Il Municipio: un palazzo di vetro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Municipio: un palazzo di vetro"

Transcript

1 2 ELEZIONI AMMINISTRATIVE SVOLTA PER ARBUS Progetto rivoluzionario: alt ad ogni logica affaristica e clientelare «È sotto gli occhi di tutti, il difficilissimo momento che Arbus sta attraversando. Un contesto complicato in cui sempre più persone e nuclei familiari si sentono smarriti, soli e inascoltati. Il passato ci insegna a non arrenderci. Da questo vogliamo ripartire, dalla caparbietà e dalla fierezza che hanno contraddistinto gli arburesi e che ha permesso di superare momenti di grande difficoltà». Emanuela Paschino non ha dubbi: «Sono queste le motivazioni per le quali ho deciso di accettare la candidatura a sindaco». Insieme a donne ed uomini di diversi settori della società civile e lavorativa: liberi professionisti, operai, impiegati, studenti, laureati, e anche disoccupati. Uniti attorno ad Progetto rivoluzionario, un nuovo modo di amministrare fuori da ogni logica affaristica e clientelare all insegna dell imparzialità, della condivisione, di assemblee pubbliche e di quartiere e, periodicamente, anche di consigli comunali aperti agli interventi dei cittadini e ai loro suggerimenti. «L impegno - spiega Paschino - è portare a compimento il Piano urbanistico comunale, partendo dalle osservazioni dimenticate, da parte di chi ci ha preceduto, dei cittadini. Osservazioni che saranno la strada madre per lo strumento urbanistico in tempi brevi (entro 12 mesi), in nome dello sviluppo e di animazione economica per tutte le imprese e categorie sociali interessate all utilizzo di questo importantissimo strumento». Altro punto fondamentale è il turismo. «Con la necessità di individuare un sito per la realizzazione di un approdo turistico nel nostro litorale. Dove sarà necessario riqualificare i villaggi di Gutturu Flumini, Porto Palma, Pistis e dedicare attenzione a Torre dei Corsari al fine di un assetto definitivo sulla viabilità e dei parcheggi per i frequentatori di quel tratto di litorale. Coinvolgendo direttamente le proprietà in un intervento generale di recupero, mirato alla realizzazione delle infrastrutture primarie: viabilità, reti idriche e fognarie con il Comune capofila». Il programma non tralascia l individuazione di una nuova area cimiteriale, da scegliere attraverso una consultazione popolare. «La riqualificazione dell area artigianale che risulta abbandonata a se stessa, oltre alla necessità di istituire e incoraggiare l associazione tra i diversi utilizzatori dei lotti. È imperativo rivendicare da parte dell Azienda Foreste Demaniali maggiore attenzione per la valorizzazione, salvaguardia ed incremento del patrimonio boschivo». Ricorda che nel 2016 scade la convenzione con l Ente Foreste per la gestione dei 253 ettari di patrimonio boschivo nella pineta di Costa Verde: «Si dovrà intervenire». Santina Ravì Svolta Per Arbus - Candidato Sindaco Emanuela Paschino Consiglieri: Lorenzo Atzeni, Manolo Caddeo, Gianluca Concas noto Luca, Emanuela Corda, Manuel Dessì, Bruno Floris, Remigio Frau, Domenico Gessa, Elena Isu, Alessandra Marroccu, Sandra Mereu, Sebastiano Scanu, Stefania Traversari, Giovanni Vacca, Rossano Vacca. ARBUS BENE COMUNE Il Piano urbanistico comunale entro il 2016 «La crisi economica non può bastare, da sola, a giustificare il regresso che ha subito Arbus. Non può, soprattutto, diventare un alibi per chi, avendo avuto mandato dai cittadini per amministrare, non ha saputo contrapporre alcuna ricetta per sollevare le sorti del paese». Il candidato sindaco, Antonello Ecca, non ha dubbi: «Dal passato si costruisce il futuro». E su queste premesse stende il suo programma elettorale. «Ad ogni appuntamento elettorale - dice - fioccano promesse mirabolanti e idee irrealizzabili, alle quali nessuno può più credere. È arrivato il momento di promettere solo impegno, professionalità e amore per Arbus, uniche vie per consentire la svolta verso una nuova fase di sviluppo». Pochi progetti per una straordinaria amministrazione. Si parte con la pianificazione del territorio, con l adozione di piani territoriali «senza i quali è impossibile pensare di rilanciare il comparto edile locale». Non si può prescindere «da uno studio delle possibilità economiche che vengono fornite ai Comuni dai fondi comunitari e regionali» e da «un area dedicata alla quotidianità della comunità, che affronti i temi delle politiche sociali, culturali, sportive e ricreative e predisponga un grande piano per il verde pubblico». Arbus Bene Comune non è un nome né uno slogan, ma racchiude il significato della futura amministrazione del paese: «Amministratori e cittadini protagonisti di un futuro migliore». Cominciando dalle cose dimenticate «da chi ha amministrato promettendo straordinari progetti di rinascita, rivelatisi clamorosi bluff a danno della buona fede dei cittadini». Indispensabile e fondamentale «l adeguamento degli strumenti urbanistici al Ppr per ridare ossigeno al comparto edile. L approvazione del Puc, del Pul e l adozione di un nuovo Piano Particolareggiato rappresentano le basi fondamentali sui cui costruire un progetto di rilancio dello sviluppo urbanistico. Per questo occorre riaprire il tavolo di confronto con la Regione. L obiettivo è avere il Puc entro il 2016». Strumento che potrà consentire di incoraggiare, nel centro abitato, lavori di ristrutturazione, garantendo la riqualificazione degli edifici già presenti, così come il Pul potrà fare nelle marine. Uno sguardo a Capo Frasca, dove «si seguirà il lavoro della Regione e del Ministero della Difesa. Restituendo gli indennizzi quinquennali al Comune ed ai pescatori locali». Infine la cultura con «l individuazione di aree e di strutture per la promozione del territorio, come la frazione di Sant Antonio di Santadi, l ex refettorio di via Mentana, l ex municipio e l ex Montegranatico, lo spazio a Torre dei Corsari nei pressi della Kambusa, lo spazio antistante Pozzo Gal». (s. r.) Arbus Bene Comune - Candidato Sindaco Antonello Ecca Consiglieri: Luciano Aru, Veronica Aru, Alessio Bonino, Elisa Caddeo, Rossana Concas, Fabrizio Desideri, Carla Fantasia, Nicola Floris, Gianni Lussu, Raimondo Melis noto Mondo, Rosalba Onnis, Luciano Pusceddu, Cesello Raccis, Michele Schirru, Anita Tatti, Carlo Vinci. «La lista civica Insieme per Sanluri nasce dalla volontà di uomini e donne con diversi orientamenti politici, estrazioni socioculturali, esperienze formativo-professionali, ma con l obiettivo comune di apportare un profondo rinnovamento nell attività amministrativa del Comune, operando con competenza e trasparenza». Il candidato sindaco, Giuseppe Tatti, sottolinea che il gruppo concepisce la politica come «servizio alla collettività» e che ogni azione messa in campo sarà anche etica: «attenta alla tutela e valorizzazione dell individuo, della dignità umana e del complesso dei valori su cui si fonda la nostra società civile». Pertanto nessun «tentativo a fini individualistici». Per Tatti il Municipio «sarà uno spazio senza barriere, dove ciascun cittadino avrà la possibilità di conoscere e verificare ogni decisione o scelta adottata; un luogo in cui la macchina amministrativa sarà sempre al servizio del cittadino, della collettività e dei pubblici interessi». Nessuna barriera fra la gente ed il palazzo di via Carlo Felice che diventerà di vetro, con «assemblee pubbliche per presentare ogni anno il bilancio sociale e per verificare le attività svolte». Un INSIEME PER SANLURI Il Municipio: un palazzo di vetro bilancio che sarà improntato sul risparmio, partendo dalle proposte suggerite in questi 5 anni dai consiglieri di Minoranza, ma sempre inascoltati dalla maggioranza: indennità del sindaco ridotta al 50 per cento, via ai telefoni e cellulari in uso agli amministratori; utenze e servizi: adozione di un piano di risparmio energetico comunale, consumi acqua, luce, telefoni; abolizione viaggi, gemellaggi inutili e dispendiosi. Risparmi impiegati per la mensa dei poveri; sostegno alle Associazioni; piccoli cantieri per la manutenzione ordinaria; borse di studio per i neo laureati sanluresi. «È nostra intenzione rimodulare le aliquote delle imposte comunali sui fabbricati (Imu e Tasi), in base alle tipologie e all utilizzo degli stessi, con l obbiettivo di rendere la tassazione più equa. Il rapporto e contatto con i cittadini passerà attraverso l istituzione dell Ufficio relazioni con il pubblico (Urp), verrà inoltre aggiornato e implementato il sito internet istituzionale. Cureremo il rapporto con i mass media, attraverso un Ufficio stampa». Sul settore lavoro punta su un Incubatore d impresa, l albo delle imprese artigiane, dei servizi e professionisti, l assegnazione di lavori, mediante estrazione e rotazione. Per contrastare gli sprechi e l abbandono, ecco un rigoroso censimento di tutti gli immobili per utilizzarli al meglio. «Si farà il possibile per acquisire le strutture non utilizzate da parte di altri Enti: Provincia, Regione, Ferrovie Complementari e altri». Uno sguardo alle vie, in particolare viale Trieste: verrà bandito un concorso di idee per l ottimizzazione del traffico e il rifacimento.(s. r.) Insieme per Sanluri -Candidato Sindaco Giuseppe Tatti Consiglieri: Massimiliano Paderi, Italo Aresti, Massimo Atzori, Luisa Camboni, Armando Carcangiu, Nicola Congia, Franco Congiu, Sara Lecis, Pietro Lobina noto Tino, Roberta Maccioni, Maria Agostina Mancosu, Gianpiero Masala, Manuela Piccioni, Federica Porcedda, Pierangelo Pusceddu, Daniele Sperandio. Anno XVII - n. 11 Registrazione Tribunale di Cagliari n. 3 del 22 Gennaio 1999 Amministratore unico: Direttore commerciale: Via Matteotti, 28 - Guspini Tel Fax Antonietta Nolli Nello Agus Concessionaria di pubblicità: MediaTre s.r.l Guspini Via Matteotti, 28 tel fax La G azzetta del Medio Campidano Direttore Responsabile: Gian Paolo Pusceddu - cell Vice Direttori: Gian Luigi Pittau, Santina Ravì Stampa: Nuove Grafiche Puddu - Zona Industriale - Ortacesus (Ca) tel Distribuzione: A.D.G. SARDA s.r.l. Via Eligio Perucca 7- Elmas (Ca) - Tel A questo numero hanno collaborato: Lorenzo Argiolas, Gigi Arixi, Giovanni Contu, Elena Fadda, Dario Frau, Samuela Garau, Andrea Lampis, Roberto Loddi, Antonio Loru, Gian Paolo Marcialis, Mondo Meloni, Francesca Murgia, Carola Onnis, Paolo Salvatore Orrù, Carlo Pahler, Fernanda Pinna, Saimen Piroddi, Marcella Pistis, Sergio Portas, Evaristo Puxeddu, Stefania Pusceddu, Marisa Putzolu, Rinaldo Ruggeri, Gigi Tatti, Augusto Tomasi, Fulvio Tocco, Venanzio Tuveri, Francesca Virdis, Franco Zurru. Tutto il materiale, foto, disegni e manoscritti pervenuti al giornale non si restituiscono. Le opinioni impegnano esclusivamente la responsabilità diretta degli autori. Questo numero è stato chiuso in redazione il 26 maggio 2015 ore 12 e stampato in copie

2 3 L INTERVISTA ALESSANDRO PINNA, CANDIDATO SINDACO DELLA LISTA GUSPINI Ottenere la massima trasparenza in ogni settore e mettere un freno alle anomalie del sistema Cosa ha spinto lei e la sua lista a presentarvi in questa tornata elettorale? Nel nostro programma sono ben evidenziate le motivazioni per le quali è arrivata questa spinta. Come tutti i cittadini, anche noi siamo arrivati al limite massimo di sopportazione. La pressione fiscale data dalle tasse comunali ormai triplicate non colpisce solo le aziende ma anche le famiglie ormai stremate. La cattiva gestione della politica locale degli ultimi 20 anni ha fatto il resto. A prescindere dal risultato elettorale, il nostro impegno maggiore sarà incentrato per ottenere la massima trasparenza in ogni settore. Vogliamo mettere un freno alle spese pazze, ai favoritismi, al nepotismo e alle caste, fermare le anomalie del sistema. In quale posizione politica si colloca la lista? Il nostro gruppo lavora da anni compatto alla ricerca di soluzioni per salvaguardare i cittadini da questa aggressione politica che si manifesta attraverso tasse ingiuste e vessatorie. Quindi non siamo individuabili politicamente a destra o a sinistra. Ci ispiriamo e ci riconosciamo nei valori espressi dal M5S, che riteniamo oggi l unico punto di riferimento credibile serio in ogni contesto. Quali sono i punti principali del programma? Trasparenza, giustizia sociale, ricontrattazione degli appalti in essere tra il comune e la Sitek, Abbanoa e Villaservice. Eliminazione della macchina spazzatrice a favore di assunzioni, restituzione di una parte dello stipendio da parte di sindaco e assessori, controllo immediato della reale situazione delle casse comunali e comunicazione immediata ai cittadini, riorganizzazione degli uffici comunali, assegnazione dei terreni agricoli comunali alle famiglie povere, trasparenza totale su appalti e assegnazioni dirette dei lavori, risanamento degli stabili scolastici. In che modo pensa di attenuare il problema della disoccupazione? Le aziende locali sono la prima risorsa dalla quale si deve ripartire. Rendendo decorosa e funzionale la zona industriale, rendendola vivibile a chi ci lavora, a chi va ad acquistare o scaricare le merci. Un bar, un ristorante, l adsl, la segnaletica dovrebbero costituire la regola. Renderla appetibile anche ad eventuali investitori. Quindi valorizzare le aziende già esistenti, dando loro la formazione e i mezzi necessari ad acquisire le tecnologie per sopravvivere in un mercato sempre più agguerrito, renderle competitive, inserirle in un polo attrattivo unico formato da tante aziende specializzate. Le attività commerciali del paese possono trarre benefici, anche da semplici manovre a costo zero, alcune tipologie, il suolo pubblico gratuito sino alla ripresa potrebbe aiutarle. Snellire le pratiche comunali con riferimento all edilizia, anche sui terreni agricoli. Incentivare le aziende che vincono appalti ad assumere il personale del paese. Il nostro programma spiega bene questo punto. Perché i guspinesi dovrebbero votarla? Non essendo un politico di professione, ma un semplice commesso di un supermercato, ogni giorno parlo e incontro centinaia di semplici cittadini, che come me si alzano il mattino per andare a lavorare; la massaia, il disoccupato, il pensionato, tutti dicono la stessa cosa, non riusciamo più a vivere, e non sappiamo più come andare avanti, le tasse sono troppe, tutto è molto caro. Ho frequentato i comitati e i movimenti, i valori delle loro battaglie hanno fatto maturare la mia coscienza, da qui la voglia di mettermi in gioco, voglio fare qualcosa di concreto per il mio paese. Il nostro è un gruppo solido che lavorerà compatto, parla una sola lingua, ed ha una sola parola d ordine: onestà. Chi ci ha seguito sin dall inizio sa che con noi non può sbagliare, la nostra parola vale più di ogni promessa. (r.m.c.) Alessandro Pinna GUSPINI Candidato sindaco: Alessandro Pinna, 43 anni, commesso di un supermercato. Consiglieri: Giovanni Cherchi, Gianluca Podda, Carlo Alberto Sanna, Claudiano Massa, Rita Pala, Antonella Turnu, Vanessa Serra, Patrizia Pinna, Salvatore Italiano, Cesare Risoluto, Onorio Caponi, Mario Dessì, Ubaldo Ariu, Maria Beatrice Soddu. PABILLONIS Conto alla rovescia per la sfida elettorale dei tre candidati a sindaco Conto alla rovescia, ormai, per la sfida elettorale dei tre candidati a sindaco delle prossime elezioni amministrative: due dipendenti comunali e il vice sindaco uscente si contenderanno i voti dei cittadini elettori di Pabillonis. Finora la campagna elettorale è stata corretta e si è puntato a mettere in evidenza le competenze dei candidati e soprattutto quelle degli aspiranti sindaci. Equilibrati e senza particolari spostamenti gli indici di gradimento per le diverse liste. I pro o i contro sembrano bilanciati: tutti in teoria hanno uguali possibilità di sedere sulla poltrona di sindaco e governare il paese per i prossimi cinque anni. Almeno questo è quanto si rileva dai commenti dei cittadini. Sarà dunque il segreto dell urna a decretare il vincitore, tra Ercole Colombo di Pabillonis verso il 2020 ; Marco Tuveri Pabillonis. E a capo e Riccardo Sanna, della lista Pro - Movi Pabillonis. Non sarà facile, comunque, per la lista vincente affrontare i tanti problemi che affliggono il nostro paese; oltre la crisi generale ci sono diverse incognite che solo un forte impegno, determinazione, competenze, trasparenza ed equità, potranno risolvere: questo chiede la cittadinanza, questo si aspettano i giovani, i disoccupati e gli anziani, dal nuovo sindaco che verrà eletto domenica 31 maggio. Dario Frau Pabillonis. E a capo Pro-Movi Pabillonis Pabillonis verso il 2020 Cadidato sindaco: Marco Tuveri Consiglieri: Silvia Cherchi, Stefano Cruccas, Matteo Cuccu, Stefania Erdas, Monica Melis, Anna Laura Muru, Tayro Muru, Giovanni Giuseppe Scanu, Georgia Tomasi. Candidato sindaco: Riccardo Sanna Consiglieri: Antonella Ardu, Rosita Bussu, Eusebio Alessandro Cadeddu, Alessandra Cossu, Gabriele Cossu, Graziella Gambella, Saida Melis, Roberto Piras, Marco Sanna, Giorgio Serpi, Patrizia Tuveri, Emiliana Virdis. Candidato sindaco: Ercole Colombo Consiglieri: Armando Collu, Valentina Erdas, Alberto Serpi, Paola Fiorella Cossu, Pier Luigi Soriga, Stefania Collu,Giovanni Steri, Lucia Pina Piras, Enrico Troncia, Rosangela Cherchi, Roberto Sanna, Giovanni Sedda.

3 4 ELEZIONI AMMINISTRATIVE GONNOSFANADIGA. INSIEME POSSIAMO CAMBIARE GONNOS RIPARTE! Suddividere l area urbana in zone e assegnare a ciascuna di queste un agente di riferimento Tutto parte dall alleanza con i cittadini, affinchè si sentano i protagonisti della vita del Comune FAUSTO ORRÙ, 44 ANNI, GIORNALISTA Che cosa lo ha convinto a candidarsi? Tutto ha inizio il 16 settembre 2013 quando Papa Francesco nell omelia parla di politica: ha ricordato che i cristiani non possono non interessarsi della cosa pubblica. Allora è iniziata una lunga riflessione. In tanti mi chiedevano di candidarmi. Ho incontrato tante persone per capire il gradimento del sottoscritto e del progetto politico, sono state loro ad invitarmi a percorrere questa strada. Più volte ho invitato il gruppo a valutare un altra figura come candidato sindaco ma sempre si è tornati sulla mia persona. Non cerchiamo poltrone, ma vogliamo cambiare realmenmte il nostro paese. Noi siamo come dei fogli bianchi dove i gonnesi possono scrivere la nuova storia di Gonnosfanadiga. Quali sono le caratteristiche della lista? La nostra è una lista giovane e omogenea. Abbiamo cercato di rappresentare tutte le professionalità, dallo studente all imprenditore, dal commerciante all ingegnere, dal veterinario al bancario, dal commercialista al dipendente pubblico. Non abbiamo partiti politici alle spalle, e questo non è un handicap, l assenza di partiti politici ti consente di combattere battaglie fianco a fianco ai cittadini e questo è sicuramente un vantaggio per l intero paese. Quali sono le priorità e le proposte per il futuro del paese? Suddividere l area urbana in zone e assegnare a ciascuna di queste un agente di riferimento. Liberare risorse attraverso l utilizzo, per compiti non sensibili, di forme di volontariato (nonno vigile). Riorganizzare il sistema dei sussidi economici alle famiglie in difficoltà in modo selettivo verso gli utenti realmente bisognosi. Deburocratizzazione, potenziamento delle infrastrutture e preferenzialità al lavoro locale. Realizzare eco-point a costo zero affinché i cittadini possano ottenere agevolazioni, attraverso la pratica del riciclo. Ripristinare la fontana pubblica di Madre Teresa, rendendola un area destinata alle famiglie. Inserire la grotta e tutto il belvedere Siro Vannelli, compresa la chiesa di Santa Severa, nel circuito dei siti di culto mariano. Per finire il rilancio agricolo attraverso l ulteriore sviluppo della biodiversità locale che può determinare un notevole sviluppo dell economia del paese. (g. l. p.) SALVATORE MARRAS NOTO TORE 61 ANNI, INSEGNANTE Che cosa lo ha convinto a candidarsi? Gonnos Riparte! si è prima formata come squadra, poi insieme abbiamo scelto il candidato sindaco. Anche se ero consapevole di essere associato al termodinamico, ho riferito al gruppo che già nel 2014 ho fatto notare alla società costruttrice che il contratto era scaduto e che non era mia intenzione prorogarlo né rinnovarlo. Ma l etichetta non ci spaventa, non abbiamo niente da nascondere e, con chi è aperto alla comprensione e alla conoscenza reale dei fatti, abbiamo chiarito la nostra posizione! Quali sono le caratteristiche della lista? La lista è composta da 14 persone, dai 32 ai 53 anni. 14 perché nel formarci non abbiamo voluto cercare riempi lista, abbiamo numerosi e validi collaboratori esterni, ma essendo tutti alla prima esperienza amministrativa, non tutti hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco in prima persona. Ci sentiamo persone accomunate dai valori per i quali intendiamo distinguerci: onestà intellettuale e personale, voglia di impegnarci per la comunità, trasparenza ed umiltà. Quali sono le priorità e le proposte per il futuro del paese? La prima cosa che il nostro gruppo farà sarà quella di verificare quale sia lo stato attuale delle cose, valutando il da farsi ed effettuando un attenta pianificazione. Solo con una programmazione precisa si possono portare avanti i punti del programma. Tutto parte dall alleanza con i cittadini, affinché si sentano i protagonisti della vita del comune, offrendo loro maggiore trasparenza ed efficienza della macchina amministrativa. Quindi stilare una Carta dei Servizi, attuare urgenti interventi nel Rio Piras, sistemare e valorizzare il verde urbano ed extraurbano, che ci proponiamo di affrontare coinvolgendo in una sorta di agiudu torrau i cittadini in difficoltà. Destineremo una buona parte dei nostri compensi a un fondo per finanziare borse di studio o avvio di start-up giovanili. Infine un attenzione ai costi dell energia per i quali abbiamo già sviluppato delle strategie per il contenimento delle spese. Gian Luigi Pittau

4 5 ELEZIONI AMMINISTRATIVE INSIEME PER GONNOS RIPORTIAMO GONNOS INALTO La priorità è quella dello sviluppo, partendo dalla tutela delle risorse ambientali PINUCCIA PEDDIS, 64 ANNI, ATTUALE VICESINDACO Che cosa l ha convinta a candidarsi? La motivazione che mi ha spinto ad affrontare un impegno di grandi responsabilità come quello di sindaco della nostra comunità è duplice: fondamentali sono stati innanzitutto gli stimoli pervenuti da alcuni cittadini, che mi hanno più volte sollecitato a propormi in questa tornata elettorale per non lasciar cadere nel vuoto 10 anni di esperienza amministrativa; in secondo luogo il credere fermamente nell importanza del mettersi in gioco in ogni momento della vita, affinché si possa essere tutti quanti cittadini attivi e disponibili per il bene comune. Quali sono le caratteristiche della lista? Amministrare oggigiorno non è una cosa semplice. Soprattutto negli ultimi anni, l evoluzione normativa ha reso sempre più intricati e complessi i meccanismi della macchina amministrativa e burocratica degli enti locali. Per questo abbiamo deciso di costruire una lista inserendo persone nuove cariche di entusiasmo e giovani che hanno deciso di mettersi in gioco con la freschezza delle loro idee, accompagnati da alcuni elementi con provata esperienza amministrativa. Quali sono le priorità e le proposte per il futuro del paese? La priorità è quella dello sviluppo, uno sviluppo sostenibile che partendo dalla tutela delle risorse ambientali le valorizzi e utilizzi tutti gli attrattori del territorio per produrre reddito per i residenti. In quest ottica diciamo no alla costruzione della centrale termodinamica e investiamo invece nella realizzazione di un sistema turistico territoriale con i comuni del Linas che utilizzi e valorizzi tutti gli attrattori ambientali, storici, culturali, delle produzioni e delle tradizioni. Uno sviluppo che parta dalle cose che sappiamo fare e che sono presenti nel territorio, con gli enti locali che hanno compito di controllo e di garanzia e le imprese che guidano questo processo e ne colgono le opportunità. Esiste inoltre un grande problema sociale legato alla condizione di povertà generate dalla grave crisi di questi anni, che può essere affrontato e superato impostando politiche sociali da realizzare con la condivisione dei cittadini. (g. l. p.) Intervenire subito sui problemi a costo zero e programmare ad hoc laddove servono risorse finanziarie FRANCESCO PORTA, NOTO FRANCO 67 ANNI, COMMERCIALISTA, GIÀ SINDACO DAL 2000 AL 2005 Che cosa lo ha convinto a candidarsi? Un gruppo di amici ha insistito tanto perché io mi candidassi. Infatti ero deciso a rimanere fuori e a dare una mano dall esterno. Vedendo la situazione che si delineava, le insistenze che avevo, che aumentavano sempre di più e l amore per il mio paese mi hanno spinto a fare questa scelta. Quali sono le caratteristiche della lista? Le caratteristiche della lista sono un mix tra giovani e meno giovani ed un grande entusiasmo che ci accomuna, essendo consapevoli delle difficoltà a cui andiamo incontro. Quali sono le priorità e le proposte per il futuro del paese? Diventa difficile dare una priorità alle problematiche proposte, perché sono tutte urgenti, venendo da dieci anni di disamministrazione. Io divido i problemi in due settori, quelli a costo zero e quelli dove bisogna intervenire economicamente. Per quanto riguarda i primi, si può intervenire subito. Le faccio alcuni esempi: la carta dei servizi, la ristrutturazione dei servizi comunali, far sentire ai cittadini che sono parte integrante del comune e fare in modo tale che chi richiede qualcosa all ente abbia una risposta in tempi certi, e tante altre cose che non elenco. Per quanto riguarda la seconda, dove servono risorse finanziarie, bisogna analizzare prima la disponibilità finanziaria e il patto di stabilità; purtroppo ad oggi non è stato ancora predisposto sia il bilancio consuntivo che il bilancio preventivo, scaricando quindi alla nuova amministrazione tutti gli oneri che questo comporta, dimostrando ancora una volta l incapacità ad amministrare e il fallimento totale. Ci impegneremo verso la Regione Sarda per attenuare i vincoli sul centro storico, che hanno paralizzato l intera economia gonnese: nfatti sull edilizia oltre l artigianato ruota anche il commercio e conseguentemente i posti di lavoro. Appoggeremo tutte le iniziative per il riconoscimento della Zona Franca; siamo contrari al termodinamico, ma proporremo un referendum per permerre ai gonnesi di poter esprime e far valere il loro parere. Gian Luigi Pittau

5 6 GUSPINI VERSO IL VOTO ARBUS. ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE Franco Atzori: Avremmo potuto fare di più Una sfida a tre: Giuseppe De Fanti, Federica Caria e Alessandro Pinna si contendono il governo del paese L ansia del cambiamento è dipinta sui volti dei candidati. Sicuri di sé, convinti di rappresentare, con i loro programmi minuziosi e articolati, i bisogni e le attese di oltre dodicimila abitanti, i candidati sindaco delle tre liste civiche in campo hanno promesso a sé stessi prima che agli elettori di proporsi come rinnovatori e innovatori, alternativi rispetto al passato, custodi della legalità e della trasparenza. Guspini, sorniona, ascolta e aspetta. Guarda alla contesa tra Giuseppe De Fanti, 57 anni, ingegnere, sindaco per il Centrosinistra per Guspini, Federica Caria, 43 anni, commercialista, sindaco per la lista Impari Ricominciamo per Guspini, Alessandro Pinna, 43 anni, commesso, sindaco per la lista Guspini con cauto ottimismo. Sa bene che, al di là del nome del vincitore, la nuova amministrazione dovrà affrontare e risolvere problemi seri impossibili da igno- rare: il futuro turistico di Montevecchio per esempio, il Puc, che sta bloccando l edilizia, le frazioni di Montevecchio e Sa Zeppara e il quartiere di Is Boinargius. Le prospettive paventate dalla Finanziaria sono poco rassicuranti. Chiunque vincerà, dovrà amministrare con pochi soldi. Tutti e tre i contendenti promettono di offrire servizi e soddisfare la popolazione, che non nasconde il proprio malcontento. Da qui il desiderio di una svolta che dia fiato all occupazione, alle attività sociali, all agricoltura, al commercio e all artigianato, ai servizi alla persona, ai beni culturali. Il futuro del Comune è raccontato nei programmi che Il Centrosinistra, Impari e Guspini hanno proposto e discusso con gli elettori. Non è una campagna elettorale gridata. Tutto si svolge con pacata attesa del voto di domenica 31 maggio. Gian Paolo Pusceddu A conclusione del mandato amministrativo ci rendiamo conto che non tutto è andato per il verso giusto e che, come sempre, si sarebbe potuto fare di più e meglio; ma se interroghiamo la nostra coscienza possiamo dire con onestà di avere messo in campo tutte le nostre energie e le nostre capacità. Così il sindaco di Arbus, Franco Atzori, nell ultimo Consiglio comunale del suo mandato, saluta e ringrazia in paese intero. Gli atti del Consuntivo -diceche oggi sono all attenzione dell assemblea di per sé esaustivi: nel 2012, lo Stato trasferiva al nostro Comune euro ( 149,79 pro capite) ; nel 2013 il trasferimento si riduceva a ( 90,13 pro capite ) ; nel 2014 calava fino a (38,48 pro capite); per il 2015 andrà peggio. In sostanza il Comune sopravvive ormai solo in virtù delle entrate tributarie correnti. Lo dico con orgoglio: da noi le più basse. Ricorda che molto del suo programma elettorale è stato coronato dal successo, abbiamo saputo programmare, chiedere ed ottenere finanziamenti per oltre 16 milioni di euro per opere pubbliche già realizzate, in fase di realizzazione, comunque progettate e coperte da finanziamento che vedranno la luce ben presto, ora che il Patto di Stabilità è stato allentato. Nel lungo elenco c è il Centro Culturale Polivalente, il Palazzetto dello Sport; in fase di appalto Porto Palma; ultimati i lavori della Casa della Salute; affidato il Caseificio; conclusa la progettazione dell Ecostello di Montevecchio; per la rimozione del tetto in amianto della scuola e per l acquisto di arredi. Le Ati Ifras del Geoparco hanno realizzato, senza oneri per il Comune, la manutenzione straordinaria della strada Naracauli-Piscinas-Costa Verde e la Pitzuamu-Costa Verde. Attraverso i servizi sociali sono stati attivati 145 inserimenti lavorativi, 74 inserimenti nei cantieri comunali. I rapporti corretti con la Regione hanno permesso di risolvere la grande incompiuta di Sa Perda Marcada. Applausi e bocciature, ad iniziare dallo stesso presidente del Consiglio, Antonio Musu, che a metà percorso abbandonò la maggioranza. Il mio voto contro -dice- è per il modo di fare politica vecchia, becera e poco democratica; bandi per l affidamento di strutture pubbliche fallimentare; accordo di programma inutile col Wwf; nessuna rivendicazione eclatante per gli innumerevoli vincoli del territorio; Puc e Pul rimandati al mittente; decoro urbano da terzo mondo; pineta comunale abbandonata ed in condizioni non tollerabili; Palazzetto dello sport ancora scoperchiato; soprattutto mancato coinvolgimento del sindaco nelle azioni intraprese: uomo solo al comando. Il rammarico per aver portato personalmente avanti dei progetti, miseramente bocciati: Ero diventato un nemico. Li ricorda tutti: costituzione della compagnia barracellare; cartellonistica stradale all interno del paese; acqua potabile; campo di tiro al volo ed altro ancora. Santina Ravì

6 7 Da centosessantasei anni Gonnosfanadiga festeggia la Madonna della salute La festività, che solitamente ricade nell ultima domenica del mese mariano, quest anno è stata posticipata al 2 giugno per consentire il regolare svolgimento delle elezioni. Sarà un weekend di preghiera e devozione quello che aspetta i gonnesi devoti alla Beata Vergine della Salute. Il comitato organizzatore ha preparato una serie di iniziative che faranno da cornice ai riti religiosi. La festa comincia il 30 maggio con la posa degli archi di mirto nella via Porru Bonelli. Il 1 giugno alle 16 presso il campo Oratorio San Domenico Savio, apertura dei tradizionali imbragusu de festa e de su imbragu de su comitau, con arrosti alla brace, vini, birra, formaggi e prodotti locali. Alle 17, sfilata di moto e auto d epoca per le vie del paese con sosta nella via Porru Bonelli e, a seguire, interramento della capsula del tempo presso la piazza Vittorio Emanuele. Essa conterrà tutti gli oggetti che i cittadini vorranno depositarvi per custodire la memoria locale in futuro.(gli oggetti possono essere di svariata natura, di dimensioni contenute, non devono essere deperibili. Sono ammessi supporti digitali tipo CD Rom, pen drive, foto, lettere, piccoli contenitori con semenze di ortaggi o frutta rara nostrana, piccoli oggetti quotidiani, ecc.). La nostra capsula del tempo sarà riaperta tra 50 anni ed il suo contenuto potrà essere usato per un museo o restituito ai diretti discendenti dei partecipanti. Dalle 18 in poi si terranno spettacoli musicali con artisti vari, presso la rotonda, la scalinata e presso il campo oratorio, spettacoli in piazza per i piccoli. Festeggiamenti civili anche per il 2 giugno: alle 9 raduno dei gruppi folk e cavalieri per la solenne processione. Il corteo percorrerà il piazzale Chiesa S. Cuore, via Vittorio Veneto, tratto della via Roma, via Parrocchia, tratto del Viale Kennedy, via Gramsci, via Leonardo da Vinci, via Cagliari, via Macomer, via Adua, via Marconi, via Porru Bonelli, via S. Severa, rientro presso piazzale Chiesa Sacro Cuore. Alle 11 messa solenne. Alle 13 apertura dei punti ristoro per i gruppi folk, i cavalieri, e tutta la popolazione. Nel pomeriggio continua la festa con i balli sardi a cura dei gruppi folk (alle 16,30), spettacoli vari presso Oratorio S. Domenico Savio (alle 18), spettacolo musicale con il gruppo Festas (21,30), lo spettacolo pirotecnico (23) e musica e balli (23,30). Il 3 giugno un altro momento di preghiera dedicato a chi soffre con la messa che sarà celebrata per gli infermi e gli ammalati nella chiesa Sacro Cuore alle 18,30. È dal 1849 che Gonnosfanadiga celebra la festa della Madonna della Salute. Un comitato, composto da circa duecento fedeli, provvede ad organizzare sia il programma civile sia quello religioso. «A Gonnosfanadiga la festa della Madonna della Salute è stigmatizzata come Sa festa Manna, cade nell ultima domenica di maggio, ma quest anno a causa delle elezioni siamo costretti a celebrarla il 1 e il 2 giugno», afferma il presidente del comitato Gianni Lisci. «Questa ricorrenza accende una luce in più nel mese dedicato alla Madonna, già abbiamo dato risalto alla devozione mariana con la peregrinazio Mariae, ma questa festa ci aiuta a cogliere maggiormente la grande devozione e fede mariana di questa cittadina. Vivere poi tutto questo con il titolo di Madonna della Salute è un ulteriore occasione per riflettere e pregare per i tanti malati e le persone anziane: sappiamo in che condizioni versa il mondo sanitario, per questo metterci sotto la protezione della mamma celeste tiene il cuore aperto alla speranza per un futuro migliore. Buona festa a tutti». Francesco Zurru Basta attentati ai Comuni: attiviamo le telecamere Dopo Desulo, Quartu Sant Elena: basta con gli attentati ai Comuni e agli Amministratori. È necessario che Stato e Regione mettano in campo tutti gli strumenti e le forze necessarie per scoprire gli attentatori e garantire la sicurezza pubblica. Lo sostiene il presidente dell associazione sarda enti locali (Asel) Rodolfo Cancedda. In una nota stampa esprime la solidarietà di tutti i Comuni associati al sindaco di Desulo e al sindaco di Quartu, condannando ancora una volta questi gesti criminali che, oltre a danneggiare le persone e le cose, attentano alle libertà dei cittadini e delle istituzioni. Dobbiamo attivare - dice - ogni mezzo di contrasto. Noi sindaci e Comuni siamo sempre in prima linea a fare la nostra parte, ma è necessario che lo Stato e la Regione siano più decisi nelle loro azioni di prevenzione e di lotta alla criminalità, secondo le proprie competenze. Che fine hanno fatto i piani di dotazione in tutti i Comuni della Sardegna di impianti di videosorveglianza finanziati dalla Regione nella scorsa legislatura?. (s. r.)

7 8 VILLACIDRO 43esima edizione della Sagra delle ciliegie Per la ciliegia di Villacidro è l anno d oro. Il prelibato frutto rosso non mancherà dalle tavole con la complicità del tempo che stavolta gioca a suo favore. Barracocca, Regina e Ferrovia sono alcune delle varietà che saranno presenti alla kermesse, giunta alla 43esima edizione curata dalla Proloco. L appuntamento è per il 30 e 31 maggio al parco Dessì. «Siamo certi che la risposta del pubblico sarà superiore alle aspettative, ormai la sagra è entrata nelle liste d oro degli eventi da non perdere che danno lustro al territorio e danno una mano all economia locale», precisa Luciano Muscas, numero uno della Proloco. Si spera quindi di replicare il successo dell edizione 2014: «L anno scorso sono stati venduti almeno cento quintali di ciliegie ad un prezzo medio di 4,50 euro al chilo. E poi c è stato un indotto economico per più di 80 espositori, per ristoranti, pizzerie e gelaterie prese d assalto dai turisti. Complessivamente si sono riversate in due giorni circa diecimila persone, interessate al motoraduno, agli eventi della sagra, al lago di corsa e alla festa e in particolare alla processione di Sant Isidoro», afferma Muscas. «La concomitanza di numerosi eventi ha funzionato e ha fatto scegliere Villacidro come meta preferita per un weekend di divertimento», commenta Muscas. La sagra si svolgerà anche quest anno in concomitanza con la festa di Sant Isidoro, patrono degli agricoltori, un appuntamento di fede, preghiera e devozione per la comunità.«abbiamo cercato di unire le forze per offrire eventi ancora più importanti, evitando che qualche appuntamento si accavallasse, ma lavorando semmai in sinergia per il bene del territorio», precisa Franco Leo, presidente dell associazione sant Isidoro. (t. e.) Crollo delle nascite, quasi un terzo in meno rispetto allo scorso anno La cicogna si ferma sempre di meno a San Gavino. Lo scorso anno i bimbi nati sono scesi ad appena 47, mentre nel 2013 erano stati 67, ben venti in più. Per non parlare del passato, quando ogni anno vedevano la luce ben 200 bambini. CRISI ECONOMICA Un crollo vertiginoso forse legato al progressivo spopolamento e alla crisi economica, ma ci potrebbero essere anche altri motivi. Per Carlo Tomasi, sindaco e ginecologo, la perdita di tanti posti di lavoro ha contribuito alla denatalità: «Nel territorio - spiega - si sono perse tante buste paga, basti pensare alla Keller che ha lasciato senza stipendio più di 300 dipendenti, molti dei quali sono di San Gavino». LE MAMME La crisi e l incertezza lavorativa fanno da deterrente al creare famiglie numerose: «Tuttavia - rimarca Alice Bandino, psicologa e mamma di un bambino di 3 anni - anche politicamente e socialmente non siamo in un paese a misura di bambino. Gli anziani aumentano e in proporzione si investe più sul geriatrico che non sui minori e le famiglie. Nel nostro paese abbiamo la fortuna di avere una realtà interparrocchiale molto forte che coi suoi mezzi ci sta offrendo momenti di condivisione per le famiglie e per i bambini, con un occhio di riguardo alla paternità attiva e ai bambini prescolarizzati». Per Liliana Cinus, mamma di due bambini (uno di pochi SAN GAVINO mesi) la scelta di mettere al mondo dei figli arriva troppo tardi: «Si aspetta di avere un lavoro. Inoltre San Gavino si sta spopolando e chi vuole costruirsi una casa come me non può farlo per via dei vincoli del piano di assetto idrogeologico. Anche il prezzo delle abitazioni è troppo alto: in molti vanno ad abitare nei paesi vicini, come Sardara e Sanluri. I terreni disponibili sono pochi e cari: io e mio marito avevamo acquistato un lotto per costruire una casa, ma poi è diventato inedificabile ed abbiamo dovuto comprare un altro terreno». IL SOCIOLOGO Sul problema ha condotto una ricerca il sociologo Antonio Contu prendendo in esame un campione di 400 persone di San Gavino e di altri centri: «Il 30 per cento delle coppie non vuole più di un figlio perché lo stipendio è uno solo e di circa euro al massimo. Tuttavia il 45 per cento delle famiglie non ha problemi economici, entrambi i coniugi lavorano ed hanno per scelta un figlio, o al massimo 2 perché non possono accudirli come vorrebbero senza abusare troppo della disponibilità dei genitori. Il 15 per cento delle donne con meno di 40 anni vorrebbero darsi alla bella vita. Sulla base delle persone intervistate posso dire che, a parte la crisi, chi vuole figli li fa anche a costo di vivere dai genitori. Spesso mancano i servizi, e anche se i nonni ci sono sono troppo anziani». Gian Luigi Pittau SARDARA. APPROVATO IL CONSUNTIVO Conti in ordine e paese invivibile Molte più polemiche che cifre. È stata questa la seduta dell ultimo Consiglio comunale. All ordine del giorno il rendiconto consuntivo 2014 del Comune. Approvato con i voti favorevoli della maggioranza e bocciato dalla minoranza. Se per il sindaco Giuseppe Garau «possiamo dichiararci soddisfatti per i conti in ordine e l albergo termale ormai di prossima apertura», per l opposizione «la soddisfazione è abbastanza magra: il paese vive uno stato di totale abbandono». I primi a tracciare il ritratto del Nulla che si è fatto e del Troppo che resta da fare sono stati i consiglieri di minoranza. Unanime voce, riassunta da Antonio Mameli. «Il bilancio è l occasione per fare il punto su un anno di mandato che è stato un disastro amministrativo: tasse ai massimi, paese sporco, servizi diminuiti, opere pubbliche ferme. E la colpa? Sempre scaricata su altri, mai vostra. Non si fa nulla, neppure i progetti del passato». Poi qualche numero: «Lo scorso anno 74 sardaresi hanno cambiato residenza, senza contare quanti sono partiti alla ricerca di lavoro in Italia e all estero. Suor Illuminata è ancora lì, incompiuta. La scuola di via Trento abbandonata. I soldi del castello di Monreale nel cassetto. La palestra inagibile. Il terreno termale, dove la Cosvip avrebbe voluto investire, inutilizzato. La caserma dei carabinieri continua a deteriorarsi. Al cimitero regna il degrado. L ufficio Suap non dà risposte alle imprese». Un solo consigliere di maggioranza promosso: «La sufficienza va al consigliere delegato per la lingua sarda, Paolo Pisu, che con caparbietà, conoscenza e esposizione sta contribuendo alla divulgazione della lingua sarda anche nelle scuole». Puntuali le repliche dai banchi della maggioranza. «Forse - ha detto l assessore ai lavori pubblici Renato Atzori - avete dimenticato che al governo ci siamo noi. Che portiamo avanti le nostre proposte. Non le vostre». Per l assessore all ambiente Andrea Caddeo, «le problematiche sono tante. Abbiamo fatto del nostro meglio, anche affidando le aiuole e le piazze ai volontari. Speriamo che gli incivili seguano l esempio». Dopo circa tre ore di bla, bla, bla, di tira e molla, di accuse reciproche, mano alzata da tutta la maggioranza: consuntivo approvato. Santina Ravì

8 PDF Compressor Pro 9 SAN GAVINO- SARDARA. AMBIENTE E TERRITORIO L emergenza: un Piano energetico regionale Ambiente Territorio Energia è il tema dell incontro che si è tenuto nei giorni scorsi a San Gavino. Obiettivo: porre l accento sui temi della sostenibilità, di una corretta pianificazione delle fonti da energia rinnovabile, della salvaguardia dell ambiente e del territorio. Insieme il Circolo Pd di San Gavino e di Sardara in un dibattito sui temi dell energia e del consumo del suolo, in un territorio a vocazione agricola e turistica che anche nel Medio Campidano, con la posizione di alcune Amministrazioni, difende il proprio patrimonio a tutela del bene comune e in contrapposizione ad una facile svendita. Di fronte ad un centinaio di presenti sono intervenuti: Giulio Calvisi, del Ministero Ambiente e Tutela del Territorio, Chicco Porcu, presidente Forum Regionale Pd Green Economy, gli onorevoli Siro Marrocu ed Emanuele Cani, diversi amministratori dei comuni circostanti, promotori di comitati cittadini per la tutela del territorio. A porgere i saluti la segretaria del Pd locale Silvia Mamusa ed Andrea Caddeo per il Circolo di Sardara. «Siamo in attesa - ha detto Caddeo - di un Piano Energetico Regionale che possa consentire una pianificazione attenta e strutturata degli interventi con un giusto connubio tra costi e benefici che prevenga lo sfruttamento PABILLONIS del suolo. A fronte di numerose richieste di trivellazione rappresentate dal geotermico e dagli idrocarburi, nonché da progetti per l insediamento di grandi parchi eolici, di impianti solare termodinamico, mini eolico». Nel dibattito è prevalsa l idea che occorra disciplinare con attenzione il consumo del territorio per favorire soprattutto i cittadini e le imprese locali, limitando le installazioni in capo alle grandi società. È necessario invertire il rapporto con benefici costanti e a lungo termine per la comunità sarda. Santina Ravì PABILLONIS Il percorso del grano nel laboratorio di Fattoria didattica Festa dello Sport: l entusiasmo dei giovani Si è tenuta sabato 23 maggio la grande Festa dello Sport. La manifestazione che ha avuto un grande successo, con un centinaio di partecipanti, è stata organizzata dalle diverse associazioni che operano in paese: TC Pabillonis, Atletica Pabillonis, FC Pabillonis,Polisportiva Pabillonis e la Pavilio Pabillonis. Un grande raduno del tempo libero dove i protagonisti sono stati i ragazzi della scuola primaria essecondaria insieme alle mamme e ai papà che hanno seguito i loro figli nei nume- rosi giochi predisposti dagli organizzatori. La Festa ha avuto luogo all interno del paese in diversi rioni: via Napoli, via Is Piscinas, via Ugo Foscolo e gran finale nel campo sportivo di via Satta. Uno sport itinerante dunque, che ha regalato all intero paese momenti di spensieratezza e allegria grazie all entusiasmo e alla vivacità dimostrata dai giovani sportivi nelle varie gare in cui sono stati impegnati. Dario Frau VIENI A VISITARE IL CENTRO ESCLUSIVO PER IL MEDIO CAMPIDANO Si è concluso con la visita alla fattoria didattica Sa Pedra Marcada di Arbus il progetto Il percorso del grano. L iniziativa organizzata nelle classi 2A e 2 B della scuola primaria di via Boccaccio aveva come obiettivo la conoscenza e l approfondimento del ciclo del pane: dalla semina del grano alla panificazione, appunto. Il progetto, realizzato in collaborazione con la fattoria didattica Sa Pedra Marcada di Arbus, prevedeva una serie di attività in aula con lezione teoriche, ed una sul campo dove gli alunni sono stati impegnati direttamente in diversi laboratori pratico-manuali insieme agli operatori dell agriturismo. La lezione teorica in classe si era conclusa con la semina in trenta vasetti (uno per ogni alunno) di alcuni chicchi di grano che ogni alunno aveva innaffiato per osservare le varie fasi della germogliazione. Il 14 maggio infine,il ciclo è stato poi completato nella sede dell associazione, in territorio di Arbus, nell agriturismo Sa Perda Marcada, dove i bambini, assistiti dagli operatori, sono stati protagonisti di vari laboratori e animazioni legati ai lavori del mondo agricolo e alla panificazione, in particolare. (d. f.) VENITE A TROVARCI OFFERTE NEL NUOVO CENTRO PERMAFLEX IN VIA DANTE, 21 A SAN GAVINO MONREALE IMPERDIBILI SU TUTTI GLI AMBIENTI via Dante, 21 - San Gavino Monreale (VS) mail: Tel idee da sogno 1953 nuovi modi di riposare via Dante, 21 - San Gavino Monreale (VS) - Tel CUCINE SOGGIORNI CAMERE CAMERETTE SALOTTI PRESENTA QUESTO TAGLIANDO PRESSO IL NOSTRO PUNTO VENDITA E AVRAI UNO SCONTO DEL 20% SUL TUO ACQUISTO

9 10 COLLINAS La festa di Sant Isidoro: una tradizione che aiuta a tenere vive le proprie radici Che la terra, il grano e l orzo siano da secoli i pilastri della vita sarda è incontestabile. Non stupisce, dunque, la venerazione così diffusa e così fervente per uno dei patroni dell agricoltura. Un santo di origini spagnole, un santo povero e lavoratore, un santo della terra, Isidoro. Da secoli, secondo una tradizione ormai consolidata, i contadini sardi abbandonano per un giorno i loro lavori nei campi per poter ricevere la benedizione di Sant Isidoro, la sua protezione e benevolenza, affinché possano sperare in un buon raccolto. Alla cerimonia religiosa si accompagna ovviamente quella pagana dei festeggiamenti civili. Il canto degli strumenti tradizionali si propaga per le vie e i cuori dei piccoli centri agricoli e con esso i balli e le risa, e la festa del paese tutto. È così anche per Collinas, piccolo centro campidanese in cui la seconda domenica di maggio viene dedicata esclusivamente al santo protettore degli agricoltori. I contadini portano i loro mezzi di lavoro al centro del paese, al cospetto della parrocchia di San Michele Arcangelo e ricevono la benedizione del santo, poi la messa, poi la festa. La Sagra di Sant Isidoro si è svolta il 17 maggio. L evento è stato accompagnato dal Secondo Motoraduno di Sant Isidoro, con la partecipazione di circa 120 motociclisti (meno della metà dell anno scorso), e dall esibizione dello stuntman Salvatore Vinci noto Uragano. È stato possibile visitare, durante l arco della giornata, la mostra della Coca-Cola, all ex- Monte Granatico, la mostra sulle launeddas, a cura di Andrea Uccheddu, in Via Vittorio Emanuele 58, la mostra Gente alla Bicocca, a cura di Antonello Guidi, la mostra Paintig line di Gisella Mura e AuGhiart, e la mostra fotografica e di artigianato Micro Mondo, da Eleonora, a cura di Eleonora Matta. Hanno inoltre partecipato alla manifestazione la Caritas locale, con una pesca di beneficenza e il centro ricreativo anziani che ha sede a Casa Onnis, con una serie di lavori manifatturieri. A pomeriggio inoltrato la musica sarda tradizionale ha fatto da colonna sonora alla manifestazione paesana, con le launeddas di Fabrizio, l organetto di Stefania e la voce di Peppino. Il presidente della Pro Loco Collinas, Luciano Tuveri, spiega che quello che inizialmente era un comitato di durata annuale per i festeggiamenti del Santo è diventato un comitato di tipo permanente. La Pro Loco, alcuni membri della quale facevano già parte del comitato per l organizzazione delle festività in onore di Sant Isidoro, ha deciso circa otto anni fa di partecipare attivamente alla festa del patrono degli agricoltori, aggiungendo ai finanziamenti ottenuti dal comitato parte di quelli ottenuti tramite l associazione, dal momento che i primi non erano sufficienti alla riuscita della festa. È sempre di alcuni anni fa, continua il presidente, l idea di cambiare il nome della manifestazione in onore dal Santo da Festa a Sagra con l approvazione del compianto parroco don Zuddas, in modo da poter associare alle festività tutta una serie di iniziative civili improntate a quelle che si svolgono ormai da anni durante il così detto Autunno in Barbagia in altri luoghi della Sardegna. Si è vista dunque col passare degli anni l organizzazione di eventi quali Cortes apertas e varie iniziative legate ai motori, con macchine e moto d epoca e in seguito con i motoraduni. Il presidente precisa che il passaggio a comitato permanente è dovuto a una sempre minore partecipazione, da parte degli abitanti del paese, all organizzazione delle festività dedicate al Santo, e aggiunge che l anno prossimo sarà un anno sabbatico, in modo che all organizzazione possano partecipare nuove persone con nuove idee. Precisa che ci vuole grande impegno e una quantità non indifferente di tempo per permettere la realizzazione della manifestazione e che, essendo le persone coinvolte sempre le stesse, si rischia di cadere nella ripetitività degli eventi, evidenziando l importanza della tradizione e della sua continuazione nel tempo. Il parroco Don Marco parla della sua esperienza nella Comunità di Collinas, che dura ormai da due anni, in cui ha riconosciuto nei collinesi un forte attaccamento a Sant Isidoro, ma allo stesso tempo ha notato una scarsa partecipazione giovanile alle attività comunitarie, come quelle legate appunto ai momenti di tradizionale festa paesana. Ci si interroga sui motivi che possano aver portato i giovani ad allontanarsi sempre più dalla vita comunitaria e si arriva a un unica considerazione: la comunicazione intergenerazionale è venuta a mancare. È un segno di questa mancanza il fatto stesso che per alcune feste paesane i comitati siano sempre più spesso permanenti e che le iniziative per i giovani, create dai giovani, siano sempre più scarse. In sostanza, la tradizione senza comunicazione non ha speranza di proseguire, allo stesso tempo, la tradizione senza la comunicazione perde il suo fascino. E se è vero che l adulto parla un linguaggio per molti versi diverso dal giovane è anche vero che il giovane non è propenso, spesso, a cercare di comprenderlo. Certo, fattori quali la globalizzazione e la diffusione dei media che ad essa si associano hanno portato la nuova generazione a rapportarsi con un mondo allargato in cui le differenze legate alle proprie origini vengono annullate, ma vale veramente la pena perdere le proprie radici per sentirsi maggiormente parte del mondo globalizzato? O forse le nostre tradizioni possono essere utili per affrontarlo e contribuire a costruirlo? Paolo Onnis VILLACIDRO Solarex: lo sviluppo ecologico della Sardegna parte dall Africa Con l obiettivo di migliorare le condizioni di vita e salute di una città del nord del Camerun popolata da diverse etnie e in generale dell Africa, lo scorso 23 aprile nell auditorium Santa Barbara di Villacidro si è tenuto un convegno per presentare il progetto Solarex: Sole e Luna per un nuovo approccio allo sviluppo, organizzato dalle associazioni Onlus Piccoli Progetti Possibili e Centro Culturale e di Alta Formazione, in collaborazione con la Caritas italiana, l Organizzazione Groupe d Initiative Commune Woulda Mayda e il Centre Culturel et Musée de la Vallée du Logone. L incontro, moderato da don Angelo Pittau con la partecipazione del vescovo della diocesi di Ales Terralba monsignor Giovanni Dettori, ha permesso di promuovere i forni solari SolaRex EcoSirio 48, composti da materiali ecologici e realizzati dall azienda guspinese Nuove Tecnologie di Marinella Caria & C., come metodo alternativo per igienizzare e sterilizzare. L evento ha visto alternarsi sul palco diversi partecipanti, intervenuti per illustrare al numeroso pubblico l efficacia del forno Solarex a tutela del benessere fisico come diritto fondamentale dell uomo, anche nei paesi dove sono diffuse ben 20 malattie infettive, oltre all Hiv, l ebola e la febbre di Lassa, causate dalla scarsa igiene. «Uno dei problemi più diffusi in Africa è quello della sanità - hanno dichiarato gli organizzatori. - La mancanza di acqua potabile, i servizi sanitari insufficienti e la scarsa igiene continuano a rappresentare un grave problema per la salute della popolazione». Con questo principio cardine e quello del rispetto dell ecosistema, è intervenuta Graziella Caria, consulente dell Anab e responsabile dell azienda di Guspini, per spiegare il funzionamento dei forni solari: «Tecnicamente è una camera ad alta temperatura (70 gradi di cottura fino a 160) e ha una duplice funzione: cucinare e sterilizzare. L intera struttura è composta da doppia camera in legno naturale di betulla, ferramenta di fissaggio, vetri, specchi e in acciaio inox e legno. L imbottitura è realizzata in feltro di lana di pecora naturale, ma in alternativa è possibile l utilizzo di materiale vegetale qualora più disponibile nei paesi terzi. Il gioco di vetri e specchi consente alla radiazione solare di oltrepassare il vetro semplice montato sulla camera e per mezzo delle guarnizioni non riesce a scappare, quindi la temperatura sale ed il cibo in pentola può cuocere. Inoltre il termo domestico può essere utilizzato in qualsiasi periodo dell anno, purché in presenza di sole, in modo che il vetro superiore assicuri l effetto serra per cottura e sterilizzazione. Non di poco conto è il risparmio energetico e l ecosostenibilità che si ricava dall utilizzo di tali apparecchi». A complimentarsi per il progetto innovativo sono intervenuti il padre saveriano Antonino Melis, missionario in Africa dal 1985 e direttore generale del Centre Cultural du Logone in Camerun, e il professor Mario Fadda, ortopedico traumatologo di Sassari, che ha raccontato le sue molteplici esperienze in Africa come dottore missionario, mettendosi a disposizione per proporre l apparecchio nelle piccole infermerie e negli ospedali del Camerun come metodo per sterilizzare gli strumenti sanitari. E infine il monsignor Dettori che ha ringraziato gli ideatori del progetto e gli organizzatori del convegno per avergli dato la possibilità di conoscere un mondo ancora poco conosciuto: il mondo dell ecologia. Marisa Putzolu Ricarica climatizzatore a soli 49,90 euro anziché 60 euro Sanificazione abitacolo a 14,90 euro anziché 30 euro Zona industriale agglomerato D2 Sub comparto 5 VILLACIDRO tel

10 11 SERRAMANNA. CROLLO DELLA CASA PINNA Un pezzo di storia si è arreso al tempo e all incuria Il rumore del vento, che per tutta la mattina ha accompagnato lo scorrere delle ore, all improvviso si è trasformato in uno spaventoso boato. Poi solo polvere. Parte della casa di Riccardo Pinna, vuota ormai da anni, improvvisamente è crollata su se stessa. La gente, accorsa sul posto, osserva incredula con tristezza e preoccupazione l enorme cumulo di macerie ed il poco che è rimasto in piedi. Chi ha sentito il fragore del boato è ancora spaventato, ma tira un sospiro di sollievo: se la casa, invece di implodere all interno del cortile, fosse crollata sulla strada, avrebbe potuto travolgere qualcuno e provocare conseguenze molto serie. Ora, nel grande cortile invaso dall erba e dai detriti, il malinconico spettro di ciò che fino a ieri era un edificio è in attesa di venire buttato giù, per evitare ulteriori crolli e causare danni alle persone e alle case vicine. Il vento forte fa volare la polvere che ancora non riesce a posarsi, impregnando l aria ed i vestiti. Tutti tornano nelle loro case e alle loro occupazioni. Tra breve tempo, tutto sarà solo un ricordo. Più nessuno, passando per via Cagliari, si soffermerà a lanciare uno sguardo alla grande e bella abitazione abbandonata. Nessuno si chiederà più come mai sia ridotta in quello stato e non venga restaurata. Un altro pezzo della storia di Serramanna si è arreso al tempo e all incuria. Al suo posto, a contendersi lo spazio con le erbacce, resterà solo qualche vecchia mattonella che segnerà il perimetro di quella che un tempo è stata una casa. Francesca Murgia SAN GAVINO Decoro urbano: duro scontro tra maggioranza e minoranza Un botta e risposta dai toni forti, con qualche stoccata dall una e dall altra parte. È quello che si sta svolgendo in questi giorni a San Gavino dove maggioranza e opposizione non se le mandano a dire. Tutto è nasce da un post, pubblicato su facebook, dal gruppo politico Progetto Comune guidato da Walter Piras, consigliere comunale di minoranza. «Mentre c è chi pensa ai selfie o a suonare con la banda - recita il comunicato - questo era il paesaggio sangavinese che si presentava sabato e domenica ai pochi turisti venuti a visitare il nostro paese in occasione di Monumenti Aperti» con allegate dieci fotografie di diverse zone del paese abbandonate all incuria. Ovviamente il tam tam mediatico si è amplificato, tanto da generare diverse discussioni sul social network, alcune ironiche, altre dai toni più accesi. «Gli sfalci sono cominciati il primo aprile - sostiene l assessore ai lavori pubblici Stefano Musanti - e arriveremo dappertutto. Purtroppo, avete e abbiamo ragione, ci vorrebbe l esercito per pulire contemporaneamente tutto il paese. Se ognuno di noi mette un piccolo mattoncino o una critica costruttiva, alla fine avremo un bel paese». Un clima appesantito da diverse dichiarazioni che non hanno fatto certo piacere agli attivisti di Progetto Comune che hanno così affidato il loro comunicato alla propria pagina ufficiale: «Nessuno della maggioranza, o della propria claque, si deve permettere di criticare il nostro operato di protesta riguardo a una verità oggettiva che riguarda il nostro comune. La maggioranza dovrebbe prendere atto dei dissensi, che peraltro non vengono avanzati solo dal nostro gruppo, e fare in modo che i problemi vengano risolti nel più breve tempo scusandosi con i cittadini per il disservizio arrecato». Ma il termine claque non è andato giù all amministrazione che ha controreplicato, sempre attraverso la propria pagina facebook: «Desideriamo soffermarci su una particolare accusa che ci è stata rivolta, quella inerente alla presunta esistenza di una vera e propria claque di plauditori prezzolati pronta ad accorrere in difesa dell Amministrazione, fornendo un appoggio servile e interessato. Il contraddittorio costituisce la base di qualsiasi dialogo e confronto, per cui ogni qual volta che si sostiene una tesi è doveroso attendersi una replica: si tratta del gioco delle parti, in cui viene da sé che ognuno sostenga la propria idea. In Obiettivo San Gavino tutti collaborano allo sviluppo e alla realizzazione di un progetto comune sulla base delle proprie convinzioni personali e, se si ritiene opportuno intervenire su una determinata tematica, lo si fa senza spirito di claque». Si può dunque dire che a un anno dalle elezioni l atmosfera non sia poi cambiata granché e alcuni cittadini storcono il naso chiedendosi se siamo ancora in campagna elettorale: «Sì, forse siamo ancora in campagna elettorale - sostiene Lorenzo Argiolas, esponente di Progetto Comune - ma io lo rimprovero al sindaco ruspista, al sindaco falegname, al sindaco spazzino e al sindaco percussionista più che alle opposizioni. Ci aspettiamo che, magari nel tempo libero, possa anche occuparsi di ciò per cui è stato eletto». (r. m. c.) ALES. CLASSE DELLE MAGISTRALI VESCOVILI Una giornata speciale per ritrovarsi insieme dopo 50 anni È stata una bella giornata di festa, per i componenti di una delle classi magistrali di Ales degli anni 60, il ritrovarsi insieme dopo oltre 50 anni. Gli adolescenti di allora, ma il tempo passa per tutti, sono ormai signore e signori quasi settantenni, in pensione per la maggior parte, dopo una vita di intenso lavoro. Ma l entusiasmo non manca per continuare a coltivare l amore per la cultura, lo sport, il volontariato e per molti anche un ritorno alle origini: l amore per la terra.. Questi hanno frequentato dal 1962 al le scuole magistrali parificate in Ales, Le scuole del Vescovo ; le scuole volute, sia in Ales che in San Gavino, da un Vescovo illuminato e lungimirante, arrivato da Sassari nella diocesi di Ales-Terralba nel primo dopo guerra: Mons. Antonio Tedde, il Vescovo dei poveri, povero lui stesso. Per il territorio della Marmilla, terra di mera sopravvivenza per contadini e pastori, depressa e priva di ulteriori risorse, lontana dai centri più evoluti, le scuole del Vescovo sono state una vera occasione di riscatto e di crescita umana e cultura- le, sociale ed economica. Nelle scuole cosiddette del Vescovo si sono formati docenti e professionisti, impiegati e dirigenti, amministratori e persone di cultura i quali, in quegli anni, non avrebbero potuto in altro modo frequentare la scuola superiore e realizzare così le proprie aspirazioni. Tutto questo è stato ricordato dai compagni di classe e da alcuni dei professori di allora. La gratitudine, per il dono degli anni trascorsi, è stata espressa con la partecipazione alla Santa Messa officiata da don Benito Spissu, che ha ricordato i valori trasmessi dalla scuola, l inserimento positivo nella società al termine degli studi, l entusiasmo che non è venuto mai a mancare e i valori cristiani interiorizzati. Sono state ricordate le persone che purtroppo non ci sono più: il vescovo Tedde, alunni e docenti e i genitori stessi degli alunni che con tanti sacrifici hanno contribuito a far studiare i figli. A questo incontro altri ne seguiranno, incontri speciali con la stessa gioia e lo stesso entusiasmo degli anni della giovinezza, nonostante le tasche vuote, con le uniche, se pure c erano, cinquanta lire per il panino. Non mancava però in tasca l abbonamento all autobus che raccoglieva ogni mattina i ragazzi da tutti i piccoli paesi della Marmilla. Dopo la celebrazione della Santa Messa e le foto di rito, il pranzo comunitario ed il brindisi finale, si è conclusa la giornata, con l impegno di ritrovarsi ancora il prossimo anno, a Dio piacendo, tutti insieme i compagni di classe degli anni Antonio Corona

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

Un Cuore nuovo per Velletri

Un Cuore nuovo per Velletri Un Cuore nuovo per Velletri Programma Politico per la Città di Velletri Solitamente nei programmi elettorali si tende a fare un elenco di numerosi progetti e svariate proposte per cercare di accattivarsi

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO)

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) Votazioni del giorno 31/05/2015

Dettagli

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione,

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, INTRODUZIONE L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, ma quello che segue, che si spera sia anche divertente, dovrebbe essere anche più istruttivo. Però un paio di cose serie

Dettagli

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Gentili ospiti Signore e Signori, Autorità e colleghi Costruttori, vi ringrazio della vostra presenza oggi alla

Dettagli

Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano

Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano In data di giovedì 4 giugno dalle ore 20.45 presso Auditorium Moscheni c/o la scuola secondaria F. Nullo si è tenuto il Comitato Genitori n. 4 per l anno

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

Lista n. 3 UNITI PER L AGRARIA PROGRAMMA ELETTORALE TRADIZIONE INNOVAZIONE SVILUPPO

Lista n. 3 UNITI PER L AGRARIA PROGRAMMA ELETTORALE TRADIZIONE INNOVAZIONE SVILUPPO Lista n. 3 UNITI PER L AGRARIA PROGRAMMA ELETTORALE TRADIZIONE INNOVAZIONE SVILUPPO ELENCO CANDIDATI Candidato alla carica di Presidente Fabio Colaiacomo nato a Roma il 14 marzo 1969 residente a Campagnano

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA

COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA Un bambino ha raccontato ai suoi amici le immagini della guerra in Libia dicendo: Ho visto la guerra, ci sono delle persone che combattono e vogliono mandare via un uomo e

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Il Vostro Sindaco Bruno Piva

Il Vostro Sindaco Bruno Piva Cari cittadini, Il Natale è ormai vicino e in questa occasione, di riflessione e di nuovo inizio, è con gioia che rivolgo a tutti i più sinceri auguri di buone festività. Il momento è sicuramente difficile

Dettagli

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho trovato molto interessante) e per aver organizzato un confronto tra i Candidati Sindaci indispensabile

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno.

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno. Intervento di Carlo De Masi, Segretario Generale FLAEI-CISL Voglio innanzitutto ringraziare gli Amici dell Associazione Ambiente e Società, ed in particolar modo il Presidente, l amico Amedeo Scornaienchi,

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA Premessa Il Comune di Colonna istituisce il "Consiglio Comunale dei Ragazzi" (CCR), come previsto dall'art. 5 Bis dello Statuto Comunale

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale ATA CAIS02300D Data Produzione Graduatoria Definitiva: 30/01/2015

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale ATA CAIS02300D Data Produzione Graduatoria Definitiva: 30/01/2015 Graduatoria di Istituto II Fascia Personale ATA CAIS02300D Data Produzione Graduatoria Definitiva: 30/01/2015 Profilo Descrizione Profilo Pos. Graduatoria Cognome Nome Data Nascita Prov. Nascita Punteggio

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco CALTANISSETTA Si è svolta ieri, nel Foyer del Teatro regina Margherita,

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione!

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione! ... La Campania la Cambimo dvvero con una nuova Regione! La Campania la CambiAmo davvero con una nuova Regione E' finito il tempo della Regione concepita come un posto di potere, che gestisce soldi e poltrone.

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

PRIMI GIORNI IN ANGOLA.

PRIMI GIORNI IN ANGOLA. PRIMI GIORNI IN ANGOLA. Sono già tante le cose da raccontare, e non so da che parte cominciare! 1. IL LAVORO. Nella lettera precedente ( Che ci faccio qui ) vi ho già descritto a grandi linee il progetto

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorale. Tutti

Dettagli

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO)

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) Votazioni del giorno 25/05/2014 P

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir DA DUE A TRE dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ Voglio poterti amare senza aggrapparmi, apprezzarti senza giudicarti, raggiungerti senza invaderti, invitarti senza insistere, lasciarti senza

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

CALENDARIO CORSI DI RECUPERO

CALENDARIO CORSI DI RECUPERO CALENDARIO CORSI DI RECUPERO MATEMATICA Congiu Cristian Congiu Isidoro Farris Alessio Lisci Alessia Maoddi Giorgia Tedde Luca Accalai Valeria Atzeni Matteo Boi Chiara Bosa Andrea Carracino Marco Alberto

Dettagli

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un alta frequentazione di bambini con entrambi i genitori

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorare. Tutti

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 3 uscita di giugno 2014 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via Casentinese,73/f

Dettagli

Si apre un nuovo ciclo nella vita politico-amministrativa di Torino. Alle nostre spalle sta un periodo di trasformazioni della città.

Si apre un nuovo ciclo nella vita politico-amministrativa di Torino. Alle nostre spalle sta un periodo di trasformazioni della città. Desidero innanzitutto ringraziare il Presidente del Tribunale, dottor Luciano Panzani, la dottoressa Giovanna Dominici, Presidente dell Ufficio Centrale Elettorale e tutti i loro collaboratori per lo scrupolo

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: Estense.com Vigarano, ecco il nuovo polo scolastico Paron: Scelta la data dell'11 settembre per riprenderci il futuro di Federica Pezzoli Vigarano Mainarda. Quello

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CORSA CAMPESTRE 1^ Fase Provinciale San Gavino Monreale (VS) 29 Dicembre 2013

CAMPIONATO NAZIONALE DI CORSA CAMPESTRE 1^ Fase Provinciale San Gavino Monreale (VS) 29 Dicembre 2013 CAMPIONATO NAZIONALE DI CORSA CAMPESTRE 1^ Fase Provinciale San Gavino Monreale (VS) 29 Dicembre 2013 Si è svolta nell impianto sportivo Santa Lucia di San Gavino Monreale (VS), la1^ Fase Provinciale di

Dettagli

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese FORUM RIVISTA DELLA CNA DI EMILIA ROMAGNA MARCHE TOSCANA UMBRIA Le politiche femminili nelle regioni del centro nord Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese a cura di Paola Morini Responsabile

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

VISION a Casa del Volontariato VOCE

VISION a Casa del Volontariato VOCE Un oasi di solidarietà, nel cuore della città. VISION a Casa del Volontariato VOCE LVolontari al Centro è il luogo che racchiude in modo nuovo la dimensione comunitaria della vita a Milano e nella sua

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 ELEZIONI COMUNALI AL COMUNE DI FISCIANO - 15/16 MAGGIO 2011 Programma 1 Area Politiche Sociali e Servizi alla Persona 2 Ambiente e Territorio 3 Giovani -

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione La lista civica Libertà e Partecipazione, con il programma di seguito riportato, propone un cambiamento del concetto di politica adottato in passato,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

Incontri nel territorio della regione FVG per l ascolto e il confronto sulla proposta del governo Promossi dall On. Giorgio Zanin

Incontri nel territorio della regione FVG per l ascolto e il confronto sulla proposta del governo Promossi dall On. Giorgio Zanin Incontri nel territorio della regione FVG per l ascolto e il confronto sulla proposta del governo Promossi dall On. Giorgio Zanin Al nostro Paese serve una BUONA SCUOLA Perché è l unica risposta alla nuova

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

Bambini di strada. (Matteo Ticani)

Bambini di strada. (Matteo Ticani) Il progetto Con gli occhi di chi? Campagna di educazione allo Sviluppo contro lo sfruttamento del lavoro minorile a Nord e al Sud del mondo ha visto fra le sue attività principali, la realizzazione di

Dettagli

www.metodobillings.it

www.metodobillings.it Si riporta nel seguito l intervista alla Dott.ssa Piera di Maria, riportata alla pag. 11 del Bollettino. La versione integrale del bollettino e scaricabile dal sito del C.L.O.M.B. Centro Lombardo Metodo

Dettagli

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2 CHIAVI. In questa unità imparerai:

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2 CHIAVI. In questa unità imparerai: Unità 13 Festa multiculturale CHIAVI In questa unità imparerai: come si compila un modulo di adesione a una festa multiculturale le parole utilizzate in testi informativi sulle feste multiculturali a scegliere

Dettagli

Costruiamo insieme una nuova cultura!

Costruiamo insieme una nuova cultura! Cittadinanza &Costituzione - Programma nazionale di EducAzione alla pace e ai Diritti Umani La mia scuola per la pace promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a Buja. Prego. Cons. FASIOLO Rudi (senza microfono) Un altra interrogazione

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico L analisi che il CRESME ha condotto, sulla base dell incarico ricevuto da ANCE COMO, con il contributo dalla CAMERA DI COMMERCIO DI COMO e sostenuto da Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri di

Dettagli

L ANIMATORE SOCIO - CULTURALE (a cura della Dr.ssa Susanna Gallo)

L ANIMATORE SOCIO - CULTURALE (a cura della Dr.ssa Susanna Gallo) C E F O L ANIMATORE SOCIO - CULTURALE (a cura della Dr.ssa Susanna Gallo) L animatore socio culturale è un professionista che, attraverso attività ludico-espressive, stimola la partecipazione attiva degli

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli