R A S S E G N A S T A M P A

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "R A S S E G N A S T A M P A"

Transcript

1 R A S S E G N A S T A M P A PRELIMINARE AL 20 Novembre 2012 Diagnosi precoce, indice di salute prostatica e di aggressività tumorale AL REGINA ELENA UN NUOVO E SEMPLICE ESAME DIAGNOSTICO Il 2proPSA e phi PER IL TUMORE DELLA PROSTATA Il test innovativo è più accurato e più specifico del PSA e del PSA libero 19 Novembre 2012

2 ALIMENTAZIONE, OSPEDALI, ASL PREVENZIONE E OPERATORI E SANITARI STILI DI VITA

3 art Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi 20-NOV-2012 da pag. 61 MALATTIE CRONICO-DEGENERATIVE E CARDIOVASCOLARI 10

4 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Mario Sechi 20-NOV-2012 da pag. 11

5 TUMORI: NUOVO TEST PER PROSTATA, PIU' ACCURATO E SPECIFICO (ANSA) - ROMA, 19 NOV - E' piu' accurato e specifico rispetto al test tradizionale, permette una diagnosi precoce ed e' in grado di ' predire' l' aggressivita' del cancro che si sta sviluppando: e' il nuovo esame diagnostico per il tumore alla prostata messo a punto all' Istituto nazionale tumori Regina Elena di Roma. Il test, denominato '2proPSA e phi', si effettua su un prelievo di sangue e permettera' di limitare le biopsie non necessarie poiche' consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato. Il test 2proPSA-phi (prostate health index) e' ora disponibile presso l' Istituto Regina Elena, diretto da Laura Conti. Il nuovo esame sembra dunque in grado di stabilire e monitorare l' aggressivita' del tumore e, dunque, permettere di selezionare quei pazienti con un tumore clinicamente significativo. L' Istituto Regina Elena e' la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test, che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, piu' specifico e con chiari vantaggi per la qualita' di vita del paziente e per la spesa pubblica. I numeri legati a questa patologia sono infatti rilevanti: il tumore della prostata e' attualmente la neoplasia piu' frequente tra gli uomini e nel 2012 sono attesi nuovi casi. Inoltre, l' incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all' aumento ed e' atteso un costante aumento anche per i prossimi decenni: l' incidenza stimata nel 2020 e' di oltre casi e nel 2030 sara' di oltre '' Il phi non sostituisce il test del PSA - sottolinea Conti - bensi' migliora la specificita' clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso, identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica''. Il test, '' ora disponibile nei nostri istituti - precisa - non e' attualmente rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale e per tale motivo e' stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione''. Attualmente, il test piu' diffuso per individuare il rischio di un tumore della prostata e' la misura dell' antigene prostatico specifico Psa (una proteina prodotta dalle cellule della prostata che risulta elevata in presenza di cancro). L' effettiva utilita' di tale test e' tuttavia messa in dubbio da vari esperti, poiche' non predice le differenze tra i tumori che saranno sintomatici e quelli che non lo saranno, aspetto fondamentale che appare invece garantito dal nuovo esame. Allo studio anche altre ' armi' per combattere il piu' frequente tumore maschile: si sta ad esempio arrivando alla definizione di un nuovo test genetico per la diagnosi precoce, considerando che i fattori ereditari influiscono su circa il 40% della variabilita' dei livelli di PSA. Nel 2010, inoltre, l' agenzia americana per il farmaco FDA ha dato il via libera al primo vaccino terapeutico contro il cancro alla prostata, capace di stimolare il sistema immunitario ad attaccare il tumore.(ansa). CR 19-NOV-12 18:39 NNN TUMORI: REGINA ELENA ROMA, DA NUOVO TEST IDENTIKIT CANCRO PROSTATA = MONITORA L'AGGRESSIVITA' DELLA MALATTIA E LIMITA BIOPSIE NON NECESSARIE Roma, 19 nov. (Adnkronos Salute) - C'e' un nuovo marker che consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con Psa elevato e permettere cosi' di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del 'propsa' impiegato in un'equazione nota come 'prostate health index', ora disponibile al servizio di patologia clinica dell'istituto nazionale tumori Regina Elena di Roma, diretto da Laura Conti. Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra

6 in grado di stabilire e monitorare l'aggressivita' del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un cancro clinicamente significativo. L'Istituto nazionale tumori Regina Elena e' la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test, che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, piu' specifico e con chiari vantaggi per la qualita' di vita del paziente e per la spesa pubblica. (segue) (Com-Sof/Opr/Adnkronos) 19-NOV-12 14:02 AKS DNA NAZ TUMORI: REGINA ELENA ROMA, DA NUOVO TEST IDENTIKIT CANCRO PROSTATA (2) = QUEST'ANNO 36MILA NUOVI CASI, NEL 2030 SARANNO 50MILA SOLO (Adnkronos Salute) - Il tumore della prostata e' attualmente la neoplasia piu' frequente tra gli uomini, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L'incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all'aumento ed e' attesa una moderata e costante crescita anche per i prossimi decenni: l'incidenza stimata nel 2020 e' di oltre casi e nel 2030 di oltre "Il Psa totale - spiega Conti - e' caratterizzato da una ridotta specificita' per l'identificazione precoce del tumore prostatico". Da qui la necessita' di affiancare al Psa totale e al Psa libero, il nuovo marcatore 'propsa' e l'algoritmo phi per una diagnosi piu' accurata e specifica. Il test, ora disponibile negli Istituti, non e' attualmente rimborsabile dal Servizio sanitario nazionale e per questo motivo e' stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione. (Com-Sof/Opr/Adnkronos) 19-NOV-12 14:02 Salute: tumore prostata, al Regina Elena nuovo esame diagnostico 19 Novembre :06 (ASCA) - Roma, 19 nov - Un nuovo marker consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa impiegato in un'equazione nota come prostate health index (PHI, indice di salute prostatica) ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell'istituto Nazionale Tumori Regina Elena, diretto dalla dott.ssa Laura Conti. Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l'aggressivita' del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un tumore clinicamente significativo. L'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e' la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, piu' specifico e con chiari vantaggi per la qualita' di vita del paziente e per la spesa pubblica. Il tumore della prostata e' attualmente la neoplasia piu' frequente tra i soggetti di sesso maschile, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L'incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all'aumento ed e' atteso un moderato e costante aumento anche per i prossimi decenni: l'incidenza stimata nel 2020 e' di oltre casi e nel 2030 di oltre ''Il PSA totale - spiega Laura Conti - e' caratterizzato da una ridotta specificita' per l'identificazione precoce del tumore prostatico''. Da qui la necessita' di affiancare al PSA totale ed al PSA libero, il nuovo marcatore [- 2]pro PSA e l'algoritmo phi per una diagnosi piu' accurata e specifica. ''Il phi non sostituisce il test del PSA - sottolinea Conti - bensi' migliora la specificita' clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e % free PSA) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica''. Il test, ora disponibile nei nostri Istituti, non e' attualmente rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale e per tale motivo e' stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione.

7

8 Nuovo test per diagnosi cancro prostata 19 Novembre :54 SCIENZE E TECNOLOGIE (ANSA) - ROMA - Arriva un nuovo e semplice esame diagnostico, attraverso un test sul sangue, per la diagnosi precoce del tumore alla prostata e per evidenziare l'aggressivita' tumorale. Un nuovo marker consente infatti di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con Psa elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa, ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell'istituto Nazionale Tumori Regina Elena, diretto da Laura Conti. Tumori: Regina Elena Roma, da nuovo test identikit cancro prostata Roma, 19 nov. (Adnkronos Salute) - C'è un nuovo marker che consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con Psa elevato e permettere così di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del 'propsa' impiegato in un'equazione nota come 'prostate health index', ora disponibile al servizio di patologia clinica dell'istituto nazionale tumori Regina Elena di Roma, diretto da Laura Conti. Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l'aggressività del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un cancro clinicamente significativo. L'Istituto nazionale tumori Regina Elena è la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test, che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, più specifico e con chiari vantaggi per la qualità di vita del paziente e per la spesa pubblica.il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra gli uomini, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L'incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all'aumento ed è attesa una moderata e costante crescita anche per i prossimi decenni: l'incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi e nel 2030 di oltre "Il Psa totale - spiega Conti - è caratterizzato da una ridotta specificità per l'identificazione precoce del tumore prostatico". Da qui la necessità di affiancare al Psa totale e al Psa libero, il nuovo marcatore 'propsa' e l'algoritmo phi per una diagnosi più accurata e specifica. Il test, ora disponibile negli Istituti, non è attualmente rimborsabile dal Servizio sanitario nazionale e per questo motivo è stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione. 19-NOV-12 17:55

9 Tumore alla prostata: nuovo test, è più accurato Un nuovo marker che consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con antigene prostatico specifico (PSA) elevato e permette di limitare il numero di biopsie non necessarie: noto col nome di «2pro PSA e phi», il nuovo esame diagnostico è ora disponibile nel Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma, diretto da Laura Conti. Il test innovativo è più accurato e più specifico dei due test già in uso, il PSA totale e il PSA libero. Il nuovo esame, che si effettua tramite un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l aggressività del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un tumore clinicamente significativo. «Il PSA totale spiega Laura Conti è caratterizzato da una ridotta specificità per l identificazione precoce del tumore prostatico». Da qui la necessità di affiancare al PSA totale e al PSA libero il nuovo marcatore «[-2]pro PSA» e l algoritmo «phi» per una diagnosi più accurata e specifica. «Il 'phi' non sostituisce il test del PSA sottolinea Conti bensì migliora la specificità clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e percentuale di PSA libero) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato a una biopsia prostatica». Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i soggetti di sesso maschile: nel 2012 sono attesi nuovi casi. L incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all aumento ed è atteso un moderato e costante aumento anche per i prossimi decenni: l incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi, e nel 2030 di oltre Questo test ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, è più specifico e presenta quindi chiari vantaggi per la qualità di vita del paziente e per la spesa pubblica. Il test, ora disponibile nei nostri Istituti, non è attualmente rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale e per questo motivo è stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione. di red. Data: 19/11/2012 Numero 228, pag. 61 del 20/11/2012 Ricerca Introdotti marcatori più specifici del Psa che riducono la quantità di biopsie necessarie La prostata sotto scacco Test sul sangue e sulle urine svelano la natura e l'aggressività della malattia di Cristina Cimato Quando si era affacciato dai primi risultati della ricerca aveva dato ottime speranze, e i dati provenienti da diversi studi clinici indicano che il 2ProPsa non ha deluso le attese, tanto da essere stato inserito come marcatore specifico capace di limitare il numero di biopsie non necessarie. Se il ruolo del Psa come marker dell'infiammazione a livello prostatico è da tempo sotto osservazione da parte della comunità scientifica, di recente è stata individuata una serie di marcatori più promettenti perché più specifici. Il 2ProPsa è una proteina prodotta dal liquido seminale, ma dosabile

10 anche nel sangue, su cui la ricerca ha da subito evidenziato una maggiore accuratezza, se misurata insieme al Psa e al Psa libero (una componente dell'antigene). L'Istituto nazionale dei tumori Regina Elena è la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio che effettua il test su questo marcatore (che però non è rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale). «Il nuovo marcatore, e insieme a esso l'algoritmo phi (prostate health index, ossia indice di salute prostatica), permettono una diagnosi più accurata e specifica», ha spiegato Laura Conti, direttrice del servizio di patologia clinica dell'istituto Regina Elena di Roma, «migliorano la specificità clinica del rilevamento del carcinoma prostatico identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato a una biopsia, esame invasivo e costoso. La metodica è già stata validata, ma all'interno dell'istituto di ricerca sono in corso comunque verifiche sull'efficacia di questo strumento, soprattutto per i pazienti che hanno un livello di Psa che si situa in una zona grigia di incertezza». Questo test ematico sembra in grado di stabilire l'aggressività del tumore e permette di selezionare i pazienti con una neoplasia clinicamente significativa. L'esame è disponibile anche in Lombardia, per esempio all'irccs Ospedale San Raffaele, dove gli studi e le ricerche si stanno rivolgendo a nuovi e promettenti marker, come il Pca3, un marcatore genetico che si può ritrovare nelle urine, attraverso una secrezione prodotta in seguito al massaggio prostatico. Il risultato che restituisce questo test non è influenzato dalla grandezza della ghiandola, quindi il suo ruolo è molto importante perché mirato alla definizione del tumore e non della prostata. Dall'American cancer society emergono studi anche su un altro test che va a indagare una mutazione generica nelle cellule prostatiche. Anche in questo caso le cellule si possono rintracciare nelle urine dopo un massaggio. Questa mutazione si è riscontrata in circa la metà di tutti i tumori prostatici localizzati. La ricerca sta mettendo a punto studi mirati a trasformare questa evidenza in un test che sia in grado di fornire una diagnosi precoce del tumore. Un'altra grande problematica relativa a questa, come altre neoplasie, è quella dell'aggressività della malattia, informazione importantissima per valutare al meglio il tipo di approccio da effettuare visto e considerato che il tumore colpisce prevalentemente le persone anziane e che anche un'osservazione attiva della malattia si è rivelata spesso utile e sufficiente. Anche in questo frangente entra in campo la genetica, perché la produzione di un gene noto come Ezh2 sembra manifestarsi spesso nei tumori in fase avanzata, piuttosto che in quelli in uno stadio precoce. I ricercatori stanno quindi cercando di capire se la presenza di questo gene possa indicare un'aggressività maggiore del tumore. La sorveglianza attiva è fra i protocolli di ricerca attualmente attivi presso l'istituto nazionale dei tumori di Milano, che l'ha promosso già dal 2005, presentando in seguito dati con l'obiettivo di partecipare allo studio multicentrico internazionale Prias (Prostate cancer Research International-Active Surveillance). (riproduzione riservata) Un nuovo test per la diagnosi precoce del tumore alla prostata È più accurato e più specifico del Psa e può limitare il numero di biopsie non necessarie 19 novembre :30 Un nuovo marker consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con Psa elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa impiegato in un equazione nota come prostate health index (PHI, indice di salute prostatica) ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena. Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l aggressività del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un tumore clinicamente significativo. L Istituto Nazionale Tumori Regina Elena è la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, più specifico e con chiari vantaggi per la qualità di vita del paziente e per la spesa pubblica. Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i soggetti di sesso maschile, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all aumento ed è atteso un moderato e costante aumento anche per i prossimi decenni: l incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi e nel 2030 di oltre «Il Psa totale spiega Laura Conti, che dirige il Servizio di Patologia Clinica è caratterizzato da una ridotta specificità per l identificazione precoce del tumore prostatico». Da qui la necessità di affiancare al Psa totale e al Psa

11 libero, il nuovo marcatore [-2]pro Psa e l algoritmo phi per una diagnosi più accurata e specifica. «Il phi non sostituisce il test del Psa sottolinea Conti bensì migliora la specificità clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (Psa totale e % free Psa) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato a una biopsia prostatica». Arriva nuovo test per diagnosi cancro prostata (ANSA) - ROMA, 19 NOV - Arriva un nuovo e semplice esame diagnostico, attraverso un test sul sangue, per la diagnosi precoce del tumore alla prostata e per evidenziare l'aggressivita' tumorale. Un nuovo marker consente infatti di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con Psa elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa, ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell'istituto Nazionale Tumori Regina Elena, diretto da Laura Conti. Tumore alla prostata, al Regina Elena un nuovo e semplice esame diagnostico Il test, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l aggressività della malattia in maniera più accurata e specifica Un nuovo marker consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con Psa elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa impiegato in un equazione nota come prostate health index (Phi, indice di salute prostatica) ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, diretto dalla dott.ssa Laura Conti. Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l aggressività del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un tumore clinicamente significativo. L Istituto Nazionale Tumori Regina Elena è la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, più specifico e con chiari vantaggi per la qualità di vita del paziente e per la spesa pubblica. Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i soggetti di sesso maschile, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all aumento ed è atteso un moderato e costante aumento anche per i prossimi decenni: l incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi e nel 2030 di oltre «Il Psa totale spiega Laura Conti è caratterizzato da una ridotta specificità per l identificazione precoce del tumore prostatico». Da qui la necessità di affiancare al Psa totale e al Psa libero, il nuovo marcatore [-2]pro Psa e l algoritmo phi per una diagnosi più accurata e specifica. «Il phi non sostituisce il test del Psa sottolinea Conti bensì migliora la specificità clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (Psa totale e % free Psa) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica». Il test non è attualmente rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale e per tale motivo è stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione.

12 Tumore alla prostata, ecco un esame per diagnosi precoce e aggressività Creato Lunedì, 19 Novembre 2012 Data pubblicazione Scritto da Redazione Giroma E ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, diretto dalla dott.ssa Laura Conti, un nuovo esame che si effettua su un prelievo di sangue e che sembra in grado di stabilire e monitorare meglio il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato, permettendo in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa impiegato in un equazione nota come prostate health index (PHI, indice di salute prostatica). Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i soggetti di sesso

13 maschile, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all aumento ed è atteso un moderato e costante aumento anche per i prossimi decenni: l incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi e nel 2030 di oltre Il PSA totale spiega Laura Conti è caratterizzato da una ridotta specificità per l identificazione precoce del tumore prostatico. Da qui la necessità di affiancare al PSA totale ed al PSA libero, il nuovo marcatore [-2]pro PSA e l algoritmo phi per una diagnosi più accurata e specifica. Il phi non sostituisce il test del PSA sottolinea Conti bensì migliora la specificità clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e % free PSA) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica. Il test, ora disponibile al Regina Elena, non è ancora rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale e per tale motivo è stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione. AL REGINA ELENA UN NUOVO E SEMPLICE ESAME DIAGNOSTICO Il 2proPSA e phi PER IL TUMORE DELLA PROSTATA DI REDAZIONE, SCRITTO IL T11:20:28+00:00 Diagnosi precoce, indice di salute prostatica e di aggressività tumorale Il test innovativo è più accurato e più specifico del PSA e del PSA libero Un nuovo marker consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa impiegato in un equazione nota come prostate health index (PHI, indice di salute prostatica) ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, diretto dalla dott.ssa Laura Conti. Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l aggressività del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un tumore clinicamente significativo. L Istituto Nazionale Tumori Regina Elena è la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, più specifico e con chiari vantaggi per la qualità di vita del paziente e per la spesa pubblica. Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i soggetti di sesso maschile, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all aumento ed è atteso un moderato e costante aumento anche per i prossimi decenni: l incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi e nel 2030 di oltre Il PSA totale spiega Laura Conti è caratterizzato da una ridotta specificità per l identificazione precoce del tumore prostatico. Da qui la necessità di affiancare al PSA totale ed al PSA libero, il nuovo marcatore [-2]pro PSA e l algoritmo phi per una diagnosi più accurata e specifica. Il phi non sostituisce il test del PSA sottolinea Conti bensì migliora la specificità clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e % free PSA) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica. Il test, ora disponibile nei nostri Istituti, non è attualmente rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale e per tale motivo è stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione. Al Regina Elena un nuovo e semplice esame diagnostico - Il 2proPSA e phi per il tumore della prostata Il test innovativo è più accurato e più specifico del PSA e del PSA libero Roma,19 novembre Un nuovo marker consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa impiegato in un equazione nota come prostate health index (PHI, indice di salute prostatica) ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, diretto dalla dott.ssa Laura Conti.

14 Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l aggressività del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un tumore clinicamente significativo. L Istituto Nazionale Tumori Regina Elena è la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, più specifico e con chiari vantaggi per la qualità di vita del paziente e per la spesa pubblica. Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i soggetti di sesso maschile, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all aumento ed è atteso un moderato e costante aumento anche per i prossimi decenni: l incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi e nel 2030 di oltre Il PSA totale spiega Laura Conti è caratterizzato da una ridotta specificità per l identificazione precoce del tumore prostatico. Da qui la necessità di affiancare al PSA totale ed al PSA libero, il nuovo marcatore [-2]pro PSA e l algoritmo phi per una diagnosi più accurata e specifica. Il phi non sostituisce il test del PSA sottolinea Conti bensì migliora la specificità clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e % free PSA) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica. Il test, ora disponibile nei nostri Istituti, non è attualmente rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale e per tale motivo è stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione. Tumori: Regina Elena Roma, da nuovo test identikit cancro prostata Roma, 19 nov. (Adnkronos Salute) - C'è un nuovo marker che consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con Psa elevato e permettere così di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del 'propsa' impiegato in un'equazione nota come 'prostate health index', ora disponibile al servizio di patologia clinica dell'istituto nazionale tumori Regina Elena di Roma, diretto da Laura Conti. Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l'aggressività del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un cancro clinicamente significativo. L'Istituto nazionale tumori Regina Elena è la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test, che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, più specifico e con chiari vantaggi per la qualità di vita del paziente e per la spesa pubblica. Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra gli uomini, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L'incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all'aumento ed è attesa una moderata e costante crescita anche per i prossimi decenni: l'incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi e nel 2030 di oltre "Il Psa totale - spiega Conti - è caratterizzato da una ridotta specificità per l'identificazione precoce del tumore prostatico". Da qui la necessità di affiancare al Psa totale e al Psa libero, il nuovo marcatore 'propsa' e l'algoritmo phi per una diagnosi più accurata e specifica. Il test, ora disponibile negli Istituti, non è attualmente rimborsabile dal Servizio sanitario nazionale e per questo motivo è stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione. Salute: tumore prostata, al Regina Elena nuovo esame diagnostico 20/11/ (ASCA) - Roma, 19 nov - Un nuovo marker consente di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa impiegato in un'equazione nota come... (Agenzia di Stampa Asca) Tumore prostata, nuovo esame diagnostico al Regina Elena

15 Un nuovo esame diagnostico è finalmente disponibile per discriminare il tumore alla prostata. In particolare, è disponibile un nuovo marker che permette di discriminare il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato e questo significherà subire meno biopsie. Presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena è possibile sottoporsi al nuovo esame diagnostico che si basa sul pro PSA impiegato in un equazione. L esame si effettua con un prelievo sanguigno e in seguito l interessato saprà se il tumore e pio meno aggressivo. L esame ha un costo contenuto rispetto alle biopsie. La Conti ha spiegato: Il phi non sostituisce il test del PSA bensi migliora la specificita clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e % free PSA) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica. Tumore Prostata, Nuovo Esame Diagnostico Al Regina Elena Lunedì, 19 Novembre 2012: Tutta Salute Un nuovo esame diagnostico è finalmente disponibile per discriminare il tumore alla prostata. In particolare, è disponibile un nuovo marker che permette di discriminare il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato Nuovo test per tumore alla prostata Da adesso in poi c è un nuovo esame diagnostico che consente di poter identificare con maggiore accuratezza il tumore alla prostata nei pazienti con PSA elevato. Il nuovo test consente anche di limitare il numero delle biopsie non necessarie. Il nuovo test si chiama 2pro PSA e phi ed è disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma. Il nuovo test è più specifico rispetto a quelli attualmente in uso, vale a dire il PSA totale e il PSA libero. Il nuovo esame non è invasivo e si effettua attraverso un semplice prelievo di sangue: è in grado di poter stabilire da subito l aggressività del tumore che permette di identificare immediatamente i pazienti con un tumore clinicamente significativo in modo tale da poterli sottoporre a immediate cure specifiche. Si affianca agli attuali test del PSA totale e del PSA libero per ottenere una diagnosi più accurata. Cancro alla prostata, nuovo test: basterà l analisi del sangue

16 ROMA Basterà una semplicissima analisi del sangue per la diagnosi precoce del cancro alla prostata e per evidenziarne l aggressività. Un nuovo marker tumorale consente infatti di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie. Si tratta del propsa, ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, diretto da Laura Conti. Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l aggressività del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un tumore clinicamente significativo. Il PSA, come è noto, è un importante sostanza secreta dalla ghiandola prostatica nello sperma. L aumento della sua concentrazione nel sangue può essere un marcatore del tumore alla prostata. Il Regina Elena è la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test, che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, più specifico e con chiari vantaggi per la qualità di vita del paziente e per la spesa pubblica. Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i soggetti di sesso maschile e nel 2012 sono attesi nuovi casi. L incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all aumento ed è atteso un moderato e costante aumento anche per i prossimi decenni: l incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi e nel 2030 di oltre Tumore prostata, nuovo esame diagnostico al Regina Elena Un nuovo esame diagnostico è finalmente disponibile per discriminare il tumore alla prostata. In particolare, è disponibile un nuovo marker che permette di discriminare il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato e questo significherà subire meno biopsie. Presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena è possibile sottoporsi al nuovo esame diagnostico che si basa sul pro PSA impiegato in un equazione. L esame si effettua con un prelievo sanguigno e in seguito l interessato saprà se il tumore e pio meno aggressivo. L esame ha un costo contenuto rispetto alle biopsie. La Conti ha spiegato: Il phi non sostituisce il test del PSA bensi migliora la specificita clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e % free PSA) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica. Tumore alla prostata, presentato il nuovo esame non invasivo Pubblicato 20 Novembre 2012 Di Arianna Laurenti E stato presentato dall Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma il nuovo esame, basato su un prelievo di sangue, che consentirà di individuare l aggressività del tumore alla prostata senza esami invasivi. Il nuovo marker (Phi), consentirà ai medici di evitare biopsie non necessarie, limitando inoltre i costi della spesa pubblica: ''Il phi non sostituisce il test del PSA - spiega la dott.ssa Laura Conti - bensi' migliora la specificita' clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e free PSA) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica''. Il test propsa, disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, al momento non è rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale e così è stato deciso di stabilire una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione.

17 Nel 2012 si prevedono circa nuovi casi di tumore alla prostata e per il prossimo decennio si parla di un aumento di circa il 10%. Si tratta della neoplasia al momento più frequente tra gli uomini. Diagnosi precoce, ecco il nuovo test per tumore alla prostata Roma Un nuovo marker consentirà di scoprire prima un tumore alla prostata nei pazienti con PSA elevato (antigene prostatico specifico) e permettere in tal modo di limitare la biopsia riducendo i costi e i tempi di risposta. Il nuovo marker si chiama propsa e sarà impiegato nel PHI, indice di salute prostatica, ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena. Il nuovo esame, che si effettua su un prelievo di sangue, sembra in grado di stabilire e monitorare l aggressività del tumore e dunque permettere di selezionare quei pazienti con un tumore clinicamente significativo. L Istituto Nazionale Tumori Regina Elena è la prima struttura sanitaria pubblica nel Lazio ad effettuare questo test che ha un costo contenuto rispetto alle biopsie, più specifico e con chiari vantaggi per la qualità di vita del paziente e per la spesa pubblica. Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i soggetti di sesso maschile, nel 2012 sono attesi nuovi casi. L incidenza del carcinoma prostatico ha mostrato negli ultimi anni una costante tendenza all aumento ed è atteso un moderato e costante aumento anche per i prossimi decenni: l incidenza stimata nel 2020 è di oltre casi e nel 2030 di oltre Il PSA totale spiega Laura la dott.ssa Laura Conti che dirige la struttura è caratterizzato da una ridotta specificità per l identificazione precoce del tumore prostatico. Da qui la necessità di affiancare al PSA totale ed al PSA libero, il nuovo marcatore [-2]pro PSA e l algoritmo phi per una diagnosi più accurata e specifica. Il phi non sostituisce il test del PSA sottolinea Conti bensì migliora la specificità clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e % free PSA) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica. Il test, ora disponibile nei nostri Istituti, non è attualmente rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale e per tale motivo è stata stabilita una tariffa minima per compensare i costi di esecuzione. Tumore alla prostata: un nuovo test non invasivo per la diagnosi Creato Martedì, 20 Novembre :59 Scritto da redazione Presentato al Servizio di Patologia Clinica dell'istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma il nuovo esame che consentirà di stabilire e monitorare l'aggressività di un tumore alla prostata e selezionare i pazienti con un tumore clinicamente significativo. Si tratterà di un semplice esame del sangue, un test, che prende il nome di "2pro PSA e phi", più accurato e più specifico dei due test già in uso, il PSA totale e il PSA libero. "Il PSA totale spiega Laura Conti, che dirige il centro è caratterizzato da una ridotta specificità per l'identificazione precoce del tumore prostatico". Da qui la necessità di affiancare al PSA totale e al PSA libero il nuovo marcatore «[-2]pro PSA» e l'algoritmo «phi» per una diagnosi più specifica. "Il 'phi' non sostituisce il test del PSA dice Conti bensì migliora la specificità clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e percentuale di PSA libero) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato a una biopsia prostatica". Il tumore della prostata è oggi il tipo di cancro più frequente tra gli uomini. Si stima che per il 2012 si registreranno 36mila nuovi casi, nel 2020 più di 43mila e nel 2030 oltre 50mila.

18 Tumore alla prostata: un nuovo test non invasivo per la diagnosi Presentato al Servizio di Patologia Clinica dell'istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma il nuovo esame che consentirà di stabilire e monitorare l'aggressività di un tumore alla prostata e selezionare i pazienti con un tumore clinicamente significativo. Si tratterà di un semplice esame del sangue, un test, che prende il nome di "2pro PSA e phi", più accurato e più specifico dei due test già in uso, il PSA totale e il PSA libero. "Il PSA totale spiega Laura Conti, che dirige il centro è caratterizzato da una ridotta specificità per l'identificazione precoce del tumore prostatico". Da qui la necessità di affiancare al PSA totale e al PSA libero il nuovo marcatore «[-2]pro PSA» e l'algoritmo «phi» per una diagnosi più specifica. "Il 'phi' non sostituisce il test del PSA dice Conti bensì migliora la specificità clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e percentuale di PSA libero) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato a una biopsia prostatica". Il tumore della prostata è oggi il tipo di cancro più frequente tra gli uomini. Si stima che per il 2012 si registreranno 36mila nuovi casi, nel 2020 più di 43mila e nel 2030 oltre 50mila.

19

LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013

LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013 LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013 I Ricercatori del Centro di Genomica e Bioinformatica Traslazionale stanno lavorando a linee di ricerca legate a 1. Sclerosi Multipla 2. Tumore della Prostata

Dettagli

IL TUMORE DELLA PROSTATA

IL TUMORE DELLA PROSTATA IL TUMORE DELLA PROSTATA Dott. CARMINE DI PALMA Andrologia, Urologia, Chirurgia Andrologica e Urologica, Ecografia Che cos è il cancro della prostata? Cancro significa crescita incontrollata di cellule

Dettagli

PROSTATA: DIAGNOSI SICURA CON LE NUOVE TECNOLOGIE

PROSTATA: DIAGNOSI SICURA CON LE NUOVE TECNOLOGIE PROSTATA: DIAGNOSI SICURA CON LE NUOVE TECNOLOGIE Giovanni Muto Dire.ore S.C. Urologia Ospedale S. Giovanni Bosco, Torino Dir. G. Muto LA PROSTATA GHIANDOLA DEL SISTEMA RIPRODUTTIVO MASCHILE LOCALIZZATA

Dettagli

PSA SCREENING NEL TUMORE DELLA PROSTATA

PSA SCREENING NEL TUMORE DELLA PROSTATA PSA SCREENING NEL TUMORE DELLA PROSTATA Prof. Giuseppe Martorana Clinica Urologica Alma Mater Studiorum Università di Bologna Convegno medico UniSalute Appropriatezza ed efficacia degli screening Bologna,

Dettagli

Scritto da Giovanni Creton Domenica 27 Febbraio 2011 17:32 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Marzo 2011 19:43

Scritto da Giovanni Creton Domenica 27 Febbraio 2011 17:32 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Marzo 2011 19:43 E evidente che lo screening per un tumore può diagnosticare la malattia molto precocemente, ma nel caso del tumore alla prostata il ricorso al test del PSA può creare dati incerti e rischi sanitari in

Dettagli

informarsi, capire, parlarne Il test del PSA informarsi, capire, parlarne www.aimac.it

informarsi, capire, parlarne Il test del PSA informarsi, capire, parlarne www.aimac.it Il test del PSA informarsi, capire, parlarne Questa brochure si rivolge: agli uomini che non hanno sintomi, ma desiderano sottoporsi ad un controllo generale della salute e, quindi, anche della prostata;

Dettagli

Carcinoma prostatico

Carcinoma prostatico SIUrO Società Italiana di Urologia Oncologica Alessandro Bertaccini, Sergio Bracarda, Roberta Ceccarelli, Adriana Gelmini Carcinoma prostatico Guida per il paziente e i suoi familiari Introduzione di Giuseppe

Dettagli

DOVREMMO USARE IL PSA PER LO SCREENING DEI TUMORI DELLA

DOVREMMO USARE IL PSA PER LO SCREENING DEI TUMORI DELLA DOVREMMO USARE IL PSA PER LO SCREENING DEI TUMORI DELLA PROSTATA? P. Vineis, G. Casetta* Servizio di Epidemiologia dei Tumori *Clinica Urologica 1, Università di Torino IL PROBLEMA Attività sistematiche

Dettagli

CHECK UP PROSTATA (Valutazione e prevenzione di patologie prostatiche) LA PROSTATA IL PSA TOTALE CONSIGLI UTILI LA RIPETIZIONE DEL TEST IMPORTANTE

CHECK UP PROSTATA (Valutazione e prevenzione di patologie prostatiche) LA PROSTATA IL PSA TOTALE CONSIGLI UTILI LA RIPETIZIONE DEL TEST IMPORTANTE Paziente: Mario Rossi Cod. Prodotto: 00000 Codice Accettazione: 00000 CCV: 000 Data: 24/12/2015 CHECK UP PROSTATA (Valutazione e prevenzione di patologie prostatiche) LA PROSTATA IL PSA TOTALE CONSIGLI

Dettagli

Un paziente su cinque con cancro al polmone sopravvive dopo 3 anni

Un paziente su cinque con cancro al polmone sopravvive dopo 3 anni http://salute24.ilsole24ore.com/articles/17936-un-paziente-su-cinque-con-cancro-al-polmone-sopravvive-dopo-3-anni Un paziente su cinque con cancro al polmone sopravvive dopo 3 anni Un paziente su cinque,

Dettagli

PSA, pro-psa E NUOVI BIOMARCATORI PER LA DIAGNOSI DEL CARCINOMA PROSTATICO

PSA, pro-psa E NUOVI BIOMARCATORI PER LA DIAGNOSI DEL CARCINOMA PROSTATICO Agliana 06.10.2012 PSA, pro-psa E NUOVI BIOMARCATORI PER LA DIAGNOSI DEL CARCINOMA PROSTATICO Stefano Nerozzi Alessandro Della Melina U.O. Urologia U.O.Urologia AUSL 3 Direttore Dott.Alfredo Trippitelli

Dettagli

ARCOmenti di oncologia:

ARCOmenti di oncologia: ARCOmenti di oncologia: Il TUMORE DELLA PROSTATA Dott. Donatella Parentini - Giancarlo Mancabelli SNAMID CREMONA 26 febbraio 2011 Sala Maffei Camera di Commercio di Cremona DEVO FARE UN TEST PSA DOTTORE?

Dettagli

Dir. Resp.: Annalisa Monfreda. 07-APR-2015 da pag. 46

Dir. Resp.: Annalisa Monfreda. 07-APR-2015 da pag. 46 Tiratura 01/2015: 302.629 Diffusione 01/2015: 226.145 Lettori III 2014: 1.869.000 Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Annalisa Monfreda 07-APR-2015 da pag. 46 Tiratura

Dettagli

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA:

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: HPV-test Pap-test 71% CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: FALSI MITI & REALTÀ DA CONOSCERE 1 Il carcinoma della cervice uterina colpisce solo donne in età avanzata 1 Studi recenti hanno evidenziato che il

Dettagli

Carcinoma della prostata: INCIDENZA

Carcinoma della prostata: INCIDENZA Outcomes in Localized Prostate Cancer: National Prostate Cancer Registry of Sweden Follow-up Study JNCI - J Natl Cancer Inst. 2010 Jul 7;102(13):919-20 Trento, 13/11/2010 Di cosa si tratta? E' uno studio

Dettagli

REGIONANDO 2000 REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA SICURO SE NON C È... SI CURA SE C È

REGIONANDO 2000 REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA SICURO SE NON C È... SI CURA SE C È REGIONANDO 2000 REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA SICURO SE NON C È... SI CURA SE C È CAMPAGNA DI SCREENING DEI TUMORI DELLA PROSTATA ORGANIZZATA DAL ROTARY CLUB DI AOSTA IN COLLABORAZIONE CON IL LIONS CLUB

Dettagli

ASL TO3 : 84.500 CITTADINI VENGONO INVITATI ALLO SCREENING DEL COLON RETTO

ASL TO3 : 84.500 CITTADINI VENGONO INVITATI ALLO SCREENING DEL COLON RETTO COMUNICATO STAMPA LA PREVENZIONE PUO SALVARE LA VITA : APPELLO DELL ASL A PRESENTARSI ALL INVITO. RISULTANO POSITIVI CIRCA IL 6% DI ESAMI (162 SU 2.840), SUBITO INVIATI ALLA COLONSCOPIA DI APPROFONDIMENTO

Dettagli

AGGIORNAMENTI UROLOGICI PER IL MEDICO DI MG DATA E SEDE

AGGIORNAMENTI UROLOGICI PER IL MEDICO DI MG DATA E SEDE SEZIONE PROVINCIALE BARI AGGIORNAMENTI UROLOGICI PER IL MEDICO DI MG DATA E SEDE 09 Febbraio 2013 HOTEL SHERATON ROMA Viale del Pattinaggio, 100 00144 ROMA PROGRAMMA ORE 08,00 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

Dettagli

RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014

RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014 RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014 02/12/2014 - TUMORE DEL SENO E DELLA TIROIDE, CONVEGNO GIOVEDÌ IN CHIESA Campobasso. Giovedì 4 dicembre alle 18 e 30 nella chiesa di S.Antonio Abate, a Campobasso,

Dettagli

Biopsie prostatiche e vescicali. Dr. Gianesini Giuseppe SC Urologia, AO Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi - Varese

Biopsie prostatiche e vescicali. Dr. Gianesini Giuseppe SC Urologia, AO Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi - Varese Biopsie prostatiche e vescicali Dr. Gianesini Giuseppe SC Urologia, AO Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi - Varese Ca prostata Ca prostata è il tumore più rappresentato nella popolazione maschile

Dettagli

Vincenzo Ferarra MD. Patologie prostatiche / 2 CANCRO ALLA PROSTATA. www.dottorvincenzoferrara.it

Vincenzo Ferarra MD. Patologie prostatiche / 2 CANCRO ALLA PROSTATA. www.dottorvincenzoferrara.it Patologie prostatiche / 2 CANCRO ALLA PROSTATA www.dottorvincenzoferrara.it CANCRO DELLA PROSTATA La prostata è una ghiandola che hanno solo gli uomini. E posizionata di fronte al retto e produce una parte

Dettagli

SCOPO DEL PROGETTO 1) PREVENTIVO E 2) CONOSCITIVO

SCOPO DEL PROGETTO 1) PREVENTIVO E 2) CONOSCITIVO 2 RISCHIO AMIANTO 1 SCOPO DEL PROGETTO 1) PREVENTIVO E 2) CONOSCITIVO per le patologie asbesto-correlate nell ambito delle categorie lavorative delle FFAA su personale esposto e non esposto ad amianto

Dettagli

Dir. Resp.: Roberto Napoletano

Dir. Resp.: Roberto Napoletano Tiratura 09/2014: 40.000 Diffusione: n.d. Lettori: n.d. Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Roberto Napoletano da pag. 6 02-GIU-2015 www.datastampa.it Tiratura 09/2014:

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE DOVRESTI SAPERE SUL CANCRO ALLA PROSTATA

TUTTO QUELLO CHE DOVRESTI SAPERE SUL CANCRO ALLA PROSTATA TUTTO QUELLO CHE DOVRESTI SAPERE SUL CANCRO ALLA PROSTATA CHE COS È IL CANCRO ALLA PROSTATA? Il cancro alla prostata compare quando delle cellule anomale si sviluppano nella prostata. Queste cellule anomale

Dettagli

Tumori: oncologi, Italia capofila in cure, si guarisce in 9 casi su 10

Tumori: oncologi, Italia capofila in cure, si guarisce in 9 casi su 10 10-06-2013 Tumori: oncologi, Italia capofila in cure, si guarisce in 9 casi su 10 Roma, 10 giu. (Adnkronos Salute) Il tumore del seno guarisce in 9 casi su 10, se diagnosticato in anticipo. L Italia è

Dettagli

ASP di CATANIA P.O. «S. MARTA E S. VENERA» - ACIREALE. U.O.C. di UROLOGIA. Direttore: Dr. Giuseppe Salvia

ASP di CATANIA P.O. «S. MARTA E S. VENERA» - ACIREALE. U.O.C. di UROLOGIA. Direttore: Dr. Giuseppe Salvia ASP di CATANIA P.O. «S. MARTA E S. VENERA» - ACIREALE U.O.C. di UROLOGIA Direttore: Dr. Giuseppe Salvia LA BIOPSIA PROSTATICA: QUANDO, QUANTE VOLTE, QUANTI PRELIEVI Giuseppe Salvia? Carcinoma della Prostata:

Dettagli

Nella provincia di Latina sono diagnosticati in media ogni anno 98 casi ogni 100.000 uomini e 27 ogni 100.000 donne.

Nella provincia di Latina sono diagnosticati in media ogni anno 98 casi ogni 100.000 uomini e 27 ogni 100.000 donne. TUMORE DEL POLMONE Nel periodo 27-211 sono stati registrati complessivamente in provincia di Latina 172 nuovi casi di tumore del polmone. E risultato al 1 posto in termini di frequenza fra le neoplasie

Dettagli

Quotidiano. www.ecostampa.it

Quotidiano. www.ecostampa.it Quotidiano 097156 www.ecostampa.it Quotidiano 097156 www.ecostampa.it Lettori: 2.835.000 Diffusione: 431.913 12-NOV-2013 Dir. Resp.: Ezio Mauro da pag. 1 Lettori: 2.835.000 Diffusione: 431.913 12-NOV-2013

Dettagli

Dir. Resp.: Alessandro Sallusti

Dir. Resp.: Alessandro Sallusti Tiratura 04/2015: 148.106 Diffusione 04/2015: 83.049 Lettori I 2015: 484.000 Dir. Resp.: Alessandro Sallusti da pag. 37 13-06-2015 Lettori 38.890 http://www.corriere.it/salute/ CONGRESSO AMERICANO DI ONCOLOGIA

Dettagli

Diagnosi delle aneuploidie

Diagnosi delle aneuploidie Diagnosi delle aneuploidie DIAGNOSI PRENATALE NON INVASIVA: UNA RIVOLUZIONE La diagnosi prenatale delle malattie monogeniche e delle aneuploidie Bologna, è attualmente 6 Giugno eseguita2014 nel I-II trimestre

Dettagli

Un test di espressione genica per predire l aggressività del carcinoma prostatico. Il test Prolaris può orientare le decisioni mediche e chirurgiche

Un test di espressione genica per predire l aggressività del carcinoma prostatico. Il test Prolaris può orientare le decisioni mediche e chirurgiche Un test di espressione genica per predire l aggressività del carcinoma prostatico Il test Prolaris può orientare le decisioni mediche e chirurgiche Che cos è Prolaris? Una misura molecolare diretta della

Dettagli

Sviluppo di un tumore

Sviluppo di un tumore TUMORI I tumori Si tratta di diversi tipi di malattie, che hanno cause diverse e che colpiscono organi e tessuti differenti Caratteristica di tutti i tumori è la proliferazione incontrollata di cellule

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

"Ma.Tr.OC: un progetto europeo per studiare la progressione di malignità delle esostosi multiple"

Ma.Tr.OC: un progetto europeo per studiare la progressione di malignità delle esostosi multiple VIII Incontro-Convegno A.C.A.R 2006-2016: DIECI ANNI DI A.C.A.R. Montecatini Terme (PT), 16 Aprile 2016 A.C.A.R "Ma.Tr.OC: un progetto europeo per studiare la progressione di malignità delle esostosi multiple"

Dettagli

Come nasce un tumore. La cellula "impazzisce"

Come nasce un tumore. La cellula impazzisce Come nasce un tumore La cellula "impazzisce" Non si può parlare di un'unica malattia chiamata cancro, ma di diversi tipi di malattie, che hanno cause diverse e distinte, che colpiscono organi e tessuti

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Rete anatomie patologiche

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Rete anatomie patologiche LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Rete anatomie patologiche Rete delle anatomie patologiche regionali: gestione dei referti e condivisione informatizzata delle informazioni Definizione della rete

Dettagli

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea.

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. 8 maggio2014 Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. Aiutaci ad abbattere il muro del silenzio Ognuno di noi ha una donna che ama e che ci ama: una mamma,

Dettagli

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA:

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: LO SCREENING DEL CANCRO COLON-RETTALE AIGO PER I PAZIENTI: INFORMAZIONE SANITARIA A CURA DELLE COMMISSIONI AIGO

Dettagli

Screening oncologici

Screening oncologici Screening oncologici Il Centro Screening Oncologici, fa parte della UOC di Igiene e Sanità Pubblica nel Dipartimento di Prevenzione ed il Responsabile della struttura è il Dott. Francesco Silvio Congiu.

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giovedì 11 giugno 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Giovedì 11 giugno 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Giovedì 11 giugno 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 4 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 9 Prime Pagine 14 Rassegna associativa

Dettagli

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING Relatore: Brunella Spadafora Epidemiologia e prevenzione dei tumori maligni I tumori nel loro insieme, costituiscono la seconda causa di morte,

Dettagli

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 Titolo del progetto Studio dell'interazione tra le cellule del midollo osseo e le cellule tumorali del cancro alla mammella in piattaforme tridimensionali

Dettagli

CONFERENZA STAMPA 24 Gennaio 2007. Campagna di prevenzione a favore dello screening per la ricerca del tumore colon rettale

CONFERENZA STAMPA 24 Gennaio 2007. Campagna di prevenzione a favore dello screening per la ricerca del tumore colon rettale CONFERENZA STAMPA 24 Gennaio 2007 Campagna di prevenzione a favore dello screening per la ricerca del tumore colon rettale Conferenza stampa per la presentazione della Campagna di prevenzione a favore

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Il carcinoma della prostata

Il carcinoma della prostata Il carcinoma della prostata LA STATA: che organo è? a cosa serve? dove è situata? fig.1 La prostata è una ghiandola che fa parte dell apparato genitale maschile, insieme alle vescicole seminali, le ampolle

Dettagli

I principali obiettivi del progetto dedicato alla salute maschile sono:

I principali obiettivi del progetto dedicato alla salute maschile sono: salute al maschile, L IMPEGNO DI FONDAZIONE UMBERTO VERONESI PER gli uomini Nel 2015 la Fondazione Umberto Veronesi s impegna in un progetto specificatamente dedicato alla salute maschile per rispondere

Dettagli

Nella ricerca, il benessere per l umanità

Nella ricerca, il benessere per l umanità Nella ricerca, il benessere per l umanità Sei interessato a partecipare a studi clinici finalizzati allo sviluppo di nuovi farmaci in Sardegna? Diventa volontario con Fase 1 srl. Che cos è Fase 1 srl?

Dettagli

SEI INTERESSATO A PARTECIPARE A STUDI CLINICI FINALIZZATI ALLO SVILUPPO DI NUOVI FARMACI IN SARDEGNA? DIVENTA VOLONTARIO CON FASE 1 SRL.

SEI INTERESSATO A PARTECIPARE A STUDI CLINICI FINALIZZATI ALLO SVILUPPO DI NUOVI FARMACI IN SARDEGNA? DIVENTA VOLONTARIO CON FASE 1 SRL. SEI INTERESSATO A PARTECIPARE A STUDI CLINICI FINALIZZATI ALLO SVILUPPO DI NUOVI FARMACI IN SARDEGNA? DIVENTA VOLONTARIO CON FASE 1 SRL. CHE COS È FASE 1 SRL? Fase 1 è una società a responsabilità limitata

Dettagli

Lettori: 1.163.000 Diffusione: 189.861. Dir. Resp.: Virman Cusenza. 28-NOV-2014 da pag. 13

Lettori: 1.163.000 Diffusione: 189.861. Dir. Resp.: Virman Cusenza. 28-NOV-2014 da pag. 13 Lettori: 1.163.000 Diffusione: 189.861 Dir. Resp.: Virman Cusenza 28-NOV-2014 da pag. 13 Lettori: 2.848.000 Diffusione: 431.913 Dir. Resp.: Ezio Mauro 28-NOV-2014 da pag. 7 Lettori: 484.000 Diffusione:

Dettagli

Le problematiche della donna nel terzo millennio. La medicina di genere

Le problematiche della donna nel terzo millennio. La medicina di genere Le problematiche della donna nel terzo millennio La medicina di genere Il genere è un determinante della salute perché coinvolge uomo/donna dallo sviluppo infantile alla senescenza La salute della donna

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata TUMORE DEL PANCREAS, E PIU A RISCHIO CHI VIVE NEL NORD ITALIA

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata TUMORE DEL PANCREAS, E PIU A RISCHIO CHI VIVE NEL NORD ITALIA Rassegna Stampa Conferenza stampa TUMORE DEL PANCREAS, E PIU A RISCHIO CHI VIVE NEL NORD ITALIA GLI ONCOLOGI: SOTTO ACCUSA STILI DI VITA NON SANI A PARTIRE DALLA DIETA Intermedia s.r.l. per la comunicazione

Dettagli

Il paziente e la ricerca: cosa sapere

Il paziente e la ricerca: cosa sapere Il paziente e la ricerca: cosa sapere 1 Perché è importante la ricerca? Negli ultimi decenni la ricerca scientifica ha conseguito importanti risultati nella lotta contro i tumori. La qualità e l eccellenza

Dettagli

8. Valutazione degli screening di prevenzione delle patologie tumorali nell ASL di Mantova

8. Valutazione degli screening di prevenzione delle patologie tumorali nell ASL di Mantova 8. Valutazione degli screening di prevenzione delle patologie tumorali nell ASL di Mantova I programmi di screening per la prevenzione dei tumori della mammella, del colon retto e della cervice uterina

Dettagli

Utilizzo dei vaccini in oncologia

Utilizzo dei vaccini in oncologia L E G U I D E Utilizzo dei vaccini in oncologia Fondazione Federico Calabresi Utilizzo dei vaccini in oncologia Michele Maio Luana Calabrò Arianna Burigo U.O.C. Immunoterapia Oncologica Azienda Ospedaliera

Dettagli

Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it

Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it marsteller/ B-M Healthcare Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it IN COLLABORAZIONE CON: SI RINGRAZIA: PER AVER SOSTENUTO L AIL NELLA DIFFUSIONE DI QUESTO MESSAGGIO. L

Dettagli

Il cancro, che è già la prima causa di morte nei paesi più sviluppati, diverrà la prima causa di morte anche nei paesi meno sviluppati.

Il cancro, che è già la prima causa di morte nei paesi più sviluppati, diverrà la prima causa di morte anche nei paesi meno sviluppati. Il cancro, che è già la prima causa di morte nei paesi più sviluppati, diverrà la prima causa di morte anche nei paesi meno sviluppati. L allarme è stato lanciato dall Organizazzione Mondiale della Sanità

Dettagli

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Milano - Nonostante la sua aggressività è definito il tumore silenzioso. Data la sua scarsa pubblicizzazione, infatti,

Dettagli

Il tumore al seno fa meno paura: decisiva la diagnosi precoce

Il tumore al seno fa meno paura: decisiva la diagnosi precoce 25-07-2014 www.tmnews.it Il tumore al seno fa meno paura: decisiva la diagnosi precoce Nel 2014 si stima che saranno 48.000 i casi in Italia Roma, 25 ott. (TMNews) - Oggi il tumore al seno fa sempre meno

Dettagli

Caro lettore, questo e-book, pubblicato nell'ambito della quinta. Settimana di Prevenzione del Tumore della Prostata (12/19

Caro lettore, questo e-book, pubblicato nell'ambito della quinta. Settimana di Prevenzione del Tumore della Prostata (12/19 Introduzione Caro lettore, questo e-book, pubblicato nell'ambito della quinta Settimana di Prevenzione del Tumore della Prostata (12/19 marzo 2011), http://www.prevenzionetumoreprostata.it/, ha lo scopo

Dettagli

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME ONCOSCREENING

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME ONCOSCREENING INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME ONCOSCREENING Il test OncoScreening OncoScreening è un test diagnostico, sviluppato da GENOMA Group, che permette di eseguire un analisi multipla per valutare

Dettagli

CANCRO DELLA PROSTATA Corso di formazione specifica in Medicina Generale

CANCRO DELLA PROSTATA Corso di formazione specifica in Medicina Generale CANCRO DELLA PROSTATA Corso di formazione specifica in Medicina Generale Dr. Giuseppe Ruoppo Urologia ASMN RE Reggio Emilia 15/10/2014 ARGOMENTI PARTE I Epidemiologia e Screening Diagnosi e stadiazione

Dettagli

Dr. Francesco Rastrelli. 19 gennaio 2015. Reti per promuovere gli screening: il ruolo dei Farmacisti

Dr. Francesco Rastrelli. 19 gennaio 2015. Reti per promuovere gli screening: il ruolo dei Farmacisti Dr. Francesco Rastrelli 19 gennaio 2015 Reti per promuovere gli screening: il ruolo dei Farmacisti Riassetto organizzativo Farmacisti territoriali Medici specialisti MEDICINA GENERALE Infermieri Medici

Dettagli

IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO

IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO In tutto il mondo il carcinoma della mammella è il tumore più frequente nella popolazione femminile, sia per incidenza sia per mortalità. L Organizzazione Mondiale della

Dettagli

R e g i o n e L a z i o

R e g i o n e L a z i o R e g i o n e L a z i o Titolo del programma: Innovazione tecnologica PS su mammella, cervice uterina e colon-retto Identificativo della Linea di intervento generale: 3.1 Prevenzione della popolazione

Dettagli

Regione Toscana e ASL 1 di Massa e Carrara Servizio Sanitario della Toscana Liceo Artistico Statale Artemisia Gentileschi Progetto per migliorare l informazione ed il rapporto con i cittadini, attuato

Dettagli

Dalla vescica le urine raggiungono l'esterno attraverso un condotto denominato uretra.

Dalla vescica le urine raggiungono l'esterno attraverso un condotto denominato uretra. Il tumore vescicale L'apparato urinario è costituito da : reni, ureteri, vescica e uretra. I reni sono due organi situati nella regione lombare, classicamente descritti come di forma "a fagiolo", deputati

Dettagli

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma SEBASTIANO FILETTI Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche Università di Roma Sapienza, Roma La malattia tiroidea è in aumento negli ultimi anni. Quali le ragioni? Dati epidemiologici provenienti

Dettagli

La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli

La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli Ricercatore presso l Università di Pisa U.O. di Urologia Universitaria Generalità Neoplasia non cutanea più frequente nel maschio Malattia a lenta

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO ALLATTAMENTO E CARCINOMA DELLA MAMMELLA Relatore: Prof. Biglia Nicoletta Candidata: Spina Federica ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Nei Paesi industrializzati circa il 10% delle

Dettagli

FINASTERIDE ZENTIVA 5 MG COMPRESSE RIVESTITE CON FILM. Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza

FINASTERIDE ZENTIVA 5 MG COMPRESSE RIVESTITE CON FILM. Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza FARMACOVIGILANZA FINASTERIDE ZENTIVA 5 MG COMPRESSE RIVESTITE CON FILM Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza Le modifiche agli stampati sono conseguenti alla Determinazione

Dettagli

Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005)

Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005) Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005) Documento a cura della Dr. Maria Vincenza Liguori Settore Epidemiologia Ambientale Direttore Dr. Laura

Dettagli

Epidemiologia delle infezioni da hiv nella regione Abruzzo negli anni 2006-2011

Epidemiologia delle infezioni da hiv nella regione Abruzzo negli anni 2006-2011 Epidemiologia delle infezioni da hiv nella regione Abruzzo negli anni 26-211 Claudio Turchi Servizio Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica ASL Lanciano-Vasto-Chieti novembre 212 Riassunto La Regione

Dettagli

Prevenzione dei tumori del colon-retto

Prevenzione dei tumori del colon-retto Prevenzione dei tumori del colon-retto Il Carcinoma del Colon-Retto (CCR) rappresenta la seconda causa di mortalità neoplastica sia nei maschi, dopo quello del polmone, sia nelle donne dopo quello della

Dettagli

L informazione ottenuta dal test genetico può apportare notevoli benefici, quali:

L informazione ottenuta dal test genetico può apportare notevoli benefici, quali: INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME BREASTSCREEN Il test BreastScreen BreastScreen è un test diagnostico, sviluppato da GENOMA Group, che permette di eseguire un analisi genetica multipla per valutare

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLO SCREENING DEL CANCRO DEL COLON-RETTO. Angelo Tersidio

RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLO SCREENING DEL CANCRO DEL COLON-RETTO. Angelo Tersidio RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLO SCREENING DEL CANCRO DEL COLON-RETTO Angelo Tersidio ATTORE PROTAGONISTA: IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE ( e non è la solita frase di circostanza!) CANCRO DEL

Dettagli

20 febbraio 2012. Muore Renato Dulbecco

20 febbraio 2012. Muore Renato Dulbecco 20 febbraio 2012 Muore Renato Dulbecco la possibilità di avere una visione completa e globale del nostro DNA ci aiuterà a comprendere le influenze genetiche e non genetiche sul nostro sviluppo, la nostra

Dettagli

Indicatori di qualità nei carcinomi genitali femminili: ovaio e utero Serata di presentazione progetto Zonta Club Locarno 13.04.2010 Registro Tumori Canton Ticino Istituto Cantonale di Patologia Via in

Dettagli

L Insulina è un ormone prodotto dal pancreas implicato nel metabolismo dei carboidrati.

L Insulina è un ormone prodotto dal pancreas implicato nel metabolismo dei carboidrati. DIABETE E RISCHIO CANCRO: RUOLO DELL INSULINA Secondo recenti studi sono più di 350 milioni, nel mondo, gli individui affetti da diabete, numeri che gli regalano il triste primato di patologia tra le più

Dettagli

SCREENING DI IPERCOAGULABILITÀ

SCREENING DI IPERCOAGULABILITÀ SCREENING DI IPERCOAGULABILITÀ COME STRUMENTO INNOVATIVO PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO, LA DIAGNOSI E LA PROGNOSI DEL TUMORE PROGETTO AIRC 5XMILLE 2011-2014 (+2 ANNI EVENTUALI) LO STUDIO L Associazione

Dettagli

La biopsia prostatica

La biopsia prostatica La biopsia prostatica LA PROSTATA La prostata è una ghiandola situata nella parte più profonda del bacino, posta al di sotto della vescica ed è attraversata dall uretra (il canale che porta l urina dalla

Dettagli

Il test genetico BRCA1/BRCA2

Il test genetico BRCA1/BRCA2 L identificazione Il test genetico BRCA1/BRCA2 M.G.Tibiletti UO Anatomia Patologica Ospedale di Circolo-Università dell Insubria Varese IL CARCINOMA MAMMARIO FORME SPORADICHE FORME EREDITARIE FORME FAMIGLIARI

Dettagli

Il Diritto all Informazione

Il Diritto all Informazione Il Cancro della Prostata Il Diritto all Informazione R. Valdagni Direttore Programma Prostata Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori Milano Rispetto ad altri tumori il cancro della prostata è significativamente

Dettagli

Martedì 29/10/2013. Estratto da pag. 28. SAN RAFFAELE Pag. 2

Martedì 29/10/2013. Estratto da pag. 28. SAN RAFFAELE Pag. 2 Estratto da pag. 28 Promettente anche lo scenario in tema di riabilitazione con lo "Script" (Supervised care and rehabilitation involving personal tele-robotics), il primo guanto robotico per la tele-riabilitazione

Dettagli

Il carcinoma prostatico rappresenta la neoplasia più diffusa nell uomo

Il carcinoma prostatico rappresenta la neoplasia più diffusa nell uomo Infiammazione e patologie croniche della prostata: evidenza per un legame causale? Alessandro Sciarra Dipartimento di Urologia Prostate Unit Policlinico Umberto I di Roma Università Sapienza di Roma sciarra.md@libero.it

Dettagli

LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE PROSTATICHE E DELL APPARATO UROGENITALE MASCHILE

LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE PROSTATICHE E DELL APPARATO UROGENITALE MASCHILE LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE PROSTATICHE E DELL APPARATO UROGENITALE MASCHILE ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA LA PROSTATA: ANATOMIA E FUNZIONE La prostata (o ghiandola

Dettagli

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57 LA TERAPIA METRONOMICA Per oltre mezzo secolo, la terapia sistemica per i tumori è stata caratterizzata dalla somministrazione dei farmaci chemioterapici. La maggior parte di questi farmaci ha lo scopo

Dettagli

coin lesion polmonare

coin lesion polmonare coin lesion polmonare accurata anamnesi ed esame obiettivo impossibile confronto con precedenti radiogrammi lesione non preesistente o modificatasi TC Follow-up caratteri di benignità lesione sospetta

Dettagli

Lettori: 874.000 Diffusione: 71.074. Dir. Resp.: Alessandro Barbano. 22-MAG-2013 da pag. 10

Lettori: 874.000 Diffusione: 71.074. Dir. Resp.: Alessandro Barbano. 22-MAG-2013 da pag. 10 Lettori: 874.000 Diffusione: 71.074 Dir. Resp.: Alessandro Barbano 22-MAG-2013 da pag. 10 Paura del cancro, si fa togliere la prostata. Il chirurgo: "Un intervento giustificato" - R... http://www.repubblica.it/salute/2013/05/19/news/prostata_cancro_asportazione-59169...

Dettagli

Clinica e terapia. malattie. retiniche. delle. Direttore Scientifico Alfredo Pece

Clinica e terapia. malattie. retiniche. delle. Direttore Scientifico Alfredo Pece Clinica e terapia delle malattie retiniche Direttore Scientifico Alfredo Pece Genetica LA GENETICA Cosa sta succedendo nell ambito della diagnostica e della terapia farmacologica oggi? Scoperta di geni

Dettagli

Osservatorio Epidemiologico Regionale GLI ACCIDENTI CEREBROVASCOLARI IN SARDEGNA

Osservatorio Epidemiologico Regionale GLI ACCIDENTI CEREBROVASCOLARI IN SARDEGNA Osservatorio Epidemiologico Regionale GLI ACCIDENTI CEREBROVASCOLARI IN SARDEGNA Gli accidenti cerebrovascolari sono un rilevante problema di sanità pubblica nel mondo occidentale e meno nei paesi in via

Dettagli

Screening per il tumore della prostata

Screening per il tumore della prostata Screening per il tumore della prostata Screening Un programma di screening oncologico ha per obiettivo diminuire la mortalità e/o l incidenza di una neoplasia attraverso l identificazione di tumori non

Dettagli

Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015

Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015 I numeri del cancro in Italia 2015 Ministero della Salute - Roma 24 Settembre 2015 Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015 Carmine Pinto Presidente Nazionale AIOM I quesiti per

Dettagli

Il caso Jolie: Ereditarietà e prevenzione cosa e come scegliere?

Il caso Jolie: Ereditarietà e prevenzione cosa e come scegliere? Il caso Jolie: Ereditarietà e prevenzione cosa e come scegliere? Uni-A.T.E.Ne.O. "Ivana Torretta" Sergio Fava Oncologia Medica Legnano 22.10.2013 I nuovi casi di tumore Quali tumori più frequenti? Primi

Dettagli

Neoplasia della Prostata

Neoplasia della Prostata Neoplasia della Prostata Corso per Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche 2015/16 Insegnamento di Oncologia Azienda Ospedaliera C.G.Panico Tricase Struttura Complessa di Oncologia Responsabile

Dettagli

SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO. Impatto sulla Medicina Generale

SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO. Impatto sulla Medicina Generale SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO Impatto sulla Medicina Generale SCOPI DEGLI SCREENING ONCOLOGICI Uno screening è un esame sistematico della popolazione per individuare le persone affette da una

Dettagli

Salute e Genere Ipotesi di lavoro nelle Marche

Salute e Genere Ipotesi di lavoro nelle Marche Salute e Genere Ipotesi di lavoro nelle Marche Ancona, 14 aprile 2012 L esperienza della Medicina di Genere nell Azienda Ospedali Riuniti di Ancona. Dall organizzazione alla clinica Perdita di salute nella

Dettagli

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME COLONSCREEN

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME COLONSCREEN INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME COLONSCREEN Il test ColonScreen ColonScreen è un test diagnostico, sviluppato da GENOMA Group, che permette di eseguire un analisi genetica multipla per valutare

Dettagli

i principali markers tumorali

i principali markers tumorali Associazione Italiana Registri Tumori Registro Tumori di Reggio-Emilia ì Reggio Emilia, 3 dicembre 2007 i principali markers tumorali Stefano Ferretti Registro Tumori della Provincia di Ferrara Razionale

Dettagli

TERAPIE TARGET IN ONCOLOGIA Bioetica e sostenibilità delle cure

TERAPIE TARGET IN ONCOLOGIA Bioetica e sostenibilità delle cure TERAPIE TARGET IN ONCOLOGIA Bioetica e sostenibilità delle cure Dr. Roberto Benelli TERAPIE TARGET IN ONCOLOGIA Bioetica e sostenibilità delle cure Dr.ssa Maria Nincheri Kunz Terapie a bersaglio molecolare

Dettagli