Analisi dell Amministrazione per predisporre l intero progetto

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Analisi dell Amministrazione per predisporre l intero progetto"

Transcript

1 Analisi dell Amministrazione per predisporre l intero progetto Attualmente presso il Comune di Monte Argentario è attiva un struttura residenziale Centro Anziani Villa Varoli destinata ad accogliere n.16 anziani autosufficienti. Tale servizio, attivato nell anno 1987, da un analisi dei bisogni del territorio è risultato non più sufficiente a soddisfare le esigenze della popolazione anziana in quanto è emersa la necessità di attivare una struttura in grado di accogliere anziani non autosufficienti, che non sono più in grado di provvedere alla cura della propria persona e mantenere una normale vita di relazione senza l aiuto determinante di altri. Le strutture presenti sul territorio provinciale in grado di accogliere tale popolazione non riescono a soddisfare la domanda di posti in Residenze Sanitarie Assistite (RSA) pertanto, il Comune di Monte Argentario ha iniziato nell anno 2003 ad ampliare l attuale struttura con una nuova ala destinata agli anziani autosufficienti. Attualmente la struttura è stata terminata, ma per poterla trasformare attivare il servizio per non autosufficenti devono essere ancora effettuati alcuni lavori indispensabili (es. creazione montalettighe). In considerazione che i costi di gestione della struttura gravitano sulle casse del Comune per una spesa intorno ai ,00 euro oltre i lavori di manutenzione, e questo con i tagli che vengono fatti dal Governo verso i Comuni non è più sostenibile, inoltre per accelerare i tempi di apertura del servizio per non autosufficienti e poter realizzare le finalità ed gli obiettivi programmatici dell Amministrazione è necessario individuare un nuovo modulo di gestione che preveda la possibilità di effettuare i lavori in tempi brevi e gestire allo stesso tempo la struttura e che il tutto non graviti sulle casse del Comune. Per poter individuare il nuovo modulo di gestione è necessario prima di tutto: analizzare l intera normativa sia nazionale che regionale che regola le strutture residenziali rivolte agli anziani; verificare la corrispondenza della struttura ai requisiti strutturali richiesti dalla normativa in vigore; prevedere la predisposizione di un progetto preliminare per i lavori necessari per poter attivare la struttura, (es. creazione montalettighe); individuare le direttive e le linee guida per predisporre il progetto definitivo; predisporre un nuovo regolamento che disciplini le modalità di accesso e le caratteristiche del servizio; seguire le procedure relative all autorizzazione al funzionamento e accreditamento; predisporre la carta dei servizi; predisporre un piano finanziario relativamente alle spese per lavori, arredi, canoni e utenze oltre che alle entrate da rette; seguire le procedure per attivare posti in convenzione con l AUSL; verificare il modello gestionale della struttura più funzionale all attivazione del servizio predisporre gli atti in base al modello gestionale individuato dall Amministrazione (bandi e capitolati); seguire le procedura di gara e di affidamento del servizio. OBIETTIVI Da quanto sopra riportato si possono individuare i seguenti obiettivi da perseguire attraverso lavoro di gruppo e lavoro individuale: PROGETTO PRELIMINARE: predisporre un progetto preliminare per i lavori necessari per poter attivare la struttura, (es. creazione montalettighe) individuando anche le direttive e le linee guida per far predisporre il progetto definitivo al concessionario; PIANO FINANZIARIO: predisporre un piano finanziario relativamente alle spese per lavori, arredi, canoni e utenze oltre che alle entrate da rette su cui calcolare l importo a base di gara; REGOLAMENTO: predisporre un nuovo regolamento che disciplini le modalità di accesso e le caratteristiche del servizio, tale documento dovrà essere presentato prima alla competente Commissione Consiliare e poi portato per l approvazione in Consiglio; INDIZIONE GARA: predisporre gli atti di gara (bandi e capitolati) per affidare il servizio in concessione. Sarà emesso inizialmente un bando di preavviso e poi successivamente si procederà ad invitare i soggetti che hanno risposto al preavviso

2 Il personale coinvolto nel raggiungimento di tali obiettivi (n. 3 unità operative /per circa il 15% del proprio orario di lavoro settimanale) è il seguente Personale Ufficio Mansioni 1 Servizi Sociali Amministrativo 1 Lavori Pubblici 1 Lavori Pubblici Amministrativo Tecnico DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N 59 DEL ATTO DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DELLA NUOVA STRUTTURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI IN PORTO S. STEFANO IL DIRIGENTE DEL 4 SETTORE Propone al Consiglio Comunale l approvazione della seguente delibera: Premesso che attualmente presso il Comune di Monte Argentario è attiva una struttura residenziale Centro Anziani Villa Varoli, destinata ad accogliere n.16 anziani autosufficienti; Considerato che tale servizio, attivato nell anno 1987, dall analisi allegata sui bisogni del territorio, è risultato non più sufficiente a soddisfare le esigenze della popolazione anziana, in quanto è emersa la necessità di attivare una struttura in grado di accogliere anziani non autosufficienti; Tenuto conto che le strutture presenti sul territorio provinciale in grado di accogliere tale popolazione, non riescono a soddisfare la domanda di posti in residenze Sanitarie Assistite (RSA), pertanto il Comune di Monte Argentario ha iniziato nell anno 2003 ad ampliare l attuale struttura con una nuova ala destinata agli anziani non autosufficienti; Dato atto che sono conclusi e collaudati in data 05 maggio 2008 i lavori di completamento della nuova ala del Centro Sociale per Anziani Villa Varoli in Porto S. Stefano, II stralcio, per l attivazione di una RSA per anziani non autosufficienti; Evidenziato che, a seguito di sopralluogo informale effettuato dall Azienda USL 9 per verificare la sussistenza dei requisiti al fine di attivare tale servizio, la struttura è risultata carente di un montalettighe per trasportare ai piani gli utenti e di un bagno assistito, per la cui realizzazione è prevista una spesa di circa ,00, a cui devono essere aggiunte le spese per l arredo della struttura che ammontano a ,00, come risulta dalla relazione tecnica allegata; Considerato che risulta indispensabile provvedere ad adeguare la vecchia struttura con opere di manutenzione straordinaria sia degli impianti che delle finiture interne, come meglio evidenziato dalla citata relazione tecnica allegata, per un importo dei lavori di ,00; Vista l allegata analisi SWOT, predisposta dal gruppo di lavoro finalizzato all individuazione di un nuovo modulo gestionale della nuova struttura Villa Varoli costituito con delibera G.M. n. 237/09, nella quale vengono analizzati i punti di forza, le debolezze e le opportunità nel ricorso tra la gestione di un servizio in concessione e il conferimento mediante appalto; DELIBERA 1) Di individuare quale modulo gestionale della struttura di Villa Varoli rivolta ad anziani autosufficienti e destinata all attivazione di una RSA per autosufficienti e non autosufficienti, la Concessione di Servizi, ai sensi dell art.30 del D.lgs 163/06 e sue successive modifiche ed integrazioni; 2) Di incaricare il predetto gruppo di lavoro della predisposizione di tutti i documenti necessari per affidare l intero servizio mediante Concessione. Monte Argentario, IL CONSIGLIO COMUNALE Vista la su estesa proposta di Delibera di Consiglio 4/2010 Predisposta dall ufficio 4 settore E presente l assessore Enzo Turbanti. Entra il consigliere Galatolo Gianni alle ore Il Sindaco comunica che qualunque sia la durata della discussione, appena terminato questo argomento il Consiglio sarà sospeso per consentire una breve pausa pranzo, detto questo invita l Assessore Arienti Fabrizio ad illustrare l argomento. L Assessore Arienti da atto che la gestione della struttura denominata Villa Varoli è stata sempre affidata in appalto con un costo pari a circa ,00 annui e che inoltre abbisogna di lavori di adeguamento e completamento al fine di rendere operativa anche la parte della struttura destinata alle persone non autosufficienti e non ancora operativa perché da adeguare alla vigente normativa entrata in vigore successivamente all avvenuta realizzazione della stessa. Il costo di tali lavori si aggirerebbe a circa 900,000,00 e che pertanto trasformando l affidamento da appalto a concessione temporanea della struttura tali costi non graverebbero sul bilancio comunale ed inoltre rendendo operativo il settore

3 per non autosufficienti si accederebbe all acquisizione delle previste quote ASL. L utenza dovrà pagare rette in linea comparativamente con le analoghe strutture esistenti in zona. Inoltre l affidamento in concessione sarebbe l unico modo per consentire l apertura con un livello di assistenza H. 24 cosa che con le finanze del comune non sarebbe possibile. L Assessore delegato conclude chiedendo al C.C. di esprimersi in merito a questo nuovo orientamento. Il Consigliere Bracci Lorenzo chiede se esiste una bozza di convenzione per comprendere meglio l operazione. Il Consigliere Fanciulli Piergiorgio fa presente che nella cartellina dell argomento era presente un verbale del che rimandava l esame alla commissione e chiede per quale motivo non è stata successivamente convocata la predetta commissione. L Assessore Arienti Fabrizio risponde che il verbale del si riferisce ad una riunione cui lui non era presente mentre in tutte le altre riunioni cui ha partecipato non ha mai detto di rimettere l argomento ai lavori della commissione. Il Consigliere Fanciulli Piergiorgio ribadisce che comunque agli atti risulta che avrebbe dovuto passare in commissione Il Consigliere Sordini Giuseppe esprime preoccupazione poiché in assenza di una compartecipazione alla spesa da parte di questo Ente potrebbe generarsi una lievitazione dei costi per l utenza. L Assessore Arienti Fabrizio chiarisce che nel capitolato sarà tenuto conto che le quote dovranno essere contenute nella media delle rette pagate nelle già esistenti strutture nella zona. Il consigliere Bartolini Eleopoldo interviene analizzando la differenza tra l appalto del servizio e la cessione in concessione della struttura. Se si da in concessione, il comune si priva della struttura per la durata della stessa; L imprenditore che fa un investimento, deve poi rientrarne, con possibile lievitazione dei costi del servizio. Ritiene che l argomento su cui decidere vada comunque portato in commissione. L Assessore Arienti Fabrizio ribadisce che negli ultimi tempi le commissioni non hanno funzionato ed assicura che la gestione di Villa Varoli sarà sempre controllata dall Ente ed anche dall ASL e che comunque non dandola in concessione significherebbe non poter aprire l ala dei non autosufficienti e quindi tra aprire e non aprire l amministrazione intende aprire e quindi dare in concessione la struttura. Il consigliere Bracci Lorenzo afferma che nella storia di questo Comune indipendentemente da chi abbia amministrato, con lodevole merito, il sociale è sempre stato un argomento cui è stata rivolta molta sensibilità e molte risorse, conclude ribadendo l opportunità di una sua discussione in commissione. Il Sindaco: le commissioni sono composte da Consiglieri e servono per snellire i lavori del C.C. nel caso di specie non ritengo che debba passare in commissione in quanto trattasi di una fase di indirizzo non riguarda aspetti inerenti a rapporti con il privato. Il consigliere Bracci Lorenzo interviene per dichiarazione di voto e ribadendo che non sono state chiarite le problematiche sollevate il voto del suo gruppo si astiene dalla votazione. Il consigliere Fanciulli Piergiorgio interviene per dichiarazione di voto, il suo gruppo vota contrario. Il consigliere Galatolo Gianni interviene per dichiarazione di voto affermando che il suo gruppo vota favorevole Il Sindaco pone in votazione la proposta di delibera in oggetto e la votazione, palese, espressa per alzata di mano, accertata dagli scrutatori Consiglieri Costanzo Mauro, Bartolini Eleopoldo e BenvenutiGuido, proclamata dal Sindaco medesimo, ha il seguente esito: COMPONENTI PRESENTI: 17 COMPONENTI ASSENTI 04 COMPONENTI ASTENUTI: 06 (Fanteria C., Bracci L., Canalicchio M.R., Fanciulli P.,Bartolini E., e Sordini G.) VOTANTI: 11 VOTI A FAVORE: 11 VOTI CONTRARI: 00 ASTENUTI: 6 D E L I B E R A DI APPROVARE IN OGNI SUA PARTE LA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DI CUI SOPRA CHE QUI SI INTENDE INTEGRALMENTE RIPORTATA. Il Sindaco pone quindi in votazione l immediata eseguibilità del provvedimento e con votazione palese, espressa per alzata di mano, proclamata dal Sindaco, accertata dai sunnominati scrutatori, ha il seguente esito: COMPONENTI PRESENTI: 17 COMPONENTI ASSENTI 04 COMPONENTI ASTENUTI: 00 VOTANTI: 17 VOTI A FAVORE: 17 VOTI CONTRARI: 00

4 DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N 192 DEL INDIVIDUAZIONE DI UN NUOVO MODELLO DI GESTIONE PER LA STRUTTURA VILLA AROLI IN PORTO S. STEFANO APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE DETERMINAZIONE N. 622 DEL NUOVO MODELLO DI GESTIONE PER LA STRUTTURA VILLA VAROLI - APPROVAZIONE AVVISO MANIFESTAZIONE D INTERESSE AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA VERIFICA DELL ESISTENZA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE AI SENSI DELL ART.30 D. LGS.163/2006 DELL IMMOBILE DI PROPRIETÀ COMUNALE DENOMINATO CENTRO SOCIALE ANZIANI VILLA VAROLI IL DIRIGENTE DEL IV SETTORE sulla base dell indirizzo assunto dalla delibera di Consiglio Comunale n. 59 del 16/09/2010 che ha provveduto ad individuare la modalità dell affidamento in concessione, quale modalità di gestione della struttura di Villa Varoli rivolta ad anziani autosufficienti e destinata all attivazione di una RSA per autosufficienti e non autosufficienti, sita in Porto S. Stefano, Via Appetito n. 224, nonché dalla propria determina n.622 del 08/10/2010 di approvazione del presente avviso e schema di domanda finalizzato a verificare l esistenza di manifestazioni di interesse da parte di Cooperative ed imprese per l affidamento della struttura in gestione tramite concessione. RENDE NOTO È indetto pubblico avviso per la verifica dell esistenza di manifestazioni di interesse alla partecipazione all eventuale gara d appalto per l affidamento in concessione dell immobile in oggetto; 1. INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE SULLA STRUTTURA: DESCRIZIONE: La struttura è ubicata al centro di Porto S. Stefano in Via Appetito n. 224 ed è collocata all interno di un parco di circa 2,5 ettari e dai piani superiori si gode un ottima veduta della baia del Paese. La struttura è composta da un ala funzionante in grado di accogliere 16 anziani autosufficienti, ma che necessita di interventi di ristrutturazione, e un ala non funzionante destinata ad accogliere minimo 20 anziani non autosufficienti. Sono stati previsti per il Comune di Monte Argentario da parte dell AUSL n.20 posti in convenzione. E possibile redigendo apposito progetto, suscettibile di valutazione in sede di gara, aumentare i posti letto nella nuova struttura. Gli immobili sono articolati su 3 livelli fuori terra, la vecchia ala ha una superficie coperta di mq 650 circa mentre la nuova ala ha una superficie coperta di circa 900 mq. La distribuzione degli ambienti è la seguente: VECCHIA ALA munita di ascensore che collega i tre piani Piano terra: locali tecnici; Piano primo: cucina, sala comune, sala da pranzo, 2 bagni in comune, 2 camere doppie con bagno, terrazzo; Piano secondo: 6 camere doppie con bagno, ampio soggiorno, 2 locali di servizio, terrazzo che circonda il piano. NUOVA ALA munita di ascensore che collega i tre piani Piano terra: 2 stanze senza bagno, ripostiglio, macchina ascensore, 5 stanze con bagno; Piano primo: cucina, stanza da pranzo, 1 bagno comune, 6 stanze con bagno, ampio terrazzo; Piano secondo: 6 stanze con bagno, ampio terrazzo. Il tutto meglio precisato nella planimetria visionabile presso l ufficio Lavori Pubblici del Comune di Monte Argentario Piazzale dei Rioni 8, Porto S. Stefano. FINALITÀ: Tale struttura residenziale deve fornire ospitalità alle persone anziane autosufficienti (vecchia ala) e non autosufficienti (nuova ala), assicurando oltre alle prestazioni di tipo alberghiero, anche interventi culturali e ricreativi nonché servizi specifici a carattere socio-assistenziale. Il servizio oggetto del presente avviso dovrà funzionare ventiquattro ore su ventiquattro e per tutto il periodo dell anno. INTERVENTI NECESSARI: I requisiti che l intera struttura deve avere sono quelli di cui all Allegato A al D.P.G.R. n.15/r del

5 26/03/2008 Regolamento di attuazione dell art.62 della L.R. 24 febbraio 2005 n.41 (Sistema integrato di interventi e servizi per la tutela dei diritti di cittadinanza sociale). Per soddisfare tali requisiti è necessario effettuare alcuni interventi di ristrutturazione e alcuni lavori di adeguamento. In particolare, la vecchia ala necessita, per il regolare funzionamento e per una migliore gestione, di opere di manutenzione straordinaria agli impianti elettrici e termo-idraulici, ai pavimenti e rivestimenti e riprese murarie varie oltre alla tinteggiatura. Ai fini di un migliore utilizzo degli ambienti da parte degli ospiti si richiede nei bagni la sostituzione delle vasche con le docce. La stima dei lavori di ristrutturazione è calcolata in ,00 oltre IVA. Nella nuova ala, invece, dovranno essere realizzati lavori di adeguamento degli accessi ai piani, tramite un ascensore montalettighe e dovrà essere realizzato un nuovo bagno assistito al piano secondo. La stima di tali lavori di ristrutturazione è calcolata in ,00 oltre IVA. La Ditta potrà valutare di effettuare ulteriori lavori per meglio distribuire gli spazi interni al fine di aumentare la capienza della nuova struttura. Tali interventi saranno suscettibili di valutazione in sede di gara. La nuova ala necessita, altresì, di essere arredata, pertanto, dovranno essere previste anche le spese per l arredo interno delle zone comuni e delle stanze per cui si prevede un costo di ,00 oltre IVA. A tali importi devono poi essere aggiunte le spese tecniche per la progettazione, la direzione lavori, il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori, collaudo della struttura, ecc. stimate nella percentuale del 15 % dell importo lavori e forniture delle due strutture facenti arte del complesso Villa Varoli. Tali spese sono stimate in ,00 oltre IVA. In conclusione l importo per i lavori e le forniture comprensivo dele spese tecniche ammonta ad euro ,00 oltre IVA MODALITA DI CONCESSIONE DELLA STRUTTURA: Il Comune di Monte Argentario affiderà in concessione la struttura ai sensi dell art. 30 D. Lgs. 163/2006 e sulla base dell indirizzo assunto con deliberazione consiliare n. 59 del 16/09/2010. La durata è prevista in anni 25 ma è suscettibile di variazione in sede di approvazione del Capitolato speciale d oneri. La concessione è soggetta al versamento di un canone annuo che sarà stabilito successivamente in sede di approvazione del Capitolato speciale d oneri e che andrà decurtato dall importo dei lavori fino alla loro concomitanza. SOGGETTI AMMESSI ALLA PARTECIPAZIONE Sono ammesse a partecipare le ditte/cooperative di cui all art.34 del D.lgs 163/06 con personalità giuridica che svolgano professionalmente ed in forma organizzata l attività economica di gestione servizi socio sanitari ed in particolare strutture per anziani autosufficienti, sia in forma individuale che in forma societaria che appositamente e temporaneamente raggruppate, ivi comprese le cooperative sociali di tipo A e di tipo C iscritte all Albo Regionale di cui alla L.381/91 e agli artt.3 e 12 della L.R. T. 24/11/97 n.87 Tali soggetti devono aver gestito nell ultimo triennio una struttura per anziani non autosufficienti. È obbligatorio, su appuntamento al numero 0564/811971, effettuare un sopralluogo dell immobile interessato. Alla domanda di manifestazione d interesse deve essere allegata la ricevuta della avvenuta ricognizione alla struttura oggetto della concessione. MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Le domande, compilate sugli appositi modelli predisposti dall Ente, dovranno pervenire, a pena di esclusione, in busta chiusa, controfirmata sui lembi dal legale rappresentante della ditta partecipante e indicante le generalità del richiedente e la dizione: MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA CONCESSIONE DEL CENTRO SOCIALE ANZIANI VILLA VAROLI TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: Entro le ore del giorno 3 novembre 2010 Farà fede esclusivamente il timbro di accettazione dell ufficio protocollo, pertanto l eventuale invio per mezzo posta o corriere è a totale rischio del partecipante. I soggetti che hanno manifestato interesse per la concessione in oggetto al presente avviso, verranno successivamente invitati a partecipare alla procedura concorsuale di concessione, mediante apposita lettera di invito all'indirizzo indicato in sede di istanza di ammissione alla presente manifestazione d interesse. L amministrazione si riserva di procedere alla successiva gara per la concessione del servizio anche qualora abbiano presentato domanda di ammissione meno di cinque concorrenti. Qualora pervenga la domanda di partecipazione di un solo candidato, il comune avvierà una trattativa con tale soggetto. Il presente avviso non costituisce né un offerta contrattuale, né una sollecitazione a presentare offerta, ma è da intendersi come mero procedimento preselettivo, finalizzato alla raccolta di manifestazioni di

6 interesse, che non comporta né diritti di prelazione o preferenza, né impegni o vincoli per coloro che hanno presentato domanda di ammissione e per l Amministrazione ai fini della concessione del servizio. DETERMINAZIONE N. 392 DEL CONCESSIONE IN GESTIONE DELLA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE VILLA VAROLI IN PORTO S. STEFANO - AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA di aggiudicare in via definitiva, per le motivazioni espresse in premessa, la concessione della struttura RSA Villa Varoli della durata di anni diciassette fino al 31/03/2028 al raggruppamento temporaneo di impresa tra Invita spa di Arzana (OG) e Logos srl di Spilimbergo; Verbale Istruttoria d Ufficio Affidamento in concessione della gestione della residenza sanitaria assistenziale Villa Varoli in Porto S. Stefano, con la realizzazione di opere di adeguamento nella vecchia e nella nuova struttura. L anno 2011 il giorno 11 del mese di luglio, il sottoscritto Responsabile del Procedimento e Dirigente del IV Settore, D.ssa Carla Casalini, raccoglie gli atti relativi all istruttoria in oggetto e redige il presente verbale al fine di procedere all aggiudicazione definitiva del servizio di cui trattasi. Premesso che con determinazione dirigenziale n.5 del 25/01/2011 veniva indetta gara per la concessione in gestione della Residenza Sanitaria Assistenziale Villa Varoli in Porto S. Stefano e venivano approvati gli atti di gara; Premesso che con determinazione dirigenziale n.102 del 15/03/2011 veniva preso atto del verbale di gara e nominato vincitore il raggruppamento temporaneo di impresa tra INVITA spa di Arzana (Og) e LOGOS srl di Spilimbergo (Ud), sotto la condizione sospensiva della verifica del possesso dei requisiti soggettivi in capo al raggruppamento di imprese aggiudicatarie, secondo quanto previsto dal combinato di cui agli artt. 11, comma 5, 12, comma 1, e 38, comma 3, del D.Lgs. 163/06 e ss.mm.ii.; Visti gli artt. 11, comma 5, 12, comma 1, e 38, comma 3, del D.Lgs. 163/06 e ss.mm.ii.; Verificato il possesso dei predetti requisiti in capo al raggruppamento temporaneo di impresa tra INVITA spa di Arzana (Og) e LOGOS srl di Spilimbergo (Ud) e dato atto che l ultimo documento di verifica è pervenuto in data 08/07/2011; Alla luce di quanto sopra esposto, il sottoscritto RUP D.ssa Carla Casalini dichiara che l aggiudicazione ella concessione in oggetto al raggruppamento temporaneo di impresa tra INVITA spa di Arzana (Og) e OGOS srl di Spilimbergo (Ud), è DEFINITIVA ed EFFICACE ai sensi di legge. Vista la nota prot. prot del 16 febbraio 2012 ad oggetto Intervento di adeguamento e ristrutturazione del centro sociale anziani Villa Varoli Convocazione Conferenza di servizi ai sensi c. 3 art.14 e seguenti legge 07/08/1990 n.241 emessa per la convocazione della conferenza di servizi per la data del 09/01/2012 per l esame contestuale dei vari interessi pubblici coinvolti in più procedimenti amministrativi connessi e con la quale si è provveduto alla trasmissione agli enti convocati in conferenza dei servizi della documentazione tecnica di riferimento; Dato atto che con la suddetta sono state invitate a presentarsi alla seduta relativa alla conferenza di servizi in oggetto le seguenti Amministrazioni: - Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana Firenze; - Soprintendenza ai BB.AA.SS. di Siena e Grosseto; - Soprintendenza Archeologica per la Toscana Firenze; - Ufficio Edilizia Privata del Comune di Monte Argentario; - Comando Vigili del Fuoco di Grosseto - Azienda USL N.9 di Orbetello; DETERMINAZIONE N. 138 DEL DETERMINAZIONE DI CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO RELATIVA ALLA ONFERENZA DI SERVIZI INTERVENTO DI ADEGUAMENTO E RISTRUTTURAZIONE DEL CENTRO SOCIALE ANZIANI VILLA VAROLI Verbale della Conferenza di Servizi del 05 marzo 2012 Intervento di adeguamento e ristrutturazione del centro sociale anziani Villa Varoli.

7 Il giorno 05 marzo duemiladodici, alle ore 10,30, presso l Ufficio del Dirigente del III Settore nella Casa Comunale di Monte Argentario in Porto S. Stefano, si è tenuta la seduta della conferenza di servizi relativa all acquisizione dei pareri attinenti alla realizzazione dei lavori in oggetto. Evidenziato che con nota n. prot del 16 febbraio 2012 sono state invitate a presentarsi alla seduta odierna relativa alla conferenza di servizi in oggetto le seguenti Amministrazioni: - Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana Firenze; - Soprintendenza ai BB.AA.SS. di Siena e Grosseto; - Soprintendenza Archeologica per la Toscana Firenze; - Ufficio Edilizia Privata del Comune di Monte Argentario; - Comando Vigili del Fuoco di Grosseto - Azienda USL N.9 di Orbetello; Viene constatata la presenza dei seguenti sigg.: - Per gli Uffici Edilizia Privata / III Settore il Dirigente Ing. Luca Vecchieschi, - Per il Comando Provinciale VV.FF. SDAC Geom. Fabiola Cencini - Per l Ufficio Lavori Pubblici/ III Settore il Dirigente Ing. Luca Vecchieschi, e l Istrutt. Direttivo Tecnico Arch. Marco Pareti. L Ing. Luca Vecchieschi assume la presidenza della Conferenza di servizi indetta e convocata dall Amministrazione intestata, con la predetta nota n. prot del 16 febbraio 2012, ai sensi degli artt. 14 e ss. della Legge n 241/90 e ss.mm.ii. Oggetto dell ordine del giorno è la valutazione e l acquisizione del prescritto parere da parte delle Amministrazioni pubbliche interessate all intervento di adeguamento e ristrutturazione del centro sociale anziani Villa Varoli in Porto S.Stefano; La Conferenza è indetta con riferimento a quanto stabilito dagli artt. 14, 14- bis, 14-ter, 14-quater della legge 241/1990 come conferenza decisoria, finalizzata ad acquisire elementi istruttori, nonché tutti i nulla -osta ed i pareri necessari allo sviluppo del procedimento amministrativo, in ordine alla formalizzazione del provvedimento finale; 1) Viene introdotto brevemente l intervento relativo a lavori di adeguamento e ristrutturazione del centro sociale anziani Villa Varoli in Porto S.Stefano. Si tratta di ristrutturazione interna della vecchia struttura di Villa Varoli e realizzazione di scala antincendio e di un monta lettighe al fine di adeguare la struttura alla normativa vigente. Il Presidente, riconosciuta validamente costituita l adunanza, invita dunque i rappresentanti delle amministrazioni invitate ed intervenute ad esprimere le loro definitive valutazioni. In merito al progetto per lavori di adeguamento e ristrutturazione del centro sociale anziani Villa Varoli intervengono nell ordine: A) Il rappresentante del Comando Provinciale VV.FF. SDAC Geom. Fabiola Cencini esprime in merito il seguente ed allegato parere: Esprime parere favorevole alle seguenti prescrizioni: 1) Il monta lettighe sia di tipo utilizzabile in caso di incendio, realizzato come previsto al punto del D.M ; 2) La comunicazione della cucina con altri locali avvenga tramite disimpegno anche non areato; 3) Le porte degli ascensori posti nel vano filtro siano di resistenza al fuoco almeno REI90; 4) La porta installata all ingresso della struttura posta al piano primo sia apribile verso l esterno al fine di rendere fruibile l esodo delle persone; 5) Siano rispettati il D.M. 18/09/2002, D.M. 12/04/1996, D.M. 13/07/2011; 6) Prima dell esercizio della attività sia presentata al Comando Provinciale VV.FF. la segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) come previsto dal DPR 15/2011. Si dà lettura dei pareri scritti già pervenuti. Si prende atto del parere rilasciato dalla Soprintendenza ai BB.AA.SS. di Siena e Grosseto con nota fax prot. n. 3160/2012, che si allega, con la quale viene espresso il seguente parere: - Ai sensi dell art.17, comma 3, lettera n), del D.P.R. 233/2007, esprime parere favorevole all intervento indicato in oggetto, in quanto risulta compatibile con l esigenze di tutela dei Beni Culturali e Paesaggistici interessati. Si prende atto del parere rilasciato dalla Soprintendenza Archeologica per la Toscana Firenze con nota fax prot. n. 3807/2012, che si allega, con la quale viene espresso il seguente parere: - Comunica che nell area su cui insiste l opera da realizzare non sono in itinere procedure di accertamento di sussistenza di beni archeologici, e allo stato attuale delle conoscenze non presenta i requisiti di interesse archeologici. Contestualmente si fa presente che in sede di conferenza dei servizi dovrà essere annotato che sia dato tempestivo preavviso scritto a questo Ufficio della data di inizio dei lavori al fine di programmare l attività istituzionale del controllo di competenza. Inoltre fa presente che qualora durante i lavori si verifichino scoperte archeologiche fortuite (anche se prive di estensione e di ogni apparente rilevanza estetica) è fatto obbligo ai sensi del capo IV, sezione 1, art. 90 del D.lgs. 42/2004, degli articoli 822, 823 e specialmente, 826 del Codice Civile, nonché dell art. 733 del Codice Penale di sospendere immediatamente i lavori ed avvertire entro 24 ore la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana o il Sindaco o l Autorità di Pubblica Sicurezza competente per territorio, e provvedere alla conservazione temporanea dei beni rinvenuti.

8 Viene preso pertanto atto di tutti i predetti pareri ed osservazioni pervenuti, evidenziando che copia delle note contenenti i pareri/osservazioni verrà allegata al presente verbale. Esauriti tutti gli interventi, riprende la parola il Presidente Ing. Luca Vecchieschi, il quale alle ore dichiara conclusa la seduta e, valutate le specifiche risultanze della conferenza e tenuto conto delle posizioni prevalenti espresse, stabilisce di adottare la determinazione motivata di conclusione favorevole del procedimento ai sensi dell art. 14-ter, comma 6-bis e segg. della Legge 241/1990 e ss.mm.ii.. Si ritiene opportuno ricordare che ai sensi dell art. 14-ter, comma 6-bis della legge 241/90 ess.mm.ii. Il provvedimento finale conforme alla determinazione conclusiva sostituisce ( ) a tutti gli effetti ogni autorizzazione, concessione, nulla osta o atto di assenso comunque denominato di competenza delle Amministrazioni partecipanti, o comunque invitate a partecipare ma risultate assenti alla predetta conferenza. - Comando Provinciale VV.FF. di Grosseto F.to SDAC Geom. Fabiola Cencini (come da firma in calce nel parere qui allegato); DETERMINA 1) di dare atto che, ai sensi dell art. 14-ter, comma 6-bis della legge 241/90 e s.m.i. la conferenza di servizi relativa al progetto: Intervento di adeguamento e ristrutturazione del centro sociale anziani Villa Varoli si è conclusa con esito favorevole. 2) di dare atto che il presente provvedimento finale sostituisce, a tutti gli effetti, ogni autorizzazione, concessione, nulla osta o atto di assenso comunque denominato di competenza delle amministrazioni partecipanti, o comunque invitate a partecipare ma risultate assenti, alla predetta conferenza. DETERMINAZIONE N. 537 DEL PRESA D ATTO SUBENTRO RAPPORTO DI CONCESSIONE CENTRO SOCIALE PER ANZIANI VILLA VAROLI la Società RSA VILLA VAROLI S.R.L. con sede in Porto S. Stefano alla via Appetito n. 224, P.IVA , ai sensi dell art. 156 comma 1 del D.Lgs. 163/2006 si sostituisce a titolo originario in tutti i rapporti con l Amministrazione concedente, subentrando nel rapporto di concessione all aggiudicatario Raggruppamento temporaneo di impresa tra Invita spa di Arzana (OG) e Logos srl di Spilimbergo, con sede legale in via Andrea Doria n. 2/a di Arzana (OG) P.IVA e iscrizione al Registro Imprese n e divenendo l effettiva concessionaria nella gestione della Residenza Villa Varoli e nella realizzazione dei lavori previsti per l apertura della nuova Residenza Sanitaria Assistenziale; DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N 160 DEL CLICCA PER CONSULTARE LA DELIBERA RISTRUTTURAZIONE E COMPLETAMENTO R.S.A. VILLA VAROLI IN PORTO S. STEFANO - APPROVAZIONE IN LINEA TECNICA PROGETTO ESECUTIVO C o m u n i c a t o Si lavora per ampliare Villa Varoli Sarà presto una struttura completa sotto tutti i punti di vista, il centro sociale per anziani Villa Varoli di Porto S. Stefano. Lunedì 15 ottobre sono infatti iniziati i lavori di ristrutturazione tesi ad adeguare la struttura ai parametri della normativa regionale per le Residenze Sanitario assistenziali ed a renderla in grado di accogliere 44 anziani non autosufficienti. Al termine di questo intervento, Villa Varoli sarà dotata di camere singole e doppie, tutte con bagno interno, di una palestra per la fisioterapia e la ginnastica dolce, di salotti/soggiorni per le attività di animazione e per il riposo. Per coloro che hanno bisogno di maggiori cure, ci saranno bagni assistiti, ambulatori medici e quant altro necessario. Altra novità sarà rappresentata dal centro diurno in cui troveranno accoglienza sei anziani del mattino alla sera. I lavori, che costeranno alla società concessionaria Invita spa oltre un milione di euro, saranno eseguiti dalla Easy Light Impianti srl e andranno avanti celermente in modo, come sperano gli amministratori, da potersi concludere la prossima primavera. E proprio gli amministratori del Comune di Monte Argentario sono stati i fautori di questo ampliamento. In particolare, l iter è stato seguito dall assessore Fabrizio Arienti che ha ritenuto necessario, sottolinea, dare un risposta esaustiva e concreta ai cittadini dell Argentario non più autosufficienti che hanno il diritto di continuare a vivere nei luoghi di appartenenza accanto ai loro familiari, contando su servizi estremamente professionali. Come recita la

9 Carta dei Servizi di Villa Varoli nel dare il benvenuto ai nuovi utenti prosegue Arienti pur certi che essa non eguaglierà la casa di residenza, il nostro obiettivo ed il nostro impegno sono quelli di renderla confortevole, accogliente e ospitale, sia come struttura, sia come personale qualificato a livello professionale e umano. Cosa che presto dovrà valere davvero per tutti. Monte Argentario, 23 ottobre 2012

Ass. Fabrizio Arienti

Ass. Fabrizio Arienti A Monte Argentario R.S.A. "Villa Varoli" 1 Ass. Fabrizio Arienti Il Comune di Monte Argentario L Invita S.p.A. presentano la 2 Ass. Fabrizio Arienti NEL PARCO DI UN ANTICA VILLA ROMANA, TRA LE INSENATURE

Dettagli

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari Via Daga 4, 09040 Selegas (CA) Telefono 070.985828 070.985343 Fax 070.985785 Sede: Via Daga 4 09040 Selegas tel.: 070.985828 fax: 070.985785 E mail: selegas01@tiscali.it

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO -----------------------

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- Verbale n. 5 Adunanza 3 febbraio 2009 OGGETTO: I.I.S. CURIE, GRUGLIASCO (TO) SEZIONE STACCATA DI COL- LEGNO. RISTRUTTURAZIONE DELLA VILLA N. 6. APPROVAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE OGGETTO: MANUTENZIONE STRAORDINARIA ALLE STRADE BIANCHE DEL COMUNE DI POMARANCE.

DETERMINAZIONE OGGETTO: MANUTENZIONE STRAORDINARIA ALLE STRADE BIANCHE DEL COMUNE DI POMARANCE. COMUNE DI POMARANCE Provincia di Pisa PROGRESSIVO GENERALE N. 843 SETTORE : GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio : Lavori Pubblici DETERMINAZIONE N. 473 del 31.12.2014. copia OGGETTO: MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

COMUNE DI TEULADA Provincia di Cagliari SETTORE SERVIZI SOCIALI

COMUNE DI TEULADA Provincia di Cagliari SETTORE SERVIZI SOCIALI COMUNE DI TEULADA Provincia di Cagliari C.A.P. 09019 070/9270029 - Fax 070/9270049 SETTORE SERVIZI SOCIALI AVVISO PUBBLICO BANDO PER LA VERIFICA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO IN APPALTO

Dettagli

COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Lavori Pubblici. Nr. Progr. Data: Proposta. Copertura Finanziaria

COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Lavori Pubblici. Nr. Progr. Data: Proposta. Copertura Finanziaria COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Lavori Pubblici DELIBERA CIPE DEL 30.06.2014 - MISURE DI RIQUALIFICAZIONE E MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI PUBBLICI

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI PRATIARCATI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER QUATTRO ANNI DAL 01/04/2016 AL 31/03/2020 - CIG 6568371737

UNIONE DEI COMUNI PRATIARCATI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER QUATTRO ANNI DAL 01/04/2016 AL 31/03/2020 - CIG 6568371737 PROT. N. _1815_ Li, 29/01/2016 BANDO DI GARA PER APPALTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER QUATTRO ANNI DAL 01/04/2016 AL 31/03/2020 - CIG 6568371737 1. AMMINISTRAZIONE

Dettagli

AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO

AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO DEI LAVORI DI "INTERVENTO DI

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. 1. Ente appaltante: Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. 1. Ente appaltante: Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia - 1 - Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo 1. Ente appaltante: Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia (già Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei,

Dettagli

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta art. 3, comma 37 e Art.

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE AD UNA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO, AMMINISTRATIVO, ECONOMICO E

Dettagli

COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera

COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera 3 SETTORE AREA TECNICA Servizio II Urbanistica Bando ricognitivo per la verifica dell esistenza di manifestazioni di interesse per l affidamento in concessione con

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE TECNICO MANUTENTIVO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE TECNICO MANUTENTIVO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE TECNICO MANUTENTIVO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 135 DEL 06/04/2016 OGGETTO: RDO SUL MERCATO ELETTRONICO. AFFIDAMENTO DI

Dettagli

Azienda Speciale della Camera di Commercio PromImperia Via T. Schiva n. 29 18100 Imperia www.promimperia.it

Azienda Speciale della Camera di Commercio PromImperia Via T. Schiva n. 29 18100 Imperia www.promimperia.it Oggetto: AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ALBO DI OPERATORI ECONOMICI PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DI SERVIZI RELATIVI ALLA PROGETTAZIONE E ANIMAZIONE DI PROGETTUALITA FINANZIATE CON FONDI EUROPEI

Dettagli

COMUNE DI OLBIA. Provincia di Olbia-Tempio

COMUNE DI OLBIA. Provincia di Olbia-Tempio COMUNE DI OLBIA Provincia di Olbia-Tempio ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI, PARI OPPORTUNITA, POLITICHE SANITARIE E TUTELA DEGLI ANIMALI BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO Comunità di Accoglienza

Dettagli

Comune di Scafati Provincia di Salerno

Comune di Scafati Provincia di Salerno Comune di Scafati Provincia di Salerno Croce al Valore Militare e Medaglia d Oro alla Resistenza Avviso di mobilità volontaria esterna ai sensi dell art. 30 del D.lgs 165/2001, per la copertura di n. 2

Dettagli

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo e-mail: info@amapspa.it; indirizzo internet: www.amapspa.it;

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 AVVISO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO Il Responsabile Ai sensi della D.Lgs. n. 163/2006; APPROVA

Dettagli

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO Per manifestazione di interesse a partecipare alla procedura negoziata, previa gara informale, per l affidamento della FORNITURA DI CARBURANTE PER IL PARCO MEZZI DELLA SOCIETÀ

Dettagli

GIUNTA MUNICIPALE VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

GIUNTA MUNICIPALE VERBALE DELLE DELIBERAZIONI COMUNE DI PALAIA Provincia di Pisa COPIA Deliberazione n 98 GIUNTA MUNICIPALE VERBALE DELLE DELIBERAZIONI Seduta del giorno 29/12/2003 OGGETTO : MIGLIORAMENTO STRUTTURALE DEL FABBRICATO DEL MERCATO DI

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore LICEO "Francesco Crispi" TECNICO "Giovanni XXIII" PROFESSIONALE "A. Miraglia" Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Francesco Crispi" Via Presti, 2-92016 Ribera (Ag) Tel. 0925 61523 - Fax 0925 62079

Dettagli

PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE pag. 1 PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N. 163 DEL 12 APRILE 2006 E S.M.I., PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA DENOMINATA HOSTEL SITO NEL COMPLESSO

Dettagli

ISTITUZIONE CENTRO SERVIZI PER ANZIANI

ISTITUZIONE CENTRO SERVIZI PER ANZIANI ALL. A) ISTITUZIONE CENTRO SERVIZI PER ANZIANI DEL COMUNE DELL AQUILA Cardinale Corradino Bafile BANDO DI GARA per l'affidamento, mediante procedura aperta, della gestione dei servizi alberghieri e di

Dettagli

Provincia di Padova GIURIDICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Provincia di Padova GIURIDICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Provincia di Padova GIURIDICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Proposta n. 1522/2014 Determina n. 1281 del 18/04/2014 Oggetto: INDIZIONE GARA CON PROCEDURA NEGOZIATA PER AFFIDAMENTO SERVIZIO DEL MEDICO COMPETENTE,

Dettagli

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 Estratto web C O M U N E D I C A V A G N O L O P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 Il Direttore Generale, nella sede dell Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna Via Castiglione, 29 nella data sopra indicata, alla presenza del Direttore Amministrativo

Dettagli

Comune di Bozzolo 46012 Piazza Europa, 1 Cod. Fisc. e P. IVA 00185780202 Tel. 03769108 Fax 037691105

Comune di Bozzolo 46012 Piazza Europa, 1 Cod. Fisc. e P. IVA 00185780202 Tel. 03769108 Fax 037691105 Comune di Bozzolo 46012 Piazza Europa, 1 Cod. Fisc. e P. IVA 00185780202 Tel. 03769108 Fax 037691105 UFFICIO SEGRETERIA Prot. N 5103 AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AI SENSI DELL ART.

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 29 In data: 13/02/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: FONDAZIONE CASA DI RIPOSO AMBROSETTI PARAVICINI ONLUS - PROGETTO SPERIMENTALE

Dettagli

GIUNTA COMUNALE. DELIBERAZIONE N. 25 del 12/03/2015

GIUNTA COMUNALE. DELIBERAZIONE N. 25 del 12/03/2015 COMUNE DI CASTELLANA GROTTE Provincia di Bari GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N. 25 del 12/03/2015 OGGETTO: Concessione del servizio di erogazione e distribuzione di acqua per uso irriguo prelevata dal pozzo

Dettagli

Comune di San Giorgio delle Pertiche (Provincia di Padova)

Comune di San Giorgio delle Pertiche (Provincia di Padova) Comune di San Giorgio delle Pertiche (Provincia di Padova) AREA AFFARI GENERALI Ufficio Segreteria Via Canonica, 4 TEL. 049-9374720 Cod.fiscale 00682290283 FAX 049-9374712 Centralino 049-9374711 35010

Dettagli

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo AREA AFFARI GENERALI COPIA DETERMINAZIONE N.6/ 2 DEL 09/01/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO DIRETTO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - NR. 5 CASELLE PEC PER

Dettagli

COMUNE DI CUMIGNANO SUL NAVIGLIO

COMUNE DI CUMIGNANO SUL NAVIGLIO COMUNE DI CUMIGNANO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI CREMONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 Cod. Ente 10742 Trasmessa all ORECO/Capigruppo Consiliari Il 07.07.2011 prot. 1078 OGGETTO : APPROVAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ANNO 2015 N. 100 del Reg. Delibere COPIA COMUNE di ARTEGNA Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO RELATIVO AI "LAVORI DI SOSTITUZIONE

Dettagli

SCADENZA 21/11/2014 ore 12,00

SCADENZA 21/11/2014 ore 12,00 C O M U N E D I G A L L O D O R O P r o v. d i M e s s i n a p.zza S. Maria 1-98030 Gallodoro (ME) - tel e fax 0942 37101 email: info@comune.gallodoro.me.gov.it cod. fisc 87000430832 P.IVA 00465190833

Dettagli

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD. N. atto DN-15 / 128 del 23/01/2014 Codice identificativo 974859

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD. N. atto DN-15 / 128 del 23/01/2014 Codice identificativo 974859 COMUNE DI PISA TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-15 / 128 del 23/01/2014 Codice identificativo 974859 PROPONENTE Coordinatore lavori pubblici - Edilizia pubblica OGGETTO SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE

Dettagli

Documento scaricato dal sito internet del Comune di Santa Maria di Licodia (CT)

Documento scaricato dal sito internet del Comune di Santa Maria di Licodia (CT) Settore Funzionale 7 -Lavori Pubblici, Programmazione Urbanistica, Ambiente e Protezione Civile DETERMINAZIONE N. 62 DEL 30-12-2011 OGGETTO: Approvazione definitiva verbale aggiudicazione provvisoria della

Dettagli

COMUNE di PONTE BUGGIANESE

COMUNE di PONTE BUGGIANESE COMUNE di PONTE BUGGIANESE Provincia di Pistoia 1 SETTORE Servizi amministrativi e alla persona - Sviluppo economico AVVISO ESPLORATIVO PER LA MANIFESTAZIONE D INTERESSE FINALIZZATA ALLA GESTIONE DELLE

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 100 OGGETTO: Struttura paralberghiera di proprietà comunale ubicata in Oulx - Via Des Ambrois 41. Autorizzazione alla

Dettagli

COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI OR V E R B AL E D I D E L I B E R AZ I ONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 83

COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI OR V E R B AL E D I D E L I B E R AZ I ONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 83 C o p i a COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI OR V E R B AL E D I D E L I B E R AZ I ONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 83 OGGETTO: LAVORI DI COMPLETAMENTO,ADEGUAMENTOE RISTRUTTURAZIONE DI UNA COMUNITA' ALLOGGIO

Dettagli

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE RISORSE UMANE, FINANZIARIE E PATRIMONIO SERVIZIO PATRIMONIO

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE RISORSE UMANE, FINANZIARIE E PATRIMONIO SERVIZIO PATRIMONIO Determinazione n. 2575 del 23 giugno 2015 Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE RISORSE UMANE, FINANZIARIE E PATRIMONIO SERVIZIO PATRIMONIO Prot. Generale N. 0054945 / 2015

Dettagli

RESPONSABILE DEL SERVIZIO

RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra Area Tecnica DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 332 del registro generale N.204 DATA 30/10/2015 OGGETTO:LAVORI DI: "INTERVENTI DI RISPARMIO ED EFFICIENZA

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 85 DEL 28/02/2013

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 85 DEL 28/02/2013 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 85 DEL 28/02/2013 OGGETTO : FORNITURA E POSA IN OPERA DI ESTINTORI E SOSTITUZIONE DEI MANIGLIONI ANTIPANICO

Dettagli

IL RESPONSABILE AREA TECNICA

IL RESPONSABILE AREA TECNICA AREA lli^ - AREA TECNICA Partita IVA: 00648560282 Cod. Fisc.: 80009710288 Centralino: 049.9369450 / TeleFAX: 049.9366727 35017 PIOMBINO DESE PIAZZA A.PALLADIO N.1 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE n 129

Dettagli

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari COMUNE DI SARROCH Provincia di Cagliari S E T T O R E S E R V I Z I S O C I A L I AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI

Dettagli

Delib. n. 187-30.11.2012 N. 27219 P.G.

Delib. n. 187-30.11.2012 N. 27219 P.G. Delib. n. 187-30.11.2012 N. 27219 P.G. OGGETTO: Adozione di modifiche del Regolamento Edilizio - Titolo V relativamente alla Commissione per il Paesaggio. La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione

Dettagli

DETERMINAZIONE. N. 222 del 18/06/2015.

DETERMINAZIONE. N. 222 del 18/06/2015. COMUNE DI POMARANCE Provincia di Pisa PROGRESSIVO GENERALE N. 391 SETTORE : GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio : Lavori Pubblici DETERMINAZIONE N. 222 del 18/06/2015. copia OGGETTO: SOSTITUZIONE DELLA COPERTURA

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 23 DI DATA 19.06.2014 OGGETTO: Approvazione del progetto definitivo per la realizzazione del centro raccolta materiali a servizio dei Comuni di Roncone, Lardaro,

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 161 DEL 14/03/2012

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 161 DEL 14/03/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 161 DEL 14/03/2012 OGGETTO: SERVIZIO DI CONDUZIONE, MANUTENZIONE

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

Corso del popolo, 241-45100 Rovigo C.F.: 80008520290. Tel: 0425 22273 Fax: 0425 29628 www.conservatoriorovigo.it

Corso del popolo, 241-45100 Rovigo C.F.: 80008520290. Tel: 0425 22273 Fax: 0425 29628 www.conservatoriorovigo.it Prot. N 2944/ E4-1 Rovigo, 17/07/2013 Corso del Popolo 241-45100 Rovigo Telefono 0425/22273 Telefax: 0425/29628 PEC: conservatoriorovigo@pcert.postecert.it e-mail: segreteria@conservatoriorovigo.it sito

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 130 In data: 04/09/2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE LAVORI DI: 'RISTRUTTURAZIONE E ADEGUAMENTO

Dettagli

SELEZIONE DI SOGGETTI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 AVVISO PUBBLICO

SELEZIONE DI SOGGETTI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DI SOGGETTI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 In esecuzione della determina dirigenziale n. 18 del 23 gennaio 2006 ai sensi

Dettagli

C O M U N E D I S E N I G A L L I A

C O M U N E D I S E N I G A L L I A C O M U N E D I S E N I G A L L I A PROVINCIA DI ANCONA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N 63 Seduta del 15/04/2014 OGGETTO: CONCESSIONE DI SERVIZIO PER LA GESTIONE, CONDUZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA

Dettagli

COMUNE DI CAMPONOGARA

COMUNE DI CAMPONOGARA COMUNE DI CAMPONOGARA Provincia di VENEZIA COPIA UNITA OPERATIVA COMPLESSA: EDILIZIA PUBBLICA DETERMINAZIONE DI IMPEGNO Numero 330 del Registro delle Determinazioni Data 22-04-2010 OGGETTO: CONFERIMENTO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO INDAGINE DI MERCATO PER L AFFIDAMENTO TEMPORANEO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE ALL INTERNO DI SIENA CASA SPA. IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Dettagli

COMUNE DI SANNICANDRO DI BARI

COMUNE DI SANNICANDRO DI BARI COMUNE DI SANNICANDRO DI BARI PROVINCIA DI BARI Medaglia d Argento al Merito Civile Cod. Fisc. 00827390725 SEZIONE LAVORI PUBBLICI Prot. N. 11307 lì, 22.10.2013 P.O. FERS 2007-2013, Asse III, Linea 3.4,

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale,

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, ordinaria, programmata e a carattere di urgenza, pronto intervento e reperibilità degli impianti

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 22 OGGETTO: Opere connesse XX Giochi Olimpici Invernali Torino 2006. Lavori di sistemazione e di bonifica di aree

Dettagli

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.)

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) Criteri generali del Bando Stanziamento Lo stanziamento complessivo deliberato dalla Compagnia di San Paolo per la realizzazione nel territorio della regione

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA. Registro delibere di Giunta N. 87

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA. Registro delibere di Giunta N. 87 COPIA Città di Latisana Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA Registro delibere di Giunta N. 87 L anno 2014 il giorno 16 del mese di LUGLIO alle ore 12:00, nella Residenza Municipale

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 259/ 2013

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 259/ 2013 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 259/ 2013 OGGETTO: STUDIO DI FATTIBILITA INTERVENTI DI MESSA IN CUREZZA SCUOLA MEDIA GIOVANNI XXIII GALATINA - APPROVAZIONE

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010 ================================================================= OGGETTO: INDIRIZZI SULLA VERIFICA

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEI CAMPI DA CALCIO (CIG. 5088440984) Il Comune di Tarzo, in esecuzione della delibera consiliare n.11

Dettagli

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce)

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) ORIGINALE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL 2. SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO E TRIBUTI SERVIZIO Contratti C.O.N.S.I.P. e M.E.P.A. Numero 32 del 22/10/2014 Numero

Dettagli

DECRETO n. 116 del 19/02/2015

DECRETO n. 116 del 19/02/2015 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

COMUNE DI DUGENTA. Provincia di Benevento. Via Nazionale, 139 cap 82030 - tel.0824/978003 - Fax 0824/978381 E-mail: dugenta@tin.it

COMUNE DI DUGENTA. Provincia di Benevento. Via Nazionale, 139 cap 82030 - tel.0824/978003 - Fax 0824/978381 E-mail: dugenta@tin.it COMUNE DI DUGENTA Provincia di Benevento Via Nazionale, 139 cap 82030 - tel.0824/978003 - Fax 0824/978381 E-mail: dugenta@tin.it Prot. 1614 del 25/03/2010 OGGETTO: Avviso per la costituzione di elenchi

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 MAGGIO 2014 236/2014/A AVVIO DI UNA PROCEDURA DI GARA APERTA, IN AMBITO NAZIONALE, FINALIZZATA ALLA STIPULA DI UN CONTRATTO DI APPALTO AVENTE AD OGGETTO LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI DI TRADUZIONE

Dettagli

Oggetto: Azienda pubblica di servizi alla persona Umberto I di Pordenone. Approvazione statuto.

Oggetto: Azienda pubblica di servizi alla persona Umberto I di Pordenone. Approvazione statuto. Servizio affari istituzionali e locali, polizia locale e sicurezza Oggetto: Azienda pubblica di servizi alla persona Umberto I di Pordenone. Approvazione statuto. L Assessore regionale alle autonomie locali

Dettagli

AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE

AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE AREA 24 S.p.A. Corso Cavallotti, 51 18038 SANREMO Tel. 0184 524066 / Fax 0184 524064 area24spa@area24spa.it AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA AMMINISTRATIVO CONTABILE

IL RESPONSABILE DELL AREA AMMINISTRATIVO CONTABILE Prot. n. 8746 DEL 13.11.2014 AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE RIVOLTO ALLE COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B E LORO CONSORZI EX ART. 5 L. 381/1991 PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Dettagli

COMUNE DI PORTICI. (Provincia di Napoli) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DI CONCESSIONE PER PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI IMPIANTO

COMUNE DI PORTICI. (Provincia di Napoli) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DI CONCESSIONE PER PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI IMPIANTO COMUNE DI PORTICI (Provincia di Napoli) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DI CONCESSIONE PER PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI IMPIANTO FOTOVOLTAICO NEL COMUNE DI PORTICI SULLA COPERTU- RA DELLA

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO ESTRATTO COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 22 OGGETTO: ACQUISTO AUTOVETTURE - ATTO DI INDIRIZZO L anno duemiladodici addì trentuno del mese di gennaio

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo

COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo OGGETTO: Lavori di: Restauro e Ristrutturazione della chiesa dell Annunziata Vecchia in Collesano (PA). - D.lgs. 163/2006 e s.m.i., CUP E44G10000070002 Fornitura

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 202 In data: 18/12/2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: FONDAZIONE CASA DI RIPOSO AMBROSETTI PARAVICINI ONLUS PROGETTO SPERIMENTALE

Dettagli

AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA. Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA

AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA. Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA Procedura aperta per l appalto di progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento locali

Dettagli

SETTORE AMMINISTRAZIONE E RISORSE UMANE Responsabile Unico del Procedimento: dott. Daniele Carletti 011/4992324 011/4992398 AVVISO ESPLORATIVO

SETTORE AMMINISTRAZIONE E RISORSE UMANE Responsabile Unico del Procedimento: dott. Daniele Carletti 011/4992324 011/4992398 AVVISO ESPLORATIVO SETTORE AMMINISTRAZIONE E RISORSE UMANE Responsabile Unico del Procedimento: dott. Daniele Carletti 011/4992324 011/4992398 Prot. n. (in originale) Venaria Reale, 29.06.2015 AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE

Dettagli

Comune di Passignano sul Trasimeno (Provincia di Perugia)

Comune di Passignano sul Trasimeno (Provincia di Perugia) BANDO DI GARA PER APPALTO INTEGRATO DI AMPLIAMENTO CIMITERO DEL CAPOLUOGO CUP I83F10000030004 - CIG 0593163596 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto:

Dettagli

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres.

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. Regolamento per l acquisizione in economia di lavori e servizi attinenti

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 20 DEL 20 MAGGIO 2014

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 20 DEL 20 MAGGIO 2014 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA RAGUSA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 20 DEL 20 MAGGIO 2014 L anno 2014 il giorno 20 del mese di maggio, nella sede camerale, il dott. Roberto Rizzo,

Dettagli

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE Il Comune di Tarzo, in esecuzione della delibera consiliare n.10 del 18.4.2013,

Dettagli

Comune di Prata Sannita

Comune di Prata Sannita Pubblicato all albo Pretorio del comune di Prata Sannita dal 28 agosto 2008 al 9 settembre 2008 al n. 332 per n. giorni consecutivi. Prata Sannita,. Il Messo Comunale Comune di Prata Sannita Provincia

Dettagli

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari

COMUNE DI SARROCH. Provincia di Cagliari COMUNE DI SARROCH Provincia di Cagliari S E T T O R E S E R V I Z I S O C I A L I AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, FINALIZZATO ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN

Dettagli

C O M U N E D I V E C C H I A N O

C O M U N E D I V E C C H I A N O C O M U N E D I V E C C H I A N O Provincia di Pisa II Settore: Pianificazione, Sviluppo e Servizi sul Territorio U.O. Gare e Contratti BANDO DI GARA Procedura aperta di project financing per l affidamento

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE E GESTIONE DI UNA NUOVA CASA DI RIPOSO- RESIDENZA PROTETTA DA CONVENZIONARSI CON IL COMUNE DI CASTELFIDARDO ART. 1 - SOGGETTO

Dettagli

UFFICIO TECNICO COMUNALE AREA GESTIONE DEL TERRITORIO

UFFICIO TECNICO COMUNALE AREA GESTIONE DEL TERRITORIO COMUNE DI URGNANO Via Cesare Battisti n. 74-24059 - Provincia di Bergamo C.F. n. 80025650161 Partita Iva 00655260164 UFFICIO TECNICO COMUNALE AREA GESTIONE DEL TERRITORIO Responsabile del Servizio: Geom.

Dettagli

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino COPIA ALBO COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino Determinazione del Responsabile Servizio: TECNICO N. 30/8 del 16/04/2014 Responsabile del Servizio : Arch. CARRA Franco OGGETTO : SERVIZI CIMITERIALI

Dettagli

BANDO DI GARA Progetto ENTER

BANDO DI GARA Progetto ENTER Municipio Roma 6 U.O.S.E.C.S. BANDO DI GARA Progetto ENTER ALLEGATO A A. Premessa Il Municipio Roma 6 intende esperire una procedura aperta per affidare il progetto ENTER inserito nel Piano Regolatore

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 118 del 15.05.2012 Oggetto: Procedura di affidamento in concessione del programma finalizzato alla produzione di energia

Dettagli

COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO

COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO In esecuzione alla Determina del Dirigente del 4 Settore LL.PP. e Servizi Ufficio Tecnico - del Comune di Palazzolo Acreide n. 187 del

Dettagli

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo Nr. 66 Del 04/09/2009 Cod. Ente 10243 LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA PALESTRA DELLA SCUOLA ELEMENTARE. APPROVAZIONE IN LINEA TECNICA DEL PROGETTO DEFINITIVO.

Dettagli

COMUNE DI MISTERBIANCO PROVINCIA DI CATANIA 8 Settore Funzionale - Tel. 095/7556111 Fax 095/7556221

COMUNE DI MISTERBIANCO PROVINCIA DI CATANIA 8 Settore Funzionale - Tel. 095/7556111 Fax 095/7556221 COMUNE DI MISTERBIANCO PROVINCIA DI CATANIA 8 Settore Funzionale - Tel. 095/7556111 Fax 095/7556221 BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO per l affidamento in concessione, mediante finanza di progetto, della

Dettagli

C O M U N E D I SINNAI

C O M U N E D I SINNAI C O M U N E D I SINNAI PROVINCIA DI CAGLIARI AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE ALLA PROCEDURA INFORMALE AI SENSI DELL ART. 30 DEL CODICE DEI

Dettagli

COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra

COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra COPIA COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 49 del 21/07/2015 OGGETTO: BANDO GAL MISURA 322 SVILUPPO E RINNOVAZIONE DEI VILLAGGI AZIONE 1 INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE

Dettagli