Berlusconi: «Le elezioni hanno pensionato alcuni vecchi mestieranti della politica»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Berlusconi: «Le elezioni hanno pensionato alcuni vecchi mestieranti della politica»"

Transcript

1 CON IL PDL I neoparlamentari grillini si faranno comprare da Bersani? Marcello de Angelis ILui ci crede. Anzi, in piena campagna elettorale, con lʼaria di disdegno che lo caratterizza, il leader del Pd aveva risposto, ai cronisti che gli chiedevano se fosse preoccupato di un successo elettorale del movimento 5 stelle, che tanto buona parte di loro dopo pochi mesi sarebbero passati col centrosinistra. Lʼaffermazione non era basata sul nulla. Bersani e i suoi, al contrario degli elettori gabbati da Grillo, erano già perfettamente consapevoli che il Dna del movimento di Grillo e dei suoi manovratori è rosso shocking. Dʼaltronde, con immaginiamo grande soddisfazione dei milioni di ex elettori del centrodestra che hanno creduto in lui, la prima proposta che ha fatto Grillo è di mandare al Quirinale il suo collega teatrale Dario Fo, ex miliziano fascista della Rsi poi divenuto violento assertore dellʼantifascismo militante (cosa che gli ha guadagnato le simpatie della giuria del premio Nobel). Quindi, è normale che Bersani immagini che ci sia un terreno di intesa. Anche se Grillo al momento lo ha ricoperto di insulti e ha dichiarato che i suoi non voteranno la fiducia ad alcun governo. Ammesso che Grillo sappia che questo proposito significa tornare alle urne tra sei mesi e cioè alla fine del semestre bianco. Nel frattempo, però, la comitiva a cinque stelle sarà chiamata ad eleggere il nuovo presidente delle Repubblica, cioè il garante della Costituzione oltre che capo dello Stato per i prossimi sette anni. Questione spinosa. Perché è difficile trovare un accordo su un Capo dello Stato con Grillo. Bersani ostenta però il solito disdegno e la solita sicumera, convinto comʼè anche in questo caso che i grillini non sono Grillo e forse nemmeno Grillo sa chi sono i grillini. Quanti dei debuttanti catapultati nel Palazzo, ignari dei regolamenti, delle procedure e a giudicare dagli interventi televisivi del diritto Berlusconi: «Le elezioni hanno pensionato alcuni vecchi mestieranti della politica» d Italia ANNO LXI N.49 Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 giovedì 28/2/2013 costituzionale e persino dei limiti o dei benefici del proprio ruolo, si lasceranno pilotare a distanza dal duo Grillo-Casaleggio, assente per necessità o per scelta dalla aule parlamentari? Da chi riterranno di aver ricevuto il mandato parlamentare, dai cittadini o da Grillo? E nel primo caso a quali cittadini e in quale contesto si sentiranno di dover riferire, dal momento che sono stati per lo più scelti da unʼagenzia di casting e proprio per la loro inesperienza politica e la Previsioni confermate: Lombardia al centrodestra, Lazio e Molise al centrosinistra PUGI PAG.2 Al Bambino Gesù di Roma si raddoppia lʼimpegno contro le malattie rare BIANCHINI PAG.4 Usa: a rischio crescita se scatterranno i tagli previsti alla spesa pubblica PANNULLO PAG.5 mancanza di radicamento territoriale? Quanti di loro resteranno incendiari fino a gettarsi nelle fiamme come predicatori catari e quanti e tra quante settimane diventeranno pompieri? Staremo a vedere. The show goes on E sul blog del Movimento cʼè chi inizia a chiedere: «Beppe, chi ti ha autorizzato a dire no a Bersani?» Valter Delle Donne «Se è vero che è il Movimento a decidere, se è vero che Grillo non si è candidato, chi ha deciso che non si parla con il Pd? Chi ha preso queste decisioni da solo? Io ho votato M5S, ma occhio, se credete di potermi far digerire che comanda uno per tutti avete inteso male. Oggi hai il 26%, o sei in grado di gestirlo per i cittadini e non per il movimento, oppure domani non sei nessuno. Di padri padroni ne abbiamo avuti fin troppi». Si firma Simone Recchia ed è uno dei tanti militanti che in queste ore stanno scrivendo sul blog di Beppe Grillo. La decisione di sbattere la porta in faccia a Bersani ha disorientato e spaccato i grillini. «LʼItalia è in una situazione drammatica scrive unʼaltra militante Ora cʼè unʼoccasione storica. Lʼintransigenza è dʼobbligo ma non può che essere costruttiva». In tanti, con ogni probabilità elettori di sinistra che hanno dato il voto al Movimento, auspicano unʼintesa con Pd e Sel. «Incarico al M5S con lʼappoggio di Bersani e Vendola con i 20 punti del M5S da calendarizzare immediatamente. È questo un grande aiuto dal M5S al Paese e a Bersani!». Ma sono in tanti i duri e puri: «Continuo a leggere commenti che invitano alla moderazione, non siate ingenui. Bisogna stare equidistanti da tutti e non date per scontate che il Pd abbia veramente voglia di confrontarsi con il M5S!». E ancora: «Ero in piazza a Roma il 22, ed ho avuto i brividi quando persone, allʼunisono, hanno cominciato ad urlare, con forza e passione: Tutti a casa. Non gridavano tutti a casa vostra (ad inciuciare) Capito?». Altri invitano a lasciar «perdere i rancori e seguire i consigli, preziosi, di Dario Fo. Si potrebbe andare molto lontano con un governo Pd che, sulle cose che più ci premono come cittadini normali e da tempo oppressi, abbia il consenso forte e convinto del M5Stelle. E si potrebbe pure oscurare e far dimenticare per sempre il Pdl e la Lega». Cʼè pure chi suggerisce: «Cambiate pagina e iniziate a dialogare invece di sentirvi una razza superiore. È pericoloso dare questo segnale di razza superiore la storia insegna. Stupiteci con serietà ora. Tirateci fuori dal pantano. Grazie». Altrimenti, scrive Stefano C. «tutti coloro che hanno votato per il M5S per pura protesta, torneranno a dare il voto a chi lo hanno sempre dato, con conseguente dimezzamento dei consensi».

2 2 Previsioni confermate: Lombardia al centrodestra, Lazio e Molise al centrosinistra. Chi sono gli eletti Valerio Pugi Come previsto (e auspicato) il leghista Roberto Maroni è il nuovo presidente della Regione Lombardia. Al termine dello scrutinio delle sezioni l'ex ministro dell'interno ha ottenuto voti, pari al 42,8%. Il secondo classificato Umberto Ambrosoli, candidato del centrosinistra, si è fermato al 38,2%, con voti. Silvana Carcano (M5S) ha ottenuto il 13,6%, il montiano Gabriele Albertini il 4,1%, mentre Carlo Maria Pinardi (Fare per fermare il Declino) ha ottenuto l'1.19%. Il primo commento di Maroni (che è anche segretario federale del Carroccio) è stato: «Abbiamo salvato la Lega». Questi gli eletti al Consiglio regionale della Lombardia: Roberto Maroni presidente della Giunta regionale, Umberto Ambrosoli candidato della coalizione seconda classificata; 19 consiglieri al Pdl: Fabio Alti, Alberto Cavalli, Anna Lisa Baroni, Angelo Capelli, Stefano Carugo, Raffaele Cattaneo, Alessandro Colucci, Luca Del Gobbo, Alessandro Fermi, Luca Marsico, Giulio Gallera, Salvatore Malvezzi, Mario Mantovani, Mario Melazzini, Mauro Parolini, Claudio Pedrazzini, Mauro Piazza, Fabrizio Sala, Alessandro Sorte; 17 al Pd: Alessandro Alfieri, Agostino Alloni, Laura Barzaghi, Carlo Borghetti, Enrico Brambilla, Marco Carra, Rocco Massimo D'Avolio, Luca Gaffuri, Gian Antonio Girelli, Maurizio Martina, Fabio Pizzul, Onorio Rosati, Jacopo Scandella, Raffaele Straniero, Corrado Tomasi, Sara Valmaggi, Giuseppe Villani; 15 alla Lega Nord: Roberto Anelli, Dario Bianchi, Francesca Attilia Brianza, Fabrizio Cecchetti, Angelo Ciocca, Jari Colla, Antonello Formenti, Pietro Foroni, Federico Lena, Donatella Martinazzoli, Ugo Parolo, Fabio Rizzi, Fabio Rolfi, Massimiliano Romeo, Silvana Santisi; 11 alla Lista Maroni presidente: Maria Teresa Baldini, Fabio Angelo Fanetti, Luca Daniel Ferrazzi, Lino Fossati, Stefano Galli, Lara Magoni, Maria Daniela Maroni, Antonio Saggese, Alessandro Sala, Marco Tizzoni, Carolina Toia; 9 al Movimento 5 Stelle: Silvana Carcano, Stefano Buffagni, Eugenio Casalino, Gianmarco Corbetta, Andrea Fiasconaro, Giampietro Letta preso in castagna: corteggia Grillo, che subito dopo colpisce Bersani Gloria Sabatini Lo hanno sbattuto davanti a un microfono per commentare il pareggio e l'immortalità del giaguaro, e lui si vendica. «Chiederemo voti a tutto il Parlamento per un governo che sia di svolta soprattutto sui temi della moralità pubblica, dell'anticorruzione, di un'unione europea diversa e dell'occupazione». Proprio "tutto"? Enrico Letta va un po' troppo avanti rispetto alla piattaforma indicata da Bersani. O forse è solo un gioco delle parti. Senza un grande successo visto che Grillo di lì a mezz'ora chiude la porta a doppia mandata e dà dello «stalker politico» a Bersani e alle sue imbarazzati avances. «Non appoggeremo né il Pd né altri», dice il comico genovese, al quale (rivelano oggi le agenzie) fu negata nel 2009 l'iscrizione al partito e restituiti i soldi («è solo una provocazione», disse l'establisment democratico ligure). Prima si limita a ripetere il solito no a inciucietti e accordi, poi arriva l'annuncio choc: «Il Movimento Cinque Stelle non voterà la fiducia né a Bersani né a nessun altro». Il numero due del Pd, che evidentemente non frequenta il blog di Grillo, davanti ai cronisti a largo del Nazareno si dice «certo» che l'attenzione a questi temi troverà «un largo onsenso» e auspica che si vada a una soluzione in tempi rapidi. Sia chiaro, scandisce l'ex democristiano, «il nostro candidato del centrosinistra per un governo su cinque punti caratterizzanti è sempre Bersani, perché vogliamo metterci tutta la forza del Pd e dell'uomo che ha vinto le primarie». Grillo, però, ha un'altra idea dell'ex ministro dell'industria di Bettolla: «Lo smacchiatore fallito ha l'arroganza di chiedere il nostro sostegno. Negli ultimi venti anni il Pd ha governato per ben 10 anni e nell'ultimo anno e mezzo ha fatto addirittura il governissimo con il Pdl votando qualunque porcata di Rigor Montis». E lo immortala sulla rete con un fotomontaggio con la scritta "Morto che parla". Forse, come sostiene Guido Crosetto, Bersani sta semplicemente facendo finta di cercare un accordo impossibile con Grillo. «Sa perfettamente dice il fondatore e coordinatore di Fratelli d'italia che è impossibile per due problemi. Il primo è che l'interesse di Grillo è quello di distruggere tutto e tutti, Bersani compreso. Il secondo, più problematico ancora, è che c'é un mondo di speculatori pronti a giocare contro l'italia facendo salire lo spread e scendere le borse. Purtroppo per lui le strade sono solo due: un'alleanza innaturale ed inspiegabile, e non percorribile per Fratelli d'italia, con il PdL, o il voto». Tutte e due le prospettive, però, aggiunge l'ex sottosegretario del governo Berlusconi, «hanno come risultato un rafforzamento di Grillo e il rischio di una distruzione del Paese. Forse sarebbe stato più violento ma più veloce che vincesse Grillo, almeno il risveglio dal sonno della ragione sarebbe stato più veloce». Maccabiani, Paola Macchi, Iolanda Nanni, Dario Violi; 4 al Patto Civico con Ambrosoli presidente: Lucia Castellano, Roberto Bruni, Michele Busi, Paolo Micheli; 2 ai Fratelli d'italia: Riccardo De Corato e Francesco Dotti; 1 al Partito Pensionati: Elisabetta Fatuzzo. Anche nel Lazio sono state confermate le previsioni: Nicola Zingaretti ha vinto le elezioni regionali con oltre 370 mila voti di scarto sul suo sfidante principale Francesco Storace. Gran parte di queste preferenze, ben 323 mila, le ha raccolte nella città di Roma, che ha fatto la differenza. Storace invece si è affermato a Frosinone e Latina, da sempre serbatoio di voti della destra. A Viterbo e Rieti ha prevalso Zingaretti, il quale ha preso molti più voti della coalizione che lo esprimeva: oltre 161 mila rispetto alle preferenze andate al cartello di liste che lo sosteneva. Anche Storace ha trainato più della coalizione, collezionando oltre 38 mila preferenze in più. «È un risultato bellissimo, una bella responsabilità», ha detto Zingaretti che ha ringraziato Storace per gli auguri. Il candidato del centrosinistra è stato eletto presidente col 41,5% delle preferenze, mentre Storace ha ottenuto il 29,32%; poi gli altri: Davide Barillari, del Movimento 5 Stelle, con il 20.22%, Giulia Bongiorno con il 4,73%, e Sandro Ruotolo, di Rivoluzione Civile, con il 2,17%; sotto l'1% tutti gli altri candidati. Ventotto seggi vanno dunque al Centrosinistra (10 al Listino Zingaretti, 13 al Pd, 2 alla Lista civica Zingaretti, 1 a Sel, 1 al Psi e 1 al Centro Democratico), 12 al Centrodestra (9 al Pdl, 1 a Fratelli d'italia, 1 a La Destra, 1 alla Lista Storace), 7 al Movimento 5 Stelle e 2 alla Lista Giulia Bongiorno Presidente. Dopo undici anni cambia la guida del Molise: Paolo Di Laura Frattura è il nuovo governatore con il 44,7% dei voti. Michele Iorio, presidente uscente del centrodestra che ha governato la Regione ininterrottamente dal 2001, si è fermato al 25,8% dei voti, mentre Federico Antonio (M5S) ha avuto il 16,76% dei voti. «Noi in questa vittoria ci abbiamo sempre creduto, già dall'ottobre del 2011, dal giorno delle precedenti elezioni che poi sono state annullate, e siamo sempre andati avanti convinti del risultato», ha dichiarato Frattura.

3 Neanche le elezioni riportano ottimismo tra le imprese Luca Maurelli Neanche il ritorno alle urne ha reso più ottimisti gli imprenditori italiani alle prese con la recessione. L'eredità di un anno di austerity con Monti si fa sentire anche a livello psicologico e a febbraio l'indice composito del clima di fiducia delle imprese italiane torna a diminuire, scendendo a 77,4 da 80,0 di gennaio. Lo rileva l'istat, aggiungendo che il ribasso è determinato dai cali registrati nelle aziende dei servizi di mercato e del commercio al dettaglio. Il balzo segnato a gennaio viene in grande parte bruciato, ma non tutti i settori presentano ribassi: se i comparti dei servizi e del commercio diventano più pessimisti, le imprese manifatturiere segnano un lieve rasserenamento, passando da 88,3 di gennaio a 88,5. Migliorano i giudizi sugli ordini, quelli sulle scorte di magazzino e le attese di produzione. In rialzo anche il clima di fiducia delle imprese di costruzione, che aumenta da 80,4 di gennaio a 81,6. Invece, la fiducia delle aziende dei servizi di mercato scende da 78,7 di gennaio a 73,8; peggiorano le opinioni e le attese sugli ordini e calano anche le aspettative sull'andamento dell'economia in generale. Nel commercio al dettaglio, il clima di fiducia diminuisce da 77,4 di gennaio a 76,0. L'indice aumenta nella grande distribuzione, ma diminuisce nella distribuzione tradizionale. I sindacati, intanto, pre- parano il confronto con il futuro governo, ammesso che si riesca a formare. Servono politiche efficaci per l'economia, altrimenti è molto meglio tornare alle urne, dice il segretario della Uil, Luigi Angeletti ospite del Gr1 Rai. «Non abbiamo la sindrome del governo ad ogni costo», aggiunge. E su Grillo dice: «È riuscito a raccogliere tutti i sentimenti, tutte le preoccupazioni, le ansie, la rabbia. Credo che uno dei più grandi errori della politica recente sia stato prendere in giro i cittadini e gli elettori, facendo finta di ridurre il costo della politica, e facendo finta di cambiare la legge elettorale». La Confartigianato: chi denuncia il racket rischia la chiusura 3 La scelta di denunciare i mafiosi troppo spesso si paga con il fallimento della propria azienda, lo sradicamento dalle proprie terre, la perdita di amici e famiglia. È la denuncia dei testimoni di giustizia che, coperti da passamontagna, si sono riuniti a Roma con i presidenti di Confartigianato, Giorgio Merletti, di Confartigianato Sicilia, Filippo Ribisi, e con il vicepresidente di Confindustria Sicilia, Giuseppe Catanzaro. L'obiettivo è sviluppare insieme strategie di lotta alla mafia e tutela degli imprenditori che decidono di denunciare e le loro aziende. «Il testimone di giustizia è un morto che cammina, chiediamo di non essere parassiti, di poter lavorare, di riconquistare la dignità», ha detto il presidente dell'associazione nazionale testimoni di giustizia, Ignazio Cutrò. «Con il protocollo di intesa che abbiamo firmato inizia un percorso che parte dall'aiuto al credito e all'assistenza burocratica per l'imprenditore che sceglie la legalità e la sua famiglia», ha spiegato Merlini. Sarà inoltre istituito un Osservatorio nazionale sui beni confiscati alle mafie e organizzate iniziative contro i soprusi, la collusione e l'illegalità. Allarme dell'oms: attenzione ai morsi di cani e gatti Sandro Forte Non sono soltanto i morsi dei serpenti ad essere pericolosi per la salute, ma anche quelli di cani, gatti e scimmie. Le loro conseguenze infatti possono essere anche fatali. Ogni anno fino a 5 milioni di persone sono morse da serpenti, mezzo milione con gravi conseguenze, inclusa la morte, soprattutto in Africa e Sud-Est asiatico. E decine di milioni subiscono ferite per il morso dei cani, con i rischi maggiori per i bambini. A richiamare l'attenzione sul problema è l'organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). In particolare si stima che vi siano 2,4 milioni casi di avvelenamento da morsi di serpente con 94mila- 125mila morti l'anno e oltre 400mila amputazioni, infezioni, tetano, cicatrici, contratture. I più a rischio sono agricoltori, donne e bambini che vivono in aree rurali. Sono circa 600 le specie di serpenti velenosi e il 50-70% dei loro morsi causa avvelenamento. Per i morsi dei cani non si hanno dati precisi, ma si ri- tiene che siano decine di milioni ogni anno le ferite provocate. Solo negli Usa sono 4,5 milioni le persone morse ogni anno, di cui 885mila visitate in strutture sanitarie, 30mila che deve subire procedure di ricostruzione, 3-18% sviluppa infezioni. E dati simili si registrano anche in Australia, Canada e Francia. Il maggior numero di incidenti si ha nei Paesi a basso e medio reddito, dove la rabbia è un problema. Si stima che ogni anno 55mila persone muoiano di rabbia, provocata per la maggior parte dal morso di cani malati. I bambini sono i soggetti più morsi, soprattutto a testa e collo, e in alcuni Paesi le persone di sesso maschile. Spesso anche i viaggiatori. A mordere però sono anche i gatti, responsabili dal 2 al 50% delle ferite da morso. In Italia ad esempio la loro incidenza è di 18 su 100mila abitanti, mentre negli Usa sono 400mila e 60mila i ricoveri. In questo caso i soggetti più bersagliati sono le donne adulte. Le scimmie invece sono respon- sabili del 2-21% delle ferite da morso. In India sono seconde solo ai cani, e i soggetti a rischio sono soprattutto i viaggiatori.

4 4 Al Bambino Gesù di Roma si raddoppia l'impegno contro le malattie rare Scuola: concorso a cattedra, ultima tornata degli scritti Franco Bianchini Il numero è alto e significativo. Nel triennio sono 410 i bambini colpiti da malattie rare, italiani e stranieri, seguiti dall'ospedale pediatrico Bambino Gesù (Opbg), su un totale di assistiti. L'ospedale è infatti la sede di Orphanet-Italia, il portale di riferimento per le informazioni sulle malattie rare e sui farmaci orfani, che da oltre 10 anni offre la sua attività per l'implementazione del database internazionale. A spiegarlo è la stessa struttura, in occasione della Giornata delle malattie rare del 28 febbraio. Nell'ambulatorio pediatrico sulle malattie rare del Bambino Gesù lavorano medici di varie discipline pediatriche, un team costruito ad hoc per ogni singolo caso con gli specialisti dell'ospedale, che insieme analizzano il caso e consegnano alla famiglia una dettagliata relazione clinica. Al Bambino Gesù spesso vengono fatte anche scoperte su cause e geni responsabili di malattie rare: solo nel 2012 sono stati 9 i geni identificati. Tra i risultati conseguiti nell'ultimo anno, l'ospedale ne segnala due. Nel 2012 Diego Martinelli, ricercatore di 33 anni, é stato premiato dalla Società Internazionale di Malattie Metaboliche per la sua intuizione sulla sindrome Mednik, che ha permesso all'equipe dell'ospedale di documentare per la prima volta questa nuova e rarissima patologia metabolica, scoprendo che il meccanismo alla base è dovuto ad una alterazione del metabolismo del rame. Altro risultato è stato ottenuto sulla sindrome di Vici, identificata per la prima volta nel 1988 sempre da medici del Bambino Gesù. Nel 2012 si è formato un gruppo di lavoro internazionale su questa malattia, cui hanno collaborato anche i medici dell'opbg, e con cui si sono evidenziate nei pazienti mutazioni sul gene epg5. Lo studio su questa scoperta, pubblicata sulla rivista Nature Genetics all'inizio del 2013, rappresenta un modello paradigmatico per nuove ricerche sulle malattie rare che coinvolgono l'apparato muscolare, cardiaco e il sistema immunitario. Ultima tornata di scritti del concorso a cattedra, oggi e domani. Si svolgeranno le prove che erano in calendario per l'11 e il 12 febbraio e che sono state rinviate a causa del maltempo, finendo così in coda a tutte quelle previste. Si tratta delle verifiche riguardanti gli aspiranti docenti per la scuola dell'infanzia e della Primaria, oltre le classi di concorso A017 (discipline Economico-Aziendali) e A033 (Tecnologia). Come già comunicato da viale Trastevere le sedi di svolgimento delle prove restano quelle già individuate dagli Uffici Scolastici Regionali. Le uniche novità potrebbero essere rappresentate dalla presenza di candidati ricorrenti, ammessi dai giudici a sostenere la prova. I candidati dovranno rispondere a quattro quesiti a risposta aperta. Ogni commissione disporrà, per la valutazione di criteri definiti a livello nazionale (pertinenza, correttezza linguistica, completezza e originalità). A ogni quesito sarà attribuito un punteggio da zero a dieci. Le prove composte da quattro quesiti potranno quindi arrivare a una votazione massima pari a quaranta. Superano lo scritto coloro che ottengono una votazione minima pari a 28/40 (4 quesiti) e a 21/30 (nel caso di 3 quesiti, previsti nelle classi di concorso dove è prevista una prova di laboratorio). Chi supererà gli scritti - le correzioni degli elaborati partono subito dopo la conclusione - sarà ammesso (la convocazione arriverà anche stavolta via mail) a sostenere gli orali (lezione simulata e discussione finale di carattere sempre disciplinare). Mediobanca in sei mesi raddoppia l'utile a 124 milioni Desiree Ragazzi Nel semestre Mediobanca raddoppia l'utile e batte le attese. Per i prossimi mesi si attende ancora una certa pressione sui ricavi: nelle ultime settimane ci sono stati segnali di ripresa dalle aziende, ha spiegato l'ad Albero Nagel, ma ci vorrà del tempo per vederne gli effetti anche a livello di commissioni. A giugno intanto sarà pronto il nuovo piano industriale, che partirà a luglio. Sulle nuove strategie della banca il Cda si confronterà ora in una riunione a marzo e si stanno confrontando le agende dei consiglieri per fissare in particolare un giorno della terza settimana di marzo. «Abbiamo già il piano triennale di Generali ha ricordato Nagel pensiamo che da qui a giugno avremo una migliore comprensione delle regole di Basilea 3 e quindi entro quel momento avremo il nuovo piano triennale che partirà dal primo luglio 2013». Le direttive di Basilea sui nuovi standard di liquidità delle banche entreranno in vigore secondo le attese gradualmente e a partire dal 2015, ma in Mediobanca potrebbero comportare una riduzione della quota in Generali, dove la banca è primo socio con il 13,5% circa. Venendo ai conti, per l'istituto di Piazzetta Cuccia il semestre si chiude con risultati a 124 milioni, 14,8 milioni nel trimestre (6,6 milioni un anno prima), contro un rosso per 10 milioni atteso nei tre mesi dal consensus di mercato. I ricavi nei sei mesi si riducono del 6% a 911 milioni e vanno a 457,6 milioni nel trimestre, contro i 497,6 milioni di un anno prima. Migliora poi il principale coefficiente patrimoniale (core tier 1, da 11,5 a 11,8%). Sui conti pesano come previsto le rettifiche su Telco per 95 milioni, oltre al risultato netto negativo per 52 milioni del principal investing, la divisione che accorpa le quote in Telecom, Rcs e Generali. Grazie però a un contributo non ricorrente per 27,2 milioni da Gemina (quota del 12,6%, esterna al principal investing) comunque l'apporto delle società consolidate ad equity incide positivamente sui conti. Nell'andamento industriale si segnala tra l'altro la relativa tenuta di Compass che in un tonfo del mercato (- 12% l'erogato del 2012) guadagna spazio e si consolida come secondo operatore in Italia.

5 Usa: a rischio crescita se scatteranno i tagli previsti alla spesa pubblica Antonio Pannullo I tagli automatici alla spesa, che scatteranno negli Stati Uniti il primo marzo, potrebbero ridurre la crescita americana addirittura di 1,5 punti percentuali quest'anno. Lo stima il Congressional Budget office (Cbo, l'organismo indipendente incaricato di fornire analisi economiche ai parlamentari). La riduzione delle spese del governo federale, il maggior consumatore e investitore americano, si faranno sentire e si sommeranno - riporta l'attento "New York Times" - a una specie di cura dimagrante alla quale Washington si è già sottoposta negli ultimi anni, mettendo a rischio ulteriori posti di lavoro pubblici. I dipendenti dei governi federale, statali e locali sono ora in meno rispetto al 2007, il calo più forte dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Negli ultimi due anni, i consumi e gli investimenti federali sono già scesi del 6,9%. Si tratta di un calo inferiore rispetto a quello del 24% fra il La Svizzera vota per abbassare i megastipendi dei top manager Giovanni Trotta La Svizzera,si sa, è il Paese dei referendum: praticamente non passa settimana senza che i cittadini di questo o quel cantone non vengano chiamati a esprimersi sui più svariati argomenti, dal limite al numero degli immigrati al modo di riciclare i rifiuti e così via. Stavolta, però, la posta è veramente grossa, e ci potrebbe essere di esempio. La Svizzera infatti si appresta verosimilmente a dire «basta» ai mega-stipendi dei top-manager pubblici o provati: stando ai sondaggi infatti, chiamati alle urne domenica prossima gli elettori elvetici dovrebbero approvare con una chiara maggioranza un'iniziativa popolare intitolata "Contro le retribuzioni abusive", promossa da un piccolo imprenditore e osteggiata addirittura dal governo e da "Economiesuisse", la potente Confindustria elvetica. Lo scopo dell'iniziativa è di impedire le remunerazioni esorbitanti concesse ai vertici aziendali a prescindere dai risultati conseguiti dall'impresa, spiegano i promotori dell'iniziativa lanciata da Thomas Minder. A capo di un'im e il 1974 con la fine della guerra in Vietnam e del 14% del Ma si farà sentire: secondo le stime di Goldman Sachs i consumi federali potrebbero calare dell'11% nei prossimi due anni. La Casa Bianca sta tentando di ovviare a questa prevista catastrofe: il presidente americano Barack Obama incontrerà venerdì alla Casa Bianca i leader del Congresso. L'incontro si concentrerà proprio sui tagli automatici, che scatteranno in mancanza di un accordo in Congresso. Lo ha reso noto il leader della minoranza in Senato, il repubblicano Mitch McConnell, sottolineando che l'incontro è un'occasione per discutere «sul nostro impegno a ridurre la spesa di Washington. Gli americani non accetteranno alcun aumento delle tasse per sostituire le riduzioni alla spesa su cui c'é già un accordo». presa familiare nel cantone di Sciaffusa, Minder è diventato il portabandiera di una crescente insofferenza dell'opinione pubblica nei confronti di dirigenti che anche in tempi di crisi hanno continuato ad attribuirsi stipendi milionari, bonus astronomici e paracaduti dorati, senza limiti. L'ultimo caso riguarda l'ex presidente del Consiglio di amministrazione del gigante farmaceutico elvetico Novartis, Daniel Vasella, che si era visto attribuire un'indennità di partenza di 72 milioni di franchi, pari a quasi 60 milioni di euro. Sotto pressione, la settimana scorsa è stato costretto a rinunciarvi, ma la decisione non ha placato lo scandalo. L'ultimo sondaggio indica il 64% di voti a favore dell'iniziativa, malgrado l'opposizione del governo e della maggioranza dei grandi partiti. Per il governo, l'iniziativa mette in discussione «uno dei capisaldi della piazza economica elvetica, ossia i principi liberali alla base del diritto societario svizzero». Come sarebbe bello se anche in Italia potessimo decidere di tagliare un po' gli stipendio almeno dei boiardi di Stato... Grecia, otto famiglie su dieci non riescono più a pagare i debiti 5 Con l'intervento del Fondo Monetario Internazionale (Fmi) e la firma del Memorandum con la troika (Ue, Bce e Fmi), le condizioni di vita dei greci sono peggiorate e molte famiglie hanno oggi difficoltà a far fronte ai loro impegni economici come pagare le tasse, l'affitto di casa, le bollette delle utenze o rifondere i prestiti delle banche. È questo il drammatico quadro del Paese che si evince da un sondaggio della Public Issue secondo cui oggi più di otto famiglie su 10 in Grecia (l'84%) hanno difficoltà oppure sono nell'impossibilità di pagare debiti e prestiti. Nel 2012, più di quattro famiglie su 10 (il 41%), cioé circa 1,5 milioni di nuclei famigliari, hanno chiesto qualche prestito bancario, un mutuo per la casa (il 25%), per il consumo (10%) oppure per l'acquisto di un'auto (4%). Negli ultimi tre anni, il 29% delle famiglie ha chiesto la rinegoziazione del prestito mentre il 2%, senza successo ha cercato di ottenere qualche facilitazione. Riguardo al pagamento regolare dei prestiti, il 78% delle famiglie afferma di riuscire a pagare con difficoltà le rate alla scadenza dovuta mentre il 6% non riesce assolutamente ad estinguere il prestito. L'86% dei nuclei famigliari è in difficoltà per pagare sia il mutuo per la casa sia quello ottenuto per il consumo, il 79% per i prestiti per l'acquisto dell'auto, il 90% per il prestito professionale e l'82% quelli per la ristrutturazione della casa. Negli ultimi quattro anni la percentuale delle famiglie greche che avevano ottenuto un prestito si è ridotta dell'8%: nel 2008 la percentuale era del 49%, nel 2009 del 43% mentre nel 2012 è scesa al 41%. Intanto i greci si dividono a metà sulla scelta dell'eventuale futuro premier: mentre Syriza, il partito della sinistra radicale greca guidato da Alexis Tsipras, è tornato ad essere la prima formazione politica nelle preferenze dei greci, anche se con un vantaggio minimo dello 0,3%, sul secondo partito, Nea Dimokratia del premier Antonis Samaras.

6 6 Perugia, tutta colpa della sinistra il declassamento dell'aeroporto «Invece di piangere elemosine è bene che la sinistra si faccia un esame di coscienza su come ha gestito lʼaeroporto San Francesco di Perugia. Tra fondi europei e contributi avuti dal giubileo sono stati spesi miliardi e miliardi di vecchie lire e non si sa se voleremo più». Lo dichiarano i consiglieri comunali di opposizione a Palazzo dei Priori, Massimo Perari e Armando Fronduti, a seguito della notizia riportata dai principali organi di informazione locale sul rinvio del confronto tra le Regioni e il governo sullo sviluppo aeroportuale dello scalo perugino. «Il rinvio è unʼoperetta recitata e lʼindignazione dei politici locali sulla complessiva vicenda è retaggio della nostra cultura turistica campanilista. Di fatto, lʼesclusione dallʼelenco ministeriale degli aeroporti (con la Regione Umbria che si prende carico dello stesso e con la Stato che non paga più i dipendenti di sua competenza) è il risultato finale di scelte politiche attuate da cinquantʼanni a questa parte dalla nostra classe dirigente regionale in tema di sviluppo e potenziamento delle infrastrutture critiche, mostrando una carente visione strategica di lungo periodo che ha indebolito la struttura del sistema economico finanziario sociale dellʼumbria. Ci vuole nella nostra Regione sostengono i due esponenti del Pdl un revamping culturale" per attuare scelte politiche che possano permettere allʼumbria di essere competitiva in un mercato sempre più concorrenziale e globalizzato. Nella vicenda dello scalo ex SantʼEgidio oggi San Francesco, un aeroporto, per funzionare e richiamare lʼinteresse di altri vettori, ha bisogno di generare domanda. Perché ci sia almeno incoming, è necessario che ci siano alle spalle un prodotto e lʼofferta turistica un paradosso la carenza del turismo religioso nella Regione di San Francesco dʼassisi e lʼassenza di uno snodo ferroviario di collegamento, sottolineano i due consiglieri e non è sufficiente quindi erogare milioni di euro di contributi o supportare economicamente il vettore, ma bisogna stimolare e crescere la domanda attraverso azioni mirate di marketing. Un aeroporto in sé non basta per attirare turisti in una regione come la nostra che non fa parte di un sistema concludono Fronduti e Perari e se aspettiamo che la domanda la producano i nostri politici locali, lʼaeroporto, che sia di prima, seconda o terza categoria, è destinato a rimanere con le ali a terra». Latina, il sindaco in Turchia con la squadra per la finale di volley Latina si appresta a vivere un momento storico dal punto di vista sportivo e il sindaco Giovanni Di Giorgi, alla guida di una Giunta di centrodestra, non intende far mancare il proprio sostegno alle due massime squadre della città, il Latina calcio e la Top Volley, impegnate in gare di grande valore. Come è noto, domenica, il volley sarà di scena ad Ankara per la finale di ritorno di Coppa Cev e il Latina calcio giocherà a Frosinone un importantissimo derby nel cammino che porta allʼobiettivo della serie B. «Lo sport non è soltanto un fatto agonistico ha dichiarato Di Giorgi ma riveste anche una importanza sotto il profilo sociale, specie in occasioni come questa in cui la nostra città può conseguire traguardi mai raggiunti che possono farci compiere un salto di qualità per lʼimmagine ma anche per il non indifferente indotto economico. È per questo che invito la città a stringersi come non mai intorno alle nostre squadre per fare sentire loro il necessario calore. Io stesso sarò a tifare le nostre squadre: in particolare, domenica prossima sarò in Turchia ad assistere alla finale di Coppa Cev. Con rammarico non potrò essere a Frosinone, ma il mio cuore sarà anche lì, mentre la battaglia che ci aspetta in Turchia vede in palio un obiettivo sportivo straordinario, forse irripetibile per la nostra squadra. LʼAndreoli Top Volley Latin andrà a coronare un lungo percorso che lʼha vista protagonista in questi anni ad altissimi livelli. Il sogno e la speranza di tutti noi si è augurato il sindaco è di vedere i nostri giocatori alzare la Coppa Cev, sarebbe il primo traguardo di una stagione sportiva che ci auguriamo magica». Trenitalia penalizza la Puglia, il Pdl: «La Regione apra una vertenza» Il consigliere regionale del Pdl Saverio Congedo ha presentato unʼinterrogazione allʼassessore ai Trasporti della Regione Puglia Guglielmo Minervini per sollecitare lʼapertura di una vertenza generale con Trenitalia dopo il caso dellʼennesimo disservizio sullʼintercity notte 752 Lecce-Milano. «Ancora una volta - sottolinea Congedo - Trenitalia penalizza gli utenti del Salento e della Puglia. È inconcepibile che per un problema tecnico si sostituisca il viaggio con le cuccette da Lecce a Milano con uno a bordo di un pullman costretto a sostare innumerevoli volte nelle città lungo tutto il percorso e inevitabilmente giunto a destinazione con diverse ore di ritardo. Un problema, peraltro, non improvviso, ma noto già da diverse ore. Una scelta discutibilissima sul piano dei criteri della mobilità, oltre che una palese mancanza di rispetto per chi ha pagato quel viaggio. Non è un caso isolato, purtroppo, ma lʼultimo di una serie di episodi (non solo meno treni e tariffe più alte) che confermano che Trenitalia da tempo non ha alcun riguardo per gli utenti pugliesi e del Salento in particolare. La malcelata volontà isolazionista dellʼazienda nei confronti del nostro territorio sta calpestando senza ritegno i diritti dei nostri utenti. Per questo - fa sapere il consigliere regionale del Pdl - ho rivolto una interrogazione allʼassessore ai Trasporti della Regione Puglia Guglielmo Minervini per sollecitarlo ad aprire una vertenza con Trenitalia che consenta di fermare quella che è una strategia mortificante per gli interessi dei viaggiatori della Puglia e del Salento».

7 A teatro Solenghi-Micheli: quando l'apparenza inganna... 7 Antonio Marras C'è una strana coppia di attori prevalentemente comici, che da qualche anno si aggira con crescente successo sui palcoscenici italiani, dopo aver conquistato notorietà sul piccolo schermo: Tullio Solenghi-Maurizio Micheli. Due talenti simili e diversi insieme: Tullio è più graffiante e beffardo; Maurizio più malinconico e lunare. Apparentemente sembrerebbero intercambiabili, ma non è così. Difatti, solo vedendoli insieme in scena si capisce la loro complementarità e si apprezza del tutto la loro diversità: provare per credere, assistendo allo spettacolo L'apparenza inganna", commedia divertente del prolifico drammaturgo francese Francis Veber (in questi giorni alla Sala Umberto di Roma), che consente ai due attori di duellare artisticamente nella parte (piuttosto ovvia) di due finti omosessuali. Tratto dall'omonimo film francese del 2000 (Le placard), L'apparenza inganna" riporta in scena per la quinta volta il personaggio di Francois Pignon, inventato da Veber nel 1973 con la piece teatrale L'emmerdeur (Il rompiballe), successivamente portata sul grande schermo da Edouard Molinaro. E' la storia di Pignon, contabile diligente e uomo mite senza qualità. Lavora per un'azienda di preservativi. Sfortunatamente è stato deciso il suo licenziamento, la qualcosa, unitamente al divorzio dalla bella moglie di cui è ancora innamorato e alfatto che il figlio diciassettenne non lo considera minimamente, lo porta a contemplare il suicidio. Il suo vicino lo ferma in tempo, dando il via a una serie di eventi che cambieranno totalmente la sua vita e persino il suo carattere: il primo passo è quello di fingersi gay, in modo da spingere la dirigenza a non procedere al licenziamento per paura di mobilitare le associazioni omosessuali. L'idea, per quanto assurda, ha successo su tutti i fronti e ribalta completamente le sorti del povero Pignon, in ufficio, nella società e anche nella vita privata, trasformandolo da oscuro contabile a icona del movimento omosessuale, con tutti i luoghi comuni di una cultura maschilista. Si ride, ma la forza comica di un classico testo en travesti come Il vizietto è lontana. Dal 4 marzo in vendita l'inedito di Dalla Notte di luna calante Un grande artista va ricordato sempre. E vanno ricercate le sue perle, anche quelle più nascoste, per dare la possibilità ai fan di ripercorrerne le tappe e conoscere le sue interpretazioni fino in fondo. Proprio per questo,a un anno dalla scomparsa, arriva un inedito per ricordare Lucio Dalla, uno dei più importanti, influenti e innovativi cantautori italiani di sempre, che ha saputo mescolare varie impronte, tra cui quella jazz. Dal 4 marzo sarà in vendita nelle edicole dell'emilia Romagna, e sul sito in una tiratura limitata di mille copie, il brano in vinile Notte di luna calante di Domenico Modugno, che il cantautore bolognese ha inciso alcuni anni fa. Sul lato B, viene proposto lo stesso brano in versione strumentale eseguita da alcuni grandi jazzisti: Marco Tamburini e Giampaolo Casati alla tromba, Roberto Rossi al trombone, Pietro Tomolo e Piero Odorici al sax, Marcello Tomolo al pianoforte, Piero Leveratto al contrabbasso e Alfred Kramer alla batteria. Il brano venne registrato da Dalla come parte di un albumtributo a Modugno pubblicato da Ermitage nel 1997 in pochissime copie e oggi introvabile. Il vinile avrà un formato atipico di 25 centimetri. Le visioni apocalittiche di Barba al Teatro Vascello Guglielmo Federici Il pubblico è sistemato ai lati e nel corridoio centrale c'è una vasca di vetro piena d'acqua, simbolo di vita in questo spettacolo apocalittico, La vita cronica di Eugenio Barba, figura di spicco del teatro mondiale, in scena fino al 17 marzo al Vascello, come introduzione e chiusura di una serie di attività e iniziative dedicate in vari spazi romani all' Odin Teatret. L'Odin, nato a Oslo e dal 1966 resi- dente in Danimarca, l'anno prossimo compirà 50 anni e nel suo lungo percorso, con 8 attori che sono ancora quelli degli inizi, ha cercato sempre di tenere unite persone di provenienza diversa, dedicando particolare attenzione al lavoro di laboratorio, al confronto con grandi maestri, alla formazione di giovani attori e artisti. Barba, il suo fondatore e direttore, parla di «Teatro della reciprocità in cui dignità e valori personali si mani- festano e hanno radice nei propri segni culturali, che vanno dalla poesia, alla musica all'arte, strumento di incontro sempre alla base delle cerimonie che servono ad unire le persone. Il nostro è un teatro quindi che riguarda innanzitutto l'arte di costruire relazioni». In scena ci sono, così, una Madonna Nera, la vedova di un combattente basco, una rifugiata cecena, una casalinga rumena, un avvocato danese, un musicista rock delle isole Faroe, un ragazzo colombiano che cerca suo padre scomparso in Europa, una violinista di strada italiana, due mercenari: un'umanità schiacciata da guerre e violenza, dalla disoccupazione all'emigrazione, dalla banalità del male e della vita, colta in un momento particolare, finita la terza guerra civile nel 2031, in Danimarca e in tutta Europa. Il tutto giocato su un continuo ricorso a simboli e una rappresentazione collettiva dei sentimenti, del disagio. Individui e gruppi con retroterra diversi si ritrovano insieme e si scontrano. Tra loro un ragazzo approda in Europa dallʼamerica Latina in cerca di suo padre scomparso (quasi un dagli Appenini alle Ande all'inverso): Smettila di cercare tuo padre, gli sussurrano gli altri mentre lo accompagnano di porta in porta e a salvare il ragazzo non sarà né l'innocenza né la conoscenza. d Italia Quotidiano della Fondazione di Alleanza Nazionale Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 Direttore Politico Marcello De Angelis Vicedirettore Responsabile Girolamo Fragalà Editore SECOLO DʼITALIA SRL Fondatore Franz Turchi Consiglio di Amministrazione Tommaso Foti (Presidente) Alberto Dello Strologo (Amministratore delegato) Alessio Butti Antonio Giordano Mario Landolfi Ugo Lisi Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Amministrazione Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Abbonamenti Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990 n. 250

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA X LEGISLATURA III COMMISSIONE CONSILIARE SANITA E POLITICHE SOCIALI

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA X LEGISLATURA III COMMISSIONE CONSILIARE SANITA E POLITICHE SOCIALI CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA X LEGISLATURA III COMMISSIONE CONSILIARE SANITA E POLITICHE SOCIALI Seduta del 23 marzo 2016 processo verbale n. 6/2016 Il giorno 23 marzo 2016, alle ore 11,00, è convocata

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO SEDUTA DI:

ORDINE DEL GIORNO SEDUTA DI: X LEGISLATURA ORDINE DEL GIORNO SEDUTA DI: MARTEDÌ 1 DICEMBRE 2015 (dalle ore 10.00 alle ore 20.00 con intervallo tra le 13.00 e le 14.30) Seduta nr. 115 (ordinaria) - Nr. Progr. ODG/104 Servizio Segreteria

Dettagli

X LEGISLATURA Atti n. 14465 Nr. Progr. 62 ARGOMENTI TRATTATI SEDUTA DI MARTEDI 4 NOVEMBRE 2014

X LEGISLATURA Atti n. 14465 Nr. Progr. 62 ARGOMENTI TRATTATI SEDUTA DI MARTEDI 4 NOVEMBRE 2014 Atti n. 14465 Nr. Progr. 62 ARGOMENTI TRATTATI SEDUTA DI MARTEDI 4 NOVEMBRE 2014 SERVIZIO SEGRETERIA DELL ASSEMBLEA E DELL UFFICIO DI PRESIDENZA 1.ODG Comunicazioni del Presidente del Consiglio 2.ODG Approvazione

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA I COMMISSIONE CONSILIARE PROGRAMMAZIONE E BILANCIO. Seduta del 20 maggio 2015 Processo verbale n.

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA I COMMISSIONE CONSILIARE PROGRAMMAZIONE E BILANCIO. Seduta del 20 maggio 2015 Processo verbale n. CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA X LEGISLATURA I COMMISSIONE CONSILIARE PROGRAMMAZIONE E BILANCIO Seduta del 20 maggio 2015 Processo verbale n. 15 Il giorno 20 maggio 2015, alle ore 10.00 è convocata

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA X LEGISLATURA III COMMISSIONE CONSILIARE SANITA E POLITICHE SOCIALI

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA X LEGISLATURA III COMMISSIONE CONSILIARE SANITA E POLITICHE SOCIALI CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA X LEGISLATURA III COMMISSIONE CONSILIARE SANITA E POLITICHE SOCIALI Seduta del 6 aprile 2016 processo verbale n. 7/2016 Il giorno 6 aprile 2016, alle ore 15,30, è convocata

Dettagli

X LEGISLATURA ATTI: 4317 SEDUTA DEL 1 APRILE 2014 DELIBERAZIONE N. X/354

X LEGISLATURA ATTI: 4317 SEDUTA DEL 1 APRILE 2014 DELIBERAZIONE N. X/354 X LEGISLATURA ATTI: 4317 SEDUTA DEL 1 APRILE 2014 DELIBERAZIONE N. X/354 Presidenza del Presidente CATTANEO Segretario: consigliere MARONI M.D. Consiglieri in carica: ALFIERI Alessandro COLUCCI Alessandro

Dettagli

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

IL CONSIGLIO IX LEGISLATURA ATTI: 004944

IL CONSIGLIO IX LEGISLATURA ATTI: 004944 IL CONSIGLIO IX LEGISLATURA ATTI: 004944 SEDUTA DEL 5 LUGLIO 2011 DELIBERAZIONE N. IX/0215 Presidenza del Vice Presidente PENATI Segretari: consiglieri PONZONI e SPREAFICO Consiglieri in carica: ALBONI

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA COMMISSIONE CONSILIARE SPECIALE 'RAPPORTI TRA LOMBARDIA, CONFEDERAZIONE ELVETICA E PROVINCE AUTONOME

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA COMMISSIONE CONSILIARE SPECIALE 'RAPPORTI TRA LOMBARDIA, CONFEDERAZIONE ELVETICA E PROVINCE AUTONOME CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA X LEGISLATURA COMMISSIONE CONSILIARE SPECIALE 'RAPPORTI TRA LOMBARDIA, CONFEDERAZIONE ELVETICA E PROVINCE AUTONOME Seduta del 20 febbraio 2014 Processo verbale n. 4

Dettagli

PROPOSTA DI REFERENDUM ABROGATIVO STATALE N. 7

PROPOSTA DI REFERENDUM ABROGATIVO STATALE N. 7 PROPOSTA DI REFERENDUM ABROGATIVO STATALE N. 7 di iniziativa del Consiglio regionale della Lombardia (deliberazione n. X/425 del 15 luglio 2014)

Dettagli

Elezioni Regionali 2015 ANALISI DEI FLUSSI DI VOTO

Elezioni Regionali 2015 ANALISI DEI FLUSSI DI VOTO Elezioni Regionali 2015 ANALISI DEI FLUSSI DI VOTO 1 giugno 2015 Analisi dei flussi di voto in LIGURIA 1 giugno 2015 LIGURIA i flussi di voto tra 2014 e 2015 Come si sono mossi gli elettori liguri rispetto

Dettagli

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 Ho seguito, insieme ai miei alunni, due percorsi differenti che poi si

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS.

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS. Documento delle OO.SS. dell Università della Sapienza di Roma CGIL CISL UIL SNALS presentato all Assemblea dell Ateneo indetta dal Rettore sui provvedimenti del Governo adottati del decreto Legge 112/2008

Dettagli

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE Di Alberto Nerazzini MILENA GABANELLI IN STUDIO Di solito quando si è in difficoltà è sempre propositivo andare a vedere come sono organizzati gli altri, non necessariamente

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

Notiziari. Periodo 3 giugno 2016. Data Rete Ora Soggetto Carica AppPolitica Genere Tgd Micro

Notiziari. Periodo 3 giugno 2016. Data Rete Ora Soggetto Carica AppPolitica Genere Tgd Micro Notiziari TG1 (ore 01:30) 03/06/2016 1 01:28 Mattarella Sergio Presidente della Repubblica Istituzionali M 21 IMMIGRAZIONE: VISITA DI MATTARELLA A LAMPEDUSA TG1 (ore 13:30) 03/06/2016 1 13:30 Dell'Orco

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorale. Tutti

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un alta frequentazione di bambini con entrambi i genitori

Dettagli

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1 Tecniche di Valutazione Economica Processo di aiuto alla decisione lezione 13.04.2005 Modello di valutazione Dobbiamo riuscire a mettere insieme valutazioni che sono espresse con dimensioni diverse. Abbiamo

Dettagli

Gruppo parlamentare del PD della Camera. Le unioni civili La corruzione L immigrazione Le intenzioni di voto. 30 giugno 2015

Gruppo parlamentare del PD della Camera. Le unioni civili La corruzione L immigrazione Le intenzioni di voto. 30 giugno 2015 Gruppo parlamentare del PD della Camera Le unioni civili La corruzione L immigrazione Le intenzioni di voto 30 giugno 2015 Le unioni civili Nota di commento 3 Le unioni civili Il family day ha riproposto

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta

Dettagli

Dopo 30 anni una nuova legge resiliente

Dopo 30 anni una nuova legge resiliente Dopo 30 anni una nuova legge resiliente In Regione Lazio arrivano l'agenzia, la Consulta del volontariato e nuovi obiettivi sul fronte della formazione. Ne abbiamo parlato con Carlo Rosa, responsabile

Dettagli

Costruiamo insieme una nuova cultura!

Costruiamo insieme una nuova cultura! Cittadinanza &Costituzione - Programma nazionale di EducAzione alla pace e ai Diritti Umani La mia scuola per la pace promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 26-SET-2015 pagina 1 foglio 1 25-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 25-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorare. Tutti

Dettagli

Il Partito Democratico del Trentino.

Il Partito Democratico del Trentino. Il Partito Democratico del Trentino. Le idee del candidato alla segreteria Roberto Pinter Più che da dove vieni conta chi sei e dove vai. La nascita del PD è anche questo, è un progetto che guarda avanti,

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA?

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? 7+1 suggerimenti per preparare una richiesta di ristrutturazione finanziaria dell impresa. 1 CIOMPI ROBERTO VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città Anche se l espressione flussi elettorali viene spesso usata impropriamente per intendere qualsiasi analisi

Dettagli

7 segreti per guadagnare una rendita dal tuo Immobile

7 segreti per guadagnare una rendita dal tuo Immobile 7 segreti per guadagnare una rendita dal tuo Immobile PRIMA PARTE: STRUTTURA DEL MODELLO DI AFFITTO CASA IN RENDITA 1. Devi sfruttare l evoluzione del mercato turistico, perché è più ricco e meno problematico

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Fragili, come le ali di una farfalla. E, SULLE ALI DELLA SPERANZA IN COPERTINA

Fragili, come le ali di una farfalla. E, SULLE ALI DELLA SPERANZA IN COPERTINA IN COPERTINA SULLE ALI DELLA SPERANZA Fare conoscere una malattia rara come l Epidermolisi Bollosa. Raccogliere fondi per la ricerca e sostenere la sperimentazione. Trasformare i sogni e i desideri dei

Dettagli

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana Novembre 2010 PARLARE Livello MATERIALE PER L INTERVISTATORE PLIDA 2 Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

www.metodobillings.it

www.metodobillings.it Si riporta nel seguito l intervista alla Dott.ssa Piera di Maria, riportata alla pag. 11 del Bollettino. La versione integrale del bollettino e scaricabile dal sito del C.L.O.M.B. Centro Lombardo Metodo

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore Salvatore Salamone Manuale d istruzione per Coppie che Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE!... tutto sommato un libro d amore CAPITOLO 11 I nemici della coppia Sono molti e di diversa natura i problemi e le

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Terziario Donna. Può apparire quasi provocatorio, un atteggiamento elitario e sterile che non guarda ai reali problemi del Paese

Terziario Donna. Può apparire quasi provocatorio, un atteggiamento elitario e sterile che non guarda ai reali problemi del Paese Terziario Donna "I diritti delle donne sono una responsabilità di tutto il genere umano; sostenere tali diritti è un obbligo dell'umanità; il rafforzamento del potere di azione delle donne significa il

Dettagli

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro realizzazione grafica: Valerio Rosati - Ufficio Stampa Rai Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro italiano:

Dettagli

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia Da oltre 40 anni la vita in Colombia è dominata dalla paura e dai conflitti. Migliaia di colombiani che vivono in zone remote o negli slum

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

Lezione 9. Tema: La comunicazione interculturale. Parte I. 1ª parte:

Lezione 9. Tema: La comunicazione interculturale. Parte I. 1ª parte: Lezione 9 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

VERSO LE REGIONALI 2015

VERSO LE REGIONALI 2015 VERSO LE REGIONALI 2015 COMMITTENTE SOGGETTO CHE HA EFFETTUATO IL SONDAGGIO NUMEROSITÀ DEL CAMPIONE METODOLOGIA DATE IN CUI È STATO EFFETTUATO IL SONDAGGIO LIGURIA CIVICA DIGIS SRL 1.000 CASI CATI 13-14

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO. Esami CLIDA. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze.

CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO. Esami CLIDA. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze Esami CLIDA CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO Sede esame Cognome Nome Firma... Prove scritte Inizio della fase uno Leggi

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Camera dei Deputati 17 Audizione 8

Camera dei Deputati 17 Audizione 8 Camera dei Deputati 17 Audizione 8 XVI LEGISLATURA COMMISSIONI RIUNITE V-XIV SEDUTA DEL 27 SETTEMBRE 2011 a partire dal 2018 andrà avanti il nuovo sistema di finanziamento al bilancio comunitario, con

Dettagli

Osservatorio Politico di Lorien Sondaggio in vista delle Elezioni Regionali della Liguria

Osservatorio Politico di Lorien Sondaggio in vista delle Elezioni Regionali della Liguria Osservatorio Politico di Lorien Sondaggio in vista delle Elezioni Regionali della Liguria Milano, 11 Febbraio 2015 Il Campione TOTALE CAMPIONE 1.000 cittadini rappresentativi per sesso, età e PROVINCIA

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA VII COMMISSIONE CONSILIARE CULTURA, ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE, SPORT E INFORMAZIONE

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA VII COMMISSIONE CONSILIARE CULTURA, ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE, SPORT E INFORMAZIONE CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA IX LEGISLATURA VII COMMISSIONE CONSILIARE CULTURA, ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE, SPORT E INFORMAZIONE Seduta del 12 luglio 2012 Processo verbale n. 18 Il giorno

Dettagli

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste Rilevazione 16 Dicembre 2013 Le notizie della settimana: i Forconi COSA RICORDANO GLI ITALIANI Le proteste in piazza/ il movimento dei

Dettagli

Guida didattica all unità 2 In libreria

Guida didattica all unità 2 In libreria Destinazione Italiano Livello 3 Guida didattica all unità 2 In libreria 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può

Dettagli

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno.

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno. Intervento di Carlo De Masi, Segretario Generale FLAEI-CISL Voglio innanzitutto ringraziare gli Amici dell Associazione Ambiente e Società, ed in particolar modo il Presidente, l amico Amedeo Scornaienchi,

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA III COMMISSIONE CONSILIARE SANITA E POLITICHE SOCIALI

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA III COMMISSIONE CONSILIARE SANITA E POLITICHE SOCIALI CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA X LEGISLATURA III COMMISSIONE CONSILIARE SANITA E POLITICHE SOCIALI Seduta del 26 giugno 2013 processo verbale n. 7/2013 Il giorno 26 giugno 2013 alle ore 11,30 è convocata

Dettagli

lettera del Presidente Nazionale AIGA, Avv. Dario Greco lettera del Coordinatore Regionale AIGA, Avv. Mariangela Grillo

lettera del Presidente Nazionale AIGA, Avv. Dario Greco lettera del Coordinatore Regionale AIGA, Avv. Mariangela Grillo IN EVIDENZA: 1) Lettera aperta all avvocatura italiana lettera del Presidente Nazionale AIGA, Avv. Dario Greco 2) Perché iscriversi all AIGA lettera del Coordinatore Regionale AIGA, Avv. Mariangela Grillo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle:

Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle: Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle: 1) l assunzione di un ruolo di imprenditore politico da parte di une comico conosciuto e affermato. 2) la costruzione di un movimento a partire dal

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

La non scuola al Teatro delle Albe - Aprile 2014

La non scuola al Teatro delle Albe - Aprile 2014 La non scuola al Teatro delle Albe - Aprile 2014 Intervista estratta dalla Tesi di Master in Teatro nel Sociale e Drammateriapia dal titolo: Teatro Sociale e Competenze Trasversali: per lo sviluppo degli

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 2222222222222222222222222222222222222222 2222222222222222222222222222222222222222 NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 Un benvenuto ai nuovi lettori e ben ritrovato a chi ci segue da tempo. Buona lettura a tutti

Dettagli

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012 Corriere della Sera Uff.Stampa Fismic La Stampa Agi Asca Gr1/TM News Prima Pagina Cassa a Pomigliano, colpa del mercato Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop Fismic,

Dettagli

Fa stato il discorso orale. Egregi signori, Gentili signore,

Fa stato il discorso orale. Egregi signori, Gentili signore, Discorso pronunciato dal Consigliere di Stato Michele Barra in occasione dell inaugurazione del Convegno Sfide e opportunità della grande mobilità organizzato da Lions Regio Insubrica Mendrisio, 5 ottobre

Dettagli

Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

i dossier MONTE PASCHI STORY I personaggi www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare

i dossier MONTE PASCHI STORY I personaggi www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 298 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MONTE PASCHI STORY I personaggi Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 24 gennaio 2013 a cura di Renato Brunetta I sindaci di Siena dal 1983 ad oggi

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

IDEE E NOTIZIE FOTOGRAFICHE

IDEE E NOTIZIE FOTOGRAFICHE IDEE E NOTIZIE FOTOGRAFICHE 02 / 2015 NUOVE IDEE PER STARE INSIEME Notiziario del G. F. Rifredi Immagine a cura di Marco Fantechi Gennaio 2015 - La foto di copertina, di Roberta Celoni, scattata all'inizio

Dettagli

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18 SOMMARIO LETTERA DEL PRESIDENTE 4 NOTA INTRODUTTIVA E METODOLOGICA 6 IL COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDER 7 PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO 9

Dettagli