B ilancio Bilancio Società per Azioni Piazzale Enrico Mattei Roma Tel Fax

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "B ilancio Bilancio 2007 2 0 0 7 Società per Azioni Piazzale Enrico Mattei 1-00144 Roma Tel +39-06.59821 Fax +39-06.59822141 www.eni."

Transcript

1 Bilancio 2007

2 Bilancio 2007

3 MISSIONE Sofid è un intermediario finanziario abilitato a operare nei confronti del pubblico. La Società è iscritta nell Elenco generale e speciale degli Intermediari Finanziari ex art. 107 D. Lgs. N. 385/1983 ed è soggetta a vigilanza da parte della Banca d Italia. Sofid opera quale società di servizi integrati, prevalentemente nell interesse delle società italiane del Gruppo Eni, nei seguenti principali settori di attività: - regolamento monetario delle transazioni commerciali e finanziarie (incassi e pagamenti da/a clienti, fornitori, dipendenti, Pubbliche Amministrazioni etc.); - regolamento e compensazione delle transazioni finanziarie tra le società del Gruppo e il sistema bancario e tra il circuito finanziario estero e quello italiano; - emissione e gestione delle carte di credito Multicard Routex a supporto dell attività di distribuzione petrolifera del Gruppo; - locazione finanziaria e operativa di beni immobili e mobili; - concessione di finanziamenti ai dipendenti del Gruppo; - gestione contabile del ciclo transazionale, attivo e passivo (clienti e fornitori); - rilevazione ed elaborazione dei dati di contabilità generale, analitica e dei connessi flussi informativi per le elaborazioni delle situazioni contabili annuali e infrannuali da parte delle società clienti; - ricezione, trattamento e inoltro di documenti e flussi di dati in formato elettronico, integrati con i servizi di Terza Parte Fidata e di pubblicazione su reti aperte.

4 Relazione e bilancio al 31 dicembre Relazione sulla gestione 6 Organi sociali e di controllo 7 Lettera agli Azionisti 11 Andamento operativo 15 Rendimento economico 19 Situazione patrimoniale 21 Investimenti 22 Risorse Umane 25 Rapporti con parti correlate 26 Rapporti con il soggetto dominante e con le imprese soggette alla sua attività di direzione e coordinamento 27 Andamento delle società del settore 30 Altre informazioni 32 Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell esercizio 33 Evoluzione prevedibile della gestione 35 Bilancio Stato patrimoniale 38 Conto economico 39 Prospetto delle variazioni del Patrimonio Netto 40 Rendiconto finanziario 41 Nota integrativa 102 Proposta del Consiglio di amministrazione all Assemblea degli azionisti 103 Relazione del Collegio Sindacale all Assemblea degli azionisti 106 Relazione della Società di Revisione 107 Deliberazioni dell Assemblea degli azionisti

5

6 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / R E L A Z I O N E S U L L A G E S T I O N E Relazione sulla gestione (milioni di euro) Principi contabili nazionali IAS/IFRS Principali dati economici (*) Ricavi netti da servizi 111,7 112,9 122,0 118,3 128,0 Margine industriale 5,5 7,1 10,2 5,1 8,9 Margine finanziario 7,0 6,5 7,7 6,7 8,4 Utile operativo 12,5 13,6 23,5 12,9 17,3 Proventi da partecipazioni 5,2 24,8 12,9 0,9 129,9 Utile netto 8,2 31,3 23,1 6,2 138,9 Investimenti 4,6 6,1 60,0 41,4 61,4 (**) (**) (**) (*) I dati dell esercizio 2005 sono influenzati dagli effetti della fusione per incorporazione di Serleasing Spa, con efficacia dal 1 gennaio (**) di cui 50,8 milioni di euro nel 2005, 32,4 milioni di euro nel 2006 e 35,4 milioni di euro nel 2007 relativi a investimenti per attività di leasing. Di cui 22 milioni di euro nel 2007 relativi ad immobili. Principali dati operativi Incassi e pagamenti n. movimenti volumi monetari trattati (in milioni di euro) Trasferimento fondi n. movimenti volumi monetari trattati (in milioni di euro) Rendicontazione elettronica (numero mov.) Carte di pagamento in circolazione Ciclo transazionale n. fatture attive (*) n. fatture passive EDI n. documenti spediti (**) Dipendenti in servizio a fine periodo (*) Comprese bollette gas. (**) I dati relativi agli esercizi dal 2003 al 2006 sono stati riclassificati secondo il medesimo criterio adottato nel 2007, che assume i soli dati relativi ai documenti spediti verso terzi. 5

7 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / O R G A N I S O C I A L I E D I C O N T R O L LO Organi sociali e di controllo CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (1) Presidente (2) e Amministratore Delegato (3) d.ssa Giuseppina Fusco Consiglieri dott. Paolo Carmosino (4), dott. Andrea Simoni (5), dott. Marco Zirulia COLLEGIO SINDACALE (6) Presidente prof. Eugenio Pinto Sindaci effettivi prof. Roberto Aguiari, prof. Franco Tutino Sindaci supplenti dott. Giuseppe De Leo, dott. Giulio Gamba (1) Nominato dall Assemblea del (2) Nominato dal C.d.A. del (3) Nominato dal C.d.A. del (4) Cooptato dal C.d.A. del (5) Nominato dall Assemblea del (6) Nominato dall Assemblea del Società di revisione PricewaterhouseCoopers SpA Società Finanziamenti Idrocarburi - Sofid S.p.A Capitale Sociale ,80 i.v. Registro delle Imprese di Roma Cod. Fisc. n Partita IVA n R.E.A. Roma Elenco Generale Intermediari Finanziari UIC n Elenco Speciale Intermediari Finanziari Banca d Italia n Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Eni SpA Sede Legale: 00144/Piazzale Enrico Mattei, 1 Direzione ed Uffici: 00143/Piazza Lodovico Cerva, 7 Telefono: centralino 06/59821 Fax: 06/

8 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / L E T T E R A AG L I A Z I O N I S T I Lettera agli azionisti Signori Azionisti, le direttrici di sviluppo perseguite da Sofid, volte all ampliamento, specializzazione e innovazione dei prodotti e servizi in funzione delle esigenze della clientela e delle opportunità normative, tecnologiche e di mercato, hanno consentito alla Società di realizzare, anche nel 2007, significative estensioni di attività, con positivi riflessi sui margini industriali e finanziari. Hanno contribuito al consolidamento del ruolo di Sofid, quale società captive per la gestione integrata dei servizi della filiera di amministrazione e finanza, gli interventi di razionalizzazione organizzativa, di standardizzazione dei processi e dei sistemi produttivi e di sviluppo di competenze professionali specialistiche, realizzati nell ottica del costante miglioramento della qualità, della efficacia, della efficienza e della economicità delle prestazioni. Nel campo dei servizi di regolamento monetario delle transazioni, i movimenti per incassi e pagamenti, trattati per conto delle società del Gruppo Eni, hanno superato nel 2007 il numero di 13 milioni; il volume monetario regolato è stato di 165 miliardi di euro. I livelli operativi raggiunti, che collocano Sofid tra i principali intermediari finanziari nazionali per volumi di attività, testimoniano la qualità dei servizi e l impegno posto per lo sviluppo di know-how, di funzionalità e di prodotti mirati, strumentali a supportare l evoluzione della domanda e le strategie di mercato delle unità di business di Eni. Nel 2007, al consolidamento dei tradizionali servizi di incasso a mezzo RID, RIBA e bonifici bancari, rivolti prevalentemente alla clientela business di Eni, si è accompagnata la ricerca e la messa a punto di nuove modalità e strumenti di pagamento, atti a favorire il regolamento delle transazioni della clientela retail attraverso canali integrativi a quelli bancari, coerenti con le preferenze e gli orientamenti dello specifico mercato. Tra i principali servizi attivati, di prevalente interesse di Eni Divisione G&P, rientrano la canalizzazione, sul conto corrente intrattenuto da Sofid con Poste Italiane SpA, dei flussi finanziari rivenienti dal regolamento, a mezzo bollettini postali, di bollette e fatture gas, sulla base dell accordo raggiunto a fine 2006, che ne disciplina moda- 7

9 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / L E T T E R A AG L I A Z I O N I S T I lità e condizioni di esecuzione; la canalizzazione e il pagamento di bollette gas presso i punti vendita del circuito Lottomatica, regolati da specifico accordo stipulato da Sofid con la società finanziaria del circuito e l estensione del modello a ulteriori punti vendita di analoghi circuiti; sono state inoltre completate le attività propedeutiche volte a consentire, agli utenti gas ed energia elettrica, il regolamento delle transazioni, a far data dai primi mesi del 2008, via web, a mezzo carte di credito. Nel campo dei servizi di monetica, particolare rilievo riveste l avvio, a far data dal 1 ottobre 2007, dei servizi di emissione e gestione delle carte di credito purchasing denominate Multicard Routex, sostitutive delle carte di pagamento fuel emesse da Sofid a supporto delle attività di distribuzione petrolifera di Eni Divisione R&M. Le nuove carte sono dotate dei requisiti e delle funzionalità proprie delle carte finanziarie e si avvalgono di supporti tecnologici che consentono la gestione integrata e automatizzata di tutte le fasi del ciclo: dalla acquisizione dei dati e informazioni sulla clientela, disponibili presso le Centrali di Rischio, all affidamento dei titolari mediante procedure di scoring model e di rating ; dall accettazione, controllo, contabilizzazione e regolamento monetario delle transazioni, alla elaborazione e invio delle segnalazioni agli Organismi di Vigilanza. Nella seconda parte del 2008, i servizi carte si avvarranno della progressiva sostituzione dei documenti cartacei, amministrativi, finanziari e commerciali (estratti conto, fatture, documenti di sintesi, etc.) con documenti in formato elettronico, trattati dalla piattaforma ENITER e resi disponibili ai titolari mediante servizi di dispatching multicanale, messi a punto da Sofid. Al 31 dicembre 2007, le Multicard Routex in circolazione erano , relative a oltre titolari, prevalentemente aziende di autotrasporto, pubbliche amministrazioni e imprese. Sviluppi della clientela e delle transazioni sono attesi in prospettiva, anche in relazione alla possibile estensione dell utilizzo delle carte per l acquisizione, da fornitori terzi in Italia e all estero, di servizi e prodotti diversificati, comunque connessi all autotrasporto (pedaggi marittimi e terrestri, prodotti e servizi di piazzale, etc.). Nel campo dei servizi contabili, strumentali e accessori a quelli finanziari, l esercizio 2007 è stato caratterizzato da ulteriori estensioni di attività, con l attivazione dei servizi transazionali e specialistici nell interesse delle società del comparto chimico di Eni. Dopo l acquisizione, a fine 2006, del ramo d azienda amministrativo di Syndial SpA, a far data dal 1 maggio 2007 è stato acquisito il ramo d azienda amministrativo di Polimeri Europa SpA e ne è stata curata l integrazione e la riorganizzazione per processo, secondo il modello di specializzazione dei servizi adottato da Sofid. I servizi contabili sono stati altresì estesi alle società di commercializzazione del gas, Siciliana Gas Clienti SpA e Napoletana Gas Clienti SpA, all Agenzia Giornalistica Italia-Agi SpA, nonché alla neocostituita società per il trading petrolifero, Eni Trading & Shipping SpA. Le fatture attive complessivamente contabilizzate per conto della clientela hanno raggiunto il numero di 30 milioni, di cui 27 milioni rappresentati da bollette gas; le fatture passive trattate si sono attestate intorno a 2 milioni. L erogazione dei servizi finanziari e dei connessi servizi di contabilità è supportata dalle funzionalità di EDI rese disponibili dalla piattaforma ENITER, realizzata da Sofid per la gestione dei flussi dispositivi di incasso e pagamento e di rendicontazione in via telematica, senza supporti cartacei, secondo policies che garantiscono la sicurezza, autenticità, tracciabilità e certificabilità delle transazioni. Gli interventi attuati negli ultimi anni, di revisione architetturale e potenziamento della piattaforma, e lo sviluppo e l integrazione con nuove funzionalità di dispatching e di pubblicazione documenti, hanno consentito di estendere progressivamente la gamma dei servizi, a supporto sia delle esigenze di automazione e dematerializzazione dei processi di trattamento contabile e di regolamento delle transazioni, gestite da Sofid, sia delle opportunità di adeguamento e innovazione delle modalità e degli strumenti di comunicazione delle società del Gruppo con i propri clienti e fornitori. I servizi di supporto all e-business erogati nel 2007 dalla piattaforma ENITER, integrata con le funzionalità di dispatching, hanno interessato oltre 6 milioni di documenti (4,3 milioni di documenti nel 2006), costituiti prevalentemente da documenti amministrativi in formato elettronico, inoltrati a controparti esterne, soprattutto di Eni Divisione R&M. La piattaforma ha inoltre trattato, acquisito e inoltrato da e verso società del Gruppo, fornitori, clienti e altre controparti, flussi di dati elettronici relativi a transazioni commerciali e finanziarie, consentendone la integrazione nei sistemi contabili e di regolamento di Sofid e nei sistemi gestionali delle unità di business di Eni. La capacità complessiva impegnata è stata di megabytes, a fronte di megabytes nel

10 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / L E T T E R A AG L I A Z I O N I S T I Lo sviluppo e la estensione dei servizi a nuove società clienti hanno favorito la crescita dei ricavi, che hanno raggiunto nel 2007 l ammontare di 128 milioni di euro, superiore di 9,7 milioni di euro all ammontare del precedente esercizio. L incremento dei ricavi, che riflette in parte l accresciuta incidenza di prestazioni straordinarie aggiuntive chieste da società clienti, ha più che compensato l incremento dei costi di produzione ed erogazione dei servizi. I costi di struttura sono stati pari complessivamente a 119,1 milioni di euro e hanno segnato l aumento di 5,9 milioni di euro, su cui hanno influito essenzialmente la crescita dei costi informatici e telematici connessi alla gestione e manutenzione della piattaforma tecnologica, nonché l aumento dei costi per prestazioni informatiche ricevute da terzi, a fronte delle prestazioni straordinarie rese da Sofid alle società del Gruppo. I costi del personale, pari a 60,2 milioni di euro, presentano la riduzione di 2,6 milioni di euro. Considerato tuttavia che i costi dell esercizio 2007 scontano oneri per esodi incentivati di personale, pari a 3,7 milioni di euro (6,7 milioni di euro nel 2006), nonché gli effetti positivi (1,3 milioni di euro) del ricalcolo, in base alla nuova normativa, del fondo benefici ai dipendenti, il costo del lavoro, al netto delle poste straordinarie, è pari a 57,8 milioni di euro, superiore di 1,7 milioni di euro al corrispondente ammontare dell esercizio L incremento è da ricondurre essenzialmente alla variazione della forza media in servizio, passata da 937 unità nel 2006 a 968 unità, soprattutto per effetto della acquisizione dei rami di azienda amministrativi di Syndial (37 unità) e di Polimeri Europa (51 unità). Il costo unitario medio del lavoro è rimasto sostanzialmente invariato, avendo beneficiato di variazioni del mix del personale, tra cui la diminuzione del numero medio dei dirigenti, sceso da 32 unità nel 2006 a 25 unità. È significativo rilevare che, al 31 dicembre 2007, la forza in servizio era pari a 959 unità, con il decremento di 3 unità rispetto all organico in essere a fine Le azioni poste in essere di riorganizzazione delle strutture e dei processi produttivi hanno consentito, anche nel 2007, prepensionamenti ed esodi agevolati di personale (44 unità), nonché la liberazione di risorse (48 unità), ricollocate in altre funzioni, prevalentemente amministrative e finanziarie, del Gruppo Eni. La gestione industriale si è chiusa con il margine di 8,9 milioni di euro, superiore di 3,8 milioni di euro al margine conseguito nel 2006 (5,1 milioni di euro). Per effetto del contributo dei margini della gestione finanziaria (8,4 milioni di euro), l utile operativo dell esercizio 2007 è stato pari a 17,3 milioni di euro, con l incremento di 4,4 milioni di euro rispetto al corrispondente ammontare del 2006 (12,9 milioni di euro). Il conto economico dell esercizio 2007 si è chiuso con l utile netto di 138,9 milioni di euro (6,2 milioni di euro nel 2006). Hanno concorso alla formazione dell utile, i dividendi (129,4 milioni di euro), in gran parte straordinari, ricevuti dalla controllata Padana Assicurazioni, in relazione alle diminuite esigenze di patrimonializzazione conseguenti al riassetto del portafoglio assicurativo. Nel corso del 2007, la Società ha realizzato gli interventi programmati, volti al totale disimpegno dalla gestione dei rischi industriali, trasferiti a Eni Insurance Ltd, e ha focalizzato la propria attività nella gestione del portafoglio rischi alla persona, costituito da polizze individuali e collettive per infortuni e malattie e da polizze per rischi auto e rischi diversi, stipulate prevalentemente con dipendenti del Gruppo e loro familiari. In relazione alla riconfigurazione del ruolo della Padana Assicurazioni, non più strumentale alle attività core-business del Gruppo e non sinergico con gli obiettivi industriali di Sofid, d intesa con la Capogruppo Eni, nel mese di luglio 2007 è stata avviata la procedura per la vendita a terzi dell intero pacchetto azionario della Società, mediante pubblicazione dell avviso su quotidiani nazionali ed esteri. Esperite le diverse fasi della procedura (offerte preliminari non vincolanti, offerte vincolanti e offerte migliorative) svolte con l assistenza di advisor specializzato, nei primi mesi dell anno in corso è stato concluso il negoziato con l operatore selezionato, primaria compagnia di assicurazioni di diritto svizzero, quotata presso la Borsa di Zurigo, che ha presentato la migliore offerta, anche per quanto attiene le finalità strategiche sottostanti l acquisizione, gli obiettivi di sviluppo della Padana Assicurazioni contemplati dal piano industriale, nonché i profili occupazionali e di relazioni con la clientela, per la quasi totalità dipendenti del Gruppo Eni. La sottoscrizione del contratto di compravendita del pacchetto azionario, posseduto per il 73,25% da Sofid e per il restante 26,75% da Eni, è prevista entro il mese di marzo 2008; il trasferimento delle azioni sarà subordinato all ottenimento delle prescritte autorizzazioni da parte delle Autorità di Vigilanza. Dopo gli interventi di riassetto del portafoglio parteci- 9

11 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / L E T T E R A AG L I A Z I O N I S T I pativo, realizzati negli ultimi anni, con la cessione a terzi della Padana Assicurazioni si completerà il programma, avviato nel 2004 di concerto con Eni, finalizzato al progressivo disimpegno dalle attività di intermediazione mobiliare, dalle attività assicurative e da talune attività parabancarie a ridotto interesse strategico e a insufficienti prospettive di crescita all interno del Gruppo Eni. Nel 2008, in linea con la missione affidata dall Azionista, Sofid focalizzerà la propria azione sull adeguamento e lo sviluppo dei servizi di pagamento, che saranno anche rimodulati in funzione delle opportunità di integrazione con i servizi offerti da Banque Eni e delle esigenze di ottimizzazione della funzione finanziaria di Gruppo; sullo sviluppo di nuovi strumenti di regolamento e di monetica, nell interesse e in collaborazione con le unità di business di Eni; sullo sviluppo selettivo dei servizi di leasing e di factoring, anche attraverso iniziative sinergiche e di integrazione operativa con le attività della controllata Serfactoring. Nel campo dei servizi contabili, mentre proseguiranno gli interventi di razionalizzazione delle strutture produttive, anche attraverso chiusure di siti periferici a ridotto impatto occupazionale, e di ottimizzazione dei processi produttivi, anche attraverso azioni capillari, di natura gestionale e organizzativa, nel corso del 2008 l impegno di Sofid sarà soprattutto rivolto alla definizione e attuazione degli interventi organizzativi, di sistema, di processo e di modalità di erogazione dei servizi che si renderanno necessari in coerenza con il quadro normativo relativo alle società del Gruppo Eni, già clienti di Sofid, che gestiscono attività regolamentate nel settore del gas e dell energia elettrica. Nel campo dei servizi di dematerializzazione, sarà perseguita la realizzazione del progetto rivolto alla progressiva sostituzione dei documenti cartacei con documenti elettronici, a valenza civilistica e fiscale, e all attivazione dei connessi servizi di conservazione sostitutiva. Il progetto, che sarà implementato, ove opportuno, anche attraverso l utilizzo di piattaforme e capacità produttive di providers esterni, intende fornire, tra l altro, un contributo fattivo alle iniziative di sviluppo sostenibile di Eni. I progetti delineati, la evoluzione del contesto esterno e le trasformazioni in atto nella domanda interna di servizi richiederanno alle strutture di Sofid, anche in prospettiva, capacità di tempestivo adeguamento del disegno dei servizi, costante impegno progettuale e realizzativo, unitamente al perseguimento e mantenimento di elevati livelli di qualità dei servizi. Al patrimonio umano di Sofid, protagonista dello sviluppo e del cambiamento, va il ringraziamento del Consiglio di Amministrazione. Roma, 12 marzo

12 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / A N DA M E N TO O P E R AT I VO Andamento operativo La gestione dell esercizio 2007 è stata caratterizzata dal consolidamento delle attività nel campo dei servizi di pagamento e dalla estensione dei servizi, strumentali e accessori, di contabilità transazionale e specialistica, nell interesse di Eni e delle altre principali controllate italiane. Ulteriori progressi sono stati registrati nella erogazione e nello sviluppo dei servizi di monetica e dei servizi di supporto all e-business, segnatamente nel campo del trattamento, acquisizione, inoltro e pubblicazione di dati e documenti in formato elettronico, all interno del Gruppo e da/verso terzi. Nel settore della intermediazione finanziaria, i servizi di regolamento monetario delle transazioni hanno interessato complessivamente 13,1 milioni di movimenti, pressoché in linea con i movimenti del precedente esercizio (13,4 milioni). Il volume monetario trattato, correlato al valore delle transazioni regolate per conto della clientela, è stato di 164,8 miliardi di euro, a fronte di 173,2 miliardi di euro nel La flessione (-4,9%) è dovuta, in parte, alla cessazione, a far data dal 1 aprile 2007, dei servizi di incasso e pagamento per conto della Italiana Petroli SpA, in attuazione degli accordi intervenuti a seguito della cessione della società a terzi esterni al Gruppo. Servizi Finanziari Differenza Incassi (Ri.Ba, Rid e altri incassi) n. movimenti (33.913) milioni di euro (5.463) Pagamenti n. movimenti ( ) milioni di euro Trasferimento fondi n. movimenti milioni di euro (5.737) Rendicontazione elettronica n. movimenti Carte di pagamento in circolazione Numero litri venduti (migliaia)

13 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / A N DA M E N TO O P E R AT I VO I servizi di incasso, a mezzo Rid, Ri.Ba e bonifici, hanno interessato 11,1 milioni di movimenti, sostanzialmente in linea con i movimenti dell anno precedente; il decremento dei movimenti relativi alla Italiana Petroli è stato compensato dall incremento dei movimenti, prevalentemente incassi a mezzo bonifico, regolati nell interesse di Eni Divisione G&P-ex Italgas Più. Il volume monetario trattato è stato di 72,1 miliardi di euro, inferiore di 5,5 miliardi di euro a quello del 2006 (-7%). Il decremento è dovuto alla cessazione dei servizi di incasso per conto della Italiana Petroli per 2,3 miliardi di euro, nonché alla diminuzione del valore delle transazioni regolate in Italia per Eni Divisione R&M (-1 miliardo di euro) e Eni Divisione G&P (-1 miliardo di euro); in diminuzione è risultato anche il valore delle transazioni regolate dall estero (-0,6 miliardi di euro), in particolare per Eni Divisione R&M. I servizi di pagamento hanno interessato 2 milioni di movimenti, per il volume monetario di 66,6 miliardi di euro. A fronte della diminuzione del numero dei movimenti (-11,4%), il volume monetario trattato presenta l incremento di 2,8 miliardi di euro (+4,4%), dovuto essenzialmente allo sviluppo dei servizi di pagamento delle imposte, regolate a mezzo dei modelli telematici F23 e F24, che hanno determinato l incremento dei volumi trattati di 3,1 miliardi di euro. L attività di trasferimento fondi tra le società e tra queste e il sistema bancario è stata caratterizzata dalla sostanziale stazionarietà del numero dei movimenti; i volumi monetari trattati hanno registrato la flessione di 5,7 miliardi di euro. I servizi di rendicontazione elettronica, che consentono alle società clienti di ricevere giornalmente in via telematica la movimentazione dei conti intrattenuti presso Sofid, presso Eni e presso il sistema bancario, hanno riguardato 2,9 milioni di movimenti. I servizi di emissione e gestione delle carte di pagamento, emesse da Sofid a supporto delle attività di distribuzione petrolifera del Gruppo, hanno registrato significativi sviluppi nel corso del 2007, con l avvio operativo, a far data dal 1 ottobre, delle nuove carte di pagamento Multicard Routex, sostitutive delle carte fuel, emesse con il marchio Agip. Complessivamente, al 31 dicembre 2007 le carte in circolazione, rilasciate prevalentemente ad aziende di autotrasporto, pubbliche amministrazioni e imprese, erano pari a 767 mila, contro le 686 mila in circolazione al 31 dicembre Relativamente ai servizi di leasing, al 31 dicembre 2007 Sofid aveva in essere contratti di locazione finanziaria e operativa del valore residuo di 76,7 milioni di euro. La composizione per tipologia di bene locato è la seguente, posta a raffronto con quella dell esercizio 2006: Valore % Valore % residuo dei sull importo residuo dei sull importo contratti residuo dei contratti residuo dei (in milioni di ) contratti (in milioni di ) contratti Immobili 4,3 5,61% 9,8 8,56% Impianti, macchinari e natanti ,5 17,05% Attrezzature informatiche 55,0 71,71% 45,3 39,60% Automezzi e autovetture 17,4 22,69% 39,8 34,79% Totale 76,7 100,00% 114,4 100,00% La riduzione del valore residuo dei contratti, di complessivi 37,7 milioni di euro, è dovuta, oltre che al rimborso delle rate giunte a naturale scadenza, alla prosecuzione delle azioni volte al riorientamento della presenza della Società nei settori a maggiore interesse strategico, tenuto conto anche dei vincoli posti dal contenimento della esposizione verso il Gruppo Eni entro i limiti di concentrazione dei rischi previsti dalla normativa di vigilanza. Nel settore immobiliare, da segnalare la risoluzione anticipata dei contratti di locazione finanziaria in essere con Padana Assicurazioni SpA, del valore residuo di 0,9 milioni di euro, nonché il riscatto anticipato, da parte di Ecologia e Ambiente SpA, di immobili del valore residuo di 1,7 milioni di euro; le rate giunte a scadenza sono state di 2,9 milioni di euro. 12

14 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / A N DA M E N TO O P E R AT I VO Nel settore impiantistico, è stato definito, con Ecologia e Ambiente SpA, il riscatto anticipato dei contratti relativi alle Torri Biologiche di Ravenna, del valore residuo di 12,6 milioni di euro, mentre è giunto a scadenza il contratto relativo alla piattaforma Scarabeo di Saipem, del valore residuo di 6,9 milioni di euro. Nel settore autovetture e automezzi, in linea con l obiettivo del totale disimpegno dal comparto, nel corso del 2007 è stato concordato con società del Gruppo, tra cui Snam Rete Gas e Italgas, il riscatto anticipato dei mezzi locati da Sofid; il valore residuo dei contratti è diminuito di 22,4 milioni di euro, di cui 11,5 milioni di euro per riscatti anticipati. Nel settore delle attrezzature informatiche, il valore residuo dei contratti è passato da 45,3 milioni di euro a 55 milioni di euro al 31 dicembre 2007, per effetto soprattutto dei nuovi contratti, entrati a decorrenza a dicembre 2007 (19,3 milioni di euro), di cui la maggior parte stipulati con Eni SpA (17,8 milioni di euro). Relativamente alle altre attività di intermediazione finanziaria, al 31 dicembre 2007 Sofid aveva in essere prestiti ai dipendenti del Gruppo Eni, in forza di accordi sindacali, per complessivi 15,3 milioni di euro (15,6 milioni al 31 dicembre 2006). Al 31 dicembre 2007 erano attivi prestiti, di cui 602 per acquisti di casa e per acquisti di autovetture o per altre specifiche esigenze. I prestiti sono supportati da garanzie ipotecarie o dal fondo trattamento di fine rapporto di lavoro. Nel campo dei servizi contabili transazionali e specialistici, coerentemente con l obiettivo dell accentramento in Sofid dei servizi contabili nell interesse delle società italiane del Gruppo, a far data dal 1 maggio 2007, sono stati attivati i servizi transazionali e specialistici per conto di Polimeri Europa SpA, a seguito dell acquisizione del ramo d azienda amministrativo della società, avvenuta in pari data. Dal 1 gennaio, a seguito dell incorporazione di Enifin SpA in Eni, i servizi contabili sono stati estesi alla incorporata, assicurandone l integrazione nella Capogruppo. Sono stati inoltre attivati i servizi contabili per la neo costituita società per il trading petrolifero Eni Trading & Shipping, per le società di commercializzazione del gas, Siciliana Gas Clienti e Napoletana Gas Clienti, e per Agi SpA. È stata inoltre assicurata l integrazione dei servizi di Big Bon Distribuzione SpA in Agip Rete SpA, in seguito alla operazione di fusione delle due società. Nella tabella che segue sono rappresentati i volumi di attività sviluppati nel campo dei servizi contabili transazionali e specialistici, posti a raffronto con quelli erogati nell esercizio Servizi Contabili Differenza Servizi Transazionali n. fatture attive trattate (*) n. fatture passive trattate ( ) Servizi Specialistici n. movimenti di libro giornale (*) Comprese bollette gas per 26,7 milioni nel 2007 e 23 milioni nel Nel campo dei servizi di supporto all e-business, è ormai a regime la nuova piattaforma ENITER, integrata con i servizi di dispatching e con i servizi di pubblicazione documenti sul Portale e-finance. Il potenziamento e la revisione architetturale della piattaforma hanno consentito di mettere a disposizione del Gruppo capacità incrementali di trattamento e inoltro documenti, soprattutto a supporto delle esigenze commerciali delle società del Gruppo. I servizi di dispatching hanno interessato documenti, a fronte di documenti nel 2006, e riguardano prevalentemente l invio multicanale di documenti amministrativi verso le controparti commerciali di Eni Divisione R&M. La piattaforma ENITER ha inoltre consentito il trattamento di flussi di dati che hanno impegnato circa Megabytes ( Megabytes nel 2006), di cui le componenti più significative sono relative all acquisizione e inoltro al circuito Lottomatica dei dati relativi a 16,7 milioni di bollette del gas, nell ambito dell accordo raggiunto con Eni Divisione G&P per il regolamento monetario delle transazioni della clientela consumer; l acquisizione, da providers esterni, dei flussi di dati relativi alle transazioni regolate a mezzo carta dalla clientela di Eni Divisione R&M, per la loro integrazione nel sistema di contabilità e di regolamento di Sofid e nei sistemi della Divisione; l acquisizione dei flussi di dati relativi alle bollette ricevute da terzi, in particolare da distributori di energia elettrica e da gestori telefonici, per la loro contabilizzazione e pagamento nell interesse delle società del Gruppo. 13

15 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / A N DA M E N TO O P E R AT I VO La piattaforma consente inoltre l acquisizione e l invio al sistema bancario dei flussi dispositivi relativi alle operazioni di incasso e pagamento contabilizzate e regolate da Sofid per conto delle società del Gruppo. I servizi di Terza parte fidata, relativi al rilascio e alla gestione delle firme digitali e dei certificati elettronici, hanno segnato un ulteriore sviluppo, con la distribuzione di certificati, a fronte di certificati rilasciati nel Servizi di supporto all e-business Differenza EDI n. documenti spediti altri flussi trattati (Megabytes) TPF n. certificati

16 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / R E N D I C O N TO E C O N O M I C O Rendiconto economico Il conto economico dell esercizio 2007 si è chiuso con l utile di 138,9 milioni di euro, a fronte dell utile di 6,2 milioni di euro conseguito nel precedente esercizio. (milioni di euro) Differenza Ricavi netti da servizi 128,0 118,3 9,7 Costi del personale (60,2) (62,8) 2,6 Altri costi amministrativi (52,7) (41,9) (10,8) Ammortamenti (6,2) (8,5) 2,3 Costi di struttura (119,1) (113,2) (5,9) Margine Industriale 8,9 5,1 3,8 Margine finanziario 8,4 6,7 1,7 Altri proventi/oneri di gestione - 1,1 (1,1) Risultato operativo 17,3 12,9 4,4 Proventi/oneri da partecipazioni 129,9 0,9 129,0 Risultato ante imposte 147,2 13,8 133,4 IRAP (3,2) (4,0) 0,8 IRES (5,1) (3,6) (1,5) Risultato netto 138,9 6,2 132,7 L utile ante imposte è pari a 147,2 milioni di euro e segna l incremento di 133,4 milioni di euro, dovuto in gran parte all aumento dei proventi da partecipazioni e titoli azionari (129 milioni di euro), per effetto della distribuzione, da parte della controllata Padana Assicurazioni, degli utili dell esercizio 2006, degli utili di esercizi precedenti, nonché dell acconto sui dividendi dell esercizio 2007, in relazione al riassetto straordinario del portafoglio assicurativo attuato nell esercizio e delle connesse diminuite esigenze di patrimonializzazione della società. L utile operativo, pari a 17,3 milioni di euro, presenta l incremento di 4,4 milioni di euro, dovuto per 3,8 milioni di euro all incremento del margine industriale e per 1,7 milioni di euro all incremento del margine finanziario, che hanno più che compensato la riduzione dei proventi diversi di 1,1 milioni di euro. 15

17 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / R E N D I C O N TO E C O N O M I C O L andamento delle diverse componenti dell utile operativo è di seguito analizzato. I ricavi netti da servizi ammontano a 128 milioni di euro, superiori di 9,7 milioni di euro rispetto al consuntivo Alla crescita dei ricavi hanno concorso tutti i principali settori di attività, ad eccezione dei servizi di leasing, in relazione alla prosecuzione delle azioni di riduzione selettiva del portafoglio. (milioni di euro) Differenza Ricavi da servizi finanziari 27,7 25,6 2,1 Costi bancari (5,4) (5,6) 0,2 Ricavi netti da servizi finanziari 22,3 20,0 2,3 Ricavi da servizi di leasing 46,4 66,2 (19,8) Costi diretti (41,3) (59,5) 18,2 Ricavi netti da servizi di leasing 5,1 6,7 (1,6) Ricavi da servizi contabili 86,9 83,7 3,2 Ricavi per prestazioni aggiuntive 8,0 2,4 5,6 Ricavi da servizi di supporto all'e-business 7,3 6,3 1,0 Costi per postel (2,4) (1,6) (0,8) Ricavi netti da serv. di supp. all'e-business 4,9 4,7 0,2 Ricavi da servizi diversi 0,8 0,8 - Totale 128,0 118,3 9,7 I ricavi netti dei servizi finanziari ammontano complessivamente a 22,3 milioni di euro, con l incremento di 2,3 milioni di euro, dovuto essenzialmente all aumento dei ricavi relativi ai servizi di emissione e gestione delle carte di pagamento. Nel campo dei servizi di regolamento monetario delle transazioni, i ricavi netti dei servizi di incasso ammontano a 6,7 milioni di euro, con la diminuzione di 0,6 milioni di euro; i ricavi netti dei servizi di pagamento, pari a 6,4 milioni di euro, risultano superiori di 0,5 milioni di euro a quelli del L andamento dei ricavi riflette l andamento dei volumi monetari regolati, a fronte di tariffe dei servizi sostanzialmente invariate. I ricavi relativi alla emissione e gestione delle carte di pagamento, pari a 7,2 milioni di euro, presentano l incremento di 2,3 milioni di euro, su cui ha influito essenzialmente la revisione dei corrispettivi definiti con Eni Divisione R&M, per tenere conto delle implementazioni di piattaforma e delle nuove funzionalità realizzate e attivate da Sofid nell ambito del processo di trasformazione delle carte fuel nelle nuove carte di credito purchasing. I ricavi da servizi di rendicontazione elettronica e di gestione conti correnti e i ricavi da servizi complementari ammontano complessivamente a 1,9 milioni di euro, sostanzialmente in linea con quelli del I ricavi netti da servizi di leasing sono pari a 5,1 milioni di euro e segnano la diminuzione di 1,6 milioni di euro, legata alla politica di graduale disimpegno dai settori a ridotto interesse strategico. I ricavi lordi si riferiscono a canoni di locazione per 33,2 milioni di euro, a canoni attivi per il subnoleggio di beni strumentali per 0,7 milioni di euro e a servizi di manutenzione e assistenza per 12,4 milioni di euro. I costi diretti riguardano ammortamenti finanziari e operativi per 28,8 milioni di euro, canoni passivi per il noleggio di beni strumentali per 0,7 milioni di euro e altri costi operativi sostenuti per l erogazione dei servizi di manutenzione e assistenza per 11,8 milioni di euro. I ricavi dei servizi contabili transazionali e specialistici, al netto delle prestazioni aggiuntive, ammontano a 86,9 milioni di euro, con l aumento di 3,2 milioni di euro, dovuto essenzialmente agli effetti della estensione dei servizi a Syndial SpA, a far data dal 1 novembre 2006, e a Polimeri Europa SpA, a far data dal 1 maggio Nel 2007, Sofid ha erogato prestazioni aggiuntive, richieste da società del Gruppo, non contemplate dai contratti di servizio, per 8 milioni di euro, contro 2,4 milioni di euro nel I ricavi netti dei servizi di supporto all e-business, relativi prevalentemente al trattamento e invio di documenti in formato elettronico a terzi, nell interesse delle società del Gruppo, sono pari a 4,9 milioni di euro e segnano l incremento di 0,2 milioni di euro. All aumento dei ricavi lordi, soprattutto verso Eni Divisione R&M (1 milione di euro) e verso Eni Divisione G&P (0,4 milio- 16

18 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / R E N D I C O N TO E C O N O M I C O ni di euro), si è accompagnata la diminuzione dei ricavi per servizi resi alla Italiana Petroli SpA (-0,6 milioni di euro), cessati a far data dal 1 aprile 2007; i costi sostenuti per l inoltro dei documenti hanno segnato l aumento di 0,8 milioni di euro, a causa delle lievitazione delle tariffe applicate da Poste Italiane e all aumento dei documenti spediti. I ricavi diversi, pari a 0,8 milioni di euro, si riferiscono essenzialmente agli addebiti alle società partecipate per prestazioni rese (legale, segreteria societaria e amministrazione del personale). I costi del personale ammontano a 60,2 milioni di euro, inferiori di 2,6 milioni di euro a quelli dell esercizio Tali costi comprendono gli oneri sostenuti dalla Società per esodi incentivati di personale pari a 3,7 milioni di euro (6,7 milioni di euro nel 2006) e scontano gli effetti positivi (1,3 milioni di euro) del ricalcolo, in base alla nuova normativa, del fondo benefici ai dipendenti. Al netto delle poste straordinarie, il costo del lavoro ammonta a 57,8 milioni di euro, superiore di 1,7 milioni di euro al corrispondente ammontare dell esercizio 2006 (56,1 milioni di euro). L incremento è da ricondurre alla variazione della forza media in servizio, passata da 937 risorse del 2006 a 968 risorse; il costo unitario medio del lavoro è rimasto sostanzialmente stazionario, soprattutto per effetto della modifica del mix del personale, tra cui la diminuzione del numero medio dei dirigenti, sceso da 32 a 25 unità. La forza in servizio al 31 dicembre 2007 è di 959 unità e presenta il decremento, rispetto a quella in essere al 31 dicembre 2006, di 3 unità. È significativo rilevare che l incremento di organico verificatosi nel novembre 2006 e nel maggio 2007, in conseguenza della acquisizione dei rami d azienda amministrativi di Syndial e di Polimeri Europa (complessivamente 88 risorse), è stato interamente riassorbito nel corso dell esercizio, attraverso le azioni di razionalizzazione delle strutture e di efficienza dei processi, che hanno consentito prepensionamenti ed esodi incentivati di personale e la liberazione di risorse, ricollocate presso altre società del Gruppo Eni. Le variazioni intervenute nel 2007 sono di seguito riepilogate: Aumenti 94 Diminuzioni (97) Gli incrementi, per complessive 94 unità, sono dovuti a: acquisizione del ramo d azienda amministrativo di Polimeri Europa (51 unità), assunzioni (12 unità), trasferimenti da società del Settore (13 unità) e del Gruppo (18 unità). Le diminuzioni, di complessive 97 unità, riguardano trasferimenti ad altre società del Gruppo (48 unità) e del Settore (1 unità), esodi agevolati di personale (44 unità), altre uscite (4 unità). Gli altri costi amministrativi, pari a 52,7 milioni di euro, presentano la seguente composizione: (milioni di euro) Differenza Costi informatici, telematici e telefonici 22,9 21,9 1,0 Costi per prestazioni aggiuntive 7,9 1,7 6,2 Locazioni e servizi immobiliari 7,1 6,6 0,5 Oneri accessori di personale 4,1 4,1 - Prestazioni di lavoro interinale 1,0 0,6 0,4 Emolumenti e prestaz. professionali diverse 3,6 3,3 0,3 Altri costi generali 5,2 3,3 1,9 Imposte indirette non recuperabili 0,9 0,4 0,5 Totale 52,7 41,9 10,8 17

19 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / R E N D I C O N TO E C O N O M I C O I costi informatici e telematici, pari a 22,9 milioni di euro, si riferiscono ai costi di gestione e manutenzione delle infrastrutture (11 milioni di euro), dei sistemi di supporto ai servizi contabili (7,2 milioni di euro), ai servizi finanziari e di EDI (3,5 milioni di euro), nonché ai costi delle telecomunicazioni (1,2 milioni di euro). L incremento di 1 milione di euro è dovuto essenzialmente all aumento dei costi di application management nell area dei servizi finanziari e di EDI, soprattutto in relazione all avvio della nuova piattaforma di gestione delle carte di pagamento Multicard Routex. I costi informatici relativi a prestazioni di terzi, sostenuti da Sofid nell ambito di progetti implementativi dei sistemi contabili realizzati su richiesta delle società del Gruppo, ammontano a 7,9 milioni di euro (1,7 milioni di euro nel 2006). Le rettifiche di valore delle immobilizzazioni tecniche, materiali ed immateriali, sono pari a 6,2 milioni di euro e riguardano, per 1,9 milioni di euro, la piattaforma di supporto ai servizi contabili transazionali e specialistici; per 2,8 milioni di euro, la piattaforma di supporto ai servizi finanziari e di e-business; per 1,5 milioni di euro investimenti in hardware, software e arredi per il funzionamento di Sofid. Gli ammortamenti relativi a investimenti entrati in esercizio entro il 31 dicembre 2006 ammontano a 5 milioni di euro, mentre la quota relativi ai nuovi investimenti è pari a 1,2 milioni di euro. Il margine finanziario, pari a 8,4 milioni di euro, presenta l aumento di 1,7 milioni di euro, dovuto al combinato concorso dei seguenti fattori: incremento degli interessi e proventi netti derivanti dagli impieghi in titoli a reddito fisso, passati da 2,8 milioni di euro a 5,9 milioni di euro, per effetto, oltre che dell incremento dei tassi medi di rendimento, dell aumento della consistenza media del portafoglio (da 94,9 milioni di euro del 2006 a 146 milioni di euro); incremento (1,4 milioni di euro) degli interessi attivi percepiti a fronte dei finanziamenti erogati ai dipendenti del Gruppo Eni e alla controllata Serfactoring, in relazione alla aumentata esposizione media di quest ultima; riduzione (1,5 milioni di euro) degli interessi attivi netti relativi alle attività di leasing, in relazione alla diminuzione dell attività; incremento (0,8 milioni di euro) delle commissioni passive per fattorizzazione di fatture relative ai canoni di leasing; incremento (0,2 milioni di euro) degli interessi attivi verso enti finanziari e banche; riduzione (0,7 milioni di euro) degli interessi attivi sui crediti verso l Erario, per effetto dell intervenuto rimborso della quota interessi di un credito IRPEG e ILOR, risalente al I proventi netti da partecipazioni e titoli azionari ammontano a 129,9 milioni di euro e sono così composti: (milioni di euro) Differenza Dividendi: Padana Assicurazioni 129,4-129,4 Serfactoring 0,5 1,0 (0,5) Banca UBAE - 0,3 (0,3) Totale dividendi 129,9 1,3 128,6 Plusvalenze e svalutazioni: Svalutazione Sofid Sim - (0,4) 0,4 Totale plusvalenze e svalutazioni - (0,4) 0,4 Proventi e oneri da partecipazioni 129,9 0,9 129,0 I dividendi incassati dalla Padana Assicurazioni ammontano a 129,4 milioni di euro; a seguito del trasferimento a Eni Insurance Ltd del portafoglio rischi industriali, la società ha distribuito a titolo di dividendo agli azionisti l utile dell esercizio 2006 e parte degli utili portati a nuovo, accantonati in esercizi precedenti (100,2 milioni di euro, di cui 73,4 milioni di euro di pertinenza di Sofid), nonché l acconto sull utile dell esercizio 2007 di 76,5 milioni di euro (56 milioni di euro la quota di competenza Sofid). Le imposte dell esercizio ammontano a 8,3 milioni di euro, superiori di 0,7 milioni di euro rispetto a quelle del La composizione è la seguente: (milioni di euro) IRES (5,1) IRAP (3,2) Totale (8,3) 18

20 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / S I T U A Z I O N E P AT R I M O N I A L E Situazione patrimoniale (milioni di euro) Differenza FONTI Mezzi propri 280,0 209,8 70,2 Fondi benefici ai dipendenti 17,4 18,8 (1,4) Finanziamenti per attività di leasing 4,6 24,0 (19,4) TOTALE FONTI 302,0 252,6 49,4 IMPIEGHI Immobilizzazioni: Partecipazioni 2,5 21,9 (19,4) Attività in via di dismissione 19,4 19,4 Avviamento 0,4 0,2 0,2 Immobilizzazioni tecniche a uso aziendale 37,7 19,2 18,5 Immobilizzazioni tecniche in locazione operativa 71,5 75,0 (3,5) 131,5 116,3 15,2 Attività finanziarie disponibili per la vendita 179,2 104,4 74,8 Crediti per attività di leasing finanziario 5,3 38,0 (32,7) Finanziamenti a Serfactoring e a dipendenti del Gruppo 66,3 66,7 (0,4) Raccolta da soc. del Gruppo finalizzata ai finanziamenti (10,9) (12,2) 1,3 60,7 92,5 (31,8) Capitale Circolante Netto (34,0) (43,0) 9,0 Posizione finanziaria netta verso Eni, Banche e Clientela: a vista (29,3) 108,6 (137,9) a scadere (6,2) (126,2) 120,0 (35,5) (17,6) (17,9) TOTALE IMPIEGHI 302,0 252,6 49,4 Dall esame della situazione patrimoniale emerge l incremento dei mezzi propri di 70,2 milioni di euro, derivante dall utile di periodo (138,9 milioni di euro), dall incremento delle riserve da valutazione dei titoli (0,2 milioni di euro) e dall effetto positivo sul patrimonio netto del fair value sulle stock option (0,2 milioni di euro), al netto del versamento agli azionisti dei dividendi 2006 e dell acconto sui dividendi dell esercizio 2007, per il totale di 69,1 milioni di euro. In particolare, a seguito della delibera assembleare del 23 aprile 2007, Sofid ha distribuito agli azionisti dividendi a valere sull utile dell esercizio 2006 per 4,9 milioni di euro. A seguito della distribuzione di dividendi straordinari da parte di Padana Assicurazioni, la Società, sulla base della situazione patrimoniale al 30 aprile 2007, ha versato agli azionisti acconti sui dividendi, a valere sull utile dell esercizio 2007, per 64,2 milioni di euro. L operazione è stata approvata dal Consiglio di Amministrazione nella riunione del 21 giugno

21 S O C I E T À S O F I D B I L A N C I O / S I T U A Z I O N E P AT R I M O N I A L E I finanziamenti si riferiscono a prestiti erogati da Eni SpA, finalizzati all attività di leasing. Il decremento (19,4 milioni di euro) è dovuto al rimborso delle rate giunte a scadenza e al rimborso anticipato di parte del capitale residuo finanziato. Gli impieghi in partecipazioni, di 2,5 milioni di euro, riguardano essenzialmente la Serfactoring, a seguito della riclassifica della partecipazione in Padana Assicurazioni (19,4 milioni di euro) nella voce Attività in via di dismissione. La voce avviamento presenta l incremento di 0,2 milioni di euro, corrispondente all avviamento riconosciuto al ramo d azienda amministrativo acquisito da Polimeri Europa. Le immobilizzazioni tecniche a uso aziendale, pari a 37,7 milioni di euro, si riferiscono, per 23 milioni di euro, a immobili strumentali, in precedenza concessi in locazione finanziaria a Padana Assicurazioni o acquisite da quest ultima e per 14,7 milioni di euro a infrastrutture di supporto alla gestione dei servizi. Le immobilizzazioni tecniche concesse in locazione operativa, pari a 71,5 milioni di euro, segnano la riduzione di 3,5 milioni di euro, per effetto del combinato concorso degli ammortamenti di periodo (28,7 milioni di euro), degli investimenti realizzati (35,8 milioni di euro) e delle dismissioni (10,6 milioni di euro), dovute in parte al riscatto di attrezzature informatiche da parte della clientela e in parte alla riconsegna ai fornitori di automezzi e autovetture. Gli ammortamenti relativi ai beni concessi in locazione alle società clienti sono riclassificati nel conto economico a riduzione dei ricavi lordi. Le attività finanziarie disponibili per la vendita (179,2 milioni di euro) si riferiscono a titoli a reddito fisso e variabile quotati (171,2 milioni di euro) e alla partecipazione minoritaria (5,39%) posseduta in Banca UBAE (8 milioni di euro). Gli impieghi in titoli aumentano di 74,8 milioni di euro per effetto del temporaneo impiego della liquidità formatasi nella seconda parte dell anno, in relazione alla parziale ritenzione dei dividendi incassati dalla Padana Assicurazioni e alla risoluzione anticipata di importanti contratti di locazione finanziaria. I rimborsi di titoli giunti a scadenza ammontano a 149,3 milioni di euro, mentre le nuove sottoscrizioni ammontano a 221,8 milioni di euro. Le altre variazioni si riferiscono principalmente alla valutazione al fair value dei titoli quotati e agli utili da negoziazione. I crediti per attività di leasing finanziario ammontano a 5,3 milioni di euro, inferiori di 32,7 milioni di euro rispetto al La riduzione è dovuta oltre che al naturale decorso dei contratti (11,6 milioni di euro), alla risoluzione anticipata di contratti per 21,1 milioni di euro. I finanziamenti a dipendenti e a Serfactoring ammontano complessivamente a 66,3 milioni di euro e si riferiscono per 15,3 milioni di euro ai prestiti concessi ai dipendenti del Gruppo, la cui copertura è stata assicurata, per 10,9 milioni di euro, da operazioni di provvista effettuate con le società di appartenenza dei dipendenti. Il finanziamento alla Serfactoring ammonta a 51 milioni di euro. Il capitale circolante netto è negativo per 34 milioni di euro ed è costituito dal saldo dei crediti e debiti derivante dall attività di funzionamento e dai risconti passivi legati all attività di leasing operativo (9,1 milioni di euro), dovuti a canoni di locazione fatturati anticipatamente, di competenza degli esercizi futuri. La posizione finanziaria netta a vista è negativa per 29,3 milioni di euro ed è costituita: per 7,8 milioni di euro dal saldo passivo del conto corrente pooler intrattenuto con Eni e per 33,3 milioni di euro, dal saldo positivo dei conti correnti di corrispondenza con il sistema bancario non ancora trasferiti in cash pooling. Concorre inoltre alla formazione della posizione finanziaria netta a vista il saldo negativo (54,8 milioni di euro) temporaneamente formatosi nel conto corrente ordinario intrattenuto con Eni, nel quale confluiscono le transazioni proprie di Sofid. Tale posizione è stata per la gran parte riassorbita nel mese di gennaio, per effetto delle entrate finanziarie rivenienti dalla vendita di titoli in portafoglio e dal rimborso di obbligazioni giunte a scadenza. La posizione finanziaria a scadere (-6,2 milioni di euro) è costituita dal saldo negativo delle posizioni attive e passive verso Eni, il sistema bancario e la clientela per le operazioni di incasso e pagamento contabilizzate e non ancora giunte a scadenza alla data del 31 dicembre

eni adfin eni adfin eniadfin.it B ila ncio di Esercizio 2009 Bilancio di Esercizio 2009

eni adfin eni adfin eniadfin.it B ila ncio di Esercizio 2009 Bilancio di Esercizio 2009 eni adfin Bilancio di Esercizio 2009 Bilancio di esercizio 2009 Relazione e bilancio d esercizio di Eni adfin Relazione sulla gestione 6 Lettera agli Azionisti 11 Andamento operativo 17 Commento ai risultati

Dettagli

8 Andamento operativo. 14 Commento ai risultati economico-finanziari. 20 Situazione patrimoniale. 24 Evoluzione prevedibile della gestione.

8 Andamento operativo. 14 Commento ai risultati economico-finanziari. 20 Situazione patrimoniale. 24 Evoluzione prevedibile della gestione. Bilancio di esercizio 2011 Relazione e bilancio d esercizio di Eni Adfin Relazione sulla gestione 8 Andamento operativo 14 Commento ai risultati economico-finanziari 20 Situazione patrimoniale 24 Evoluzione

Dettagli

eni adfin eni adfin www.eniadfin.it B ila ncio di Esercizio 2010 Bilancio di Esercizio 2010

eni adfin eni adfin www.eniadfin.it B ila ncio di Esercizio 2010 Bilancio di Esercizio 2010 eni adfin Bilancio di Esercizio 2010 Missione Eni Administration & Financial Service SpA Eni Adfin è un intermediario finanziario abilitato a operare nei confronti del pubblico. La società è iscritta nell'elenco

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2011 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha consentito - insieme ai benefici fiscali

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009 SOCIETÀ PER AZIONI Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE:

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: Approvati dal Consiglio di Amministrazione i risultati dei primi nove mesi del 2010. Utile e margini operativi in forte crescita. Ricavi Consolidati: Euro 620,9 milioni (+11,3%

Dettagli

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione al 30 giugno 2009 SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Risultati preliminari di bilancio consolidati al 31 dicembre 2015

COMUNICATO STAMPA Risultati preliminari di bilancio consolidati al 31 dicembre 2015 Società per Azioni con Sede Legale in Cagliari Viale Bonaria, 33 Codice fiscale e n di iscrizione al Registro delle Imprese di Cagliari 01564560900 Partita IVA 01577330903 Iscrizione all Albo delle Banche

Dettagli

8 Andamento operativo. 13 Commento ai risultati economico-finanziari. 19 Situazione patrimoniale. 23 Evoluzione prevedibile della gestione.

8 Andamento operativo. 13 Commento ai risultati economico-finanziari. 19 Situazione patrimoniale. 23 Evoluzione prevedibile della gestione. Bilancio di esercizio 2012 Relazione e bilancio d esercizio di Eni Adfin Relazione sulla gestione 8 Andamento operativo 13 Commento ai risultati economico-finanziari 19 Situazione patrimoniale 23 Evoluzione

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2012 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha permesso unitamente ai benefici fiscali

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L utile di periodo evidenzia un sostanziale pareggio, al netto dell accantonamento per 87,5 /milioni a Fondo Rischi Finanziari Generali, destinato alla copertura del

Dettagli

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 VENDITE NETTE: 222,6 milioni (+39,0%) - 160,2 milioni nel primo trimestre 2014 EBITDA: 43,5 milioni (+35,8%) pari al 19,5%

Dettagli

In particolare nel 2009 sono stati distribuiti dividendi alla Capogruppo per 51,4 /mln.

In particolare nel 2009 sono stati distribuiti dividendi alla Capogruppo per 51,4 /mln. Risultati ed andamento della gestione L esercizio in esame rileva un risultato economico positivo che conferma l equilibrio economico della Capogruppo nel compimento della propria attività di holding.

Dettagli

Commento ai risultati economico-finanziari di Eni SpA

Commento ai risultati economico-finanziari di Eni SpA Commento ai risultati economico-finanziari di Eni SpA Operazioni straordinarie Nel 2010 sono state effettuate le seguenti operazioni straordinarie: - fusione di Messina Fuels SpA; l atto di fusione è stato

Dettagli

2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto)

2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto) 2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto) 2.1. Dati significativi di gestione Nelle pagine che seguono sono rappresentate le principali grandezze economico-patrimoniali, ottenute dalla

Dettagli

ANDAMENTO DEL GRUPPO POLIGRAFICI PRINTING AL 30 SETTEMBRE

ANDAMENTO DEL GRUPPO POLIGRAFICI PRINTING AL 30 SETTEMBRE Comunicato Stampa In data 11 novembre 2015 si è riunito a Bologna il Consiglio di Amministrazione di Poligrafici Printing S.p.A. per l approvazione della relazione trimestrale al 30 settembre 2015: Ricavi

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015

RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 COMUNICATO STAMPA RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 VENDITE NETTE: 681,9 milioni (+33,7%) - 510,1 milioni nei primi nove mesi del 2014 EBITDA: 141,3 milioni (+33,7%) pari al 20,7% delle

Dettagli

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007)

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007) CREDITO BERGAMASCO: il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale. Crescono i ricavi. Continua espansione dei prestiti a piccole e medie imprese e della raccolta diretta complessiva.

Dettagli

Alerion Industries S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2003

Alerion Industries S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2003 Alerion Industries S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2003 Indice pag. Premessa 3 Valore e costi della produzione consolidati 4 Posizione finanziaria netta consolidata 5 Note di commento 6 Stato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA BANCA POPOLARE DI SPOLETO SPA: CIRCOLARE BANCA D ITALIA. BILANCIO 2005.

COMUNICATO STAMPA BANCA POPOLARE DI SPOLETO SPA: CIRCOLARE BANCA D ITALIA. BILANCIO 2005. COMUNICATO STAMPA BANCA POPOLARE DI SPOLETO SPA: CIRCOLARE BANCA D ITALIA. BILANCIO 2005. In data 3 aprile u.s. la Banca d Italia ha emanato una circolare a tutti gli intermediari creditizi con cui disciplina

Dettagli

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Nel primo semestre 2015 il Gruppo Cairo Communication ha continuato a conseguire risultati positivi nei suoi settori tradizionali (editoria

Dettagli

1 Relazione sulla gestione

1 Relazione sulla gestione Settore Bancario Andamento della gestione del Gruppo Unipol Banca Il 2013 è stato un anno caratterizzato da profondi cambiamenti che hanno riguardato sia la struttura direzionale della banca che la composizione

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%)

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013 Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) Commissioni nette 41,1 mln di euro (-5,6%1*) Margine di intermediazione

Dettagli

CHL S.P.A. Sede in Firenze, Via di Novoli n. 7. Capitale Sociale sottoscritto e versato Euro 1.153.639, 20

CHL S.P.A. Sede in Firenze, Via di Novoli n. 7. Capitale Sociale sottoscritto e versato Euro 1.153.639, 20 CHL S.P.A. Sede in Firenze, Via di Novoli n. 7 Capitale Sociale sottoscritto e versato Euro 1.153.639, 20 Iscritta alla Sezione Ordinaria del Registro delle Imprese di Firenze al n. 68220/ Tribunale di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio Consolidato al 31 dicembre 2005 redatto secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio Consolidato al 31 dicembre 2005 redatto secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Sede Legale Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede Amministrativa e Direzione Generale Sassari - Viale Umberto 36 Capitale Sociale Euro 147.420.075,00 i.v. Codice fiscale e numero di

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO RATTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RATTI S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2012 RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 La contabilità esterna Il conto economico La redazione del documento finale di bilancio

Dettagli

GRUPPO RELAZIONE TRIMESTRALE AL 30 SETTEMBRE 2000

GRUPPO RELAZIONE TRIMESTRALE AL 30 SETTEMBRE 2000 GRUPPO RELAZIONE TRIMESTRALE AL 30 SETTEMBRE 2000 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 14 NOVEMBRE 2000 INDICE Organi societari Gabetti Holding S.p.A....pag. 2 Struttura del Gruppo Gabetti al 30 settembre

Dettagli

In merito ai punti all ordine del giorno della parte Ordinaria, l Assemblea ha deliberato:

In merito ai punti all ordine del giorno della parte Ordinaria, l Assemblea ha deliberato: ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA VENETO BANCA I Soci hanno approvato il bilancio al 31 dicembre 2014 e nominato quattro Consiglieri di Amministrazione. Si è svolta oggi a Villa Spineda, a Venegazzù

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

Informazioni sul Conto economico

Informazioni sul Conto economico Informazioni sul Conto economico Ricavi 5.a Ricavi delle vendite e delle prestazioni - Euro 327,6 milioni I Ricavi delle vendite e delle prestazioni sono così composti: Vendita di energia - 374,4 (374,4)

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Utile netto consolidato a 75,3 milioni di euro: risente dell andamento negativo

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO S.P.A.

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO S.P.A. ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO S.P.A. Sede ad Annone Veneto (VE), Viale Trieste, n. 11 Capitale sociale: 7.993.843, i.v. Codice fiscale, partita IVA e n. di iscrizione al Registro delle Imprese di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni)

COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni) COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno

Dettagli

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS)

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS) GE Capital Interbanca Corso Venezia 56 20121 Milano T +39 02 77311 F +39 02 784321 COMUNICATO STAMPA GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili

Dettagli

Relazione trimestrale sulla gestione al 31 marzo 2007

Relazione trimestrale sulla gestione al 31 marzo 2007 Relazione trimestrale sulla gestione al 31 marzo 2007 Bologna, 15 maggio 2007 Monrif S.p.A Sede in Bologna - Via Enrico Mattei n. 106 Capitale sociale 78.000.000 interamente versato Registro Imprese di

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA Milano, 15 aprile 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 Bilancio Capogruppo:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 146,6 milioni (ex Euro 134,3 milioni)

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 146,6 milioni (ex Euro 134,3 milioni) COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 NOTA: LA COMPARAZIONE

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale SOCIETÀ PER AZIONI CAPITALE 389.264.707,50 VERSATO - RISERVE 3.188,7 MILIONI SEDE SOCIALE IN MILANO - PIAZZETTA ENRICO CUCCIA, 1 ISCRITTA ALL ALBO DELLE BANCHE. CAPOGRUPPO DEL GRUPPO BANCARIO MEDIOBANCA

Dettagli

I risultati economici del Gruppo nel 1 semestre del 2014 rispetto al 1 semestre 2013:

I risultati economici del Gruppo nel 1 semestre del 2014 rispetto al 1 semestre 2013: I risultati economici del Gruppo nel 1 semestre del 2014 rispetto al 1 semestre 2013: Nei primi sei mesi dell anno, la gestione economica del Gruppo ha generato un risultato della gestione operativa in

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013.

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. Ricavi Operativi Consolidati pari a 15,1 milioni di Euro, +10% rispetto al primo trimestre 2012. EBITDA*

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31.12.2005

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31.12.2005 COMUNICATO STAMPA PREMUDA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31.12.2005 RISULTATI CONSOLIDATI DI GRUPPO AL NETTO QUOTE DI TERZI Utile /mil 25,4 ( /mil 24,8 nel 2004) Cash

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 Corso Matteotti, 9 Milano Tel. 02.780611 Partita Iva 03650800158 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 15 MAGGIO 2003 INDICE Organi societari Gabetti Holding S.p.A....

Dettagli

C o s t r u z i o n i E l e t t r o m e c c a n i c h e B r e s c i a n e R E S O C O N T O I N T E R M E D I O D I G E S T I O N E

C o s t r u z i o n i E l e t t r o m e c c a n i c h e B r e s c i a n e R E S O C O N T O I N T E R M E D I O D I G E S T I O N E C o s t r u z i o n i E l e t t r o m e c c a n i c h e B r e s c i a n e R E S O C O N T O I N T E R M E D I O D I G E S T I O N E AL 31 MARZO 2015 Cembre S.p.A. Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale

Dettagli

De Longhi S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010

De Longhi S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010 De Longhi S.p.A. Organi societari * Consiglio di amministrazione GIUSEPPE DE'LONGHI FABIO DE'LONGHI ALBERTO CLÒ ** RENATO CORRADA ** SILVIA DE'LONGHI CARLO GARAVAGLIA DARIO MELO GIORGIO SANDRI SILVIO SARTORI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 Utile netto a 5,0 milioni di euro (2,5 milioni di euro al 30 giugno 2006, +100%) Margine

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 COMUNICATO STAMPA Scarperia (FI), 30 marzo 2015 ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Dati relativi al bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 Ricavi

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

Riserva da sopraprezzo delle azioni Ammonta al 31 dicembre 2011 a 54.909 migliaia di euro e non presenta variazioni rispetto all esercizio precedente.

Riserva da sopraprezzo delle azioni Ammonta al 31 dicembre 2011 a 54.909 migliaia di euro e non presenta variazioni rispetto all esercizio precedente. 23 Patrimonio netto 31.12.2010 31.12.2011 Capitale sociale 441.411 441.411 Riserva da sopraprezzo azioni 54.909 54.909 Riserva legale 88.282 88.282 Riserva di rivalutazione 2.286 2.286 Riserva per azioni

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale (30 settembre 2003) SOCIETÀ PER AZIONI CAPITALE ¼ 389.275.207,50 VERSATO - RISERVE ¼ 3.189,1 MILIONI SEDE SOCIALE IN MILANO PIAZZETTA ENRICO CUCCIA, 1 ISCRITTA ALL ALBO DELLE BANCHE.

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Approvati dal Consiglio i risultati 2014: il bilancio consolidato 2014 conferma sostanzialmente i risultati già riportati nel resoconto intermedio

Dettagli

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 30.06.2010 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS)

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 30.06.2010 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS) GE Capital Interbanca Corso Venezia 56 20121 Milano T +39 02 77311 F +39 02 784321 COMUNICATO STAMPA GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 30.06.2010 (In conformità ai principi contabili

Dettagli

CREDEM, IL CDA HA APPROVATO I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2013: UTILE +11,2% A/A, CORE TIER 1 AL 10%

CREDEM, IL CDA HA APPROVATO I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2013: UTILE +11,2% A/A, CORE TIER 1 AL 10% CREDEM, IL CDA HA APPROVATO I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2013: UTILE +11,2% A/A, CORE TIER 1 AL 10% Utile netto consolidato a 100,3 milioni di euro, +11,2% a/a; investimenti per lo sviluppo dei canali di

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

CONAFI PRESTITÒ Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio 2008

CONAFI PRESTITÒ Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio 2008 CONAFI PRESTITÒ Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio 2008 Approvata la proposta di autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie Margine di intermediazione consolidato

Dettagli

Prof. Bruno Pirozzi. Anno accademico 2004-2005. Materiale ad uso esclusivamente didattico e con circolazione limitata agli studenti

Prof. Bruno Pirozzi. Anno accademico 2004-2005. Materiale ad uso esclusivamente didattico e con circolazione limitata agli studenti Prof. Bruno Pirozzi Anno accademico 20042005 Materiale ad uso esclusivamente didattico e con circolazione limitata agli studenti PROGRAMMA Ore 60 MODULO 1 1l azienda e il suo insieme :struttura e risorse

Dettagli

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Vendite pari a Euro 40,7 milioni (Euro 41,4 milioni al 31 dicembre 2011) EBITDA negativo per Euro 0,66 milioni (negativo per Euro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Roe consolidato a fine 2007 si attesta al 18,3% (17,5% nel 2006).

COMUNICATO STAMPA. Il Roe consolidato a fine 2007 si attesta al 18,3% (17,5% nel 2006). Capogruppo del Gruppo Bancario CREDITO EMILIANO CREDEM COMUNICATO STAMPA CREDEM, IL CDA APPROVA I RISULTATI DI BILANCIO CONSOLIDATO 2007(1): UTILE A 249,4 MILIONI DI EURO (+18,7%), ROE 18,3%, DIVIDENDO

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Introduzione Ai sensi delle disposizioni contenute nel Codice Civile in tema di bilancio di esercizio e in ottemperanza a quanto previsto dall art. 2427,

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011 RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011 Costante supporto all economia reale dei territori di insediamento: circa 3 miliardi di euro di crediti erogati alle famiglie e alle PMI, in condizioni di liquidità

Dettagli

Consiglio di Amministrazione della Fiat: bilancio 2013 e convocazione dell Assemblea degli Azionisti

Consiglio di Amministrazione della Fiat: bilancio 2013 e convocazione dell Assemblea degli Azionisti Consiglio di Amministrazione della Fiat: bilancio 2013 e convocazione dell Assemblea degli Azionisti Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Mestre, 14 novembre 2011. I risultati in breve

COMUNICATO STAMPA. Mestre, 14 novembre 2011. I risultati in breve COMUNICATO STAMPA Margini in forte crescita e indici di solidità patrimoniale a livelli di assoluta eccellenza: il Gruppo Banca IFIS conferma la validità del modello di business anche in mercati instabili

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BANCA DI ROMAGNA SPA SEDE LEGALE IN FAENZA CORSO GARIBALDI 1. SOCIETÀ APPARTENENTE AL GRUPPO UNIBANCA SPA (ISCRITTO ALL'ALBO DEI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GREENERGYCAPITAL: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2008

COMUNICATO STAMPA GREENERGYCAPITAL: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2008 COMUNICATO STAMPA GREENERGYCAPITAL: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2008 Principali risultati consolidati del primo semestre 2008 Euro/000

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSUNTIVO 31.12.2012

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSUNTIVO 31.12.2012 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSUNTIVO 31.12.2012 La Federazione Italiana Disabilità Intelletiva e Relazionazionale (F.I.S.D.I.R.) è una federazione sportiva Paralimpica, riconosciuta ai fini sportiva

Dettagli

TITOLO. Consiglio di amministrazione del 6 novembre 2013: approvazione del resoconto intermedio di gestione consolidato al 30 settembre 2013.

TITOLO. Consiglio di amministrazione del 6 novembre 2013: approvazione del resoconto intermedio di gestione consolidato al 30 settembre 2013. Società cooperativa per azioni - fondata nel 1871 Sede sociale e direzione generale: I - 23100 Sondrio So - Piazza Garibaldi 16 Iscritta al Registro delle Imprese di Sondrio al n. 00053810149 Iscritta

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

GRUPPO BANCA MARCHE: IL CDA APPROVA I RISULTATI DI BILANCIO DEL PRIMO SEMESTRE 2013

GRUPPO BANCA MARCHE: IL CDA APPROVA I RISULTATI DI BILANCIO DEL PRIMO SEMESTRE 2013 GRUPPO BANCA MARCHE: IL CDA APPROVA I RISULTATI DI BILANCIO DEL PRIMO SEMESTRE 2013 - Risultato economico netto consolidato dei primi sei mesi 2013 pari a -232 milioni di euro (perdita per l esercizio

Dettagli

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A.

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6 Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Milano REA n. 1693279 Codice fiscale e partita Iva: 03508790171 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004. Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004. Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004 Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca I primi tre mesi confermano la crescita registrata nel passato

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2015 che evidenzia:

Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2015 che evidenzia: COMUNICATO STAMPA (redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione finanziaria semestrale

Dettagli

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 COMUNICATO STAMPA GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 UTILE NETTO: Euro 217,5 milioni, +125% MASSE AMMINISTRATE: Euro 49,1 miliardi, +5% RACCOLTA NETTA BANCA MEDIOLANUM: Euro 1.760 milioni CARLO

Dettagli

Approvazione della Relazione Trimestrale al 30.06.2005 da parte del Consiglio di Amministrazione.

Approvazione della Relazione Trimestrale al 30.06.2005 da parte del Consiglio di Amministrazione. 21/07/2005 - Approvazione relazione trimestrale 01.04.2005-30.06.2005 Approvazione della Relazione Trimestrale al 30.06.2005 da parte del Consiglio di Amministrazione. Sommario: Nei primi nove mesi dell

Dettagli

COMUNICATO STAMPA *********

COMUNICATO STAMPA ********* COMUNICATO STAMPA Comunicato ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile Ad integrazione del comunicato stampa diffuso il 20 gennaio 2009, a seguito del Consiglio di Amministrazione della, si rende noto

Dettagli

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso.

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2007 Risultati in crescita e dividendi raddoppiati Fatturato consolidato in crescita del 40,8% a 310,8

Dettagli

Primo semestre 2015 in crescita per il Gruppo Cattolica NEL PRIMO SEMESTRE RACCOLTA PREMI OLTRE I 3 MILIARDI E UTILE A 67 MILIONI (+19,6%)

Primo semestre 2015 in crescita per il Gruppo Cattolica NEL PRIMO SEMESTRE RACCOLTA PREMI OLTRE I 3 MILIARDI E UTILE A 67 MILIONI (+19,6%) Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 RISULTATI CONSOLIDATI Ricavi a 60,5 milioni (69,3 milioni nel 2014) EBITDA 1 a 2,9 milioni (0,4 milioni nel 2014) EBIT 2

Dettagli

Relazione sulla gestione e rendiconto dell esercizio 2011

Relazione sulla gestione e rendiconto dell esercizio 2011 FONDO PENSIONE DEL PERSONALE DOCENTE, TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Sede: Corso Umberto I Napoli 80138 Codice fiscale 95007180631 Iscritto al n. 1423 dell

Dettagli

Gruppo 24 ORE RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE 2009 RICAVI QUOTIDIANI, LIBRI E PERIODICI

Gruppo 24 ORE RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE 2009 RICAVI QUOTIDIANI, LIBRI E PERIODICI Conto economico (31) Ricavi quotidiani, libri e periodici RICAVI QUOTIDIANI, LIBRI E PERIODICI Quotidiano 74.456 82.303 (7.847) -9,5% Periodici 57.387 64.930 (7.543) -11,6% Collaterali 10.069 27.376 (17.307)

Dettagli

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it COMUNICATO STAMPA APPROVAZIONE DEL RESOCONTO INTERMEDIO CONSOLIDATO DI GESTIONE PER IL PERIODO DI 9 MESI AL 31 GENNAIO 2014 Il Consiglio di Amministrazione di Sesa S.p.A. riunitosi in data odierna ha approvato

Dettagli

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 Risultati annuali APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 - Confermati i risultati preliminari consolidati già approvati lo scorso 11 febbraio

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

CREDEM, RISULTATI CONSOLIDATI: NEL PRIMO SEMESTRE 2015 UTILE +20,6% A/A, PROSEGUE LA CRESCITA DEI PRESTITI +5,3% A/A.

CREDEM, RISULTATI CONSOLIDATI: NEL PRIMO SEMESTRE 2015 UTILE +20,6% A/A, PROSEGUE LA CRESCITA DEI PRESTITI +5,3% A/A. CREDEM, RISULTATI CONSOLIDATI: NEL PRIMO SEMESTRE 2015 UTILE +20,6% A/A, PROSEGUE LA CRESCITA DEI PRESTITI +5,3% A/A. IMPORTANTE SOSTEGNO ALL ECONOMIA Prestiti a clientela (1) : +5,3% a/a (vs sistema -0,6%

Dettagli

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D.

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Lgs 127/91) Il fascicolo di Bilancio ex D. Lgs 127/91 Relazione sulla gestione

Dettagli

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Comunicato Stampa Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Risultati consolidati al 31 marzo 2009: Ricavi netti pari

Dettagli

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 COMUNICATO STAMPA Riunito il Consiglio di Amministrazione PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 RICAVI 1.607,4 MLN (+10,7% SU 2005) EBITDA 204 MLN, PARI AL 12,7% DEL FATTURATO (+10,4% SU 2005)

Dettagli

EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011

EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011 EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Codice fiscale 02225450309 Partita iva 02225450309 VIA CARNIA LIBERA 1944, 15-33028 TOLMEZZO UD Numero R.E.A. 244558 Registro Imprese di UDINE n. 02225450309 Capitale Sociale

Dettagli

Stato patrimoniale al 31/12/n

Stato patrimoniale al 31/12/n Tema d esame Gestione economica delle imprese ristorative, analisi di bilancio e fonti di finanziamento di Grazia BATARRA ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE ECONOMICHE (Classe 5 a IP Tecnico servizi ristorativi)

Dettagli

Fatturato e Cash flow in crescita

Fatturato e Cash flow in crescita GRUPPO SOL COMUNICATO STAMPA RISULTATI DI BILANCIO CONSOLIDATO AL 31-12- 2005 Fatturato e Cash flow in crescita Fatturato consolidato: Euro 346 milioni (+7,5%) Cash Flow: Euro 56,3 milioni (+4 %) Utile

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS PRIMA APPLICAZIONE DEGLI PRIMA APPLICAZIONE DEGLI Nella presente nota vengono riportate le informazioni richieste dall 1 e, in particolare, la descrizione degli impatti che la transizione agli ha determinato

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 29 luglio 2005 Poligrafica San Faustino S.p.A. 25030 CASTREZZATO (BS) ITALY - V. Valenca 15 Tel. (030) 70.49.1 - (10

Dettagli