Aprile I 2015 (Anno 12 )

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Aprile I 2015 (Anno 12 )"

Transcript

1 Aprile I 2015 (Anno 12 )

2

3

4 4 I Baraondanews Glocal FURTI, FURTI, FURTI E ANCORA FURTI Mentre la prefettura ignora l emergenza, la criminalità s impossessa del territorio di David Paris Nonostante l impegno delle forze dell ordine la situazione sfugge di mano. Il prefetto decide di non intervenire e il territorio rimane alla mercè dei delinquenti. Ultimo in ordine temporale, l intervento dei Finanzieri della Compagnia di Ladispoli nella vicina Cerveteri, dove hanno scovato un notevole quantitativo di armi da fuoco e relativo munizionamento tutto illecitamente detenuto. A quanto pare le armi erano state poco tempo prima oggetto di furto nell interland del lago di Bracciano. Si va dalla detenzione di armi trafugate al furto di carciofi. Infatti nei giorni sono stati rubati 600 carciofi con l intenzione di rivenderli al prezzo di 2 euro l uno. I due ladri di ortaggi (28 e 42 anni) sono polacchi e sono stati presi per le orecchie dai carabinieri di Ladispoli mentre entavano di allestire un improvvisato mercatino. I due poveracci stavano nel centro di accoglienza ubicato sotto al cavalcaferrovia, messo a disposizione dal comune di Ladispoli per garantire riparo notturno ai cittadini senza fissa dimora. Si ruba nei campi e in strada. Ennesimo furto raccontato su facebook da un noto fisioterapista (P.B.) di Ladispoli che scrive: Oggi alle 12,30 siamo andati a camminare a Palo lasciando in macchina la borsa di mia moglie nel portabagagli con i portafogli di tutti e due con soldi, bancomat e documenti. Qualche maledetto ha spaccato i finestrini della macchina e ci ha derubato. I Carabinieri ci hanno detto che alcuni ladri fanno sistematicamente piangere tutti coloro che vanno lì in macchina e pur di entrare spaccano anche i vetri. Se non ti ti rubano nei campi o per strada, allora ti vengono a trovare a casa. Grazie alla segnalazione di un cittadino sono state arrestate arrestate tre nomadi (13, 14 e 15 anni) colte in flagranza di reato mentre intente a saccheggiare in un appartamento. Le ragazzine sono state ammanettate e trasferite al carcere minorile di Casal del Marmo a Roma. Ha fatto scalpore la rapina notturna contro una famiglia di commercianti che prima è stata addormentata e poi barbaramente derubata: oro, argento, addirittura medicinali e un automobile, una fiat 500. Un elenco che sembra non terminare mai ed ogni giorno aggiornarsi con nuove razzie come quella che ha subito il negozio di articoli per feste di Via Palermo a Ladispoli oppure il furto di tubi di rame nel cantiere di Via delle azalee, il colpaccio al distributore IP di Marina di San Nicola dove 3 banditi hanno scassinato un bancomat self service sotto gli occhi delle video sorveglianza. Ormai abbiamo toccato proprio il fondo e qualcuno inizia a pensare che è meglio farsi giustizia da sé perché è giunto il momento di far levare le tende agli sciacalli.

5

6

7

8 8 I Baraondanews L ospite LADISPOLI- CERVETERI, QUALE SANITA? Dall idea di pronto soccorso alla casa della salute, curarsi intanto e un terno al lotto Mentre nel lanciare il progetto si era fatta una previsione di consegna in 111 giorni, la Casa della Salute del Distretto F2 resta in cantiere e non si fanno più previsioni. Si tratterebbe di 4-6 posti letto aggiuntivi alle funzioni ordinarie del p.i.t. di via Aurelia, ad uso solo per la degenza breve (24-48h), il lasso per capire se è necessario il dirottamento in ospedale. Zingaretti, nonostante il suo piano sanitario fatto di soli tagli, ha promesso un investimento di circa 500mila euro per la ristrutturazione dei locali e l acquisto degli arredi. Ma il Pit non va assolutamente considerato come un pronto soccorso, nè ora nè in futuro, nonostante, di fatto, sia questo il bisogno della gente. Si teme persino per la riduzione dell organico, ma per ora bocce ferme: la regione tranquillizza. Ciò che non si comprende è se il P.I.T. verrà, nel futuro, declassato a mero punto di smistamento dei malati in altre strutture (anch esse carenti): la storiella della casa della salute potrebbe ricordare ai malpensanti uella del capo u cio che o re una finta promozione ad un proprio sottoposto con l intento malcelato di levarselo dai piedi. Ciò che i cittadini si chiedono in questi giorni è se, e soprattutto in che modo, la casa della salute potr o rire un integrazione ai ser izi già presenti nel poliambulatorio. L interrogativo è sempre lo stesso: Si da con la destra e si toglie con la sinistra? La casa della salute era stata accolta con favore anche dal Sindaco di Cerveteri Pascucci, la cui retorica lamentava l assenza di strutture e risorse per un area troppo asta. In e etti Il contributo della Regione Lazio è solo un primo debole segnale. Per non vedere nascere e morire il progetto i 500 mila euro di start up non sono certo su cienti la sanità sappiamo che assorbe ingenti risorse pubbliche e gran parte delle tasse sversate. Il sindaco di Ladispoli dott. Paliotta, nell annunciare il progetto, ha specificato che la Casa della Salute di Ladispoli e Cerveteri sarà collegata con le strutture di ricovero pubbliche e private accreditate, con le Unità di Cure Primarie esterne alla struttura, con le farmacie anche private. Di fatto restano gli interrogativi sul nuovo ruolo che dovranno assumere i medici di base rispetto ai medici di pronto soccorso. Da quanto siamo riusciti a capire, il Poliambulatorio di Ladispoli verrà trasmutato: ai posteri l ardua sentenza circa la percezione di e cacia del piano, su un territorio abitato da circa abitanti, che nei mesi estivi raddoppiano 200 posti letto per 300 mila abitanti, un ambulanza senza medico a bordo e due ospedali che diventano uno. Sanità prossima al collasso? (speriamo grazie ai turisti). Le case della salute sperimentali, almeno in Italia, non sembrano proprio scoppiare di salute (stanno per chiudere). Ma speriamo non sia quello di Ladispoli il caso. Qualche dato da brivido: mediamente al PIT, nel corso di un anno, si registrano accessi tra codici gialli e codici rossi. Arriva di tutto, feriti e malati spesso anche gravi. Ma tra i servizi erogati dal P.P.I non e prevista neanche la radiologia. Anche l ambulanza, una sola, che corre su e giù per il litorale con immane sforzo degli operatori in lotta contro il tempo, se e quando si arriva in sede, è costretta, data l esiguità delle risorse ed i tagli agli sprechi (anche se i veri sprechi sono altrove), a viaggiare senza medico a bordo indipendentemente dal colore del codice. Ma il problema è ben più ampio e va oltre Ladispoli e Cerveteri: il pres. Dell Asl rmf, il dott. G. Quintavalle, ha di recente illustrato in regione lazio il piano strategico sanitario: si prevede un investimento sulle case della salute a svantaggio degli ospedali di bacino che vanno verso una progressiva cancellazione: sembra solo questione di tempo ma la digestione delle decisioni è già iniziata; ad esempio le volontà di accorpamento tra i nosocomi di Bracciano e Civitavecchia, ed addirittura la paventata chiusura d un presidio di eccellenza qual è quello di Tarquinia, sono i primi warning. Se da un lato c chi preme per ra orzare i pronto soccorso, dall altro c è chi reclama che Bracciano e Civitavecchia sono troppo distanti e si rivolgono a due comprensori alquanto scollegati. Beh, nelle vicinanze resterebbe l Aurelia Hospital e poi c è la capitale a due passi: siete mai passati per le accettazioni? Che Dio vi protegga! La commissione Salute in Regione Lazio ha analizzato il caos del contesto Asl Rm/F: 28 comuni per un totale di 323mila abitanti circa. Una Asl che si caratterizza per la disomogeneità tra i 4 distretti presenti e per l esiguità degli organici e dei posti letto (200 per tutti!, un terno al lotto, serve qualche santo in paradiso?). Tornando all accorpamento in un unico polo ospedaliero del presidio Padre Pio di Bracciano con il San Paolo Civitavecchia, si iniziano ad azzardare previsioni: il primo dovrà gestire la piccola e media complessità, il secondo gli interventi più complessi. Ma di fatto, nei due nosocomi, come dice l uomo della fila, nun c manco na ac. tti passi i e messa in sicurezza degli impianti sembrano ancora le voci di costo dove si assorbono ampie fette degli strizzati bilanci sanitari. E.V.

9

10

11

12 Volkswagen raccomanda

13 La tua Volkswagen merita un assistenza Volkswagen. Perché la tua Volkswagen sia sempre una Volkswagen. Volkswagen Service. Flavia Motori 2 S.r.l. LADISPOLI Via Settevene Palo, Tel/Fax

14 14 I Baraondanews L ospite LADISPOLI E CERVETERI, SESSO COI POLITICI IN CAMBIO DI LAVORO NEGLI ASILI? La procura di Civitavecchia indaga, la politica vibra Ragazze (escort?) ottengono un lavoro in un asilo nido dopo aver fatto sesso coi politici che hanno dato loro la raccomandazione? Non si arresta l inchiesta che vede al centro della bufera Tiziano Cerasa, ex Presidente del Consiglio comunale di Civitavecchia nella giunta Saladini, arrestato nel luglio scorso con l accusa di mal ersazione ai danni dello tato, tru a e trasferimento fraudolento di beni ed oggi, dopo varie indagini, pare sia stato richiesto il rinvio a giudizio (fonte giornalistica BigNotizie).L inchiesta si dipana a più livelli: Secondo l accusa Cerasa avrebbe ottenuto fondi pubblici dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Roma e dal Comune di Civitavecchia per oltre euro, destinati ad un asilo nido convenzionato nella cui titolarità il Cerasa sarebbe stato coinvolto in qualità di amministratore. Un altra pesante accusa, potenzialmente in grado di far venire l orticaria alla politica anche locale, e apparentemente collegata alla precedente, e quella di favoreggiamento della prostituzione: questa spada di Damocle è calata sul Cerasa e sul territorio del litorale nord in seguito ad un intercettazione di alcune telefonate con delle ragazze, dipendenti proprio di una società di servizi operante anche a Ladispoli. I posti di lavoro negli asili nido in oggetto erano circoscritti proprio nelle zone di Ladispoli e Cerveteri, per questo non è stato escluso l ipotizzare, anche da parte dei legali dello stesso Cerasa, il coinvolgimento collaterale della politica dei due comuni. Si riportano dichiarazioni dell avvocato Mereu che avevano fattop scalpore mesi fa su provincia tv e Il messaggero del litorale: Visto che le attività legate al mondo scolastico per asilo nido e altre attività si svolgevano proprio a Ladispoli si presume che i politici coinvolti siano di Ladispoli e Cerveteri. Per i nomi ci penserà il pm interrogando le giovani I politici appunto, di cui resta ancora oscuro il volto e non è dato sapere se mai uscirà alla luce, secondo le ipotesi avanzate dai PM avrebbero chiesto al Cerasa di assumere alcune ragazze, le amanti. In cambio, sempre secondo l impianto d accusa, l imprenditore avrebbe ricevuto chiamiamolo un aiuto per ottenere uei finanziamenti pubblici per oliare le sue strutture operative sul territorio. Il sospetto del sostituto procuratore, Lorenzo Del Giudice, è che le giovani assunte nelle società dell ex esponente politico in quota PD, nella realtà, fossero assunte anche presso locali a luci rosse per le serate, si immagina a carattere amoreggiante, con i politici. Una storia che se confermata dalle indagini avrebbe dell incredibile. Al mattino all asilo, di notte la trasformazione? Tali Accuse paiono però sempre essere state respinte dal Cerasa che si dichiara estraneo da questo tipo di congiunture. Erano i politici a chiedermi di assumere quelle ragazze ha sempre ripetuto Cerasa alla Procura durante un interrogatorio che è passato alle cronache della stampa ma se di sera andavano nei night club o face ano le escort sono a ari loro. I Politici che per tutte le indagini preliminari sono rimasti senza identità, presto potrebbero venire allo scoperto? i cile, mmaginare che possano essere rovinate tante carriere. a se cos andr, sarebbe molto di cile pre edere le conseguenze sull assetto amministrativo delle città coinvolte.

15

16

17

18

19 LADISPOLI - Via Napoli, 59D CIVITAVECCHIA - Via Guido Baccelli, 190/A I NOSTRI CENTRI SONO AUTORIZZATI : VENDITA TELEFONIA CELLULARI RICHIEDI LA REVISIONE DEL TUO IMPIANTO D ANTENNA TECNICI ALTAMENTE SPECIALIZZATI IMPIANTI ANTENNE E ASSISTENZA TECNICA CERTIFICATA

20 20 I Baraondanews L ospite CAMPO DI MARE, ULTIMA SPIAGGIA Appello dell Assobalneari: la privatizzazione della spiaggia di Cerveteri è una proposta indecente Caferri: Ci stiamo battendo per ottenere una revisione della linea demaniale. Pascucci stia con noi. La prossima estate andando al mare a Cerenova i bagnanti potrebbero trovarsi davanti ad un triste scenario: diversi stabilimenti, ma anche molta spiaggia libera potrebbero non essere più accessibili. La sentenza di primo grado nella vicenda giudiziaria che vede protagonista la società Ostilia infatti ha dato ragione a quest ultima: una striscia di sabbia, praticamente la metà della spiaggia appartenente al comune di Cerveteri, è passata in mano ai privati. Stabilimenti compresi. Com è possibile che una Regione e un comune possano accettare che metà della spiaggia sia privata - dichiara il presidente dell Associazione Assobalneari di Campo di Mare Celso Valerio Caferri -. A sei anni dalla prima sentenza, avvenuta nel lontano 2009 il presidente della società Ostilia ha detto che la spiaggia deve essere sgomberata. Noi considerando la sentenza errata, abbiamo fatto ricorso: la legge dice che dove c è sabbia deve esserci demanio, non può quindi essere resa privata. Il sindaco Pascucci però ha rassicurato tutti, i gestori verranno tutelati. Pascucci ci ha detto - prosegue Caferri - che in questo momento è in corso una trattativa con la societ stilia per ri ualificare il litorale, dalle spiagge alle strutture presenti. La cosa sarebbe magnifica poiché quello di Cerveteri diventerebbe il più bel litorale d Italia, ma subito sorgono dei dubbi: chi saranno poi i proprietari degli stabilimenti riqualificati? A chi e a quale canone verranno dati in gestione? Per questo i titolari degli stabilimenti sono arrivati a proporre di pagare a loro spese tutti i miglioramenti che verranno proposti da comune e società Ostilia. Ci stiamo battendo per ottenere una revisione della linea demaniale, in questo momento essa arri a fino al limite naturale della spiaggia, dove c è un muretto. Costruito tra l altro a spese del comune di Cerveteri. Questa situazione di incertezza ha comportato per anni irregolarità amministrative, a chi dobbiamo rivolgerci per una qualsiasi richiesta, al demanio o al Comune? Se tutto ciò che è sabbia appartiene al demanio e la concessione demaniale è a titolo degli stabilimenti non capisco perché dovremmo liberare l area. Il solo fatto che metà della spiaggia - conclude il presidente di Assobalneari - di Cerveteri diventi privata, è indecente. Non è dello stesso parere l architetto Giuliano Gangitano che più volte ha rilasciato dichiarazioni sulla diatriba Ostilia-Cerveteri: La questione Ostilia in realtà è una invenzione locale, da tempo è stata risolta sia giuridicamente con sentenze passate in giudicato e sia amministrativamente con decisioni della Procura Generale della Corte dei Conti di Roma che ad esempio al punto ) della prima notifica dichiara Le edificazioni realizzate in Comune di Cerveteri, loc. Campo di Mare, dalla società Ostilia risultano prive dei necessari titoli edilizi in quanto gli stessi, dapprima emanati illegittimamente, sono stati poi annullati dall amministrazione comunale, e al successivo punto 22) : Con la delibera n. 57 del 31 marzo 2009 il Comune vorrebbe tentare la regolarizzazione delle pendenze derivanti dalla sottoscrizione della con enzione assicurando la edificazione e ettuata dalla Ostilia dietro il versamento della somma di euro ,00 E evidente che una tale iniziativa non è in grado di sanare la lottizzazione abusiva che resta insuperata e insuperabile trattandosi di reato permanente. Stabilimenti balneari puntano al rinnovo delle concessioni A Ladispoli, Santa Marinella, Civitavecchia e Tarquinia gli operatori presentano ai comuni richieste ventennali in relazione ai loro investimenti dopo la petizione di Bruxelles. Segue su baraondanews.it

21

22

23

24

25 Baraondanews Il fatto I 25 CERVETERI E LADISPOLI NELL INCUBO DEGLI AUTOVELOX Per qualcuno I Velox non sono per fare cassa. Le associazioni dei cittadini sono di tutt altro avviso Secondo indiscrezioni sembrerebbe che i nuovi dispositivi semaforici installati dal comune di Cerveteri negli ultimi 4 mesi abbiano multato ben 20mila automobilisti; altre testate web, vicine all amministrazione di Cerveteri, in ece sostengono (senza specificare l arco temporale di riferimento) che il dispositivo di V. Fontana Morella abbia di David Paris elevato 7000 sanzioni. Un investimento di 90 mila euro (già ripagato) che comincia a dare lauti rientri economici. Il vigilantes elettronico etrusco infatti potrebbe presto eguagliare e sorpassare l autovelox di Torrimpietra che nel primo anno fece registrare ben sanzioni amministrative. Segue a pag. 26

26 26 I Baraondanews Il fatto Ma la proliferazione dei velox rende le strade sicure o piuttosto sarebbe utile ai fini della sicurezza investire i soldi dei cittadini in infrastrutture viarie necessarie e magari anche pensare ad un riassetto del manto stradale? Passiamo a Ladispoli dove sono 3 i dispositivi elettronici che vegliano sul codice della strada. Dal 2009 sono presenti due postazioni fisse di uto elo sulla in direzione nord, al km 34,750 e al km 38,750, mentre un altro è entrato in funzione su Via Settevene Palo. Si tratta del Munipol 193, un sistema di supporto alla pattuglia della polizia municipale che in automatico legge la targa e interroga le banche dati, ed in tempo reale, se la vettura e oggetto d irregolarità e anomalie per quanto riguarda revisioni, polizze di assicurazioni, spicca la multa. Peccato che sanziona solo le vetture assicurate in Italia, per cui una vera e propria discriminazione razziale verso gli italiani in una città dove le automobili assicurate nei Paesi dell Est sono nell ordine delle migliaia. Gli occhi del Grande Fratello sono ovunque pronti a punire ogni più piccola distrazione. Proseguendo sulla SS1 si arriva nel territorio di Cerveteri, dove al km 44,400 e al 45,800 sono attivi i famigerati T Red (autovelox semaforici) installati nei pressi della Cantina Sociale. La sicurezza stradale dichiarò in occasione del varo Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri è una delle prerogative della nostra Amministrazione. L installazione degli autovelox si è resa necessario alla luce dei troppi incidenti spesso mortali, che si verificano lungo le nostre strade. A breve proseguì il Sindaco Pascucci saranno attivi anche i dispositivi per il mancato rispetto dei semafori posti in corrispondenza degli incroci di Viale Campo di Mare e Via Fontana Morella. Oggi arrivano i primi mea culpa del sindaco di Cerveteri dopo le proteste di alcuni cittadini sanzionati solo per aver oltrepassato la fatidica soglia: In realtà il nostro intento era quello esclusivo di colpire chi passa con il rosso; vero è che a norma di legge anche la sanzione riguardante le

27 Baraondanews Il fatto I 27 strisce è punita dal codice della strada. Non è questo però lo spirito con il quale abbiamo deciso di mettere autovelox e semaforimetri, e dunque stiamo studiando con la ditta incaricata un modo per disabilitare quel tipo di controllo concentrandosi su quello che era poi il nostro obiettivo. Intanto (fonte Cignogna News) all azione della P.A. cerveterana dà un aiutino il consigliere Pd, Carmelo Travaglia che porge la sponda e in consisglio comunale dichiara: Visto che molti automobilisti non sono in grado di capire il codice della strada ho presentato assieme al mio gruppo una mozione per l installazione di altri autovelox a Cerveteri. Le ammende sono salatissime, da un minimo di 113,4 euro ad un massimo di 646 euro. Alla terza violazione ritiro della patente. A proposito di spirito della legge. Dove finiscono i soldi dei sanzionati? Si investe in sicurezza come la legge imporrebbe? Purtroppo No, o meglio, non lo impone nessuno. A causa di un vuoto normativo i comuni possono disporre arbitrariamente dei proventi delle infrazioni, visto che dal 2010 non è stato emanato il decreto attuativo per mettere a regime la norma. La legge 120/2010 infatti prevede che, per tutte le violazioni dei limiti di velocità, i relativi proventi siano ripartiti in misura uguale fra l ente dal quale dipende l organo accertatore e l ente proprietario della strada e che i soldi ricavati debbano essere investiti in sicurezza stradale. Questo riguarda i Comuni che piazzano autovelox su strade provinciali, regionali, statali. Sempre secondo la legge del 2010, entro il 31 maggio di ogni anno ciascun ente locale avrebbe dovuto rendicontare al ministero l impiego dei fondi, ma probabilmente anche questo non sta succedendo. Così, l impianto della legge, che prevedeva che i soldi introitati dalle multe dovevano essere investiti nella sicurezza stradale, viene raggirato e ci si trova davanti al paradosso di vedere dei Comuni con una rete viaria indecorosa e pericolosa, sperticarsi nell installazione di nuovi autovelox.

28

29

30

31

32 32 I Baraondanews L ospite LADISPOLI-CERVETERI, QUESTIONE PROFUGHI: TANTO RUMORE PER NULLA? Il bando è scaduto e pare che nessuno si è fatto avanti. Gli assessori ladispolani: Non ci sono strutture adeguate. Pascucci: Nessuna coop (locale) ha dato comunicazioni. Restiamo vigili. Di Valerio Dieni Tanto rumore per nulla? Potrebbe essere questo il finale della tanto discussa uestione dell accoglienza di nuovi immigrati nei territori di Roma e provincia. Una polemica iniziata in seguito alla pubblicazione di un bando da parte della Prefettura di Roma con cui si stanziavano circa 27 milioni di euro per per assicurare i servizi di accoglienza ai cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale e per la gestione dei servizi connessi. La notizia aveva suscitato le reazioni dei vari ambienti politici e la preoccupazione di molti cittadini, trasformandosi in pochissimo tempo in un vero e proprio caso sociale con gli amministratori dei comuni virtualmente interessati - fra cui figura ano anche Ladispoli, er eteri, Bracciano e Civitavecchia - costretti ad intervenire, chi per smorzare i toni, chi per dirsi favorevole, chi per sottolineare come non si fosse pronti a gestire certe situazioni. E mentre si facevano arringhe non ci si accorgeva che Il termine per la presentazione delle domande è scaduto lo scorso 0 marzo. egli u ci comunali di Piazza Falcone, al momento, comunicazioni provenienti da soggetti economici privati o cooperative interessate non sembrano pervenute. L assessore alle Politiche Sociali del comune di Ladispoli, Roberto Ussia: Con noi nessuno si è fatto avanti. I termini sono scaduti e non ci è arrivata alcuna domanda o comunicazione in merito all interessamento di qualche cooperativa. Forse anche perché, come avevo già ribadito in più occasioni, non mi sembra siano presenti sul territorio strutture con le caratteristiche necessarie a questi scopi. Dello stesso avviso anche l assessore alla Cultura, Francesca Di Girolamo: Anche in base a quanto si è detto durante l ultima riunione del tavolo sull integrazione, nessuna cooperativa operante nel comune di Ladispoli possiede i requisiti necessari a questo specifico bando, come per esempio la richiesta di 3 anni d esperienza nel settore, esperienza d ospitalità s intende. Le cooperative locali, pur avendo già lavorato con i migranti, non hanno esperienza sotto questo aspetto. Importante sottolineare che nel bando era prevista la possibilità di attivarsi in questo senso anche senza la collaborazione dell ente comunale. Resta il fatto che in zona sembrano non esserci realtà in grado di gestire i servizi che questo tipo di accoglienza richiederebbe. Cerveteri rompe il silenzio Dopo aver raccolto le posizioni di Ladispoli in merito alla questione, abbiamo chiesto al sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci di rompere il silenzio e di esporre la posizione di Cerveteri, chiarendo se vi fossero azioni mirate ad accaparrarsi quote di richiedenti asilo. segue su baraondanews.it

33

34

35

36

37

38

39

40 40 I Baraondanews Casi e Casotti BRACCIANO, TRA CROLLI E TRACOLLI Incuria, sciatteria, scarsa lungimiranza, disinteresse, sono tante le ipotesi che circolano sulle ragioni per cui il Comune di Bracciano abbia deciso di abbandonare a se stesso il ponte che collegava uno dei principali parcheggi in prossimità del centro storico con Via del Fossato, permettendo per l appunto l accesso diretto al centro del paese. Impossibile oramai il recupero del manufatto, che sarebbe costato certamente meno di una sua nuova realizzazione. Transennato da circa due anni, ma rimasto pericolosamente accessibile a quanti volessero provare il brivido di attraversare un ponte pericolante, quest opera appare, ora che sul Comune si staglia l ombra del commissariamento, come una metafora del destino dell intero paese. TUTTI PAZZI PER IL VELOX Fa discutere la proposta di Carmelo Travaglia (PD) - in sintonia con Giuseppe Zito - che propone di aggiungere nuovi autovelox a Cerveteri. Secondo l esponente della partito democratico Molti automobilisti non sono in grado di capire il codice della strada. La domanda che noi ci poniamo è questa: Sono gli automobilisti che non sono in grado di capire il codice oppure sono i politici che non sono più in grado di capire i cittadini?

41

42

43

44 ANGUILLARA ACQUA ALTA AD ANGUILLARA Per la seconda volta in due anni il livello del lago di Bracciano raggiunge altezze capaci di mettere in pericolo la pubblica incolumità. Questo quanto espone il sindaco di Anguillara, Francesco Pizzorno, all attenzione dell Agenzia Regionale per la DIfesa del Suolo, Regione Lazio e ACEA, facendo presente che le acque, che hanno ormai coperto la quasi totalità degli arenili attorno al lago, hanno raggiunto il bordo della Piazza del Molo creando danni e rendendo ane le barriere frangiflutti, so rastate dalle onde. Le acque del lago, nei giorni di maltempo passati, caratterizzati da forti venti, hanno creato numerosi danni soprattutto a Trevignano, colpendo in particolare la passeggiata e alcune attività, mentre alcune onde hanno invaso la strada circumlacuale in località Vicarello.

45

46 46 I Baraondanews Salute CUORE: LA SINDROME DEL QT LUNGO CHE PORTA A MORTE IMPROVVISA Dott. Aldo Ercoli E importante eseguire l elettrocardiogramma per una corretta diagnosi La sindrome del QT lungo (esplorabile solo attraverso elettrocardiogramma) è un anomalia cardiaca che può pro ocare sincope e degenerare in fibrillazione entricolare ed arresto cardiaco irreversibile con morte improvvisa. Quali sono le cause di questa anomalia? Direi essenzialmente quattro : 1) genetiche; 2) da squilibrio elettrolitici; 3) da farmaci (iatrogena); 4) da cause varie (specie blocco atrio-ventricolare di terzo o secondo grado o cardiopatia ischemica), La forma più rara è quella congenita. Nella sindrome del QT lungo di Romano-Ward, (caratterizzata da sincope indotta da stress, morte improvvisa e aritmia ventricolare) molte delle famiglie mostrano ereditarietà. La diagnosi viene posta quando l intervallo QT, corretto per la frequenza cardiaca (QTc), è superiore a 480 ms e sono presenti alterazioni dell onda T. Nei pazienti sintomatici (che presentano episodi sincopali) è possibile fare diagnosi anche con un QT più breve (470 ms). Più rara è la sindrome del QT lungo di Jervelle e Large-Nielsen. Descritta per la prima volta nel 1957 è caratterizzata da sordità congenita autosomica recessiva, sincope, prolungamento dominante dell intervallo QT, morte improvvisa e trasmissione ereditaria di tipo autosomico recessivo. Gli squilibri elettrolitici sono dovuti a diminuzione del potassio (ipokaliemia)o del calcio (ipocalcemia). Le cause dovute a farmaci (associati anche alla torsione di punta) sono numerosissime: 1) Antiaritmici della classe I(chinidina, procainaimide, disopiromida); classe II (propafenone); classe III (amiodarone, bretilio, sotalolo) ; 2) Antistaminici (astemizolo, terfenadina); 3) Antimicotici (Ketoconazolo, iatroconazolo); 4) Chemioterapici (pentamidina); 4) Psicofarmaci (antidepressivi triciclici ed eterociclici, fenotiazine, aloperidolo); 5) Tossici e veleni (insetticidi organofosfati). Nella miscellanea di altre cause varie vanno prese in considerazione, come dicevamo i blocchi AV di terzo e secondo grado e la cardiopatia ischemica. Vi aggiungerei anche l interruzione dell attività dello stimolatore ventricolare nei pazienti portatori di pacemaker e l emorragia subaracnoidra(patologia cerebrovascolare). Come diagnosticare la Sindrome del QT lungo? Come va corretta con frequenza cardiaca? Molti colleghi specialisti si basano sul fatto che una frequenza cardiaca di 40 battiti per minuto non può avere un intervallo QT > 480 ms (è anomalo, si tratta di un QT lungo). Lo stesso si può dire di chi ha una frequenza cardiaca pari a 90 e un QT di 425 msec; di 80 con un QT pari a 450 ms; di 60 con un QT >485. Personalmente, sin dal 1996 ho imparato ad utilizzare, quale membro dell American Heart Association (durante il congresso internazionale di Atlanta), il nomogramma QT con la correzione di Hodges. Misuro l intervallo QT in entrambi le deri azioni V e V, do e la fine dell onda generalmente ben distinguibile dall inizio dell onda Q. Se la frequenza è regolare, utilizzo la frequenza media dei complessi QRS. Se invece è irregolare calcolato la frequenza del ciclo R-R immediatamente precedente, perché questo ciclo determina l intervallo QT che segue. E una mia abitudine ora allegare al tracciato con risposta ecografica proprio il nomogramma QT con la correzione di Hodges. Ritornando alle forme congenite (in parte curabili con i betabloccanti o impianto di pacemaker) in ogni bambino o giovane adolescente che presenti un episodio sincopale considero sempre la sindrome del QT lungo quando eseguo un elettrocardiogramma.

47

48

49

50 50 I Baraondanews Salute VEGETARIANI O VEGANI? Secondo appuntamento del nostro approfondimento Su pro e contro dei nuovi stili alimentari Dott. Daniele Segnini, Biologo Nutrizionista Proseguiamo nell esplicare i rischi - Nutrienti carenti: la vitamina B12 è importante per la maturazione globuli rossi e per la formazione del ri estimento delle fibre ner ose presente solo negli alimenti animali, passando a diete prive di carne e pesce in media i depositi si esauriscono dopo circa un anno, pertanto bisogna assumerla con integratori o con cibi fortificati il ferro presente in molti egetali, ma utilizzabile (biodisponibile) solo all 1% rispetto al 10% di quello dei prodotti animali; ai vegetariani, alle donne in particolare, conviene controllare la sideremia (il ferro circolante) e la ferritina (i depositi); la terza possibile carenza è quella dei famosi omega, grassi essenziali estremamente benefici per la nostra salute, ma presenti nel pesce pescato in mare. - Possibile accumulo di due anti-nutrienti i fitati sono presenti nelle proteine dei cereali, dei legumi e, soprattutto, della soia troppi fitati riducono l assorbimento di zinco, calcio, magnesio e ferro; gli ossalati si trovano nei cereali integrali, nei cavoli e negli spinaci; in eccesso diminuiscono l assorbimento di ferro, magnesio e calcio. - Attenzione alla soia: il 90% della soia mondiale è geneticamente modificata (ogm), con rischi tutti da valutare nei prossimi anni; le proteine di soia isolata, con cui si fanno le imitazioni di carne e i prodotti caseari a base di soia, sono prodotte in impianti industriali con pesanti trattamenti chimici. - In conclusione: sì alla scelta vegetariana, ma con attenzione: una dieta strettamente vegetariana non è semplicissima, per ragioni di scelta e preparazione dei cibi, per la cura e il tempo che questo modo di mangiare richiede, ma - come ha scritto qualche anno fa l American Dietetic Association - le diete vegetariane correttamente impostate sono sane, adeguate dal punto di vista nutrizionale e possono garantire alcuni benefici nella prevenzione e nel trattamento di determinate malattie.

51

52

53

54 54 I Baraondanews Fatti e misfatti REI SINDACI, POLITICA E TRIBUNALI AMICI PER LA PELLE Nel mirino dei magistrati Santa Marinella, Tolfa e Bracciano. buso d u cio il reato pi fre uente di Maurizio Archilei Cresce in modo vertiginoso il numero di procedimenti giudiziari che gli amministratori locali del comprensorio vedono, negli ultimi anni, sorgere a proprio carico. Qual è la situazione ad oggi? Procediamo in ordine crescente per quantità e qualità dei casi, con la sola intenzione di descrivere la situazione attuale. All ultimo posto c è Santa Marinella, dove il sindaco Roberto Bacheca è stato iscritto nel registro degli indagati nel 2008 per omesso controllo. L accusa riguarda lo stato in cui versava l isola ecologica del paese, che «esisteva da 30 anni - ha dichiarato Bacheca e a me stato notificato l omesso controllo sei mesi dopo la mia elezione». Le udienze hanno subito continui rinvii. La prossima si terrà a giugno. Più recente è l accusa di abuso d u cio, su cui per ancora presto per esprimersi dal momento che risale al 19 marzo. Si tratterebbe di un autorizzazione rilasciata direttamente dal sindaco anzich dall cio Urbanistica, per l ampliamento di un manufatto sul quale pende un ordine di demolizione. Muovendoci di poco arriviamo a Tolfa, il cui sindaco, Luigi Landi, ha ricevuto nel 2013 un avviso di garanzia per abuso d u cio. Insieme a lui risultano coinvolti anche il tecnico comunale Andrea Petralla e il costruttore Mauro Costantini (quest ultimo per abuso edilizio). La vicenda è legata a delle autorizzazioni concesse per la modifica della con enzione con cui si sarebbero do ute edificare alcune villette a schiera. A febbraio 2015 è stato chiesto il rinvio a giudizio. Ad inizio marzo nuova doccia fredda: rin iati a giudizio per abuso d u cio Luigi Landi, Alessandro Battilocchio, Mauro Folli, Paolo Aloisi, Valerio Finori, Enrico Novello, Massimiliano Gnazi e Giuseppe Giordano per una questione relativa all area artigianale. A fare la parte del leone in questa nostra classifica, però, è senza dubbio il braccianese Giuliano Sala. i cile riordinare i ari capi d imputazione a suo carico, dal momento che sulle vicende giudiziarie che hanno riguardato sindaco e suoi collaboratori, nonché tecnici comunali, si è sempre mantenuto il più alto riserbo possibile, che quando si tratta di pubbliche amministrazioni significa mancanza di trasparenza. Nel 2011 Sala viene rin iato a giudizio per abuso d u cio assieme all assessore Capparella, mentre l assessore Cavni è accusato di tentata concussione. A monte una mancata concessione di un permesso a costruire (lottizzazione La Lobbra). Nel 2013 si aggiunge una causa penale in cui sono coinvolti anche 9 consiglieri di maggioranza che, con il sindaco, hanno votato per l espulsione del consigliere d opposizione Armando Tondinelli, poi reintegrato in forza di una sentenza del Tar e di una del Consiglio di Stato, dal Consiglio Comunale. Al consigliere di minoranza è stato riconosciuto un risarcimento che avrebbe rappresentato un danno per il Comune, a tutela del quale è stato nominato, come curatore, il prefetto di Roma, il quale dovrà così costituirsi contro i 9 più il sindaco. Passando attraverso indagini che avrebbero interessato il server del Comune e il Registro Protocollo Generale, su cui grava il sospetto che si siano erificate delle manovre poco chiare (non corrisponderebbero, in alcuni casi, i numeri di protocollo di alcuni documenti), arriviamo al 2015, quando la Corte dei conti chiede il rinvio a giudizio di Sala e Di Matteo per danno erariale. Oltre un milione la cifra contestata che i due dovrebbero spartirsi in parti uguali.

55

56

57

58 58 I Baraondanews Ambiente CUPINORO STA PER SCOPPIARE Disposta ordinanza per lo svuotamento delle vasche di percolato di Maurizio Archilei Drammatico il momento per la cittadina lacustre. Drammatico il momento anche per chi vive attorno alla discarica di Cupinoro. Siamo arrivati agli ultimi rantoli, che chi rappresenta le istituzioni locali emette ormai esclusivamente attraverso comunicati stampa che dicono molto più di quanto vorrebbero. E così, dal comune di Bracciano, esce un documento agghiacciante che ha il tono di una resa incondizionata. I progetti di futuro industriale, di espansione e imprenditoria legata all immondizia, di polo avanzato basato sul trattamento irtuoso dei rifiuti, infine crollano inesorabilmente davanti alla realtà. Nella seduta di Consiglio Comunale del 20 marzo si sono in sostanza prese le misure al morituro: si è annunciato l ultimo intervento da parte del Comune sulla bomba ecologica che è Cupinoro, quello cui è stato dato il via libera attraverso l ordinanza del 23: svuotamento delle vasche del percolato. Dopodichè, recita il comunicato, l atto successivo sarà il 16 aprile con una conferenza dei servizi istruttoria in Regione, presso la irezione ifiuti, per decidere chi si do r far carico del capping definitivo della discarica, contestualmente all emissione del decreto definiti o di chiusura dell intero invaso di Cupinoro, compreso quello gestito dal pri ato L fino al 00. ddio sogni di gloria. ddio a ari fatti al profumo di immondizia. E prima che il sipario si chiuda, il 22 aprile a Civitavecchia si terrà l udienza per il fallimento della Bracciano Ambiente Spa. «Non trattandosi di cosiddetti siti contaminati la normativa prevede che - ha detto il sindaco l e entuale bonifica sia in carico in primo luogo al proprietario dell area (Università Agraria), quindi al Comune, che non può certamente intervenire sull invaso già gestito dal privato, e quindi alla Regione Lazio». L Università Agraria (UA), e quindi manco a dirlo la collettività, pare rimarrà con il cerino in mano. Nei documenti con cui i terreni di Cupinoro eni ano a dati alla B si legge a che l UA avrebbe riavuto indietro quei terreni come nella loro condizione originale. Fantascienza, certo, ma la realtà ha veramente superato ogni possibile immaginazione. Fallisce una società al 100% pubblica, il Comune rischia il commissariamento, e i cittadini potrebbero trovarsi a dover pagare, di tasca propria, la bonifica della bomba ecologica che questa amministrazione e l attuale amministratore della B intende ano perfino pi che duplicare! Sembra di sognare quando si arriva a leggere «La vicenda dimostra come la gestione dei rifiuti nella Regione Lazio, nel tempo, è stata molto approssimativa sotto vari punti di vista». Per carità, niente di più vero. Ma se nel grande la Regione ha peccato di approssimazione (e si deve essere generosi per pensare che questo epilogo sia solo il frutto di errori, dal momento che non a questi errori ci si sarebbe fermati se i cittadini non avessero alzato la testa impedendo la nascita di un industria dei veleni su fondamenta di carta come oggi si sono rivelate essere), nel locale, con il dissanguamento delle casse comunali della BA e il pericolo che il conto lo paghi l UA, chi ha sbagliato? «Le autorizzazioni al privato [SEL, n.d.r.] di gestire la discarica di Cupinoro sono state molteplici, da parte del Prefetto, dei vari commissari succedutisi, della Regione Lazio che per emergenza hanno ampliato le cubature di conferimento, senza peraltro interessarsi della parte più delicata del problema, che è quello post gestionale» prosegue Sala, dimenticandosi che lo stesso atteggiamento cieco la Regione l ha avuto in tempi più recenti proprio nei confronti di Comune e BA, che avrebbero ricevuto le stesse benevolenti attenzioni da Zingaretti se il grande inganno non si fosse riuscito a fermare. Oggi la situazione ha dei risvolti drammatici e nessuno può cantar vittoria, ma se si fosse proseguito così come i sogni da polo industriale dicevano, tra qualche anno il danno sarebbe stato infinitamente peggiore. Il sindaco di Bracciano, paventa la triplice disfatta: commissariamento comune, fallimento BA e all Univ Agraria l onere della bonifica Finisce la luna di miele con Zingaretti. Sala: «Molto approssimativa la gestione dei rifiuti da parte della Regione Lazio»

59

60 LADISPOLI: LA GUARDIA DI FINANZA ARRESTA UNA LATITANTE CERVETERI-LADISPOLI, LA GDF SCOVA ARMI E MUNIZIONI ILLEGALI La donna era ricercata da 10 anni per omicidio e rapina Arrestato un ragazzo di 25 anni Si nascondeva da dieci anni in Italia e pensava di essere stata ormai dimenticata. E invece è stata arrestata all alba M.H., classe 1976, dal 2005 ricercata con mandato di arresto europeo dalle Autorità Romene per omicidio preterintenzionale a seguito di rapina. La donna è riuscita a passare inosservata a controlli e ricerche, ma la latitanza è terminata grazie all intervento dei militari del comando provinciale di Roma e, in particolare, degli uomini della Guardia di Finanza di Ladispoli. La donna, che si celava nella campagna laziale, nei pressi di Velletri dopo essere stata residente per alcuni anni proprio a Ladispoli, è stata rintracciata dai militari solo dopo un intensa caccia all uomo durata settimane. Settimane fatte di appostamenti notturni, sopralluoghi, verifiche documentali e interrogatori. Col passare del tempo si andava sempre più stringendo il cerchio intorno a M.H. fino ad arrivare all arresto compiuto nelle prime ore del mattino, sotto l incredulità dell arrestanda, che ormai si considerava dimenticata. La donna è stata assicurata alla giustizia in attesa di essere estradata nel paese natio per esperire la condanna. Dopo un intensa attività investigativa, condotta con estrema cura, i militari hanno rinvenuto l armamento che si trovava abilmente occultato all interno di un marsupio, conservato in una credenza della cucina. I successivi approfondimenti hanno consentito di confermare che le armi erano state poco tempo prima oggetto di furto rispettivamente in Allumiere ed in Bracciano. Si è pertanto proceduto all arresto del ragazzo, in quanto responsabile di detenzione abusiva di armi e di ricettazione. L arrestato è stato perciò tradotto presso la casa circondariale di Civitavecchia a disposizione dell A.G. Nel contempo i finanzieri hanno notato che presso il domicilio era presente una macchina di grossa cilindrata, risultata oggetto di appropriazione indebita, si è identificato il colpevole in P.P. soggetto con specifici precedenti di polizia al quale è stata applicata da parte dell A.G. la misura cautelare dell obbligo di firma. Una sicura battuta di arresto nei confronti dei fenomeni criminali del territorio che conferma l attenzione delle Fiamme Gialle di Ladispoli a qualsiasi evento criminale che mini la stabilità e la sicurezza della collettività.

61

62 62 I Baraondanews L ospite LADISPOLI, BULLISMO: GENITORI CHIEDONO INTERVENTO DEI CARABINIERI Atti violenti all uscita di scuola: il vicepresidente del c.d.i. della Ladispoli1 Fabio Rigucci si reca in caserma e chiede maggior pattugliamento In una lettera al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Ladispoli Maresciallo Izzo,il Vice Presidente del Consiglio di Istituto della scuola Ladispoli I di Ladispoli Rigucci Fabio, chiede un esplicito intervento delle forze dell ordine locali per monitorare un fenomeno sicuramente in crescita: il cosiddetto BULLISMO nelle e fuori dalle scuole. I carabinieri hanno recepito l istanza del genitore che in rappresentanza della scuola ha esposto la gravità della questione. Nel corso dell ultima riunione del Consiglio di Istituto svoltasi il 10 marzo presso i locali dell Istituto Comprensivo Ladispoli I, dichiara Rigucci, è emerso che fuori della ScuolaRosario Livatino posta in Via ratelli Bandiera si siano erificati episodi di bullismo ai danni di alunni che usciti al termine delle lezioni aspettavano alla fermata l autobus per ritornare a casa. Questi episodi furono già segnalati a suo tempo dalla Scuola alle Autorità competenti ( Assessorato alla Istruzione del Comune di Ladispoli) e denunciate dai genitori dei ragazzi all Autorità Giudiziaria. Purtroppo, proprio per dove è situata, la Scuola Livatino paga in termini di sicurezza la scarsa presenza di passaggio di auto o di persone e spesso i ragazzi che attendono quei 10/20 minuti l arrivo dell autobus, si trovano completamenti isolati. Alle forze dell ordine la rappresentanza del consiglio di istituto chiede dunque un tempestivo intervento anche a carattere di prevenzione, per individuare e prevenire sul nascere questi fenomeni negativi per la convivenza civile e la crescita dei giovani. Si richiede un attività di vigilanza in prossimità degli istituti scolastici delle fermate degli autobus e comunque nei luoghi di stazionamento degli studenti a erma sempre il rappresentante scolastico auspicando in una fattiva collaborazione tra le Istituzioni nella speranza comune che di episodi del genere se ne erifichino sempre meno.

63

64 64 I Baraondanews Focus FIUMICINO A TUTTO CAMPO, INTERVISTA AL SINDACO ESTERINO MONTINO mergenza ambientale stiamo la orando in sinergia con i comuni limitrofi Di Fabio Fantozzi Il comune di Fiumicino come altri del litorale romano si porta i segni di un urbanizzazione a volte selvaggia degli anni passati. Come intende riqualificare alcune zone critiche come Isola Sacra, Focene, Passoscuro? Partiamo da una situazione di cile che sconta anni di noncuranza sul territorio, ma la ri ualificazione del nostro litorale è già in atto. Sul lungomare della salute a Isola sacra già la scorsa estate è iniziata la posa di 120 nuovi pali artistici per l illuminazione con lampade ad alta luminosit ed ele ata e cienza, sono stati sistemati i muretti, e ettuate le stuccature e ultimata la tinteggiatura in color amaranto dei muretti stessi. A Focene è in realizzazione la di una pista ciclabile lungo via Coccia di Morto, che collegherà la località da un lato con Fiumicino e dall altro con regene. Infine, anche per Passoscuro in fase di studio una ciclabile che attraversi per intero il lungomare della localit e arri i fino alle caratteristiche dune di sabbia al confine con la localit arina di an Nicola.La salvaguardia dell ambiente è un tema di grande urgenza per il nostro territorio. Abbiamo vissuto il disastro degli sversamenti dagli oleodotti. Anche l inquinamento del mare è un problema che attanaglia Ladispoli, Cerveteri, Fiumicino con un grave danno al turismo oltre che all ambiente. Come intende affrontare la questione? Non pensa che si dovrebbe lavorare in sinergia con gli altri comuni e agire sulla depurazione del Tevere? Stiamo già la orando in sinergia con i omuni limitrofi per a rontare al meglio la recente emergenza ambientale. Lo scorso 21 gennaio si è tenuto presso la sede in via Portuense un Consiglio comunale straordinario di Fiumicino sul sequestro dell oleodotto Civitavecchia-Fiumicino al quale hanno partecipato i rappresentanti istituzionali dei Comuni di Roma Capitale, Civitavecchia, Ladispoli, Cerveteri, delle societ I.p.., eroporti di oma, a neria di Roma e SERAM S.p.A. e della Capitaneria di Porto per costituire una Commissione straordinaria con il compito di monitoraggio e vigilanza sui condotti che attraversano il territorio.per uanto riguarda il fiume e ere, abbiamo proprio in questi giorni iniziato l iter con la Provincia per arri are alla onferenza dei er izi per i rifiuti sul e ere. stato anche e ettuato un sopralluogo dalla Presidente del Consiglio Califano, dall assessore all Ambiente Cini, dal Presidente di Commissione Ambiente Chiodi e da alcuni tecnici pro inciali per erificare le condizioni in cui ersa la foce del fiume. - La mobilità è un punto dolente in questa parte di area metropolitana. La linea FS per Civitavecchia non è collegata con quella per Fiumicino, i parchi commerciali non hanno accesso all autostrada, non vi è una litoranea. Quali misure adottare? - Aveva promesso l approvazione del bilancio di previsione entro febbraio. A che punto siamo? Quali saranno i punti salienti nella programmazione economica? Segue su baraondanews.it

65

66 66 I Baraondanews Focus CIVITAVECCHIA, VADE RETRO TURISTA Civitavecchia. Nell anno del expò aperto il Terminal del gusto locale, ma sta a Roma. Scherzo di cattivo gusto, per rimanere in tema. Si è appena conclusa l edizione 2015 del Seatrade Cruise Shipping di Miami, la più importante fiera del settore crocieristico a livello mondiale. Presenti Autorità Portuale e Comune di Civitavecchia, Regione Lazio, Roma Capitale, oltre aziende come Rct e Port Mobility. Le previsioni uscite dal meeting confermano Civitavecchia, insieme a Barcellona, ai vertici europei per numero di passeggeri, con un ritorno alla crescita a circa 2,350 milioni, rispetto ai 2,140 milioni del 2014 appena trascorso. Il Presidente dell Authority Monti ha accolto con soddisfazione il ritorno di Carnival sui moli cittadini nel 2016, insieme agli accordi su nuovi itinerari locali per i turisti, da proporre già a bordo. Perché il nocciolo del problema è sempre lì: quanto ricade sulla citt, in termini di s iluppo economico, di uesti fiumi di persone che in gran parte transitano e basta, scegliendo Roma, di solito, come destinazione del loro passaggio. Voi mi direte gi di cile competere con oma, a maggior ragione quando il turista, da solo, spendendo poco più di dieci euro, la può raggiungere in piena autonomia. E vero che le stesse compagnie perdono una parte rilevante dell utenza, ossia quella che non acquista i pacchetti per le escursioni, notoriamente ben più cari del fai-da-te. Questi accordi, dunque, possono far pensare che le compagnie abbiano compreso le potenzialità del nostro territorio che, se adeguatamente valorizzato e proposto, magari a prezzi accettabili, potrebbe consentire di recuperare uell utenza fino ad oggi non intercettata. Certo, le compagnie, comunque, i passeggeri a bordo li hanno. Diverso è per Civitavecchia, che se non li prende a terra non li prende più! Questi accordi, in sostanza, fanno sperare che ci siano prospettive interessanti per avviare quella tanto osannata sinergia Porto itt che mancata fino ad ora. D altronde, il passato ci ha consegnato esempi che lasciano perplessi. Questo è l anno dell Expò di Milano, che si pone come punto di riferimento nell ambito della filiera agroalimentare. In questo senso forse non è casuale che, dall inizio dell anno, il porto di Civitavecchia abbia accelerato nello stoccaggio di merci alimentari. E di pochi giorni fa il nuovo accordo commerciale siglato da t ( i ita ecchia ruit orest erminal) e o al aribbean per l approvvigionamento di provviste provenienti dall America e caricate a bordo dal terminal container. Questo segue l avvio del collegamento settimanale

Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI

Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI Desidero intanto ringraziare tutti voi per aver accolto l invito dell ACI a partecipare a questo incontro, che rappresenta un ritorno ad una tradizione

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Congresso Commissioni giuridiche ACI- Napoli - Riflessioni su : Patente di guida

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013 Pagina 1 di 6 rassegna stampa Data 08 ottobre 2013 IL CITTADINO Lodi SANITÀ AVEVA UNA LACERAZIONE DELL AORTA, LA FAMIGLIA HA PRESENTATO UNA DENUNCIA -In ospedale con il mal di pancia, dopo l attesa muore

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 5 rassegna stampa 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Concorsone infermieri, i carabinieri nelle case Farmacie aperte la notte «Sopravvivere è dura» In ospedale fuori uso la macchina del ghiaccio

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

La denuncia di sinistro

La denuncia di sinistro Capitolo 1 La denuncia di sinistro Bibliografia: Legislazione: C. BUZZONE-M. CURTI, Formulario RC auto, Ipsoa, Milano 2006. D.P.R. n. 254/2006. La denuncia di sinistro ha lo scopo di portare all attenzione

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

COMUNITA LA CRISALIDE

COMUNITA LA CRISALIDE COMUNITA LA CRISALIDE Via Aquila 144 80143 Napoli Tel. Fax. 081 269834 cell: 335235916 e-mail: ass.margherita@fastwebnet.it sito: www.casafamiglialacrisalide.it LA FALSA DOMANDA Quante volte abbiamo detto,

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45. 1/6 MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 16.45. PRESIDENTE. Vi ringrazio della vostra presenza, voi sapete naturalmente, anche per l impegno

Dettagli

COME MALAGROTTA HA SALVATO ROMA DALLA EMERGENZA RIFIUTI

COME MALAGROTTA HA SALVATO ROMA DALLA EMERGENZA RIFIUTI malagrotta_def_layout 1 04/01/12 10.24 Pagina 2 COME MALAGROTTA HA SALVATO ROMA DALLA EMERGENZA RIFIUTI ROMA, 1 GENNAIO 2012 Città delle Industrie Ambientali malagrotta-interno_layout 1 04/01/12 10.22

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2009 RESOCONTO ATTIVITA SVOLTA IN MATERIA DI POLIZIA STRADALE ATTIVITA DI ACCERTAMENTO DELLE VIOLAZIONI TOTALE

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

REGOLAMENTO MONOPOLY QUALIFICAZIONI REGIONALI 2014

REGOLAMENTO MONOPOLY QUALIFICAZIONI REGIONALI 2014 REGOLAMENTO MONOPOLY QUALIFICAZIONI REGIONALI 2014 SCOPO DEL GIOCO Essere il giocatore più ricco al termine di una partita a tempo o l ultimo concorrente in gioco dopo che tutti gli altri sono finiti in

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a Buja. Prego. Cons. FASIOLO Rudi (senza microfono) Un altra interrogazione

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro

Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro e p.c. all Assessore all Ambiente del Comune di Medicina all Assessore all

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 12 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Codogno Dopo il rifiuto di Rossi, non si placa la polemica Casale Sant Angelo Lodigiano L Asl dice addio a Villa Cortese: gli uffici

Dettagli

Procedura per gli ACCERTAMENTI E I TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI TAVOLA DI ESPLICITAZIONE DEGLI ACRONIMI RICORRENTI

Procedura per gli ACCERTAMENTI E I TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI TAVOLA DI ESPLICITAZIONE DEGLI ACRONIMI RICORRENTI AZIENDA SANITARIA LOCALE PROVINCIA DI MILANO 3 AL S 3 MONZA Organismo di coordinamento per la salute mentale Procedura per gli ACCERTAMENTI E I TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI TAVOLA DI ESPLICITAZIONE

Dettagli

Prefettura di Verona Ufficio territoriale del Governo

Prefettura di Verona Ufficio territoriale del Governo VADEMECUM PER LA SICUREZZA FARMACIE PREMESSA Le rivendite di farmaci e di presidi sanitari, in quanto esercizi che movimentano quotidianamente consistenti volumi di denaro contante, costituiscono obiettivi

Dettagli

L ESAME PER LA PATENTE

L ESAME PER LA PATENTE L ESAME PER LA PATENTE Abdelkrim.: Ciao, Mario. Mario: Ciao, Abdelkrim. Dove vai? Abdelkrim: Sono stato a fare l esame per la patente. E tu? Mario: Vado a fare i documenti perché anch io devo fare la patente.

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

A. Cosa è la privacy B. Cosa sono i dati personali C. I principi fondamentali da conoscere per proteggere i dati personali

A. Cosa è la privacy B. Cosa sono i dati personali C. I principi fondamentali da conoscere per proteggere i dati personali ACE PROTEGGE LA RISERVATEZZA DEI TUOI DATI Ace European Group Ltd. fin dalla sua nascita ha deciso di ispirare la propria azione ai valori della sicurezza, della trasparenza e della qualità. Il risultato

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO AGRICOLO PATRIZIALE DI AVEGNO

REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO AGRICOLO PATRIZIALE DI AVEGNO REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO AGRICOLO PATRIZIALE DI AVEGNO - 1 - Art. 1 Il Patriziato di Avegno, riconosciuta la necessità di dotare il Comune di un impianto d acqua potabile, sollevandolo da ogni spesa

Dettagli

UFFICI GIUDIZIARI DI VIA BRENTA. STORIA DI UN ATTENTATO FINANZIARIO

UFFICI GIUDIZIARI DI VIA BRENTA. STORIA DI UN ATTENTATO FINANZIARIO CONFERENZA STAMPA UFFICI GIUDIZIARI DI VIA BRENTA. STORIA DI UN ATTENTATO FINANZIARIO La storia di questi anni a Palazzo Carafa è stata scandita da quelli che possiamo chiamare per convenzione attentati

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Cose da sapere IL BOLLINO BLU

Cose da sapere IL BOLLINO BLU Cose da sapere IL BOLLINO BLU Il Bollino Blu è un certificato che dimostra l avvenuto controllo dei gas di scarico di un automobile, per i Comuni e le aree a traffico limitato delle città in cui questo

Dettagli

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito Testo dell intervento del Presidente dell Anci Piero Fassino Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito e, per non

Dettagli

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO Il codice della strada parla chiaro, se si gira con la targa che si legge male, si rischia fino a 169 euro di multa.

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO Il codice della strada parla chiaro, se si gira con la targa che si legge male, si rischia fino a 169 euro di multa. TARGA, MIA CARA di Giulio Valesini MILENA GABANELLI IN STUDIO Bene rimaniamo sulla Zecca, o meglio sul Poligrafico dello Stato, che stampa invece anche le targhe, qui la storia con i gettoni d oro non

Dettagli

Diritto alla residenza per gli occupanti un alloggio senza titolo e per le persone senza fissa dimora

Diritto alla residenza per gli occupanti un alloggio senza titolo e per le persone senza fissa dimora Diritto alla residenza per gli occupanti un alloggio senza titolo e per le persone senza fissa dimora 1. Il punto di partenza indiscutibile è quello, sottolineato più volte da tutti, che l iscrizione anagrafica

Dettagli

www.dirittoambiente. net

www.dirittoambiente. net ACCORDI DI PROGRAMMA PER IL RITIRO DEI RAEE: NOVITÀ INTRODOTTE A SETTEMBRE 2012 A cura della Dott.ssa Barbara Zecchin Nel marzo scorso Anci e CdC RAEE hanno siglato il nuovo accordo di programma, in sostituzione

Dettagli

Valutazione del SCI da parte del revisore. Caso Elettronica Italia Soluzioni. Corso di revisione aziendale anno accademico 2012-2013

Valutazione del SCI da parte del revisore. Caso Elettronica Italia Soluzioni. Corso di revisione aziendale anno accademico 2012-2013 Rif sm/fb 1 Valutazione del SCI da parte del revisore Caso Elettronica Italia Soluzioni Corso di revisione aziendale anno accademico 2012-2013 Università degli Studi di Bergamo Prof.ssa Stefania Servalli

Dettagli

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1 Tecniche di Valutazione Economica Processo di aiuto alla decisione lezione 13.04.2005 Modello di valutazione Dobbiamo riuscire a mettere insieme valutazioni che sono espresse con dimensioni diverse. Abbiamo

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

Notiziario settimanale 18-24 settembre 2000. Revoca di delibere comunali e ricorso al Garante. Trasmissione ÒGrande FratelloÓ

Notiziario settimanale 18-24 settembre 2000. Revoca di delibere comunali e ricorso al Garante. Trasmissione ÒGrande FratelloÓ Newsletter Notiziario settimanale Revoca di delibere comunali e ricorso al Garante Trasmissione ÒGrande FratelloÓ Dati trattati dallõarma dei Carabinieri Guardatevi da chi vuole farvi del bene 1 Newsletter

Dettagli

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 1024 www.freefoundation.com www.freenewsonline.it i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 17 maggio 2015 a cura di Renato

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un alta frequentazione di bambini con entrambi i genitori

Dettagli

Guardia di Finanza COMANDO INTERREGIONALE DELL ITALIA NORD-ORIENTALE Cannaregio, 2176 Venezia Tel. 041/719666 Fax 041/2202415

Guardia di Finanza COMANDO INTERREGIONALE DELL ITALIA NORD-ORIENTALE Cannaregio, 2176 Venezia Tel. 041/719666 Fax 041/2202415 Guardia di Finanza COMANDO INTERREGIONALE DELL ITALIA NORD-ORIENTALE Cannaregio, 2176 Venezia Tel. 041/719666 Fax 041/2202415 CONSUNTIVO DELL ATTIVITA OPERATIVA DEI REPARTI DEL TRIVENETO (periodo 1 gennaio

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle PRESIDENTE. Signor sindaco, la ringraziamo per la presenza. Stiamo completando l inchiesta sulla Calabria.

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Marisa Abbondanzieri, Presidente A.N.E.A. Pagina 1 di 4 Il compito che mi è stato assegnato è quello di fare una riflessione sul futuro degli ATO nel nuovo contesto

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 15 Muoversi nel territorio In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui servizi relativi al trasporto urbano parole relative all uso dei trasporti urbani ed agli strumenti

Dettagli

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese.

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese. I COMUNI RISPARMIANO, MA LE AMMINISTRAZIONI CENTRALI SPENDONO. TAGLIARE ANCORA VUOL DIRE TOGLIERE 6 MILIARDI DI EURO ALLE IMPRESE E MOLTI SERVIZI AI CITTADINI. I Comuni sono oggetto di una ingiusta campagna

Dettagli

RIUNIONE COMITATO PROVINCIALE PER L ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA ROGHI TOSSICI PREFETTURA DI CASERTA

RIUNIONE COMITATO PROVINCIALE PER L ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA ROGHI TOSSICI PREFETTURA DI CASERTA RIUNIONE COMITATO PROVINCIALE PER L ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA ROGHI TOSSICI PREFETTURA DI CASERTA La materia dei roghi tossici si presta ad una prima applicazione del «processo di legalità» che abbiamo

Dettagli

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO II I destinatari del diritto Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione

Dettagli

I bambini vengono costretti a lavorare

I bambini vengono costretti a lavorare Un continente segnato dalle violenze, dai soprusi e dalle ingiustizie. Il destino di schiavitù che nei secoli scorsi ha colpito l'africa non si è esaurito nemmeno nel Terzo millennio. Nell'Ottocento, uomini

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

circonvenzione di persone incapaci CORTE DI APPELLO -

circonvenzione di persone incapaci CORTE DI APPELLO - 1 circonvenzione di persone incapaci CORTE DI APPELLO - atto di impugnazione proposto nell interesse del sig. MARIO BIANCHI, relativo alla sentenza pronunciata il dal giudice per l udienza preliminare

Dettagli

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00 Diritto in diretta dal 6 marzo l'avv. Daniela Bardoni risponderà ai quesiti degli ascoltatori. Per aiutarvi nelle controversie grandi e piccole della vita quotidiana Partecipa in diretta 06 899291 Sms/Wapp

Dettagli

CERVIA CITTA SICURA. Periodo gennaio settembre 2014 SERVIZIO CENTRALE OPERATIVA - VERBALI

CERVIA CITTA SICURA. Periodo gennaio settembre 2014 SERVIZIO CENTRALE OPERATIVA - VERBALI CERVIA CITTA SICURA Periodo gennaio settembre 2014 SERVIZIO CENTRALE OPERATIVA - VERBALI controlli effettuati per segnalazioni ricevute 3227 veicoli fermati e sottoposti a controllo 1686 posti di controllo

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Città Termale C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Originale di Deliberazione del Consiglio Comunale N 79 del Registro Delibere Data 06.11.2009 OGGETTO: Parco Eolico ed energie alternative.

Dettagli

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda 21 Scuola Un percorso didattico su Agenda 21 e idee per la progettazione partecipata A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda

Dettagli

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa 22 novembre 2010 Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009 Sintesi per la stampa La diffusione dei reati: al Sud più rapine, scippi, minacce, furti di veicoli, al Centro-Nord più furti

Dettagli

SEMINARIO COSTRUIRE INSIEME I PERCORSI DELL AFFIDO FAMILIARE 13 FEBBRAIO 2009

SEMINARIO COSTRUIRE INSIEME I PERCORSI DELL AFFIDO FAMILIARE 13 FEBBRAIO 2009 SEMINARIO COSTRUIRE INSIEME I PERCORSI DELL AFFIDO FAMILIARE 13 FEBBRAIO 2009 Laura D Urbino, Giudice Tribunale per i Minorenni di Brescia. Non ho preparato un intervento organico perché su questo argomento

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

I "veri" retroscena sull'arresto del finanziere-estorsore Piero Stabile

I veri retroscena sull'arresto del finanziere-estorsore Piero Stabile I "veri" retroscena sull'arresto del finanziere-estorsore Piero Stabile Come sempre il CORRIERE DEL GIORNO non si è fermato agli spifferi di corridoio, attività in cui alcuni ventriloqui sotto mentite

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Ecco come (non) lavorano i dipendenti municipali della Polizia Locale ed all' AMIU di Taranto...

Ecco come (non) lavorano i dipendenti municipali della Polizia Locale ed all' AMIU di Taranto... Ecco come (non) lavorano i dipendenti municipali della Polizia Locale ed all' AMIU di Taranto... Continuano ad arrivarci in redazione fotografie, documenti, storie di ordinaria follia nella vita (in)civile

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO !!"#!!$$! &$ #'$ $(! '! #) $ *+),+ $ # -$)-'!! "'$. )!/ #! '#$!#$ -'$ $0 1 1 2 1 3 1 1 1!45!!6!!!&$#$0$&"$! $$!! $ #' #)! $!!#' $ -!0$ 7$$$-$$!#$-$$$0&!-$ $ -!$*8,5 IL CONSIGLIO COMUNALE Ricbiamata la

Dettagli

INTERVISTE DURANTE ASTA DI BICICLETTE DELL'ALTRA BABELE 11 MAGGIO 2013

INTERVISTE DURANTE ASTA DI BICICLETTE DELL'ALTRA BABELE 11 MAGGIO 2013 INTERVISTE DURANTE ASTA DI BICICLETTE DELL'ALTRA BABELE 11 MAGGIO 2013 40 anni, lavoratrice la ricettazione è la rivendita di cose rubate (cellulari, bici, qualsiasi cosa). È illegale anche acquistare

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Situazioni di svantaggio sociale dell ambiente nel quale le attività del progetto sono inserite:

Situazioni di svantaggio sociale dell ambiente nel quale le attività del progetto sono inserite: CONCORSO I FEEL CUD- 4 EDIZIONE- 2014 PROGETTO: IL CERCHIO DELLA VITA REALIZZATO DAL GRUPPO: LAB-ORATORIO DEL VANGELO PARROCCHIA: S. LUCA DI LATINA CARATTERISTICHE DEL PROGETTO Ambito territoriale di riferimento:

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

occhi aperti! Vanzago è più sicuro con la collaborazione di tutti

occhi aperti! Vanzago è più sicuro con la collaborazione di tutti occhi aperti! Vivere sereni e tranquilli in una comunità è un diritto di tutti 2 L Amministrazione Comunale in collaborazione con la Polizia Locale ha pensato di raccogliere in questo opuscolo alcuni piccoli

Dettagli

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Pagina 1 La responsabilità civile grava (è): sul conducente; sul proprietario del veicolo in solido. Non grava sul proprietario quando può dimostrare che

Dettagli

Programme "Prevention of and Fight against Crime" European Commission Directorate General Justice Freedom and Security

Programme Prevention of and Fight against Crime European Commission Directorate General Justice Freedom and Security Programme "Prevention of and Fight against Crime" European Commission Directorate General Justice Freedom and Security JUST. Juvenile Justice. Development of child rights based methods of intervention

Dettagli

Luca Masera. Lampedusa: politiche di detenzione e rimpatrio

Luca Masera. Lampedusa: politiche di detenzione e rimpatrio Luca Masera Lampedusa: politiche di detenzione e rimpatrio 1. Per comprendere davvero quello che è successo e sta succedendo a Lampedusa, credo sia utile cercare di inserire tale vicenda all interno del

Dettagli

ITALIA TURISMO Luglio 2012

ITALIA TURISMO Luglio 2012 ITALIA TURISMO Luglio 2012 LE VACANZE DEGLI ITALIANI IN TEMPO DI CRISI Cancellati 41 milioni di viaggi e 195 milioni di giornate di vacanza in cinque anni Gli ultimi aggiornamenti sull andamento del turismo

Dettagli

staminali Ricercatore su cellule

staminali Ricercatore su cellule Ricercatore su cellule staminali Ci sono molte buone ragioni per accettare questo progetto: La ricerca sulle cellule staminali embrionali offre la possibilità di accrescere le nostre conoscenze sulle cellule

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MARCONI SCUOLA MEDIA E. FERMI. Consiglio Comunale dei Ragazzi - Venegono Inferiore

ISTITUTO COMPRENSIVO MARCONI SCUOLA MEDIA E. FERMI. Consiglio Comunale dei Ragazzi - Venegono Inferiore ISTITUTO COMPRENSIVO MARCONI SCUOLA MEDIA E. FERMI Consiglio Comunale dei Ragazzi - Venegono Inferiore INTRODUZIONE Il lavoro svolto nel corso dell anno scolastico 2011/2012 da parte del Consiglio Comunale

Dettagli

Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013

Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013 Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013 La lunga crisi economica che ha colpito pesantemente il nostro Paese e con gradi diversi l economia internazionale

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Responsabilità Ambientale e soluzioni assicurative

Responsabilità Ambientale e soluzioni assicurative Bari Mediterraneo Assicurazione Agenzia Generale Responsabilità Ambientale e soluzioni assicurative COME PREVENIRE I REATI AMBIENTALI ROMA, 25 FEBBRAIO 2016 IL QUADRO NORMATIVO IL QUADRO NORMATIVO La novità

Dettagli

Terziario Donna. Può apparire quasi provocatorio, un atteggiamento elitario e sterile che non guarda ai reali problemi del Paese

Terziario Donna. Può apparire quasi provocatorio, un atteggiamento elitario e sterile che non guarda ai reali problemi del Paese Terziario Donna "I diritti delle donne sono una responsabilità di tutto il genere umano; sostenere tali diritti è un obbligo dell'umanità; il rafforzamento del potere di azione delle donne significa il

Dettagli

Le famiglie, il motore dell economia

Le famiglie, il motore dell economia Le famiglie, il motore dell economia Sommario 1. Le famiglie, protagoniste dell'economia... 2 1.1 Le attività delle famiglie... 2 2. Il lavoro e le fonti di reddito... 2 3. I consumi... 3 3.1 La propensione

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli