CP SIMATIC NET. S TeleControl CP Prefazione. Applicazione e proprietà 1. Esempi di configurazione 2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CP 1242-7 SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1242-7. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. Esempi di configurazione 2"

Transcript

1 Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET S TeleControl Istruzioni operative Esempi di configurazione 2 Requisiti richiesti per l'impiego 3 LED e collegamenti 4 Montaggio, collegamento, messa in servizio 5 Progettazione e funzionamento 6 Blocchi di programma Telecontrol 7 Diagnostica e manutenzione 8 Dati tecnici 9 Disegni quotati A B Omologazioni Accessori C Bibliografia D 06/2014 C79000-G8972-C247-06

2 Avvertenze di legge Concetto di segnaletica di avvertimento Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità personale e per evitare danni materiali. Le indicazioni da rispettare per garantire la sicurezza personale sono evidenziate da un simbolo a forma di triangolo mentre quelle per evitare danni materiali non sono precedute dal triangolo. Gli avvisi di pericolo sono rappresentati come segue e segnalano in ordine descrescente i diversi livelli di rischio. PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche. AVVERTENZA il simbolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare la morte o gravi lesioni fisiche. CAUTELA indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare lesioni fisiche non gravi. ATTENZIONE indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare danni materiali. Nel caso in cui ci siano più livelli di rischio l'avviso di pericolo segnala sempre quello più elevato. Se in un avviso di pericolo si richiama l'attenzione con il triangolo sul rischio di lesioni alle persone, può anche essere contemporaneamente segnalato il rischio di possibili danni materiali. Personale qualificato Il prodotto/sistema oggetto di questa documentazione può essere adoperato solo da personale qualificato per il rispettivo compito assegnato nel rispetto della documentazione relativa al compito, specialmente delle avvertenze di sicurezza e delle precauzioni in essa contenute. Il personale qualificato, in virtù della sua formazione ed esperienza, è in grado di riconoscere i rischi legati all'impiego di questi prodotti/sistemi e di evitare possibili pericoli. Uso conforme alle prescrizioni di prodotti Siemens Si prega di tener presente quanto segue: AVVERTENZA I prodotti Siemens devono essere utilizzati solo per i casi d impiego previsti nel catalogo e nella rispettiva documentazione tecnica. Qualora vengano impiegati prodotti o componenti di terzi, questi devono essere consigliati oppure approvati da Siemens. Il funzionamento corretto e sicuro dei prodotti presuppone un trasporto, un magazzinaggio, un installazione, un montaggio, una messa in servizio, un utilizzo e una manutenzione appropriati e a regola d arte. Devono essere rispettate le condizioni ambientali consentite. Devono essere osservate le avvertenze contenute nella rispettiva documentazione. Marchio di prodotto Tutti i nomi di prodotto contrassegnati con sono marchi registrati della Siemens AG. Gli altri nomi di prodotto citati in questo manuale possono essere dei marchi il cui utilizzo da parte di terzi per i propri scopi può violare i diritti dei proprietari. Esclusione di responsabilità Abbiamo controllato che il contenuto di questa documentazione corrisponda all'hardware e al software descritti. Non potendo comunque escludere eventuali differenze, non possiamo garantire una concordanza perfetta. Il contenuto di questa documentazione viene tuttavia verificato periodicamente e le eventuali correzioni o modifiche vengono inserite nelle successive edizioni. Siemens AG Industry Sector Postfach NÜRNBERG GERMANIA C79000-G8972-C P 07/2014 Con riserva di modifiche Copyright Siemens AG Tutti i diritti riservati

3 Prefazione Validità di questo manuale In questo documento si trovano informazioni sul seguente prodotto: N. articolo 6GK KX30-0XE0 versione hardware 3 versione firmware V1.4 Il dispositivo è il processore di comunicazione per la trasmissione di dati via GPRS per SIMATIC S Il CP è previsto per l'impiego in ambienti industriali. Figura 1 A destra di fianco al numero di articolo, dietro lo sportello del contenitore dell'unità è stampigliata la versione hardware sotto forma di segnaposto "X" (ad es. X 2 3 4). In questo caso "X" è il segnaposto per la versione hardware 1. La versione firmware del CP allo stato della fornitura si trova dietro allo sportellino superiore della custodia, a sinistra sotto al campo dei LED. L'IMEI si trova dietro lo sportello inferiore della custodia. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

4 Prefazione Sigle del prodotto CP In questo documento viene in seguito utilizzata anche la sigla "CP" al posto della denominazione completa del prodotto "". TCSB TELECONTROL SERVER BASIC, server OPC per comunicazione GPRS Scopo del manuale Questo manuale descrive le proprietà di questa unità e fornisce un supporto durante il montaggio e la messa in servizio dell'apparecchio. I passi di progettazione necessari vengono descritti come panoramica. Inoltre qui si trovano avvertenze per il funzionamento e le possibilità di diagnostica dell'apparecchio. Nuovo in questa edizione Ottimizzazione di alcune funzioni con la versione firmware indicata sopra. Compatibilità con schede SIM con PIN di 5 posizioni e ICCID di 19 posizioni Caricamento di nuovi file firmware per il CP tramite le funzioni online di STEP 7 Vedere a tal proposito il capitolo Caricamento del firmware (Pagina 98). Le informazioni e il firmware scaricabili si trovano nelle pagine del Siemens Industry Online Support al seguente indirizzo: (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) > Elenco articoli > Tipo di articolo "Download" Elaborazione redazionale Documentazione archiviata Il presente manuale sostituisce l'edizione del manuale 08/2013. Edizione attuale del manuale in Internet L'edizione attuale di questo manuale si trova anche nelle pagine Internet del Siemens Industry Online Support alla seguente ID articolo: (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) > Elenco articoli > Tipo di articolo "Manuali" Un link al manuale attuale per lo storico versione dei blocchi di programma SIMATIC NET si trova nella directory della biblioteca del presente manuale. 4 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

5 Prefazione Conoscenze richieste Per il montaggio, la messa in servizio e il funzionamento del CP sono richieste conoscenze dei seguenti settori: Tecnica di automazione Configurazione del sistema SIMATIC S SIMATIC STEP 7 Basic / Professional Trasmissione di dati tramite GPRS e Internet Ulteriore bibliografia Nell'appendice di questo manuale si trova una panoramica di ulteriore documentazione. Condizioni di licenza Nota Open Source Software Prima di utilizzare il prodotto leggere attentamente le condizioni di licenza per l'open Source Software. La conoscenza delle esclusioni di responsabilità e delle esclusioni di garanzia rappresenta una chiara condizione preliminare per l'utilizzo dell'open Source Software. Le condizioni di licenza si trovano nel documento "DOC_OSS-S7-CM-CP_74.pdf", contenuto nel supporto dati della documentazione del prodotto. Indicazioni di sicurezza Siemens commercializza prodotti di automazione e di azionamento per la sicurezza industriale che contribuiscono al funzionamento sicuro di impianti, soluzioni, macchinari, apparecchiature e/o reti. Questi prodotti sono componenti essenziali di una concezione globale di sicurezza industriale. In quest ottica i prodotti Siemens sono sottoposti ad un processo continuo di sviluppo. Consigliamo pertanto di controllare regolarmente la disponibilità di aggiornamenti relativi ai prodotti. Per il funzionamento sicuro di prodotti e soluzioni Siemens è necessario adottare idonee misure preventive (ad es. un concetto di protezione di cella) e integrare ogni componente in un concetto di sicurezza industriale globale all avanguardia. In questo senso si devono considerare anche gli eventuali prodotti impiegati di altri costruttori. Per ulteriori informazioni sulla sicurezza industriale, vedere Per restare informati sugli aggiornamenti cui vengono sottoposti i nostri prodotti, suggeriamo di iscriversi ad una newsletter specifica del prodotto. Per ulteriori informazioni, vedere Glossario SIMATIC NET Descrizione dei numerosi termini specifici, presenti nella documentazione che si trovano nel glossario SIMATIC NET. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

6 Prefazione Il glossario SIMATIC NET si trova: SIMATIC NET Manual Collection o DVD del prodotto Il DVD è allegato ad alcuni prodotti SIMATIC NET. In Internet alla seguente ID articolo: (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) Training, Service & Support Le informazioni relative a Training, Service & Support si trovano nel documento multilingue "DC_support_99.pdf" sul supporto dati fornito in dotazione con la documentazione. 6 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

7 Indice del contenuto Prefazione Applicazione e proprietà Collegamento dell's ad una rete GSM Applicazioni Altre proprietà del CP Potenzialità Esempi di configurazione Requisiti richiesti per l'impiego Requisiti richiesti per il funzionamento LED e collegamenti Apertura delle coperture del contenitore LED Collegamenti elettrici Montaggio, collegamento, messa in servizio Avvertenze importati per l'impiego dell'apparecchio Montaggio e la messa in servizio del CP Assegnazione dei pin del connettore femmina per l'alimentazione esterna Progettazione e funzionamento Progettazione Progettazione in STEP Informazioni necessarie per la progettazione Avvertenze sul funzionamento Modi di funzionamento e partner di comunicazione del Modalità di collegamento (Telecontrol) Creazione del collegamento Attivazione della realizzazione del collegamento (Telecontrol) Attivazione della realizzazione del collegamento (GPRS diretta) SMS di sveglia Richiamo di un collegamento TeleService Sorveglianza del collegamento, bufferizzazione dei dati, conferma Ritardo di ripetizione della selezione (Telecontrol) Tempo di controllo del collegamento Conferma Memoria del telegrammi (Telecontrol) Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

8 Indice del contenuto 6.9 Mantenimento dei dati nelle immagini di processo del Comunicazione tra stazioni Comunicazione tra centrale e stazioni (Telecontrol) S invia dati alla centrale (TC_SEND) La centrale legge i dati da S (read, TC_SEND) La centrale invia dati all's (write, TC_RECV) Server Telecontrol principale e sostitutivo Sincronizzazione dell'ora Blocchi di programma Telecontrol Impiego e creazione dei blocchi di programma Telecontrol TC_CON: Realizzazione del collegamento tramite la rete GSM TC_DISCON: Interruzione del collegamento tramite la rete GSM TC_SEND: Invio di dati tramite la rete GSM TC_RECV: Ricezione di dati tramite la rete GSM TC_CONFIG: Trasmissione dei dati di progettazione sul CP TCON_...: SDT per la realizzazione del collegamento Telecontrol IF_CONF: SDT per dati di progettazione Telecontrol Diagnostica e manutenzione Diagnostica Caricamento del firmware Sostituzione delle unità Dati tecnici A Disegni quotati B Omologazioni C Accessori C.1 Antenne C.2 TS Gateway D Bibliografia Indice analitico Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

9 Applicazione e proprietà Collegamento dell's ad una rete GSM Comunicazione WAN su base IP tramite GPRS Grazie al processore di comunicazione, è possibile collegare il controllo SIMATIC S a reti GSM. Il consente la comunicazione WAN da stazioni remote ad una centrale, la comunicazione tra stazioni tramite una centrale (comunicazione trasversale) e la comunicazione diretta tra stazioni. Il supporta i seguenti servizi per la comunicazione tramite la rete rete GSM: GPRS (General Packet Radio Service) Il servizio rivolto al pacchetto della trasmissione dati "GPRS" viene svolto tramite la rete GSM. SMS (Short Message Service) Il può ricevere e inviare messaggi come SMS. Il partner di comunicazione può essere un telefono cellulare o un S Il è adatto per l'impiego industriale universale e supporta le seguenti bande di frequenza: 850 MHz 900 MHz MHz MHz I paesi nei quali è ammesso il CP si trovano in Internet nelle pagine del Siemens Industry Online Support alla seguente ID articolo: (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) Selezionare nella pagina Internet la scheda "Elenco articoli" e il tipo di articolo "Certificati". Nota Nessun funzionamento CDMA Il CP non è adatto a reti GSM nelle quali viene utilizzato il metodo Code Multiplex "Code Division Multiple Access" (CDMA). 1.2 Applicazioni Il è previsto per l'impiego nel settore industriale. I seguenti casi applicativi sono supportati dal CP: Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

10 Applicazione e proprietà 1.2 Applicazioni Applicazioni Telecontrol Invio di messaggi via SMS La funzione dipende dal modo di funzionamento del CP. Tramite il la CPU riceve messaggi SMS di una stazione remota S dalla rete GSM oppure invia messaggi via SMS ad un telefono cellulare progettato o un S Comunicazione con una centrale master Il CP viene progettato per il modo di funzionamento "Telecontrol". Le stazioni remote S comunicano tramite la rete GSM e Internet con un server Telecontrol nella centrale. Con la funzione server OPC integrata questo server Telecontrol comunica con un sistema master sovraordinato. Comunicazione tra stazioni S su una rete GSM In base al servizio GSM utilizzato e al modo di funzionamento del CP, la comunicazione tra stazioni remote con viene svolta in diversi modi: Comunicazione trasversale tramite una centrale (modo di funzionamento "Telecontrol") In questa configurazione i collegamenti tra le stazioni S e il server Telecontrol vengono realizzati nella centrale. Il server Telecontrol inoltra i telegrammi tra le stazioni. Comunicazione diretta tra le stazioni (modo di funzionamento "GPRS direkt") Il CP necessita di un'assegnazione ad un indirizzo IP fisso del gestore di rete GSM. TeleService tramite GPRS Tra una engineering station, installata su STEP 7, e una stazione remota S può essere realizzato un collegamento TeleService tramite la rete GSM e Internet. Il collegamento TeleService può essere utilizzato per i seguenti scopi: Caricamento di dati del progetto e di programmazione dal progetto STEP 7 alla stazione Interrogazione di dati di diagnostica dalla stazione Nel TeleService tramite GPRS è necessaria una stazione intermediaria tra la stazione remota e la stazione engineering. Per questa stazione si può trattare di un server Telecontrol, oppure, qualora la configurazione ne sia sprovvista, di un gateway TeleService. Le informazioni dettagliate su entrambi i sistemi di trovano nella relativa documentazione, vedere la bibliografia. Altri collegamenti non vengono interrotti da un collegamento TeleService. Gli esempi per la configurazione si trovano nel capitolo Esempi di configurazione (Pagina 15). 10 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

11 Applicazione e proprietà 1.3 Altre proprietà del CP 1.3 Altre proprietà del CP Altre servizi e funzioni del Sincronizzazione dell'ora del CP tramite Internet L'ora del CP può essere impostata nel modo seguente: Nel modo di funzionamento "Telecontrol" viene trasmessa l'ora del server Telecontrol, vedere capitolo Sincronizzazione dell'ora (Pagina 60). Il CP imposta quindi la sua ora. Questa ora viene acquisita nei telegrammi di trasmissione del CP Nel modo di funzionamento "GPRS diretta" il CP può richiedere l'ora tramite NTP. Assicurarsi che il gestore di rete supporti NTP. Il server NTP il il fuso orario vengono indicati durane la progettazione. L'ora del CP può essere letto dalla CPU, vedere capitolo Sincronizzazione dell'ora (Pagina 60). Salvataggio di telegrammi degli appunti nel server Telecontrol Disponibilità aumentata grazie alla possibilità di collegamento al server Telecontrol sostitutivo Volume di dati ottimizzato (collegamento temporaneo) In alternativa al collegamento permanente al server Telecontrol il CP può essere progettato in STEP 7 con un collegamento temporaneo al server Telecontrol. In questo caso viene realizzato un collegamento al server Telecontrol soltanto all'occorrenza. Compilazione del protocollo di diversi dati e relativo invio al server Telecontrol, ad es.: Volumi di dati trasmessi ID della cella radio nel campo della stazione Intensità del segnale GSM Stato della comunicazione ecc. 1.4 Potenzialità Tipi di realizzazione del collegamento Il numero di collegamenti dipende dal tipo di realizzazione del collegamento: Realizzazione attiva del collegamento La realizzazione del collegamento viene predisposta dalla CPU locale. Creazione passiva del collegamento La realizzazione del collegamento viene predisposta dal partner di comunicazione. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

12 Applicazione e proprietà 1.4 Potenzialità Numero di collegamenti simultanei nel modo di funzionamento "Telecontrol" 1 collegamento riservato al server Telecontrol-Server, ad es. per TeleService In caso di realizzazione attiva del collegamento si aggiungono: max. 5 collegamenti Telecontrol (TCON_WDC) max. 5 collegamenti UDP (solo invio) Numero di collegamenti simultanei nel modo di funzionamento "GPRS diretto" max. 4 collegamenti complessivi Di cui: max. 1 collegamento ad un server NTP Max. 1 collegamento TeleService max. 4 collegamenti produttivi In caso di realizzazione attiva del collegamento: max. 4 collegamenti ISO-on-TCP oppure max. 4 collegamenti UDP (solo invio) oppure una combinazioni dei tipi di collegamento menzionati In caso di realizzazione passiva del collegamento: Max. 4 collegamenti ISO-on-TCP Osservare che il numero massimo di collegamenti produttivi (4) viene ridotto dei seguenti collegamenti: collegamento ad un server NTP collegamento TeleService in caso di utilizzo di un gateway TeleService Risorse di collegamento supplementari rispettivamente per la funzione di caricamento dal o nel dispositivo Nota Porta per ISO-ON-TCP Per ISO-ON-TCP il CP non utilizza il numero di porta 102, ma la porta Dati utili Dati utili per ciascun richiamo di invio nei diversi tipi di collegamento: In caso di collegamenti Telecontrol: Max byte In caso di collegamenti ISO-ON-TCP: Max byte In caso di collegamenti UDP: Max byte In caso di SMS: Max. 160 byte 12 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

13 Applicazione e proprietà 1.4 Potenzialità Memoria telegramma Il CP supporta la bufferizzazione dei dati il modo di funzionamento "Telecontrol". In questo caso il CP è collegato ad un server Telecontrol come partner di comunicazione (nel blocco dati TCON_WDC è "RemoteWdcAddress" = DW#16#0). La memorizzazione dei telegrammi avviene in caso di un'interruzione del collegamento al server Telecontrol: In caso di job di invio con dati utili di fino a 1254 byte: Massimo 2000 Telegrammi In caso di job di invio con dati utili compresi tra 1255 e 2048 byte: Massimo 1000 Telegrammi Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

14 Applicazione e proprietà 1.4 Potenzialità 14 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

15 Esempi di configurazione 2 Di seguito si trovano alcuni esempi di configurazione per stazioni con. Invio SMS Figura 2-1 Invio di SMS ad una stazione S Un SIMATIC S con può inviare messaggi via SMS ad un telefono cellulare o ad una stazione S progettata. La funzione può essere utilizzata anche per inviare SMS di diagnostica ad un telefono cellulare autorizzato. I dettagli si trovano nel capitolo Diagnostica (Pagina 97). Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

16 Esempi di configurazione Telecontrol tramite una centrale Figura 2-2 Comunicazione di stazioni S con una centrale Nelle applicazioni Telecontrol le stazioni SIMATIC S comunicano con il tramite la rete GSM e Internet con una centrale. Sul server Telecontrol nella centrale è installata l'applicazione "TELECONTROL SERVER BASIC". In questo modo sono disponibili i seguenti casi di impiego: Comunicazione Telecontrol tra stazione e centrale In questo caso di impiego i dati del campo vengono inviati dalle stazioni tramite la rete GSM e Internet al server Telecontrol nella centrale. Il server Telecontrol serve per il controllo delle stazioni remote. Comunicazione tra la stazione e una centrale di gestione con client OPC Come nel primo caso, le stazioni comunicano con il server Telecontrol. Con l'aiuto del server OPC integrato, il server Telecontrol scambia i dati con il client OPC della centrale di gestione. Il client OPC e il server Telecontrol possono trovarsi su un unico computer, ad es. se TELECONTROL SERVER BASIC viene installato in un computer centrale con WinCC. Comunicazione trasversale tra stazione tramite la centrale La comunicazione trasversale è possibile con stazioni S7 equipaggiate con un. Per la comunicazione trasversale tra stazioni il server Telecontrol inoltra i telegrammi della stazione di trasmissione alla stazione di ricezione. 16 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

17 Esempi di configurazione Comunicazione diretta tra stazioni Figura 2-3 Comunicazione diretta di due stazioni S In questa configurazione due stazioni SIMATIC S comunicano direttamente tra loro tramite la rete GSM grazie al. Ciascun dispone di un indirizzo IP fisso. Il relativo servizio del gestore di rete GSM deve consentirlo. TeleService tramite GPRS Con TeleService GPRS, la stazione engineering sulla quale è installato STEP 7 comunica tramite la rete GSM e Internet con una stazione S provvista di. Poiché in genere non è possibile realizzare un collegamento ad un dispositivo di rete mobile è necessaria una stazione di intermediazione tra la stazione remota e la stazione engineering. Per questa stazione si può trattare di un server Telecontrol, oppure, qualora la configurazione ne sia sprovvista, di un gateway TeleService. TeleService con server Telecontrol Il collegamento avviene tramite un server Telecontrol. La stazione engineering e il server Telecontrol sono collegati tramite Intranet (LAN) o Internet. Il server Telecontrol e la stazione remota sono collegati tramite Internet e la rete GSM. La stazione engineering e il server Telecontrol possono trovarsi su un unico computer, vale a dire, sullo stesso computer sono installati STEP 7 e TELECONTROL SERVER BASIC. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

18 Esempi di configurazione Figura 2-4 TeleService via GPRS in una configurazione con server Telecontrol 18 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

19 Esempi di configurazione TeleService senza server Telecontrol Il collegamento funziona tramite il gateway TeleService. Il collegamento tra engineering station e gateway TeleService può funzionare localmente tramite LAN oppure tramite Internet. Figura 2-5 TeleService via GPRS in una configurazione con gateway TeleService Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

20 Esempi di configurazione 20 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

21 Requisiti richiesti per l'impiego Requisiti richiesti per il funzionamento Requisiti hardware Oltre al nel S remoto è necessario il seguente hardware: Una CPU con versione firmware a partire da V2.0 Un'antenna esterna per il, vedere Accessori (Pagina 113) Per il server Telecontrol, nel modo di funzionamento "Telecontrol" del è necessario un PC con collegamento Internet. Se TeleService deve essere utilizzato tramite GPRS, per configurazioni senza server Telecontrol è necessario un gateway TeleService con collegamento Internet. Esso è un PC sul quale è installato il software "TS Gateway", vedere Accessori (Pagina 113). Software di progettazione Per la progettazione dell'unità è necessario il seguente strumento di progettazione: STEP 7 Basic V12.x Blocchi di programma (istruzioni) Per la comunicazione produttiva sono necessari i blocchi di programma Telecontrol. Essi vengono eseguiti nella CPU. La descrizione dei blocchi di programma si trova nel capitolo Progettazione (Pagina 37). Per TeleService non sono necessari i seguenti blocchi di programma Telecontrol. Software per la comunicazione con un server Telecontrol Il CP viene progettato per il modo di funzionamento "Telecontrol". Per il server Telecontrol è necessario il software "TELECONTROL SERVER BASIC". Per la documentazione vedere /2/ (Pagina 120) nella bibliografia. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

22 Requisiti richiesti per l'impiego 3.1 Requisiti richiesti per il funzionamento Software per funzioni TeleService STEP 7 Per la versione attuale vedere in alto, nel paragrafo "Software di progettazione". Per la stazione intermediaria: Per configurazioni con server Telecontrol: Il software "TELECONTROL SERVER BASIC" Per configurazioni senza server Telecontrol Il software "TS Gateway" Il software e il manuale relativo a questo argomento si trova nel DVD fornito insieme al CP. Per la documentazione vedere /3/ (Pagina 120) nella bibliografia. Presupposti per il servizio di servizi GSM Un contratto con un operatore di rete GSM idoneo Il contratto deve consentire la trasmissione di dati tramite GPRS. In caso di comunicazione diretta tra stazioni GPRS (modo di funzionamento "GPRS diretta"), al CP deve essere assegnato un indirizzo IP fisso. La scheda SIM relativa al contratto La scheda SIM viene inserita nel. Disponibilità locale di una rete GSM nella zona della stazione 22 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

23 LED e collegamenti Apertura delle coperture del contenitore Posizione degli elementi di indicazione e dei collegamenti elettrici I LED per l'indicazione dettagliata degli stati dell'unità si trovano dietro lo sportello del contenitore dell'unità. La presa per l'alimentazione si trova sul lato superiore dell'unità. Il collegamento per l'antenna esterna si trova sul lato inferiore dell'unità. Dietro allo sportello inferiore della custodia dell'unità si trova un vano per inserire la scheda SIM. Apertura delle coperture del contenitore Aprire lo sportello superiore e inferiore ruotandolo verso il basso e verso l'alto come rappresentato nella figura. A tal proposito gli sportelli del contenitore sono provvisti di un'impugnatura. Figura 4-1 Apertura delle coperture del contenitore Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

24 LED e collegamenti 4.2 LED 4.2 LED LED dell'unità L'unità dispone di diversi LED per l'indicazione dello stato: LED sul frontalino Il LED "DIAG" sempre visibile indica gli stati base dell'unità. LED sotto lo sportello superiore del contenitore I LED sotto lo sportello superiore del contenitore indicano altri dettagli sullo stato dell'unità. Tabella 4-1 LED sul frontalino LED / colori Denominazione Significato DIAG Stato base dell'unità rosso / verde Tabella 4-2 LED sotto lo sportello superiore del contenitore LED / colori Denominazione Significato NETWORK Stato del collegamento di rete rosso / verde CONNECT Stato del collegamento con il server Telecontrol verde SIGNAL QUALITY Qualità del segnale della rete GSM giallo / verde TELESERVICE Stato del collegamento TeleService verde Nota Colori dei LED all'avvio dell'unità All'avvio dell'unità per breve tempo si accendono tutti i LED. I LED a più colori indicano quindi un colore misto. In questo momento il colore dei LED non è univoco. 24 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

25 LED e collegamenti 4.2 LED Indicazione dello stato di funzionamento e di comunicazione I simboli LED nella seguente tabella hanno il seguente significato: Tabella 4-3 Significato dei simboli LED Simbolo - Stato del LED OFF ON (luce di riposo) Lampeggiante Irrilevante In base al seguente schema i LED indicano lo stato di funzionamento e di comunicazione dell'unità: Tabella 4-4 Indicazione degli stati base dell'unità DIAG (rosso / verd e) verde verde - NETWORK (rosso / verd e) CONNECT (verde) SIGNAL QUALITY (giallo / verde) TELESERVI CE (verde) Significato Tensione OFF In funzione (RUN) senza errori, Telecontrol o TeleService in funzione Avvio (STOP RUN) e altri stati, vedere la seguente tabella Errore rosso Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

26 LED e collegamenti 4.2 LED Tabella 4-5 Schema degli indicatori per stati dettagliati dell'unità DIAG (rosso / verd e) - NETWORK (rosso / verd e) CONNECT (verde) SIGNAL QUALITY (giallo / verde) TELESERVI CE (verde) Significato Nessun collegamento al servizio GPRS nella rete GSM verde verde Collegamento in atto al servizio GPRS nella rete GSM - Attesa del PIN (scheda SIM OK) verde rosso rosso rosso verde rosso rosso - Scheda SIM difettosa - PIN errato Errore interno: La stazione deve essere riavviata. verde - - Nessun collegamento con il server Telecontrol oppure Nessuna progettazione esistente verde verde - - Esiste un collegamento con il server Telecontrol - - Trasmissione di dati verde verde verde giallo giallo - Buon segnale di rete GSM ( > -53 dbm) - Segnale di rete GSM medio ( dbm) - Segnale di rete GSM scarso ( dbm) Nessun segnale di rete GSM (< -111 dbm) Attualmente nessuna sessione TeleService - - Sessione TeleService in atto 1 verde verde verde Tentativo di interruzione con la sessione TeleService 1 Durante la realizzazione di un collegamento TeleService il LED si accende per almeno 10 minuti. 26 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

27 LED e collegamenti 4.3 Collegamenti elettrici 4.3 Collegamenti elettrici Alimentazione La presa a 3 poli per l'alimentazione esterna di DC 24 V si trova sul lato superiore dell'unità. Il connettore adatto fa parte della fornitura. L'assegnazione dei pin della presa si trova nel capitolo Assegnazione dei pin del connettore femmina per l'alimentazione esterna (Pagina 36). Figura 4-2 Presa di collegamento l'alimentazione DC 24 V Interfaccia radio per la rete GSM Per la comunicazione GPRS nella rete GSM è necessaria un'antenna esterna. Essa viene collegata tramite la presa SMA del CP. La presa SMA si trova dietro il frontalino inferiore del CP. Un'antenna adatta per l'impiego interno ed esterno si trova nel capitolo Accessori (Pagina 113). Ulteriori informazioni sui collegamenti elettrici Dettagli tecnici sui collegamenti elettrici si trovano nel capitolo Dati tecnici (Pagina 101). Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

28 LED e collegamenti 4.3 Collegamenti elettrici 28 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

29 Montaggio, collegamento, messa in servizio Avvertenze importati per l'impiego dell'apparecchio Avvertenze di sicurezza per l'impiego del prodotto Le seguenti avvertenze di sicurezza vanno osservate durante l'installazione e il funzionamento dell'apparecchio e tutti i lavori correlati come il montaggio, il collegamento, la sostituzione dell'apparecchio o l'apertura dello stesso. Avvertenze generali AVVERTENZA Tensione di sicurezza a basso voltaggio L'apparecchio è progettato per il funzionamento con una tensione di sicurezza a basso voltaggio collegabile direttamente (Safety Extra Low Voltage, SELV) tramite un'alimentazione con potenza limitata (Limited Power Source, LPS) (questo non vale per apparecchi a 100V...240V-). Per questo motivo possono essere collegate solo tensioni di sicurezza a basso voltaggio (SELV) con potenza limitata (Limited Power Source, LPS) secondo IEC / EN / VDE con i collegamenti di alimentazione oppure la tensione di rete per l'alimentazione dell'apparecchio deve corrispondere a NEC Class 2 secondo il National Electrical Code (r) (ANSI / NFPA 70). Inoltre per apparecchi con alimentazione ridondante: Se l'apparecchio viene collegato ad un'alimentazione ridondante (due alimentazioni separate), entrambe le alimentazioni devono soddisfare i requisiti richiesti. AVVERTENZA Apertura dell'apparecchio NON APRIRE L'APPARECCHIO CON LA TENSIONE DI ALIMENTAZIONE INSERITA. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

30 Montaggio, collegamento, messa in servizio 5.1 Avvertenze importati per l'impiego dell'apparecchio Avvertenze generali per l'impiego in zone Ex AVVERTENZA Pericolo di esplosioni durante il collegamento o la rimozione dell'apparecchio PERICOLO DI ESPLOSIONI IN UN AMBIENTE FACILMENTE INFIAMMABILE, NON DEVONO ESSERE COLLEGATI O SCOLLEGATI CAVI ALL'APPARECCHIO/DALL'APPARECCHIO. AVVERTENZA Sostituzione di componenti PERICOLO DI ESPLOSIONI LA SOSTITUZIONE DI COMPONENTI PUÒ COMPROMETTERE L'IDONEITÀ PER LA CLASS I, DIVISION 2 O ZONE 2. AVVERTENZA Requisiti richiesti per il quadro elettrico Per l'impiego in ambiente a pericolo di esplosioni secondo la Class I, Division 2 o Class I, Zone 2, l'apparecchio deve essere montato in un quadro elettrico o in una custodia. Avvertenze generali per l'impiego in zone Ex secondo ATEX AVVERTENZA Requisiti richiesti per il quadro elettrico Per essere conforme alla direttiva UE 94/9 (ATEX 95), la custodia deve soddisfare almeno i requisiti richiesti da IP 54 secondo EN AVVERTENZA Cavo adatto per temperature superiori a 70 C Se sul cavo o sulla presa della custodia si verificano temperature superiori a 70 C o se la temperatura sui punti di diramazione dei conduttori dei cavi è superiore 80 C, è necessario adottare particolari misure. Se l'apparecchio viene utilizzato ad una temperatura ambiente di > 50 C, il campo di temperatura ammesso del cavo scelto deve essere adatto per le temperature realmente misurate. 30 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

31 Montaggio, collegamento, messa in servizio 5.2 Montaggio e la messa in servizio del CP AVVERTENZA Protezione da sovratensione transiente Adottare misure per evitare sovratensioni transienti superiori al 40% della tensione nominale. Questo viene garantito se l'apparecchio viene utilizzato esclusivamente con SELV (tensione di sicurezza a basso voltaggio). Protezione da sovratensione ATTENZIONE Protezione dell'alimentazione di tensione esterna Se l'unità o la stazione viene alimentata tramite cavi di alimentazione o reti particolarmente estesi, sono possibili interferenze di forti impulsi magnetici sui cavi di alimentazione, causati ad es. da fulmini o dall'attivazione di forti carichi. Il collegamento dell'alimentazione esterna non è protetto dagli impulsi elettromagnetici di forte intensità. A tal fine è necessario un modulo di protezione da sovratensioni esterno. I requisiti richiesti secondo EN , Surge controllo dei cavi di alimentazione, vengono soddisfatti solo in caso di impiego di elemento di protezione idoneo. È adatto per esempio il Dehn Blitzductor BVT AVD 24, numero di articolo o un elemento di protezione di pari valore. Produttore: DEHN+SOEHNE GmbH+Co.KG, Hans-Dehn-Str.1, Postfach 1640, D Neumarkt 5.2 Montaggio e la messa in servizio del CP Prima del montaggio e della messa in servizio AVVERTENZA Leggere il manuale di sistema "Sistema di automazione S7-1200" Prima del montaggio leggere i passi relativi al collegamento e alla messa in servizio nel manuale di sistema "S Sistema di automazione", vedere riferimento bibliografico nell'appendice. Durante il montaggio e il collegamento procedere in base alle descrizioni riportate nel manuale di sistema "S Sistema di automazione". Progettazione Il requisito per la messa in servizio completa del CP è l'integrità dei dati del progetto STEP 7 (vedere in basso). Leggere a tal proposito il capitolo Progettazione (Pagina 37). Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

32 Montaggio, collegamento, messa in servizio 5.2 Montaggio e la messa in servizio del CP Inserimento della scheda SIM Nota Inserimento ed estrazione della scheda SIM Non inserire o estrarre la scheda SIM durante il funzionamento del CP. Prima del montaggio inserire la scheda SIM nel CP. Fase Esecuzione Avvertenze e descrizioni 1 Disinserire l'alimentazione della stazione. 2 Sbloccare l'elemento scorrevole per la scheda SIM sul lato inferiore del CP dietro lo sportello inferiore della custodia, premendo leggermente sul perno di sbloccaggio. 3 Estrarre l'elemento scorrevole dal contenitore. 4 Inserire la scheda SIM nell'elemento scorrevole come illustrato. 5 Chiudere di nuovo l'elemento scorrevole nel contenitore fino a farlo scattare in posizione. 6 Inserire l'alimentazione della stazione. 32 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

33 Montaggio, collegamento, messa in servizio 5.2 Montaggio e la messa in servizio del CP Dimensioni per il montaggio Figura 5-1 Dimensioni di montaggio dell's Tabella 5-1 Dimensioni per il montaggio (mm) Apparecchi S Larghezza A Larghezza B * CPU CPU 1211C, CPU 1212C 90 mm 45 mm CPU 1214C 110 mm 55 mm Moduli di ingresso/uscita Interfacce di comunicazione 8 o 16 I/O digitali 2, 4 o 8 I/O analogici Termoelemento, 4 o 8 I/O RTD, 4 E/A 45 mm 22,5 mm 16 I/O analogici RTD, 8 E/A 70 mm 35 mm CM 1241 RS232 e CM 1241 RS mm 15 mm CM (master PROFIBUS) 30 mm 15 mm CM (slave PROFIBUS) (CP GPRS) 30 mm 15 mm * Larghezza B: Misura tra i bordo del contenitore e il centro del foro del morsetto guida ad U Morsetti guida ad U Tutte le CPU, gli SM, i CM e i CP possono essere montati su una guida ad U DIN nel quadro elettrico. Per il fissaggio dell'apparecchio sulla guida ad U estraibile impiegare morsetti per guida ad U. Questi morsetti scattano anche in una posizione estratta per consentire il montaggio dell'apparecchio in un pannello di comando. La misura interna del foro per i morsetti della guida ad U è 4,3 mm. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

34 Montaggio, collegamento, messa in servizio 5.2 Montaggio e la messa in servizio del CP Procedimento per il montaggio e la messa in servizio ATTENZIONE Posizione di montaggio Il montaggio deve essere eseguito in modo che gli intagli di ventilazione superiori e inferiori dell'unità non vengano coperti e che sia possibile un buon passaggio di aria. Sopra e sotto l'apparecchio deve esserci uno spazio libero di 25 mm per la circolazione dell'aria per prevenire il surriscaldamento dell'apparecchio. Attenersi ai campi di temperatura ammessi in funzione della posizione di montaggio. Posizione di montaggio / campo di temperatura ammesso Posizione di montaggio Struttura orizzontale del telaio di montaggio: 0 C C Struttura verticale del telaio di montaggio: 0 C C Nota Collegamento in assenza di tensione Cablare l's solo in assenza di tensione. Alimentazione dalle uscite di tensione della CPU L'alimentazione del CP deve essere fornita dalle uscite di tensione della CPU. Osservare il carico massimo delle uscite di tensione della CPU. I dati per la corrente assorbita e la potenza attiva dissipata del CP si trovano nel capitolo Dati tecnici (Pagina 101). Disinserimento della stazione durante l'estrazione/inserimento del CP Non scollegare solo la tensione di alimentazione del CP. Disinserire sempre la tensione di alimentazione dell'intera stazione. 34 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

35 Montaggio, collegamento, messa in servizio 5.2 Montaggio e la messa in servizio del CP Tabella 5-2 Procedimento per il montaggio e il collegamento Fase Esecuzione Avvertenze e descrizioni 1 Innestare il CP sulla guida ad U e collegarlo con l'unità adiacente alla sua destra. Utilizzare una guida ad U DIN di 35 mm. Sono ammessi i posti connettore a sinistra di fianco alla CPU. 2 Fissare la guida ad U. 3 Fissare i cavi dell'alimentazione dall'uscita di tensione della CPU. 4 Fissare i cavi dell'alimentazione al connettore fornito con il CM e inserire il connettore nella presa sul lato superiore del CM. 5 Collegare l'antenna alla presa SMA del CP. Lato inferiore del CP Attenzione L'assegnazione dei pin è stampigliata di fianco alla presa sul lato superiore del contenitore. Essa è descritta anche nel capitolo Assegnazione dei pin del connettore femmina per l'alimentazione esterna (Pagina 36). Se il cavo dell'antenna è più lungo di 30 m, applicare al collegamento dell'antenna un dispositivo di protezione da sovratensioni adatto. Se si installa l'antenna all'aperto, proteggere il collegamento dell'antenna con una protezione antifulmine adatta. Se si installano più CP nello stesso ambiente, tra le antenne mantenere una distanza minima di 50 cm. 6 Inserire l'alimentazione. 7 Chiudere gli sportelli frontali dell'unità e tenerli chiusi durante il funzionamento. 8 L'ulteriore messa in servizio comprende il caricamento dei dati del progetto STEP 7. I dati del progetto STEP 7 del CP vengono trasmessi durante il caricamento della stazione. Per caricare la stazione collegare la engineering station che si trova nei dati del progetto all'interfaccia Ethernet della CPU. Ulteriori dettagli sul caricamento si trovano nei seguenti capitolo e nella guida in linea di STEP 7: "Carica dati del progetto" "Utilizza funzioni online e funzioni di diagnostica" Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

36 Montaggio, collegamento, messa in servizio 5.3 Assegnazione dei pin del connettore femmina per l'alimentazione esterna 5.3 Assegnazione dei pin del connettore femmina per l'alimentazione esterna Figura 5-2 Connettore femmina per l'alimentazione esterna di CC 24 V (vista da sopra) Tabella 5-3 Assegnazione dei pin del connettore femmina per l'alimentazione esterna Pin Sigla Funzione 1 L+ CC + 24 V 2 M Massa di riferimento per CC + 24 V 3 Collegamento a terra 36 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

37 Progettazione e funzionamento 6 I passaggi che in questo capitolo riguardano solo uno dei due modi di funzionamento del CP, nel titolo è riportato un riconoscimento con il rispettivo modo di funzionamento: (Telecontrol) (GPRS diretta) La descrizione dei modi di funzionamento si trova nel capitolo Modi di funzionamento e partner di comunicazione del (Pagina 41). 6.1 Progettazione Progettazione in STEP 7 Progettazione in STEP 7 La progettazione dell'unità, le reti e i collegamenti si eseguono in SIMATIC STEP 7. La versione necessaria si trova nel capitolo Requisiti richiesti per il funzionamento (Pagina 21). Per ogni stazione è possibile progettare massimo tre CM/CP. Se in una S si inseriscono più unità del tipo, configurare ad es. percorsi di comunicazione ridondanti. Durante il caricamento della stazioni i dati di progettazione del CP vengono salvati sulla CPU. Procedimento per la progettazione in STEP 7 Per la progettazione procedere nel modo seguente: 1. Creare un progetto STEP Inserire le stazioni SIMATIC necessarie. 3. Inserire i CP nelle relative stazioni. 4. Progettare i CP inseriti. Per la comunicazione GPRS del non deve essere creata nessuna rete Ethernet. Un server Telecontrol o un gateway TeleService- non può essere progettato in STEP Salvare il progetto. Ulteriori informazioni sulla progettazione del CP si trovano nel sistema della guida di STEP 7. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

38 Progettazione e funzionamento 6.1 Progettazione Informazioni necessarie per la progettazione Informazioni generali Per la progettazione e la messa in servizio del CP e del sistema remoto ad esso collegato sono necessarie le seguenti informazioni: Le seguenti informazioni sono necessarie per la progettazione STEP 7 del. Numero telefonico proprio del CP (necessario per TeleService) Numero di chiamata autorizzato Numeri telefonici dei nodi che possono inviare al CP un richiamo di sveglia, un SMS di sveglia o un SMS di dati. APN None del punto di accesso GPRS (APN) del gestore di rete GSM Nome utente APN Nome utente per il punto di accesso GPRS del gestore di rete GSM Password APN Password per il punto di accesso GPRS del gestore di rete GSM Numero di nodo della centrale SMS PIN della scheda SIM Nota Il PIN progettato e il PIN sulla scheda SIM devono corrispondere. Se si inserisce il PIN errato della scheda SIM del durante la progettazione in STEP 7 del CP e si carica la stazione, il CP salva il PIN errato. Un PIN inserito in modo errato viene trasmesso una volta dal CP in modo che la scheda SIM non venga disabilitata. Se si modifica esternamente il PIN della scheda SIM con il PIN progettato in modo errato (nuovo PIN della scheda SIM = PIN errato progettato precedentemente in STEP 7), il CP rifiuta di nuovo questo PIN senza controllo. Rimedio dopo l'inserimento di un PIN errato: Per risolvere un ulteriore rifiuto del PIN da parte del CP, è necessario utilizzare un PIN diverso dal PIN inserito in modo errato. Procedimento: Se il PIN della scheda SIM non è stato modificato: Progettare il PIN in STEP 7 con il PIN della scheda SIM. Ricaricare la stazione. Se il PIN iniziale della scheda SIM è stato modificato esternamente in un PIN precedentemente progettato in modo errato in STEP 7: modificare esternamente il PIN della scheda SIM con un nuovo PIN non ancora progettato in modo errato in STEP 7. Modificare il PIN progettato nel progetto STEP 7 nel nuovo PIN inserito della scheda SIM. Ricaricare la stazione. 38 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

39 Progettazione e funzionamento 6.1 Progettazione Informazioni necessarie nel modo di funzionamento "Telecontrol" Le seguenti informazioni sono necessarie per la progettazione STEP 7 del. Indirizzo del server Telecontrol Indirizzo IP oppure Tramite il nome con risoluzione DNS del server Telecontrol Numero di porta Il rispettivo numero in funzione del tipo di stazione della posta listering viene progettato nelle istruzioni Telecontrol. Durante l'installazione di un server Telecontrol sostitutivo: Indirizzo e porta del server Telecontrol sostitutivo Indirizzo(i) server DNS L'indirizzo del server DNS è necessario se il server Telecontrol viene indirizzato su un nome con risoluzione DNS. Se non si indica nessun indirizzo, l'indirizzo del server DNS viene rilevato automaticamente dal gestore di rete (procedimento raccomandato). Se si vuole utilizzare un altro server DNS, inserire l'indirizzo di questo server. Informazioni per TeleService Le seguenti informazioni sono necessarie per la progettazione STEP 7 del. Nome utente TeleService Per l'autentificazione dell'utente nel CP Progettazione nel CP in STEP 7. Possono essere progettati fino a 10 utenti TeleService. L'inserimento avviene nella stazione engineering Password TeleService Per l'autentificazione dell'utente nel CP Progettazione nel CP in STEP 7 L'inserimento avviene nella stazione engineering Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

40 Progettazione e funzionamento 6.2 Avvertenze sul funzionamento Password del server Per l'autentificazione del CP nel server Telecontrol (irrilevante per TeleService tramite un gateway TeleService) Progettazione del server Telecontrol L'inserimento avviene nella stazione engineering Se nel server Telecontrol non è progettata nessuna password del server, durante la realizzazione del collegamento TeleService non è necessario inserite nemmeno una password del server. Numero telefonico dellal scheda SIM del CP Parametri CP per la progettazione del server Telecontrol I seguenti parametri della progettazione STEP 7 del sono necessari anche per la progettazione del server Telecontrol: Indirizzo e porta del server Telecontrol Numero del progetto numero di stazione Posto connettore del CP Password Telecontrol Numero di chiamata autorizzato Modalità di collegamento (permanente/temporaneo) 6.2 Avvertenze sul funzionamento CAUTELA Distanza minima dall'apparecchio L'apparecchio può essere utilizzato solo se la distanza tra l'apparecchio (o l'antenna) e l'utente è di almeno 20 cm. ATTENZIONE Chiusura del frontalino Per garantire un funzionamento senza guasti tenere il frontalino dell'unità chiuso durante il funzionamento. 40 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

41 Progettazione e funzionamento 6.3 Modi di funzionamento e partner di comunicazione del 6.3 Modi di funzionamento e partner di comunicazione del Modi di funzionamento e partner di comunicazione del CP Per la comunicazione del tramite GPRS il CP viene impostato su uno dei due seguenti modi di funzionamento: Telecontrol Questo modo di funzionamento del CP consente alla stazione GPRS di scambiare dati con un server Telecontrol. Il server Telecontrol è un PC collegato a Internet con l'applicazione "TELECONTROL SERVER BASIC". Normalmente esso si trova nella centrale e serve a monitorare e controllare le stazioni GPRS remote. Partner di comunicazione possibili della stazione GPRS con nel modo di funzionamento "Telecontrol" sono: Un server Telecontrol Un sistema master centrale (tramite l'interfaccia OPC del server Telecontrol) Una engineering station (per TeleService) Fino a 5000 stazioni GPRS con registrate nel server Telecontrol Le informazioni dettagliate sull'applicazione "TELECONTROL SERVER BASIC" si trovano in /2/ (Pagina 120), vedere bibliografia nell'appendice. Nota Protezione del server Telecontrol Proteggere il server Telecontrol dall'accesso non autorizzato assegnando al CP una password Telecontrol sicura in STEP 7. Durante la realizzazione del collegamento il CP si autentica con questa password nel server Telecontrol. GPRS diretta Questo modo di funzionamento del CP serve per la comunicazione diretta tra stazioni remote tramite la rete GSM. Non è necessario un server Telecontrol. Per consentire che i nodi di rete siano accessibili direttamente nelle reti mobili, essi devono poter essere interrogati tramite un indirizzo fisso. Per questo modo di funzionamento vengono impiegate schede SIM con indirizzo IP statico che consente di indirizzare direttamente le stazioni. I servizi di comunicazione e le funzioni di sicurezza possibili (ad es. VPN) dipendono dall'offerta dell'operatore di rete. Partner di comunicazione possibili della stazione GPRS con nel modo di funzionamento "GPRS diretta" sono: Un nodo per il CP accessibile tramite un indirizzo IP (ad es. S con ) Una engineering station (per TeleService) Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

42 Progettazione e funzionamento 6.4 Modalità di collegamento (Telecontrol) 6.4 Modalità di collegamento (Telecontrol) Modi di collegamento Nel modo di funzionamento "GPRS diretto" non esistono modalità di collegamento diverse. Nel modo di funzionamento "Telecontrol" il CP può essere progettato per le seguenti modalità di funzionamento. Permanente In questa modalità di collegamento esiste un collegamento TCP permanente con il server Telecontrol. Ad attivazione avvenuta, si instaura un collegamento TCP permanente con il server Telecontrol anche se l'inoltro dati non è permanente. Temporaneo In questa modalità di collegamento viene realizzato un collegamento al server Telecontrol soltanto all'occorrenza. 6.5 Creazione del collegamento Creazione del collegamento Un collegamento viene sempre realizzato tramite il CP. In caso di interruzione di un collegamento creato dal CP, quest'ultimo effettua autonomamente il tentativo di ripristino. Quando un collegamento TCP è realizzato, i dati di processo vengono inviati non appena nella CPU vengono richiamati i blocchi di programma Telecontrol. La descrizione dei blocchi di programma si trova nel capitolo Blocchi di programma Telecontrol (Pagina 63). Nota Interruzione del collegamento da parte di gestori di rete SMS In caso di utilizzo del servizio GPRS, tenere presente che i collegamenti disponibili di gestori di rete SMS possono essere interrotti a scopi di manutenzione. 42 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

43 Progettazione e funzionamento 6.5 Creazione del collegamento Attivazione della realizzazione del collegamento (Telecontrol) Attivazione della realizzazione del collegamento per stazioni permanenti Nel modo di funzionamento "Telecontrol" la realizzazione del collegamento permanente con il server Telecontrol viene attivata durante l'avvio della stazione. In caso di interruzione del collegamento il CP tenta di realizzare di nuovo il collegamento nell'intervallo indicato dal parametro "Ritardo di ripetizione della selezione". Una realizzazione del collegamento con il server principale o il server sostitutivo può tuttavia essere predisposto da un SMS di sveglia (vedere di seguito). Nota Scambio ciclico di dati con il server Telecontrol Le impostazioni particolari per lo scambio ciclico dei dati predisposto da un server Telecontrol sono descritte nel capitolo S invia dati alla centrale (TC_SEND) (Pagina 54). Attivazione della realizzazione del collegamento per stazioni temporanee Nelle stazioni "temporanee" la creazione del collegamento può essere attivata dai seguenti eventi: Un evento nella CPU locale che deve essere analizzato dalla prospettiva della tecnica di programma e che comporta il richiamo di TC_SEND. Questi possono essere ad es. eventi che comportano ad un'unica realizzazione del collegamento (ad es. allarme o comandi di un utente), o allo scadere di un intervallo di tempo che comporta alla realizzazione ciclica del collegamento (ad es. una volta al giorno per la trasmissione dei dati). Richiesta da parte di un partner di comunicazione (client OPC o stazione S7) Un richiamo di sveglia o un SMS di sveglia del partner di comunicazione comporta una realizzazione del collegamento. Comunicazione con una stazione engineering (per TeleService) La richiesta trasmessa dal server Telecontrol o dal gateway TeleService, non necessita dell'analisi della tecnica di programma. SMS di sveglia del server Telecontrol L'SMS di sveglia può essere attivato spontaneamente dal server Telecontrol. Anche l'invio ciclico può essere progettato nel server Telecontrol. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

44 Progettazione e funzionamento 6.6 SMS di sveglia Chiamata orologio di un telefono La chiamata orologio può essere inviata da un telefono con numero autorizzato nel progetto di STEP 7. Il telefono deve supportare la funzione CLIP (trasmissione del proprio numero telefonico). La creazione del collegamento viene predisposta con il server (principale) Telecontrol. SMS di sveglia di un telefono L'SMS di sveglia può essere inviato da un telefono con numero autorizzato nel progetto di STEP 7. Il telefono deve supportare la funzione CLIP (trasmissione del proprio numero telefonico) e l'invio di SMS. Viene predisposta la creazione del collegamento con il server Telecontrol specificato nell'sms Attivazione della realizzazione del collegamento (GPRS diretta) Attivazione della realizzazione del collegamento nel modo di funzionamento "GPRS diretta" Nel modo di funzionamento "GPRS diretta" la realizzazione del collegamento viene attivata dai seguenti eventi: Un evento nella CPU locale che viene analizzato dalla prospettiva della tecnica di programma e che comporta il richiamo di TC_CON. Comunicazione con una stazione engineering (per TeleService) Il telegramma di sveglia (SMS) del gateway TeleService non deve essere analizzato dal programma. 6.6 SMS di sveglia Autorizzazione di sveglia attraverso il "numero telefonico autorizzato" Il presupposto per cui il CP accetti un SMS è l'autorizzazione del partner di comunicazione che esegue l'invio servendosi del suo numero di chiamata. Questi numeri di chiamata vengono progettati in STEP 7 nel CP, nell'elenco "Numeri di chiamata autorizzati". 44 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

45 Progettazione e funzionamento 6.6 SMS di sveglia "Numero telefonico autorizzato" nel progetto STEP 7 Un numero telefonico qui inserito autorizza il mittente che trasmette questo numero ad attivare la realizzazione del collegamento. Se nell'elenco viene inserito solo un asterisco (*), il CP accetta SMS da tutti i mittenti. Un asterisco (*) dopo un numero telefonico principale autorizza tutti i nodi (numeri interni) collegati al numero principale a realizzare il collegamento. Esempio: * autorizza , , ecc. Nota Nessuna sveglia senza numero di chiamata autorizzato Se l'elenco "Numero di chiamata autorizzati" è vuoto, il CP non può essere svegliato per la realizzazione del collegamento. Chiamata di sveglia e SMS di sveglia Il CP viene svegliato dal suo partner di comunicazione attraverso una chiamata di sveglia o un SMS di sveglia per realizzare il collegamento con questo partner. In base al tipo di collegamento e al partner di collegamento, nell'sms di sveglia deve essere trasmesso il seguente testo: Per i collegamenti Telecontrol: Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento al server Telecontrol: TELECONTROL Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento al server Telecontrol principale: TELECONTROL MAIN Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento al server Telecontrol sostitutivo: TELECONTROL BACKUP La progettazione dei server Telecontrol per il in STEP 7 viene eseguita alle voci '"Interfaccia Telecontrol > Modo di funzionamento > Server Telecontrol principale o sostitutivo" Nota Sveglia attraverso un telefono cellulare In un SMS di sveglia può essere utilizzato uno dei testi elencati sopra. Attraverso una chiamata di sveglia la stazione si collega sempre al server Telecontrol principale. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

46 Progettazione e funzionamento 6.7 Richiamo di un collegamento TeleService Per collegamenti TeleService: Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento tramite il primo server TeleService progettato: TELESERVICE oppure TELESERVICE 1 Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento tramite il secondo server TeleService progettato: TELESERVICE 2 Per TeleService non deve essere inviato un altro SMS di sveglia specifico in quanto la realizzazione del collegamento viene predisposta dalla stazione engineering. Anche il numero di chiamata del server TeleService deve essere progettato nel progetto STEP 7 nel CP nell'elenco "Numeri di chiamata autorizzati". La progettazione del server TeleService per il viene eseguita in STEP 7 alle voci '"Interfaccia Telecontrol > Impostazioni TeleService. 6.7 Richiamo di un collegamento TeleService Requisito richiesto per la stazione di engineering Il progetto STEP 7 con il è salvato nella stazione engineering. Requisito richiesto per la mediazione del collegamento La richiesta di realizzazione del collegamento viene attivata dalla stazione engineering. Per la mediazione del collegamento con una stazione remota è necessario un server Telecontrol o un gateway TeleService. Vedere il capitolo Requisiti richiesti per il funzionamento (Pagina 21). Procedimento per la realizzazione del collegamento per TeleService Nota Nessuna realizzazione del collegamento TeleService tramite "Online" > "Collega online" Se si tenta di realizzare un collegamento TeleService selezionando la CPU e la voce di menu o la voce di menu contestuale "Online" > "Collega online", STEP 7 tenta di collegarsi automaticamente tramite Ethernet. Motivo: In STEP 7 viene salvato l'ultimo percorso di collegamento dal caricamento dei dati di progettazione. TeleService per 1 stazione e solo da 1 istanza TIA-Portal TeleService `con una stazione S7 può essere utilizzato solo da 1 stazione engineering (1 istanza TIA-Portal; 1 progetto STEP 7). Non è possibile TeleService attraverso diverse stazioni engineering simultaneamente ad 1 stazione. 46 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

47 Progettazione e funzionamento 6.7 Richiamo di un collegamento TeleService Per realizzare un collegamento TeleService da una stazione engineering ad una stazione remota tramite GPRS procedere nel modo seguente: 1. Selezionare nel progetto STEP 7 la CPU della stazione remota. 2. Selezionare il menu "Online" > "Online & diagnostica". Si apre la finestra di dialogo "Accessi online". 3. Nella casella di riepilogo "Tipo di interfaccia" selezionare la voce "TeleService tramite GPRS". 4. Nella casella di riepilogo "Interfaccia PG/PC" selezionare la voce "GPRS-TeleService- Board". 5. Di fianco alla casella di riepilogo "Interfaccia PG/PC" fare clic sull'incona Si apre la finestra di dialogo "Crea collegamento remoto". 6. Effettuare gli inserimenti necessari in questa finestra di dialogo. Informazioni sugli inserimenti necessari si trovano anche nelle descrizioni comandi della guida in linea di STEP 7. Utilizzo di TeleService Nota Caricamento solo nello stato offline Il caricamento del software e dei blocchi con TeleService tramite GPRS attraverso il richiamo della funzione "Caricamento nell'apparecchio" funziona solo se non è in atto nessun collegamento TeleService. Interruzione di un collegamento TeleService durante il richiamo delle finestre di dialogo online Un collegamento TeleService in atto viene interrotto se si tenta di accendere ad un'altra stazione o ad un nodo. Durante il collegamento TeleService non selezionare le voci di menu "Collega online", "Online & diagnostica" "Carica nell'apparecchio", "Caricamento esteso nell'apparecchio" o "Nodi raggiungibili". Interruzione di un collegamento TeleService Interrompere di nuovo il collegamento TeleService alla conclusione della sessione TeleService tramite il pulsante "Interrompi collegamento online". Il collegamento viene interrotto dopo ca. 5 minuti. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

48 Progettazione e funzionamento 6.8 Sorveglianza del collegamento, bufferizzazione dei dati, conferma 6.8 Sorveglianza del collegamento, bufferizzazione dei dati, conferma Ritardo di ripetizione della selezione (Telecontrol) Parametro "Ritardo di ripetizione della selezione" (moto di funzionamento "Telecontrol") Il parametro Ritardo ripetizione della selezione consiste, nel modo di funzionamento "Telecontrol", nel tempo di attesa tra i vari tentativi di creazione del collegamento del CP quando il server Telecontrol non è accessibile. Il suo valore viene progettato in STEP 7 nel gruppo di parametri "Modo di funzionamento" del CP. Viene progettato un valore di base per il tempo di attesa fino al tentativo di collegamento successivo. Partendo dal valore base, il valore attuale viene raddoppiato dopo rispettivamente 3 tentativi di ripetizione non riusciti, fino ad un valore massimo di 900 s. Campo dei valori per il valore base: s. Esempio: Il valore di base 20 stabilisce i seguenti intervalli tra i tentativi di creazione del collegamento: tre volte 20 s tre volte 40 s tre volte 80 s etc. fino a max. 900 s Se è progettato un secondo server Telecontrol, il CP tenta di collegarsi con il secondo partner alla quarta volta. Nota Se il partner non è raggiungibile, una realizzazione del collegamento tramite rete GSM può durare alcuni minuti. La durata può dipendere dalla rispettiva rete e dal carico attuale della rete. In funzione del contratto, ogni singolo tentativo di creazione del collegamento può comportare costi. 48 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

49 Progettazione e funzionamento 6.8 Sorveglianza del collegamento, bufferizzazione dei dati, conferma Tempo di controllo del collegamento Parametro "Tempo di sorveglianza del collegamento" Il tempo di sorveglianza del collegamento è il tempo di sorveglianza per il partner di comunicazione. Il tempo di sorveglianza del collegamento viene progettato in STEP 7, nel gruppo di parametri "Tempo di attesa Keep Alive" del CP. Campo di valori: s. Il comportamento si differenzia in base al modo di funzionamento del CP: modo di funzionamento "Telecontrol" Nel modo di funzionamento "Telecontrol" il tempo di sorveglianza del collegamento è il tempo fino alla ricezione della conferma dal partner dopo l'invio di un telegramma. In caso di superamento del tempo progettato il telegramma viene bufferizzato se il server Telecontrol è il destinatario (RemoteWdcAddress = 0). Se è stato inserito 0 viene utilizzato il valore standard 10 s. Nota: Il tempo fino alla ricezione della conferma dipende strettamente dalla rete GSM utilizzata. Modo di funzionamento "GPRS diretta" Nel modo di funzionamento "GPRS diretto" (TCON_IP_RFC) allo scadere del tempo progettato viene avviato il controllo della raggiungibilità del partner. Il controllo può durare fino a due minuti. La non raggiungibilità viene visualizzato STATUS 80F5h. Inserendo 0 la funzione è disattivata. In caso di un disturbo del collegamento in TC_SEND ERROR viene impostato 1 e lo stato visualizza 80F5h Conferma Sorveglianza e conferma di telegrammi di invio La ricezione di un telegramma inviato viene sorvegliato o confermato in diversi modi. I meccanismi si distinguono a seconda del modo di funzionamento e del destinatario: Destinatario: Server Telecontrol Dopo la modifica del job di invio, DONE nell'istruzione "TC_SEND" viene impostato su 1. In caso di interruzione del collegamento o di superamento del tempo di sorveglianza di invio il telegramma viene bufferizzato e in caso di ripristino del collegamento esso viene inviato al server Telecontrol. La ricezione viene confermata da un telegramma del Telecontrol. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

50 Progettazione e funzionamento 6.9 Mantenimento dei dati nelle immagini di processo del Destinatario: - modo di funzionamento "Telecontrol" Il telegramma viene inoltrato dal server Telecontrol al CP di destinazione. La ricezione viene confermata da un telegramma del CP di destinazione. Solo dopo la ricezione della conferma, DONE nell'istruzione "TC_SEND" viene impostato su 1. In caso di interruzione del collegamento o di superamento del tempo di sorveglianza di invio, TC_SEND emette un messaggio agli indicatori ERROR e STATUS. L'invio del telegramma non viene ripetuto automaticamente. Destinatario: - modo di funzionamento "GPRS diretto" Se l'interfaccia di rete ha confermato correttamente la trasmissione del telegramma, viene segnalato "TC_SEND" DONE Memoria del telegrammi (Telecontrol) Bufferizzazione dei dati in caso di interruzione del collegamento (tipo di funzionamento "Telecontrol") Se nel blocco dati TCON_WDC si trova il parametro "RemoteWdcAddress" = DW#16#0, nei seguenti casi i telegrammi di trasmissione vengono salvati con data e ora nella memoria dei telegrammi del CP: In caso di interruzione del collegamento al server Telecontrol In caso di superamento del tempo di sorveglianza del collegamento Alla successiva realizzazione del collegamento con il server Telecontrol i telegrammi salvati vengono inviati al rispettivo server OPC. La memoria del telegramma è un buffer dell'anello: In caso di superamento della capacità del buffer vengono cancellati i telegrammi più vecchi senza messaggio di avvertimento. La memoria dei telegrammi viene cancellata solo modificato il modo di funzionamento o disinserendo il dispositivo. Il numero massimo dei telegrammi salvati si si trova nel capitolo Potenzialità (Pagina 11). 6.9 Mantenimento dei dati nelle immagini di processo del Accesso in base al tipo di dati ai dati di processo attraverso client OPC Fare attenzione che i client OPC accedono ai dati di processo nel CP sempre in base al tipo. L'accesso dovrebbe essere orientato ai limiti di dati specifici per il tipo di dati dei singoli item. Esempio negativo: Se i primi due item hanno il tipo di dati DWORD, ovvero che essi occupano il byte 0-3 e il byte 4-7, dai client OPC non si deve accedere ad esempio al byte 2-3 o al byte Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

51 Progettazione e funzionamento 6.9 Mantenimento dei dati nelle immagini di processo del 2 immagini di processo del Nelle stazioni con separare le aree di dati della CPU per item in scrittura o in lettura. Nota Item OPC in scrittura e in lettura con aree di dati CPU separate () Se si scrive e si legge un item, il valore salvato nel server OPC dopo una lettura può essere diverso dal valore nell'immagine di processo. Nelle stazioni con utilizzare item OPC per l'accesso in scrittura o per l'accesso in lettura. Gli item in scrittura e in lettura devono accedere a diverse aree di dati della CPU. Motivazione: Il dispone di due immagini di processo (in lettura e in scrittura) e utilizza per la comunicazione in lettura o scrittura con la CPU due diversi blocchi di programma con uno o più blocchi di dati che accedono ai dati di processo della CPU. Immagine di processo di trasmissione e di ricezione del CP Le immagini di processo nel CP vengono create per la comunicazione con il server OPC del server Telecontrol. Figura 6-1 Immagini di processo del Rispetto alla CPU o al server Telecontrol il gestisce i dati di processo nelle due immagini di processo: Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

52 Progettazione e funzionamento 6.9 Mantenimento dei dati nelle immagini di processo del Immagine di processo di trasmissione (direzione di lettura del sistema di gestione) L'immagine di processo di invio del CP viene realizzata dal blocco di programma TC_SEND. Dopo l'avvio o il riavvio di una stazione il blocco di programma TC_SEND crea l'immagine di processo di trasmissione del CP nel programma della CPU per impostare i dati. A tal proposito possono essere necessari diversi richiamo del blocco. I dati che vengono trasmessi al server Telecontrol vengono letti dall'immagine di processo di trasmissione del CP. Ciò interessa: Trasmissione spontanea dei dati Job di lettura di un client OPC (tramite TCSB) Scambio ciclico dei dati con TCSB (in funzione delle richieste del client OPC) Immagine di processo di ricezione (direzione di scrittura del sistema di gestione) L'immagine di processo di ricezione del CP viene creata o ingrandita da job di scrittura di un client OPC (tramite TCSB). Tramite un job di scrittura di TCSB vengono scritti i dati nell'immagine di processo di ricezione del CP. Tramite il programma utente TC_RECV i dati vengono letti dall'immagine di processo di ricezione del CP e scritti nelle aree della memoria della CPU. Comportamento durante lo scambio di dati Differenze durante la lettura e durante la trasmissione spontanea Durante la lettura di Item del vengono trasmessi al TCSB esattamente gli item richiesti. Durane la trasmissione spontanea di dati da parte del viene trasmessa al TCSB sempre l'intera immagine di processo del CP. Comportamento durante la lettura e la scrittura e durante lo scambio ciclico dei dati Osservare i seguenti punti: Aree di indirizzi diverse per la lettura e la scrittura nel CP La trasmissione dei dati tra le due immagini di processo del CP e dei dati di processo della CPU viene svolta da due blocchi TC_SEND e TC_RECV. Dimensioni diverse dell'immagine di processo di trasmissione e di ricezione La dimensione dell'immagine di processo di trasmissione e dell'immagine di processo di ricezione nel CP può essere diversa. Queste proprietà del sistema possono condurre al seguente comportamento: Valori diversi per la scrittura e la lettura Se un client OPC scrive Items nella stazione e successivamente legge gli stessi Items (lettura del device), eventualmente per questi Items vengono letti valori che si distinguono da quelli scritti in precedenza. Motivazione: Rispetto all'immagine di processo di ricezione 52 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

53 Progettazione e funzionamento 6.9 Mantenimento dei dati nelle immagini di processo del attualmente scritto, nell'immagine di processo di trasmissione del CP possono trovarsi altri valori. Conferma negativa durante la lettura al di fuori dell'immagine di processo di invio Se un client OPC legge item che si trovano fuori dall'immagine di processo di invio, il job di lettura viene confermato negativamente. Se la lettura ciclica di TCSB vuole accedere a item che si trovano fuori dall'immagine di processo di invio, il job non viene eseguito, eventuali valori precedentemente salvati nell'immagine di processo di TCSB mantengono il vecchio valore e la lettura ciclica viene interrotta. Osservare che i client OPC collegati non vengono informati al proposito. Livellamento delle immagini di processo del CP Sincronizzare l'immagine di processo di ricezione e di trasmissione del CP con il programma utente per garantire l'accesso ai dati di processo attuali da parte del TCSB. A tal proposito trasmettere ciascun valore scritto dall'immagine di processo di ricezione con lo stesso offset nell'immagine di processo di trasmissione: 1. Copiare i dati che vengono ricevuti da TC_RECV dal blocco dati di TC_RECV nel blocco dati di TC_SEND. 2. Trasmettere i dati con TC_SEND all'immagine di processo di trasmissione del CP. In questo modo si garantisce quanto segue: L'immagine di processo di trasmissione ha almeno la stessa dimensione dell'immagine di processo di ricezione Dopo un job di scrittura del client OPC, ad una successiva richiesta di lettura e durante lo scambio ciclico dei dati, i valori scritti vengono dapprima letti e inviati al TCSB. Raccomandazione per la realizzazione di immagini di processo Creare tutti i dati di processo previsti per l'accesso in scrittura e in lettura nell'area di indirizzi inferiore (offset minore). Creare tutti i dati di processo previsti solo per l'accesso in lettura nell'area di indirizzi superiore (offset maggiore). Assicurarsi che l'immagine di processo di invio del CP realizzata dal blocco di programma TC_SEND sia maggiore dell'immagine di processo di ricezione del CP che viene creata dagli accessi in scrittura dei client OPC. Perdita di dati possibile per archivi di client OPC durante lo scambio ciclico dei dati Durante lo scambio ciclico dei dati il CP trasmette sempre la sua immagine di processo complessiva al TCSB. La perdita di dati riguarda la seguente situazione: In TCSB per il collegamento con un è stato attivato lo scambio ciclico dei dati. A causa di un'interruzione temporanea del collegamento i dati che il CP non ha potuto trasferire al TCSB vengono salvati nel buffer di trasmissione. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

54 Progettazione e funzionamento 6.10 Comunicazione tra stazioni Se a questo punto un client OPC trasmette un job di lettura, esso viene trattato con priorità e i dati attuali vengono letti dall'immagine di processo del CP. Se successivamente nell'ambito dello scambio di dati ciclico vengono letti dati di processo precedenti dal buffer di trasmissione del CP, essi non vengono elaborati per la compilazione dell'archivio se il client OPC rifiuta dati meno recenti di quelli attualmente salvati Comunicazione tra stazioni Invio ad una stazione con Dopo la trasmissione di dati dalla CPU (TC_SEND) al CP, il CP invia immediatamente i dati alla stazione come partner di comunicazione remoto tramite GPRS. In funzione del percorso di trasmissione si distinguono i seguenti casi: Comunicazione trasversale I telegrammi vengono inviati alla stazione tramite il server Telecontrol. CP nel modo di funzionamento "Telecontrol" Comunicazione diretta I telegrammi vengono inviati direttamente alle stazioni. CP nel modo di funzionamento "GPRS diretta" 6.11 Comunicazione tra centrale e stazioni (Telecontrol) S invia dati alla centrale (TC_SEND) Presupposti Nel server Telecontrol il server OPC è avviato (un OPC si è collegato con il server Telecontrol). L'istruzione TC_CON è stata avviata correttamente. 54 Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C247-06

55 Progettazione e funzionamento 6.11 Comunicazione tra centrale e stazioni (Telecontrol) Procedura Trasmissione immediata Lo svolgimento e il momento dell'invio dei dati al server Telecontrol tramite GPRS dipendono dalla programmazione del parametro "RemoteWdcAddress" (ID di accesso) del blocco dati TCON_WDC: RemoteWdcAddress = DW#16#0: trasmissione immediata RemoteWdcAddress = DW#16#FEEDDADA: nessuna trasmissione o trasmissione ciclica immediata L'impostazione DW#16#FEEDDADA serve solo per l'aggiornamento dell'immagine di processo di invio nel CP. I valori temporanei non vengono bufferizzati, è salvato solo il rispettivo valore attuale. Se il CP deve ricevere altri dati che vengono scritti dal server OPC, è necessario realizzare un altro collegamento con RemoteWdcAddress = DW#16#0. Entrambe queste possibilità di trasmissione possono essere utilizzate nel CP anche parallelamente. A tal proposito devono essere richiamate due diverse istruzioni TC_CON. Figura 6-2 TC_SEND: Trasmissione immediata dei dati di processo "RemoteWdcAddress" = DW#16#0 1. TC_SEND invia dati al CP. 2. Il CP confronta i dati ricevuti dal TC_SEND con l'immagine di processo di invio presente. Se l'immagine di processo di invio non è ancora presente o se i dati ricevuti da TC_SEND sono maggiori dell'immagine di processo di invio presente: I nuovi dati vengono salvati nell'immagine di processo di invio e l'immagine di processo di invio viene ingrandita automaticamente. Se i dati ricevuti da TC_SEND non si differenziano dall'immagine di processo di invio presente: Il richiamo viene concluso e il passo 3 non è necessario. Se l'immagine di processo di invio presente è maggiore dei dati inviati da TC_SEND: Nell'immagine di processo di invio vengono salvati solo i dati inviati da TC_SEND. 3. Trasmissione dell'intera immagine di processo di invio al server Telecontrol tramite GPRS. Istruzioni operative, 06/2014, C79000-G8972-C

CP 1243-7 LTE SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1243-7 LTE. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. LED e collegamenti 2

CP 1243-7 LTE SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1243-7 LTE. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. LED e collegamenti 2 Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET S7-1200 - TeleControl Istruzioni operative LED e collegamenti 2 Montaggio, collegamento, messa in servizio 3 Progettazione e funzionamento 4 Programmazione

Dettagli

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP Prefazione Guida alla documentazione dell'et 200SP 1 SIMATIC ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Manuale del prodotto Panoramica del prodotto 2 Parametri/area di indirizzi 3 Dati tecnici 4 Set

Dettagli

CP 1243-1 SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1243-1. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. Requisiti richiesti per l'impiego 2

CP 1243-1 SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1243-1. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. Requisiti richiesti per l'impiego 2 Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET S7-1200 - TeleControl Istruzioni operative Requisiti richiesti per l'impiego 2 LED e collegamenti 3 Montaggio, collegamento, messa in servizio 4 Progettazione

Dettagli

SIMATIC. Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software. Aggiornamento software 1

SIMATIC. Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software. Aggiornamento software 1 Aggiornamento software 1 SIMATIC Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software Manuale di installazione Valido solo per l'aggiornamento del software SIMATIC

Dettagli

Unità di ingressi digitali. DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) SIMATIC

Unità di ingressi digitali. DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) SIMATIC Unità di ingressi digitali DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) SIMATIC S7-1500/ET 200MP Unità di ingressi digitali DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) Manuale del prodotto Prefazione Guida alla documentazione

Dettagli

Gateway SIMATIC NET. Industrial Remote Communication TeleService TS Gateway. Prefazione. Applicazione e proprietà

Gateway SIMATIC NET. Industrial Remote Communication TeleService TS Gateway. Prefazione. Applicazione e proprietà TS Gateway Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET Industrial Remote Communication TeleService Istruzioni operative Installazione, messa in servizio e funzionamento 2 Progettazione 3 Esempi dei

Dettagli

Documentazione WinCC/WebUX - SIMATIC HMI. WinCC V7.3 SE incl. Update 1 Documentazione WinCC/WebUX - WebUX - Descrizione 1.

Documentazione WinCC/WebUX - SIMATIC HMI. WinCC V7.3 SE incl. Update 1 Documentazione WinCC/WebUX - WebUX - Descrizione 1. WebUX - Descrizione 1 Uso di WebUX 2 SIMATIC HMI WinCC V7.3 SE incl. Update 1 Manuale di sistema Stampa della Guida in linea 09/2014 A5E34377170-AB Avvertenze di legge Concetto di segnaletica di avvertimento

Dettagli

Sistemi di lettura di codici SIMATIC MV420 / SIMATIC MV440 Istruzioni operative sintetiche

Sistemi di lettura di codici SIMATIC MV420 / SIMATIC MV440 Istruzioni operative sintetiche 1 Sistemi di lettura di codici Istruzioni operative sintetiche Avvertenze di legge Concetto di segnaletica di avvertimento Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate

Dettagli

PLC Simatic. Serie S7-200

PLC Simatic. Serie S7-200 PLC Simatic I sistemi Simatic prodotti dalla Siemens mettono a disposizione dell utente una vasta gamma di PLC con caratteristiche differenti e adatti per le più svariate applicazioni come quelli appartenenti

Dettagli

TS Gateway SIMATIC NET. Industrial Remote Communication TeleService TS Gateway. Prefazione. Applicazione e proprietà 1

TS Gateway SIMATIC NET. Industrial Remote Communication TeleService TS Gateway. Prefazione. Applicazione e proprietà 1 Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET Industrial Remote Communication TeleService Istruzioni operative Installazione, messa in servizio e funzionamento 2 Progettazione 3 Esempi dei dati di

Dettagli

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale.

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale. CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale SIMATIC Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale Introduzione 1 Preparazione 2 Moduli didattici 3 Ulteriori informazioni 4 Getting

Dettagli

CP 1543-1 SIMATIC NET. S7-1500 - Industrial Ethernet CP 1543-1. Prefazione. Indicazione della documentazione. Panoramica sul prodotto 2

CP 1543-1 SIMATIC NET. S7-1500 - Industrial Ethernet CP 1543-1. Prefazione. Indicazione della documentazione. Panoramica sul prodotto 2 Prefazione Indicazione della documentazione 1 SIMATIC NET S7-1500 - Industrial Ethernet Manuale del prodotto Panoramica sul prodotto 2 Caratteristiche della funzione 3 Requisiti richiesti per l'impiego

Dettagli

SIMATIC NET NCM S7 per Industrial Ethernet Manuale

SIMATIC NET NCM S7 per Industrial Ethernet Manuale SIMATIC NET NCM S7 per Industrial Ethernet Manuale per NCM S7 a partire da V5.x Il presente manuale fa parte del pacchetto di documentazione con il numero di ordinazione: 6GK7080 1AA03 8EA0 Prefazione,

Dettagli

BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE. Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850

BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE. Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850 BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850 (versione firmware: BY10850-M1-V2) La presente documentazione è di proprietà esclusiva

Dettagli

Esecuzione dell'installazione automatica

Esecuzione dell'installazione automatica Nozioni di base sull'installazione automatica 1 Installazione automatica con il modo Record/Play 2 Installazione automatica dalla riga di comando 3 Elenco dei parametri 4 Esecuzione dell'installazione

Dettagli

EL35.002 MANUALE UTENTE. Telecontrollo GSM

EL35.002 MANUALE UTENTE. Telecontrollo GSM EL35.002 Telecontrollo GSM MANUALE UTENTE Il dispositivo EL35.002 incorpora un engine GSM Dual Band di ultima generazione. Per una corretta installazione ed utilizzo rispettare scrupolosamente le indicazioni

Dettagli

SCALANCE S e SOFTNET Security. Client SIMATIC NET. SCALANCE S e SOFTNET Security Client. Prefazione. Introduzione e nozioni di base

SCALANCE S e SOFTNET Security. Client SIMATIC NET. SCALANCE S e SOFTNET Security Client. Prefazione. Introduzione e nozioni di base SCALANCE S e SOFTNET Security Client SIMATIC NET SCALANCE S e SOFTNET Security Client Istruzioni operative Prefazione Introduzione e nozioni di base 1 Proprietà del prodotto e messa in servizio 2 GETTING

Dettagli

Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013

Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013 Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013 Indice 1 Premessa3 1.1 Spiegazione dei simboli 3 2 Indicazioni di sicurezza 4 2.1 Requisiti

Dettagli

Tipi di sessione WebEx. SINUMERIK 810D / 840Di / 840D. eps Network Services Tipi di sessione WebEx SC5.0. White Paper 11/2006 --

Tipi di sessione WebEx. SINUMERIK 810D / 840Di / 840D. eps Network Services Tipi di sessione WebEx SC5.0. White Paper 11/2006 -- 1 SINUMERIK 810D / 840Di / 840D eps Network Services White Paper 11/2006 -- Istruzioni di sicurezza Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità

Dettagli

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso DISPOSITIVO DI GESTIONE APERTURE VARCHI SU RETE GSM MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO Leggere attentamente questo manuale prima dell uso 1 INFORMAZIONI GENERALI Manuale d installazione ed uso Il presente

Dettagli

Istruzioni per l uso originali Pulsante di emergenza di sicurezza AS-i AC012S 7390991/00 05/2013

Istruzioni per l uso originali Pulsante di emergenza di sicurezza AS-i AC012S 7390991/00 05/2013 Istruzioni per l uso originali Pulsante di emergenza di sicurezza AS-i AC012S 7390991/00 05/2013 Indice 1 Premessa3 1.1 Spiegazione dei simboli 3 2 Indicazioni di sicurezza 4 2.1 Requisiti tecnici di sicurezza

Dettagli

APRICANCELLO GSM GSM-CX84 CKEY GSM Gate Opener

APRICANCELLO GSM GSM-CX84 CKEY GSM Gate Opener APRICANCELLO GSM GSM-CX84 CKEY GSM Gate Opener Manuale di installazione e utilizzo Indice 1. Introduzione pag. 2 2. Informazioni pag. 3 2.1 Istruzioni sulla sicurezza pag. 3 3. Installazione pag. 4 3.1

Dettagli

Nozioni di base e applicazione Security SIMATIC NET. Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione Security.

Nozioni di base e applicazione Security SIMATIC NET. Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione Security. Prefazione Introduzione e nozioni di base 1 SIMATIC NET Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione Security Manuale di progettazione Progettazione con Security Configuration Tool 2 Creazione

Dettagli

Manuale. Disinserzione sicura per MOVIAXIS. Condizioni. Edizione 08/2006 11523042 / IT

Manuale. Disinserzione sicura per MOVIAXIS. Condizioni. Edizione 08/2006 11523042 / IT Motoriduttori \ Riduttori industriali \ Azionamenti e convertitori \ Automazione \ Servizi Disinserzione sicura per MOVIAXIS Condizioni Edizione 08/2006 1152302 / IT Manuale SEW-EURODRIVE Driving the world

Dettagli

CP 443-1 (EX30) SIMATIC NET. S7-400 - Industrial Ethernet CP 443-1 (EX30) Prefazione. Proprietà e servizi 1. Potenzialità 2

CP 443-1 (EX30) SIMATIC NET. S7-400 - Industrial Ethernet CP 443-1 (EX30) Prefazione. Proprietà e servizi 1. Potenzialità 2 Prefazione Proprietà e servizi 1 SIMATIC NET S7-400 - Industrial Ethernet Manuale del prodotto Potenzialità 2 Requisiti richiesti per l'impiego 3 LED 4 Montaggio e messa in servizio 5 Progettazione e funzionamento

Dettagli

TELECONTROL SERVER BASIC SIMATIC NET. Industrial Remote Communication Telecontrol TELECONTROL SERVER BASIC. Prefazione. Applicazione e proprietà

TELECONTROL SERVER BASIC SIMATIC NET. Industrial Remote Communication Telecontrol TELECONTROL SERVER BASIC. Prefazione. Applicazione e proprietà Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET Industrial Remote Communication Telecontrol Istruzioni operative Installazione e messa in servizio 2 Server OPC 3 Avvertenze per la progettazione e il

Dettagli

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione MANUALE UTENTE G-MOD Manuale di installazione, uso e manutenzione A Gennaio 2015 Prima Versione S. Zambelloni M. Carbone Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione Rev.A Pag. 1 di 16 Le informazioni

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

SIMATIC NET. CP S7 per PROFIBUS Progettazione e messa in funzione B1 B2 B3 B4

SIMATIC NET. CP S7 per PROFIBUS Progettazione e messa in funzione B1 B2 B3 B4 SIMATIC NET CP S7 per PROFIBUS Progettazione e messa in funzione Manuale Parte A - Impiego generale Prefazione, Indice Comunicazione tramite CP S7 1 Caratteristiche dei CP PROFIBUS 2 NCM S7 per CP PROFIBUS

Dettagli

Nozioni di base e applicazione SIMATIC NET. Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione. Prefazione. Introduzione e nozioni di base

Nozioni di base e applicazione SIMATIC NET. Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione. Prefazione. Introduzione e nozioni di base Prefazione Introduzione e nozioni di base 1 SIMATIC NET Industrial Ethernet Security Manuale di progettazione Progettazione con Security Configuration Tool 2 Creazione di unità e impostazione dei parametri

Dettagli

Contatto. ModGSMIII. ModGSMIII: modulo di telecontrollo GSM

Contatto. ModGSMIII. ModGSMIII: modulo di telecontrollo GSM : modulo di telecontrollo GSM Il modulo consente di ricevere informazioni dal bus e di inviare comandi mediante un normale telefono cellulare GSM. Il metodo per scambiare informazioni e comandi con il

Dettagli

Modulo GPRS per la gestione a distanza via GSM degli apparecchi a pellet MANUALE UTENTE

Modulo GPRS per la gestione a distanza via GSM degli apparecchi a pellet MANUALE UTENTE Modulo GPRS per la gestione a distanza via GSM degli apparecchi a pellet MANUALE UTENTE Per una corretta installazione ed utilizzo rispettare scrupolosamente le indicazioni riportate in questo manuale.

Dettagli

Gateway da PROFIBUS DP, DeviceNet, CANopen, Modbus TCP a Modbus RTU serie deltadue

Gateway da PROFIBUS DP, DeviceNet, CANopen, Modbus TCP a Modbus RTU serie deltadue BT. 02.30 DXDY/I Gateway da PROFIBUS DP, DeviceNet, CANopen, TCP a serie deltadue Integra le linee di strumentazione ASCON nel tuo sistema DX 5000 Convertitore di linea RS232/ Ripetitore / Adattatore di

Dettagli

Modulo GSM dual band per centrali serie ETR mod. ETR-GSM e antenne separate modd. GSMAC e GSMAC90 MANUALE TECNICO

Modulo GSM dual band per centrali serie ETR mod. ETR-GSM e antenne separate modd. GSMAC e GSMAC90 MANUALE TECNICO Modulo GSM dual band per centrali serie ETR mod. ETR-GSM e antenne separate modd. GSMAC e GSMAC90 MANUALE TECNICO AVVERTENZE PER L INSTALLATORE: Attenersi scrupolosamente alle normative vigenti sulla realizzazione

Dettagli

STEP 7 Basic V11 S7-1200 con firmware V2.0. Siemens Spa 2010

STEP 7 Basic V11 S7-1200 con firmware V2.0. Siemens Spa 2010 STEP 7 Basic V11 S7-1200 con firmware V2.0 STEP 7 Basic V11 S7-1200 con firmware V2.0 Nuovo hardware Nuove funzioni Teleservice S7-1200 Nuovo hardware Signal module (SM) DI8 x 120/230VAC / DO8 x Relay

Dettagli

ISTRUZIONI COMANDI SMS

ISTRUZIONI COMANDI SMS ISTRUZIONI COMANDI SMS PREPARAZIONE DELLA SIM CARD: Disabilitare il codice PIN dalla SIM Card e inserirla nel MY FIDO. Non e' necessario effettuare alcune operazione nella rubrica della SIM Card in quanto

Dettagli

InterCom GSM. Manuale di Installazione

InterCom GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione Sommario Descrizione delle funzioni del dispositivo... Pagina 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... Pagina 3 Vantaggi... Pagina 4 Installazione e configurazione... Pagina

Dettagli

Istruzioni per l'uso. Presa da muro / presa volante > 8575/13 > 8575/14

Istruzioni per l'uso. Presa da muro / presa volante > 8575/13 > 8575/14 Istruzioni per l'uso Presa da muro / presa volante > 8575/13 > 8575/14 Indice 1 Indice 1 Indice...2 2 Dati generali...2 3 Avvertenze per la sicurezza...3 4 Conformità alle norme...3 5 Funzione...4 6 Dati

Dettagli

PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche.

PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche. Sistema di periferia decentrata ET 200eco SIMATIC Periferia decentrata Sistema di periferia decentrata ET 200eco Istruzioni operative Prefazione Panoramica del prodotto 1 Montaggio 2 Collegamento 3 Progettazione

Dettagli

Domino DFGSMIII. DFGSMIII: modulo di telecontrollo GSM

Domino DFGSMIII. DFGSMIII: modulo di telecontrollo GSM : modulo di telecontrollo GSM Il modulo consente di ricevere informazioni dal bus e di inviare comandi mediante un normale telefono cellulare GSM. Il metodo per scambiare informazioni e comandi con il

Dettagli

Antenna di ricezione WTT16... WTX16... Siemens Building Technologies HVAC Products. Siemeca

Antenna di ricezione WTT16... WTX16... Siemens Building Technologies HVAC Products. Siemeca 2 874 Siemeca Antenna di ricezione WTT16... WTX16... L antenna di ricezione riceve e memorizza via radio i dati di consumo provenienti dai componenti del sistema Siemeca AM. L antenna è alimentata a batteria

Dettagli

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Facility Pilot Server. N. art. : FAPV-SERVER-REG N. art.

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Facility Pilot Server. N. art. : FAPV-SERVER-REG N. art. Facility Pilot Server N. art. : FAPV-SERVER-REG Facility Pilot Server N. art. : FAPVSERVERREGGB Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

PN SMS. Combinatore telefonico. Manuale di installazione ed uso

PN SMS. Combinatore telefonico. Manuale di installazione ed uso si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento i dati contenuti nel presente senza alcun preavviso Combinatore telefonico PN SMS Manuale di installazione ed uso Tutti i diritti sono riservati.

Dettagli

SIMATIC Ident. Sistemi di lettura di codici SIMATIC MV420 / SIMATIC MV440. Istruzioni operative sintetiche. Answers for industry.

SIMATIC Ident. Sistemi di lettura di codici SIMATIC MV420 / SIMATIC MV440. Istruzioni operative sintetiche. Answers for industry. SIMATIC Ident Sistemi di lettura di codici SIMATIC MV420 / SIMATIC MV440 Istruzioni operative sintetiche Edizione 10/2012 Answers for industry. SIMATIC Ident Sistemi di lettura di codici Istruzioni operative

Dettagli

Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee

Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee KET-GZE-100 Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee MANUALE D USO e INSTALLAZIONE rev. 1.2-k Sommario Convenzioni utilizzate... 3 Descrizione generale... 4 Funzioni associate ai

Dettagli

Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102

Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102 MANUALE INSTALLAZIONE Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102 Manuale Installazione v3.0.3/12 1 IP Controller System In questa guida sono contenute le specifiche essenziali di installazione

Dettagli

Manuale del software DULCOMETER Regolatore multiparametro dialog DACa Manuale integrativo: Interfaccia web/lan

Manuale del software DULCOMETER Regolatore multiparametro dialog DACa Manuale integrativo: Interfaccia web/lan Manuale del software DULCOMETER Regolatore multiparametro dialog DACa Manuale integrativo: Interfaccia web/lan IT A1111 Leggere prima la istruzioni d'uso complete. Non gettarle via. Per qualsiasi danno

Dettagli

Revio-868 SW Cod. 28 415 0006

Revio-868 SW Cod. 28 415 0006 Revio-868 SW Cod. 28 415 0006 IT Istruzioni per l'uso (traduzione) Conservare le istruzioni per l'uso. 181111901_IT_0814 Indice Descrizione degli apparecchi Descrizione degli apparecchi... 3 Indicazioni

Dettagli

Controllo tramite cellulare per pompe di calore Toshiba. Manuale dell utente

Controllo tramite cellulare per pompe di calore Toshiba. Manuale dell utente Controllo tramite cellulare per pompe di calore Toshiba Manuale dell utente 2 ITALIANO Sommario 3 Funzioni del Combi Control 4 Indicatori LED 6 Tasti 8 Alimentazione 10 SIM Card 10 Installazione del Combi

Dettagli

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 CARATTERISTICHE TECNICHE Assorbimento: Banda GSM: Temperatura di funzionamento: 80 ma (min) / 300 ma (max) Dual Band da 0 a +40 C DESCRIZIONE Il kit XRGSM2_APGSM2

Dettagli

Guida rapida all utilizzo di Sevio Step 7. Document ID: svb01_step_7_v3

Guida rapida all utilizzo di Sevio Step 7. Document ID: svb01_step_7_v3 Guida rapida all utilizzo di Sevio Step 7 Document ID: svb01_step_7_v3 2014 Sevio. Tutti i diritti riservati. Marchi commerciali Sevio è un marchio commerciale di Eurobica Corporate. Siemens, Step 7, sono

Dettagli

Modulo di comunicazione mod. ETRWEB LAN48 MANUALE TECNICO

Modulo di comunicazione mod. ETRWEB LAN48 MANUALE TECNICO Modulo di comunicazione mod. ETRWEB LAN48 MANUALE TECNICO AVVERTENZE PER L INSTALLATORE: Attenersi scrupolosamente alle normative vigenti sulla realizzazione di impianti elettrici e sistemi di sicurezza,

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991A - 10/07-02 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

GUIDA PRATICA COMBINATORE TELEFONICO MCON MESSAGGIO DI ALLARME

GUIDA PRATICA COMBINATORE TELEFONICO MCON MESSAGGIO DI ALLARME CARATTERISTICHE TECNICHE SH-TAG Tensione di Alimentazione 12 Vcc +/- 10 % Assorbimento in riposo 20 ma Assorbimento in trasmissione 110 ma Avvisatore telefonico GSM a 2 canali - 8 numeri telefonici per

Dettagli

COMANDA LA TUA CASA ISTRUZIONI COMANDI SMS

COMANDA LA TUA CASA ISTRUZIONI COMANDI SMS COMANDA LA TUA CASA ISTRUZIONI COMANDI SMS PREPARAZIONE DELLA SIM CARD: Disabilitare il codice PIN dalla SIM Card e inserirla nel MY FIDO. Non e' necessario effettuare alcune operazione nella rubrica della

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO COMPONENTI MONTRAC. Alimentazione elettrica

ISTRUZIONI PER L USO COMPONENTI MONTRAC. Alimentazione elettrica ISTRUZIONI PER L USO COMPONENTI MONTRAC Alimentazione elettrica BA-100066 italiano, edizione 03/2007 Indice 1. Informazioni importanti 3 1.1. Introduzione 3 1.2. Dichiarazione di conformità CE (secondo

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 4.0 Pag. 1/16 SITEC Srl Elettronica Industriale Via A. Tomba,15-36078

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti:

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: ITALIANO Z-PC Z-PASS1-0 Modbus Ethernet/Serial Gateway and Serial Device Server with VPN 1. AVVERTENZE PRELIMINARI 2. ISTRUZIONI

Dettagli

Global network of innovation Simatic S7-200 comunicazioni

Global network of innovation Simatic S7-200 comunicazioni Global network of innovation Simatic S7-200 comunicazioni SIMATIC S7-200 5 cpu Max 24 kb prog 248 I/O 6 HSC Text Display programmabili con Microwin Wizard (programmazione semplificata) 8 PID Moduli di

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO DESCRIZIONE Il GSM-CB33 è un combinatore telefonico GSM a 3 ingressi di allarme per la trasmissione di 3 messaggi vocali + 3 messaggi SMS (prioritari) relativi agli ingressi

Dettagli

Guida utente di PC Manager

Guida utente di PC Manager Guida utente di PC Manager INDICE Finestra principale... 3 Connessione dati... 3 Stabilire una connessione dati...4 Interrompere una connessione dati...4 Profili (configurazione dial-up)... 4 Aggiungere

Dettagli

Centronic VarioControl VC420-II, VC410-II

Centronic VarioControl VC420-II, VC410-II Centronic VarioControl VC420-II, VC410-II it Istruzioni per il montaggio e l'impiego Radioricevitore da incasso VC420-II, radioricevitore a sbalzo VC410-II Informazioni importanti per: il montatore / l'elettricista

Dettagli

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Introduzione La RTU B200, ultima nata del sistema TMC-2000, si propone come valida risposta alle esigenze di chi progetta e implementa sistemi di automazione

Dettagli

Manuale tecnico e operativo. Modello: GSM100:convertitore linea GSM-PSTN

Manuale tecnico e operativo. Modello: GSM100:convertitore linea GSM-PSTN www.vegalift.it Manuale tecnico e operativo Modello: GSM100:convertitore linea GSM-PSTN GSM102:convertitore linea GSM-PSTN con porta seriale RS232 per la comunicazione dati. 1 Gentile cliente, La ringraziamo

Dettagli

Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007)

Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007) Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007) TD-37350-810-02-01F- Istruzioni di servizio 04.01.2008 Pag. 1 von 6 Avvertenze importanti Gruppi target

Dettagli

TELEFONICO GSM CON AUDIO

TELEFONICO GSM CON AUDIO MANUALE UTENTE TDG35 TDG35 - COMBINATORE TELEFONICO GSM CON AUDIO Caratteristiche tecniche Modulo GSM/GPRS: Telit GM862-Quad, E-GSM 850-900 MHz, DCS 1800-1900 MHz Potenza di uscita: Class 4 (2 W @ 850-900

Dettagli

Computer desktop HP e Compaq - L'unità CD/DVD non viene rilevat...

Computer desktop HP e Compaq - L'unità CD/DVD non viene rilevat... 1 di 6 06/12/2007 19.08 Italia - Italiano» Contattare HP» Assistenza Tecnica HP» Richiedere assistenza in un'altra lingua» Vantaggi della registrazione HP» Ricevi notifiche e-mail: update dei driver e

Dettagli

Systeme Helmholz. TELESERVICE con REX300 PANORAMICA AZIENDA. Febbraio 2011. Buongiorno,

Systeme Helmholz. TELESERVICE con REX300 PANORAMICA AZIENDA. Febbraio 2011. Buongiorno, Febbraio 2011 Buongiorno, siamo lieti di inviarle la presente Newsletter per aggiornarla sulle novità introdotte da Helmholz che riteniamo possano essere di Suo interesse. Nel ricordarle che Sitec è a

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools MANUALE D USO WEB CONTROLLI NETOOLS Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools Rev.1309 Pag.1 di - 111 - www.carrideo.it INDICE 1. I WEB CONTROLLI NETOOLS... 3 1.1. INTRODUZIONE... 3 1.2. DESCRIZIONE

Dettagli

EasyLine GSM SIMULATORE DI LINEA TELEFONICA (PSTN) DALLE DIMENSIONI ULTRACOMPATTE

EasyLine GSM SIMULATORE DI LINEA TELEFONICA (PSTN) DALLE DIMENSIONI ULTRACOMPATTE SIMULATORE DI LINEA TELEFONICA (PSTN) DALLE DIMENSIONI ULTRACOMPATTE MANUALE DI INSTALLAZIONE Versione: 2.0 Indice Descrizione del dispositivo... A modul felépítése... Installazione... Programmazione via

Dettagli

Manuale Wmg Sat. WMG Sat AL900. Manuale GPS Tracker. Contenuti

Manuale Wmg Sat. WMG Sat AL900. Manuale GPS Tracker. Contenuti WMG Sat AL900 Manuale GPS Tracker Contenuti 1. indicazioni Generali.....3 2. Installazione GPS Tracker...3 2.1. Elenco parti...3 2.2. Installazione...5 2.4. Descrizione cavi...6 3. Istruzioni Operative...7

Dettagli

KNX/EIB Ingresso binario. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio

KNX/EIB Ingresso binario. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio 4 moduli 230 V N. ordine : 1067 00 8 moduli 230 V N. ordine : 1069 00 6 moduli 24 V N. ordine : 1068 00 Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici

Dettagli

Nr. 2011/2.2/15 Data: 18.3.11. HMI: WinCC

Nr. 2011/2.2/15 Data: 18.3.11. HMI: WinCC Industry Automation USO ESTERNO Nr. 2011/2.2/15 Data: 18.3.11 HMI: WinCC SIMATIC TELECONTROL per WinCC V7.0 SP2 Customer Support (Entry-ID: 48418455) Con la presente si informa il rilascio alla vendita

Dettagli

ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE E L USO COMUNICATOR GSM 900C

ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE E L USO COMUNICATOR GSM 900C ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE E L USO COMUNICATOR GSM 900C CONTENUTO DELLA CONFEZIONE 1 - Libretto "Istruzioni per l'installazione e l'uso". 2 - Modulo GSM900C completo di 4 supporti adesivi. 3 - Antenna

Dettagli

SIEMENS GIGASET SX763 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

SIEMENS GIGASET SX763 GUIDA ALL INSTALLAZIONE SIEMENS GIGASET SX763 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Siemens Gigaset SX763 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE COSA E IL SIEMENS SX763...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL SIEMENS SX763...4

Dettagli

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 COMBY GSM BUS Combinatore GSM su BUS 485 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE.

Dettagli

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO NEW Gestione illuminazione pubblica da remoto e La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO per controllare i consumi

Dettagli

VIPA 900-2E651 GSM/GPRS VPN

VIPA 900-2E651 GSM/GPRS VPN COME CONFIGURARE IL DISPOSITIVO DI TELEASSISTENZA VIPA 900-2E651 GSM/GPRS VPN Requisiti hardware: Dispositivo VIPA 900-2E651 GSM/GPRS VPN con versione di firmware almeno 6_1_s2. SIM Card abilitata al traffico

Dettagli

Accessori per Sunny Central COMMUNICATION BOX (COM-B)

Accessori per Sunny Central COMMUNICATION BOX (COM-B) Accessori per Sunny Central COMMUNICATION BOX (COM-B) Descrizione tecnica COM-B-TIT084210 98-4011210 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Dettagli del prodotto..............................

Dettagli

EN0500-DIALER 1 versione 1.2

EN0500-DIALER 1 versione 1.2 Manuale di istruzioni versione 1.2 EN0500-DIALER 1 versione 1.2 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 2. Caratteristiche tecniche...3 2.1 Dimensioni...3 3. Installazione e impostazioni iniziali...4 3.1

Dettagli

SIMATIC S7-1200 Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione 01/2015 Informazioni sul prodotto

SIMATIC S7-1200 Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione 01/2015 Informazioni sul prodotto SIMATIC S7-1200 Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione 01/2015 Informazioni sul prodotto Informazioni generali sull'aggiornamento della documentazione dell's7-1200 Nonostante gli sforzi

Dettagli

Data logger SOFREL LT/LT-US Soluzioni per reti di acque reflue

Data logger SOFREL LT/LT-US Soluzioni per reti di acque reflue Data logger SOFREL LT/LT-US Soluzioni per reti di acque reflue I data logger SOFREL LT e LT-US sono stati progettati per la sorveglianza delle reti di acque reflue e pluviali (collettori, scolmatori di

Dettagli

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio Rilheva. La soluzione per il monitoraggio non presidiato. Vemer-Siber Group S.p.A. - Sede Commerciale di Brugherio - Via Belvedere, 11-20047 Brugherio (MI) Tel. 039 20901 - Fax 039 2090222 - www.vemersiber.it

Dettagli

Manuale D Uso Dell Orologio GPS

Manuale D Uso Dell Orologio GPS Manuale D Uso Dell Orologio GPS Tradotto da Raf 31/01/2012 1 Indice del contenuto Capitolo I Prefazione....4 I.Informazioni Generali......4 II.Avvisi.....4 Capitolo II Informazioni sul Dispositivo.5 1.

Dettagli

SISTEMA DI TELETTURA CONTATORI

SISTEMA DI TELETTURA CONTATORI SISTEMA DI TELETTURA CONTATORI PALMARE CONTATORE SERVER CONCENTRATORE SISTEMA I sistemi di telelettura sono di 2 tipi : - Centralizzato Consiste nella raccolta dei dati in un database centrale grazie alla

Dettagli

Modem GSM/GPRS ETSGPRS ETSGSM_V4 V. 1.2. Manuale di Installazione Installationshandbuch / Manual de Instalación

Modem GSM/GPRS ETSGPRS ETSGSM_V4 V. 1.2. Manuale di Installazione Installationshandbuch / Manual de Instalación ETS ETS_V4 Modem / Manuale di Installazione Installation manual / Notice technique Installationshandbuch / Manual de Instalación V. 1.2 93010245_E_modem-gsm-gprs_150217_v1.2.cdr Consultare il manuale "Precauzioni

Dettagli

SCALANCE S e SOFTNET Security. Client SIMATIC NET. SCALANCE S e SOFTNET Security Client. Prefazione. Introduzione e nozioni di base

SCALANCE S e SOFTNET Security. Client SIMATIC NET. SCALANCE S e SOFTNET Security Client. Prefazione. Introduzione e nozioni di base SCALANCE S e SOFTNET Security Client SIMATIC NET SCALANCE S e SOFTNET Security Client Istruzioni operative Prefazione Introduzione e nozioni di base 1 Proprietà del prodotto e messa in servizio 2 GETTING

Dettagli

CONFIGURARE IL DISPOSITIVO DI TELEASSISTENZA

CONFIGURARE IL DISPOSITIVO DI TELEASSISTENZA CONFIGURARE IL DISPOSITIVO DI TELEASSISTENZA VIPA 900-2C610 Router VPN Questo dispositivo consente la pura teleassistenza: non sono configurabili variabili, allarmi (email, sms), script. Requisiti hardware:

Dettagli

Leggere attentamente questo manuale prima dell uso

Leggere attentamente questo manuale prima dell uso !!"#! Leggere attentamente questo manuale prima dell uso Compliant 2002/95/EC INFORMAZIONI GENERALI Manuale d installazione ed uso Il presente manuale ha lo scopo di aiutare l installazione e l utilizzo

Dettagli

EosX-LAN 8+8 MODULO LAN BIDIREZIONALE PRELIMINARE SIS DATA LINK

EosX-LAN 8+8 MODULO LAN BIDIREZIONALE PRELIMINARE SIS DATA LINK EosX-LAN 8+8 MODULO LAN BIDIREZIONALE PRELIMINARE CALL SERV RESET +V AL SIS DATA LINK TAM MINI USB USCITE INGRESSI +B Uscita +12 V TO Uscita di segnalazione Time Out generale Out1 USCITA di comando n 1

Dettagli

SIMATIC NET. CP S7 per Industrial Ethernet. CP 343-1 Lean. Manuale apparecchio parte B8. dalla versione 1 (versione firmware V1.0)

SIMATIC NET. CP S7 per Industrial Ethernet. CP 343-1 Lean. Manuale apparecchio parte B8. dalla versione 1 (versione firmware V1.0) SIMATIC NET CP S7 per Industrial Ethernet Manuale apparecchio parte B8 CP 343-1 Lean 6GK7 343-1CX00-0XE0 per SIMATIC S7-300 / C7-300 dalla versione 1 (versione firmware V1.0) Indicatori LED Interfaccia

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0 - telecontrollo per centraline «Controlli serie 500».. pag. 3 SRCS-EMU-2T

Dettagli

- 15G0078A120 - MODULO DEVICENET ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB

- 15G0078A120 - MODULO DEVICENET ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB - 5G0078A0 - MODULO DEVICENET ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-/ASAB Emesso il 5/06/0 R. 0 Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA TRASFORMAZIONE DI UN DISPOSITIVO By10850 IN UN DISPOSITIVO By10870

ISTRUZIONI PER LA TRASFORMAZIONE DI UN DISPOSITIVO By10850 IN UN DISPOSITIVO By10870 ISTRUZIONI PER LA TRASFORMAZIONE DI UN DISPOSITIVO By10850 IN UN DISPOSITIVO By10870 Il presente documento descrive le istruzioni per trasformare il dispositivo By10850 (TELEDISTACCO conforme alla norma

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO Gentile Cliente, ti ringraziamo per aver scelto il servizio Linkem. Attraverso i semplici passi di seguito descritti potrai da subito iniziare a sfruttare a pieno

Dettagli

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 Z-RTU Unità remota di telecontrollo serie Z-PC UNITÀ DI CONTROLLO MODULI I/O DIGITALI MODULI I/O ANALOGICI MODULI SPECIALI MODULI DI COMUNICAZIONE SOFTWARE E ACCESSORI I/O

Dettagli

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6. D07_01_010_F-FED D07_01_009_E-FED Unità operative FED, Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.02 Interfaccia PC/stampante (FED-90) Clock interno 2003/10 Con riserva

Dettagli

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N.

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N. N. ordine : 1079 00 Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente da elettrotecnici. In caso di inosservanza

Dettagli