RETTIFICA: CONTRARIAMENTE A QUANTO INDICATO NELLA RISPOSTA SU INDICATA, DOVRA ESSERE PRODOTTA UNA RELAZIONE PER OGNI SITO Più UNA RELAZIONE GENERALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RETTIFICA: CONTRARIAMENTE A QUANTO INDICATO NELLA RISPOSTA SU INDICATA, DOVRA ESSERE PRODOTTA UNA RELAZIONE PER OGNI SITO Più UNA RELAZIONE GENERALE"

Transcript

1 D. - Nella lettera di richiesta di offerta Vincolante per la procedura in oggetto, al par. 5-Busta n.2-offerta Tecnica si legge quanto segue: "...Il Concept consta di una relazione, contenente un numero massimo di due pagine..." Si chiede gentilmente di chiarire se il numero delle pagine indicato sia da intendersi come refuso. In ogni caso, si chiede di meglio precisare se la relazione Il Concept sia da intendersi unica per tutte le Sedi dei Servizi, o se per ogni Sede di Servizio sia necessario redigere una relazione Il Concept dedicata. R. - Il numero delle pagine deve essere al massimo di due, formato A4, contenente un numero massimo di 4000 battute per pagina. La relazione, come specificato, deve essere unica per tutte le sedi dei servizi RETTIFICA: CONTRARIAMENTE A QUANTO INDICATO NELLA RISPOSTA SU INDICATA, DOVRA ESSERE PRODOTTA UNA RELAZIONE PER OGNI SITO Più UNA RELAZIONE GENERALE D. - Come riportato nell allegato 1 Capitolato Tecnico al punto 3 Personale, si elencano i dipendenti che sono assunti attualmente nella Caffetteria di Palazzo Pitti e Galleria degli Uffizi. Questi dipendenti devono essere assunti obbligatoriamente dal nuovo gestore? Se vengono assunti dal nuovo gestore in parte o totalmente, viene riconosciuto un punteggio elementi oggetto di Valutazione del CONCEPT? R. - Per quanto riguarda il primo quesito, esiste una legislazione in merito in materia di conservazione del posto di lavoro Per quanto riguarda il secondo quesito, non è previsto il riconoscimento di un punteggio D. - Come riportato nell allegato 1 Capitolato Tecnico al punto 2 attrezzature e arredi, Quali sono gli arredi, le attrezzature e gli impianti a disposizione del gestore? R - Sono quelle che potete valutare al momento di un vostro eventuale sopralluogo che potete richiederci D.- In merito al Concept si chiede di confermare che debbano essere solo 2 pagine (per tutti e sei i siti museali) R, - In numero delle pagine deve essere al massimo di 2 formato A4 RETTIFICA: CONTRARIAMENTE A QUANTO INDICATO NELLA SU INDICATA RISPOSTA, IL CONCEPT DOVRA ESSERE PRODOTTO PER OGNI SITO, PIU UNA RELAZIONE GENERALE

2 D. - Si chiede di dettagliare maggiormente le opere (Civili, impiantistiche e arredo) che sono richieste (a carico dell aggiudicatario) ai fini della stima del piano economico (investimenti) Si richiede inoltre che tale dettaglio sia fornito distintamente per i sei siti museali di gara R. - Le eventuali spese murarie saranno valutate in sede di sopralluogo così come le impiantistiche che saranno poi anche in funzione del progetto di allestimento da Voi proposto D. - Come riportato nell allegato 1 Capitolato Tecnico al punto 2 attrezzature e arredi, Quali sono gli arredi, le attrezzature e gli impianti a disposizione del gestore? R. - Sono quelle che potrete valutare al momento di un vostro eventuale sopralluogo che potete richiederci D. - Vorremmo sapere se nella base d asta per la gestione dei servizi di ristorazione, sono comprese le utente: elettricità Acqua Gas Aria condizionata R. - Per elettricità, acqua e gas è previsto un rimborso da parte del concessionario da stabilire in fase di ratifica di concessione. Così anche per la TARSU. D. - Con la presente chiedo che venga fornita descrizione dettagliata in merito alla dotazione impiantistica (impianto elettrico, fognario, idraulico, di aspirazione dell aria, ed altri) presenti nelle location oggetto di gara. R. - Con gli allegati sono state prodotte le piante degli ambienti. Per quanto concerne tutto ciò che riguarda la parte impiantistica se ne prende direttamente visione durante i sopralluoghi dei siti. D. - La documentazione necessaria alla predisposizione dell offerta vincolante è costituita, tra l altro, dalle planimetrie fornite da Codesta Soprintendenza con l allegato 2 alla lettera di invito prot. n del : poiché dette planimetrie non riflettono lo stato attuale dei luoghi come è stato possibile appurare in sede di appositi sopralluoghi (ad esempio con riferimento alla Galleria degli Uffizi si veda pianta di cui all'all. n. 2 pag. 22, in cui lo spazio indicato come adibito a Caffetteria è in parte ad oggi destinato ad altri usi. Inoltre nella pianta a pag. 23 dello stesso Allegato, la superficie dell'interrato magazzino è indicata in mq. 40, mentre è stato rilevato che tale superficie misura mq. 26, ed ancora a pag. 25, la pianta indica quale superficie adibita a bar anche aree destinate invece ad oggi ad altri usi. Simili difformità sono emerse anche per Palazzo Pitti, infatti a pag. 17 dell'all. n. 2 sono evidenziati spazi destinati alla Caffetteria e comunicanti con la stessa, che in realtà sono adibiti a d altri servizi.). Si richiede quindi di voler modificare tali planimetrie adeguandole all effettivo stato di fatto dei luoghi. R. - Per quanto riguarda la pag 22 dell'all.2 si fa presente che lo spazio assegnato per la caffetteria della Galleria degli Uffizi è quello indicato e non va presa in considerazione la situazione attuale. Il progetto che sarà fornito dalla ditta concorrente non deve necessariamente rispecchiare la situazione attuale ma partendo dalla superficie messa a disposizione il concorrente deve produrre il suo progetto. all 2 pag. 23: i mq. 40 riguardano tutto il piano interrato 2, comunque sia se ritenete che i mq- non corrispondono, vi forniamo tutte le piante in formato elettronico in modo che possiate lavorarci sopra. all 2 pag 25: si ripete che l'area messa a disposizioneè quella indicata per produrre il progetto e la situazione attuale, ovvero l'attuale uso degli spazi indicati,può essere modificata a vostro piacimento. all 2 pag 17: i locali messi a disposizione sono quelli segnati, sta al concorrente fornire il relativo progetto.

