Il Grillo Parlante. 25 Anni fa, il crollo del Muro che divise il mondo; Oggi sulle sue macerie rinascono pace e arte.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Grillo Parlante. 25 Anni fa, il crollo del Muro che divise il mondo; Oggi sulle sue macerie rinascono pace e arte."

Transcript

1 Il Grillo Parlante Tanti articoli tutti da scoprire! LA GAZZETTA DEL GRILLO: parliamo di sport estremi! Beatles a Teatro e Pink Floyd in Radio! WAITING FOR THE EXPO: I progetti del Bachelet Scopri come aiutare a sconfiggere l ebola 25 Anni fa, il crollo del Muro che divise il mondo; Oggi sulle sue macerie rinascono pace e arte. Leggi l intervista ad un rappresentante d istituto! SEGUI IL FILO ROSSO! Accedi a contenuti extra attraverso i QR CODES Scarica l app JUNAIO: inquadra il primo codice per connetterti al canale, poi inquadra il secondo e scopri la novità! Maturandi in attesa: ecco le dichiarazioni dei politici

2 Ciò che inferno non è Beatles Submarine Il Fiume Senza Fine Periodo Blu Un Anniversario Da Non Dimenticare Di ebola non si scherza, di ebola si muore Not Allowed to Love You L intervista Da domani si vedrà Waiting for the EXPO La Realtà Aumentata Sport estremi Notte Coming Soon! Il Paese dei Balocchi Lo Sapevi che? Voci di Corridoio Pag.3 Pag.4 Pag.5 Pag.6 Pag.7 Pag.9 Pag.10 Pag.12 Pag.13 Pag.15 Pag.16 Pag.17 Pag.19 Pag.20 Pag.21 Pag.21 Pag.23 Francesco Alberti Federica Berardi Matteo Bettani Alice Cagno Luca Corio Caterina De Rosa Roberta Longobardo Jessica Lupi Martina Magatti Lorenzo Monticelli Matteo Mosconi Giulia Scuttari Sara Tacchini Anna Tamplenizza Chiara Valentinis Ringraziamo i docenti: prof. G. Mereghetti prof.ssa V. Invernizzi per la loro collaborazione. Grafica e impaginazione a cura di Jessica Lupi ~ 2 ~

3 Cio Che Inferno Non E [A cura di Francesco Alberti] Dicono che, quando un uomo è sul punto di morire, rimpiange cinque cose: rimpiange di aver vissuto lasciandosi condizionare dalle aspettative degli altri; rimpiange di aver lavorato troppo, anteponendo la competizione e i risultati alle relazioni; rimpiange di non aver avuto la forza e l umiltà di dire la verità, ma di essersi nascosto dietro silenzi e rancori; rimpiange di non aver trascorso abbastanza tempo con chi amava, con chi aveva sempre lì, proprio perché era sempre lì; ed infine rimpiange di non aver dato e amato abbastanza. Ciò che inferno non è è la storia di Federico, un liceale di diciassette anni, la cui vita viene sconvolta e radicalmente messa in discussione dall incontro con il suo professore di religione, Padre Pino Puglisi (3P per gli alunni e gli amici), morto senza nessuno di questi rimpianti, ma con un sorriso così vero e così sereno da togliere il sonno al suo assassino. Un uomo che ha voluto scovare in mezzo all inferno di Brancaccio ciò che inferno non è e farlo durare, dargli spazio, donare a bambini, giovani e uomini quello sguardo che genera e che salva dalla trascuratezza, dall ignoranza e dall ignavia; che ha voluto chiamare al coraggio e alla libertà chi viveva nell illusione di un mondo già perfetto, dare la possibilità ai suoi bambini, sfregiati dentro e fuori, di far germogliare il principio di bene che già c era in ciascuno di loro e che aveva bisogno di un padre, non di un parrinu. Federico dopo questo incontro non sarà più lo stesso: da quel momento smetterà di vivacchiare e inizierà a vivere. Il romanzo è particolarmente coinvolgente perché l autore, Alessandro D Avenia, lo ha ambientato nella sua Palermo, città di cui conosce e sa rievocare i colori, gli odori, gli ambienti. Ma ciò che rende ancor più vero questo libro è il fatto che D Avenia scriva da testimone, avendo frequentato lo stesso liceo in cui Padre Puglisi insegnava. Rispetto ai due romanzi precedenti, Bianca come il latte, rossa come il sangue e Cose che nessuno sa, rivolti principalmente ad un pubblico adolescente, Ciò che inferno non è chiama in gioco lettori di ogni età, perché a tutti, di tanto in tanto, serve ricordare che il vero amore è amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare. ~ 3 ~

4 Beatles Submarine [A cura di Lorenzo Monticelli] Sì, lo so. Anch io quando ho sentito Beatles ho pensato roba vecchia che nessuno di noi conosce ; ma mi sono rimangiato tutte le parole quando ho visto questo spettacolo. Neri Marcorè, con la sua bravura comico-teatrale-musicale, riesce a renderti parte della storia immaginando ciò che lui racconta. Inoltre la Banda Osiris, facendo suoni per esempio di animali con la tromba, ti fa ridere a crepapelle. Ma non è solo un banale spettacolo comico, in alcuni punti della rappresentazione vengono fatte delle riflessioni che solo persone geniali come Neri possono fare. Lo spettacolo si svolge nel sottomarino giallo che ripercorre tutta la storia dei quattro ragazzi inglesi dagli anni 60 alla morte di John Lennon nel Lo spettacolo comincia dalla Creazione quando Dio crea gli scarafaggi (beatles); in seguito vengono narrati e cantati gli eventi più particolari e conosciuti dei Beatles tra cui: l arrivo della bottiglia contenente la lettera di Lucy e l utilizzo del titolo Scrambled Eggs per il primo motivetto che sarebbe poi diventato la famosa canzone Yesterday. Il volantino lo descrive così lo spettacolo: un po teatro e un po concerto, un po rock e un po pop, un po magico e un po bizzarro. Canzoni come Strawberry Fields, Yesterday, Across the Universe vengono cantate, ovviamente reinterpretate, dalla Banda Osiris. Si potrebbe quindi dire che la rappresentazione di Giorgio Gallione non segue un filo narrativo preciso, ma che viva di suggestioni, di ricordi e di nostalgie. Tratta dallo spettacolo Beatles Submarine : in primo piano, l attore protagonista Neri Marcorè. La parte di spettacolo che credo sia piaciuta a tutti gli spettatori è stato quando la Banda Osiris ha utilizzato gli ottoni come macchina da scrivere: una scena molto divertente e simpatica. Infine il messaggio che Beatles Submarine vuole trasmettere a noi ragazzi e adulti che assistiamo allo spettacolo, è quello che non c è età e che c è sempre tempo per viaggiare sulle ali della fantasia. Direi proprio che il fenomeno Beatles non è stato una moda, ma una vera e propria cultura. ~ 4 ~

5 Il Fiume Senza Fine [A cura di Matteo Bettani] "The Endless River" è il 'Fluido Rosa' che scorre da quasi 50 anni. Ebbene sì, i Pink Floyd sono tornati con il loro quindicesimo ed ultimo album della loro carriera, così come afferma David Gilmour, chitarrista "bravino" (si scherza, è un fenomeno!) del gruppo. Nel 1985 infatti, Roger Waters, bassista, frontman e storico fondatore, abbandona il gruppo cercando di scioglierlo definitivamente. Rimane così David Gilmour, Nick Mason (batterista) e Richard Wright (tastierista). I tre però, credono ancora nei Pink Floyd, credono ancora in questo progetto: del resto, se nella tua carriera hai venduto 250 milioni di dischi in tutto il mondo, qualcosa da dire a proposito di musica, ce l'avrai ancora, no? E così, i Pink Floyd senza Waters, nel 1994 si ritrovano in studio, con lo stesso spirito e lo stesso sound psichedelico. La copertina del nuovo album dei Pink Floyd, uscito il 9 novembre scorso. Questo progetto li entusiasma molto, eppure viene abbandonato e accantonato dopo un breve periodo: un po' a causa di Gilmour e della sua carriera solista, un po' perché manca la non trascurabile genialità di Waters. Il tempo passa, non si parla più di questo album. I quattro si riuniscono solo per il Live8 del 2008, a Londra, ultima apparizione della band al completo. Tutti parlano nuovamente del grande ritorno dei Pink Floyd, e invece, pace all'anima sua, Wright lascia questo mondo, portando con se gran parte del tipico suono della band. Dopo questo spiacevole evento, Gilmour e Mason, tornano in studio per completare e ampliare quel lavoro iniziato 20 anni prima. "The Endless River" diviene il titolo, ultimo capitolo di questa psichedelica avventura, "canto del cigno" dei Pink Floyd. Un disco principalmente strumentale, musica ambient, e una piccola chicca firmata Gilmour che riprende molto le sonorità di "The Wall", uno dei dischi più importanti della band inglese. Il sound è inconfondibile, e sebbene gli anni '70 siano tramontati, questo album sembra essere un piccolo ritorno al passato. Un piccolo regalo portatoci da una delle più grandi band di sempre. Cosa farete voi? Comprerete questo pezzo di storia? Io penso di sì, dai; del resto sono i Pink Floyd, mica Justin Bieber. ~ 5 ~

6 Periodo Blu [A cura di Luca Corio] Il periodo blu del celeberrimo pittore Pablo Picasso è una serie di dipinti monocromatici realizzati all inizio del Novecento. Tema caratterizzante queste opere, come i Poveri in riva al mare, è la desolazione dell umanità, enfatizzato dall uso dei toni del blu, colori quindi freddi e cupi. Proprio i Poveri in riva al mare, dipinto nel 1903, è il quadro più importante, dove è rappresentata una famiglia povera di tre persone su una spiaggia con il mare come paesaggio; i soggetti sono definiti da una linea di contorno marcata e da ombre nette, in contrasto con lo sfondo quasi monocromatico, nonostante la divisione tra cielo e acque. I due adulti hanno un espressione molto simile: infatti, entrambi sono a capo chino e le braccia conserte, che comunicano chiusura in se stessi, rassegnazione verso una condizione che sembra non poter cambiare; il bambino, invece, sebbene sia afflitto, tiene la testa più alta e con la mano destra tocca la camicia del padre, come se volesse, in qualche modo, scuoterlo dalla rassegnazione e dal torpore che ne deriva. Altra opera del 1903 è il Vecchio chitarrista cieco, nella quale un mendicante suona una chitarra come unico mezzo per sconfiggere la fame. Mantenendo sempre un atmosfera cupa, l autore pone una variazione all interno dei toni del colore dominante, cioè il marrone della chitarra, che la fa risaltare rispetto ai blu e ai verdi del dipinto. Questa caratteristica peculiare pone lo strumento in un ruolo decisivo sia dal punto di vista artistico, riempiendo il vuoto lasciato dalla figura esile del vecchio, sia da quello simbolico, perché la chitarra è l unica risorsa che il mendicante ha per sopravvivere e per avere anche un po di compagnia in quel periodo buio. Anche qui la miseria e la disperazione sono evidenti, ma anche la forza di volontà di non arrendersi, come si nota nel gesto del pizzicare le corde. Infine, un dipinto che si differenzia è la Celestina, realizzato nel 1904, un ritratto di una donna anziana o perlomeno di mezz età. Primo dettaglio che colpisce è senza dubbio l occhio sinistro, cieco e anche strabico, poi si nota il viso che risplende di una luce bianca, nonostante sia in verità di un azzurro molto chiaro, contrastando completamente con il blu notte del velo e del vestito, rendendo la forma della persona molto delineata e più concreta, grazie anche ai piccoli particolari del volto come le ombre delle palpebre e i capelli bianchi all attaccatura della testa. Inoltre, per far risaltare maggiormente il soggetto, lo sfondo è a tinta unita, indefinito, in modo tale che non si riesca a identificare un luogo preciso affinché l attenzione di chi guarda sia rivolta solo verso la donna. ~ 6 ~

7 Picasso realizzò questi e altri dipinti appartenenti al periodo blu nella Belle Époque, contrassegnata da un generale ottimismo e fiducia verso il futuro e le capacità dell uomo. Allora perché i quadri di questi quattro anni ( ) sono così carichi di pessimismo, di tristezza, di desolazione? Una delle possibili risposte si può trovare nella volontà del pittore di mostrare il rovescio della medaglia, fatto da povertà e sfruttamento dei meno abbienti e degli operai, di quest epoca che culminerà nella Prima Guerra Mondiale, oppure per quella di cercare un impronta personale, uno stile in controtendenza con gli artisti e gli intellettuali di allora, volontà che lo porterà in seguito allo sviluppo di una vera e propria corrente artistica mai vista prima d ora qual è il cubismo. Dettaglio del dipinto la Celestina di Picasso. 25 anni. Un Anniversario Da Non Dimenticare [A cura di Matteo Mosconi] Sono già passati 25 anni da quel 9 Novembre del 1989, quando cadde il muro di Berlino. Dopo 29 lunghi anni finalmente le persone ad est e ad ovest del muro si poterono rincontrare senza il pericolo di essere uccisi. Questo anniversario non deve essere dimenticato né, tantomeno, essere ricordato in maniera poco seria. Per come la penso io, questo avvenimento potrebbe essere lo spunto che ci spinge ad ~ 7 ~

8 abbattere certi muri che ancora oggi separano le persone; per esempio riguardo al razzismo legato al colore della pelle: in realtà non c è nessuna differenza, e, proprio come successo 25 anni fa, bisogna abbattere questi muri che, seppur immaginari, possono essere anche più gravi di quella cortina di ferro che sorse in una notte a Berlino. Ricordare la caduta del Muro è importante ed è un evento che non deve coinvolgere solo i tedeschi, ma anche le persone di tutte le altre nazionalità. Spero che chi legga questo articolo non lo faccia solo per il piacere di leggere, ma anche perché è interessato a ciò che succede nel mondo e quello che ricorda l emozionante e dolorosa storia della cortina di ferro. Una famiglia che immortala i momenti precedenti il lancio dei baloons, i palloncini che hanno illuminato la città durante la celebrazione dell anniversario: il Muro di Luce, realizzato con più di 8 mila palloncini, ha ricalcato il tracciato del Muro per oltre 15 chilometri. ~ 8 ~

9 DI EBOLA NON SI SCHERZA, DI EBOLA SI MUORE EMERGENZA EBOLA, EMERGENCY HA BISOGNO DI NOI! «L impotenza, la frustrazione e la rabbia si mescolano: non è giusto, non è umano trovarsi un malato grave davanti agli occhi e non poterlo soccorrere». Queste sono le parole di Gino Strada, fondatore dell associazione Emergency che ogni giorno si trova davanti a nuovi casi di Ebola in Sierra Leone. A Lakka (capitale) si sta costruendo un nuovo ospedale civile, ma con solo cento posti letto e i casi sono aumentati a cinquanta al giorno; l unico modo per poterli sostenere è mandare soldi. Sto organizzando una colletta per cercare di raccogliere fondi per permettere l apertura del nuovo sito ospedaliero. Se vuoi contribuire passa in 5 BS e chiedi di Giorgia Leone ( ), ti darò tutte le informazioni, grazie! L iniziativa è aperta a tutti, docenti compresi. Questo volantino copre ormai da qualche settimana gli angoli e le pareti spoglie della nostra scuola; fa da ornamento ai muri rosa dei corridoi e durante gli intervalli, accompagna le pomiciate studentesche agli angoli delle scale. Non lasciamo che la nostra distrazione a scuola, ci impedisca di partecipare alla vita reale. ~ 9 ~

10 Not Allowed To Love You [A cura di Anonimo] Il corridoio era gremito di studenti come ogni singolo giorno; c'era chi studiava, chi conversava con gli amici, chi dormiva e chi, come Harry, era già in classe ad aspettare l'inizio delle lezioni. Harry si trovava nell'aula di letteratura ed era, come ogni singolo giorno, in anticipo di un quarto d'ora. Nessuno si era mai chiesto perché il ragazzo in questione si comportasse così; in realtà, però, nessuno si interessava di quello che egli potesse fare. Harry non era il tipo di ragazzo che può piacere; non era brutto, ma si presentava male: i grandi occhiali neri gli coprivano gli occhi smeraldo e i capelli ricci erano sempre tenuti nascosti da un berretto grigio, anche quando si trovava in aula. La parte migliore di quel ragazzo, però, non si vedeva o meglio lui non la esponeva a nessuno. Harry aveva due splendide fossette agli angoli della bocca, ma non le aveva mai mostrate a nessuno da sei anni a quella parte. Questo perché Harry non sorrideva più da sei anni, Harry non sorrideva più da quando sua madre lo aveva lasciato, da quando suo padre lo aveva abbandonato, da quando tutti i suoi amici se ne erano andati. Harry era un bambino felice, ma da sei anni era cambiato; quel dodici novembre dell'anno 2008 lo aveva cambiato. Come poteva un ragazzino di appena dodici anni sopportare la morte della madre? Come poteva vivere con un padre che lo incolpava di ciò? Non era stato facile, ma aveva resistito, non aveva sorriso più, però aveva resistito. Ma poi era arrivato l'inizio del liceo e lì Harry era peggiorato maggiormente; non nello studio, anzi in quello eccelleva sempre, bensì nel suo modo di relazionare. Harry aveva un unico amico quando ebbe iniziato il liceo, ma al terzo anno egli gli si era rivoltato contro. 'Perché?' direte voi. Perché Harry era gay. E quindi era stato escluso, era stato isolato, era stato abbandonato persino da quello che prima riteneva il suo migliore amico. E da quell'anno si era ritrovato cosi: da solo, a resistere alla vita che gli era stata data, a sopravvivere cercando di affrontare il peggio. Spesso, però, non era semplice. Soprattutto se il peggio si chiamava Louis Tomlinson ed era il ragazzo di cui eri innamorato. Perché, sì, Harry era innamorato, ma amava l'unica persona che non avrebbe mai ricambiato. «Buona giornata ragazzi» così terminò il signor Miller, l'insegnante di algebra di Harry, per poi uscire dall'aula. La campanella suonò e la classe diventò vuota in un batter d'occhio. Solo Harry rimase al suo interno: egli non amava l'intervallo, non sapeva mai con chi trascorrerlo, perciò se ne stava rinchiuso nell'aula in cui era appena terminata la lezione, poi, ad un minuto dal suono della campanella che annunciava la fine dell'intervallo, egli si recava nell'aula in cui si sarebbe tenuta la lezione successiva. Quella volta però sapeva che non avrebbe fatto lo stesso, non avrebbe mantenuto il suo rito. «Styles» una voce rimbombò nell'aula in cui vi era Harry e quest'ultimo, all'udire quel suono, non poté che irrigidirsi, come faceva ogni singola volta. Alzò, poi, lo sguardo verso colui che aveva parlato e quello fu lo sbaglio peggiore che potesse fare. Rimase incatenato a quegli occhi azzurri più del cielo, ma questo gli annebbiò i riflessi, così che non poté difendersi dal pugno che Louis gli aveva sferrato. Ma, alla fine, era questo ciò che succedeva ogni volta che lui su trovava di fronte a Louis: Harry si imbambolava ~ 10 ~

11 e Louis ne approfittava per calmarsi. Perché, per Louis, Harry era solo un giocattolo su cui sfogarsi, nulla di più. E questa era una delle cose che avevano portato il riccio a prendere una decisione su ciò che avrebbe fatto quello stesso giorno. E ci stava pensando proprio in quel momento; ogni volta che sentiva un calcio o un pugno o una ginocchiata pensava che di lì a poco sarebbe terminato tutto. Egli sarebbe andato via, non avrebbe più sentito insulti, non si sarebbe più sentito solo, sbagliato. Perché era cosi che lo ritenevano tutti: sbagliato. Ma è davvero sbagliato amare qualcuno? Non importa se questo sia di un'altra razza o un'altra religione o dell'altro sesso, l'amore è amore ed è universale, nessuno dovrebbe essere giudicato per chi ama. Eppure succede comunque. La campanella che segnava il termine dell'intervallo fece fermare Louis che uscì velocemente dall'aula, mentre Harry era a terra; si sollevò e, sotto lo sguardo del professore, uscì riluttante dalla stanza. Il corridoio era deserto, tutti gli studenti erano nelle loro classi. Tutti tranne Harry. Il riccio si stava trascinando verso l'armadietto numero cinquanta, quello di Louis, si appoggiò con la schiena ad esso e scivolò sul pavimento. Si guardò le braccia piene di lividi, poi si toccò il labbro superiore ormai rotto e l'occhio che sicuramente era nero. Gemette dal dolore, ma questo non lo fermò. Sapeva che quella era l'unica cosa che poteva fare, l'unica cosa che avrebbe messo fine a tutti i suoi problemi; perciò la fece. Si tastò le tasche in cerca dell'oggetto che desiderava; una volta preso, si alzò la manica sinistra della maglia e posizionò la lametta sul polso. Le lacrime scendevano dai suoi occhi, i suoi pensieri affollati su Louis e sulla sua famiglia, su ciò che avrebbero pensato tutti di lui. Si fermò per un attimo, non poteva andarsene cosi, senza un biglietto, senza lasciare nulla. Aprì, perciò, lentamente il suo zaino e ne estrasse un foglietto e una penna. Tutto ciò che riuscì a scrivere furono poche parole. Il biglietto così recitava: «L'amore è felicità, l'amore è essere felici nonostante tutto. L'amore, l'amore mio eri tu. Addio». Ed era proprio quella la parola che voleva dire da un po': addio. Scrisse velocemente «Louis» sul retro del foglio e poi fece quello che voleva fare da molti anni. Un taglio, due tagli, cinque tagli, dieci tagli; perse il conto e con esso perse anche la lucidità; gli occhi si fecero pesanti, le palpebre si chiusero; il sangue usciva senza sosta dal suo polso e il buio prese posto nella sua mente, lasciandolo inerme, al suolo. E fu così che lo trovarono i suoi compagni di scuola, al termine della lezione: trovarono un corpo senza vita, privato della sua anima. Trovarono il ragazzo che tutti avevano disprezzato, che nessuno aveva mai conosciuto realmente, appoggiato all'armadietto di Louis con quel biglietto al suo fianco. Fu il preside a porgere il foglio al moro che, anche se sconvolto, prese a leggere. E gli si fermò il cuore. Era stato lui: lui aveva ucciso l'unica persona che lo aveva amato realmente. Perché, sì, in quell'istante, leggendo quelle frasi Louis aveva capito ciò che aveva fatto, aveva capito ciò che provava: Louis aveva capito di amare Harry Styles, ma ormai era troppo tardi e nulla avrebbe riportato quel ragazzo indietro da lui. La morale della favola? Prima di parlare fermatevi qualche secondo a pensare. Prima di agire riflettete su quello che state per compiere. Non tutto ciò che dite o fate è giusto; certo, ovviamente, tutti sbagliamo, ma pensateci un attimo: è giusto insultare qualcuno solo perché ama una persona del suo stesso sesso? Io non credo, io penso che l'amore sia amore sempre, che sia tra un uomo e una donna oppure tra due uomini o due donne. Fermatevi un attimo a pensare a questo. Riflettete prima di parlare, prima di dar fiato ai vostri pensieri. Perché molte affermazioni, che a voi potrebbero sembrare giuste, ad altre persone potrebbero far male, potrebbero portare qualcuno a fare sbagli, errori; quelle parole potrebbero distruggere la vita di uomini e donne considerati 'sbagliati' quando in realtà, probabilmente, gli unici a sbagliare sono coloro che non capiscono che nulla li rende diversi da noi. ~ 11 ~

12 L intervista doppia, anzi singola! [A cura di Caterina De Rosa e Anna Tamplenizza] Nome: Carlo Cognome: Trezzi Soprannome: CR Segni particolari: nessuno Qual è la prima iniziativa che proporresti? Il primo punto è far capire agli studenti che abbiamo degli spazi a nostra disposizione, in primis la giornata aperta, che secondo me è l occasione più importante da poter sfruttare. Una parola per descriverti? Leopardiano. L espressione che usi di più e che ti contraddistingue? Ah grande Tocco! Pro o contro l utilizzo di LIM e tablet nelle classi? Contrissimo! Anche se l anno scorso mi ero espresso a favore mi sono reso conto che probabilmente è solo uno spreco di soldi, è utile solamente per i libri digitali, per il resto non mi trovo d accordo. Bionda, rossa o mora? Mmh Dai è indifferente. Una qualità che vorresti avere? Vorrei essere più paziente. Sogni nel cassetto? Accantonati Come ti vedi tra dieci anni? Spero con un lavoro, spero con una ragazza, spero di essere felice. Credi che queste elezioni abbiano avuto un senso o che siano state soltanto un altra prassi burocratica? Non tanto senza senso, ma più che altro una dimostrazione del fatto che quasi tutti gli studenti non interessa dei diritti che in teoria possono avere. Visto che siete di quinta, cosa ne pensate delle nuove generazioni che avete visto e vedete passare a scuola? Semplicemente mi rendo conto di non essere stato così come sono loro quando ero più piccolo, spero che per certi aspetti matureranno nel corso del tempo. Perché secondo te quest anno si è candidata una sola lista? Perché penso che fondamentalmente alla gente non interessi. ~ 12 ~

13 Pensi ci siano comunque dei lati positivi a essere rappresentante di istituto o che sia uno spreco di tempo visto il poco interesse delle persone? Sicuramente si viene ascoltati dal preside più che un normale studente in quanto si è rappresentanti, ma a parte pochi altri risvolti positivi si è solo molto carichi di responsabilità. Vorresti fare il politico? Il politico? No. Hanno criticato la vostra scelta di voler rappresentare la scuola? Credo che tutti vengano criticati, ma abbiamo comunque ricevuto molti voti, e gli astenuti sono stati davvero pochi, questo ci ha fatto davvero molto piacere, facendo un confronto anche con i risultati dell anno scorso. Cosa ne pensi del divario tra Ragioneria e Liceo? Si colmerà mai? Il divario c è solo per il torneo di calcetto, per il resto non c è un vero e proprio divario (ride). Come pensate di poter venire incontro alle richieste degli studenti? Bè, credo che in consiglio di istituto se un idea è intelligente venga assolutamente presa in considerazione e ascoltata. Come vorresti che si rivolgessero a voi gli altri ragazzi della scuola? In qualsiasi modo, anche per la minima cosa, senza aspettare di lamentarsi poi in futuro, siamo qua a disposizione, anche all intervallo. Volete ampliare e sostenere i laboratori presenti a scuola? Il punto più problematico di quest anno è che i fondi son sempre meno, quindi impiegare un professore in un attività extracurricolare richiede uno straordinario e quindi maggiori soldi, ma se un attività richiama molti alunni si porta ovviamente avanti. Da domani si vedrà, e sarà quel che sarà [A cura di Roberta Longobardo e Chiara Valentinis] 9 settembre 2014 Ministro dell istruzione Stefania Giannini: Nel 2015 ci sarà il nuovo esame di maturità. L esame sarà più legato al lavoro. 12 settembre 2014 Ministro dell istruzione Stefania Giannini: Nella stagione dovremo tornare ai commissari interni, niente più convocazioni da lontano. E un presidente di garanzia che non deve arrivare per forza da fuori provincia. - chiuderei l esperienza della tesina di fine anno, un atto compilativo che è diventato solo un fiore al bavero, una collanina graziosa. Gli studenti dovranno presentare un progetto che riguardi tutto l anno trascorso: un lavoro più teorico per i ~ 13 ~

14 licei, un prodotto finito per i tecnici - l esame di maturità deve perdere quell aspetto da giudizio divino, che tra l altro lo ha fatto diventare costoso. 17 settembre 2014 Il presidente della federazione Gilda Unams: Modificare questo sistema è una scelta politica che va dibattuta in parlamento e non deve essere un operazione dettata da motivi economici. Non è abolendo i commissari esterni che il ministro dell istruzione può attuare i risparmi richiesti dalla spending review. In questi giorni la Giannini ha affermato che: La rinuncia ai commissari esterni non avverrà da un momento all altro, ma tramite un apposito decreto legge che potrebbe essere presentato entro gennaio ma che al momento è ancora in fase di elaborazione. 1 ottobre 2014 Il Ministro dell Istruzione Giannini, dopo la bocciatura data da alcuni tecnici sulla riforma della maturità: La commissione mista, che non è né una commissione esterna, che certifica competenze per l accesso a un percorso, né una commissione, che conoscendo gli studenti ha la funzione, invece, di sintetizzare un percorso di studi, non ritengo sia la formula più diffusa né credo scientificamente la più valida. Però ne stiamo parlando. Nessuno ha detto che faremo questo sicuramente. 9 ottobre 2014 Il Ministro Giannini in un video forum di risposta alle domande degli studenti afferma: La commissione dell esame di stato, già dal 2015 sarà composta di soli docenti interni all istituto e presieduta di un solo membro esterno. La prossima settimana sarà pubblico il documento di regolamento del nuovo esame di stato. 23 ottobre 2014 Il ministro del tesoro dichiara: Il testo del disegno di legge di stabilità 2015 corredato di relazione illustrativa è stato presentato dal ministero dell economia e delle finanze al consiglio dei ministri che lo ha discusso il 15 ottobre, approvandolo salvo ulteriore affinamento tecnico. Come riportato dalle pagine del Sole 24 Ore : nella versione del decreto di legge di stabilità inviata al quirinale, è saltata la norma che imponeva da giugno 2015 sei commissari tutti interni alla prova, tranne il presidente (esterno). 4 novembre 2014 Matteo Renzi, parlando a una scolaresca ha affermato che era in atto una discussione circa l opportunità di tornare alla commissione interna, ma gli studenti che avrebbero sostenuto il prossimo esame di maturità 2015 l avrebbero fatto ancora secondo le vecchie regole, ossia con la presenza di commissari esterni. La decisione in merito a questo cambiamento non sarebbe stata presa sulla base della convenienza economica, ma tenendo conto di fattori di efficienza. Ecco a voi presentate le idee chiare che hanno accomunato il pensiero dei governanti italiani negli ultimi due mesi; ad oggi non c è ancora niente di certo, niente di deciso, ma solo grande confusione, che non fa altro che aumentare la preoccupazione e il disappunto di noi studenti italiani. Siamo quasi a dicembre e ci sono ancora poche luci e troppe ombre. ~ 14 ~

15 [A cura di Sara Tacchini] Come penso ognuno di voi saprà, nel 2015 la nostra città, Milano, ospiterà dal 1-05 al l esposizione internazionale Expo Il tema proposto quest anno è: nutrire il pianeta, energia per la vita; tratterà infatti di cibo sostenibile. La nostra scuola offre la possibilità ad alcune classi di partecipare attivamente a quest esposizione. Come? Ognuna di queste classi ha un suo profilo con tanto di foto e nickname sul sito ufficiale Together in Expo nel quale sono registrate moltissime classi, non solo della nostra scuola, non solo italiane, ma anche classi di scuole estere e il compito di ognuna di loro è di portare a termine delle missioni che riguardano, ovviamente, il tema dell esposizione. Ognuna di queste missioni, se portata a termine correttamente, dà ad ogni classe un numero di punti. Questi variano in base alla difficoltà della missione; ci sono infatti diverse tipologie come per esempio scrivere dei temi, scrivere ricette, oppure interagire con altre scuole attraverso quiz e giochi online. La parte che come adolescenti ci ha colpiti di più, è la tipologia di missione che comporta postare foto su Instagram. Queste foto devono però avere un tema conduttore che verrà fornito di volta in volta dal sito ufficiale; sappiamo infatti che la moda di selfie, di hashtag e tutto ciò che appartiene a questo social sta dilagando sempre di più tra noi ragazzi. Ognuna delle classi partecipanti deve solo creare una sua pagina su Instagram ed aggiungere l hashtag #TIE2015 (Together in Expo 2015) ad ogni foto che posterà. Lo scopo di questo progetto è di inserire la nostra scuola in un contesto internazionale, specialmente per le classi di linguistico; per loro infatti l obiettivo prefissato è quello di arrivare ad un gemellaggio con il liceo di Ellwangen, la città tedesca con la quale Abbiategrasso stessa è gemellata e con la quale speriamo di poter fare uno scambio al più presto. Personalmente la trovo un idea interessante perché, oltre a farci capire un po meglio che cosa sia realmente quest esposizione, fa in modo che la classe collabori per qualcosa ed aiuta a creare un gruppo. La città di Ellwangen, in Germania, gemellata con il comune di Abbiategrasso dal ~ 15 ~

16 ~ 16 ~

17 Sport Estremi [A cura di Roberta Longobardo] Si prova sempre un po di ammirazione e di invidia per coloro che praticano sport al limite delle leggi fisiche. Sono atleti folli, sempre alla ricerca di nuove emozioni capaci di dare loro una dose sempre maggiore di adrenalina. Il numero dei praticanti di tali discipline sta crescendo a dismisura e purtroppo a volte, essendo per lo più principianti, degenerano, dando dei risvolti spiacevoli. Bungee jumping, paracadutismo, parcour e base jumping sono gli sport ad alto rischio di morte più praticati, ma ce ne sono tantissimi altri, tutti frutto dell umana ricerca del limite, poco conosciuti e se vogliamo anche molto strani. Il sandboarding consiste nel lanciarsi dalla cima di una duna di sabbia mantenendosi in piedi su una tavola. L'esperienza è mozzafiato e le velocità che si possono acquisire sorprendenti. Unico neo: non c'è lo skilift e per tornare in cima all'altura, ci si mette la tavola in spalla e... si cammina. La tuta alare è una particolare tuta da lancio che riesce ad aumentare la superficie del corpo umano conferendovi un profilo alare, trasformando la velocità data dalla forza di gravità in planata orizzontale. Attualmente una normale tuta alare, rispetto ad una velocità media di caduta libera di circa 200 km/h, consente di rallentare fino a circa 70 km/h, con una velocità orizzontale di 180 km/h. Essa è particolarmente usata nel Base jumping, in quanto consente di raddoppiare i tempi di caduta libera. C'è chi l'estremo lo cerca tra le vette più alte e chi nelle grotte più profonde, come Duncan Collins, lo speleologo protagonista di questa immagine che si sta calando lungo una fune nel camino Miao Keng, la più grande caverna sotterranea del mondo. Profonda 1026 metri, si trova nella provincia di Wulong, in Cina ed è stata scoperta soltanto nel ~ 17 ~ [Continua nella pagina seguente ]

18 Il Downhill è una disciplina gravity che si svolge completamente in discesa lungo piste di massimo 3,5 chilometri preparate su pendii anche molto ripidi e con ostacoli naturali o artificiali, come salti, gradoni alti anche più metri e sezioni sconnesse di rocce e radici. È una delle discipline che rientrano nell'ambito gravity, facendo affidamento alla forza di gravità per la propulsione. La bicicletta da downhill ha un telaio molto robusto, manubrio molto largo per un maggior controllo e sospensioni anteriore e posteriore. La bici da downhill moderna deve essere stabile, ma leggera e agile per permettere accelerazioni e frenate più rapide, con potenti freni a disco, e rapporti di trasmissione adatti a sostenere le velocità raggiunte in discesa. I downhiller possono indossare protezioni molto robuste e casco integrale con mascherina, in stile motocross, raggiungendo anche gli 80 km/h. La scalata del Fang, un pilastro di ghiaccio alto più di 50 metri, deve essere un'esperienza... da brividi. Anche perché questa imponente cascata del Colorado si ghiaccia solo negli inverni più rigidi, quando le temperature scendono sotto i - 30 C. Gerry Moffatt si allena con i suo kayak lanciandosi dalle Spirit Fall, un salto di 11 metri lungo il corso del Little White Salmon River, nello stato di Washington. E se l'idea di lanciarvi dal quarto piano, protetti solo da un guscio di materiale sintetico, vi spaventa, guardate il video qui sotto: il protagonista è Tyler Bratd, un ragazzone americano del 1986 che lanciandosi con il suo kayak dai 58 metri delle Palouse Falls (Eastern Washington), ha stabilito un record che difficilmente verrà battuto. ~ 18 ~

19 Notte Undici e mezza di sera, in auto, sulla statale che mi riportava a casa. Lì avevo deciso di riporre la mia felicità e la mia vita. Non c erano lampioni e neanche l ombra di un altra macchina. [A cura di Giulia Scuttari] La strada era illuminata solamente dai nostri fari. In lontananza si intravedevano i tetti delle prime case del mio paese e accanto a noi, il buio regnava silenzioso sopra i prati e i campi incolti. In quegli istanti mi sentivo forte. Sentivo di avere il mondo tra le mie mani e avrei potuto fare qualsiasi cosa che nessuno avrebbe potuto fermarmi. Volevo salire sul tettuccio dell automobile e gridare a pieni polmoni. Il mio cuore esplodeva di quella gioia e di quella potenza insensata, alle quali non sapevo dare un perché. Neanche mi importava. Desideravo solamente che quell istante durasse per sempre perché provavo quella sensazione che dà un senso alla tua esistenza, con la quale capisci che è proprio così che deve andare, che la vita è una sola che non devi sprecarla, per nessuna ragione al mondo. Come un fulmine durante un temporale, avevo finalmente realizzato i miei reali obiettivi che avrei dovuto raggiungere ad ogni costo. Non dovevo buttare al vento quel dono che avevo appena ricevuto. Era qualcosa di veramente grande, ma non sapevo se sarei stata in grado di gestirlo. Forse avevo preso un abbaglio. Forse avevo appena avuto una visione della vita totalmente sbagliata. Oppure avevo ragione e avevo appena fatto la scoperta migliore di sempre. Non lo sapevo. Potevo solamente sorridere, chiudere gli occhi e godermi quei brevi ma intensi momenti. ~ 19 ~

20 La rubrica sulle novità che troverete al cinema questo mese. Lasciatevi trascinare nelle sale dalla vostra voglia di pellicole e popcorn! [A cura di Anna Tamplenizza] In uscita il 6 novembre: Interstellar Cast stellare (è il caso di dirlo) per quello che è stato annunciato come il nuovo 2001: Odissea nello spazio. La storia parla di Cooper (Matthew McConaughey), padre single, che viene mandato nello spazio attraverso un buco spazio-temporale alla ricerca di una speranza per il genere umano, che ha ormai esaurito tutte le risorse della terra. Con i premi Oscar Anne Hataway, Michel Caine ed Ellen Burstyn per gli amanti della fantascienza e non solo. Andiamo a quel paese Commedia cinico-realistica con il celebre duo comico Ficarra e Picone, Andiamo a quel paese è un susseguirsi di gag comiche e battute mai volgari. I due protagonisti della vicenda tornano nell entroterra siciliano nel loro paese d origine per sconfiggere la crisi a modo loro: beneficiare quasi legalmente delle pensioni dei moltissimi parenti del paese. Ritorno alle origini per i due comici che fanno riflettere sulla attuale condizione lavorativa dietro l apparenza comico-banale. In uscita il 13 novembre: Lo sciacallo - Nighterawler Jake Gyllenhaal, ossessivo ed inquietante, insegue il crimine sulle strade di Los Angeles. Il protagonista Lou Bloom (Gyllenhaal) è alla ricerca di un lavoro che lo appassioni e lo faccia guadagnare. Coinvolto per caso in un incidente Lou avrà la folgorazione e girerà per le vie della sua città armato di cinepresa alla ricerca di immagini cruente per il grande pubblico. Dà lavoro ad ossessione Lou farà un passo falso rimanendo coinvolto in un caso di omicidio. Una black comedy senza esclusioni di colpi. CUB Horror ad alto livello tensivo per un ottimo regista alle prime armi e un magrissimo budget: protagonisti un gruppo di boyscout, spediti dalle famiglie in un bosco isolato. Tra loro c è Sam, un ragazzino che per sfuggire ai tormenti dei compagni si rifugia nel bosco dove incontrerà un essere misterioso e terribile ed il suo padrone. A nulla serviranno le grida dall allarme, uno ad uno i giovani cadranno vittima dei due signori della foresta. In uscita il 27 novembre: I vichinghi Film eroico su uno dei temi preferiti dal grande pubblico: i miti del passato. Per questa volta i nostri protagonisti saranno i Vichinghi già ampliamente romanzati nella storia del cinema. Durante uno dei tanti saccheggi, un gruppo di predoni è costretto a rifugiarsi nell entroterra britannico a causa di un offensiva dei soldati di sua maestà; i guerrieri scandinavi dimostreranno ai loro nemici di non poter essere considerati mai prede, ma predatori. ~ 20 ~

21 Soluzioni del numero precedente Lo Sapevi che? [A cura di Federica Berardi] Vignette a cura di Alice Cagno La scrittrice svedese Astrid Lindgren creò il personaggio di Pippi Calzelunghe per intrattenere la figlia malata di polmonite. C è chi pensa che la causa principale del disboscamento sia la necessità di procurarsi la materia prima per la produzione della carta, ma non è così: pare infatti che solo il 13% del legname usato nel mondo sia impiegato per la produzione di carta, a fronte di un 50% destinato alla combustione. La prima vittima ufficiale di un incidente stradale fu Brigett Driscoll, morta il 7 agosto 1896 dopo essere stata investita da un auto che andava a 12 km/h. Dai resti di cibo ritrovati durante gli scavi nei siti dei teatri londinesi dell epoca di Shakespeare, si è scoperto che gli spettatori della galleria (luogo destinato ai più ricchi) erano soliti sgranocchiare di tutto: non solo frutta, sia fresca che secca, ma anche pesci e crostacei. Nella zona destinata ai meno abbienti sono stati invece ritrovati moltissimi gusci di ostriche, che allora erano un cibo piuttosto comune. ~ 21 ~

22 CRUCIVERBA DI NOVEMBRE ORIZZONTALI: 1 Superiorità, eccellenza 10 adesioni di Stato ad accordi con altri Stati 19 il sonoro di una trasmissione televisiva 20 turbati, confusi e pentiti 22 tribù, famiglia 23 epica 25 viaggia insieme a Bing nei cartoni animati 26 passato prossimo per essa del verbo stare 28 simbolo dello stero 29 le affila l arrotino 30 prima sillaba di imperatore 31 la K nelle carte 32 ghiaccio in inglese 33 il braccio inglese 34 Istituto Ricostruzione Industriale 35 lo spiazzo del podere 36 pianta erbacea 38 Transports Generals d Olesa 39 bara senza capo né coda 40 Neon 41 popolo nigeriano 42 finestra con due aperture 43 precede Paulo in Brasile 44 Capitano in breve 45 un Lao taoista 46 che è simile alla lana 47 maschio da tiro 48 formazione caratteristica delle felci 49 sera senza pari 51 trasferibile ad altri 54 artista americano di musica blues 56 vola, vola, vola l ape - 58 simbolo dell Osmio 59 prime di ritiro 60 porta che dà uno in uscita, con due zero in ingresso 62 sigla del tritolo 63 delitto 64 comodità, benessere in inglese. VERTICALI: 1 Dottrina cristiana 2 mescolare 3 gonfiori 4 scopi 5 idoli senza consonanti 6 scappata 7 le prime di neve 8 Zerbio senza vocali 9 Paure di spazi aperti 10 abbreviazione di aggiornamento 11 Cuneo 12 organizzazione territoriale di stampo mafioso 13 casato Borso 14 insieme a così alla fine delle preghiere 15 tentò per primo a volare 16 cola al centro 17 Nucleo Antisofisticazioni (sigla) 18 lo spazio, in altezza, compreso tra due ponti successivi 21 gravosità, pesantezza 24 con tizio e sempronio 27 attraversa il Portogallo e bagna Toledo e Lisbona 32 il nome della Maximovna 35 il John Jacob che isolò l adrenalina e l insulina 36 liquore al carciofo digestivo 37 orale in inglese 38 antica moneta cinese 39 Rosand, famoso violinista 41 personaggio biblico 42 unità di misura siamese 43 zucchero francese 44 passioni amorose 46 danneggiati 48 sigla di La Spezia 50 memoria ad accesso casuale 52 Institute on Disability 53 Ente Nazionale Idrocarburi 55 con Labor 57 due romani 61 non è OFF. ~ 22 ~

23 Citazioni improbabili & CO. Da loro non ce lo saremmo aspettato Ti piace disegnare? Mandaci i tuoi schizzi e li potrai vedere pubblicati sul Giornalino! Ma nemmeno da noi! - Insegnante Se non fossi un insegnante non capisco cosa stai dicendo. - Aneddoto: Fallito il tentativo di formare un triumvirato alla rappresentanza della classe, questa opta per l elezione di due consoli. - Insegnante: Il cloro, dato che cede elettroni in diversi modi, è un po un biricchino! - Insegnante: La proposizione temporale ha a che fare con il meteo. - Insegnante: Perché ovviamente ha un sottosfondo storico - Insegnante: È vero che i numeri sono arabi, però scriviamoli in italiano! - Insegnante: Se pensi a Dio? - Studente: Jim Carrey! Illustrazione di Davide Crippa Iscrivetevi alla pagina Facebook ufficiale del Grillo: Il Grillo Parlante - Bachelet Copyright I contenuti degli articoli, i disegni e tutte le opere di carattere intellettuale sono diretta creazione dell autore indicato, salvo dove espressamente dichiarato. Info e Contatti Vuoi dire la tua? Hai qualcosa di divertente da condividere? Hai qualche ideale per la testa che vuoi comunicare? Fai una fischiatina all indirizzo: Oppure passa in redazione, 5ªCL (primo piano). ~ 23 ~

24 ~ 24 ~

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Luca Mori Questo articolo presenta i passaggi salienti di una conversazione tra bambini di quinta elementare sulla percezione dell opera d arte 1,

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

LA GRANDE AVVENTURA. dagli 11 anni. Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011

LA GRANDE AVVENTURA. dagli 11 anni. Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011 dagli 11 anni LA GRANDE AVVENTURA Robert Westall Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011 L autore Scrittore inglese, nato nel 1929

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni CANZONE: QUESTO VESTITO BELLISSIMO Giacobbe: Ecco, figlio qui per te una cosa certo che ti coprirà, ti scalderà, e poi sarà un pensiero mio per te. Ti farà pensare a me, al

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso Anna Contardi e Monica Berarducci Aipd Associazione italiana persone down AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso imparare A conoscere se stessi, Gli AlTri, le proprie emozioni collana Laboratori per

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria REALIZZA IL TUO FUTURO Di Annamaria Iaria INDICE 1.Presentazione... 2 2.Chi sono... 2 3.Il cuore dell idea... 4 4.Come si svolge... 5 5.Obiettivo... 5 6.Dove si svolge... 6 7. Idee collegate... 6 2013-2014

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo La Combriccola della Mezza Luna pae e di e nd r e illustrato da Ottavia Rizzo www.lacombriccoladellamezzaluna.it A quelli che sanno sognare, perché non debbano mai smettere. A quelli che non sanno sognare,

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

L'indifferenza. Mi manca il coraggio di guardarti negli occhi. Nel piazzale davanti alla scuola, nei suoi corridoi affollati,

L'indifferenza. Mi manca il coraggio di guardarti negli occhi. Nel piazzale davanti alla scuola, nei suoi corridoi affollati, L'indifferenza Mi manca il coraggio di guardarti negli occhi. Nel piazzale davanti alla scuola, nei suoi corridoi affollati, nei suoi bagni che odorano di fumo di sigarette aspirate avidamente hai subito

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ ::

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ :: GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it Data: ven 17 gennaio 2014 Tema MGS: Verso la Conquista Titolo: La Mia Anima Rimane

Dettagli

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori Il Principe Mezzanotte Scheda di approfondimento Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori La Compagnia Teatropersona ha deciso di creare queste schede per dare l opportunità alle

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Candela bianca. Silvia Angeli

Candela bianca. Silvia Angeli Candela bianca È successo ancora. Il buio della stanza mi chiama alla realtà. Abbandono riluttante le coperte calde, rifugio sicuro e accendo una candela bianca, con la sua fiamma dorata. È successo di

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

VENGO ANCH IO CONDIVIDERE LA MALATTIA E LE CURE CON I FIGLI. Dott.ssa Lucia Montesi Psicologa Psicoterapeuta U.O. Oncologia Area Vasta 3, Macerata

VENGO ANCH IO CONDIVIDERE LA MALATTIA E LE CURE CON I FIGLI. Dott.ssa Lucia Montesi Psicologa Psicoterapeuta U.O. Oncologia Area Vasta 3, Macerata VENGO ANCH IO CONDIVIDERE LA MALATTIA E LE CURE CON I FIGLI I BENEFICI DELLA COMUNICAZIONE IN FAMIGLIA Dott.ssa Lucia Montesi Psicologa Psicoterapeuta U.O. Oncologia Area Vasta 3, Macerata FORMATO FAMIGLIA

Dettagli

DICK E I MOSTRI SOTTO IL LETTO

DICK E I MOSTRI SOTTO IL LETTO PIANO DI LETTURA dai 7 anni DICK E I MOSTRI SOTTO IL LETTO GUY BASS Illustrazioni di Pete Williamson, Matteo Piana Traduzione di Pietro Formenton Serie Azzurra n 127 Pagine: 128 Codice: 566-1422-0 Anno

Dettagli

Attraversando il deserto un cammino di speranza

Attraversando il deserto un cammino di speranza Attraversando il deserto un cammino di speranza Kusi Evans e Albert Kwabena mi colpiscono da subito in una burrascosa giornata di febbraio lungo le rive di un canale che stanno disboscando con la loro

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 2222222222222222222222222222222222222222 2222222222222222222222222222222222222222 NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 Un benvenuto ai nuovi lettori e ben ritrovato a chi ci segue da tempo. Buona lettura a tutti

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli