Il Giornale della Scuola

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Giornale della Scuola"

Transcript

1 12 M E T E - D i c e m b r e Dicembre Anno XII - Numero 2 Spazio misto - Chi rinuncia ai sogni è destinato a morire. (Jim Morrison) - L'unico modo per avere un amico è essere un amico (Ralph Waldo Emerson) Gennaro Abbruzzese IV A afm - vivere in un paese dove regna l'ignoranza e la falsita', rende la vita di ogni cittadino che ama la pace e la tranquillita' un inferno. Manuel Santagata I A IGEA - Vorrei regalarti un mondo diverso Che ha fatto la pace con la sua crudeltà Quel giusto rimorso che nasce sbagliando E conferma la forza di ogni fragilità Cit. Marco Masini Domenico Continanza V A IGEA - Ama chi ti ama, non amare chi ti sfugge, ama quel cuore che per te si strugge. Non t'ama chi amor ti dice ma t'ama chi guarda e tace William Shakespeare Per la Professoressa Marinella Cassavia: - Avete il SORRISO di una Donna, il PIANTO di una Bambina, la FORZA di un URAGANO! 4 A Amm. Fin. e Marketing - La nostra paura più profonda non è di essere inadeguati. La nostra paura più profonda è di essere potenti oltre ogni limite. E la nostra luce, non la nostra ombra, a spaventarci di più. Ci domandiamo: Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso? In realtà chi sei tu per non esserlo? Siamo figli di Dio. Il nostro giocare in piccolo non serve al mondo. Non c è nulla di illuminato nello sminuire se stessi cosicché gli altri non si sentano insicuri intorno a noi. Siamo tutti nati per risplendere, come fanno i bambini. Siamo nati per rendere manifestala gloria di Dio che è dentro di noi. Non solo in alcuni di noi: è in ognuno di noi. E quando permettiamo alla nostra luce di risplendere, inconsapevolmente diamo agli altri la possibilità di fare lo stesso. E quando ci liberiamo dalle nostre paure, la nostra presenza automaticamente libera gli altri. Nelson Mandela Eugenia Hruznevich V A IGEA - Cerca di essere sempre te stesso, così un giorno potrai dire di essere stato l'unico. (Jim Morrison) Aida Viviano I A afm Auguri a tutti di un Sereno Natale e Felice Anno Nuovo Direttore Responsabile Prof. ssa Grazia Vitelli Caporedattore Eugenia Hruznevich V A Igea Vice caporedattore Benny Angora V A Igea Redazione Rosa Padula II A Iter Giovanna Bascetta II A Iter Helen Pontevolpe III A Iter Maria Grazia Comparato III A Iter Rosilena Gulfo V A Igea Francesca Nucera V AFM Francesca Pugliese V AFM Carmela Montesano V A Iter Roberta Lillo V A Iter Fabbiano Rinaldi IV B geom. Michele De Santis IV B geom. Loris Battafarano II B Informatica Nicola Montesano II B Informatica Angelo Magnocavallo II A Informatica Alessandro Mancino II A Informatica Natale Putignano III A Informatica Antonio Morano II A Informatica Web Designer Rocco Pontevolpe Vignettisti Giuseppe De Lorenzo IV B Geom. Carlo Viola IV B CAT Maria Vincenza Gulfo V A Igea Hanno collaborato: Prof.ssa Grazia Vitelli Maria Grazia Comparato, Helen Pontevolpe, Lidia Caravita, Marica D'armento, Diana Pislaru, Mariagiusi D'Errico, Michela Veneziano III A Iter Rosa Padula, Sara Nuzzi, Isabella Francolino II A T Salvatore Ferrara III A geometra serale Gloria Calcagno, Maria Teresa De Cono 4 A AFM Carmen Fortunato, Sonia Martello IV B Igea Rosaria Ragone III A Rag. serale Amendola Arianna, Bascetta Giovanna, Bruneo Domenica, Camardella Clelia, Corrado Siria, D Alessandro Federica, Roma Giusy II A Iter Salvatrice Capalbi I A AFM Francesca Pugliese 4 A AFM Giulio Sanchirico e Maria Teresa Viviano V A Igea Benny Ancora, Mariagrazia Tarulli, Domenico Continanza, Maria Vincenza Gulfo, Cesena Michela, Gabriele Lopatriello, Eugenia Hruznevich Rosilena Gulfo, Rita Maggiore VA Igea Giuseppe De Lorenzo IV B Geom. Carlo Viola IV B CAT Carmela Montesano V A Iter Il Giornale della Scuola FIDUCIA. di Grazia Vitelli Un capomastro lavorava da molti anni alle dipendenze di una grossa società edile. Un giorno ricevette l'ordine di costruire una villa esemplare secondo un progetto a suo piacere. Poteva costruirla nel posto che più gradiva e non badare alle spese. I lavori cominciarono ben presto. Ma, approfittando di questa cieca fiducia, il capomastro pensò di usare materiali scadenti, di assumere operai poco competenti a stipendio più basso, e di intascare così la somma risparmiata. Quando la villa fu terminata, durante una festicciola, il capomastro consegnò al Presidente della società la chiave d'entrata. Il Presidente gliela restituì sorridendo e disse, stringendogli la mano: "Questa villa è il nostro regalo per lei in segno di stima e di riconoscenza". Questi tuoi giorni, sono i mattoni della tua casa futura. Ma che cos è la fiducia? La fiducia è un qualcosa che si apprende nel corso della vita sociale, infatti a fidar-si o non fidarsi di qualcuno, si impara avendoci a che fare. La fiducia è qualcosa che conosciamo per intuizione, è una esperienza emozionale, così co-me lo è il tradimento della stessa. Essa pesca dentro le fibre della nostra anima, illuminando il modo in cui vediamo gli altri, la nostra autostima, le motivazioni personali, se abbiamo integrato le nostre esperienze passate oppure, non siamo riusciti a venirci a patti. Abbiamo, costantemente, il desiderio di trovare coloro nei quali possiamo riporre la nostra fiducia in modo da generare un senso di sicurezza. Un bambino, senza un vocabolario, è in grado di esprimere la fiducia che ripone a persone completamente sconosciute che lo prendono tra le loro braccia. Senza un linguaggio per definirla, un bambino sa perfettamente come la fiducia lo fa sentire. Questa semplice analogia rivela quanto sia fondamentale la questione della fiducia nelle relazioni umane. Noi sentiamo che possiamo fidarci di un altra persona per cui, si è pronti ad abbandonare volontariamente il controllo, rendendosi vulnerabili verso qualcuno, per raggiungere un certo risultato o conseguenza. La fiducia cresce come risultato di esperienze positive accumulate con il tempo; è un atto di responsabilità perché, se qualcuno ti considera degno di fiducia tu, attraverso l accettazione della fiducia, diventi una persona su cui si conta per raggiungere un risultato soddisfacente. Tu accetti anche la responsabilità che ne deriva. Noi siamo responsabili di soddisfare le aspettative e allo stesso momento di onorare la fiducia che è stata riposta in noi. La fiducia ti consente di superare ogni ostacolo senza mollare l'obiettivo. La fiducia aiuta a superare limiti auto imposti infondendo un atteggiamento mentale positivo necessario per realizzare i tuoi sogni. La fiducia ti dà la forza per lavorare sodo e alleviare le fatiche necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi. La fiducia ti dona la disciplina necessaria per ottenere ciò che si desidera. Sommario Editoriale 1 Emozioni... 2 Una scuola per l Africa 2 L angolo della musica 3-4 L angolo storico 5 L angolo dell umorismo Staminali... 7 Sogni... 8 Poesia... 8 Il viaggio... 9 Il Natale... 9 La perseveranza L angolo dello sport Spazio misto 12 6

2 2 M E T E - D i c e m b r e L angolo dello sport curato da Giulio Sanchirico e Maria Teresa Viviano V A RAG Le emozioni... compagne assidue dei nostri giorni L emozione è il mezzo con cui noi esprimiamo i nostri stati d animo al mondo esterno e non è qualcosa di molto semplice. Ci sono dei momenti in cui non occorrono parole per trasmettere una forte emozione. Basta un gesto, un ricordo, una canzone, un tono di voce, un motivetto cantato per strada da un bambino, un accessorio indossato da un passante, un regalo di una persona che non c è più e subito riaffiora lì davanti ai tuoi occhi quella sensazione d immenso che non sai spiegare. L'aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi. I sentimenti più dolorosi e le emozioni più pungenti, sono quelli assurdi: l'ansia di cose impossibili, proprio perché sono impossibili, la nostalgia di ciò che non c'è mai stato, il desiderio di ciò che potrebbe essere stato, la pena di non essere un altro, l'insoddisfazione per l'esistenza del mondo. Sensazione meravigliosa, di quando il destino finalmente si schiude, e diventa sentiero distinto ormai direzione certa, si vorrebbe non finisse mai. Questa è emozione: Senza dilemmi, senza menzogne, sapere dove e saper raggiungerlo, qualunque sia, il destino. Dal film Kill Bill di Hattori Hanzo una frase che ci ha colpito è: "Per chi è considerato guerriero, durante il combattimento l'annientamento del nemico deve essere l'unica preoccupazione. Reprimete qualsiasi emozione o compassione. Uccidete chiunque vi ostacoli, ancorché fosse Dio, o Buddha in persona. Questo è il cuore dell'arte del combattimento." In ogni momento della vita vi sono delle emozioni come: ogni viaggio regala grandi ricordi e intense emozioni. Quando si parte si visitano posti lontani da casa, si incontrano persone diverse per cultura e stile di vita, si possono scoprire lingue differenti, abitudini curiose, tradizioni insolite; viaggiare apre la mente e l'anima. L'emozione è come una droga perchè se ti abitui alle emozioni, le vuoi sempre, le pretendi ogni giorno. Gloria Calcagno, Salvatrice Capalbi, Cerabona Francesca IV A afm Pensare è spaziare nell infinito...dunque Emozionare!! Una scuola per l Africa raccolta fondi per aiutare. Cosa ne pensate! Si avvicina Natale quando mi hanno chiesto di contribuire ad aiutare un Associazione nella raccolta fondi per la costruzione di una scuola in GUI- NEA BISSAU, la prima cosa che ho pensato è stata quella che nessuno mi avrebbe appoggiata nel sostenere questa buona causa perché ormai noi giovani non crediamo più in niente. Si, purtroppo è questa la mia generazione,quella della non fiducia, quella che vive senza credi e senza sensibilità verso il prossimo. Pensavo di non aver nessuna speranza quando ho deciso di divulgare questa proposta in assemblea d Istituto, ma oggi posso dire di essermi ricreduta : i giovani un cuore ce l hanno ancora! L Associazione WORLD OF COLOUR, con sede a Policoro, è un associazione nata non molto tempo fa con lo scopo di ridare una scuola, quindi un futuro ai bambini dell Africa, quei bambini che come tutti sappiamo non hanno le nostre prospettive di vita (se bene in questo periodo anche le nostre non siano delle migliori ). Durante l assemblea un rappresentante dell associazione ci ha mostrato alcune foto dello stato attuale della scuola che vorrebbero ricostruire e la visione ha suscitato subito una grande sensibilità dentro tutti. Vedere cosa per quei bambini significa andare a scuola è stato motivo di alcune considerazioni: forse noi siamo fortunati! Forse la nostra scuola non è poi così male! Molti, allora,hanno subito voluto contribuire alla raccolta ed è stato un vero e proprio successo perché è stato un modo di ripulire la propria coscienza e un atto di bontà reso con l animo caldo e pieno di pace che il Natale suscita dentro ognuno. Tra qualche anno vedremo i risultati del nostro piccolo sacrificio e credo che ognuno di noi, nel vederlo, potrà ritenersi orgoglioso dell aver rinunciato, per un giorno, all acquisto di un pacco di sigarette, di un caffè, di un CD o qualsiasi altra cosa. Il contributo di ognuno rappresenterà magari un singolo mattone ma ogni singolo mattone per un gesto così grande assume un valore inestimabile. Credere in qualcosa aiuta a vivere meglio e provare il sacrificio per il bene del prossimo è un grande arricchimento d animo. Gli alunni dell I.T.C.G. ancora una volta ha dimostrato di essere sensibili e che nonostante tutto, quando qualcuno chiede il loro aiuto ci sono. E allora : CHE UNA NUOVA SCUOLA SIA! Maria Grazia Stigliano V A IGEA Ciao Imma, prima di tutto grazie per la tua disponibilità Ci concedi un intervista???... Che tipo di sport pratichi? Ballo latino-americano 1) La prima volta che hai ballato quanti anni avevi? - avevo 9 anni e ricordo perfettamente che mia mamma mi accompagnò per la prima volta in una scuola di ballo mi vergognavo un sacco Ma quel giorno di prova è stato per me il primo di una lunga serie. È adesso nono posso neanche immaginare un giorno senza il ballo. 2) A chi dedichi tutto questo??? - Dedico tutto questo ai miei genitori perché se sono arrivata fin qui e solo grazie a loro che mi hanno fatto coltivare questa passione e realizzare tutti i miei sogni. 3) La prima gara in cui hai gareggiato quanti anni avevi e come ti sentivi prima dell esibizione? - Avevo 12 anni ricordo ancora quel giorno come se fosse ieri i preparativi, l'arrivo al palazzetto, il ritiro del numero e soprattutto l'ansia prima di entrate in pista e la paura di sbagliare e di non farcela... ma grazie al mio insegnate (che ringrazio infinitamente) tutte queste paure sparirono e l'unica mia preoccupazione era ballare e dimostrare quello che sapevo fare... 4) qual'e stata la gara più importante alla quale hai partecipato??? - La gara più importante a cui ho partecipato è stato il campionato italiano tenutosi a Rimini dove su 95 coppie mi sono classificata quinta è stata un esperienza fantastica che mi ha fatto crescere!!! 5) E uno sport molto faticoso che impiega un sacco di tempo per gli allenamenti, per questo motivo rinunci spesso a qualcosa??? - Si è uno sport molto faticoso che impiega un sacco di tempo per gli allenamenti. Normalmente 3 ore al giorno rinunciando spesso a molte cose perché trascorriamo la maggior parte del nostro tempo a scuola di ballo. 6) cosa è per te il ballo??? - Per me il ballo è vita ed è la mia parte migliore. Quando ballo le mie paure, le mie insicurezze come per magia spariscono. Ballare è trasmettere attraverso il corpo le proprie emozioni e sensazioni mentre si è in pista e soprattutto bisogna far sembrare che tutto sia così semplice anche se poi in realtà non è così. 7) Nel tuo percorso da ballerina ci sono mai stati momenti in cui hai pensato di mollare tutto e smettere si ballare??? - Si c è stato in un periodo nella quale avevo pensato di smettere di ballare perchè mi sentivo inferiore a tutti e non mi sentivo una brava ballerina, però poi ho capito che smettere di ballare non era l alternativa più giusta, ma l unica cosa più giusta da fare era impegnarsi sempre di più per migliorare. Adesso fortunatamente mi sento felice perché grazie a questi periodi capisci che nella vita non bisogna mai arrendersi ma bisogna affrontare con grinta e determinazione tutti gli ostacoli. 8) Quali sono i tuoi sogni nel cassetto? - I miei sogni che spero di riuscire a realizzare sono: prima di tutto migliorare tecnicamente e poi appena possibile aprire una scuola di ballo per trasmettere a tutti la passione per il ballo. Perché ballare è la cosa più bella che ci possa essere. Immacolata Orlando V A IGEA Maria Vincenza Gulfo V A Igea

3 La perseveranza, aiuta a realizzare gli obiettivi Cos è la perseveranza? Chiunque prenda un dizionario può trovare varie soluzioni. La perseveranza è una parola che può avere tante definizioni come tanti significati: -caratteristica di chi non si arrende di fronte alle difficoltà per il raggiungimento di un obiettivo. -Costanza nel perseguire i propri propositi, nell'insistere in un atteggiamento o in un'attività: studiare con p. teol. virtù della p., virtù che rende l'uomo costante nel bene e lo sostiene nelle difficoltà. -s. f. [dal lat. perseverantia, der. di perseverare «perseverare»]. Costanza e fermezza nel perseguire i proprî scopi o nel tener fede ai proprî propositi, nel proseguire sulla via intrapresa o nella condotta scelta: mostrare perseveranza nel bene, nel male, nell errore, nelle promesse fatte; studiare, lavorare, lottare con perseveranza; seguire con perseveranza una cura, una dieta, le prescrizioni mediche. In particolare, nella teologia morale cattolica, virtù che impegna l uomo a lottare per il conseguimento del bene senza soccombere agli ostacoli e senza farsi vincere dalla stanchezza e dallo sconforto. A parer mio, queste definizioni possiamo rinchiuderle in un unica parola: la speranza; infatti anche nella Bibbia troviamo: «tutto ciò che è stato scritto prima di noi, è stato scritto per nostra istruzione, perché in virtù della perseveranza e della consolazione che provengono dalle Scritture, teniamo viva la speranza.» (Lettera ai Romani 15,4). Lo stato economico attuale della maggior parte di noi italiani, porta ad un senso di rassegnazione in qualsiasi campo. I ragazzi si ritirano dalle scuole e diminuiscono sempre più persone che si laureano. Uomini e donne non si sentono abbastanza appagati e realizzati dal proprio lavoro perché lavorano troppe ore al giorno e non sono pagati abbastanza. Ormai c è un clima così negativo che ognuno di noi ha perso la speranza di condurre una vita migliore e felice. Personaggi potenti al di sopra di noi cittadini, ci mettono in difficoltà pensando solo al proprio benessere. Questi cercano di influenzarci, dicendoci che l unico modo per sopravvivere serenamente è seguendo i loro consigli e rispettando tutto ciò che ci obbligano fare (anche mentendoci), o ci rende felice o no. Penso che tutto questo sia una truffa, essi si prendono gioco di noi e della nostra fiducia nei loro confronti. Non dobbiamo perdere la speranza per niente e nessuno al mondo. Anche se incontriamo sempre più difficoltà nella nostra vita, bisogna lottare perché c è SEMPRE qualcosa che ci può far riscattare. Chi non vorrebbe avere un futuro brillante con un lavoro che ci realizzi e una famiglia da mantenere senza troppi problemi economici? Pensando a tutti i problemi che oggi affrontiamo, sembra impossibile anche solo pensarlo. Tutti dicono che l unica cosa che possiamo permetterci ormai è sognare...io non sono d accordo. Se nel trascorrere della nostra vita usiamo sempre la perseveranza, possiamo ottenere tutto ciò che vogliamo anche la felicità! Basta poco, determinazione, umiltà, pazienza e tanta positività. Un esempio è il grande Barack Obama che non aveva praticamente niente (secondo tutti), e con tanta perseveranza e umiltà ora ha tutto, una famiglia che ama, un lavoro in cui si sente realizzato e felicità. Secondo tutti Barack Obama non aveva niente solo perché non aveva abbastanza soldi per condurre una vita facile. Io invece penso che lui da sempre abbia avuto ciò che tutti dovrebbero avere, bontà, umiltà, PERSE- VERANZA e quindi SPERANZA. Chiunque può diventare un Barack Obama, basta solo riuscire ad essere forti nei momenti di difficoltà e non arrendersi mai basta solo volerlo. Carmela Montesano V A Iter M E T E - D i c e m b r e L angolo della musica Molti pensando alla parola metal, subito collegano il termine al nome di una delle band più famose è influenti degli ultimi 30 anni: i Metallica. Non ho intenzione di tenervi incollati qui solo per raccontarvi la biografia di questo gruppo musicale, per quello esiste Internet dove si possono trovare informazioni in quantità industriale. Il mio compito è quello di presentarvi la band formatasi a Los Angeles il 28 ottobre 1981, tutto grazie ad un annuncio pubblicato su un quotidiano americano dal batterista danese naturalizzato americano Lars Ulrich, il quale era in cerca di altri componenti per formare una band metal. Una copia di quel quotidiano passò tra le mani dell allora ragazzo James Alan Hetfield, desideroso anch egli di formare una band data la sua passione per la musica e le sue capacità da chitarrista. I due fissarono l incontro svoltosi nel garage di Lars, e in occasione del quale James affermò di percepire un vago odore di ascelle danesi. I due formarono la band assieme ad altri due amici di James conosciuti al college, che ebbero i ruoli di cantante e bassista. Dopo varie sessioni di prova i quattro componenti cambiarono più volte il loro ruolo fino a trovare un assetto definitivo con James come voce e chitarrista ritmico, Lars alla batteria, Ron McGovery al basso e il chitarrista venne sostituito da Dave Mustaine. Quest ultimo venne cacciato dal gruppo a causa della sua dipendenza da alcool e droghe e per le sue numerose risse e litigi con gli altri membri del gruppo; proprio uno di questi litigi fu la causa dell abbandono di McGovery sostituito poi da Cliff Burton, il cui nome figura ancor oggi tra quelli dei bassisti migliori al mondo. Al posto di Mustaine divenne chitarrista solista Kirk Hammet, soprannominato in futuro The Ripper, Lo Squartatore, nomignolo dato in maniera affettuosa da James riferendosi alla velocità con cui è solito suonare. Con questa formazione i Metallica pubblicarono un escalation di album, dal puro stile Thrash Metal: genere musicale sviluppatosi in America tra gli anni Possiamo considerare gli stessi Metallica tra i padri fondatori del genere, insieme ad altri gruppi come Megadeath (gruppo formato pochi mesi dopo la sua espulsione da Dave Mustaine quasi come una piccola vendetta) Anthrax e Slayer. Questi gruppi formano il BIG 4 del Thrash, capeggiato proprio dalla band di Los Angeles. I primi 3 album Kill Em All (1983), Ride The Lightning (1984) e Master Of Puppets (1986) sono delle vere proprie pietre miliari per tutta la musica metal e fungono da ispirazione a tantissimi gruppi e artisti che faranno la loro comparsa solo negli anni successivi. Poco dopo il rilascio di Master Of Puppets i Metallica partono per i classici tour in giro per il mondo, per dare visibilità allo stesso album, e durante una tappa in Norvegia il bus della band si ribalta. Nell incidente perde la vita Cliff Burton, a soli 24 anni di età. Ciò segna uno dei punti cruciali per la vita del gruppo, indeciso sul proseguire senza il loro amico-collega. Con il supporto della famiglia del defunto la band trova la forza ti continuare, trovando un nuovo bassista, Jason Newsted, che farà parte del gruppo fino alla fine degli anni 90. In questi anni si assiste ad un vero e proprio cambio di stile per il gruppo, sia per quanto riguarda la musica divenuta molto meno aggressiva, che l immagine stessa dei vari componenti, dimostrando che quei ragazzi ribelli dai capelli lunghi e scompigliati sono cresciuti ma mantenendo sempre quella grinta, quella passione e quel carisma che li ha sempre contraddistinto. Nel 2003 si arriva ad un nuovo punto importantissimo per i Metallica: Jason abbandona il gruppo, in quanto nonostante i tanti anni trascorsi non è riuscito a farsi accettare a pieno dai fan e dagli altri membri; James torna da una lungo periodo terapia con l obbiettivo di allontanarsi dall alcool (proprio ciò che negli anni ha creato il mito degli Alcolica ). Superati gli ostacoli e scelto il nuovo bassista, Robert Trujillo, vengono pubblicati altri 2 album, St.Anger (2003) e Death Magnetic (2008). In definitiva, dopo avervi raccontato un po di questa band che ha stravolto tutti gli schemi della musica, dal 1981 ad oggi, che prendendo ispirazione da tanti grandi del Rock come Motorhead e Queen hanno creato un proprio stile e fanno da punto di riferimento per tanti esponenti della musica moderna, possiamo concludere affermando che, indipendentemente dai gusti di ognuno di noi, i Metallica hanno dato un forte contributo alla musica. Tutti i loro fan non possono fare altro che ringraziarli e sperare un giorno i poterli vedere dal vivo. Per tutti voi che avete avuto la pazienza di leggere questo pezzo su una band molto importante per il genere musicale trattato questo mese vi lascio qualche curiosità: Il nome della band venne scelto da Lars a cui era stata proposta una lista di tante opzioni; James ha una passione sfrenata per i motori, nel suo garage personale ha tantissimi modelli d auto. Ciò ispirò il nome e la copertina della raccolta di cover Garange Inc. ; La morte di Cliff è legata ad un aneddoto molto interessante: lui e Kirk si giocarono a carte la brandina del bus. La partita fu vinta da Cliff, ma il premio per la sua vittoria sarà anche il suo letto di morte; James rischiò la vita durante un live nel 1992, dove posizionandosi erroneamente su una delle postazioni pirotecniche, si trovò coinvolto durante l esplosione e si ustionò il braccio e la gamba sinistra; Il loro primo videoclip risale al 1989, con la canzone One ; Hanno creato un loro etichetta discografica, la Bleckened Recordings, nome tratto dalla loro canzone Blackened; Nel 2009 sono stati inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame; I Metallica rientrano anche nel Guinnes World Record come unica band al mondo ad aver suonato in tutti e 6 i continenti in un anno solare. Record raggiunto grazie allo strepitoso concerto dell 8 dicembre 2013 tenutosi in Antartide. Benny Ancora V A IGEA 3

4 L angolo della musica Il viaggio...per crescere o per spostarsi? Il Natale Innovativo o tradizionale? Oltre il rock e i suoi riff di chitarra, oltre le sue impennate ritmiche e i suoi fiammeggianti giri di basso, oltre i modelli del genere, c'è l'ormai leggendaria band newyorchese dei Dream Theater: gruppo musicale Progressive Metal. Questo favoloso gruppo è stato fondato nella metà degli anni '80 da JOHN PETRUCCI (chitarrista) JOHN MYUNG (bassista) e MIKE PORT- NOY (batterista) uniti fino al 2010, anno in cui Portnoy decise di lasciare il gruppo nel mese di settembre, per fare nuove esperienze in altri gruppi. E così nacque la collaborazione con Avenged Sevenfold per registrare dei pezzi di batteria dell'album Nightmare : a causa della morte del batterista The Rev, Portnoy ha semplicemente registrato le tracce di batteria già scritte da The Rev prima della sua morte. Nati inizialmente col nome di Majesty, i Dream Theater sono diventati una delle band più importanti nel loro genere: IL PRO- GRESSIVE! Dopotutto è anche grazie alle qualità dei suoi componenti e ai progetti esterni a cui hanno preso parte che hanno ottenuto questi pregevoli risultati: Petrucci fu nominato come il "secondo miglior chitarrista metal di sempre da Joel McIver nel suo libro The 100 Greatest Metal Guitarists e fu inserito nella lista "Top 10 Greatest Guitar Shredders of All Time" dalla rivista GuitarOne, Jordan Rudess (tastierista che prese a far parte del gruppo nel 1999 prima della pubblicazione dell'album Metropolis Pt. 2: Scenes from a Memory ) viene ormai considerato uno dei migliori tastieristi di tutti i tempi secondo molte riviste come MusicRadar, e l'ex batterista Portnoy ha vinto 26 premi dalla rivista Modern Drummer ed è la seconda persona più giovane ad essere stata inserita nella Rock Drummer Hall of Fame, all'età di 37 anni.il suo successore Mike Mangini invece ha vinto cinque volte il titolo di WFD World's Fastest Drummer Extreme Sport Drumming e John Myung fu votato come il più grande bassista di tutti i tempi in un sondaggio effettuato da MusicRadar nel settembre Mostri di tecnica, in grado di affrontare partiture complesse, assoli veloci, unisoni da brivido, controtempi da capogiro. Il tutto in un ambito musicale riconducibile al prog-metal, ovvero musica decisamente rock su tempi tipici del progressive. Nel corso degli anni gli esperti di musica hanno fatto del loro meglio per descrivere il tenace e meraviglioso stile musicale di questa straordinaria formazione. Alcuni l'hanno persino definito rock da fantascienza, fantasioso, surreale oltre che, naturalmente, fortemente teatrale. D'altronde i Dream Theater non hanno mai fatto mistero di ispirarsi alla grande stagione rock degli anni '70: adorano i Pink Floyd, al punto da proporre spesso in concerto l'intero The Dark Side of the Moon. E amano anche i Deep Purple, i Queen ed Elton John, omaggiandoli con delle cover nell' album A change of Seasons. Hanno iniziato lontano dalle mode e dalle tendenze, applicando una straordinaria abilità tecnica progressiva alle dinamiche tipicamente metal. In questo loro sforzo di unire due mondi, la band paradossalmente divide pubblico e critica tra ammiratori e detrattori. Nel mezzo c'è la realtà della loro musica, un avanzamento dell'heavy metal progressivo e melodie classicheggianti, atmosfere intense con arrangiamenti sinfonici. La band di John Petrucci è tutto ciò di cui noi piccoli metallari incalliti abbiamo bisogno: un muro di suono corredato sapientemente da un senso della melodia, che lo si voglia o no, fuori dal comune. Caso curioso il loro: sono poi divenuti famosi sì in tutto il mondo ma più in Italia che in America, dove pure si sono esibiti con continuità a fianco di mostri sacri del metali: Metallica e Megadeth; senza dimenticare che, a monte, il drumming di Mike Portnoy deve pressoché tutto a Neil Peart (Batterista dei Rush) e James Labrie (cantante dei Dream Theater) dimostra di aver ascoltato molto il cantato di Geddy Lee, anch egli nei Rush. Sin dagli esordi con When dream and day unite, il loro primo album, la band metteva in luce l'abilità di arrangiatori nelle lunghe fantasie e fataliste condotte a ritmo marziale, fuse ad atmosfere fiabesche. Fino al loro ultimo album Dream Theater che è un riassunto della loro musica e prosegue l'evoluzione verso un mix di melodie pop e sfuriate new-metal, che lasciano poco spazio ai vecchi virtuosismi. I Dream Theater sono uno dei pochi gruppi che dal vivo sanno riprodurre le loro canzoni così come sono state registrate in studio, senza alcun errore e rispettando qualsiasi punto, pausa, tempo, alterazione, rendendo la loro musica con la loro performance perfettamente meravigliosa. Lasciando per ultimo le curiosità su questa band, c'è da ricordare che in un live Portnoy svenne, supponendo che la causa fu una pesante disidratazione dovuta anche all'eccessiva durata dello show. Solo tre canzoni non sono mai state eseguite live dalla band: sono A Vision, Too Far, Space-Dye Vest. LaBrie, nel corso della sua carriera con i Dream Theater, ha vissuto periodi di grande pulizia vocale dal vivo, ma anche di grande difficoltà nei primi 7 anni, tant è che ha avuto un calo vocale consequenziale ad altri problemi fisici e non riusciva più a ricreare gli stessi suoni a livello vocale. Come era riuscito a fare sin dai tempi di Images and Words. Tuttavia, dal '99 in poi, i suoi problemi vennero risolti e iniziò un graduale recupero, che lo portarono qualche anno dopo a poter cantare ancora una volta sul palco pezzi di notevole difficoltà e a poter regolarmente tenere concerti di tre ore. Manuel Santagata I A ITER Il viaggio della vita Viaggiare è ciò che c'è di più bello al mondo! Uno dei tanti significati del verbo viaggiare, che tutti noi ragazzi amiamo è quello di viaggiare con la fantasia, per immaginare un mondo dove tutto e tutti sono come noi, un mondo libero, senza guerra e senza odio, insomma una vera e propria fiaba! Ma uno dei viaggi più belli in assoluto, quel viaggio che ognuno di noi fa e di cui avrà sempre un ricordo fantastico e speciale è il viaggio della vita. La vita può essere paragonata ad un viaggio, che ha inizio con la nostra nascita. La vita, inizia così a scorrere, con i suoi alti e bassi, con un proprio ritmo che cambia con il nostro umore; così come in un viaggio in auto, decidiamo di cambiare velocità, anche in base a ciò che ci passa per la mente, magari per il semplice motivo che abbiamo voglia di correre, di schiacciare forte l'acceleratore per andare a massimo! Gli anni passano, e volano via in un batter d'occhio, senza nemmeno accorgersene, un anno, due, tre... ci ritroviamo adolescenti, senza neppure osservare le bellezze. Arrivati all'adolescenza, si entra in crisi, perché è questa l'età incerta, che però bisogna affrontare nel migliore dei modi, cercando di dare il meglio di se stessi, anche quando tutto sembra grigio e non si riesce a trovare una soluzione, niente e nessuno che ci aiuti e che ci tiri su di morale. Proprio come a volte accade durante un viaggio, quando nel bel mezzo del tragitto si incontra un chiodo "maledetto" che ci farà bucare; si pensa allora che la sfortuna ci stia perseguitando. Questo è quello che si è portati a pensare, sbagliando però, perché in fondo è solo un piccolo incidente di percorso, un sassolino nella scarpa, che una volta tolto non darà più fastidio. Nell'adolescenza, non mancano anche i momenti in cui la felicità riempie il cuore di ciascuno di noi, siamo allegri, ci sentiamo in un certo senso realizzati e finalmente sorridiamo al mondo e alla vita, dicendole grazie di tutto. Però, la vita è fatta anche di scelte, che giuste o sbagliate vanno prese e anche molto consapevolmente, per non incorrere nell'errore dopo, perché magari si è deciso in modo molto superficiale, non pensando alle conseguenze che la nostra disattenzione potevano portare. Proprio come nelle tappe di un viaggio, perché come ben sappiamo, per non annoiarsi e per sfruttare al meglio il tempo a nostra disposizione, bisogna scegliere le tappe prioritarie che vale la pena di visitare. Ogni vita è paragonabile ad un viaggio: può avere un buon esito, esattamente come può fallire. Tutto dipende dalle scelte e dagli obiettivi che ognuno di noi si prefigge e che, se vengono raggiunti, fanno sì che una vita, non vada sprecata. Francesca Pugliese IV A Rag. Mancano pochi giorni al Natale. Camminando per la strada non si può fare a meno di soffermarsi ad osservare la frenesia che caratterizza il muoversi di questi giorni che ci separano dal Natale. È difficile rimanere attenti a quel che si sta facendo, molti di noi, nella corsa al regalo, rischiano di perdere di vista lo spirito d umanità che il Natale dovrebbe donarci. Purtroppo viviamo immersi in un tempo che va veloce e diritto come una freccia, e tutto è in rapida successione: i regali, l albero di Natale, gli addobbi sono tutte cose che vanno fatte, che diventano cose da fare per forza, per convenzione e così il Natale si riduce ad una banale ricorrenza pagana che di spirituale ha ben poco. Altro che gioia e augurio di felicità! Si potrebbe dire che molti di noi sono più stressati che gioiosi dall arrivo di questo giorno. Tutto questo a causa dello sfrenato consumismo che dilaga nell odierna società. Invece noi crediamo che il bello di questa ricorrenza non siano i regali, gli enormi cenoni, l indossare il paio di pantaloni nuovi o il farsi gli auguri per convenzione, bensì ricordare la nascita di Gesù che è venuto tra noi come una persona semplice ed umile, proprio Lui che poteva possedere tutto. Per festeggiare in maniera adeguata questo giorno bisognerebbe partire proprio da quest idea per cercare di essere persone migliori almeno un giorno all anno. La cosa più inaccettabile è che se ci si fermasse e ci si domandasse che cosa si stia veramente celebrando, crediamo che la maggior parte di noi non saprebbe esattamente rispondere ignorando quale sia il significato profondo che ci portiamo dietro da oltre duemila anni perché nel 2013 il Natale non ha più un senso mistico ma un senso consumistico. C è chi preferisce trascorre il Natale in modo tradizionale con i propri cari, chi invece pensa al Natale come un occasione per divertirsi con gli amici, noi vogliamo un Natale che non sia né innovativo né tradizionale bensì un Natale alternativo. Arianna Amendola, Bascetta Giovanna, Bruneo Domenica, Camardella Clelia, D Alessandro Federica, Marta Valeria, Padula Rosa, Roma Giusy II A ITER

5 8 M E T E - D i c e m b r e METE - Dicembre I sogni...quelli veri.. L angolo della poesia L angolo storico Nelson Mandela.. Ordinary love (Amore di tutti i giorni) Chi non ha mai sognato di essere una splendida ballerina, di volare come Peter Pan o magari di vincere una lotteria?!! Non c' e' uomo sulla terra che non sogni. Bambini, ragazzi, adulti, anziani tutti indistintamente dall' età hanno un sogno grande o piccolo che sia da realizzare. Ma ci si è mai chiesti come si può raggiungere un traguardo?! Bhe non e' poi cosi' difficile basta cominciare ad amare cio' che si vuole. Si dovrebbe solo iniziare ad aprire i fatidici cassetti e assaporare l' essenza dei sogni. Piu' delle volte si sbaglia in partenza poiche' si ha poca fede in se stessi ci sembrano cosi' grandi e lontani dalla realta'. Mai abbandonare un sogno ritornerebbe sempre al mittente. Coi sogni bisogna essere tenaci e determinati, basta non perdere mai di.vista il "focus" che ci si e' posti. Se una persona vive e dedica le sue giornate per far crescere un semplice seme in un albero pieno di frutti allora non avra' scampo. Poiche' i sogni quello veri non li abbatte nessuno magari molti tenderanno di far cessare tutti ma, se vengono curati con amore, passione dal sognatore saranno resistenti alla pioggia dell' incredulita' degli altri. I sogni colorano la vita di ognuno, l'arricchiscono e fanno capire che nulla e' impossibile. Concludo con una citazione di un uomo che si e' spento in questi giorni Nelson Mandela che ha fatto della sua vita un ideale per tutti: "I vincitori sono dei sognatori che non si sono mai arresi". Rosilena Gulfo V A RAG Sento ancora le sue mani fredde che toccano la mia pelle calda, sento la sua risata cosi dolce e sottile e io intanto mi nascondo. Tutto questo mi spaventa,i ricordi mi spaventano. Arrivano veloci al cuore e alla mente provocandomi un pizzico di dolore. Restare qui dietro non ha senso, restare dietro un arma che mi sono costruita nell' immaginazione non serve. Ma tu, tu non andar via, resta qui,accanto a me perché io ti sento... ti sento passarmi sulla schiena e nel cuore. Rita Maggiore V A RAG Il 5 dicembre 2013, il mondo ha pianto e ancora piange la scomparsa di un grande uomo: Nelson Mandela. Grande sostenitore dell uguaglianza e di alcuni princìpi base come la libertà, Mandela sin da giovane voleva cambiare il mondo e fare qualcosa a favore dei gruppi minoritari neri durante il periodo dell apartheid (politica di segregazione razziale istituita dai bianchi del Sud-Africa), offrendo i propri servizi legali. Successivamente fu accusato e arrestato per alto tradimento e dopo una lunga serie di processi, riuscì ad uscirne indenne. Diventato comandante dell ANC (un gruppo di sabotaggio che aveva il compito di sconfiggere e dissolvere nel nulla l apartheid), Mandela venne anche in questo caso arrestato dalle forze di polizia sudafricane nel 1963 e detenuto per molti anni. La forza e la fede nei propri princìpi lo avevano portato a rifiutare addirittura un offerta di libertà condizionata e da qui nacque la sua celebre frase Unitevi! Mobilitatevi! Lottate! Tra l incudine delle azioni di massa e il martello della lotta armata dobbiamo annientare l apartheid!. Le costanti pressioni dell ANC e dei gruppi popolari avevano portato al suo rilascio e all ottenimento del Premio Nobel per la pace insieme a de Klerk nel Un anno dopo, Mandela venne nominato presidente del Sud-Africa e assistette al passaggio da una forma di governo basata sull apartheid ad un altra basata sulla democrazia. Grazie a lui, il mondo ha potuto vedere la fine di pensieri e idee spregiudicati che hanno fatto del Sud-Africa una terra intollerante nei confronti dei gruppi etnici minoritari. Nelson Mandela è stato l esempio lampante che credere in qualcosa fermamente può a volte cambiare una nazione e addirittura il mondo intero con le giuste idee. Con questo articolo gli vogliamo rendere omaggio per quello che ha fatto e per quello che è stato, perché è difficile trovare al mondo una persona come lui. Il mare vuole baciare la riva d'oro La luce del sole riscalda la tua pelle Tutta la bellezza che è andata persa nel tempo vuole ritrovarci Non posso più combattere con te, sei tu quella per cui sto combattendo Il mare fa incontrare le rocce, ma il tempo ci lascia come sassi levigati Non possiamo cadere più in basso di così se non riusciamo a sentire l amore di tutti i giorni non possiamo andare più in alto se non siamo in grado di gestire l amore di tutti i giorni Gli uccelli volano in alto nel cielo d estate e riposano nella brezza. Lo stesso vento si prenderà cura di te e io costruirò la nostra casa tra gli alberi. Il tuo cuore è sulla mia manica L hai messo forse lì con un pennarello magico? Per anni ho creduto che il mondo non l avrebbe potuto lavare via perchè non possiamo cadere più in basso di così se non riusciamo a sentire l amore di tutti i giorni non possiamo andare più in alto se non siamo in grado di gestire l amore di tutti i giorni Siamo abbastanza tenaci per l amore di tutti i giorni? Gabriele Lopatriello V A RAG non possiamo cadere più in basso di così se non riusciamo a sentire l amore di tutti i giorni non possiamo andare più in alto se non siamo in grado di gestire l amore di tutti i giorni U2 Lorubbio Ilaria IV A afm Ligabue L incontro tra il cuore di chi scrive e l amore di chi ascolta.

6 6 M E T E - D i c e m b r e Novembre 2013 Anno XII - Numero 1 L angolo dell umorismo Staminali.. OROSCOPO DELLA SETTIMANA Ariete: andate piano perché veloci si arriva prima Toro: il problema va preso per le corna Gemelli: (uno dei due è eterozigoto) la cioccolata fa ingrassare Cancro: per la settimana prossima possibili aumenti sul prezzo della benzina Leone: è stato ritrovato (il leone) Vergine: ancora???? O_o Bilancia: fate attenzione a non usare due pesi due misure Scorpione: animale della classe degli aracnidi Sagittario: l erba del vicino è stata tagliata da poco Capricorno: adattatevi Acquario: umidità Pesci: per la prossima settimana massimo inizio anno, acqua in bocca BRRRRRRRRRR..FREDDURE MISTE. Il gioco preferito dai russi?? Mosca Ceca!! La suoneria del cellulare preferita dai cani?? Rin Tin Tin!!! Cosa dice una casa ad un altra casa depressa?? Dai stai su non ti abbattere!!!!! L ESPERTO RISPONDE Il Sig. Rodolfo Putignani da Cersosimo Sul Naviglio chiede: Meglio neve e freddo o sole e caldo? Risposta: Egr. Sig. Putignani, secondo me chi ama l inverno preferisce la neve e freddo, mentre chi ama l estate preferisce il sole e il caldo. CONSIGLIO DEL MESE Quando piove per non bagnarvi usate l ombrello. Francesco Quinto III A Geometri serale Maria Vincenza Gulfo V A Igea Al centro di dibattiti di carattere mondiale ed europeo vi sono, da qualche anno a questa parte, le cellule staminali, ma soprattutto la loro fonte e il rispettivo utilizzo nella cura di numerose malattie. Ma in quanti sanno realmente cosa sono?! Le cellule staminali sono cellule primitive non specializzate che proprio per questo hanno la capacità di trasformarsi in altri tipi di cellula con un particolare processo chiamato "differenziamento cellulare". Le fonti da cui le cellule staminali possono essere prelevate sono davvero molte come ad es. midollo osseo, placenta, sacco amniotico, cordone ombelicale, sangue e tessuti adiposi. Ed è proprio a seconda della fonte che possiamo classificarle tra: cellula staminale amniotica, cellula staminale da villo coriale, cellula staminale ematopoietica, cellula staminale adulta, cellula staminale embrionale e cellula staminale pluripotente indotta (frutto degli esperimenti di scienziati giapponesi). Il principale problema nell'utilizzo delle cellule staminali sta nel loro reperimento in quanto, le cellule staminali adulte sono difficili da indentificare, far crescere e rimanere indifferenziate, mentre le cellule staminali embrionali pongono problemi di carattere etico. Infatti, queste ultime offrono lumi di speranza nella formulazione di nuove terapie ma il loro impiego nella ricerca crea un acceso dibattito. Si discute principalmente su due questioni: il dovere di alleviare e/o prevenire la sofferenza oppure il dovere di rispettare il valore della vita umana. E' chiaro che nella ricerca sulle cellule staminali embrionali è impossibile rispettare entrami i principi, bisogna perciò incentrare la discussione su come ogni uno di noi vede un embrione, ovvero.. può essere già considerato una persona? A proposito ci sono opinioni discordanti che prendono in considerazione lo stato morale dell'embrione dal momento della fecondazione. A tutto ciò si aggiunge l'intervento delle religioni, le quali hanno idee diverse. Ad esempio gli ortodossi, cattolici e i protestanti conservatori ritengono che l'embrione abbia lo stato di essere umano dal momento del concepimento e perciò non ammettono alcun tipo di sperimentazione e ricerca sugli stessi. L'Islam e l'ebraismo danno particolare importanza sull'aiutare gli altri e quindi permettono alcune sperimentazioni, in quanto sottolineano che l'embrione non raggiunga il pieno stato di essere umano prima dei 40 giorni. Sono molte quindi le divergenze tra uno stato ed un altro. Esiste però in merito un'organizzazione internazionale: l'isscr( la principale società scientifica internazionale per la ricerca sulle cellule staminali) che ha individuato delle linee-guida per la ricerca e la sperimentazione ma soprattutto ha il compito di mettere fortemente in guardia i singoli pazienti rispetto a terapie prive di risconti oggettivi concreti. La scienza sta facendo passi da gigante e sicuramente sentiremo ancora parlare di cellule staminali, con la speranza di risvolti positivi per i numerosi pazienti affetti da malattie grav i e degenerative. Eugenia Hale V A Rag

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI Quarta Domenica di Avvento 20 dicembre 2015 Accensione della Candela della Corona dell

Dettagli

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria REALIZZA IL TUO FUTURO Di Annamaria Iaria INDICE 1.Presentazione... 2 2.Chi sono... 2 3.Il cuore dell idea... 4 4.Come si svolge... 5 5.Obiettivo... 5 6.Dove si svolge... 6 7. Idee collegate... 6 2013-2014

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni CANZONE: QUESTO VESTITO BELLISSIMO Giacobbe: Ecco, figlio qui per te una cosa certo che ti coprirà, ti scalderà, e poi sarà un pensiero mio per te. Ti farà pensare a me, al

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Claudio Baglioni A modo mio

Claudio Baglioni A modo mio Claudio Baglioni A modo mio Contenuti: revisione passato prossimo, lessico, espressioni italiane. Livello QCER: B1 Tempo: 2 h Claudio Baglioni è un grande cantautore italiano, è nato a Roma il 16 maggio

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io

PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io Creatività / ingegno Risolvo i problemi in modo diverso Riesco a pensare a cose nuove facilmente Ho idee visionarie Sviluppo nuove opportunità e le metto in pratica

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere quando smettere di bere DEVI SMETTERE DI BERE? Se il bere é una scelta libera e consapevole da parte di un individuo, é anche vero che molti non si trovano nelle condizioni di poter bere e continuare a

Dettagli

Papà Missione Possibile

Papà Missione Possibile Papà Missione Possibile Emiliano De Santis PAPÀ MISSIONE POSSIBILE www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Emiliano De Santis Tutti i diritti riservati Non insegnate ai bambini la vostra morale è così

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Siamo un cambiamento in cammino

Siamo un cambiamento in cammino Scuola Primaria Paritaria Sacra Famiglia PROGETTO EDUCATIVO ANNUALE 2013 2014 Siamo un cambiamento in cammino Uno di fianco all altro, uno di fronte all altro Il percorso educativo di quest anno ci mette

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso Anna Contardi e Monica Berarducci Aipd Associazione italiana persone down AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso imparare A conoscere se stessi, Gli AlTri, le proprie emozioni collana Laboratori per

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano INDIRA GANDHI

Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano INDIRA GANDHI Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano INDIRA GANDHI Nel mio ultimo anno di studi per diventare coach ho appreso l'importanza delle domande che ci facciamo. Se non ci prendiamo

Dettagli

L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento

L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento Agenzia Formativa del Comune di Gorgonzola CORSO A.S.A. 2009 Prof.ssa Chiara Bertonati 1 Il ciclo di vita: la vecchiaia Fasi evolutive (periodi): L

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di dicembre 2014 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di dicembre 2014 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di dicembre 2014 Una notizia importante Un accordo sui soldi europei L Italia e gli altri Paesi si sono messi

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

Indice. Imparare a imparare

Indice. Imparare a imparare Indice Imparare a imparare Perché fai una cosa? 8 Attività 1 Il termometro della motivazione 8 Attività 2 Quantità o qualità? 9 Attività 3 Tante motivazioni per una sola azione 10 Organizzare il tempo

Dettagli

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Luca Mori Questo articolo presenta i passaggi salienti di una conversazione tra bambini di quinta elementare sulla percezione dell opera d arte 1,

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Autore: Fabio Bocci Insegnamento di Pedagogia Speciale, Università degli Studi Roma Tre 1. Quando l insegnante parla alla classe, di solito io :

Dettagli

Song Book WWW.ALPHAGENERATION.IT/PDGWT

Song Book WWW.ALPHAGENERATION.IT/PDGWT Parola della Grazia Worship Team Song Book WWW.ALPHAGENERATION.IT/PDGWT Ti servirai di me ( 2006 Giovanni Di Sano & Marta Cascio) Verse Sol#Min Si5 Fa#5 Mi Mio Signore Mio Salvatore Fatti Conoscere Sol#Min

Dettagli

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Mi figura dla rujenedes Meine Sprachenfigur La mia figura delle lingue Silvia Goller Scuola dell infanzia Santa Cristina/Val Gardena Le bambine e i bambini

Dettagli

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori La Scuola Primaria PAOLO NEGLIA di Vanzago, nell ambito delle manifestazioni organizzate per la Festa di fine anno scolastico, ha promosso la seguente iniziativa frutto della collaborazione fra Volontari

Dettagli

Natale Ecco che giungono i giorni di festa e la gente a comprare i regali si affretta. Il Natale sta arrivando

Natale Ecco che giungono i giorni di festa e la gente a comprare i regali si affretta. Il Natale sta arrivando A Natale C è una strana sensazione che ti fa nascere un emozione di amicizia e unità e tanta felicità. Dentro gli occhi di un bambino si vede un mondo più carino, senza guerre e disuguaglianza un mondo

Dettagli

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ ::

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ :: GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it Data: ven 17 gennaio 2014 Tema MGS: Verso la Conquista Titolo: La Mia Anima Rimane

Dettagli

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri!

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri! LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO Dai vita ai tuoi libri! "I libri. Sono stati i miei grandi amici, perché non c è di meglio che viaggiare con qualcuno che ha fatto già la stessa strada, che ti racconta

Dettagli

Crescere figli con autostima

Crescere figli con autostima Crescere figli con autostima Come infondere fiducia in se stessi e autostima nelle varie fasi della loro vita (sotto i 3 anni, dai 3 agli 8 anni, dagli 8 ai 13, dai 13 in poi) IlTuoCorso - Ermes srl Via

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Alunni:Mennella Angelica e Yan Xiujing classe 3 sez. A. A. Metodo per l intervista: video intervista con telecamera. video intervista con cellulare

Alunni:Mennella Angelica e Yan Xiujing classe 3 sez. A. A. Metodo per l intervista: video intervista con telecamera. video intervista con cellulare Alunni:Mennella Angelica e Yan Xiujing classe 3 sez. A A. Metodo per l intervista: video intervista con telecamera intervista con solo voce registrata video intervista con cellulare intervista con appunti

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli