ASL N. 1 DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASL N. 1 DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI"

Transcript

1 ASL N. 1 DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI ASSISTENZIALI SPECIALISTICHE NELL AMBITO DELLE CURE DOMICILIARI INTEGRATE DI TERZO LIVELLO A FAVORE DI PAZIENTE AFFETTO DA SLA. TRA l'azienda Sanitaria Locale N. 1 di Sassari, CODICE FISCALE n e PARTITA IVA n , con sede legale in Sassari, Via Catalocchino, n. 11, in persona del Commissario Straordinario e legale rappresentante pro-tempore, Dott. Paolo Manca, nato ad Oschiri il , ivi domiciliato per la carica (di seguito, per brevità, ASL) E l'azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari, CODICE FISCALE e PARTITA IVA n , con sede legale in Sassari, Via Michele Coppino, n. 26, in persona del Commissario Straordinario e legale rappresentante, Dott. Giovanni Cavalieri, nato a Campogalliano (MO) il , ivi domiciliato per la carica (di seguito, per brevità, AOU) PREMESSO CHE - il sistema di cure domiciliari a favore di pazienti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica si realizza in un ottica di integrazione tra istituzioni e professionalità, così come delineato nel quadro normativo di riferimento di cui alle delibere RAS n. 51/49/2007 e n. 10/43/2009; - in particolare, per tali pazienti, si tratta di Cure Domiciliari Integrate di terzo livello qualificate come interventi di assistenza sanitaria e sociale che prevedono trattamenti medici, infermieristici, farmacologici, riabilitativi ed abilitativo-educativi prestati da personale qualificato, finalizzati a stabilizzare il quadro clinico, limitare il declino funzionale e migliorare la qualità della vita quotidiana. Tali prestazioni sono caratterizzate da una risposta intensiva a bisogni di alta complessità definita in un Piano Attuativo degli Interventi (PAI), redatto, per ogni paziente, in base alla valutazione multidimensionale e dalla presa in carico globale con intervento multidisciplinare; - si rende necessario attivare il servizio di Cure Domiciliari Integrate di terzo livello per il Sig. A. C. assistito della ASL, già ricoverato presso la UOC di Tisiologia e Malattie dell'apparato Respiratorio dell'aou; - sulla base del PAI definito per il Sig A. C., la ASL intende attivare un percorso di Cure Domiciliari 1

2 Integrate di terzo livello mediante l acquisizione di prestazioni assistenziali specialistiche del personale medico ed infermieristico in servizio presso la UOC di Tisiologia e Malattie dell'apparato Respiratorio e presso la UOC di Anestesia e Rianimazione della AOU, TUTTO CIO' PREMESSO SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ART. 1 Oggetto La ASL n. 1 affida alla AOU di Sassari, che accetta, l erogazione di prestazioni assistenziali specialistiche da effettuarsi da parte di personale medico ed infermieristico in servizio presso la UOC di Tisiologia e Malattie dell'apparato Respiratorio e presso la UOC di Anestesia e Rianimazione della AOU, nell ambito del PAI predisposto in favore del Sig. A.C., affetto da SLA. Le equipe multidisciplinari di personale medico-infermieristiche della AOU sono quelle definite nell allegato parte integrante della presente convenzione (all. 1). Ogni variazione/sostituzione di nominativo verrà preventivamente comunicata e concordata tra le parti tramite corrispondenza scritta. La ASL indica quale referente del Progetto di assistenza in favore del Sig. A.C., oggetto della presente convenzione, il Dr. Roberto Di Fraia, al quale è affidato il coordinamento delle equipé medicoinfermieristiche coinvolte, la gestione, il monitoraggio e la verifica delle attività e delle risorse impegnate. La Asl indica, inoltre, il Dott. Stefano Campus, quale referente della gestione amministrativa del progetto medesimo. ART. 2 Tipologia e modalità di erogazione delle prestazioni Le prestazioni da erogarsi nell ambito del PAI in favore del Sig. A. C. sono le seguenti: A) Assistenza Pneumologica o Anestesiologica dell equipé medica 1.valutazione clinica del paziente con selezione e controllo clinico strumentale del modello di ventilazione artificiale, delle apparecchiature e del materiale d'uso, sostituzione cannula mensile; 2.prescrizione terapeutica; 3. compilazione della cartella clinica con le annotazioni delle prestazioni svolte, ed indicazione della data ed ora d'intervento e firma. Le prestazioni sono rese con n. 1 accesso settimanale, a domicilio del malato, della durata di almeno 1 ora di assistenza, e per la durata massima di 2 (due) ore di prestazione (incluso il viaggio se fuori sede) per singolo accesso. Ove necessario e richiesto dal referente ASL, per esigenze straordinarie, deve essere garantito un secondo accesso. B) Assistenza Infermieristica: 1. rilevazione dell'attività respiratoria, spo2 e controllo dell'ossigeno erogato; 2.rilevazione della frequenza cardiaca; 2

3 3.rilevazione della pressione arteriosa; 4.rilevazione della temperatura corporea e del bilancio idrico; 5.broncoaspirazione tracheobronchiale con nursing della stornia tracheale (controllo cannula e contro cannula); 6.controllo e gestione catetere venoso centrale/porth-a-cath; 7.somministrazione di sostanze terapeutiche; 8.somministrazione di sostanze nutrienti attraverso PEG e controllo del corretto funzionamento della stessa; 9.sostituzione del circuito e dei filtri antibatterici del respiratore; 10.controllo della funzionalità del respiratore e ripristino del relativo materiale di consumo (circuiti e filtri); 11.controllo delle riserve dei materiali indispensabili e dei farmaci; 12.prevenzione e cura di eventuali lesioni cutanee e ulcere da decubito; 13.prelievo dei campioni ematici e biologici; 14.controllo del catetere vescicole; 15.controllo dell'alvo; 16.controllo dell'igiene personale con riguardo al cavo orale; 17.aggiornamento e controllo della cartella clinica infermieristica con le annotazioni delle prestazioni svolte, con data e ora d'intervento e firma. Le prestazioni sono rese con n. 1 accesso giornaliero, compresi sabato, domenica, festivi e prefestivi, a domicilio del malato, della durata di almeno 1 ora di assistenza, e per la durata massima di 2 (due) ore di prestazione (incluso il viaggio se fuori sede) per singolo accesso. Le prestazioni del personale AOU sono da considerarsi come prestazioni aggiuntive e pertanto sono rese al di fuori dell orario di lavoro e nel rispetto del debito orario mensile istituzionalmente dovuto. Nessun compenso potrà essere erogato in caso di accertamento negativo sul debito orario mensile. Il personale, medico ed infermieristico deve, altresì, attestare per iscritto, in occasione di ogni accesso, luogo di partenza e tempo di percorrenza, da acquisire agli atti ai fini del riconoscimento delle ore di prestazione e del relativo pagamento. ART. 3 Prestazioni a carico della ASL La ASL si impegna a assumere a proprio ed esclusivo carico tutte le prestazioni di carattere riabilitativo, psicologico, sociale, le cure primarie specialistiche nonché la distribuzione diretta di presidi, ausili, materiali vari di consumo, farmaci, la fornitura e l'assistenza tecnica di tutti gli apparati elettromedicali e non. La ASL si impegna, altresì, a sostenere a proprio carico le spese relative alla copertura assicurativa in favore del personale AOU partecipante alla presente convenzione e di cui all art. 1, salvo anticipazione delle spese da parte della AOU e successivo rimborso da parte della ASL, da concordarsi, per iscritto, in sede di attuazione della presente convenzione. ART. 4 Compensi Per l esecuzione delle prestazioni di cui all'art. 2, la ASL si impegna a corrispondere alla AOU il compenso 3

4 orario, omnicomprensivo, lordo di 60,00/h, IRAP inclusa, oltre oneri sociali, per le prestazioni mediche, e di 35,00/h, IRAP inclusa, oltre oneri sociali, per le prestazioni di assistenza infermieristica. La ASL si impegna, altresì, a corrispondere al personale infermieristico AOU l indennità per l assistenza domiciliare ex art. 26 CCNL 2002/2005, pari a 5,16 per ogni giorno di servizio prestato. Nessun altro compenso, indennità, rimborso a qualsiasi titolo potrà essere vantato e preteso nei confronti della ASL per le prestazioni oggetto della presente convenzione. Il pagamento delle competenze al personale interessato ha cadenza mensile, previa presentazione e verifica di apposita rendicontazione del referente ASL del Progetto, Dr. Roberto Di Fraia, attestante la resa prestazione, con il numero di ore rese, i tempi e modalità del viaggio attestati ai sensi dell art. 2, e la congruità della prestazione stessa sulla base della presente convenzione, nonché di attestazione della AOU di accertamento della resa prestazione al di fuori dell orario di lavoro e nel rispetto del debito orario mensile istituzionalmente dovuto. La AOU, dietro espressa richiesta scritta della ASL in sede di attuazione della presente convenzione, si rende disponibile ad anticipare il pagamento dei compensi al proprio personale sulla base delle attività di verifica di cui al punto precedente. In tal caso, la AOU emetterà fattura trimestrale per le prestazioni erogate e già liquidate, alla quale verrà allegata copia della rendicontazione di cui sopra, acquisita agli atti. La ASL si impegna al pagamento delle spettanze alla AOU entro 30 giorni dalla data della fattura. ART. 5 Durata La presente Convenzione ha decorrenza dalla data di sottoscrizione e viene stipulata per la durata di 1 anno. La Convenzione potrà essere rinnovata, alla scadenza, previo accordo scritto tra le parti. ART. 6 Recesso Le Parti hanno facoltà di recedere in qualsiasi momento dalla presente Convenzione con preavviso di 30 gg. notificato mediante raccomandata A/R. Nel caso di recesso da parte della ASL, la AOU ha diritto alla liquidazione delle competenze per le prestazioni effettivamente rese fino alla data di definitiva risoluzione della convenzione, restando escluso ogni ulteriore compenso a qualsiasi titolo. ART. 7 Trattamento dati La AOU e, per essa, il personale della UOC di Tisiologia e Malattie dell'apparato Respiratorio e della UOC di Anestesia e Rianimazione è autorizzata, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e successive modifiche ed integrazioni, al trattamento dei dati personali messi a disposizione dalla ASL per le attività oggetto della presente convenzione, ai soli fini dell espletamento delle prestazioni assistenziali da rendere e nei limiti delle esigenze derivanti dalle stesse. 4

5 ART. 8 Foro competente Per eventuali controversie giudiziarie, il Foro competente è, in via esclusiva, quello di Sassari. ART. 9 Disposizioni Finali La presente convenzione, redatta su cinque pagine in n. 4 originali, verrà registrata solo in caso d uso a cura della parte interessata. Le eventuali modifiche, dettate da diversi presupposti normativi ovvero da mutate esigenze e condizioni operative della Asl e della AOU, devono essere proposte ed approvate per iscritto dalle Parti per formare parte integrante e sostanziale della presente convenzione. Letto, approvato e sottoscritto Sassari, lì AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI (Dott. Giovanni Cavalieri) AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 1 DI SASSARI (Dott. Paolo Manca) Ai sensi e per gli effetti degli artt e 1342 del codice civile, le Parti dichiarano di aver preso visione e di accettare espressamente le clausole di cui agli artt. 2 Tipologia e modalità di erogazione delle prestazioni, 3 Prestazioni a carico della ASL, 4 Compensi, 6 Recesso, 9 Disposizioni finali. AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI (Dott. Giovanni Cavalieri) AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 1 DI SASSARI (Dott. Paolo Manca) 5

6 6

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Allegato A) MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Attività di ospedalizzazione presso il domicilio Si definisce attività di ospedalizzazione

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N 270 DEL 26.06.2013 CONVENZIONE TRA

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N 270 DEL 26.06.2013 CONVENZIONE TRA ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N 270 DEL 26.06.2013 CONVENZIONE TRA L AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II, PARTITA IVA n. 06909360635, nella persona del Direttore Generale, Prof. Giovanni Persico,

Dettagli

Direzione Sanitaria II Distretto. Dott. Fabio De Angelis

Direzione Sanitaria II Distretto. Dott. Fabio De Angelis Direzione Sanitaria II Distretto Dott. Fabio De Angelis COMPLESSITA ORGANIZZATIVA Necessità di modelli organizzativi più coerenti ed efficaci per la gestione dei pazienti domiciliari COMPLESSITA ORGANIZZATIVA

Dettagli

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ALLEGATO B ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Medico Specialista ( es. geriatria- medicina interna o discipline equipollenti) 1. Prima visita domiciliare e stesura della

Dettagli

Cure Domiciliari. Corso Elettivo Malato a casa 23 gennaio 2012

Cure Domiciliari. Corso Elettivo Malato a casa 23 gennaio 2012 Cure Domiciliari Corso Elettivo Malato a casa 23 gennaio 2012 DEFINIZIONE DELLE CURE DOMICILIARI Le cure domiciliari consistono in trattamenti medici, infermieristici, riabilitativi, prestati da personale

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE REGIONE VENETO - AZIENDA SANITARIA ULSS 22 PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE A cura del Coordinamento dei Distretti socio-sanitari e dei Medici

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA Policlinico Gaetano Martino di Messina

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA Policlinico Gaetano Martino di Messina Policlinico Gaetano Martino di Messina Deliberazione del Commissario Straordinario n 1251 del 04/12/2013 A seguito di Proposta n 796 del 04/12/2013 U.O.C. Settore Affari Generali e Risorse Umane Il Direttore

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO CONVENZIONE TRA

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO CONVENZIONE TRA Modello 6 CONVENZIONE TRA La Azienda Unita Sanitaria Locale con sede in Viterbo, via E.Fermi,15,Codice Fiscale e Partita I.V.A. 01455570562 (di seguito denominata per brevità AZIENDA ), rappresentata dal

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE INTRAMED-RAPALLO ------------------------

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE INTRAMED-RAPALLO ------------------------ CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE INTRAMED-RAPALLO ------------------------ Dr. Salvatore ROMANO Spec. in Chirurgia Plastica Spec. in Oncologia Sede studio: piazza G. Garibaldi 45 Rapallo Telefono fisso:

Dettagli

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO N. 55

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO N. 55 ALLEGATO B latafimi Castellammare del Golfo Alcamo Calatafimi Segesta A.S.P. N. 9 DISTRETTO SOCIO-SANITARIO N. 55 COMUNE DI ALCAMO CALATAFIMI SEGESTA CASTELLAMMARE DEL GOLFO A.S.P. N. 9 DISTRETTO SANITARIO

Dettagli

TRA CENNI PRELIMINARI

TRA CENNI PRELIMINARI Allegato sua A alla determinazione n. 17 del 14.01.2010 composta da 5 facciate CONVENZIONE CON L~.D.A.S. O.N.L.U.S. PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA' DI CURE PALLIA TIVE DOMICILIARI PER PA TOLOGIE NEOPLASTICHE

Dettagli

L ASSISTENZA RESPIRATORIA DOMICILIARE: PROBLEMI SUL TERRITORIO

L ASSISTENZA RESPIRATORIA DOMICILIARE: PROBLEMI SUL TERRITORIO L ASSISTENZA RESPIRATORIA DOMICILIARE: PROBLEMI SUL TERRITORIO Mario Caputi Ilernando Meoli Dipartimento di Scienze Cardiotoraciche e Respiratorie: Sezione di Malattie, Fisiopatologia e Riabilitazione

Dettagli

MODELLO DI CONVENZIONE

MODELLO DI CONVENZIONE MODELLO DI CONVENZIONE In applicazione del Piano Sanitario Regionale 2003/2006 Un alleanza per la salute (D.A. n. 97 del 30.06.2003) e dell atto di indirizzo concernente Sistema dei servizi per gli anziani

Dettagli

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO Rev. 01 del 21.10.2014 1. Presentazione del libretto informativo Dal 1999 ci occupiamo di assistenza domiciliare ed il nostro intento è stato

Dettagli

IL PROGETTO: 1.1 Informazioni generali: Titolo del Progetto: PROGETTO SCUDO Servizio cure domiciliari per malati oncologici terminali ;

IL PROGETTO: 1.1 Informazioni generali: Titolo del Progetto: PROGETTO SCUDO Servizio cure domiciliari per malati oncologici terminali ; Il PROGETTO SCUDO VALDICHIANA è un iniziativa delle Sezioni CALCIT della Valdichiana, dei Medici di Medicina Generale facenti parte della Cooperativa Etruria Medica, della USL8 e dei Comuni di Cortona,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ INFORMAZIONI GENERALI

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ INFORMAZIONI GENERALI CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ Dr. COGORNO Stefano Dr. DAPELO Federico Dr. LAMBRUSCHINI Mario Dr. ROTTOLA Cristina Dr. SANNAZZARI

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------ CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------ Dr. FATI FRANCO Sede studio: Piazza Caprera 2\3 SML e-mail: fatif@libero.it Telefono fisso: 0185283645

Dettagli

ASIA Associazione Servizi Infermieristici Ausiliari

ASIA Associazione Servizi Infermieristici Ausiliari ASIA e GSA Soc. Coop, da molti anni sono impegnate nel campo dell assistenza alla persona. Oggi, ASIA e GSA combinano tutte le proprie conoscenze nel campo dell assistenza domiciliare e attivano un innovativo

Dettagli

L Opportunità dell Assistenza Domiciliare Ospedaliera Integrata Giovanni Seccia. Responsabile U.O.S. Assistenza Domiciliare Ospedaliera Ospedaliera

L Opportunità dell Assistenza Domiciliare Ospedaliera Integrata Giovanni Seccia. Responsabile U.O.S. Assistenza Domiciliare Ospedaliera Ospedaliera L Opportunità dell Assistenza Domiciliare Ospedaliera Integrata Giovanni Seccia Responsabile U.O.S. Assistenza Domiciliare Ospedaliera Ospedaliera Spesa complessiva del Servizio Sanitario Nazionale 2011

Dettagli

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE E CURE PALLIATIVE CARTA DEI SERVIZI

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE E CURE PALLIATIVE CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE E CURE PALLIATIVE 1. La Fondazione nella rete dei servizi. CARTA DEI SERVIZI La Fondazione Don Ambrogio Cacciamatta onlus gestisce in Iseo l omonima RSA, a Monticelli

Dettagli

Riconoscimento del lavoro di cura del familiare caregiver e integrazione dell assistenza domiciliare in favore dei malati di SLA della Sardegna.

Riconoscimento del lavoro di cura del familiare caregiver e integrazione dell assistenza domiciliare in favore dei malati di SLA della Sardegna. Allegato alla Delib.G.R. n. 49/14 del 7.12.2011 PROGETTO: Riconoscimento del lavoro di cura del familiare caregiver e integrazione dell assistenza domiciliare in favore dei malati di SLA della Sardegna.

Dettagli

FONDAZIONE CASA DI RIPOSO INFERMERIA FILISETTI O.N.L.U.S. ENTE DEPUBBLICIZZATO ISCR. TRIBUNALE DI BERGAMO NR. 583

FONDAZIONE CASA DI RIPOSO INFERMERIA FILISETTI O.N.L.U.S. ENTE DEPUBBLICIZZATO ISCR. TRIBUNALE DI BERGAMO NR. 583 Contratto d ingresso socio-sanitaria presso Residenza Sanitaria Assistenziale per anziani Fondazione Casa di Riposo Infermeria Filisetti O.N.L.U.S. a favore del/della sig./sig.ra Tra L'Ente Gestore della

Dettagli

CONTRATTO DI INGRESSO PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PER ANZIANI

CONTRATTO DI INGRESSO PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PER ANZIANI CONTRATTO DI INGRESSO PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PER ANZIANI TRA La FONDAZIONE BEPPINA E FILIPPO MARTINOLI CASA DELLA SERENITA ONLUS iscritta nel Registro delle Persone Giuridiche Private

Dettagli

VENTILAZIONE MECCANICA NON INVASIVA NEL DISTRETTO DI SASSARI: RIORGANIZZAZIONE DEI PROCESSI DI MONITORAGGIO

VENTILAZIONE MECCANICA NON INVASIVA NEL DISTRETTO DI SASSARI: RIORGANIZZAZIONE DEI PROCESSI DI MONITORAGGIO Distretto di Sassari Direttore Dott. N. Licheri VENTILAZIONE MECCANICA NON INVASIVA NEL DISTRETTO DI SASSARI: RIORGANIZZAZIONE DEI PROCESSI DI MONITORAGGIO Distretto di Sassari 1 VENTILAZIONE MECCANICA

Dettagli

Fondazione don Ambrogio Cacciamatta onlus Residenza Sanitaria Assistenziale Casa Albergo Centro Diurno Integrato Assistenza Domiciliare Integrata

Fondazione don Ambrogio Cacciamatta onlus Residenza Sanitaria Assistenziale Casa Albergo Centro Diurno Integrato Assistenza Domiciliare Integrata Fondazione don Ambrogio Cacciamatta onlus Residenza Sanitaria Assistenziale Casa Albergo Centro Diurno Integrato Assistenza Domiciliare Integrata SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE E CURE PALLIATIVE CARTA

Dettagli

MANSIONARIO DELL INFERMIERE PROFESSIONALE

MANSIONARIO DELL INFERMIERE PROFESSIONALE MANSIONARIO DELL INFERMIERE PROFESSIONALE Modifiche al R.D. 2 maggio 1940, numero 1310, sulle mansioni degli infermieri professionali e infermieri generici. TITOLO I - Mansioni dell infermiere professionale

Dettagli

FABBISOGNO PRESTAZIONI SERVIZIO DI CURE DOMICILIARI E METODOLOGIA UTILIZZATA

FABBISOGNO PRESTAZIONI SERVIZIO DI CURE DOMICILIARI E METODOLOGIA UTILIZZATA 1 FABBISOGNO PRESTAZIONI SERVIZIO DI CURE DOMICILIARI E METODOLOGIA UTILIZZATA Indice 1. Normativa regionale 2. Le Cure Domiciliari nell ASL NA 1 Centro 3. Modello organizzativo unico per le Cure Domiciliari

Dettagli

Delibera del Direttore Generale n. 853 del 08/09/2015

Delibera del Direttore Generale n. 853 del 08/09/2015 Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 Delibera del

Dettagli

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio L intervento infermieristico sul territorio Dati Fondazione F.A.R.O. o.n.l.u.s. Nell anno 2005 sono stati seguiti a domicilio 850 Pazienti P.S. =>40 Età

Dettagli

.,+SISTEMA SANITARIO REGIONALE

.,+SISTEMA SANITARIO REGIONALE ...,+SISTEMA SANITARIO REGIONALE AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE 2 5 MAG, 2015 DATA Oggetto: Approvazione della convenzione per l'anno 2015, con la ASL

Dettagli

CONVENZIONE TRA L AZIENDA OSPEDALIERO - UNIVERSITARIA DI BOLOGNA POLICLINICO S. ORSOLA - MALPIGHI E I DIPARTIMENTI DI PSICOLOGIA E DI

CONVENZIONE TRA L AZIENDA OSPEDALIERO - UNIVERSITARIA DI BOLOGNA POLICLINICO S. ORSOLA - MALPIGHI E I DIPARTIMENTI DI PSICOLOGIA E DI CONVENZIONE TRA L AZIENDA OSPEDALIERO - UNIVERSITARIA DI BOLOGNA POLICLINICO S. ORSOLA - MALPIGHI E I DIPARTIMENTI DI PSICOLOGIA E DI MEDICINA SPECIALISTICA, DIAGNOSTICA E SPERIMENTALE (DIMES) - UNIVERSITÀ

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO. Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna. Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr.

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO. Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna. Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr. CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna Dr. ANGELO B. MASSUCCO Specialista in Pneumologia Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr. FRANCO SIVORI Sede

Dettagli

UU.OO. di Pneumologia e Rianimazione Azienda Ospedaliera Ospedale San Salvatore Pesaro

UU.OO. di Pneumologia e Rianimazione Azienda Ospedaliera Ospedale San Salvatore Pesaro UU.OO. di Pneumologia e Rianimazione Azienda Ospedaliera Ospedale San Salvatore Pesaro Progetto Assistenza Domiciliare Integrata per Pazienti con quadro di grave insufficienza respiratoria (ADIGIR) dr.

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1611/2014 ADOTTATA IN DATA 16/10/2014 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1611/2014 ADOTTATA IN DATA 16/10/2014 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1611/2014 ADOTTATA IN DATA 16/10/2014 OGGETTO: Convenzione con Rome American Hospital S.r.l. per l esecuzione di attività di consulenza del dott. Giovanni Danesi. IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE TRA La FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI - ONLUS con sede in Bedizzole (BS), Via Sonvigo

Dettagli

VIVISOL. Carta dei Servizi 2011 rev. 6 del 09.02.2012 MKD-ADIvoucher pag. 1 di 12

VIVISOL. Carta dei Servizi 2011 rev. 6 del 09.02.2012 MKD-ADIvoucher pag. 1 di 12 Struttura accreditata con l ASL di MILANO, MILANO 1, MILANO 2, MONZA e BRIANZA, PAVIA e BRESCIA per offrire il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata tramite Voucher socio - sanitario Carta dei Servizi

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1788/2014 ADOTTATA IN DATA 13/11/2014

DELIBERAZIONE N. 1788/2014 ADOTTATA IN DATA 13/11/2014 DELIBERAZIONE N. 1788/2014 ADOTTATA IN DATA 13/11/2014 OGGETTO: Convenzione con Poliambulatorio San Paolo S.r.l. di Alba (CN) per l esecuzione di attività di consulenza del dott. Claudio Bernucci. IL DIRETTORE

Dettagli

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 27

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 27 O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n. 7. DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE Determinazione n. 27

Dettagli

Convenzione per attività di collaborazione professionale per prestazioni di ingegneria clinica.

Convenzione per attività di collaborazione professionale per prestazioni di ingegneria clinica. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE - -------------------------------------------------------------------- ----------------------------------------------------------------------------------- numero data

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 80 del 27-2-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 80 del 27-2-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 80 del 27-2-2015 O G G E T T O Rinnovo convenzione tra l'associazione Vicentina Leucemie e Linfomi (A.Vi.L.L.) - Sezione

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 75 DEL 27/01/2014

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 75 DEL 27/01/2014 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 75 DEL 27/01/2014 OGGETTO: Risoluzione rapporto di lavoro, per

Dettagli

Contratto di diritto privato di lavoro autonomo per. collaborazione ad attività di ricerca ai sensi dell art. 22 della

Contratto di diritto privato di lavoro autonomo per. collaborazione ad attività di ricerca ai sensi dell art. 22 della UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Contratto di diritto privato di lavoro autonomo per collaborazione ad attività di ricerca ai sensi dell art. 22 della Legge 30.12.2010 n. 240 (Tipo B) Tra l Università

Dettagli

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 39

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 39 O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n. 7. DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE Determinazione n. 39

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CASSA DELLA CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO - CCSE - tra

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CASSA DELLA CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO - CCSE - tra CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CASSA DELLA CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO - CCSE - tra La CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO (di seguito CCSE o Ente), con sede in Roma, in Via Cesare

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 163 DEL 11/02/2015

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 163 DEL 11/02/2015 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 163 DEL 11/02/2015 OGGETTO: Sorveglianza medica per la Radioprotezione ai sensi del D.

Dettagli

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE

CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE Contratto di Ingresso CDI M.AMM/9 Rev.03 01/15 CONTRATTO DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA PRESSO LA FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI ONLUS - BEDIZZOLE TRA La FONDAZIONE CASA DI SOGGIORNO PER ANZIANI

Dettagli

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 70

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 70 O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n. 7. DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE Determinazione n. 70

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI FASIE è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti trattamenti sanitari integrativi del Servizio Sanitario Nazionale. Inoltre,

Dettagli

la Fondazione Alzaia, con sede Legale in Gaeta (LT) in Via Annunziata n. 21, codice fiscale 90051360593 rappresentata dal Presidente Marco Anaclerio.

la Fondazione Alzaia, con sede Legale in Gaeta (LT) in Via Annunziata n. 21, codice fiscale 90051360593 rappresentata dal Presidente Marco Anaclerio. Fondazione ALZAIA Cooperativa arl LA PERGOLA CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI UNA CASA DI ACCOGLIENZA PRESSO LA STRUTTURA DI VIA AMALFI GAETA (LT) L anno 2014, il 02 del mese di settembre, nella sede della

Dettagli

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DI SUOLO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI UN

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DI SUOLO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI UN 1 CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DI SUOLO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO PER IL TRATTAMENTO DELL ACQUA DELL ACQUEDOTTO MEDIANTE L INSTALLAZIONE DI DISTRIBUTORI DI ACQUA MICROFILTRATA NATURALE

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI LECCO

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI LECCO VASCOLARE - CHIRURGIA OGGETTO: CONVENZIONI CON L AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO PER TELECARDIOLOGIA - GENERALE E ENDOSCOPICA. PROVVEDIMENTI. CHIRURGIA Deliberazione n. 640 del 28 DICEMBRE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PALOMA 2000 Cooperativa sociale di assistenza a.r.l. Viale Tunisia, 10 20124 Milano tel. 02/29536073-4 fax. 02/29536075 www.paloma200.it - e-mail: info@paloma2000.it DOCUMENTO 04 CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA

Dettagli

MISURA B1 - PERSONE CON DISABILITA GRAVISSIMA

MISURA B1 - PERSONE CON DISABILITA GRAVISSIMA Piano operativo per l attuazione degli interventi in materia di gravi e gravissime disabilità o anziani non autosufficienti previsti dalla DGR n. 740/2013 Regione Lombardia con DGR n. 740 del 27/09/2013

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Dipartimento cure primarie 1/7 Premessa L'Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) è una forma di assistenza rivolta a persone residenti o domiciliate a Bologna e provincia,

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

Obiettivi di tirocinio clinico 1 Anno

Obiettivi di tirocinio clinico 1 Anno Università di Pisa Corso di Laurea in Infermieristica Presidente Francesco Giunta Obiettivi di tirocinio clinico 1 Anno 1 semestre Prestazioni Atti tecnici Obiettivi 1 Presa visione della -lettura degli

Dettagli

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio INDICE IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio 1. Dove siamo pag. 3 2. Chi siamo pag. 3 3. Orari e giorni di apertura del centro pag. 5 4. Pernottamento pag. 6 5.Trasporto con mezzo e accompagnatore pag.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA Policlinico Gaetano Martino di Messina

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA Policlinico Gaetano Martino di Messina Policlinico Gaetano Martino di Messina Deliberazione del Commissario Straordinario n 1188 del 28/11/2013 A seguito di Proposta n 738 del 26/11/2013 U.O.C. Settore Affari Generali e Risorse Umane Il Direttore

Dettagli

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Distretto di Carpi Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011 Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Settore Area Fragili U. O. Cure Primarie Area Disabili Area

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

Pianificazione interventi Specialistici: sostituzione tracheocannula, emogasanalisi, prelievo ematico, sostituzione PEG

Pianificazione interventi Specialistici: sostituzione tracheocannula, emogasanalisi, prelievo ematico, sostituzione PEG Pianificazione interventi Specialistici: sostituzione tracheocannula, emogasanalisi, prelievo ematico, sostituzione PEG Dott. A. Iuliano U.O.S. Pneumologia Subintensiva SISTEMA SANITARIO Organizzazione

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 Azienda ULSS 22 Reg. Veneto Distretto Sociosanitario n.5 Villafranca di Verona ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA AD INTENSITA ELEVATA RIVOLTA A PAZIENTI CON VENTILAZIONE MECCANICA:

Dettagli

ACCORDO SULL INDENNITA PER ASSISTENZA DOMICILIARE (art.26 CCNL 19.04.04)

ACCORDO SULL INDENNITA PER ASSISTENZA DOMICILIARE (art.26 CCNL 19.04.04) ACCORDO SULL INDENNITA PER ASSISTENZA DOMICILIARE (art.26 CCNL 19.04.04) L art. 26 del CCNL 19.04.2004 prevede al fine di favorire il processo di deospedalizzazione e garantire le dimissioni protette dei

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara Direzione dell Assistenza Infermieristica, Tecnica, Sanitaria e della Riabilitazione

Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara Direzione dell Assistenza Infermieristica, Tecnica, Sanitaria e della Riabilitazione Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara Direzione dell Assistenza Infermieristica, Tecnica, Sanitaria e della Riabilitazione Scheda di Valutazione dell Operatore Socio Sanitario Dipartimento Unità

Dettagli

PRESENTAZIONE ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA. A cura di Ortensi Samuele Infermiere ADI Riccione

PRESENTAZIONE ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA. A cura di Ortensi Samuele Infermiere ADI Riccione PRESENTAZIONE ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA A cura di Ortensi Samuele Infermiere ADI Riccione SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ADI E' un servizio di aiuto e supporto alla persona fragile

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N 144 del 18 MARZO 2015

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N 144 del 18 MARZO 2015 Ufficio Reclutamento Personale DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 144 del 18 MARZO 2015 Struttura proponente: U.O.C. Gestione Risorse Umane Oggetto: Bando per il conferimento di n. 1 (uno) incarico

Dettagli

UN PROGRAMMA DI FOLLOW-UP PNEUMOLOGICO NELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI

UN PROGRAMMA DI FOLLOW-UP PNEUMOLOGICO NELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI UN PROGRAMMA DI FOLLOW-UP PNEUMOLOGICO NELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI Dispensa realizzata in occasione della prima sessione DEL CORSO DI FORMAZIONE 2011 per persone affette da patologie neuromuscolari e

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Direttive per la riqualificazione delle Cure Domiciliari integrate

Direttive per la riqualificazione delle Cure Domiciliari integrate Direttive per la riqualificazione delle Cure Domiciliari integrate 1 PARTE: obiettivi strategici e classificazioni 1. Obiettivi strategici del documento: integrazione socio sanitaria e appropriatezza organizzativa

Dettagli

CONTRATTO E REGOLAMENTO CENTRO DIURNO COOP. SOC. CAVA

CONTRATTO E REGOLAMENTO CENTRO DIURNO COOP. SOC. CAVA CONTRATTO E REGOLAMENTO CENTRO DIURNO COOP. SOC. CAVA Art. 1 Finalità Il Centro Diurno della Cooperativa sociale Cava è una struttura socio-sanitaria d accoglienza diurna destinata a persone anziane in

Dettagli

Assistenza Domiciliare nelle persone con BPCO

Assistenza Domiciliare nelle persone con BPCO Assistenza Domiciliare nelle persone con BPCO Roma, 31 maggio 2012 Le Richieste Sempre più pazienti sono affetti da malattie croniche con un aumento della sopravvivenza in ogni fascia di età I cittadini

Dettagli

Le competenze del medico di medicina generale. Perché il medico di famiglia può essere una risorsa nelle cure a casa?

Le competenze del medico di medicina generale. Perché il medico di famiglia può essere una risorsa nelle cure a casa? Le competenze del medico di medicina generale Perché il medico di famiglia può essere una risorsa nelle cure a casa? Federico Sciarra Roma, 10 giugno 2009 Sala Tevere, Regione Lazio GIA LO E In quelle

Dettagli

AZIENDA U.L.SS "Alto Vicentino"

AZIENDA U.L.SS Alto Vicentino Direttore U.O.C. SERVIZIO PERSONALE : Ufficio Giuridico - dott.ssa Patrizia Simionato AZIENDA U.L.SS SS. n. 4 "Alto Vicentino" Via Rasa, 9-36016 Thiene (VI) N. 908/2013 di reg. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE

Dettagli

PROGETTO DI CONTINUITA ASSISTENZIALE PER I PAZIENTI CON SLA E LE LORO FAMIGLIE

PROGETTO DI CONTINUITA ASSISTENZIALE PER I PAZIENTI CON SLA E LE LORO FAMIGLIE ALLEGATO 1 PROGETTO DI CONTINUITA ASSISTENZIALE PER I PAZIENTI CON SLA E LE LORO FAMIGLIE Il presente progetto è finalizzato alla sperimentazione nella Regione Piemonte di un percorso di presa in carico

Dettagli

Assistenza Continuativa in Ematologia. Claudio Cartoni UOC Ematologia A.O. Policlinico Umberto I - Roma

Assistenza Continuativa in Ematologia. Claudio Cartoni UOC Ematologia A.O. Policlinico Umberto I - Roma Assistenza Continuativa in Ematologia Claudio Cartoni UOC Ematologia A.O. Policlinico Umberto I - Roma I BISOGNI Le persone affette da malattie oncologiche ematologiche e le loro famiglie presentano bisogni

Dettagli

Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Servizio accreditato presso la Regione Lombardia

Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Servizio accreditato presso la Regione Lombardia Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Distretti di Dalmine, Grumello del Monte (ASL della provincia di Bergamo) Servizio accreditato presso la Regione Lombardia PER L ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

CONTRATTO DI LAVORO A PROGETTO (ex art. 61 e ss., D. Lgs. n. 276/03)

CONTRATTO DI LAVORO A PROGETTO (ex art. 61 e ss., D. Lgs. n. 276/03) Da stampare su carta intestata Progetto Modello di contratto di lavoro a progetto CONTRATTO DI LAVORO A PROGETTO (ex art. 61 e ss., D. Lgs. n. 276/03) Tra Il/la ENTE. con sede legale in., Via n, Codice

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 466 DEL 22/04/2015

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 466 DEL 22/04/2015 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 466 DEL 22/04/2015 OGGETTO: Approvazione "Progetto di Sviluppo delle cure domiciliari

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 538 DEL 18/07/2013

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 538 DEL 18/07/2013 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 538 DEL 18/07/2013 OGGETTO Affidamento annuale di consumabili

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 571 del 11-8-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 571 del 11-8-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 571 del 11-8-2015 O G G E T T O Convenzione per attività di consulenza libero-professionale in radioprotezione con

Dettagli

PREMESSO. A) che con delibera del 6 aprile 2000 l' Autorità per l'informatica nella Pubblica

PREMESSO. A) che con delibera del 6 aprile 2000 l' Autorità per l'informatica nella Pubblica CONVENZIONE TRA INFOCAMERE SCpA E CIRCUITO DI GARANZIA NAZIONALE PROFESSIONISTI E IMPRESE SRL PER LO SVOLGIMENTO DI ATTlVITA' DI UFFICIO DI REGISTRAZIONE E RILASCIO DI CERTIFICATI DIGITALI DI SOTTOSCRIZIONE

Dettagli

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI CLINICA NEUROLOGICA DI PADOVA CENTRO SPECIALIZZATO PER LE MALATTIE NEUROMUSCOLARI E PER LA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA È un Centro specializzato

Dettagli

ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO CASORATE SEMPIONE - FERNO GOLASECCA LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO

ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO CASORATE SEMPIONE - FERNO GOLASECCA LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO INTERVENTI PREVISTI DALLA DGR 740 DEL 27/09/2013 APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IN MATERIA DI GRAVI E GRAVISSIME DISABILITA DI CUI AL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE ANNO 2013

Dettagli

PROGETTO GESTIONALE DEL SERVIZIO N 1

PROGETTO GESTIONALE DEL SERVIZIO N 1 CASA DELL'ANZIANO G. VADA VIA G. MARCONI 22 VERZUOLO tel. 0175 85444 fax 0175 750958 e-mail CASA.RIPOSO@COMUNE.VERZUOLO.CN.IT PROGETTO GESTIONALE DEL SERVIZIO N 1 Periodo di riferimento Anno 2011 2013

Dettagli

Contratto con l'utente per l'erogazione del servizio di assistenza domiciliare socio-sanitaria AS.S.In.Condomini

Contratto con l'utente per l'erogazione del servizio di assistenza domiciliare socio-sanitaria AS.S.In.Condomini Generalità Il/la Sottoscritto/a Nato/a a Provincia ( ) Il / / / Residente nel condominio di Via Cap. Città Telefono Cellulare A rappresentanza di un nucleo familiare di persone n n di posizione assegnata

Dettagli

IL PERCORSO DEL PAZIENTE CON SLA NELL AZIENDA USL BO

IL PERCORSO DEL PAZIENTE CON SLA NELL AZIENDA USL BO IL PERCORSO DEL PAZIENTE CON SLA NELL AZIENDA USL BO Gruppo di Lavoro Coordinamento: Salvi. F (Neurologia Osp. Bellaria) Descovich C. (Governo Clinico) Alvisi S. (DH Neurologia OB) Amadori L. (Medicina

Dettagli

II CICLO CORSI FORMATIVI DI VIVA LA VITA ONLUS

II CICLO CORSI FORMATIVI DI VIVA LA VITA ONLUS II CICLO CORSI FORMATIVI DI VIVA LA VITA ONLUS Il corso prevede 9 incontri gratuiti in cui verranno affrontati i principali aspetti riguardanti l ordinaria gestione della persona affetta da SLA in ambito

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 339 DEL 07/08/2015 OGGETTO: Rapporto di collaborazione,

Dettagli

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it CURRICULUM VITAE DOTT. RAITERI DORANNA Data 20 febbraio 2014 Cognome e Nome RAITERI DORANNA Data di nascita 23/07/1959 Qualifica Collaboratore Professionale

Dettagli

Percorso Assistenziale per le Persone Affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica nella AUSL Roma C

Percorso Assistenziale per le Persone Affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica nella AUSL Roma C Regione Lazio Percorso Assistenziale per le Persone Affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica nella AUSL Roma C Percorso Assiistenziialle per lle Persone Affette da Scllerosii Lateralle Amiiotrofiica nelllla

Dettagli

I Sessione ore 9,30. La gestione integrata: il modello del Centro demenze Unità Alzheimer della IHG, realizzato nel territorio della ASL Roma G.

I Sessione ore 9,30. La gestione integrata: il modello del Centro demenze Unità Alzheimer della IHG, realizzato nel territorio della ASL Roma G. I Sessione ore 9,30 La gestione integrata: il modello del Centro demenze Unità Alzheimer della IHG, realizzato nel territorio della ASL Roma G. Gabriele Carbone Responsabile medico Centro Demenze Unità

Dettagli

Allegato al D.R. N. 943 del 28.09.2010 Università G. d Annunzio Chieti-Pescara Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Neuroscienze e Imaging

Allegato al D.R. N. 943 del 28.09.2010 Università G. d Annunzio Chieti-Pescara Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Neuroscienze e Imaging Allegato al D.R. N. 943 del 28.09.2010 Università G. d Annunzio Chieti-Pescara Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Neuroscienze e Imaging MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN : ASSISTENZA

Dettagli

Art. 2. SCHEMA N. 1. SCHEMA N. 1 Art. 1 - (Obblighi delle parti)

Art. 2. SCHEMA N. 1. SCHEMA N. 1 Art. 1 - (Obblighi delle parti) D.M. 18-11-1998 Schemi di convenzione per prestazioni assistenziali, da parte di aziende sanitarie, ai casi di AIDS nei confronti di detenuti (G.U. 05-03-1999, n. 53, Serie Generale) Preambolo Art. 1.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA REGIONALE

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA REGIONALE AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA REGIONALE "Interventi per le persone in condizioni disabilità gravissime residenti nella Regione Molise" L AMBITO TERRITORIALE

Dettagli

COMUNE DI PETRALIA SOTTANA PROVINCIA DI PALERMO CAPOFILA DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO N.35 DELLA REGIONE SICILIANA

COMUNE DI PETRALIA SOTTANA PROVINCIA DI PALERMO CAPOFILA DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO N.35 DELLA REGIONE SICILIANA COMUNE DI PETRALIA SOTTANA PROVINCIA DI PALERMO CAPOFILA DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO N.35 DELLA REGIONE SICILIANA REGOLAMENTO DI ACCREDITAMENTO DISTRETTUALE PER SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

Dettagli

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia.

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Unità Operativa di Oncologia Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi di Varese Area territoriale: Distretto di Varese,

Dettagli

Indirizzi sperimentali per l organizzazione ed il funzionamento dell Assistenza Domiciliare Integrata (ADI)

Indirizzi sperimentali per l organizzazione ed il funzionamento dell Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Allegato 1 Indirizzi sperimentali per l organizzazione ed il funzionamento dell Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Indice Premessa... 2 1. Ambito di applicazione... 2 1.1 Definizione... 2 1.2 I destinatari...

Dettagli