COMUNE DI SARROCH Provincia di Cagliari DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL CENTRO SERVIZI PERD E SALI E ANNESSE PERTINENZE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SARROCH Provincia di Cagliari DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL CENTRO SERVIZI PERD E SALI E ANNESSE PERTINENZE"

Transcript

1 COMUNE DI SARROCH Provincia di Cagliari DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL CENTRO SERVIZI PERD E SALI E ANNESSE PERTINENZE 1. OGGETTO DELLA CONCESSIONE La Concessione ha per oggetto la gestione del Centro Servizi Perd e Sali e annesse pertinenze di proprietà comunale sito in loc. Perd e Sali presso il Comune di Sarroch. In particolare la concessione avrà ad oggetto la gestione di: 5 locali per attività commerciali, e annesse pertinenze; 1 locale per attività di ristorante /pizzeria e annesse pertinenze; 1 locale per attività di somministrazione (bar/pasticceria) e annesse pertinenze ; 1 piazza pavimentata per eventi e spettacoli all aperto; 1 area parcheggi pubblici ; 1 area a verde pubblico con piscina decorativa. I locali sono ricompresi all interno dell immobile tavolarmente contraddistinto ai mappali..per una superficie utile di m2 669,62 siti in Sarroch (CA) Loc. Perd e Sali, nonché gli spazi esterni costituiti da aree verdi, la piazza e i parcheggi per una superficie di circa 8.335,38 mq, il tutto come identificato dalle planimetrie allegate (all.1 e 2 ). 2. DURATA DELLA CONCESSIONE La concessione avrà la durata di nove anni dalla data di effettivo avvio del servizio con eventuale rinnovo di altri nove anni. 3. IMPORTO DELLA GARA L importo posto a base d asta della gara è di euro ,00 annuali più iva di legge se dovuta; 4. PAGAMENTO DEL CANONE E DEGLI ONERI ACCESSORI Il canone di concessione annuo viene fissato e stabilito in complessivi ,00. (euro ventunomila /00), maggiorato dell i.v.a. di legge se dovuta, e quant altro a carico del concessionario in base alla legge o alle consuetudini e dovrà essere corrisposto in n 2 rate semestrali di pari importo anticipate, entro il primo giorno del mese di riferimento, presso il domicilio del concedente ovvero su di un conto corrente le cui coordinate verranno rese note con separata comunicazione. Detto canone sarà aggiornato in ragione del 75% della variazione dell indice dei prezzi al consumo accertato dall ISTAT nell anno immediatamente precedente. Tale aggiornamento avverrà automaticamente, senza necessità di richiesta scritta e sarà calcolato dopo la pubblicazione dei dati necessari e avrà effetto retroattivo dall inizio del secondo anno di concessione e di ogni anno successivo. Il canone di concessione non comprende i costi relativi alle utenze, ai servizi quali energie elettrica, fonia e dati, gas, conferimento rifiuti, guardiania, tasse, imposte relative alla gestione e comunque non comprende ogni altro onere diretto o indiretto che il concessionario dovrà corrispondere direttamente agli enti preposti ovvero ai soggetti erogatori dei servizi, così come non comprende come ogni altro costo che il concessionario dovrà sostenere e di cui al successivo art.7 (manutenzioni e riparazioni). Non comprende tutti i costi relativi alla fornitura e messa in opera di tutti gli arredi e le attrezzature per l esercizio delle attività di ristorazione(ristorante/pizzeria), somministrazione (bar) e di commercio (negozi commerciali). Il ritardato pagamento del canone comporterà la facoltà del concedente di escutere la fideiussione bancaria o assicurativa, fatta salva in ogni caso la facoltà di richiedere un provvedimento di condanna al pagamento ovvero di agire per la risoluzione del contratto e per l immediato rilascio dell immobile. 5. PROPONIBILITA DI ECCEZIONI Il pagamento del canone o di quant altro dovuto anche per oneri accessori non potrà essere sospeso o ritardato da pretese od eccezioni del concessionario, qualunque ne sia il titolo. Il mancato puntuale pagamento, per qualunque causa, anche di una sola rata di quanto dovuto alla parte concedente, costituisce automaticamente in mora al concessionario. 6. DESTINAZIONE DELL IMMOBILE I locali, completamente ultimati, (ad eccezione del locale cucina ) di nuova costruzione sono dati in concessione privi di attrezzature e arredi per essere destinati cinque al solo uso commerciale,uno a ristorante-pizzeria e uno barpasticceria. Il concessionario potrà prevedere altresì, all esterno dei locali, che taluni spazi siano destinati all intrattenimento musicale ovvero all organizzazione di eventi di carattere culturale, sociale, o artistico, purché ciò avvenga nel rispetto di tutte le norme atte a salvaguardare l ordine pubblico e nel rispetto degli orari autorizzati. 1

2 Anche in considerazione dell interesse pubblico del concedente di rendere operanti l avvio delle attività commerciali, di ristorazione, di somministrazione e di intrattenimento che costituiscano un vero punto di richiamo per gli abitanti del Comune e dei Comuni limitrofi, in un area di notevole pregio paesaggistico e prospiciente al porto turistico di Perd e Sali, è fatto assoluto divieto al concessionario di adibire gli immobili ad un uso diverso da quello pattuito, anche solo in parte, o di mutare anche solo temporaneamente le distribuzioni planimetriche concordate con il concedente ovvero le modalità di svolgimento dell attività, intendendosi tale clausola come risolutiva espressa ai sensi dell art del Codice Civile. Il concessionario sarà tenuto ad osservare i regolamenti e le prescrizioni di pubblica sicurezza e le norme di igiene. In particolare il concessionario non potrà svolgere attività che siano in contrasto con le disposizioni d ordine pubblico o con il buon costume, in particolare attività che possano arrecare pregiudizio al decoro dei locali e del Comune, e ciò a pena di risoluzione del presente contratto di concessione. La concessione è pertanto subordinata ad un utilizzo che non arrechi danno agli immobili e alla cosa concessa in generale, comprese le pertinenze e l intera area, che non sia di disturbo e che non contrasti con le vigenti norme in materia di sicurezza e di ordine pubblico sopra richiamate, pena la risoluzione del contratto. L uso ed il godimento del concessionario resta limitato esclusivamente agli spazi, anche esterni e pertinenziali, espressamente individuati dalle planimetrie allegate al presente disciplinare. E concessa la subconcessione parziale, per i soli locali destinati al commercio, a soggetti aventi i requisiti di legge ed in regola con l iscrizione a CC.II.AA. per attività nel settore del commercio, in via principale ad imprenditori locali che potranno esercitare sugli stessi locali un diritto di prelazione a parità di condizioni con gli imprenditori la cui sede legale della ditta o società si trova al di fuori del territorio di Sarroch, ma è vietata la cessione, anche parziale, del contratto. Trattandosi di contratto soggetto, quanto all individuazione del contraente, alle regole dell evidenza pubblica, resta convenuto che il contratto non potrà essere ceduto, né a titolo temporaneo né definitivo, nell ipotesi in cui il concessionario intendesse procedere rispettivamente all affitto ovvero alla cessione a terzi della titolarità dell azienda, atti che rimangono quindi vietati al concessionario. Il Comune di Sarroch potrà in ogni caso validamente opporsi alla cessione dell azienda, e quindi al subentro del terzo acquirente nel contratto di concessione, qualora quest ultimo non dimostri di possedere i requisiti di carattere soggettivo richiesti dal bando per l ammissione alla gara nonché un curriculum professionale equivalente a quello del soggetto aggiudicatario della gara. Le concessioni, i nulla osta, le licenze e le autorizzazioni amministrative o di pubblica sicurezza necessarie per l esercizio dell attività di ristorante e bar, in particolare le autorizzazioni sanitarie nonché quelle eventualmente necessarie per gli eventi musicali e di intrattenimento, dovranno essere richieste ed ottenute a cura e spese del concessionario. A tal fine l assegnatario non potrà avanzare pretese nei confronti del Comune di Sarroch a qualsiasi titolo per eventuali interventi di sostituzione, manutenzione, adeguamento tecnico, igienico e sanitario che si rendessero necessari ai fini predetti e nei limiti dell utilizzo convenuto in contratto. In relazione a ciò il concessionario manleva sin d ora il Comune di Sarroch, concedente da ogni responsabilità per il mancato rilascio di licenze e/o autorizzazioni di qualunque genere. Tutti gli oneri derivanti dall esecuzione di lavori interni se necessari, allestimenti dell azienda, eventuali interventi o lavori di adeguamento da eseguirsi sull immobile per l ottenimento delle autorizzazioni saranno a totale carico del concessionario. Il concessionario si impegna a rispettare la destinazione urbanistica dell immobile concesso, obbligandosi a non mutarla nemmeno in parte o temporaneamente. E fatto assoluto divieto al concessionario di eseguire lavori o opere di qualunque natura sull immobile concesso, senza il preventivo consenso scritto della parte concedente. A tal riguardo il concessionario prende altresì atto che l immobile concesso è assoggettato al vincolo paesaggistico e che pertanto è fatto divieto assoluto di procedere a qualunque tipo di intervento edilizio, anche di ordinaria amministrazione, senza l autorizzazione della competente Soprintendenza o di altro Ente oltre che dell Amministrazione comunale. 7. USO DELL IMMOBILE Il concessionario non potrà eseguire modifiche, anche migliorative, degli elementi dell immobile oppure innovazioni, migliorie o addizioni o sostituzioni di impianti di qualunque genere senza il preventivo consenso scritto della parte concedente. Anche le opere necessarie e propedeutiche all avvio delle attività di ristorazione (ristorante/pizzeria), di somministrazione (bar) individuate nel locale cucina e nel locale da destinare all attività del bar: degli impianti dei suoi elementi di arredo e delle attrezzature dovrà essere concordata con il concedente, fatto salvo in ogni caso le preventive autorizzazioni dell Amministrazione comunale per quanto di competenza (SUAP ecc.). Resta inteso tra le parti che alla scadenza del contratto il concedente potrà, a propria discrezione, esigere il ripristino dei locali nello stato di fatto nel quale sono stati consegnati al concessionario ovvero ritenere le innovazioni, le addizioni e le migliorie, anche se autorizzate, senza il riconoscimento di alcuna indennità di sorta al concessionario per i lavori di ripristino (fatte salve le opere nel locale cucina, del bar e del montacarichi-portavivande che saranno incamerate al patrimonio dell Ente dopo avere adempiuto alle modalità previste nel bando di gara, esecuzione dei lavori e riconoscimento delle spese sostenute). Il concessionario, con la consegna delle chiavi, si costituisce custode degli immobili concessi e come tale responsabile, sia verso il concedente che verso i terzi, di ogni abuso o danno cagionato a causa della trascuratezza nell uso degli 2

3 immobili concessi e dei suoi impianti, e, in particolare, per incendio, per ostruzione di apparecchi sanitari, scarichi, per spandimento di acqua, gas, etc. Il concedente non si assume alcun obbligo di custodia nei riguardi di ciò che il concessionario riterrà di esporre, conservare o comunque detenere nei locali oggetto del contratto. A tal fine il concessionario esonera espressamente il concedente da responsabilità per i danni subiti da terzi all interno dei locali dati in concessione o che al primo dovessero derivare dal furto ovvero da atti o fatti posti in essere da terzi che possano determinare il danneggiamento della cosa data in concessione. Il concessionario si impegna ad osservare e far osservare a tutti coloro che usufruiscono dei locali il regolamento interno di utilizzo del compendio immobiliare che dovrà essere approvato dal concedente su proposta del concessionario entro 30 gg dalla stipula del presente atto. Il concessionario resta autorizzato ad apporre scritte e/o insegne reclamistiche sulle facciate esterne dei locali, fatta salva l autorizzazione dell Amministrazione comunale competente, con oneri anche fiscali a suo esclusivo carico. 8. PATTI RELATIVI ALLA GESTIONE DELL ESERCIZIO DEL BAR, DEL RISTORANTE-PIZZERIA E DEI LOCALI AD USO COMMERCIALE Rispondendo la concessione ad un interesse non soltanto di carattere economico del Comune di Sarroch, il concessionario resta tenuto ad assicurare per tutta la durata del contratto, anche nell interesse del concedente, l effettività e la continuità dell attività nonché l organizzazione e la programmazione della gestione e nei termini descritti nel Progetto di gestione e della Modalità organizzativa della attività che riproduce la proposta tecnica del concessionario e che verrà allegata al contratto per costituirne parte integrante e sostanziale di esso. L aggiudicatario resta altresì tenuto alla gestione diretta dell esercizio del bar e del ristorante-pizzeria, nonché a curare o comunque a gestire e coordinare direttamente l eventuale attività di intrattenimento, senza possibilità di procedere a cessioni, affitti e/o subaffitti dell azienda ovvero di parte delle attività ivi svolte,salvo quanto previsto per la subconcessione dei soli locali destinati alle attività commerciali di vendita. In ogni caso le subconcessioni non possono comportare la violazione delle regole adottate in fase di selezione del contraente. In particolare il concessionario resta obbligato all esercizio dell attività, tanto con riguardo all organigramma dei dipendenti e collaboratori quanto alla fornitura degli arredi e delle attrezzature, nei termini descritti nell offerta tecnica nonché a gestirla con le modalità operative descritte in sede di gara, anche al fine di garantire il rispetto dello standard qualitativo del servizio proposto. A tal riguardo il concessionario assume espresso impegno all osservanza scrupolosa del programma tipo proposto, di cui al Progetto di gestione e delle Modalità operative ed organizzative relative alla gestione proposte nell offerta tecnica. In particolare il concessionario si impegna ad assicurare la continuità del servizio negli orari indicati nonché, in via obbligatoria, una proficua attività di ristorazione (ristorante/pizzeria), di somministrazione (bar) e di vendita in occasione di eventi e manifestazioni che si svolgessero presso le pertinenze del Centro Servizi ad iniziativa del concedente ovvero dei suoi partners istituzionali o commerciali, praticando prezzi in linea con quelli di mercato. Le parti si danno atto che l osservanza delle modalità di costituzione, organizzazione e gestione delle attività da parte del concessionario, nei termini previsti nel Progetto di gestione e della Modalità organizzativa della attività, costituiscono obbligo per il concessionario, intendendosi tale obbligo soggetto a clausola risolutiva espressa ai sensi dell art del Codice Civile. Il concessionario resta obbligato ad assumere soltanto personale provvisto di adeguata qualificazione professionale e regolarmente inquadrato nei rispettivi livelli professionali previsti dal CCNL, in possesso delle necessarie autorizzazioni sanitarie, in via principale residente nel Comune di Sarroch. L eventuale inosservanza degli obblighi contributivi ai fini previdenziali ed assistenziali da parte del concessionario potrà comportare la risoluzione del contratto di concessione ai sensi dell art cod. civ. Analogamente il concessionario dovrà adempiere correttamente a quanto disposto dal D.Lgs. 155/97ss.mm.ii. attraverso il sistema HACCP. Il concessionario dovrà assicurare che la gestione del bar e del ristorante-pizzeria sia rispettosa delle disposizioni di legge e regolamentari in materia di sicurezza, prevenzione danni, infortuni, incendi, inquinamento acustico, così come per tutte le altre attività commerciali. Per la somministrazione di alimenti e bevande nello svolgimento del pubblico esercizio si farà riferimento alle tabelle merceologiche ed alle loro categorie di prodotti esplicitamente identificate nelle autorizzazioni amministrative e nelle licenze ivi intestate al concessionario. 9. ONERI A CARICO DEL CONCESSIONARIO Sono a carico del concessionario le spese e gli oneri che vengono elencati a mero titolo esemplificativo e non esaustivo: - Spese per tutto il personale necessarie al buon esito del servizio, derivanti dall applicazione del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo alla categoria di appartenenza; - Spese di energia elettrica, idrica gas e telefonica ; - Comunicazione all Ente appaltante, prima dell avvio del servizio, dell elenco nominativo del personale, con relativa qualifica, e di ogni variazione nel corso del servizio stesso; 3

4 - Svolgere il servizio nel rispetto e secondo le prescrizioni di legge in particolare per quanto attiene al personale, agli orari, ai periodi di apertura e chiusura dei servizi e all organizzazione complessiva; - Garantire il corretto utilizzo dei locali e loro pertinenze,dei beni e degli impianti ricevuti in consegna secondo la loro natura e funzione, conservarli e mantenerli in condizioni di piena funzionalità ed efficienza; Provvedere alla custodia e vigilanza sui locali, loro pertinenze e sui beni in dotazione 24 h su 24 ; - Utilizzare attrezzature e prodotti conformi alla normativa vigente; - Garantire l osservanza delle disposizioni contenute nel D.Lgs. 81/08 Testo Unico per la sicurezza, in relazione agli spazi e strutture concesse. Il concessionario dovrà assicurare l efficace gestione del piano per la sicurezza e la salute dei lavoratori e dei terzi eventualmente presenti presso le strutture e comunicare il nominativo del responsabile della sicurezza; - Manutenzione degli impianti elettrici, idrici, antincendio, fognari e fontane, consistente in controllo dell efficienza delle apparecchiature, sostituzione di lampade e interruttori ecc, illuminazione pubblica: sostituzione lampade, la sostituzione di vetri rotti o di altro che si dovesse verificare nel corso degli anni di gestione; tanto al fine di garantire la piena funzionalità dei servizi ed evitare il degrado delle strutture; - Pulizia piazzali, raccolta e smaltimento dei rifiuti conferendo i materiali negli appositi contenitori, secondo le disposizioni impartite dall Amministrazione Comunale ; - Manutenzione di eventuali giochi e delle recinzioni; - Interventi in caso di emergenza, avversità atmosferiche o altri eventi al momento non prevedibili, in quanto necessari al mantenimento funzionale dei locali, dei beni e delle attrezzature presenti nelle sedi delle strutture oggetto della gestione; - Interventi di derattizzazione/disinfezione, pulizie straordinarie in casi particolari, ecc., salvo i casi di competenza dell Amministrazione Comunale; - Interventi per ogni ulteriore necessità e ogni altro onere, anche non compreso nel presente Capitolato, che inerisce e consegue all esecuzione delle attività ed adempimenti, di cui al presente Capitolato e previsto in carico al concessionario; - Richiedere tutte le autorizzazioni ai vari ed eventuali Enti, (ASL, VV.FF, ecc.), necessarie per l esercizio della ristorazione e bar e di tutte le altre attività proposte; - Dare la possibilità all Amministrazione Comunale di poter usufruire degli spazi esterni, (compatibilmente col normale andamento della gestione), a titolo gratuito per 15gg l anno secondo un calendario da concordare all inizio di ogni anno di concessione, per proprie manifestazioni socio culturali o di rappresentanza; -Manutenzioni aree a verde, consistente in sfalcio dell erba, concimazione e trattamento anti parassitario (almeno due volte la settimana da aprile a novembre e una la settimana da dicembre a marzo) controllo e regolarizzazione dell impianto di irrigazione; -Tinteggiature annuali delle opere in legno: quali ombreggi esterni, infissi coperture (capriate, travi ecc.) consistenti in scartavetratura e applicazione di impregnante; -Tinteggiature e riprese esterne ove necessario; -Piccoli interventi di riparazione ove necessari delle pavimentazioni esterne (stuccature, piccole sostituzioni, pulizia delle vasche e delle fontane, ecc.); -Canone e consumi per la fornitura di energia elettrica della pubblica illuminazione (piazzale e parcheggi) e dell acqua necessaria per l irrigazione del verde pubblico; Ai sensi degli artt e 1609 codice civile, sono a carico del concessionario tutte le riparazioni ordinarie di qualunque natura. A tali obblighi il concessionario dovrà provvedervi con tempestività, salvo il diritto del concedente di sostituirsi al concessionario in caso di inadempienza di quest ultimo, con diritto del concedente all integrale rimborso delle spese sostenute entro gg. 15 dalla richiesta, a mezzo raccomandata A.R. Riparazioni e manutenzioni di carattere straordinario restano a carico del concedente salvo diverse pattuizioni che verranno concordate di volta in volta. Qualora nel corso del rapporto di concessione fosse necessario procedere a riparazioni urgenti in conseguenza di eventi straordinari naturali non riferibili al termine della concessione, le stesse dovranno essere eseguite dal concedente in modo ed in tempi tali da cagionare il minor incomodo al concessionario, escluso sin d ora in ogni caso il diritto di quest ultimo a pretendere risarcimenti, indennizzi o riduzioni del canone per il mancato godimento dell immobile. Il concessionario dovrà provvedere comunque alla manutenzione ordinaria degli impianti, per tutta la vigenza del contratto e di ogni ulteriore intervento di adeguamento funzionale all attività da svolgersi, anche in relazione ad obblighi di legge imposti da disposizioni di legge entrate in vigore successivamente alla stipula del contratto, previo nulla osta o autorizzazione della parte concedente. Sono inoltre a carico del concessionario le realizzazioni e i costi che lo stesso dovrà sopportare per la funzionalità delle attività con le seguenti modalità già specificate nel bando di gara : -i costi degli allestimenti, degli arredi e alle attrezzature di tutti i locali destinati alla vendita; 4

5 -i costi di tutte le attrezzature occorrenti per il funzionamento della cucina del ristorante-pizzeria quali a mero titolo esemplificativo e non esaustivo; cucine, frigoriferi, impianto aspirante fumi, lavastoviglie, lavabi impianto di condizionamento ecc. e la loro relativa messa in opera; -i costi di tutte le attrezzature necessarie per l attività di somministrazione bar quali a mero titolo esemplificativo e non esaustivo bancone bar vetrine frigo ecc. e la loro relativa messa in opera; -i costi per la fornitura di adeguati impianti di condizionamento di tutti i locali e la loro messa in opera ; -la realizzazione delle opere murarie e degli impianti del vano cucina del locale destinato alla ristorazione (ristorante/pizzeria) nonché la pavimentazione il placcaggio e le tinteggiature ; -la realizzazione delle opere murarie e degli impianti del locale destinato alla somministrazione (bar) nonché la pavimentazione il placcaggio e le tinteggiature; -la fornitura e la messa in opera di un montacarichi portavivande per il terrazzo sovrastante la sala ristorante; -le pratiche autorizzative da presentare al comune per l esecuzione di qualsiasi opera edile; -le spese di qualsiasi natura da sostenere per rendere a norma secondo le leggi sanitarie e di commercio, le superfici destinate alla vendita, alla ristorazione e alla somministrazione da eseguirsi successivamente alla richiesta del parere sanitario rivolto agli Enti competenti in materia e alle eventuali prescrizioni in questo contenute. Solo e relativamente alla realizzazione delle suddette opere edili e alla fornitura e la messa in opera di un montacarichi portavivande necessarie alla funzionalità del vano cucina, del locale per la somministrazione (bar) e del terrazzo saranno riconosciuti al concessionario i costi sostenuti nella misura di Euro 40,000,00 più iva di legge se applicata, cosi come da computo metrico redatto dall ufficio tecnico comunale, salvo la documentata necessità di maggiori costi per opere e/o forniture (montacarichi-portavivande); Tutte le spese che saranno oggetto di decurtazione del canone di concessione dovranno essere preventivamente autorizzate e opportunamente documentate in fase di rendicontazione, delle stesse il Comune di Sarroch diverrà il proprietario senza bisogno di ulteriori atti incamerandole al patrimonio dell Ente. Restano a carico del concessionario tutte le pratiche autorizzative da presentare al comune per l esecuzione di qualsiasi opera edile. Tutte le attrezzature e gli allestimenti dovranno essere conformi alla normativa vigente. 10. GARANZIE A garanzia dell adempimento di tutte le obbligazioni assunte con il presente contratto, il concessionario si impegna a consegnare al concedente, contestualmente alla sottoscrizione del presente contratto, una fideiussione bancaria che dovrà essere rilasciata da primario Istituto sino alla concorrenza di Euro. (euro /00) pari al 10% del canone di concessione offerto per nove anni e quindi garantire il concedente per l intero corso della concessione, e comunque con la possibilità di essere rinnovata qualora essa venga a scadenza dopo i primi 9 anni di concessione o comunque ricostituita in ipotesi di sua escussione anche parziale, e ciò a pena di risoluzione di diritto del presente accordo, ai sensi dell art c.c. per fatto e colpa del concessionario. La fideiussione da rilasciarsi dovrà essere del tipo a prima richiesta e con espressa previsione sia della rinuncia al beneficio della previa escussione, sia della dispensa dall osservanza del termine di cui all art.1957 c.c. La fideiussione, salvo il caso di legittima sua escussione, dovrà essere restituita in originale al concessionario entro trenta giorni dal rilascio dell immobile per effetto di cessazione della concessione. La citata fideiussione dovrà garantire, nel senso sopra precisato, in via generale per tutto quanto dovuto dal concessionario al concedente per canone, interessi anche moratori ed ogni accessorio, nonché per ogni spesa anche se di carattere giudiziario ed ogni onere tributario, e comunque per ogni altra spesa o somma dovuta in forza del contratto di concessione. 11. COPERTURA ASSICURATIVA Contestualmente alla sottoscrizione del contratto il concessionario si impegna a stipulare a proprie spese adeguata polizza assicurativa sugli immobili e sull area concessa, per un massimale non inferiore ad ,00 (euro tremilioni /00) contro il rischio incendio e responsabilità civile contro terzi, da mantenere valida per tutto il periodo di vigenza della concessione e vincolata a favore del concedente. Il concessionario si impegna inoltre a stipulare polizza assicurativa con primaria Compagnia ad integrale copertura del contenuto, beni ed attrezzature relative alla propria attività, nonché per responsabilità civile verso terzi con espressa rinunzia di rivalsa nei confronti del concessionario ex art cc. 12. INADEMPIMENTO DEL CONCESSIONARIO Il mancato pagamento anche parziale del canone di concessione o delle quote per gli oneri accessori, con ritardo superiore a gg.15 rispetto al termine previsto in contratto, così come la subconcessione abusiva o la cessione del contratto, il mutamento di destinazione dell uso dei locali, così come il mancato adempimento agli obblighi stabiliti all art.9 (messa a disposizione in via esclusiva ed a titolo gratuito al concedente e/o suoi partners istituzionali o commerciali degli spazi a verde, della piazza e dei parcheggi secondo il calendario predisposto) ed all art.8 (obbligo di osservanza delle condizioni stabilite nel Progetto di gestione e nelle Modalità organizzative di gestione) nonché a quello di consegnare, rinnovare o reintegrare la fideiussione bancaria di cui all art. 10, comporteranno la facoltà per il concedente di ritenere risolto il contratto, ai sensi dell art cod. civ., per fatto e colpa del concessionario, fermo restando l obbligo di corrispondere il dovuto e il risarcimento del danno a favore del concedente, a norma dell art.1456 c.c. 5

6 Il contratto potrà essere altresì risolto ad istanza dal concedente, ai sensi dell art cod. civ., nel caso in cui il concessionario dovesse sospendere l attività esercitata, senza giustificato motivo, per un periodo superiore a 30 giorni. In esito alla dichiarazione di risoluzione del contratto, il Comune di Sarroch concedente potrà esigere la restituzione immediata dell immobile, oltre al risarcimento degli eventuali danni conseguenti all inadempimento. In tale caso l immobile dovrà essere riconsegnato libero e sgombro da persone e cose, nello stato in cui si trovava al momento della consegna iniziale. In ogni caso di ritardato pagamento del canone o delle quote per gli oneri accessori comporterà, per il concessionario, il pagamento di un interesse concordato dalle parti in misura doppia dell interesse legale. 13. RECESSO DEL CONCESSIONARIO Il concessionario potrà recedere dal contratto di concessione soltanto per gravi e giustificati motivi e comunque con un preavviso di almeno se mesi,tramite lettera raccomandata A/R. In mancanza il concessionario sarà tenuto al risarcimento dei danni nella misura minima quantificata in N. 12 mensilità del canone stabilito, salvo l accertamento del maggior danno derivati al concedente. In tal caso il Comune di Sarroch si riserva di procedere all acquisto diretto dei beni materiali facenti parte dell azienda, e quindi delle attrezzature e degli arredi del concessionario, secondo il valore di mercato e lo stato d uso degli stessi. 14. INDENNITA PER LA PERDITA DELL AVVIAMENTO Nulla è dovuto al concessionario a titolo di avviamento, buonuscita o simili. 15. DIRITTO DI VISITA E VERIFICHE SULLA GESTIONE Il Concedente potrà in ogni momento, ispezionare o far ispezionare da terzi i locali dati in concessione, gli spazi a verde, la piazza e i parcheggi per ogni verifica in merito al rispetto degli impegni assunti dalla concessionario. Il Concedente potrà effettuare, in qualunque momento, verifiche sul rispetto degli impegni assunti ed esplicitati nel Progetto di gestione e nelle Modalità organizzative di gestione allegate al presente contratto e sul buon andamento del servizio, richiedendo ogni documentazione utile a tal fine. 16. SPESE Tutte le spese, imposte e tasse, inerenti e conseguenti al contratto sono a carico del concessionario. Il canone di concessione resta assoggettato ad i.v.a di legge se dovuta. 17. MODIFICHE E RINVIO Qualunque modifica al presente disciplinare ed agli allegati non può avere luogo se non per atto espresso, approvato e sottoscritto da entrambe le parti. Per quanto non espressamente previsto nel presente contratto le parti si rimettono alle disposizioni di legge. 18. ALLEGATI Costituiscono allegati al presente disciplinare: - Planimetria per l individuazione dei locali oggetto di concessione; - Planimetria per l individuazione delle aree da riservare gratuitamente, secondo calendario, al concedente; * * * 6

CONTRATTO TIPO AFFITTO D AZIENDA

CONTRATTO TIPO AFFITTO D AZIENDA CONTRATTO TIPO di AFFITTO D AZIENDA CONTRATTO D AFFITTO D AZIENDA Tra i signori: A..., di seguito concedente, nato a..., il..., codice fiscale..., partita IVA..., residente in..., via..., nella sua qualità

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 AREA TECNICA E MANUTENTIVA 0964. 672324 0964.672300 e-mail ufficiotecnico@cert.comune.bovalino.rc.it SCHEMA

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO DI AFFIDAMENTO IN GESTIONE

BOZZA DI CONTRATTO DI AFFIDAMENTO IN GESTIONE BOZZA DI CONTRATTO DI AFFIDAMENTO IN GESTIONE CA FOSCARI FORMAZIONE E RICERCA S.r.l., con sede legale in Venezia, Dorsoduro 3246, C.F. e Partita IVA 03387580271, rappresentata dal Prof. Maurizio Scarpari

Dettagli

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI SCHEMA CONTRATTO DI CONCESSIONE ALLEGATO - C COMUNE DI LUCOLI (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI PROPRIETÀ COMUNALE PER L'INSTALLAZIONE DI STRUTTURE MOBILI

Dettagli

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE Tra le sottoscritte parti: CASALE SPORTIVA SRL, con sede in Mirandola (MO), Via Giovanni Pico, 51, p. iva

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n.

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO Tra: - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. 16 11020 Gressan (AO), codice fiscale, partita I.V.A. e numero

Dettagli

DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE Via Pietrapiana n. 53 FIRENZE AVVISO PUBBLICO

DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE Via Pietrapiana n. 53 FIRENZE AVVISO PUBBLICO DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE Via Pietrapiana n. 53 FIRENZE AVVISO PUBBLICO per la concessione di spazi dei locali destinati alla somministrazione di alimenti e bevande posti all interno del Nuovo Palazzo

Dettagli

COMUNE DI VALPELLINE

COMUNE DI VALPELLINE COMUNE DI VALPELLINE c/o Municipio: Loc. Les Prailles, 7 11010 Valpelline (AO) - Tel. 0165/73227 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFITTO LOCALI DEL BAR RISTORANTE DI PROPRIETÀ COMUNALE, SITO IN FRAZ. LES PRAILLES

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILI AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILI AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILI AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE Art. 1 Con la presente scrittura privata da valersi ad ogni effetto di legge tra le parti, la ditta individuale xxxx di xxxxx Claudia,

Dettagli

schema di CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE AD USO STUDIO MEDICO SABBIONARA, STUDIO MEDICO N. 2

schema di CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE AD USO STUDIO MEDICO SABBIONARA, STUDIO MEDICO N. 2 COMUNE DI AVIO Provincia di Trento Rep. n. - Atti Privati soggetti a registrazione schema di CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE AD USO STUDIO MEDICO SABBIONARA, STUDIO MEDICO N. 2 omissis Tutto ciò premesso

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA. Provincia di Bologna CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA. L anno, il giorno del mese di

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA. Provincia di Bologna CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA. L anno, il giorno del mese di COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA Provincia di Bologna Rep. n CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA EMILIA N.369 DESTINATO AD ATTIVITA TERZIARIE SPECIALIZZATE L anno, il giorno

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona SETTORE TECNICO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO Concessione di area pubblica parco 1 Maggio e per la gestione del chiosco-bar destinato all esercizio

Dettagli

COMUNE DI NICOLOSI C.A.P. 95030 PROVINCIA DI CATANIA. Area 6^ - Urbanistica DISCIPLINARE DI CONCESSIONE ART. 1 OGGETTO DELLA CONCESSIONE

COMUNE DI NICOLOSI C.A.P. 95030 PROVINCIA DI CATANIA. Area 6^ - Urbanistica DISCIPLINARE DI CONCESSIONE ART. 1 OGGETTO DELLA CONCESSIONE COMUNE DI NICOLOSI C.A.P. 95030 PROVINCIA DI CATANIA Area 6^ - Urbanistica DISCIPLINARE DI CONCESSIONE ART. 1 OGGETTO DELLA CONCESSIONE 1. Il Comune di Nicolosi affida in concessione la gestione degli

Dettagli

ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA

ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E TRA ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA P.zza della Vittoria, 3 Reggio Emilia ********** CONTRATTO DI LOCAZIONE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO DA ABITAZIONE. L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., nella sede dell'agenzia di

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO DA ABITAZIONE. L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., nella sede dell'agenzia di CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO DA ABITAZIONE L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., nella sede dell'agenzia di... alla presenza dell'agente Immobiliare Sig...., tra i Signori:..., nato

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI IN REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N REP. N. L anno duemila, il giorno del mese di, in Novate Milanese presso e

Dettagli

CONVENZIONE PER L'UTILIZZO DI IMMOBILI PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALL'INTERNO DEL NUOVO CENTRO NATATORIO

CONVENZIONE PER L'UTILIZZO DI IMMOBILI PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALL'INTERNO DEL NUOVO CENTRO NATATORIO CONVENZIONE PER L'UTILIZZO DI IMMOBILI PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALL'INTERNO DEL NUOVO CENTRO NATATORIO Tra le sottoscritte parti: CASALE SPORTIVA SRL, con sede in Mirandola (MO), Via

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE USO NON ABITATIVO. Con la presente scrittura privata redatta in 3 (tre) originali, uno per ciascuna. tra

CONTRATTO DI LOCAZIONE USO NON ABITATIVO. Con la presente scrittura privata redatta in 3 (tre) originali, uno per ciascuna. tra CONTRATTO DI LOCAZIONE USO NON ABITATIVO Con la presente scrittura privata redatta in 3 (tre) originali, uno per ciascuna delle parti contraenti, ed uno per l Ufficio del Registro, tra il Comune di Verbania

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431)

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) TRA: la Signora ROSSI MARIA nata a ROMA (RM) il 03/08/1966 domiciliata in ROMA (RM), VIA DELLE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE NEGOZIO N. PRESSO IL CENTRO SERVIZI TURISTICO- SPORTIVO IN LOC. DOSSIOLI SUL MONTE BALDO

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE NEGOZIO N. PRESSO IL CENTRO SERVIZI TURISTICO- SPORTIVO IN LOC. DOSSIOLI SUL MONTE BALDO COMUNE DI AVIO Provincia di Trento Rep. n. - Atti Privati soggetti a registrazione CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE NEGOZIO N. PRESSO IL CENTRO SERVIZI TURISTICO- SPORTIVO IN LOC. DOSSIOLI SUL MONTE BALDO

Dettagli

COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164

COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164 COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL BAR-CAFFE

Dettagli

ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL. L anno duemiladodici e questo dì del mese di TRA

ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL. L anno duemiladodici e questo dì del mese di TRA ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL L anno duemiladodici e questo dì del mese di in Firenze per il presente atto TRA - il Comune di Firenze, codice fiscale n. 01307110484,

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE STATALE A. M A N Z O N I Licei Scienze Umane - Economico Sociale - Linguistico - Musicale

ISTITUTO SUPERIORE STATALE A. M A N Z O N I Licei Scienze Umane - Economico Sociale - Linguistico - Musicale Allegato 1 Capitolato speciale Oneri OGGETTO: Bando Disciplinare di gara per la concessione del servizio di RISTORO/BAR ed erogazione mediante distributori automatici di bevande calde, fredde snack/merende

Dettagli

Il/la sottoscritto/a residente in. della Ditta quale TITOLARE. in seguito denominato CEDENTE

Il/la sottoscritto/a residente in. della Ditta quale TITOLARE. in seguito denominato CEDENTE www.house4all.it Via C. Ferrari, 2 20841 Carate B.za Tel. 0362.1482371 info@house4all.it Il/la sottoscritto/a residente in alla via n. nato/a a il cod fisc in qualità di della Ditta quale TITOLARE EFFETTIVO

Dettagli

ALLEGATO C CONTRATTO DI LOCAZIONE

ALLEGATO C CONTRATTO DI LOCAZIONE ALLEGATO C CONTRATTO DI LOCAZIONE Oggi in Modena, con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge tra nato a in via codice fiscale in qualità di in seguito, per brevità, LOCATORE

Dettagli

ATTO DI SUBLOCAZIONE AD USO DIVERSO DA QUELLO ABITATIVO. Rep. n /Atti Privati del 2011

ATTO DI SUBLOCAZIONE AD USO DIVERSO DA QUELLO ABITATIVO. Rep. n /Atti Privati del 2011 Filiale Emilia Romagna ATTO DI SUBLOCAZIONE AD USO DIVERSO DA QUELLO ABITATIVO Rep. n /Atti Privati del 2011 L anno 2011 addì del mese di, presso la sede dell Agenzia del Demanio Filiale Emilia Romagna

Dettagli

COMUNE DI SALZANO Provincia di Venezia. AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DA CALCIO CON RELATIVI ANNESSI (triennio 2014 2017)

COMUNE DI SALZANO Provincia di Venezia. AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DA CALCIO CON RELATIVI ANNESSI (triennio 2014 2017) COMUNE DI SALZANO Provincia di Venezia AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DA CALCIO CON RELATIVI ANNESSI (triennio 2014 2017) FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE Il Comune

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA. (Provincia di Monza e Brianza) CONTRATTO DI LOCAZIONE. Il giorno del mese di dell anno con il

COMUNE DI BARLASSINA. (Provincia di Monza e Brianza) CONTRATTO DI LOCAZIONE. Il giorno del mese di dell anno con il COMUNE DI BARLASSINA (Provincia di Monza e Brianza) CONTRATTO DI LOCAZIONE Il giorno del mese di dell anno con il presente contratto il signor Responsabile del Settore Tecnico nominato con Decreto del

Dettagli

ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 2 ART. 2 AVVIO DELLA PROCEDURA DI CONCESSIONE DEI SERVIZI E DEI LOCALI/DEGLI SPAZI... 2

ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 2 ART. 2 AVVIO DELLA PROCEDURA DI CONCESSIONE DEI SERVIZI E DEI LOCALI/DEGLI SPAZI... 2 Regolamento per la concessione di locali e spazi per servizi bar e/o distribuzione automatica di generi alimentari all interno degli Istituti Scolastici di pertinenza dell Amministrazione Provinciale ART.

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n.

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO Tra: - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. 16 11020 Gressan (AO), codice fiscale, partita I.V.A. e numero

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. ART. 1 - CAMPO DI APPLICAZIONE - Il presente regolamento disciplina l uso dei seguenti immobili di proprietà comunale:

Dettagli

TRA. - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede

TRA. - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemila e questo dì del mese di in Firenze CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA FATTA IN TRE ORIGINALI TRA - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 A) LOCATORE CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 COGNOME E NOME, nato a Luogo (CO) in data data e residente in Luogo(CO), Indirizzo e n. civico, C.F. Se società:

Dettagli

Gestione Patrimonio Agricolo - Forestale Regionale BANDITE DI SCARLINO

Gestione Patrimonio Agricolo - Forestale Regionale BANDITE DI SCARLINO AFFIDAMENTO SERVIZIO GESTIONE PARCHEGGIO A PAGAMENTO CON CUSTODIA LOC. VAL MARTINA NEL COMUNE DI SCARLINO CAPITOLATO D ONERI 1) Oggetto appalto : servizio di gestione del parcheggio pubblico a pagamento

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO. La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO. La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità di Responsabile dell Area amministrativa finanziaria del COMUNE DI FINO MORNASCO, C.F./P.IVA

Dettagli

CONTRATTO LOCAZIONE CHIOSCO PARCO RODARI. L anno 2015 (duemilaquindici), il giorno ( TRA

CONTRATTO LOCAZIONE CHIOSCO PARCO RODARI. L anno 2015 (duemilaquindici), il giorno ( TRA CONTRATTO LOCAZIONE CHIOSCO PARCO RODARI L anno 2015 (duemilaquindici), il giorno ( ) del mese di a Casalecchio di Reno TRA Adopera Patrimonio e Investimenti Casalecchio di Reno S.r.l. (per brevità Adopera

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI GESTIONE. dell esercizio di Bar del parcheggio interrato presso il Parco Novi Sad di Modena.

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI GESTIONE. dell esercizio di Bar del parcheggio interrato presso il Parco Novi Sad di Modena. SCHEMA DI REGOLAMENTO DI GESTIONE dell esercizio di Bar del parcheggio interrato presso il Parco Novi Sad di Modena. DISPOSIZIONI PER LA GESTIONE DELL ESERCIZIO INTERNO DI BAR Art. 1. Oggetto del Regolamento

Dettagli

Contratto di locazione commerciale per attività industriale

Contratto di locazione commerciale per attività industriale Contratto di locazione commerciale per attività industriale Addì ***, in *** sono presenti: - ***, con sede legale in ***, P. IVA ***, nel presente atto rappresentata da ***, C.F. ***, residente in ***,

Dettagli

CONVENZIONE DI AFFITTANZA AGRARIA AI SENSI DELL ART. 45 L. 3/5/82 N. 203. (Esente da bollo ai fini della registrazione ai sensi dell art. 25 Tab.

CONVENZIONE DI AFFITTANZA AGRARIA AI SENSI DELL ART. 45 L. 3/5/82 N. 203. (Esente da bollo ai fini della registrazione ai sensi dell art. 25 Tab. Allegato A) CONVENZIONE DI AFFITTANZA AGRARIA AI SENSI DELL ART. 45 L. 3/5/82 N. 203. (Esente da bollo ai fini della registrazione ai sensi dell art. 25 Tab. B del D.P.R. 30/12/82 n. 955 a integrazione

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE. ai sensi degli artt. 27 e seguenti della legge n 392/78

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE. ai sensi degli artt. 27 e seguenti della legge n 392/78 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE ai sensi degli artt. 27 e seguenti della legge n 392/78 Il giorno / /200 con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge IL LOCATORE: nato/a

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE RELATIVO AD ALCUNI LOCALI SITI. FONDAZIONE CITTÀ DI CREMONA con sede in CREMONA (CR),

CONTRATTO DI LOCAZIONE RELATIVO AD ALCUNI LOCALI SITI. FONDAZIONE CITTÀ DI CREMONA con sede in CREMONA (CR), CONTRATTO DI LOCAZIONE RELATIVO AD ALCUNI LOCALI SITI IN VIA XI FEBBRAIO N. 56 A CREMONA. FONDAZIONE CITTÀ DI CREMONA con sede in CREMONA (CR), PIAZZA GIOVANNI XXIII 1, codice fiscale 01312440199, qui

Dettagli

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA, DEL CAMPO SPORTIVO E DEI LOCALI SCOLASTICI.

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA, DEL CAMPO SPORTIVO E DEI LOCALI SCOLASTICI. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA, DEL CAMPO SPORTIVO E DEI LOCALI SCOLASTICI. A.S. 2012/2013 L Istituto scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO VIA LUIGI RIZZO, 1 di seguito chiamato scuola,

Dettagli

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario.

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario. 1 Regolamento per la concessione delle aree disponibili per l installazione dei Circhi, delle Attività dello spettacolo viaggiante e dei Parchi di divertimento. ART. 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO 1- Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA Art. 1. OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento,

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE Con la presente scrittura privata: il locatore Comune di Cairate con sede in Cairate (Va), Piazza Libertà n 7,codice fiscale 00309270122, nella persona di., nato a il

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO. Provincia Monza e Brianza CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO. Provincia Monza e Brianza CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI ALLEGATO B Schema contratto di locazione Rep. n. COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia Monza e Brianza CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI PROPRIETA COMUNALE SITA IN PIAZZA DIAZ DENOMINATA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI ALLEGATO A Schema contratto di locazione Rep. n. COMUNE DI SARONNO PROVINCIA DI VARESE CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI PROPRIETA COMUNALE SITA IN VIA VERDI N. 7 TRA Il Comune di Saronno

Dettagli

In attuazione della determinazione dirigenziale P.G.N.../2014 esecutiva ai sensi di legge F R A

In attuazione della determinazione dirigenziale P.G.N.../2014 esecutiva ai sensi di legge F R A SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE ED USO IN ORARIO EXTRASCOLASTICO DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER L ANNO SPORTIVO 2014/2015. In attuazione della

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali SCHEMA Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali CORPO FORESTALE DELLO STATO Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Pistoia Rep. n ATTO DI CONCESSIONE tra il Mi.P.A.A.F - C.F.S. -

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI approvato con deliberazione di C.S. n. 50 del 19/3/2004 1 Art. 1 Oggetto Il presente

Dettagli

L anno duemila e questo dì del TRA. Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede

L anno duemila e questo dì del TRA. Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemila e questo dì del mese di in Firenze CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA FATTA IN TRE ORIGINALI TRA - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice

Dettagli

AF 2012 Bando per la partecipazione a L ARTIGIANO IN FIERA 2012

AF 2012 Bando per la partecipazione a L ARTIGIANO IN FIERA 2012 AF 2012 Bando per la partecipazione a L ARTIGIANO IN FIERA 2012 Premessa Artigiano in Fiera è ormai da anni la più importante manifestazione dedicata all artigianato di tutta Europa. Con 2900 espositori,

Dettagli

COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN AFFITTO D AZIENDA DELLA GESTIONE DEL BAR DI PROPRIETA COMUNALE SITUATO PRESSO IL CENTRO CULTURALE ELISA

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

CONTRATTO DI GESTIONE TEMPORANEA STAGIONALE. Oggi, in Recoaro Terme, fra le parti:

CONTRATTO DI GESTIONE TEMPORANEA STAGIONALE. Oggi, in Recoaro Terme, fra le parti: CONTRATTO DI GESTIONE TEMPORANEA STAGIONALE DELL ATTIVITA DEL BAR FONTI Oggi, in Recoaro Terme, fra le parti: Terme di Recoaro S.p.A., in persona del legale rappresentante pro-tempore Sig. Arrigo Abalti,

Dettagli

Contratto di locazione per finalità turistica. Il/La sig./soc. <...> (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di

Contratto di locazione per finalità turistica. Il/La sig./soc. <...> (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di Contratto di locazione per finalità turistica Il/La sig./soc. (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone giuridiche, indicare:

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA L ASP(Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) RETE - Reggio Emilia Terza Età con

Dettagli

COMUNE DI RONZO-CHIENIS (Provincia di Trento) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI UTILIZZO DEGLI SPAZI DELLA CASA SOCIALE - P.ED. 81 IN C.C.

COMUNE DI RONZO-CHIENIS (Provincia di Trento) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI UTILIZZO DEGLI SPAZI DELLA CASA SOCIALE - P.ED. 81 IN C.C. COMUNE DI RONZO-CHIENIS (Provincia di Trento) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI UTILIZZO DEGLI SPAZI DELLA CASA SOCIALE - P.ED. 81 IN C.C. CHIENIS - Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n.

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE

Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE Allegato B REPUBBLICA ITALIANA Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE COMUNALE EX SCUOLA MATERNA via San Donato. In Montesano, addì -- del mese di ------ dell anno

Dettagli

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Avviso di selezione pubblica per l assegnazione in regime di concessione di un immobile in Firenze,

Dettagli

Via G. Marconi, 187 CAP 37050 C.F. 00660940230 Tel. (045) 7135022 FAX (045) 7135640 e-mail: tecnico@comune.isolarizza.vr.it

Via G. Marconi, 187 CAP 37050 C.F. 00660940230 Tel. (045) 7135022 FAX (045) 7135640 e-mail: tecnico@comune.isolarizza.vr.it Via G. Marconi, 187 CAP 37050 C.F. 00660940230 Tel. (045) 7135022 FAX (045) 7135640 e-mail: tecnico@comune.isolarizza.vr.it ALLEGATO 3 Allegato alla determinazione n. 126 del 21.06.2013 CAPITOLATO DEGLI

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA. OGGETTO: Contratto di affitto di terreno sito in Santa Domenica. L'anno. il giorno.. del mese di.

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA. OGGETTO: Contratto di affitto di terreno sito in Santa Domenica. L'anno. il giorno.. del mese di. Allegato alla Delibera di Giunta Comunale n. 59 del 25/7/2014 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA COMUNE DI SANTA DOMENICA VITTORIA (Provincia Messina) OGGETTO: Contratto di affitto di terreno sito in

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL'EX MERCATO COPERTO. TRA IL COMUNE DI POLISTENA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL'EX MERCATO COPERTO. TRA IL COMUNE DI POLISTENA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL'EX MERCATO COPERTO. TRA IL COMUNE DI POLISTENA: - Sede legale: 89024 Polistena (RC), via G. Lombardi - Cod.Fisc. 00232920801 P.IVA: 00232920801 - rappresentato da:, nato a il,

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO L anno 2012 il giorno 29 del mese di novembre tra le parti: la Dott.ssa Daniela Rivieccio nata a XXXXXXXXXXXXXXXXXXX e residente a XXXXXXXXXXXXXXXXXXX, cod, fisc.

Dettagli

COMUNE di EDOLO Provincia di Brescia AREA SERVIZI ALLA PERSONA

COMUNE di EDOLO Provincia di Brescia AREA SERVIZI ALLA PERSONA COMUNE di EDOLO Provincia di Brescia 25048 EDOLO (BS) Largo Mazzini n. 1 Tel. 0364/773011 Fax 0364/71162 e-mail: info@comune.edolo.bs.it AREA SERVIZI ALLA PERSONA CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFITTO DELL

Dettagli

Capitolo 4 - LEASING. Sommario

Capitolo 4 - LEASING. Sommario Capitolo 4 - LEASING Sommario Sezione I Leasing mobiliare Definizione Art. 1 Scelta del fornitore 2 Forma del contratto 3 Ordinazione del bene 4 Consegna del bene 5 Legittimazione attiva dell utilizzatore

Dettagli

Comune di Scanzorosciate

Comune di Scanzorosciate Comune di Scanzorosciate Provincia di Bergamo CONVENZIONE CON L'ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TRIBULINA GAVARNO CALCIO 1973 PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DI VIA MONTE MISMA REP.N.222

Dettagli

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE IN AFFITTO TRAMITE PATTI IN DEROGA LEGGE 203/1982 DI TERRENI A DESTINAZIONE AGRICOLA DI PROPRIETA

Dettagli

CONCESSIONE-CONTRATTO

CONCESSIONE-CONTRATTO CONCESSIONE-CONTRATTO DI AZIENDA FUNZIONALE ALLA FRUIZIONE E VALORIZZAZIONE DEL FORTE E DEL BORGO MEDIEVALE DI BARD E DELLE ATTIVITÀ MUSEALI CONNESSE In applicazione della legge regionale 17 maggio 1996,

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

CONTRATTO TRANSITORIO DI LOCAZIONE

CONTRATTO TRANSITORIO DI LOCAZIONE CONTRATTO TRANSITORIO DI LOCAZIONE TRA Il Comune di SALE MARASINO C.F. 80015470174 rappresentato da.., nato a..il. di seguito più brevemente denominata LOCATORE E POSTE ITALIANE S.p.A. con sede legale

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dipartimento dell organizzazione Giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione Generale delle risorse materiali, dei beni e dei servizi Schema di contratto di locazione dell

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE STIPULATO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL CODICE CIVILE (USO FORESTERIA) Con la presente scrittura privata tra

CONTRATTO DI LOCAZIONE STIPULATO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL CODICE CIVILE (USO FORESTERIA) Con la presente scrittura privata tra BOZZA n.5 CONTRATTO DI LOCAZIONE STIPULATO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL CODICE CIVILE (USO FORESTERIA) Con la presente scrittura privata tra la Parrocchia sita in, via n., C.F. (della Parrocchia), legalmente

Dettagli

COMMISSIONE DI CERTIFICAZIONE Viale Jacopo Berengario, 51 41121 Modena tel. +39 059.2056745/2 - fax. +39 059.2056743

COMMISSIONE DI CERTIFICAZIONE Viale Jacopo Berengario, 51 41121 Modena tel. +39 059.2056745/2 - fax. +39 059.2056743 CONTRATTO DI PRESTAZIONE D OPERA EX ARTT. 2222 E SS. C.C. La..., in persona del suo legale rappresentante, sig.., nato a.. ( ) il / /, con sede legale in. ( ), Via.., C.F. e P.IVA:.., di seguito denominata

Dettagli

SCHEMA DI CONCESSIONE

SCHEMA DI CONCESSIONE SCHEMA DI CONCESSIONE REGOLANTE I RAPPORTI TRA CONCEDENTE E CONCESSIONARIO, RELATIVAMENTE ALLA CONCESSIONE DELLA GESTIONE, MESSA A NORMA E MANUTENZIONE DELL IMPIANTO ALPINE COASTER MONTE LIVATA, SITO IN

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE. Premessa. Il Comune di Palermo è proprietario di un immobile sito in Palermo Via

SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE. Premessa. Il Comune di Palermo è proprietario di un immobile sito in Palermo Via SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE Premessa Il Comune di Palermo è proprietario di un immobile sito in Palermo Via pervenuto al Comune di Palermo giusta confisca ex L. 575/65 e succ. mod. ed integr. in pregiudizio

Dettagli

CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO A TITOLO ONEROSO TRA

CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO A TITOLO ONEROSO TRA CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO A TITOLO ONEROSO TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (di seguito l UNIVERSITÀ ), con sede legale in Napoli, alla Via Ammiraglio F. Acton n. 38,

Dettagli

COMUNE DI ARQUATA SCRIVIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA SPONSORIZZAZIONE DELLE AREE VERDI PUBBLICHE

COMUNE DI ARQUATA SCRIVIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA SPONSORIZZAZIONE DELLE AREE VERDI PUBBLICHE Regione Piemonte Provincia di Alessandria COMUNE DI ARQUATA SCRIVIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA SPONSORIZZAZIONE DELLE AREE VERDI PUBBLICHE Approvato con deliberazione del Consiglio n. 61 in data 30/11/2009

Dettagli

REGOLAMENTO SEGUI IL MOVIMENTO SSD a.r.l.

REGOLAMENTO SEGUI IL MOVIMENTO SSD a.r.l. REGOLAMENTO SEGUI IL MOVIMENTO SSD a.r.l. Art. 1 PREMESSE 1.1 Le presenti Condizioni Generali ed i relativi Allegati costituiscono parte integrante e sostanziale del Contratto di fornitura (Abbonamento)

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA

CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA Con la presente scrittura privata, da autenticarsi da parte di notaio ai sensi dell art. 2703 cod. civ. e in ossequio alle previsioni della legge 12 agosto 1993, n. 310,

Dettagli

Contratto di locazione a uso professionale. nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Contratto di locazione a uso professionale. nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone Contratto di locazione a uso professionale Il sig. (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone giuridiche, indicare: ragione

Dettagli

COMUNE DI MONTEVEGLIO. Provincia di Bologna CONTRATTO DI AFFITTO AD USO COMMERCIALE ************** L anno duemilanove il giorno.

COMUNE DI MONTEVEGLIO. Provincia di Bologna CONTRATTO DI AFFITTO AD USO COMMERCIALE ************** L anno duemilanove il giorno. COMUNE DI MONTEVEGLIO Provincia di Bologna CONTRATTO DI AFFITTO AD USO COMMERCIALE Rep. n. ************** L anno duemilanove il giorno. del mese di. con la presente scrittura privata da valere ad ogni

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI

Dettagli

CONTRATTO DI COMODATO D USO DELL ALLOGGIO SITUATO PRESSO IL POLO SCOLASTICO DI VIA DOSSOLO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E VIGILANZA

CONTRATTO DI COMODATO D USO DELL ALLOGGIO SITUATO PRESSO IL POLO SCOLASTICO DI VIA DOSSOLO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E VIGILANZA CONTRATTO DI COMODATO D USO DELL ALLOGGIO SITUATO PRESSO IL POLO SCOLASTICO DI VIA DOSSOLO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E VIGILANZA REP. N. L anno duemiladieci, addì del mese di, in Gavardo

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO APPALTO VENDITA BEVANDE A MEZZO DISTRIBUTORI AUTOMATICI

SCHEMA DI CONTRATTO APPALTO VENDITA BEVANDE A MEZZO DISTRIBUTORI AUTOMATICI Allegato 2 Ministero dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FOGGIA Corso Garibaldi, 35-71122 Foggia Tel.0881/726301, fax.0881/709072 Cod. Fiscale

Dettagli

A CC. 23/2015 CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO DEL LOCALE SITO IN PERETO IN VIA DELLA CATENA REPUBBLICA ITALIANA TRA

A CC. 23/2015 CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO DEL LOCALE SITO IN PERETO IN VIA DELLA CATENA REPUBBLICA ITALIANA TRA Allegato A CC. 23/2015 CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO DEL LOCALE SITO IN PERETO IN VIA DELLA CATENA REPUBBLICA ITALIANA TRA Comune di Pereto, (AQ), rappresentato dal Responsabile dell Ufficio Tecnico,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE Art. 1. PRINCIPI GENERALI E FINALITA 1) Il presente regolamento ha lo scopo di salvaguardare le strutture e identificare chiaramente le modalità per l utilizzo

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CON PROMESSA DI FUTURA COMPRAVENDITA

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CON PROMESSA DI FUTURA COMPRAVENDITA CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CON PROMESSA DI FUTURA COMPRAVENDITA I sottoscritti: - Arch. Giorgio Nena nato a Carbonera il 21/12/1952, domiciliato per la carica ove appresso che interviene

Dettagli

COMUNE DI BARDINETO Provincia di Savona

COMUNE DI BARDINETO Provincia di Savona COMUNE DI BARDINETO Provincia di Savona BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Bardineto Piazza della chiesa 6 17057 BARDINETO 019 7907013 FAX 0197907293 Posta elettronica:

Dettagli

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA. Città Turistica e d Arte REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AD USO ABITATIVO DI ALLOGGI COMUNALI

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA. Città Turistica e d Arte REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AD USO ABITATIVO DI ALLOGGI COMUNALI COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA Città Turistica e d Arte REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AD USO ABITATIVO DI ALLOGGI COMUNALI Approvato con delibera C.S. n. 110 del 28/4/2004 1 Art.1 Premessa Il presente

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE. 1) Contraenti: Il Sig. nato a ( ) il e residente a. in via n., C.F. (Locatore); CONCEDE IN LOCAZIONE

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE. 1) Contraenti: Il Sig. nato a ( ) il e residente a. in via n., C.F. (Locatore); CONCEDE IN LOCAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE (art. 27 della legge n.392 del 27 luglio 1978) 1) Contraenti: Il Sig. nato a ( ) il e residente a in via n., C.F. (Locatore); CONCEDE IN LOCAZIONE al Sig. nato a il e

Dettagli