CONTRIBUTO PROFESSIONALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONTRIBUTO PROFESSIONALE"

Transcript

1 CONTRIBUTO PROFESSIONALE (EMOLUMENTI ORE ECCEDENTI INDENNITA TABELLA IRPEF) Considerato che dal 01 settembre è in vigore la nuova tabella stipendiale -TABELLA C.C.N.L. 4 AGOSTO si pensa di fare cosa gradita ed utile elaborando le nuove posizioni tabellari, determinando gli importi annuali e quelli mensili, con l intento di agevolare il lavoro del personale amministrativo delle istituzioni scolastiche, anche al fine del calcolo dell indennità di funzione superiore, delle ore eccedenti ecc. Vengono riportate anche alcune precedenti tabelle in modo da avere sempre disponibile un quadro di riferimento che contempla diversi periodi. Da / a 0 a 2 3 a 8 9 a a a a a Collaborator e scolastico , , , , , , , , , , , ,18 Collaborato re scolastico dei servizi , , , , , , , , , , , , , ,83 POSIZIONI STIPENDIALI DALL 01 APRILE Coordinato re Direttore amministra dei servizi tivo e generali ed tecnico amm.vi Assistenti amministra tivi , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,02 Docente scuola dell'infanzi a ed elementare , , , , , , , , , , , , , ,92 Docente diplomato istituti sec. 2 grado , , , , , , , , , , , , , ,54 Docente istituto sec.1 grado , , , , , , , , , , , , , ,53 1 Docente laureato istituti sec. 2 grado , , , , , , , , , , , , , ,54

2 Da/ a 0 a 2 3 a 8 9 a a a a a Collaborat ore scolastico , , , , , , , , , , , , , ,91 Collaborat ore scolastico dei servizi , , , , , , , , , , , , , ,65 POSIZIONI STIPENDIALI DALL 01 LUGLIO Docente Coordinat Direttore scuola Assistenti ore dei servizi dell'infanzi amministr ammin. e generali a ed ativi tecnico ed amm.vi elementar e , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,75 Docenti diplomati istituti sec. 2 grado , , , , , , , , , , , , , ,37 Docenti istituti sec. 1 grado , , , , , , , , , , , , , ,78 Docenti istituti sec. 2 grado , , , , , , , , , , , , ,79 2

3 CCNL 2011 : rinnovato il contratto collettivo del personale del comparto scuola (Gazzetta Ufficiale n. n. 200 del 29 agosto 2011) nuovo Ccnl viene eliminata una fascia, 3-8 anni sostituita dalla fascia 0-8 anni riportante lo stipendio del precedente ccnl per la fascia 0-2 anni. TABELLA C.C.N.L. 4 AGOSTO IN VIGORE DAL 01/09/ (valori ANNUALI e MENSILI) Anni Collab.ri scolastici Coll. Scol. Dei servizi Assistenti amministrat ivi Coord.ri Amm.vi e tecnici Direttori SGA Docenti Infanzia e primaria Docenti dipl. ist. Sec.II grado Docenti Ist. Sec. I grado Docenti laureati Ist. Sec. II grado , , , , , , , , ,22 Mensile 1.242, , , , , , , , , , , , , , , , , ,51 Mensile 1.353, , , , , , , , , , , , , , , , , ,69 Mensile 1.435, , , , , , , , , , , , , , , , , ,95 Mensile 1.515, , , , , , , , , , , , , , , , , ,07 Mensile 1.576, , , , , , , , ,67 Da , , , , , , , , ,17 Mensile 1.618, , , , , , , , ,68 3

4 ORE ECCEDENTI Le ore eccedenti si distinguono sia in riferimento alla tipologia ed alla durata dell attività che viene concretamente svolta, sia avuto riguardo al tipo di istituzione scolastica ove le stesse vengono svolte. 1) ore di insegnamento eccedenti prestate in sostituzione dei colleghi temporaneamente assenti, conferite ai sensi dell art.70 comma3 del CCNL 4/8/95, qualora non si possa assumere il supplente breve e saltuario, con compenso pari a : 1/65 della retribuzione tabellare iniziale ( 1/78 maggiorato del 20%) della qualifica di appartenenza per i docenti della scuola ria di 1 e 2 grado : 1/87della retribuzione tabellare iniziale per i docenti della scuola primaria (elementare); 1/90della retribuzione tabellare iniziale i docenti della scuola dell infanzia (materne). I compensi relativi a tali prestazioni possono essere corrisposti agli aventi diritto dalle istituzioni scolastiche attingendo unicamente alle apposite risorse del finanziamento disposto dal MIUR. N.B. per il personale a Tempo determinato con orario di insegnamento inferiore alle 18 ore settimanali si deve calcolare l orario medio di insegnamento tra le ore relative all orario settimanale di servizio e quelle attribuite ulteriormente. (AL RIGUARDO C.M. N.360 DEL ). 2) ore di insegnamento eccedenti su spezzoni o in classi collaterali (ove non sia possibile assegnare le ore stesse a docenti titolari di cattedre con orario inferiore a 18 ore settimanali) conferite ai sensi dell art.70 comma3 del CCNL 4/8/95. Qualora l incarico venga attribuito dal D.S., fino ad un massimo di 6 ore settimanali, a: 1. docenti con contratto a tempo indeterminato, il compenso verrà computato e corrisposto a cura delle Direzioni Territoriali dell Economia e delle Finanze(DTEF). 2. docenti con contratto a tempo determinato con incarico su posto vacante, il compenso verrà computato e corrisposto a cura delle Direzioni Territoriali dell Economia e delle Finanze(DTEF). 4

5 3. docenti con contratto a tempo determinato con incarico su posto solo disponibile, il compenso verrà computato e corrisposto a cura delle Direzioni Territoriali dell Economia e delle Finanze(DTEF). Sul termine del pagamento delle ore in parola, si rimanda ail contenuto della nota Anquap del 15 febbraio a firma del Presidente nazionale allegata in calce. Diversa dalla casistica degli spezzoni o delle classi collaterali è la fattispecie del docente che presta servizio su cattedra con orario settimanale superiore a 18 ore. In questo caso è pacifico- in base all art. 6 c. 2 dell ancora vigente D.P.R. 209/87- che ogni ora eccedente è compensata per l intera durata dell anno scolastico o della nomina. La misura oraria è pari ad un 1/18 dello stipendio in godimento, I.I.S. inglobata dal 1 gennaio 2003 e 13^ ; 3) ore di insegnamento eccedenti, fino ad un massimo di 6 ore settimanali, per attività complementari di educazione fisica, ( pratica sportiva, prevenzione paramorfismi compensi ai coordinatori provinciali di ed. fisica) sono previste dall art. 32 del CCNL 31/8/99 e dall art.87 del CCNL 29/11/2007 ed assegnate in base al parametro di 3.044,90 per OGNI DOCENTE DI EDUCAZIONE FISICA IN ORGANICO DI DIRITTO NELLE SCUOLE SECONDARIE DI 1 E 2 GRADO. Tuttavia il MIUR provvede allo specifico finanziamento solo previa costituzione ed attivazione annuale di un Centro Sportivo Scolastico presso le singole istituzioni scolastiche (vedi note MIUR 5163 del 16/10/09 e 6016 del con progetto tecnico). Nell ambito del apposito finanziamento ricevuto a carico del MOF, le istituzioni scolastiche possono retribuire i docenti di educazione fisica in servizio ed impegnati nell apposito progetto previsto dal POF: 1. con un compenso la cui misura oraria è pari ad 1/78 dello stipendio in godimento con I.I.S. inglobata dal 1 gennaio 2003 dal docente impegnato nelle attività previste nel progetto. 2. Tale misura puo essere maggiorata del 10% (art. 70 CCNL ) oppure determinata in maniera forfetaria con risorse specifiche finanziate dal MIUR alle singole istituzioni scolastiche. Alla scuola dove è titolare il docente coordinatore provinciale delle attività sportive, viene assegnata una quota aggiuntiva pari a euro (lordo stato). Detto compenso è annuo e quindi liquidabile anche mensilmente. 5

6 FASCIA INFANZIA 1/90 sostituzione docenti assenti 1 valore gennaio 2009; 2 valore aprile ; 3 valore luglio ,90-17,97-18,03 TABELLA ORE ECCEDENTI (su posizioni stipendiali dall dall e dall ) PRIMARIA 1/87 sostituzione docenti assenti 1 valore gennaio 2009; 2 valore aprile ; 3 valore luglio 18,51-18,59-18,65 I E II GRADO 1/65 sostituzio ne docenti assenti 1 valore gennaio 2009; 2 valore aprile ; 3 valore luglio 26,89-27,01-27,09 I GRADO 1/78 approfond imento Ist. Prof.li 1 valore genna o 2009; 2 valore aprile ; 3 valore luglio 22,41 22,51-22,58 Da 35 33,50-33,60-33,66 II GRADO 1/78 approfondi mento Ist. Prof.li 1 valore gennaio 2009; 2 valore aprile ; 3 valore luglio 22,41-22,51-22, ,03-23,13-23,19 23,68-23,78-23, ,05-25,15-25,22 25,71-25,81-25, ,38-27,48-27,54 28,22-28,31-28, ,64-29,74-29,80 31,41-31,51-31, ,86-31,95-32,02 33,50-33,60-33,66 35,17-35,26-35,33 I GRADO 1/ % 1 valore gennaio 2009; 2 valore aprile ; 3 valore luglio EDUCAZIONE FISICA II GRADO 1/ % 1 valore gennaio 2009; 2 valore aprile ; 3 valore luglio 24,65-24,76-24,84 26,05-26,16-26,24 28,28-28,39-28,47 31,04-31,14-31,22 34,55-34,66-34,73 36,85-36,96-24,65-24,76-24,84 25,33-25,44-25,51 27,56-27,66-27,74 30,12-30,23-30,29 32,60-32,71-32,78 35,05-35,15-35,22 36,85-36,96-37,03 37,03 38,69-38,79-38,86 Solo per docenti di ed. fisica della scuola impegnati nel progetto (art.87 ccnl ) 6

7 TABELLA ORE ECCEDENTI EDUCAZIONE (su posizioni stipendiali dall ) FISICA INFANZIA PRIMARIA I E II I II GRADO I II 1/90 1/87 GRADO GRADO 1/78 GRADO GRADO sostituzione sostituzione 1/65 1/78 approfondi 1/78 + 1/78 + FASCIA docenti docenti sostituzio approfon mento Ist. 10% 10% assenti assenti ne dimento prof.li docenti Ist. Prof.li assenti ,89 18,51 26,89 22,41 22,41 24,65 24, ,05 25,71 27,56 28, ,38 28,21 30,12 31, ,64 31,40 32,60 34, ,85 33, ,85 Da 35 33,50 35,16 36,85 38,68 Solo per docenti di ed. fisica della scuola impegnati nel progetto (art.87 ccnl ) 7

8 TABELLA dal 1 gennaio 2009 dal 1 aprile - dal 1 luglio 1/25 1/24 1/18 FASCIA INFANZIA 1/25 1 valore gennaio valore aprile 3 valore luglio ,42 64,79 64, ,16 66,44 66, ,52 71,80 72, ,78 78,06 78, ,85 84,14 84, ,85 90,13 90,33 DA 35 94,31 94,60 94,79 PRIMARIA 1/24 1 valore gennaio valore aprile 3 valore luglio 67,10-67,40 67,60 68,92 69,21 69,41 74,50-74,80 75,00 81,02-81,32 81,52 87,35-87,65 87,85 93,59-93,89 94,09 98,24-98,54 98,74 DIPLOMATI II GRADO 1/18 1 valore gennaio valore aprile 3 valore luglio 89,47 89,87 90,14 91,89-92,28 92,55 99,33 99,73 100,00 108,02-108,42 108,69 120,61-121,00-121,27 128,86-129,26-129,53 135,13-135,53-135,80 SCUOLA MEDIA 1/18 1 valore gennaio valore aprile 3 valore luglio 97,10-97,54-97,83 99,78-100,22-100,51 108,55-108,98-109,27 118,63-119,06-119,35 128,43-128,86-129,15 138,03-138,46-138,76 145,15-145,59-145,88 Ist. Secon. II GRADO 1/18 1 valore gennaio valore aprile 3 valore luglio 97,10-97,54-97,83 102,60-103,04-103,33 111,41-111,84-112,13 122,26-122,69-122,99 136,09-136,52-136,82 145,15-145,59-145,89 152,38-152,81-153,10 TABELLA dal 1 Settembre 1/25 1/24 1/18 FASCIA INFANZIA 1/25 PRIMARIA 1/24 DIPLOMATI II GRADO 1/18 IST.SECON. 1 GRADO 1/18 IST. SECON. II GRADO 1/ ,41 67,10 89,46 97,10 97, ,51 74,49 148,99 108,54 111, ,77 81,01 108,02 118,63 122, ,84 87,34 120,60 128,42 136, ,84 93,59 128,86 138,03 145,15 DA 35 94,31 98,24 135,13 145,15 152,37 8

9 PERSONALE DIRIGENTE DELL AREA V VALORI STIPENDI TABELLARI ANNUI COMPRENSIVI DEL RATEO DI TREDICESIMA TABELLA INDENNITA DI FUNZIONI SUPERIORI AL SOSTITUTO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO Stipendio Stipendio Stipendio Differenza Totale Totale Rateo Annuo lordo annuo annuo Annua lorda lordo lordo 13 dovuto x Dirigente Iniziale docente Iniziale X 30 gg. X intero per scolastico Scuola docente Scuola 1 gg. periodi con iis e I.D. Secondaria di superiori a 15 (X 12 MESI) 1º e 2º ELEMENTARE GG e fino a 30- DECORRENZA 1º SETTEMBRE , , , ,84 52,79 131, , , , ,25 57,38 143,44 9

10 INDENNITA funzione superiore e di reggenza (Art. 69, comma 1 del CCNL del richiamato dall art. 142, lett. F, punto 7 CCNL e successivi) 1. Al personale docente incaricato dell ufficio di presidenza o di direzione, e al docente vicario, che sostituisce a tutti gli effetti il capo d istituto per un periodo superiore a quindici giorni, nei casi di assenza o impedimento, è attribuita, per l intera durata dell incarico o della sostituzione, una indennità pari al differenziale dei relativi livelli iniziali di inquadramento. Qualora si dia luogo all affidamento in reggenza degli uffici di cui al comma 1, ai titolari che assumono la reggenza è corrisposta una indennità pari al cinquanta per cento di quella prevista per gli incarichi o le sostituzioni, così come definita nel comma medesimo. In tal caso, al docente vicario è corrisposta una indennità di pari. 2. All assistente amministrativo, che sostituisce il Direttore amministrativo, è attribuita, per l intera durata dell incarico o della sostituzione, una indennità pari al differenziale dei relativi livelli iniziali di inquadramento maggiorando il livello di partenza dei valore economici corrispondenti alla prima o posizione economica eventualmente in godimento. Si liquida solo dopo che le funzioni sono state effettivamente svolte e previo specifico atto formale di conferimento Si rammenta che ai sensi del D.lgs 165/01, art. 52, C.2, lett.b, l indennità di funzione superiore non può essere attribuita quando la sostituzione viene svolta durante periodi di ferie del titolare (D.S. o Direttore S.G.A). Negli altri casi, l indennità di funzione superiore pur spettante per legge, attualmente non può essere direttamente corrisposta dalle istituzioni scolastiche, in quanto non è prevista l assegnazione ed il finanziamento dei relativi fondi da parte del MIUR che, peraltro, ne ha vietato l impegno a carico delle risorse destinate a retribuire le supplenze. Pertanto, appare opportuno che il Dirigente scolastico che conferirà detti incarichi precisi ai destinatari che non potrà essere pagata alcuna indennità per mancanza dei fondi ad hoc. In tal caso i docenti individuati quali sostituti potranno o rinunciare alla sostituzione o accettala ed eventualmente attivare, in seguito, le adeguate procedure presso gli organi competenti per vedersi riconosciuto il diritto al pagamento dell indennità, cosi come per legge. 10

11 Diversamente gli assistenti amministrativi che godono del beneficio economico correlato alla 2^ posizione economica sono tenuti ad assumere l eventuale incarico di sostituzione del D.S.G.A, ma allo stesso modo dei docenti incaricati della sostituzione del D.S., potranno attivare, in seguito, le adeguate procedure presso gli organi competenti per vedersi riconosciuto il diritto al pagamento dell indennità, cosi come per legge. Per il mancato pagamento del compenso per l indennità di funzione superiore, relativamente ai periodi di ferie del titolare, in fase di contrattazione integrativa d istituto si potrà riconoscere un compenso maggiore tratto dal F.I.S. (incentivazione/maggiore impegno) a favore del docente collaboratore/sostituto. Rilevante la precisazione contenuta nella nota Miur 9353 del (programma annuale 2012) che dispone nel caso di posto in organico del DSGA vacante, disponibile e non copribile con supplenti annuali per esaurimento delle relative graduatorie, la copertura finanziaria per la relativa indennità è presente sul bilancio dell Amministrazione non quindi su quello della scuola sui capitoli destinati al pagamento degli stipendi del personale scolastico di ruolo. Sarà cura della scuola, pertanto, inviare il relativo provvedimento di variazione dello stato giuridico alla Ragioneria Territoriale dello Stato competente per territorio, al fine di consentire il pagamento da parte della stessa dell indennità in parola congiuntamente alle altre voci incluse nel cedolino di stipendio. Non appare sbagliato o inopportuno inviare un provvedimento anche riferito alle competenze dell anno precedente (2011). Rimane ancora irrisolta la questione dell indennità di funzione superiore spettante a chi sostituisce il D.S. o il D.S.G.A. anche saltuariamente per 16 o più giorni. (Esempi di calcolo) Funzione superiore per sostituzione D. S. scuola elementare: giorni 20 STIPENDIO DIRIGENTE ,29 Con IIS e i.d. STIPENDIO INIZIALE DOCENTE ,27 Con IIS ccnl del da DIFFERENZIALE , ,02: 360 = 57,38 Senza rateo 13 57,38 X 20 (GG. FUNZIONE SUP.) Rateo 13 Calcolo: Differenziale annuo ,02:12 = 1.721,25 : 12= 1.147,60 TOTALE LORDO DUVUTO 1.291,04 143,44 È dovuta in ragione di 1/12 per ogni mese o frazione superiore a 15 gg. 11

12 Sostituzione del D. S. di una scuola superiore per giorni 56 STIPENDIO DIRIGENTE ,29 Con IIS e i.d. STIPENDIO INIZIALE DOCENTE ,22 Con IIS ccnl del da DIFFERENZIALE , ,07: 360 = 52,79 Senza rateo X 56 (GG. FUNZIONE SUP.) Rateo 13 Calcolo: Differenziale annuo ,07:12 = 1.583,84 :12= 2.956,24 Senza rateo ,99 x 2 È dovuta in ragione di 1/12 per ogni ratei = 263,98 mese o frazione superiore a 15 gg. TOTALE LORDO DUVUTO 3.220,22 Lordo dipendente Con il CCNL dell area V della Dirigenza dell lo stipendio del Dirigente Scolastico è comprensivo anche dell I.I.S., cosi come quello dei Docenti ai sensi del CCNL del Pertanto, per attribuire l indennità di funzione superiore si prenderanno in considerazione gli stipendi iniziali comprensivi di I.I.S. 12

13 TABELLA LIQUIDAZIONE PER SOSTITUTO DIRETTORE SGA INDENNITA DI FUNZIONE SUPERIORE: GG. 17 Stipendio iniziale Dsga con IIS ,10 ALL Stipendio iniziale ,06 ALL Assistente Ammin. Con IIS DIFFERENZIALE 5.377,04 : 12 = 448,09 (RAPPORTO SU ANNO quota ) MENSILE LORDO 448,09 X 17 : 30 = (RAPPORTO (GIORNI SOSTITUZION E) SU MESE) RATEO 448,09: 12 = 37,34 TREDICESIMA ( LORDO DOVUTO : 12) 37,34 LORDO 291,26 DIPENDENTE ONERI A CARICO STATO INPDAP 24,20% su 291,26 70,48 IRAP 8,50% 24,76 FABBISOGNO COMPLESSIVO 386,50 13

14 Indennità di Direzione (Art. 21 CCNL Art. 33 CCNI Tab. B CCNI Parte economica - Accordo interpretazione autentica del C.M. n.118, prot del Nota ARAN, prot. 7096, del ) Con la nota del 10 ottobre 2003, prot. N l Aran conferma che l indennità di Direzione per la parte fissa e la parte variabile spetta ai presidi incaricati ed ai docenti che sostituiscono i dirigenti, affermando che l art. 21 del CCNL del 1999 e l art. 33 del CIN 1999 rimangono in vigore. Si perde per malattia inferiore ai 15 giorni (in tanti 30 quanti sono i giorni di assenza; per permessi retribuiti; per fruizione dell astensione facoltativa e per malattia del bambino). In caso di malattia con riduzione dello stipendio l indennità subisce la stessa riduzione La parte fissa, 2.441,81, è corrisposta mensilmente, al preside incaricato, dalla D.T.E.F. La parte variabile è corrisposta direttamente dalla scuola, senza detrarre la RPD in quanto non corrisposta. Per i docenti che sostituiscono il dirigente l indennità spetta anche per un solo giorno di sostituzione del dirigente, detraendo però la RPD. QUOTA FISSA 2.441,81 QUOTE VARIABILI: TABELLA (CCNI ) 1)azienda agraria 1.549,37 Moltiplicare x numero aziende istituto 2) istituti di secondo grado aggregati ed istituti tecnici, professionali e d arte con laboratori con reparti di lavorazione 774,69 Spettante in misura unica indipendentemente dall esistenza di più situazioni tra quelle indicate al punto 2 3) convitti annessi 1.032,91 Moltiplicare x numero convitti annessi istituto 4) istituti verticalizzati 774,69 Spettante in misura unica Complessità organizzativa scuole con più di 35 docenti in organico di diritto Valore unitario 18,08 Da moltiplicare per il numero dei posti docente in organico di diritto 14

15 E S E M P I O DI C A L C O L O (per docente che sostituisce) ( sostituzione D.S. per giorni 47- fascia docente 0-14 anni - 80 docenti in organico di diritto-istituto verticalizzato-senza funzione superiore) 1) Importo base quota fissa = 2.441,81 2) n. 80 docenti x = 1.446,40 1) Quota istituto verticalizzato (varia per = 774,69 tipologia istituto- vedi tabella) Totale = 4.662,90 4) - RPD (164,00 x 12) (varia x fasce) = 1.968,00 Totale annuo 2.694, ,00: 360 (anno) = 7.49 (quota giornaliera) 7.49 x 47 (giorni) = 352,03 (lordo dipendente ONERI A CARICO STATO INPDAP 24,20% (SU 352,03) 85,19 IRAP 8,50% (SU 352,03) 29,92 FABBISOGNO LORDO STATO 467,14 15

16 Indennità di direzione per DSGA e sostituto Sia la quota variabile del DSGA (art. 56 Ccnl modalità CCNI ) che il compenso spettante al sostituto sono a carico del FIS (Art. 88, comma 2, lett. I e J, Ccnl ). (Tab. 9 CCNL ) RIDETERMINATA COME DA SEQUENZA CONTRATTUALE DEL Parametro base in misura fissa Quota tabellare annua Liquidata mensilmente dalla D.P.T. A DECORRERE DALL ,00 PARTE VARIABILE LIQUIDATA DALLE SINGOLE SCUOLE a) azienda agraria 1.220,00 Moltiplicare x numero aziende funzionanti b) Convitti/educandati annessi 820,00 Moltiplicare x numero convitti annessi istit. c) istituti verticalizzati ed istituti con almeno due punti di erogazioni del servizio; istituti di 2 aggregati ad istituti tecnici, professionali e d arte con laboratori con reparti di lavorazione d)istituzioni non rientranti nelle tipologie di cui alla lettera c e) Complessità organizzativa 750,00 Spettante in misura unica, indipendentemente dall esistenza di più situazioni di cui alla lettera c 650,00 Lettera C e lettera D non potranno mai essere cumulate. Valore unitario da moltiplicare per 30,00 il numero del personale docente e ATA in organico di diritto 16

17 INDENNITA DI DIREZIONE SOSTITUTO DSGA (ORGANICO DIRITTO DOCENTI/ATA 105 GG. 106) Parametro fisso 1.750,00 Ccnl 07 sequenza 1.750,00 + contrattuale n. docenti / ata 105 X ,00 + organico di diritto Valore unitario Istituto verticalizzato (quota fissa) CIA 64,50 x 12 (detrarre) 750,00 750, ,00-774,00 = 4.876,00 Lordo annuo 4.876,00 : 12 = 406,33 LORDO 406,33 X 106 : 30 = 1.435,69 Lordo dipendente dovuto x 106 gg. ONERI A CARICO STATO 1.435,69 INPDAP 24,20% su 1.435,69 347,44 IRAP 8,50% 122,03 FABBISOGNO COMPLESSIVO CARICO SUPPLENZE A 1.905,16 (SPESA A CARICO FONDO ISTITUTO) L Indennità di Direzione da corrispondere, a decorrere dal 1 SETTEMBRE 2008, al Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi è costituita da una quota fissa di 1.750,00 corrisposta dalla D.T.E.F. e da una quota variabile che, ai sensi dell art.88, comma 2, lettera J) del C.C.N.L. in data , viene corrisposta sul Fondo dell Istituzione scolastica. La misura fissa viene pagata al D.S.G.A. dalla D.T.E.F. (unitamente alla C.I.A. art. 82, c.6, Ccnl ); la misura variabile dalla scuola; per il sostituto, a cui compete nella stessa misura del DSGA, paga tutto la scuola; Gravano sull indennità i contributi a carico dello Stato e del dipendente cosi riassunti: Contributo INPDAP 24,20 a carico S t a t o Detrazione della Ritenuta INPDAP 8,80 a carico Dipendente Detrazione della Ritenuta F.C 0,35 a carico Dipendente Contributo IRAP 8,50 a carico S t a t o 17

18 L indennità di direzione, in quanto trattamento accessorio ai sensi art 7 Ccnl e informativa MEF del , è soggetta alla riduzione prevista per i primi 10 giorni di assenza (d.l. 112, art. 71), cosi determinata: R.P.D. (retribuzione professionale docenti) 0-14 anni 164,00 5, anni 202,00 6,73 Da 28 anni 257,50 8,58 C.I.A. (compenso individuale accessorio) Area B/C 64,50 2,15 Area A/as 58,50 1,95 Sono escluse le assenze per malattia dovute ad infortunio sul lavoro o a causa di servizio (art. 20 CCNL), oppure a ricovero ospedaliero o a day hospital, le assenze post-ricovero ospedaliero, nonché le assenze relative a patologie gravi che richiedano terapie salvavita. Si precisa, in conclusione, che anche a coloro che godono del beneficio economico della posizione economica vanno riconosciute le indennità di funzione superiore e di direzione. In questo caso, però, nel calcolo del differenziale dei relativi livelli iniziali di inquadramento a quello dell assistente amministrativo deve essere aggiunto il relativo compenso di 1.800,00 annui, per un livello di inquadramento totale di ,06 e un differenziale annuo di 3.577,04 ( a fronte di 5.377,04 per chi non gode di alcun beneficio). ALIQUOTE IRE (IRPEF) dal 1 gennaio 2007 REDDITO ALIQUOTA IMPOSTA Fino a ,00 23% 23% sull intero ammontare (3.450,00) Oltre ,00 fino a ,00 Oltre ,00 fino a ,00 Oltre ,00 fino ad ,00 27% Fino a il 23% ( 3.450,00) Oltre il 27% ( 3.510,00) 38% Fino a ( 6.960,00) da ,00 a ,00 il 38% ( ,00). TOTALE ,00 41% Fino a ,00 ( ,00); da ,00 ad ,00 il 41% ( 8.200,00). TOTALE ,00 Oltre ,00 43% Fino ad ,00 ( ,00) sulla parte eccedente ,00 il 43% Attigliano Saverio Prota Coordinatore Nazionale Consulta A.A. N.B. Nella stesura del presente contributo l autore si è avvalso della collaborazione dei dirigenti Anquap/Fnada Burgio, Bandoli, Gallo nonchè di quella del Presidente. 18

19 Al Ministero delle Economie e delle Finanze e p.c. Ragioneria Territoriale dello Stato P.zza S. Agostino SALERNO Ai Dirigenti delle II.SS. della Provincia di SALERNO Al Ministero dell Economia e delle Finanze Ragioneria Generale dello Stato ROMA All Ufficio Scolastico Regionale per la Campania NAPOLI All Ufficio Scolastico Provinciale di SALERNO Oggetto: ore eccedenti, replica a precisazioni. L Ufficio in indirizzo, con nota prot. n. 999/ del 13 gennaio, interviene sul tema delle ore eccedenti fornendo precisazioni e invitando le scuole a determinati comportamenti. L Ufficio Territoriale del M.E.F. distingue tra ore eccedenti presenti in organico di diritto conferite a docenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo determinato e distingue ulteriormente tra ore eccedenti presenti in organico di diritto da quelle presenti in organico di fatto. Nella prima distinzione riguardante la situazione presente in organico di diritto differenzia quelle conferite a docenti a tempo indeterminato - che cesserebbero al temine dell anno scolastico - da quelle conferite a docenti a tempo determinato, che seguirebbero le sorti del contratto individuale ( 31 agosto o 30 giugno). Il fondamento giuridico della presa di posizione dell Ufficio in indirizzo trae origine da una nota dell U.S.R Campania n del 14 maggio 2002 che non è fonte di diritto e che, quindi, non può determinare l assunzione dei provvedimenti da parte di soggetti dotati di autonomia funzionale e personalità giuridica quali sono le Istituzioni Scolastiche. Peraltro, la nota dell USR in questione si limita a trasmettere la circolare del M.E.F. n prot. n del 28 marzo In detta circolare il M.E.F. assume a mezzo ruoli di spesa fissa il pagamento delle ore eccedenti l orario di cattedra disponibili per l intero anno scolastico e attribuite a personale docente retribuito con ruolo di spesa fissa, senza specificare se detto pagamento debba concludersi con il termine delle attività didattiche o con il termine dell anno scolastico. Per la liquidazione dei compensi per ore di insegnamento eccedenti l orario d obbligo prestate su corsi strutturali, la circolare del M.E.F. cita l art. 3, comma 10 del D.P.R. 399/88 che è norma disapplicata dall art. 142 CCNL 24 luglio 2003; disapplicazione confermata dall art. 146 del CCNL 29 novembre 2007 attualmente vigente. 19

20 Il trattamento economico spettante per le ore aggiuntive oltre l orario d obbligo, fino a un massimo di 24 ore settimanali, è disciplinato dalle norme contrattuali vigenti (art. 30 CCNL 29 novembre 2007, che rimanda all art. 28 CCNL 24 luglio 2003) ed è qualificato come trattamento accessorio collegato alle attività didattiche che cessano, di norma, il 30 giugno e non il 31 agosto. In tema di qualificazione come trattamento accessorio, si rimanda all art. 77 del CCNL Il trattamento economico spettante ad un docente è fissato al 31 agosto solo per supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti di insegnamento vacanti e disponibili entro il 31 dicembre e che rimangono presumibilmente tali per tutto l anno scolastico ( art. 1, comma 1, lett. a D.M. 13 giugno 2007 n. 131 ). Le ore eccedenti l orario di cattedra, che rappresentano spezzoni orari attribuibili al personale docente in servizio nella scuola, non costituiscono cattedre e posti di insegnamento e sono disciplinate dallo stesso D.M. al comma 4 dell art. 1. Queste ore non rientrano nella fattispecie per la quale il regolamento ministeriale 131/07 impone il pagamento sino al termine dell anno scolastico ( 31 agosto ). Peraltro, se in luogo dell attribuzione di ore aggiuntive di insegnamento oltre l orario d obbligo si fosse fatto ricorso al conferimento di una supplenza ( art. 7, comma 3 D.M. 13 giugno 2007 n. 131/07) questa sarebbe cessata il 30 giugno e non il 31 agosto. Per tutto quanto precede, si ritiene infondato l intervento dell Ufficio in indirizzo, che peraltro, non ha poteri sovraordinati nei confronti delle istituzioni scolastiche e non possiede più nemmeno la potestà del visto preventivo di legittimità. Inoltre, un simile intervento se osservato dalle Scuole genererebbe anche un costo aggiuntivo per il bilancio dello Stato, cosa non possibile senza un espressa disposizione normativa a riguardo. Sarebbe il caso che l Ufficio in indirizzo ritiri la nota in questione ed è comunque necessario che le scuole non la osservino. Lì, IL PRESIDENTE Giorgio Germani 20

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO Ufficio VI -Area amministrazione e gestione delle risorse finanziarie Corso Ferrucci n. 3 10138 Torino SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

Dettagli

La vigenza dell articolo è poi stata confermata dal CCNL 24/7/2003, all art. 142, e dall art.146 CCNL - 2007.

La vigenza dell articolo è poi stata confermata dal CCNL 24/7/2003, all art. 142, e dall art.146 CCNL - 2007. INDENNITÀ DI FUNZIONI SUPERIORI, DI REGGENZA e di DIREZIONE Riferimenti normativi: art. 69 del scuola 94-97 - tutt'ora in vigore in quanto richiamato esplicitamente dall'art. 146 del scuola 29/11/07 art.

Dettagli

GILDA DEGLI INSEGNANTI FEDERAZIONE GILDA-UNAMS. Il fondo d istituto

GILDA DEGLI INSEGNANTI FEDERAZIONE GILDA-UNAMS. Il fondo d istituto Il fondo d istituto Il Fondo è destinato a retribuire le prestazioni rese dal personale docente, educativo ed ata (solo personale interno, sia a tempo determinato che indeterminato) per sostenere il processo

Dettagli

IPOTESI DI SEQUENZA CONTRATTUALE PER IL PERSONALE ATA PREVISTA DALL ART. 62 DEL CCNL 29/11/2007 DEL COMPARTO SCUOLA

IPOTESI DI SEQUENZA CONTRATTUALE PER IL PERSONALE ATA PREVISTA DALL ART. 62 DEL CCNL 29/11/2007 DEL COMPARTO SCUOLA IPOTESI DI SEQUENZA CONTRATTUALE PER IL PERSONALE ATA PREVISTA DALL ART. 62 DEL CCNL 29/11/2007 DEL COMPARTO SCUOLA ART. 1 - COMPITI DEL PERSONALE ATA, MOBILITÀ PROFESSIONALE, VALORIZZAZIONE DELLA PROFESSIONALITÀ

Dettagli

Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità

Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità Ipotesi di CCNL relativo al personale del comparto scuola per il reperimento delle risorse da destinare per le finalità di cui all art. 8, comma 14,

Dettagli

Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato. e, p.c.

Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato. e, p.c. ISTITUTO Roma lì, 01/03/2004 NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Direzione Centrale Trattamenti Pensionistici Ufficio I - Normativa e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it

Dettagli

COME SI LEGGE IL CEDOLINO DELLO STIPENDIO. ProfessionistiScuola.it

COME SI LEGGE IL CEDOLINO DELLO STIPENDIO. ProfessionistiScuola.it COME SI LEGGE IL CEDOLINO DELLO STIPENDIO Numero Partita = è il numero identificativo di Partita di Spesa Fissa del dipendente. È importante indicare tale numero identificativo ogni volta che si debba

Dettagli

Roma, 19/04/2006. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato

Roma, 19/04/2006. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Direzione Centrale Pensioni Ufficio I Normativa e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it E, p.c. Roma, 19/04/2006 Ai Direttori delle

Dettagli

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 30/04/2013 PREMESSA

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 30/04/2013 PREMESSA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE V. CROCETTI V. CERULLI Tel. 085-8005999 - Fax 085-8027953 - C.F.91041900670

Dettagli

Modello A - 1: personale docente supplente annuale

Modello A - 1: personale docente supplente annuale Modello A - 1: personale docente supplente annuale Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Denominazione Istituzione scolastica Codice meccanografico Prot. n. : data, / / Oggetto: contratto

Dettagli

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014. PREMESSA

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014. PREMESSA Ministero dell Istruzione Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Istruzione Superiore F. ORIOLI Via Villanova, s.n.c. 01100 VITERBO Tel. 0761/251194-96 Fax 0761/354358

Dettagli

MCM INFORMATICA DI Marsico Massimo - CASALNUOVO DI NAPOLI (NA)

MCM INFORMATICA DI Marsico Massimo - CASALNUOVO DI NAPOLI (NA) MCM INFORMATICA DI Marsico Massimo - CASALNUOVO DI NAPOLI (NA) RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO A.S. 2012/2013 Prot. / li IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Protocollo n. 1907/B15 del 2 aprile 2014 RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI

Dettagli

Le novità nel CCNL 2006/2009 per il personale precario della scuola statale

Le novità nel CCNL 2006/2009 per il personale precario della scuola statale Le novità nel CCNL 2006/2009 per il personale precario della scuola statale Articolo 1: validità delle norme contrattuali per tutto il personale compreso il personale a tempo determinato La prima importante

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE N. MACHIAVELLI FIRENZE

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE N. MACHIAVELLI FIRENZE ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE N. MACHIAVELLI FIRENZE Prot.187 C15h Relazione tecnico-finanziaria al contratto integrativo in merito all utilizzo del budget Miglioramento Offerta Formativa a.s.2014/15

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LENTINI VIA ROMA, 102 85045 LAURIA (PZ) Tel. 0973/2823292 FAX 0973823292

ISTITUTO COMPRENSIVO LENTINI VIA ROMA, 102 85045 LAURIA (PZ) Tel. 0973/2823292 FAX 0973823292 Prot. N.588/C22c Lauria 28/02/2014 RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA ALL 'ACCORDO SIGLATO IN DATA 27/02/2014 IN SEDE DI CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO SULLE MODALITA DI GESTIONE DELLE RISORSE FINANZIARIE

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE RAIMONDO FRANCHETTI VENEZIA-MESTRE

LICEO GINNASIO STATALE RAIMONDO FRANCHETTI VENEZIA-MESTRE LICEO GINNASIO STATALE RAIMONDO FRANCHETTI VENEZIA-MESTRE Corso del Popolo,82 VE-MESTRE 30172 Tel. 041/5315531 Fax 041/5328524 e-mail : segreteria@liceofranchetti.it Cod. fiscale 82007660275 - Cod. Scuola

Dettagli

Prot. n 287 A/19 San Pietro In Guarano 06/02/2015 Ai Revisori dei Conti AMBITO CS079

Prot. n 287 A/19 San Pietro In Guarano 06/02/2015 Ai Revisori dei Conti AMBITO CS079 Distretto Scolastico N 28 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Luigi Settino SAN PIETRO IN GUARANO (CS) con Plessi e Sezioni Staccate in Castiglione Cosentino Codice Meccanografico: CSIC857002 - Codice Fiscale:

Dettagli

IL DIRETTORE dei SERVIZI GENERALI e AMMINISTRATIVI

IL DIRETTORE dei SERVIZI GENERALI e AMMINISTRATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE M. GANDHI 50145 FIRENZE - Via FRA G. GOLUBOVICH, 4 TEL 055/300581-055/316449 FAX 055/3425806 - C.F. 94076360489 e-mail: fiic812003@istruzione.it ; fiic812003@pec.istruzione.it

Dettagli

MODULO I COSTITUZIONE DELLA DOTAZIONE PER LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA 1

MODULO I COSTITUZIONE DELLA DOTAZIONE PER LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA 1 dal 1888 Prot. n 0003066 3 g 7 Ai Revisori dei Conti AMBITO TO 127 Dott.ssa Monica Budicin membro MEF Dott.ssa Maria Clara ROSSI membro MIUR OGGETTO: relazione tecnico-finanziaria inerente l ipotesi di

Dettagli

ATA, pratica sportiva e finanziamenti per scuole collocate in aree a forte processo

ATA, pratica sportiva e finanziamenti per scuole collocate in aree a forte processo ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CARPENEDOLO Prot. 2391/B15 del 1/04/2015 Al Dirigente Scolastico Dott.ssa Patrizia Leorati Atti - sede OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto

Dettagli

Prot. n. 1198 A/26 Teggiano, 31/03/2015

Prot. n. 1198 A/26 Teggiano, 31/03/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI TEGGIANO Scuola dell Infanzia Primaria e Secondaria di I Grado Autonomia C. MECC. SAIC89700N C.F. 92012870652 Via Sant Antuono 5-84039- TEGGIANO -SA- tel. 0975/ 79118 fax 0975/

Dettagli

Gli effetti decorrono dal giorno della sottoscrizione, salvo diversa prescrizione contenuta nel contratto in esame.

Gli effetti decorrono dal giorno della sottoscrizione, salvo diversa prescrizione contenuta nel contratto in esame. Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Previdenza Ufficio I Normativo Roma, 02/02/2009 Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali Alle

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEL COMPARTO DEL PERSONALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PARTE ECONOMICA II BIENNIO 2004-2005 INDICE

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEL COMPARTO DEL PERSONALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PARTE ECONOMICA II BIENNIO 2004-2005 INDICE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEL COMPARTO DEL PERSONALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PARTE ECONOMICA II BIENNIO 2004-2005 INDICE PARTE GENERALE Art. 1 Campo di applicazione, durata e decorrenza

Dettagli

prot. 1246 A03 Bisuschio 18.05.2013

prot. 1246 A03 Bisuschio 18.05.2013 Ministero dell Istruzione dell Università e Ricerca Istituto Comprensivo Don Milani via Ugo Foscolo 13 21050 Bisuschio Tel. 0332/471213 Fax. 0332/473798 e-mail uffici: vaic815003@istruzione.it e-mail certificata:

Dettagli

Ufficio 7. Oggetto: Istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale per l e.f. 2014.

Ufficio 7. Oggetto: Istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale per l e.f. 2014. Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione generale per la politica finanziaria e per il bilancio Ufficio 7 dgbilancio@postacert.istruzione.it

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Denominazione Istituzione scolastica Codice meccanografico PREMESSO

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Denominazione Istituzione scolastica Codice meccanografico PREMESSO FAC-SIMILE contratto N19 personale docente (valido dal 01/01/2013) Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Denominazione Istituzione scolastica Codice meccanografico Prot. n. : data,

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA DEL DIRETTORE DEI SERVIZI di legittimità contabile al contratto integrativo d Istituto a.s.

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA DEL DIRETTORE DEI SERVIZI di legittimità contabile al contratto integrativo d Istituto a.s. DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CALUSO Via Gnavi, 1 10014 CALUSO (To) Tel. 011/9833253 - Fax 011/9891435 E mail:toee08400n@istruzione.it SITO:www.circolodidatticocaluso.it RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA

Dettagli

L ultimo contratto però ha profondamente revisionato l istituto delle precedenti funzioni obiettivo.

L ultimo contratto però ha profondamente revisionato l istituto delle precedenti funzioni obiettivo. Le funzioni strumentali al piano dell offerta formativa nel nuovo contratto. Ruolo del collegio docenti e ruolo della RSU nella contrattazione di scuola ottobre 2006 Il contratto collettivo nazionale della

Dettagli

Prot. N 1073/A26 Genova, 9 febbraio 2012 DETERMINAZIONE UNILATERALE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot. N 1073/A26 Genova, 9 febbraio 2012 DETERMINAZIONE UNILATERALE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO LICEO STATALE P. GOBETTI Liceo Linguistico Liceo Musicale e Coreutico sez. Coreutica Liceo Scienze Umane Liceo Scienze Umane Economico Sociale Via Spinola di S.Pietro, 1-16149 Genova - Tel.0106469787 -Fax

Dettagli

Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato. e, p.c.

Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato. e, p.c. Roma, 12/8/2004 DIREZIONE CENTRALE PENSIONI Ufficio I Normativa Tel. 06 51017626 Fax 06 51017625 E mail dctrattpensuff1@inpdap.it Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali istituto nazionale di

Dettagli

Breve guida pratica ad uso del supplente temporaneo. di Libero Tassella

Breve guida pratica ad uso del supplente temporaneo. di Libero Tassella Breve guida pratica ad uso del supplente temporaneo di Libero Tassella 1. Le graduatorie da utilizzare. Il dirigente scolastico dovrà comunque utilizzare le graduatorie di circolo o di istituto per il

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Generale MIUR.AOODRUM.REGISTRO UFFICIALE(U).0011265.04-09-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Generale Criteri generali per la stipula

Dettagli

Prot. n 7032 /I20 Ai Revisori dei Conti AMBITO PE068 Bucci Gabriella_ membro MEF Palombo Lucio_ membro MIUR

Prot. n 7032 /I20 Ai Revisori dei Conti AMBITO PE068 Bucci Gabriella_ membro MEF Palombo Lucio_ membro MIUR Prot. n 7032 /I20 Ai Revisori dei Conti AMBITO PE068 Bucci Gabriella_ membro MEF Palombo Lucio_ membro MIUR OGGETTO: relazione tecnico-finanziaria inerente l ipotesi di contrattazione integrativa di istituto

Dettagli

Gli emolumenti del personale della scuola

Gli emolumenti del personale della scuola Gli emolumenti del personale della scuola Di salvatore buonandi La retribuzione complessiva dei dipendenti della scuola è costituita da indennità di varia natura, di cui alcune concorrono con lo stipendio

Dettagli

1 La Ricostruzione di carriera dei docenti di religione

1 La Ricostruzione di carriera dei docenti di religione 1 La Ricostruzione di carriera dei docenti di religione 1.1 La situazione dei docenti di religione 1.1.1 Contesto normativo Con l approvazione della Legge 18 luglio 2003, n. 186, si è conclusa una vicenda

Dettagli

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 Art. 1 Campo di applicazione, durata e decorrenza del contratto

Dettagli

prot. 469 C1 Bisuschio 25/02/2015

prot. 469 C1 Bisuschio 25/02/2015 Ministero dell Istruzione dell Università e Ricerca Istituto Comprensivo Don Milani via Ugo Foscolo 13 21050 Bisuschio Tel. 0332/471213 Fax. 0332/473798 e-mail uffici: vaic815003@istruzione.it e-mail certificata:

Dettagli

Torino, 29 giugno 2011

Torino, 29 giugno 2011 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE RAGIONERIA TERRITORIALE DELLO STATO DI TORINO Torino, 29 giugno 2011 UFFICIO I SERVIZIO III SEZIONE III/B Via S. Grandis 14 (10121) Torino 011/57351 Alle Istituzioni

Dettagli

INTESA. tra IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI

INTESA. tra IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI INTESA tra IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI Ai fini della ripartizione delle risorse di cui agli artt. 33, 62, 85, 87 del CCNL 2006/2009 per l

Dettagli

Prot. n 1748/C14 Ai Revisori dei Conti AMBITO N 40 BERGAMO Francesco Pampinella - membro MEF Michele Fazio - membro MIUR

Prot. n 1748/C14 Ai Revisori dei Conti AMBITO N 40 BERGAMO Francesco Pampinella - membro MEF Michele Fazio - membro MIUR Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca I. C. - AZZANO S. PAOLO Via don Gonella, 4 24052 AZZANO S. PAOLO TEL. 035 530078 FAX 035 530791 C.F. 95119250165 INDIRIZZO INTERNET: www.azzanoscuole.it

Dettagli

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 15/04/2013.

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 15/04/2013. Prot.n. 865 /C-14 Al Dirigente Scolastico Sede OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 15/04/2013. IL DIRETTORE DEI SERVIZI

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca MIUR.AOODGCASIS.REGISTRO UFFICIALE(U).0002966.01-09-2015 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE SECONDO BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 TITOLO I CAPO I Disposizioni generali Art. 1 Campo

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO D'ISTITUTO per l'anno scolastico 2011/2012

CONTRATTO INTEGRATIVO D'ISTITUTO per l'anno scolastico 2011/2012 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE L.A. G. MISTICONI I.S.A. V. BELLISARIO Sede: Via L. Einaudi, 2 - Tel. 085/51382 - Fax: 085/52055 Sede staccata: V.le Kennedy, 137 Tel. 085/4712759 Fax 085/4712796. 65129

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato B PERSONALE ATA

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato B PERSONALE ATA Sallustio Bandini Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Toscana CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato B

Dettagli

Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014, sottoscritto il 12.04.2014.

Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014, sottoscritto il 12.04.2014. II SS TT II TT UU TT OO PP RR OO FF EE SS SS II OO NN AA LL EE DD II SS TT AA TT OO PP EE RR II SS EE RR VV II ZZ II, LL II NN DD UU SS TT RR II AA EE LL AA RR TT II GG II AA NN AA TT OO F.. ll ll ii TADDIA

Dettagli

Decreto ministeriale n. 21

Decreto ministeriale n. 21 Decreto ministeriale n. 21 Il Ministro della Pubblica Istruzione Roma, 1 marzo 2007 VISTA la legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante: Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello

Dettagli

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione.

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione. DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Roma, 4-7-2005 Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per loro tramite: - Alle Amministrazioni Statali - Agli Enti con Personale Iscritto alle Casse CPDEL,

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO relativo al personale del comparto università per il biennio economico 2004\2005

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO relativo al personale del comparto università per il biennio economico 2004\2005 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO relativo al personale del comparto università per il biennio economico 2004\2005 Il giorno 28 marzo 2006, alle ore 10, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI ORE DI DIDATTICA AGGIUNTIVA

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI ORE DI DIDATTICA AGGIUNTIVA REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI ORE DI DIDATTICA AGGIUNTIVA Il Consiglio di Amministrazione Vista la legge n. 508 del 21.12.1999; Visto il CCNL comparto AFAM del 16.02.2005, in particolare l art. 23 concernente

Dettagli

Trattamento Economico della Dirigenza Medica LA STRUTTURA DELLA RETRIBUZIONE DEL DIRIGENTE MEDICO

Trattamento Economico della Dirigenza Medica LA STRUTTURA DELLA RETRIBUZIONE DEL DIRIGENTE MEDICO Trattamento Economico della Dirigenza Medica LA STRUTTURA DELLA RETRIBUZIONE DEL DIRIGENTE MEDICO 2 Struttura della retribuzione CCNL 2002-2005 art. 33 TRATTAMENTO FONDAMENTALE TRATTAMENTO ACCESSORIO INDENNITA

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 14

NOTA OPERATIVA N. 14 Roma, 18 novembre 2004 DIREZIONE CENTRALE DELLE PRESTAZIONI DI FINE SERVIZIO E PREVIDENZA COMPLEMENTARE UFFICIO I Prestazioni di Fine Servizio Ai Dirigenti Generali Centrali e Compartimentali Ai Dirigenti

Dettagli

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico ACCORDO NAZIONALE tra il Ministero dell istruzione, della e dell università e le Organizzazioni sindacali concernente l attuazione dell articolo 2 della sequenza contrattuale (ex art. 62 ccnl/2007) sottoscritta

Dettagli

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA .1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA.1.1.2 Aspetti Previdenziali Sulle competenze lorde del personale dipendente gravano ritenute previdenziali di varia natura e misura,

Dettagli

Prot. n. 2446 del 13 Aprile 2012. All'Istituzione scolastica

Prot. n. 2446 del 13 Aprile 2012. All'Istituzione scolastica Dipartimento per la programmazione la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per la politica finanziaria e per il bilancio Ufficio settimo Prot. n. 2446 del 13 Aprile

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE GALILEO GALILEI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE GALILEO GALILEI ALILEO ALILEI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE. ALILEI Informatica e Telecomunicazioni; C5: rafica e Comunicazione ISTITUTO TECNICO PER EOMETRI R. DI PALO RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA Del Direttore dei

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO RELATIVO AL PERSONALE DIRIGENTE DELL AREA VI PER IL BIENNIO ECONOMICO 2004-2005

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO RELATIVO AL PERSONALE DIRIGENTE DELL AREA VI PER IL BIENNIO ECONOMICO 2004-2005 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO RELATIVO AL PERSONALE DIRIGENTE DELL AREA VI PER IL BIENNIO ECONOMICO 2004-2005 In data 1 agosto 2006 alle ore 12.15. ha avuto luogo l incontro per la definizione

Dettagli

e p.c. OGGETTO: CCNL del personale non dirigente del comparto delle Agenzie Fiscali - quadriennio giuridico 2006/2009 e biennio economico 2006/2007.

e p.c. OGGETTO: CCNL del personale non dirigente del comparto delle Agenzie Fiscali - quadriennio giuridico 2006/2009 e biennio economico 2006/2007. istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Direzione Centrale Pensioni Ufficio I Normativa Tel. 0651017626 Fax. 0651017625 e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it ROMA, 15/07/2008

Dettagli

Titolo 1 Utilizzo del personale

Titolo 1 Utilizzo del personale CONTRATTAZIONE D ISTITUTO sull utilizzo del personale in applicazione del POF e sull impiego delle risorse finanziarie a.s. 2014-15 Il giorno 1 ottobre, 8 ottobre 2014 e 14 gennaio 2015 presso l Istituto

Dettagli

La scheda della Uil Scuola con le informazioni utili per insegnanti e personale Ata

La scheda della Uil Scuola con le informazioni utili per insegnanti e personale Ata Guida pratica per chi lavora a scuola La scheda della Uil Scuola con le informazioni utili per insegnanti e personale Ata COLLEGIO DOCENTI E PIANO TRIENNALE In base all'art 3 della legge 107/2015, il Collegio

Dettagli

Accordo sulla utilizzazione delle risorse del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività relativo all anno 2009

Accordo sulla utilizzazione delle risorse del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività relativo all anno 2009 Roma, 3 dicembre 2010 Accordo sulla utilizzazione delle risorse del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività relativo all anno 2009 (Testo coordinato con l atto di revisione

Dettagli

Ufficio IV - Gestione del personale della scuola Prot. n.1761 Bologna, 18/02/2015

Ufficio IV - Gestione del personale della scuola Prot. n.1761 Bologna, 18/02/2015 Prot. n.1761 Bologna, 18/02/2015 - Ai Dirigenti degli Uffici di Ambito Territoriale dell Ufficio Scolastico Regionale per l Emilia Romagna e p c. - Ai Direttori delle Ragionerie Territoriali dello Stato

Dettagli

1) QUANDO E ENTRATA IN VIGORE LA LEGGE DEL 18 GIUGNO 2009, N. 69? E entrata in vigore il 4 luglio 2009

1) QUANDO E ENTRATA IN VIGORE LA LEGGE DEL 18 GIUGNO 2009, N. 69? E entrata in vigore il 4 luglio 2009 FAQ - LEGGE 1) QUANDO E ENTRATA IN VIGORE LA LEGGE DEL 18 GIUGNO 2009, N. 69? E entrata in vigore il 4 luglio 2009 2) ENTRO QUALE TERMINE SI DEVE DARE ATTUAZIONE ALLE PREVISIONI DELL ART. 21, COMMA 1?

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec.

ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec. ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec.it Contratto Integrativo d Istituto sui criteri generali per la ripartizione

Dettagli

L' EVOLUZIONE DELLE NORME CHE REGOLANO L'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NEL CONTRATTO DEL COMPARTO SANITA' PUBBLICA

L' EVOLUZIONE DELLE NORME CHE REGOLANO L'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NEL CONTRATTO DEL COMPARTO SANITA' PUBBLICA L' EVOLUZIONE DELLE NORME CHE REGOLANO L'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NEL CONTRATTO DEL COMPARTO SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer PREMESSA

Dettagli

Breve guida pratica ad uso del supplente temporaneo.

Breve guida pratica ad uso del supplente temporaneo. Breve guida pratica ad uso del supplente temporaneo. Il dirigente scolastico dovrà utilizzare le graduatorie di circolo o di istituto per il conferimento di supplenze finalizzate alla sostituzione del

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA «NICCOLÒ PICCINNI» Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

CONSERVATORIO DI MUSICA «NICCOLÒ PICCINNI» Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca REGOLAMENTO RECANTE MODALITA E CRITERI PER L ATTRIBUZIONE DI ORE DI DIDATTICA AGGIUNTIVA AL PERSONALE DOCENTE VISTA Il Consiglio di Amministrazione la Legge 21.12.1999, n.508; il DPR 28.02.2003, n.132;

Dettagli

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato Contratto Collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto delle Istituzioni e degli Enti di Ricerca e Sperimentazione per il biennio economico 2008-2009 Il giorno 13.05.2009 alle

Dettagli

Cod. L005 - Assegni per il nucleo familiare Va indicata la spesa complessiva, sostenuta dall Istituzione nel corso dell anno 2007, per l erogazione

Cod. L005 - Assegni per il nucleo familiare Va indicata la spesa complessiva, sostenuta dall Istituzione nel corso dell anno 2007, per l erogazione Cod. L005 - Assegni per il nucleo familiare Va indicata la spesa complessiva, sostenuta dall Istituzione nel corso dell anno 2007, per l erogazione di assegni per il nucleo familiare al personale dipendente

Dettagli

REGOLE IN MATERIA DI INQUADRAMENTI

REGOLE IN MATERIA DI INQUADRAMENTI REGOLE IN MATERIA DI INQUADRAMENTI Emittente: Direzione Centrale Risorse Umane Destinatari: Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Group Services Banche della Divisione Banca dei Territori con l esclusione di

Dettagli

I rappresentanti dell Agenzia delle Dogane e delle Organizzazioni sindacali nazionali del comparto Agenzie fiscali,

I rappresentanti dell Agenzia delle Dogane e delle Organizzazioni sindacali nazionali del comparto Agenzie fiscali, Roma, 23 giugno 2011 Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività dell anno 2010 Revisione della costituzione e integrazione dell ipotesi di accordo del 30 dicembre 2010

Dettagli

Relazione illustrativa al contratto INTEGRATIVO a.s.2014/2015 Legittimità giuridica MODULO 1

Relazione illustrativa al contratto INTEGRATIVO a.s.2014/2015 Legittimità giuridica MODULO 1 Prot.1897/A26 Relazione illustrativa al contratto INTEGRATIVO a.s.2014/2015 Legittimità giuridica (art. 40bis, comma 5, D.Lgs 165/2001 come modificato dal D.Lgs 150/2009, circ. MEF n. 25 del 19/07/2012)

Dettagli

CISL FP (A. Roncarolo) Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA

CISL FP (A. Roncarolo) Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA 1 COS È LA BUSTA PAGA è un documento obbligatorio (Legge 5 gennaio 1953, n. 4) che indica la retribuzione, le ritenute fiscali e previdenziali che il lavoratore

Dettagli

Parere n 52/2010 Indennità di posizione del segretario comunale in rapporto alla popolazione del Comune presso cui presta servizio

Parere n 52/2010 Indennità di posizione del segretario comunale in rapporto alla popolazione del Comune presso cui presta servizio Parere n 52/2010 Indennità di posizione del segretario comunale in rapporto alla popolazione del Comune presso cui presta servizio Il Comune di (omissis) chiede se al Segretario Comunale, precedentemente

Dettagli

Prot. N 4349/A32 Cagliari, 31.07.2014

Prot. N 4349/A32 Cagliari, 31.07.2014 ISTITUTO TECNICO STATALE PER GEOMETRI Ottone Bacaredda Via Grandi - 09131 - Cagliari - ( - 070/494354 - Fax 070/403289 Cod. Fisc. 80016290928 - Email: geometribacaredda@tiscali.it Prot. N 4349/A32 Cagliari,

Dettagli

CONTRATTO INTEGTRATIVO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AREA DELLA DIRIGENZA SCOLASTICA AGENZIA PROVINCIALE PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE

CONTRATTO INTEGTRATIVO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AREA DELLA DIRIGENZA SCOLASTICA AGENZIA PROVINCIALE PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE CONTRATTO INTEGTRATIVO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AREA DELLA DIRIGENZA SCOLASTICA AGENZIA PROVINCIALE PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE In applicazione del contratto collettivo provinciale di lavoro

Dettagli

IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI

IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE "E. ALESSANDRINI" con sezioni associate I.T.C. e I.T.I. - PEIS3X - COD. FISC. 911398684 Via C. D'Agnese 6515 - Montesilvano (Pe) Fax. 85/4683992 Tel. 85/46829 Via

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA IV CIRCOLO DI PINEROLO PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2011

DIREZIONE DIDATTICA IV CIRCOLO DI PINEROLO PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2011 DIREZIONE DIDATTICA IV CIRCOLO DI PINEROLO PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2011 PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2011 Il nuovo regolamento contabile delle istituzioni scolastiche approvato

Dettagli

INTEGRATIVO DI ISTITUTO PER L'IMPIEGO DELLE RISORSE FINANZIARIE RIFERITE AL FONDO D'ISTITUTO PERSONALE A.T.A. ANNO SCOLASTICO 2008/09 (CCNL

INTEGRATIVO DI ISTITUTO PER L'IMPIEGO DELLE RISORSE FINANZIARIE RIFERITE AL FONDO D'ISTITUTO PERSONALE A.T.A. ANNO SCOLASTICO 2008/09 (CCNL ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOLIERA VIA ROMA N. 134 41019 SOLIERA (MO) TEL. 059 567234 FAX 059 567471 C.F. 81001280361 C.M. MOIC808007 Email: ufficio@icsoliera.191.it CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO PER

Dettagli

BUSTA PAGA. PERSONALE DIPENDENTE Dirigenti

BUSTA PAGA. PERSONALE DIPENDENTE Dirigenti BUSTA PAGA PERSONALE DIPENDENTE Dirigenti CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO DEL PERSONALE MEDICO/VETERINARIO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE BIENNIO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 2008-2009 RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO G. GALILEI - PASCOLI Scuola dell Infanzia - Primaria - Secondaria di Primo Grado - Sezione Ospedaliera Via D. Bottari, 1 (Piazza

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Ufficio XI Ambito Territoriale di Napoli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Ufficio XI Ambito Territoriale di Napoli Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Ufficio XI Ambito Territoriale di Napoli Prot. n.2859 Napoli, 31 ottobre 2012 Uffici Ruolo AI DIRIGENTI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DEL PIANO DEL FONDO DI ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/14

RELAZIONE TECNICA DEL PIANO DEL FONDO DI ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/14 RELAZIONE TECNICA DEL PIANO DEL FONDO DI ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/14 Lo stanziamento per l anno scolastico 2013/14 è stato definito dalle CC.MM. prot. n. 8903 del 03/12/2013 e prot.n. 9563 del 13/12/2013

Dettagli

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Prot. 35081/2012 Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Ai Direttori Generali degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico LORO SEDI

Dettagli

Compilare in stampatello, in modo chiaro e perfettamente leggibile DOMANDA CONCESSIONE PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2014

Compilare in stampatello, in modo chiaro e perfettamente leggibile DOMANDA CONCESSIONE PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2014 Compilare in stampatello, in modo chiaro e perfettamente leggibile DOMANDA CONCESSIONE PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2014 Termine di scadenza di presentazione della domanda al Dirigente scolastico:

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2012

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2012 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMRENSIVO VIA DELLE CARINE VIA DELLE CARINE 2 00184 ROMA (RM) Codice Fiscale: 97713340582

Dettagli

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4 CIRCOLARE N. 11 /E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 aprile 2013 OGGETTO: Imposta sostitutiva sulla retribuzione di produttività - Art. 1, comma 481, della legge n. 228/2012 (legge di stabilità 2013)

Dettagli

Dipartimento per la programmazione la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

Dipartimento per la programmazione la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali ACCONTO MOF 2012/2013 ALLEGATO N. 6 Da: noreply@istruzione.it Inviato: giovedì 21 febbraio 2013 15.55 A: boic81500c@istruzione.it Oggetto: A.S. 2012/2013 -Avviso di assegnazione ed erogazione tramite Cedolino

Dettagli

Prot. MIUR AOO DRLO R.U. n. 18319 Milano, 1.10.2009. Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole ed Istituti di ogni ordine e grado della REGIONE Lombardia

Prot. MIUR AOO DRLO R.U. n. 18319 Milano, 1.10.2009. Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole ed Istituti di ogni ordine e grado della REGIONE Lombardia Prot. MIUR AOO DRLO R.U. n. 18319 Milano, 1.10.2009 Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole ed Istituti di ogni ordine e grado della REGIONE Lombardia p.c. Al Dirigente Scolastico I.C. di Dresano scuola polo

Dettagli

Direzione Centrale delle Prestazioni. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale delle Entrate Contributive

Direzione Centrale delle Prestazioni. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale delle Prestazioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale delle Entrate Contributive Roma, 15 Gennaio 2007 Circolare n. 14 Allegati 2 Ai Dirigenti centrali

Dettagli

COMUNICATO N. 0234. Oggetto: PERMESSI RETRIBUITI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2016.

COMUNICATO N. 0234. Oggetto: PERMESSI RETRIBUITI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2016. COMUNICATO N. 0234 A TUTTI I DOCENTI AL PERSONALE A.T.A. Oggetto: PERMESSI RETRIBUITI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2016. Si fa presente che il 15 novembre 2015 scade, per il Personale docente, educativo

Dettagli

OGGETTO PREAVVISO IN CASO DI RAPPORTO A TEMPO DETERMINATO

OGGETTO PREAVVISO IN CASO DI RAPPORTO A TEMPO DETERMINATO OGGETTO PREAVVISO IN CASO DI RAPPORTO A TEMPO DETERMINATO QUESITO (posto in data 17 marzo 2010) Quali sono i termini del preavviso da dare all azienda in un rapporto di lavoro a tempo determinato della

Dettagli

MATERNITÀ permessi, congedi, riposi e malattia del bambino

MATERNITÀ permessi, congedi, riposi e malattia del bambino MATERNITÀ permessi, congedi, riposi e malattia del bambino Il comma 14 dell art. 19 Ccnl 2003 finalmente sancisce quello che sosteniamo da tempo: al personale con contratto a tempo determinato si applica

Dettagli

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 a cura di Laura Razzano RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA PER QUEST'ANNO (2009/2010)O NON POTRO' PIU' LAVORARE NELLA GRADUATORIA DI QUELLA PROVINCIA POTRO'

Dettagli

Gilda degli Insegnanti Teramo. Assemblea sindacale

Gilda degli Insegnanti Teramo. Assemblea sindacale Gilda degli Insegnanti Teramo www.abruzzogilda.it Assemblea sindacale Cosa succede nella scuola? Siamo veramente informati? 1 Gilda degli Insegnanti Teramo www.abruzzogilda.it Cos'e la Gilda? 2 E' un'

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL PAGAMENTO AI DOCENTI DI DIDATTICA AGGIUNTIVA E PER ATTIVITA SVOLTA PER CONTO TERZI

REGOLAMENTO PER IL PAGAMENTO AI DOCENTI DI DIDATTICA AGGIUNTIVA E PER ATTIVITA SVOLTA PER CONTO TERZI REGOLAMENTO PER IL PAGAMENTO AI DOCENTI DI DIDATTICA AGGIUNTIVA E PER ATTIVITA SVOLTA PER CONTO TERZI Il Consiglio di amministrazione del Conservatorio, Visti: Il CCNL relativo al quadriennio giuridico

Dettagli

APPLICAZIONE CCP/2013 E CCNL/2009 PER L ANNO 2009 PERSONALE INSEGNANTE DELLE SCUOLE STATALI - PARTE ECONOMICA

APPLICAZIONE CCP/2013 E CCNL/2009 PER L ANNO 2009 PERSONALE INSEGNANTE DELLE SCUOLE STATALI - PARTE ECONOMICA APPLICAZIONE CCP/2013 E CCNL/2009 PER L ANNO 2009 PERSONALE INSEGNANTE DELLE SCUOLE STATALI - PARTE ECONOMICA Con gli stipendi del mese di luglio 2013 viene attuata la parte economica del contratto collettivo

Dettagli

RILEVAZIONE RESIDUI ATTIVI, RESIDUI PASSIVI E GIACENZE

RILEVAZIONE RESIDUI ATTIVI, RESIDUI PASSIVI E GIACENZE GUIDA OPERATIVA RILEVAZIONE RESIDUI ATTIVI, RESIDUI PASSIVI E GIACENZE IDENTIFICATIVO SG1-CA-Guida Operativa-ResiduiAttiviPassiviGiacenze-1.0.doc VERSIONE Ed. 1 Rev. 0 / 30-04-2015 Uso Esterno Non Riservato

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale - Ufficio V Ambito Territoriale Provinciale di Cosenza Corso Telesio, n. 17, 87100 - COSENZA - Tel. 0984 894111 Prot. n 8950 Cosenza, lì 20 ottobre 2015 Ai Dirigenti Scolastici di ogni

Dettagli