3 D. - Premesso che la lettera di invito prot. n del richiede che l offerta tecnica sia composta anche dai progetti grafici di allestimento degli spazi per arredi ed impianti; che peraltro nelle note aggiuntive al capitolato tecnico (allegato 1 alla lettera di invito) è previsto che nella Caffetteria della Galleria degli Uffizi, nella Caffetteria di Palazzo Pitti e nella Kaffeehaus del Giardino dei Boboli venga svolto il servizio di gastronomia e ristorazione ponendo a carico del concessionario di provvedere direttamente a proprie spese ai lavori murari necessari sia all adeguamento delle strutture di arredo che al funzionamento del servizio; che nello Schema di Convenzione (art. 1) si definisce progetto tecnico il progetto che descrive l insieme dei lavori finalizzati al solo allestimento degli spazi; che all attualità in nessuna delle sedi sopra indicate è svolto e consentito il servizio di gastronomia e ristorazione; tutto ciò premesso si richiede di voler specificare con esattezza il contenuto del progetto tecnico che deve essere presentato dal concorrente. R. - Se l'allestimento degli spazi proposto comporta anche lavori di adeguamento strutturale questi saranno a carico del concessionario, per esempio spostamento punti luce, spostamento prese elettriche, tramezzi e qunt'altro il progetto ritenga necessario. Viene richiesto il servizio di gastronomia e ristorazione ed il fatto che non sia svolto non vuol dire niente. Si torna ancora a ripetere che la situazione attuale non è vincolante: si attendono proposte sullo spazio messo a disposizione. D. - Quali che siano gli oneri progettuali a carico del concorrente, che dovranno essere specificati da Codesta Soprintendenza, si richiede di conoscere gli estremi di approvazione dei progetti di realizzazione dei locali (gli spazi) da destinare all attività di gastronomia e ristorazione all interno della Caffetteria della Galleria degli Uffizi, della Caffetteria di Palazzo Pitti e della Kaffeehaus di Giardino dei Boboli nonché gli estremi della intervenuta dichiarazione di agibilità dei locali stessi alla manipolazione ed alla cottura dei cibi e degli alimenti nonché, ancora, l indicazione del luogo ove reperire ed esaminare gli elaborati progettuali approvati, aventi ad oggetto i ridetti locali, necessari alla esatta formulazione dell offerta tecnica. R. - Gli spazi messi a disposizione sono quelli indicati: il concorrente dovrà fare la sua proposta indicando quelli da destinare a gastronomia e ristorazione. Per questo motivo è effettuato il sopralluogo agli ambienti. D. - Nell'Allegato n. 3 dello Schema di Convenzione a pag. n. 4 si afferma che il "Concessionario dovrà garantire la continuità del Servizio rispetto alla precedente gestione". Si chiede come ciò sia possibile se il vecchio concessionario deve smantellare i propri arredi e il nuovo concessionario deve allestire i propri? Questo non comporta un vincolo per il subentrante di acquisire le strutture già esistenti? R. - Il fatto di garantire la continuità del servizio non comporta assolutamente l'acquisizione delle strutture esistenti. Sta al concessionario, che si aggiudicherà l'appalto, organizzarsi in tal senso garantendo un minimo di servizio anche durante la fase degli eventuali lavori di allestimento degli spazi concessi. Non è la prima volta che i servizi non vengono interrotti nonostante i lavori. D.- Si chiede di confermare se è corretto che il suddetto Concept di gara consta in una relazione di 2 pagine o se trattasi di un errore. In tal caso indicare cortesemente il numero di pagine corretto. R. - Il numero delle pagine deve essere al massimo di due, formato A4, contenente un massimo di 4000 battute per pagina RETTIFICA: SI PUNTUALIZZA CHE IL CONCEPT DOVRA ESSERE PRODOTTO PER OGNI SITO PIU UNA RELAZIONE GENERALE. D. - In merito al polo museale in oggetto di affidamento si chiede se è possibile acquisire gli arredi presenti nelle location esistenti. Se si, in quale modo (titolo gratuito, negoziazione privata col precedente gestore, altro)?

4 R. - Si, è previsto. Con negoziazione privata col precedente gestore. D. - In riferimento all espressione il servizio ivi previsto è di gastronomia e ristorazione, si chiede di chiarire se la scelta fra ristorazione veloce, self service, tradizionale servita è a discrezione del concessionario. R. - E' possibile effettuare tutti i tipi di ristorazione richiesta oppure no. Dipende dal progetto presentato. D. - Dove è possibile leggere tutte le risposte ai quesiti fatti dai partecipanti per il bando in oggetto. Nella Vostra richiesta di offerta vincolante si dice che tali risposte ai quesiti saranno pubblicate sul sito internet della stazione appaltante, noi non siamo stati in grado di trovarle, potete indicarci il sito preciso. R. - Sul sito nel link "gare" troverete una parte dedicata a domande-risposte in merito alla lettera di invito a offerta vincolante per la gara di ristoro Cig da lunedì 19 settembre 2011 D. - In merito alla definizione contenuta a pag 5 del capitolato tecnico attività esclusiva di realizzazione editoriale e oggettistica, si chiede di chiarire se tale attività è prevista nel servizio in oggetto di affidamento all interno dei punti di ristoro. Inoltre si chiede di chiarire se è di competenza del concessionario anche l attività di vendita di biglietti. R. - A pag. 5 del capitolato tecnico sono riportate le tabelle relative all'attività del Giardino di Boboli. La gara riguarda esclusivamente la ristorazione, l'oggettistica e la vendita dei biglietti saranno materia di specifiche successive gare. D. - In merito a quanto riportato nella lettera di richiesta di offerta vincolante al punto 7. busta 3 offerta economica, si chiede di confermare che CPR (Corrispettivo Percentuale Royalties) è da sommarsi al CFA (Corrispettivo Fisso Annuale). R. - Si, è da sommarsi. D. - Si chiede di confermare se quanto riportato ai punti H di ogni paragrafo (Punto di ristoro fatturato degli ultimi 4 anni) è riferito esclusivamente al fatturato della mera attività di ristorazione, escludendo qualsiasi altra attività di vendita. R. - Il tipo di servizio è riportato nella tabella: "caffetteria".

5 D. - Volevamo sapere se esiste una canna fumaria alla Kaffeehaus, se non esiste è possibile farla? Per quanto riguarda scarichi dei lavandini, prese elettriche e tutto quello che è necessario dal punto di vista di impiantistica è possibile realizzarlo o ci sono dei vincoli. R. - La canna fumaria esiste ma non è utilizzabile in quanto è stata usata per il passaggio di elementi impiantistici. Si può realizzare tutto ciò che riguarda la parte impiantistica tenendo sempre conto del fatto che ci troviamo in ambienti storici vincolati. D. - Volevamo sapere se era possibile avere da parte Vostra le grafiche e/o i loghi dei musei per poterli integrare al nostro, nella presentazione del progetto e nella grafica di menù divise ecc. Vi alleghiamo il logo della Soprintendenza

Prot.n. 7310 Milano, 18 settembre 2015 RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE AGGIORNATI AL 18 SETTEMBRE 2015

Prot.n. 7310 Milano, 18 settembre 2015 RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE AGGIORNATI AL 18 SETTEMBRE 2015 Prot.n. 7310 Milano, 18 settembre 2015 RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE AGGIORNATI AL 18 SETTEMBRE 2015 DOMANDA N. 1 (Prot. 7084 dell 11.09.2015) Chiediamo conferma che, avendo ricevuto l'accettazione

Dettagli

settore Opere per il Territorio e l Ambiente

settore Opere per il Territorio e l Ambiente www.comune.paderno-dugnano.mi.it settore Opere per il Territorio e l Ambiente segreteria.llpp@comune.paderno-dugnano.mi.it OGGETTO: PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE NEL TERRITORIO

Dettagli

1 - Domanda. 2 - Domanda. 3 - Domanda

1 - Domanda. 2 - Domanda. 3 - Domanda 1 - Domanda La Società XXX si occupa della realizzazione di allestimenti e impianti multimediali in ambito museale, nel proprio certificato camerale non è riportata la dicitura riferita al possesso dell

Dettagli

PROJECT FINANCING Alla luce del terzo decreto correttivo al Decreto Legislativo 163/06. Bologna, 7 maggio 2009 Avv. Dover Scalera

PROJECT FINANCING Alla luce del terzo decreto correttivo al Decreto Legislativo 163/06. Bologna, 7 maggio 2009 Avv. Dover Scalera PROJECT FINANCING Alla luce del terzo decreto correttivo al Decreto Legislativo 163/06 Bologna, 7 maggio 2009 Avv. Dover Scalera 1 Le novità introdotte dal terzo decreto correttivo Project Financing Il

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE Domanda n. 1 Siamo con la presente a chiedervi cortesemente di comunicarci l importo del pagamento del contributo all Autorità per la partecipazione alla gara

Dettagli

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012 CHIARIMENTI RICHIESTI RELATIVAMENTE ALLA PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE IN REGIME DI OUTSOURCING DEL SISTEMA INFORMATIVO INFORMATICO AZIENDALE. Chiarimenti richiesti via

Dettagli

Il plico dovrà contenere al suo interno tutta la documentazione prevista dall art. 5, punto 4 del capitolato d oneri.

Il plico dovrà contenere al suo interno tutta la documentazione prevista dall art. 5, punto 4 del capitolato d oneri. OGGETTO: Richiesta di formulazione di offerta per l affidamento, mediante gara informale in economia, del servizio di pulizia e disinfezione degli edifici dell Università della Valle d Aosta, per il periodo

Dettagli

D.9 Si chiede conferma che un concorrente possa partecipare a tutti e tre i lotti e possa risultare aggiudicatario di tutti e tre.

D.9 Si chiede conferma che un concorrente possa partecipare a tutti e tre i lotti e possa risultare aggiudicatario di tutti e tre. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE INTEGRATA DEI LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA DELL AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA (CUP C25D12000000005). FAQ D.16 E possibile

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art.

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art. D. in riferimento alla gara in oggetto con la presente chiediamo: gli importi delle singole categorie che formano tutto l importo a base d asta. e possibile partecipare alla gara con l attestazione soa

Dettagli

PROCEDURA APERTA NAZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI UN EVENTO A MILANO NEL MESE DI NOVEMBRE 2011 CIG. n.

PROCEDURA APERTA NAZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI UN EVENTO A MILANO NEL MESE DI NOVEMBRE 2011 CIG. n. Chiarimenti PROCEDURA APERTA NAZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI UN EVENTO A MILANO NEL MESE DI NOVEMBRE 2011 CIG. n. 26709276AE In merito alle dichiarazioni per i carichi pendenti e il

Dettagli

QUESITI E RISPOSTE: l importo posto a base d asta indicato in 25,00/ora Iva esclusa

QUESITI E RISPOSTE: l importo posto a base d asta indicato in 25,00/ora Iva esclusa QUESITI E RISPOSTE: 1) L art. 11 Divieto di subappalto e di cessione del contratto del disciplinare di gara vieta il subappalto. Tale divieto come abbiamo ragione di ritenere può riguardare soltanto l

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIREZIONE REGIONALE PER I BENI CULTURALI E PAESAGGISTICI DEL LAZIO OGGETTO: Lavori di restauro e valorizzazione degli apparati decorativi nella Chiesa e nel

Dettagli

COMUNE DI NOCI PROVINCIA DI BARI

COMUNE DI NOCI PROVINCIA DI BARI COMUNE DI NOCI PROVINCIA DI BARI prot. n. 19199 28/12/2012 BANDO DI GARA PROJECT FINANCING A GARA UNICA PER AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE AVENTE AD OGGETTO LA GESTIONE, LA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA

Dettagli

D13) Vi richiedo chiarimenti riguardanti gli argomenti di sotto riportati:

D13) Vi richiedo chiarimenti riguardanti gli argomenti di sotto riportati: Protocollo OGGETTO: Appalto Concorso per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di realizzazione di un laboratorio chimico presso la sede di Via Tiburtina 1250 Roma - Con riferimento

Dettagli

COMUNE DI LATERINA Provincia di Arezzo

COMUNE DI LATERINA Provincia di Arezzo COMUNE DI LATERINA Provincia di Arezzo PROCEDURA NEGOZIATA EX ART. 267, COMMA 8, DPR 207/2010 PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE PRELIMINARE E DEFINITIVA PER LA RISISTEMAZIONE DEL PONTE CATOLFI

Dettagli

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia Quesito n. 1 Con riferimento all art. 35.2 del Capitolato Speciale (Variazione del prezzo unitario per quota energia), si chiede di confermare che le variazioni del costo dell energia dovute alle componenti

Dettagli

MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA

MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 190/2014/R/GAS MODALITA PER IL RIMBORSO AI GESTORI USCENTI DEGLI IMPORTI EQUIVALENTI AL CORRISPETTIVO UNA TANTUM PER LA COPERTURA DEGLI ONERI DI GARA Documento per la consultazione

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA SULL AREA GESTIONALE (SISTEMA ESACE) DEL SISTEMA INFORMATIVO DI SACE CIG 6315997D98 RICHIESTE DI CHIARIMENTO

Dettagli

RISPOSTA QUESITO 4) RISPOSTA raggruppamento orizzontale raggruppamento verticale indicato nell offerta QUESITO 5) RISPOSTA No

RISPOSTA QUESITO 4) RISPOSTA raggruppamento orizzontale raggruppamento verticale  indicato nell offerta QUESITO 5) RISPOSTA No QUESITO 1) Per la partecipazione alla gara per la gestione del centro cottura Pescetti, ipotizziamo la costituzione di un ATI orizzontale, in cui: 1. L impresa A che è una società di ristorazione ha requisiti

Dettagli

CONFERENZA DI SERVIZI ATEM VERONA 2 PIANURE VERONESI

CONFERENZA DI SERVIZI ATEM VERONA 2 PIANURE VERONESI CONFERENZA DI SERVIZI ATEM VERONA 2 PIANURE VERONESI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DELLA DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE INDIVIDUAZIONE DELLA STAZIONE APPALTANTE 5 e 12 novembre 2013 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Dettagli

Il contratto di concessione prevede che il Concessionario si occupi delle seguenti attività:

Il contratto di concessione prevede che il Concessionario si occupi delle seguenti attività: MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL AREA DA ADIBIRE A STAZIONE DI RIFORNIMENTO DI METANO ED EVENTUALI ALTRI CARBURANTI IN VIA P.GENERALI 25 - NOVARA 1. PREMESSA SUN S.p.A.

Dettagli

Garanzia Fideiussoria: non omogeneità tra le richieste della disciplina di gara e bando di gara

Garanzia Fideiussoria: non omogeneità tra le richieste della disciplina di gara e bando di gara Quesito 1. Garanzia Fideiussoria: non omogeneità tra le richieste della disciplina di gara e bando di gara Nel disciplinare di gara all art.6 viene definito l ammontare della garanzia provvisoria che deve

Dettagli

AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO BAR - PUNTO DI RISTORO PRESSO IL LABORATORIO DI CITTA NELSON MANDELA DI MISTERBIANCO

AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO BAR - PUNTO DI RISTORO PRESSO IL LABORATORIO DI CITTA NELSON MANDELA DI MISTERBIANCO COMUNE DI MISTERBIANCO Provincia di Catania - SERVIZIO PATRIMONIO - 8 SETTORE FUNZIONALE AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ******** AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

CHIARIMENTI - n.2 RISPOSTE A DOMANDE PERVENUTE

CHIARIMENTI - n.2 RISPOSTE A DOMANDE PERVENUTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ENERGIA E TECNOLOGICO PER GLI IMPIANTI DI PERTINENZA DEL COMUNE DI PISTOIA CHIARIMENTI - n.2 1. Nonostante siano state ricevute alcune richieste di proroga

Dettagli

Chiediamo di poter avere la lista dei mezzi di massa inferiore a 3,5 tonnellate per i lotti n. 4 Friuli centrale e n. 5 Isontino.

Chiediamo di poter avere la lista dei mezzi di massa inferiore a 3,5 tonnellate per i lotti n. 4 Friuli centrale e n. 5 Isontino. Oggetto: gara sopra soglia comunitaria finalizzata alla stipula di un Accordo quadro per l affidamento del servizio di manutenzione e riparazione dei mezzi in dotazione della Regione Autonoma Friuli Venezia

Dettagli

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un nell ipotesi che lo scrivente consorzio partecipi avvalendosi di altra impresa per il possesso di requisiti tecnico professionali (per servizi prestati con buon esito nella categoria portierato), e necessario

Dettagli

Liceo Scientifico di Stato A. Calini

Liceo Scientifico di Stato A. Calini Prot. n. 4782/C14i Brescia, 18 dicembre 2015 Bando di gara per l affidamento del servizio bar-ristoro all interno dell Istituto Codice CIG ZBF1541342 comprensivo di: 1- documenti 1. Bando di Gara 2. Schema

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE. SERVIZIO TECNICO Via Teocrito, 18 97100 RAGUSA. Telefono 0932 234468 OGGETTO: CHIARIMENTI N.1

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE. SERVIZIO TECNICO Via Teocrito, 18 97100 RAGUSA. Telefono 0932 234468 OGGETTO: CHIARIMENTI N.1 AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SERVIZIO TECNICO Via Teocrito, 18 97100 RAGUSA Telefono 0932 234468 EMAIL antonio.asta@asp.rg.it maddalena.dimartino@asp.rg.it WEB www.asp.rg.it DATA 06/04/2016 PROT. 1725/S.T.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA S. MARIA DELLA MISERICORDIA DI UDINE

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA S. MARIA DELLA MISERICORDIA DI UDINE Procedura aperta ad unico e definitivo incanto per l affidamento, con il criterio dell OEPV, di: CONTRATTO APERTO TRIENNALE PER L ESECUZIONE DI LAVORI DI MANUTENZIONE DI TIPO ELETTRICO, TELEFONICO, TRASMISSIONE

Dettagli

CHIARIMENTI DEL 19/9/2011. CHIARIMENTI COMUNI AI LOTTI n. 1-2 e 3

CHIARIMENTI DEL 19/9/2011. CHIARIMENTI COMUNI AI LOTTI n. 1-2 e 3 ACQUISIZIONE DI UN ACCELERATORE LINEARE, DI UNA CT DEDICATA ALLA SIMULAZIONE VIRTUALE ED UN SISTEMA DI ELABORAZIONE DEI PIANI DI TRATTAMENTO RADIOTERAPICI DA DESTINARE ALLA ASL TERAMO - CHIARIMENTI CHIARIMENTI

Dettagli

Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE

Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE Quesito. 1) Nel Disciplinare di Gara (punto 10. Pag. 7) viene richiesto

Dettagli

C O M U N E D I B R I N D I S I

C O M U N E D I B R I N D I S I C O M U N E D I B R I N D I S I SETTORE AA.GG. - UFFICIO CONTRATTI ED APPALTI Brindisi,lì 11 settembre 2012 OGGETTO: Gara d appalto servizio di refezione scolastica. CIG: 44573322BA 1) Domanda Tra i requisiti

Dettagli

Bando di gara d appalto per la gestione integrata dei servizi di igiene urbana Comune di Sorso FAQ

Bando di gara d appalto per la gestione integrata dei servizi di igiene urbana Comune di Sorso FAQ Bando di gara d appalto per la gestione integrata dei servizi di igiene urbana Comune di Sorso FAQ 1. QUESITO: In riferimento a quanto si legge al Punto 1 del Capitolato Tecnico si richiedono dati specifici

Dettagli

Risposte quinta parte

Risposte quinta parte A.R.T.E. AZIENDA REGIONALE TERRITORIALE PER L EDILIZIA DELLA PROVINCIA DI GENOVA 16121 GENOVA, Via Bernardo Castello 3 - Tel. 010/53901, Fax 010/5390317 - C.F. 00488430109 Ufficio del Registro delle Imprese

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I

C O M U N E D I G A L L I P O L I BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI LOCALI DEL CASTELLO DEMANIALE DI GALLIPOLI CON MESSA IN SICUREZZA, APERTURA E CHIUSURA, RISCOSSIONE TICKET VISITATORI E GUIDA

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO PER 6 ANNI DELLA FORNITURA IN NOLEGGIO DI DUE SISTEMI RIS/CIS/PAC QUESITI E CHIARIMENTI AL 30.04.

PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO PER 6 ANNI DELLA FORNITURA IN NOLEGGIO DI DUE SISTEMI RIS/CIS/PAC QUESITI E CHIARIMENTI AL 30.04. PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO PER 6 ANNI DELLA FORNITURA IN NOLEGGIO DI DUE SISTEMI RIS/CIS/PAC QUESITI E CHIARIMENTI AL 30.04.2012 QUESITO N. 1 1) E corretto dimostrare la propria capacità generica

Dettagli

Stazione Unica Appaltante

Stazione Unica Appaltante UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA AUTORITA REGIONALE Stazione Unica Appaltante Via Cosenza 1/G - 88100 CATANZARO LIDO Gara per l'affidamento del "Servizio sostitutivo di mensa per il

Dettagli

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE OGGETTO: Gara, procedura aperta, per l affidamento, per tre anni, del servizio Di gestione Asilo Nido presso i Presidi Ospedalieri Aziendali di Pontecorvo e Sora. Chiarimenti forniti a seguito di quesiti

Dettagli

RISPOSTE AI CHIARIMENTI N 1 del 26 MARZO 2015

RISPOSTE AI CHIARIMENTI N 1 del 26 MARZO 2015 Affidamento della fornitura di farmaci inclusi nel prontuario PHT, ai fini della distribuzione diretta in nome e per conto e servizi connessi in favore delle Aziende del Servizio Sanitario della Regione

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI FORMULATI

RISPOSTE AI QUESITI FORMULATI Comune di Padova COD. FISC. 00644060287 SETTORE SERVIZI INFORMATICI E TELEMATICI Via Fra P. Sarpi, 2 35138 Padova Tel. 049/8205300 Fax 049/8205315 e-mail: servizi.informatici@comune.padova.legalmail.it.

Dettagli

Determina Mobilità/0000044 del 01/06/2016

Determina Mobilità/0000044 del 01/06/2016 Comune di Novara Determina Mobilità/0000044 del 01/06/2016 Area / Servizio Servizio Ambiente e Mobilità (10.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizio Ambiente e Mobilità (10.UdO) Proponente S.M. Nuovo Affare

Dettagli

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA E IGIENE AMBIENTALE DI IMMOBILI COMUNALI ED AREE URBANE, NONCHE' GESTIONE BAGNI PUBBLICI, LAVORI MANUTENZIONE E PULIZIA FOGNA BIANCA,

Dettagli

Oggetto: Bando di gara per la stipula di convenzione del servizio di cassa - quadriennio 01/01/2016 31/12/2019 - Codice CIG Z3715F0800

Oggetto: Bando di gara per la stipula di convenzione del servizio di cassa - quadriennio 01/01/2016 31/12/2019 - Codice CIG Z3715F0800 Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Centro 1 C.F. 98092970171 -C.M. BSIC881002 BSIC881002@ISTRUZIONE.IT Tel. 030-361210 Fax 030-3366974 Viale Piave n.50 25123 BRESCIA Prot. n. 3308

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 824 del 10 OTTOBRE 1996 PROT. N. 32700 pag. 1

DELIBERAZIONE N. 824 del 10 OTTOBRE 1996 PROT. N. 32700 pag. 1 DELIBERAZIONE N. 824 del 10 OTTOBRE 1996 PROT. N. 32700 pag. 1 OGGETTO: Attivazione delle preselezioni mediante test psico attitudinali per la ammissione dei candidati a taluni concorsi pubblici. Affidamento

Dettagli

INFORMAZIONI COMPLEMENTARI. ai sensi dell art. 71, comma 2, del D.Lgs. n. 163 del 12 aprile 2006

INFORMAZIONI COMPLEMENTARI. ai sensi dell art. 71, comma 2, del D.Lgs. n. 163 del 12 aprile 2006 INFORMAZIONI COMPLEMENTARI ai sensi dell art. 71, comma 2, del D.Lgs. n. 163 del 12 aprile 2006 Procedura aperta, di carattere comunitario, preordinata all affidamento di accordo quadro, ai sensi degli

Dettagli

ISTITUTO PER L INNOVAZIONE E TRASPARENZA DEGLI APPALTI E LA COMPATIBILITA AMBIENTALE

ISTITUTO PER L INNOVAZIONE E TRASPARENZA DEGLI APPALTI E LA COMPATIBILITA AMBIENTALE Guida operativa ITACA per l utilizzo del criterio d aggiudicazione dell offerta economicamente più vantaggiosa negli appalti di lavori pubblici di sola esecuzione ROMA, giovedì 20 GIUGNO 2013 1 Le condizioni

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI SANTADI (Provincia di Carbonia Iglesias)

COMUNE DI SANTADI (Provincia di Carbonia Iglesias) COMUNE DI SANTADI (Provincia di Carbonia Iglesias) UFFICIO TECNICO COMUNALE Piazza Marconi 1 09010 Santadi Tel. 0781 / 94201 Fax 0781-941007 www.comune.santadi.ci.it areatecnica@comune.santadi.ci.it cosimo.caddeo@comune.santadi.ci.it

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA A VICO

COMUNE DI SANTA MARIA A VICO N.137 del 13/02/2015 DEL REGISTRO GENERALE COMUNE DI SANTA MARIA A VICO PROVINCIA DI CASERTA Settore SETTORE 4 - COMMERCIO, PUBBLICA ISTRUZIONE E SERVIZI SOCIALI DETERMINAZIONE N.17 del 13/02/2015 DEL

Dettagli

COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra

COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra COPIA COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 49 del 21/07/2015 OGGETTO: BANDO GAL MISURA 322 SVILUPPO E RINNOVAZIONE DEI VILLAGGI AZIONE 1 INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

Chiarimenti 110 DEL 19.09.2011.

Chiarimenti 110 DEL 19.09.2011. GARA, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE, TRASPORTO, DEMOLIZIONE ED AVVIO A RECUPERO/SMALTIMENTO DI IMBARCAZIONI E RELITTI SITUATI NELL ISOLA DI LAMPEDUSA, DI IMBARCAZIONI

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 15538/931 DEL 24 settembre 2015

DETERMINAZIONE N. 15538/931 DEL 24 settembre 2015 DETERMINAZIONE N. 15538/931 DEL 24 settembre 2015 Oggetto: Procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara ai sensi dell art. 57 comma 5 lett. b) del D.lgs 163/2006 per l affidamento

Dettagli

Con riferimento all oggetto ed a riscontro delle richieste di chiarimenti pervenute a questa Società si osserva quanto segue.

Con riferimento all oggetto ed a riscontro delle richieste di chiarimenti pervenute a questa Società si osserva quanto segue. Torino, lì 21 ottobre 2013 Ai soggetti interessati Prot. n. 10250 Oggetto: Procedura aperta per l affidamento della progettazione esecutiva e della realizzazione di tutti i lavori e forniture necessari

Dettagli

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari Via Daga 4, 09040 Selegas (CA) Telefono 070.985828 070.985343 Fax 070.985785 Sede: Via Daga 4 09040 Selegas tel.: 070.985828 fax: 070.985785 E mail: selegas01@tiscali.it

Dettagli

Tipo atto: Decreto dirigenziale soggetto a controllo contabile e di legittimità. n 224 del 31/05/2013. Oggetto:

Tipo atto: Decreto dirigenziale soggetto a controllo contabile e di legittimità. n 224 del 31/05/2013. Oggetto: Tipo atto: Decreto dirigenziale soggetto a controllo contabile e di legittimità n 224 del 31/05/2013 Struttura organizzativa : Settore bilancio e finanze Dirigente responsabile : Dirigente Mascagni Fabrizio

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE AD UNA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO, AMMINISTRATIVO, ECONOMICO E

Dettagli

CHIARIMENTI. In riferimento ad alcuni quesiti posti dalle ditte partecipanti si precisano i sottoelencati chiarimenti:

CHIARIMENTI. In riferimento ad alcuni quesiti posti dalle ditte partecipanti si precisano i sottoelencati chiarimenti: CHIARIMENTI In riferimento ad alcuni quesiti posti dalle ditte partecipanti si precisano i sottoelencati chiarimenti: Con riferimento all art 6 del Disciplinare Tecnico del bando di gara di cui l oggetto,

Dettagli

ISTITUTO TECNICO AGRARIO STATALE GIUSEPPE PASTORI BRESCIA. Prot. n. 26/C14 Brescia, 5 gennaio 2016

ISTITUTO TECNICO AGRARIO STATALE GIUSEPPE PASTORI BRESCIA. Prot. n. 26/C14 Brescia, 5 gennaio 2016 Prot. n. 26/C14 Brescia, 5 gennaio 2016 Bando di gara per l affidamento del servizio di erogazione di bevande fredde/calde, snack/merende con distributori automatici all interno dell Istituto Codice CIG

Dettagli

Prot. Gen.0048057/2013 Mantova li, 11 ottobre 2013

Prot. Gen.0048057/2013 Mantova li, 11 ottobre 2013 PROVINCIA DI MANTOVA - SETTORE PATRIMONIO, PROVVEDITORATO, ECONOMATO, APPALTI E CONTRATTI - Via P. Amedeo n.30-32 46100 Mantova Tel. 0376/ 204372-271 -382 Fax 0376/204707 appalti@provincia.mantova.it Prot.

Dettagli

In merito ai quesiti pervenuti, si riepilogano nel seguito le domande e si forniscono le risposte per ciascun quesito.

In merito ai quesiti pervenuti, si riepilogano nel seguito le domande e si forniscono le risposte per ciascun quesito. RISPOSTA AI CHIARIMENTI PER IL BANDO PER L APPALTO BIENNALE DEI SERVIZI CORRELATI ALL ORGANIZZAZIONE DI EVENTI DI PROMOZIONE DELLA CULTURA SPAZIALE A CARATTERE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PROMOSSI DALL

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-619 esecutiva dal 14/04/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-35574 del 13/04/2015

Dettagli

COMUNE DI MONTESPERTOLI

COMUNE DI MONTESPERTOLI COMUNE DI MONTESPERTOLI SETTORE : Responsabile: Ufficio: SETTORE I - AFFARI GENERALI Cristina Gabbrielli BANDI GARE CONTRATTI E CONTENZIOSO DETERMINAZIONE N. 833 esecutiva dal 28/11/2013 CLASSIFICAZIONE:

Dettagli

OGGETTO: GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 19 MONITOR DEFIBRILLATORI OCCORRENTI ALL ARES 118 - CHIARIMENTI

OGGETTO: GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 19 MONITOR DEFIBRILLATORI OCCORRENTI ALL ARES 118 - CHIARIMENTI OGGETTO: GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 19 MONITOR DEFIBRILLATORI OCCORRENTI ALL ARES 118 - CHIARIMENTI Quesito n. 1: Con riferimento alla procedura in oggetto si richiede di specificare

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (12/8/2015)

RISPOSTE A QUESITI (12/8/2015) RISPOSTE A QUESITI (12/8/2015) 1) DOMANDA: In merito alla gara per il Servizio di portierato nelle sedi della Provincia di Pisa - *CIG 6330762611 -* chiediamo di verificare e modificare la possibilità

Dettagli

Chiarimenti relativi alla gara a procedura aperta per la fornitura triennale di ausili monouso per l incontinenza

Chiarimenti relativi alla gara a procedura aperta per la fornitura triennale di ausili monouso per l incontinenza Chiarimenti relativi alla gara a procedura aperta per la fornitura triennale di ausili monouso per l incontinenza Quesito n. 1 - Richiedete che i pannoloni sagomati siano dotati preferibilmente di "...

Dettagli

---------------------- In riferimento alla procedura sopraindicata, con la presente vorremmo sapere cosa si intende per servizi.

---------------------- In riferimento alla procedura sopraindicata, con la presente vorremmo sapere cosa si intende per servizi. Quesito 1: In riferimento alla gara in oggetto siamo a richiedere un chiarimento in merito al punto 5. Categorie di cui si compongono i lavori oggetto dell'accordo Quadro - del Bando di Gara, ove viene

Dettagli

Il Subconcessionario, per quanto sopra, dai punti di adduzione previsti, dovrà pertanto provvedere a sua volta alla realizzazione:

Il Subconcessionario, per quanto sopra, dai punti di adduzione previsti, dovrà pertanto provvedere a sua volta alla realizzazione: Capitolato Tecnico/Commerciale per l'affidamento in sub concessione di un area da destinarsi all attività di vendita al dettaglio di abbigliamento intimo ed esterno, biancheria casa ed accessori vari presso

Dettagli

Fasc. 2.8 2016 32 Lecco, 09.05.2016 Per le trasmissioni in interoperabilità il numero di protocollo e la data sono contenuti nel file segnatura.

Fasc. 2.8 2016 32 Lecco, 09.05.2016 Per le trasmissioni in interoperabilità il numero di protocollo e la data sono contenuti nel file segnatura. SUA.Lecco c/o Direzione Organizzativa III Appalti, Contratti, Convenzionamenti, Espropriazioni Stazione Unica Appaltante SUA.LECCO Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295414 Fax 0341.295333

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA ALLEGATO E) GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI STAZIONI DI RICARICA-

Dettagli

Regione Campania. Linee Guida Presentazione Offerta

Regione Campania. Linee Guida Presentazione Offerta Regione Campania Linee Guida Presentazione Offerta Sommario Sommario... 2 Introduzione... 3 Destinatari del documento...3 Scopo e struttura del documento...3 Accesso al portale...5 Invito...6 Richiesta

Dettagli

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Avviso di selezione pubblica per l assegnazione in regime di concessione di un immobile in Firenze,

Dettagli

Regione Puglia Area Organizzazione e Riforma dell Amministrazione Servizio Affari Generali

Regione Puglia Area Organizzazione e Riforma dell Amministrazione Servizio Affari Generali CHIARIMENTI Procedura aperta, per l affidamento del contratto di servizi connessi con l organizzazione e la realizzazione di workshop, seminari e convegni di promozione economica, nonché di logistica missioni

Dettagli

c. a. p. 84049 via Luigi Salerno, 2 COMUNE DI CASTEL SAN LORENZO Provincia di Salerno

c. a. p. 84049 via Luigi Salerno, 2 COMUNE DI CASTEL SAN LORENZO Provincia di Salerno c. a. p. 84049 via Luigi Salerno, 2 COMUNE DI CASTEL SAN LORENZO Provincia di Salerno Concessione di area comunale (individuata N.C.T. al Foglio 7 part. 1306 e 1292) per l istallazione di impianti per

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. 1. Ente appaltante: Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. 1. Ente appaltante: Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia - 1 - Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo 1. Ente appaltante: Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia (già Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei,

Dettagli

Il criterio di aggiudicazione per la gara di cui in oggetto è quello del prezzo più basso.

Il criterio di aggiudicazione per la gara di cui in oggetto è quello del prezzo più basso. Codice Fiscale/Partita Iva 09737190018 Sede legale: C.so Svizzera, 164-10149 Torino 011/4393111 S.C. ECONOMATO Via Botticelli n. 151-10154 Torino 011240.2613/2616 011/2402686 email: area.economato@aslto2nord.it

Dettagli

Oggetto: procedura ristretta per l affidamento esternalizzato della logistica farmaceutica CHIARIMENTI

Oggetto: procedura ristretta per l affidamento esternalizzato della logistica farmaceutica CHIARIMENTI SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO via XXIV maggio, 139 19124 La Spezia s.c. provveditorato e economato Tel. 0187/533.512 Fax. 0187/533.905 Oggetto:

Dettagli

CITTA DI TRICARICO (Provincia di Matera) AREA TECNICA CHIARIMENTO N. 6

CITTA DI TRICARICO (Provincia di Matera) AREA TECNICA CHIARIMENTO N. 6 CITTA DI TRICARICO (Provincia di Matera) AREA TECNICA AFFIDAMENTO DELL APPALTO DI SERVIZI INERENTE IL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DELLA MANUTENZIONE ORDINARIA, PREVENTIVO PROGRAMMATA E STRAORDINARIA,

Dettagli

FAQ. Risposte alle richieste di chiarimenti

FAQ. Risposte alle richieste di chiarimenti FAQ Risposte alle richieste di chiarimenti Nel fornire i dovuti chiarimenti alle richieste di informazioni, risulta necessario offrire alcune precisazioni che possono meglio significare la caratteristica

Dettagli

Bando di Gara. Procedura ristretta nazionale per l affidamento del servizio di. manutenzione degli impianti tecnologici. CIG. N.

Bando di Gara. Procedura ristretta nazionale per l affidamento del servizio di. manutenzione degli impianti tecnologici. CIG. N. Bando di Gara Procedura ristretta nazionale per l affidamento del servizio di manutenzione degli impianti tecnologici. CIG. N. 0322643D69 1 SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Bando di Gara I.1) I.2)

Dettagli

-CAPITOLATO TECNICO-

-CAPITOLATO TECNICO- Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Settore Logistica e fornitori Ufficio Gare e Contenzioso -CAPITOLATO TECNICO- PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA STAMPA E DISTRIBUZIONE

Dettagli

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI. ASSOCIAZIONE SANTACATERINA Onlus MUSEO ORATORIO DI SANTA CATERINA DELLE RUOTE

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI. ASSOCIAZIONE SANTACATERINA Onlus MUSEO ORATORIO DI SANTA CATERINA DELLE RUOTE COMUNE DI BAGNO A RIPOLI ASSOCIAZIONE SANTACATERINA Onlus MUSEO ORATORIO DI SANTA CATERINA DELLE RUOTE RICHIESTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL RISTORANTE E COFFEE SHOP

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA. Settore : SERVIZIO EDUCAZIONE E CULTURA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE. NUMERO D ORDINE Registro Generale.

COMUNE DI PISTOIA. Settore : SERVIZIO EDUCAZIONE E CULTURA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE. NUMERO D ORDINE Registro Generale. COMUNE DI PISTOIA Settore : SERVIZIO EDUCAZIONE E CULTURA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Identificativo Documento: 1361043 NUMERO D ORDINE Registro Generale 1287 del 14/07/2015 OGGETTO: CONCESSIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** PATRIMONIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N.

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** PATRIMONIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. COMUNE DI PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** PATRIMONIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 107 / 2015 OGGETTO: CIG. Z7513006C0 - AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO MATERIALE

Dettagli

Comune di Bozzolo 46012 Piazza Europa, 1 Cod. Fisc. e P. IVA 00185780202 Tel. 03769108 Fax 037691105

Comune di Bozzolo 46012 Piazza Europa, 1 Cod. Fisc. e P. IVA 00185780202 Tel. 03769108 Fax 037691105 Comune di Bozzolo 46012 Piazza Europa, 1 Cod. Fisc. e P. IVA 00185780202 Tel. 03769108 Fax 037691105 UFFICIO SEGRETERIA Prot. N 5103 AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AI SENSI DELL ART.

Dettagli

Su relazione del Dirigente del 7 Settore Dott. Ing. Giovanni SPAGNUOLO e proposta dell Assessore OO.PP. prof. Antonio PRENCIPE

Su relazione del Dirigente del 7 Settore Dott. Ing. Giovanni SPAGNUOLO e proposta dell Assessore OO.PP. prof. Antonio PRENCIPE OGGETTO: Progetto per la realizzazione di un nuovo locale da adibire ad aula e dell alloggio custode presso la scuola elementare IV Circolo Didattico Maria Teresa di Calcutta Approvazione progetto esecutivo

Dettagli

Il Dirigente sottoscritto sottopone a codesto organo l opportunità di adottare l atto che segue in uno con la relazione illustrativa:

Il Dirigente sottoscritto sottopone a codesto organo l opportunità di adottare l atto che segue in uno con la relazione illustrativa: Settore n 6 Manutenzione Ambiente Il Dirigente sottoscritto sottopone a codesto organo l opportunità di adottare l atto che segue in uno con la relazione illustrativa: Relazione del Dirigente: Premesso

Dettagli

QUESITI E CHIARIMENTI

QUESITI E CHIARIMENTI QUESITI E CHIARIMENTI Domanda : Risposta : Risposta : punto A - iscrizione al registro imprese nel settore dell'attività in oggetto: noi siamo una casa di produzione video e di fornitura di servizi connessi

Dettagli

CHIARIMENTI IN SEDE DI OFFERTA SERVIZI PER TELEFONIA FISSA E TRASMISSIONE DATI

CHIARIMENTI IN SEDE DI OFFERTA SERVIZI PER TELEFONIA FISSA E TRASMISSIONE DATI 02 febbraio 2011 CHIARIMENTI IN SEDE DI OFFERTA SERVIZI PER TELEFONIA FISSA E TRASMISSIONE DATI ero Gara 702754 - Lotto CIG 0659407FDA Con la presente si forniscono le risposte alle richieste di chiarimento

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PISTE DA FONDO CAPITOLATO PRESTAZIONALE

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PISTE DA FONDO CAPITOLATO PRESTAZIONALE AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PISTE DA FONDO PERIODO DAL 10/12/2008 AL 09/12/2011 CAPITOLATO PRESTAZIONALE Capitolato Norme amministrative Servizio Pulizie Pagina 1 di 5 ART. 1 OGGETTO L appalto

Dettagli

Settore: - LAVORI PUBBLICI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE - URBANISTICA AVVISO PUBBLICO

Settore: - LAVORI PUBBLICI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE - URBANISTICA AVVISO PUBBLICO PUBBLICATO ALL ALBO PRETORIO DAL 16/12/2015 AL 30/12/2015 COMUNE DI ORROLI Via Cesare Battisti, 25 08030 Orroli (CA) Codice Fiscale: 00161690912 - Partita IVA 00161690912 Centralino: 0782 847006 - Fax:

Dettagli

3^ Settore. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 666 del 31-12-2013. Il Dirigente di Settore

3^ Settore. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 666 del 31-12-2013. Il Dirigente di Settore ORIGINALE 3^ Settore 2^ SERVIZIO - ORGANIZZAZIONE E PIANIFICAZIONE GENERALE Oggetto: Determinazione a contrarre, per l'affidamento ai sensi dell'art. 125 del d.lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii. del servizio

Dettagli

AGENZIA SARDEGNA PROMOZIONE

AGENZIA SARDEGNA PROMOZIONE Oggetto: FAQ (Frequently Asked Questions) relative alla procedura aperta per l'individuazione di una struttura ricettiva alberghiera a cui affidare il servizio di ospitalità, organizzazione, gestione e

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato Enti Locali, Finanze e Urbanistica Direzione generale enti locali e finanze Servizio provveditorato PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA,

Dettagli

QUESITI DI CARATTERE GENERALE

QUESITI DI CARATTERE GENERALE QUESITI DI CARATTERE GENERALE 1. Dover reperire la documentazione La documentazione è reperibile al seguente percorso: 2. Il sopralluogo Sito web: www.comune.grumellodelmonte.bg.it Servizi Online Sezione

Dettagli

CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE C. GONELLA PER IL PERIODO DI SEI ANNI RINNOVABILI

CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE C. GONELLA PER IL PERIODO DI SEI ANNI RINNOVABILI COMUNE DI PECETTO TORINESE CAP 10020 - PROVINCIA DI TORINO Sede Municipale di via Umberto I n. 3 Tel. 011 8609218/9- Fax 011 8609073 e mail: info@pec.comune.pecetto.to.it - info@comune.pecetto.to.it Partita

Dettagli

GARA LILT CIG. 6247957937. 1. Non troviamo le condizioni fissate per la realizzazione del web, i dati gestionali e sanitari disponibili

GARA LILT CIG. 6247957937. 1. Non troviamo le condizioni fissate per la realizzazione del web, i dati gestionali e sanitari disponibili GARA LILT CIG. 6247957937 Domande 1. Non troviamo le condizioni fissate per la realizzazione del web, i dati gestionali e sanitari disponibili 2. ma quando parlate di nuova immagine coordinata vi riferite

Dettagli

ALLEGATO 2 ALLA LETTERA DI INVITO FAC SIMILE OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 ALLA LETTERA DI INVITO FAC SIMILE OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 ALLA LETTERA DI INVITO FAC SIMILE OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica 1 di 7 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La Busta B Offerta Tecnica dovrà contenere i seguenti documenti: 1. un indice

Dettagli

C O M U N E D I SINNAI

C O M U N E D I SINNAI C O M U N E D I SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE ALLA PROCEDURA INFORMALE AI SENSI DELL ART. 30 DEL CODICE DEI

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE IN MENSA UNIVERSITARIA A PAVIA

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE IN MENSA UNIVERSITARIA A PAVIA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE IN MENSA UNIVERSITARIA A PAVIA Quesito nr.1 Con la presente si chiedono delucidazioni in merito alla gara di procedura ristretta per l'affidamento del servizio

Dettagli