POMPA DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POMPA DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA"

Transcript

1 POMPA DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA 160/L 200/L 200/LS 260/L 260/LS 260/LSB 260/H 260/HS 260/HSB CODICE MANUALE: REV. A

2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE I prodotti Esclusione di responsabilità Diritto d autore Principio di funzionamento Versioni e configurazioni disponibili MOVIMENTAZIONE E TRASPORTO CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE Caratteristiche tecniche INFORMAZIONI IMPORTANTI Conformità ai regolamenti europei Grado di protezione degli involucri Limiti di impiego Limiti di funzionamento Regole fondamentali di sicurezza Informazioni sul refrigerante utilizzato INSTALLAZIONE E COLLEGAMENTI Predisposizione del luogo di installazione Collegamento ventilazione aria Installazione particolare Fissaggio e collegamenti del prodotto Collegamenti idraulici Collegamento dello scarico condensa Integrazione con impianto solare Collegamenti elettrici Collegamenti remoti Schema elettrico MESSA IN SERVIZIO FUNZIONAMENTO ED USO Interfaccia utente Pulsanti e display interfaccia Logica di funzionamento Gestione base Funzionamenti particolari MANUTENZIONE E PULIZIA Ripristino dei dispositivi di sicurezza Controlli trimestrali Controlli annuali Pulizia del filtro di areazione Anodi di magnesio Svuotamento del boiler RICERCA GUASTI SMALTIMENTO GARANZIA Garanzia Condizioni Esclusioni e limitazioni Diritti legali riservati ELENCO CENTRI ASSISTENZA Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 2 / 40

3 1 INTRODUZIONE Il presente manuale d installazione e manutenzione è da considerarsi parte integrante della pompa di calore (di seguito chiamata apparecchiatura). Il manuale deve essere conservato per i futuri riferimenti fino allo smantellamento dello stesso. Esso è rivolto sia all installatore specializzato (installatori manutentori) che all utente finale. All interno del manuale sono descritte le modalità di installazione da osservare per un corretto e sicuro funzionamento dell apparecchiatura e le modalità d uso e manutenzione. In caso di vendita o passaggio dell apparecchio ad altro utente, il manuale deve seguire l apparecchio fino alla sua nuova destinazione. Prima di installare e/o utilizzare l apparecchiatura, leggere attentamente il presente manuale di istruzioni ed in particolare il capitolo 4 relativo alla sicurezza. Il manuale va conservato con l apparecchio e deve essere, in ogni caso, sempre a disposizione del personale qualificato addetto all installazione ed alla manutenzione. All interno del manuale vengono utilizzati i seguenti simboli per trovare con maggiore velocità le informazioni più importanti: Informazioni sulla sicurezza 1.2 Esclusione di responsabilità La corrispondenza del contenuto delle presenti istruzioni d uso con l hardware e il software è stata sottoposta ad un accurata verifica. Ciò nonostante possono esservi delle differenze; pertanto non ci si assume alcuna responsabilità per la corrispondenza totale. Nell interesse del perfezionamento tecnico, ci riserviamo il diritto di effettuare modifiche costruttive o dei dati tecnici in qualsiasi momento. È pertanto esclusa qualsiasi rivendicazione di diritto basata su indicazioni, figure, disegni o descrizioni. Sono fatti salvi eventuali errori. SUNERG SOLAR SRL non risponde di danni attribuibili ad errori di comando, uso improprio, uso non appropriato oppure dovuti a riparazioni o modifiche non autorizzate. ATTENZIONE!: L apparecchio può essere utilizzato da bambini di età non inferiore a 8 anni e da persone con ridotte capacità fisiche, sensoriali o mentali, o prive di esperienza o della necessaria conoscenza, purché sotto sorveglianza oppure dopo che lo stesso abbia ricevuto istruzioni relative all uso sicuro dell apparecchio e alla comprensione dei pericoli ad esso inerenti. I bambini non devono giocare con l apparecchio. La pulizia e la manutenzione destinata ad essere effettuata dall utilizzatore non deve essere effettuata da bambini senza sorveglianza. Procedure da seguire 1.3 Diritto d autore Informazioni / Suggerimenti 1.1 I prodotti SUNERG SOLAR SRL Gentile Cliente, Grazie per aver acquistato questo prodotto. SUNERG SOLAR SRL, da sempre attenta alle problematiche ambientali, ha utilizzato per la realizzazione dei propri prodotti, tecnologie e materiali a basso impatto ambientale nel rispetto degli standard comunitari RAEE (2012/19/UE RoHS 2011/65/EU. Le presenti istruzioni d uso contengono informazioni protette dal diritto d autore. Non è ammesso fotocopiare, duplicare, tradurre o registrare su supporti di memoria le presenti istruzioni d uso né integralmente né in parte senza previa autorizzazione di SUNERG SOLAR SRL. Le eventuali violazioni saranno soggette al risarcimento del danno. Tutti i diritti, inclusi quelli risultanti dal rilascio di brevetti o dalla registrazione di modelli di utilità sono riservati. 1.4 Principio di funzionamento Le apparecchiature della serie sono in grado di produrre acqua calda sanitaria impiegando principalmente la tecnologia delle pompe di calore. Una pompa di calore è in grado di trasferire energia termica da una sorgente a temperatura più bassa ad una sorgente a temperatura più alta e viceversa (utilizzando scambiatori di calore). L apparecchiatura utilizza un circuito idraulico formato da un compressore, un evaporatore, un condensatore ed una valvola di laminazione; Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 3 / 40

4 all interno del circuito scorre un fluido/gas refrigerante (vedere paragrafo 4.6). Il compressore crea all interno del circuito la differenza di pressione che permette di ottenere un ciclo termodinamico: esso aspira il fluido refrigerante attraverso un evaporatore, dove il fluido stesso evapora a bassa pressione assorbendo calore, lo comprime e lo spinge verso il condensatore dove il fluido condensa ad alta pressione rilasciando il calore assorbito. Dopo il condensatore, il fluido attraversa la cosi detta valvola di laminazione e perdendo pressione e temperatura inizia a vaporizzare, rientra nell'evaporatore ricominciando il ciclo. Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 4 / 40

5 evaporatore ventilatore Calore di origine elettrica Calore ecologico aria compressore valvola di laminazione Fig. 1 Principio di funzionamento condensatore serbatoio Acqua calda Acqua fredda Il principio di funzionamento dell apparecchiatura è il seguente (Fig. 1): I-II: il fluido refrigerante aspirato dal compressore scorre all interno dell evaporatore e nell evaporare assorbe il calore ecologico fornito dall aria. Al tempo stesso l aria dell ambiente è aspirata dall apparecchiatura grazie ad un ventilatore; passando sulla batteria alettata dell evaporatore, l aria cede il proprio calore; II-III: il gas refrigerante passa all interno del compressore e subisce un aumento di pressione che comporta l innalzamento della temperatura; portandosi nello stato di vapore surriscaldato; III-IV: Nel condensatore il gas refrigerante cede il suo calore all acqua presente nel serbatoio (boiler). Questo processo di scambio fa sì che il refrigerante passi da vapore surriscaldato allo stato liquido condensando a pressione costante a subendo una riduzione di temperatura; IV-I: Il liquido refrigerante passa attraverso la valvola di laminazione, perde bruscamente sia pressione che temperatura e vaporizza parzialmente riportandosi alle condizioni di pressione e temperatura iniziale. Il ciclo termodinamico può ricominciare. 1.5 Versioni e configurazioni disponibili La pompa di calore è disponibile in due diverse versioni, in relazione alla potenza termica (CA- LORMAX L e H). Ogni versione può a sua volta essere allestita in diverse configurazioni, a seconda delle possibili integrazioni con ulteriori fonti di riscaldamento (es. solare termico, biomasse, ecc.) o in funzione della capacità del boiler. Versione 160/L 200/L 260/L 260/H 200/LS 260/LS 260/HS 260/LSB 260/HSB Descrizione configurazione Pompa di calore ad aria per produzione di acqua calda sanitaria Pompa di calore ad aria per produzione di acqua calda sanitaria predisposta per l impianto solare. Pompa di calore ad aria per produzione di acqua calda sanitaria predisposta per un ulteriore fonte di riscaldamento (es. biomasse). 2 MOVIMENTAZIONE E TRASPORTO L apparecchiatura è fornita in scatola di cartone(*). Essa è fissata, mediante tre viti, su un pallet. Per le operazioni di scarico utilizzare un carrello elevatore o un transpallet: è opportuno che questi abbiano una portata di almeno 250 Kg. L apparecchiatura imballata può essere posta in posizione orizzontale sul lato posteriore per agevolare lo svitamento delle viti di ancoraggio. Le operazioni di disimballo devono essere eseguite con cura al fine di non danneggiare l involucro dell apparecchiatura se si opera con coltelli o taglierini per aprire l imballo in cartone. Dopo aver tolto l imballo, assicurarsi dell integrità dell unità. In caso di dubbio non utilizzare l apparecchio e rivolgersi al personale tecnico autorizzato. Prima di eliminare gli imballi, secondo le norme di protezione ambientale in vigore, assicurarsi che tutti gli accessori in dotazione siano stati tolti dagli stessi. ATTENZIONE!: gli elementi di imballaggio (graffe, cartoni, ecc.) non devono essere lasciati alla portata dei bambini in quanto pericolosi per gli stessi. (*) Nota: la tipologia di imballo potrebbe subire variazioni a discrezione del produttore. Per tutto il periodo in cui l apparecchiatura rimane inattiva, in attesa della messa in funzione, è oppor- Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 5 / 40

6 tuno posizionarla in un luogo al riparo da agenti atmosferici. Posizioni consentite per trasporto e movimentazione ATTENZIONE!: durante le fasi di movimentazione e installazione del prodotto non è consentito sollecitare in alcun modo la parte superiore in quanto non strutturale. ATTENZIONE!: il trasporto in orizzontale è consentito solo per l ultimo chilometro secondo quanto indicato (vedi Posizioni consentite e movimentazione ) facendo particolare attenzione che nella parte inferiore del boiler siano posizionati dei supporti in maniera da non gravare sulla parte superiore in quanto non strutturale. Durante il trasporto in orizzontale il display deve essere rivolto verso l alto. Posizioni non consentite per trasporto e movimentazione Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 6 / 40

7 3 CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE 1 Pompa di calore. 2 Pannello di controllo. 3 Involucro in ABS goffrato. 4 Serbatoio (boiler) in acciaio con vetrificazione a doppio strato (capacità 160l; 200l; 260 l). 5 Sonda superiore boiler. 6 Sonda inferiore boiler. 7 Ingresso ricarica refrigerante. 8 Ventilatore ricircolo aria prelevata dall ambiente. 9 Valvola di laminazione. 10 Evaporatore a pacco alettato ad alta efficienza. La quantità di fluido immessa nello stesso è regolata da un apposita valvola termostatica. 11 Ingresso aria ventilazione ( 160 mm). 12 Uscita aria ventilazione ( 160 mm). 13 Compressore rotativo di tipo ermetico. 14 Anodo in magnesio sostituibile 15 Resistenza elettrica 16 Mandata condensatore 17 Ritorno condensatore 18 Anodo in magnesio sostituibile 19 Raccordo collegamento uscita acqua calda (1 G). 20 Predisposizione per ricircolo (¾ G) 21 Predisposizione serpentino per solare termico (1 1/4 G; superfice di scambio 1 m 2 ), ingresso 22 Scarico condensa (1/2 G). 23 Predisposizione serpentino per solare termico (1 1/4 G; superficie 1 m 2 ), uscita 24 Raccordo collegamento ingresso acqua fredda (1 G). 25 Isolamento in poliuretano da 50 mm. 26 Pressostato di sicurezza a riarmo automatico. 27 Predisposizione serpentino per sorgente di calore ausiliaria (1 1/4 G; superficie 0.6 m 2 ), ingresso 28 Predisposizione serpentino per sorgente di calore ausiliaria (1 1/4 G; superficie 0.6 m 2 ), uscita 29 Filtro aria in ingresso Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 7 / 40

8 3.1 Caratteristiche tecniche Serie 260/L Descrizioni u.m. 160/L 200/L 200/LS 260/L 260/LS 260/LSB COP ( 1 ) W/W COPDHW ( 2 ) Potenza termica resa PDC kw Potenza termica totale kw Tempo di riscaldamento ( 2 ) h:m 6:34 7:39 7:39 10:14 10:14 10:14 Tempo di riscaldamento in modalità BOOST ( 2 ) Flusso termico serbatoio a 65 C ( 3 ) Dati elettrici h:m 3:08 3:58 3:58 5:06 5:06 5:06 W Alimentazione V 1/N/230 Frequenza Hz 50 Grado di protezione Assorbimento max. PDC kw Assorbimento medio kw Assorbimento massimo resistenza + PDC IPX4 kw Potenza resistenza elettrica kw Corrente massima in PDC A Protezione sovracorrente richiesta Protezione interna Temperatura min. max aria ingresso pompa di calore (U.R. 90%) Temperature min. max locale di installazione A Condizioni di funzionamento Temperature di esercizio Temperatura massima impostabile in PDC ciclo ECO Temperatura massima impostabile in ciclo AUTOMATICO Compressore Protezione compressore Tipo di protezione su circuito termodinamico Ventilatore Fusibile 16A T / Interruttore automatico 16A, caratteristica C (da prevedere in fase di installazione su impianto di alimentazione) Singolo termostato di sicurezza a riarmo manuale su elemento resistivo C C 5 38 C C Rotativo Disgiuntore termico a riarmo automatico Pressostato di sicurezza a ripristino automatico Centrifugo Diametro bocca espulsione mm 160 Numero di giri RPM Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 8 / 40

9 Serie 260/L Descrizioni u.m. 160/L 200/L 200/LS 260/L 260/LS 260/LSB Portata d aria nominale m 3 /h Prevalenza max. disponibile Pa 200 Protezione motore Condensatore Refrigerante Disgiuntore termico interno a riarmo automatico Avvolto esternamente non a contatto con l acqua R134a Carica g Accumulo acqua Capacità accumulo acqua l Quantità max. di acqua calda utilizzabile Vmax ( 4 ) l Serpentino per connessione a sistema solare termico m 2 Non presente Non presente 0.6 m2 Non presente 1.0 m m 2 m 2 Non presente Non presente Serpentino per connessione a sorgente di riscaldamento ausiliaria presente Non presente Non presente 0.6 m 2 Protezione catodica Anodo Mg Ø26x400 mm Anodo Mg Ø26x400 mm 1 x anodo Mg Ø26x250 mm 1 x anodo Mg Ø26x250 mm 1 x anodo Mg Ø26x250 mm 1 x anodo Mg Ø26x400 mm + 1 x anodo Mg Ø26x250 mm + 1 x anodo Mg Ø26x250 mm + 1 x anodo Mg Ø26x400 mm + 1 x anodo Mg Ø26x400 mm Isolamento Sbrinamento 50 mm di schiuma P.U. ad alta densità Attivo con valvola Hot gas Dimensioni mm H1504x D600x Dmax. 650 H1707xD6 00xDmax65 0 H1707xD6 00xDmax 650 H2000xD6 00xDmax65 0 H2000xD6 00xDmax65 0 H2000xD6 00xDmax65 0 Peso di trasporto Kg Potenza sonora Lw(A) ( 5 ) db(a) Ciclo di automatico di sanificazione anti legionella ( 6 ) Pressione massima di esercizio SI SI SI SI SI SI Bar ( 1 ) temperatura dell aria in ingresso 7 C, U.R. 87%, temperatura ambiente stoccaggio boiler 20 C, riscaldamento acqua da 15 C a 55 C, (secondo EN 255-3) ( 2 ) temperatura dell aria in ingresso 7 C U.R. 87%, temperatura ambiente stoccaggio boiler 20 C, riscaldamento acqua da 10 C a 55 C, (secondo UNI EN ) ( 3 ) misure secondo UNI EN ( 4 ) misure secondo UNI EN ( 5 ) misure secondo EN ISO ( 6 ) Attivazione automatica ogni 30giorni di funzionamento Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 9 / 40

10 Serie 260/H Descrizioni u.m. 260/H 260/HS 260/HSB COP ( 1 ) W/W COPDHW ( 2 ) Potenza termica resa PDC kw Potenza termica totale kw Tempo di riscaldamento ( 2 ) h:m 7:01 7:01 7:01 Tempo di riscaldamento in modalità BOOST ( 2 ) Flusso termico serbatoio a 65 C ( 3 ) Dati elettrici h:m 3:05 3:05 3:05 W Alimentazione V 1/N/230 Frequenza Hz 50 Grado di protezione Assorbimento max. PDC kw Assorbimento medio kw Assorbimento massimo resistenza + PDC IPX4 kw Potenza resistenza elettrica kw Corrente massima in PDC A Protezione sovracorrente richiesta Tipo di protezione Condizioni di funzionamento Temperatura min. max. aria ingresso pompa di calore (U.R. 90%) Temperature min. max locale di installazione Temperature di esercizio Temperatura massima impostabile in PDC ciclo ECO Temperatura massima impostabile in ciclo AUTOMATICO Compressore Protezione compressore Tipo di protezione su circuito termodinamico Ventilatore A Fusibile 16A T / Interruttore automatico 16A, caratteristica C (da prevedere in fase di installazione su impianto di alimentazione) Singolo termostato di sicurezza a riarmo manuale su elemento resistivo C C 5 38 C C Rotativo Disgiuntore termico interno a riarmo automatico Pressostato di sicurezza a ripristino automatico Centrifugo Diametro bocca espulsione mm 160 Numero di giri rpm Portata d aria nominale m 3 /h Prevalenza max. disponibile Pa 200 Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 10 / 40

11 Serie 260/H Descrizioni u.m. 260/H 260/HS 260/HSB Protezione motore Condensatore Refrigerante Disgiuntore termico interno a riarmo automatico Avvolto esternamente non a contatto con l acqua R134a Carica g Accumulo acqua Capacità accumulo acqua l Quantità max. di acqua calda utilizzabile Vmax( 4 ) Serpentino per connessione a sistema solare termico Serpentino per connessione a sorgente di riscaldamento ausiliaria l m 2 Non presente 1.0 m m 2 m 2 Non presente Non presente 0.6 m 2 Protezione catodica 1 x anodo Mg Ø26x250 mm 1 x anodo Mg Ø26x250 mm 1 x anodo Mg Ø26x400 mm + 1 x anodo Mg Ø26x250 mm + 1 x anodo Mg Ø26x400 mm + 1 x anodo Mg Ø26x400 mm Isolamento Sbrinamento 50 mm di schiuma P.U. ad alta densità Attivo con valvola Hot gas Dimensioni mm H2000xD600xDmax650 H2000xD600xDmax650 H2000xD600xDmax650 Peso di trasporto Kg Potenza sonora Lw(A) ( 5 ) db(a) Ciclo di automatico di sanificazione anti legionella ( 6 ) Pressione massima di esercizio SI SI SI Bar ) temperatura dell aria in ingresso 7 C, U.R. 87%, temperatura ambiente stoccaggio boiler 20 C, riscaldamento acqua da 15 C a 55 C, (secondo EN 255-3) ( 2 ) temperatura dell aria in ingresso 7 C U.R. 87%, temperatura ambiente stoccaggio boiler 20 C, riscaldamento acqua da 10 C a 55 C, (secondo UNI EN ) ( 3 ) misure secondo UNI EN ( 4 ) misure secondo UNI EN ( 5 ) misure secondo EN ISO ( 6 ) Attivazione automatica ogni 30giorni di funzionamento Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 11 / 40

12 4 INFORMAZIONI IMPORTANTI 4.1 Conformità ai regolamenti europei La pompa di calore è un prodotto destinato all uso domestico conforme alle seguenti direttive europee: Direttiva 2012/19/UE sicurezza generale dei prodotti; Direttiva 2011/65/RoHS riguardante la restrizione all uso di determinate sostanze pericolose nella apparecchiature elettriche ed elettroniche (RoHS); Direttiva 2003/108/CE sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE); Direttiva 2004/108/CE compatibilità elettromagnetica (EMC); Direttiva 2006/95/CE bassa Tensione (LVD). 4.2 Grado di protezione degli involucri Il grado di protezione dell apparecchiatura è pari a: IPX Limiti di impiego DIVIETO!: questo prodotto non è stato progettato, né è da intendersi come tale, per l'uso in ambienti pericolosi (per presenza di atmosfere potenzialmente esplosive - ATEX o con livello IP richiesto superiore a quello dell apparecchio) o in applicazioni che richiedono caratteristiche di sicurezza (fault-tolerant, fail-safe) quali possono essere impianti e/o tecnologie di supporto alla vita o qualunque altro contesto in cui il malfunzionamento di una applicazione possa portare alla morte o a lesioni di persone o animali, o a gravi danni alle cose o all'ambiente. NOTA BENE!: se l eventualità di un guasto o di un avaria del prodotto può causare danni (alle persone agli animali ed ai beni) è necessario provvedere ad un sistema di sorveglianza funzionale separato dotato di funzioni di allarme al fine di escludere tali danni. Occorre inoltre predisporre l esercizio sostitutivo! 4.4 Limiti di funzionamento Il prodotto in oggetto serve esclusivamente al riscaldamento di acqua calda per usi sanitari entro i limiti di impiego previsti (paragrafo 3.1). L'apparecchio può essere installato e attivato per l'uso previsto unicamente in sistemi chiusi di riscaldamento conformi alla EN NOTA BENE!: il costruttore declina ogni responsabilità nel caso di utilizzi diversi da quello per cui l apparecchiatura è stata progettata e per eventuali errori di installazione o usi impropri dell apparecchio. DIVIETO!: è vietato l utilizzo del prodotto per scopi differenti da quanto specificato. Ogni altro uso è da considerarsi improprio e non ammesso. NOTA BENE!: in fase di progettazione e costruzione degli impianti vanno rispettate le norme e disposizioni vigenti a livello locale. 4.5 Regole fondamentali di sicurezza L utilizzo del prodotto deve essere effettuato da persone adulte; Non aprire o smontare il prodotto quando questo è alimentato elettricamente; Non toccare il prodotto se si è a piedi nudi e con parti del corpo bagnate o umide; Non versare o spruzzare acqua sul prodotto; Non salire con i piedi sul prodotto, sedersi e/o appoggiarvi qualsiasi tipo di oggetto. 4.6 Informazioni sul refrigerante utilizzato Questo prodotto contiene gas florurati ad effetto serra inclusi nel protocollo di Kyoto. Non liberare tali gas nell atmosfera. Tipo di refrigerante: HFC-R134a. NOTA BENE!: le operazioni di manutenzione e smaltimento devono essere eseguite solo da personale qualificato. Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 12 / 40

13 Esterno Esterno Manuale di installazione, uso e manutenzione 5 INSTALLAZIONE E COLLEGAMENTI ATTENZIONE!: le persone incaricate alla installazione, messa in servizio e manutenzione del prodotto devono essere eseguite da personale qualificato e autorizzato. Non tentare di installare il prodotto da soli. 5.1 Predisposizione del luogo di installazione L'installazione del prodotto deve avvenire in un luogo idoneo, ossia tale da permettere le normali operazioni di uso e regolazione nonché le manutenzioni ordinarie e straordinarie. Occorre pertanto predisporre lo spazio operativo necessario facendo riferimento alle quote riportate in figura Fig. 2. ATTENZIONE!: Per evitare la propagazione delle vibrazioni meccaniche, non installare l apparecchiatura su solai con travi in legno (ad es. in soffitta). 5.2 Collegamento ventilazione aria La pompa di calore necessita, oltre agli spazi indicati nel paragrafo 5.1, di un adeguata ventilazione d aria. Realizzare un canale d aria dedicato così come indicato nella figura che segue (Fig. 3). X3 Y1 X1 X2 500 kg Fig. 3 Esempio di collegamento scarico aria Modello Fig. 2 Spazi minimi X1 X2 X3 Y1 mm mm mm mm E inoltre importante garantire un adeguata areazione del locale che contiene l apparecchio. Una soluzione alternativa è indicata nella figura che segue (Fig. 4): essa prevede una seconda canalizzazione che preleva l aria dall esterno anziché direttamente dal locale interno. 260/H 260/HS 260/HSB /L 200/L 200/LS 260/L /B Il locale deve inoltre essere: Dotato delle adeguate linee di alimentazione idrica e di energia elettrica; Predisposto per la connessione dello scarico dell acqua di condensa; Predisposto con adeguati scarichi per l acqua in caso di danneggiamento del boiler o intervento della valvola di sicurezza o rottura di tubazioni/raccordi; Dotato di eventuali sistemi di contenimento in caso di gravi perdite d'acqua; Sufficientemente illuminato (all occorrenza); Avere un volume non inferiore ai 20 m 3 ; Protetto dal gelo e asciutto. Fig. 4 Esempio collegamento doppia canalizzazione Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 13 / 40

14 Esterno Vano interno Esterno Vano interno Manuale di installazione, uso e manutenzione Eseguire l installazione di ogni canale d aria facendo attenzione che questo: Non gravi con il suo peso sull apparecchiatura stessa; Consenta le operazioni di manutenzione; Sia adeguatamente protetto per evitare intrusioni accidentali di materiali all interno dell apparecchiatura stessa; La perdita di carico totale massima ammessa per tutti i componenti, passanti per montaggio su parete esterna inclusi, nel sistema di tubazioni non sia superiore ai 200 Pa. Durante il funzionamento la pompa di calore tende ad abbassare la temperatura dell'ambiente se non viene eseguita la canalizzazione d aria verso l esterno Installazione particolare Una delle peculiarità dei sistemi di riscaldamento a pompa di calore è rappresentata dal fatto che tali unità producono un considerevole abbassamento della temperatura dell aria, generalmente espulsa verso l esterno dell abitazione. L aria espulsa oltre ad essere più fredda dell aria ambiente viene anche completamente deumidificata, per tale ragione è possibile reimmettere il flusso d aria all interno dell abitazione per il raffrescamento estivo di ambienti o vani specifici. L istallazione prevede lo sdoppiamento del tubo di espulsione al quale sono applicate due serrande ( A e B ) allo scopo di poter indirizzare il flusso d aria o verso l esterno (Fig. 5a) o verso l interno dell abitazione (Fig. 5b). In corrispondenza del tubo di espulsione dell aria verso l esterno deve essere previsto il montaggio di un adeguata griglia di protezione allo scopo di evitare la penetrazione di corpi estranei all interno dell apparecchiatura. Per garantire le massime prestazioni del prodotto la griglia deve essere selezionata tra quelle a bassa perdita di carico. Serranda A chiusa Serranda B aperta Per evitare la formazione di acqua di condensa: isolare le tubazioni di espulsione aria e gli attacchi della copertura aria canalizzata con un rivestimento termico a tenuta di vapore di spessore adeguato. Se ritenuto necessario per prevenire i rumori dovuti al flusso montare silenziatori. Dotare le tubazioni, i passanti parete e gli allacciamenti alla pompa di calore con sistemi di smorzamento delle vibrazioni. Fig. 5a Esempio di installazione periodo estivo ATTENZIONE!: il funzionamento contemporaneo di un focolare a camera aperta (ad es. caminetto aperto) e della pompa di calore provoca una pericolosa depressione nell ambiente. La depressione può provocare il riflusso dei gas di scarico nell ambiente. Non mettere in funzione la pompa di calore insieme ad un focolare a camera aperta. Mettere in funzione solo i focolari a camera stagna (omologati) con adduzione separata dell aria di combustione. Mantenere a tenuta e chiuse le porte dei locali caldaia che non abbiano l afflusso di aria di combustione in comune con i locali abitativi. Serranda A aperta Serranda B chiusa Fig. 5b Esempio di installazione periodo invernale Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 14 / 40

15 (versioni da 260l) /50 (versioni da 160 l e 200 l) Manuale di installazione, uso e manutenzione 5.3 Fissaggio e collegamenti del PRODOTTO Il prodotto deve essere installato su una pavimentazione stabile, piana e non soggetta a vibrazioni. A B C D E F G mm mm mm mm mm mm mm H I J K L M N Ingresso aria ØD Uscita aria mm mm mm mm mm mm mm / / O P Q R mm mm mm mm 337,5 10 L M A 5.4 Collegamenti Idraulici Collegare la linea di alimentazione d acqua fredda e la linea in uscita negli appositi punti di allacciamento (Fig. 7). La tabella qui sotto riporta le caratteristiche dei punti di allacciamento. Pos. Descrizione Raccordo/foro Ingresso acqua fredda 1 G B Uscita acqua calda 1 G E F G H I J Scarico condensa ½ Ricircolo ¾ G Serpentino per solare termico 1 1/4 G K C O N Serpentino per sorgente di calore ausiliaria Pozzetto porta sonda (solo sui modelli ove previsto) 1 1/4 G ½ G ØP Fig. 6 Misure e ingombri A B C D E F G mm mm mm mm mm mm mm H I J K L M N mm mm mm mm mm mm mm O P Q R mm mm mm mm 337,5 10 Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 15 / 40

16 La figura che segue (Fig. 8) illustra un esempio di collegamento idraulico. alv Fig. 7 Collegamenti idraulici Ingresso acqua; Valvola intercettazione; Dispositivo termostatico di miscelazione automatico Pompa di calore Pompa ricircolo Valvola di ritegno a molla Uscita acqua calda Valvola di sicurezza Estremità ispezionabile della tubazione di scarico Rubinetto di scarico Vaso di espansione Fig. 8 Esempio impianto idrico Connessione al boiler Ingresso acqua fredda Connessione al sifone di scarico Fig. 8a - Esempio di valvola di sicurezza serie pesante NOTA BENE!: sull'ingresso dell'acqua fredda è obbligatorio installare un filtro impurità. L apparecchio non deve operare con acque di durezza inferiore ai 12 F, viceversa con acque di durezza particolarmente elevata (maggiore di 25 F), si consiglia l uso di un addolcitore, opportunamente calibrato e monitorato, in questo caso la durezza residua non deve scendere sotto i 15 F. Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 16 / 40

17 OBBLIGO!: sull'ingresso dell'acqua fredda è raccomandata, a cura dell installatore dell impianto, l'installazione di una valvola di sicurezza a 7 bar (Fig. 8a). NOTA BENE!: Il dispositivo contro le sovra-pressioni deve essere fatto funzionare regolarmente per rimuovere i depositi di calcare e per verificare che non sia bloccato (Fig.8a) NOTA BENE!: per una corretta installazione dell apparecchio si deve prevedere in ingresso alimentazione un gruppo di sicurezza idraulico conforme alla norma UNI EN 1487:2002 e comprendere almeno: un rubinetto di intercettazione; una valvola di ritegno un dispositivo di controllo della valvola di ritegno; una valvola di sicurezza; un dispositivo d interruzione di carico idraulico (Fig. 8a) NOTA BENE!: il tubo di scarico collegato al dispositivo contro le sovrapressioni deve essere installato in pendenza continua verso il basso e in un luogo protetto dalla formazione di ghiaccio (Fig. 8a) Ø20 60 Fig. 9a Esempi di collegamento scarico condensa mediante sifone ½ G ATTENZIONE!: nel caso non venga installato il vaso di espansione bisogna assicurarsi che nella linea di ingresso acqua fredda non siano presenti valvole di non ritorno. 60 ATTENZIONE!: La pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria è in grado di riscaldare l acqua ad oltre 60 C. Per questo motivo, a protezione delle ustioni, è necessario installare un dispositivo termostatico di miscelazione automatico nella tubazione acqua calda (Fig. 8). Fig. 9b Esempio di collegamento scarico condensa mediante sifone con intercettatore acqua Collegamento dello scarico condensa La condensa che si forma durante il funzionamento della pompa di calore, fluisce attraverso un apposito tubo di scarico (1/2 G) che passa all interno del mantello isolante e sbocca sulla parte laterale dell apparecchiatura. Esso deve essere raccordato, mediante sifone, ad un condotto in modo tale che la condensa possa fluire regolarmente (Fig. 9a o Fig. 9b). Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 17 / 40

18 5.5 Integrazione con impianto solare La figura che segue (Fig. 10) illustra un esempio di integrazione con impianto solare. 5.6 Collegamenti elettrici Il prodotto è fornito già cablato per l alimentazione di rete. Esso è alimentato attraverso un cavo flessibile e una combinazione presa/spina (Fig. 11 e Fig. 12). Per l allacciamento alla rete è richiesta una presa Schuko con messa a terra e protezione separata. ATTENZIONE!: la linea di alimentazione elettrica alla quale l apparecchiatura sarà collegata deve essere protetta da un adeguato interruttore differenziale. Il tipo di differenziale va scelto valutando la tipologia dei dispositivi elettrici utilizzati dall impianto complessivo. Per l allacciamento rete e i dispositivi di sicurezza (ad es. interruttore differenziale) attenersi alla norma IEC alv Fig. 11 Presa Schuko Fig. 12 Spina apparecchio Ingresso acqua fredda Pompa e accessori impianto solare Collettori solari Pompa di calore Pompa ricircolo Valvola di ritegno a molla Rubinetto di scarico Serpentino solare termico Uscita acqua calda Fig. 10 Esempio integrazione con impianto solare Collegamenti remoti L apparecchiatura è predisposta per essere collegata con altri sistemi energetici remoti (fotovoltaico e solare termico). L interfaccia utente dispone di due ingressi digitali aventi le seguenti funzioni: Digitale 2: ingresso da fotovoltaico. Quando si chiude un contatto pulito tra i morsetti 31 e 32 (cavo: marrone/giallo) è abilitata la funzione Green. Tale funzione sfrutta l eventuale sovra produzione di energia elettrica e provvede ad innalzare la temperatura dell acqua nell accumulo fino ad un valore stabilito dall utente (70 C di fabbrica); Digitale 1: ingresso da solare termico. Quando si chiude un contatto pulito tra i morsetti 30 e 31 (cavo: verde/bianco) è disabilitato il funzionamento a pompa di calore per un tempo predefinito. Il ciclo ha lo scopo di ottimizzare il rendimento del sistema solare termico. Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 18 / 40

19 Manuale di installazione, uso e manutenzione Modalità di connessione remota Per il collegamento agli ingressi digitali l apparecchiatura è fornita con un cavo aggiuntivo quadripolare già connesso alla scheda elettronica dell interfaccia utente (posto all interno dell apparecchio Fig.54) I collegamenti remoti verso gli eventuali sistemi energetici sono a cura dell installatore qualificato (scatole di connessione, morsetti e cavi di collegamento). Le figure che seguono illustrano un esempio di connessione remota (Fig. 53 e Fig. 53a). Per accedere al cavo quadripolare per connessione remota è necessario rimuovere la copertura superiore del boiler (vedi paragrafo 8.1 Fig. 108), e portare all esterno il cavo attraverso l apposita feritoia già presente sulla cover posteriore come indicato in Fig. 54. Fig.54 Cavi per connessione remota 5.7 Schema elettrico Sonda 1: sonda superiore Sonda 1: sonda inferiore Sonda 3: sonda evaporatore Fig. 53 Esempio connessione remota Digitale 1 Digitale 2 Fig.53a Dettaglio esempio connessione remota Fig. 65 Schema elettrico Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 19 / 40

20 6 MESSA IN SERVIZIO ATTENZIONE!: verificare che l apparecchiatura sia stata connessa al cavo di terra. ATTENZIONE!: verificare che La tensione di linea corrisponda a quella indicata sulla targhetta dell apparecchiatura. Per la messa in servizio procedere con le seguenti operazioni: Riempire il boiler agendo sul rubinetto in ingresso e verificare che non vi siano perdite d'acqua da guarnizioni e raccordi. Serrare i bulloni o i raccordi ove necessario; Non superare la pressione massima ammessa indicata nella sezione dati tecnici generali ; Controllare il funzionamento delle sicurezze del circuito idraulico; Connettere la spina alla presa di alimentazione; All'inserimento della spina il boiler è in standby, il display rimane spento, si illumina il tasto di accensione; Premere il tasto di accensione (consultare il paragrafo ), l apparecchio si attiva in modalità ECO (impostazione di fabbrica) dopo 5 minuti dalla pressione del tasto. Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 20 / 40

21 7 FUNZIONAMENTO ED USO La gestione del prodotto è affidata ad un interfaccia utente che consente di: Impostare il modo di funzionamento; Modificare i parametri di funzionamento; Visualizzare e gestire le eventuali situazioni di allarme; Verificare lo stato delle risorse. In seguito, con il termine accensione si intende il passaggio dallo stato di Stand-by allo stato ON; con il termine spegnimento si intende il passaggio dallo stato ON allo stato Stand-by. In seguito, con il termine procedura avanzata si intende riferirsi a particolari procedure dello strumento descritte nei paragrafi relativi alla gestione avanzata. 7.1 INTERFACCIA UTENTE L interfaccia utente (Fig. 76) consente di verificare e regolare il funzionamento dell apparecchiatura. Essa è dotata di un display e dei seguenti pulsanti: Tasto On/Stand-by; Tasto SET; Tasto DOWN; Tasto UP. Quando è alimentato, lo strumento ripresenta lo stato in cui si trovava nell istante in cui l alimentazione è stata disconnessa Tasto [SET] Tramite questo tasto è possibile: Confermare le selezioni o i valori impostati Tasto [UP] Tramite questo tasto è possibile: Scorrere in alto la lista dei vari parametri; Aumentare il valore di un parametro Tasto [DOWN] Tramite questo tasto è possibile: Scorrere in basso la lista dei vari parametri; Diminuire il valore di un parametro Display interfaccia Il display dell interfaccia (Fig. 87) permette la visualizzazione di: Temperature di regolazione; Codici allarme/errori; Segnalazioni di stato; Parametri di funzionamento. Display Fig. 87 Display interfaccia utente Fig. 76 Interfaccia utente PULSANTI E DISPLAY INTERFACCIA Tasto ON/Stand-by Tramite questo tasto è possibile: Tasto SET Tasto ON/Stand-by Tasto DOWN Accendere il prodotto (stato ON); Tasto UP Portare in Stand-by il prodotto (in questo stato lo strumento può entrare in funzione automaticamente a fasce orarie e attivare autonomamente le funzioni anti legionella e sbrinamento. LED compressore LED sbrinamento LED MF LED ventilatore LED manutenzione LED allarme LED grado Se è acceso: il compressore è attivo. Se lampeggia: E in corso la procedura di accensione del compressore. E in corso la modifica del set point di lavoro; Se è acceso: è in corso lo sbrinamento Se è acceso: la resistenza elettrica del boiler è accesa Se è acceso: il ventilatore è attivo Se è acceso: è richiesta la manutenzione del filtro aria (se presente) Se è acceso: verificare lista allarmi e seguire la procedura indicata dal presente manuale Se è acceso: l unità di misura delle temperature è il grado Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 21 / 40

22 Celsius LED grado Fahrenheit LED on/standby Segnalazioni Loc defr Anti ObSt ECO Auto Celsius Se è acceso: l unità di misura delle temperature è il grado Fahrenheit. Se è acceso, lo strumento è nello stato stand-by. Se lampeggia, lo strumento è stato acceso/spento in modo manuale durante un periodo di accensione/spegnimento a fasce orarie. Non utilizzata La tastiera è bloccata (vedere paragrafo ). E in corso lo sbrinamento e non è consentito attivare altre funzioni E in corso la funzione Antilegionella. E in corso il funzionamento Overboost. E in corso il funzionamento Economy. E in corso il funzionamento Automatico LOGICA DI FUNZIONAMENTO Modi di funzionamento L apparecchiatura prevede i seguenti modi di funzionamento: Funzionamento AUTOMATICO Questo modo utilizza prevalentemente l energia rinnovabile della pompa di calore e in ausilio può attivare le resistenze elettriche; queste ultime si attivano se l acqua è al di sotto di una certa temperatura, o nel caso sia richiesta una temperatura superiore ai 62 C (parametro SP5); Funzionamento ECONOMY Questo modo utilizza la sola energia rinnovabile della pompa di calore senza mai attivare le resistenze elettriche. Ha bisogno di tempi più lunghi ma consente un rilevante risparmio energetico; Funzionamento OVERBOOST Questo modo consente di riscaldare velocemente l acqua utilizzando sia la pompa di calore che le resistenze elettriche. La funzione è attivabile manualmente quando la temperatura dell acqua all interno dell accumulo è inferiore ai 40 C. Al termine del processo di riscaldamento la funzione si disabilita automaticamente reimpostando il prodotto in Automatico o Economy in funzione di quanto precedentemente impostato dall utente. Funzione ANTILEGIONELLA Questa funzione è utilizzata come trattamento antibatterico mediante innalzamento della temperatura dell acqua fino a 70 C. La funzione si attivata periodicamente ed in maniera automatica ogni 30 giorni, a prescindere dalla modalità di funzionamento attivata; Funzione SBRINAMENTO Questa funzione è necessaria per eliminare i depositi di brina che si formano ostacolando la trasmissione del calore. La funzione è attivata automaticamente nel caso si operi a basse temperature ambientali. Alla prima accensione il prodotto risulta preimpostato dalla ditta costruttrice nella funzione ECO (Economy) con setpoint acqua a 55 C allo scopo di garantire il massimo del risparmio energetico con il solo ausilio di fonti energetiche rinnovabili. Si ricorda infatti che l utilizzo di tale funzione è in grado di garantire all utente un risparmio energetico medio di circa il 70% se comparato con un normale boiler elettrico GESTIONE BASE Accensione/spegnimento dello strumento in modo manuale Tenere premuto il tasto per 1 secondo: il LED on/stand-by si spegnerà/accenderà. Lo strumento può essere acceso/spento anche a fasce orarie; si vedano i parametri HOn e HOF (paragrafo ). L accensione/spegnimento in modo manuale ha sempre la priorità su quella a fasce orarie. Se la tastiera è stata bloccata (paragrafo ) oppure è in corso una procedura avanzata non sarà possibile eseguire la normale accensione/spegnimento dello strumento. Ad ogni accensione l apparecchiatura esegue una serie di controlli interni prima di avviare la pompa di calore. Tale condizione è segnalata dal lampeggio della spia del compressore. Trascorso il tempo di verifica (circa 5 minuti) la spia rimane accesa segnalando che l unità è attiva. Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 22 / 40

23 Cambio del modo di funzionamento (AUTOMATICO, ECONOMY e OVER- BOOST) Funzionamento AUTOMATICO Per avviare manualmente il funzionamento AUTO- MATICO seguire la seguente procedura: Assicurarsi che la tastiera non sia bloccata (paragrafo ), che non sia in corso nessun altra procedura avanzata; Premere per 1 secondo il tasto, appare lampeggiante la sigla Auto ; Premere nuovamente il tasto per confermare e avviare il funzionamento AUTOMATI- CO. Per uscire dalla procedura: Premere il tasto per uscire senza cambiare il funzionamento Funzionamento ECO (economy) Per avviare manualmente il funzionamento ECO seguire la seguente procedura: Assicurarsi che la tastiera non sia bloccata (paragrafo ), che non sia in corso nessun altra procedura avanzata e che lo strumento non sia in Overboost; Premere per 1 secondo il tasto, appare lampeggiante la sigla ECO ; Premere nuovamente il tasto per confermare e avviare il funzionamento ECONOMY; Per uscire dalla procedura: Premere il tasto per uscire senza cambiare il funzionamento Funzionamento OVERBOOST Per avviare manualmente il funzionamento OVER- BOOST seguire la seguente procedura: Assicurarsi che la tastiera non sia bloccata (paragrafo ) e che non sia in corso nessun altra procedura avanzata; Premere per 1 secondo il tasto, appare lampeggiante la sigla ECO o Auto ; Premere una o più volte i tasti o fino a quando compare a display lampeggiante la sigla ObSt ; Premere nuovamente il tasto per confermare e avviare il funzionamento OVERBOOST; Per uscire dalla procedura: Premere il tasto per uscire senza cambiare il funzionamento Blocco/sblocco della tastiera Per bloccare la tastiera seguire la seguente procedura: Assicurarsi che non sia in corso nessun altra procedura avanzata; Tenere premuto il tasto e il tasto per 1 secondo: il display visualizzerà Loc per 1 secondo. Se la tastiera è bloccata, non sarà consentito effettuare alcuna operazione sull interfaccia del display. La pressione di qualsiasi tasto provoca la visualizzazione della sigla Loc per 1 secondo. Per sbloccare la tastiera: Tenere premuto il tasto ed il tasto per 1 secondo: il display visualizzerà la sigla UnL per 1 secondo Impostazione della temperatura modo ECO (SP1) Assicurarsi che la tastiera non sia bloccata (paragrafo ) e che non sia in corso nessun altra procedura avanzata; Premere e rilasciare il tasto : il display visualizzerà la sigla SP1 ; Premere e rilasciare il tasto : il LED compressore lampeggerà; Premere e rilasciare il tasto o il tasto entro 15 secondi; si vedano anche i parametri r3, r4 e r5; Premere e rilasciare il tasto o non operare si spe- per 15 secondi: il LED compressore gnerà; Premere e rilasciare il tasto. Per uscire anzitempo dalla procedura: Non operare per 15 secondi (eventuali modifiche saranno salvate). Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 23 / 40

24 Impostazione della temperatura modo Automatico (SP2) Assicurarsi che la tastiera non sia bloccata (paragrafo ) e che non sia in corso nessun altra procedura avanzata; Premere e rilasciare il tasto : il display visualizzerà la sigla SP1 ; Premere e rilasciare il tasto o il tasto fino a visualizzare la sigla SP2 ; Premere e rilasciare il tasto : il LED compressore lampeggerà; Premere e rilasciare il tasto o il tasto entro 15 secondi; si vedano anche i parametri r1, r2 e r5; Premere e rilasciare il tasto o non operare ) si spe- per 15 secondi: il LED compressore ( gnerà; Premere e rilasciare il tasto. Per uscire anzitempo dalla procedura: Non operare per 15 secondi (eventuali modifiche saranno salvate) Impostazione delle fasce orarie per l accensione/spegnimento dello strumento NOTA BENE!: prima di procedere con l attivazione del funzionamento a fasce orarie impostare il giorno e l ora reale secondo la procedura indicata al paragrafo Per accedere alla procedura: Assicurarsi che la tastiera non sia bloccata e che non sia in corso nessun altra procedura avanzata; Premere e rilasciare il tasto : il display visualizzerà la sigla SP1. Per impostare la prima fascia oraria: Premere e rilasciare il tasto o il tasto entro 15 secondi per selezionare HOn1 (primo orario di accensione) e/o HOf1 (primo orario di spegnimento); selezionare HOn2 e HOF2 per la seconda accensione/secondo spegnimento; Premere e rilasciare il tasto ; Premere e rilasciare il tasto o il tasto entro 15 secondi; Premere e rilasciare il tasto o non operare per 15 secondi. Per associare una fascia oraria a un giorno della settimana: Dal punto precedente, premere e rilasciare il tasto o il tasto entro 15 secondi per selezionare Hd1 (orario di accensione per il giorno 1, ovvero lunedì) e/o Hd2...7 (orario di accensione per il giorno 2...7, ovvero martedì... domenica); Premere e rilasciare il tasto ; Premere e rilasciare il tasto o il tasto entro 15 secondi per selezionare 1 (primo orario di accensione/spegnimento) o 2 (secondo orario di accensione/spegnimento); Premere e rilasciare il tasto o non operare per 15 secondi; Per uscire anzitempo dalla procedura: Non operare per 15 secondi (eventuali modifiche saranno salvate) oppure premere e rilasciare il tasto. Valutare con attenzione l attivazione del funzionamento a fasce orarie allo scopo di evitare disservizi da parte degli utenti Visualizzazione dello stato di funzionamento Assicurarsi che la tastiera non sia bloccata (paragrafo ) e che non sia in corso nessun altra procedura avanzata; Premere e rilasciare il tasto : il display visualizzerà per 3 secondi la sigla corrispondente allo stato attuale di funzionamento attivo (Auto/ECO/Obst/Anti) Tacitazione allarme sonoro Per tacitare l allarme bisogna seguire la seguente procedura: Assicurarsi che non sia in corso nessun altra procedura avanzata; Premere per una volta un qualunque tasto. Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 24 / 40

25 GESTIONE AVANZATA NOTA BENE!: le istruzioni che seguono sono riservate al personale di assistenza tecnica specializzata Condizioni per l avvio dei diversi modi di funzionamento Ogni modo di funzionamento deve rispettare precise condizioni per potersi attivare: Funzionamento AUTOMATICO La condizione per l avvio di questa funzione è la seguente: sonda inferiore < SP2 r0 (isteresi); Funzionamento ECO La condizione per l avvio di questa funzione è la seguente: sonda inferiore < SP1 r0 (isteresi); Funzionamento OVERBOOST La condizione per l avvio di questa funzione è la seguente: sonda inferiore < SP3 e sonda superiore < SP3. Rilevata una temperatura superiore a SP3 l Overboost termina ed il funzionamento ritorna a quello precedentemente impostato Il display Se lo strumento è nello stato ON, durante il normale funzionamento il display visualizza la temperatura stabilita con il parametro P5: Se P5 = 0, il display visualizzerà la temperatura della parte superiore del boiler; Se P5 = 1, il display visualizzerà il set point di lavoro attivo; Se P5 = 2, il display visualizzerà la temperatura della parte inferiore del boiler; Se P5 = 3, il display visualizzerà la temperatura dell evaporatore; Se lo strumento è in stand-by, il display sarà spento Allarmi Nota: nel caso di allarme UtL (ventilatore guasto) oltre alla visualizzazione a display l apparato emette una segnalazione acustica che può essere tacitata premendo un tasto qualsiasi sul controller. L allarme non rientra mai se non spegnendo l apparato o mettendolo in standby. Il funzionamento a pompa di calore viene disabilitato automaticamente e viene attivato quello a resistenza allo scopo di garantire continuità nella fornitura di acqua calda. NOTA BENE!: in caso di allarme UtL è necessario contattare il servizio assistenza AL AH id isd FiL UtL Allarme di minima temperatura Rimedi: - Verificare la temperatura associata all allarme; - Si vedano i parametri: A0, A1, A2 e A11. Principali conseguenze: - Lo strumento continuerà a funzionare regolarmente Allarme di massima temperatura Rimedi: - Verificare la temperatura associata all allarme; - Si vedano i parametri: A3, A4, A5 e A11; Principali conseguenze: - Lo strumento continuerà a funzionare regolarmente. Allarme ingresso digitale Rimedi: - Verificare le cause che hanno provocato l attivazione dell ingresso (possibile cortocircuito su cavi di segnale) - Si vedano i parametri: i0; i1 e i2; Principali conseguenze: - Il compressore verrà spento; - Non verrà attivato lo sbrinamento Allarme strumento bloccato Rimedi: - Verificare le cause che hanno provocato l attivazione dell ingresso digitale - Si vedano i parametri i0; i1; 18 e i9 - Spegnere e riaccendere lo strumento o interrompere l alimentazione Principali conseguenze: - Il compressore verrà spanto; - Lo sbrinamento non verrà mai attivato; Allarme controllo filtro areazione Rimedi: - Verificare la pulizia del filtro (per rimuovere la segnalazione d allarme premere un tasto qualsiasi) sul display Probabile guasto al ventilatore Rimedi: - Si vedano i parametri SP10 e C14 - Controllare lo stato del ventilatore Principali conseguenze: - Il compressore ed il ventilatore vengono spenti; - Il riscaldamento dell acqua prosegue unicamente utilizzando la resistenza elettrica Quando la causa che ha provocato l allarme scompare, lo strumento ripristina il normale funzionamento. Pompa di calore ACS serie CODICE MANUALE: REV. A pag. 25 / 40

Pompa di calore per produzione di Acqua Calda Sanitaria. Detrazione fiscale. Conto energia termico POMPA DI CALORE ACQUA PLUS EVO

Pompa di calore per produzione di Acqua Calda Sanitaria. Detrazione fiscale. Conto energia termico POMPA DI CALORE ACQUA PLUS EVO Pompa di calore per produzione di Acqua Calda Sanitaria Detrazione fiscale Conto energia termico POMPA DI CALORE ACQUA PLUS EVO Pompa di calore POMPA Acqua DI CALORE Plus Evo di Hitec La soluzione PER

Dettagli

POMPA DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA

POMPA DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA POMPA DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA 160/L 200/L 200/LS 260/L 260/LS 260/LSB Rev. 15_04_27 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 I PRODOTTI... 3 1.2 ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÀ... 3 1.3 DIRITTO D AUTORE...

Dettagli

Scaldacqua in pompa di calore a basamento SPC

Scaldacqua in pompa di calore a basamento SPC Scaldacqua in pompa di calore a basamento SPC SPC: scaldacqua in pompa di calore aria/ acqua, monoblocco Baxi è da sempre attiva nella progettazione di soluzioni tecnologicamente avanzate ma con il minimo

Dettagli

PTH 300 Pompa di calore ACS

PTH 300 Pompa di calore ACS PTH 300 Pompa di calore ACS L Azienda Thermics Grazie alla consolidata esperienza industriale nella produzione di scambiatori di calore, THERMICS progetta e realizza sistemi solari e pompe di calore di

Dettagli

Pompa di calore per produzione di Acqua Calda Sanitaria

Pompa di calore per produzione di Acqua Calda Sanitaria POMPA DI CALORE ACQUA PLU 300 Pompa di calore per produzione di Acqua Calda anitaria POMPA DI CALORE PER ACQUA ANITARIA ACQUA PLU 300 La Pompa di calore ACQUA PLU 300 di HITEC è un prodotto innovativo

Dettagli

Pompe di calore per la produzione di acqua calda sanitaria Il principio di funzionamento

Pompe di calore per la produzione di acqua calda sanitaria Il principio di funzionamento Il principio di funzionamento La pompa di calore è una macchina che trasferisce calore da una sorgente a temperatura più bassa ad un ambiente (o volume) a temperatura più alta La pompa di calore è costituita

Dettagli

NexPro. Pompe di calore acqua sanitaria. Residenziale caldo. Energy For Life

NexPro. Pompe di calore acqua sanitaria. Residenziale caldo. Energy For Life 27005610 - rev. 0 11/2011 Residenziale caldo NexPro Pompe di calore acqua sanitaria Produzione ACS con temperature fino a 60 C Elevato coefficiente di rendimento Resistenza elettrica di supporto da 1,5

Dettagli

DEUCLIMATIZZATORE DP 24RD

DEUCLIMATIZZATORE DP 24RD DEUCLIMATIZZATORE DP 24RD 1 Indice 1. Descrizione del prodotto 3 1.1 Funzionamento con aria neutra 3 1.2 Funzionamento in integrazione 4 2. Descrizione componenti principali 5 2.1 Predisposizione e ingombri

Dettagli

FINO AD ESEURIMENTO SCORTE

FINO AD ESEURIMENTO SCORTE FINO AD ESEURIMENTO SCORTE Energreen Power srl Motta S. Anastasia frazione Piano Tavola Via Nino Martoglio, 24-95047 (CT) - Italia www.energreenpower.it Tel. + 39 095 391628 - Fax. + 39 095 391914 NUMERO

Dettagli

Scalda acqua in pompa di calore HOT WATER

Scalda acqua in pompa di calore HOT WATER Scalda acqua in pompa di calore Caratteristiche Principali caratteristiche TWMI 190C TWMI 300A 1580 1920 568 101 kg 650 129 kg 2 Incentivi statali I requisiti da rispettare per usufruire di qualsiasi incentivo

Dettagli

Gruppi Frigo a Pompa di Calore Digital Scroll 230/400V 05 16 Kw

Gruppi Frigo a Pompa di Calore Digital Scroll 230/400V 05 16 Kw Gruppi Frigo a Pompa di Calore Digital Scroll 230/400V 05 16 Kw 1 2 3 4 5 1. Adotta refrigerante R410A, amico del nostro ambiente. 2. Design compatto: Unità con pompa acqua e vaso di espansione, basta

Dettagli

> HMW LT POMPE DI CALORE ACQUA - ACQUA E BRINE - ACQUA PER INSTALLAZIONE ESTERNA O INTERNA. Gamma disponibile. Descrizione dell unità.

> HMW LT POMPE DI CALORE ACQUA - ACQUA E BRINE - ACQUA PER INSTALLAZIONE ESTERNA O INTERNA. Gamma disponibile. Descrizione dell unità. > HMW LT POMPE DI CALORE ACQUA - ACQUA E BRINE - ACQUA PER INSTALLAZIONE ESTERNA O INTERNA ECO-FRIENDLY Gamma disponibile REFRIGERANT GAS Tipologia di unità IH Pompa di calore IP Pompa di calore reversibile

Dettagli

EASYLEV ISTRUZIONI D USO I BETRIEBSANLEITUNGEN. Cod. 71503505/0

EASYLEV ISTRUZIONI D USO I BETRIEBSANLEITUNGEN. Cod. 71503505/0 BETRIEBSANLEITUNGEN EASYLEV ISTRUZIONI D USO Cod. 71503505/0 ATTENZIONE!!! LE SEGUENTI OPERAZIONI E QUELLE EVIDENZIATE DAL SIMBOLO A LATO SONO SEVERAMENTE VIETATE A CHI UTILIZZA LA MACCHINA 1. CARATTERISTICHE

Dettagli

Impianto in pompa di calore tipo splittata in caldo e freddo con integrazione solare e produzione di acqua calda sanitaria:

Impianto in pompa di calore tipo splittata in caldo e freddo con integrazione solare e produzione di acqua calda sanitaria: 41 Impianto in pompa di calore tipo splittata in caldo e freddo con integrazione solare e produzione di acqua calda sanitaria: 1- Unità esterna 8- Impianto per riscaldamento o raffrescamento 2- Unità interna

Dettagli

ACQUAZENIT Pompe di calore sanitarie murali NEW

ACQUAZENIT Pompe di calore sanitarie murali NEW ACQUAZENIT Pompe di calore sanitarie murali NEW ACQUAZENIT Il nuovo scaldabagno in pompa di calore Acquazenit è il nuovo scaldabagno in pompa di calore Beretta con display touch e prestazioni elevate:

Dettagli

SEZIONE 8 Bollitori a doppio serpentino TANK BV 200-300-430-550-750-1000

SEZIONE 8 Bollitori a doppio serpentino TANK BV 200-300-430-550-750-1000 SEZIONE 8 Bollitori a doppio serpentino TANK BV 200-300-30-550-750-1000 8.1 Guida al capitolato bollitore ad accumulo verticale in acciaio vetrificato (doppia vetrificazione) accumulo con scambiatore di

Dettagli

Direttamente dal Produttore all Utente Privato. sistema solare termodinamico

Direttamente dal Produttore all Utente Privato. sistema solare termodinamico Direttamente dal Produttore all Utente Privato sistema solare termodinamico M A D E I N I T A L Y Il nuovo sistema solare termodinamico per avere l acqua calda risparmiando fino all 85% Acqua calda Risparmio

Dettagli

GHE Deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza

GHE Deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza Deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza Display I deumidificatori con recupero di calore ad altissima efficienza della serie sono stati progettati per garantire la deumidificazione

Dettagli

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 1 Indice 1. Generalità 4 1.1 Descrizione della macchina e componenti principali 4 1.2 Descrizione del funzionamento 5 2. Caratteristiche tecniche 6 2.1 Caratteristiche

Dettagli

Acquazenit Pompe di Calore Sanitarie Murali

Acquazenit Pompe di Calore Sanitarie Murali Acquazenit Pompe di Calore Sanitarie Murali A M Acquazenit Il nuovo scaldabagno in pompa di calore Acquazenit è il nuovo scaldabagno in pompa di calore Beretta con display touch e prestazioni elevate:

Dettagli

NexAqua. Pompe di calore acqua sanitaria. Residenziale caldo. Energy For Life

NexAqua. Pompe di calore acqua sanitaria. Residenziale caldo. Energy For Life 700836 - rev. 0 09/03 Residenziale caldo NexAqua Pompe di calore acqua sanitaria Produzione ACS con temperature fino a 55 C Display Touch Screen Elevato coefficiente di rendimento Resistenze elettriche

Dettagli

VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE CONDENSATI AD ARIA refrigerante R410A RSA-EF A solo condizionamento, standard RSA-EF S solo condizionamento, silenziata RSA-EF SS solo condizionamento, supersilenziata RSA-EF HA pompa di calore, standard

Dettagli

ixquadra HP Accessori a richiesta Kit antivibranti - Cod. 20Z03440 1/6

ixquadra HP Accessori a richiesta Kit antivibranti - Cod. 20Z03440 1/6 ixquadra HP Pompa di calore per installazione splittata di tipo aria/acqua Inverter per il riscaldamento ed il raffrescamento di ambienti di piccole e medie dimensioni. Ideali per impianti con ventilconvettori

Dettagli

ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ITALIANO

ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ITALIANO ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ITALIANO 2 AVVERTENZE PER LA SICUREZZA Attenzione! L apparecchio non puo essere utilizzato da bambini. L apparecchio puo essere utilizzato da persone adulte e solo dopo avere

Dettagli

COND SYSTEM Caldaia a condensazione da esterno/interno abbinata con aerotermi da interno

COND SYSTEM Caldaia a condensazione da esterno/interno abbinata con aerotermi da interno Caratteristiche tecniche e costruttive Caldaie a Condensazione CSN 5 E CSN 35 E (per installazione esterna con protezione IP X50) SISTEMA A CONDENSAZIONE Aerotermo Aeroclima STYLE 0/5 caldo/freddo COMANDO

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

ALKON SLIM SCT. 00333398-2 a edizione - 11/2010 ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE

ALKON SLIM SCT. 00333398-2 a edizione - 11/2010 ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE ALKON SLIM SCT 00333398-2 a edizione - 11/2010 ISTRUZIONI D USO PER L UTENTE IT Indice INDICE 1 Simbologia utilizzata nel manuale... 3 2 Uso conforme dell apparecchio... 3 3 Trattamento dell acqua... 3

Dettagli

MANUALE D USO E MANUTENZIONE STIRATRICE EASY IRON

MANUALE D USO E MANUTENZIONE STIRATRICE EASY IRON MANUALE D USO E MANUTENZIONE STIRATRICE EASY IRON IMESA S.p.A. Via degli Olmi 22 31040 Cessalto (TV), Italia tel. +39.0421.468011 fax +39.0421.468000 www.imesa.it Indice AVVERTENZE 3 1. Descrizione dell'apparecchio

Dettagli

Pressione (bar) 0,5 0,7 0,8 1 1,3 1,6 2 2,4 2,9 3,5 4,2 4,9 5,7 6,7 7,7 8,9 10,2 11,6 13,2

Pressione (bar) 0,5 0,7 0,8 1 1,3 1,6 2 2,4 2,9 3,5 4,2 4,9 5,7 6,7 7,7 8,9 10,2 11,6 13,2 La pompa di calore Principio di funzionamento La pompa di calore è una macchina che permette di trasferire calore da una fonte a temperatura minore verso un ricettore a temperatura maggiore; questo processo

Dettagli

MCH MCH-A SPECIFICHE TECNICHE. Minichiller Solo Freddo e Pompa di Calore. Sistemi di climatizzazione. Accessori. Particolarità

MCH MCH-A SPECIFICHE TECNICHE. Minichiller Solo Freddo e Pompa di Calore. Sistemi di climatizzazione. Accessori. Particolarità MCH-A Minichiller Solo Freddo e Pompa di Calore Accessori CONTROLLO REMOTO FILTRO ACQUA SEZIONATORE GENERALE Particolarità Refrigerante R22, R407C Ventilatore elicolidale Compressore scroll Controllo a

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

DEUCLIMATIZZATORE DCS 26RD

DEUCLIMATIZZATORE DCS 26RD DEUCLIMATIZZATORE DCS 26RD 1 Indice 1. Descrizione del prodotto 3 1.1 Funzionamento con aria neutra 3 1.2 Funzionamento in integrazione 4 2. Descrizione componenti principali 5 3. Dimensioni 6 4. Dati

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11 1 Meteo BOX Guida al capitolato Meteo MIX C.S.I.

Dettagli

MODULO ACS 35 DESCRIZIONE DEL KIT

MODULO ACS 35 DESCRIZIONE DEL KIT MODULO ACS 35 Questa istruzione deve essere considerata insieme all istruzione dell accumulo solare abbinato nell impianto, al quale si rimanda per le AVVERTENZE GENERALI e per le REGOLE FONDAMENTALI DI

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053)

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053) DATA: 07.11.08 PAG: 1 DI: 12 Il Gruppo idraulico racchiude tutti gli elementi idraulici necessari al funzionamento del circuito solare (circolatore, valvola di sicurezza a 6 bar, misuratore e regolatore

Dettagli

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM MANUALE DEL CONTROLLO ELETTRONICO UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM Il sistema di controllo elettronico presente a bordo delle unità

Dettagli

sistema SOLARE TERMICO PLUS DI PRODOTTO VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE Produzione acqua calda sanitaria a circolazione naturale

sistema SOLARE TERMICO PLUS DI PRODOTTO VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE Produzione acqua calda sanitaria a circolazione naturale SOLARE TERMICO 9.11 2.2008 sistema Produzione acqua calda sanitaria a circolazione naturale Sistema CSN 20 PLUS 150 P (parallelo) Sistema CSN 20 PLUS 150 45 (45 inclinazione) Sistema CSN 20 PLUS 300 P

Dettagli

MISURE D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI

MISURE D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI La combustione che avviene nelle caldaie tradizionali é in grado di sfruttare, trasformandola in calore, solo una parte dell energia contenuta nel combustibile, mentre il resto viene disperso dal camino.

Dettagli

Tower GREEN Tower GREEN 28 B.S.I. 130 Tower GREEN Tower GREEN Tower GREEN TOP 28 B.S.I. 130

Tower GREEN Tower GREEN 28 B.S.I. 130 Tower GREEN Tower GREEN Tower GREEN TOP 28 B.S.I. 130 Tower Green Tower GREEN è una caldaia a basamento a condensazione equipaggiata di serie con bollitore da 137 litri e separatore idraulico. Nella versione Tower GREEN 28 B.S.I. 130 può gestire una zona

Dettagli

T-CONTROL T-CONTROL Pompa di calore Geotermica

T-CONTROL T-CONTROL Pompa di calore Geotermica Pompe di Calore Herz - Scheda Tecnica EnergyCenter SW WW Rev.713 T-CONTROL T-CONTROL Pompa di calore Geotermica Salamoia/Acqua SW 3~ (3x4 VAC) 1~ (1x23 VAC) Commotherm SW,7 kw 4,8 kw Commotherm 7 SW 7,3

Dettagli

FUTURIA SOLAR 180/25 (M) (cod. 00918170)

FUTURIA SOLAR 180/25 (M) (cod. 00918170) FUTURIA SOLAR 180/25 (M) (cod. 00918170) Caldaia a condensazione, a camera stagna ad altissimo rendimento adatta per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria in abbinamento ad un sistema

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

IH/HS 100.1 IH/HS 100.2 IH/HS 200.1 IH/HS 200.2 IH/HS 200.3

IH/HS 100.1 IH/HS 100.2 IH/HS 200.1 IH/HS 200.2 IH/HS 200.3 ORIZZONTALI INDUSTRIALI MOD. IH/AR ORIZZONTALI SCHEDA TECNICA GENERATORE DI ARIA CALDA PER IMPIANTI SPORTIVI IH/HS 100.1 IH/HS 100.2 IH/HS 200.1 IH/HS 200.2 IH/HS 200.3 nº 6660192 Aggiorn. 02/2008 INDICE

Dettagli

E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri. Istruzioni d installazione, uso e manutenzione

E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri. Istruzioni d installazione, uso e manutenzione E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri Istruzioni d installazione, uso e manutenzione ATTENZIONE! Eseguire accuratamente lo SFIATO DELL ARIA dell impianto secondo quanto riportato nel

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Modulo di regolazione per impianti solari, tipo SM1. Avvertenze sulla sicurezza

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Modulo di regolazione per impianti solari, tipo SM1. Avvertenze sulla sicurezza Istruzioni di montaggio e di servizio per il personale specializzato VIESMANN Modulo di regolazione per impianti solari, tipo SM1 per Vitocell 100-W, tipo CVUC-A Avvertenze sulla sicurezza Si prega di

Dettagli

www.vigia-energy.com INNOVAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO www.vigia-energy.com

www.vigia-energy.com INNOVAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO www.vigia-energy.com www.vigia-energy.com INNOVAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO www.vigia-energy.com I VANTAGGI IL TERMODINAMICO ACQUA CALDA SANITARIA. RISCALDAMENTO IN BASSA E ALTA TEMPERATURA. CLIMATIZZAZIONE PISCINE. In qualsiasi

Dettagli

RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX

RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX Serie mod. da ø a ø MODELLI DISPONIBILI SOLO IN VERSIONE TRM u u u u SIGNIFICATO DELLE SIGLE IDENTIFICATIVE Recuperatore acqua

Dettagli

AVVERTENZE E SICUREZZE

AVVERTENZE E SICUREZZE AVVERTENZE E SICUREZZE SIMBOLI UTILIZZATI NEL SEGUENTE MANUALE ATTENZIONE: indica azioni alle quali è necessario porre particolare cautela ed attenzione PERICOLO: VIETATO: indica azioni pericolose per

Dettagli

ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO

ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO ATTILA ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ED UTILIZZO Gentile Cliente la ringraziamo per aver scelto un nostro prodotto e la invitiamo a leggere attentamente quando di seguito riportato -Affidare l installazione

Dettagli

Caldaie a basamento LOGO

Caldaie a basamento LOGO Caldaie a basamento LOGO Caldaie a basamento Logo 32/50 OF TS Logo 32/80 OF TS Logo 22-32 OF TS LOGO Il rispetto per l ambiente Logo è la gamma di caldaie a basamento in ghisa inquinare e senza sprecare

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Forno a vapore a pressione DG 4064 / DG 4164 DG4064L/DG4164 L Leggere attentamente le istruzioni d'uso prima it-it di procedere al posizionamento, all'installazione e alla messa

Dettagli

NexAqua. Pompe di calore acqua calda sanitaria. Pompe di calore e ventilazione. Energy For Life

NexAqua. Pompe di calore acqua calda sanitaria. Pompe di calore e ventilazione. Energy For Life 700836 - rev. /05 Pompe di calore e ventilazione NexAqua Display Touch Screen Elevato coefficiente di rendimento Resistenze elettriche di supporto () da,0 kw ciascuna Facilmente canalizzabile grazie al

Dettagli

Efp E 8-I (cod. 2C01102T)

Efp E 8-I (cod. 2C01102T) Efp E 8-I (cod. 2C01102T) Pompe di calore aria/acqua Inverter adatti per il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda sanitaria di ambienti di piccole e medie dimensioni. Ideali per

Dettagli

LCD DISPLAY SCAMBIATORE PRIMARIO IN LEGA DI ALLUMINIO SCAMBIATORE SANITARIO A PIASTRE PRESSOSTATO DI MINIMA DETRAZIONE FISCALE MADE IN ITALY

LCD DISPLAY SCAMBIATORE PRIMARIO IN LEGA DI ALLUMINIO SCAMBIATORE SANITARIO A PIASTRE PRESSOSTATO DI MINIMA DETRAZIONE FISCALE MADE IN ITALY CALDAIE A CONDENSAZIONE 35KW EGIS PREMIUM 24 FF Caldaia murale compatta a condensazione LCD DISPLAY SCAMBIATORE PRIMARIO IN LEGA DI ALLUMINIO SCAMBIATORE SANITARIO A PIASTRE PRESSOSTATO DI MINIMA FUNZIONAMENTO

Dettagli

BOLLITORI PENSILI CON SCAMBIATORE SPIROIDALE FISSO (Art. DE) ISTRUZIONI TECNICHE 1

BOLLITORI PENSILI CON SCAMBIATORE SPIROIDALE FISSO (Art. DE) ISTRUZIONI TECNICHE 1 BOLLITORI PENSILI CON SCAMBIATORE SPIROIDALE FISSO (Art. DE) Tutti i dati e le dimensioni riportati nel presente libretto non sono da considerarsi vincolanti, O.M.B. Srl si riserva la facoltà di apportare

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Multi Heat - Solo Innova

Multi Heat - Solo Innova Multi Heat - Solo Innova Caldaie per biocombustibili ad alta efficienza Indice Caldaie a biocombustibile 3 Multi Heat 4 Solo Innova 6 Dati tecnici 8 Consumi-Aspetti Economici 10 2 Multi Heat - Solo Innova

Dettagli

SISTEMI IDROTERMICI ELENCO CODICI INDICE

SISTEMI IDROTERMICI ELENCO CODICI INDICE SISTEMI IDROTERMICI COMPARATO UFFICI: VIALE DELLA LIBERTÀ, 5 LOCALITÀ FERRANIA 17014 CAIRO MONTENOTTE TEL: +9 019 510.71 r.a. FAX: +9 019 517.102 www.comparato.com info@comparato.com Unità di interfaccia

Dettagli

DEH UNITA DI CLIMATIZZAZIONE

DEH UNITA DI CLIMATIZZAZIONE DEH UNITA DI CLIMATIZZAZIONE DEH Unità di deumidificazione e rinnovo dell aria con recupero di calore in abbinamento con sistemi di raffrescamento radiante Installazione a controsoffitto Configurazione

Dettagli

INFORMAZIONE DI PRODOTTO

INFORMAZIONE DI PRODOTTO Ci curiamo del Vostro futuro INFORMAZIONE DI PRODOTTO Bollitore combinato pipe in tank Centrale di calore HTC Manuale tecnico Solarbayer Italia srl 1 Indice Breve descrizione 2 Caratteristiche tecniche

Dettagli

SOMMARIO PRECAUZIONI ------------------------------------------------------------------------ 3

SOMMARIO PRECAUZIONI ------------------------------------------------------------------------ 3 SOMMARIO PRECAUZIONI ------------------------------------------------------------------------ 3 Precauzioni di Installazione... 4 Precauzioni per il funzionamento... 5 INTRODUZIONE ----------------------------------------------------------------------

Dettagli

pompe di calore\polivalenti MONOBLOCCO

pompe di calore\polivalenti MONOBLOCCO pompe di calore\polivalenti MONOBLOCCO POMPE DI CALORE ARIA/ACQUA REVERSIBILI A RECUPERO TOTALE. > RISCALDAMENTO > CLIMATIZZAZIONE > RAFFRESCAMENTO > RAFFREDDAMENTO > DEUMIDIFICAZIONE > ACQUA CALDA SANITARIA

Dettagli

International DEUMIDIFICATORI PER PISCINE

International DEUMIDIFICATORI PER PISCINE International DEUMIDIFICATORI PER PISCINE DEUMIDIFICAZIONE PER PISCINE SERIE ET I deumidificatori fissi serie ET sono apparecchi di elevate prestazioni, utilizzabili in molteplici applicazioni sono parti

Dettagli

Caldaie murali a condensazione FORMAT DEWY.ZIP

Caldaie murali a condensazione FORMAT DEWY.ZIP Caldaie murali a condensazione FORMAT DEWY.ZIP Caldaie murali FORMAT DEWY.ZIP La condensazione compatta Sime, da sempre al passo con i tempi nell innovazione di prodotto, è presente sul mercato con un

Dettagli

VICTRIX ZEUS 26 KW CALDAIA MURALE COMPATTA A CONDENSAZIONE CON BOILER INOX

VICTRIX ZEUS 26 KW CALDAIA MURALE COMPATTA A CONDENSAZIONE CON BOILER INOX VICTRIX ZEUS 26 KW CALDAIA MURALE COMPATTA A CONDENSAZIONE CON BOILER INOX VICTRIX Zeus 26 kw Caldaia murale ecologica a condensazione con boiler Inox da 45 litri Vantaggi modello: VICTRIX Zeus 26 kw Ideale

Dettagli

ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento

ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento 66 ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento VANTAGGI E CARATTERISTICHE GENERALI PREDISPOSTA PER FUNZIONAMENTO INDIPENDENTE O IN CASCATA ARES Condensing 32 può essere

Dettagli

TERMAL HOT WATER. 500 lt. SCALDACQUA IN POMPA DI CALORE DA 150 A 500 LITRI Acqua calda da energia rinnovabile e gratuita >65 C

TERMAL HOT WATER. 500 lt. SCALDACQUA IN POMPA DI CALORE DA 150 A 500 LITRI Acqua calda da energia rinnovabile e gratuita >65 C HOT WATER MONOBLOCCO 150, 200, 300 E 500 LITRI HOT WATER SPLIT 200 LITRI TERMAL HOT WATER SCALDACQUA IN POMPA DI CALORE DA 150 A 500 LITRI Acqua calda da energia rinnovabile e gratuita Scambiatore di calore

Dettagli

Soluzioni innovative per la produzione di acqua calda. Il calore è il nostro elemento. Partner d esposizione. Pompe di calore ad acqua calda

Soluzioni innovative per la produzione di acqua calda. Il calore è il nostro elemento. Partner d esposizione. Pompe di calore ad acqua calda Pompe di calore ad acqua calda BWP 30HM, BWP 30HMW BWP 30HS, BWP 30HSD Soluzioni innovative per la produzione di acqua calda Partner d esposizione Il calore è il nostro elemento Indice 2 3 Panoramica 5

Dettagli

trattamento aria ecoclima D deu-climatizzatore DC deu-climatizzatore DCA

trattamento aria ecoclima D deu-climatizzatore DC deu-climatizzatore DCA IT trattamento aria D deu-climatizzatore DC deu-climatizzatore DCA trattamento aria ARIA! Benessere significa anche qualità dell aria: aria fresca, ricca di ossigeno, prelevata dall esterno, filtrata e

Dettagli

DEUMIDIFICATORI CON INTEGRAZIONE E VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

DEUMIDIFICATORI CON INTEGRAZIONE E VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA DEUMIDIFICATORI CON INTEGRAZIONE E VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA UNITÀ DI TRATTAMENTO ARIA CANALIZZABILI CON RINNOVO E RECUPERO MODELLI / CARATTERISTICHE midificazione estiva con modulazione della

Dettagli

NUOVA Ares / Ares CS 1 CARATTERISTICHE. Caldaie a basamento. La sigla NUOVA Ares CS identifica la gamma Immergas di

NUOVA Ares / Ares CS 1 CARATTERISTICHE. Caldaie a basamento. La sigla NUOVA Ares CS identifica la gamma Immergas di Caldaie a basamento La sigla NUOVA Ares CS identifica la gamma Immergas di caldaie a basamento per solo riscaldamento ambiente a camera stagna e tiraggio forzato. Tutte le NUOVA Ares CS uniscono i vantaggi

Dettagli

LIBRETTO DI ISTRUZIONI

LIBRETTO DI ISTRUZIONI LIBRETTO DI ISTRUZIONI Macchina da Caffè BEAUTY Per capsule Caffè PERA compatibili Espresso Point e Lavazza Espresso Point Originali LEGENDA 01= Leva chiusura ; 02= Vano inserimento capsule 03= Interruttore

Dettagli

DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE SYSCON XLI - XLE 115 SYSTEM. DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE Pagina 1

DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE SYSCON XLI - XLE 115 SYSTEM. DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE Pagina 1 DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE SYSCON XLI - XLE 115 SYSTEM DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE Pagina 1 INTRODUZIONE RIELLO S.p.A produce moduli termici a condensazione

Dettagli

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL centopercento Made in Italy 1 Dati Tecnici Installazione, uso e manutenzione della caldaia combinata nella quale è possibile bruciare gasolio, gas

Dettagli

Compressore tipo 1 x (Scroll), ermetico, 2 x (Scroll), ermetico Fluido frigorigeno R407c kg 4,0 4,2 6,0 6,1 9,0

Compressore tipo 1 x (Scroll), ermetico, 2 x (Scroll), ermetico Fluido frigorigeno R407c kg 4,0 4,2 6,0 6,1 9,0 Dati tecnici - Incluse le perdite di sbrinamento Hoval Belaria (8-33), Hoval Belaria twin (0-30) Belaria Belaria twin Tipo (8) (0) () (5) (0). stadio. stadio Potenzialità nominale con A/W35 secondo EN

Dettagli

-65% WZH WZH. Detrazione fiscale per riqualificazione energetica. Pompe di calore acqua/acqua per geotermia ALTRE VERSIONI ACCESSORI

-65% WZH WZH. Detrazione fiscale per riqualificazione energetica. Pompe di calore acqua/acqua per geotermia ALTRE VERSIONI ACCESSORI Pompe di calore acqua/acqua per geotermia Detrazione fiscale per riqualificazione energetica 2014-10 C +60 C -65% C.O.P. 5,1 HP La lista completa delle unità che rientrano nella detrazione fiscale è pubblicata

Dettagli

i migliori gradi centigradi DIVAtop 60 Caldaie murali per riscaldamento con bollitore per la produzione di acqua calda sanitaria

i migliori gradi centigradi DIVAtop 60 Caldaie murali per riscaldamento con bollitore per la produzione di acqua calda sanitaria i migliori gradi centigradi DIVAtop 60 Caldaie murali per riscaldamento con bollitore per la produzione di acqua calda sanitaria DIVAtop 60 Il progetto DIVAtop 60 nasce per soddisfare le utenze che necessitano

Dettagli

MONOSTADIO PLUS DI PRODOTTO. monostadio a basse emissioni inquinanti

MONOSTADIO PLUS DI PRODOTTO. monostadio a basse emissioni inquinanti MONOSTADIO monostadio a basse emissioni inquinanti Bruciatori di gasolio monostadio a basse emissioni di NOx (< 90 mg/kwh) e sonore (< 60 dba). Sono dotati di corpo in alluminio, struttura con un sistema

Dettagli

Centrale termica per EcoBongas

Centrale termica per EcoBongas Centrale termica per EcoBongas Istruzioni di montaggio Centrale termica per BCC 80 singola e in cascata Centrale termica per BCC 120 singola e in cascata Centrale termica per BCC 160 singola e in cascata

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio VITOCROSSAL 300. per il personale specializzato

VIESMANN. Istruzioni di montaggio VITOCROSSAL 300. per il personale specializzato Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Vitocrossal 300 Tipo CM3 Caldaia a gas a condensazione con bruciatore ad irraggiamento MatriX VITOCROSSAL 300 11/2014 Conservare dopo il

Dettagli

SUPER SIRIO Vip. Libretto istruzioni. Installatore Utente Tecnico. Caldaie a basamento con accumulo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale

SUPER SIRIO Vip. Libretto istruzioni. Installatore Utente Tecnico. Caldaie a basamento con accumulo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale SUPER SIRIO Vip Caldaie a basamento con accumulo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale Libretto istruzioni Installatore Utente Tecnico 1. Pompa di circolazione. Le caldaie serie Super Sirio Vip

Dettagli

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO FUNZIONE I gruppi di circolazione serie S001- S002, vengono applicati sul circuito primario degli impianti solari e presiedono alla gestione

Dettagli

Caldaie a gas ad incasso premiscelate a condensazione Solari. Futuria Solar IN

Caldaie a gas ad incasso premiscelate a condensazione Solari. Futuria Solar IN Caldaie a gas ad incasso premiscelate a condensazione Solari Caldaie a gas ad incasso premiscelate a condensazione Solari Caratteristiche tecniche Sistema antigelo di serie e sanitario fino a -0 C. Protezione

Dettagli

alfea M Pompe di calore aria-acqua Riscaldamento e raffrescamento Potenza da 6 a 12 kw

alfea M Pompe di calore aria-acqua Riscaldamento e raffrescamento Potenza da 6 a 12 kw alfea M Riscaldamento e raffrescamento Potenza da 6 a kw CARATTERISTICHE La pompa di calore Alfea nasce dalla lunga tradizione del Gruppo Atlantic,di cui Ygnis fa parte, nello sfruttare le energie alternative

Dettagli

Caldaie murali ecologiche a condensazione, combinate con bollitore in acciaio inox da 60 litri.

Caldaie murali ecologiche a condensazione, combinate con bollitore in acciaio inox da 60 litri. CONDENSAZIONE EXCLUSIVE BOILER GREEN MURALI ECOLOGICHE CON BOLLITORE Caldaie murali ecologiche a condensazione, combinate con bollitore in acciaio inox da 60 litri. EXCLUSIVE BOILER GREEN La condensazione:

Dettagli

SWP. Scaldacqua a pompa di calore SWP L acqua calda costa meno, finalmente. + Efficienza + Risparmio + Benessere

SWP. Scaldacqua a pompa di calore SWP L acqua calda costa meno, finalmente. + Efficienza + Risparmio + Benessere SWP Scaldacqua a pompa di calore SWP L acqua calda costa meno, finalmente. + Efficienza + Risparmio + Benessere Scaldacqua a pompa di calore SWP AERMEC tutta l acqua calda che vuoi, ad altissima efficienza

Dettagli

FUTURIA LE 28 PLUS/IT (M) (cod. 00918250)

FUTURIA LE 28 PLUS/IT (M) (cod. 00918250) FUTURIA LE 28 PLUS/IT (M) (cod. 00918250) Caldaia a condensazione a basamento, a camera stagna ad altissimo rendimento adatta per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. Funzionamento

Dettagli

Manuale d uso e funzionamento

Manuale d uso e funzionamento Manuale d uso e funzionamento Comando Remoto per Caldaria 55.1 e 100.1 Condensing A B C Selezione stato funzionamento Impostazione orologio e temperature Programma settimanale D E F G Modifica valore visualizzato

Dettagli

Dosso, 6 febbraio 2012. Oggetto: Comunicato stampa ixwall HP

Dosso, 6 febbraio 2012. Oggetto: Comunicato stampa ixwall HP Dosso, 6 febbraio 2012 Oggetto: Comunicato stampa ixwall HP Lamborghini Calor presenta ixwall HP, un innovativa pompa di calore multifunzione ad incasso per la climatizzazione e la produzione di acqua

Dettagli

Energie RINNOVABILI Gruppi Termici Ibridi

Energie RINNOVABILI Gruppi Termici Ibridi MADE IN ITALY Energie RINNOVABILI Gruppi Termici Ibridi solare termico SOLARdens aerotermico pompe di calore HPdens SOLARfryo geotermico GEOsolar UN REFERENTE E TANTE SOLUZIONI INTEGRATE PER LE ENERGIE

Dettagli

IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO COMPRENSORIO PEEP GAIOFANA

IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO COMPRENSORIO PEEP GAIOFANA IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO COMPRENSORIO PEEP GAIOFANA CHE COS È IL TELERISCALDAMENTO Gruppo Società Gas Rimini - SGR Servizi S.p.A. 47924 Rimini Via Chiabrera 34 b Tel. 0541 303030 Fax 0541 380344 e-mail

Dettagli

FUTURIA FLC B 70 (cod. 00922620)

FUTURIA FLC B 70 (cod. 00922620) FUTURIA FLC B 70 (cod. 00922620) Generatore termico in acciaio a condensazione, funzionante anche in batteria (cascata certificata INAIL). Corpo caldaia in acciaio a sviluppo verticale a basso carico termico,

Dettagli

CALDAIE MURALI A CONDENSAZIONE CON PRODUZIONE SANITARIA ISTANTANEA A DOPPIO SCAMBIATORE

CALDAIE MURALI A CONDENSAZIONE CON PRODUZIONE SANITARIA ISTANTANEA A DOPPIO SCAMBIATORE TWIST TECH CALDAIE MURALI A CONDENSAZIONE CON PRODUZIONE SANITARIA ISTANTANEA A DOPPIO SCAMBIATORE Riscaldamento Residenziale EFFICIENZA, RAZIONALITÀ E ROBUSTEZZA Nuova serie di caldaie a condensazione

Dettagli

V PLUS. bollitore verticale in acciaio vetrificato LE NUOVE ENERGIE PER IL CLIMA

V PLUS. bollitore verticale in acciaio vetrificato LE NUOVE ENERGIE PER IL CLIMA BOLLITORI 3.12 1.2009 V PLUS bollitore verticale in acciaio vetrificato Bollitori ad accumulo verticali in acciaio, protetti da doppia vetrificazione, dotati di serpentina di scambio ad elevata superficie

Dettagli

Aria. Aquanext. La più evoluta del mercato

Aria. Aquanext. La più evoluta del mercato Aria Aquanext La più evoluta del mercato La pompa di calore La pompa di calore è una macchina che permette di trasferire calore da una fonte a temperatura minore verso un ricettore a temperatura maggiore;

Dettagli

ixtech condens 28/IT (M) (cod. 00914671)

ixtech condens 28/IT (M) (cod. 00914671) ixtech condens 28/IT (M) (cod. 00914671) Caldaia a condensazione, a camera stagna ad altissimo rendimento adatta per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. Funzionamento in luoghi

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

DEUMIDIFICATORE PARETE

DEUMIDIFICATORE PARETE DEUMIDIFICATORE PARETE INTRODUZIONE CONFRONTO DESCRIZIONE - INGOMBRI CARATTERISTICHE TECNICHE RESA SCHEMA ELETTRICO LOGICA DI FUNZIONAMENTO INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE ACCESSORI Pagina 1 di 13 INTRODUZIONE

Dettagli

2. DESCRIZIONE IMPIANTO

2. DESCRIZIONE IMPIANTO INDICE 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Impianto di condizionamento... 2.2 Regolazione... 3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELL IMPIANTO PROPOSTO 3.1 Tecnologia ad inverter... 3.2 Carica automatica del

Dettagli

7214 0100 02/2005 IT(IT)

7214 0100 02/2005 IT(IT) 7214 0100 02/2005 IT(IT) Per l operatore Istruzioni per l uso Caldaia a gas a condensazione Logamax plus GB022-24/24K Leggere attentamente prima dell uso Importanti indicazioni d uso di carattere generale

Dettagli