UNIONE EUROPEA. Un area molto vasta di libero mercato, libera circolazione delle persone, dei lavoratori, delle aziende, delle merci e dei capitali.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIONE EUROPEA. Un area molto vasta di libero mercato, libera circolazione delle persone, dei lavoratori, delle aziende, delle merci e dei capitali."

Transcript

1 UNIONE EUROPEA Un area molto vasta di libero mercato, libera circolazione delle persone, dei lavoratori, delle aziende, delle merci e dei capitali. 1

2 2

3 SVIZZERA: UNICO CONFINE RIMASTO IN EUROPA LA SVIZZERA 3

4 RISCHIO ISOLAMENTO PER EVITARE IL RISCHIO DI ISOLAMENTO LA SVIZZERA HA SOTTOSCRITTO CON L UNIONE EUROPEA GLI ACCORDI BILATERALI 4

5 ACCORDI BILATERALI TRA SVIZZERA E UNIONE EUROPEA ACCORDI BILATERALI I: 1999 Sette accordi. Il principale: LIBERA CIRCOLAZIONE DELLE PERSONE ACCORDI BILATERALI II:

6 TAPPE LIBERA CIRCOLAZIONE PERSONE VECCHI STATI A magg. MEMBRI U.E. B magg. C NUOVI STATI MEMBRI U.E. D C A B C PRIORITA' LAVORATORI INDIGENI, CONTROLLO CONDIZIONI SALARIALI E LAVORO 5 ANNI DI CONTINGENTI CLAUSOLA PROTEZIONE SPECIALE SVIZZERA, SE AUMENTO ECCEZIONALE IMMIGRAZIONE D PRIORITA' LAVORATORI INDIGENI, CONTROLLO CONDIZIONI SALARIO E LAVORO, CONTINGENTI 6

7 LE NOVITA DA GIUGNO 2004 Le persone che esercitano un attività lavorativa (siano essi dipendenti o autonomi), hanno diritto alla libera circolazione, in Svizzera e in Italia o altri paesi europei 7

8 Frontaliero dipendente rilascio 5 anni di permesso, con contratto di lavoro della durata di almeno un anno rientro settimanale al domicilio nella zona di frontiera mobilità professionale: entro le zone di frontiera svizzere procedura: domanda presentata all Ufficio regionale degli stranieri competenti (URS), prima dell inizio dell attività 8

9 LAVORO INDIPENDENTE Chi sono i lavoratori indipendenti? I titolari o i soci di un impresa che intendono prestare il proprio lavoro in Svizzera per un periodo determinato di tempo Il cittadino italiano che desideri stabilirsi in Svizzera per esercitarvi un attività indipendente, riceve una carta di soggiorno della durata di almeno cinque anni. 9

10 LAVORATORI AUTONOMI FRONTALIERI Sono i lavoratori che esercitano un attività indipendente sul territorio di un altro paese e ritornano al luogo del proprio domicilio di norma ogni giorno o almeno una volta alla settimana. non hanno bisogno di una carta di soggiorno 10

11 PRESTAZIONE DI SERVIZI Un prestatore di servizi, comprese le società, gode del diritto di fornire sul territorio dell altro paese un servizio per un attività di durata non superiore a 90 giorni di lavoro effettivo per anno civile. 11

12 Fino a 90 giorni per anno civile non vige l obbligo del permesso, ma solo la notifica all UMOE 12

13 NOTIFICA ALL UMOE: con registrazione on-line (http://www.imes.admin.ch), oppure via fax, oppure per posta, da far pervenire all autorità cantonale competente. PER LE AZIENDE NEI SEGUENTI SETTORI: EDILIZIA, INGEGNERIA E RAMI ACCESSORI EDILIZIA RISTORAZIONE E LAVORI DI PULIZIA IN AZIENDE O A DOMICILIO SERVIZIO DI SORVEGLIANZA E SICUREZZA la notifica deve avvenire prima dell inizio del lavoro a partire dall 8 giorno per consulenti aziendali, analisti economici, controller o informatici,ecc. 13

14 LAVORATORI DISTACCATI IN SVIZZERA Chi sono i lavoratori dipendenti distaccati? Sono i lavoratori che vengono distaccati in Svizzera da una ditta con sede nell Unione Europea nel contesto di un rapporto di subordinazione al fine di fornire una prestazione di servizio (esecuzione di mandati o di contratti d appalto). 14

15 LAVORATORI DISTACCATI IN SVIZZERA Per i lavoratori distaccati la notifica deve avvenire al più tardi una settimana prima del previsto inizio dei lavori in Svizzera se in casi urgenti (riparazioni, infortuni, catastrofi naturali, ecc.) non è possibile osservare il termine di una settimana, la notifica deve comunque avvenire prima dell inizio dell attività 15

16 SUCCURSALE IN SVIZZERA Utile quando si superano i 90 giorni Ogni società estera può costituire in Svizzera una succursale, che deve richiedere l'iscrizione al Registro di commercio della propria ragione sociale Gli organi sociali sono quelli della società estera, ma il responsabile della gestione deve essere domiciliato in Svizzera. 16

17 VINCOLO SOCIALE garantire le stesse condizioni di vita, di occupazione e di lavoro di cui godono i cittadini nazionali 17

18 SVIZZERA: MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO Timore dumping sociale: Norme svizzere su salario e condizioni lavoro si applicano a stranieri che operano in Svizzera. Controlli (commissione tripartita, commissioni paritetiche, ispettorato lavoro) Severe sanzioni per inadempienze. 18

19 PSEUDO INDIPENDENTI Lavoratori indipendenti: non ricevono stipendio, ma fatturano il proprio lavoro Timore di abusi Richiesto fornire prova del proprio status di indipendenti A causa di pochi furbi si penalizzano veri indipendenti: esempio LEVABOLLI 19

20 DUBBI E DOMANDE Fornisco servizi in Svizzera per un massimo di 90 giorni lavorativi all anno. Mi serve un permesso di dimora? I prestatori di servizio possono soggiornare in Svizzera senza permesso durante tre mesi per anno civile. Esiste obbligo di notifica preliminare per chi opera oltre otto giorni per anno civile. Per attività settori edilizia e genio civile, alberghiera e ristorazione, pulizia, sorveglianza e sicurezza, obbligo di notifica dal primo giorno dell impiego indipendentemente dalla durata dello stesso. Per prestazioni superiori a 90 giorni, le competenti autorità decidono liberamente circa il rilascio del permesso. Queste prestazioni sottostanno all esame delle condizioni dal profilo del mercato del lavoro (priorità degli indigeni, controllo delle condizioni salariali e lavorative) nonché ai contingenti. (fonte Ufficio federale dell immigrazione, dell integrazione e dell emigrazione) 20

21 OPPORTUNITA O MINACCIA? GLI SVIZZERI SONO DIVISI SULLA RISPOSTA IN TICINO PREVALE IL TIMORE MOLTO DIPENDE ANCHE DA COME NOI ARTIGIANI DELLE AREE DI FRONTIERA GESTIREMO QUESTA FASE DI TRANSIZIONE VALORIZZARE COLLOCAZIONE STRATEGICA DELL INSUBRIA IN EUROPA 21

22 INSUBRIA: CUORE EUROPA PRODUTTIVA L intensità di attività economica di una zona geografica può essere stimata guardando le mappe di luminosità notturna della terra vista da satellite 22

23 Considerando lo sviluppo dei nuovi Paesi UE, l area economicame nte più dinamica dell Europa ha il cuore nell Insubria 23

24 VALORIZZARE LE OPPORTUNITA PUNTIAMO SUL RECIPROCO INTERESSE ALLA COLLABORAZIONE NON VOGLIAMO INVADERE IL TICINO, RAFFORZIAMO L INTEGRAZIONE ECONOMICA TRANSFRONTALIERA PER COMPETERE MEGLIO NEL MERCATO GLOBALE, PER PRIMEGGIARE IN EUROPA 24

25 PER ARTIGIANI AREA DI CONFINE NUOVE REGOLE ACCORDI BILATERALI NON UN OCCASIONE PER RUBARE LAVORO A ARTIGIANI E PICCOLE IMPRESE DEL TICINO, MA GRANDE OPPORTUNITA CREARE ALLEANZE PER FARE CRESCERE LE NOSTRE QUOTE DI MERCATO IN SVIZZERA, NON SOLO IN TICINO, IN LOMBARDIA E IN ITALIA IN EUROPA 25

26 PROGETTO P.L.A.T. PROMOZIONE LAVORO ARTIGIANO TRANSFRONTALIERO La congiuntura economica resta difficile. Utile reagire ricercando nuovi spazi di mercato. La vicina Svizzera rappresenta un possibile importante nuovo mercato di sbocco per le attività di molte aziende artigiane di Varese. 26

27 Gli accordi bilaterali offrono al tempo stesso alle imprese ticinesi la medesima possibilità d accesso al mercato italiano. Tale accesso può essere facilitato attraverso la ricerca di collaborazioni con imprese italiane. 27

28 Le imprese artigiane di Varese potrebbero cogliere anche questa opportunità per stabilire rapporti di collaborazione con possibili partner ticinesi. 28

29 SVIZZERA: SINONIMO DI AFFIDABILITA ESEMPIO DI UTILIZZO CON SUCCESSO DELL IMMAGINE DI AFFIDABILITA DI PRODOTTI E AZIENDE SVIZZERE PRODOTTO ITALIANO, REALIZZATO A PADOVA, MA COMMERCIALIZZATO CON MARCHIO SVIZZERO GRAZIE AL DEPOSITO DEL BREVETTO A BERNA 29

30 GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO P.LA.T. Protocolli di qualità tra C.N.A. e singole associazioni imprenditoriali del Ticino Rete di rapporti tra imprese artigiane di Como e Varese e imprese ticinesi Iniziative di promozione e diffusione in Ticino e in Lombardia 30

31 UN SITO UTILE SIA PER LE AZIENDE ARTIGIANE DI VARESE E COMO, CHE PER QUELLE DEL TICINO PER FARSI CONOSCERE PER RICERCARE DELLE COLLABORAZIONI PER CONOSCERE LE REGOLE DEL LAVORO IN SVIZZERA E IN ITALIA 31

32 CHE COSA NON CAMBIA la Svizzera continua a non essere membro dell Unione Europea pertanto: alla dogana continueranno ad essere effettuati controlli sulle persone e sulle merci; sulle merci che vengono trasportate dall UE in Svizzera e viceversa continuerà ad essere applicata l IVA; l euro non sarà la moneta ufficiale Svizzera. 32

33 ASPETTI FISCALI In Svizzera vige l IVA. E riscossa ad ogni fase di produzione e distribuzione nonché sull importazione di beni, sulle prestazioni di servizi effettuate in Svizzera e sulle prestazioni di servizi rese da imprese con sede all estero. E assoggettato all imposta chiunque svolga attività indipendente, commerciale o professionale, nella misura in cui la fornitura di beni e/o prestazioni di servizi effettuate sul territorio svizzero superi complessivamente franchi annui. Sono inoltre soggetti ad IVA tutte le importazioni di beni così come le prestazioni di servizi resi da soggetti esteri (italiani per esempio) nei confronti di soggetti committenti svizzeri qualora l importo superi i franchi per anno. Vedi sito P.L.A.T. <www.progettoplat.com> 33

Accordi bilaterali Unione Europea Svizzera: un opportunità nel cuore dell Europa. Lugano, 4 giugno 2007

Accordi bilaterali Unione Europea Svizzera: un opportunità nel cuore dell Europa. Lugano, 4 giugno 2007 Accordi bilaterali Unione Europea Svizzera: un opportunità nel cuore dell Europa Lugano, 4 giugno 2007 Obiettivo degli Accordi bilaterali: diminuire l isolamento della Svizzera Gli Accordi bilaterali sono

Dettagli

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce dell accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce dell accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce dell accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone a cura di: Camera di Commercio di Como, Sviluppo Impresa, Confartigianato Imprese Como, Ance

Dettagli

Informazioni utili per il soggiorno in Svizzera

Informazioni utili per il soggiorno in Svizzera Informazioni utili per il soggiorno in Svizzera CH-4501 Soletta Dornacherstrasse 28A Casella postale 246 Telefono 032 346 18 18 Telefax 032 346 18 02 info@ch-go.ch www.ch-go.ch Indice Introduzione... 3

Dettagli

142.203 Ordinanza. Sezione 1: Oggetto e campo d applicazione

142.203 Ordinanza. Sezione 1: Oggetto e campo d applicazione Ordinanza concernente l introduzione graduale della libera circolazione delle persone tra la Confederazione Svizzera e l Unione europea 1 e i suoi Stati membri nonché gli Stati membri dell Associazione

Dettagli

Tuttavia, le direttive federali non vietano che le notifiche siano effettuate con procedure diverse rispetto a quella online.

Tuttavia, le direttive federali non vietano che le notifiche siano effettuate con procedure diverse rispetto a quella online. Discorso pronunciato dal Consigliere di Stato Michele Barra in occasione della Conferenza stampa Padroncini e distaccati, una situazione da correggere 26 luglio 2013 Fa stato il discorso orale Pagina 1

Dettagli

FISCALE Per Titolare/Responsabile Amministrativo LE NUOVE REGOLE PER LAVORARE IN CANTON TICINO DOPO L ENTRATA IN VIGORE DELLA LIA

FISCALE Per Titolare/Responsabile Amministrativo LE NUOVE REGOLE PER LAVORARE IN CANTON TICINO DOPO L ENTRATA IN VIGORE DELLA LIA (SB/sb) FISCALE Per Titolare/Responsabile Amministrativo LE NUOVE REGOLE PER LAVORARE IN CANTON TICINO DOPO L ENTRATA IN VIGORE DELLA LIA Lo scorso 20 gennaio 2016 gli organi cantonali ticinesi hanno deliberato

Dettagli

Revisione della Legge sulle commesse pubbliche Consultazione

Revisione della Legge sulle commesse pubbliche Consultazione Revisione della Legge sulle commesse pubbliche Consultazione Conferenza stampa venerdì 17 ottobre 2014, ore 15.00 Bellinzona Repubblica e Cantone Ticino Consiglio di Stato Il contesto normativo Il margine

Dettagli

Libera circolazione delle persone

Libera circolazione delle persone Libera circolazione delle persone Giugno 2014 L Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALC) concede agli Svizzeri e ai cittadini degli Stati membri dell Unione europea (UE) il diritto di scegliere

Dettagli

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce dell accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone 1. a cura di:

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce dell accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone 1. a cura di: LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce dell accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone 1 a cura di: Camera di Commercio di Como e Sviluppo Impresa in collaborazione con: Confartigianato

Dettagli

Secondo scambio di note tra la Svizzera e il Principato del Liechtenstein sulla regolamentazione della circolazione delle persone tra i due Stati

Secondo scambio di note tra la Svizzera e il Principato del Liechtenstein sulla regolamentazione della circolazione delle persone tra i due Stati Quellenweg 15 3003 Berna-Wabern Telefono +41 (0)31 325 95 11 Telefax +41 (0)31 325 96 51 www.imes.admin.ch Circolare Alle : Autorità competenti in materia di stranieri dei Cantoni, del Principato del Liechtenstein

Dettagli

Accordo sulla libera circolazione delle persone Nuova legge sugli stranieri Tassazione basata sul dispendio

Accordo sulla libera circolazione delle persone Nuova legge sugli stranieri Tassazione basata sul dispendio Accordo sulla libera circolazione delle persone Nuova legge sugli stranieri Tassazione basata sul dispendio Avv. Sharon Guggiari conferenza per il circolo dei giuristi di Lugano 14 maggio 2008 Introduzione

Dettagli

823.20 Legge federale concernente condizioni lavorative e salariali minime per lavoratori distaccati in Svizzera e misure collaterali

823.20 Legge federale concernente condizioni lavorative e salariali minime per lavoratori distaccati in Svizzera e misure collaterali Legge federale concernente condizioni lavorative e salariali minime per lavoratori distaccati in Svizzera e misure collaterali (Legge federale sui lavoratori distaccati in Svizzera) dell 8 ottobre 1999

Dettagli

VADEMECUM: LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1

VADEMECUM: LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1 VADEMECUM: LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1 a cura del Tavolo Permanente della Camera di Commercio di Como: Euro Info Centre, Confartigianato

Dettagli

LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1

LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1 LE REGOLE PER LAVORARE IN ITALIA alla luce degli Accordi Bilaterali tra la Svizzera e l Unione Europea 1 a cura del Tavolo Permanente della Comunità di Lavoro Regio Insubric, della Camera di Commercio

Dettagli

DIRITTO DI SOGGIORNO - RILASCIO DEL PERMESSO

DIRITTO DI SOGGIORNO - RILASCIO DEL PERMESSO DIRITTO DI SOGGIORNO - RILASCIO DEL PERMESSO Chi intende assumere un impiego in Svizzera o in Italia, può inoltrare una domanda di permesso di dimora solo se dimostra che un datore di lavoro è disposto

Dettagli

Ingresso e soggiorno in Europa

Ingresso e soggiorno in Europa Ingresso e soggiorno in Europa CH-4501 Soletta Dornacherstrasse 28A Casella postale 246 Telefono 032 346 18 18 Telefax 032 346 18 02 info@ch-go.ch www.ch-go.ch Indice Introduzione... 3 1. Entrata in Europa...

Dettagli

Il nuovo sistema di retribuzione CCNL dal 2012

Il nuovo sistema di retribuzione CCNL dal 2012 Il nuovo sistema di retribuzione CCNL dal 2012 Stato al settembre 2011 Indice Introduzione 1 I Applicabilità / entrata in vigore 2 II Salari minimi 2012 3 In generale 3 Tavola sinottica dei salari minimi

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

Ai : - Servizi cantonali di migrazione. - Autorità cantonali preposte al mercato del lavoro

Ai : - Servizi cantonali di migrazione. - Autorità cantonali preposte al mercato del lavoro Dipartimento federale dell'economia DFE Segreteria di Stato dell'economia SECO Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale della migrazione UFM CH-3003 Berna, SECO-UFM Ai : - Servizi

Dettagli

IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO Regolamento della legge di applicazione alla legislazione federale in materia di persone straniere dell 8 giugno 1998 concernente i cittadini CE-AELS e i cittadini di stati terzi beneficiari dell accordo

Dettagli

Cittadine e cittadini dell UE in Svizzera

Cittadine e cittadini dell UE in Svizzera Informazioni sulla libera circolazione delle persone Cittadine e cittadini dell UE in Svizzera Informazioni sulla libera circolazione delle persone 1 Cittadine e cittadini dell UE in Svizzera Impressum

Dettagli

FAQ Legge sul collocamento (LC)

FAQ Legge sul collocamento (LC) Berna, 1 marzo 2012 FAQ Legge sul collocamento (LC) N. Domanda Risposta 1. Qual è la differenza fra il collocamento privato e la fornitura di personale a prestito? Collocamento privato È considerato collocatore

Dettagli

Direttiva concernente la «procedura di verifica dell attività lucrativa indipendente di prestatori di servizi stranieri»

Direttiva concernente la «procedura di verifica dell attività lucrativa indipendente di prestatori di servizi stranieri» Dipartimento federale dell economia DFE Segreteria di Stato dell economia SECO Libera circolazione delle persone e Relazioni di lavoro Contratti collettivi e Sorveglianza del mercato di lavoro Direttiva

Dettagli

Il Consiglio federale

Il Consiglio federale Il Consiglio federale 16 ottobre 2015 Richiesta del Cantone Ticino. Situazione iniziale e prospettiva di sviluppo Rapporto del Consiglio federale in adempimento al postulato 15.3012 del 23 febbraio 2015

Dettagli

Libera circolazione delle persone Svizzera UE. Riconduzione dell Accordo dopo il 2009 ed estensione alla Bulgaria e alla Romania

Libera circolazione delle persone Svizzera UE. Riconduzione dell Accordo dopo il 2009 ed estensione alla Bulgaria e alla Romania Libera circolazione delle persone Svizzera UE Riconduzione dell Accordo dopo il 2009 ed estensione alla Bulgaria e alla Romania Edito da Ufficio federale della migrazione UFM Quellenweg 6 CH-3003 Berna-Wabern

Dettagli

Attività di volontariato per i disoccupati Manuale ad uso degli uffici di collocamento e delle organizzazioni di volontariato

Attività di volontariato per i disoccupati Manuale ad uso degli uffici di collocamento e delle organizzazioni di volontariato Attività di volontariato per i disoccupati Manuale ad uso degli uffici di collocamento e delle organizzazioni di volontariato Stranieri e volontariato Beneficiari del sostegno sociale e volontariato Beneficiari

Dettagli

Guida Italia -Svizzera alle attività transfrontaliere

Guida Italia -Svizzera alle attività transfrontaliere Guida Italia -Svizzera alle attività transfrontaliere Premessa Nel contesto di un auspicata crescita dell integrazione transfrontaliera la presente Guida è stata concepita con il preciso intento di offrire

Dettagli

Gli oneri ed adempimenti legali per le aziende estere che vogliono operare nel territorio elevetico. Vicenza - 25.05.15

Gli oneri ed adempimenti legali per le aziende estere che vogliono operare nel territorio elevetico. Vicenza - 25.05.15 Gli oneri ed adempimenti legali per le aziende estere che vogliono operare nel territorio elevetico Vicenza - 25.05.15 1. La Svizzera ed il sistema federale differenze territoriali e settoriali 2. Distinzione

Dettagli

Ordinanza sul collocamento e il personale a prestito

Ordinanza sul collocamento e il personale a prestito Ordinanza sul collocamento e il personale a prestito (Ordinanza sul collocamento; OC) 823.111 del 16 gennaio 1991 (Stato 10 gennaio 2006) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 41 capoverso 1

Dettagli

Il distacco dei lavoratori italiani in Svizzera

Il distacco dei lavoratori italiani in Svizzera Il distacco dei lavoratori italiani in Svizzera Oggetto L operazione di distacco di cui intendiamo occuparci in questo elaborato è il provvedimento organizzativo che si attua allorquando un datore di lavoro

Dettagli

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 20.2.2012

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 20.2.2012 S. 1 Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 20.2.2012 Nuovo nell edizione dal 20.02.2012 Campo d applicazione Chi è soggetto al CCL Personale a prestito e chi no? Tutti i membri di

Dettagli

Informazione importante riguardante la costruzione di stand fieristici

Informazione importante riguardante la costruzione di stand fieristici Informazione importante riguardante la costruzione di stand fieristici Condizioni minime salariali e lavorative per i costruttori di stand fieristici In conformità alla legge sui lavoratori distaccati

Dettagli

PO di cooperazione transfrontaliera Italia- Svizzera 2014-2020 Allegato al PC

PO di cooperazione transfrontaliera Italia- Svizzera 2014-2020 Allegato al PC PO di cooperazione transfrontaliera Italia- Svizzera 2014-2020 Allegato al PC 2014+ SEZIONE 1 1.1 Strategia per il contributo del programma di cooperazione alla strategia dell Unione per una crescita intelligente,

Dettagli

Ordinanza sull ammissione, il soggiorno e l attività lucrativa

Ordinanza sull ammissione, il soggiorno e l attività lucrativa Ordinanza sull ammissione, il soggiorno e l attività lucrativa (OASA) 142.201 del 24 ottobre 2007 (Stato 15 ottobre 2015) Il Consiglio federale svizzero, vista la legge federale del 16 dicembre 2005 1

Dettagli

Cassa di compensazione Swissmem. Foglio informativo affari internazionali

Cassa di compensazione Swissmem. Foglio informativo affari internazionali Cassa di compensazione Swissmem Foglio informativo affari internazionali Foglio informativo affari internazionali Al giorno d oggi, l attività lucrativa transfrontaliera fa parte della vita professionale

Dettagli

Ordinanza sul collocamento e il personale a prestito

Ordinanza sul collocamento e il personale a prestito Ordinanza sul collocamento e il personale a prestito (Ordinanza sul collocamento; OC) 823.111 del 16 gennaio 1991 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 41 capoverso 1

Dettagli

Istruzioni di compilazione

Istruzioni di compilazione Modulo LS2 : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi degli articoli 26 e 9 T.U. Immigrazione

Dettagli

Commissione federale delle poste PostCom. Guida destinata ai fornitori di servizi postali soggetti all obbligo di notifica

Commissione federale delle poste PostCom. Guida destinata ai fornitori di servizi postali soggetti all obbligo di notifica Commissione federale delle poste PostCom Guida destinata ai fornitori di servizi postali soggetti all obbligo di notifica Ultimo aggiornamento: 26 novembre 2013 1 INDICE I. Osservazioni generali 1. Panoramica

Dettagli

Lavori di costruzione di aziende svizzere in Germania

Lavori di costruzione di aziende svizzere in Germania Lavori di costruzione di aziende svizzere in Germania Permesso di lavoro Se la durata dell attività è inferiore ai 90 giorni per anno civile, i cittadini svizzeri non necessitano di un permesso di lavoro.

Dettagli

Schweizerische Eidgenossenschaft Confédération suisse. Confédération suisse Confederazione Svizzera. Confederazione Svizzera Confederaziun svizra

Schweizerische Eidgenossenschaft Confédération suisse. Confédération suisse Confederazione Svizzera. Confederazione Svizzera Confederaziun svizra Schweizerische Eidgenossenschaft Schweizerische Eidgenossenschaft Confédération suisse Confédération suisse Confederazione Svizzera Confederazione Svizzera Confederaziun svizra Confederaziun svizra Dipartimento

Dettagli

VADEMECUM PER LE IMPRESE SVIZZERE CHE INTENDONO SVOLGERE ATTIVITA IN ITALIA

VADEMECUM PER LE IMPRESE SVIZZERE CHE INTENDONO SVOLGERE ATTIVITA IN ITALIA VADEMECUM PER LE IMPRESE SVIZZERE CHE INTENDONO SVOLGERE ATTIVITA IN ITALIA 1. PREMESSA Vademecum Versione RV_01_10/03/09 1.1 Generalità Il presente vademecum intende supportare le aziende svizzere che

Dettagli

Atti Parlamentari - 1 - Camera dei Deputati XVI LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI

Atti Parlamentari - 1 - Camera dei Deputati XVI LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI Atti Parlamentari - 1 - Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato NARDUCCI Modifica agli articoli 1, 2, 3 e 4 della legge 5 giugno 1997, n. 147, concernente la

Dettagli

rapporto d attività 1 gennaio 2013-31 dicembre 2013

rapporto d attività 1 gennaio 2013-31 dicembre 2013 rapporto d attività 1 gennaio 2013-31 dicembre 2013 LR/at gennaio 2014 RAPPORTO D ATTIVITÀ 1. Attività 1.1 Riunioni CT 1.2 Decisioni e date significative per l attività svolta nel 2013 1.3 Aggiornamento

Dettagli

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce del nuovo accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce del nuovo accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce del nuovo accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone a cura di: Camera di Commercio di Como, Euro Info Centre, Confartigianato Imprese Como,

Dettagli

Criminalità transfrontaliera. Piano sicurezza transfrontaliera per Expo 2015. Rapporto in adempimento del postulato Romano 14.3324

Criminalità transfrontaliera. Piano sicurezza transfrontaliera per Expo 2015. Rapporto in adempimento del postulato Romano 14.3324 Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di polizia fedpol 22 aprile 2015 Criminalità transfrontaliera. Piano sicurezza transfrontaliera per Expo 2015 Rapporto in adempimento

Dettagli

AL LAVORO FRONTALIERO

AL LAVORO FRONTALIERO LINEE GUIDA AL LAVORO FRONTALIERO provincia di sondrio 1 il Presidente MASSIMO SERTORI l Assessore delegato SILVANA SNIDER Nel secondo dopoguerra, il consistente sviluppo economico della Svizzera, non

Dettagli

Benvenuti! INCONTRO REGIONALE SETTEMBRE 2015

Benvenuti! INCONTRO REGIONALE SETTEMBRE 2015 Benvenuti! INCONTRO REGIONALE SETTEMBRE 2015 Programma La situazione generale Cooperazione swissstaffing-jobchannel Il nuovo CCL 2016-2018 Visita tempcontrol La situazione generale Congiuntura Franco forte

Dettagli

Un approccio sistemico al distretto ticinese di servizi finanziari

Un approccio sistemico al distretto ticinese di servizi finanziari Banche: struttura ed evoluzione Un approccio sistemico al distretto ticinese di servizi finanziari foto Ti-Press / Davide Agosta René Chopard, Centro di Studi Bancari Alcuni elementi introduttivi Metodologia,

Dettagli

Approfondimento su Schengen

Approfondimento su Schengen Approfondimento su Schengen INFORMAZIONI SUL DIRITTO COMUNITARIO INTRODUZIONE Le disposizioni dell accordo di Schengen prevedono l abolizione dei controlli alle frontiere interne degli Stati membri facenti

Dettagli

O-lavNews. Nr. 14. Newsletter dell Osservatorio del Mercato del Lavoro. Settembre 2012. Introduzione

O-lavNews. Nr. 14. Newsletter dell Osservatorio del Mercato del Lavoro. Settembre 2012. Introduzione Nr. 14 Settembre 2012 O-lavNews Newsletter dell Osservatorio del Mercato del Lavoro INDICE Introduzione 1 Il contesto Dinamica economica 2 Quadro strutturale 2 Indicatori del mercato del lavoro 3 Riflessioni

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

dossier politica Bilaterali II: lotta contro la frode Significativo miglioramento della collaborazione con l'ue

dossier politica Bilaterali II: lotta contro la frode Significativo miglioramento della collaborazione con l'ue Bilaterali II: lotta contro la frode Significativo miglioramento della collaborazione con l'ue 29 ottobre 2003 Numero 20/2 dossier politica economiesuisse Federazione delle imprese svizzere Verband der

Dettagli

S. 1. Domande frequenti sul CCL Personale a prestito. Versione del 31.01.2014. Nuovo nella versione del 31.01.2014. Indice

S. 1. Domande frequenti sul CCL Personale a prestito. Versione del 31.01.2014. Nuovo nella versione del 31.01.2014. Indice S. 1 Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 31.01.2014 Nuovo nella versione del 31.01.2014 Indice 1 Campo d applicazione... 4 1.1 Chi è soggetto al CCL Personale a prestito e chi no?...

Dettagli

6. Visto, permesso di soggiorno e di lavoro.

6. Visto, permesso di soggiorno e di lavoro. 6. Visto, permesso di soggiorno e di lavoro. La Svizzera deve il proprio benessere non da ultimo all immigrazione di lavoratori stranieri, che arricchiscono il Paese non solo dal punto di vista economico,

Dettagli

Svolge un attività indipendente? Consigli per accertare lo stato di indipendente

Svolge un attività indipendente? Consigli per accertare lo stato di indipendente Svolge un attività indipendente? Consigli per accertare lo stato di indipendente Non è sempre facile riconoscere a prima vista un attività indipendente Ha intenzione di mettersi in proprio? Assegna dei

Dettagli

L eccesso nuoce! Perciò il 9 febbraio 2014. www.immigrazione-di-massa.ch

L eccesso nuoce! Perciò il 9 febbraio 2014. www.immigrazione-di-massa.ch L eccesso nuoce! Perciò il 9 febbraio 2014 www.immigrazione-di-massa.ch Immigrazione sì, ma Sprovvista di materie prime, la Svizzera deve la sua prosperità alla creatività dei suoi abitanti. La manodopera

Dettagli

Traduzione 1 Intesa in materia di sicurezza sociale tra la Confederazione Svizzera e il Quebec

Traduzione 1 Intesa in materia di sicurezza sociale tra la Confederazione Svizzera e il Quebec Traduzione 1 Intesa in materia di sicurezza sociale tra la Confederazione Svizzera e il Quebec 0.831.109.232.2 Conclusa il 25 febbraio 1994 Approvata dall Assemblea federale il 14 marzo 1995 2 Entrata

Dettagli

Capitolo 1. Lavoro autonomo, attività d impresa: alcune nozioni fondamentali

Capitolo 1. Lavoro autonomo, attività d impresa: alcune nozioni fondamentali Capitolo 1 Lavoro autonomo, attività d impresa: alcune nozioni fondamentali Il termine imprenditore esprime un concetto economico prima ancora che giuridico. L imprenditore è, infatti, colui che si pone

Dettagli

Profilo della formazione in psicologia applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali

Profilo della formazione in psicologia applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali 4.3.3.1.3. Profilo della formazione in psicologia applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali (SUP-PA) del 10 giugno 1999 1. Statuto La formazione in psicologia applicata di livello SUP

Dettagli

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i dipendenti Edizione 2015 Indice Introduzione...3 Cambiamento di impiego...4 Disoccupazione...6 Congedo non pagato, perfezionamento professionale, soggiorni linguistici,

Dettagli

Ordinanza del DDPS sull equipaggiamento personale dei militari

Ordinanza del DDPS sull equipaggiamento personale dei militari Ordinanza del DDPS sull equipaggiamento personale dei militari (OEPM-DDPS) 514.101 del 9 dicembre 2003 (Stato 1 gennaio 2010) Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e

Dettagli

0.142.114.189. Traduzione 1. (Stato 8 giugno 1995)

0.142.114.189. Traduzione 1. (Stato 8 giugno 1995) Traduzione 1 0.142.114.189 Convenzione tra il Consiglio federale svizzero e il Governo della Repubblica di Ungheria concernente la riaccettazione e la consegna di persone al confine nazionale Conclusa

Dettagli

Ati. Il Consiglio di Stato. 2334 cl 2 3 giugno 2015. Repubblica e Cantone Ticino

Ati. Il Consiglio di Stato. 2334 cl 2 3 giugno 2015. Repubblica e Cantone Ticino numero Bellinzona 2334 cl 2 3 giugno 2015 Repubblica e Cantone Ticino Il Consiglio di Stato Conferenza dei Governi cantonali - Presidente Jean-Michel Cina - Segretaria generale Sandra Maissen Casella postale

Dettagli

Istruzioni di compilazione

Istruzioni di compilazione Modulo Z : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 26 T.U. Immigrazione e art.

Dettagli

Libera circolazione delle persone: consultazione sull adeguamento delle misure di accompagnamento

Libera circolazione delle persone: consultazione sull adeguamento delle misure di accompagnamento Segreteria di Stato dell'economia SECO Libera circolazione delle persone: consultazione sull adeguamento delle misure di accompagnamento Berna, 23.09.2011 - Il 23 settembre 2011 il Consiglio federale ha

Dettagli

Accordo concernente i pagamenti tra la Svizzera e l Egitto

Accordo concernente i pagamenti tra la Svizzera e l Egitto Traduzione 1 Accordo concernente i pagamenti tra la Svizzera e l Egitto 0.946.293.212 Firmato al Cairo il 6 aprile 1950 Entrato in vigore il 1 o aprile 1950 1. Per assicurare il regolamento dei pagamenti

Dettagli

ATTENZIONE. Allo Sportello Unico per l Immigrazione competente

ATTENZIONE. Allo Sportello Unico per l Immigrazione competente Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 39, comma 9, del DPR. n. 39499 e successive

Dettagli

Un opuscolo per i disoccupati Indennità per insolvenza

Un opuscolo per i disoccupati Indennità per insolvenza Dipartimento federale dell'economia DFE Edizione 2011 Un opuscolo per i disoccupati Indennità per insolvenza 2 OSSERVAZIONI Il presente opuscolo si basa sulle disposizioni della legge sull'assicurazione

Dettagli

NOTA STUDIO CONFESERCENTI

NOTA STUDIO CONFESERCENTI Ufficio Stampa NOTA STUDIO CONFESERCENTI IMPRESE, STUDIO CONFESERCENTI: GLI IMMIGRATI RESISTONO MEGLIO ALLA CRISI: NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2012 LE IMPRESE INDIVIDUALI CON TITOLARI EXTRA UE CRESCONO DI

Dettagli

Ordinanza sulle prestazioni di sicurezza private fornite all estero

Ordinanza sulle prestazioni di sicurezza private fornite all estero Ordinanza sulle prestazioni di sicurezza private fornite all estero (OPSP) del Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 17 e 38 della legge federale del 27 settembre 2013 1 sulle prestazioni

Dettagli

Legge federale sull adeguamento delle misure collaterali alla libera circolazione delle persone

Legge federale sull adeguamento delle misure collaterali alla libera circolazione delle persone Dipartimento federale dell'economia DFE Segretaria di Stato dell'economia SECO Direzione del lavoro Legge federale sull adeguamento delle misure collaterali alla libera circolazione delle persone Rapporto

Dettagli

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 22.10.2015

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 22.10.2015 Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 22.10.2015 Nuovo nella versione del 22.10.2015 Indice 1 Campo d applicazione... 4 1.1 Chi è soggetto al CCL Personale a prestito e chi no?...

Dettagli

Repubblica e Cantone Ticino. Preventivo. Consiglio di Stato

Repubblica e Cantone Ticino. Preventivo. Consiglio di Stato Repubblica e Cantone Ticino Preventivo Consiglio di Stato 2014 Pagina 18 10 GRAN CONSIGLIO 3 SPESE CORRENTI 4,974,410 4,830,730 5,199,922.10 300003 ONORARI E INDENNITA' AI MEMBRI DEL GRAN CONSIGLIO 2,000,000

Dettagli

Ordinanza sul collocamento e il personale a prestito

Ordinanza sul collocamento e il personale a prestito Ordinanza sul collocamento e il personale a prestito (Ordinanza sul collocamento; OC) 823.111 del 16 gennaio 1991 (Stato 1 gennaio 2014) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 41 capoverso 1

Dettagli

Accordo tra la Svizzera e la Spagna sul reclutamento di lavoratori spagnuoli e il loro impiego in Svizzera

Accordo tra la Svizzera e la Spagna sul reclutamento di lavoratori spagnuoli e il loro impiego in Svizzera Traduzione 1 Accordo tra la Svizzera e la Spagna sul reclutamento di lavoratori spagnuoli e il loro impiego in Svizzera 0.142.113.328 Conchiuso il 2 marzo 1961 Approvato dall Assemblea federale il 28 settembre

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione 05 Prezzi 983-1100 Indice dei prezzi alla produzione e all importazione Neuchâtel, 2011 Che cos è l indice dei prezzi alla produzione e all importazione? L indice dei prezzi alla produzione (IPP) misura

Dettagli

I rapporti di lavoro. Tamara Capradossi. capradossi@esplora.biz

I rapporti di lavoro. Tamara Capradossi. capradossi@esplora.biz I rapporti di lavoro Tamara Capradossi capradossi@esplora.biz TIPOLOGIE DEI RAPPORTI DI LAVORO LAVORO AUTONOMO (OCCASIONALE) LAVORO ACCESSORIO (VOUCHER) LAVORO PARASUBORDINATO (CO.CO.PRO., MINI CO.CO.CO,

Dettagli

Svizzera UE Libera circolazione delle persone. Salari, immigrazione, AVS/AI Domande e risposte

Svizzera UE Libera circolazione delle persone. Salari, immigrazione, AVS/AI Domande e risposte Svizzera UE Libera circolazione delle persone Salari, immigrazione, AVS/AI Domande e risposte Di cosa tratta questo opuscolo? Quanto sono importanti le relazioni tra la Svizzera e l UE? Le relazioni tra

Dettagli

2.01 Stato al 1 o gennaio 2013

2.01 Stato al 1 o gennaio 2013 2.01 Stato al 1 o gennaio 2013 Contributi paritetici all AVS, all AI e alle IPG Obbligo contributivo 1 Sono tenute a pagare i contributi sul proprio salario all AVS, all AI e alle IPG le persone che esercitano

Dettagli

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale STATUTO dell Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale - - Statuto dell Associazione per l applicazione paritetica,

Dettagli

Difendete i vostri interessi/

Difendete i vostri interessi/ Protezione giuridica per imprese Difendete i vostri interessi/ Le controversie giuridiche relative a richieste da parte di dipendenti, locatori, fornitori o clienti comportano per ogni impresa un rischio

Dettagli

credito privato Conveniente e trasparente

credito privato Conveniente e trasparente credito privato Conveniente e trasparente Sulle copie dei documenti d identità deve essere ben visibile quanto segue: cognome e nome data di nascita nazionalità e attinenza fotografia numero del documento

Dettagli

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce del nuovo accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce del nuovo accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce del nuovo accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone a cura di: Camera di Commercio di Como, Euro Info Centre, Confartigianato Imprese Como,

Dettagli

Votazione popolare del 21 maggio 2000. Spiegazioni del Consiglio federale. Accordi bilaterali con l UE

Votazione popolare del 21 maggio 2000. Spiegazioni del Consiglio federale. Accordi bilaterali con l UE Votazione popolare del 21 maggio 2000 Spiegazioni del Consiglio federale Accordi bilaterali con l UE 2 Accordi bilaterali tra la Svizzera e l Unione europea La domanda che figura sulla scheda è la seguente:

Dettagli

LA VIGOROSA PROGRESSIONE DEI NUOVI FRONTALIERI IN TICINO CHI SONO E DOVE TROVANO IMPIEGO?

LA VIGOROSA PROGRESSIONE DEI NUOVI FRONTALIERI IN TICINO CHI SONO E DOVE TROVANO IMPIEGO? Analisi LA VIGOROSA PROGRESSIONE DEI NUOVI FRONTALIERI IN TICINO CHI SONO E DOVE TROVANO IMPIEGO? Oscar Gonzalez Ufficio di statistica (Ustat) 45 I frontalieri sono sempre stati al centro del dibattito

Dettagli

05. Il sistema fiscale 06. Imposizione persone fisiche 07. Imposizione persone giuridiche 09. Imposizione persone giuridiche: altri aspetti 10.

05. Il sistema fiscale 06. Imposizione persone fisiche 07. Imposizione persone giuridiche 09. Imposizione persone giuridiche: altri aspetti 10. 05. Il sistema fiscale 06. Imposizione persone fisiche 07. Imposizione persone giuridiche 09. Imposizione persone giuridiche: altri aspetti 10. Altre imposte 11. Accordi bilaterali Svizzera UE I dati contenuti

Dettagli

GLATI Federazione Associazioni Artigiani Ticino

GLATI Federazione Associazioni Artigiani Ticino GLATI Federazione Associazioni Artigiani Ticino Artigiano è colui che produce con lavorazione per lo più a mano o con l ausilio di macchinari semplici La Federazione delle Associazioni di Artigiani del

Dettagli

Donatella Ferrari. Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI), Lugano

Donatella Ferrari. Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI), Lugano Donatella Ferrari Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI), Lugano 1 Art. 3 Federalismo Cost. Fed. I Cantoni sono sovrani per quanto la loro sovranità non sia limitata dalla Costituzione federale

Dettagli

Profilo della formazione in linguistica applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali

Profilo della formazione in linguistica applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali 4.3.3.1.2. Profilo della formazione in linguistica applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali (SUP-LA) del 10 giugno 1999 1. Statuto La formazione in linguistica applicata di livello

Dettagli

Le opportunità non hanno confini Programma Interreg Italia-Svizzera 2007-2013

Le opportunità non hanno confini Programma Interreg Italia-Svizzera 2007-2013 Le opportunità non hanno confini Programma Interreg Italia-Svizzera 2007-2013 Risorse Comuni Milano, 25 novembre 2010 Matteo Oleggini segretariato@coreti.ch 1 La politica regionale svizzera (NPR) Migliorare

Dettagli

Sito WEB: www.liceopascoli.it E-Mail : info@ liceopascoli.it Codice ministeriale: FIPM02000L Codice fiscale 80020170488. Regolamento Albo Fornitori

Sito WEB: www.liceopascoli.it E-Mail : info@ liceopascoli.it Codice ministeriale: FIPM02000L Codice fiscale 80020170488. Regolamento Albo Fornitori LICEO STATALE Giovanni Pascoli Sede: Viale Don Minzoni, 58 50129 FIRENZE Tel. 055/572370 Fax 055/589734 Succursale: via A. Cocchi, 15 50131 FIRENZE Tel. 055/5088108 Fax 055/578016 Succursale: via Nicolodi,

Dettagli

Ordinanza sulla diffusione della formazione svizzera all estero

Ordinanza sulla diffusione della formazione svizzera all estero Ordinanza sulla diffusione della formazione svizzera all estero (Ordinanza sulle scuole svizzere all estero, OSSE) 418.01 del 28 novembre 2014 (Stato 1 gennaio 2015) Il Consiglio federale svizzero, visti

Dettagli

Giornata informativa Agriturismo e turismo rurale

Giornata informativa Agriturismo e turismo rurale Giornata informativa Agriturismo e turismo rurale 22 novembre 2011 Normative generiche del permesso di lavoro Ricerca del personale Unione Contadini Ticinesi Laura Gottardo Responsabile Amministrazione

Dettagli

CGA. Assicurazione delle cure medico-sanitarie. (Condizioni generali d assicurazione) Visana SA, sana24 SA, vivacare SA.

CGA. Assicurazione delle cure medico-sanitarie. (Condizioni generali d assicurazione) Visana SA, sana24 SA, vivacare SA. CGA (Condizioni generali d assicurazione) Visana SA, sana24 SA, vivacare SA Valide dal 2014 Assicurazione delle cure medico-sanitarie Med Call (LAMal) Indice Pagina 3 4 5 6 6 6 7 7 1. Principi 2. Prestazioni

Dettagli

bilaterali Svizzera-UE

bilaterali Svizzera-UE Dipartimento federale degli affari esteri DFAE Direzione degli affari europei DAE Sezione informazione I principali accordi bilaterali Svizzera-UE Marzo 2013 Accordi bilaterali Svizzera-UE 2 I primi Accordi

Dettagli

IVA INTRACOMUNITARIA

IVA INTRACOMUNITARIA IVA INTRACOMUNITARIA D.L. 30 Agosto 1993, n. 331 Convertito dalla Legge 29 Ottobre 1993, n. 427 Dlgs. 11 Febbraio 2010, n. 18 G.U. 19 Febbraio 2010, n. 41 25 ottobre 2010 L ACQUISTO INTRACOMUNITARIO Gli

Dettagli

- Società in accomandita semplice; - Associazione tra professionisti; - Società a responsabilità limitata.

- Società in accomandita semplice; - Associazione tra professionisti; - Società a responsabilità limitata. M I S U R A N I D I (N U O V E I N I Z I A T I V E D' I M P R E S A) G U I D E L I N E S studio Requisiti Soggettivi Nuova impresa o impresa costituita da meno di 6 mesi ed inattiva che, alla data di presentazione

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Casa di Riposo " Gottardo Delfinoni "

Casa di Riposo  Gottardo Delfinoni Prot. n. 318 Casorate Primo, 28 Settembre 2015 Spett.le... RACCOMANDATA A. R. ANTICIPATA A MEZZO E-MAIL Oggetto: Invito a partecipare alla procedura per l affidamento della gestione del servizio prestazioni

Dettagli

0.837.934.91 Convenzione d assicurazione-disoccupazione tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica francese

0.837.934.91 Convenzione d assicurazione-disoccupazione tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica francese Traduzione 1 0.837.934.91 Convenzione d assicurazione-disoccupazione tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica francese Conchiusa il 14 dicembre 1978 Approvata dall Assemblea federale il 4 ottobre

Dettagli