: DuPont VERTREL SFR specialty fluid

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ": DuPont VERTREL SFR specialty fluid"

Transcript

1 Questa Scheda di Data di Securizza è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto : 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della sostanza/della miscela Agente pulente 1.3. Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza Società : Du Pont de Nemours (Nederland) B.V. Baanhoekweg 22 NL-3313 LA Dordrecht Paesi Bassi Telefono : +31-(0) Indirizzo Numero telefonico di emergenza Numero telefonico di emergenza : SEZIONE 2: Identificazione dei pericoli 2.1. Classificazione della sostanza o della miscela Tossicità acuta, Categoria 4 Irritazione cutanea, Categoria 2 Lesioni oculari gravi, Categoria 1 Tossicità specifica per organi bersaglio - esposizione singola, Categoria 3 Tossicità cronica per l'ambiente acquatico, Categoria 3 Infiammabile Nocivo Irritante Pericoloso per l'ambiente H332: Nocivo se inalato. H315: Provoca irritazione cutanea. H318: Provoca gravi lesioni oculari. H336: Può provocare sonnolenza o vertigini. (Sistema nervoso centrale) H412: Nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. R18: Durante l'uso può formare con aria miscele esplosive/infiammabili. R20: Nocivo per inalazione. R38: Irritante per la pelle. R41: Rischio di gravi lesioni oculari. R52/53: Nocivo per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico Elementi dell'etichetta 1/18

2 Corrosione Punto esclamativo Pericolo H315 H318 H332 H336 H412 EUH018 Etichettatura speciale di determinate sostanze e miscele P261 P273 P280 P305 + P351 + P338 P310 P403 + P233 Provoca irritazione cutanea. Provoca gravi lesioni oculari. Nocivo se inalato. Può provocare sonnolenza o vertigini. Nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. Durante l'uso può formarsi una miscela vapore-aria esplosiva/infiammabile. EUH209: Può diventare facilmente infiammabile durante l'uso.,kyoto: Contiene gas fluorurati a effetto serra considerati dal protocollo di Kyoto.,HFC-43-10mee, Evitare di respirare la polvere/ i fumi/ i gas/ la nebbia/ i vapori/ gli aerosol. Non disperdere nell'ambiente. Indossare guanti/ proteggere gli occhi/ il viso. IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare. Contattare immediatamente un CENTRO ANTIVELENI o un medico. Tenere il recipiente ben chiuso e in luogo ben ventilato Altri pericoli I vapori sono più pesanti dell'aria e possono provocare soffocamento riducendo l'ossigeno disponibile per la respirazione. Il contatto prolungato con la pelle può danneggiarla e produrre dermatite. L'uso inappropriato o l'abuso per inalazione intenzionale può provocare la morte senza sintomi premonitori, per effetto di danni cardiaci. La respirazione di alte concentrazioni di vapore causa effetti che possono includere: Può causare aritmia cardiaca. effetti sul sistema nervoso centrale Convulsioni SEZIONE 3: Composizione/informazioni sugli ingredienti Nome chimico della sostanza : Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)- 1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- - Sinonimo: 1,1,1,2,2,3,4,5,5,5-2/18

3 3.1. Sostanze non applicabile 3.2. Miscele Numero di registrazione Classificazione secondo la direttiva 67/548/CEE Classificazione secondo la Regolamentazione (EU) 1272/2008 (CLP) Concentrazione trans-dicloroetilene (N. CAS ) (N. CE ) F;R11 Flam. Liq. 2; H225 Xn;R20 Acute Tox. 4; H332 R52/53 Skin Irrit. 2; H315 Xi;R38 Eye Dam. 1; H318 R41 STOT SE 3; H336 Aquatic Chronic 3; H412 >= 65 - <= 75 % Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- (N. CAS ) R52/53 Aquatic Chronic 3; H412 >= 15 - <= 20 % 1,1,2,2,3,3,4-Eptafluorociclopentano (N. CAS ) (N. CE ) R52/53 Aquatic Chronic 3; H412 >= 10 - <= 15 % Metanolo (N. CAS ) (N. CE ) F;R11 T;R23/24/25 R39/23/24/25 Flam. Liq. 2; H225 Acute Tox. 3; H331 Acute Tox. 3; H311 Acute Tox. 3; H301 STOT SE 1; H370 <= 2,95 % I prodotti sopra menzionati sono in conformità con REACH; i(l) numero(i)i di registrazione posso(no) non essere fornito(i) perché la (le) sostanza(e) è (sono) esentata(e), non è (sono) stata(e) registrata(e) ancora o è (sono( stata(e) omologata(e) nell'ambito di un altra procedura di regolamentazione (prodotti biocidi, prodotti fitosanitari), etc. Per il testo completo delle frasi R menzionate in questa sezione, riferirsi alla sezione 16. Per quanto riguarda il testo completo delle indicazioni di pericolo menzionate in questo paragrafo, riferirsi al paragrafo 16. SEZIONE 4: Misure di primo soccorso 4.1. Descrizione delle misure di primo soccorso Informazione generale : Non somministrare alcunchè a persone svenute. Sdraiare l'infortunato in posizione di riposo, coprirlo e tenerlo al caldo. In caso di respirazione irregolare o di arresto respiratorio praticare la respirazione artificiale. Se i sintomi dovessero perdurare o se vi dovessero essere dubbi, consultare un medico. Inalazione : Togliere dall'esposizione, far sdraiare. Portare all'aria aperta. Mettere 3/18

4 l'interessato in posizione di riposo e mantenerlo al caldo. Respirazione artificiale e/o ossigeno possono rendersi necessari. Consultare un medico. Contatto con la pelle : Togliere immediatamente tutti gli indumenti contaminati. Lavare con acqua tiepida. : Chiamare un medico. Contatto con gli occhi : In caso di contatto con gli occhi : Sollevare le palpebre e sciacquare gli occhi con acqua in abbondanza per almeno 15 minuti. Consultare un medico. : Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare. Ingestione : Non provocare il vomito senza previe istruzioni mediche. Non somministrare alcunchè a persone svenute. Bere 1 o 2 bicchieri d'acqua. In caso di vomito, fate appoggiare in avanti la vittima per ridurre il rischio d'aspirazione. Consultare un medico Principali sintomi ed effetti, sia acuti e che ritardati Sintomi : Contatti epidermici possono provocare i seguenti sintomi:, Dermatiti, Irritazione, Dolore, sensazione di bruciore, prurito, arrossamento, gonfiore o eruzioni cutanee. : Contatti oculari possono provocare i seguenti sintomi:, Irritazione, Lacrimazione, arrossamento o fastidio. : La respirazione di alte concentrazioni di vapore causa effetti che possono includere:, Stanchezza e sonnolenza, effetti sul sistema nervoso centrale, Convulsioni, vertigine, senso di confusione, scoordinazione, sonnolenza mancanza di coscienza : Tra gli effetti negativi derivanti da inalazione ripetuta si possono includere:, effetti sul sistema nervoso centrale : L'ingerimento può provocare i seguenti sintomi:, L'aspirazione può causare edema polmonare e polmonite Indicazione della eventuale necessità di consultare immediatamente un medico e di trattamenti speciali Trattamento : Non somministrate adrenalina o sostanze similari. SEZIONE 5: Misure antincendio 5.1. Mezzi di estinzione Mezzi di estinzione idonei Mezzi di estinzione da non : Utilizzare sistemi estinguenti compatibili con la situazione locale e con l'ambiente circostante., Utilizzare acqua nebulizzata, schiuma alcool resistente, prodotti chimici asciutti o anidride carbonica. : Getto d'acqua abbondante, (rischio di contaminazione) 4/18

5 utilizzare per ragioni di sicurezza 5.2. Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela Pericoli specifici contro l'incendio : Fiamma o calore intenso possono causare la brusca rottura degli imballaggi. : I vapori possono formare una miscela infiammabilia con l'aria. : Prodotti di combustione pericolosi: : Acido fluoridrico : Idrocarburi fluorurati : Alogenuri di carbonile : Ossidi di carbonio : Cloruro di idrogeno : L'inalazione di prodotti di decomposizione può causare danni alla salute Raccomandazioni per gli addetti all'estinzione degli incendi Equipaggiamento speciale di protezione per gli addetti all'estinzione degli incendi Ulteriori informazioni : In caso di incendio, indossare apparecchio respiratorio con apporto d'aria indipendente. Usare i dispositivi di protezione individuali. Usare guanti di neoprene durante il lavoro di pulizia dopo un incendio. : Evacuare il personale in aree di sicurezza. Raffreddare i contenitori / cisterne con spruzzi d'acqua. Smaltire l'acqua contaminata usata per l'estinzione ed il residuo dell'incendio secondo le norme vigenti. SEZIONE 6: Misure in caso di rilascio accidentale 6.1. Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza Precauzioni individuali : Evacuare il personale in aree di sicurezza. Ventilare la zona, specialmente zone infossate o chiuse dove vapori pesanti potrebbero concentrarsi. In caso di ventilazione insufficiente, usare un apparecchio respiratorio adatto. Riferirsi alle misure di protezione elencate nelle sezioni 7 e Precauzioni ambientali Precauzioni ambientali : Evitare ulteriori colature o perdite. Impedire di cospargere su una vasta zona (as esempio tramite barriere d'olio o zone di contenimento). Non deve essere abbandonato nell'ambiente Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica Metodi di pulizia : Contenere e raccogliere quanto sversato accidentalmente con materiale assorbente non combustibile (come ad esempio sabbia, terra, farina fossile, vermiculite) e porlo in un contenitore per l'eliminazione secondo le direttive locali o nazionali (riferirsi alla sezione 13) Riferimenti ad altre sezioni Vedere sezione 13 per instruzioni sullo smaltimento. SEZIONE 7: Manipolazione e immagazzinamento 7.1. Precauzioni per la manipolazione sicura 5/18

6 Avvertenze per un impiego sicuro : Evitare il contatto con la pelle, con gli occhi e con gli indumenti. Evitare di respirare vapori o nebbia. Assicurare un sufficiente ricambio d'aria e/o un'aspirazione negli ambienti di lavoro. Vedere Sezione 8 per i dispositivi di protezione individuale. I vapori sono più pesanti dell'aria e si diffondono radenti al suolo. Indicazioni contro incendi ed esplosioni : Evitare qualsiasi formazione di polveri di fluorocarburi e metalli. Il materiale non dovrebbe essere trasferito versando, eccetto nel caso di contenitori per piccoli campionamenti dove esistono cappe per fumi o dove si usano altri sistemi di ventilazione per tenere sotto controllo i limiti di esposizione. L'uso di una pompa per fusti è raccomandato per operazioni di trasferimento da contenitori per spedizione. I vapori possono formare una miscela infiammabilia con l'aria. Non fumare durante l'impiego. Provvedere al fine di evitare scariche di elettricità statica (che potrebbero causare l'accensione dei vapori organici). Le apparecchiature elettriche devono essere adeguatamente protette in conformità agli standard appropriati Condizioni per l'immagazzinamento sicuro, comprese eventuali incompatibilità Requisiti del magazzino e dei contenitori Indicazioni per il magazzinaggio insieme ad altri prodotti : Proteggere da contaminazione. Tenere il contenitore ermeticamente chiuso in un ambiente secco e ben ventilato. Conservare nel contenitore originale. Evitare temperature di congelamento Se conservato al di sotto di -10 C (14 F), miscelare prima dell'uso. : Conservare lontano da: Basi forti Temperatura di stoccaggio : < 52 C Per ulteriori informazioni consultare il Paragrafo 10 della scheda dei dati di sicurezza. Altri informazioni : Nessuna decomposizione se immagazzinato e usato come indicato Usi finali specifici nessun dato disponibile SEZIONE 8: Controllo dell esposizione/protezione individuale 8.1. Parametri di controllo Se questo paragrafo e' vuoto non ci sono informazioni utilizzabili. Componenti con limiti di esposizione 6/18

7 Tipo Tipo di esposizione Parametri di controllo Aggiornamento Base Osservazioni trans-dicloroetilene (N. CAS ) TWA 200 ppm 2009 OEL (IT) Origine del valore limite: ACGIH Metanolo (N. CAS ) SKIN_DES EU ELV Può venire assorbito attraverso la pelle. TWA 260 mg/m3 200 ppm EU ELV Indicativo SKIN_DES 2009 OEL (IT) Può venire assorbito attraverso la pelle. TWA 260 mg/m3 200 ppm 2009 OEL (IT) Livello derivato senza effetto (DNEL) Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- : Tipo d'applicazione (Uso): Lavoratori Via di esposizione: Inalazione Effetto sulla salute: Effetti acuti, Effetti sistemici Valore: 2072 mg/m3 : Tipo d'applicazione (Uso): Lavoratori Via di esposizione: Inalazione Effetto sulla salute: Effetti cronici, Effetti sistemici Valore: 2072 mg/m3 Concentrazione prevedibile priva di effetti (PNEC) : Tipo d'applicazione (Uso): Consumatori Via di esposizione: Inalazione Effetto sulla salute: Effetti acuti, Effetti sistemici Valore: 1546 mg/m3 : Tipo d'applicazione (Uso): Consumatori Via di esposizione: Inalazione Effetto sulla salute: Effetti cronici, Effetti sistemici Valore: 1546 mg/m3 : Tipo d'applicazione (Uso): Consumatori Via di esposizione: Ingestione Effetto sulla salute: Effetti cronici Valore: 37 mg/kg peso del corpo (peso corp.)/giorno Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- : Valore: 0,0344 mg/l Compartimento: Acqua dolce : Valore: 0,0034 mg/l Compartimento: Acqua di mare 7/18

8 : Valore: 0,106 mg/l Compartimento: Acqua Osservazioni: Uso discontinuo/rilascio : Valore: 1,75 mg/kg peso secco (p.secco) Compartimento: Sedimento di acqua dolce : Valore: 0,175 mg/kg peso secco (p.secco) Compartimento: Sedimento marino : Valore: 0,215 mg/kg peso secco (p.secco) Compartimento: Suolo 8.2. Controlli dell'esposizione Controlli tecnici idonei : Assicurare un'adeguata areazione, specialmente in zone chiuse. Protezione degli occhi : Usare occhiali di sicurezza o occhialetti di protezione chimica anti-spruzzo a copertura completa. Inoltre, indossare uno schermo facciale dove esiste la possibilità di contatto con la faccia a causa di spruzzi, nebulizzazione o contatto per trasporto con aria di questo materiale. Protezione degli occhi corrispondente alla norma EN 166. Protezione delle mani : Materiale: Guanti resistenti ai solventi : Materiale: Viton Spessore del guanto: 0,7 mm Durata limite (del materiale costitutivo): 120 min : Materiale: Guanti di protezione secondo la norma EN 374. La scelta di un guanto appropriato non dipende unicamente dal materiale di cui è fatto, ma anche da altre caratteristiche di qualità e le sue particolarità da un produttore all'altro. Vogliate osservare le istruzioni riguardo la permeabilità e il tempo di penetrazione che sono fornite dal fornitore di guanti. Vogliate inoltre prendere in considerazione le condizioni locali specifiche nelle quali viene usato il prodotto, tali quali pericolo di tagli, abrasione e la durata del contatto. Protezione della pelle e del corpo : Dove esista un rischio potenziale di contatto con la pelle, disporre e indossare a seconda della situazione, guanti impermeabili, grembiule, pantaloni, rivestimento, cappa e stivali Accorgimenti di protezione : In caso di fuoriuscite abbondanti viene richiesto l'uso di un Autorespiratore autonomo (SCBA). Il tipo di attrezzatura di protezione deve essere selezionato in funzione della concentrazione e la quantità di sostanza pericolosa al posto di lavoro. Misure di igiene : Manipolare rispettando le buone pratiche di igiene industriale e di sicurezza adeguate. Non mangiare, né bere, né fumare durante l'impiego. Non respirare vapori o aerosol. Evitare il contatto con la pelle, con gli occhi e con gli indumenti. Lavarsi le mani prima delle pause e subito dopo aver maneggiato il prodotto. Protezione respiratoria : Per il salvataggio, e per lavori di manutenzione in serbatoi, usare un apparato respiratore autonomo. I vapori sono più pesanti dell'aria e possono provocare soffocamento riducendo l'ossigeno disponibile per la respirazione. 8/18

9 Protezione respiratoria corrispondente alla norma EN 137. SEZIONE 9: Proprietà fisiche e chimiche 9.1. Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali Stato fisico Colore Odore : liquido : incolore, limpido : leggero, gradevole Punto di congelamento : < -50 C Punto/intervallo di ebollizione : 41 C Punto di infiammabilità. Limite inferiore di esplosività/ Limite inferiore di infiammabilità Limite superiore di esplosività/ limite superiore di infiammabilità : Metodo: Pensky-Martens closed cup - PMCC non è infiammabile : 7 vol% : 15 vol% Tensione di vapore : 579 hpa a 25 C Densità : 1,28 g/cm3 a 25 C 9.2. Altre informazioni nessun dato disponibile SEZIONE 10: Stabilità e reattività Reattività : Stabile a condizioni ambientali normali di temperatura e di pressione Stabilità chimica : Il prodotto è chimicamente stabile Possibilità di reazioni pericolose : Nessuna decomposizione se immagazzinato e usato come indicato. I vapori possono formare una miscela esplosiva con l'aria Condizioni da evitare : Il prodotto non infiammabile a contatto con l'aria nelle normali condizioni di temperatura e pressione. Sotto pressione con aria od ossigeno, la miscela puo divenire infiammabile. Alcune miscele di HCFC o HFC e cloro possono divenire infiammabili o reattive in certe condizioni. Conservare lontano da: Calore, fiamme e scintille Materiali incompatibili : Metalli alcalini Metalli alcalino terrosi Metalli in polvere Sali di metallo granulato 9/18

10 Basi forti Prodotti di decomposizione pericolosi : Tra i prodotti di decomposizione termica pericolosi si possono includere : Ossidi di carbonio Acido fluoridrico Fluorocarburi Cloruro di idrogeno Alogenuri di carbonile SEZIONE 11: Informazioni tossicologiche Informazioni sugli effetti tossicologici Tossicità acuta per via orale Stima della tossicità acuta : > mg/kg Metodo: Metodo di calcolo DL50 / topo : mg/kg Depressione del sistema nervoso centrale Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- DL50 / ratto : > mg/kg DL50 / ratto : > mg/kg Stima della tossicità acuta : 100 mg/kg / animali (specie non precisata) : effetti sul sistema nervoso centrale narcosi conseguenze sugli occhi Tossicità acuta per inalazione Stima della tossicità acuta : 13,96 mg/l Metodo: Metodo di calcolo Stima della tossicità acuta : 11 mg/l Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- CL50 / 4 h ratto : 114 mg/l effetti sul sistema nervoso centrale Convulsioni CL50 / 4 h ratto : 116 mg/l Vapori Stima della tossicità acuta : 3 mg/l 10/18

11 / animali (specie non precisata) effetti sul sistema nervoso centrale narcosi conseguenze sugli occhi Tossicità acuta per via cutanea Stima della tossicità acuta : > mg/kg Metodo: Metodo di calcolo DL50 / su coniglio : > mg/kg Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- DL50 / su coniglio : > mg/kg DL50 / ratto : > mg/kg Stima della tossicità acuta : 300 mg/kg / animali (specie non precisata) effetti sul sistema nervoso centrale narcosi conseguenze sugli occhi Irritante per la pelle su coniglio Classificazione: Irritante per la pelle. Risultato: Grave irritazione della pelle Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- su coniglio Classificazione: Non classificato come irritante Risultato: Nessuna irritazione della pelle su coniglio Classificazione: Non classificato come irritante Risultato: Nessuna irritazione della pelle su coniglio Classificazione: Non classificato come irritante Risultato: Irritazione cutanea debole o assente. Irritante per gli occhi su coniglio Classificazione: Rischio di gravi lesioni oculari. Risultato: Rischio di gravi lesioni oculari. Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5-11/18

12 su coniglio Classificazione: Non classificato come irritante Risultato: Nessuna irritazione agli occhi su coniglio Classificazione: Non classificato come irritante Risultato: Nessuna irritazione agli occhi su coniglio Classificazione: Non classificato come irritante Risultato: lieve irritazione Sensibilizzazione Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- porcellino d'india Classificazione: Non è un sensibilizzante della pelle. Risultato: Non causa sensibilizzazione su animali da laboratorio. porcellino d'india Classificazione: Non provoca sensibilizzazione della pelle. Risultato: Non provoca sensibilizzazione della pelle. porcellino d'india Maximisation Test (GPMT) Classificazione: Non è un sensibilizzante della pelle. Risultato: Non causa sensibilizzazione su animali da laboratorio. Tossicità a dose ripetuta Inalazione ratto Non è stato trovato alcun effetto tossicologicamente significativo Orale ratto Non è stato trovato alcun effetto tossicologicamente significativo Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- Inalazione ratto Non è stato trovato alcun effetto tossicologicamente significativo Valutazione della mutagenicità Test su animali non hanno rivelato nessun efffetto mutagenico. Tests su colture di batteri o cellule di mammifero non hanno evidenziato effetti di mutagenesi. Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5-12/18

13 Test su animali non hanno rivelato nessun efffetto mutagenico. Tests su colture di batteri o cellule di mammifero non hanno evidenziato effetti di mutagenesi. Test su animali non hanno rivelato nessun efffetto mutagenico. Tests su colture di batteri o cellule di mammifero non hanno evidenziato effetti di mutagenesi. Valutazione della carcinogenicità Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- nessun dato disponibile Non classificabile come cancerogeno per l'uomo. Valutazione della tossicità in relazione alla fertilità Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- Non tossico per la riproduzione Non tossico per la riproduzione Valutazione della teratogenicità Le prove sugli animali hanno mostrato effetti sullo sviluppo embrio-fetale a livelli uguali o superiori a quelli che provocano tossicità sulla madre. Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- Non ha mostrato effetti teratogeni negli esperimenti su animali. Non tossico per la riproduzione Ulteriori informazioni L'aspirazione può causare edema polmonare e polmonite. SEZIONE 12: Informazioni ecologiche Tossicità Tossicità per i pesci CL50 / 96 h / Lepomis macrochirus (Pesce-sale Bluegill): 74 mg/l Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- CL50 / 96 h / Oncorhynchus mykiss (Trota iridea): 13,9 mg/l 13/18

14 CL50 / 96 h / Pimephales promelas (Cavedano americano): 27,2 mg/l CL50 / 96 h / Danio rerio (pesce zebra): 13 mg/l CL50 / 96 h / Oncorhynchus mykiss (Trota iridea): 74,2 mg/l CL50 / 96 h / Pimephales promelas (Cavedano americano): mg/l Tossicità per le piante acquatiche CE50 / 96 h / Pseudokirchneriella subcapitata (alghe cloroficee): 798 mg/l Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- CE50 / 72 h / Pseudokirchneriella subcapitata (alghe cloroficee): > 120 mg/l NOEC / 72 h / Selenastrum capricornutum (alga verde): 24,9 mg/l CL50 / 96 h / Selenastrum capricornutum (alga verde): mg/l Tossicità per gli invertebrati acquatici CL50 / 48 h / Daphnia magna (Pulce d'acqua grande): 79 mg/l Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- CL50 / 48 h / Daphnia magna (Pulce d'acqua grande): 11,7 mg/l CE50 / 48 h / Daphnia magna (Pulce d'acqua grande): 66,3 mg/l CE50 / 48 h / Dafnia: > mg/l Tossicità cronica per gli invertebrati acquatici. Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- NOEC / 21 d / Daphnia magna (Pulce d'acqua grande): 1,72 mg/l Persistenza e degradabilità Biodegradabilità / 28 d Biodegradazione: 8 % Metodo: Linee Guida 301D per il Test dell'oecd Non biodegradabile. 14/18

15 Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- Non immediatamente biodegradabile. / 28 d Biodegradazione: 0 % Non immediatamente biodegradabile. Rapidamente biodegradabile Potenziale di bioaccumulo Bioaccumulazione Reaction mass of (3R,4R)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- and (3S,4S)-1,1,1,2,2,3,4,5,5,5- La bioaccumulazione è improbabile. La bioaccumulazione è improbabile Mobilità nel suolo nessun dato disponibile Risultati della valutazione PBT e vpvb nessun dato disponibile Altri effetti avversi Potenziale di riscaldamento globale (GWP) 328 Informazioni ecologiche supplementari IPCC - AR4 (Fourth Assessment Report of the Intergovernmental Panel on Climate Change) SEZIONE 13: Considerazioni sullo smaltimento Metodi di trattamento dei rifiuti Prodotto Contenitori contaminati : Utilizzabile con ricondizionamento. Conformemente ai regolamenti locali e nazionali. Se il riciclaggio non è praticabile, smaltire secondo le leggi locali. Il prodotto non deve entrare nelle fognature, corsi d'acqua o suolo. : Se il riciclaggio non è praticabile, smaltire secondo le leggi locali. 15/18

16 SEZIONE 14: Informazioni sul trasporto ADR Numero ONU: non applicabile Nome di spedizione dell'onu: non applicabile Classi di pericolo connesso al non applicabile trasporto: Gruppo d'imballaggio: non applicabile Pericoli per l'ambiente: nessuno(a) Precauzioni speciali per gli utilizzatori: Merce non pericolosa ai sensi dei regolamenti sui trasporti. IATA_C Numero ONU: non applicabile Nome di spedizione dell'onu: non applicabile Classi di pericolo connesso al non applicabile trasporto: Gruppo d'imballaggio: non applicabile Pericoli per l'ambiente: nessuno(a) Precauzioni speciali per gli utilizzatori: Merce non pericolosa ai sensi dei regolamenti sui trasporti. IMDG Numero ONU: non applicabile Nome di spedizione dell'onu: non applicabile Classi di pericolo connesso al non applicabile trasporto: Gruppo d'imballaggio: non applicabile Pericoli per l'ambiente: nessuno(a) Precauzioni speciali per gli utilizzatori: Merce non pericolosa ai sensi dei regolamenti sui trasporti Trasporto di rinfuse secondo l'allegato II di MARPOL 73/78 e il codice IBC non applicabile SEZIONE 15: Informazioni sulla regolamentazione Norme e legislazione su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la miscela Altre legislazione : Prendere nota della direttiva 98/24/CE sulla protezione della sicurezza dei lavoratori contro i rischi derivanti da agenti chimici durante il lavoro Valutazione della sicurezza chimica Non è stata fatta alcuna Valutazione sulla Sicurezza Chimica per questa miscela. SEZIONE 16: Altre informazioni Testo delle frasi-r menzionate nella Sezione 3 R11 R20 R23/24/25 R38 R39/23/24/25 Facilmente infiammabile. Nocivo per inalazione. Tossico per inalazione, contatto con la pelle e per ingestione. Irritante per la pelle. Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per inalazione, a contatto con la pelle e per ingestione. 16/18

17 R41 Rischio di gravi lesioni oculari. R52/53 Nocivo per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico. Le dichiarazioni-h (H-Statements) con testo completo sono riportate nel paragrafo 3. H225 H301 H311 H315 H318 H331 H332 H336 H370 H412 Liquido e vapori facilmente infiammabili. Tossico se ingerito. Tossico per contatto con la pelle. Provoca irritazione cutanea. Provoca gravi lesioni oculari. Tossico se inalato. Nocivo se inalato. Può provocare sonnolenza o vertigini. Provoca danni agli organi. Nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. Abbreviazioni e acronimi ADR Accordo europeo relativo al trasporto internazionale delle merci pericolose su strada ATE Stima della tossicità acuta N. CAS Numero Chemical Abstracts Service CLP Classificazione, etichettatura e confezionamento CE50b Concentrazione in cui si osserva una riduzione della biomassa pari al 50% CE50 Concentrazione media effettiva EN Normativa europea EPA Agenzia per la protezione dell ambiente CE50r Concentrazione in cui si osserva una inibizione del livello di crescita pari al 50% EyC50 Concentrazione in cui si osserva una inibizione del rendimento pari al 50% IATA_C Associazione Internazionale per il Trasporto Aereo (Cargo) Codice IBC Codice internazionale dei prodotti chimici alla rinfusa ICAO Organizzazione Internazionale dell'aviazione Civile ISO Organizzazione internazionale per la standardizzazione IMDG Codice internazionale Trasporto marittimo di merci pericolose CL50 Concentrazione letale media DL50 Dose letale media LOEC Concentrazione più bassa alla quale è possibile evidenziare un effetto LOEL Livello inferiore di effetto osservabile MARPOL Convenzione internazionale per la prevenzione dell inquinamento marino causato dalle navi n.o.s. Non altrimenti specificato NOAEC Concentrazione corrispondente ad assenza di effetti negativi NOAEL Nessun livello di nocività osservato NOEC Concentrazione senza effetti osservati NOEL Livello senza effetti osservati OECD Organizzazione per lo sviluppo e la cooperazione economica OPPTS Ufficio di Prevenzione, pesticidi e sostanze tossiche PBT Persistente, Biocumulativo e Tossico STEL Valori limite di esposizione, breve termine TWA media ponderata in base al tempo vpvb molto Persistente e molto Biocumulativo Ulteriori informazioni Marchio registrato DuPont, Prima dell'uso leggere le informazioni di sicurezza della DuPont., Per ulteriori informazioni contattare l'ufficio DuPont o i distributori autorizzati della DuPont. 17/18

18 Per il piombo e alcune sostanze prioritarie all'interno della miscela in mancanza di informazioni riguardanti lo Scenario d'esposizione è attualmente disponibile, consultare le sezioni da 1 a 16 della scheda di sicurezza. Un cambiamento significativo dalla versione precedente viene indicato con una doppia barra. Le informazioni riportate in questa Scheda di Sicurezza sono corrette secondo le nostre migliori conoscenze del prodotto al momento della pubblicazione. Tali informazioni vengono fornite con l'unico scopo di consentire l'utilizzo, lo stoccaggio, il trasporto e lo smaltimento del prodotto nei modi più corretti e sicuri. Queste informazioni non devono considerarsi una garanzia od una specifica della qualità del prodotto. Le informazioni precedenti si riferiscono solo a quel materiale(i) indicato qui e possono essere non valide per lo stesso materiale ma usato in combinazione con altri materiali o in qualche procedimento o ancora se il materiale è alterato o ha subito un procedimento, salvo nel caso in cui si trovino indicazioni nel testo. 18/18

Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi.

Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA

Dettagli

Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi.

Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 20.05.2014 N revisione: 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di

Dettagli

Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi.

Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA

Dettagli

Basfoliar Aminoacidi 4-0-16

Basfoliar Aminoacidi 4-0-16 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071 Biolife Italiana Srl Pagina: 1 di 6 SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Doc. N 41BAV0071 rev.0 Data di emissione: 05/05/2015 Data di revisione 05/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della

Dettagli

Ecolush 15/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA

Ecolush 15/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA Pagina 1 di 9 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELL'IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi pertinenti della sostanza o miscela e usi sconsigliati 1.2.1

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 88/379/CEE TRASPIRANTE PER INTERNO

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 88/379/CEE TRASPIRANTE PER INTERNO 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA PRODUTTRICE Informazioni sul prodotto Nome del prodotto : Codice prodotto : P003 DITTA : Ercolor di De Simone & C. S.n.c.

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

FAST SPEED TOP Versione 1.0 Data di revisione: : 04/04/2012

FAST SPEED TOP Versione 1.0 Data di revisione: : 04/04/2012 SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/ IMPRESA 1.1 Informazioni sul prodotto Nome del prodotto : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa SCHEDA DI SICUREZZA (Ai sensi del Regolamento Commissione EU 453/2010, CLP) SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto SIOX-5 C 1.2.

Dettagli

: Krytox Sodium Nitrite Inhibited PFPE/PTFE Greases (GPL 22(X) Series)

: Krytox Sodium Nitrite Inhibited PFPE/PTFE Greases (GPL 22(X) Series) Questa SDS è conforme agli standars e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 04.06.2014 Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

: Bioshout Sciogli Macchia

: Bioshout Sciogli Macchia 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ MISCELA E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Informazioni sul prodotto Nome del prodotto Utilizzazione della sostanza/della miscela : : Smacchiatore Società : S.C. Johnson Italy

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA PANNI ASSORBENTI IN POLIPROPILENE

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA PANNI ASSORBENTI IN POLIPROPILENE Data ultima revisione 02-2013 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA In conformità con il regolamento (CE) n. 453/2010 SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore

Dettagli

SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA Scheda di Sicurezza La presente SDS viene redatta conformemente alle richieste dell allegato II del Regolamento REACH modificato dal Regolamento 453/2010. SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo direttiva 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo direttiva 1907/2006/CE SCHEDA DI SICUREZZA Secondo direttiva 1907/2006/CE Pagina: 1 di 6 Doc. N 429937 rev.0 Data di preparazione: 12/11/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/ IMPRESA 1.1 Identificatori

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 8 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Pagina: 1 di 6 Doc. N 90HLX100 rev.0 Data di emissione: 06/05/2015 Data di revisione: 06/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

: LONGLIFE DIAMOND 4X5L I/GR/D/GB

: LONGLIFE DIAMOND 4X5L I/GR/D/GB 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : numero di identificazione : 61500 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 09.05.2014 N revisione: 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di

Dettagli

Versione 1.0 SDB_CH Data di revisione 07.05.2015 Data di stampa 11.07.2015

Versione 1.0 SDB_CH Data di revisione 07.05.2015 Data di stampa 11.07.2015 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 11 Identificatore del prodotto Nome commerciale : Art-Nr 60032000 12 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela

Dettagli

Innu-Science NU-Flow

Innu-Science NU-Flow 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale Innu-Science NU-Flow 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela

Dettagli

Questa SDS è conforme agli standard e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi.

Questa SDS è conforme agli standard e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. Questa SDS è conforme agli standard e prerequisiti regolamentari dell'italia e può non essere conforme ai requisiti regolamentari di altri paesi. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA 1.1 Identificatori

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA NOME DEL PRODOTTO: PRODOTTONUMERO : 4405890 RNASE COCKTAIL NOME DEL KIT: NUMERO DELLA PARTE DEL

Dettagli

: VIAKAL Fresco Profumo - SPRAY

: VIAKAL Fresco Profumo - SPRAY Data di pubblicazione: 19/12/2013 Data di revisione: Versione: 1.0 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Tipo di prodotto chimico

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 2001/58/CE RTV12C 01P-Bottle (0.800 Lbs-0.363 Kg)

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 2001/58/CE RTV12C 01P-Bottle (0.800 Lbs-0.363 Kg) 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Informazioni sul prodotto Marchio : Società : GE Silicones 260 Hudson River Road 12188 Waterford Telefono : Telefax : +49 (0)214/3072397

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 31/05/2011 Revisione: 06/05/2014 N revisione: 2 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del

Dettagli

1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: A3810 Numero CAS: 9001-78-9 Numeri CE: 232-6-4 Usi pertinenti identificati

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Barclay Trustee 490

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Barclay Trustee 490 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto Numero del prodotto Italy 1.2. Usi pertinenti

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 6. Responsab. della distribuzione

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 6. Responsab. della distribuzione Pagina : 1 êc { C : Corrosivo 8 : Sostanza corrosiva. Pericolo M» Produttore Responsab. della distribuzione Avenue Albert Einstein, 15 Avenue Albert Einstein, 15 1348 Louvain-la-Neuve Belgium 1348 Louvain-la-Neuve

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Articolo numero: FINOSILIN PLUS Cristalli adesivi 11584 / 11588 1.2. Usi

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 19/10/2015 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Numero EINECS:

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/6 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA RIO CASAMIA COLONIA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA RIO CASAMIA COLONIA SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati 1.3. Informazioni

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Pagina di dati di sicurezza

Pagina di dati di sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto FD 360 Pulizia e cura dell'ecopelle 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH SBLOB

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH SBLOB Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA Identificazione della sostanza o della miscela Denominazione commerciale: Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi consigliati

Dettagli

Scheda di sicurezza SALE RICRISTALLIZZATO INDUSTRIALE SENZA ANTIAGGLOMERANTE

Scheda di sicurezza SALE RICRISTALLIZZATO INDUSTRIALE SENZA ANTIAGGLOMERANTE Rev. 1 del 01.01.14 Pagina 1 di 6 Sezione 1: Identificazione della sostanza o miscela e della società 1.1 Identificatore del prodotto Denominazione: Sale ricristallizzato industriale senza antiagglomerante.

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA E DELLA SOCIETÀ 1.1 Identificatore del prodotto Nome prodotto Prodotto fitosanitario Reg. Min. Sal. n. 12393 del 27.09.2005 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 11/1/12 N revisione: 4 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di stock:

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 7 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

4.1 Per inalazione: Rimuovere il soggetto dall area contaminata. In caso di respirazione difficoltosa fornire ossigeno. Consultare un medico.

4.1 Per inalazione: Rimuovere il soggetto dall area contaminata. In caso di respirazione difficoltosa fornire ossigeno. Consultare un medico. Pagina 1 di 5 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Descrizione commerciale: Codice: TR404 1.2 Usi previsti: Settore Industriale: Refrigerazione e condizionamento Tipo di impiego:gas refrigerante

Dettagli

Entec perfect 14-7-17 (+2 +22)

Entec perfect 14-7-17 (+2 +22) 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / MISCELA E DELLA SOCIETÀ 1.1 Informazioni sul prodotto Nome commerciale : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Uso della sostanza

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA SCHEDA DI SICUREZZA REVISIONE 00 DEL 04/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1. Identificazione della sostanza o del preparato 1.1.1. Nome commerciale: Unidry

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/5 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n.1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza / preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o preparato Denominazione 1.2 Utilizzazione della sostanza / preparato

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO 1 IDENTIFICAZIONE PREPARATO E SOCIETA PRODUTTRICE 1.1 Denominazione commerciale : DILUENTE DELCO 1.2 Ditta produttrice : MGR ELECTRO SRL 1.3 Numero telefonico : 02/9660699

Dettagli

: LONGLIFE DIAMOND 10L I/GR/D/GB

: LONGLIFE DIAMOND 10L I/GR/D/GB SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : numero di identificazione : 61500 1.2 Usi pertinenti identificati della

Dettagli

WM 0322774 Numero d'ordine: 0222774 Versione 1.3 Data di revisione 04.12.2015 Data di stampa 10.01.2016

WM 0322774 Numero d'ordine: 0222774 Versione 1.3 Data di revisione 04.12.2015 Data di stampa 10.01.2016 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : numero di identificazione : 61208 1.2 Usi pertinenti identificati della

Dettagli

ACTIVE PROFUMATORE ALFA Cod. 39700272. D.H.P. S.r.l. Tel 0362 1795500 (orari d ufficio)

ACTIVE PROFUMATORE ALFA Cod. 39700272. D.H.P. S.r.l. Tel 0362 1795500 (orari d ufficio) 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELL IMPRESA 1.1 Denominazione del prodotto: ACTIVE PROFUMATORE ALFA PROFUMAZIONE SAHARA 1.2 Uso del preparato: Profumatore per ambienti. 1.3 Formati commercializzati:

Dettagli

ALAR 85 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA / IMPRESA PRODUTTRICE

ALAR 85 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA / IMPRESA PRODUTTRICE Data di compilazione: 25.06.2003 Data di stampa: 25.09.2003 La Crompton Corporation sollecita il cliente che riceve questa scheda ad esaminarla attentamente per essere informato sui rischi, se ce ne fossero,

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 25.0.2011 N. del materiale: BO531000 Pagina 1 di 7 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati

Dettagli

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. SG Adesivo istantaneo 20 ml

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. SG Adesivo istantaneo 20 ml SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale SG Adesivo istantaneo 20 ml 1.2 Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

: SC Johnson GmbH Postfach 612 Riedstr. 14 8953 Dietikon. : info@scjohnson.ch. : CH Tox Center Tel.: 145 (24h Service)

: SC Johnson GmbH Postfach 612 Riedstr. 14 8953 Dietikon. : info@scjohnson.ch. : CH Tox Center Tel.: 145 (24h Service) 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/ IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA DEL PRODOTTO

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA DEL PRODOTTO SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA DEL PRODOTTO 1. Identificazione della sostanza/preparato e della impresa Nome del preparato: Uso del preparato: Fornitore: DAZIDE ENHANCE Regolatore orticolo della crescita

Dettagli

LIQUIDO ELETTROLITICO

LIQUIDO ELETTROLITICO 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA DITTA 1.1 Identificazione del preparato Nome del prodotto: 1.2 Usi previsti: liquido elettrolitico per marcatura/incisione su metalli 1.3 Identificazione della

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1/6 Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1 - Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Denominazione commerciale: ACIDE D,L-MALIQUE Impiego: Preparato per uso enologico

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA NOME DEL PRODOTTO: PRODOTTONUMERO : 4311320 HI-DI FORMAMIDE NOME DEL KIT: NUMERO DELLA PARTE DEL

Dettagli

: Basfoliar 20+20+20 SP

: Basfoliar 20+20+20 SP 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Usi rilevanti identificati della sostanza: Prodotto per uso industriale; professionale; privato; ricerca, analisi ed educazione scientifica.

Usi rilevanti identificati della sostanza: Prodotto per uso industriale; professionale; privato; ricerca, analisi ed educazione scientifica. Scheda Sicurezza Prodotto: ECOUNI Data: Gennaio 2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA E DELLA SOCIETÀ Denominazione del prodotto: ECOUNI Identificatore del prodotto: Solfato di calcio biidrato N CAS:

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 7 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: DH/71106 Denominazione Prodotto: LC Descrizione prodotto: Cemento temporaneo per faccette

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n.0

SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n.0 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del preparato 1.2 Uso della sostanza o del preparato Detergente per pavimenti e superfici delicate 1.3 Formati commercializzati

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Etanol absoluto 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA NOME DEL PRODOTTO: PRODOTTONUMERO : 401750 PIPERIDINE FORNITORE: APPLIED BIOSYSTEMS 7 KINGSLAND

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA OPTIMAGE. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

SCHEDA DATI DI SICUREZZA OPTIMAGE. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Conforme al regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), Allegato II, e successivi adeguamenti introdotti dal regolamento (UE) n. 453/2010 Identificatore del prodotto Nome prodotto SCHEDA DATI DI SICUREZZA SEZIONE

Dettagli

: Mr Muscolo Idraulico gel

: Mr Muscolo Idraulico gel 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ MISCELA E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Informazioni sul prodotto Nome del prodotto Utilizzazione della sostanza/della miscela : : Disingorgante Società : S.C. Johnson Italy

Dettagli

Bayer CropScience S.r.l.

Bayer CropScience S.r.l. HYGIENIST CLEAN & SAFE CLOROGEL 1/8 SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale HYGIENIST CLEAN & SAFE CLOROGEL Codice

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 07.06.2012 Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 24/04/2012 N revisione: 1 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Codice di

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO CHIMICO PER USO INDUSTRIALE ACIDO SUCCINICO

SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO CHIMICO PER USO INDUSTRIALE ACIDO SUCCINICO Versione 4 Data revisione 01.09.2010 SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO CHIMICO PER USO INDUSTRIALE Conforme al Regolamento CE n. 1907/2006 ACIDO SUCCINICO 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA E DELLA SOCIETÀ NOME

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 09.12.2014 Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 04/05/2016 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Numero CAS:

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Denominazione commerciale: Noritake Super Porcelain EX-3: Paste Opaque and Paste Opaque

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA TOKUYAMA REBASE Ⅱ Liquid

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA TOKUYAMA REBASE Ⅱ Liquid Data ultima revisione 03122014 1 Revisione 2 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀIMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA ai sensi del regolamento (UE) n 453/2010

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA ai sensi del regolamento (UE) n 453/2010 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale: FP CANDEGGINA CLASSICA ml 2000 Tipologia chimica: miscela 1.2. Usi pertinenti

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: 828 Numero di registrazione Non applicabile Utilizzazione della Sostanza

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA W.W. POSITIVE CONTROL (conforme ai Regolamenti (CE) No. 1907/2006 e 453/2010)

SCHEDA DATI DI SICUREZZA W.W. POSITIVE CONTROL (conforme ai Regolamenti (CE) No. 1907/2006 e 453/2010) Page: 1/6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Nome Prodotto: Codice Prodotto: 21250 Marchio: DIESSE 1.2 USI PERTINENTI IDENTIFICATI

Dettagli

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12.

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/MISCELA E DELL IMPRESA 1.1 Identificazione della sostanza o preparato -Tipologia Reach : Miscela -Nome commerciale : PROCESS OIL 32-46-68 1.2 Utilizzo : Olio per usi generali

Dettagli

ón2.2 : Gas non infiammabile non tossico.

ón2.2 : Gas non infiammabile non tossico. Pagina : 1 / 6 ón2.2 : Gas non infiammabile non tossico. 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA Identificatore del prodotto Nome commerciale Scheda Nr Usi della sostanza

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificatore del prodotto Denominazione commerciale: 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela ed usi consigliati

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1. Identificazione del prodotto e della società Nome preparato: BIXAN MG Polvere insetticida microgranulare Società: EUROEQUIPE srl Via del Lavoro, 3-40056 Crespellano (BO) Telefono

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza Coadiuvante per capelli

Scheda Dati di Sicurezza Coadiuvante per capelli Scheda Dati di Sicurezza Coadiuvante per capelli 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione COADIUVANTE CADUTA CAPELLI 1.2.

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA secondo la Direttiva (EU) No. 1907/2006 Pagina: 1 Data di compilazione: 04.07.2011 Revisione: 15.03.2013 N revisione: 4 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Biolife Italiana Srl Pagina: 1 di 7 SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Doc. N 401289 rev.3 Data di revisione 19/11/2014 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della

Dettagli

DZ ALLUMITE CARICA INERTE

DZ ALLUMITE CARICA INERTE DZ s.a.s. via Leonardo Da Vinci 44/A 20094 Corsico MI 1.IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO/DELLA SOCIETA Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione : Sostanza N : 013-001-00-6

Dettagli

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. SNF Silicone Serramenti Neutro 310 ml

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. SNF Silicone Serramenti Neutro 310 ml SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale SNF Silicone Serramenti Neutro 310 ml 1.2Pertinenti usi identificati della

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 8 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli