Bollettino Antifrode

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bollettino Antifrode"

Transcript

1 Bollettino Antifrode Ed. N. 9 Settembre 2013 Rassegna stampa mensile sul mondo delle frodi assicurative A cura della Gamma Informazioni e del C.I.R.S. Giovanni Romito In questo numero: L esportazione di auto rubate verso l Africa La maxi-multa multa alle compagnie inglesi. Il filone false residenze tra Napoli e Brescia Il Bollettino Antifrode è uno strumento a disposizione dei clienti della Gamma Investigazioni e degli operatori del settore. Il Bollettino può essere ricevuto via mail periodicamente o si può scaricare dal sito alla sezione bollettino.

2 News da GAMMA INFORMAZIONI: Circa dieci anni fa la Gamma effettuò degli accertamenti enti su alcuni sinistri sospetti ai danni di RAS e Helvetia. Emerse una strana a statistica nella quale un personaggio di S. Antimo (NA) tale Antimo Morlando era coinvolto in ben 8 sinistri auto sospetti. A distanza di quasi dieci anni, nell ambito di una investigazione per una compagnia straniera abbiamo ritrovato come parte la stessa persona. Attualmente Antimo Morlando risiede a Milano. Editoriale di Giovanni Romito Esperto in comunicazione delle Compagnie Assicurative e Agenzie antifrode Antifrode Assicurativa: dall intervento a macchia di leopardo allo studio dei filoni Negli ultimi 5 anni le Agenzie di Investigazione assicurativa e consulenza antifrode si sono adattate a un importante evoluzione e nel modo di servire le esigenze delle Compagnie. Lentamente ma con decisione si sta passando da una fase primordiale dell antifrode assicurativa in cui gli interventi erano sempre isolati e a macchia di leopardo a una seconda fase nella quale gli accertamenti diventano sempre più sistematici e legati a determinati filoni, tanto da potersi considerare vere e proprie operazioni investigative. Viene da se che un cambiamento del genere richiede alle agenzie investigative di rimodulare i sistemi di lavoro e di approccio alle compagnie, la formazione degli accertatori e perfino i sistemi di tariffazione. La agenzie che si prepareranno a questo cambiamento vinceranno nel mercato. Tuttavia in ultima analisi la più grande rivoluzione è richiesta proprio prio nelle metodologie di marketing e comunicazione che le agenzie adotteranno per approcciarsi al mercato e ai grossi clienti, un restyling di settore che è già in corso e che vede realtà investigative giovani e snelle primeggiare spesso anche a dispetto dell anzianità di settore.

3 da Firenzepost.it (5 agosto 2013) FRODE: PORTAVANO AUTO IN AFRICA E DENUNCIAVANO IL FURTO, 3 INDAGATI Frodavano le assicurazioni denunciando il furto di auto che erano state portate all estero. Lo hanno scoperto i carabinieri di Carrara, divenuta base logistica di un attività che collegava la provincia di Milano con Genova, la Spagna e infine il Marocco e la Tunisia. Gli indagati sono tre. I componenti della banda facevano arrivare a Carrara auto di grossa cilindrata, che venivano poi trasferite al porto di Genova e imbarcate prima verso la Spagna e successivamente esportate verso il Marocco. Trascorse alcune settimane, i proprietari delle auto, compiacenti, denunciavano il furto e incassavano il premio assicurativo. Recuperavano il valore delle loro auto, al quale andava aggiunto il corrispettivo ottenuto per l esportazione all estero. Nel mirino degli investigatori sono finiti extracomunitari, che contattavano i proprietari delle auto, ed uno straniero residente a Carrara ritenuto al vertice della banda. I reati ipotizzati vanno dalla frode assicurativa, alla simulazione di reato e al favoreggiamento.

4 Da Reggionline.com 6 agosto 2013 TRUFFA L ASSICURAZIONE MA VIENE SCOPERTA: DENUNCIATA Dopo aver saputo che una sua vettura aziendale era stata coinvolta in un incidente con tanto di aggravio del premio assicurativo - responsabilità per danni a terzi - un imprenditore reggiano aveva chiesto prima conferma ai dipendenti e, non trovando riscontro, aveva quindi sporto denuncia in questura. Le indagini avviate dalla squadra mobile della polizia hanno portato alla luce l apertura di una pratica di risarcimento in modalità constatazione amichevole. Una volta acquisita la pratica, gli inquirenti hanno potuto dimostrare che i dati relativi al conducente della vettura erano totalmente errati: nominativo non censito all anagrafe, sconosciuto all indirizzo indicato, numero di telefono cellulare inesistente; vero, invece, il numero di patente, anche se intestato a un'altra persona che nel corso delle indagini è risultata estranea alla vicenda. I dati relativi alla parte lesa hanno condotto a una donna di Cadelbosco Sopra, che con la macchina del marito - da cui si era separata - aveva architettato la truffa che aveva prodotto un risarcimento di quasi euro. Il coniuge, chiamato in questura, ha riferito che su richiesta della donna aveva portato la vettura in una carrozzeria, firmando una liberatoria a favore della stessa per l incasso della somma risarcitoria alla fine dei lavori di riparazione eseguiti, ma senza mai avere visto un soldo. Al termine delle indagini la 38enne italiana A. P. è stata denunciata per truffa e falsità materiale in atti privati.

5 da Corrierediragusa.it 6 agosto 2013 FRODI ASSICURATIVE: ARRESTATO GAMBINA Aveva frodato alcune compagnie assicurative con 22 falsi incidenti stradali per un danno complessivo di 20mila euro. Con l accusa di frode assicurativa gli agenti della Polstrada diretti dal vice questore aggiunto Gaetano Di Mauro hanno arrestato l ex assicuratore 63enne ragusano Francesco Gambina (foto), al quale sono stati concessi i domiciliari. Le manette sono scattate nell ambito dell operazione «Basso rischio» e che vede altre 39 persone indagate: 21 residenti a Ragusa, 10 Caltagirone, una a Palermo, una a Niscemi, 2 Santa Croce, una a Vittoria, una a Comiso, una a Santa Croce e una a Grammichele. Gambina utilizzava per i suoi imbrogli delle polizze assicurative scadute di ignari utenti che poi inviava ad un complice a Palermo per concretizzare le frodi. Le successive indagini consentivano di accertare che le polizze sospese erano state attivate a Ragusa da Gambina, allora consulente assicurativo, a cui si erano rivolti dei cittadini, oggi indagati, per ottenere polizze a basso rischio. Gambina, come accennato, utilizzando polizze assicurative sospese di ignari ragusani, le riattivava e, facendo ricorso a dei falsi passaggi di proprietà, inviava il tutto all agente assicurativo palermitano che a sua volta stipulava i contratti con una compagnia assicurativa, avente sede a Palermo. Se da un lato i clienti ragusani venivano favoriti dall attività illecita, dall altro diventavano successivamente vittime, in quanto lo stesso assicuratore ragusano, a loro insaputa, utilizzava le citate polizze ed i dati degli stessi clienti per confezionare altri falsi incidenti. L altra indagine, che vede danneggiate tre assicurazioni online, prende avvio nel 2011, dalla denuncia di un ragusano che si è visto recapitare una missiva dalla propria assicurazione che gli comunicava di essere stato coinvolto in un incidente, che il denunciante non aveva mai fatto. Dalle indagini espletate è emerso che Gambina, a cui in passato si era rivolto il denunciante, aveva attivato delle polizze on line a sua insaputa insaputa, per favorire con falsi sinistri, due complici. A novembre 2012 furono effettuate 5 perquisizioni, di cui 3 a Ragusa e 2 a Palermo, che avevano visto il sequestro a Ragusa, di un personal computer, di 350 fascicoli, contenenti documenti di interesse investigativo nonché diversi Cid già compilati a metà, compreso il luogo dell incidente e mancanti solo dei dati dell altro conducente. A Palermo furono invece sequestrati dei documenti relativi a 19 falsi incidenti ed ulteriori 13 fascicoli di interesse investigativo.

6 da lastampa.it 30 agosto 2013 TRUFFE CON FALSI INCIDENTI STRADALI DIECI COINVOLTI IN UN INDAGINE In un anno sono riusciti a truffare varie compagnie assicurative per 50 mila euro. La sezione giudiziaria della polizia stradale per questo reato (concorso in truffa) ha ora denunciato dieci persone che dall inizio dell anno collaboravano tra di loro creando elementi di prova falsi, il tutto relativo a incidenti stradali o a presunti incidenti. Della «banda delle assicurazioni» faceva parte anche un carrozziere valdostano. Le indagini dei poliziotti hanno dimostrato come spesso incidenti stradali autonomi venivano trasformati ad arte in sinistri che vedevano il coinvolgimento di più automobili e di più persone. I primi episodi risalgono all inizio dell anno e riguardano auto di media e piccola cilindrata. L indagine, spiegano dalla questura, è ancora in corso e potrebbe allargarsi anche ad altri incidenti stradali.

7 da Ilmattino.it 7 settembre 2013 INCENDIA BAR PER INTASCARE ASSICURAZIONE Nella notte del 24 agosto scorso una grossa esplosione aveva distrutto un bar ubicato a Roma in località Malagrotta, via Aurelia, condotto da un macedone di 36 anni. Quella che in un primo momento era sembrata un azione minatoria riconducibile alla gestione dei videopoker, si è invece rivelata una tentata truffa all assicurazione. Ieri sera, all esito di prolungate e complesse indagini, i carabinieri della Stazione di Ponte Galeria e gli agenti del Commissariato di P.S. Monteverde hanno sottoposto a fermo il proprietario del locale e due uomini, un pregiudicato romeno di 24anni ed un operaio macedone di 29, con l accusa di incendio aggravato e frode assicurativa. Le investigazioni hanno accertato che il piccolo imprenditore, versando in gravi difficoltà economiche, aveva assoldato i due uomini per danneggiare con un modesto incendio il suo locale, al fine d intascare il premio dell assicurazione stipulata appositamente un mese prima. Tuttavia qualcosa era andato storto e, ben aldilà di quanto pianificato, l incendio aveva provocato una fortissima detonazione che aveva completamente distrutto il locale, causando anche danni alle abitazioni ed alle strutture adiacenti. Il romeno, rimasto seriamente ustionato nel corso dell attentato, dopo alcuni giorni di gravi patimenti sofferti al chiuso della propria abitazione, si era presentato, sotto falso nome e raccontando un inverosimile versione, al pronto soccorso dell ospedale di Civitavecchia, per essere da lì trasferito d urgenza al reparto di chirurgia dell ospedale S.Eugenio di Roma. Gli agenti del Commissariato ed i militari dell Arma hanno da lì avviato le proprie indagini ricostruendo, in pochissimi giorni, l intera vicenda. I tre uomini sono ora custoditi nel carcere romano di Regina Coeli, in attesa d essere sentiti dal magistrato.

8 da repubblicaroma.it 7 settembre 2013 MALAGROTTA, INCENDIA IL SUO BAR PER SOLDI ASSICURAZIONE:ARRESTATO CON 2 COMPLICI Nella notte del 24 agosto scorso una grossa esplosione aveva distrutto un bar ubicato a Roma in località Malagrotta, via Aurelia, condotto da un macedone di 36 anni. Quella che in un primo momento era sembrata un'azione minatoria riconducibile alla gestione dei videopoker, si è invece rivelata una tentata truffa all'assicurazione. Ieri sera, all'esito di prolungate e complesse indagini, i carabinieri della Stazione di Ponte Galeria e gli agenti del Commissariato di P.S. Monteverde hanno sottoposto a fermo il proprietario del locale e due uomini, un pregiudicato romeno di 24anni ed un operaio macedone di 29, con l'accusa di incendio aggravato e frode assicurativa. Le investigazioni hanno accertato che il piccolo imprenditore, versando in gravi difficoltà economiche, aveva assoldato i due uomini per danneggiare con un modesto incendio il suo locale, al fine d'intascare il premio dell'assicurazione stipulata appositamente un mese prima. Tuttavia qualcosa era andato storto e, ben aldilà di quanto pianificato, l'incendio aveva provocato una fortissima detonazione che aveva completamente distrutto il locale, causando anche danni alle abitazioni ed alle strutture adiacenti. Il romeno, rimasto seriamente ustionato nel corso dell'attentato, dopo alcuni giorni di gravi patimenti sofferti al chiuso della propria abitazione, si era presentato, sotto falso nome e raccontando un'inverosimile versione, al pronto soccorso dell'ospedale di Civitavecchia, per essere da lì trasferito d'urgenza al reparto di chirurgia dell'ospedale S.Eugenio di Roma. Gli agenti del Commissariato ed i militari dell'arma hanno da lì avviato le proprie indagini ricostruendo, in pochissimi giorni, l'intera vicenda. I tre uomini sono ora custoditi nel carcere romano di Regina Coeli, in attesa d'essere sentiti dal magistrato. (omniroma.it)

9 da manduriaoggi.it 7 settembre 2013 OPERAZIONE ZETA : 115 PERSONE DENUNCIATE LA POLIZIA STRADALE DI TARANTO Nella mattinata odierna, la Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Taranto, comandata dal Sov. Miglietta Jacopo e diretta dal dirigente dott. Giacomo Mazzotta, nell ambito di specifica attività investigativa coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica dott.ssa Filomena DI TURSI, della Procura della Repubblica di Taranto, ha proceduto a denunciare a vario titolo 115 persone in concorso tra loro, per i reati di: associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni delle maggiori compagnie assicurative Italiane, falso materiale, falso ideologico e fraudolento danneggiamento di beni assicurati. L operazione di polizia giudiziaria denominata Zeta, in riferimento alla compagnia di assicurazioni Zurich, che nel marzo 2009 depositava querela riguardo una serie di ben 34 sinistri stradali che vedevano coinvolta sempre la stessa vettura nell arco temporale di 9 mesi, riveste una particolare importanza sia per il numero dei personaggi coinvolti, alcuni dei quali pluripregiudicati per reati specifici e già coinvolti nelle operazione Delfino e Lepro, appartenenti a quattro diversi nuclei familiari che ormai consideravano la truffa alle assicurazioni una voce attiva del bilancio familiare e sia per l importanza inerente l aspetto sociale che riveste. Si consideri il grave danno arrecato dall attività criminosa ai cittadini di Taranto per il rincaro delle tariffe effettuato dalle società assicurative, in conseguenza dell aumentato numero di incidenti stradali e dei conseguenti rimborsi corrisposti; l indagine accertava infatti il pagamento di indennizzi per 88 falsi incidenti, tutti avvenuti tra il 2008 e la metà del 2010 per un ammontare complessivo di euro. Questa prassi criminale rende a tutt oggi la provincia di Taranto una delle province di Italia con il pagamento dei più esosi premi assicurativi per singola polizza. L indagine, particolarmente lunga e complessa, si avvaleva in un primo momento delle basilari tecniche investigative e comparative e successivamente di operazioni tecniche di intercettazioni telefoniche durate oltre quattro mesi. Le stesse hanno permesso di accertare la presenza sul territorio ionico di un gruppo stabilmente dedito alla consumazione delle frodi assicurative, capaci di modulare la loro laboriosità con estrema disinvoltura, avvalendosi della collaborazione di specifiche figure professionali nell ambito dell infortunistica stradale. In alcune circostanze la truffa avveniva con l'ausilio di documentazione falsa o falsificata in ogni modo, che veniva esibita alle compagnie assicuratrici per attestare la proprietà del mezzo a soggetti puliti e quindi non risultanti plurisinistrati; venivano infatti creati ad arte permessi provvisori di circolazione apparentemente rilasciati da diverse agenzie di pratiche automobilistiche tarantine, risultate tutte ignare dell illecito. Tra gli indagati figurano altresì tre avvocati compiacenti, del foro di Taranto, di cui uno risultava coinvolto direttamente in un falso sinistro stradale mentre gli altri due assumevano la strumentale e consapevole difesa di soggetti coinvolti nei falsi sinistri. L organizzazione criminale attuava la cosiddetta pratica del parafango, limitando la denuncia dei danni patiti nei falsi sinistri stradali quasi esclusivamente a danni materiali, con l intento di eludere o sterilizzare le attività di verifica e di indagine delle forze di polizia. Determinante per il concretizzarsi del disegno criminale appare l'operato di sette periti, che attribuivano in sede di perizia tecnica la compatibilità dei danni riscontrati sui veicoli con la dinamica denunciata nel falso sinistro stradale, inducendo di fatto in errore le compagnie assicurative, che liquidavano indennizzi per fatti mai realmente accaduti. Tra gli indagati figura altresì il titolare di un agenzia investigativa, della quale le Unità Antifrode delle compagnie assicurative si avvalevano per un primo accertamento riguardo la veridicità dell evento infortunistico. Singolare appare altresì il coinvolgimento, in un falso sinistro stradale, di un carro funebre, fortunatamente privo di salma. Risultava però ferito, a seguito dell evento, il trasportato nel sedile anteriore, per il quale la compagnia liquidava (sia per danni materiali che fisici) complessivamente euro. Anche i danni sui veicoli venivano riutilizzati per diversi sinistri. In particolare appare irreale, ma effettivamente accaduto, che la stessa autovettura, una Fiat Punto, fosse coinvolta in venti sinistri ed il proprietario della stessa risulti essere nel contempo il conducente della vettura Lancia Y coinvolta a sua volta in altri 34 incidenti stradali.

10 da 24live.it 12 settembre 2013 BARCELLONA. TRUFFE ASSICURATIVE: 16 MISURE CAUTELARI, COINVOLTI AVVOCATI E MEDICI È stata sgominata, a Barcellona Pozzo di Gotto, un associazione a delinquere finalizzata alle truffe alle assicurazioni. Sono in corso di esecuzione, da parte dei Carabinieri, a partire dall alba di oggi, in alcuni comuni del comprensorio barcellonese, 16 misure cautelari. Coinvolti, tra gli altri, 4 medici e 2 avvocati. L operazione, denominata Indennizzo, riguarda il fenomeno delle frodi assicurative, che ha indotto le agenzie delle compagnie di assicurazione presenti nel territorio barcellonese ad abbandonare lo stesso. Dalle indagini è emerso che gli indagati progettavano, eseguivano e gestivano falsi incidenti stradali conseguendo indebiti ed importanti profitti dalle assicurazioni. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto su richiesta della locale Procura della Repubblica che ha diretto le indagini dei Carabinieri. I particolari dell operazione saranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà presso il comando provinciale dei Carabinieri di Messina alle ore 10:30 di oggi.

11 da agi.it 12 settembre 2013 TRUFFA ASSICURAZIONI: ARRESTI A MESSINA, COINVOLTI MEDICI E LEGALI Una grossa truffa ai danni di compagnie assicurative con il sistema dei falsi indenti stradali e' stata scoperta dai carabinieri a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina). Eseguite 16 misure cautelari emesse su richiesta della Procura barcellonese, delle quali 4 agli arresti domiciliari, 5 di obbligo di dimora, 4 di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e 3 di divieto di esercitare l'attivita' professionale. Tra i destinatari dei provvedimenti anche quattro medici e due avvocati. Il reato ipotizzato e' di associazione a delinquere finalizzata alla truffe alle assicurazioni. L'indagine che ha portato all'operazione "Indennizzo" riguarda una serie di frodi la cui entita' ha spinto alcune agenzie assicurative ad abbandonare il territorio di Barcellona Pozzo di Gotto. Gli indagati, secondo l'accusa, progettavano, eseguivano e gestivano falsi incidenti stradali per ottenere risarcimenti anche molto consistenti dalle assicurazioni. (AGI)

12 da ilrestodelcarlino.it 15 settembre 2013 "POLIZZE TAROCCATE", MESSI I SIGILLI ALL'ASSIPOINT All agenzia di assicurazione Assipoint di viale Monte San Michele, in centro storico, la polizia municipale ha messo i sigilli su disposizione del giudice per le indagini preliminari. L attività di assicurazione, a maggio, era stata al centro di un indagine degli agenti della Municipale che avevano scoperto 120 polizze assicurative fittizie e avevano sequestrato computer e documentazione per altre 600 contratti per capire se fossero reali. Il titolare Maurizio Paganelli, 43 anni, è stato denunciato per truffa e falsificazione di atti. La polizia municipale aveva scoperto che il 43enne taroccava le polizze, le rifilava a ignari cliente che gliele pagavano come reali. È stato un brutto colpo per gli automobilisti sapere che per mesi hanno guidato senza copertura assicurativa. I METODI per taroccare i talloncini erano molti, secondo quanto ricostruito dalla Municipale. Spesso venivano chiesti preventivi con compagnia di assicurazione on line che emettevano un tagliando provvisorio. Il 43enne lo consegnava agli automobilisti stranieri, dicendo che quello era sufficiente per circolare tutto l anno sfruttando la loro scarsa conoscenza delle leggi italiane. Loro pagavano. In realtà, realtà, però la polizza non veniva mai conclusa. Un altro metodo era quello di attivare regolarmente l assicurazione, consegnare il tagliando all ignaro automobilista e poi stornarla nei confronti di un altro cliente. Così attivando una sola rc auto, copriva due veicoli. In altri casi si limitava a fotocopiare i tagliandi. LA MUNCIPALE, a maggio, aveva già sequestrate cinque auto di cui due del titolare dell agenzia e della sua convivente. Infatti, quando sono stati chiamati al comando di via Kennedy sono arrivati su due distinte auto con copertura assicurativa taroccata. Gli agenti in questi mesi hanno verificato l ampiezza della truffa. Infatti, il 43enne, in passato, è stato titolare di altre agenzie assicurative in altre parti della provincia.

13 da Castedduonline 16 settembre 2013 INCIDENTI FANTASMA A CAGLIARI, 85 INDAGATI: TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI Truffe alle assicurazioni automobilistiche, a Cagliari 85 indagati. Richieste di risarcimento per incidenti mai verificati, o per danneggiamenti precedenti al sinistro stradale presentati dalle stesse persone, non hanno convinto gli impiegati di diverse società, tra cui Axa, Allianz e Duomo Assicurazioni. Che hanno segnalato tutto alla Procura di Cagliari. L inchiesta è stata chiusa di recente, e le richieste di risarcimento vanno dai 4 mila ai 12 mila euro.

14 da ilvelino.it 16 settembre 2013 MESSINA, 16 ARRESTI PER TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI. Sono in corso di esecuzione da parte dei carabinieri della compagnia di Barcellona pozzo di gotto (Me), su ordine della locale procura della repubblica, in alcuni comuni del comprensorio barcellonese,16 provvedimenti cautelari emessi nei confronti, tra gli altri, di 4 medici e 2 avvocati, ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata alle truffe alle assicurazioni. L operazione c.d. indennizzo riguarda un fenomeno, quelle delle frodi assicurative, che ha indotto le agenzie delle compagnie di assicurazione presenti nel territorio barcellonese ad abbandonare lo stesso. Dalle indagini è emerso che gli indagati progettavano, eseguivano e gestivano falsi incidenti stradali conseguendo indebiti ed importanti profitti dalle assicurazioni. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del tribunale di barcellona pozzo di gotto su richiesta della locale procura della repubblica che ha diretto le indagini dei carabinieri.

15 Da Castedduonline.it 17 settembre 2013 AGENTE ASSICURATIVO TRUFFA I SUOI CLIENTI: SCATTA LA DENUNCIA Avrebbe fatto un centinaio di fotocopie di una polizza originale non ancora compilata, poi avrebbe utilizzato i documenti falsi per raggirare i suoi clienti che, ignari, restavano senza assicurazione. La denuncia all'autorità giudiziaria è scattata per un agente assicurativo di 50 anni, Paolo Piras, nato a Villacidro. L'uomo lavorava come agente di zona a Serramanna, dove qualche settimana fa sono partiti i controlli dei carabinieri, che avevano già ricevuto alcune segnalazioni. I militari dell'arma hanno trovato conferma dei loro sospetti in una cartoleria, dove l'assicuratore si era recato proprio per effttuare le fotocopie: una decina, le segnalazioni arrivate ai carabinieri della stazione locale, che hanno anche constatato il meccanismo adottato da Piras. Gli importi relativi a un centinaio di polizze venivano infatti trattenuti per sé da Piras e mai versati all'assicurazione La Cattolica per la quale operava, da libero professionista. In pratica le polizze non venivano quindi perfezionate, lasciate scoperte e quindi non valide. E così l'assicuratore infedele avrebbe intascato almeno trecentomila euro. I carabinieri ritengono che molte altre polizze risulteranno, a controlli ultimati da parte della Cattolica Assicurazioni, prive di copertura nonostante i proprietari delle vetture avessero regolarmente pagato.

16 da ilfattoquotidiano.it 22 settembre 2013 BANCHE INGLESI, MULTA DA 1,3 MILIARDI PER TRUFFA SU POLIZZE ASSICURATIVE Tredici fra le maggiori banche britanniche, fra cui Barclays, Lloyds, Hsbc e Royal Bank of Scotland, sono state condannate a pagare una multa di 1,3 miliardi di sterline per aver fatto sottoscrivere in maniera poco trasparente ai loro clienti delle polizze assicurative sulle carte di credito. Lo ha deciso la Financial Conduct Authority inglese (Fca). A novembre le autorità avevano appurato che il gruppo assicurativo Cpp, che forniva le polizze, aveva esagerato i rischi nascondendo ai clienti che erano già coperti dalle banche fino a sterline. L ingente risarcimento è la conclusione dell ennesimo scandalo che coinvolge le banche inglesi, sul cui capo pendono ormai multe complessive da oltre 10 miliardi di sterline per vendita scorretta di prodotti finanziari. L ultimo riguarda appunto la stipulazione di polizze sulle carte di credito. Nel Regno Unito costano circa 30 sterline l anno e quelle sui furti d identità salgono fino a 80 pounds. Secondo la Fca, ai clienti venivano fornite informazioni fuorvianti e poco chiare al momento dell acquisto ed essi finivano così per comprare assicurazioni di cui non avevano bisogno perché già coperti dalle stesse banche, mentre il rischio dei furti di identità veniva ingigantito. Il giro d affari ha coinvolto sette milioni di clienti per oltre 23 milioni di polizze inutili vendute. Tutti, presto, riceveranno una lettera da Cpp con maggiori informazioni su come essere rimborsati. Verranno rimborsati gli acquisti effettuati a partire dal 2005, con una maggiorazione dell 8% di interesse rispetto alla cifra sborsata all epoca. I pagamenti, però, non cominceranno prima della primavera del Le banche sono state sanzionate insieme alla compagnia assicurativa per aver spinto i clienti ad acquistare i prodotti della Cpp e pertanto condividono la responsabilità della truffa. L elenco completo degli istituti coinvolti coinvolte comprende Bank of Scotland, Barclays, Canada Square Operations, Capital One, Clydesdale Bank, Home Retail Group Insurance Services, Hsbc, Mbna, Morgan Stanley, Nationwide, Santander, Rbs and Tesco Personal Finance. L authority inglese non ha comunque svelato l importo delle ammende comminate alle singole banche. Secondo alcune indiscrezioni, oltre la metà dell importo, circa 650 milioni di sterline, spetterebbe alle sole Barclays, Hsbc, Rbs and Lloyds. In particolare, Barclays sarebbe la più colpita, con una multa da 286 milioni di pounds, dal momento che è la banca con il maggior numero di carte di credito in circolazione sul mercato del Regno Unito. Tutte, insieme a Cpp, finanzieranno anche un nuovo programma pubblicitario per promuovere informazioni tra i clienti e sviluppare il loro livello di consapevolezza al momento dell acquisto. Il provvedimento - che rientra nel di giro di vite che il Regno Unito sta portando avanti dopo anni di vendite finanziarie scorrette - non dovrebbe però avere un impatto significativo sulle casse delle banche, come confermato dagli amministratori della stessa Lloyds.

17 da ilsole24ore.com 22 settembre 2013 FRODAVANO SU ASSICURAZIONI E CARTE DI CREDITO, MULTA DA 1,3 MILIARDI PER LE BANCHE BRITANNICHE Le banche britanniche tornano a pagare gli errori del passato: la Financial Conduct Authority (Fca) ha imposto risarcimenti per oltre 1,3 miliardi di sterline per avere venduto in modo fraudolento polizze assicurative contro il furto d'identità o le frodi sulle carte di credito. Tredici banche, tra cui Barclays, Santander, Royal Bank of Scotland, Morgan Stanley, Tesco Personal Finance e Hsbc hanno accettato di rimborsare un totale di 7 milioni di clienti che, secondo l'fca, non erano stati informati a sufficienza sull'assicurazione e non erano stati trattati in modo corretto dagli istituti, che avevano esagerato i rischi per convincerli ad acquistare le polizze ideate dalla compagnia assicurativa Ccp Group. I risarcimenti riguardano 23 milioni di polizze piazzate tra il gennaio 2005 e il marzo 2011, ha fatto sapere oggi l'fca in un comunicato, sottolineando che "le banche e le societá di carte di credito hanno pubblicizzato le polizze Ccp ai loro clienti e quindi devono prendersi le loro responsabilitá e rettificare la situazione". Nel novembre scorso le autorità avevano imposto una multa record di 10,5 milioni di sterline a Ccp, ritenuta colpevole di avere spinto la vendita delle polizze pur sapendo che erano inutili, dato che il furto di identità e la frode sulle carte di credito erano giá coperte dalle banche e non responsabilitá del singolo individuo. Non è certo la prima volta che le banche britanniche si trovano costrette a pagare risarcimenti miliardari per le pratiche troppo disinvolte degli anni passati. Lo scandalo piú oneroso finora è stato quello relativo alla Payment Protection Insurance (Ppi), coperture assicurative sui mutui immobiliari vendute in modo ingannevole a milioni di clienti. Il conto totale del Ppi per le banche britanniche ha già superato i 10 miliardi di sterline e si prevede raggiunga i 15 miliardi quando tutte le pratiche di risarcimento saranno evase. Nell'ultimo anno diverse banche hanno anche dovuto pagare centinaia di milioni in multe alle autorità britanniche e americane per il loro ruolo nel riciclaggio di denaro e nello scandalo sulla manipolazione del tasso interbancario Libor.

18 da lacittàdisalerno.gelocal.it 24 settembre 2013 TRUFFA ASSICURATIVA MANCANO LE NOTIFICHE E SLITTA L UDIENZA Mancano ancora sette notifiche ad altrettante persone delle 156 indagate nella maxitruffa assicurativa, e dunque per omesse notifiche alle parti, l udienza preliminare fissata per ieri è stata rinviata al prossimo 25 novembre. Il gup Giovanna Pacifico ha stabilito per quella data la requisitoria del pm ed ha predisposto il calendario di udienze per le difese. La tranche giudiziaria in questione è la prima di tre diversi filoni con centinaia di persone coinvolte a vario titolo nella truffa. L attuale filone, atteso dalla valutazione del gup, punta sulla figura dell avvocato angrese Giovanni Faiella, ritenuto promotore di ottantuno falsi sinistri, con la madre Assunta D Ambrosio e Catello Atorino tra i promotori e il carrozziere Gaetano Vitolo ritenuto firmatario di false fatture per incidenti mai avvenuti. Con loro sarebbero correi i medici Antonio Capuozzo, in servizio presso il pronto soccorso di una struttura pubblica ospedaliera, e il fisioterapista Giovanni Cesarano. Gli altri due tronconi investigativi riguardano 105 indagati, tra i quali l avvocato di Sant Egidio, Michele Avino, il carrozziere Giuseppe Desiderio, l ortopedico di Pagani, Franco Aufiero, ritenuto responsabile di falso, i procacciatori Memore Testa e Gennaro Sicignano, il carrozziere Gaetano Vitolo, l avvocato nocerino Pietro Coppola, i procacciatori Giovanni Battista Battipaglia, Bartolomeo Attianese e Luigi Mosca, e il carrozziere Salvatore Adamo.(a. t. g.)

19 da ilgiorno.it 26 settembre 2013 FALSE RESIDENZE PER LA RCA SCOPERTO IL "GEMELLAGGIO" Residenze fasulle per pagare la metà dell assicurazione auto, con trasferimenti in massa da Napoli e provincia in quel di Brescia dove le polizze furto-incendio sono molto più economiche rispetto al Sud. Ecco il trucchetto escogitato da un gruppo di napoletani ai danni di una delle più note compagnie assicurative italiane. Risultato: 37 denunce per truffa e falso, sporte nei confronti dei clienti di un procacciatore d affari e due dipendenti infedeli della società - sul nome c è stretto riserbo - che hanno pagato la furbizia perdendo il lavoro. Il raggiro è stato scoperto dalla parte lesa, ovvero la sede bresciana dell assicurazione, che ha informato la Procura. A generare alcuni sospetti, il fatto che tra le pratiche avviate molte, troppe risultassero interessare vetture immatricolate in Campania. Il ricorrente asse Napoli-Brescia è suonato come un campanello d allarme per i titolari, che hanno deciso di approfondire l improvviso «gemellaggio» assicurativo tra le due città. Tutte le polizze apparivano intestate a cittadini residenti a Brescia. Perché tante automobili acquistate alle pendici del Vesuvio - si sono chiesti gli assicuratori - risultano di proprietà di automobilisti che poi di casa stanno a Brescia? Per smascherare la truffa è bastata una verifica all anagrafe. Elenco dei casi dubbi alla mano, dalla compagnia sono scattate le telefonate, sfociate nella risposta-ritornello: «Il nominativo in questione non figura nell elenco - ripetevano in Comune - qui è sconosciuto». Il pezzo mancante l hanno aggiunto gli inquirenti, che hanno permesso di appurare come gli assicurati dimorassero stabilmente nel Napoletano, zona dove per via dell alta incidentalità una polizza costa oltre i mille euro, almeno il 50 per cento in più rispetto alla stessa stipulata all ombra della Loggia. Anello di congiunzione tra i napoletani e la compagnia bresciana, un procacciatore d affari partenopeo, il quale a Brescia poteva contare sulla disponibilità di due dipendenti della società. Il compito degli impiegati era semplicemente quello di «taroccare» le fotocopie di carte d identità e patenti spostando le residenze al Nord. Un gioco in cui non più tardi di un mese fa si sono imbattuti anche i carabinieri di Latisana, Udine, che hanno denunciato 49 persone di Napoli e provincia. La truffa in quel caso era stata perpetrata ai danni della compagnia «Directline» di Milano.

20 da quibrescia.it - 26 settembre 2013 RCA AUTO, LA TRUFFA CORRE TRA NAPOLI E BRESCIA Da Napoli a Brescia per una truffa sulle assicurazioni auto. Residenze fasulle per paagre a costi dimezzati le polizze auto. Il raggiro è stato messo in atto ai danni di una nota compagnia assicurativa on line da parte di un gruppo di partenopei. Nei guai sono finite 37 persone, denunciate per truffa e falso. Il fatto che molte auto risultassero immatricolate in Campania da automobilisti residenti però al Nord, molti nel Bresciano, ha fatto scattare i controlli dai quali è emerso che, in realtà, i sedicenti bresciani non risultavano invece iscritti nelle anagrafi indicate. In realtà, gli assicurati lombardi risiedevano regolarmente nel Napoletano, dove però, a causa dell alta incidentalità, le polizze costano anche il doppio rispetto ad altre regioni. E così emerso che un procacciatore d affari partenopeo, che aveva contati a Brescia con due dipendenti delle società assicurative.

GUARDIA DI FINANZA COMANDO COMPAGNIA BARLETTA GRUPPO BARLETTA

GUARDIA DI FINANZA COMANDO COMPAGNIA BARLETTA GRUPPO BARLETTA SOGGETTI ATTINTI DA OO.CC. DEGLI ARRESTI DOMICILIARI 1. D.M. di anni 31; 2. D.A. di anni 34; 3. T M. di anni 35; 4. T.F. di anni 40; 5. D.G. di anni 38; 6. D.D. di anni 35; 7. R.P.N. di anni 51; 8. R.N.R.

Dettagli

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Pagina 1 La responsabilità civile grava (è): sul conducente; sul proprietario del veicolo in solido. Non grava sul proprietario quando può dimostrare che

Dettagli

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto)

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE R.C. AUTO ART. 1 (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) 1. Al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, e successive

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE N 2051/11 r.g.n.r.; n. 211/12 R.G.T.; n 122/13 R.G.Sent. (rito ordinario)

PROCEDIMENTO PENALE N 2051/11 r.g.n.r.; n. 211/12 R.G.T.; n 122/13 R.G.Sent. (rito ordinario) PROCEDIMENTO PENALE N 2051/11 r.g.n.r.; n. 211/12 R.G.T.; n 122/13 R.G.Sent. (rito ordinario) 1. Dati identificativi del procedimento penale: Numeri di registro: n. 2051/11 r.g.n.r.; n. 211/12 R.G.T.;

Dettagli

CRAL STIAMOINCONTATTO Convenzione Fondiaria/Sai per i Soci

CRAL STIAMOINCONTATTO Convenzione Fondiaria/Sai per i Soci CRAL STIAMOINCONTATTO Convenzione Fondiaria/Sai per i Soci Sconto 20% sulla tariffa RC Tasso incendio e furto 13 x mille senza franchigia ( fino a 20.000 ) Atti vandalici/eventi atmosferici compresi Cristalli

Dettagli

Numeri di registro: n. 8658/04 R.G..N.R..; n. 18698/05 R.G.. GIP.

Numeri di registro: n. 8658/04 R.G..N.R..; n. 18698/05 R.G.. GIP. Procedimento penale: n. 8658/04 R.G..N.R..; n. 18698/05 R.G.. GIP. Rito ordinario 1. Dati identificativi del procedimento penale: Numeri di registro: n. 8658/04 R.G..N.R..; n. 18698/05 R.G.. GIP. Imputati:

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE n. 47391/10 9716/11 R.G. GIP. rito ordinario

PROCEDIMENTO PENALE n. 47391/10 9716/11 R.G. GIP. rito ordinario [Portici 5, 2008-2010] PROCEDIMENTO PENALE n. 47391/10 9716/11 R.G. GIP rito ordinario 1. Dati identificativi del procedimento. Numeri di registro: 47391/10 R.G. N.R. 9716/11 R.G. GIP- 14175/11 R.G.Dib..

Dettagli

Cose da sapere IL BOLLINO BLU

Cose da sapere IL BOLLINO BLU Cose da sapere IL BOLLINO BLU Il Bollino Blu è un certificato che dimostra l avvenuto controllo dei gas di scarico di un automobile, per i Comuni e le aree a traffico limitato delle città in cui questo

Dettagli

COMUNE DI VALVERDE (Provincia di Catania)

COMUNE DI VALVERDE (Provincia di Catania) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMEN- TO DANNI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI (Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 9 del 17/03/2014) Sommario

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA COMANDO PROVINCIALE VICENZA NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA DI VICENZA SEZIONE MOBILE. Operazione. Money from the Sky

GUARDIA DI FINANZA COMANDO PROVINCIALE VICENZA NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA DI VICENZA SEZIONE MOBILE. Operazione. Money from the Sky GUARDIA DI FINANZA COMANDO PROVINCIALE VICENZA NUCLEO POLIZIA TRIBUTARIA DI VICENZA SEZIONE MOBILE Operazione Money from the Sky COMANDO PROVINCIALE VICENZA - OPERAZIONE «MONEY FROM THE SKY» 2 L OPERAZIONE

Dettagli

Procedimento penale n. 647/08 r.g.n.r.; n 2494/08 R.G.GIP. (Rito ordinario) Numeri di registro: n. 647/08 r.g.n.r.; n 2494/08 R.G.

Procedimento penale n. 647/08 r.g.n.r.; n 2494/08 R.G.GIP. (Rito ordinario) Numeri di registro: n. 647/08 r.g.n.r.; n 2494/08 R.G. Procedimento penale n. 647/08 r.g.n.r.; n 2494/08 R.G.GIP (Rito ordinario) 1. Dati identificativi del procedimento penale: Numeri di registro: n. 647/08 r.g.n.r.; n 2494/08 R.G.GIP Imputati: Z.S., nato

Dettagli

Domanda: 52587 C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l assicurato che nel corso dell anno non ha provocato danni a terzi?

Domanda: 52587 C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l assicurato che nel corso dell anno non ha provocato danni a terzi? Esame: Test C Domanda: 52587 C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l assicurato che nel corso dell anno non ha provocato danni a terzi? 1) 1. Bonus Malus 2) 2. A franchigia fissa 3) 3. A

Dettagli

COMUNE DI GARLENDA Provincia di Savona REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI

COMUNE DI GARLENDA Provincia di Savona REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI COMUNE DI GARLENDA Provincia di Savona REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. del 1 Sommario

Dettagli

COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO.

COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO. COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO. C C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l

Dettagli

Al Fondo SPES Napoli Via Giacinto Gigante, 7-80136 Napoli Tel. 081/5492018 mail: info@fondospes.it

Al Fondo SPES Napoli Via Giacinto Gigante, 7-80136 Napoli Tel. 081/5492018 mail: info@fondospes.it Modulo di richiesta di finanziamento Al Fondo SPES Napoli Via Giacinto Gigante, 7-80136 Napoli Tel. 081/5492018 mail: info@fondospes.it OGGETTO: Programma di microcredito con il sostegno del FONDO SPES

Dettagli

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti Corriere della Sera http://www.corriere.it/cronache/11_settembre_29/fasano-nonna-moto-cade_b1ce4c46... Page 1 of 2 03/10/2011 stampa chiudi IL RECORD DI TARANTO, 321 INDAGATI. E LE FRODI FANNO SALIRE IL

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE n. 2057/02 R.G.N.R. 4322/03 R.G. TRIB. a carico di V.S. + 1 (rito ordinario)

PROCEDIMENTO PENALE n. 2057/02 R.G.N.R. 4322/03 R.G. TRIB. a carico di V.S. + 1 (rito ordinario) Giugliano 5, 2001-02 PROCEDIMENTO PENALE n. 2057/02 R.G.N.R. 4322/03 R.G. TRIB. a carico di V.S. + 1 (rito ordinario) 1. Dati identificativi del procedimento. - Numeri di registro:2057/02 R.G.N.R. 4322/03

Dettagli

i vostri reclami e l ombudsman

i vostri reclami e l ombudsman i vostri reclami e l ombudsman Cos è l ombudsman Il Financial Ombudsman Service può intervenire qualora abbiate presentato un reclamo nei confronti di un ente finanziario e non siate soddisfatti degli

Dettagli

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet Pagina 1 di 6 NORME DI COMPORTAMENTO TAXI ED AUTONOLEGGIO CON CONDUCENTE 1) Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l'assicurato che nel corso dell'anno non ha provocato danni a terzi? A [*] Bonus-Malus

Dettagli

STUDIO LEGALE AVVOCATI C. SO UMBERTO I, 61 Tel e Fax 0825/756566 E-Mail. studio@ pec.studiolegale.net. Ill.mo G.I.P. presso il TRIBUNALE DI

STUDIO LEGALE AVVOCATI C. SO UMBERTO I, 61 Tel e Fax 0825/756566 E-Mail. studio@ pec.studiolegale.net. Ill.mo G.I.P. presso il TRIBUNALE DI Ill.mo G.I.P. presso il TRIBUNALE DI OPPOSIZIONE ALLA RICHIESTA DI ARCHIVIAZIONE EX ART. 410 C.P.P. Proc. Pen. N. 21752/08 Mod. 21 c/ Antonio Il sottoscritto Avv. Francesco Ettore, quale difensore di Giuseppina,

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE n. 37895/04 R.G. N.R. 18913/09 R.G. Trib. (rito ordinario)

PROCEDIMENTO PENALE n. 37895/04 R.G. N.R. 18913/09 R.G. Trib. (rito ordinario) Napoli, Chiaia, 2001-05 PROCEDIMENTO PENALE n. 37895/04 R.G. N.R. 18913/09 R.G. Trib. (rito ordinario) 1. Dati identificativi del procedimento. - Numeri di registro: 37895/04 R.G. N.R. 18913/09 R.G. Trib.

Dettagli

Avviso Pubblico. AMAT Palermo S.p.A.

Avviso Pubblico. AMAT Palermo S.p.A. Avviso Pubblico per la presentazione di manifestazione di interesse per la stipula di convenzioni per il servizio di depositeria per il Servizio Rimozione Auto per l anno 2014/15 (periodo aprile-marzo

Dettagli

Convenzione FUNZIONARI E DIPENDENTI UGL (incluso pensionati ex dipendenti) e loro familiari conviventi

Convenzione FUNZIONARI E DIPENDENTI UGL (incluso pensionati ex dipendenti) e loro familiari conviventi DIVISIONE UNIPOL Agenzia Generale Roma 2174 Via Nizza 67 00198 Roma tel. 06.44252499 fax 06.44252595 mail: roma.nizza.agente@agenzia.unipol.it Convenzione FUNZIONARI E DIPENDENTI UGL (incluso pensionati

Dettagli

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S.

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. Tipo di attività dal 01/05/2012 al 30/04/2013 Persone controllate 52.598 Persone sottoposte ad obblighi 19.349

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE DETERMINAZIONE COPIA SETTORE: CONTENZIOSO CULTURA PUBBLICA ISTRUZIONE E SPORT REG. GEN.LE N 10 DEL 5.Gennaio 2012. REG. SERVIZIO N.49.DEL 28.Dicembre 2011.

Dettagli

Ostuni: anche due minorenni implicati nello spaccio di banconote false da 20 euro

Ostuni: anche due minorenni implicati nello spaccio di banconote false da 20 euro Ostuni: anche due minorenni implicati nello spaccio di banconote false da 20 euro Gli agenti del Commissariato di Ostuni hanno, nella giornata di ieri giovedì 21 agosto, scoperto il giro illegale portato

Dettagli

Mini Guida. Le assicurazioni online

Mini Guida. Le assicurazioni online Mini Guida Le assicurazioni online Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LE ASSICURAZIONI ONLINE In questa guida parleremo delle assicurazioni auto online, le più diffuse

Dettagli

RISARCIMENTO DIRETTO: ACCORCIAMO LE DISTANZE

RISARCIMENTO DIRETTO: ACCORCIAMO LE DISTANZE Fonte Ania RISARCIMENTO DIRETTO: ACCORCIAMO LE DISTANZE COSA E IL RISARCIMENTO DIRETTO Il risarcimento diretto è la nuova procedura di rimborso assicurativo che dal 1 febbraio 2007 in caso di incidente

Dettagli

Con FSCS i tuoi risparmi sono al sicuro

Con FSCS i tuoi risparmi sono al sicuro Protetto Con FSCS i tuoi risparmi sono al sicuro Una guida per proteggere i tuoi risparmi 2 Con FSCS i tuoi risparmi sono al sicuro Premessa Questo opuscolo spiega cos è FSCS e come protegge i tuoi risparmi.

Dettagli

Il veicolo può essere guidato solo ed esclusivamente dalle persone indicate nel contratto.

Il veicolo può essere guidato solo ed esclusivamente dalle persone indicate nel contratto. Quali requisiti e documenti servono per effettuare un noleggio? Chi sottoscrive il contratto di noleggio deve essere maggiorenne ed essere munito di un documento di identità valido, patente valida e rilasciata

Dettagli

Osservatorio Sicurezza Carte Valori. L uso fraudolento di assegni bancari, circolari e di traenza

Osservatorio Sicurezza Carte Valori. L uso fraudolento di assegni bancari, circolari e di traenza Osservatorio Sicurezza Carte Valori L uso fraudolento di assegni bancari, circolari e di traenza Analisi delle segnalazioni (al 30 aprile 2010) La fonte delle segnalazioni Compilazione questionario on

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l uso degli automezzi

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l uso degli automezzi PROVINCIA DI LECCE Regolamento per l uso degli automezzi Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina l uso e la gestione degli autoveicoli a disposizione della Provincia di Lecce. Art. 2 Parco

Dettagli

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione Assicurazione Auto Diritti del consumatore Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione GLOSSARIETTO ANIA: è l'associazione che rappresenta le imprese di assicurazione operanti in Italia.

Dettagli

Le imprese aderenti al Patto per i Giovani figurano in un elenco pubblicizzato da ANIA e dalle Associazioni dei consumatori.

Le imprese aderenti al Patto per i Giovani figurano in un elenco pubblicizzato da ANIA e dalle Associazioni dei consumatori. PATTO PER I GIOVANI: MONITORAGGIO DELLE POLIZZE OFFERTE DALLE COMPAGNIE ASSICURATIVE IN ATTUAZIONE DEL PATTO Il Contesto Nel Giugno 2008 le Associazioni dei Consumatori, l ANIA e la Polizia Stradale hanno

Dettagli

SEZIONE ESITO NUMERO ANNO MATERIA PUBBLICAZIONE SICILIA SENTENZA 3311 2013 RESPONSABILITA' 14/11/2013 IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI

SEZIONE ESITO NUMERO ANNO MATERIA PUBBLICAZIONE SICILIA SENTENZA 3311 2013 RESPONSABILITA' 14/11/2013 IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE ESITO NUMERO ANNO MATERIA PUBBLICAZIONE SICILIA SENTENZA 3311 2013 RESPONSABILITA' 14/11/2013 IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE SICILIANA composta

Dettagli

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Periodico informativo n. 67/2012 R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che il decreto liberalizzazione

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO TREVISO Palazzo di Giustizia Viale Verdi TEL. 0422 559612 FAX 0422 559618 www.ordineavvocatitreviso.

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO TREVISO Palazzo di Giustizia Viale Verdi TEL. 0422 559612 FAX 0422 559618 www.ordineavvocatitreviso. ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO TREVISO Palazzo di Giustizia Viale Verdi TEL. 0422 559612 FAX 0422 559618 www.ordineavvocatitreviso.it PATROCINIO A SPESE DELLO STATO NEI GIUDIZI CIVILIE AFFARI DI VOLONTARIA

Dettagli

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI IN VIGORE DAL 01.06.2012 INDICE Premessa Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

soggetto partecipante propone l acquisto anche alternativo : di beni in blocco individuati; di singoli beni individuati; di un singolo bene

soggetto partecipante propone l acquisto anche alternativo : di beni in blocco individuati; di singoli beni individuati; di un singolo bene REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE IRREVOCABILI INERENTI L ACQUISTO DEI BENI INCLUSI NEL PATRIMONIO FALLIMENTARE SUDDIVISO NELLE CATEGORIE DI SEGUITO ELENCATE A) Con sentenza datata 2 agosto

Dettagli

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293)

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Misure per favorire l iniziativa privata e lo sviluppo della concorrenza Capo III DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RC AUTO 1

Dettagli

Polizza di Assicurazione RC Professionale per MEDICI DENTISTI E ODONTOIATRI

Polizza di Assicurazione RC Professionale per MEDICI DENTISTI E ODONTOIATRI Polizza di Assicurazione RC Professionale per MEDICI DENTISTI E ODONTOIATRI MODULO DI RACCOLTA DATI da inviare a mezzo fax allo 02.89.78.68.55. Per informazioni tel. 02.89.78.68.11 Contraente Indirizzo

Dettagli

DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA

DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA IL DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA IL DECRETO LIBERALIZZAZIONI E L RCA Il c.d. decreto liberalizzazioni (D.L. 1/2012) interessa anche l RCA e, per essa, tutti gli operatori del settore,

Dettagli

IL RISARCIMENTO DIRETTO IN BREVE

IL RISARCIMENTO DIRETTO IN BREVE IL RISARCIMENTO DIRETTO IN BREVE CHE COSA È IL RISARCIMENTO DIRETTO Il risarcimento diretto è la nuova procedura di rimborso assicurativo che dal 1 febbraio 2007 in caso di incidente stradale consente

Dettagli

Modulo di Denuncia RCT - Responsabilità civile verso terzi

Modulo di Denuncia RCT - Responsabilità civile verso terzi LA INVITIAMO A RISPONDERE A TUTTE LE DOMANDE E A RESTITUIRE IL MODULO ALL'INDIRIZZO INDICATO. COMPILI IN STAMPATELLO E CON INCHIOSTRO NERO. LA COMPILAZIONE ERRATA O PARZIALE DEL MODULO POTREBBE RITARDARE

Dettagli

REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI

REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE Provincia di Pistoia CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE NUCLEO POLIZIA AMMINISTRATIVA REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1: Art. 2: Art. 3: Art.

Dettagli

Tuteliamo il vostro denaro. Ecco come il Financial Services Compensation Scheme (FSCS) tutela il vostro denaro

Tuteliamo il vostro denaro. Ecco come il Financial Services Compensation Scheme (FSCS) tutela il vostro denaro Tuteliamo il vostro denaro Ecco come il Financial Services Compensation Scheme (FSCS) tutela il vostro denaro Informazioni sul presente opuscolo. Il presente opuscolo illustra che cos è il FSCS e come

Dettagli

MODULO DI PROPOSTA PER LA RESPONSABILITA CIVILE

MODULO DI PROPOSTA PER LA RESPONSABILITA CIVILE Assicurato Indirizzo MODULO DI PROPOSTA PER LA RESPONSABILITA CIVILE DIPENDENTI DI AZIENDE SANITARIE E/O LIBERI PROFESSIONISTI da inviare a mezzo fax allo 02.87.18.11.52. Per informazioni tel. 02.91.98.33.11

Dettagli

POLIZZE ASSICURATIVE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016

POLIZZE ASSICURATIVE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 CIRCOLARE N. 3 Alle Società che hanno acquisito il titolo sportivo per la partecipazione al Campionato Serie B 2015/2016 Milano, 3 Luglio 2015 POLIZZE ASSICURATIVE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 Premessa

Dettagli

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI (Approvato con delibera di C.C. n.34 del 37/11/2009 ) ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento

Dettagli

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI PREMESSO:

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI PREMESSO: IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA riunione odierna, con la partecipazione del prof. Giuseppe Santaniello, vice presidente, che presiede la riunione, del prof. Ugo De Siervo e dellõing.

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. n. 2012/95598 Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Procedura selettiva, ai sensi degli artt. 9 e 11 della Legge 12 marzo 1999, n. 68, per l assunzione a tempo indeterminato

Dettagli

erogati esclusivamente dai soggetti iscritti all elenco regionale Family Help pubblicato nei comuni della Regione Umbria

erogati esclusivamente dai soggetti iscritti all elenco regionale Family Help pubblicato nei comuni della Regione Umbria Allegato A DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI FAMILY HELP SERVIZI DI CURA E SOSTEGNO EDUCATIVO PER FAMIGLIE O DONNE MADRI SOLE FINALIZZATI AD AGEVOLARE LA CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E LAVORO

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE APPROVATA, IN UN TESTO UNIFICATO, DAL SENATO DELLA REPUBBLICA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE APPROVATA, IN UN TESTO UNIFICATO, DAL SENATO DELLA REPUBBLICA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2699 PROPOSTA DI LEGGE APPROVATA, IN UN TESTO UNIFICATO, DAL SENATO DELLA REPUBBLICA il 16 settembre 2009 (v. stampati Senato nn. 414-507)

Dettagli

Vaudoise Assistance Sempre al vostro fianco. 0800 811 911 +41 21 618 88 88 Un servizio gratuito per aiutarvi immediatamente

Vaudoise Assistance Sempre al vostro fianco. 0800 811 911 +41 21 618 88 88 Un servizio gratuito per aiutarvi immediatamente Vaudoise Assistance Sempre al vostro fianco 0800 811 911 +41 21 618 88 88 Un servizio gratuito per aiutarvi immediatamente Prendiamo le vostre difese Juris Help La polizia vi ferma per un presunto eccesso

Dettagli

POLIZZA INFORTUNI AXIS n.937800214 RCT/O LLOYD S n. A2LIA01126G

POLIZZA INFORTUNI AXIS n.937800214 RCT/O LLOYD S n. A2LIA01126G NORME DA SEGUIRE IN CASO DI SINISTRO (indistintamente per tutte le categorie di tesserati) compilare in stampatello i moduli di denuncia in ogni parte ed inviare gli stessi a mezzo raccomandata postale

Dettagli

La denuncia di sinistro

La denuncia di sinistro Capitolo 1 La denuncia di sinistro Bibliografia: Legislazione: C. BUZZONE-M. CURTI, Formulario RC auto, Ipsoa, Milano 2006. D.P.R. n. 254/2006. La denuncia di sinistro ha lo scopo di portare all attenzione

Dettagli

Il risarcimento diretto

Il risarcimento diretto 3 Il risarcimento diretto La legge n. 254/2006 dichiara che per alcuni tipi di sinistri, avvenuti dal 1 febbraio 2007, le assicurazioni sono obbligate ad applicare il risarcimento diretto. Il risarcimento

Dettagli

Art. 1 Norme in materia di maltrattamenti, violenza sessuale e atti persecutori

Art. 1 Norme in materia di maltrattamenti, violenza sessuale e atti persecutori Art. 1 Norme in materia di maltrattamenti, violenza sessuale e atti persecutori 1. All articolo 572, secondo comma, del codice penale, dopo la parola: danno le parole di persona minore degli anni quattordici

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA BOZZA SENATO DELLA REPUBBLICA XIII LEGISLATURA N. 4453 DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa del senatore NOVI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 FEBBRAIO 2000 (*) Consorzio delle Compagnie Assicurative ÐÐÐÐÐÐÐÐ

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

RC AUTO senza segreti

RC AUTO senza segreti RC AUTO senza segreti Sei informato di quello che prevede la tua polizza auto? Sei sicuro che l assicurazione della tua auto sia adeguata alle tue esigenze?! Ogni automobilista ha diritto di scegliere

Dettagli

C O M U N E D I CARAGLIO Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI DA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI

C O M U N E D I CARAGLIO Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI DA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI C O M U N E D I CARAGLIO Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI DA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 33

Dettagli

Ecc.ma PROCURA GENERALE DELLA CORTE DEI CONTI DELLA REGIONE LAZIO. Esposto denuncia

Ecc.ma PROCURA GENERALE DELLA CORTE DEI CONTI DELLA REGIONE LAZIO. Esposto denuncia Ecc.ma PROCURA GENERALE DELLA CORTE DEI CONTI DELLA REGIONE LAZIO Esposto denuncia Il sottoscritto Andrea Sebastiani, nato a Rieti il 18/07/1973 ed ivi residente in via L. Cattani, 65, in qualità di Consigliere

Dettagli

ADEMPIMENTI DEGLI INTERMEDIARI NEI CONFRONTI DEI CONTRIBUENTI; IL REGIME SANZIONATORIO PER PROFESSIONISTI(E NON)ABILITATI ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA

ADEMPIMENTI DEGLI INTERMEDIARI NEI CONFRONTI DEI CONTRIBUENTI; IL REGIME SANZIONATORIO PER PROFESSIONISTI(E NON)ABILITATI ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA Seminario di formazione LE INDAGINI FINANZIARIE Milano, 1 luglio 2008 ADEMPIMENTI DEGLI INTERMEDIARI NEI CONFRONTI DEI CONTRIBUENTI; IL REGIME SANZIONATORIO PER PROFESSIONISTI(E NON)ABILITATI ALLA TRASMISSIONE

Dettagli

Assicurazione della Responsabilità Civile dell Agente di Assicurazione e garanzie complementari. Modulo di proposta

Assicurazione della Responsabilità Civile dell Agente di Assicurazione e garanzie complementari. Modulo di proposta Avviso importante Assicurazione della Responsabilità Civile dell Agente di Assicurazione e garanzie complementari Modulo di proposta Il Proponente è tenuto a rispondere alle domande di seguito indicate.

Dettagli

In Viaggio con Helvetia Italia Assicurazioni

In Viaggio con Helvetia Italia Assicurazioni 1 2 Cos è In Viaggio? E una polizza assicurativa Auto che offre, oltre alla garanzia obbligatoria RCA, una gamma completa di garanzie accessorie per soddisfare ogni esigenza legata alla circolazione di:

Dettagli

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20 In Italia circolano circa quattro milioni di vetture senza polizza assicurativa (cioè l'8% del parco auto circolante nel Bel Paese). Questo significa che, se si rimane coinvolti in un incidente stradale

Dettagli

DIZIONARIO. Contraente: il soggetto che stipula l assicurazione. Relativamente alla presente Polizza esso è identificato come il Co.E.S.

DIZIONARIO. Contraente: il soggetto che stipula l assicurazione. Relativamente alla presente Polizza esso è identificato come il Co.E.S. Polizza Tutela giudiziaria ad personam e Indennità di sospensione/perdita punti della patente (polizza n. 58/30.314.506 e appendice n. 31.631.543) DIZIONARIO Alle seguenti denominazioni le parti attribuiscono

Dettagli

conseguenze nel bilancio disciplina fiscale applicabile

conseguenze nel bilancio disciplina fiscale applicabile FURTI ED AMMANCHI DI BENI AZIENDALI conseguenze nel bilancio disciplina fiscale applicabile 1 FURTI - DISCIPLINA DI BILANCIO La normativa civilistica distingue tra: perdita di beni-merce perdita di altri

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE. Mutuo Ipotecario per il credito al consumo tasso variabile

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE. Mutuo Ipotecario per il credito al consumo tasso variabile 1. Identità e contatti della Banca Finanziatore Indirizzo BCC DI ROMA VIA SARDEGNA, 129 00187 - ROMA (RM) Telefono 06/5286 1 Email info@roma.bcc.it Fax 06/52863305 Sito web www.bccroma.it 2. Caratteristiche

Dettagli

RAIUTILE INFORMAZIONE

RAIUTILE INFORMAZIONE RAIUTILE INFORMAZIONE - Martedì 3 ottobre 2006 - NAPOLI: Scoperto un falso dentista. I capillari controlli economico-finanziari, effettuati sul territorio dai finanzieri del Comando Provinciale di Napoli,

Dettagli

Rivalsa per Colpa Grave dell Ente e/o del Datore di Lavoro

Rivalsa per Colpa Grave dell Ente e/o del Datore di Lavoro Rivalsa per Colpa Grave dell Ente e/o del Datore di Lavoro IN TESSERA A favore: Iscritti UIL FPL. (esclusi Medici e Veterinari sia Dirigenti che Convenzionati ) Garanzia: tiene indenne l iscritto di quanto

Dettagli

«FOCUS» ANIA: R.C. AUTO

«FOCUS» ANIA: R.C. AUTO «FOCUS» ANIA: R.C. AUTO -- Numero 2 -- Marzo 2004 STATISTICA TRIMESTRALE R.C. AUTO () EXECUTIVE SUMMARY Con la disponibilità dei dati per l intero 2003 relativi ad un campione di imprese esercitanti il

Dettagli

TUTTE LE INDICAZIONI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO UN SINISTRO GUIDA PRATICA DIALOGO

TUTTE LE INDICAZIONI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO UN SINISTRO GUIDA PRATICA DIALOGO TUTTE LE INDICAZIONI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO UN SINISTRO GUIDA PRATICA DIALOGO SIAMO AL TUO FIANCO SEMPRE SOPRATTUTTO NEI MOMENTI DIFFICILI Sulla strada è importante essere prudenti, rispettare con

Dettagli

Financial Identity Theft OPERAZIONE GENIUS

Financial Identity Theft OPERAZIONE GENIUS Financial Identity Theft OPERAZIONE GENIUS Squadra Mobile Sezione Reati contro il Patrimonio POLIZIA DI STATO Ferrara, 17 gennaio 2008 17-01-2008 Ferrara 13 arresti : disarticolata un associazione a delinquere

Dettagli

Comune di Legnaro Provincia di Padova

Comune di Legnaro Provincia di Padova Comune di Legnaro Provincia di Padova REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento Uffici e Servizi)

Dettagli

mini guida Tipologia del risarcimento del danno

mini guida Tipologia del risarcimento del danno mini guida Tipologia del risarcimento del danno Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del TIPOLOGIA DEL RISARCIMENTO DEL DANNO: IN FORMA SPECIFICA O PER EQUIVALENTE Sono frequenti

Dettagli

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese A quella di truffa è arrivata anche quella per corruzione a carico del presidente dell INPGI,

Dettagli

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro;

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro; Regolamento per l organizzazione e il funzionamento della Unità di Informazione Finanziaria (UIF), ai sensi dell art. 6, comma 2, del d.lgs. 21 novembre 2007, n. 231 LA BANCA D ITALIA Viste la direttiva

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE TRANSAZIONI EFFETTUATE E MUTUI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa Roma 18 giugno

Dettagli

Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE PIACENZA. Comunicato stampa Piacenza, 15 marzo 2016

Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE PIACENZA. Comunicato stampa Piacenza, 15 marzo 2016 Comunicato stampa Piacenza, 15 marzo 2016 GUARDIA DI FINANZA DI PIACENZA BILANCIO OPERATIVO ANNUALE ANNO 2015 Nel 2015 è proseguita l attività delle Fiamme Gialle piacentine indirizzata al raggiungimento

Dettagli

INDICE. Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento

INDICE. Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento INDICE 03 04 05 06 07 08 Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento Come e quando disdire la polizza rca Esempio di disdetta

Dettagli

STUDIO PERITALE MAURI PIERGIOVANNI

STUDIO PERITALE MAURI PIERGIOVANNI Mauri Piergiovanni http://www.studioperitalemauri.com/ Perito assicurativo infortunistica stradale. Perizie stime valutazioni veicoli. Consulenza assicurativa. Perito terzo. Ruolo nazionale periti assicurativi

Dettagli

PROGETTAZIONE AON S.p.A.

PROGETTAZIONE AON S.p.A. NORME DA SEGUIRE IN CASO DI INFORTUNIO CONVENZIONE CONI In caso di infortunio compilare il modulo di denuncia in ogni sua parte in stampatello ed inviare lo stesso a mezzo raccomandata postale con ricevuta

Dettagli

POLIZZA INCONVENIENTI DI VIAGGIO MODULO DI DENUNCIA

POLIZZA INCONVENIENTI DI VIAGGIO MODULO DI DENUNCIA POLIZZA INCONVENIENTI DI VIAGGIO MODULO DI DENUNCIA Indirizzo: ACE European Group Limited - Viale Monza 258-20128 MILANO Tel. +39 02 27095431/ +39 02 27095557 - Email: ace.denunce@acegroup.com Note Importanti:

Dettagli

(Giudice di Pace di Palermo, Dr.ssa Mantegna, sentenza n. 3209/12 parti : S.M. c/ Italiana Assicurazioni S.p.A.).

(Giudice di Pace di Palermo, Dr.ssa Mantegna, sentenza n. 3209/12 parti : S.M. c/ Italiana Assicurazioni S.p.A.). Principi di buona fede e correttezza Frazionamento richiesta risarcitoria (per danni fisici e danni materiali) Improponibilità domanda Irrilevanza mancata iscrizione a ruolo causa connessa Giudice di Pace

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI GENOVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI GENOVA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI GENOVA Comunicato stampa In data 22.5.2014 il NPT- Guardia di Finanza di Genova ha dato esecuzione ad un ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa

Dettagli

PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE INTEGRATA TERRITORIALE DI PERCORSI DI ACCOGLIENZA E DI USCITA DALLA VIOLENZA

PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE INTEGRATA TERRITORIALE DI PERCORSI DI ACCOGLIENZA E DI USCITA DALLA VIOLENZA PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE INTEGRATA TERRITORIALE DI PERCORSI DI ACCOGLIENZA E DI USCITA DALLA VIOLENZA PREMESSO che il Servizio Associato Pari Opportunità dell Unione dei Comuni Valdichiana Senese

Dettagli

Assicurazione professionale

Assicurazione professionale Assicurazione professionale dei medici-chirurghi e odontoiatri Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Nell analisi delle

Dettagli

ISTANZE DA PRESENTARE COME DA CALENDARIO DALLE ORE 12.30 ALLE ORE 13.30. Attenzione è necessario depositare pena il non accoglimento dell istanza

ISTANZE DA PRESENTARE COME DA CALENDARIO DALLE ORE 12.30 ALLE ORE 13.30. Attenzione è necessario depositare pena il non accoglimento dell istanza ISTANZE DA PRESENTARE COME DA CALENDARIO DALLE ORE 12.30 ALLE ORE 13.30 Attenzione è necessario depositare pena il non accoglimento dell istanza UNA ISTANZA ORIGINALE COMPLETA DI TUTTI I DOCUMENTI E COMPILATA

Dettagli

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all Indagine Fort Knox Roma, 08 aprile 2014 Indagine Fort Knox Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Dettagli

Via Farini, 62-00186 Roma - fax +39 06 48903735 - coisp@coisp.it / www.coisp.it. Rassegna stampa 22/24 ottobre 2009

Via Farini, 62-00186 Roma - fax +39 06 48903735 - coisp@coisp.it / www.coisp.it. Rassegna stampa 22/24 ottobre 2009 COISP: Franco Maccari in Calabria Scorie, Questura e Polizia Stradale di Crotone trasferite! Rassegna stampa 22/24 ottobre 2009 AMBIENTE: SARANNO TRASFERITE SEDI QUESTURA E POLSTRADA CROTONE (AGI) - Catanzaro,

Dettagli

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI Roma, 31 ottobre 2012 ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI (-3,5%) Obiettivo UE 2010 (-50% morti sulle strade): Italia non raggiunge target nemmeno nel 2011 ma fa meglio della

Dettagli

AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MACERATA ( VIA PESARO N. 6-62100 MACERATA)

AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MACERATA ( VIA PESARO N. 6-62100 MACERATA) AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MACERATA ( VIA PESARO N. 6-62100 MACERATA) ISTANZA PER L AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO ( D.P.R. 30 MAGGIO 2002 N. 115 - legge 24 febbraio 2005,

Dettagli

Interessi di mora nel calcolo della soglia antiusura

Interessi di mora nel calcolo della soglia antiusura NO ALLA DOPPIA SOMMATORIA Interessi di mora nel calcolo della soglia antiusura 12/06/2014 Tribunale di Torino - Ordinanza 10 giugno 2014 n. 759 In un contratto di finanziamento, ai fini del superamento

Dettagli

RICHIESTA ATTI DI INCIDENTE STRADALE

RICHIESTA ATTI DI INCIDENTE STRADALE COMANDO POLIZIA LOCALE SEZIONE TRAFFICO E CIRCOLAZIONE Corso Roma 1/5 Isola del Liri (FR) Telefono 0776808048 - Fax 0776800031 e.mail poliziamunicipale@comune.isoladelliri.fr.it Ufficiale responsabile

Dettagli

TRIBUNALE PENALE (sezione monocratica)

TRIBUNALE PENALE (sezione monocratica) 1 irreperibilità TRIBUNALE PENALE (sezione monocratica) udienza del Faccio seguito a quanto esposto oralmente nell interesse del sig. MARIO BIANCHI, per ribadire e produrre quanto segue, con le richieste

Dettagli

INTEGRATA E WHITE LABEL

INTEGRATA E WHITE LABEL FAQ INTEGRATA E WHITE LABEL I dubbi relativi all emissione della polizza Quando si può acquistare una polizza di assicurazione per il viaggio? La polizza può essere acquistata contestualmente all acquisto

Dettagli