RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ANNO 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ANNO 2012"

Transcript

1 BENESSERE CASA BELLEZZA RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ANNO 2012 Il potenziale imprenditoriale in Italia in tempo di crisi RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ IN EUROPA E IN ITALIA ANNO 2012

2 CASA BELLEZZA BENESSERE amway.it news.amway.it 2

3 Amway, azienda leader mondiale nel settore della Vendita Diretta, realizza ogni anno in collaborazione con l Università di Monaco, un report che prende in analisi la percezione degli europei nei confronti del lavoro autonomo. La ricerca, condotta da GFK Eurisko in 16 paesi europei, con un campione rappresentativo di circa persone, evidenzia come lo spirito imprenditoriale sia più che mai vivo in questo periodo storico di grande complessità e crisi. Il presente documento analizza i principali risultati della ricerca 2012 ponendo particolare attenzione all Italia e ai suoi giovani, fra i più propensi in tutta Europa a considerare positivamente il mondo del lavoro autonomo e fra i più entusiasti nell immaginarsi imprenditori di se stessi. 3

4 RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ IN EUROPA E IN ITALIA ANNO 2012 AMWAY CORPORATION Con oltre 50 anni di storia alle spalle, Amway Corporation è leader e pioniere della Vendita Diretta. Fondata a Ada, nel Michigan (USA), nel 1959, grazie a un modello di vendita innovativo che incoraggia l espressione positiva del proprio talento professionale, della creatività e delle relazioni interpersonali, l azienda è riuscita a crescere con costanza, sino ad affermarsi oggi come una delle più solide realtà del settore a livello mondiale. Innovativa e dinamica, Amway è oggi presente in oltre 100 Paesi, tra cui l Italia, e può contare su più di 3 milioni di Incaricati alle Vendite, di cui oltre in Europa, una straordinaria forza vendita che rappresenta la vera chiave del successo dell azienda in tutto il mondo. Nel 2011 Amway Corporation ha registrato un fatturato di oltre 10,9 miliardi di dollari, con una crescita superiore al 17 % rispetto al 2010, confermando l efficacia di un modello di business innovativo e dinamico costruito attorno alla più importante delle risorse di cui una azienda dispone: le persone che ne fanno parte. Il modello di business proposto da Amway offre la possibilità al singolo di sviluppare a pieno il proprio potenziale imprenditoriale nel rispetto di un corretto equilibrio tra vita professionale e privata, oppure semplicemente di integrare il reddito attraverso un lavoro gratificante, flessibile e indipendente. Il successo di questo modello si fonda sulla capacità che ogni Incaricato Amway ha di creare un rapporto personale - e personalizzato - con il proprio cliente, permettendo di generare un vissuto positivo nei confronti dell azienda e dei suoi prodotti. Amway fa il proprio ingresso in Italia nel 1985, contribuendo a introdurre la Vendita Diretta nel nostro paese, inquadrarla a livello giuridico e a trasformarla nella realtà lavorativa di oggi. Con un catalogo composto da oltre 450 prodotti nei settori cosmesi, benessere e cura della casa, Amway Italia ha contribuito alla crescita e allo sviluppo di una rete commerciale che oggi vanta circa Imprenditori Amway. Amway Italia si trova a Basiglio (MI), dove l azienda impiega 40 dipendenti. La sede accoglie, oltre agli uffici, un Promotional Center all avanguardia, dedicato alla formazione professionale degli Incaricati Amway, alla promozione dei prodotti e all allestimento di eventi speciali. La società è inoltre fortemente impegnata nell ambito della responsabilità d impresa e sviluppa annualmente una serie di iniziative e di attività in questo settore. 4

5 INTRODUZIONE Il contesto economico è in continuo divenire e il concetto stesso di lavoro sta cambiando radicalmente. Oggi il mondo del lavoro richiede flessibilità, mobilità, spirito d iniziativa e formazione continua che, a ben vedere, sono gli elementi che caratterizzano un imprenditore. Questa figura è destinata a svolgere un ruolo sempre più rilevante nella nostra economia ed è quindi importante promuovere il dibattito sull imprenditorialità per contribuire alla crescita economica e allo sviluppo del potenziale ancora inespresso nel nostro Paese e in tutta Europa. Questo è l obiettivo che si prefigge l Amway Entrepreneurship Report nel fornire ogni anno una fotografia dell opinione degli europei nei confronti dell autoimprenditorialità evidenziando quali siano le loro maggiori paure e speranze nonché i rischi e le opportunità percepite. Essere artefici del proprio destino, saper orientare il proprio impegno sulla base dei risultati, imparare in modo continuativo, trovare un equilibrio fra lavoro e vita privata: queste caratteristiche sono una parte fondamentale della nostra filosofia aziendale e sono il motivo per cui promuoviamo l imprenditorialità anche oltre i confini della nostra stessa società. Dalla ricerca 2012 emerge come oltre un terzo degli europei abbia un opinione favorevole del lavoro autonomo, con un interessante picco registrato in Grecia, dove un intervistato su due si dichiara addirittura propenso ad avviare un attività in proprio. Sotto molteplici aspetti, quindi, lo spirito imprenditoriale degli europei sopravvive all attuale periodo di diffusa incertezza economica e lo stesso si verifica in Italia dove non mancano però le sorprese Buona lettura. Monica Milone, Direttore Corporate Affairs, Amway Italia 5

6 RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ IN EUROPA E IN ITALIA ANNO 2012 SEMPRE POSITIVA L OPINIONE DEGLI EUROPEI - E DEGLI ITALIANI - SULL AUTOIMPRENDITORIALITÀ Il primo dato rilevante che emerge dall indagine è quello che mostra come l opinione dei cittadini europei nei confronti dell autoimprenditorialità resti positiva nonostante la crisi economica. Sebbene il dato sia di poco inferiore a quello dello scorso anno (2011: 72%), la media europea rimane decisamente alta (2012: 69%). In Italia, invece, il numero degli intervistati che dichiara di avere un opinione positiva sull autoimprenditorialità è aumentato rispetto al 2011 raggiungendo quasi il 74% del totale (2011: 70%), come è nettamentente aumentato il numero di coloro che possono immaginare di avviare una propria attività (2012: 46% vs. 2011: 36,5%). L Italia si classifica, quindi, al quarto posto in Europa - dopo Danimarca, Francia e Gran Bretagna nel giudicare in maniera positiva e con interesse l autoimprenditorialità. L ATTEGGIAMENTO DEI CITTADINI EUROPEI NEI CONFRONTI DELL AUTOIMPRENDITORIALITÀ positivo negativo non lo so/non risponde Media 69 % 25 % 6 % Danimarca Francia Gran Bretagna Italia Polonia Russia Grecia Ucraina Svizzera Portogallo Spagna Romania Austria Turchia Germania Ungheria 85 % 13 % 2 % 77 % 19 % 4 % 75 % 17 % 8 % 74 % 25 % 1 % 73 % 22 % 5 % 73 % 15 % 12 % 72 % 28 % 0 % 72 % 20 % 8 % 70 % 22 % 8 % 67 % 67 % 33 % 32 % 0 % 1 % 66 % 18 % 16 % 63 % 35 % 2 % 60 % 26 % 14 % 59 % 35 % 6 % 47 % 47 % 6 % 6

7 78% L indipendenza è la principale leva al lavoro autonomo, anche se la possibilità di un secondo reddito diventa più attraente, ma non in Italia L indipendenza da un datore di lavoro si conferma la principale motivazione per avviare un attività in proprio, sia a livello europeo (45%) che italiano (48%) dove la percentuale è aumentata rispetto al 2011 (43% in Italia). Sia per gli italiani che per i cittadini europei intervistati, la seconda motivazione è la possibilità di realizzare sé stessi e le proprie idee (40% in Italia vs. 38% della media europea) seguita in Italia dalla miglior conciliabilità della carriera lavorativa con il tempo dedicato alla famiglia e a sé stessi (24% sia in Italia che in Europa). I cittadini europei piazzano, invece, al terzo posto la possibilità di un secondo reddito (2012: 33%, 2011: 28%) che in Italia si ferma al quarto (21%). La situazione economica e l incertezza finanziaria influenzano l imprenditorialità in Europa e anche in Italia Il Rapporto evidenzia chiaramente come l attuale crisi finanziaria influenzi l atteggiamento dei cittadini europei nei confronti dell imprenditorialità: la maggior parte degli intervistati vede, infatti, nella mancanza di capitale iniziale (57%) il maggior ostacolo nel diventare lavoratori autonomi. Seguono l incertezza della situazione economica (44%) e la paura di fallire (35%). Analoga situazione si ritrova anche in Italia con percentuali leggermente diverse (54% per la mancanza di capitale iniziale ; 34% per la paura di fallire ). Percentuale sensibilmente più alta, invece, per l incertezza della situazione economica (52%) che si assesta comunque al secondo posto. L imprenditorialità avrà più importanza nel futuro Un dato molto significativo è quello che vede il 78% dei cittadini europei - tre intervistati su quattro - ritenere che l imprenditorialità sarà egualmente o più importante nel mondo lavorativo futuro, cioè da qui a dieci anni. Solo l 11% pensa che sarà meno importante. In Italia, la percentuale degli intervistati che ritiene che l imprenditorialità sarà egualmente o più importante di oggi sale a ben l 85% - tra i dati più alti che si sono registrati. DEI CITTADINI EUROPEI RITIENE CHE L IMPRENDITORIALITÀ SARÀ EGUALMENTE O PIÙ IMPORTANTE NEL MONDO LAVORATIVO FUTURO 45% DEI CITTADINI EUROPEI INTERVISTATI VEDE NELLA POSSIBILITÀ DI SCELTA AUTONOMA DEL LUOGO DOVE LAVORARE CIÒ CHE DIFFERENZIA L IMPRENDITORE DAL LAVORATORE DIPENDENTE 7

8 RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ IN EUROPA E IN ITALIA ANNO 2012 Il mondo del lavoro è in continuo mutamento: le capacità imprenditoriali sono la risposta alle nuove esigenze. L autonomia è la maggior virtù degli imprenditori anche in Italia Il 45% dei cittadini europei vede nella possibilità di scelta autonoma del luogo dove lavorare ciò che differenzia l imprenditore dal lavoratore dipendente, dato perfettamente in linea con quello rilevato tra gli intervistati italiani. Emergono invece visioni diverse nelle successive risposte. Infatti, mentre in Europa il 44% dei cittadini reputa come seconda principale differenza il coraggio di scoprire nuovi percorsi (vs. 34% in Italia), per gli italiani è la capacità di gestire il proprio tempo lavorativo in modo più flessibile che si posiziona al secondo posto (37% in Italia vs. 40% in Europa). Ma la differenza più consistente riguarda la possibilità di guadagno, posizionato al terzo posto in Italia con il 36% delle risposte e solo al sesto nella media europea con il 26%. Profilo del lavoratore autonomo: giovane, maschio, laureato I dati svelano le caratteristiche del lavoratore autonomo tipo che si rivela omogeneo e uniforme sia in Europa che in Italia: di sesso maschile, giovane e laureato. Giovane perché il 78% degli intervistati europei sotto i 30 anni è favorevole al lavoro autonomo e quasi un intervistato su due in questa fascia d età può immaginare di avviare un attività in proprio. Uomo perché il 71% degli intervistati europei di sesso maschile è più propenso nei confronti dell autoimprenditorialità rispetto alle donne (67%). In Italia questo dato sale al 76% degli uomini rispetto al 71% delle donne, che risultano comunque più positive rispetto alla media europea. Laureato perché lo studio rivela anche un differenziale educativo importante (gap 11%) nell atteggiamento positivo verso la libera impresa tra gli intervistati con titolo universitario (78%) e quelli che invece ne sono privi (67%). Tale risultato coincide con la motivazione ritenuta più importante per avviare una propria attività dai laureati, cioè l autorealizzazione, la possibilità di realizzare le proprie idee (48% laureati; 37% i non laureati. Anche in questo caso, in Italia si sono registrate percentuali superiori rispetto alla media europea: l 87%, dei laureati intervistati ha un atteggiamento positivo verso l autoimprenditorialità contro il 72% dei non laureati (gap 15%). Inoltre, quasi un laureato su due (49%) reputa l autorealizzazione la motivazione più incisiva nell avviare un proprio business contro il 39% dei non laureati. 8

9 I GIOVANI E L AUTOIMPRENDITORIALITÀ: EUROPA E ITALIA A CONFRONTO In Italia, l attitudine dei giovani nei confronti del lavoro autonomo è sensibilmente più positiva se paragonata alla media europea. In media, il 78% degli intervistati europei sotto i 30 anni (rispetto al 69% della media totale) ha un atteggiamento positivo nei confronti dell autoimprenditorialità e quasi un giovane su due (48%) può immaginarsi di avviare un attività in proprio (rispetto al 39% di media complessiva di tutte le età). In Italia tale propensione risulta essere sensibilmente sopra la media, con un 82% dei giovani che ha un attitudine positiva nei confronti del lavoro in proprio e il 61% che riesce persino a immaginarsi imprenditore. 61% DEI GIOVANI IN ITALIA PUÒ IMMAGINARE DI AVVIARE UNA PROPRIA ATTIVITÀ ATTEGGIAMENTO POSITIVO VERSO IL LAVORO AUTONOMO Media giovani italiani (15/29) 82 % Media giovani europei (15/29) 78 % Media Italia 74 % Media europea 69 % PUÒ IMMAGINARE DI AVVIARE UN ATTIVITÀ IN PROPRIO Media giovani italiani (15/29) Media giovani europei (15/29) 61 % 48 % Media Media Italia 46 % europea 39 % 9

10 RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ IN EUROPA E IN ITALIA ANNO % DEI GIOVANI ITALIANI VUOLE ESSERE INDIPENDENTE I giovani e l indipendenza In linea con i dati medi europei ed italiani, per i giovani italiani di età inferiore ai 30 anni la motivazione che più li spingerebbe ad aprire una propria attività è l indipendenza dal datore di lavoro (62% vs. 45% in Europa e 48% in Italia), a cui segue l autorealizzazione (53% vs 38% in Europa e 40% in Italia). Diversamente invece, la prospettiva di un secondo reddito sembra l ultima delle motivazioni che spingerebbero i giovani al lavoro autonomo (13%), mentre nella media italiana si posiziona al quarto posto (21%) e in Europa addirittura al terzo (33%). LE MAGGIORI MOTIVAZIONI ALL AVVIAMENTO DI UN ATTIVITÀ IN PROPRIO Media Europea Media Italia Giovani Italia Conciliabilità di tempo 24 % 24 % 24 % Prospettiva di un secondo reddito 33 % 21 % 13 % Autorealizzazione 38 % 40% 53 % Indipendenza dal datore di lavoro 45 % 48% 62 % Reinserimento nel mercato del lavoro 22 % 18 % 21% Nessuna di queste 5 % 2 % 10

11 I maggiori ostacoli al lavoro autonomo per il mondo giovanile Perfettamente in linea con i timori percepiti dai cittadini europei in generale, e da quelli italiani in particolare, per i giovani italiani sono la mancanza di capitale iniziale (58% vs. 57% in Europa e 54% in Italia) e l incerta situazione economica (53% vs. 44% in Europa e 52% in Italia) i principali ostacoli all avvio di un attività in proprio, seguiti dalla paura di fallire (35% vs. 35% in Europa e 34% in Italia) e dalle elevate difficoltà burocratiche (34%). I giovani guardano al futuro In Italia, il 91% dei giovani sotto i 30 anni ritiene che l imprenditorialità sarà egualmente o più importante nel mondo lavorativo futuro, superando di parecchio le relative percentuali europee (78%) ed italiane (85%), già altamente positive al riguardo. Solo il 4% dei giovani italiani ritiene che l autoimprenditorialità sarà meno importante nel futuro, percentuale comunque inferiore all 11% europeo ed italiano. Autonomia e maggiori guadagni per gli imprenditori Alla domanda in quale/i aspetti gli imprenditori differiscono rispetto ai lavoratori dipendenti, più di un giovane su due (52%) ha individuato l autonomia nel decidere dove lavorare quale maggiore differenza, percentuale superiore al 45% espresso dai cittadini europei ed italiani. Differente è invece la scelta della seconda risposta, che per i giovani italiani è la possibilità di redditi più elevati a pari merito con la possibilità di organizzare il tempo lavorativo in maniera più flessibile (entrambe al 41%). Nella media italiana, la possibilità di redditi più elevati si posiziona al terzo posto con il 35%, mentre in Europa addirittura al sesto (26%). CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO L IMPRENDITORE DAL LAVORATORE DIPENDENTE Media Europea Media Italia Giovani Italia 52 % 45 % 45 % 45 % 40 % 41 % 37 % 35 % 34 % 41 % 36 % 28 % 23 % 21 % 27 % 23 % 24 % % % % 18 % 16 % 14 % 13 % Autonomia Migliori relazioni Flessibilità Coraggio di rischiare Migliori Migliori capacità campetenze organizzative professionali Redditi più elevati Formazione continua 11

12 RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ IN EUROPA E IN ITALIA ANNO 2012 LA SITUAZIONE IN ITALIA (in sintesi) Domanda 1: Qual è il suo atteggiamento generale verso il lavoro autonomo? Con quale delle seguenti frasi si trova maggiormente d accordo? Circa il 74% degli intervistati ha una opinione positiva dell autoimprenditorialità e ben il 46% di tutti gli intervistati può immaginare di avviare un attività in proprio. Le donne risultano meno propense all avvio di un attività in proprio rispetto agli uomini e, anche avendo un opinione positiva (il 33% donne vs. 43% uomini) ritengono comunque di non poter avviare un lavoro in proprio (57% vs. 49% uomini). Inoltre, il 28% delle donne ha un opinione negativa (vs. 22% uomini). I giovani sotto i 30 anni (età 15 29) hanno un opinione molto positiva dell autoimprenditorialità (82%) superando quindi la media degli intervistati (74%). Le comunità più grandi registrano un attitudine più positiva dell autoimprenditorialità rispetto alle comunità più piccole (fino a abitanti il 64%, più di abitanti il 76%), mentre si rileva che l opinione sul lavoro autonomo è leggermente più alta nel sud e nelle isole (entrambe al 76%) rispetto alle altre zone d Italia (Nordest 74%; Nordovest 71%; Centro 73%). Molto ampio il divario di chi è favorevole all autoimprenditorialità tra i single rispetto ai divorziati/vedovi: 81% vs. 56%. I laureati sono propensi nei confronti dell autoimprenditorialità per l 87% dei casi rispetto al 72% dei non laureati. Domanda 2: Quale delle seguenti motivazioni la spingerebbero ad avviare un lavoro in proprio? La motivazione principale per avviare un lavoro in proprio è l indipendenza dal datore di lavoro (48% delle preferenze), seguita dalla possibilità di autorealizzazione (40%). Quest ultima aumenta tendenzialmente all aumentare del reddito (28% con reddito fino a euro 849 al mese vs. 58% con reddito sopra i euro al mese). L indipendenza dal datore di lavoro è più valida per gli uomini (53%) che per le donne (44%), e soprattutto per i giovani sotto i 30 anni (62%). Sono le donne a considerare la migliore conciliabilità tra famiglia, tempo libero e lavoro come motivazione per avviare un attività in proprio più forte rispetto agli uomini (28% donne vs. 19% uomini). Il reinserimento nel mercato del lavoro è considerato quale motivazione valida per iniziare un proprio business solo dal 18% degli intervistati. 12

13 Domanda 3: Secondo lei, quale/i dei seguenti aspetti possono essere considerati degli ostacoli per iniziare un lavoro autonomo? Per il 54% degli intervistati è la mancanza di capitale iniziale ad essere il maggior ostacolo per avviare un proprio business, percepito in modo leggermente più forte dalle donne (55%) che dagli uomini (53%), e in modo più incisivo dai giovani sotto i 30 anni (58%). L incertezze della situazione economica è al secondo posto con il 52%, mentre la percentuale sale soprattutto nelle Isole (61%). Rispetto al dato medio (34%) ha più paura di fallire chi ha un reddito basso (38% per redditi mensili fino a 849 euro), e i giovani tra i 20 e i 29 anni (38%). La mancanza di fondi pubblici è ritenuta un ostacolo per iniziare un lavoro autonomo più nelle grandi città che nei piccoli centri (24% nelle città con più di abitanti mentre solo il 16% nei centri fino a abitanti). Domanda 4: Come valuta l importanza dell imprenditorialità per l evoluzione futura del mondo lavorativo? Provi a pensare al panorama lavorativo da qui ai prossimi 10 anni. I laureati (48%) sono più convinti dell aumento dell importanza dell imprenditorialità nel futuro rispetto i non laureati (34%). Le donne sono un po più pessimiste rispetto al ruolo dell imprenditorialità nel futuro, in quanto il 12% pensa che perderà di importanza (vs 10% uomini), anche se una su due (50%) pensa che sarà egualmente importante (vs. 49%). E soprattutto nei piccoli centri che si pensa che l imprenditorialità nel futuro sarà meno importante rispetto ad oggi (21% dei centri abitati fino a abitanti contro il 7% delle città con più di abitanti). Domanda 5: In quale/i aspetti gli imprenditori differiscono rispetto ai lavoratori dipendenti? Con quali delle seguenti frasi è d accordo? I giovani sotto i 30 anni (età 15 29) percepiscono la possibilità di reddito più elevato (41%) in modo maggiore rispetto alla media (36%), così come le persone che non svolgono lavoro autonomo (37%) rispetto a chi già è un lavoratore autonomo (26%). La possibilità di organizzare il tempo lavorativo in modo più flessibile è percepito soprattutto da persone che hanno figli (41%) e da chi ha redditi medio-alti (44% per redditi mensili da 1940 a 2454 euro vs. 19% per redditi fino a 849 euro al mese) Solo per 13% del totale attribuisce maggiore importanza all aggiornamento continuo (dato simile per donne e uomini). 13

14 RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ IN EUROPA E IN ITALIA ANNO 2012 AMWAY IN BREVE: Amway, di proprietà del gruppo Alticor, è leader mondiale nel settore della Vendita Diretta e nel 2011 ha registrato un fatturato globale di 10,9 miliardi dollari. Fondata nel 1959 da Rich DeVos e Jay Van Andel, con sede ad Ada nel Michigan (Stati Uniti), Amway offre prodotti di consumo e opportunità di business attraverso una rete di più di 3 milioni di Incaricati alle Vendite presenti in oltre 100 paesi in tutto il mondo. Amway è presente in Europa dal 1973 dove attualmente è operativa in 29 mercati e vi lavorano più di dipendenti. Le marche più vendute da Amway sono NUTRILITE, brand leader al mondo nel settore delle vitamine e degli integratori alimentari e ARTISTRY, una delle cinque principali marche nel settore del trattamento della pelle (Fonte: Euromonitor International Limited in base ai dati relativi alle vendite globali 2010). SURVEY DESIGN Periodo di rilevazione: maggio giugno 2012 Campione: uomini e donne di età superiore ai 14 anni (gruppo rappresentativo della popolazione dei paesi oggetto dell indagine) Paesi: 16 paesi Europei (Austria, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Ungheria, Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Spagna, Svizzera, Turchia, Ucraina) Metodo: Interviste strutturate face-to-face o telefonica Istituto: GfK Norimberga, Germania 14

15 CASA BELLEZZA BENESSERE EDITORE Amway Italia Srl - Via Sforza, Basiglio (MI) - Italia Tel: news.amway.it 15

16

RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013. Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire

RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013. Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013 Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire 1 Anche nel 2013, per il quarto anno consecutivo, Amway l azienda pioniere

Dettagli

Rapporto Amway sull imprenditorialità Anno 2013. Incoraggiare l imprenditorialità eliminando la paura di fallire

Rapporto Amway sull imprenditorialità Anno 2013. Incoraggiare l imprenditorialità eliminando la paura di fallire Rapporto Amway sull imprenditorialità Anno 2013 Incoraggiare l imprenditorialità eliminando la paura di fallire Rapporto Amway sull imprenditorialità 2013 SURVEY DESIGN Periodo di rilevazione: Marzo maggio

Dettagli

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO PREMESSE E OBIETTIVI SURVEY DESIGN Periodo di rilevazione: Aprile luglio 2014 Campione: 43.902

Dettagli

Il questionario è stato preparato

Il questionario è stato preparato PRIMO CONFRONTO DEGLI INDICATORI DEMOGRAFICI, FINANZIARI E DEL MERCATO DEL LAVORO DELLA PROFESSIONE Indagine Fve sulla professione medico veterinaria in Europa Le opinioni di oltre 13.000 veterinari provenienti

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: i primi 9 mesi di rilevazione, le sfide per il 2015. Andrea Tozzi

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: i primi 9 mesi di rilevazione, le sfide per il 2015. Andrea Tozzi L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: i primi 9 mesi di rilevazione, le sfide per il 2015 Andrea Tozzi 12 febbraio 2015 METODOLOGIA DELLA RICERCA Istituto Piepoli realizza per conto di Confturismo-Confcommercio

Dettagli

L inserimento professionale dei dottori di ricerca

L inserimento professionale dei dottori di ricerca 14 dicembre 2010 L inserimento professionale dei dottori di ricerca Anno 2009-2010 Tra dicembre 2009 e febbraio 2010 l Istat ha svolto per la prima volta l indagine sull inserimento professionale dei dottori

Dettagli

SI PUO' FARE! Sondrio, 21 novembre 2011

SI PUO' FARE! Sondrio, 21 novembre 2011 SI PUO' FARE! Sondrio, 21 novembre 2011 LA RICERCA È la prima indagine finalizzata alla raccolta di esperienze e percezioni sul rapporto complesso fra società, lavoro e malattia mentale, condotta in provincia

Dettagli

Amway Italia PRESS KIT - COMPANY PROFILE

Amway Italia PRESS KIT - COMPANY PROFILE Amway Italia PRESS KIT - COMPANY PROFILE Amway CORPORATION Con oltre 50 anni di storia alle spalle, Amway Corporation è l azienda leader mondiale nel settore della Vendita Diretta 1. Per Vendita Diretta

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015 30 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 24 e il 28 gennaio 2015 con metodologia

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nel 2012 l 80% delle famiglie colpite direttamente dalla crisi, quasi il 90% dei nostri concittadini ha ridotto le spese

COMUNICATO STAMPA. Nel 2012 l 80% delle famiglie colpite direttamente dalla crisi, quasi il 90% dei nostri concittadini ha ridotto le spese Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA PROSPETTIVE 2013, SONDAGGIO CONFESERCENTI SWG: CRISI DI FIDUCIA, QUASI NOVE SU DIECI NON CREDONO IN UN MIGLIORAMENTO DELLA SITUAZIONE ECONOMICA ITALIANA. SEI SU DIECI VOGLIONO

Dettagli

INDAGINE APRILE 2016

INDAGINE APRILE 2016 INDAGINE APRILE 2016 COMUNICATO STAMPA MILANO, 1 APRILE 2016 La crisi è passata anzi no, italiani confusi rispetto alla crisi e alla sua durata: il 33% degli intervistati ritiene che sia in atto una debole

Dettagli

LA SOCIETA VICENTINA Rapporto sugli orientamenti e i valori dei cittadini SCENARIO 2002 ALTOVICENTINO

LA SOCIETA VICENTINA Rapporto sugli orientamenti e i valori dei cittadini SCENARIO 2002 ALTOVICENTINO LA SOCIETA VICENTINA Rapporto sugli orientamenti e i valori dei cittadini SCENARIO 2002 ALTOVICENTINO VII Rapporto POSTER Associazione Industriali di Vicenza SCHEDA DELLA RICERCA * CAMPIONE RAPPRESENTATIVO

Dettagli

FARMACISTI, DONNE E FARMACI EQUIVALENTI

FARMACISTI, DONNE E FARMACI EQUIVALENTI FARMACISTI, DONNE E FARMACI EQUIVALENTI L atteggiamento delle donne verso il generico visto attraverso gli occhi del farmacista Sintesi dei risultati di ricerca per Conferenza Stampa Milano, 16 ottobre

Dettagli

Fig. 1 La voglia di impresa degli italiani. Fonte: indagine Confcommercio-Format novembre 2015

Fig. 1 La voglia di impresa degli italiani. Fonte: indagine Confcommercio-Format novembre 2015 La nascita dell impresa Secondo la ricerca, quasi il 60% dei cittadini italiani sopra i 24 anni ha voglia di impresa e, di questi, quasi il 40% ha provato o sta provando ad aprire una impresa o ha avuto

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati oggi i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

Il comportamento degli. italiani nei confronti degli. immigrati. (seconda parte) Dalla Torre Laura Lisa

Il comportamento degli. italiani nei confronti degli. immigrati. (seconda parte) Dalla Torre Laura Lisa Il comportamento degli italiani nei confronti degli immigrati. (seconda parte) Dalla Torre Laura Lisa 1 Dati Caritas. Nella parte di tesina che segue mi occuperò prima di una serie di dati raccolti dalla

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO Meno disoccupati tra i laureati oltre i 35 anni La formazione universitaria resta un buon investimento e riduce il rischio di disoccupazione: la percentuale

Dettagli

Donne al comando per un mutamento efficace dei valori nell economia

Donne al comando per un mutamento efficace dei valori nell economia Donne al comando per un mutamento efficace dei valori nell economia Risultati del Controllo delle Competenze in quattro stati europei secondo il Modello Interno Con lealtà verso il successo Progetto Competenze

Dettagli

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno?

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno? Lo sviluppo dei Talenti per la crescita. Un confronto tra aziende e istituzioni ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano L Italia cerca talenti. Sembra incredibile, ma in uno scenario di crisi del mercato

Dettagli

Azienda Sanitaria ULSS 3 Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente

Azienda Sanitaria ULSS 3 Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente Sommario Premessa 1 L indagine e il questionario di rilevazione 1 La partecipazione e le caratteristiche dei rispondenti 2 I risultati

Dettagli

NIL GRUPPO ASSITECA MISURA

NIL GRUPPO ASSITECA MISURA ewsletter ANNO VIII - NUMERO 33 NIL GRUPPO MISURA L INDICE DI FIDUCIA DELLE IMPRESE ITALIANE NELLE ASSICURAZIONI Il broker di assicurazioni è per definizione un professionista al servizio del Cliente,

Dettagli

LA LETTURA COME STRUMENTO PER LO SVILUPPO E LA CONVIVENZA CIVILE. GIUSEPPE ROMA Twitter @GiromRoma Senior Advisor CENSIS

LA LETTURA COME STRUMENTO PER LO SVILUPPO E LA CONVIVENZA CIVILE. GIUSEPPE ROMA Twitter @GiromRoma Senior Advisor CENSIS LA LETTURA COME STRUMENTO PER LO SVILUPPO E LA CONVIVENZA CIVILE (sintesi DELL INTERVENTO) GIUSEPPE ROMA Twitter @GiromRoma Senior Advisor CENSIS SENZA LETTURA NON C È CRESCITA QUOTIDIANI, PERIODICI E

Dettagli

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Costruzioni: all illusione del 2011 fa seguito un nuovo calo produttivo nel 2012 Verona 21 giugno 2012 - Dopo tre anni di profondo declino,

Dettagli

OSSERVATORIO ASSIDIM 2014 GLI ITALIANI E L ATTENZIONE ALLA SALUTE

OSSERVATORIO ASSIDIM 2014 GLI ITALIANI E L ATTENZIONE ALLA SALUTE OSSERVATORIO ASSIDIM 2014 GLI ITALIANI E L ATTENZIONE ALLA SALUTE GfK Eurisko Milano, 16 Ottobre 2014 STUDIO SULLA POPOLAZIONE ITALIANA LAVORATRICE Salute e prevenzione 2 Obiettivi delle studio Esplorare

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione LUGLIO 2015. 27 luglio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione LUGLIO 2015. 27 luglio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione LUGLIO 2015 27 luglio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 20 e il 25 luglio 2015 con metodologia CATI/CAWI

Dettagli

Concrete alternative all auto? Incoraggiare mezzi pubblici e bici!!

Concrete alternative all auto? Incoraggiare mezzi pubblici e bici!! Concrete alternative all auto? Incoraggiare mezzi pubblici e bici!! Una fermata Audimob, di approfondimento su incentivi e investimenti pubblici per politiche di sostegno finalizzate a trovare soluzioni

Dettagli

N O W L G E F O R E D. Waste Watcher - Knowledge for Expo. Expo Milano Ottobre 2014

N O W L G E F O R E D. Waste Watcher - Knowledge for Expo. Expo Milano Ottobre 2014 K N O W L E D G E F O R Waste Watcher - Knowledge for Expo Expo Milano Ottobre 2014 Waste Watcher 2014 / Knowledge for Expo L osservatorio sullo spreco domestico Waste Watcher è promosso da Last Minute

Dettagli

LA PERFORMANCE SUL LAVORO

LA PERFORMANCE SUL LAVORO kelly Global workforce index LA PERFORMANCE SUL LAVORO 120.000 PERSONE EDIZIONE: GIUGNO 2013 3 1 I P A E S PENSI DI ESSERE PAGATO/A A SUFFICIENZA? (PER COMPETENZE) SÌ 26% Scienze 24% Finanza/ Contabilità

Dettagli

AXA COMUNICATO STAMPA

AXA COMUNICATO STAMPA AXA COMUNICATO STAMPA ROMA, 10 OTTOBRE 2013 Indagine AXA - IPSOS 2013 sulla percezione di Piccole e Medie Imprese e autonomi su indicatori economici e protezione assicurativa: il caso Italia PMI E AUTONOMI:

Dettagli

Maggio 2010. Le donne al vertice delle imprese

Maggio 2010. Le donne al vertice delle imprese Maggio 2010 Le donne al vertice delle imprese Sintesi L indagine, che analizza il ruolo delle donne nei consigli d amministrazione delle società di capitale di maggiore dimensione (le circa 30 mila società

Dettagli

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA Presso la Business Community e presso la popolazione degli 11 paesi CONFRONTO BC-POPOLAZIONE Ricerca di mercato condotta da: GPF&A e Ispo Ltd Per conto di: Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento

Dettagli

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013 C E N S I S OUTLOOK ITALIA Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013 Roma, 16 ottobre 2013 - Sono sempre più numerose le famiglie che non riescono a far fronte alle spese

Dettagli

Principali risultati della ricerca

Principali risultati della ricerca Principali risultati della ricerca INTRODUZIONE Principali risultati della ricerca 1. Descrizione Lo scopo della ricerca è stato quello di valutare i comportamenti di consumo degli utenti internet italiani

Dettagli

Il differenziale retributivo in Europa

Il differenziale retributivo in Europa Il differenziale retributivo in Europa Il differenziale retributivo di genere gender pay gap, misura la differenza relativa alle retribuzioni delle donne e degli uomini, ovvero il risultato delle discriminazioni

Dettagli

IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO

IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO Aprile 2013 1 La Polisportiva San Marco è una realtà presente all interno dell Oratorio San Marco dal 1970 e si propone di educare ai valori cristiani attraverso la pratica

Dettagli

European Payment Index 2013. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future

European Payment Index 2013. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future European Payment Index 2013 Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future Intrum Justitia è il gruppo leader in Europa nei servizi di Credit Management Unica

Dettagli

Commissione Europea Eurobarometro DONAZIONI E TRASFUSIONI DI SANGUE

Commissione Europea Eurobarometro DONAZIONI E TRASFUSIONI DI SANGUE Commissione Europea Eurobarometro DONAZIONI E TRASFUSIONI DI SANGUE L'obiettivo di questa ricerca speciale sugli atteggiamenti degli europei nei confronti della donazione e della trasfusione di sangue

Dettagli

INVESTIRE PER CRESCERE STATI GENERALI DELL EDITORIA 2006 ROMA 21-22 SETTEMBRE

INVESTIRE PER CRESCERE STATI GENERALI DELL EDITORIA 2006 ROMA 21-22 SETTEMBRE INVESTIRE PER CRESCERE STATI GENERALI DELL EDITORIA 2006 ROMA 21-22 SETTEMBRE Rendimenti privati e sociali dell istruzione Piero Cipollone Banca d Italia, Servizio Studi Doi: 10.1389/SG2006_Cipollone_Slide

Dettagli

Convegno nazionale I nostri ricercatori: una ricchezza per il Paese e per l'europa Roma, 30 giugno 2008

Convegno nazionale I nostri ricercatori: una ricchezza per il Paese e per l'europa Roma, 30 giugno 2008 Convegno nazionale I nostri ricercatori: una ricchezza per il Paese e per l'europa Roma, 30 giugno 2008 Intervento di Nicola Catalano, ricercatore ISFOL Introduzione 1. Conosciamo tutti l importanza delle

Dettagli

Le competenze degli adulti (16-65 anni) in Italia. Primi risultati nazionali dall Indagine PIAAC

Le competenze degli adulti (16-65 anni) in Italia. Primi risultati nazionali dall Indagine PIAAC Le competenze degli adulti (16-65 anni) in Italia. Primi risultati nazionali dall Indagine PIAAC Le competenze degli adulti (16-65 anni): l Italia nello scenario internazionale I risultati dell indagine

Dettagli

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Rapporto di ricerca Luglio 2010 (Rif. 1215v110) Indice 2 Capitolo I - L andamento dell economia e del credito al consumo oggi pag. 3 Capitolo

Dettagli

La generazione I. Valori e atteggiamenti delle nuove generazioni verso l internazionalità: Sei Paesi a confronto

La generazione I. Valori e atteggiamenti delle nuove generazioni verso l internazionalità: Sei Paesi a confronto La generazione I Valori e atteggiamenti delle nuove generazioni verso l internazionalità: Sei Paesi a confronto L Osservatorio sull internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca L Osservatorio,

Dettagli

Riflessioni sul valore dell amicizia Ogni uomo è un isola - Nessun uomo è un isola

Riflessioni sul valore dell amicizia Ogni uomo è un isola - Nessun uomo è un isola Riflessioni sul valore dell amicizia Ogni uomo è un isola - Nessun uomo è un isola La frase, tratta da un noto film con Hugh Grant ( About a boy ), apre la strada a importanti riflessioni sul valore a

Dettagli

Il comportamento economico delle famiglie straniere

Il comportamento economico delle famiglie straniere STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Il comportamento economico delle straniere Redditi, consumi, risparmi e povertà delle straniere in Italia nel 2010 Elaborazioni su dati Banca d Italia Perché

Dettagli

Il settore arredamenti tradizionali ed il credito al consumo

Il settore arredamenti tradizionali ed il credito al consumo Il settore arredamenti tradizionali ed il credito al consumo Rapporto di ricerca Ottobre 2011 (Rif. 1810v111) Indice 2 Capitolo I - La situazione attuale dei dealer e le previsioni per il prossimo futuro

Dettagli

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO (ricerca di mercato condotta da GPF e ISPO) 15 dicembre 2005 Mezzogiorno d Italia 2004 1/18 SCOPO DELL INDAGINE Analizzare presso la Business Community

Dettagli

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Premessa La crisi economica è ancora argomento d attualità. Lungi dal perdersi nell analisi approfondita di indici economici e nella ricerca di una verità nei

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

I DOTTORI DI RICERCA: UNA RISORSA DA NON SPRECARE

I DOTTORI DI RICERCA: UNA RISORSA DA NON SPRECARE I DOTTORI DI RICERCA: UNA RISORSA DA NON SPRECARE di Liana Verzicco IL CAPITALE UMANO DI LIVELLO TERZIARIO Il solo obiettivo della strategia di Lisbona che l Unione Europea ha pienamente raggiunto prima

Dettagli

Fabbisogni formativi delle Aziende aderenti ad Asstra, Federambiente e FederUtility

Fabbisogni formativi delle Aziende aderenti ad Asstra, Federambiente e FederUtility Fabbisogni formativi delle Aziende aderenti ad Asstra, Federambiente e FederUtility 31 Ottobre 2014 Indice Indice... 2 Indice delle Tabelle Sezione I Trasporto Pubblico Locale... 5 Indice delle Tabelle

Dettagli

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO 6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO Nel comprendere le strategie formative adottate dalle grandi imprese assume una particolare rilevanza esaminare come si distribuiscano le spese complessivamente sostenute

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Le esportazioni di Vicenza e la dinamica del cambio nei mercati del made in Vicenza Tra i primi 20 mercati di destinazione dei prodotti

Dettagli

INTRODUZIONE LA VALUTAZIONE TRAMITE QUESTIONARIO

INTRODUZIONE LA VALUTAZIONE TRAMITE QUESTIONARIO INTRODUZIONE Anche quest anno, Piscine Forlì S.S.D. A.R.L. ha proposto ai suoi utenti un questionario per rilevarne la soddisfazione. L intento del gestore è stato molto ambizioso, non si è limitato infatti

Dettagli

Comunicato Stampa. Cresce nel mondo il piacere e la voglia di Cucinare. Una ricerca GfK in occasione di Expo.

Comunicato Stampa. Cresce nel mondo il piacere e la voglia di Cucinare. Una ricerca GfK in occasione di Expo. Comunicato Stampa Milano, 20 Maggio 2015 Ufficio Stampa GfK Italia: Vitalba Paesano GfK Italia via Tortona, 33 20144 Milano M +39 338 93.83.436 vitalba.paesano@gfk.com Cresce nel mondo il piacere e la

Dettagli

La possibilità di studiare un anno all estero per i ragazzi

La possibilità di studiare un anno all estero per i ragazzi La possibilità di studiare un anno all estero per i ragazzi - Ricerca tra studenti e insegnanti - Ricerca n. 209-2015 15 Ottobre 2015 Istituto Piepoli S.p.A. 20129 Milano Via Benvenuto Cellini, 2/A t.

Dettagli

GLI ITALIANI E IL RISPARMIO

GLI ITALIANI E IL RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per Acri da Abacus in occasione della 78ª Giornata Mondiale del Risparmio GLI ITALIANI E IL RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2002. Gli Italiani sono sempre meno soddisfatti

Dettagli

Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione

Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione III trimestre 214 Rapporto in sintesi Secondo l ultimo Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione, in diversi Paesi l inflazione attesa dai

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E GLI ENTI COOPERATIVI Divisione VIII PMI e Artigianato Indagine

Dettagli

ROADSHOW PMI CREDITO E PMI. IMPRESE, CREDITO E CRISI DELL ECONOMIA. Ricerca a cura di Confcommercio Format

ROADSHOW PMI CREDITO E PMI. IMPRESE, CREDITO E CRISI DELL ECONOMIA. Ricerca a cura di Confcommercio Format ROADSHOW PMI CREDITO E PMI. IMPRESE, CREDITO E CRISI DELL ECONOMIA Ricerca a cura di Confcommercio Format Milano 22 maggio 2009 Il 73,7% delle imprese avverte un peggioramento della situazione economica

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. La delocalizzazione vista da Nord Est

OSSERVATORIO NORD EST. La delocalizzazione vista da Nord Est OSSERVATORIO NORD EST La delocalizzazione vista da Nord Est Il Gazzettino, 20.01.2009 NOTA METODOLOGICA I dati dell'osservatorio sul Nord Est, curato da Demos & Pi, sono stati rilevati attraverso un sondaggio

Dettagli

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET L OSSERVATORIO 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET POPOLO DI NAVIGATORI MA NON SU INTERNET 30 Dicembre 2013 Nella fascia di popolazione tra i 54 e i 59 anni, la

Dettagli

Tecnologia & Innovazione come facilitatori per la SOLIDARIETÀ

Tecnologia & Innovazione come facilitatori per la SOLIDARIETÀ Tecnologia & Innovazione come facilitatori per la SOLIDARIETÀ Dott. Paolo Anselmi Vice Presidente GfK Eurisko Roma, 6 Novembre 2014 Obiettivi & Fonti dei risultati visione di scenario sul trend e sulle

Dettagli

Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione

Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione Trend alimentari in primo piano Un iniziativa Coop con la collaborazione specializzata della Società Svizzera di Nutrizione Tema «Mangiare sano e veloce» Giugno 2009 Coop Thiersteinerallee 14 Casella postale

Dettagli

L uso delle rimesse degli emigrati albanesi: indagine sulle famiglie rimaste in Patria

L uso delle rimesse degli emigrati albanesi: indagine sulle famiglie rimaste in Patria L uso delle rimesse degli emigrati albanesi: indagine sulle famiglie rimaste in Patria A cura di: Francesco Orazi Università Politecnica delle marche Caratteristiche del campione Età Fino a 40 anni 56%

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

Quotidiano. www.ecostampa.it

Quotidiano. www.ecostampa.it Quotidiano 097156 www.ecostampa.it Quotidiano 097156 www.ecostampa.it Integratori alimentari. Italia primo Paese in Europa Occidentale http://www.quotidianosanita.it/stampa_articolo.php?articolo_id=15661

Dettagli

INDAGINE MANAGERITALIA:

INDAGINE MANAGERITALIA: INDAGINE MANAGERITALIA: L OPINIONE DEI MANAGER SUL RAPPORTO TRA SCUOLA E MONDO DEL LAVORO settembre 2015 Presentata a Milano il 2 ottobre in occasione del convegno food4minds per Indagine Manageritalia:

Dettagli

L OSSERVATORIO. 14 Aprile 2014 CATEGORIA: SOCIETA EFFICACIA DELLA LAUREA

L OSSERVATORIO. 14 Aprile 2014 CATEGORIA: SOCIETA EFFICACIA DELLA LAUREA L OSSERVATORIO 14 Aprile 2014 CATEGORIA: SOCIETA EFFICACIA DELLA LAUREA LAUREATI, DISOCCUPATI E SCORAGGIATI 14 Aprile 2014 Nella prima metà degli anni Cinquanta, per le strade circolavano poco più di 400mila

Dettagli

Automotive. Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2013. con approfondimenti e confronti ISTAT

Automotive. Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2013. con approfondimenti e confronti ISTAT Automotive con approfondimenti e confronti ISTAT Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine marzo 2013 Dati rilevati nel mese di febbraio 2013 Pubblicazione mensile A cura della

Dettagli

Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI

Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento

Dettagli

Sondaggio utenti 2016

Sondaggio utenti 2016 Sondaggio utenti 2016 Babbel presenta i risultati di un sondaggio condotto tra circa 45.000 utenti (44.584 per essere precisi) al fine di scoprire quali metodologie e ragioni si celano dietro l apprendimento

Dettagli

AUDIMOVIE: fase periodica. Maggio e Dicembre 2008

AUDIMOVIE: fase periodica. Maggio e Dicembre 2008 Maggio e Dicembre 00 AUDIMOVIE: fase periodica Maggio e Dicembre 00 Maggio e Dicembre 00 Obiettivi La ricerca estensiva periodica sul cinema svoltasi nei mesi di Maggio e di Dicembre 00 ha inteso esplorare

Dettagli

4 I LAUREATI E IL LAVORO

4 I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO La laurea riduce la probabilità di rimanere disoccupati dopo i 30 anni L istruzione si rivela sempre un buon investimento a tutela della disoccupazione.

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione DICEMBRE 2014. 8 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione DICEMBRE 2014. 8 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione DICEMBRE 2014 8 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 18 e il 22 dicembre 2014 con metodologia

Dettagli

Percorsi e storie d impresa a Roma

Percorsi e storie d impresa a Roma Percorsi e storie d impresa a Roma Esperienze, valutazioni e prospettive degli imprenditori stranieri Sintesi dei principali risultati Indagine realizzata attraverso la somministrazione telefonica o diretta

Dettagli

Il valore della pulizia

Il valore della pulizia Il valore della pulizia Indagine tra la popolazione italiana Milano, marzo 01 (Rif. 170v311) Metodologia della ricerca ISPO ha realizzato un indagine ad hoc durante la quale è stato intervistato un campione

Dettagli

European Payment Index 2014. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future

European Payment Index 2014. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future European Payment Index 2014 Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future Intrum Justitia è il gruppo leader in Europa nei servizi di Credit Management Unica

Dettagli

Cultura e Tempo Libero

Cultura e Tempo Libero Cultura e Tempo Libero Corso in Statistica Sociale Anno Accademico 2012-13 Anna Freni Sterrantino Sommario Definizione e introduzione Le indagini multiscopo Spesa in attività culturali Confronti con i

Dettagli

COUNTRY PAYMENT REPORT 2015

COUNTRY PAYMENT REPORT 2015 COUNTRY PAYMENT REPORT 2015 Il Country Payment Report è uno studio di Intrum Justitia Intrum Justitia raccoglie dati da migliaia di aziende in Europa per acquisire conoscenze sulle abitudini di pagamento

Dettagli

Giovani laureate in cammino tra università e carriera. Sintesi III Rapporto Bachelor

Giovani laureate in cammino tra università e carriera. Sintesi III Rapporto Bachelor Giovani laureate in cammino tra università e carriera Sintesi III Rapporto Bachelor Bachelor - Future Manager Alliance è una società multinazionale italiana che da 15 anni si occupa di ricerca e selezione

Dettagli

La vocazione turistica del territorio della provincia di Salerno. La percezione degli italiani. Settembre 2011

La vocazione turistica del territorio della provincia di Salerno. La percezione degli italiani. Settembre 2011 La vocazione turistica del territorio della provincia di Salerno. La percezione degli italiani Settembre 2011 Universo di riferimento Popolazione italiana non residente in Campania Numerosità campionaria

Dettagli

P ROVOCAZIONI, MA NON TROPPO: STOP ALLE AUTO NELLE ORE DI PUNTA, TRASPORTO PUBBLICO GRATUITO

P ROVOCAZIONI, MA NON TROPPO: STOP ALLE AUTO NELLE ORE DI PUNTA, TRASPORTO PUBBLICO GRATUITO P ROVOCAZIONI, MA NON TROPPO: STOP ALLE AUTO NELLE ORE DI PUNTA, TRASPORTO PUBBLICO GRATUITO AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Febbraio 2010 LE FERMATE AUDIMOB S U L

Dettagli

La dinamica occupazionale nelle piccole imprese venete

La dinamica occupazionale nelle piccole imprese venete La dinamica occupazionale nelle piccole imprese venete Dinamiche occupazionali Il modello veneto è conosciuto come esempio di connubio vincente tra territorio e piccola impresa. Crescita e benessere economico

Dettagli

Engagement Survey, condotta su un campione di oltre 1.000 pazienti italiani.

Engagement Survey, condotta su un campione di oltre 1.000 pazienti italiani. Insight Driven Health I pazienti affetti da malattie croniche sembrano convinti che la possibilità di poter alle proprie cartelle cliniche digitali valga più delle loro preoccupazioni sui rischi per la

Dettagli

NOTIZIARIO UNIVERSITÀ LAVORO

NOTIZIARIO UNIVERSITÀ LAVORO NOTIZIARIO UNIVERSITÀ LAVORO Ottobre 2012 Indice Notiziario Corriere della Sera Quando il lavoro aiuta gli studi La Repubblica Precari under 35 raddoppiati in 8 anni e la laurea vale come un diploma tecnico

Dettagli

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità Convegno rivolto a dirigenti e personale docente della scuola Fondazione CUOA Altavilla Vicentina, 21 maggio 2008 15.00 18.00 1 Il 21 maggio scorso, la Fondazione

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

I media. Sport, media e genere.

I media. Sport, media e genere. INTRODUZIONE Nell anno 2012/2013 la nostra scuola, il Liceo Marconi di Foggia, ci ha offerto la possibilità di partecipare ad un corso formativo al fine di ampliare la nostra conoscenza su quello che è

Dettagli

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati Indagine su imprese e assicurazioni Report dei risultati ITA045 Maggio 2012 Management summary_1 BACKGROUND E OBIETTIVI Il Giornale delle Assicurazioni, in occasione del convegno Assicurazioni e Sistema

Dettagli

I GIOVANI NON DEMORDONO E CERCANO DI RESISTERE E ADATTARSI

I GIOVANI NON DEMORDONO E CERCANO DI RESISTERE E ADATTARSI Rapporto GIOVANI E LAVORO La crisi economica ha aggravato la condizione dei giovani italiani peggiorando le opportunità di trovare un occupazione, di stabilizzare il percorso lavorativo, di realizzare

Dettagli

Osservatorio ISTUD - seconda Survey: Aziende italiane e mercato unico europeo

Osservatorio ISTUD - seconda Survey: Aziende italiane e mercato unico europeo - seconda Survey: Aziende italiane e mercato unico europeo Quesito 1 In linea generale ritieni positiva la tendenza di molti paesi europei a cercare di proteggere alcuni settori ritenuti strategici per

Dettagli

IL VALORE DELL ENERGIA 24 Maggio 2013 R.13.119

IL VALORE DELL ENERGIA 24 Maggio 2013 R.13.119 IL VALORE DELL ENERGIA 24 Maggio 2013 1 Elementi di classificazione Pag. 3 Il valore dell'energia Pag. 8 2 1 Elementi di classificazione Elementi di classificazione Hanno risposto al questionario GENERE

Dettagli

L ITALIA VISTA DALL EUROPA Verso i traguardi di Lisbona: i risultati dell Italia 4a edizione - Marzo 2007

L ITALIA VISTA DALL EUROPA Verso i traguardi di Lisbona: i risultati dell Italia 4a edizione - Marzo 2007 L ITALIA VISTA DALL EUROPA Verso i traguardi di Lisbona: i risultati dell 4a edizione - Marzo 2007 SINTESI Confindustria pubblica per la quarta volta L vista dall Europa, documento annuale che fa il punto

Dettagli

DIVENTARE GENITORI OGGI

DIVENTARE GENITORI OGGI In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia Sintesi della ricerca Roma, 1 ottobre 2014 La genitorialità come dimensione individuale L esperienza della genitorialità

Dettagli

Principali risultati della ricerca

Principali risultati della ricerca 1 Gli italiani e la crisi: disposti ad investire nel miglioramento della casa? Principali risultati della ricerca Milano, Maggio 2011 (Rif. 1412v111) 2 Capitolo 1 Gli italiani e la crisi La quasi totalità

Dettagli

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano - Pescara Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo III CONFERENZA ITALIANA PER IL TURISMO 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano-Pescara

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

Retribuzioni, produttività e distribuzione del reddito un confronto internazionale

Retribuzioni, produttività e distribuzione del reddito un confronto internazionale Retribuzioni, produttività e distribuzione del reddito un confronto internazionale di Giuseppe D Aloia 1 L inflazione Negli anni scorsi tutto il dibattito sul potere d acquisto delle retribuzioni si è

Dettagli