VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica"

Transcript

1 COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza COPIA N. DC / 113 / 2014 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica In data 22 Dicembre OGGETTO: ACQUISTO TERRENO IN COMUNE DI ARCUGNANO - FONTANELLE FIMON LOCALITA L anno 2014, il giorno 22 del mese di Dicembre alle ore 18:00, nella sala delle adunanze si è riunito il Consiglio Comunale così costituito: Sono presenti i signori: P/A alla discussione P/A alla votazione PELLIZZARI PAOLO P P BEDIN GINO EMILIO P P ZOLLA FLAVIA P P ZANOTTO MICHELE P P ZANELLA LOREDANA DANIELA P P RAPPO LISA P P CHIMENTO GIULIO P P RAPPO GIANLUCA P P TRENTIN ALICE P P GOZZI PAOLO P P MURARO VALENTINA A A STERCHELE GABRIELLA P P CAROLO PAOLA P P Assiste alla seduta il SEGRETARIO COMUNALE f.f. Sig. SARTORIO dr.ssa BRIGIDA la quale provvede alla redazione del presente verbale. Essendo legale il numero degli intervenuti, il Sig. Dott. Paolo Pellizzari, nella sua qualità di Sindaco assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell oggetto sopra indicato.

2 IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che l Amministrazione Comunale intende procedere all acquisto di un area sita ad Arcugnano in località Fontanelle, nella frazione di Fimon; CHE l acquisizione e volta ad ottenere la proprietà di un area per la realizzazione di una struttura sportiva che diventerà punto di riferimento per tutto il paese, oltre che area per la tradizionale sagra estiva; VISTA la perizia di stima redatta dal Geom. Vettore Valter in data 20/11/2014 prot. n ; DATO ATTO che la stessa stabilisce il valore finale di stima dell immobile in ,00 ( 17,00 al mq) e viene allegata come parte integrante e sostanziale al presente provvedimento; VISTO l art. 42 del decreto legislativo 267/2000 Testo unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali Attribuzioni dei Consigli ed in particolare il comma 2 lettera l) che recita testualmente: l) acquisti e alienazioni immobiliari, relative permute, appalti e concessioni che non siano previsti espressamente in atti fondamentali del consiglio o che non ne costituiscano mera esecuzione e che, comunque, non rientrino nella ordinaria amministrazione di funzioni e servizi di competenza della Giunta, del segretario o di altri funzionari; DATO ATTO che l acquisto dell immobile sarà finanziata con l assunzione di un mutuo con la Cassa DD.PP.; UDITO il dibattito intercorso, la cui registrazione è conservata presso l'ufficio Segreteria; Sindaco: Signori non so se debba essere presentato o se possiamo già darlo per letto perché mi pare che ne abbiamo già parlato abbastanza. Si tratta della delibera che da forma a quanto abbiamo detto, o a quanto abbiamo discusso fino adesso, ovvero all acquisto del terreno in località Fimon, un terreno di metri quadri per il valore di euro, come da perizia redatta dal geometra Walter Vettore, tecnico comunale e che servirà, avrà uno scopo polivalente per lo sport ed il tempo libero di tutto il Comune, comprendendo nel comune anche la frazione di Fimon. Chi ha intenzione di deliziarci, cioè di intervenire, ha ovviamente la facoltà. Cons. Gozzi: Solo una domanda: come vengono finanziati questi euro? Sindaco: Con un mutuo. Cons. Gozzi: Ma non si doveva vendere un lotto di terra per fare questa cosa qua? Sindaco: Certo solo che non c è sempre corrispondenza tra vendita e acquisto. Cons. Gozzi: Noi intanto ci facciamo un mutuo? Sindaco: Beh, se stiamo già pagando rate di lavori non fatti anni fa, penso che possiamo anche permetterci di comprare un pezzo di terreno. Cons. Gozzi: Eh certo con l 8% nostro di bilancio che vi abbiamo lasciato è sicuramente una cosa giusta. Io ritengo che quello che ha detto prima sia vergognoso, Sindaco, in merito al fatto che

3 c erano delle persone che avevano investito dei soldi per trarne una speculazione a Fimon. E invece chi è in difficoltà per la propria abitazione, per la propria famiglia, perché non ha i soldi per arrivare a fine mese e si vede negato un progetto di costruzione di case Ater a Fimon, sia veramente una cosa eccessiva anche per questo Consiglio Comunale. Per cui io veramente vorrei alzarmi e andare via ma voglio che rimanga nella storia che io voto contro a questo progetto perché è vergognoso la sua affermazione. La vostra sensibilità nei confronti del sociale, tanto sbandierata in campagna elettorale con la cooperativa, con gli anziani e adesso con gli anziani sportivi, eccetera, sono tutte balle nei confronti di quella che è la vostra vera volontà di andare a fare operazioni speculative immobiliari anche a danno della socialità. Per cui io vi invito a ritirare completamente questo ordine del giorno e di orientarvi verso altri orizzonti. Non volete farlo? La responsabilità è vostra, ve ne assumete la responsabilità politica sociale. Una ultima cosa: è tanto vergognoso che andiate a Fimon a chiedere quello che si vuole fare perché andare a Fimon e dire volete le case Ater? è come darsi una zappata sui piedi. Ovvio che voi cercate il consenso di Fimon, perché è normale. Però questo non dovete andarlo a chiedere a Fimon, andate a chiederlo a chi ha realmente bisogno delle case Ater. Terzo dire che le case Ater vengono messe alla Fontega, quando alla Fontega ci sono lottizzazioni vostre mai partite dopo dieci o quindici anni, è altrettanto una cosa che non sta né in cielo né in terra, perché significa che le case Ater non saranno mai realizzate nel comune di Arcugnano; che abbiamo un impianto di questo tipo che risale a trenta anni fa, quaranta anni fa e che non ha nessun tipo di aggiornamento. Allora si aggiorna l impianto sportivo ma non si aggiorna l impianto dell Ater. Da ultimo, la realizzazione delle case dell Ater veniva fatto con imprese locali, dava lavoro alle imprese locali che in questo momento era ossigeno puro per l attività. Oggi andare a realizzare zero sul lotto, quello che per noi era dell Ater e invece andare a realizzare un campo sportivo, tra l altro con non so quale perizia venga messa la serenità su questa pratica, secondo noi, comunque, è aberrante. Comunque, guardi, io vorrei veramente alzarmi e andare via ma vorrei veramente che rimanga nella storia che ho votato contro. Sindaco: Forse lei non si rende conto di quello che ha detto. Perché intanto noi non dobbiamo vergognarci di niente perché quello era una lottizzazione fatta a scopi residenziali privati e non era mai stato previsto che ci fosse un lotto per la residenza pubblica, primo. Secondo noi non l abbiamo fatta per la speculazione, questo lo ha detto lei. Io le persone a cui sto guardando e che cerco di rispettare sono le persone che hanno fatto il sacrificio di comprarsi quella terra e di costruirsi la casa in quel posto, a fianco, magari, ad un lotto che era comunale e che adesso, lei, voleva cambiare da residenziale a residenza pubblica. Cons. Gozzi: Perché? Ci sono cittadini di serie A e di serie B? Sindaco: Con tutte le conseguenze che ne competono. Per cui noi non seguiamo speculazioni, noi non facciamo lottizzazioni e non facciamo neanche lottizzazioni su terreni tipo quelli che avevate previsto voi a Sant Agostino. Perciò noi andiamo avanti per la nostra strada con la assoluta tranquillità che quello che avevamo previsto abbiamo realizzato, come previsione urbanistica. E noi non abbiamo assolutamente da vergognarci e non abbiamo nessuna intenzione di regalare la nostra terra a nessuno, tanto meno all Ater che ci sta tenendo sfitti degli appartamenti per non... come dire, se si vuole dare lettura a questo... Noi abbiamo degli appartamenti Ater sfitti, liberi, che non assegnano e dopo contemporaneamente vogliono... Mi scusi, ma tanto per capire, ma cos è questa cosa che l Ater avrebbe dato lavoro ad imprese locali? Perché l Ater mi pare che abbia l assoluta discrezione di darla ad imprese locali anziché ad un altra e non di fare gare di appalto come tutte le altre Amministrazioni pubbliche? No, no, evidentemente ci sono cose che io non riesco a capire perché io so soltanto che se devo realizzare un opera ho

4 l obbligo di legge di fare una gara, un appalto pubblico e nessuno mi dà la garanzia che quell appalto lo vinca Tony anziché Caio. A meno che non ci siano altri, più esperti di me, che sappiano con sicurezza dire che quell appalto va alla ditta A anziché alla ditta B. Ma queste sono cose che io non conosco, che io non ho mai praticato e che veramente mi sorprende che uno che ha fatto il Sindaco cinque anni possa affermarlo, pur nell impeto della retorica di una discussione come questa. Ma comunque, avanti tutta. Cons. Sterchele: Allora io entro nella prima parte, nella perizia di stima, entro in merito alla perizia di stima. Un dato che non è comunque un argomento (incomprensibile per intervento fuori microfono) leggo via via delle osservazioni che il nostro gruppo politico intende portare in questo Consiglio Comunale questa sera. Se il Consiglio Comunale ne prenderà atto, benissimo. Allora questa perizia... intanto perizia di stima che sembra essere più un giudizio di stima invece di una perizia sintetica o sommaria che, a nostro avviso presenta alcune lacune. La prima è che sarebbe stato opportuno che la perizia fosse stata affidata ad un tecnico esterno abilitato anziché ad un tecnico dell Amministrazione stessa. Secondo appunto: tale perizia dovrebbe essere asseverata in Tribunale essendo un atto della Amministrazione pubblica. Quanto ho io non mi fa dedurre questo. Trattandosi di perizia redatta secondo il criterio di comparazione, mancano nella stessa perizia i comparabili, che vuol dire, per chi come me non è tanto capace di comprendere, elenco di terreni compravenduti negli ultimi sei mesi con le stesse caratteristiche. Ce ne sono, Assessore Bedin, ce ne sono. Sì. Sì, ce ne sono a settembre. A settembre noi abbiamo un verbale di delibera di Giunta che parla di un terreno agricolo, 7,60 euro al metro quadro; perizia di stima terreno agricolo a Fimon, al metro quadro: euro, , 80 euro arrotondati a Nel merito del valore, trattandosi di un terreno non edificabile, e quindi agricolo, si dovrebbe valutarlo in base ai valori medi agricoli, VAM, pubblicati dalla regione Veneto. Non ho visto nulla di tutto questo. L Agenzia delle Entrate fa una comunicazione di questo tipo e dice, sempre per i valori agricoli medi: quando si tratta di un area non edificabile l indennità è determinata in base al criterio del valore agricolo, tenendo conto delle colture effettivamente praticate sul fondo e del valore dei manufatti edilizi legittimamente realizzati, senza valutare la possibile o l effettiva utilizzazione diversa da quella agricola. Se l area non è effettivamente coltivata, l indennità è commisurata al valore agricolo medio, corrispondente al tipo di coltura prevalente nella zona fondo del valore dei manufatti edilizi legittimamente realizzati. Allora, tutto ciò come gruppo politico ci dà non poche preoccupazioni. Questo da un punto di vista strettamente tecnico. Non riusciamo a comprendere come si sia arrivati, nell arco di tre mesi, in situazioni che mi sembrano sufficientemente analoghe, a dare due valori così diversi. Questo ci crea non poche perplessità e francamente non poche preoccupazioni. Accanto, poi, si aggiunge quella che è la parte strettamente politica, cioè che noi, tenendo conto, e questa è anche la dichiarazione di voto, tenendo conto dei bisogni delle singole frazioni, ma non avendo ravvisato, nemmeno nella precedente discussione in sede di bilancio di previsione, una spiegazione plausibile a sottolineare se i bisogni di Fimon fossero, nello specifico, diversi dalle altre frazioni, proprio perché si intende andare ad investire lì euro delle tasche dei cittadini di tutta Arcugnano. Però il nostro voto sarà contrario. In merito a quanto ho esplicitato prima e sarà nostro dovere comunque percorrere un certo tipo di strada. Questa sera in Consiglio Comunale abbiamo valutato insieme alcune cose e ora il gruppo politico si confronterà e deciderà su come proseguire. Grazie. Sindaco: Non so se ho avvertito qualche vibrazione di leggero avvertimento o di minaccia. Nel senso cosa vuole dire? Che proseguirete... allora forse non ho capito bene io. Cons. Sterchele: Forse sono riuscita anche questa volta, Sindaco, a non farmi capire. Sindaco: Infatti. Mi aiuti, mi aiuti.

5 Quale percorso? Lo ha lasciato lì per aria, seguiremo il percorso... Allora mi dica il percorso perché mi fa molto piacere. Cons. Sterchele: io le ho appena esplicitato dentro questa perizia quali sono i dubbi. Li condividiamo? Perché se li condividiamo dobbiamo fare anche delle scelte questa sera. Se non li condividiamo e sono dei dubbi che ho solo io che rappresento un gruppo politico, credo che lei mi possa permettere che sia anche mio diritto approfondire la cosa. Nessuna minaccia, Sindaco, io spero che rispetto a quanto io ho fatto emergere in merito ad alcune incongruenze che ravvisiamo noi dentro questa perizia, perché non è stata fatta da un tecnico esterno, perché non è stata asseverata in Tribunale, perché non ci sono i criteri di comparazione le sarei grato che lei mi rispondesse su questi tre punti. Sindaco: Ma molto volentieri. Intanto questa è un area... lei ha detto? Cons. Sterchele: Terreno agricolo. Sindaco: Ecco, non è terreno agricolo. Punto. Questo è un terreno. Questo è un terreno agricolo in zona F. Ha capito? In ogni caso, punto primo, questa è area F, area destinata ad attività sportive ed ad attività ricreative e quant altro. Per cui è un terreno agricolo classificato come area F, cioè a servizi, mi pare si dica così. Cons. Sterchele: può dirmi dove c è scritto terreno agricolo in area F? perché io non l ho letto. Può darsi che sia una mia mancanza. Sindaco: Siccome lei mi ha posto dei problemi e io le sto rispondendo, se lei va a guardare... tanto per capirci, perché lo mostro a tutti, questa planimetria allegata, con tanto di individuazione a bollini, se lei va a guardare, è area a destinazione sportiva ricreativa e quant altro nel nostro Piano Regolatore. Ma comunque per carità, può esserle sfuggito, ma non importa. Primo passaggio: perché nostro tecnico e non un tecnico esterno? Semplicemente per risparmiare. Qua continuiamo a dire che bisogna progettare all interno, bisogna valorizzare la professionalità interna però dopo, quando lo facciamo, bisognava andare.... No. Allora le cose... aspetti... aspetti... Se lei è così cortese, le questioni le ha poste e io cerco di risponderle. Perché tecnico interno e non esterno? Per risparmiare. Secondo: ha qualche motivo per non fidarsi o per eccepire sulla professionalità del geometra Vettore? Bene. Prendiamo atto tutti che la Consigliera Sterchele non ha alcun motivo per obiettare della professionalità del geometra Vettore. Terza cosa: io non entro e non sono mai entrato nella perizia fatta da un tecnico, che tra l altro è un tecnico comunale, per cui non è soggetto né a convenienze di terzi, per dare una certa valutazione ma è un dipendente pubblico per cui è nella migliore condizione per esprimere il proprio giudizio, perché tanto non lo manda via nessuno, giusto? Perché invece il tecnico privato può essere, per la parte opposta, sicuramente bravissimo, abilitato ma comunque può essere uno soggetto ancora di più a pressioni e dubbi. Per cui non c è la verità da una parte e il male dall altra. Cons. Sterchele: Il tecnico deve essere comunque abilitato nel nostro caso (incomprensibile per intervento fuori microfono). Sindaco: Ma certo che è abilitato e ne ha fatte... Ass. Bedin Gino: Scusi Consigliere, se lasci finire il Sindaco magari qualche risposta... Sindaco: Lascia che interrompa. Lascia che interrompa.

6 Non è stata asseverata? Non è stata asseverata. Questo è un passaggio che farò molto volentieri e se a me è stato detto che non era necessaria l asseverazione lo riporto a tutti i Consiglieri Comunali che non era necessaria l asseverazione. Però per tranquillità di tutti, per trasparenza, per serenità farò un passaggio per valutare se questa dovrà essere asseverata e se dovrà essere asseverata, la faremo asseverare. Tanto per capirci, asseverazione è una firma fatta in Tribunale. Non è che ci sia un Giudice che la guarda, la studia e dice Sì, questa è una... No, l asseverazione è una firma fatta in Tribunale, e questa è la solita mentalità che ti porta a dire: siccome c è una firma in più allora la perizia è valida. Mentre se non è asseverata guai! c è il peccato sullo sfondo. Terza cosa: scusi, Consigliera, lei era presente quando è stato valutato un terreno a Pianezze, 22 euro a metro quadro? Quello sì terreno agricolo, erba? Dove era lei? Ha fatto eccezione? Ha chiesto spiegazioni? Si è stracciata le vesti? 22 euro a Pianezze. Una pendola di terreno. Io non sto parlando di comparazione. Comunque da 22 a 17.5 c è una bella differenza. Mi scusi, no, adesso, no, mi scusi... Lei ha parlato, adesso parlo io. Io sto parlando da un punto di vista tecnico. Sulla perizia del tecnico non entro perché quello è il suo lavoro e non ho assolutamente nessuna intenzione di andare a dire al tecnico se è tanto o se è poco. Lui ha la sua responsabilità e come tale porta all individuazione di un valore. Secondo io sollevo il problema politico, qua, non sto sollevando il problema della perizia. Dove era lei quando si pagava 22 euro a metro quadro un terreno a pendola a Pianezze? Dove era che avete votato anche a favore? Ha capito? E adesso venite a farmi questioni sui 17 euro e mezzo a Fimon? Che è già area sportiva con tanto di spogliatoi? Mesi come sono messi ma con tanto di strutture e di dotazione? Ma dove siamo? Di cosa stiamo parlando? Dell asseverazione e della firma che manca perché se non c è l asseverazione che cosa succede? Si invalida la perizia? La perizia ha minor valore? Se ci sarà bisogno anche di questa firma la faremo. Perché se c è una firma davanti al Tribunale è garantita, se viene portata il Consiglio Comunale senza firma e timbro del Tribunale non lo è? Ma di cosa stiamo parlando? Ma di cosa stiamo parlando? A me è stato detto che non serve. Farò un ulteriore verifica per tranquillità di tutti. Farò una ulteriore verifica per la tranquillità di tutti. Certo che restano. E se lei ha qualche cosa da dire lo dica. Lo dica. Perché dire le cose e farle intuire e non dirle... Bisogna prendersi la responsabilità delle proprie azioni e delle proprie dichiarazioni. Lei pensa che perché non è stata asseverata la perizia sia falsa? Cons. Sterchele: No. Sindaco: E allora quale è il problema? E allora quale è il problema? È un problema formale o un problema sostanziale? È un problema che manca una firma? O è un problema che il valore periziato non è un valore corrispondente al bene? Questo è il discorso politico che dobbiamo affrontare qua. Non il discorso manca la firma. Ma comunque per sua tranquillità e per tranquillità di tutti i Consiglieri sappiate che una ulteriore verifica la farò molto volentieri. Okay? ACQUISITI i pareri favorevoli di cui all art. 49 del decreto legislativo 267/2000 Testo unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali ; Con voti favorevoli n. 9, contrari n. 3 (Gozzi, Sterchele, Carolo) espressi per alzata di mano: DELIBERA 1. di procedere all acquisizione dai Signori Casarotto Zeffirino e Casarotto Giulio di un appezzamento di terreno agricolo in località Fontanelle nella frazione di Fimon catastalmente individuato come segue:

7 Comune di Arcugnano Catasto terreni Foglio 17 mappale 141 mappale 142 per un totale di mq di dare atto che il valore dell immobile è stato stimato in ,00 come da perizia redatta dal geom. Vettore Valter, tecnico Comunale in data 20/11/2014 prot. sub n , allegata in copia a questo atto quale parte integrante e sostanziale. 3. di dare atto che l acquisto dell immobile sarà finanziato con assunzione mutuo con la Cassa DD.PP., anche eventualmente mediante diverso utilizzo di somme non ancora erogate; 4. Di dare atto che il contratto sarà stipulato in forma pubblica amministrativa. 5. di esonerare il Conservatore da ogni responsabilità in ordine al presente provvedimento, rinunciando all ipoteca legale. Si dichiara la presente deliberazione, con separata e seguente votazione: favorevoli n. 9, contrari n. 3 (Gozzi, Sterchele, Carolo) espressi per alzata di mano, immediatamente eseguibile ai sensi dell art comma del D.lgs.vo n. 267/2000. La registrazione integrale del dibattito su questa deliberazione è conservata presso l'ufficio Segreteria.

8 PARERI AI SENSI DELL ART. 49 DEL D.LGS. 267/2000 Per quanto concerne la regolarità tecnica esprime parere FAVOREVOLE Addì, Per quanto concerne la regolarità contabile esprime parere FAVOREVOLE Nel rispetto comunque di quanto previsto dall art. 12, comma 1-ter del D.L. 6 luglio 2011, n. 98 convertito dalla legge , n Addì, Letto, approvato e sottoscritto: COPIA IL RESPONSABILE F.to Sartorio dott.ssa Brigida IL RESPONSABILE F.to Pinaffo Massimo IL SINDACO f.to Dott. PAOLO PELLIZZARI IL SEGRETARIO COMUNALE f.f. f.to dott. BRIGIDA SARTORIO PUBBLICAZIONE Il sottoscritto Responsabile del Servizio delle pubblicazioni aventi effetto di pubblicità legale, visti gli atti d ufficio, ATTESTA che la presente deliberazione è stata pubblicata, in data odierna, al n. per rimanervi per 15 giorni consecutivi nel sito web istituzionale di questo Comune accessibile al pubblico (art. 32, comma 1, della legge , n. 69). Dalla residenza municipale, lì IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO f.to Dott.ssa Brigida Sartorio Copia conforme all originale, in carta libera per uso amministrativo. Dalla residenza municipale, lì IL FUNZIONARIO ADDETTO Katia Braggion Il sottoscritto Responsabile del Servizio, visti gli atti d ufficio, ATTESTA che la presente deliberazione è stata pubblicata nel sito web istituzionale di questo Comune per quindici giorni consecutivi dal al ed è divenuta esecutiva oggi, decorsi 10 giorni dall ultimo di pubblicazione (art. 134, c. 3 del T.U. n. 267/2000). Dalla residenza municipale, lì IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO f.to Dott.ssa Brigida Sartorio

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 118 / 2015 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 2 Luglio - 2015 OGGETTO: CONTRATTO DI COMODATO D USO GRATUITO CON LA SOCIETA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza COPIA N. DG / 294 / 2014 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 4 Dicembre - 2014 OGGETTO: ADDIZIONALE COMUNALE ALL IRPEF-DETERMINAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 94 / 2015 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 28 Maggio - 2015 OGGETTO: COMPLETAMENTO IMPIANTI SPORTIVI STEFANO DAL LAGO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza COPIA N. DC / 4 / 2015 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica In data 23 Aprile -

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 162 / 2014 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 5 Giugno - 2014 OGGETTO: SOCIALE: APPROVAZIONE CONVENZIONE CAAF ACLI PER LA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza COPIA N. DC / 15 / 2014 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica In data 27 Febbraio

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza COPIA N. DC / 6 / 2013 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica In data 10-Gennaio-2013

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza COPIA N. DC / 78 / 2014 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica In data 29 Settembre

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 2 / 2012 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 11 Gennaio - 2012 OGGETTO: ACQUISTO ARREDI PER ASILO NIDO INTEGRATO DI TORRI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza COPIA N. DC / 34 / 2015 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica In data 28 Luglio -

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 130 / 2013 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 14 Giugno - 2013 OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE PUBBLICITA E SERVIZIO PUBBLICHE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 27 / 2014 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 19 Febbraio - 2014 OGGETTO: APPROVAZIONE PROVVEDIMENTO DI SOMMA URGENZA (ARTT.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 87 / 2012 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 18 Aprile - 2012 OGGETTO: APPROVAZIONE CONTENUTI ATTO D OBBLIGO CESSIONE AREE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 321 / 2011 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 21 Dicembre - 2011 OGGETTO: IMPEGNI CONTABILI RELATIVI A SPESE IN CONTO CAPITALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 325 / 2011 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 30 Dicembre - 2011 OGGETTO: AFFIDAMENTO INCARICO PROFESSIONALE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

COMUNE DI SAN PIETRO A MAIDA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI SAN PIETRO A MAIDA (Provincia di Catanzaro) (Provincia di Catanzaro) Delibera n 14 Del 11.05.2010 Deliberazione Originale del Consiglio Comunale Adunanza ordinaria di prima convocazione - Seduta pubblica - OGGETTO: REGOLAMENTO COMUNALE PER LE ALIENAZIONI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza COPIA N. DC / 27 / 2013 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione seduta pubblica In data 5-Agosto-2013

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N DG / 306 / 2010 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 29-Dicembre-2010 OGGETTO: IMPEGNI CONTABILI RELATIVI A SPESE IN CONTO CAPITALE

Dettagli

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE.

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE. Comune di Rometta Provincia di Messina DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N.37 del 15/11/2010 OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONGLIO COMUNALE DELIBERA N. 38 ADUNANZA DEL 30/09/2014 OGGETTO: SCELTA MODALITÀ DI GESTIONE IMMOBILE DA ADIBIRE A CASA DI

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO !!"#!!$$! &$ #'$ $(! '! #) $ *+),+ $ # -$)-'!! "'$. )!/ #! '#$!#$ -'$ $0 1 1 2 1 3 1 1 1!45!!6!!!&$#$0$&"$! $$!! $ #' #)! $!!#' $ -!0$ 7$$$-$$!#$-$$$0&!-$ $ -!$*8,5 IL CONSIGLIO COMUNALE Ricbiamata la

Dettagli

COMUNE DI BARANELLO Provincia di Campobasso

COMUNE DI BARANELLO Provincia di Campobasso COMUNE DI BARANELLO Provincia di Campobasso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 13 Del 22-05-2014 COPIA Oggetto: IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC - APPROVAZIONE DELLE ALIQUOTE DEL TRIBUTO SUI SERVIZI

Dettagli

Comune di Breganze. Provincia di Vicenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. 36 del 29/09/2015

Comune di Breganze. Provincia di Vicenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. 36 del 29/09/2015 Comune di Breganze Provincia di Vicenza copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione n. 36 del 29/09/2015 Sessione: ordinaria Convocazione: PRIMA Seduta: PUBBLICA OGGETTO: ACCETTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SAN PIETRO A MAIDA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI SAN PIETRO A MAIDA (Provincia di Catanzaro) (Provincia di Catanzaro) Delibera n 36 Del 12.11.2010 Copia Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza straordinaria di prima convocazione - Seduta pubblica - OGGETTO: RINEGOZIAZIONE MUTUI CONTRATTI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 263 / 2010 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 17-Novembre-2010 OGGETTO: RICORSO AL CONSIGLIO DI STATO IMPRESA LEODARI PUBBLICITA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 9 / 2012 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 18 Gennaio - 2012 OGGETTO: DISPONIBILITA DELLA STRUTTURA DI COPERTURA DELLA

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo CONSIGLIO COMUNALE DEL 01 OTTOBRE 2015 APERTURA LAVORI APERTURA LAVORI QUINDI COSI PROSEGUE: Buona sera a tutti. Signor Segretario, Iniziamo facendo l appello nominale, per favore. Sono presenti n 11 Consiglieri:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 142 / 2010 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 30-Giugno-2010 OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON SOC. ESCO BERICA

Dettagli

COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO PROVINCIA DI BOLOGNA DELIBERAZIONE C O P I A N. 16 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria in Prima Convocazione - Seduta Pubblica - Oggetto:

Dettagli

COMUNE di CAPOVALLE PROVINCIA DI BRESCIA. Cod. 10286 DELIBERAZIONE n 29 del 26.09.2012 ANNO 2012

COMUNE di CAPOVALLE PROVINCIA DI BRESCIA. Cod. 10286 DELIBERAZIONE n 29 del 26.09.2012 ANNO 2012 COMUNE di CAPOVALLE PROVINCIA DI BRESCIA Piazza Marconi,1 25070 CAPOVALLE (BS) Tel. 0365-750021 Fax. 0365-750143 P. Iva 00576630982 Cod. Fisc. 00744090176 Sito Web & e-mail www.comune.capovalle.bs.it info@comune.capovalle.bs.it

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 32 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: CONVENZIONE PER LA COSTITUZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE NEL SOTTOSUOLO PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE FUNZIONALI

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 73 O G G E T T O LOCAZIONE A FAVORE DI TELECOM ITALIA S.P.A. DI UNA PORZIONE DI TERRENO SITA IN VIA CADUTI

Dettagli

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere.

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere. OGGETTO: Pratica Edilizia 09/2010 - Adozione ai sensi dell art. 16 della L.R. n. 20/2011 del Piano Urbanistico Esecutivo della maglia AL/2, localizzata tra Via Piave, Via De Gemmis e Via Po Presidente:

Dettagli

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 Reg. Del. COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria seduta pubblica in prima convocazione del giorno 25/05/2006 OGGETTO: D.L. n. 444 del 27.10.1995,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 33

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 33 O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 33 SESSIONE STRAORDINARIA - SEDUTA PUBBLICA 1^ CONVOCAZIONE Verbale letto, approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE Lobascio Giuseppe

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 del 12/05/2010 ================================================================= OGGETTO: INDIRIZZI SULLA VERIFICA

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE DAL TITOLO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA SEDE COMUNALE E DEI BENI PUBBLICI DEL CENTRO STORICO CONTIGUI.

PROGETTO PRELIMINARE DAL TITOLO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA SEDE COMUNALE E DEI BENI PUBBLICI DEL CENTRO STORICO CONTIGUI. Comune di Futani COMUNE DI FUTANI Provincia di Salerno Provincia di Salerno Regione Campania Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano **************** DELIBERA DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 108 DEL 24

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.4

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.4 COPIA Provincia di Cuneo VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.4 OGGETTO: DETERMINAZIONE ALIQUOTA TASI ANNO 2016; L anno duemilasedici, addì ventisei, del mese di aprile, alle ore diciotto

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 42 In data 25.09.2014 Prot. N. 14229 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 59 DEL 15/06/2010

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 59 DEL 15/06/2010 Piazza 28 Ottobre 1918 nr. 1 Telefono (0438) 466111 Telefax (0438) 466190 Codice fiscale: 82002770269 Partita Iva: 00670660265 COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Provincia di TREVISO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 21 del 05-03-2012 Oggetto:Aggiornamento dei diritti di segreteria da applicarsi alle pratiche edilizie e di

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 30 In data 08/04/2010 Prot. N. 6504 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria Convocazione

Dettagli

O G G E T T O. L'anno duemilanove addì ventisette del mese di ottobre alle ore 18:00, nella Residenza Municipale, per riunione di Giunta Comunale.

O G G E T T O. L'anno duemilanove addì ventisette del mese di ottobre alle ore 18:00, nella Residenza Municipale, per riunione di Giunta Comunale. C O P I A Comune di Bovolenta Provincia di Padova Deliberazione n. 122 in data 27-10-2009 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O L.R. 28.01.2000 n. 5, art. 91 - COMPLETAMENTO DELLE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 7 DEL 03/04/2009 Originale VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA L'anno duemilanove, addì tre del mese di aprile

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MORDANO Provincia di Bologna Cap. 40027, Via Bacchilega n. 6 Tel. 0542/56911 Fax 56900 E-Mail: urp@mordano.provincia.bologna.it Sito Internet: www.comunemordano.it DELIBERAZIONE N. 62 DEL 10/07/2014

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FA 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it Verbale di deliberazione

Dettagli

DEL CONSIGLIO COMUNALE

DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA PROVINCIA DI PISA -------------- DELIBERAZIONE N. 71 in data: 27.11.2008 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: COMUNICAZIONI DEL SINDACO L anno

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 151 in data: 28.12.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE N. 151 in data: 28.12.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI GORLA MAGGIORE UFFICIO SEGRETERIA (PROVINCIA DI VARESE) P.ZZA MARTIRI DELLA LIBERTÀ, 19 21050 TEL.0331.617121 FAX 0331.618186 E.MAIL: segreteria@comunegorlamaggiore.it COPIA DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

COMUNE DI CALIMERA PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI CALIMERA PROVINCIA DI LECCE COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale N. 37 del 17/11/2015 COMUNE DI CALIMERA PROVINCIA DI LECCE Oggetto: VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015. Pareri art. 49 D.Lgs n 267 REGOLARITA' TECNICA

Dettagli

COMUNE DI CAPOVALLE PROVINCIA DI BRESCIA. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

COMUNE DI CAPOVALLE PROVINCIA DI BRESCIA. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COMUNE DI CAPOVALLE PROVINCIA DI BRESCIA P.zza Marconi 1 25070 CAPOVALLE (BS) Tel.(0365) 750021 P.iva 00576630982 C.F. 00744090176 Sito Ufficiale Web www.comune.capovall e.bs.it Cod 10286 ANNO 2012 DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO Invita il Consesso a voler discutere del seguente argomento: RICHIESTA DI APPROVAZIONE DELLA PROCEDURA

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA. Deliberazione della Giunta Comunale N. 129

COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA. Deliberazione della Giunta Comunale N. 129 C O P I A COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA Deliberazione della Giunta Comunale N. 129 OGGETTO: PROGETTO PER REALIZZAZIONE DI PARCHEGGIO ESTERNO PRESSO FABBRICATO INDUSTRIALE IN LOC.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Sessione Ordinaria di prima convocazione OGGETTO: I.U.C. - CONFERMA AZZERAMENTO ALIQUOTE TASI anno 2015

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Sessione Ordinaria di prima convocazione OGGETTO: I.U.C. - CONFERMA AZZERAMENTO ALIQUOTE TASI anno 2015 COMUNE DI ALEZIO Provincia di LECCE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA N. 27 Del 30/07/2015 Sessione Ordinaria di prima convocazione OGGETTO: I.U.C. - CONFERMA AZZERAMENTO ALIQUOTE TASI anno 2015

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PIEVE D OLMI PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE N 58 DEL 27.07.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO E ATTO DI INDIRIZZO PER INCARICO PROFESSIONALE

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. VISTO il contratto d affitto sottoscritto in data 17.12.2008, rep. 1222, tra il Comune di Roure e il Sig.

LA GIUNTA COMUNALE. VISTO il contratto d affitto sottoscritto in data 17.12.2008, rep. 1222, tra il Comune di Roure e il Sig. OGGETTO: Concessione in locazione immobile sito in Roure, Frazione Castel del Bosco n. 79, distino al catasto edilizio urbano alla sezione censuaria di Roure al F. 73, n. 66. Determinazioni in merito.

Dettagli

COMUNE DI SENNA COMASCO Provincia di Como

COMUNE DI SENNA COMASCO Provincia di Como COMUNE DI SENNA COMASCO Provincia di Como COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE NUMERO 23 DEL 06-05-15 PROT. N. Oggetto: TARIFFE E ALIQUOTE D'IMPOSTA PER L'ANNO 2015 L'anno duemilaquindici

Dettagli

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O P I A N. 21 Reg. Deliberazioni OGGETTO: AUTORIZZAZIONE AL RESPONSABILE DELL'AREA PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO PER IL RILASCIO

Dettagli

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA)

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) [ ] ORIGINALE [ ] COPIA VERBALE DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 17 DEL 29-06-2010 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DALLE MINORANZE CONSILIARI PER IL L anno

Dettagli

COMUNE DI CASTELL ARQUATO. Provincia di Piacenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CASTELL ARQUATO. Provincia di Piacenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 145 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza.. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE... OGGETTO: ALIENAZIONE DI PARTE DEI TERRENI DEL PODERE CAOLZIO MEDIANTE ASTA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PIEVE D OLMI PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE N 30 DEL 06/06/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Approvazione progetto definitivo per Efficientamento energetico della

Dettagli

COMUNE DI CORTE DE CORTESI CON CIGNONE

COMUNE DI CORTE DE CORTESI CON CIGNONE COMUNE DI CORTE DE CORTESI CON CIGNONE Provincia di Cremona DELIBERAZIONE N. 34 Adunanza 31.07.2014 Codice Ente 10735 8 Corte de Cortesi con Cignone Codice Materia: COPIA Verbale di Deliberazione della

Dettagli

COMUNE DI GRANZE DELIBERAZIONE N. 16 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE (PROVINCIA DI PADOVA)

COMUNE DI GRANZE DELIBERAZIONE N. 16 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE (PROVINCIA DI PADOVA) DELIBERAZIONE N. 16 COPIA IN DATA 26-06-2014 COMUNE DI GRANZE (PROVINCIA DI PADOVA) VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPLICAZIONE TASI - TARIFFE ANNO 2014 Adunanza ORDINARIA convocazione

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI VALVESTINO Provincia di Brescia Via provinciale, 1 25080 Valvestino Tel 0365 74012 - fax 0365 74005 e-mail info@comune.valvestino.bs.it C.F. 00571590173 - P.Iva 00571000983 VERBALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MORDANO Provincia di Bologna Cap. 40027, Via Bacchilega n. 6 Tel. 0542/56911 Fax 56900 E-Mail: urp@mordano.provincia.bologna.it Sito Internet: www.comunemordano.it DELIBERAZIONE N. 27 DEL 16/04/2015

Dettagli

Comunità Rotaliana - Königsberg

Comunità Rotaliana - Königsberg Comunità Rotaliana - Königsberg (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 61 dell Organo esecutivo della Comunità OGGETTO: Adesione alla convenzione per il servizio sostitutivo di mensa per il

Dettagli

Comune di Almese PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.23

Comune di Almese PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.23 C o p i a Comune di Almese PROVINCIA DI TORINO OGGETTO: VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.23 INDIVIDUAZIONE PARTI DEL TERRITORIO DEL COMUNE NON METANIZZATE E FUORI DAL CENTRO ABITATO AL

Dettagli

COMUNE DI BIANCHI. Provincia di Cosenza COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI BIANCHI. Provincia di Cosenza COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 59 COMUNE DI BIANCHI Provincia di Cosenza COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Del 30.07.15 Oggetto: Conferma aliquote IMU Esercizio finanziario 2015 L anno duemila quindici il giorno

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 201 / 2010 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 29-Settembre-2010 OGGETTO: RIFIUTI ABBANDONATI PRESSO I CAMPI DA CALCIO DI

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 ORIGINALE Deliberazione N. 57 in data 29/05/2015 Prot. N. 9147 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. 85 del 22/12/2015

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. 85 del 22/12/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione n. 85 del 22/12/2015 OGGETTO: PATRIMONIO. ACCETTAZIONE EREDITA' CON BENEFICIO DI INVENTARIO DEL SIG. POZZATI MARIO. L anno duemilaquindici

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 O G G E T T O RICORSO PRODOTTO AVANTI LA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI VERONA. COSTITUZIONE IN

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI FERENTILLO Provincia di Terni Copia di Deliberazione della Giunta Comunale Numero 100 Reg. Data 20-12-13 Oggetto: INFORMATIZZAZIONE PRG ED ELABORAZIONE/AGGIORNAMENTO DATI - REALIZZAZIONE SPORTELLO

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 05/2015 del Consiglio Comunale

Verbale di deliberazione n. 05/2015 del Consiglio Comunale originale - copia COMUNE DI BRESIMO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 05/2015 del Consiglio Comunale Adunanza di prima convocazione - Seduta pubblica. Oggetto:Imposta immobiliare semplice

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI DELIBERAZIONE N. 100 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: COSTITUZIONE VINCOLO DESTINAZIONE DI STRUTTURA SOCIO-ASSISTENZIALE (CASA PROTETTA)

Dettagli

Deliberazione originale della Giunta Comunale

Deliberazione originale della Giunta Comunale Deliberazione originale della Giunta Comunale N. 35 del Reg. Data 18 marzo 2015 OGGETTO: Piano di vendita alloggi ERP richiesta del sig. EC - determinazioni L anno duemilaquindici, il giorno diciotto del

Dettagli

C O M U N E DI F R A S S I N O PROVINCIA DI CUNEO

C O M U N E DI F R A S S I N O PROVINCIA DI CUNEO C O M U N E DI F R A S S I N O PROVINCIA DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE N. 2 OGGETTO: ADEGUAMENTO COSTO DI COSTRUZIONE ALL INDICE ISTAT ANNO 2013. L anno 2013

Dettagli

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE. La presente deliberazione è stata affissa all'albo comunale in data odierna e vi rimarrà per quindici

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE. La presente deliberazione è stata affissa all'albo comunale in data odierna e vi rimarrà per quindici Letto, confermato e sottoscritto Il Sindaco f.to dr.ssa Elisabetta Pian Il Segretario Comunale f.to dr.ssa Ivana Bianchi Copia conforme all originale ad uso amministrativo. Addì, 3 luglio 2015 dr.ssa Francesca

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

COMUNE DI AGUGLIARO Provincia di Vicenza

COMUNE DI AGUGLIARO Provincia di Vicenza N. 23 del Reg. COMUNE DI AGUGLIARO Provincia di Vicenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Convocazione 1^ Seduta pubblica L anno DUEMILAQUATTORDICI il giorno DUE del mese

Dettagli

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 44 del 25/06/2014

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 44 del 25/06/2014 COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 44 del 25/06/2014 OGGETTO APPROVAZIONE PROGRAMMA ESTATE SENNARIOLESE ANNO 2014 L anno DUEMILAQUATTORDICI il giorno

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Gestione del servizio di segreteria comunale in forma associata tra i comuni di Orbassano e Villar Dora. Costituzione ed approvazione

Dettagli

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 54 del 09/10/2015 OGGETTO ATTIVAZIONE SISTEMA DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI-INDIVIDUAZIONE DEL RESPONSABILE

Dettagli

CITTÀ DI CASTELVETRANO Libero Consorzio Comunale di Trapani

CITTÀ DI CASTELVETRANO Libero Consorzio Comunale di Trapani CITTÀ DI CASTELVETRANO Libero Consorzio Comunale di Trapani Deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 OGGETTO: Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per il triennio 2015-2018 ex art. 58,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COPIA. Disposizioni sul servizio di trasporto alunni della SCUOLA MATERNA e dell OBBLIGO affidato

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COPIA. Disposizioni sul servizio di trasporto alunni della SCUOLA MATERNA e dell OBBLIGO affidato Comune di Sestino Provincia di Arezzo DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COPIA Atto N. 55 del Registro Generale Comunale in data 12 SETTEMBRE 2015 Oggetto: Disposizioni sul servizio di trasporto alunni

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI:

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI: Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno n. 106 avente per oggetto: programma triennale dei lavori pubblici 2008-2010. Variazione all'elenco annuale per l'anno 2008. (Durante la discussione

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 18 In data 23/05/2012 Prot. N. 7819 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria Convocazione

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COPIA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 50 O G G E T T O AUTORIZZAZIONE ALLA DITTA WIRELESS VERONA ALLA INSTALLAZIONE STRUMENTAZIONE PRESSO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DNO COMUNE DI ARIANO IRPINO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 32 OGGETTO: del Reg. Legge 730/86 e s.m.i. Riparto fondi anticipati per ricostruzione Rione Valle in corso di recupero. ADUNANZA DEL

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 5 in data 20/01/2010 Prot. N. 1183 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di

Dettagli