LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO"

Transcript

1 LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO MECCANISMO PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO, L ASSEGNAZIONE, LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA ED I RELATIVI CRITERI DI APPLICAZIONE. allegato al regolamento sede nautica del 24/03/2012

2 1.0 OBIETTIVI Il sistema consente, in base all attribuzione di punteggi calcolati su base annuale il mantenimento e l assegnazione del posto barca nell ambito della Base Nautica. Tali modifiche, introdotte con lo scopo di perfezionare e bilanciare al massimo il sistema senza peraltro modificarne i principi e la struttura, hanno tenuto essenzialmente conto delle principali linee guida sotto indicate: Indicazioni della Presidenza Nazionale Esperienza maturata nell applicazione del sistema La variazione di posto barca invece si baserà su un criterio cronologico di presentazione delle domande. Nelle pagine in allegato i Soci potranno trovare istruzioni dettagliate di quanto sopra esposto. 2.0 LE TRE LISTE PREVISTE DAL REGOLAMENTO Il sistema di monitoraggio posto in essere si basa sulla redazione annuale di tre liste distinte: LISTA PER IL MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA LISTA PER L ASSEGNAZIONE POSTO BARCA LISTA PER LA VARIAZIONE POSTO BARCA Di seguito analizziamo nel dettaglio le tre lista sopracitate. 2.1 LISTA PER IL MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA Ogni Socio assegnatario di posto Barca è tenuto, in ossequio allo Statuto della Lega Navale Italiana, a partecipare attivamente alle attività sociali della Sezione e per mantenere il diritto all assegnazione, ogni anno solare il Socio dovrà conseguire un di almeno 6 punti (ved. tabella 1), pena la revoca dell assegnazione del posto barca. Nella tabella 1 sono riportati i punti attribuiti al Socio per ogni singola attività, mentre di seguito sono riportati i criteri e le modalità di assegnazione del : PERIODO DI OSSERVAZIONE Anno solare PUNTEGGIO ANNUO MINIMO DI MANTENIMENTO 6 punti PUNTEGGI Vedere tabella 1 SOCI CON FACOLTA DI CONCORRERE AL PUNTEGGIO DI MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA. RILEVAZIONE DELLE ATTIVITA SVOLTE ASSEGNAZIONE DEL PUNTEGGIO COMUNICAZIONI Socio titolare del posto barca (dovrà acquisire almeno 3 punti). Soci familiari del Socio titolare. Socio/i comproprietario/i dell imbarcazione del Socio titolare. La partecipazione del Socio alle varie attività previste dalla tabella 1 sarà rilevata dalla firma sul modulo di presenza, se istituito, o da altri elementi di riscontro oggettivo (partecipazione a veleggiate o regate, convegni e corsi, fotografie, filmati, ecc. ) Ogni gennaio verrà esposto il assegnato dal CDS per le attività svolte nell anno solare appena concluso. Ove non fosse stato raggiunto il previsto, ne verrà data personale comunicazione e nel termine di 15 giorni il Socio interessato potrà far pervenire al C.D.S. proprie osservazioni o richieste. VALUTAZIONE DA PARTE DEL C.D.S. Sulla base di apprezzabili motivazioni fornite nel termine di cui sopra e della valutazione della sua storia personale nella Sezione LNI, il C.D.S avrà facoltà di riconoscere al Socio interessato il diritto al mantenimento del posto barca pur non avendo raggiunto il minimo, ma tale beneficio non potrà essere riconosciuto per due anni consecutivi.

3 2.2 LISTA PER L ASSEGNAZIONE DEL POSTO BARCA Il CDS decide sulle domande ed assegna i posti disponibili valutando l idoneità dell imbarcazione e la disponibilità del proprietario a perseguire i fini statutari della L.N.I. La lista per l assegnazione dei posti barca sarà redatta una volta all anno, entro il mese di gennaio, con i relativi punteggi che il Socio avrà maturato nell anno solare precedente (vedi tabella 2). Il Socio a cui sarà assegnato un posto barca, vedrà il suo azzerato ed entrerà automaticamente nel monitoraggio punti previsto per il mantenimento (vedi 2.1). In caso di assegnazione di posto barca in corso d anno, il Socio assegnatario sarà esentato per il solo anno in corso dal monitoraggio. I punteggi per l assegnazione del posto barca saranno assegnati secondo i seguenti parametri: L anzianità di iscrizione del Socio alla Sezione di Grado (1 punto per anno) La data di presentazione della domanda (1 punto per anno) L eventuale residenza a Grado (6 punti una tantum ) La partecipazione alle attività della Sezione promosse dal CDS, con i punteggi relativi come da schema di seguito riportato (Tabella 2). Tali punteggi andranno a sommarsi di anno in anno e contribuiranno ad avanzare nella classifica annuale per l assegnazione dei posti barca redatta dal CDS PERIODO DI OSSERVAZIONE 1 anno solare. Ogni anno i punteggi andranno a sommarsi agli anni precedenti fino al raggiungimento da parte del Socio dell assegnazione di un posto barca. PUNTEGGI Vedere tabella 2 SOCI CON FACOLTA DI ACQUISIZIONE PUNTEGGIO Socio richiedente Soci familiari del Socio richiedente Socio/i comproprietario/i della barca del Socio richiedente. RILEVAZIONE DELLE ATTIVITA SVOLTE ASSEGNAZIONE DEL PUNTEGGIO La partecipazione del Socio alle varie attività previste dalla tabella 2 sarà rilevata dalla firma sul modulo di presenza, se istituito, o da altri elementi di riscontro oggettivo (partecipazione a veleggiate o regate, convegni e corsi, fotografie, filmati, ecc. ) Ogni gennaio verrà esposto il maturato per le attività svolte nell anno solare appena concluso e sommato a quello eventualmente presente in precedenza 2.3 LISTA PER LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA Le variazioni di posti barca precederanno le nuove assegnazioni (vedi punto 2.2). Ogni Socio assegnatario di posto barca che ne richiede la variazione si iscrive ad una apposita lista. La procedura di assegnazione terrà conto unicamente della data di presentazione della domanda, verificata la compatibilità delle dimensioni. In caso di rinuncia della variazione subentrerà il Socio successivo nella lista. Lo scambio di posto barca tra due Soci sarà possibile esclusivamente previa autorizzazione del CDS.

4 TABELLA 1 PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO DEL POSTO BARCA Descrizione attività SOCIO ASSEGNATARIO SOCIO FAMILIARE O Gruppo 1 (G1) ATTIVITA ISTITUZIONALE E ANZIANITA G1 a Anzianità 0,10 punti ogni anno di regolare iscrizione alla sezione della LNI sezione di Grado G1 b Componente il Consiglio Direttivo 0,50 al mese 0,25 al mese G1 c Componente Collegio dei Revisori dei Conti, Collegio dei Probiviri. Esperti velisti componenti commissioni rilascio patenti. 0,20 al mese 0,10 al mese Gruppo 2 (G2) PARTECIPAZIONE G2 a Presenza alle assemblee sociali G 2 b G2 c G2 d G2 e Partecipazione a manifestazioni sportive e Partecipazione a corsi L.N.I.(es. brevetto nautico, patenti, esperto velista ecc.) Partecipazione a riunioni a tema, presenza a conferenze e/o mostre organizzate dalla sezione (cadauna) Presenza in equipaggio su imbarcazioni con guidone L.N.I. durante le manifestazioni 1,50 0,75 (0,10*) G2 f Presentazione di nuovo socio ordinario 1,00 0,50 Gruppo 3 (G3) ORGANIZZAZIONE G3 a G3 b G3 c G3 d Partecipazione diretta ad organizzazione di evento sociale o sportivo Messa a disposizione e relativo uso della propria imbarcazione (per singola attività) Interventi e/o opere su mezzi o strutture sociali (per singola attività) Attività con messa a disposizione del proprio bagaglio professionale G3 e Attività varie di supporto alla Sezione (a discrezione del CDS) 1,00 0,00 1,50 0,75 da 1,00 a 2,0 da 0.20 a 1,00 Gruppo 4 (G4) PENALITA (assegnazione da parte del CDS) G4 a Ritardata consegna documenti alla sezione G4 b Mancata esposizione guidone sociale, o evidente usura dello stesso su propria imbarcazione G4 c Mancata comunicazione assenza dall'ormeggio (vedi art. 9 sede nautica) Descrizione attività SOCIO ASSEGNATARIO SOCIO FAMILIARE O *Attività svolta assieme al Socio titolare

5 TABELLA 2, ASSEGNAZIONE POSTO BARCA Descrizione attività SOCIO ASSEGNATARIO SOCIO FAMILIARE O G1 a Gruppo 1 (G1) ATTIVITA ISTITUZIONALE E ANZIANITA G1 b Anzianità 1 punto ogni anno di iscrizione continuativa alla sezione della LNI sezione di Grado G1 c Data di presentazione della domanda 1 punto ogni anno di regolare iscrizione alla lista d attesa. G1 d Residenza a Grado 6 punti una tantum G1 e Componente il Consiglio Direttivo 0,50 al mese 0,25 al mese G1 f Componente Collegio dei Revisori dei Conti, Collegio dei Probiviri. Esperti velisti componenti commissioni rilascio patenti nautiche. 0,20 al mese 0,10 al mese Gruppo 2 (G2) PARTECIPAZIONE G2 a Presenza alle assemblee sociali G2 b G2 c G2 d G2 e Partecipazione a manifestazioni sportive e Partecipazione a corsi L.N.I. (es. brevetto nautico, patenti, esperto velista ecc.) Partecipazione a riunioni a tema, presenza a conferenze e/o mostre organizzate dalla sezione (cadauna) Presenza in equipaggio su imbarcazioni con guidone L.N.I. durante le manifestazioni sociali (cadauna) 1,50 0,75 (0,10*) G2 f Presentazione di nuovo socio ordinario 1,00 0,50 Gruppo 3 (G3) ORGANIZZAZIONE G3 a G3 b G3 c G3 d Partecipazione diretta ad organizzazione di evento sociale o sportivo Messa a disposizione e relativo uso della propria imbarcazione (per singola attività) Interventi e/o opere su mezzi o strutture sociali (per singola attività) Attività con messa a disposizione del proprio bagaglio professionale G3 e Attività varie di supporto alla Sezione (a discrezione del CDS) 1,00 1,50 0,75 Da 1,00 a 2,00 Da 0,20 a 1,00 Gruppo 4 (G4) PENALITA (assegnazione da parte del CDS) G4 a Ritardata consegna documenti alla sezione G4 b Mancata esposizione guidone sociale, o evidente usura dello stesso su propria imbarcazione Descrizione attività SOCIO ASSEGNATARIO SOCIO FAMILIARE O *Attività svolta assieme al Socio titolare

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO pagina 1 di 6 LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO MECCANISMO PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO, L ASSEGNAZIONE, LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA ED I RELATIVI CRITERI DI APPLICAZIONE. allegato al regolamento

Dettagli

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO

LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO LEGA NAVALE ITALIANA Sezione di GRADO MECCANISMO PUNTEGGI PER IL MANTENIMENTO, L ASSEGNAZIONE, LA VARIAZIONE DEL POSTO BARCA ED I RELATIVI CRITERI DI APPLICAZIONE. allegato al Regolamento Interno - sede

Dettagli

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Allegato C) REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Art. 1 Scopo ed oggetto del Regolamento Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare talune norme di funzionamento e di organizzare

Dettagli

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO Servizio Demanio ***** Tel.0974/908832 23 33 Fax 800 250797 Prot. n. 5913 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI BARCA PRESSO LE BANCHINE, PONTILI E SPECCHI ACQUEI COMUNALI

Dettagli

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 ALLEGATO A REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 Aggregazione, Protagonismo, Creatività PREMESSA

Dettagli

CLUB NAUTICO PESARO. Deliberato dall Assemblea Straordinaria dei Soci il 25 Giugno 2010 PREMESSA

CLUB NAUTICO PESARO. Deliberato dall Assemblea Straordinaria dei Soci il 25 Giugno 2010 PREMESSA CLUB NAUTICO PESARO REGOLAMENTO PER GLI ORMEGGI E L UTILIZZAZIONE DEI SERVIZI DI BANCHINA Deliberato dall Assemblea Straordinaria dei Soci il 25 Giugno 2010 PREMESSA Il presente regolamento ha per oggetto

Dettagli

1 Tappa Nazionale RS FEVA Rimini 25-26 aprile 2015 BANDO DI REGATA

1 Tappa Nazionale RS FEVA Rimini 25-26 aprile 2015 BANDO DI REGATA 1 Tappa Nazionale RS FEVA Rimini 25-26 aprile 2015 BANDO DI REGATA 1- COMITATO ORGANIZZATORE Club Nautico Rimini ASD- P.le Boscovich, 12-47921 Rimini Tel.0541.26520 Fax 0541.56878 cnrimini@cnrimini.com

Dettagli

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ ! L (nella veste di Associazione di tutela dei consumatori (di seguito l Associazione ), soggetto giuridico di diritto privato senza fine di lucro e con piena autonomia gestionale e statutaria, CF Assicurazioni

Dettagli

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA Regolamento per la concessione in uso delle palestre coperte e degli spazi aperti adibiti ad attività sportive annessi alle scuole cittadine di proprietà comunale CITTA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI DIRITTI ALL ESENZIONE DAL PAGAMENTO DELLA RETTA UNIVERSITARIA E PRESTITI D ONORE Art. 1 - Premessa Il seguente regolamento

Dettagli

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Art. 1 Costituzione, denominazione e sede E costituita l Associazione Culturale VIOLA VIVE con sede legale nel Comune di Viola in via Martini

Dettagli

Centro Regionale S.Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi. Statuto

Centro Regionale S.Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi. Statuto 1 Centro Regionale S.Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi. Statuto (Approvato con delibera della Giunta regionale della regione Lazio in data 01 luglio 2008 n. 461) 1 Capo I Origine - Sede Fini Redditi

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA-MENTE LIBERI no profit

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA-MENTE LIBERI no profit ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA-MENTE LIBERI no profit L anno 2006 il giorno 27 maggio alle ore 15:00 in via Roma, 5 a Remedello (BS), ora trasferitasi in via Visano, 70 a Isorella (BS) sono

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 2/7 DEL 22.1.2014

DELIBERAZIONE N. 2/7 DEL 22.1.2014 Oggetto: Intesa tra il Governo e le Regioni, le Province autonome di Trento e Bolzano e le Autonomie locali, ai sensi dell art. 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, concernente l utilizzo di

Dettagli

ROTARIADI C.C.R. La nuova versione del regolamento

ROTARIADI C.C.R. La nuova versione del regolamento GRUPPO BRIANZA NORD RRUPPO DEI PARCHI RRUPPO MONZA BRIANZA ROTARIADI C.C.R. La nuova versione del regolamento REGOLAMENTO 2012/2013 1) I SOGGETTI a) I R.C. del Distretto 2040, rappresentati dai Presidenti

Dettagli

SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA

SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA REGOLAMENTO INTERNO PER L USO DEI POSTI D ORMEGGIO DELLA BASE NAUTICA www.leganavalestabia.it La normativa che segue regola la gestione dei posti di ormeggio presso la

Dettagli

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA OGGETTO Il presente regolamento disciplina l erogazione di voucher per finanziare interventi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI ART. 1 I Principi L Amministrazione Comunale di Tempio Pausania può concedere contributi finanziari al fine

Dettagli

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15)

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) La Regione, allo scopo di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio della cultura cinematografica, sostiene gli organismi pubblici

Dettagli

PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO. ANNO SCOLASTICO 2015/2016. Art 1. - Descrizione del servizio

PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO. ANNO SCOLASTICO 2015/2016. Art 1. - Descrizione del servizio CRITERI ORGANIZZATIVI DEL SERVIZIO TRASPORTO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO. ANNO SCOLASTICO 2015/2016. Art 1. - Descrizione del servizio Il servizio trasporto scolastico è istituito,

Dettagli

COMUNE DI GORLA MAGGIORE

COMUNE DI GORLA MAGGIORE COMUNE DI GORLA MAGGIORE Provincia di Varese Ufficio Pubblica Istruzione e Cultura 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO Articolo 1 PREMESSA L Amministrazione Comunale di Gorla Maggiore in conformità

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del Pontile e della Banchina con Ufficio di pertinenza presso la Cala di Palermo

Regolamento per l utilizzo del Pontile e della Banchina con Ufficio di pertinenza presso la Cala di Palermo Regolamento per l utilizzo del Pontile e della Banchina con Ufficio di pertinenza presso la Cala di Palermo ARTICOLO 1 GENERALITA Il presente Regolamento disciplina le modalità di assegnazione, i corrispettivi,

Dettagli

BUONO SOCIALE. Via Turati 2/b - 22036 Erba (C0) - P. IVA 02984610135 - Tel. 031 6474525 - Fax 031 6474539 - ufficiodipiano@consorzioerbese.

BUONO SOCIALE. Via Turati 2/b - 22036 Erba (C0) - P. IVA 02984610135 - Tel. 031 6474525 - Fax 031 6474539 - ufficiodipiano@consorzioerbese. BUONO SOCIALE CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE A FAVORE DI PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI ASSISTITE A DOMICILIO DAI FAMILIARI O CON ASSISTENZA INFORMALE Art. 1 Finalità: Il buono sociale

Dettagli

Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO DEL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO

Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO DEL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO DEL CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO STATUTO SOCIALE Art. 1 - Costituzione e sede Ai sensi delle disposizioni di Legge, è costituita l Associazione Sportiva

Dettagli

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15)

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) La Regione, allo scopo di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio della cultura cinematografica, sostiene gli organismi pubblici

Dettagli

REGOLAMENTO PER EROGAZIONI CONTRIBUTI ORDINARI E STRAORDINARI. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.

REGOLAMENTO PER EROGAZIONI CONTRIBUTI ORDINARI E STRAORDINARI. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. REGOLAMENTO PER EROGAZIONI CONTRIBUTI ORDINARI E STRAORDINARI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 03 del 21/02/1991 CAP 1 Oggetto della concessione Il Comune interviene con erogazioni

Dettagli

UFFICIO DI PIANO DELL AMBITO TERRITORIALE DI TIRANO

UFFICIO DI PIANO DELL AMBITO TERRITORIALE DI TIRANO Approvato con Deliberazione di Giunta Esecutiva n 93 del 01/07/2015 UFFICIO DI PIANO DELL AMBITO TERRITORIALE DI TIRANO AVVISO DI RIDEFINIZIONE NORME ASSEGNAZIONE VOUCHER SOCIALI PER SOSTENERE LA VITA

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano SETTORE EDUCATIVO - CULTURALE

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano SETTORE EDUCATIVO - CULTURALE ASSESSORATO ALLO SPORT REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DI ALTRE STRUTTURE COMUNALI SOMMARIO 1. Scopo del Regolamento. 2. Impianti, Spazi e Strutture utilizzabili. 3. Soggetti autorizzati

Dettagli

Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica

Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO N. 2/2010 - SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATA ALL ASSUNZIONE DI UN ESPERTO RICERCATORE CON

Dettagli

Associazione. Amici dell Archivio Fotografico Lucchese STATUTO. Amici dell. Archivio Fotografico Lucchese

Associazione. Amici dell Archivio Fotografico Lucchese STATUTO. Amici dell. Archivio Fotografico Lucchese Associazione Amici dell Archivio Fotografico Lucchese STATUTO Amici dell Archivio Fotografico Lucchese 4 Maggio 2010 STATUTO Associazione Amici dell Archivio Fotografico Lucchese Art. 1 E costituita in

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE DI PROPRIETA DELL A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE DI PROPRIETA DELL A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE DI PROPRIETA DELL A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 39 DEL 24/11/2010 MODIFICATO

Dettagli

Campionato di Classe e Master 470 19 20 Luglio 2014 Formia BANDO DI REGATA

Campionato di Classe e Master 470 19 20 Luglio 2014 Formia BANDO DI REGATA Campionato di Classe e Master 470 19 20 Luglio 2014 Formia BANDO DI REGATA 1) ORGANIZZAZIONE Circolo Nautico Caposele, via Porto Caposele, 37 04023 Formia (LT) tel/fax 0771/324567 sito: www.cncaposele.com

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

BANDO per l assegnazione delle BORSE DI STUDIO della BANCA MONTE PRUNO - quarta edizione -

BANDO per l assegnazione delle BORSE DI STUDIO della BANCA MONTE PRUNO - quarta edizione - BANDO per l assegnazione delle BORSE DI STUDIO della BANCA MONTE PRUNO - quarta edizione - Nell intento di favorire gli studi dei propri Soci e dei figli dei Soci, la Banca di Credito Cooperativo Monte

Dettagli

COMUNE DI TAVERNERIO. Regolamento delle Associazioni

COMUNE DI TAVERNERIO. Regolamento delle Associazioni COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento delle Associazioni Art. 1 - Finalità del regolamento 1. Il Comune di Tavernerio riconosce ed afferma il valore delle libere e autonome Associazioni e degli organismi di

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi

Dettagli

Delegazione Regionale per il Trentino -Alto Adige Veneto Friuli Venezia BANDO. Il Delegato Regionale della LNI per il Triveneto.

Delegazione Regionale per il Trentino -Alto Adige Veneto Friuli Venezia BANDO. Il Delegato Regionale della LNI per il Triveneto. LEGA NAVALE ITALIANA ENTE PUBBLICO MORALE SOTTO L ALTO PATRONATO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VIGILATO DAI MINISTERI DELLA DIFESA E DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI ENTE CULTURALE (DM 01.02.1995)

Dettagli

REGOLAMENTO INTEGRALE OPERAZIONE A PREMI DINERS VIPREMIA 2014-2015

REGOLAMENTO INTEGRALE OPERAZIONE A PREMI DINERS VIPREMIA 2014-2015 REGOLAMENTO INTEGRALE OPERAZIONE A PREMI DINERS VIPREMIA 2014-2015 SOCIETA PROMOTRICE: Diners Club Italia srl SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA: Via Moscova 3 20121 Milano AREA: territorio nazionale DURATA

Dettagli

BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI, PER IL PROGETTO AZIONE DONNA

BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI, PER IL PROGETTO AZIONE DONNA Allegato B) alla Determinazione Dirigenziale n. 654 del settembre 2012 BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI, PER IL PROGETTO AZIONE DONNA, DI N. 20 TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO, IN AZIENDA, RIVOLTO

Dettagli

Aero Club d Italia Volo a Vela

Aero Club d Italia Volo a Vela CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLE RAPPRESENTATIVE ITALIANE PER LE GARE INTERNAZIONALI Anno 014 TITOLO I CATEGORIE: PILOTI E GARE 1.0 Categorie dei piloti di volo a vela.0 Tipologia delle competizioni organizzate

Dettagli

Provincia di Pordenone

Provincia di Pordenone REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE POLITICHE DEL LAVORO E POLITICHE SOCIALI Regolamento Forum delle Fattorie Sociali della Provincia di Pordenone Art. 1 1. Con la finalità di sviluppare

Dettagli

Regata Nazionale 470 BANDO DI REGATA 06 08 FEBBRAIO CROTONE. Circolo Organizzatore, Indirizzo: Via Molo Portovecchio Cap 88900

Regata Nazionale 470 BANDO DI REGATA 06 08 FEBBRAIO CROTONE. Circolo Organizzatore, Indirizzo: Via Molo Portovecchio Cap 88900 Regata Nazionale 470 06 08 FEBBRAIO CROTONE Circolo Organizzatore, Indirizzo: Via Molo Portovecchio Cap 88900 Crotone,Tel:09621920710,cell.3274271651 Fax: 09621920710, segreteria@clubvelicocrotone.it website:

Dettagli

COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO Allegato sub B) alla deliberazione C.C. n. 24 in data del 26.07.2011 COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

COMUNE DI CASTELLO D ARGILE

COMUNE DI CASTELLO D ARGILE COMUNE DI CASTELLO D ARGILE 1 Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE BACHECHE COMUNALI. Approvato con delibera consiliare n. 54 del 28 settembre 2009 ARTICOLO 1 FINALITA 1.1 Il presente

Dettagli

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI 3 BORSE DI STUDIO Archeologia Anno 2015

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI 3 BORSE DI STUDIO Archeologia Anno 2015 BANDO PER IL CONFERIMENTO DI 3 BORSE DI STUDIO Archeologia Anno 2015 Il Rotary Club Roma Ovest, con sede in Roma, via Pasteur n. 70 bandisce un concorso per il conferimento di 3 borse di studio a studenti

Dettagli

SCUOLA DI SCIENZE POLITICHE VICEPRESIDENZA DI FORLÌ

SCUOLA DI SCIENZE POLITICHE VICEPRESIDENZA DI FORLÌ Bando per l erogazione di due borse di studio per tirocinio curriculare presso la Regione Emilia-Romagna Ufficio di collegamento con l UE (Bruxelles) 1) Oggetto e scopo: La Scuola di Scienze Politiche-sede

Dettagli

COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO PER EROGAZIONE ASSEGNI DI STUDIO A STUDENTI CHE CONSEGUONO IL DIPLOMA DI LAUREA E IL DIPLOMA DI MATURITA. (APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA BANDO N.2797 SCADENZA BANDO: 30 SETTEMBRE 2012. P.D. n. 1795 - Prot. n.29758 del 26/06/2012

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA BANDO N.2797 SCADENZA BANDO: 30 SETTEMBRE 2012. P.D. n. 1795 - Prot. n.29758 del 26/06/2012 BANDO N.2797 SCADENZA BANDO: 30 SETTEMBRE 2012 P.D. n. 1795 - Prot. n.29758 del 26/06/2012 Bando di concorso per l assegnazione di 5 Premi di studio, messi a disposizione da Ferrovie dello Stato Italiane

Dettagli

CITTA DI ITTIRI BANDO PER LA CONCESSIONE DI STAND PER LA VENDITA DIRETTA PRESSO IL MERCATO CONTADINO DI ITTIRI PRENDAS DE TERRA NOSTRA

CITTA DI ITTIRI BANDO PER LA CONCESSIONE DI STAND PER LA VENDITA DIRETTA PRESSO IL MERCATO CONTADINO DI ITTIRI PRENDAS DE TERRA NOSTRA CITTA DI ITTIRI BANDO PER LA CONCESSIONE DI STAND PER LA VENDITA DIRETTA PRESSO IL MERCATO CONTADINO DI ITTIRI PRENDAS DE TERRA NOSTRA I N D I C E Art. 1 - Oggetto del bando Art. 2 - Soggetti ammessi Art.

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2016

FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2016 FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2016 Sommario: normativa per il riconoscimento di Enti Aggregati diversi dalle Associazioni di Classe primo riconoscimento 3 rinnovo riconoscimento

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVE PER GLI STUDENTI (emanato con decreto rettorale n. 688 del 16 luglio 1997; modificato con delibere del Consiglio di Amministrazione nelle sedute

Dettagli

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Art. 1 Costituzione, sede e durata Conformemente a quanto previsto dall art. 48 del Contatto Collettivo Nazionale

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ASCOLTA E VIVI

STATUTO FONDAZIONE ASCOLTA E VIVI STATUTO FONDAZIONE ASCOLTA E VIVI Art. 1 DENOMINAZIONE 1. E costituita la fondazione denominata Fondazione Ascolta e Vivi, in seguito chiamata per brevità fondazione, con sede legale a Milano via Foppa

Dettagli

COMUNE DI CASALGRANDE

COMUNE DI CASALGRANDE COMUNE DI CASALGRANDE PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA Cap 42013 Piazza Martiri della Libertà, 1 tel: 0522 998511 fax: 0522 841039 Cod. fisc. e P. IVA 00284720356 Regolamento distrettuale determinante i

Dettagli

CITTA DI POGGIARDO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA

CITTA DI POGGIARDO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA CITTA DI POGGIARDO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n. 276 del 30.12.2013 ARTICOLO 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO INDICE. Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2. Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2

REGOLAMENTO INDICE. Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2. Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2 IL REGOLAMENTO REGOLAMENTO INDICE Art.1 Scopo e ambito di applicazione dell associazione..pag.2 Art.2 Formazione e aggiornamento pag.2 Art.3 Requisiti formatori.pag.5 Art.4 Requisiti di accesso per gli

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA Articolo 1 Il presente Regolamento del Gruppo Vela è redatto in conformità ai principi contenuti nel Regolamento per i Gruppi Sportivi della Lega Navale Italiana, approvato

Dettagli

CAPO I NORME GENERALI. 1. Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n 241 i criteri e le modalità per:

CAPO I NORME GENERALI. 1. Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n 241 i criteri e le modalità per: REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO CAPO I NORME GENERALI

Dettagli

COMUNE DI BARDOLINO PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI BARDOLINO PROVINCIA DI VERONA Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il

Dettagli

STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - FINALITA. ARTICOLO 1) E costituita la FONDAZIONE VIGNATO PER L ARTE, ente di diritto privato.

STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - FINALITA. ARTICOLO 1) E costituita la FONDAZIONE VIGNATO PER L ARTE, ente di diritto privato. ALLEGATO A AL N. 63.470 DI REP. e N. 13.571 DI RACC. STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - FINALITA ARTICOLO 1) E costituita la FONDAZIONE VIGNATO PER L ARTE, ente di diritto privato. ARTICOLO 2) La Fondazione

Dettagli

COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI

COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI COMUNE DI PAGLIETA ( Prov. di Chieti) REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 09/05/2011 Capo I Disposizioni

Dettagli

ASSOCIAZIONE TEATRALE PISTOIESE OGGETTO E FINALITA

ASSOCIAZIONE TEATRALE PISTOIESE OGGETTO E FINALITA ASSOCIAZIONE TEATRALE PISTOIESE SCUOLA DI MUSICA E DANZA TEODULO MABELLINI REGOLAMENTO D ORGANIZZAZIONE OGGETTO E FINALITA Art. 1 oggetto Il Comune di Pistoia e l Associazione Teatrale Pistoiese favoriscono

Dettagli

BANDO CONTRIBUTO COMUNALE PER AFFITTO ANNO 2015

BANDO CONTRIBUTO COMUNALE PER AFFITTO ANNO 2015 COMUNE DI CORTE FRANCA (Provincia di Brescia) BANDO CONTRIBUTO COMUNALE PER AFFITTO ANNO 2015 In esecuzione della Deliberazione di Giunta Comunale n. 187 del 15/12/2015 è indetto nel limite di spesa per

Dettagli

d. ogni altra attività che promuova le finalità di cui all art. 2 comma 2 dello Statuto dell ANG.

d. ogni altra attività che promuova le finalità di cui all art. 2 comma 2 dello Statuto dell ANG. ANG/ 384 /INT REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE ED EROGAZIONE DI BENEFICI SOTTO FORMA DI CONTRIBUTI, VANTAGGI ECONOMICI E PATROCINI AD ENTI PUBBLICI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI ANCHE DI NATURA PRIVATA

Dettagli

Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30) A PENA DI ESCLUSIONE. DATI RELATIVI AL BAMBINO cognome nome

Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30) A PENA DI ESCLUSIONE. DATI RELATIVI AL BAMBINO cognome nome All ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Signa Oggetto: Iscrizione all Asilo Nido Comunale - Privato a convenzione a.e. 2015/2016 Scadenza per la presentazione delle domande 21 APRILE 2015 (ORE 18:30)

Dettagli

Regolamento, criteri e modalità per concessione patrocinio, partecipazione a comitati d onore e compartecipazione a iniziative

Regolamento, criteri e modalità per concessione patrocinio, partecipazione a comitati d onore e compartecipazione a iniziative Regolamento, criteri e modalità per concessione patrocinio, partecipazione a comitati d onore e compartecipazione a iniziative APPROVATO DAL CDA NELLA SEDUTA DEL 31/05/2013 2 I N D I C E Premessa...5 Art.

Dettagli

bando per l assegnazione di

bando per l assegnazione di ISTITUZIONE BORSE DI STUDIO Il Progetto dell Associazione di Volontariato AUSER di Asti, grazie alle donazione dei propri Soci, promuove un bando per l assegnazione di due borse di studio per lo svolgimento

Dettagli

AREA MARE AVVISO PUBBLICO

AREA MARE AVVISO PUBBLICO Sede legale e amministrativa: via Farina 38 (ang. via Pitzolo) 09127 Cagliari. Tel/fax 0704560070 - email amministrazione@evolvereformazione.it - P.I. 02536790922 AVVISO MACISTE Interventi volti a inserimenti

Dettagli

C O M U N E DI M A L FA PROV. DI MESSINA ISOLA DI SALINA - EOLIE

C O M U N E DI M A L FA PROV. DI MESSINA ISOLA DI SALINA - EOLIE C O M U N E DI M A L FA PROV. DI MESSINA ISOLA DI SALINA - EOLIE REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA DENOMINATA STRUTTURA POLIFUNZIONALE SITA A MALFA IN VIA ROMA PIAZZA IMMACOLATA - PER SCOPI DIVERSI. C O

Dettagli

Comune di Pozzuolo del Friuli

Comune di Pozzuolo del Friuli Comune di Pozzuolo del Friuli INTERNET sito web: www.comune.pozzuolo.udine.it e-mail: protocollo@com-pozzuolo-del-friuli.regione.fvg.it Via XX Settembre, 31 33050 POZZUOLO DEL FRIULI (UD) C.F.: 80010530303

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014

REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014 REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014 Art. 1 E istituito nell ambito della struttura nazionale, di cui all articolo 11 dello Statuto di Forza Italia, il Settore Adesioni. Art. 2 Il Settore

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI Art. 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina, all interno di un sistema integrato di interventi e servizi sociali di competenza dei comuni

Dettagli

PREMESSA FINALITÀ DEL PROGETTO

PREMESSA FINALITÀ DEL PROGETTO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE SOCIETÀ SPORTIVE DELLE PROVINCIE DI PADOVA E ROVIGO A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ GIOVANILE E PROMOZIONALE ANNO 2013-2014 PREMESSA Il Progetto SPORTIVA-mente,

Dettagli

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo Allegato A) Modalità di attribuzione delle borse di studio a favore di studenti che hanno frequentato nell a.s. 2011/2012 la 3^ classe della Scuola Secondaria di 1^ grado e tutte le classi della Scuola

Dettagli

Consorzio Pubblico Servizio alla Persona Ambito Territoriale di Viadana

Consorzio Pubblico Servizio alla Persona Ambito Territoriale di Viadana Consorzio Pubblico Servizio alla Persona Ambito Territoriale di Viadana Programma Operativo Regionale 2014-2020 Obiettivo Investimenti in favore della crescita e dell occupazione Cofinanziato con il Fondo

Dettagli

STATUTO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA

STATUTO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA STATUTO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NELLE IMPRESE COOPERATIVE. Testo approvato dall Assemblea ordinaria del 9 giugno 2005 ART. 1 COSTITUZIONE Al fine di promuovere

Dettagli

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio.

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio. STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. A norma degli articoli 4 e ss. del Codice Civile è costituita la Fondazione denominata Fondazione Studi Oreste Bertucci Art. 2 - Sede legale. La Fondazione

Dettagli

CRITERI PER LA VALUTAZIONE E IL FINANZIAMENTO DEI PIANI PERSONALIZZATI

CRITERI PER LA VALUTAZIONE E IL FINANZIAMENTO DEI PIANI PERSONALIZZATI Allegato A alla Delib.G.R. n. 45/18 del 21.12.2010 CRITERI PER LA VALUTAZIONE E IL FINANZIAMENTO DEI PIANI PERSONALIZZATI Per la predisposizione e valutazione dei Piani Personalizzati di sostegno relativi

Dettagli

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 Art. 1 - Oggetto delle direttive Le presenti direttive disciplinano l erogazione del Buono Domiciliarità a favore di anziani non autosufficienti

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 732 del 28/11/2013 Proposta: DAL/2013/783 del 26/11/2013 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

Concorso per la Premiazione del Lavoro e dell Impresa Annualità 2013-2014 Termine di presentazione delle domande: 14 marzo 2014

Concorso per la Premiazione del Lavoro e dell Impresa Annualità 2013-2014 Termine di presentazione delle domande: 14 marzo 2014 Concorso per la Premiazione del Lavoro e dell Impresa Annualità 2013-2014 Termine di presentazione delle domande: 14 marzo 2014 Allegato A alla delibera n. 21 del 24/01/2014 REGOLAMENTO 1. Allo scopo di

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER LE BORSE DI STUDIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015

BANDO DI CONCORSO PER LE BORSE DI STUDIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DI COLOGNO AL SERIO Provincia di Bergamo Via Rocca, 1 - CAP 24055 - C.F./P.I. 00281170167 Tel. 035.41.83.501 - Fax 035.89.04.45 e-mail: servizisociali@comune.colognoalserio.bg.it http://www.comune.colognoalserio.bg.it

Dettagli

Capitolo I Principi generali

Capitolo I Principi generali CONSORZIO SERVIZI SOCIALI DELL OLGIATESE CRITERI E MODALITÀ PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE ANZIANI ANNO 2014/2015 Indice: Capitolo I Principi generali. 1. Principi generali e finalità dell intervento.

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Ordine degli Psicologi della Toscana FIRENZE

Ordine degli Psicologi della Toscana FIRENZE OPT.odpt_to.REGISTRO UFFICIALE.U.0000793.05-02-2015 Ordine degli Psicologi A tutti i professionisti interessati Oggetto: Avviso pubblico di procedura comparativa per conferimento incarico per consulenze

Dettagli

IN MEMORIA DI GIACOMO PISU. Borsa di studio-premio istituita in attuazione della deliberazione del Consiglio Comunale n 84 del 17 dicembre 2002

IN MEMORIA DI GIACOMO PISU. Borsa di studio-premio istituita in attuazione della deliberazione del Consiglio Comunale n 84 del 17 dicembre 2002 IN MEMORIA DI GIACOMO PISU. Borsa di studio-premio istituita in attuazione della deliberazione del Consiglio Comunale n 84 del 17 dicembre 2002 Finalità La borsa di studio-premio IN MEMORIA DI GIACOMO

Dettagli

Prot. N 171/DA Guidonia, 14/01/2015 BANDO. numero 1 docente esperto per un Corso di IL COSTUME NELLA MODA E NELLA COMUNICAZIONE da tenere

Prot. N 171/DA Guidonia, 14/01/2015 BANDO. numero 1 docente esperto per un Corso di IL COSTUME NELLA MODA E NELLA COMUNICAZIONE da tenere M INISTERO DELLA P UBBLICA I STRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO SCIENTIFICO STATALE ETTORE MAJORANA Via Roma, 298 00012 Guidonia Montecelio - Rm Tel. 0774379328 - Fax 0774378471

Dettagli

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE ANTICIPAZIONI DI CUI ALL ART. 27 DELLO STATUTO DEL FOPEN 1. BENEFICIARI Come previsto dal D.Lgs 124/93 e successive modifiche hanno titolo a richiedere l anticipazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO Art. 1 Finalità Il presente Regolamento ha per oggetto le norme di funzionamento del Comitato Esecutivo di Slow Food Italia. Art. 2 Il Comitato Esecutivo.

Dettagli

Articolo 1. Articolo 2

Articolo 1. Articolo 2 UNIONE ITALIANA Talijanska unija - Italijanska Unija Via Ulica Uljarska 1/IV 51000 FIUME RIJEKA - REKA Tel. +385/51/338-285(911); Fax. 212-876 E-Mail: tremul@unione-italiana.hr www.unione-italiana.hr ID

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA COGHINAS (PROVINCIA DI SASSARI)

COMUNE DI SANTA MARIA COGHINAS (PROVINCIA DI SASSARI) COMUNE DI SANTA MARIA COGHINAS PROVINCIA CI SASSARI COMUNE DI SANTA MARIA COGHINAS (PROVINCIA DI SASSARI) (C.A.P. 07010 TEL. 079/5851421 FAX 079/5851441) AVVISO DI ESPERIMENTO MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 (Approvato dalla Giunta camerale con Delibera n. 19 del 30/01/2014

Dettagli

UISP. Lega Calcio. Regolamento Nazionale della Formazione

UISP. Lega Calcio. Regolamento Nazionale della Formazione UISP Lega Calcio Regolamento Nazionale della Formazione UISP Lega Calcio - Regolamento Nazionale della Formazione. Art. 1 (Principi Generali) La Lega Calcio istituisce il Regolamento Nazionale della Formazione

Dettagli

Criteri di accesso e modalità di valutazione anno 2015

Criteri di accesso e modalità di valutazione anno 2015 Allegato A Criteri di accesso e modalità di valutazione anno 2015 1. Premessa Con la D.g.r. 2513 del 17/10/2014 si è data una prima attuazione alla legge regionale n. 18 del 24 giugno 2014 Norme a tutela

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Bando per gli interventi a sostegno delle attività culturali nella Provincia di Latina per gli anni 2014 e 2015, finanziati ai sensi

Dettagli

Regolamento comunale per l'assegnazione di sovvenzioni, contributi e vantaggi economici a favore dello Sport

Regolamento comunale per l'assegnazione di sovvenzioni, contributi e vantaggi economici a favore dello Sport AREA SVILUPPO E CULTURA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI E ATTIVITÀ CULTURALI, SPORT, TURISMO, SVILUPPO LOCALE Regolamento comunale per l'assegnazione di sovvenzioni, contributi e vantaggi economici a favore

Dettagli

BANDO PUBBLICO. COMUNE DI CARRARA Decorato di Medaglia d Oro al Merito Civile Settore Ambiente

BANDO PUBBLICO. COMUNE DI CARRARA Decorato di Medaglia d Oro al Merito Civile Settore Ambiente BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LA PROMOZIONE DI INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA MANUFATTI, FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI, PRODUTTIVI, COMMERCIALI/TERZIARI

Dettagli

Comune di Fiuggi Provincia di Frosinone

Comune di Fiuggi Provincia di Frosinone Comune di Fiuggi Provincia di Frosinone NUOVO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEGLI ASSEGNI DI STUDIO COMUNALI PER MERITO Per gli studenti delle scuole superiori Regolamento per l assegnazione degli Assegni

Dettagli