Catàrsi. NEWS dal Davide&Golia di Malo MARZO 2015 N. 03/15

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Catàrsi. NEWS dal Davide&Golia di Malo MARZO 2015 N. 03/15"

Transcript

1 NEWS dal Davide&Golia di Malo Catàrsi Salute mentale auto-mutuo aiuto famiglie comunità testimonianze cultura creatività MARZO 2015 N. 03/15 Storie di resilienza le nostre! Cari amici, nel mese di febbraio abbiamo partecipato a due eventi pubblici: giovedì 26 a palazzo Trissino a Vicenza al Convegno del progetto europeo Grundtvig Thanks: azioni positive per la cittadinanza attiva, di cui il Centro Gaja era l ente ospitante; dal 27 febbraio al primo marzo al VI Forum Internazionale di biodanza clinica e sociale che si è svolto a Creazzo. In entrambe queste occasioni abbiamo portato delle nostre testimonianze, in particolare valorizzando il tema della cittadinanza attiva e della resilienza. La preparazione di questi momenti ci ha permesso di mettere in luce degli elementi positivi dei nostri percorsi e di conoscere e approfondire proprio il significato della resilienza. Mi sembra importante condividere alcuni pensieri su questo concetto, così ampio e importante nell esistenza umana. La resilienza può essere definita come la capacità di un individuo di generare fattori biologici, psicologici e sociali che gli permettano di resistere, adattarsi e rafforzarsi, a fronte di una situazione di rischio, generando un risultato individuale, sociale e morale (Colchado, 2011), ovvero la possibilità di affrontare situazioni difficili uscendone accresciuti e trasformando queste esperienze in qualcosa di significativo. La resilienza ha a che fare, in parte, con alcune caratteristiche individuali (ad esempio, l ottimismo, l autostima e la creatività), ma da cosa derivano queste caratteristiche? Ebbene, il fattore più importante per alimentare queste componenti sono le relazioni affettive e di supporto, che offrono l esperienza di essere amati ed apprezzati per quello che si è, la consapevolezza di avere qualcuno su cui contare ed il confronto con altre storie e punti di vista. Credo che sia importante per o- gnuno di noi, e soprattutto per chi sta affrontando dei periodi critici, pensarsi nei termini di un viaggio in cui non si è soli, in cui si può chiedere aiuto e dal quale si può arrivare ad uno stato di maggiore benessere. Le testimonianze che abbiamo raccolto (che presenteremo qui a puntate) sono delle bellissime evidenze di questo processo, che la condivisione può facilitare e moltiplicare. Buon mese a tutti, Claudia NEWS E AVVISI Parcheggi in via Muzzana: Invitiamo i nostri soci e visitatori ad utilizzare gli appositi parcheggi posti oltre la chiesetta di S. Francesco (cioè non quelli davanti alla sede, a meno che non sia strettamente necessario) e comunque a non parcheggiare al di fuori degli spazi previsti per non creare disagio ai residenti e non incorrere in sanzioni. GRAZIE! Dal mese di gennaio il gruppo di biodanza si svolge presso la nostra sede di Via Muzzana, sempre il mercoledì dalle alle In questo orario la sede resta aperta solo per chi partecipa al gruppo di biodanza. È iniziata la rassegna cinematografica primaverile del Cinema Aurora di Malo. Per usufruire delle tessere cineforum del Davide&Golia, prenotare in sede durante la settimana precedente alla proiezione (Vedi programma in ultima pagina). Nel mese di marzo ricomincerà anche l attività di cura dell orto del Davide&Golia. Tutte le persone interessate segnalino la propria disponibilità a Claudia Informiamo tutti i nostri soci, familiari, simpatizzanti che la festa di inaugurazione ufficiale della nuova sede del Davide&Golia si svolgerà venerdì 17 aprile nel pomeriggio. Passate parola! Davide & Golia è una rete diocesana di Auto-Mutuo Aiuto per la salute mentale (Vicenza-Malo-Brenta) La nostra sede di Malo è in Via Muzzana 20, presso Casa San Francesco. Per un primo incontro di conoscenza è necessario prendere appuntamento telefonicamente al o mandare un a

2 MARZO 2015 N. 03/15 Storie di resilienza DIARIO DI BORDO Esperienze e testimonianze del nostro gruppo Testimonianza presentata da Floriana al VI Forum Internazionale di Biodanza clinica e sociale In due anni ne sono cambiate di cose. Soffro di depressione dall età di anni circa e ho dovuto confrontarmi con una malattia dal peso enorme. Mi sono sempre detta Io voglio vivere e voglio capire come affrontare questo malessere. Sono un tipo tenace e ho sempre lottato con i denti per affermarmi, però l ostacolo più grande è stato fin dall inizio il capire che nel mio nucleo famigliare la mia malattia era considerata un ostacolo. In famiglia sentivo che Floriana esisteva quando era serena, sorridente, attiva, lavoratrice, loquace. Ho sempre in mente quei momenti di malessere che mi toglievano le forze e l energia e quei momenti in cui con gli occhi cercavo qualcuno che incrociasse il mio sguardo e non lo trovavo. Tutti erano intenti a fare. Io esistevo solo se ero attiva e loquace, altrimenti non esistevo. Ho quindi costruito una personalità che potesse adattarsi a quell ambiente, cioè quando io ero allegra, attiva ed energica potevo essere. Quando mi sentivo a terra, con il bisogno di confrontarmi e guardare qualcuno negli occhi questo non c era, o meglio era una Floriana che dovevo tenere da parte. Questo divario è cresciuto negli anni ed ha influito anche nella mia vita lavorativa, anche perché io essendo INFERMIERA avevo il compito di curare e non di CURARMI. Inoltre, lo STIGMA mi rendeva più difficile questo compito, in quanto se volevo curarmi nella mia struttura lo stigma influiva molto in questo. Nella nuova famiglia che avevo creato mi vedevo in due ruoli: la mamma, la moglie, la casalinga lavoratrice. Nei momenti di malessere mi rinchiudevo in camera e non volevo che nessuno mi vedesse così, mi vergognavo tantissimo, mi venivano mille complessi di colpa, e questo rafforzava sempre di più l idea di tenere segregata la seconda parte di me. Cioè, c era sempre una Floriana che esisteva e una Floriana che non doveva esistere. Capisco adesso che questo non mi faceva sentire completa ed integra. Quando due anni fa sono approdata al Davide e Golia, mi sono trovata a confrontarmi con la mia parte nascosta e ho scoperto che non era poi così male, anzi, che potevo accettarla senza vergognarmi. Attraverso la biodanza ho scoperto un cammino di guarigione molto importante. Per me è stato un colpo di fulmine. Ci trovavamo in gruppo a condividere le nostre gioie e i nostri dolori, sempre in una atmosfera molto creativa e con la biodanza che ogni volta Giovanna ci proponeva andavamo a lavorare su questo vissuto trasformandolo. Mi ricordo più di una volta che andavo la con l umore nero e la biodanza lo trasformava in umore a colori. Mentre prima ci mettevo giorni prima di trasformarlo. Da lì ho cominciato a capire che non c era più il concetto di INGUARIBILITA, ma io potevo guarire e sempre di più in me si rafforzava questa idea. Oggi posso dire che mi sento una Floriana più completa ed integra, che si vuole più bene. Mi sento una Floriana a tutto tondo, e sia in famiglia che in altri ambienti mi sento orgogliosa di far parte del Davide e Golia. Floriana Un grande grazie a Floriana per aver voluto condividere la sua esperienza e a tutto il gruppo per il contributo vivo e reciproco che apporta ai percorsi di ognuno. Nei prossimi numeri pubblicheremo altre testimonianze elaborate sul tema della resilienza. 2

3 MARZO 2015 N. 03/15 DIARIO DI BORDO Una pagina di diario Il giorno di Santo Stefano sono andato a Fara al maneggio con mio fratello Marco. Ho chiesto a Gigi se aveva un cavallo basso, Gigi me lo ha fatto vedere e io poi l ho spazzolato. Poi sono salito e ho fatto due giri nel campo, ne avrei fatti ancora ma era già troppo tardi. A mezzogiorno siamo arrivati a casa a mangiare in fretta perché dovevano arrivare Gastone e Gilberto per andare a pescare. Sabato a mezzogiorno ha incominciato a nevicare ed in poco tempo era già tutto bianco per terra. Il giorno di Natale non è andata bene, ho fatto stare male i miei fratelli e la mia famiglia. Vorrei essere un ragazzo come gli altri. La solitudine è brutta, non ho amicizie con nessuno, mi sto chiudendo come un riccio. Quando vedo tanta gente mi pare di soffocare, specialmente negli ambienti chiusi. Quando invece sto all aperto (per esempio quando vado a vedere i carri mascherati), sto bene. Vittorio Visita al Museo Ernest Hemingway della Grande Guerra Alla riunione generale un po di tempo fa avevo proposto di andare a visitare presso la Villa Ca Erizzo di Bassano la mostra sul grande scrittore Ernest Hemingway. Una persona molto estroversa, che nella sua vita ha avuto quattro mogli. Però, quando era in guerra, pur essendo ferito ha aiutato un altro commilitone che era stato a sua volta ferito. Era una persona a cui piaceva bere tanto e andare a caccia, anche in Africa. La cosa più bella che c era in questa villa erano i filmati dell epoca che si potevano vedere alla televisione. Lo abbiamo anche conosciuto di persona, gli abbiamo stretto la mano e bevuto assieme una tagliatella *! C erano Gianni DF e Luigina, Carmelina, Dario, Alessandro, Giuliana, Giovanni e Daniela, ed io. Per tutti è stata una bellissima gita istruttiva. Silvano *Questa aggiunta è di Gianni DF, che ha fatto amicizia con la riproduzione a grandezza originale di Ernest. Il perdono apre il cuore (Dal libro: Cosa fa volare i palloncini? di Emiliana Marcolongo) Perdonare è una delle cose più difficili da fare e non sempre sappiamo come farlo. Perdonare non è solo dimenticare, è condonare, ripartire da zero. Nella mente di ognuno di noi passa un pensiero che dice all incirca così: Ma lei non sa cosa hanno fatto a me, è imperdonabile : però essere incapaci di perdonare è una cosa terribile da fare a noi stessi. L amarezza è un cucchiaio di veleno che dobbiamo inghiottire ogni giorno. Si accumula e ci fa del male. Tutti noi abbiamo bisogno di fare esercizio sul perdono. Chiunque abbia difficoltà ad amare se stesso, ha dei problemi in questo campo. Il perdono apre il cuore all amore per se stessi. Molti di noi covano dei risentimenti per moltissimi anni. Tuttavia agendo così ci rinchiudiamo in una prigione di risentimento e di superiorità. Possiamo anche avere ragione ma non riusciamo mai a essere felici. È impossibile essere sani e liberi se continuiamo a sentirci legati al passato. Quando l evento si è chiuso è finita anche se gli altri non si sono comportati bene con noi. A volte ci sembra che perdonare equivalga a dire quello che ci hanno fatto andava bene, ma i pensieri sono solo pensieri e possono essere modificati. Prova a dire alle persone Se fai così mi fai del male piuttosto che serbare rancore e coltivare la vendetta. Una delle più grandi lezioni che dobbiamo imparare è che tutti gli individui fanno del loro meglio nel momento in cui agiscono, perché quelle sono le nozioni, la consapevolezza e la comprensione che hanno in quel momento. Con questo non si vogliono giustificare certi comportamenti ma per poter crescere dobbiamo renderci conto delle sofferenze altrui. Se l evento è chiuso lasciate perdere e permettetevi di essere liberi, se invece l evento non è ancora chiuso chiedetevi Perché resto ancora in questa situazione? ; Perché ho una considerazione così bassa di me stessa che continuo a sopportare tutto ciò? Non sprecate tempo cercando di pareggiare i conti: non serve. Dimenticare il passato e lavorare sull amore per noi stessi ci permette di avere un futuro splendido. Cari amici, cosa pensate di questo testo? Condividete questa visione del perdono? L avete sperimentata? 3

4 MARZO /15 ESPERIMENTI DI SCRITTURA CREATIVA Pensieri ispirati dalla poesia di Jacques Brel Che restano nel porto per paura Che le correnti le trascinino via con troppa violenza. che arrugginiscono in porto Per non aver mai rischiato una vela fuori. che si dimenticano di partire Hanno paura del mare a furia di invecchiare E le onde non le hanno mai portate altrove, il loro viaggio è finito ancora prima di iniziare. talmente incatenate Che hanno disimparato come liberarsi. che restano ad ondeggiare Per essere veramente sicure di non capovolgersi. che vanno in gruppo Ad affrontare il vento forte al di là della paura. che si graffiano un po Sulle rotte dell oceano ove le porta il loro gioco. Che non hanno mai smesso di uscire una volta ancora, ogni giorno della loro vita e che non hanno paura a volte di lanciarsi fianco a fianco in avanti a rischio di affondare. che tornano in porto lacerate dappertutto, ma più coraggiose e più forti. straboccanti di sole Perché hanno condiviso anni meravigliosi. Che tornano sempre quando hanno navigato. Fino al loro ultimo giorno, e sono pronte a spiegare le loro ali di giganti perché hanno un cuore a misura di oceano. Jacques Brel Questa poesia mi fa riflettere sulla vita in generale. Vari atteggiamenti di noi esseri umani. Per esempio io in particolare non sono stata arenata in porto come la barca. Ho cercato nella vita di darmi da fare realizzandomi nel lavoro, però non staccandomi dalla famiglia, che per me è stato ed è le mie radici. Per esempio non ho costruito una vita a due con la consueta famiglia. Forse perché non ho conosciuto un compagno per me ideale. Però non mi sento sminuita per questo. Ho affrontato la vita con coraggio e continuo a farlo volentieri. Mi sento realizzata per quel che ho fatto e dato ai miei famigliari e continuo a farlo volendo bene al mio prossimo. Non mi arrendo neanche alla solitudine perché sono un ottimista. Luisa che tornano sempre quando hanno navigato. Fino al loro ultimo giorno, e sono pronte a spiegare le loro ali di giganti perché hanno un cuore a misura di oceano. Penso ai miei genitori, che si sono sempre messi in prima linea per aiutare noi figli e nipoti. Mi hanno dato un grande esempio, che cerco di imitare con i miei figli. che tornano in porto lacerate dappertutto, ma più coraggiose e più forti. Rifletto sulla mia vita trascorsa, perché la mia sofferenza mi ha resa più forte nell affrontare le avversità della vita. In questa poesia c è il racconto della vita di tutti noi, dove le avversità e le paure della vita possono renderci più forti o più deboli in certi momenti, come barche in mezzo all oceano. Emanuela Il mio carattere era come quello delle barche che restavano al porto per paura. Poi piano piano hanno cominciato ad ondeggiare, trovando nel tempo sicurezza. Ho capito che unendomi al gruppo ho acquistato tanta sicurezza e coraggio. La mia vita ha ricevuto tanta luce e sole perché sto vivendo momenti meravigliosi insieme a voi. Mina persone che hanno arrancato per arrivare alla vetta, per ammirare ed emozionarsi per la strada percorsa. E sono pronte a donare perché hanno un cuore a misura di oceano. Regina 4

5 MARZO /15 SPAZIO LIBERO Terre promesse Risposte all articolo di Elia apparso nel numero precedente. La mia terra promessa sarà forse nella mia prossima vita, almeno spero, se no devo dire che sono sfigata forte. Non so se pensare di nascere sotto una stella lucente, diventare una donna calma e riuscire a mandare a quel paese tutti, ma nello stesso tempo amarli e sapere il momento per essere vicino a loro quando stanno male, perché non sempre ti fa piacere nel dolore avere qualcuno vicino. Basta con la tristezza, la mia terra promessa è un pontile, sul quale sono seduta a guardare il sole che sorge dal mare. È essere chiamata dalle mie amiche perché la colazione è pronta. E poi il lavoro, la serata ha vari sbocchi, un cinema, un teatro, un libro letto sulla veranda, e poi alla faccia di Claudia (è invitata) un happy hour. Questo è il mio sogno di terra promessa, una vera utopia. Anonima Caro Elia, ti do la mia risposta in poche righe. Il mio cammino verso la terra promessa l ho cominciato all asilo. La mamma andava a lavorare in filanda e così io entravo al asilo tra i primi: e lì mi aspettava tutte le mattine un secchio di patate da sbucciare, in compenso avevo una patata intera nella minestra. Chiamiamolo pranzo era solo una ciotola di minestrone. Dopo sbrigavo le tavole, poi pulivo il pavimento con la segatura, che se la bagnavi troppo faticavi da morire, poi asciugavo le ciotole lavate, non ricordo se giocavo e a cosa giocavo. Passo avanti, non racconto delle elementare, meglio di no (anche lì belle avventure). Dopo la quinta a Marano mi aspettava una scuola serale per poter entrare a lavorare al lanificio Rossi. Ci andai, credo che arrivassi a casa verso le dieci di sera. Il bello di tutto questo è che dovevo passare davanti al cimitero all andata e al ritorno. Non so se sai che una volta col buio i morti uscivano dal cimitero : la paura era grande e quando arrivavo al cimitero correvo meglio volavo però non ho mai visto nessuno. Parliamo del freddo, non c erano i cappotti di adesso, ghiacciate ogni sera, che poi la scuola non mi è servita perché ho fatto tutt altro lavoro (però si doveva sempre osare). Sono andata ad imparare a fare la parrucchiera allora non c erano scuole e a 17 anni mi sono fatta un negozio tutto mio. Questo è stato l inizio della mia terra promessa. Credo che la terra promessa bisogna conquistarsela e godere anche nelle fatiche. Ciao Elia, Regina Caro Elia, anch io vorrei rispondere alla tua richiesta di pensieri del Catarsi di febbraio. Intanto complimenti alla tua esplosione di idee, alla tua giovanile presunzione di dare delle risposte ai tanti quesiti. Ti invidio la capacità di esprimere così semplicemente le domande e i sogni. Ma più di tutto mi ha travolto e incantato la tua galassia di bambini che ridono. Mai espressione mi è piaciuta così tanto come immagine della felicità. Sarà che anch io ho due figlie giovani, sempre alla curiosa ricerca del senso delle cose. Sarà che una delle due adesso vive dall altra parte del mondo e tante domande se le sta facendo pure lei. Sarà che sono anch io in un momento di transizione e non mi accontento di risposte facili... Detto questo ti do la mia personale visione della terra promessa: QUI e ORA, imparare ad amarmi di più, non voltarmi indietro se non per lo stretto necessario per darmi lo slancio per guardare avanti e poi: i bulbi del mio giardino, che come ogni anno non mi hanno deluso e hanno già bucato con la forza della vita la loro terra promessa. Grazie Elia per la provocazione, Claudia M. 5

6 PROGRAMMA di MARZO DOMENICA 01/03: Il gruppo di biodanza partecipa al Forum Internazionale di Biodanza Clinica e Sociale a Creazzo (VI). Per gli altri, il ritrovo è alle in sede per alcuni lavoretti di sistemazione e merenda insieme. LUNEDì 02/03: Alle Cineforum al Cinema Aurora con il film Gemma Bovery MARTEDì 03/03: Sede aperta dalle alle Alle laboratorio creativo a partire dai vasetti di terracotta con la nostra amica Gaetana. MERCOLEDì 04/03: Alle 11 ritrovo gruppo cucina. Alle 13 pranzo (prenotazione obbligatoria). Dalle 15 alle 16 Gruppo Parola (iscrizione obbligatoria). Alle gruppo di Biodanza sempre presso la sede di via Muzzana. GIOVEDì 05/03: Sede aperta dalle alle Dalle laboratorio di arte, disegno, pittura. DOMENICA 08/03: Ritrovo alle 8.30 in sede per la Marcia delle Primule (Magré). Alle ritrovo per mangiare una pizza in sede e festeggiare insieme la Festa della Donna (sono invitati anche gli uomini!) LUNEDì 09/03: Alle Cineforum al Cinema Aurora con il film La teoria del tutto MARTEDì 10/03: Sede aperta dalle alle Alle Gruppo Lettura. MERCOLEDì 11/03: Alle 11 ritrovo gruppo cucina. Alle 13 pranzo (prenotazione obbligatoria). Dalle 15 alle 16 Gruppo Parola (iscrizione obbligatoria). Alle gruppo di Biodanza sempre presso la sede di via Muzzana. GIOVEDì 12/03: Sede aperta dalle alle Dalle laboratorio di arte, disegno, pittura. DOMENICA 15/03: Ritrovo alle in sede e pomeriggio a Sarcedo per il Filò Dialettale organizzato dal gruppo Ti regalo una rosa LUNEDì 16/03: Alle Cineforum al Cinema Aurora con il film Birdman MARTEDì 17/03: Sede aperta dalle alle Alle laboratorio di scrittura creativa. MERCOLEDì 18/03: Compleanno di Nadia. Alle 11 ritrovo gruppo cucina. Alle 13 pranzo (prenotazione obbligatoria). Dalle 15 alle 16 Gruppo Parola (iscrizione obbligatoria). Alle gruppo di Biodanza sempre presso la sede di via Muzzana. GIOVEDì 19/03: Sede aperta dalle alle Dalle laboratorio di arte, disegno, pittura. DOMENICA 22/02: Inaugurazione della nuova stagione di lavoro all Orto del Davide&Golia. Prepariamo la terra per la semina e a seguire merenda in sede. LUNEDì 23/03: Alle Cineforum al Cinema Aurora con il film Il sale della terra MARTEDì 24/03: Compleanno di Francesco M. Sede aperta dalle alle Alle riunione generale alla quale sono invitati tutti i soci e familiari. MERCOLEDì 25/03: Alle 11 ritrovo gruppo cucina. Alle 13 pranzo (prenotazione obbligatoria). Dalle 15 alle 16 Gruppo Parola (iscrizione obbligatoria). Alle gruppo di Biodanza sempre presso la sede di via Muzzana. GIOVEDì 26/03: Sede aperta dalle alle Dalle laboratorio di arte, disegno, pittura. SABATO 28/03: Compleanno di Daniela, Andrea e Maria Teresa L. DOMENICA 29/03: Da definire LUNEDì 30/03: Alle Cineforum al Cinema Aurora con il film Storie pazzesche MARTEDì 31/03: Compleanno di Adele. Sede aperta dalle alle Alle lezione di erboristeria a cura delle nostre esperte. ATTENZIONE: Il programma potrebbe subire variazioni. Per questioni organizzative si raccomanda di chiedere sempre conferma e di dare la propria adesione in sede per partecipare alle varie attività. GRAZIE! Gruppo di Auto-Mutuo Aiuto per la salute mentale Davide&Golia di Malo Associazione Diakonia Onlus Caritas Diocesana Vicentina Via Muzzana, Malo P r o g e t t o r e a l i z z a t o i n c o l l a b o r a z i o n e c o n : Parrocchia di Malo, Comune di Malo, Azienda ULSS 4 Alto Vicentino 6

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA C A N I D A S S I S T E N Z A F I D E S LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA r Mirjam Spinnler e Bayou Caro Bayou, che cosa farei senza di te? Con te la mia vita è più semplice, allegra e colorata.

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Alunni:Mennella Angelica e Yan Xiujing classe 3 sez. A. A. Metodo per l intervista: video intervista con telecamera. video intervista con cellulare

Alunni:Mennella Angelica e Yan Xiujing classe 3 sez. A. A. Metodo per l intervista: video intervista con telecamera. video intervista con cellulare Alunni:Mennella Angelica e Yan Xiujing classe 3 sez. A A. Metodo per l intervista: video intervista con telecamera intervista con solo voce registrata video intervista con cellulare intervista con appunti

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA

Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA Tornare a «danzare la vita» dopo un intervento al seno Micaela Bianco I passaggi Coinvolgimento medici e fisioterapiste

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI Quarta Domenica di Avvento 20 dicembre 2015 Accensione della Candela della Corona dell

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

VENGO ANCH IO CONDIVIDERE LA MALATTIA E LE CURE CON I FIGLI. Dott.ssa Lucia Montesi Psicologa Psicoterapeuta U.O. Oncologia Area Vasta 3, Macerata

VENGO ANCH IO CONDIVIDERE LA MALATTIA E LE CURE CON I FIGLI. Dott.ssa Lucia Montesi Psicologa Psicoterapeuta U.O. Oncologia Area Vasta 3, Macerata VENGO ANCH IO CONDIVIDERE LA MALATTIA E LE CURE CON I FIGLI I BENEFICI DELLA COMUNICAZIONE IN FAMIGLIA Dott.ssa Lucia Montesi Psicologa Psicoterapeuta U.O. Oncologia Area Vasta 3, Macerata FORMATO FAMIGLIA

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO RENZO GASPARINI" NOVI DI MODENA

ISTITUTO COMPRENSIVO RENZO GASPARINI NOVI DI MODENA ISTITUTO COMPRENSIVO RENZO GASPARINI" NOVI DI MODENA E UNIONE DELLE TERRE D ARGINE I FATTORI DI PROTEZIONE SAPER VALORIZZARE E CREDERE NEI PROPRI FIGLI AUMENTARE LA FIDUCIA NEI FIGLI FAVORIRE LO DI RESILIENZA

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Un altra speranza Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Autobiografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Riccardo Dossena Tutti i diritti riservati Progetto scrivere di Riccardo Dossena. Con il mio

Dettagli

MA TU QUANTO SEI FAI?

MA TU QUANTO SEI FAI? MA TU QUANTO SEI FAI? 1. VALORIZZARE IL PASSATO PER UN FUTURO MIGLIORE a. Quante volte al mese vai a cercare notizie sulla storia del tuo paese/città nella biblioteca comunale? o 3 volte o 1 volta b. Ti

Dettagli

L albero di cachi padre e figli

L albero di cachi padre e figli L albero di cachi padre e figli 1 Da qualche parte a Nagasaki vi era un bell albero di cachi che faceva frutti buonissimi. Per quest albero il maggior piacere era vedere i bambini felici. Era il 9 agosto

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

Il mio ictus, confine di due vite: Come l ho sconfitto e trasformato da ictus a coccolone

Il mio ictus, confine di due vite: Come l ho sconfitto e trasformato da ictus a coccolone Il mio ictus, confine di due vite: Come l ho sconfitto e trasformato da ictus a coccolone Franco Groppali IL MIO ICTUS, CONFINE di due VITE: Come l ho sconfitto e trasformato da ictus a coccolone autobiografia

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore Io l ho risolta così dritte di conciliazione da genitore a genitore La fretta e l ansia già di prima mattina Il problema: essere di corsa, e in ritardo, già alle otto di mattina. Sveglia alle 7.30, mezz

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso.

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Anna Contardi Ass.Italiana Persone Down www.aipd.it Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Esperienze di educazione sessuale per adolescenti con disabilità intellettiva Premessa Esisteun diritto alla

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO

LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO SARAH (UK) Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

Leggere, ascoltare, navigare

Leggere, ascoltare, navigare Leggere, ascoltare, navigare L AMORE CONTA di Maurizio Ermisino Fausto Podavini ha seguito per due anni una coppia: un marito malato di Alzheimer, una moglie che l ha seguito con devozione. È nato così

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

ENEA. www.inmigrazione.it. Esercizi. collana LINGUA ITALIANA L2

ENEA. www.inmigrazione.it. Esercizi. collana LINGUA ITALIANA L2 ENEA Esercizi www.inmigrazione.it collana LINGUA ITALIANA L2 Consigli per l uso: abbiamo affiancato questo allegato al PP La storia di Enea con il testo stampabile (aiuta molto farlo su fogli colorati)

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

- 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti Classi terze A e B Scuola Primaria Statale Teresio Olivelli - Sale di Gussago (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO DI GUSSAGO Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti A.S. 2013/2014 Ho sentito che il 20 novembre

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli