IL DIRETTORE CENTRALE. Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modifiche e integrazioni;

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIRETTORE CENTRALE. Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modifiche e integrazioni;"

Transcript

1 Prot R. I. IL DIRETTORE CENTRALE Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 gennaio 2002, n. 18, con il quale è stato adottato il regolamento recante disposizioni per garantire l autonomia tecnica del personale delle Agenzie fiscali, a norma dell articolo 71, comma 2, del D.Lgs. 30 luglio 1999, n. 300; Visto l articolo 8, comma 24, del decreto legge 2 marzo 2012, n. 16, convertito con modificazioni in legge 26 aprile 2012, n. 44, recante: Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento. ; Visto il decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, in legge 7 agosto 2012, n. 135, recante, fra l altro, l incorporazione dell Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato nell Agenzia delle dogane; Visto il decreto 8 novembre 2012 del Ministro dell economia e delle finanze adottato ai sensi dell art. 23 quater del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, in legge 7 agosto 2012, n. 135, che trasferisce le funzioni nonché le risorse umane, strumentali e finanziarie dell Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato all Agenzia delle dogane, ora denominata Agenzia delle dogane e dei monopoli ; Vista la legge 6 novembre 2012, n. 190, recante Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell illegalità nella pubblica amministrazione ; Visto l articolo 8 del decreto legge 8 agosto 1996, n. 437, convertito, con modificazioni, in legge 24 ottobre 1996, n. 556; Visto il decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39 recante Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190 ; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 62, con il quale è stato adottato il Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 ; DIREZIONE CENTRALE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE Ufficio gestione dirigenti Roma, Via Mario Carucci, 71 Telefono Fax

2 Vista la determinazione prot del 7 novembre 2013 recante i criteri per il conferimento, il mutamento e la revoca degli incarichi dirigenziali; Vista la determinazione direttoriale prot del 6 novembre 2013 che ha modificato la determinazione direttoriale prot del 7 agosto 2009 recante l organizzazione delle strutture centrali dell Agenzia - Area dogane. Vista la determinazione direttoriale prot del 6 novembre 2013 che ha regolato l organizzazione e il funzionamento della Direzione interprovinciale di Bolzano e Trento; Vista la determinazione direttoriale prot del 6 novembre 2013 che ha modificato l articolo 4 e abrogati gli articoli 5 e 6 determinazione direttoriale prot del 9 novembre 2010 recante l organizzazione delle Direzioni regionali e interregionali dell Agenzia - Area dogane; Considerato che le nuove strutture previste dalle tre determinazioni direttoriali del 6 novembre 2013 saranno attivate dal 1 gennaio 2014, fatta eccezione per l Ufficio gestione amministrativo-contabile di progetti e programmi europei e internazionali della Direzione centrale amministrazione e finanza (nota prot dell 11 novembre 2013 dell Ufficio organizzazione e relazioni sindacali DCPO); Considerata l esigenza di garantire la corretta conduzione delle attività istituzionali dell Agenzia; Ritenuto di dover procedere all attribuzione degli incarichi relativi alle posizioni dirigenziale di seconda fascia indicate all articolo 1 della presente determinazione effettuando un indagine conoscitiva su base nazionale tra i dirigenti per conoscerne la disponibilità ad assumere detto incarico; Ritenuto, altresì - ove nessun dirigente si dichiari disponibile ovvero l Agenzia ritenga, alla luce del preminente interesse pubblico in relazione agli assetti funzionali e organizzativi in essere, di non attribuire al dirigente che si sia dichiarato disponibile l incarico relativo alla posizione dirigenziale richiesta - di indire una procedura selettiva nazionale, tramite interpello, riservata ai funzionari di terza area, fasce retributive F6, F5, F4, F3, F2 e F1, appartenenti al ruolo del personale non dirigenziale dell Agenzia delle dogane e dei monopoli; Ravvisata l opportunità di limitare la partecipazione alla procedura selettiva tramite interpello - al fine di garantire l individuazione di funzionari con una adeguata esperienza in riferimento all importanza e delicatezza delle funzioni dirigenziali - ai funzionari di terza area appartenenti alle posizioni economiche F2 e F1 che abbiano almeno cinque anni di servizio nella terza area computando, a tal fine, sia il servizio presso l Agenzia delle dogane e dei monopoli sia presso l ente incorporante o l ente incorporato ovvero l Agenzia per lo sviluppo del settore ippico ASSI; 2

3 Vista la determinazione prot del 2 luglio 2013, con la quale è stata indetta una procedura nazionale per l acquisizione delle disponibilità dei dirigenti e una procedura selettiva, tramite interpello, per i funzionari di terza area per la copertura di quarantuno posizioni dirigenziali di seconda fascia tra le quali: l Ufficio investigazioni presso l Ufficio centrale antifrode, la Direzione provinciale di Bolzano, l Area personale, formazione, organizzazione e servizi legali di detta Direzione provinciale, la Direzione provinciale di Trento, l Area dogane, accise, antifrode e servizi chimici della predetta Direzione provinciale e l Area procedure e controlli settore accise della Direzione regionale per la Liguria; Considerato che le predette strutture di seconda fascia dovranno essere soppresse in ragione dell attivazione delle nuove strutture di cui alle determinazioni direttoriali prot , prot e prot del 6 novembre ADOTTA LA SEGUENTE DETERMINAZIONE Art Al fine di pervenire all attribuzione della responsabilità delle sotto indicate posizioni dirigenziali, si procede all effettuazione di un indagine conoscitiva su base nazionale tra i dirigenti dell Agenzia delle dogane e dei monopoli per acquisirne la disponibilità ad assumere il relativo incarico a decorrere dal 1 gennaio 2014, per quanto riguarda le prime trentacinque posizioni, e a decorrere dal 2 dicembre 2013, per quanto riguarda l Ufficio delle dogane di Napoli 1. Direzione centrale personale e organizzazione 1) Ufficio studi e relazioni sindacali 2) Ufficio gestione dirigenti 3) Ufficio organizzazione e valutazione del personale 4) Ufficio mobilità 5) Ufficio reclutamento 6) Ufficio deontologia 7) Ufficio gestione giuridico amministrativa del personale 8) Ufficio gestione economico amministrativa 9) Ufficio formazione e pari opportunità Direzione centrale antifrode e controlli 10) Ufficio gestione affari generali 11) Ufficio investigazioni 12) Ufficio controlli dogane 13) Ufficio controlli accise e altre imposizioni indirette 14) Ufficio mutua assistenza e cooperazione amministrativa 15) Ufficio analisi statistica 3

4 Direzione centrale legislazione e procedure doganali 16) Ufficio gestione affari generali 17) Ufficio normativa e contenzioso in materia doganale ed extratributaria 18) Ufficio AEO, altre semplificazioni e rapporto con l utenza 19) Ufficio regimi doganali e traffici di confine 20) Ufficio contabilità diritti doganali e tutela interessi finanziari dell Unione europea Direzione centrale legislazione e procedure accise e altre imposte indirette 21) Ufficio coordinamento tecnico-amministativo e servizi all utente 22) Ufficio normativa in materia di accise e di altre imposizioni indirette 23) Ufficio accise sui prodotti energetici e alcolici e altre imposizioni indirette 24) Ufficio contabilità, riscossione e contenzioso delle accise e delle altre imposizioni indirette Direzione interregionale per la Liguria, il Piemonte e la Valle d Aosta 25) Area personale, formazione e organizzazione 26) Area procedure e controlli settore dogane 27) Area procedure e controlli settore accise 28) Area antifrode 29) Area legale 30) Laboratori e servizi chimici Direzione regionale per la Sicilia 31) Area personale, formazione e organizzazione 32) Area legale Direzione interprovinciale di Bolzano e Trento 33) Direttore interprovinciale 34) Area personale, formazione, organizzazione e servizi legali 35) Area dogane, accise, antifrode e servizi chimici Direzione interregionale per la Campania e la Calabria 36) Ufficio delle dogane di Napoli 1 2. Per le suddette posizioni dirigenziali è indetta altresì una procedura selettiva nazionale, tramite interpello, riservata ai funzionari di terza area, fasce retributive F6, F5, F4, F3, F2 e F1, appartenenti al ruolo del personale non dirigenziale dell Agenzia delle dogane e dei monopoli; i funzionari di terza area, fasce retributive F2 e F1, dovranno avere almeno cinque anni di servizio nella terza area computando, a tal fine, il servizio prestato sia presso l Agenzia delle dogane e dei monopoli sia presso l ente incorporante, l ente incorporato e l Agenzia per lo sviluppo del settore ippico - ASSI; 4

5 3. I funzionari non in possesso dei suddetti requisiti verranno esclusi dalla procedura senza ulteriori comunicazioni. Art. 1 bis 1. All indagine conoscitiva e alla procedura selettiva nazionale indetta con la determinazione prot del 2 luglio 2013 per la copertura di quarantuno posizioni dirigenziali di seconda fascia non si darà corso per quanto attiene all Ufficio investigazioni presso l Ufficio centrale antifrode, alla Direzione provinciale di Bolzano, all Area personale, formazione, organizzazione e servizi legali di detta Direzione provinciale, alla Direzione provinciale di Trento, all Area dogane, accise, antifrode e servizi chimici della predetta Direzione provinciale e all Area procedure e controlli settore accise della Direzione regionale per la Liguria; Art Ai fini dell indagine conoscitiva di cui all art. 1, comma 1, i dirigenti interessati presentano dichiarazione di disponibilità (all. A) corredata di un curriculum vitae che è parte integrante della dichiarazione stessa, compilata in ogni sua parte e debitamente datata e firmata. 2. Ai fini della procedura selettiva nazionale, tramite interpello, di cui all articolo 1, comma 2, i funzionari di terza area presentano istanza (all. B) corredata di un curriculum vitae che è parte integrante dell istanza, compilata in ogni sua parte e debitamente datata e firmata. 3. Il curriculum vitae deve essere compilato utilizzando esclusivamente il modello inserito nell allegato A ovvero nell allegato B. 4. Gli interessati devono rendere, ai sensi dell art. 13, comma 3, primo periodo del Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, di cui al D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62, la dichiarazione di non trovarsi in nessuna delle situazioni contemplate dalla medesima disposizione, in relazione a ciascuna posizione dirigenziale per la quale producono dichiarazione di disponibilità o istanza (vedi allegati A e B). Art Per poter essere valutate ai sensi dell articolo 4, comma 1, ovvero dell articolo 5, comma 1, della presente determinazione le dichiarazioni di disponibilità e le istanze - complete dei curricula - devono essere prodotte presso l ufficio di effettivo servizio entro il 10 dicembre Dette dichiarazioni e istanze vengono assunte al protocollo dell ufficio. I candidati non in possesso dei requisiti previsti alla data corrispondente al termine di presentazione delle istanze saranno esclusi dalla procedura senza ulteriori comunicazioni. 2. Gli uffici centrali e periferici - Area dogane provvedono a far pervenire gli atti entro e non oltre il 11 dicembre 2013 rispettivamente alle Direzioni/Uffici centrali di appartenenza ovvero ai competenti Distretti/Direzioni provinciali. 5

6 Entro il medesimo termine andrà segnalata anche l assenza di manifestazioni di disponibilità/istanze. Gli Uffici della Direzione centrale personale e organizzazione inoltreranno le manifestazioni di disponibilità/istanze o, in assenza, la segnalazione negativa direttamente all Ufficio gestione dirigenti all indirizzo di posta elettronica 3. Le Direzioni/Uffici centrali, le Direzioni regionali, interregionali e provinciali e il S.A.I.S.A. inviano entro il 12 dicembre 2013 all indirizzo di posta elettronica un elenco dei partecipanti redatto secondo lo schema allegato alla presente determinazione (formato excel) avendo cura di compilarlo in ogni sua parte, indicando con un asterisco le posizioni dirigenziali richieste da ciascun candidato. 4. Allo stesso indirizzo di posta elettronica, entro la stessa data, inviano, altresì, le dichiarazioni di disponibilità e le istanze. L invio di tali documenti deve essere accompagnato dalla dichiarazione che gli stessi costituiscono riproduzione a mezzo scanner degli originali presentati dai dirigenti e dai funzionari di terza area che partecipano alla procedura nazionale. Tutti gli atti originali verranno custoditi presso le Direzioni/Uffici centrali, il SAISA o le Direzioni regionali, interregionali e provinciali; questa Direzione centrale si riserva di richiedere la trasmissione dei documenti in originale. 5. Gli Uffici centrali e territoriali Area monopoli provvedono a far pervenire gli atti entro il 11 dicembre 2013 alla Direzione centrale risorse area monopoli, all indirizzo di posta elettronica Entro il medesimo termine andrà segnalata anche l assenza di manifestazioni di disponibilità/istanze. 6. Entro il 12 dicembre 2013 la Direzione centrale risorse area monopoli trasmette, all indirizzo di posta elettronica l elenco complessivo dei partecipanti redatto secondo lo schema allegato alla presente determinazione (formato excel) avendo cura di compilare l elenco in ogni sua parte e di indicare con un asterisco le posizioni dirigenziali richieste da ciascun candidato. Allo stesso indirizzo di posta elettronica ed entro la stessa data vanno inviate le dichiarazioni di disponibilità e le istanze. L invio di tali documenti deve essere accompagnato dalla dichiarazione che gli stessi costituiscono riproduzione a mezzo scanner degli originali presentati dai dirigenti e dai funzionari di terza area che partecipano alla procedura nazionale. Tutti gli atti originali verranno custoditi presso gli Uffici centrali e territoriali; questa Direzione centrale si riserva di richiedere la trasmissione dei documenti in originale. 7. Le Direzioni regionali, interregionali e provinciali nonché la Direzione per l organizzazione e la gestione delle risorse segnaleranno se i candidati: - siano stati condannati, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro secondo del codice penale; - siano stati condannati per altra tipologia di reato; - siano stati destinatari di sanzioni disciplinari; - abbiano procedimenti penali e/o disciplinari in corso; - siano stati destinatari di provvedimenti di costituzione in mora per danno erariale. 6

7 8. I dipendenti che prestano servizio in uffici diversi da quelli dell Agenzia delle dogane e dei monopoli inviano le dichiarazioni di disponibilità e le istanze all indirizzo di posta elettronica direttamente all Agenzia delle dogane e dei monopoli - Direzione centrale personale e organizzazione - Ufficio gestione dirigenti, entro il 10 dicembre Entro la stessa data spediscono gli atti originali al predetto Ufficio, al seguente indirizzo: Roma, Via Mario Carucci, 71 ovvero li consegnano a mano presso l ufficio di accettazione della Struttura centrale dell Agenzia. Art L Agenzia esamina prioritariamente le dichiarazioni di disponibilità presentate dai dirigenti alla stregua dei criteri previsti dall art. 19, comma 1, del decreto legislativo n. 165/2001 e dalla determinazione prot del 7 novembre 2013, recante criteri per il conferimento, il mutamento e la revoca degli incarichi dirigenziali presso l Agenzia delle dogane e dei monopoli. 2. Ai fini dell esame si tiene conto di ogni elemento informativo in possesso dell Agenzia e in ogni caso è prevalente, alla luce degli assetti funzionali e organizzativi dell Agenzia, l interesse pubblico all individuazione delle professionalità più idonee alla natura e caratteristiche dell incarico da conferire. 3. Viene sempre effettuata una preventiva valutazione circa la eventuale prevalenza, rispetto alla richiesta di attribuzione di un diverso incarico dirigenziale, dell interesse dell Agenzia al proseguimento da parte del dirigente dell incarico in corso di svolgimento. 4. Ove all esito dell indagine conoscitiva nessun dirigente si dichiari disponibile per una o più posizioni di cui all art. 1, comma 1, ovvero l Agenzia ritenga di non procedere al conferimento dell incarico relativo a una o più posizioni in base alle dichiarazioni di disponibilità presentate, l Agenzia stessa si riserva di valutare l attribuzione di uno o più incarichi anche a dirigenti che non abbiano partecipato all indagine conoscitiva. Art Ove non si pervenga all attribuzione dell incarico a un dirigente si procede all esame delle istanze prodotte dai funzionari di terza area ai fini della procedura selettiva nazionale, tramite interpello alla stregua dei criteri di cui all art. 19, comma 1, del decreto legislativo n. 165/2001 e dalla determinazione prot del 7 novembre 2013, recante criteri per il conferimento, il mutamento e la revoca degli incarichi dirigenziali presso l Agenzia delle dogane e dei monopoli. 2. Ai fini dell esame si tiene conto di ogni elemento informativo in possesso dell Agenzia delle dogane e dei monopoli e in ogni caso è prevalente, alla luce degli assetti funzionali e organizzativi dell Agenzia, l interesse pubblico all individuazione delle professionalità più idonee alla natura e caratteristiche dell incarico da conferire. 3. L attribuzione di un incarico dirigenziale a tempo determinato nell ambito di una struttura centrale o periferica diversa da quella di organica appartenenza comporta esclusivamente il temporaneo cambiamento della sede di servizio, ma non modifica la sede di organica appartenenza né altera eventuali precedenti posizioni di distacco; alla cessazione dell incarico, quindi, il funzionario interessato rientra presso la precedente sede di servizio. 7

8 Art. 6 La presente determinazione viene pubblicata sui siti intranet dell Agenzia (area dogane e area monopoli). Dell attivazione della presente procedura viene pubblicata notizia sul sito internet dell Agenzia (area dogane e area monopoli). I Sigg. Direttori delle strutture centrali, delle Direzioni regionali, interregionali e provinciali, del S.A.I.S.A. nonché delle Direzioni territoriali, cureranno di dare la massima pubblicizzazione alla presente determinazione, in particolare, per i dirigenti e i funzionari assenti dal servizio a qualsiasi titolo. Roma, 3 dicembre 2013 Il Direttore Centrale f.to Alessandro ARONICA firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell art. 3, comma 2, del D.Lgs. 39/1993 8

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA IL DIRETTORE DELL AGENZIA V IST A la determinazione direttoriale n. 31026 del 10 novembre 2011, e successive modifiche e integrazioni, con la quale sono stati formalizzati i criteri per il conferimento,

Dettagli

POSTI DIRIGENZIALI DI SECONDA FASCIA VACANTI E DISPONIBILI O CHE PREVEDIBILMENTE LO DIVENTERANNO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014

POSTI DIRIGENZIALI DI SECONDA FASCIA VACANTI E DISPONIBILI O CHE PREVEDIBILMENTE LO DIVENTERANNO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014 POSTI DIRIGENZIALI DI SECONDA FASCIA VACANTI E DISPONIBILI O CHE PREVEDIBILMENTE LO DIVENTERANNO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014 Ai sensi dell'art. 19, comma 1 bis, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.

Dettagli

Prot. n. 24706 IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n.

Prot. n. 24706 IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. Prot. n. 24706 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI in particolare gli articoli 6, comma 3, e 1, comma 1, del decreto

Dettagli

Posizioni dirigenziali di prima fascia.

Posizioni dirigenziali di prima fascia. Nota informativa alle Organizzazioni Sindacali sulla proposta di ristrutturazione degli assetti organizzativi dell Agenzia delle Dogane (posizioni dirigenziali di vertice e posizioni dirigenziali di seconda

Dettagli

Direzione Ufficio N. posti

Direzione Ufficio N. posti Prot. 147125/2014 R.U. Procedura di mobilità intercompartimentale per la copertura, mediante passaggio diretto tra amministrazioni pubbliche, di n. 9 posti nella terza area funzionale, profilo professionale

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. n. 28254 IL DIRETTORE DELL AGENZIA VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI in particolare gli articoli 6, comma 3, e 1, comma

Dettagli

Roma, 24 novembre 2015. Al Vice direttore - Direttore vicario. Al Vice direttore area monopoli. Ai Direttori degli Uffici e delle Direzioni centrali

Roma, 24 novembre 2015. Al Vice direttore - Direttore vicario. Al Vice direttore area monopoli. Ai Direttori degli Uffici e delle Direzioni centrali Roma, 24 novembre 2015 Prot. n. 103208 R.U. Al Vice direttore - Direttore vicario Al Vice direttore area monopoli Ai Direttori degli Uffici e delle Direzioni centrali Ai Direttori delle Direzioni interregionali

Dettagli

IL VICEDIRETTORE dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

IL VICEDIRETTORE dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ADM.MNUC Reg. Uff. n.104077 del 22/12/2014 IL VICEDIRETTORE dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli VISTO il Testo Unico di cui al Regio Decreto 18 giugno 1931, n. 773, (T.U.L.P.S.), e successive modificazioni

Dettagli

M I N U T A CIRCOLARE N. 19/D

M I N U T A CIRCOLARE N. 19/D M I N U T A CIRCOLARE N. 19/D Roma, 16 novembre 2012 Protocollo: 115366 / R.U. Alle Direzioni interregionali, regionali, e provinciali Rif.: Agli Uffici delle dogane Loro sedi Allegati: e, per conoscenza:

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA N. 23721 R.I. IL DIRETTORE DELL AGENZIA VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modifiche e integrazioni; VISTO lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia; VISTO

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E

C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BOTTO FRANCO Indirizzo 18, C.SO 3 NOVEMBRE, 38122 - TRENTO Telefono 0461-272210 Fax 0461-277922 e-mail franco.botto@agenziadogane.it Nazionalità

Dettagli

DIREZIONE INTERREGIONALE DELLE DOGANE PER LA CALABRIA E LA CAMPANIA

DIREZIONE INTERREGIONALE DELLE DOGANE PER LA CALABRIA E LA CAMPANIA Allegato 4 DIREZIONE INTERREGIONALE DELLE DOGANE PER LA CALABRIA E LA CAMPANIA UFFICIO DEL DIRETTORE REGIONALE Alle dirette dipendenze del Direttore regionale operano le seguenti strutture di livello non

Dettagli

Il/la sottoscritt,_nat il / / a provincia ( ), codice fiscale, residente in ( ), via, CAP, in servizio presso l

Il/la sottoscritt,_nat il / / a provincia ( ), codice fiscale, residente in ( ), via, CAP, in servizio presso l All. A All Agenzia delle Dogane Direzione provinciale delle dogane di Bolzano Ufficio Risorse Umane Via G.Galilei 4/B 39100 BOLZANO Il/la sottoscritt,_nat il / / a provincia ( ), codice fiscale, residente

Dettagli

Roma, 4 novembre 2014. Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale

Roma, 4 novembre 2014. Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale Roma, 4 novembre 2014 Protocollo: 121555 / RU Rif.: D.D. 140839/RU del 04.12.2013 Circolare 5/D del 06.05.2014 Allegati: Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale Al Servizio Processi

Dettagli

Roma, 1 febbraio 2012. Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Provinciali dell Agenzia delle Dogane. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI

Roma, 1 febbraio 2012. Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Provinciali dell Agenzia delle Dogane. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI Roma, 1 febbraio 2012 Protocollo: Rif.: 148047 /RU Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Provinciali dell Agenzia delle Dogane Allegati: Agli Uffici delle Dogane Alle Direzioni Centrali LORO SEDI

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 11 SETTEMBRE 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 11 settembre 2013 Regolamento per la gestione telematica

Dettagli

Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo

Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni; VISTO il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368 e successive modificazioni; VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

ATTUAZIONE PIANO DI STABILIZZAZIONE

ATTUAZIONE PIANO DI STABILIZZAZIONE ATTUAZIONE PIANO DI STABILIZZAZIONE S.r.l. Avviso pubblico per la formazione di un elenco ristretto (short list) di Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili per l affidamento di incarichi professionali

Dettagli

CONCORDANO Art. 1 PREMI COLLEGATI ALLA PERFORMANCE

CONCORDANO Art. 1 PREMI COLLEGATI ALLA PERFORMANCE Roma, 29 maggio 2013 Ipotesi di accordo sulla utilizzazione delle ulteriori risorse disponibili nell ambito del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività dell anno 2011

Dettagli

SEDI SEDI ROMA ROMA SEDE OGGETTO:

SEDI SEDI ROMA ROMA SEDE  OGGETTO: Roma, 11 febbraio 2015 Protocollo: Rif.: Allegati: 17631/RU Alle Direzioni Regionali, Interregionali ed Interprovinciale di Trento di Bolzano SEDI Agli Uffici delle dogane SEDI e, p.c.: All Agenzia delle

Dettagli

M I N U T A IL DIRETTORE

M I N U T A IL DIRETTORE M I N U T A Prot. 140839 / R.U. IL DIRETTORE Visto il testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e amministrative approvato

Dettagli

Il provvedimento che si pubblica - emanato del Direttore dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, d intesa con il Ragioniere Generale dello Stato e

Il provvedimento che si pubblica - emanato del Direttore dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, d intesa con il Ragioniere Generale dello Stato e Il provvedimento che si pubblica - emanato del Direttore dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, d intesa con il Ragioniere Generale dello Stato e sentita la Banca d Italia - contiene le istruzioni operative

Dettagli

Prot. n. 24708 IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n.

Prot. n. 24708 IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. Prot. n. 24708 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI in particolare gli articoli 6, comma 3, e 1, comma 1, del decreto

Dettagli

Comune di Forlì SERVIZIO GESTIONE DELLE RISORSE UMANE. rende noto che

Comune di Forlì SERVIZIO GESTIONE DELLE RISORSE UMANE. rende noto che Comune di Forlì SERVIZIO GESTIONE DELLE RISORSE UMANE P.G. NR 109139/2011 IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO rende noto che in esecuzione della Deliberazione della Giunta Comunale n. 287 del 08.11.2011, intende

Dettagli

Ad ACCREDIA. DIREZIONE CENTRALE ACCERTAMENTI E CONTROLLI Ufficio Metodologia dei Controlli e degli accertamenti in materia di accise

Ad ACCREDIA. DIREZIONE CENTRALE ACCERTAMENTI E CONTROLLI Ufficio Metodologia dei Controlli e degli accertamenti in materia di accise CIRCOLARE N. 7/ D Roma, 06 maggio 2013 Protocollo: 24643 / R.U. Alle Direzioni regionali, interregionali e provinciali Rii.: Agli Uffici delle dogane Loro sedi Allegati: 1 e, per conoscenza: Alla Direzione

Dettagli

IL VICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI

IL VICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI Prot. 73398 /RU IL VICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI - AVIANO

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI - AVIANO CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI - AVIANO ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO DI DIRITTO PUBBLICO (D.I. 31/07/90) Via Franco Gallini, 2-33081 AVIANO Italia PEC:

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 39856/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

Direzioni Regionali e Interregionali LORO SEDI. Comandi Provinciali VV.F. LORO SEDI. e, p.c. Al Sig. Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Direzioni Regionali e Interregionali LORO SEDI. Comandi Provinciali VV.F. LORO SEDI. e, p.c. Al Sig. Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco REGISTRO UFFICIALE USCITA Prot. n. 19712 del 05/10/2015 s.06.04.01 Lavori Preparatori Alle All Alle Ai Agli Agli Direzioni Centrali LORO SEDI Ufficio Centrale Ispettivo SEDE Direzioni Regionali e Interregionali

Dettagli

Roma, 24.11.2005. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane Loro sedi. All Area Centrale Gestione Tributi e Rapporto con gli Utenti Sede

Roma, 24.11.2005. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane Loro sedi. All Area Centrale Gestione Tributi e Rapporto con gli Utenti Sede \ Roma, 24.11.2005 Protocollo: Rif.: Allegati: 3224/IV/2005 Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane Loro sedi All Area Centrale Gestione Tributi e Rapporto con gli Utenti All Area Centrale Personale

Dettagli

CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI

CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DEI COMPONENTI DELL ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE VISTI: il D.Lgs. 27 ottobre 2009, n. 150 Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15 ed in particolare l art. 16 del

Dettagli

N. I / 2 / 188305 /2002 protocollo

N. I / 2 / 188305 /2002 protocollo N. I / 2 / 188305 /2002 protocollo Approvazione dei modelli AA7/7 e AA9/7 da utilizzare per le dichiarazioni di inizio attività, variazione dati o cessazione attività ai fini dell imposta sul valore aggiunto.

Dettagli

ILVICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI

ILVICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI Prot. 69483 /RU ILVICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 58375 /RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

IL DIRETTORE CENTRALE

IL DIRETTORE CENTRALE Prot. n. 14845/RI IL DIRETTORE CENTRALE Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni; Visto il decreto ministeriale 28 dicembre 2000, n. 1390 e successive modificazioni;

Dettagli

IL VICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI

IL VICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI Prot. 69490 /RU IL VICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive

Dettagli

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI POSTI DI ESECUTORE SCOLASTICO SPECIALIZZATO CON FUNZIONI DI CUOCO - CATEGORIA B1 A PART-TIME E A TEMPO INDETERMINATO AI SENSI DELL ART. 30 DEL

Dettagli

Roma, 27 marzo 2014. Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane. Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento

Roma, 27 marzo 2014. Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane. Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento Roma, 27 marzo 2014 Protocollo: RU 35204 Rif.: Allegati: Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento Agli Uffici delle Dogane

Dettagli

Prot. 117427/RU/2010 Roma, 15 settembre 2010

Prot. 117427/RU/2010 Roma, 15 settembre 2010 10 Prot. 117427/RU/2010 Roma, 15 settembre 2010 Alle Direzioni regionali e interregionali dell Agenzia delle Dogane LORO S E D I OGGETTO: Procedure selettive per gli sviluppi economici all interno delle

Dettagli

IN VIGORE DECRETO LEGGE EFFICIENTAMENTO E RAZIONALIZZAZIONE AMMINISTRAZIONI FINANZIARIE Colaci.it

IN VIGORE DECRETO LEGGE EFFICIENTAMENTO E RAZIONALIZZAZIONE AMMINISTRAZIONI FINANZIARIE Colaci.it IN VIGORE DECRETO LEGGE EFFICIENTAMENTO E RAZIONALIZZAZIONE AMMINISTRAZIONI FINANZIARIE Colaci.it Sulla Gazzetta Ufficiale n.148 del 27.6.2012 risulta pubblicato il decreto legge n.87/2012 contenente misure

Dettagli

Roma, 8 giugno 2015. E p.c:

Roma, 8 giugno 2015. E p.c: Roma, 8 giugno 2015 Protocollo: 65329 /R.U Alle Direzioni Regionali, Interregionali e Interprovinciale di Trento e di Bolzano LORO SEDI Rif.: E p.c: Allegati: 1 Alla Direzione Centrale Legislazione e procedure

Dettagli

Direzione Centrale del Personale. Selezione per il conferimento di incarichi dirigenziali

Direzione Centrale del Personale. Selezione per il conferimento di incarichi dirigenziali RU 2015/124055 Direzione Centrale del Personale Selezione per il conferimento di incarichi dirigenziali IL DIRETTORE DELL AGENZIA in base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito

Dettagli

Comune di Casalserugo Provincia di Padova

Comune di Casalserugo Provincia di Padova Comune di Casalserugo Provincia di Padova Prot. 6942/2015 SETTORE SERVIZI FINANZIARI - BIBLIOTECA Approvato con determinazione dirigenziale n. 225 del 13 agosto 2015 AVVISO PUBBLICO PER RICERCA DI PERSONALE,

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO BANDO DI MOBILITA VOLONTARIA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D. LGS. N. 165/2001 e S. M. PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO

Dettagli

1 di 5 20/07/2011 8.38

1 di 5 20/07/2011 8.38 1 di 5 20/07/2011 8.38 Oggetto: POSTA CERTIFICATA: Trasmissione bando mobilità volontaria agente Polizia Locale Mittente: "Per conto di: comune.morimondo@pec.regione.lombardia.it"

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma SETTORE 4 SERVIZI GENERALI SERVIZIO RISORSE UMANE. ALLEGATO alla determinazione N.87/SSGG/2015 Mentana, 02/10/2015

Comune di Mentana Provincia di Roma SETTORE 4 SERVIZI GENERALI SERVIZIO RISORSE UMANE. ALLEGATO alla determinazione N.87/SSGG/2015 Mentana, 02/10/2015 SETTORE 4 SERVIZI GENERALI SERVIZIO RISORSE UMANE ALLEGATO alla determinazione N.87/SSGG/2015 Mentana, 02/10/2015 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE (MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA),AI

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale AVVISO. per la formazione di liste di Avvocati domiciliatari e/o sostituti di udienza per contenzioso INPS

Istituto Nazionale Previdenza Sociale AVVISO. per la formazione di liste di Avvocati domiciliatari e/o sostituti di udienza per contenzioso INPS Istituto Nazionale Previdenza Sociale AVVISO per la formazione di liste di Avvocati domiciliatari e/o sostituti di udienza per contenzioso INPS L Istituto Nazionale Previdenza Sociale - I.N.P.S. pubblica

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca FORMAZIONE SUL TEMA MIGLIORAMENTO DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA IL DIRIGENTE VISTO il Piano di Formazione del personale amministrativo del MIUR relativo all anno 2012; VISTO il progetto formativo, previsto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Sociali

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Sociali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Sociali AVVISO PUBBLICO Rif. P.O. 1/2016 VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II; VISTO l art. 7, commi 6

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. n. 2012/95598 Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Procedura selettiva, ai sensi degli artt. 9 e 11 della Legge 12 marzo 1999, n. 68, per l assunzione a tempo indeterminato

Dettagli

Curriculum vitae Dirigente di U.O.D. :ALBANESE Sergio

Curriculum vitae Dirigente di U.O.D. :ALBANESE Sergio Curriculum vitae Dirigente di U.O.D. :ALBANESE Sergio Informazioni personali Luogo di nascita: Ariano Irpino Uff. 081 7963296 Incarico attuale: Dirigente Dip.53 Dir. 08 Servizio 01 LL.PP. Napoli Istruzione

Dettagli

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE Prot. 2013/ 1888 /Giochi/LTT AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DECRETO 11 novembre 2011, n. 220 Regolamento recante determinazione dei requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza degli esponenti aziendali, nonché dei

Dettagli

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE Prot. 2013/ 8800 /Giochi/LTT AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. R.U. 20990 IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

Roma, 15 ottobre 2002. All Area POI SEDE. All Area Gestione Tributi e Rapporti con gli Utenti SEDE

Roma, 15 ottobre 2002. All Area POI SEDE. All Area Gestione Tributi e Rapporti con gli Utenti SEDE Roma, 15 ottobre 2002 Protocollo: 2164 Rif.: Allegati: All Area POI All Area Gestione Tributi e Rapporti con gli Utenti All Area Verifiche e controlli tributi doganali e accise, laboratori chimici All

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. ADM MNUC REG. UFF. 87042 28.10.2014 U. Agenzia delle Dogane e dei Monopoli IL VICEDIRETTORE Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica

Dettagli

FRONTESPIZIO PROTOCOLLO GENERALE

FRONTESPIZIO PROTOCOLLO GENERALE FRONTESPIZIO PROTOCOLLO GENERALE REGISTRO: NUMERO: DATA: OGGETTO: Protocollo generale 0082911 17/09/2014 08:57 Avviso per l'attribuzione di incarico dirigenziale di struttura semplice dipartimentale denominata

Dettagli

IL DIRETTORE 91519 /RU

IL DIRETTORE 91519 /RU + Protocollo: 91519 /RU Rif.: Allegati: 2 IL DIRETTORE Visto il Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; Visto l articolo 6 dello Statuto dell Agenzia delle Dogane; Vista la Convenzione sul commercio

Dettagli

PTA 2013 PPT 010D1U Contrassegni di stato Obiettivo 01

PTA 2013 PPT 010D1U Contrassegni di stato Obiettivo 01 Roma, 26 giugno 2014 Protocollo: Rif.: Allegati: 64137 / RU Ai partecipanti dei tavoli tecnici e-customs e digitalizzazione accise Agli Uffici delle Dogane Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DELLE DIREZIONI REGIONALI E INTERREGIONALI DELLE DOGANE

ORGANIZZAZIONE DELLE DIREZIONI REGIONALI E INTERREGIONALI DELLE DOGANE Prot. 27804/RI ORGANIZZAZIONE DELLE DIREZIONI REGIONALI E INTERREGIONALI DELLE DOGANE DIREZIONE CENTRALE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE UFFICIO ORGANIZZAZIONE E RELAZIONI SINDACALI 00143 Roma, via Mario Carucci,

Dettagli

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE Prot. n. 2015/13193 Approvazione del modello per la richiesta di accesso alla procedura di collaborazione volontaria per l emersione ed il rientro di capitali detenuti all estero e per l emersione nazionale.

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno ALLEGATO ALLA CIRCOLARE - FL 7/2012 LINEE GUIDA PER L ISCRIZIONE DEI REVISORI DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI nell elenco, di cui al Decreto del Ministro dell Interno 15 febbraio 2012, n. 23, recante il Regolamento

Dettagli

Roma, 23 settembre 2015

Roma, 23 settembre 2015 Roma, 23 settembre 2015 Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane Prot.: 104552/RU Rif.: Allegati: Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento Agli Uffici delle Dogane

Dettagli

CITTA DI MODUGNO (Provincia di Bari) REGOLAMENTO SULLA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE

CITTA DI MODUGNO (Provincia di Bari) REGOLAMENTO SULLA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE CITTA DI MODUGNO (Provincia di Bari) REGOLAMENTO SULLA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE CAPO I Principi generali ed ambiti di applicazione Art. 1 Principi generali..pag. 3 Art. 2 Ambito di applicazione pag.

Dettagli

(Approvato con determinazione del Segretario Generale n. 169 del 15/05/2013) DATA DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 10/06/2013

(Approvato con determinazione del Segretario Generale n. 169 del 15/05/2013) DATA DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 10/06/2013 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 30.03.2001 N. 165, PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI CATEGORIA B -POSIZIONE ECONOMICA B1 O B2- A TEMPO PIENO E INDETERMINATO, PROFILO

Dettagli

Prot. n. 30119 Roma, 04/07/2011. - Al Consiglio superiore dei lavori pubblici. - All Organismo indipendente di valutazione

Prot. n. 30119 Roma, 04/07/2011. - Al Consiglio superiore dei lavori pubblici. - All Organismo indipendente di valutazione Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE E DEGLI AFFARI GENERALI Divisione 2 - Reclutamento

Dettagli

PROVINCIA DI TARANTO

PROVINCIA DI TARANTO PROVINCIA DI TARANTO Codice Fiscale 80004930733 AVVISO DI MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. N. 165/2001 PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO CAPO UFFICIO STAMPA

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE: N. 117261 /2009 protocollo Approvazione delle modalità di effettuazione della comunicazione di adesione ai contenuti degli inviti al contraddittorio ai fini delle imposte dirette e I.V.A. nonché delle

Dettagli

Vista la legge Costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3, recante Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione ;

Vista la legge Costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3, recante Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione ; DECRETO 29 dicembre 2009. Individuazione degli ufþ ci di livello dirigenziale non generale degli UfÞ ci scolastici regionali per la Sicilia. IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

IL DIRETTORE 9963 /RU

IL DIRETTORE 9963 /RU + Protocollo: 9963 /RU Rif.: Allegati: 2 IL DIRETTORE Visto il Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; Visto l articolo 6 dello Statuto dell Agenzia delle Dogane; Vista la Convenzione sul commercio

Dettagli

Roma, 15/10/2008. A: Direzioni Regionali Uffici delle Dogane

Roma, 15/10/2008. A: Direzioni Regionali Uffici delle Dogane Roma, 15/10/2008 Protocollo: 34826 / ACVCT /V A: Direzioni Regionali Uffici delle Dogane Rii.: Allegati: 1 Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali DG dello Sviluppo agroalimentare Assitol

Dettagli

IL DIRETTORE. Visto il D.P.R. 28 dicembre 1970, n. 1077 relativo al riordinamento delle carriere degli impiegati civili dello Stato;

IL DIRETTORE. Visto il D.P.R. 28 dicembre 1970, n. 1077 relativo al riordinamento delle carriere degli impiegati civili dello Stato; Prot. 144075 IL DIRETTORE Visto il Testo Unico delle disposizioni legislative in materia doganale, approvato con D.P.R. 23 gennaio 1973, n. 43 e, in particolare gli articoli 50, 51 e 52 che dettano norme

Dettagli

Bando per la selezione di 18 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione Autonoma Valle d Aosta

Bando per la selezione di 18 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione Autonoma Valle d Aosta MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Bando per la selezione di 18 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI 2034 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità)

BANDO PER LA SELEZIONE DI 2034 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) ALLEGATO E) BANDO PER LA SELEZIONE DI 2034 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) È indetto un bando per la selezione di 2034 giovani da avviare al servizio

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Prot. n 5442 Decreto Ministeriale recante la procedura a livello nazionale per la registrazione delle DOP e IGP ai sensi del Regolamento (CE) n. 510/2006. Visto il regolamento (CE) n. 510/2006 del Consiglio

Dettagli

Roma, 17 dicembre 2015. Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane. Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento

Roma, 17 dicembre 2015. Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane. Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento Roma, 17 dicembre 2015 Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane Prot.: 141033/RU Rif.: Allegati: Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento Agli Uffici delle Dogane

Dettagli

Decreto del Direttore Repertorio n. 455/2015 Prot n. 53754 - VII/16 del 11/11/2015

Decreto del Direttore Repertorio n. 455/2015 Prot n. 53754 - VII/16 del 11/11/2015 Prot n. 53754 - VII/16 del 11/11/2015 Oggetto: Avviso di procedura comparativa per l individuazione di risorse per l attività di Tutoraggio didattico consistente nella somministrazione dei test per l espletamento

Dettagli

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE Prot. n. 2015/154278 Disposizioni concernenti l accesso alla procedura di accordo preventivo connessa all utilizzo di beni immateriali ai sensi dell articolo 1, commi da 37 a 45, della legge 23 dicembre

Dettagli

Direzione Risorse Umane D I R I G E N T E

Direzione Risorse Umane D I R I G E N T E Direzione Risorse Umane AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 A N. 10 POSTI DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO (CAT. C) RISERVATO AI DIPENDENTI A TEMPO INDETERMINATO DELLE

Dettagli

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE DELL'AGENZIA

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE DELL'AGENZIA PROT. R.I. N. 2681/2016 AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE DELL'AGENZIA VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive modificazioni, concernente la disciplina delle

Dettagli

Bando per la concessione di borse di studio a.s. 2009-2010 Agli studenti frequentanti le Scuole Secondarie di primo grado

Bando per la concessione di borse di studio a.s. 2009-2010 Agli studenti frequentanti le Scuole Secondarie di primo grado Assessorato Scuola, Formazione Professionale, Università, Lavoro COMUNE DI FRASSINORO Provincia di Modena P.zza Miani, 16 41044 Frassinoro Mo Bando per la concessione di borse di studio a.s. 2009-2010

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. 2013/29657/Giochi/Ltt Agenzia delle Dogane e dei Monopoli IL VICEDIRETTORE Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n. 1677 e successive modificazioni;

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI INDIVIDUALI LIBERO-PROFESSIONALI

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI INDIVIDUALI LIBERO-PROFESSIONALI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA UNITA` LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento Risorse Amministrative Tecniche Professionali Direzione Risorse Umane AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ADRIANO MANDATO Indirizzo CENTRO DIREZIONALE ISOLA C5 NAPOLI Telefono +39 081 7968597 E-mail adriano.mandato@regione.campania.it Nazionalità italiana Data di

Dettagli

OGGETTO: Disciplina della procedura di mobilità volontaria nazionale 2012. Circolare

OGGETTO: Disciplina della procedura di mobilità volontaria nazionale 2012. Circolare Direzione Centrale del Personale Settore Gestione del Personale Ufficio Mobilità e Personale Centrale Roma, 25 maggio 2012 Alle Direzioni Regionali LORO SEDI Agli Uffici Centrali LORO SEDI Prot. n. 2012/73668/IM

Dettagli

Settore d imposta del vino. Disciplina della circolazione. Documento di trasporto denominato modello MVV. Linee direttrici.

Settore d imposta del vino. Disciplina della circolazione. Documento di trasporto denominato modello MVV. Linee direttrici. CIRCOLARE N. 3 Roma, 07 aprile 2014 Protocollo: Rif.: Allegati: 36726/RU Alle Direzioni Interregionali e Regionali delle dogane Alla Direzione interprovinciale di Bolzano e Trento Agli Uffici delle Dogane

Dettagli

M I N U T A. Roma, 06 settembre 2011. Alle Direzioni regionali, interregionali e provinciali. Agli Uffici delle dogane. Loro sedi. e, per conoscenza:

M I N U T A. Roma, 06 settembre 2011. Alle Direzioni regionali, interregionali e provinciali. Agli Uffici delle dogane. Loro sedi. e, per conoscenza: M I N U T A Roma, 06 settembre 2011 Protocollo: 75649 / R.U. Alle Direzioni regionali, interregionali e provinciali Rif.: Allegati: Agli Uffici delle dogane e, per conoscenza: Loro sedi Alla Direzione

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. 2013/ 37145 / Giochi Ltt Agenzia delle Dogane e dei Monopoli IL VICEDIRETTORE Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n. 1677 e successive modificazioni;

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA SCADENZA: venerdì 16 maggio 2014 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 V.le Tre Martiri, 89 ROVIGO Prot. n. 23955/X.1 Rovigo, 02.05.2014 AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA In esecuzione del Decreto del Direttore Generale

Dettagli

Area Economico Finanziaria e Risorse Umane Ufficio Personale

Area Economico Finanziaria e Risorse Umane Ufficio Personale Prot. n. 16720/2015 Eraclea 21.08.2015 AVVISO PUBBLICO PER PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE TRA AMMINISTRAZIONI DIVERSE EX ART.30, D.LGS. N.165/2001 (MOBILITA ESTERNA) RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AL PERSONALE

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico Comunicazioni Direzione Generale Gestione Risorse Umane

Ministero dello Sviluppo Economico Comunicazioni Direzione Generale Gestione Risorse Umane PROT. N. 96897 DEL 22.12.2008 GABINETTO ON. LE MINISTRO Via Molise, 2 00187 ROMA TUTTI GLI ORGANI CENTRALI E PERIFERICI del Ministero dello sviluppo economico - LORO SEDI COMMISSARIATO DEL GOVERNO PER

Dettagli

N 1 POSTO DI DIRIGENTE Settore 5 Politiche Sociali

N 1 POSTO DI DIRIGENTE Settore 5 Politiche Sociali Avviso di selezione di una unità di personale tramite la procedura del passaggio diretto di personale tra enti ai sensi dell art. 30 del d.lgs. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni. PROT. 34990

Dettagli

Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale LORO SEDI

Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale LORO SEDI Roma, 20/10/2014 Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale LORO SEDI Protocollo: Rif.:a nota prot.n. Allegati: 117274.RU E p.c. Direzione Centrale antifrode e controlli Direzione Centrale

Dettagli

CIRCOLARE N. 38/D. Roma, 23 ottobre 2008. Alle Direzioni regionali delle Dogane LORO SEDI. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI

CIRCOLARE N. 38/D. Roma, 23 ottobre 2008. Alle Direzioni regionali delle Dogane LORO SEDI. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI CIRCOLARE N. 38/D Roma, 23 ottobre 2008 Protocollo: 31326 Rif.: Alle Direzioni regionali delle Dogane LORO SEDI All.ti 1 Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI Agli Uffici di Diretta Collaborazione del Direttore

Dettagli

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA GIOVANNI CHIABA Via Cristofoli, 18 33058 SAN GIORGIO DI NOGARO (Provincia di Udine)

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA GIOVANNI CHIABA Via Cristofoli, 18 33058 SAN GIORGIO DI NOGARO (Provincia di Udine) Prot. 3496 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI per la copertura di: N. 1 POSTO DI OPERATORE SOCIO SANITARIO CATEGORIA B Livello Super A TEMPO INDETERMINATO CON PRESTAZIONE LAVORATIVA A TEMPO PIENO.

Dettagli

Al Comitato di Presidenza Al Consiglio Direttivo Alla Commissione Legale Alla Commissione Sindacale Alle Associazioni Territoriali

Al Comitato di Presidenza Al Consiglio Direttivo Alla Commissione Legale Alla Commissione Sindacale Alle Associazioni Territoriali Roma, 30 settembre 2015 Al Comitato di Presidenza Al Consiglio Direttivo Alla Commissione Legale Alla Commissione Sindacale Alle Associazioni Territoriali Circolare n. 122/2015 Oggetto: Recupero accise

Dettagli

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE Prot. 2012/ 55172 /Giochi/LTT AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli