.181, CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli) SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ".181, CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli) SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE"

Transcript

1 .181, CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoi) SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE Cini!i éiist~u~ntare 4i ~~ia Settor~ ~ffiiii fint~~~zifio - t "1 DIC 2011 Protocoo N..)o3u OGGETTO:Noeggio, instaazione, manutenzione e smun 1ggio di aberi nataizi ed addobbo de pino secoare posto in Via Comunae in occasione dee festività nataizie anno Affid',,,..~nto mediante cottimo fiduciario. N" N" Reg, de Settore. Reg. Ufficio di Segreteria Generae.

2 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA (PROVINCIA DI NAPOLI) SETTORE LAVORI PUBBLICI t~ ~~MB ENTE OGGETTO:Noeggio, instaazione, manutenzione e smontaggio di aberi nataizi ed addobbo de pino secoare posto in Via Comunae in occasione dee festività nataizie anno Affidamento mediante cottimo fiduciario. RELAZIONE ISTRUTTORIA Per attuare i programma operativo disposto da!" Assessore competente in occasione dee festività nataizie 2011, questo ufficio ha predisposto gi atti tecnici reativi a'addobbo de pino secoare posto in via comunae ed i noeggio, 'instaazione. a manutenzione e o smontaggio degi aberi da porre negi spazi antistanti e chiese cittadine, i cui importo è stato stimato in compessivi di ,00 così come di seguito dettagiata: Per noeggio,instaazione manutenzione s smontaggio ,00 Per I.V.A. a121 /o ,50 Per spese tecniche egge 109/94 pari a 2% su , ,00 Imprevisti ,50 Totae compessivo ,00 Detta somma è scaturita da una anaisi dettagiata dee seguenti torn1ture: Addobbo DESCRIZIONE Dimensioni Quantità Prezzo Prezzo sin!!oo totae Addobbo pino con 2000 uci cade Pino h. 20 mt. I , ,00 2 Abero di natae con struttura in auminio IL mt ' a traiccio autoportante rivestito da ~ ; 1.4I5,00 I4.150,00 materiae ignifugo di coore verde con microed bianchi a uce cada. Si specifica che ne noeggio degi addobbi uminosi è compre,o 'onere a carico de'impresa per a fornitura di energia eettrica. Tenuto conto de'importo occorrente per aestire detto pino e per a fornitura ed instaazione degi aberi, si propone di procedere a'affidamento deo stesso mediante procedura di cottimo fiduciario, ai sensi de'art. 125 comma IO e I de D.gs. 163/2006, con e modaità di aggiudicazione previste da' a'art.82 de D.Lgs , mediante ribasso su :'im,>ort J de avoro posto a base di gara di ,00, de servizio indicato in oggetto e dettag!i -1tamente specificato ne capitoato 2

3 d'oneri che unitamente aa ettera d'invito e a'eenco degi operatori economici da invitare, che formano parte integrante e sostanziae de presente atto, si propongono per 'approvazione. Si dà atto che e imprese di cui a'eenco che si propone in approvazione sono state individuate attraverso indagine via internet. Si precisa infine che i provvedimento è staw predispos,u c,,, 0 ettore LL.PP., in quanto con Deibera di Giunta Comunae n.28 de , tra 'atro, è stat" indi iduato i Dirigente de Settore LL.PP. quae responsabie de coordinamento per e instaazioni di uminarie, addobbi, festoni, e decorazioni senza fini pubbicitari, secondo gi indirizzi fomiti dagi Assessori aa Cutura. Commercio, Lavori Pubbici, Urbanistica e Ambiente. Si fa presente che non avendo questo Settore un capitoo preposto attinente, per a copertura finanziaria dea spesa pari ad IV A incusa si dovrà far fronte a tae spesa attingendo da Cap. 9Rart.8> E.P.F ~ Sede ì, J h/ttji/

4 CITTA' m CASTELLAMMARE DI STABIA (PROVINCIA DI NAPOI;) SETTORE LAVORI PUBBLICI f. A\BIENTE OGGETTO:Noeggio, instaazione, manutenzione e smontaggio di aberi nataizi ed addobbo de pino secoare posto in Via Comnnat in occasione dee festività nataizie anno Affidamento mediante cottimo fiduciario. IL DIRIGENTE DEL SETTORE LL.PP. E AMBIENTE LETTA " antescritta reazione strutt, ria; VISTO 'art. 107 de D.Lgs. 267/2000: VISTO 'art. 58 deo Statuto de Comune reativo ai" ordinamento degi 1Jt1ici e dei Servizi; VISTO i Regoamento su'ordinamento degi Uffici e dei Servizi approvato con Deibera G.M. n.32/98; VISTO i Regoamento Comunae di contabiità vigente ed in particoare 'art.31 e seguenti; DETERMINA DI APPROVARE i progetto per 'addobbo de pino se.:~:..;;c ;-.>sto in via comunae ed i noeggio. 'instaazione. a manutenzione e o smontaggio degi aiberi dn porre negi spazi antistanti e chiese cittadine in occasione dee festività nataizie i cui importo c~mpessivo è stato stimato in ,00 così come di seguito dettagiata: Per noeggio,instaazione manutenzione s smontaggio ,00 Per I.V.A. a2"o ,50 Per spese tecniche egge 109/94 pari a 2% su , ,00 Imprevisti ,50 Totae compessivo ,00 DI AUTORIZZARE per e motivazioni espresse nea rcazj. <~e gara con a procedura de Cottimo Fiduciario. ai sensi Ì'trc.rtoria. 'espetamento di una de'art. 125 comma 10 e de D.gs. 163/2006. per i noeggio. a insw:ctzione, a manutenzione e o srùor.,aggio di aberi da porre negi spazi antistanti e chiese cittadine. con e modaità di aggiudicazione previste da' a"art.82 de

5 D.Lgs 163/2006; DI APPROVARE i Capitoato d"oneri, ettera di invito e 'eenc<' dee ditte da invitare. che a presente atto, ne formano parte integrante c sostanziae: DI FISSARE in giorni 7 (sette) itemine per a presentazione dee oer1e da parte dee ditte: DI STABILIRE che 'aggiudicazione dea gara avverrà anche in presenza di una soa offerta; DI IMPUTARE a sp)esa compessiva di ,00 comprensiva di IVA a 20%, fa carico a Cap. 9.f)B art.~ E.P.F JA.. DI NOMINARE Responsabie de procedimento i dipendente geom. Antonio Sivestro. DI STABILIRE che i pagamento compessivo dea fornitura sarà erogato a concusione dea stessa a seguito di certificato di regoarità dea fornitura e di dispositivo di pagamento firmato da Dirigente dd Settore. a'esito di N.O. de Responsabie de Procedimento: -DI DARE atto che a presente determinazione: - è esecutiva da momento de'apposizione de visto di regoarità contabie attestante a copertura finanziaria ai sensi de'art.55 comma 5 dea egge n.42/90; - va pubbicata ah" Abo Pretorio on-ine di questo Comune per 15 (quindici) giorni consecutivi; - va trasmessa in copia a'ufficio di Segreteria affinché venga inserita ne fascicoo dee determinazioni per a raccota generae; -va trasmessa in copia. cura de Responsabie de'ufficio di Segreteria de Dirigente de Settore LL.PP.., a Sig. Sindaco. a'assessore ai LL.PP.. a sig. Seg.dario Generae, a sig. Direttore Generae ed a Dirigente de Settore Finanziario. Avverso i presente provvedimento chiunque abbia interesoc può proporre ricorso a funzionario che o ha adottato, entro dieci giorni daa data di pubbicazione. Addì 2 9 NOV 2011 IL DIRIGENTE DEL SETTORE LL.PP. 5

6 TJPOLOGIA ADDOBBI LUMINOSI (Aegato "A") Addobbo,-~Addobbo DESCRIZIONE Dimensioni Addobbo pino con 2000 Juc. cade Pino h. 20 ml 2 'i Abero di natae con struttura in auminio I a traiccio autoportante rivestito ~da. materiae ignifugo di coore verde con mt IO Prezzo ----~-p~;~~~--! sin oo totae j ~--~ , ,00_ ,00 1 i microed bianchi a uce cada., E i ,00! L ~ L.~ ----~----L----' ! 7

7 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA (PROVINCIA DI NAP(tf n SETTORE LAVORI PUBBLICI F \T\'8IENTE (Paazzo S. Anna- via de Turris- te.- fax ) OGGETTO:Noeggio, instaazione, manutenzione e smontaggio di aberi nataizi ed addobbo de pino secoare posto in Via Comunae in occasione dee festività nataizie anno Affidamento mediante cottimo fiduciario. ELENCO DITTE. Narciso F.sco (fax 0823/421134) 2. Fabbi Imoa sr (fax 0542/640820) Viae Caro III n. 9:1 Via Vanoni n.4 (81020) S.Nicoa La Strada (CE) (t0026) Imoa (BO) 3. A.G. Impianti Eettrici Luminarie Via Campagna n. 6 (46030) Serravae a Po (MN) (fax.0386/40244) 4. Fibrade Via Speranza n. 57/a (11109'.1) S.Mauro Torinese (TO) (fax.o/ ) 5. Marin Danio-Luminarie Via!soree n. 61/b (16010) Savignone (GE) (fax.010/ ) 6. Ceit Europea Via Pamoa n.so (80030) S. Vitaiano (NA) (Fax. 081/ ) 7. Evento idee Via Cibrario n.4 (10144) Torino (Fax. 011/ ) 8

8 CITTA' DI CASTELLAMMARE DJ s ; ABIA (PROVINCIA DI NAPOLI) SETTORE LA VORf PUBBLICI E AMBIENTE Aegato ''A" CAPITOLATO D'ONERI PER L'AFFIDAMENTO DEL NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE E SMONT AGGIO DI ALBERI NATALIZI ED ADDOBBO nel PINO SECOLARE POSTO IN VILLA COMUNALE IN OCCASIONE DELLE FESTIVITÀ NATALIZIE ANNO 201. Art. I Oggetto dd'appato L' a11pato ha per oggeì i nocgg10, instaazione, manm~nzionc c :-.montaggw di abcn nal1ii.t:i c ae.stnncmn de pino secoare posto m Via Comunae in occastonc dee festì\'ìtà nataizie anno 20 I. come megin definito nei Stccessi,., arncoi. La presta;;.ionc do\t<ì. cs.st'rc cscg~1;:,1 da'apf':dtatorl', ne1 stti dd'intcrv ~-~ni~ ->rio, così come indicato a'art. -t dr presl'ntc capitoato d'oneri. scn.-:a eh i. stesso f'.. 1ssa,\ annrc pr~ t-esc ì),; rta.."cl'rc a personae distaccatu, p r i trasporto di attrezzarurc c m.:ncriak cd atre 1ndennità di quas1as1 genere. I cnmratro d'appato, d<wrà essere eseguito tenendo conto dee cccm.~he 'iuminazwne m paroa m perfetto stato d1 funzionait3. ptù idom c per mantwcn: Art. 2 Ammont3rc de servizio L'imporro previsto prr 'appato de servizio è di C ,00 (sedtcirniaccntijcinauanta,oo) otre I.V.A. Art. 3 Descrizwne dede prestazùjm!.sen izio da appatare comprende tutte e atci\ ità che pnss01w riassumersi C )me appresso: acsrimrnr) pu srcoare m Yic comunae e fixnitura in opera di aberi da porre nee arce antistanti k ri1~ ;se cittadme, i tutto cmnprcsn a manutenzwnr per tutta a durata dee fcsti\ icà nataizie, o smomaggio ed i tras},. d.

9 Addobbo [AÙobho ---ÒESCRZIO~f: o;;;;~ns,~.;;:i Quantità h i \ddobbo pmo con 2000 uct cade 'ino h. 20 mt. I L --t-,\:c"'b---d.,----c c--+-cc!. mt. ".\ \\ i 1 ero 1 nata e con struttura m, IO 1 aummw a tr,hccw autoportante nvcsnro da m.hcriae tgnifugo dt coore Yerck con, rmcrocd bianchi a uce cad 1. Prezzo singoo 1 T-n= ~ Prezzo totae. -:c-----1~~ ,cxj 2.000,00!.415,00 I4.150,()( ~ '------'------'' ' LUOGHI DA ALLESTIRE Chiesa S.Marco Via G. Cosenza Ch1esa S. Gioacchino v1a Napoi, rione Postigione Chiesa Annunziatea; Chiesa S.Ciro in Piazza Grande Chiesa Petraro Chiesa Ponte Persica Chiesa Via Venezia Chiesa Santa Rita

10 Chiesa via Fontanee Chiesa P=zano I.sen'izio di noeggio oggetto de'appato comprende:. in...;;raa/.tonc dee in'' a nurma di c,ggc vd ogni eenh nrn ~- t soskgno..-::d ancoraggio; 2. asst.sten:;.a rrcntc3, tratmte pcr'>onac idoneo e r)pportunanwnrc quaifìcat,;, per un corretto funzmnamcjto di rutti gi dementi JStaa durame 'mtero periodo e secondo gi orari fissati, cmprc.st gi mrer\'cnn urgenti in ca.o;;o di avane o,1rn probemi di quahiast tipo egatt ai materiai m oggetto cd aa reativa msraazione 111 modo tae da garamirc un commuo perfetto funztnnamcntn degi ~tes~i; 3..<.momaggw di og01,jcmemo prcccdentcmeme m.staato nct periodi ir11.!~cari ne succc.sstyo ;11 t. I. Nd periodo neces.<.ano a'espetamento de opere di mstaazinne c -;montaggio dcgi dcment1 111 oggctm -~ar~ cura dea dirta appatatrice intervenire nei modi preyj~ti dae vigenti eggi in materia di viabiità, m particoare.~,ynn, 1,~ yu:1ntc previsto da nuovo endice dea \t; ada cd nttcmpc1:>.ndo a qua:ho wrrà cvcntuameme indicatn dae aut~,tità preposte a controo cd aa chscipina d J'fìco. S1 specifica che ne noegg1u dck uminanc rmtaizt" è cnmpr.:~o 'oncrr a canco dea I )Jtra per Ì.a fmt\jt\h<1 di cnergta ckurica. Si prec'.'.a che, pena a rryoca de'affidamento dd sen'izìo m danno, 'iummazione duni çv;erc cnocta, funzionante c arriva, secondo e nom1e di sicurezza \'genti, entro c nnn,)trc e ore 1ì.0\) dd Ì dicembre 20.1.!.. smomaggio dovrà essere effettuato a partire da Ì gennaio 20 I I L' concudersi entro e non otre t I O ~rmuio.2()!, tranne <-uca instaata nd centro cittadino che doni J 1manerc im(ab.( t c funzionante fino a J 9 gennaio 20 I ~Jc-;(.1 pau-unac ). Art.4 Atre mdicaziom reative agi eementi da. inst2arc ed :Ja.oro apoogia. "urw J matenac 1mpiegatn dovrà essere nmfonnc ae normati\'e m matcna, in panicnar mudo dn<.r:<j ".:. sscrc n<>pondenti ae norme CEI Et\" c~us Tutte e urmnanc donan) e~.~c,~ cokgat" tratto per tratto ad apposite cassette di comando compete dt quadro-coando per 'accensione 'd ogm. tro 1 acces~urio JH'r gar~mtirr d funzionaitildto dd'impwnto in condi/ùmj di sjcurezza.. ~ ampade donanno es~ere opportunamcme d1.stanztare m modo da garantire un"orrimac copertura e petca))nc dee figure..!.utre h- srnttwre d1wrann1 essere reaizzate cnn matenai di (pportune caratteristiche tl'cmcht' 111!cnm;11 Li, tso<hxnto eettnco. rcsisrcr/a a fuoco c re.<.istcr17.a rncccantea; s1 Sttiìnea 'importanza di un'ccyata rc:-.jstci/.1,j,!ic stn1tturc c det sostegn1.11'azwne dc1 \ emi Art. 5 Condiziom di appato ~d'accctrarc i ser\"zio sopra designati 'appatatore did11ara: a': di an:r preso cunosccji.t:a cl L\- ocait;1 ;;tcre~'>ae a"st.1azionc e rr:'~'\'a manutcnztonc ddk umi',nic artistich', dcgt ;tddobbi e d: 'il~ant:'atw fropo~rn. di areruc accertato e condizu.mt di \'tabdn. c di acce">.~<, nonché a 1-: utibthtà degi Ìinpumt da reaizzare: b) di,wer Ya1utato, ne'offerta di nb:t~so, tutte k._trcostanzc cd dementi che inful'>co tant11 su n,j, du materiai, quanto su costo dda mano d'opera c dei tt"asportt. c) I progetto proposto dovrà garantire entro 2--- <Jr~ daa segnaazione dd guasto i ripristino degh cenwmi che dovessero registrare anomaie. ]}appatatore non potrà quinch eccepire, dur;1nrc Pesccu:.nonc dct an)ri, a mancata conoscenza.:h ç,,ndi;.wm o a -~'!Wd\ vcnien:t,a di ckmeni non vautat,, non con">j..._:..._ rati.

11 Art. 6 V.uùziom ae prestazioni de/servizio Le indicazioni di cui ai precedenti articoi debbono essere ritenute un;,...,,.,enre come nonna di massima per rendersi ragione degi interventi da esegwrst. L'Amministrazione si riserva però 'insindacabie facotà d inrrodun-t.. a'at:r:o esecutivo, prima dea stipua de contratto, quee varianti che riterrà più opportune, ne'interesse dea buona nus<::ta dea instaazione dee uminarie c de'arredo urbano, senza che 'appatacore possa trarne motivi per avanzare pretese di cnmpensi ed indennizzi di quasiasi natura e specie, non stabiiti da vigente capiwato d'oneri.,.,, Di contro 'appatatore non potrà 10 acun modo apportare variazioni di p :-:'ia miziativa a progetto, anche.se di dettagio, tranne che e variazioni vengano preventivamente accettate ed approvate da' anuninistrazione. Dee variazioni apportate senza J prescritto ordine o benestare de'amministrazione, potrà essere ordinata 'eìminazione a cura e spese deo stesso, savo i risarcimento de'eventuae danno a'anuninisttazione appatante. Art. 7 EccezJam de~ppatatore Ne caso che 'appatatore ritenga che e disposizioni impartite dal'.'\nururn::>trazione siano diffom1i dai patri contrattuai e che gi oneri connessi arcsecuzione de'appato stano più grav,.. ;ce q.1eui prevtsti ne presente capitoato d'oneri, dovrà rappresentare e proprie eccezioni prima di dar corso a'ordine di svviz') con i quae sono stati disposti. Poiché tae norma ha o "copo di non esporre 'Amministrazione a sp1:se nn:oreviste, resta contrattuamente stabiito che non saranno accote richieste postume e che e eventuai reative riscn :: S intenderanno prive di quasiasi efficacia. Art. 8 Osservanza dee eggi e de cap1toato generae - Docwnenti che fanno parte de contratto Per quanto non sia in contrasto con e condizioni stabiite da presente capitoato d'oneri c da contratto, 'esecuzione de'appato è soggetta, ne'ordine, a'osservanza dee seguenti statuizioni: decreto egisativo n. 163/2006 e codice civie per quanto non contempato nee norme di settore. Fanno parte integrante de contratto di appato otre a capitoato d'c :--:<>ri, anche i seguenti documenti: a) offerta dea dirra aggiud1catana de'appato; Art. 9 Cauzione defìmtiva L'appatatore è obbigato a costituire una cauzione defmitiva nea mtsura e nei modi di cui a'are. I 13 D. Lgs 163/06 e s.m.i. Art. IO Consegna dei avori L'appatatore darà inizio a servizio immediatamente dopo a stesu.., -'Jae di con._<;egna, e comunque m tempo utie per assicurare i servizio in piena efficienza aa data ftssata con i : 1< ~cess1 o articoo. In caso di ritardo sarà appicata una penae giornaiera di 500,00. Ove i ritardo dovesse eccedere i 7 giorni daa data di consegna si fad uo~~o aa ri..<>ouzione de contratto, a'incameramento dea cauzione e sarà mtrapresa un'azione risarcitoria de danno -:... u"".~o a'anuninìstrazione anche in termini di "immagine". p pag. -t

12 ] --~ Art. II Durata. de servizio Le prestazioni richieste ne presente capitoato d'oneri de, ono garantire 1 funzionamento e a piena efficienza degi impianti da 7 dicembre 20II a6 gennaio 20!2, a 19 gennaw 2012 per q" ".»eati ne centro cittadino. Lo smontaggio dovrà essere effettuato a partire da 7 gennaw 2012 e concudersi entro i IO gennaio 2012, tranne quei instaati ne centro cittadino che dovranno essere smontati J partire da 19 gennaio 201. Per ogni giorno di ritardo sarà appicata una penae g10rnaiera di 200,00. Art. 12 Pagamenti I pagamento a'impresa aggiudicataria sarà effettuati previa redar -~---.:..,...,_.ra de R.U.P. de ccrtifìcatn di regoare esecuzione de servzìo, entro 60 gwrni. ed ai sen. >i de'art. 3, co1runa '7 dea (gge n. 136/2010 Art. I3 Oneà e obbighi diversi a caàco deu'appata.to L'impresa aggiudicataria dovrà provvedere aa manutenzione giornahera degi impianti reaizzati. I noo di cui a presente appato deve essere eseguito a perfetta regoa d'arte, secondo e norme indicate ne presente capitoato d'oneri. Saranno a carico dea ditta aggiudicataria turri gi oneri per i sostegni in egno, i cavi per irrigidimento sostcgm, i cavi in acciaio per sostegni dei soggetti uminosi, i chiodi per fissaggio pai, i cavi eettrici occorrenti. da reaizzarsi con strutture e/o cavi indipendenti e quant'atro necessario. La ditta aggiudicataria dovrà evitare, addove tecnicamente possibie (...., -:-c::'r.ssamentc richiesto, di appicare i soggetti uminosi e gi impianti di supporto, a'impianto di pubbica iumina.-:... >ne dd (:omune. La ditta aggiudicataria sarà responsabie in via escusiva dci danni prov<.-';..at1 1 cose e/ o persone dagi impianti coocati anche nea fase d montaggio/ smnntaggio e dovrà stipuare apposita poit:za RCT con un massimae fino ad ,00. Art. 14 Discordanze negh" atti di contratto - Presta.ziom atemative Quaora uno stesso atto contrattuae dovesse riportare dee disposizioni di carattere discordante, rappatatore né farà oggetto d'immediata segnaazione scritta a'amministrazione appatante per i conseguenti provvedimenri di modifica. In ogni caso dovrà riteners1 nua a di~posizione che contrasta o c -:_ in _.-:im_,, misura coima con i comesro dee nonne e disposizioni riportate nei rimanenti atti contrattuai. Ne caso si riscontrassero disposizioni discordanti tra i diversi atti di contratù. fenn:::j restando quanto stabiito nea seconda parte de precedente capoverso. 'appatatore rispetterà ne'ordine quee mdi te dagi atti seguenti: contratto - capitoato d'oneri. Quaora gi atti contrattuai prevedessero dee souzioni aternative, rest:: e.c:~ Lessamentc stabiito che a sceta spetterà, di norma e savo diversa specifica, a'anuninistrazione. Art. IS Lavoro notturno e festivo Quaora per cause non imputabii a'appatatore 'esecuzione de servizio garantire i rispetto de termine contrattuae, ' Amministrazwne potra ~tcì. J - ininterrottamente, anche di notte e nei giorni festivi. dovesse procedere in modo da non e e prestazioni s1ano proscgmte pag. S

13 Per tae incombenza nessun indennizzo spetterà comunque a'appatatore. Art. 16 Discipina nei cana"eri L'appatatore dovrà mantenere a perfetta discipina nei cantieri impegnandosi ad osservare ed a fare osservare ai propri agenti ed operai e obbigazioni nascenti da contratto. Art. I7.,'....., Trattamento e tutea dei avorator.' L'appatatore è obbigato ad appicare ai avoratori dipendenti, occurdti."ì avori costituenti oggetto de presente contratto e, se cooperativa, anche nei confronti dei soci, condizioni nonnarive ~ retributive non inferiori a quee risutanti dai contratti coettivi di avoro vigenti nee ocaità e nei tempi in cui ~t c:;,rtg~mo i avori ed a continuare ad appicare i suddetti contratti coettivi anche dopo a oro scadenza c fino aa oro s~..- ~~: wzwne. suddetti obbighi vincoano 'appatatore fino aa data de coaudo anche se egi non sia aderente ae associazioni stipuanti o receda da esse ed indipendentemente daa natura industriae ed artigiana, daa natura e dimensioni de'impresa di cui è titoare e da ogni atra sua quaificazione giuridica, economica o sindacae. L'appatatore dovrà atresì osservare e norme c e prescrizioni dee eggi e dei regoamenti ngentt su'assunzione, tutea, protezione, assicurazwne ed assistenza dei avoratori, comunicando, non otre 15 giorni daa consegna, gi estremi dea propria iscrizione agi istituti previdenziai ed asstcurativi. Art. IB Divieto di subappato É fatto espresso divieto a'appatatore di cedere o di.sub-appatare in t.trtc od in parte i serviz10, sotto pena d'immediata rescissione dd contratto, di perdita dea cauzione e de pagamento degi eventuai danni, a meno che non intervenga, da parte de'amministrazione, una spectfìca autorizzazione scritta; in -fi..u'"sto caso 'appatatore resterà uguamente, di fronte a'amministrazione, i soo ed unico responsabie dei avori:-.. '."'.ppatati. Per g1ustifìcari motin 'autorizzazwne potrà essere revocata m quasiasi momenw: i conseguente annuamento de subappato però non darà diritto acuno a'appatatore per richiedere risarcimenti o proroghe. L'appatatore rimane in ogni caso unico responsabie nei confronti de'amministrazione de perfetto adempimento degi impegni assunti da queste ditte. Art. I9 Responsabiità de'appatatore L'appatatore è 'unico responsabie de'esecuzione de serviz-io appa.trato 111 confonnità ae migiori regoe de'atte, dea rispondenza di dette opere e parti di esse ae condizioni contra ~ Jai, d..-::1 rispetto di tutte e norme di egge c di regoamento. Le disposizioni impartite da'amministrazione, a presenza ne1 cantier; de personae di asststcnza e sorvegianza, 'apprm azione dei tipi, procedimenti e dimemwnamenti strutturai e.;ahmque atro intervento deyono 1 intendersi escusivamente connessi con a migior tutea de'amministrazione e uon diminuiscono a responsabiità de'appatatore, che sussiste in modo assouto cd escusivo daa consegna dci ayori aa data di emissione de certificato di regoare esecuzione. Art. 20 Definizione dede controversie In caso di controversie si appicano e nonne vigenti in materia di appati di servizi,forniture e avori. ~Ist;r-;t ::CL!~ _?JeYt1;'tm~tro) L :> ( K c u..: y- ~k.q /

14 .~. CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA PROVHC!:\ Di '-J;\1'01.1) SETTORE LAVORI PLBBL!CT E AMBIE~TE i;rnt n 8,dc Spett. Diu:~ OGGETTO: Noeggio, instaazione, manutenzione e smontaggio di aberi nataizi e addobbo pmo in Via ComwW.e in occasione dee festività nataizie armo 20 I L Affidamento mediante cottimo fiduciario. - CI G -!n esecuzione dea Dcrenninazionc dd Settore LL.PP. e Ambiente n '' im-itaa a presentare a propna migiore oti-'rta per 1 csccuzionc dea fomirura.-necir.cau m oggetto. codest-a imprc~::j. c Importo a base d'asta:!6.!50,00 (sedicimiacentocinquanta/00) otre [va azi%: Oggetto dea fornitura: Noeggw, insrabzone, manutenzione, smontaggio ~ Jdobbi narahzi :astrannnarc di Stabia. nea citt: di Modaità e procedura di aggiudicazione: 'affìdamcnro avwrr:i. mediante procedura di cottimo fìdunario ai scn."' de'art. 125 comma fo c I de D.Lgs.63/2006. con k mndaita di aggmdica;:)n(' prc\'istc da' a'ard\.2 de!j.lg" 163/2006, mediante riba.. o.;.so su'importo de an)ro posto a ba..;c di gara, de s.er\'izio indicatu m oggcttn c dcrragiaramcnte specificato ne capitoato d'oneri. Termine di esecuzione dea fornitura: consegna impianti instaati c funziono. 1ti: 07/12/20!1, savo che 'csenwone d1 a\'on non avvenga m tempt mferiori, c smo a 06/0I/2012 urim1) giotno dd oro funzionamento. tranne (Fci instaatt ne centro cittadmo che donann,1 nmanerc in.->taan e funzion.! fìt;: a I9 gennai() (festa patronak> Termini e modaità di partecipazione: 'offerta c b documentazione, pcn:t '~'scls.ione, contenute in un picn - debitamente chiuso e s1giaro - dovranno pervenire entro e ore 12:00 dd gionto a srgucnte indirizzo: Settore LLPP. e Ambiente -- Comun ' d t Casteammare di Stabia - Piazn \ ~~ovanni XX11 CAP 800S3 Ca. s.teamman:: di Stabia e con una dee seguenti modaità: a mezzo di raccomandata a/ r, ovvero mediante agenzu di recapito autorizzato; - a ;n.1no; Per a consegna a manu, 'orario di apcn.1ra a pubb1co è da Lunedì, Venerdì dae ore 09,00 ae ure cd i Martedì c Giovedì anche dae ore I 6,00 ae ore I 8,00.

15 Non verranno prese in consdcrazinne e domande pcn cnur,- otre i suddetto terrmnc. Non sì considerano pervenut' nt"i rennini k domande im tate a mezzo posta pcr\tnute otre e ore de giorno Su predetto pico, contenente 'ohcn;j c a doctuncnru:ionc, dovrà mdtcarsi 'esatto indirizzo de'impresa miucmç, c dovrà apporsi a seguente dicitura: "Offerta per noeggio. instaazione, manutenzione e smontaggio di aberi nataizi e addobbo pino in Via Comunae in occaswne dee festività nataizie ario 20!!"- NON APRIRE. I pico deve contenere a suo imcrno due busk, a oro n)ta sigiare c C ntrofmut: sui embi di duusura, recmti 'intestazione dd mittente c a dicitura rispeun amente "A Documcntaziorw". ''!) 1.Jffàra EconomiCa". 4 'BUST A A: docwnentazione", a nn interno dovrà es-.cre in..:.'rìta a segu :nte doc11ti1cptazwne: L domanda di partecipazione aa gara sottoscnùa da egae rappresentante con aegata. a pena di csdusi~)j\.'. copia fotostatica di un documento di identit.ì. de sorwscntrorc comcncnre r dichiarazione sostitutiva, at sc-ns1 de D.P.R. 28 dicembre na-+5, da rcnders1. a pena d1 escusione, J1 a quae i concorrente o -;un procuratore, assumendosene a ptetu responsabiità, attesti: a. di non tnwar.'>t in acuna dee condizioni prcvtste a'art.3x. comma I.ctt. a), b),< d). c). f). g;. h:1. i\. I> e m) de D.Lgs. n.63/06 c s.m. i.; b. a propria condinone di non assoggcttabiità agi obbighi di as~unz10ni obbigaronc di cui aa kgge n.68/99, ovvero dt C."iScre in regoa nei confrontt dea stcs.'.:t egge; c. di essere in regoa con gi obbighi concernenti i D. Lgs. n. 8 I dd 09 /0-/2008; d. dichiarazione da cui nsuti che a ditta p:trtecipante abbia S\ oto servizi anaoghi ne'utimo rnennio ( , 2009) per un importo c~)mpcs'>ìyo di OO.OUO,O\ì; c. di a\tr preso mtcgrak conp.'>ccnza de Capitoato d'oneri,ev.:, "\" od presente.\n-iso c di acccuarc senza condizioni e ri.'>erva acuna tutte e condizwni e disposdoni neo stesso contenute, c di essere consapevoe cht. rai eaboran co:-.ttutranno e nom1c specifiche cb :1pp!ic-are a presente :1pparo, IHmché dc' condiztom ocai, di tutte e circosdnzc generai c particoari che po'>'>ono infuire sua prestazioih.' dd servizio stesso c dt aver giudicato a propna ohèrta econom:ca rcmun, rati\ '; f. di essere edotto e di impegnarsi a t:ffetruare i s('rvizio entro i termini mdteati nd capitoato d'oneri; g. di avere vtsionaw i uoght tjggcrro dea Fornitura e d1.werc Fom1uato t'offerta conformemente a capttobtu d'oneri. h. dichiarazione, sottoscritta dai egae r<pprescntantc, di arcr preso conoscenza dee ocahtà inrer'.'>~ate a'instaazione e reativa m:mutenzionc dee uminane art1stichc, degi addobbi c di quant'atro propusro. di averne accertato e condizioni cb \ iabiità c di accesso, nnnché L fauibìità degi imptanri da reaò.1.an: c dt aver \ aiutato, ne'offerta di ribasso, tutte e circostanze cd dementi che infuiscono tamo su nok dct materiai, quanto su costo dea mano d'opera c dei trasponi; 1. di aver vautato, ne'offerta di ribasso, tutte e circostanze cd ecn1~"'"'";.-ie infutscono sua pre.-,tazj.' de servizio. su noo, dei materiai, quanto su costo dea mano d't eera. det :ra. porti. di imp~gnarsi a garantire entro 2+ or-: daa segnaazhhe dci gua.<;tn i ripristino degi eementi c!jt.' dovessero rcgtstrare anornahc k. di impegnarsi in caso di aggjudica:~.ionc a costirmre una poizza assicurar:i\ a RCT con un massimae fuw a ,00 a copertura dl'ì n."icht per rc.<;ponsabiità ovie vers~) 1 tef/.1!l Stando a proprio carico e\'entuac franchigia o scopertur;;. di obbigarsi quaora nsutcrà aggiudicatano a costitmrc cau:1.ionc dcfìn:r. a, n d a misura c nei modi prn isri da'art. 13 de D. I.gs.n.63/06. La garanzia copre gi onen per i mancato od i1l'satto adempunenr,. per i recupero dee pcnah c cessa di avere effcrto soo ad utima;;ìonc dee prestazioni, dietro aucsta/.tonc di regoare esecuzione. La m;mcara Cbtit/.Ìon' (iea garan/ìa determina a revoca de'affidamento: m. i numero di tax a quae \Tn:'t mviata, a1 ~cnsi dd DPR --t:s/2000, 'eventuae nchicsta di accrrramcmt dd possesso dci reqtusiti di qua1tìcazione diduarati c per e aue comunicazioru previ.<;te da bando di gara; n. dicuarare di versare e 1mpostc c rassc presso 'i\genzia DELf.h ENTRATE di Nea busta denominata ~ A -documentazione- devono. atresì, esset e inseriti: I. certificato di iscrizwt' da non men0 di due an n t, per arrivi d corri.<;pc:n,~cme a'oggetto de'appato. nn rc~isln dea CC.I.i\.A. m origmac, di data non anteriore a SL't mesi n.sp<'tto aa (bta iì. sata per a gara e da cw s1 ri'\ i 'idoneità dea ditta ad esegwrc i scr\'tzio di c h' trarras1 sccond t..uando prev1 >to ne presente an iso, m ww. in arernativa, copia con~orme u dichj;trazionc so.srituti\ a resa c snttoscrirta da t gac rapprcs'ntantc a1 '>'t1st de D.P.R. 28 dicembre na-15; <'n 'd50 d1 dj'cbùr;uwnc sostituàt'3 mdtcarc: tscrùwne,a: "Ubo dc. CC... - pron"ncù.c d1-. sc, i[w:-ntc carcgonc c du r dan rcaàn,a//a ùcn/.wnc sono 1... paa.ì n.

16 d'ùcnzwnc ) data d'scnxronc.... 1) dur;ju/ dat.1 tcrmmc ) ftjgj1.1 giund1ò ) t/tofaà.wà dtrctton!cci7jo, c1111ii.'ù:.ùtditori JUfià d1. rappn~"icjjtf7l;, SOCJ ;ICCùJIJandaraà (nomùuàn, qu.1hfìcbc, date di nuàra c rcshicnza) ;o) :uu, f:i esercitata; ccc.) certitìcazwnc (o fotocopu autcnricara sottoscritta da kgac rapprcsenta:1:-~ ed accompagn~na da copi.1. dd documento di identità deo st'-"so~ riasciau da'~ps c da':'-jaii. 0\1--,o documenro unico di regoarità contributiva "D.L.R.C.", m corso di vaidità (cb data non :1ntcriore a rrc me.s1 daa data di ~cadçrva dt prescntazwnc dee offerte j, corredati) da copia dd certificato Jdentifìcativo pratica (C.LP.) da cui si C\'tnC, a tipongia per cm o srcssn c smto richiesto, idonea.1. dimostrare a propna "regoarità comributi\ a C non saranno considerati vaidi ai fìni deb partecipazwne aa gara certificaci D.U.R.C. riasciati per wrifìca aurocertifìcazwne ); 0\'\ cro, in aternati\'a, dichiara/tnne sostituti\'a ai sensi de DPR 445/2000, che indichi: ;1) 1. nwncn di m,un'co/.1 o JSCI'//Jr nc,1gh enti prcmfcn7t:iù o.ssicuraàn" (1/'v'f~r..,~ ffv/1/l. ccc), h) dr ;wcr corrcr:uncnrc.'15.\ou a_~!/ :1danpnncnt1 pcnocùcj rc.uù1. ' 't't51111u1cj contnburn z, c) che non csùcono 111 :nro rcn dcbc notif,-~.-.rc, non conrcsrarc c nu1; F''ba~.: d) o 't'ero cie é st.ua conscgu!(,1 proccdur.a di s;jjj,1toria, posj'àt anjcnrc dcfjìu:a con atto dc~ mc intcrc~ s;jto, de qu.1e devono f(>rmrsj. t:,'ù estremi ortcro che é ÙJ cw:w contc:.:zw.-o (con nfcrùncnro :d quae dc1 c produrs1 docwncnl:.ilùjnc.1ttcsmnrc };/ pendenza di ~V:!O1C giuàrlian"a :IJTcr.so b prcccs.1 degi cn{ prcndt nzù.h o J~Ssicur:mn. accompagnat.- da rcùzionc csp1jc.1tira); c) ti tipo dt contorto apphcaro a1.propn dtpcndcnri cd ogm.1/tro ccmcdo t 1 tje per conscnt1rc ~.xcr.11ncjjto d'uffìoo deh rcgo1nd contnburù~1 deo src.~.w.1 mo/o d1-5ùtana inftjnn.hj'co dcuo.\porte/o umco prevjdctetac: 3. dichiarazione attestante che tutti gi interventi sarann.::o eseguiti ne rispetto di tutte e nonnati\ e \ igcnu m materia di sicurezza e che saranno osservate e disposizioni previ,.te da ).f.gs ~ I/08 e s.m. t.; 4. dicht;'razione anestantc che, m caso di aggiudicazwnc, a ditta a~sumcrà gi obbight di rracciabibr.i dei fusst tìnanziari ai.sensi de'art. J, comma 7. dea kgge n. 136/2010: "BUSTA B: offerta economica",.d cw ~rcrno don-à esser' mserita, a pcr:,c.'. ~... ione, a indicaztnne de ribas.<.o percentuae offerto, espresso in cifre e in cttrrr, da appicare su'importo a b:l"' d'asta come pari ad C La gara verrà esperita in seduta pubbica i ae ore 10,00 presso 'ufficio De Dirigente de Settore LL.PP. c Ambiente, 2Apiano Paazzo S.Arma- Via Saita De Turris, 16, Casteammare di S':i:n>. \Jon saranno ammesse e offerte che, per quasiasi mptt\'0, anche non tmputabie aa ditta partecipante, per\"crrannu,d Comune, di Ca..<>teammarc dt Stabta, oh re tae tetn', non farà fede a data de timbro postae. AVVERIENZE St procederà araggiudicazione anche in presenza di una soa offerta Yaida, Non sono ammesse offerte in aumcnro. In caso di offerte con uguae ribasso, si procederà mediante sorteggw ai S~SÌ c ~: ctrt./' de R. D. n.82 7/ JL) 2-t. Se ne' nfferta si veritìchi una differenza tra i ribasso ndtcaro m cifrç c (ueu mdtgw m ettere, sì terra cnmo d1 que n ptù fa, orevoc per i (~omunc. Comported 'escusione daa gara 'inosservanza anche di una soa dee suddette m(' d aiti o a mancanza o incompeta formuazione di un docmnento o di nna dichiarazione. Responsabie dd procedimento R.U.P. ing. F.sco Paon Ca._<;tcano c/o Uffìcio Spcrt Turris, CasreUanmurr di Stabta- T d Paazzo S.J\nna - \'ia Saii a Dc J Capttoato d'onen è \'isu.. mabie prcs~o i Settore LL.PP. C'Ambiente -Ufficio Sport -Paazzo S.Anna- \'i:1.saiu )' ' urris,6-800.s3 Casteammare di :-~rabia- da Lunedì a \"cnucì dar ore 9,00 ae )rc 1~.00. cd i!v1arrcdì ' Cìmvedì anche dae urc ae tìre S.nn. I Dirigente (avv. ".:;,.:tangeo Cancemo) ~~ '

17 CERTIFIC.ATO DI IMPEGNO CASTELLAMMARE DI STABIA Esercizio EPF T F s I Cap. Art. Cod.Mec Numero Data /12/2011 Proposta Provvedimento Esecutivita' PI D /12/ /11/2011 Noeggio, instaazione, manutenzione e smontaggio di aberi nataizi ed addobbo de pino secoare posto in via comunae in occasione dee festivita' nataizie anno Affidamento mediante cottimo fiduciario. Soggetto Importo ,00 Previsione ,00 Impegnato ,00 Differenza ,00 Settore Economico-finanziario 'istruttore Manutenzione ordinaria di strade e marciapiedi cittadini

18 IL RESPONSAi~!L DEL SERVIZIO FINANZIARIO Vista a deterrr,, L 'J'e n.) q} a firma de Dirigente de Settore questo Servizic f"'"~7iario in data LL.PP. pe;venuta a Visto 'art. 15i...:1r"'1a 4", d& Deueto Legisativo n. 267/2000 APPONE A presente provved:r.'.to i visto di re_gg_!i!ri.tà contabie_attestante a copertura finanziaria. così come si rieva dae -'c'''cr,ti risutanze: STANZI AMENTI DJ. f F!1 VI IMPEGNI ASSL'NTI :t. :E. IMPORTO DEL I'Rt,;U II'J'.!MPECNO :. TOTALE IMPEGNI :. Addì IL RCSPONSABi.E Oct SERVIZIO FINANZARIO (dott.ssa M. Maddaena Leone) t:fficio DI SEGRETRJA RELATA DI PUBBLICAZIONE Su attestazio11e de '.c:.u<,;sa bie de'abo Pretori o On - Li ne si certifica che a presente reterminazio.1~: : stata 3ffissa in Cnpìz. :~ ;r>,, ::)JntnaH.: jj r;dorno ~ C ci rimarrà pì.bb!icata per quindici giorni consecuti\-i. ~.:(;,:. f_;nrno Addì, IL Responsabie de!" '. -~.?r~wrio On - i.ìne IL SEGREI A RIO C:OMLI\o\U: 3

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiiare Convenzione fra 'Amministrazione provinciae di Pistoia e a PROD. 84 di Pistoia (PT) ai sensi de'art. 5 Legge 381191 e S. di puizia dei

Dettagli

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE Protocoo N. 12 D C 2011 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi SETTORE LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE - ()&-j DETERMINAZIONE No DEL.1 8 NOV ZUH OGGETIO: Oggetto: Arredamento scoastico anno 201t/

Dettagli

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015 CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoi ) SETTORE AMBIENTE Via De Turris n.16 "Paazzo S.Anna" Te. 081 3900212 Fax 081 39005382 PEC: ambiente.stabia@asmepec.it SETTORE : AMBIENTE DETERMINAZIONE

Dettagli

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA AMBITO 27 egge 328/00 Determinazione nr. 3 -i de 21 APR. 20!4 N 3't L; de Registro Generae de 2 3 APR. 2014 Oggetto: Tirocinante Di Maio Serena : autorizzazione ad effettuare

Dettagli

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Gim 41 Cutrtt ""mare d s.a ; ~rmrr ~,.,,tj,,mi~:u Finauiario 'rofocoo N. 'i. 8 DI C 2011 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Determinazione

Dettagli

li. -.. COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli)

li. -.. COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli) i. -.. COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoi) SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO Determinazione n r. ) 5 OGGETTO: Attivazione no2 abbonamenti triennai a.a rivista onine "Juris Data Top Major"

Dettagli

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015 Tit. SETTRE: DIRIGENTE: SERVIZI: Ambiente e Difesa de Suoo Arch. Donatea Venti Gestione amm.va contabie Repertorio U.. dee determinazioni dirigenziai n. 2 de 26/01/2015 GGETT: Piano di Azione Ambientae

Dettagli

-- -1. n. l istanza. nel termine di scadenza previsto dal bando, è pervenuta CONCESSIONE PER POSTEGGIO AL MERCATO COPERTO DI P MARZOLI.

-- -1. n. l istanza. nel termine di scadenza previsto dal bando, è pervenuta CONCESSIONE PER POSTEGGIO AL MERCATO COPERTO DI P MARZOLI. { CONCESSONE PER POSTEGGO AL MERCATO COPERTO D P MARZOL. L'anno duemiaquindici (20L5) addì...-...( ) de resid enza comunae di Bernada, con a presente scrittura privata da vaere ad ogni effetto di egge

Dettagli

GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008

GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I M IRIRIRIR IY IIIIIIII GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008

Dettagli

Il) BOBBIO Luigi SINDACO x

Il) BOBBIO Luigi SINDACO x ' CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi DELIBERAZIONE N. De S" { J ~ 2 :J :J fz ). VERBALE di DELIBERAZIONE dea GIUNTA COMUNALE OGGETTO: concessione patrocinio morae aa manifestazione "Giornata

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana U.O. Qualità e. Controllo - Via Luigi Petroselli n. 45 00186 ROMA Telefono

BANDO DI GARA D'APPALTO. Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana U.O. Qualità e. Controllo - Via Luigi Petroselli n. 45 00186 ROMA Telefono () ROMA CAPTALE " BANDO D GARA D'APPALTO SEZONE J) AMMNSTRAZONE AGGTDCATRCE..) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitae Dipartimento Sviuppo nfrastrutture e Manutenzione Urbana U.O. Quaità

Dettagli

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE -~ ' UNIVERSITÀ AREA AFFARI GENERAU mtuzionali E LEGAU Ufficio Ediizia Universitaria e Contratti prot SòeaA dei cd?;\ o:t..wx::. G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ART, -OGGETTO, 1. L'Università

Dettagli

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE Focus TU Articoo SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE di Fausto Di Tosto, primo tecnoogo, Sezione Impianti e apparecchiature eettriche - ISPESL

Dettagli

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali 74 Per i beni mobii registrati, con costo ammortizzabie ai fini fiscai in un periodo non inferiore a dieci anni, a cui utiizzazione richieda un equipaggio di ameno sei persone, quaora siano concessi in

Dettagli

CITTA ' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli. SETTORE URBANISTICA- Servizio SUAP

CITTA ' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli. SETTORE URBANISTICA- Servizio SUAP Città di Cutell:xnmare di Stabia Settore EcoMmico f: -- n1.iario -... - 16 AGO 2012 Protocollo N. f_{ [) CITTA ' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli SETTORE URBANISTICA- Servizio SUAP DETERMINAZIONE

Dettagli

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato Esente da imposte di boo e registro ex artt. 6-8 Legge 266/1991. Atto costitutivo de'associazione di voontariato ART. 1 - È costituita fra i suddetti comparenti 'associazione di voontariato costituita

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI La sicurezza ne azienda agricoa e nei cantieri forestai Le opportunità per i dottori agronomi e forestai SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI Prof. Danio MONARCA Art. 26 Obbighi connessi ai contratti

Dettagli

CITIA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli

CITIA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli CITIA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi..------------. Città di Casteò'mare di Sdia Settore Economico Fin:umario SETTORE: POLITICHE SOCIALI ~-------------~ 14 SET 2012 Protocoo N. 804 Determinazione

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

BANDO DI GARA D' APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento

BANDO DI GARA D' APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento , ROMA CAPTALE '21M~ BANDO D GARA D' APPALTO SEZONE ) AMMNSTRAZONE AGGUDCATRCE. N PUBBLCAZONE DAL~...1:Jj~jM.~ A L _.2 /~L-MZ: = 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitae Dipartimento

Dettagli

La Sogesid S.p.A. intende affidare i servizi in oggetto, meglio descritti nell allegato Capitolato Tecnico (All. B).

La Sogesid S.p.A. intende affidare i servizi in oggetto, meglio descritti nell allegato Capitolato Tecnico (All. B). Prot. n COM 215 COM216 Spett.le Raccomandata A/R Anticipata via fax al n. Oggetto: Affidamento ai sensi del combinato disposto dagli artt. 252, 267, comma 10, del D.P.R. n. 207/2010 e s.m.i. e dall art.

Dettagli

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014;

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014; UNGAS DSTRBUZONE S.R.L. - VA LOMBARDA N. 27-24027 NEMBRO (BG) - C.F. P..V.A. 03083850168 LBRO DELLE DECSON DEGL AMMNSTRATOR VERBALE DEL CONSGLO D AMMNSTRAZONE DEL 26 FEBBRAO 2015 Oggi, 26 febbraio 2015,

Dettagli

Iscrizione N: T000629 Il Presidente della Sezione regionale del Piemonte dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: T000629 Il Presidente della Sezione regionale del Piemonte dell'albo Nazionale Gestori Ambientali J Abo Nazionae Gestori Ambientai SE ZIONE REGIONALE DEL PIEMONTE a presso a Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricotura di TORINO Iscrizione N: T000629 I Presidente dea Sezione regionae de Piemonte

Dettagli

La Sogesid S.p.A. intende affidare il servizio in oggetto, meglio descritto nell allegato Capitolato Tecnico (All. A).

La Sogesid S.p.A. intende affidare il servizio in oggetto, meglio descritto nell allegato Capitolato Tecnico (All. A). Roma, Prot. n. Cod. Comm. A03 Via email certificata all indirizzo: Anticipata via fax al n... Spett.le. Prot. n.../dcagl/uls/cdr Oggetto: Procedura per l affidamento ai sensi dell art. 125, comma 11, ultimo

Dettagli

Roma, Prot. n. Ing... Raccomandata A/R Anticipata via fax al n.

Roma, Prot. n. Ing... Raccomandata A/R Anticipata via fax al n. Roma, Prot. n. Codici Commesse: COM 207-212-244-252 Ing... Raccomandata A/R Anticipata via fax al n. Oggetto: Affidamento ai sensi del combinato disposto degli artt. 252, 267, comma 10, del D.P.R. n. 207/2010

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1tEGIONiì CAABR ~~~."fscoastico Regionae ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI 1 GRADO DI AMENDOLARA, ORIOLO E ROSETO CAPO SPULICO Via Roma, 1-87071- AMENDOLARA (CS) I PROT.

Dettagli

&RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR

&RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR &23,$ 'HOLEHUDQž 'DWD &RPXQHGL6DQ0DUWLQR%XRQ$OEHUJR Provincia di Verona 9HUEDOHGLGHOLEHUD]LRQHGHOOD*LXQWD&RPXQDOH 2JJHWWR ATTO DI INDIRIZZO PER L UTILIZZO DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI ANNO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 PROVINCIA DI ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 OGGETTO APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE 20/62 L anno duemiasei i giorno trenta de

Dettagli

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R.

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R. Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le Mail Raccomandata A.R. OGGETTO: Invito per l'affidamento dei servizi di noleggio di n. 8 Stampanti Multifunzione SCANNER/COPIA/STAMPA - Procedimento in economia a mezzo

Dettagli

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE.

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. Lavori Pubbici Urbanistica Ecoogia e Ambiente Ediizia Privata Moniga de Garda, ì 28/09/2015 CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. IL RESPONSABILE DELL'AREA

Dettagli

COMUNE DI CARAGLIO Provincia di Cuneo

COMUNE DI CARAGLIO Provincia di Cuneo COMUNE DI CARAGLIO Provincia di Cuneo Avviso pubblico di selezione per l'affidamento dell incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) ai sensi del D.Lgs 81/2008. TRIENNIO 2015/2016/2017.

Dettagli

Prot. n Spett.le. Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001

Prot. n Spett.le. Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001 Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001 Prot. n Spett.le Raccomandata A/R Anticipata via fax al n.. Oggetto: Affidamento ai sensi dell art. 125, comma 11, ultimo periodo, del D. Lgs.

Dettagli

CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA SETTORE LAVORI PUBBLICI SERVIZIO MANUTENZIONI

CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA SETTORE LAVORI PUBBLICI SERVIZIO MANUTENZIONI CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA SETTORE LAVORI PUBBLICI SERVIZIO MANUTENZIONI DETERMINAZIONE n42_~el '3 Q 'DIC. 2013 OGGETTO: Manutenzione estintori a servizio delle scuole cittadine per il biennio 2012-2013:

Dettagli

COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli)

COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli) COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoli) SETTORE: LAVORI PUBBLICI DETERMINAZIONE No 3_f2 DEL OGGETTO:Piano Regolatore Pubblica illuminazione e interventi- Impresa I.T.E.M. s.r.l. Autorizzazione

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA art.. 146 Decreto Legisativo 22/01/200 n. 42 AL COMUNE DI FARRA DI SOLIGO SPORTELLO UNICO EDILIZIA RESIDENZIALE SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PROTOCOLLO ATTIVITÀ

Dettagli

1 Centro di Responsabilità Risorse Umane e Affari Legali

1 Centro di Responsabilità Risorse Umane e Affari Legali ,. Biancio di Previsione 201 1 Biancio Puriennae 201 1-2013 PANO DEGL OBETTV 201 de RSORSE UMANE E AFFAR LEGAL 1 CENTROD RESPONSABLTA' Risorse Umane e Affari Legai Riferimenti PEG 1 Risorse Umane e Affari

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Città di Marigliano Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III RESPONSABILE DEL SETTORE III: ing. A. Ciccarelli Registro Generale n. 1689 del 29.12.2014 Registro Settore n. 25

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento

BANDO DI GARA D'APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento Po) AA/AZ ft.'f ROMA CAPTALE BANDO D GARA D'APPALTO SEZONE ) AMMNSTRAZONE AGGUDCATRCE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitae Dipartimento Sviuppo nfrastrutture e Manutenzione

Dettagli

CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA SETTORE LAVORI PUBBLICI

CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA SETTORE LAVORI PUBBLICI CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA SETTORE LAVORI PUBBLICI SERVIZIO MANUTENZIONI DETERMINAZIONE nru_ del 3 O DI C. 2013 Oggetto: Gestione e manutenzione impianti di ascensore e di montacarichi a servizio

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (FIN) STADIO OLIMPICO CURVA NORD - 00135 ROMA

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (FIN) STADIO OLIMPICO CURVA NORD - 00135 ROMA FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (FIN) STADIO OLIMPICO CURVA NORD - 00135 ROMA BANDO CON PROCEDURA APERTA Ex artt.li 34-37 e 55 del D.Lgs 163/06 per l affidamento ad una Compagnia Assicurativa DELLA POLIZZA

Dettagli

n.68/1999, attraverso la copertura dei seguenti posti disponibili per

n.68/1999, attraverso la copertura dei seguenti posti disponibili per Università degi St di di Cagiari DREZONE PER L PER$ NALE Dirigente: Dott.ssa FaJ izia Biggio A DRETTOR GENERAL DELLE UNVERSTA' Prot. n. 16520 A TUTTE LE PP.AA. Cagiari, 11 maggio 2015 Pubbicato ne sito

Dettagli

COMUNE DI CASTELLAMMARE DI ST ASIA

COMUNE DI CASTELLAMMARE DI ST ASIA Città di CaateU;Jmmare di ~~ia Se'f"\~' ' f, ;: n\' rnico En.anztano 21 MAR 2012.-.-- r-~ -'>-,._._,_,.,. - '....J '_.,. ""....------- Protocollo N..Q.::r6 COMUNE DI CASTELLAMMARE DI ST ASIA SETTORE: URBANISTICA

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 22/11/2010 Prot. n. 124751/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10

Dettagli

LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE. Prot. n. Data

LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE. Prot. n. Data LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE Prot. n. Data Oggetto: Procedura di cottimo fiduciario per l affidamento in economia di servizi assicurativi : Polizza ALL RISK Polizza RC PATRIMONIALE - Polizza

Dettagli

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245 COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tou, n.30 07033 Osio T e. 079 32422-3242200 - 32422 O - Fax 079 3242245 I presente documento, inviato via Pec agi indirizzi Pec dei Comuni e Provincia sottoindicati

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di ROMA Via Ostiense, 131/L 00154 ROMA

Sportello Unico per l Immigrazione di ROMA Via Ostiense, 131/L 00154 ROMA Percorsi Formativi Sperimentali di integrazione e valorizzazione delle competenze dei cittadini dei Paesi Terzi DISCIPLINARE DI GARA n gara:542147 CIG:0487107568 CUP:F86F10000110006 Sommario Definizioni

Dettagli

il DM 27012004 "Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia

il DM 27012004 Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia carica presso a sede de'università; e La Federazione CONFAL-UNSA Coordinamento Nazionae Beni Cuturai (di seguito denominata Federazione) con sede c/o Ministero per i Beni e e AttivitA Cuturai. Via de Coegio

Dettagli

SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii.

SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. COMUNE DI MONTECASTRILLI Viale della Resistenza,8 05026 Montecastrilli ( TR ) - Tel. 0744/94791 - Fax.

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II Risouzione di travature reticoari iperstatiche co metodo dee forze ompemento aa ezione 3/50: I metodo dee forze II sercizio. er a travatura reticoare sotto riportata, determinare gi sforzo nee aste che

Dettagli

COMUNE DI PACE DEL MELA Provincia di Messina

COMUNE DI PACE DEL MELA Provincia di Messina COMUNE DI PACE DEL MELA Provincia di Messina BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO ALUNNI SCUOLE INFANZIA,PRIMARIA,SECONDARIA DI I GRADO. ANNO SCOLASTICO 2015/2016.

Dettagli

1. RG GENERALE CIG:Z660E028EA 2. INFORTUNI CIG:ZB40E02959 3. KASKO CIG:Z560E02981 4. RC VEICOLI CIG:Z2960E02A16

1. RG GENERALE CIG:Z660E028EA 2. INFORTUNI CIG:ZB40E02959 3. KASKO CIG:Z560E02981 4. RC VEICOLI CIG:Z2960E02A16 BANDO DI GARA 1. Ente appaltante: Comune di Garessio - Sede Legale: Piazza Carrara 137 12075 Garessio CN; Posta Elettronica Certificata (PEC): garessio@cert.ruparpiemonte.it - c.f. 00351910047 2. Descrizione

Dettagli

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO In esecuzione della determinazione n. 243 RG del 08.06.2016

Dettagli

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia.

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia. Prot. n. 2015/0030845 Borgomanero lì, 20 agosto 2015 Tit. 6 Cl. 4 Fasc. 256 C.so Cavour n. 16 28021 Borgomanero (No) DIVISIONE TECNICA tel. 0322 837731 fax 0322 837712 PEC: protocollo@pec.comune.borgomanero.no.it

Dettagli

UOC: Sviluppo Competenze e Formazione DIRETTORE: Dott. M. Bizzoca Te!' 0746 278769 - FAX 0746 278742 - e-mail: formazione@as!.rieti.

UOC: Sviluppo Competenze e Formazione DIRETTORE: Dott. M. Bizzoca Te!' 0746 278769 - FAX 0746 278742 - e-mail: formazione@as!.rieti. +ASL RET AZENDA UNTÀ SANTARA LOCALE RET Via de Terminio, 42-02100 RET - Te. 0746.2781 - PEe: as.rieti@pec.it C.F. e P.1. 00821180577 REGONE T LAZO.. UOC: Sviuppo Competenze e Formazione DRETTORE: Dott.

Dettagli

LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.m.ii. PARROCCHIA DI SAN NICOLA TORREMAGGIORE

LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.m.ii. PARROCCHIA DI SAN NICOLA TORREMAGGIORE LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.m.ii. PARROCCHIA DI SAN NICOLA TORREMAGGIORE Casa Accoglienza Anziani Donatelli-Santoro Casa Accoglienza Anziani Lipartiti-Ricci

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI SEDE Ergife Paace Hote Roma Via Aureia, 619-00165 ROMA Come raggiungere a sede IN AEREO: Da Aeroporto Internazionae Leonardo da Vinci di Fiumicino a km.25 taxi treno Fiumicino/Roma

Dettagli

1.1 DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

1.1 DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE AVVISO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO PER IL 2011 DEGLI OPERATORI ECONOMICI PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI IN ECONOMIA SOTTO SOGLIA (ex artt. 125 e 122, comma 7-bis D. Lgs. 163/2006 e s.m.i) 1.1 DENOMINAZIONE

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce

Comune di Galatina. Provincia di Lecce Prot. n. Galatina, 00.00.0000 SPETT. LE DITTA Trasmissione solo a mezzo fax OGGETTO: SISTEMAZIONI STRADALI URGENTI - Codice CIG [ZF90CF9CB6] SCHEMA INVITO - Importo lavori, soggetto a ribasso: 9.730,89;

Dettagli

COMUNE DI OTTANA Provincia di Nuoro P.IVA 0150310910, CAP 08020, via Libertà n 66 0784/75623 FAX 75043

COMUNE DI OTTANA Provincia di Nuoro P.IVA 0150310910, CAP 08020, via Libertà n 66 0784/75623 FAX 75043 COMUNE DI OTTANA Provincia di Nuoro P.IVA 0150310910, CAP 08020, via Libertà n 66 0784/75623 FAX 75043 Prot. n. 0090 Ottana 08.01.2016 MANIFESTAZIONE D INTERESSE Avviso approvato con determinazione n.825

Dettagli

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI A. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Società Ambiente Frosinone S.p.A. S.P. Ortella Km. 3 03030 Colfelice (Frosinone) Tel.

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli --~-------------------------,

CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli --~-------------------------, ' CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi --~-------------------------, DELIBERAZIONE N..i~ 3 DEL COPIA di DELIBERAZIONE dea GIUNTA COI.\IIUNALE (I.E.) ()GG ETTO CONCESSIONE PATROCINIO MORALE

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 Via San Secondo, 29-10128 Torino Tel. +39 011 566 1 566 Codice Fiscale/Partita Iva 09737640012

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 Via San Secondo, 29-10128 Torino Tel. +39 011 566 1 566 Codice Fiscale/Partita Iva 09737640012 AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 Via San Secondo, 29-10128 Torino Tel. +39 011 566 1 566 Codice Fiscale/Partita Iva 09737640012 S.C. TECNICO-MANUTENZIONE Prot. N. 0138889/B05 Torino, 18.11.2008 RACCOMANDATA

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei 1. STAZIONE APPALTANTE: Soprintendenza Archeologica di Pompei - Via Villa dei Misteri n. 2-80045 Pompei (NA) - Ufficio

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE IL RESPONSABILE DEL SETTORE In esecuzione della determinazione nr. 01 del 08/01/2015, esecutiva, RENDE NOTO Che il giorno 10 FEBBRAIO 2015, alle ore 9.00, in n una sala della residenza comunale di Castel

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 53 DEL 30/01/2014 OGGETTO: SERVIZIO DI

Dettagli

Lettera d invito - Convenzione di cassa 2016/18 Pag. 1

Lettera d invito - Convenzione di cassa 2016/18 Pag. 1 Prot. 4627/c14 S. Stefano di Camastra, lì 05.10.2015 Agli Istituti di credito S.STEFANO DI CAMASTRA Oggetto: lettera d invito a presentare l offerta per l affidamento del servizio di cassa triennio 2016,2017,2018.

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA SETTORE LAVORI PUBBLICI Servizio Manutenzioni UFFICIO GESTIONE E MANUTENZIONE PATRIMONIO E IMPIANTI SPORTIVI

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA SETTORE LAVORI PUBBLICI Servizio Manutenzioni UFFICIO GESTIONE E MANUTENZIONE PATRIMONIO E IMPIANTI SPORTIVI 1 l Città di Castell~mare di Stabia Settore Economico Fi"'.nziario O 4 SET 2012 1---- - ---r--;;----1 Protocollo N. _t ~ 1 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA SETTORE LAVORI PUBBLICI Servizio Manutenzioni

Dettagli

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO.

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. AREA PATRIMONIO SERVIZIO CONTRATTI ATTIVI Ufficio Affitti Abitativi BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. Si rende

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005 REGIONE CAMPANIA - Settore Provveditorato ed Economato - Via P. Metastasio, 25 80125 Napoli - Bando di gara proceduraper l affidamento per un biennio del servizio di stampa e distribuzione dei cedolini

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto SETTORE AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI ED APPALTI PROT. N. 15139 Racc. A MANO Spett.le Ditta Oggetto: Gara per l affidamento dell appalto per i lavaggi media e piccola cilindrata,parco veicoli a motore

Dettagli

LETTERA DI INVITO A COTTIMO FIDUCIARIO (offerta economicamente più bassa) art. 125 D.Lgs. n. 163/2006; art. 334 DPR n. 207/2010

LETTERA DI INVITO A COTTIMO FIDUCIARIO (offerta economicamente più bassa) art. 125 D.Lgs. n. 163/2006; art. 334 DPR n. 207/2010 LETTERA DI INVITO A COTTIMO FIDUCIARIO (offerta economicamente più bassa) art. 125 D.Lgs. n. 163/2006; art. 334 DPR n. 207/2010 OGGETTO: Fornitura in tentata vendita di gelati - fornitura se prevista di

Dettagli

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa Allegato sub. A SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/62311 Fax 0588/65470 Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014 Alle

Dettagli

C O M U N E D I B A N Z I (PROVINCIA DI POTENZA) Area Tecnica / U.T.C. / LL.PP. Piazza Aldo Moro, 1 Tel. 0971/947820 Fax 0971/947825

C O M U N E D I B A N Z I (PROVINCIA DI POTENZA) Area Tecnica / U.T.C. / LL.PP. Piazza Aldo Moro, 1 Tel. 0971/947820 Fax 0971/947825 C O M U N E D I B A N Z I (PROVINCIA DI POTENZA) Area Tecnica / U.T.C. / LL.PP. Piazza Aldo Moro, 1 Tel. 0971/947820 Fax 0971/947825 AVVISO D ASTA PUBBLICA (con solo offerta in aumento) Per il taglio e

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza Rep. N. in data Contratto di appalto per lavori relativi ad interventi di adeguamento alle norme di prevenzione incendi e potenziamento uscite di sicurezza della

Dettagli

Il Responsabile del Servizio Finanziario in esecuzione della deliberazione consiliare n... del..., RENDE NOTO

Il Responsabile del Servizio Finanziario in esecuzione della deliberazione consiliare n... del..., RENDE NOTO Amministrazione aggiudicatrice :COMUNE DI GORIANO SICOLI- Goriano Sicoli- Cap 67020 Codice fiscale e P.I. 00218000669 Tel 0864720003 Fax 0864720068 - E-mail gorianosicoli@pec.it : procedura aperta ex art.3,

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

COMUNE DI RACCUJA ( PROVINCIA DI MESSINA ) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL'AREA TECNICA

COMUNE DI RACCUJA ( PROVINCIA DI MESSINA ) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL'AREA TECNICA Originale COMUNE DI RACCUJA ( PROVINCIA DI MESSINA ) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL'AREA TECNICA N. 184 Data 13/05/2014 OGGETTO: Determina a contrarre per l'affidamento lavori di "Realizzazione impianto

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 24.10.2011 Prot. n. 105643/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011

Dettagli

1) La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma. n.7/d sito internet www.arena.it - indice procedura aperta per

1) La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma. n.7/d sito internet www.arena.it - indice procedura aperta per Bando di Gara con procedura aperta 1) La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma n.7/d sito internet www.arena.it - indice procedura aperta per l aggiudicazione della fornitura

Dettagli

... I CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli. Protocollo N.d 06 S

... I CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli. Protocollo N.d 06 S Città di Cas telkwnmare di Slllb. Settore Economico Fin.. ta - --,.. anz1ano 7 01 {1DFTA' Protocollo N.d 06 S... [) I CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli SETTORE SECONDO : DEMOGRAFICI- URP- BIBLIOTECA

Dettagli

GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO L AQUILA Servizio Appalti Pubblici e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO L AQUILA Servizio Appalti Pubblici e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO L AQUILA Servizio Appalti Pubblici e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE NEI LOCALI SEDE DEL SETTORE RISORSE AGRICOLE E FORESTALI

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO Piazza XXII Giugno - C. A. P. 82O30 - Cod. Fisc. 80000630626 - C/C Postale N.11617826- Tel.0824/875281 - FAX 0824/874337 - e-mail: ufficiotecnico@comunediponte.it

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore LICEO "Francesco Crispi" TECNICO "Giovanni XXIII" PROFESSIONALE "A. Miraglia" Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Francesco Crispi" Via Presti, 2-92016 Ribera (Ag) Tel. 0925 61523 - Fax 0925 62079

Dettagli

Massa 24 giugno 2013 Spett.le: Ditte invitate. Lettera d invito

Massa 24 giugno 2013 Spett.le: Ditte invitate. Lettera d invito 1 Massa 24 giugno 2013 Spett.le: Ditte invitate Lettera d invito Oggetto: gara per la fornitura di servizi di smaltimento rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, con ricorso a procedura di affidamento

Dettagli

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 1 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento della manutenzione ordinaria, programmata

Dettagli

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA Centro di Soggiorno per Anziani DOLO (VE) 30031 DOLO (VE) Via Garibaldi 73 Tel. (041) 410192 410039 Fax (041) 412016 (A/AssLetInv) Codice Fiscale 82004730279 Partita Iva 00900180274

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona Prot. n. 10606 COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona OGGETTO: Invito a gara per l affidamento mediante cottimo fiduciario del servizio di pulizia della Sede municipale e altre sedi comunali per

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli