Mobilità degli studenti delle. Scuole medie superiori. In Provincia di Treviso. 10 Settembre A cura di: Michele Bertolini

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mobilità degli studenti delle. Scuole medie superiori. In Provincia di Treviso. 10 Settembre 2004. A cura di: Michele Bertolini"

Transcript

1 1 settembre 24 Mobilità degli studenti delle Scuole medie superiori In Provincia di Treviso

2 Mobilità degli studenti delle Scuole medie superiori In Provincia di Treviso 1 Settembre 24 A cura di: Michele Bertolini Responsabile: Domenico Giacuz

3 INDICE Premessa.. 4 Fonte dei dati e rilevamento. 5 Elaborazione dei dati.. 6 Distanze percorse. 8 I mezzi di trasporto utilizzati. 9 Gli spostamenti degli studenti.. 15

4 Premessa Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte per i giovani sotto i 3 anni in Italia. In provincia di Treviso il rischio di incidente per i giovani è ancora più grave perché il numero di morti e feriti è particolarmente alto se rapportato alla popolazione residente. Negli ultimi 13 anni le vittime della strada sono state oltre 15 l anno, delle quali quasi la metà giovani. Fra i giovani più esposti a rischio incidente stradale vi sono gli studenti di scuola media superiore, dei quali 3 su 4 studiano in comune diverso da quello di residenza. I trasferimenti degli studenti dalla abitazione alla scuola sono oggetto di questo studio.

5 Fonte dei dati e rilevamento I dati sugli spostamenti degli studenti sono stati forniti dall Istituto Tecnico Industriale Statale Planck di Villorba, che li ha raccolti in base ad una convenzione con la Provincia di Treviso. La direzione dell Ufficio Scolastico Regionale è stata informata dell iniziativa. Il modulo per la raccolta dei dati è stato concordato fra Ufficio Studi della Provincia e Ufficio Tecnico dell ITIIS; la Provincia ha successivamente fornito il relativo DB informatico in formato MS Access. L ITIS Planck ha successivamente contattato tutti gli Istituti Superiori della provincia per illustrare il progetto. Ha successivamente prodotto e distribuito le schede di rilevamento Con la collaborazione di dirigeneti e docenti. L ITIS Planck, dopo aver coinvolto tutti gli istituti superiori della provincia, ha provveduto a raccogliere i dati e ad implementare la banca dati predisposta. L ITIS PlancK ha raccolto i dati coinvolgendo tutte le scuole superiori della povincia: ogni studente ha compilato la propria scheda, che, dopo un primo controllo presso la scuola di appartenenza è stata restituita al PlancK. Qui i dati sono state riversati nel DB e sono stati sottoposti ad un secondo controllo. Infine il DB è stato controllato e pulito di dati mancanti e/o incongruenti presso l Ufficio Studi della Provincia.

6 Elaborazione dei dati I dati rilevati riguardano studenti, pari all 88% dei della popolazione scolastica di scuola superiore (dato CSA di Treviso). Le schede mancanti sono il 12%, dovute per il 5% alla differenza stimata fra organico di diritto e di fatto (relazione Planck), mentre un altro 5% mancano perché relative a studenti di corsi serali. Circa il 2% è relativo agli studenti assenti al momento della rilevazione o fuori sede per gite scolastiche. Per i casi in cui sarebbe stato possibile recuperare il dato, si è scelto di soprassedere al completamento dato l alto rapporto costi/benefici sul piano statistico. Le schede utilizzate nella elaborazione sono dunque , delle quali 522 risultano incomplete nel tipo di corso frequentato, dato che lo studente non ha voluto fornire. Sono stati individuati e corretti circa 5 dati di distanze chilometriche errate.( Gli errori prevalenti erano sull ordine di grandezza o sul dato parziale scambiato con il totale) Delle schede oggetto di analisi, circa il 3% provengono da scuole di Treviso; seguono Castelfranco, Conegliano e Montebelluna, ecc ! "# $ 1.14 # 739 %! 588 " $ 479 "! 435 ## 367 %! 19 % $ 18

7 )*+, Rilev amento Planck 23 (

8 Distanze percorse Gli studenti trevigiani percorrono una media di 12,4 km per raggiungere le loro scuole di appartenenza. Le distanze percorse possono essere superiori ai 3 km. Sono oltre il 16% a percorrere più di 2 km, mentre la metà ha una percorrenza inferiore ai 1 Km. Il grafico che segue individua 7 fasce chilometriche di percorrenza della distanza casascuola ( $% $$($ (( ($. /.. ((./ "1* 1*.1* 1*.1* 1*.1* ).1*

9 I mezzi di trasporto utilizzati Solo il 2% degli studenti delle scuole superiori va a scuola a piedi. Il restante 98% utilizza fino a 5 mezzi di trasporto: il 65% utilizza un solo mezzodi trasporto, il 26% usa 2 mezzi (.2 2 ) ($ (( ($ *,, *,, *,, 4*,, % I mezzi di trasporto più utilizzati dagli studenti sono l autocorriera e l autobus (o corriera dell istituto). E rilevante il numero di studenti che usa l autovettuta per parte o per l intero tragitto: 6.89 studenti. *)*,,,,))777)*++ ++",, *,, *,, )*,, 5)46 *,, (.( /!... (// "! (. "#. (( / " $. (/ $ / (. /. % $. %! %!./ /. ( ##. ( # (( (/.. / (../ (. /

10 Sono gli studenti che utilizzano solo scooter o moto per l intero tragitto, mentre altri 557 lo usano per raggiungere le stazioni dei treni o delle autocorriere. "*$$($ (( ($ ))./( :+;)) <+= /.. 9)./ %))+. # ) ( "*). 8 (. (Il totale è superiore a , in quanto le modalità di spostamento di ciascuno studente possono essere superiori ad 1) ) $ $ $ $$.. /(/ (/ %)*(.. )(..(. )(......

11 Quasi 9. studenti (34%) escono di casa prima delle 7. La tabella successiva distingue gli spostamenti degli studenti in relazione alle sedi delle scuole provinciali e allora di uscita di casa. Quasi 9. studenti escono di casa prima delle ore 7:. Le loro destinazioni sono: Castelfranco (1.74), Conegliano (circa 1.666), Montebelluna (1.59) e Treviso (oltre 3.), i quattro centri maggiori della Marca che attraggono circa l 8% degli studenti. *)+)>+))++ %)* (.. )(.. (. )( (..! ( (/ "! ( (. "#./ / ( " $ / $ / % $.. %! (( / %!. ( ( ## / # / / ( /(/. (/ /( (/ (/.. (./ / ( (/ /. Mediamente il trasferimento richiede 36 minuti. Risulta, inoltre, interessante considerare il tempo di permanenza sulle strade della Marca per coprire il tragitto casascuola da parte degli studenti. Il grafico seguente dimostra come la maggior parte degli studenti percorra il tragitto suddetto in un tempo compreso tra i 15 e i 25 minuti, un terzo impiega 163 minuti e un quinto impiega tra i 3 e i 45 minuti. Più di 3.5 gli studenti impiegano più di unora per arrivare a scuola.

12 ) $ $ ($+$.. ), $.... ( /. " ) $ $ ( $$ / ( ( ( **.* *.* ))

13 La tabella seguente indica le distanze medie percorse in base alla sede scolastica e all ora di uscita di casa degli studenti. In allegato è possibile consultare il dato disaggregato delle distanza media percorsa per raggiungere tutte le scuole medie superiori oggetto dellindagine. +,*))+))<)++ %)*(.. )(..(. )( ! "! "# " $ $ % $ %! %! ## # /3 (3 /3 (3 3/ 3( 3( 3 3/ 3(.3 / / 3 3/ /3 3(.3 3 3( / /3 3 3 /3 /3.3 /3 3( / /.3 3 / La tabella che segue contiene il numero di studenti in trasferimento, per orario di partenza e di arrivo %), )9 %)* (. ))),)97+)7++ (. (. (. (. ( ( )*.. (. ( (. (. ((. /. ( /. ( /. (... (. /. / (... ( ( //. /. (. / (/. ( / (. ( ((. /. (. /. (. / / ((. (./ (. (. / /... (. (.. ( ( / / ((.

14 *)+)+>)* ))7++.. (. / // ( ( / / ( // ( /(( // (.. (. (. (. (. (.... ).

15 Gli spostamenti degli studenti Complessivamente, su tutto il territorio della provincia, il trasferimento casascuola degli studenti avviene alla velocità media di 2 km/h. Dallanalisi dei dati riportati nel presente documento, si evidenzia una forte concentrazione degli spostamenti tra le 7.1 e le 7.4 del mattino, con una punta di quasi 18. studenti in movimento alle ore 7:3. Va rilevato che il peso di questi spostamenti sulla circolazione stradale è però limitato dal consistente utilizzo di mezzi pubblici. E evidente che articolando l ora di inizio delle lezioni nei vari istituti in un spazio di tempo superiore, anche oltre le ore 8., sarebbe possibile ridurre i picchi di massimo flusso.

16 Allegato 1. Tabelle di riferimento per la costruzione dei grafici Numero di mezzi utilizzati Nomescuola Tempo medio complessivo I.P.S.S.A.R. "G.MAFFIOLI" di POSSAGNO 2,7 25, 127,5 24,7 ISTITUTO DARTE VITTORIO V. 17,9 26,8 29,7 42,2 24,1 I. S. "CERLETTI" CONEGLIANO 17,5 25,1 34, 48,4 23,1 I.P.S.S.A.R. "MAFFIOLI" CASTELFRANCO V.TO 9,7 2,5 29,5 36,8 21,1 LICEO ARTISTICO TREVISO 5,4 18,9 31,9 46,7 19,9 I.T.T. "MAZZOTTI" TREVISO 8,2 2,3 27,6 51,5 17,2 I.P.S.S. CASTELFRANCOTREVILLE 9,6 17,2 22,5 36, 16,4 I. S. "BELTRAME" VITTORIO VENETO 9,9 18,1 26, 34,6 35,5 16, I.T.T. "DA COLLO" CONEGLIANO 1,9 16,8 25,5 15,2 IPSAA "CAVOUR" CASTELFRANCO VENETO 7,6 15,8 21,7 34,5 15,1 I.P.S.I.A. "GIORGI" TREVISO 11,9 18,2 21,3 6,5 15,1 I.T.I.S. "BARSANTI" CASTELFRANCO 7,2 16,8 21, 36, 14,9 I.P.S.A.A. "C. di Cavour" sez. MONTEBELLUNA 6,5 17,7 21,8 14, I.T.I.S. "MAX PLANCK" VILLORBA 9, 16,8 19,9 46, 13,8 I.P.S.C.T. "FABIO BESTA" TREVISO 1,4 15,7 21,2 38,5 13,8 I.T.I.S. "FERMI" TREVISO 8,4 15,4 22,5 13,6 IPSSAR "MASSIMO ALBERINI" TREVISO 1,4 17,7 24,5 13,4 I.T.G. "PALLADIO" TREVISO 8,3 16,6 22,4 13,3 IST.MAGISTRALE "VERONESE" MONTEBELLUNA 9, 16,9 21,3 35, 12,6 I.P.S.I.A."GALILEI" CASTELFRANCO VENETO 7,5 14, 17,4 24,5 12,3 I.P.C.T. "ROSSELLI" CASTELFRANCO V. 1, 17,3 24, 12,1 I.P.S.I.A."PITTONI" CONEGLIANO 1,8 16,2 27, 11,8 I.T.I.S. "GALILEI" CONEGLIANO 9, 14,7 17, 2, 11,7 I.P.S.I.A. " C. SCARPA" DI MONTEBELLUNA 9,1 15,9 18,6 15, 11,7 I.S.I.S.S. "A.SCARPA" sede MOTTA DI LIVENZA 8,3 15,1 18,3 28, 11,5 I.S.I.P. "VITTORIO VENETO" Vittorio V.to 9,9 16,7 23,8 37, 11,5 I.T.C."RICCATI" TREVISO 1,7 17,9 11,1 I. S. "FANNO" CONEGLIANO 6,5 14,9 15,9 11, IST.MAG."DUCA DEGLI ABRUZZI" TREVISO 7,4 14,2 21,5 23, 1,5 I. S "LEVI" MONTEBELLUNA 9,1 16,1 15, 1,3 I.S.I.P. "ODERZO" di Oderzo 8, 14,5 19,8 1,3 I. S. "MARCO CASAGRANDE" PIEVE DI SOLIGO 7,3 19,4 26,1 1,1 I.T.C.G. "MARTINI" CASTELFRANCO 6,4 13,4 15,4 1,1 LICEO SCIENTIFICO "L.DA VINCI" TREVISO 6,3 13,8 23, 1, I.T.C.G. "SANSOVINO" ODERZO 8,6 15,5 18,3 1, I.T.COMM.GEOM.INDUS "EINAUDI" MONTEBELLUNA 8,6 13,2 15,3 1, 1, I. S " VERDI" VALDOBBIADENE 8,2 15,2 16,2 9,7 I.S.I.S.S. "A.SCARPA" ODERZO 8,2 12,4 22,5 9,2 I.T.C. "LUZZATTI" TREVISO 7,4 11,4 13,5 15, 9,2 LICEO CLASSICO "A. CANOVA" TREVISO 7,6 15,6 19,9 25, 8,9 I. S "MARCONI" CONEGLIANO 6, 13,6 15,2 8,1 I. S. "M.FLAMINIO" VITTORIO VENETO 6,6 13,4 15,4 7,8 LICEO SCIENTIFICO "BERTO" MOGLIANO V. 6,4 12, 12,8 7,7 L.CLASS. SCIENT."GIORGIONE" CASTELFRANCO 6,3 12,6 13,5 7,5 Totale complessivo 8,6 16,6 22,8 38,7 35,3 12,7

17 + ++?! "! "# %)*(.. (... " $ / $ )(.. (. (( ( // % $.. %! (( %!. / ## / # / *++9 // )(.... (.. 8 ( /. / (//. / / ))++7+ (.. (/.../ ( (/ / **)),)7++* )++))), %)* (.. )(.. (.! "! "# " $ ( $. % $ %! %!. ## # ( " )(..... " /. (... / ( (

SCUOLE APERTE 2015 2016

SCUOLE APERTE 2015 2016 CASTELFRANCO E ASOLO ITIS BARSANTI IPSIA GALILEI LICEO GIORGIONE IPSSAR MAFFIOLI ITCG MARTINI e in aggiunta: CFP OPERA M. GRAPPA CFP SEGRA ISISS SARTOR ISTITUTI FILIPPIN ISISS NIGHTINGALE ISISS ROSSELLI

Dettagli

VALDOBBIADENE TVTF00401Q A020 1 VALDOBBIADENE TVTF00401Q A020 1 VALDOBBIADENE TVTF00401Q C320 1 VALDOBBIADENE TVTF00401Q C320 1

VALDOBBIADENE TVTF00401Q A020 1 VALDOBBIADENE TVTF00401Q A020 1 VALDOBBIADENE TVTF00401Q C320 1 VALDOBBIADENE TVTF00401Q C320 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto UFFICIO VI - AMBITO TERRITORIALE DI TREVISO Via Cal di Breda 116 edificio 4-31100 Treviso FASE B DISPONIBILITA'

Dettagli

TVSS006ZF8 DISTRETTO 006

TVSS006ZF8 DISTRETTO 006 TVSS000VZ8 PROVINCIA DI TREVISO TVSS000XZ6 DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (NON ESPRIMIBILE DAL PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO ED AUSILIARIO) TVSS000DZ1 DOTAZIONE ORGANICA DI SOSTEGNO (NON ESPRIMIBILE

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO Istituti di istruzione secondaria superiore

PROVINCIA DI TREVISO Istituti di istruzione secondaria superiore OFFERTA FORMATIVA A.S. 2011-2012 PROVINCIA DI TREVISO Istituti di istruzione secondaria superiore NOTE : biennio comune (istituti professionali e tecnici) P: primo anno comune (licei artistici) V.O.: indirizzo

Dettagli

MIUR.AOOUSPTV.REGISTRO UFFICIALE(U).0001408.04-03-2015

MIUR.AOOUSPTV.REGISTRO UFFICIALE(U).0001408.04-03-2015 MIUR.AOOUSPTV.REGISTRO UFFICIALE(U).0001408.04-03-2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO Ufficio XI Ufficio Scolastico di Treviso Via

Dettagli

G.S.M. Customer Satisfaction

G.S.M. Customer Satisfaction Customer Satisfaction Analisi dei dati 2010 Customer Satisfaction 2010 E partita anche quest anno la rilevazione on-line della Customer Satisfaction, uno strumento oramai consolidato per la Provincia di

Dettagli

ACCORDO di RETE ISTITUTI SUPERIORI per lo sviluppo dell offerta formativa Educazione degli Adulti

ACCORDO di RETE ISTITUTI SUPERIORI per lo sviluppo dell offerta formativa Educazione degli Adulti ACCORDO di RETE ISTITUTI SUPERIORI per lo sviluppo dell offerta formativa Educazione degli Adulti VISTO La legge 59/97 articolo 21, recante norme sull autonomia delle istituzioni scolastiche L O.M. 455/97

Dettagli

Progetto di Mobilità Sostenibile per le Scuole Secondarie della Provincia di Livorno

Progetto di Mobilità Sostenibile per le Scuole Secondarie della Provincia di Livorno Progetto di Mobilità Sostenibile per le Scuole Secondarie della Provincia di Livorno 1. Premessa ed obiettivi Nel mese di marzo 2007 con il Piano d Azione Una politica energetica per l Europa, l Unione

Dettagli

Piano Regionale dei Trasporti del Veneto 17 ALLEGATI

Piano Regionale dei Trasporti del Veneto 17 ALLEGATI Piano Regionale dei Trasporti del Veneto Allegati 17 ALLEGATI Qui di seguito sono riportate alcune significative elaborazioni effettuate sull'universo dei dati ISTAT 1991 relativi alla mobilità sistematica

Dettagli

(*) Per fissare un appuntamento si prega di telefonare ai seguenti numeri dell'ufficio Provinciale di Censimento: 0422/595371-372-373

(*) Per fissare un appuntamento si prega di telefonare ai seguenti numeri dell'ufficio Provinciale di Censimento: 0422/595371-372-373 Asolo CNA sede mand. di Asolo Viale E.Fermi 37 - Asolo Asolo Confartigianato sede mand. di Asolo Via Strada Muson, 2/b Per fissare un appuntamento si prega di telefonare ai seguenti numeri dell'ufficio

Dettagli

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro 4 agosto 2014 L Istat diffonde i dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni relativi agli spostamenti pendolari

Dettagli

INDIRIZZI SOPPRESSI PROVINCIA DI BELLUNO

INDIRIZZI SOPPRESSI PROVINCIA DI BELLUNO giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO C Dgr n. 91 del 27/01/2011 pag. 1/7 INDIRIZZI SOPPRESSI PROVINCIA DI BELLUNO IIS "T. CATULLO" Belluno Istituto professionale settore servizi indirizzo servizi commerciali

Dettagli

POSTI DISPONIBILI NOMINE DOCENTI 07/10/2014

POSTI DISPONIBILI NOMINE DOCENTI 07/10/2014 POSTI DISPONIBILI NOMINE DOCENTI 07/10/2014 PRESIDENZA SCUOLA COMUNE COD SCUOLA FANNO IPSSC M. FANNO CONEGLIANO TVRC009019 A007 8 VITTORIO VENETO TVRH06000P A012 1 18/18 CORSO DIURNO VITTORIO VENETO TVRH060504

Dettagli

COMUNE CODICE SCUOLA POSTO DESCRIZIONE ORE. Castelfranco Veneto TVPC01701L L. Sc. Soc. "Nightingale 1 AD02

COMUNE CODICE SCUOLA POSTO DESCRIZIONE ORE. Castelfranco Veneto TVPC01701L L. Sc. Soc. Nightingale 1 AD02 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Ufficio VI Ambito Territoriale di Treviso Via Cal di Breda 116 - edificio 4-31100

Dettagli

POSTI DISPONIBILI NOMINE DOCENTI 07/10/2014

POSTI DISPONIBILI NOMINE DOCENTI 07/10/2014 POSTI DISPONIBILI NOMINE DOCENTI 07/10/2014 PRESIDENZA SCUOLA COMUNE COD SCUOLA VITTORIO VENETO TVRH06000P A012 1 18/18 CORSO DIURNO VITTORIO VENETO TVRH060504 A012 1 CORSO VITTORIO VENETO TVRH06000P A013

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO SULLA SICUREZZA STRADALE IN PROVINCIA DI MANTOVA

SISTEMA INFORMATIVO SULLA SICUREZZA STRADALE IN PROVINCIA DI MANTOVA SISTEMA INFORMATIVO SULLA SICUREZZA STRADALE IN PROVINCIA DI MANTOVA Arezzo, 31 gennaio 2003 Dott. Angelo Cortellazzi Responsabile Servizio Statistica e Innovazione Provincia di Mantova statistica@provincia.mantova.it

Dettagli

Come si spostano le donne e gli uomini bolognesi

Come si spostano le donne e gli uomini bolognesi Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica Come si spostano le donne e gli uomini bolognesi Analisi di alcuni indicatori statistici relativi alla mobilità Marzo 2008 Direttore Gianluigi

Dettagli

Gli spostamenti quotidiani per Studio e per Lavoro a Monza. La mobilità giornaliera

Gli spostamenti quotidiani per Studio e per Lavoro a Monza. La mobilità giornaliera 2014 10 Gli spostamenti quotidiani per Studio e per Lavoro a Monza La mobilità giornaliera L informazione statistica Deve essere considerata Dalla Pubblica Amministrazione Come una risorsa essenziale per

Dettagli

SCUOLE APERTE

SCUOLE APERTE CASTELFRANCO E ASOLO ITIS BARSANTI IPSIA GALILEI LICEO GIORGIONE ITCG MARTINI ISISS NIGHTINGALE e in aggiunta: IPSSAR MAFFIOLI CFP SEGRA ISISS SARTOR ISTITUTI FILIPPIN ISISS ROSSELLI ISTITUTO CAVANIS CFP

Dettagli

SCUOLE APERTE 2013 2014

SCUOLE APERTE 2013 2014 CASTELFRANCO E ASOLO ITIS BARSANTI IPSIA GALILEI LICEO GIORGIONE IPSSAR MAFFIOLI ITCG MARTINI ISISS NIGHTINGALE ISISS ROSSELLI ISTITUTO CAVANIS ISTITUTI FILIPPIN CFP SEGRA CFP OPERA M. GRAPPA CFP FICIAP

Dettagli

Il pendolarismo nel Comune di Udine Dati censuari

Il pendolarismo nel Comune di Udine Dati censuari COMUNE DI UDINE Dipartimento Affari Generali Unità Organizzativa Studi e Statistica Il pendolarismo nel Comune di Udine Dati censuari A cura di: Dr. Daniele Paolitti Hanno collaborato: Dr. Rosangela Dominici

Dettagli

Terza parte L'ORARIO CADENZATO SULLE NOSTRE LINEE

Terza parte L'ORARIO CADENZATO SULLE NOSTRE LINEE Terza parte L'ORARIO CADENZATO SULLE NOSTRE LINEE Progetto di orario cadenzato Il servizio sarà suddiviso in quattro linee intese come altrettanti compartimenti stagni : 1. Padova Ponte n.a.; 2. Conegliano

Dettagli

PROGETTO ELFO Educazione Lavoro Formazione Osservatorio

PROGETTO ELFO Educazione Lavoro Formazione Osservatorio Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro Est Milano PROGETTO ELFO Educazione Lavoro Formazione Osservatorio IX edizione Anno Scolastico 2010-2011 Illustrazione progetto PROGETTO ELFO Contenuti,

Dettagli

SCUOLE APERTE 2014 2015

SCUOLE APERTE 2014 2015 CASTELFRANCO E ASOLO ITIS BARSANTI IPSIA GALILEI LICEO GIORGIONE IPSSAR MAFFIOLI ITCG MARTINI ISISS NIGHTINGALE ISISS ROSSELLI e in aggiunta: IPSSAR MAFFIOLI ITCG MARTINI LICEO GIORGIONE ISTITUTO CAVANIS

Dettagli

Gestione uscite didattiche e viaggi d istruzione

Gestione uscite didattiche e viaggi d istruzione ISTITUTO per l ISTUZIONE SUPEIOE G. NATTA - G.V. DEAMBOSIS Gestione uscite didattiche e viaggi d istruzione 1. Campo di applicazione La presente IS.307 si applica a tutte le attività inerenti a viaggi

Dettagli

E DOPO LA QUALIFICA QUALE FUTURO?

E DOPO LA QUALIFICA QUALE FUTURO? E DOPO LA QUALIFICA QUALE FUTURO? ENGIM VENETO TURAZZA di TREVISO AF A.F. 2012/13 ORIENTAMENTO ENGIM VENETO TURAZZA DI TV La nuova scuola superiore Istituti tecnici percorso di 5 anni: (2 + 2 + 1) Settore

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna 2008

Annuario Statistico della Sardegna 2008 Annuario Statistico della Sardegna 2008 TRASPORTI Trasporti interni Le statistiche sui trasporti interni pubblicate in questa sezione costituiscono il risultato di un insieme di rilevazioni curate direttamente

Dettagli

Fonte: Ufficio scolastico territoriale di Rimini per le scuole statali e Segreterie scolastiche per le scuole ed enti non statali Elaborazione :

Fonte: Ufficio scolastico territoriale di Rimini per le scuole statali e Segreterie scolastiche per le scuole ed enti non statali Elaborazione : 1 Fonte: Ufficio scolastico territoriale di Rimini per le scuole statali e Segreterie scolastiche per le scuole ed enti non statali Elaborazione : Provincia di Rimini / Ufficio Scuola 2 LA SCUOLA RIMINESE:

Dettagli

insegnamento Francese

insegnamento Francese Curriculum Vìtae INFORMAZIONI PERSONALI Data di nascita - - Nazionalità Italiana OCCUPAZIONE DESIDERATA insegnamento Francese ESPERIENZA PROFESSIONALE 21 settembre 2013-30 giugno 2014 Lettrice di Francese

Dettagli

Pendolari in Lombardia

Pendolari in Lombardia NOTIZIESTATISTICHE Statistica e Osservatori Anno 8 Numero 7 Aprile 2004 Pendolari in Lombardia Censimento 2001 In occasione del 14 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, oltre alle informazioni

Dettagli

VI Rapporto sulla Sicurezza Stradale 1 in Puglia 1 semestre 2012

VI Rapporto sulla Sicurezza Stradale 1 in Puglia 1 semestre 2012 VI Rapporto sulla Sicurezza Stradale 1 in Puglia semestre 2012 I primi dati del 2012 Nel primo semestre 2012 sono stati rilevati 5.919 incidenti stradali che hanno provocato 121 vittime e lesioni a 9.553

Dettagli

Capitolo 5. Strutture formative. 5.1 Istituti Numero di unità scolastiche per tipologia di istituti medi superiori

Capitolo 5. Strutture formative. 5.1 Istituti Numero di unità scolastiche per tipologia di istituti medi superiori Capitolo 5 Strutture formative Variabili e indicatori utilizzati: Numero di unità scolastiche degli istituti medi superiori Numero di istituti per 10.000 giovani in età scolare Numero di iscritti agli

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VK17U ATTIVITÀ 74.90.91 ATTIVITÀ TECNICHE SVOLTE DA PERITI INDUSTRIALI Luglio 2010 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore UK17U Attività tecniche svolte

Dettagli

Alcuni dati sui servizi educativi a favore dei minori stranieri

Alcuni dati sui servizi educativi a favore dei minori stranieri Città di Torino Divisione Servizi Educativi Settore Integrazione educativa Alcuni dati sui servizi educativi a favore dei minori stranieri a cura di Carla Bonino Gli interventi che la Divisione Servizi

Dettagli

R E T E O R I O N E Attività territoriali in rete per l orientamento e la formazione. LE SCUOLE SECONDARIE di II GRADO DI RETE ORIONE 2014-2015

R E T E O R I O N E Attività territoriali in rete per l orientamento e la formazione. LE SCUOLE SECONDARIE di II GRADO DI RETE ORIONE 2014-2015 LE SCUOLE SECONDARIE di II GRADO DI RETE ORIONE 2014-2015 1 Il sistema della ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE - è di competenza regionale ma ordinamento statale - ha percorsi triennali con qualifica

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: programma delle attività

PROGETTO ACCOGLIENZA: programma delle attività CIRCOLARE n. 7 CREMA, 10.09.2015 Modalità di Pubblicazione: - Albo elettronico - Albo cartaceo Destinatari: A TUTTI I DOCENTI DELLE CLASSI PRIME ALLE FAMIGLIE DEGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIME PROGETTO

Dettagli

Dalle zone industriali alle piattaforme produttive sovracomunali. Sergio Maset

Dalle zone industriali alle piattaforme produttive sovracomunali. Sergio Maset Dalle zone industriali alle piattaforme produttive sovracomunali Sergio Maset Treviso, 20 marzo 2015 Sviluppo economico, crescita demografica e territorio Metà anni Novanta: i riflettori mediatici si accendono

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

INCONTRI CON I PRESIDENTI

INCONTRI CON I PRESIDENTI INCONTRI CON I PRESIDENTI 16 Luglio 2012 - Castelfranco Veneto 17 Luglio 2012 - Asolo 18 Luglio 2012 - Conegliano 19 Luglio 2012 - Motta di Livenza 20 Luglio 2012 - Treviso Raccolta associativa DIMT 1

Dettagli

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Premessa Monitoraggio degli spostamenti casa scuola, a. s. 2014-15 LUSERNA SAN GIOVANNI Il monitoraggio degli spostamenti casa

Dettagli

Focus Anticipazione sui principali dati della scuola statale A.S. 2015/2016. (Settembre 2015)

Focus Anticipazione sui principali dati della scuola statale A.S. 2015/2016. (Settembre 2015) Focus Anticipazione sui principali dati della scuola statale A.S. 2015/2016 (Settembre 2015) In occasione dell inizio dell anno scolastico si fornisce una breve sintesi dei principali dati relativi alla

Dettagli

INCIDENTI SULLE STRADE: 10 MORTI AD AGOSTO IN PROVINCIA DI TREVISO

INCIDENTI SULLE STRADE: 10 MORTI AD AGOSTO IN PROVINCIA DI TREVISO INCIDENTI SULLE STRADE: 1 MORTI AD AGOSTO IN Il 44% delle vittime viaggiava a piedi o su mezzi a due ruote IL PRESIDENTE MURARO: "ATTENZIONE, SEMPRE: NON SI MUORE SOLO IN AUTO" Il trend positivo in discesa

Dettagli

Circolare Interna N. 267 Villa Raverio 20.03.2015

Circolare Interna N. 267 Villa Raverio 20.03.2015 Circolare Interna N. 267 Villa Raverio 20.03.2015 AI DOCENTI AGLI ALUNNI DELLE CLASSI 4^L 5^L e p.c. AL D.S.G.A. AGLI ASSISTENTI AMMINISTRATIVI AI COLLABORATORI SCOLASTICI SEDE ITC Oggetto: settimana di

Dettagli

LICEO M. FLAMINIO Via Dante, 6 31029 VITTORIO VENETO (TV) Cod. Istituto: TVPC120008 Cod. Fiscale: 84001080260

LICEO M. FLAMINIO Via Dante, 6 31029 VITTORIO VENETO (TV) Cod. Istituto: TVPC120008 Cod. Fiscale: 84001080260 Il giorno 12 del mese di FEBBRAIO dell'anno 2015 alle ore 17.00, presso la sede centrale dell'istituto, in aula docenti, si riunisce il CONSIGLIO DI ISTITUTO, convocato con avviso recapitato ai singoli

Dettagli

GIOVANI STRANIERI IMMIGRATI A ROMA

GIOVANI STRANIERI IMMIGRATI A ROMA GIOVANI STRANIERI IMMIGRATI A ROMA Nel corso degli anni 90, il numero di permessi di soggiorno per l ingresso in Italia di minori stranieri è aumentato notevolmente. Si calcola infatti che negli ultimi

Dettagli

PIANO DEI NUOVI INDIRIZZI PER GLI ISTITUTI D ISTRUZIONE SUPERIORE ANNO SCOLASTICO 2013/2014

PIANO DEI NUOVI INDIRIZZI PER GLI ISTITUTI D ISTRUZIONE SUPERIORE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ALLEGATO A PIANO DEI NUOVI INDIRIZZI PER GLI ISTITUTI D ISTRUZIONE SUPERIORE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Piano dei nuovi indirizzi per gli Istituti d Istruzione Superiore A.S. 2013/2014 Pagina 1 di 12 N.

Dettagli

I NUMERI DELLA SCUOLA

I NUMERI DELLA SCUOLA Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per la Programmazione Ministeriale, per la Gestione del Bilancio e per le Risorse umane e dell Informazione I NUMERI DELLA SCUOLA settembre 2007 RTI : EDS

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia. L incidentalità sulle strade della provincia di Brescia

I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia. L incidentalità sulle strade della provincia di Brescia I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia L incidentalità sulle strade della provincia di Brescia Novembre 2014 Per accedere al data-base dell incidentalità stradale

Dettagli

LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI

LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento sui comportamenti in mobilità dei giovani. UN SEGMENTO FORTE DELLA DOMANDA DI TRASPORTO?

Dettagli

Assessore allíuniversità e Ricerca Scientifica, Innovazione Tecnologica e Nuova Economia, Sistemi Informativi e Statistica: Prof.

Assessore allíuniversità e Ricerca Scientifica, Innovazione Tecnologica e Nuova Economia, Sistemi Informativi e Statistica: Prof. Assessore allíuniversità e Ricerca Scientifica, Innovazione Tecnologica e Nuova Economia, Sistemi Informativi e Statistica: Prof. Luigi Nicolais Coordinatore Area e Dirigente Settore Sistemi Informativi

Dettagli

Prot. n. 1931/8-1 Foggia, 20/07/2011 IL DIRIGENTE

Prot. n. 1931/8-1 Foggia, 20/07/2011 IL DIRIGENTE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia-Direzione Generale UFFICIO IX AMBITO TERRITORIALE FOGGIA Prot. n. 1931/8-1 Foggia, 20/07/2011 IL DIRIGENTE

Dettagli

ASSE IV CAPITALE UMANO

ASSE IV CAPITALE UMANO ASSE IV CAPITALE UMANO 1.PERCORSI FORMATIVI E SERVIZI SUCCESSIVI AL CONSEGUIMENTO DELL OBBLIGO Attività SCOLASTICO FINO A 16 ANNI, RIVOLTI ALL ACQUISIZIONE DI UNA QUALIFICA 2. PERCORSI FORMATIVI ANCHE

Dettagli

FAC SIMILE - Modulo di candidatura Progetto A Scuola di OpenCoesione Anno scolastico 2015/2016.

FAC SIMILE - Modulo di candidatura Progetto A Scuola di OpenCoesione Anno scolastico 2015/2016. FAC SIMILE - Modulo di candidatura Progetto A Scuola di OpenCoesione Anno scolastico 2015/2016. Per candidare un gruppo classe al progetto A Scuola di OpenCoesione per l anno scolastico 2015/2016 è necessario

Dettagli

Le strutture residenziali per minori in Sardegna

Le strutture residenziali per minori in Sardegna Le strutture residenziali per minori in Sardegna Le comunità presenti in Sardegna Le comunità intervistate I minori presenti I minori dimessi dal 2003 al 2005 I minori di prossima dimissione Nei mesi di

Dettagli

Il mercato del lavoro a Messina

Il mercato del lavoro a Messina COMUNE DI MESSINA DIPARTIMENTO DI STATISTICA Dirigente: Dott. Nunzia Crisafulli 2009 Il mercato del lavoro a Messina Relazione a cura del: Dott. Maurizio Mondello Dipartimento di Statistica Comune di Messina

Dettagli

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone Ufficio, esecutore Ufficio Educazione Ai genitori degli Alunni Ns. riferimento e data della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE P.C. Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone PROGETTI: Andiamo a scuola

Dettagli

ALLEGATO A. della proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

ALLEGATO A. della proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO IT IT IT COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 20.12.2010 COM(2010) 774 definitivo Allegato A/Capitolo 14 ALLEGATO A della proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativo al Sistema europeo

Dettagli

Campagna di indagine sul traffico di attraversamento dell area urbana di Mantova

Campagna di indagine sul traffico di attraversamento dell area urbana di Mantova Campagna di indagine sul traffico di attraversamento dell area urbana di Mantova Risultati della campagna di indagine Giugno, 2011 Indice Il documento riporta le elaborazioni dei dati raccolti nella campagna

Dettagli

Progetto Mobilità Intelligente Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Genova

Progetto Mobilità Intelligente Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Genova ISTITUTO INTERNAZIONALE DELLE COMUNICAZIONI Progetto Mobilità Intelligente Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Genova Novembre 2002 Premessa L indagine realizzata rientra in un

Dettagli

ISTITUTO DATE OPEN DAY ATTIVITA PER GLI ALUNNI INDIRIZZO INTERNET

ISTITUTO DATE OPEN DAY ATTIVITA PER GLI ALUNNI INDIRIZZO INTERNET ISTITUTO DATE OPEN DAY ATTIVITA PER GLI ALUNNI INDIRIZZO INTERNET ITC Matteucci ITAS Saffi e ITG Alberti!7 novembre 14.30-17.30 16 dicembre (special open night) -21.00 12 gennaio 14,30-17.30 17 novembre

Dettagli

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 Sabrina Spaghi Università

Dettagli

PENDOLARISMO A TRENTO E SU TRENTO

PENDOLARISMO A TRENTO E SU TRENTO Servizio sviluppo economico, studi e statistica PENDOLARISMO A TRENTO E SU TRENTO Gli spostamenti quotidiani in, da e per Trento per motivi di studio o lavoro PENDOLARISMO A TRENTO E SU TRENTO Gli spostamenti

Dettagli

Progetto di introduzione nelle scuole superiori della figura del mobility manager studentesco

Progetto di introduzione nelle scuole superiori della figura del mobility manager studentesco Progetto di introduzione nelle scuole superiori della figura del mobility manager studentesco Ipotesi di lavoro Un progetto di Legambiente, Euromobility, Fiab e movimento #salvaiciclisti Presentazione

Dettagli

RISPARMIA CON IL BUS DA DOMANI ESCI CON NOI

RISPARMIA CON IL BUS DA DOMANI ESCI CON NOI RISPARMIA CON IL BUS DA DOMANI ESCI CON NOI 1 La seconda auto è un lusso: vale oltre 200 euro al mese La seconda macchina costa mediamente 200 euro/mese in più rispetto al trasporto pubblico. E il risultato

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010

MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010 Mobilità e competitività ità le azioni della Camera di Commercio di Varese MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010 I FLUSSI DI LAVORATORI

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto di Istruzione Superiore Classico e Artistico Terni

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto di Istruzione Superiore Classico e Artistico Terni Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto di Istruzione Superiore Classico e Artistico Terni CIRCOLARE N 492 [CIRC_492 - tutti - Attivazione Sportello Didattico] Terni, li 16 gennaio

Dettagli

Circolare n. 298. Si allega calendario. Il Dirigente Scolastico Enrico Danili. Data 18 FEBBRAIO 2013. Oggetto DOCENTI ALUNNI LORO SEDI

Circolare n. 298. Si allega calendario. Il Dirigente Scolastico Enrico Danili. Data 18 FEBBRAIO 2013. Oggetto DOCENTI ALUNNI LORO SEDI Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Istituto Statale d Istruzione Superiore V.Floriani Via Cremagnani 18 Vimercate Tel 039.608.06.47 - fax 039.608.05.09 Istituto.floriani@iisfloriani.it Circolare

Dettagli

5.3 Giudizio sintetico di licenza media e punteggio di diploma di maturità.

5.3 Giudizio sintetico di licenza media e punteggio di diploma di maturità. 5.3 Giudizio sintetico di licenza media e punteggio di diploma di maturità. Il presente capitolo si propone di completare l approfondimento sugli esiti scolastici andando a considerare in dettaglio i giudizi

Dettagli

Forum Regionale Giovani 2008

Forum Regionale Giovani 2008 Prot. 1014 Data, 7 ottobre 2008 Oggetto: Forum Regionale Giovani. Ai Presidenti delle Avis Provinciali e Comunali Al Presidente ABVS Ai Componenti l Area Giovani Regionale Al Responsabile Aree Regionale

Dettagli

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Scheda tecnica MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Redazione a cura di Contesto Oramai in molte realtà urbane è diventato difficoltoso riuscire a percorrere il tragitto che separa la

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo CENTRO SERVIZI AMMINISTRATIVI PER LA PROVINCIA DI PESCARA

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo CENTRO SERVIZI AMMINISTRATIVI PER LA PROVINCIA DI PESCARA PESCARA 27.7.2006 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo CENTRO SERVIZI AMMINISTRATIVI PER LA PROVINCIA DI PESCARA Ai sensi di quanto disposto dall art.3 comma 5

Dettagli

L incidentalità stradale in Piemonte al 2013- Rapporto 2014 Regione Piemonte, Piazza Castello, 165, Torino, 27 ottobre 2014

L incidentalità stradale in Piemonte al 2013- Rapporto 2014 Regione Piemonte, Piazza Castello, 165, Torino, 27 ottobre 2014 Premessa : LA RILEVAZIONE STATISTICA DEGLI INCIDENTI STRADALI IN PIEMONTE Nel 2008 la Regione Piemonte, tramite l Ufficio di Statistica e la Direzione Trasporti, ha aderito al Protocollo d Intesa a livello

Dettagli

Risultati Floriani. [1] Totale Segnalazioni 14 /16 F 17 /18 F 19 /20 F 14 /16 M 17 /18 M 19 /20 M 315 138 110 22 23 17 5 44% 35% 7% 7% 5% 2%

Risultati Floriani. [1] Totale Segnalazioni 14 /16 F 17 /18 F 19 /20 F 14 /16 M 17 /18 M 19 /20 M 315 138 110 22 23 17 5 44% 35% 7% 7% 5% 2% Risultati Floriani In questo documento sono riportati i risultati ottenuti dall analisi delle risposte del questionario proposto agli 460 studenti dell Istituto Floriani; quelli compilati e restituiti

Dettagli

REGIONE MARCHE. ANAGRAFE REGIONALE DEGLI STUDENTI Report A.S. 2008/2009 PROVINCIA DI PESARO E URBINO

REGIONE MARCHE. ANAGRAFE REGIONALE DEGLI STUDENTI Report A.S. 2008/2009 PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGIONE MARCHE ANAGRAFE REGIONALE DEGLI STUDENTI Report A.S. 2008/2009 PROVINCIA DI PESARO E URBINO 1 Sezione 1. Dati dimensionali degli Istituti Scolastici di istruzione secondaria di secondo grado 1.1.

Dettagli

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France 27 Novembre 2012 Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France Laurence Debrincat, STIF Workshop sui Piani Urbani della Mobilità Sostenibile - Milano 2 Sommario Il contesto delle politiche

Dettagli

Egregio Dirigente, INVALSI Villa Falconieri - Via Borromini, 5-00044 Frascati RM tel. 06 941851 - fax 06 94185215 www.invalsi.it - c.f.

Egregio Dirigente, INVALSI Villa Falconieri - Via Borromini, 5-00044 Frascati RM tel. 06 941851 - fax 06 94185215 www.invalsi.it - c.f. Egregio Dirigente, Le scrivo per informarla che sono state avviate le procedure per la realizzazione della rilevazione degli apprendimenti degli studenti per l anno scolastico 2010-11 nell ambito del Servizio

Dettagli

I.T.T. A.Pozzo Trento Progetto Fare memoria 2014. Programma uscita classi prime giovedì 5 giugno 2014

I.T.T. A.Pozzo Trento Progetto Fare memoria 2014. Programma uscita classi prime giovedì 5 giugno 2014 Programma uscita classi prime giovedì 5 giugno 2014 Giovedì 5 giugno 2014 dalle 10.30-13.00 le classi prime effettueranno un uscita in città sui luoghi della memoria con guida del Museo storico di Trento,

Dettagli

Avvio del Sistema Nazionale di Valutazione

Avvio del Sistema Nazionale di Valutazione Avvio del Sistema Nazionale di Valutazione Contributi di approfondimento Seminario residenziale per lo Staff regionale e i Nuclei provinciali Gianna Barbieri 3 4 marzo 2015 Salsomaggiore Terme, Parma Il

Dettagli

Comune di Padova. Progetto pilota per la desincronizzazione degli orari della scuola media superiore

Comune di Padova. Progetto pilota per la desincronizzazione degli orari della scuola media superiore Comune di Padova Luglio 2003 Rev. 0 Settore Mobilità e Traffico Dirigente Capo Settore dr. Daniele Agostini Coordinatore sig. Luigi Chiaro Estensore: Raggruppamento temporaneo ing. Giancarlo Smaniotto

Dettagli

Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ GREEN JOBS Formazione e Orientamento Il tema della mobilità sostenibile può essere visto da un particolare punto di vista cioè

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

Sistema Tangenziale di Lucca. Progetto Preliminare INDICE

Sistema Tangenziale di Lucca. Progetto Preliminare INDICE INDICE 1 PREMESSA... 2 2 COSTI DI REALIZZAZIONE E COSTI DI GESTIONE... 4 3 BENEFICI TRASPORTISTICI... 6 4 VARIAZIONE DELLA SICUREZZA... 8 5 BENEFICI AMBIENTALI -VARIAZIONE INQUINAMENTO ATMOSFERICO... 11

Dettagli

I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia. L incidentalità sulle strade della provincia di Mantova

I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia. L incidentalità sulle strade della provincia di Mantova I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia L incidentalità sulle strade della provincia di Mantova Novembre 2014 Per accedere al data-base dell incidentalità stradale

Dettagli

Convegno Infrastructura L innovazione nelle infrastrutture di trasporto IV Sessione Le esigenze delle utenze e le modalità di utilizzo

Convegno Infrastructura L innovazione nelle infrastrutture di trasporto IV Sessione Le esigenze delle utenze e le modalità di utilizzo Assessorato ai Trasporti Convegno Infrastructura L innovazione nelle infrastrutture di trasporto IV Sessione Le esigenze delle utenze e le modalità di utilizzo La mobilità delle persone in ambito urbano

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2001-02 ELABORAZIONE DATI DEL TEST SULLE CONOSCENZE INFORMATICHE

ANNO ACCADEMICO 2001-02 ELABORAZIONE DATI DEL TEST SULLE CONOSCENZE INFORMATICHE Sondaggio studenti informatica applicata al testo letterario - 1 Dati sull insegnamento dell Informatica applicata al testo letterario e delle Abilità Informatiche nella facoltà di Lettere dell Università

Dettagli

A cura di Stefano Suraniti 1 Marco Bodrato 2 Serena Caruso Bavisotto 3 Anna Alessandra Massa 4

A cura di Stefano Suraniti 1 Marco Bodrato 2 Serena Caruso Bavisotto 3 Anna Alessandra Massa 4 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Gli di nelle scuole della provincia di Torino 2013/2014 A cura di Stefano Suraniti 1 Marco Bodrato

Dettagli

Il DS dovrà accertarsi che la Ditta che si aggiudica il servizio

Il DS dovrà accertarsi che la Ditta che si aggiudica il servizio Dirigente Scolastico Salvatore Amato IC D. Alighieri Venezia ITIS G. Galilei Conegliano VADEMECUM PER VIAGGIARE IN SICUREZZA Alcune regole importanti per organizzare in sicurezza i viaggi di istruzione

Dettagli

Circ. n. 87 San Donà di Piave, 15 ottobre 2014. OGGETTO: Consultazione nazionale Rapporto governativo La Buona Scuola

Circ. n. 87 San Donà di Piave, 15 ottobre 2014. OGGETTO: Consultazione nazionale Rapporto governativo La Buona Scuola LICEO STATALE «E.MONTALE» Liceo Classico e Liceo Linguistico Cod. fisc. 84003580275 30027 SAN DONÀ DI PIAVE (Venezia) Viale Libertà, 28 Tel. 0421/52166 Fax 0421/55141 www.liceomontale.it E-mail: info@liceomontale.it

Dettagli

PROVINCIA DI ORISTANO DEFINIZIONE DEI SERVIZI MINIMI DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Allegato 1:

PROVINCIA DI ORISTANO DEFINIZIONE DEI SERVIZI MINIMI DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Allegato 1: Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti Centro Ricerche Economiche e Mobilità Università degli Studi di Cagliari PROVINCIA DI ISTANO SETTE PIANIFIZIONE TERRITIALE, PITICHE COMUNITARIE,

Dettagli

Gli incidenti stradali in Emilia-Romagna: 2011 (dati provvisori progetto MIStER)

Gli incidenti stradali in Emilia-Romagna: 2011 (dati provvisori progetto MIStER) Gli incidenti stradali in Emilia-Romagna: 2011 (dati provvisori progetto MIStER) Nel corso del 2011 sul territorio della regione Emilia-Romagna si sono verificati 20.415 incidenti (268 in più rispetto

Dettagli

popolazione scolastica, 1.1.2009 per i dati sui residenti)

popolazione scolastica, 1.1.2009 per i dati sui residenti) La scuola ravennate multietnica Responsabile al trattamento dei dati: Dott. Paolo Montanari Incaricato al trattamento dei dati: D.ssa Paola Alessandri Fonte: DWH Scolastico Provincia di Ravenna elaborazione

Dettagli

CLASSE DI CONCORSO DISPONIBILITA' DOCENTI 1/A AEREOTECNICA E COSTRUZIONI

CLASSE DI CONCORSO DISPONIBILITA' DOCENTI 1/A AEREOTECNICA E COSTRUZIONI CLASSE DI CONCORSO DISPONIBILITA' DOCENTI 1/A AEREOTECNICA E COSTRUZIONI I.T.I.S VERCELLI 1 A012 - CHIMICA AGRARIA ITA VERCELLI 1C 31.8.08 ITA VERCELLI 1 A013 - CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE ITI FACCIO

Dettagli

Breve sintesi del Rapporto di Ricerca a cura di Domenico Dosa

Breve sintesi del Rapporto di Ricerca a cura di Domenico Dosa Breve sintesi del Rapporto di Ricerca a cura di Domenico Dosa Melegnano, 22 febbraio 2014 1 2 3 4 5 Costruzione di una mappa di Comuni sulla base delle distanze e dei tempi di percorrenza calcolati su

Dettagli

Il consumo di mobilità nel Veneto

Il consumo di mobilità nel Veneto Il consumo di mobilità nel Veneto Conoscere e quantificare la domanda di mobilità e il suo conseguente consumo permette di svolgere delle valutazioni strategiche in ambito infrastrutturale, avviando delle

Dettagli

Le scuole che hanno risposto al questionario Aldopaolo Palareti

Le scuole che hanno risposto al questionario Aldopaolo Palareti Le scuole che hanno risposto al questionario Aldopaolo Palareti Le scuole presenti Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca riporta sul suo sito, http://www.istruzione.it/, l elenco

Dettagli

GUIDA ALLA CONSULTAZIONE DEL REGISTRO ELETTRONICO INFOSCHOOL SEZIONE SCUOLATTIVA : I SERVIZI PER LA FAMIGLIA

GUIDA ALLA CONSULTAZIONE DEL REGISTRO ELETTRONICO INFOSCHOOL SEZIONE SCUOLATTIVA : I SERVIZI PER LA FAMIGLIA GUIDA ALLA CONSULTAZIONE DEL REGISTRO ELETTRONICO INFOSCHOOL SEZIONE SCUOLATTIVA : I SERVIZI PER LA FAMIGLIA CREDENZIALI DI ACCESSO ALLA PIATTAFORMA Per l accesso al registro elettronico si utilizza, fino

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12)

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12) 1 «Jacopo Barozzi» REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12) Art. 1 FINALITA I viaggi di istruzione devono scaturire

Dettagli

Istituto Professionale I.Pittoni Conegliano Progetto Cittadinanza Attiva

Istituto Professionale I.Pittoni Conegliano Progetto Cittadinanza Attiva Istituto Professionale I.Pittoni Conegliano Progetto Cittadinanza Attiva Le nostre specializzazioni di durata quinquennale Meccanico Termico Elettrico Elettronico Moda 500 studenti diurno + Corso serale

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro

Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro e p.c. all Assessore all Ambiente del Comune di Medicina all Assessore all

Dettagli