Progetto CHANGE THE WORLD MODEL UNITED NATIONS 2013/14. Corso di formazione e selezione, per i Model United Nations e il Future Leaders Programme

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto CHANGE THE WORLD MODEL UNITED NATIONS 2013/14. Corso di formazione e selezione, per i Model United Nations e il Future Leaders Programme"

Transcript

1 Progetto CHANGE THE WORLD MODEL UNITED NATIONS 2013/14 Roma Marzo New York City Marzo Corso di formazione e selezione, per i Model United Nations e il Future Leaders Programme La partecipazione agli eventi di NYC è subordinata alla frequenza di uno specifico corso di formazione per prendere parte al quale è necessario superare un apposita selezione. SELEZIONE PER NEW YORK E GRADUATORIA Ammissione alla prova di selezione: Tutti gli studenti che hanno provveduto all invio dell application form e al pagamento dell iscrizione entro il 30 novembre 2013 sono ammessi all esame di selezione. Gli studenti iscritti dovranno sostenere una prova di selezione articolata in un colloquio orale in lingua inglese, ed uno motivazionale in lingua italiana, da sostenere in presenza di una commissione formata esclusivamente dai membri del Comitato Scientifico di Diplomatici. Gli studenti ritenuti idonei saranno ammessi all Advanced Delegate Course e allo Stage a NYC. La prova di selezione si svolgerà entro il 5 dicembre Il giudizio della commissione esaminatrice è insindacabile Al termine dei colloqui di selezione la commissione esaminatrice redigerà la graduatoria, ordinata in centesimi, in base alla quale sarà valutata l idoneità dello studente a prendere parte al CWMUN al NMUN e al FLP. La graduatoria sarà pubblicata sul sito internet entro e non oltre il 20 dicembre L ADVANCED DELEGATE COURSE: segue alla selezione posta in essere dai docenti del Comitato Scientifico. E articolato in dieci incontri che si sviluppano attraverso un percorso didattico che porterà lo studente ad assumere le vesti di delegato delle Nazioni Unite (CWMUN di NYC e/ o al NMUN) e di capo di stato e/o di governo al G20, a al G8 nonché di delegato dei governi internazionali alla Banca Mondiale o al Fondo Monetario Internazionale. CWMUN E NMUN Si procederà primariamente ad uno studio approfondito del Paese, che gli studenti saranno chiamati a rappresentare così come assegnato loro dallo Staff Board dell ente che gestisce la simulazione. Successivamente lo studio si concentrerà sui

2 tre strumenti tecnici principali che caratterizzano la partecipazione alla simulazione: Debate e Negotiation, gli Speeches e le Resolution. Ultima fase di studio, che precede il training sulla negoziazione efficace e le tre prove di simulazione previste dal corso, è quella relativa alle regole di procedura che disciplinano il funzionamento delle simulazioni (e dunque degli organi delle Nazioni Unite il meccanismo di funzionamento dei quali è fedelmente riprodotto nei Model United Nations). E significativo sottolineare come il corso risulti essere, ormai per tradizione, impreziosito da interventi di rilevantissime personalità del mondo accademico e diplomatico. G8 e G20 La conferenza riprodurrà fedelmente il meccanismo di funzionamento reale del vertice, motivo per cui ciascuna delegazione sarà formata da due membri e la lingua ufficiale dei lavori sarà il british english. Al G8 gli studenti assumeranno il ruolo dei capi di stato e di governo di otto degli undici Paesi con le più sviluppate economie nazionali del pianeta trattando argomenti di natura politica tra cui lo sviluppo economico e sociale, il mercato globale del lavoro, il commercio internazionale, gli affari esteri e la politica interna. Al G20 gli studenti assumeranno invece il ruolo dei Ministri economici e finanziari e di Governatori delle banche centrali di 19 paesi, sia industrializzati che emergenti, nonché dei delegati dell Unione europea, del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale. La simulazione avrà come oggetto le questioni di maggior rilievo per la stabilità economica globale. Banca Mondiale e Fondo Monetario Internazionale La simulazione mira alla riproduzione delle dinamiche interne ai due organi nati in seguito agli accordi di Bretton Woods del L economia globalizzata e, allo stesso tempo, gli obiettivi non esclusivamente economici fanno si che i due organi ricoprano sempre più un ruolo centrale nell assetto politico-economico mondiale. La Banca Mondiale (WB), nata originariamente per supportare a ricostruzione post-bellica di Francia e Giappone, ha modificato negli anni i suoi obiettivi concentrandosi esclusivamente sui paesi in via di sviluppo e sostenendo diversi programmi al fine di ridurre la povertà, tutelare l ambiente e promuovere il rispetto dei diritti umani. Il Fondo Monetario Internazionale (IMF), composto da 188 paesi, ha tra i suoi obiettivi quelli di quelli di promuovere la cooperazione economica internazionale, il commercio internazionale, l occupazione e la stabilità dei tassi di cambio. Aiuta altresì i paesi in via di sviluppo a ridurre la povertà al fine di raggiungere la stabilità macroeconomica. Gli studenti interpreteranno il ruolo di delegati degli stati e di funzionari riproducendo in modo fedele lo svolgimento dei lavori dei rispettivi board.

3 STRUTTURA DEI CORSI DI FORMAZIONE ADVANCED DELEGATE COURSE CWMUN E NMUN (Gennaio 2014 Marzo 2014) L Advanced Delegate Course costituisce il momento più intenso della formazione dei delegati che prenderanno parte al CWMUN e a NMUN grazie allo studio rigoroso dei paesi che rappresenteranno, delle loro relazioni internazionali e delle strategie nelle singole commissioni. Il corso è strutturato in 6 moduli: i primi cinque sono articolati in 10 seminari per un totale di 30 ore di didattica frontale, gli ultimi sono di applicazione pratica e strutturati nelle due simulazioni dei lavori delle Nazioni Unite in cui gli studenti saranno coinvolti (e la simulazione di riferimento scelta dal delegato). I MODULO - Resolution and Report: international policies and global issues; Nell ambito di questi due seminari, verrà approfondita la comprensione dei topic oggetto del dibattito della simulazione attraverso l analisi dei documenti rilevanti risultato della negoziazione e verranno analizzate le posizioni politiche generali alla luce dei topic in agenda. II MODULO- Your country s will as the basis of the negotiation process; L obiettivo di questo modulo è quello di approfondire la posizione politica del paese rappresentato, rispetto ai topic in agenda. Durante i seminari, dunque, verranno individuate le linee guida della politica del paese, attraverso l analisi dei documenti essenziali. Visita alle ambasciate (o ai consolati): nell ambito dell analisi dei paesi da rappresentare, al fine di comprendere al meglio le posizioni dei singoli stati in seno alle Nazioni Unite, le delegazioni saranno ospitate presso le ambasciate o i consolati presenti in Italia dei paesi rappresentati e prenderanno parte ad un mission briefing durante il quale gli ambasciatori e i rappresentanti culturali risponderanno a quesiti loro posti. La visita è condizionata dalla disponibilità delle segreterie delle ambasciate e dei funzionari. Il costo del viaggio sarà a carico del singolo studente partecipante. III MODULO - The country and the topics: getting to know your country and the topics in agenda; Sulla base delle aree tematiche (development, human rights, humanitarian affairs, peace and security) verranno analizzate dottrina e posizioni politiche del paese rappresentato. IV MODULO - Negotiation: strategies, public speaking and rules of procedure; Fase cruciale del corso risulta lo studio delle possibili alleanze politiche, delle soluzioni e delle prospettive future in merito ai topics in agenda. In questa fase verrà approfondito lo studio degli official speeches e si procederà alla

4 composizione degli speeches, strumenti fondamentali del lavoro in commissione. Inoltre verranno approfondite le regole di procedura che risultano necessarie per il corretto svolgimento dei lavori in commissione. V MODULO - Almost there: testing your abilities getting a taste of Model United Nations; Nel corso di questi seminari si svolgeranno prove di simulazione durante le quali verranno perfezionati gli speeches, le risoluzioni (o report) e applicate le regole di procedura ai fini di una partecipazione consapevole e incisiva ai lavori di simulazione. VI MODULO - MODEL UNITED NATIONS CONFERENCE: official United Nations conference (*). E il momento conclusivo del percorso didattico durante il quale lo studente ha la possibilità di mettere in pratica quanto appreso nei mesi precedenti e di confrontarsi con altri studenti provenienti dalle università e dalle scuole più prestigiose al mondo. Di particolare rilevanza durante la conferenza sono le seguenti attività: Opening Ceremony: la cerimonia di apertura dei lavori si svolge presso il Palazzo di Vetro a New York e vede coinvolte personalità eccellenti che sanciscono l apertura dei lavori, ad esempio nelle passate di GCIMUN a presiedere è stato invitato il Segretario Generale delle Nazioni Unite S.E. Ban Ki Moon o ancora al NMUN sono state invitate personalità quali: il Senatore Hillary Clinton, ex Segretari Generali delle Nazioni Unite quali S.E. Kofi Annan, S.E. Boutros Boutros Ghali, ambasciatori di chiara fama come S.E. Bill Richardson e personalità politiche di spicco come il Dr. Bernard Patry. Closing Ceremony: La cerimonia di chiusura dei lavori e di premiazione con gli awards alle migliori università partecipanti o ai migliori studenti partecipanti alle simulazioni. ADVANCED DELEGATE COURSE FUTURE LEADER PROGRAM (Gennaio 2014 Marzo 2014) L Advanced Delegate Course costituisce il momento più intenso della formazione dei delegati che prenderanno parte Future Leader Program grazie allo studio rigoroso dei paesi che rappresenteranno, delle loro relazioni internazionali e delle loro posizioni in tema di politica estera ed economica. Il corso è strutturato in 8 moduli: i primi sei sono articolati in 10 seminari per un totale di 30 ore di didattica frontale, gli ultimi sono di applicazione pratica e strutturati nelle simulazioni dei lavori dell organismo cui si è stati assegnati tra G8; G20; WB; IMF e in cui gli studenti saranno coinvolti. I MODULO Introduction to G8, G20, WB and IMF Dealing with your Topic Nell ambito di questi due seminari, verrà approfondita la comprensione del topic oggetto del dibattito della simulazione attraverso l analisi dei documenti rilevanti, dei risultati dei più recenti vertici internazionali e delle posizioni politiche generali alla luce del topic in agenda. Verranno inoltre illustrate Storia e Struttura degli Organismi all interno dei quali lavoreranno i rappresentanti dei Governi.

5 II MODULO- World Politics: Country Strategies and Research Skills Development L obiettivo di questo modulo è quello di approfondire la posizione politica del paese rappresentato, rispetto al topic in agenda, attraverso le più recenti determinazioni in materia. Durante i seminari, dunque, verranno illustrate le modalità di ricerca delle informazioni sul Paese ed individuate le principali linee guida della politica dello stesso attraverso l analisi di documenti ufficiali. III MODULO Strategic Alliances among Member States Fase cruciale del corso risulta lo studio delle possibili alleanze strategiche, delle soluzioni e delle prospettive future in merito ai topic in agenda. IV MODULO Policy Planning Il Policy Planning è uno strumento fondamentale per ogni delegazione. Questo documento scritto deve contenere le politiche adottate in passato e programmate per il futuro da parte del paese rappresentato in relazione al topic under discussion. La versione finale del documento sarà oggetto di correzione da parte dei membri del Comitato Scientifico prima di essere inviato a New York per essere consultato dalle altre delegazioni. V MODULO Rules of Procedure All interno del modulo verranno illustrate le dinamiche di simulazione dal punto di vista formale: come detto, infatti, le simulazioni riproducono in maniera assolutamente fedele il reale funzionamento dei diversi Board e la corretta padronanza di tali strumenti rappresenta il presupposto necessario per poter affrontare in maniera proficua l esperienza didattica. VI MODULO Oral and Writing Skills Nel corso dei due moduli verranno approfonditi due aspetti essenziali per poter affrontare la simulazione. L obiettivo della prima lezione è quello di fornire al delegato tutte le tecniche per diventare un buon comunicatore. Nel corso della lezione verranno illustrati diversi speech tenuti dalle più importanti personalità della politica internazionale seguiti da diverse prove pratiche da parte degli studenti. Relativamente, invece, alle Writing Skills, verrà approfondito lo studio e le tecniche di redazione dei documenti che si dovranno elaborare nel corso dei meeting con il consueto rispetto dei canoni formali di volta in volta imposti. VII MODULO - Almost there: testing your abilities getting a taste of Future Leader Program Nel corso di questi seminari si svolgeranno prove di simulazione durante le quali verranno perfezionati gli speeches, le risoluzioni (o report) e applicate le regole di procedura ai fini di una partecipazione consapevole e incisiva ai lavori di simulazione.

6 VIII MODULO CWMN & FLP CONFERENCE: official United Nations Conferences (*) E il momento conclusivo del percorso didattico durante il quale lo studente ha la possibilità di mettere in pratica quanto appreso nei mesi precedenti e di confrontarsi con altri studenti provenienti dalle università e dalle scuole più prestigiose al mondo. Di particolare rilevanza durante la conferenza sono le seguenti attività: Opening Ceremony: la cerimonia di apertura dei lavori si svolge presso il Palazzo di Vetro a New York e vede coinvolte personalità eccellenti che sanciscono l apertura dei lavori, ad esempio nelle passate di GCIMUN a presiedere è stato invitato il Segretario Generale delle Nazioni Unite S.E. Ban Ki Moon o ancora al NMUN sono state invitate personalità quali: il Senatore Hillary Clinton, ex Segretari Generali delle Nazioni Unite quali S.E. Kofi Annan, S.E. Boutros Boutros Ghali, ambasciatori di chiara fama come S.E. Bill Richardson e personalità politiche di spicco come il Dr. Bernard Patry. Closing Ceremony: La cerimonia di chiusura dei lavori e di premiazione con gli awards alle migliori università partecipanti o ai migliori studenti partecipanti alle simulazioni.

ASSOCIAZIONE DIPLOMATICI. Immagina 2500 studenti provenienti da

ASSOCIAZIONE DIPLOMATICI. Immagina 2500 studenti provenienti da ASSOCIAZIONE DIPLOMATICI Immagina Roma e New York ASSOCIAZIONE Immagina il centro DIPLOMATICI della diplomazia mondiale Immagina più di 1200 studenti ASSOCIAZIONE DIPLOMATICI provenienti da ogni parte

Dettagli

Progetto Diplomatici a New York 2012/2013- Change the world Model UN

Progetto Diplomatici a New York 2012/2013- Change the world Model UN Progetto Diplomatici a New York 2012/2013- Change the world Model UN Diplomatici: l associazione Diplomatici gestisce da tredici anni la partecipazione degli studenti ai Model United Nations, le prestigiose

Dettagli

BANDO DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO N.M.U.N. Riservato a n. 30 studenti della Facoltà di Scienze Politiche Università degli studi di Catania

BANDO DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO N.M.U.N. Riservato a n. 30 studenti della Facoltà di Scienze Politiche Università degli studi di Catania Pagina1 Premesse: BANDO DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO N.M.U.N. Riservato a n. 30 studenti della Facoltà di Scienze Politiche Università degli studi di Catania DTN è un ente nazionale di formazione accreditato

Dettagli

NATIONAL HIGH SCHOOL MODEL UNITED NATIONS 2015 - Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite-

NATIONAL HIGH SCHOOL MODEL UNITED NATIONS 2015 - Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite- NATIONAL HIGH SCHOOL MODEL UNITED NATIONS 2015 - Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite- TARGET DEL PROGETTO: Il programma NHSMUN - Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite mira a consolidare la cultura

Dettagli

Change the World Model United Nations 2012 (CWMUN) BANDO DI PARTECIPAZIONE

Change the World Model United Nations 2012 (CWMUN) BANDO DI PARTECIPAZIONE Change the World Model United Nations 2012 (CWMUN) BANDO DI PARTECIPAZIONE Possono partecipare tutti gli studenti regolarmente iscritti in scuole e università al momento della pubblicazione del presente

Dettagli

BANDO DI PARTECIPAZIONE AI PROGETTI M.U.N. Anno Accademico 2011/2012 (Riservato a n. 100 studenti)

BANDO DI PARTECIPAZIONE AI PROGETTI M.U.N. Anno Accademico 2011/2012 (Riservato a n. 100 studenti) Premesse: BANDO DI PARTECIPAZIONE AI PROGETTI M.U.N. Anno Accademico 2011/2012 (Riservato a n. 100 studenti) D.T.N. è un ente nazionale di formazione accreditato nonché preparation centre della University

Dettagli

BANDO DI PARTECIPAZIONE ALLE CONFERENZE O.N.U.

BANDO DI PARTECIPAZIONE ALLE CONFERENZE O.N.U. BANDO DI PARTECIPAZIONE ALLE CONFERENZE O.N.U. Anno Scolastico 2014/15 Riferimento normativo: Circolare Ministeriale n. 623 per visite e viaggi di istruzione del 2 ottobre 1996, Circolare Ministeriale

Dettagli

Italian!Diplomatic!Academy!!!Accademia!Italiana!per!la!Formazione!e!gli!Alti!Studi! Internazionali!

Italian!Diplomatic!Academy!!!Accademia!Italiana!per!la!Formazione!e!gli!Alti!Studi! Internazionali! MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO NATIONALHIGHSCHOOLMODELUNITEDNATIONS201542016 StudentiAmbasciatorialleNazioniUnite ItalianDiplomaticAcademy

Dettagli

Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16

Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16 Università degli Studi di Catania - Dipartimento di Economia e impresa Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16 Marketing (Anno II, semestre I, n 9

Dettagli

PROGETTI MODEL UNITED NATIONS BANDO DI PARTECIPAZIONE Anno Scolastico 2014/2015

PROGETTI MODEL UNITED NATIONS BANDO DI PARTECIPAZIONE Anno Scolastico 2014/2015 PROGETTI MODEL UNITED NATIONS BANDO DI PARTECIPAZIONE Anno Scolastico 2014/2015 Riferimento normativo: Ø Circolare Ministeriale n. 623 per visite e viaggi di istruzione del 2 ottobre 1996 Ø Circolare Ministeriale

Dettagli

entro domenica 30 novembre 2014 direttamente online sul sito. È preferibile comunicare l avvenuta iscrizione anche al prof. referente del progetto

entro domenica 30 novembre 2014 direttamente online sul sito. È preferibile comunicare l avvenuta iscrizione anche al prof. referente del progetto Progetto CW MUN Change the World Model United Nations Scheda riassuntiva Ente organizzatore: Iscrizione: Costi iniziali: Associazione Diplomatici www.diplomatici.it entro domenica 30 novembre 2014 direttamente

Dettagli

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro Conclusioni 1 La Riunione Tecnica Tripartita sulla migrazione per lavoro, ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro TTMLM/2013/14 Ginevra, 4-8 novembre

Dettagli

IMPACT 10X10X10 UNIVERSITIES FRAMEWORK. UN Women Solidarity Movement for Gender Equality

IMPACT 10X10X10 UNIVERSITIES FRAMEWORK. UN Women Solidarity Movement for Gender Equality IMPACT 10X10X10 UNIVERSITIES FRAMEWORK 1.0 2.0 HEFORSHE L agenzia delle Nazioni Unite UN Women, promuove la parità di genere e l empowerment femminile. HeforShe è una campagna mondiale volta a sensibilizzare

Dettagli

!!! PROGETTI MODEL UNITED NATIONS. Anno Scolastico 2014/2015

!!! PROGETTI MODEL UNITED NATIONS. Anno Scolastico 2014/2015 PROGETTI MODEL UNITED NATIONS Anno Scolastico 2014/2015 INTRODUZIONE UNlab è un ente composto da giovani professionisti e studenti che cooperano per diffondere in Italia e in Europa la conoscenza della

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum TEOLOGIA ECUMENICA MATRIMONIO E FAMIGLIA Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia Anno accademico

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 CONSIGLIO DI FACOLTÀ 1. Il Consiglio di Facoltà ha il compito di programmare, coordinare e gestire tutte le attività didattiche che fanno capo alla Facoltà.

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli. Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli. Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Manifesto degli studi Anno Accademico 2014-2015 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE INFERMIERISTICHE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA D.R. 7675 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare gli articoli 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari;

Dettagli

PROGETTI MODEL UNITED NATIONS BANDO DI PARTECIPAZIONE Anno Scolastico 2015/2016

PROGETTI MODEL UNITED NATIONS BANDO DI PARTECIPAZIONE Anno Scolastico 2015/2016 PROGETTI MODEL UNITED NATIONS BANDO DI PARTECIPAZIONE Anno Scolastico 2015/2016 INTRODUZIONE UNlab è un ente composto da giovani professionisti e studenti che cooperano per diffondere in Italia e in Europa

Dettagli

Master Double Degree in. Economia e Politiche Internazionali. Master 2010-2011

Master Double Degree in. Economia e Politiche Internazionali. Master 2010-2011 Master Double Degree in Economia e Politiche Internazionali Master 2010-2011 PERCHÉ SCEGLIERE UN MASTER I Master universitari rappresentano una concreta opportunità formativa per i giovani laureati che

Dettagli

BANDO DI PARTECIPAZIONE PROGETTI MODEL UNITED NATIONS

BANDO DI PARTECIPAZIONE PROGETTI MODEL UNITED NATIONS BANDO DI PARTECIPAZIONE PROGETTI MODEL UNITED NATIONS NATIONAL HIGH SCHOOL MODEL UNITED NATIONS UNA - USA MODEL UNITED NATIONS ----------------------- Novembre 2010 - Maggio 2011 PREMESSA I progetti M.U.N.

Dettagli

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace.

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace. EVENT MANAGER Scenario Il settore congressuale e degli eventi risulta oggi essere tra quelli di più ampio sviluppo del mercato turistico degli ultimi dieci anni particolarmente utilizzata sia da Enti pubblici

Dettagli

A.1 DENOMINAZIONE PROGETTO

A.1 DENOMINAZIONE PROGETTO Progetto CWMUN '16 N documento PL-FP16(ver2.0) www.enteunione.com All rights reserved - copyright 2008/2014 Titolo FORMULARIO PROGETTO Attività Presentazione Progetto A.1 DENOMINAZIONE PROGETTO Change

Dettagli

Uff. I. - OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo

Uff. I. - OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo Uff. I - OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per gli Ordinamenti

Dettagli

Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale

Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale 2016 Public Administration & Healthcare I Edizione maggio settembre 2016 OBIETTIVI Inquadrato nel tema più ampio delle Relazioni Istituzionali e Business Diplomacy,

Dettagli

Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale

Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale Corso in Business Diplomacy e Cerimoniale 2016 Public Administration & Healthcare Formula weekend aprile luglio 2016 OBIETTIVI Inquadrato nel tema più ampio delle Relazioni Istituzionali e Business Diplomacy,

Dettagli

A.1 DENOMINAZIONE PROGETTO

A.1 DENOMINAZIONE PROGETTO Progetto CWMUN '15 N documento PL-FP15 www.enteunione.com All rights reserved - copyright 2008/2014 Titolo FORMULARIO PROGETTO Attività Presentazione Progetto A.1 DENOMINAZIONE PROGETTO Change the World

Dettagli

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori Confi ndustria Modena Gruppo Giovani Imprenditori Il Gruppo Giovani Imprenditori Modena CHI SIAMO Il Gruppo Giovani Imprenditori di Modena è elemento integrante della vita associativa di Confi ndustria

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 Art. 1. FINALITA Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Trieste è istituito il Master Universitario

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 TEOLOGIA ECUMENICA RIFORMA DELLA CHIESA E CONVERSIONE Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 1 ISTITUZIONE L Istituto di Studi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico 2014-2015 è istituito il Corso di Master di II livello in: OPEN - ARCHITETTURA

Dettagli

II Edizione del Premio tesi di Laurea Aptar Italia

II Edizione del Premio tesi di Laurea Aptar Italia II Edizione del Premio tesi di Laurea Aptar Italia Aptar Italia S.p.A., Società leader nella produzione di micropompe nebulizzatrici e dispensers, promuove, per il secondo anno, un concorso annuale per

Dettagli

Ingegneria dell Emergenza

Ingegneria dell Emergenza FACOLTA DI INGEGNERIA Concorso di ammissione al Master universitario di primo livello in Ingegneria dell Emergenza Anno 2005-2006 (Bando dell 11 Agosto 2005) Codice corso di studio da inserire nel bollettino

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum DIALOGO INTERRELIGIOSO DIDATTICA E METODOLOGIA DELLE RELIGIONI Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia

Dettagli

Che cos è AIESEC? Cambiare il mondo tramite l educazione

Che cos è AIESEC? Cambiare il mondo tramite l educazione AIESEC Italia Che cos è AIESEC? Nata nel 1948, AIESEC è una piattaforma che mira allo sviluppo della leadership nei giovani, offrendo loro l opportunità di partecipare a stage internazionali con l obiettivo

Dettagli

[ MEDIAZIONE E GESTIONE DEI CONFLITTI ]

[ MEDIAZIONE E GESTIONE DEI CONFLITTI ] Anno Accademico 2008/2009 [ MEDIAZIONE E GESTIONE DEI CONFLITTI ] Master di secondo livello [ Mediazione e gestione dei conflitti ] Master di secondo livello in Mediazione e gestione dei conflitti Coordinatori:

Dettagli

III Edizione del Premio tesi di Laurea Aptar Italia

III Edizione del Premio tesi di Laurea Aptar Italia III Edizione del Premio tesi di Laurea Aptar Italia Aptar Italia S.p.A., Società leader nella produzione di micropompe nebulizzatrici e dispensers, promuove un concorso annuale per premiare le migliori

Dettagli

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 1 CALL INTERNAZIONALE DI IDEE PER LO SVILUPPO DEL PROGRAMMA CULTURALE DEL SPAZIO ESPOSITIVO DELLA SOCIETA CIVILE IN EXPO MILANO 2015 1. PREMESSA L'assegnazione

Dettagli

Fondazione Crt: Reading Economics - il linguaggio dell economia

Fondazione Crt: Reading Economics - il linguaggio dell economia Fondazione Crt: Reading Economics - il linguaggio dell economia Descrizione In breve La Fondazione CRT, ente di diritto privato senza scopo di lucro, in collaborazione con l Università degli Studi di Torino

Dettagli

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2005/2006 3 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

Con il supporto del Ministero italiano dello sviluppo economico PROGRAMMA

Con il supporto del Ministero italiano dello sviluppo economico PROGRAMMA www.cooperazioneallosviluppo.eu I programmi dell'unione europea alla cooperazione internazionale e all'aiuto allo sviluppo: metodologie, strumenti e progettazione Bruxelles, 9-20 luglio 2012 Con il supporto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2001/2002 Corso di laurea in MATEMATICA APPLICATA Classe 32 : Scienze Matematiche NUOVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA Le novità contenute

Dettagli

n. 5 ( di cui 4 con borsa e 1 senza) Cittadini extracomunitari n. 0 laureati in università estere, borsisti di stati esteri n.

n. 5 ( di cui 4 con borsa e 1 senza) Cittadini extracomunitari n. 0 laureati in università estere, borsisti di stati esteri n. Allegato n. 5 A CURRICULUM A: Institutions, Finance and Economic Development DOTTORATO IN GOVERNANCE, MANAGEMENT AND ECONOMICS Posti totali n. 5 ( di cui 4 con borsa e 1 senza) Cittadini extracomunitari

Dettagli

Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (1500 ore 60 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett.

Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (1500 ore 60 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett. Libera Università degli Studi San Pio V di Roma Anno Accademico 2009/2010 Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (1500 ore 60 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett.

Dettagli

DIPLOMA DI PERFEZIONAMENTO IN STUDI EUROPEI I ANNO

DIPLOMA DI PERFEZIONAMENTO IN STUDI EUROPEI I ANNO ISTITUTO DI STUDI EUROPEI ALCIDE DE GASPERI (D.P.R. N 492 DEL 29/4/1956 E D.P.R. N 1126 DELL 11/10/1982) SCUOLA POST-UNIVERSITARIA DI STUDI EUROPEI 53 ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DIPLOMA DI PERFEZIONAMENTO

Dettagli

22 - INDICE DELLA MATERIA CERIMONIALE

22 - INDICE DELLA MATERIA CERIMONIALE 22 - INDICE DELLA MATERIA CERIMONIALE M154 Master in cerimoniale delle P.A., delle aziende e degli eventi...pag. 2 B318 Le regole del cerimoniale per le P.A., le aziende, gli eventi...pag. 4 A613 I cerimoniali

Dettagli

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STUDIES (Classe LM 52 Relazioni

Dettagli

Internazionalizzazione e marketing territoriale

Internazionalizzazione e marketing territoriale SCUOLA NAZIONALE DELL AMMINISTRAZIONE e FONDAZIONE COLLEGIO EUROPEO DI PARMA Seminario Internazionalizzazione e marketing territoriale PARMA, 3-4 dicembre 2015 COLLEGIO EUROPEO VIA UNIVERSITÀ, 12 1. Premessa

Dettagli

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti Eurispes Italia SpA Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti COSTITUZIONE E SEDE Nell ambito delle sue attività istituzionali, l Eurispes Italia SpA ha deciso di

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Sede U.C.S.C. Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE

Dettagli

Programmazione del dipartimento di Diritto e Economia. Biennio del Liceo delle Scienze Umane e del Liceo Economico Sociale. a.s.

Programmazione del dipartimento di Diritto e Economia. Biennio del Liceo delle Scienze Umane e del Liceo Economico Sociale. a.s. Programmazione del dipartimento di Diritto e Economia Biennio del Liceo delle Scienze Umane e del Liceo Economico Sociale a.s. 2015-2016 Premessa La seguente programmazione è stata sviluppata a partire

Dettagli

Calendario degli incontri

Calendario degli incontri UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Corso di Laurea Interfacoltà in COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO in collaborazione con UNIEXPORT PADOVA e CONFINDUSTRIA PADOVA Seminario di studio I processi di delocalizzazione

Dettagli

UNIVERSITA DELLA CALABRIA AREA RICERCA SCIENTICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO BORSE DI STUDIO

UNIVERSITA DELLA CALABRIA AREA RICERCA SCIENTICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO BORSE DI STUDIO UNIVERSITA DELLA CALABRIA AREA RICERCA SCIENTICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO BORSE DI STUDIO IL RETTORE VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168; VISTO lo Statuto dell Università della Calabria; VISTO

Dettagli

BANDO DI PARTECIPAZIONE G.C.I.M.S.M.U.N PROGETTI MODEL UNITED NATIONS NEW YORK Anno Scolastico 2012/2013

BANDO DI PARTECIPAZIONE G.C.I.M.S.M.U.N PROGETTI MODEL UNITED NATIONS NEW YORK Anno Scolastico 2012/2013 BANDO DI PARTECIPAZIONE G.C.I.M.S.M.U.N PROGETTI MODEL UNITED NATIONS NEW YORK Anno Scolastico 2012/2013 Riferimento normativo: Circolare Ministeriale n. 623 per visite e viaggi di istruzione del 2 ottobre

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015

PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015 AREA SERVIZI ALLO STUDENTE Divisione Orientamento e Diritto allo Studio Ufficio Orientamento e Tutorato PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015 Tutte

Dettagli

L offerta formativa del corso di preparazione al Model UN consiste un ciclo di lezioni ripartite in 4 moduli:

L offerta formativa del corso di preparazione al Model UN consiste un ciclo di lezioni ripartite in 4 moduli: Il Delegate Program: National Model United Nation dal 22 al 26 Marzo 2015 Possono presentare domanda di partecipazione tutti gli studenti regolarmente iscritti a corsi universitari o che hanno conseguito

Dettagli

MASTER. Economia delle relazioni Comunicare le imprese e le istituzioni

MASTER. Economia delle relazioni Comunicare le imprese e le istituzioni MASTER Economia delle relazioni Comunicare le imprese e le istituzioni Economia delle relazioni Comunicare le imprese e le istituzioni PRESENTAZIONE E OBIETTIVI Il Master nasce dalla collaborazione tra

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI TELEMATICA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI TELEMATICA D.R. n. 3 del 30/06/2009 IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi Guglielmo Marconi pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 127 del 31 maggio 2008; VISTO il Regolamento Didattico

Dettagli

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA Regolamento concorso Scuole e Studenti Zero Emissioni Anno scolastico 2015-2016 Acqua: risorsa infinita? Informazioni preliminari Per l anno scolastico 2015-2016 il

Dettagli

MASTER FINANZA PER LO SVILUPPO

MASTER FINANZA PER LO SVILUPPO MASTER FINANZA PER LO SVILUPPO Per diventare professionisti del microcredito Perché un Master in Finanza per lo Sviluppo? Per offrire un percorso di specializzazione che mette insieme due mondi apparentemente

Dettagli

REGOLAMENTO. Master di secondo livello in POLITICA INTERNAZIONALE E DIPLOMAZIA NEL MONDO CONTEMPORANEO. Per

REGOLAMENTO. Master di secondo livello in POLITICA INTERNAZIONALE E DIPLOMAZIA NEL MONDO CONTEMPORANEO. Per REGOLAMENTO Master di secondo livello in POLITICA INTERNAZIONALE E DIPLOMAZIA NEL MONDO CONTEMPORANEO Per l accesso alla carriera diplomatica e nelle Organizzazioni europee e internazionali Articolo 1

Dettagli

Libero con valutazione dei requisiti di accesso B66

Libero con valutazione dei requisiti di accesso B66 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: Titolo rilasciato: Curricula attivi: Durata del corso di studi: Crediti richiesti per l'accesso: 180 Cfu da acquisire totali: 120 Annualità attivate: 1 Modalità

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Simona Migliavacca MATERIA Economia Aziendale classe e indirizzo : 4 B AFT n. ore settimanali: 7 monte orario annuale: 231 CONOSCENZE 1 Strumenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI STAGE

REGOLAMENTO PER GLI STAGE REGOLAMENTO PER GLI STAGE emanato con D.R. n. 5146 del 2000, successivamente modificato con D.R. n. 9 del 16 gennaio 2007 e D.R. n. 198 del 29 novembre 2011 1/5 ART. 1 Ambito di applicazione 1.1 Il presente

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE PUBBLICHE LIVELLO II - EDIZIONE I A.A. 2015-2016

ANALISI E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE PUBBLICHE LIVELLO II - EDIZIONE I A.A. 2015-2016 ANALISI E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE PUBBLICHE LIVELLO II - EDIZIONE I A.A. 2015-2016 Presentazione Negli ultimi anni si è diffusa, a diversi livelli di governo, in Italia e in Europa, una crescente domanda

Dettagli

Advantage. Skills. European. Program. Financial Advisor

Advantage. Skills. European. Program. Financial Advisor Advantage Skills Advantage Skills European Financial Advisor Program Il Corso Advantage Skills (European Financial Advisor Program) è un corso di alta qualificazione professionale, rivolto a chi opera

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 14.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 240/2014 DELLA COMMISSIONE del 7 gennaio 2014 recante un codice europeo di condotta

Dettagli

IL RETTORE. VISTO il Regolamento di funzionamento dei Corsi di Perfezionamento, emanato con D.R. n. 2120 del 17/06/2010;

IL RETTORE. VISTO il Regolamento di funzionamento dei Corsi di Perfezionamento, emanato con D.R. n. 2120 del 17/06/2010; DR/2015/3181 del 23/09/2015 Firmatari: De Vivo Arturo U.S.R. IL RETTORE VISTO VISTO lo Statuto dell Ateneo; l artt. 15 del vigente Regolamento Didattico di Ateneo; VISTO il Regolamento di funzionamento

Dettagli

CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) REGOLAMENTO

CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) REGOLAMENTO 1 CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) Esistenza cristiana ed etica pubblica REGOLAMENTO Approvato dal Consiglio Direttivo in data 12 marzo 2010 Art.1 Natura e fine di Laikos 1. Il Centro Interdisciplinare

Dettagli

I EDIZIONE DI NUTRALAB CORSO IN INFORMAZIONE SCIENTIFICO-COMMERCIALE PER I PRODOTTI NUTRACEUTICI ENTE ORGANIZZATORE

I EDIZIONE DI NUTRALAB CORSO IN INFORMAZIONE SCIENTIFICO-COMMERCIALE PER I PRODOTTI NUTRACEUTICI ENTE ORGANIZZATORE I EDIZIONE DI NUTRALAB CORSO IN INFORMAZIONE SCIENTIFICO-COMMERCIALE PER I PRODOTTI NUTRACEUTICI ENTE ORGANIZZATORE L ente organizzatore è Pharmanutra Srl, in collaborazione con l Università di Pisa- Dipartimento

Dettagli

The role of the Green Economy. and Green Business

The role of the Green Economy. and Green Business INTERNATIONAL WORKSHOP Sviluppo Sostenibile: prodotti, consumo, promozione e marketing territoriale The role of the Green Economy in promoting a new model of Development and Green Business Edoardo Croci

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono 06. 635.680 Fax -------- E-mail Radicati Leonardo Via G.F. Albani 28 00165 Roma l.radicati@ice.it

Dettagli

Il Ministro per gli Affari Esteri

Il Ministro per gli Affari Esteri Decreto Ministeriale 16 marzo 2001, n. 032/655, Procedure di selezione ed assunzione di Personale a contratto. DM VISTATO REGISTRATO AL PERSONALE DALL UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO DM n. 032/655 PRESSO

Dettagli

IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR

IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR E LA SOCIETA DANTE ALIGHIERI Protocollo d'intesa Tra

Dettagli

100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza

100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza 100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza 1. PREMESSA Per la prima volta nella storia delle Esposizioni Universali, Milano ha ospitato un padiglione

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2015-2016 ESPERTI NELLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI BANDI NAZIONALI E EUROPEI

CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2015-2016 ESPERTI NELLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI BANDI NAZIONALI E EUROPEI CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2015-2016 ESPERTI NELLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI BANDI NAZIONALI E EUROPEI CON IL PATROCINIO DI Comune di Taranto Provincia di Taranto PARTNERSHIP Ordine

Dettagli

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le finalità, l organizzazione e il funzionamento del Corso di studio in Giurisprudenza

Dettagli

Schede delle Scuole di Dottorato, dei corsi e degli indirizzi attivati. Dottorato di ricerca in Economia aziendale

Schede delle Scuole di Dottorato, dei corsi e degli indirizzi attivati. Dottorato di ricerca in Economia aziendale Allegato A Schede delle Scuole di, dei corsi e degli indirizzi attivati Elenco delle schede Scuola di dottorato Scheda Scuola superiore di Economia SSE Scuola dottorale interateneo Global Change Science

Dettagli

Master Universitario di I livello in Lingue e Culture Orientali

Master Universitario di I livello in Lingue e Culture Orientali Master Universitario di I livello in Lingue e Culture Orientali promosso dalla Fondazione Roma e dalla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM Obiettivi e contenuti del Master Il progetto di un

Dettagli

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016.

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016. Procedura selettiva per un posto di professore universitario di seconda fascia ex art. 18 legge 30 dicembre 2010 n. 240, presso il Dipartimento di giurisprudenza (sede di Roma), settore scientifico disciplinare

Dettagli

PQM-PON Potenziamento degli apprendimenti nell area logico-matematica

PQM-PON Potenziamento degli apprendimenti nell area logico-matematica PQM-PON Potenziamento degli apprendimenti nell area logico-matematica Scuola Secondaria di I grado Progetto realizzato con il contributo del Fondo Sociale Europeo - Programma Operativo Nazionale Competenze

Dettagli

Ciclo di studio con diploma per docenti di scuola specializzata superiore a titolo principale (DSS)

Ciclo di studio con diploma per docenti di scuola specializzata superiore a titolo principale (DSS) Ciclo di studio con diploma per docenti di scuola specializzata superiore a titolo principale (DSS) Descrizione dei moduli Moduli Modulo 1 Progettare, realizzare e valutare un unità di formazione Modulo

Dettagli

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE Anno Accademico 2007 2008 Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

Presentazione Corso di Laurea in Commercio Estero

Presentazione Corso di Laurea in Commercio Estero Presentazione Corso di Laurea in Commercio Estero Guido Max Mantovani, C.E.G.-Treviso, Direttore Treviso, 16 settembre 2011 1 Laurea [3 anni] mercato del lavoro Laurea Magistrale [2 anni] Master di primo

Dettagli

La porta d accesso alle aziende

La porta d accesso alle aziende Laurea Magistrale Economia e Management La porta d accesso alle aziende Presidente: Prof. Maria Francesca Renzi (renzi@uniroma3.it) (lm.economia.management@uniroma3.it ) Indice Obiettivi Struttura e articolazione

Dettagli

Scheda didattica LA BANCA MONDIALE

Scheda didattica LA BANCA MONDIALE Scheda didattica LA BANCA MONDIALE La Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo, conosciuta anche come Banca Mondiale (World Bank), è un istituzione che si occupa di dare assistenza ai Paesi

Dettagli

Partecipanti dal Vs Istituto 15 studenti

Partecipanti dal Vs Istituto 15 studenti Titolo FESTIVAL DELLE CARRIERE INTERNAZIONALI Referente/i Referente Orientamento in uscita/progetti internazionali Destinatari Studenti degli ultimi due anni delle scuole secondarie di II grado Pre-requisiti

Dettagli

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2011-2012

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2011-2012 GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2011-2012 L unità di Milano Città Studi del Centro matematita propone anche per l a.s. 2011-2012 una serie di problemi pensati per

Dettagli

PROF. Silvia Tiribelli MATERIA: GEOGRAFIA CLASSE: II E

PROF. Silvia Tiribelli MATERIA: GEOGRAFIA CLASSE: II E PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. Silvia Tiribelli MATERIA: GEOGRAFIA CLASSE: II E DATA DI PRESENTAZIONE: 30/11/2013 FINALITÀ E OBIETTIVI FORMATIVI DELLA DISCIPLINA La geografia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA INTEFACOLTA IN SCIENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI. Art. 1 Oggetto del Regolamento. Titolo I ORDINAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA INTEFACOLTA IN SCIENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI. Art. 1 Oggetto del Regolamento. Titolo I ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA INTEFACOLTA IN SCIENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina, nel rispetto di quanto disposto dallo Statuto e dal

Dettagli

Facilitare, per quanto possibile, i contatti fra lo studente e la scuola italiana.

Facilitare, per quanto possibile, i contatti fra lo studente e la scuola italiana. Liceo Scientifico Statale Piero Gobetti di Torino Mobilità degli Studenti - Regolamento d Istituto a.s. 2015/16 Il documento presente si rivolge ai Genitori, agli Studenti e ai Docenti e costituisce norma,

Dettagli

GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE

GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE Corso di Studio in Servizio sociale e Sociologia Laurea in Servizio Sociale L39 GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE Profilo professionale di riferimento L assistente sociale è un professionista chiamato ad

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 5 BENEFICIARI NELL AMBITO DEL LIFELONG LEARNING PROGRAMME, AZIONE ERASMUS, INTENSIVE PROGRAMME

BANDO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 5 BENEFICIARI NELL AMBITO DEL LIFELONG LEARNING PROGRAMME, AZIONE ERASMUS, INTENSIVE PROGRAMME BANDO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 5 BENEFICIARI NELL AMBITO DEL LIFELONG LEARNING PROGRAMME, AZIONE ERASMUS, INTENSIVE PROGRAMME IN COLLABORAZIONE CON UNICRI, ISTITUTO INTERREGIONALE DELLE NAZIONI

Dettagli

Procurement Training Program Area Giuridica La nuova normativa sugli appalti

Procurement Training Program Area Giuridica La nuova normativa sugli appalti Procurement Training Program Area Giuridica La nuova normativa sugli appalti Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE (classe L-19 Scienze dell educazione e della formazione)

Dettagli

21 - INDICE DELLA MATERIA CERIMONIALE

21 - INDICE DELLA MATERIA CERIMONIALE 21 - INDICE DELLA MATERIA CERIMONIALE M154 Master in cerimoniale delle P.A., delle aziende e degli eventi... pag. 2 B318 La disciplina del cerimoniale nelle P.A., nelle aziende, negli eventi... pag. 4

Dettagli

Master in Europrogettazione

Master in Europrogettazione Master in Europrogettazione Aprile Maggio 2012 Milano Bruxelles Vuoi capire cosa significa Europrogettista? Vuoi essere in grado di presentare un progetto alla Commissione Europea? Due moduli in Italia

Dettagli

SEMINARIO DI SENSIBILIZZAZIONE E FORMAZIONE ALLA CULTURA E ALLA PRATICA DELLA MUTUALITA E ALLA FORMAZIONE DI GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO (A.M.A.

SEMINARIO DI SENSIBILIZZAZIONE E FORMAZIONE ALLA CULTURA E ALLA PRATICA DELLA MUTUALITA E ALLA FORMAZIONE DI GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO (A.M.A. OASMolise OrdinedegliAssistentiSociali CdLSSS CdLSSPSFacoltàdiEconomia UniversitàdegliStudidelMolise SEMINARIODISENSIBILIZZAZIONEEFORMAZIONEALLACULTURAEALLAPRATICA DELLAMUTUALITA EALLAFORMAZIONEDIGRUPPIDIAUTOMUTUOAIUTO

Dettagli