettazione già eseguita dall Amministrazione, in virtù della richiesta di capacità disco, delle performance richieste e delle funzionalità di alta affidabilità e gestione. In particolare, nella tabella 3 sono presentate le caratteristiche/valori richiesti per ogni componente. Caratteristiche Valore richiesto STORAGE BOX Connettività Alta affidabilità Blocco/File Nativa Nessuno SPOF, tutti gli elementi, inclusi quelli di gestione (control station) ridondati Numero di dischi min/max 4/250 Numero di tier in configurazione 2 Capacità RAW Tier 1 Capacità RAW Tier 2 Numero massimo di porte di FC 8Gb disponibili Numero di porte di I/O FC 8Gb disponibili in configurazione (escluse quelle embedded al sistema) per connessione lato host Numero di porte I/O Gigabit Ethernet NAS disponibili in configurazione per connessione lato host 84TB (dischi da 2TB 7200RPM 6GB SAS) 30TB (dischi 600GB 15K 520BPS 6GB SAS) 16 8 (includere anche i relativi SFP) 8 12

13 Packaning Rack 40U Software Licenza Blocco/File Licenza per integrazione con soluzione di replica geografica dati Licenza software multipathing proprietario EMC per le 8 server blade richieste (virtual edition) Licenza software per supporto remoto Training 200 Training Unit SWITCH SAN Numero richiesto: 2 Modello DS5100B con 24 porte 8Gb FC Tabella 3 - Storage 13

14 Figura 2 - Vista frontale e posteriore storage box 14

15 LAYER MIDDLEWARE VIRTUALIZZAZIONE Il virtualizzatore richiesto è VMware, in continuità con l infrastruttura AS-IS. Caratteristiche Valore richiesto LICENZE Gestione Numero 1 licenza VMware vcenter Standard 5 Hypervisor Device per gestione remota (vedi Figura ) Per una gestione flessibile dell'ambiente virtualizzato sarà installato e configurato anche l'appliance virtuale VMware vcenter Mobile Access (vcma). Tale appliance consente di gestire il componente di virtualizzazione via device mobile (ed in particolare via Apple ipad, attraverso l'uso dell'app ufficiale VMware disponibile sull'apple Store). L'architettura di vcma è rappresentata in Figura 3. Numero 8 licenze VMware vsphere with Operations Management Enterprise 5 Altro Numero 2 ipad con display Retina Wi-Fi + Cellular 16GB Bianco (MD525TY/A) Numero 2 ipad mini Wi-Fi + Cellular 16GB - Bianco e argento (MD543TY/A) Figura 3 - Gestione remota virtualizzazione 15

16 4.2 DISASTER RECOVERY DATA REPLICATION SAN BASED REPLICATION La soluzione di replica geografica dei dati richiesta deve essere certificata, sia lato SAN che NAS, dal produttore dello storage box già esistente (EMC2). Il fornitore deve prevedere eventuali aggiornamenti di licenza richiesti per lo storage box già esistente (EMC VNX 5700) per il corretto funzionamento con la soluzione di replica richiesta. In particolare, nella tabella 4 sono presentate le caratteristiche/valore richiesto. Caratteristiche Valore richiesto Architettura Alta affidabilità Modalità di replica Replica su WAN Feature di data reduction Replica filesystem Virtualizzazione storage Out of band No SPOF, almeno 2 appliance per sito Sincrona ed asincrona (in maniera dinamica) Conversione del protocollo FC su IP nativa, cioè senza aggiunta di convertitori FC/IP Compressione/deduplica Nativa La soluzione non deve prevedere virtualizzazione dello storage box già in possesso dell Amministrazione Integrazione con EMC VNX Integrazione con VMware SRM La soluzione deve essere nativamente integrata con EMC VNX ed il suo SW di gestione Unisphere Nativa e certificata VMware Tabella 4 SAN Based Replication 16

17 Figura 4 - Replica remota dati 17

18 5. SERVIZIO DI MANUTENZIONE E GARANZIA DEGLI APPARATI Il Fornitore dovrà assicurare la garanzia su tutti i prodotti hardware - server, network e storage - per una durata pari a 36 (trentasei) mesi (24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l anno), da parte della Società costruttrice degli apparati, a decorrere dal collaudo positivo da parte del Dipartimento. Il Fornitore dovrà, inoltre, assicurare la garanzia sulle licenze software per una durata di 36 (trentasei) mesi (24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l anno), dalla data di loro attivazione. Le caratteristiche richieste per la garanzia sono: - 3 anni su tutte le componenti hardware ed in particolare: o Server: 3 anni con intervento on-site entro 4H dalla chiamata; o Network: 3 anni; o Storage: 3 anni con intervento on-site entro 4H dalla chiamata; - 3 anni su tutte le componenti SW (dove applicabile). Qualora il Fornitore non sia anche il produttore delle apparecchiature offerte, dovrà essere prodotta apposita documentazione attestante che il servizio di manutenzione offerto è erogato direttamente dal produttore del sistema mediante personale facente parte della propria organizzazione e/o mediante entità esterne, da esso autorizzate e certificate a tale scopo. Durante il periodo di garanzia, il Fornitore dovrà assicurare i servizi di assistenza e manutenzione nel rispetto degli SLA - Service Level Agreement previsti, con interventi di sostituzione delle eventuali parti guaste, da effettuarsi presso i locali del Dipartimento, comprensivi di: - eliminazione degli inconvenienti che hanno determinato la richiesta di intervento; - controllo e ripristino delle normali condizioni di funzionamento; - fornitura ed applicazione di parti di ricambio originali (della stessa marca, modello e tipo di quelle sostituite ); - redazione del relativo verbale di intervento. Le parti sostituite saranno ritirate dal servizio di assistenza tecnica e diventeranno proprietà del Fornitore (o del produttore). 18

19 Il Fornitore (o il produttore) dovrà mettere a disposizione un apposito call center quale centro di ricezione e gestione delle chiamate relative alle richieste di informazione ed assistenza. Sarà cura del personale del Dipartimento preposto alla manutenzione, aprire una chiamata di guasto (trouble ticketing) al Fornitore (o produttore) nelle modalità concordate con quest ultimo ed annotare su un apposito registro la data e l ora della richiesta di intervento. All atto dell'apertura del trouble ticket l assistente tecnico del call center dovrà emettere un numero di identificazione univoco per ciascun ticket. 19

20 6. SERVIZI Il Fornitore deve includere su tutto il materiale dell appalto i servizi di installazione e start-up. Con il termine installazione si intende, laddove applicabile, ogni onere relativo all imballaggio, trasporto, facchinaggio, consegna al piano, posa in opera, installazione fisica e logica, asporto dell imballaggio. Con il termine start-up si intende, laddove applicabile, ogni onere relativo all accensione e configurazione minimale inziale delle apparecchiature dell appalto necessarie per l esecuzione del collaudo. In particolare il Fornitore dovrà fornire i seguenti servizi: - Sito Secondario-Layer Infrastrutturale-Server o Installazione rack nel data center del Sito Secondario (sito in Italia), inclusa installazione di tutte le opzioni richieste, KVM Console e Monitor. o Installazione fisica server blade negli enclosure (6 blade in enclosure 1 e 2 blade in enclosure 2). o Installazione fisica di entrambi gli enclosure nel rack. o Cablaggio rame/fibra verso rack con switch core e SAN. o Configurazione iniziale apparati (la configurazione sarà eseguita in accordo alle direttive del personale dell amministrazione). o Installazione e configurazione software di gestione avanzata (per ognuna delle 8 server blade). - Sito Secondario-Layer Infrastrutturale-Network o Installazione a rack apparati. I rack sono già esistenti nel data center del Sito Secondario. o Cablaggio rame/fibra verso switch (forniti a cura dell Amministrazione). o Configurazione inziale degli apparati (la configurazione sarà eseguita in accordo alle direttive del personale dell amministrazione). - Sito Secondario-Layer Infrastrutturale-Storage o Installazione rack nel data center. o Cablaggio rame/fibra verso rack con switch core e SAN. 20

21 o Configurazione iniziale apparati (la configurazione sarà eseguita in accordo alle direttive del personale dell amministrazione). o Installazione e configurazione software di multipathing e controllo remoto. - Sito Secondario-Layer Middleware-Virtualizzazione o Installazione VMware vsphere su ognuna delle 8 server blade richieste. o Installazione VMware vcenter (le licenze di OS e Database saranno fornite dall Amministrazione). - Disaster Recovery-Data replication-san Based Replication o Installazione apparati nei 2 data center (Sito Primario e Sito Secondario). o Cablaggio rame/fibra verso switch core e SAN. o Configurazione in SAN. o Configurazione iniziale degli apparati (la configurazione sarà eseguita in accordo alle direttive del personale dell Amministrazione). La disponibilità del link tra i 2 siti è a carico dell Amministrazione. 21

22 7. COLLAUDO Il Collaudo verrà eseguito - entro 30 (trenta) giorni lavorativi dall avvenuta consegna ed installazione del materiale da parte del Fornitore - da una Commissione, appositamente istituita con apposito Decreto dell Amministrazione. Il Piano di Collaudo, con l indicazione di un efficiente programma di test, sarà sottoposto ad approvazione da parte dell Amministrazione. Il Fornitore dovrà garantire tutta l assistenza necessaria e mettere a disposizione della Commissione di Collaudo tutte le apparecchiature e mezzi necessari all effettuazione delle verifiche. I Collaudi saranno eseguiti con le modalità previste nel Piano di Collaudo, fatta salva la facoltà della Commissione di richiedere ulteriori motivate verifiche. 22

23 8. PENALI Nel caso in cui non sia rispettato dalla Società/Raggruppamento Temporaneo d Imprese il tempo previsto per la conclusione della fornitura, sarà applicata una penale per ogni giorno naturale e consecutivo pari all 1 (uno) per mille dell importo contrattuale, al netto dell'iva e del costo relativo alla sicurezza sui luoghi di lavoro derivante dai rischi di natura interferenziale. L Amministrazione si riserva, altresì, qualora dovesse rilevare l inadempienza della Società/Raggruppamento Temporaneo d Imprese nel rispettare le clausole contrattuali, la facoltà di risolvere in qualunque momento il contratto. 23

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10 PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 10 INDICE: DESCRIZIONE NR. PAGINA 1. PREMESSA 3 2. OGGETTO DELL APPALTO 3 3.

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Requisiti di sistema di Cisco WebEx Meetings Server

Requisiti di sistema di Cisco WebEx Meetings Server Prima pubblicazione: 21 Ottobre 2012 Ultima modifica: 21 Ottobre 2012 Americas Headquarters Cisco Systems, Inc. 170 West Tasman Drive San Jose, CA 95134-1706 USA http://www.cisco.com Tel: 8 526-00 800

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Linee guida per l azione Scuol@ 2.0

Linee guida per l azione Scuol@ 2.0 Linee guida per l azione Scuol@ 2.0 1. Introduzione al Piano Nazionale Scuola Digitale Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) comprende una pluralità di azioni coordinate, finalizzate a creare ambienti

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti,

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, Data Center ELMEC Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, alimentazione e condizionamento. Con il nuovo

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Qual è il terminale giusto per voi? E tutto ciò di cui avete bisogno associato ad esso.

Qual è il terminale giusto per voi? E tutto ciò di cui avete bisogno associato ad esso. Qual è il terminale giusto per voi? E tutto ciò di cui avete bisogno associato ad esso. Terminali stazionari Avete un punto vendita fisso e volete svolgere la procedura di pagamento in modo semplice e

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Zeroshell su HP Microserver

Zeroshell su HP Microserver Zeroshell su HP Microserver Introduzione Un Captive Portal su HP Microserver Approfondisco l argomento Zeroshell, mostrando la mia scelta finale per la fornitura di un captive portal in versione boxed,

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI All.1 al Disciplinare di Gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario, ai sensi dell

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli