Città di Fabriano PROVINCIA DI ANCONA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Città di Fabriano PROVINCIA DI ANCONA"

Transcript

1 ALLEGATO B DISCIPLINARE DI PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEI LAVORI DI RECUPERO FUNZIONALE DEL PALAZZO DEL PODESTA POLO BIBLIOTECARIO E DELLE ARTI VISIVE CUP: F99J CIG : BB6 Contributo a favore dell Autorità dei Contratti Pubblici pari ad 35,00; In esecuzione della determinazione dirigenziale a contrattare n. 555 del 27/10/2015 e n. 601 del 20/11/2015 esecutive ai sensi di legge, è indetta procedura aperta per l'affidamento dei lavori in oggetto CON TERMINE ULTIMO PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE IL GIORNO 27 gennaio 2016 ALLE ORE 13,00 Ai sensi del comma 3 dell art. 55 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207, si fa presente che il progetto posto a base di gara è stato regolarmente validato 1) ENTE APPALTANTE: Comune di Fabriano piazzale XXVI Settembre 1997 Contatto: Centrale Unica di Committenza c/o Comune di Fabriano piazzale XXVI Settembre 1997 Telefono , , Posta elettronica: - Fax 0732/24442 Profilo del committente e sito internet del Comune di Fabriano: 2) IMPORTO COMPLESSIVO DELL APPALTO: - L'importo a base d'asta è di ,42 di cui: o per lavori soggetti a ribasso ,42 o per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso ,00 E PREVISTO SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO DA CONCORDARE CON: Ing. Renato Fugiani al n ) CLASSIFICAZIONE DEI LAVORI - OS30 "Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi". - OS3 Impianti Idrico sanitari - OS28 Impianti termici e di condizionamento - OG2 Restauro e manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela ai sensi delle disposizioni in materia di beni culturali e ambientali ; CATEGORIA PREVALENTE INDICATIVA: - OS30 "Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi", per la quale è richiesta al concorrente l appartenenza alla Classifica I; 1

2 - Importo lavori della categoria prevalente indicativa ,71 di cui 4.531,74 per oneri della sicurezza; - La categoria prevalente di cui sopra ricomprende le lavorazioni riconducibili alla categoria OS3 Impianti Idrico sanitari dell importo di 9.584,06 di cui per oneri per la sicurezza 287,52 in quanto di importo non superiore al 10% dell importo posto a base di gara; Tale categoria non rileva ai fini della qualificazione dell appaltatore, rileva solamente ai fini del subappalto di cui all art. 47 comma 1 lettera c) del Capitolato Speciale di Appalto; LE CATEGORIE A QUALIFICAZIONE OBBLIGATORIA, diverse dalla categoria prevalente indicativa sono le seguenti: - OS28 Impianti termici e di condizionamento ,99 di cui 1.904,10 per oneri per la sicurezza Classifica I; - OG2 Restauro e manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela ai sensi delle disposizioni in materia di beni culturali e ambientali ,72 di cui 3.950,17 per oneri della sicurezza Classifica I; Le lavorazioni relative alla categoria scorporabile e/o subappaltabile OG2, possono essere eseguite dal concorrente solo se in possesso della relativa qualificazione (attestazione SOA o requisiti art. 90 DPR 207/10 e s.m.i.); In caso contrario devono essere assunte da un impresa mandante in associazione temporanea di tipo verticale. E ammesso il subappalto nel limite del 100% di tale categoria (ai sensi dell articolo 92, comma 1, del Regolamento generale, e all articolo 12, comma 2, lettera a), della legge n. 80 del 2014, i lavori appartenenti alle categorie elencate a «qualificazione obbligatoria» all articolo 12, comma 2, lettera b), della stessa legge). Le lavorazioni relative alla categoria scorporabile e/o subappaltabile OS28, possono essere eseguite dal concorrente solo se in possesso della relativa qualificazione (attestazione SOA o requisiti art. 90 DPR 207/10 e s.m.i.); In caso contrario devono essere assunte da un impresa mandante in associazione temporanea di tipo verticale. E ammesso il subappalto nel limite del 100% di tale categoria (ai sensi dell articolo 92, comma 1, del Regolamento generale, e all articolo 12, comma 2, lettera a), della legge n. 80 del 2014, i lavori appartenenti alle categorie elencate a «qualificazione obbligatoria» all articolo 12, comma 2, lettera b), della stessa legge). I requisiti relativi alle lavorazioni scorporabili di cui alle suddette categorie OS28 e OG2 non posseduti dall impresa singola devono da questa essere posseduti con riferimento alla categoria prevalente, pertanto, nel caso in cui il concorrente intenda partecipare alla gara come impresa singola e non possiede i requisiti per entrambe le categorie non prevalenti dovrà possedere l attestazione SOA per la categoria prevalente OS30 classifica II; nel caso di associazioni temporanee di imprese di tipo verticale i requisiti relativi alle lavorazioni scorporabili non assunte da imprese mandanti sono posseduti dalla impresa mandataria con riferimento alla categoria prevalente. Ai sensi dell art. 61 del D.P.R. 207/2010, la qualificazione in una categoria abilita l impresa a partecipare alla gara e ad eseguire i lavori nei limiti della propria classifica incrementata di un quinto. L'incremento di un quinto delle classifiche di importo previsto al successivo comma 4 dello stesso articolo, si applica con riferimento a ciascuna impresa raggruppata o consorziata, a condizione che essa sia qualificata per una classifica pari ad almeno un quinto dell'importo dei lavori a base di gara. Nel caso di imprese o consorziate la disposizione non si applica alla mandataria ai fini del conseguimento del requisito minimo di cui all art. 92 comma 2 del nuovo regolamento. 2

3 I lavori della Categoria prevalente ovvero delle categorie scorporate e subappaltabili possono essere assunti anche da imprese riunite in associazione ai sensi del comma 6 dell art. 37 del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163 e successive modificazioni ed integrazioni. Se il singolo concorrente o i concorrenti che intendano riunirsi in raggruppamento temporaneo hanno i requisiti di cui al presente disciplinare, possono raggruppare altre imprese qualificate anche per categorie ed importi diversi da quelli richiesti, a condizione che i lavori eseguiti da queste ultime non superino il venti per cento dell'importo complessivo dei lavori e che l'ammontare complessivo delle qualificazioni possedute da ciascuna sia almeno pari all'importo dei lavori che saranno ad essa affidati. Per eventuali subappalti trova applicazione l'art. 118 del d.lgs 12 aprile 2006, n. 163 e successive modificazioni. A tal fine sono subappaltabili: a) il 30% dell importo della categoria prevalente OS30, prendendo a riferimento il prezzo del contratto di appalto; b) il 100% della categoria OG2 c) il 100% della categoria OS28 4) DURATA DEI LAVORI: gg. 270 (duecentosettanta) naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori che potrà avvenire sotto le riserve di legge. 5) PENALE IN CASO DI RITARDO: Per ritardi nell'ultimazione dei lavori verrà applicata una penale dell UNO per mille sull importo contrattuale (art. 18 del capitolato speciale di appalto) 6) PIANI DI SICUREZZA: Il piano per la sicurezza e coordinamento è stato redatto per incarico dell'amministrazione Comunale, dall'ing. Marco Baffetti coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione. L'aggiudicatario è obbligato a redigere e consegnare alla stazione appaltante, entro 30 giorni dall'aggiudicazione e comunque prima della consegna dei lavori: - il piano operativo di sicurezza di cui alla lettera c) del comma 2 dell'art. 131 del d.lgs 163/06 e successive modificazioni, autonomamente predisposto in relazione alla propria responsabilità nell'organizzazione del cantiere e nell'esecuzione dei lavori, da considerare come piano complementare di dettaglio del piano di sicurezza e di coordinamento. - eventuali proposte integrative del piano di sicurezza e di coordinamento (art.131 comma 2 lett.a) del d.lgs 163/06) Il piano di sicurezza, in ciascuna tipologia, costituisce parte integrante del contratto. 7) FINANZIAMENTO: L'appalto è finanziato: - quanto ad ,00 con finanziamento FAS (Fondo Aree Sottoutilizzate) concesso dalla Regione Marche; - quanto ad ,00 con fondi propri provenienti dalla Monetizzazione delle aree lottizzate; I pagamenti avverranno secondo i termini e le modalità stabilite dall art e 28 del capitolato 3

4 speciale di appalto. 8) SISTEMA DI REALIZZAZIONE DEL LAVORO: contratto di appalto da stipularsi a misura ai sensi art. 53 comma 4 del D.LGS 163/06 e succ. modificazioni ed integrazioni. 9) PROCEDURA DI SCELTA DEL CONTRAENTE E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE: il presente appalto viene affidato mediante procedura aperta (art. 55 d.lgs 163/06). L'aggiudicazione è effettuata, con il criterio del prezzo più basso mediante RIBASSO PERCENTUALE sull'elenco prezzi posto a base di gara. Ai fini della valutazione dell'anomalia delle offerte si applica quanto disposto dall art. 122, comma 9 del d.lgs n. 163/06 che prevede l esclusione automatica dalla gara delle offerte che presentino una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia individuata dall art. 86, comma 1, del d.lgs. 163/06. Ai fini del calcolo della soglia di anomalia si terrà conto delle prime tre cifre decimali. La stazione appaltante, ai sensi del comma 3 dell art. 86 del d.lgs 163/06, si riserva la facoltà di valutare la congruità della miglior offerta derivante dall applicazione del meccanismo automatico di cui sopra. La procedura di esclusione automatica non è esercitatile qualora il numero delle offerte valide risulta inferiore a dieci, fermo restando il potere della stazione appaltante di valutare la congruità dell offerta ai sensi del citato comma 3 dell art.86. Si precisa che le offerte che presentino un ribasso identico a quello delle offerte escluse con il taglio delle ali vanno anch esse escluse pur superando il tetto del 10% (sentenza Consiglio di stato 3068 del 03/06/2002) Ai sensi dell art. 121, comma 1, del D.P.R. 207/2010 e s.m.i., ai fini della individuazione della soglia di anomalia di cui all'articolo 86, comma 1 del d.lgs 163/06 e s.m.i., le offerte aventi un uguale valore di ribasso sono prese distintamente nei loro singoli valori in considerazione sia per il calcolo della media aritmetica, sia per il calcolo dello scarto medio aritmetico. Qualora nell effettuare il calcolo del dieci per cento di cui all'articolo 86, comma 1, del codice siano presenti una o più offerte di eguale valore rispetto alle offerte da accantonare, dette offerte sono altresì da accantonare ai fini del successivo calcolo della soglia di anomalia. Si procederà all'aggiudicazione anche quando sia pervenuta UNA SOLA OFFERTA VALIDA. In caso di offerte uguali si procederà mediante sorteggio. La presentazione delle offerte non vincola l Amministrazione appaltante all aggiudicazione dell appalto, né è costitutiva dei diritti dei concorrenti all espletamento della procedura di aggiudicazione che l amministrazione appaltante si riserva di sospendere o annullare in qualsiasi momento, in base a valutazioni di propria esclusiva convenienza. L Amministrazione Comunale potrà in qualsiasi momento revocare il presente bando annullando la procedura e/o non procedere all aggiudicazione, senza che i partecipanti possano vantare diritti di indennità di qualsiasi genere. L affidamento definitivo dell appalto è subordinato all effettivo ottenimento del finanziamento dell opera. Per ragioni di pubblico interesse, il Comune di Fabriano si riserva altresì, se necessario di modificare il presente atto, nonché di prorogare o riaprire il termine di scadenza, senza che gli interessati possano vantare diritti o pretese di sorta. La presentazione della domanda di partecipazione al presente avviso, implica l accettazione incondizionata delle norme e delle disposizioni sopra citate. 4

5 Agli offerenti, in caso di sospensione o annullamento della procedura non spetterà alcun risarcimento o indennizzo. 10) CARATTERISTICHE GENERALI DEI LAVORI: Il progetto è finalizzato all esecuzione dei lavori e delle forniture necessarie per la realizzazione dell intervento di recupero funzionale del Palazzo del Podestà, nell ambito dell intervento Polo Bibliotecario e delle Arti Visive di cui all accordo di programma quadro Reg. Int. n del 04/08/2009 e s.m.i., concernente l attuazione del Progetto integrato di recupero e valorizzazione dei luoghi della cultura Polo bilbliotecario e delle arti visive. Sono compresi nell appalto tutti i lavori, le prestazioni, le forniture e le provviste necessarie a ripristinare la piena fruibilità dell immobile a seguito del precedente intervento di restauro e miglioramento sismico; tali lavori tengono conto della futura nuova destinazione d uso dell immobile stesso e conseguentemente delle disposizioni legislative in materia di sicurezza ad essa applicabili, oltre che delle necessarie dotazioni impiantistiche e delle opere di finitura connesse. L obbiettivo progettuale è comunque anche quello di recuperare il più possibile gli ampi spazi originari che connotavano sin dall origine l edificio in oggetto in sintonia con la sua immagine emblematica e simbolica di rappresentanza. Il progetto prevede l esecuzione delle seguenti opere: - lieve rimodulazione degli spazi interni con demolizione di porzioni di murature costituenti superfetazioni non originarie e realizzazione di tramezzature in cartongesso per la delimitazione dei locali tecnici, necessari per l installazione dei componenti impiantistici più ingombranti e comunque da installare in posizione non accessibile al pubblico e protette dall incendio (quadro elettrico generale, armadi di permutazione della rete dati, centrali di gestione rivelazione incendi, centrale di amplificazione); - sostituzione di infissi interni compresa l installazione dei necessari infissi tagliafuoco e di quelli sulle uscite di sicurezza; - adeguamento dell altezza delle balaustre sulle finestrature del piano secondo e sulla scala preesistente; - realizzazione di una nuova pavimentazione nelle sale del piano primo adiacenti il corridoio centrale; - completamento e ristrutturazione degli impianti elettrici; - rifacimento dell impianto di trasmissione dati; - completamento dell impianto di climatizzazione e di ventilazione ai piani secondo e terzo comprendente: o installazione a vista di canale circolare di ventilazione in rame microforato all intradosso della copertura della sala principale, il quale sarà sospeso alla copertura in posizione centrale al di sopra dei tiranti delle capriate in legno o installazione di unità termoventilante sul soppalco della saletta del piano secondo o realizzazione di n. 2 camini in muratura di mattoni sopra la copertura dell edificio in modo da consentire lo sbocco a cielo libero dei canali di aspirazione ed espulsione aria collegati alle due macchine di trattamento aria a servizio delle rispettive sale del piano secondo; - completamento dell impianto di estinzione incendi a naspi; - realizzazione dell impianto di rivelazione incendi; - realizzazione dell impianto di diffusione acustica ad altoparlanti. 5

6 11) SUBAPPALTO E PAGAMENTO AI SUBAPPALTATORI: - L'eventuale subappalto è disciplinato dall'art. 118 del d.lgs. 163/06 e successive modificazioni ed integrazioni e dall art. 170 del D.P.R. 207/2010 e s.m.i. - Il concorrente deve indicare all'atto dell'offerta i lavori o le parti di opere che intende subappaltare o concedere in cottimo; in mancanza di tali indicazioni il successivo subappalto è vietato. - La stazione appaltante provvederà, ai sensi dell art. 37, comma 11, del Codice, a corrispondere direttamente al subappaltatore l importo dovuto per le prestazioni dallo stesso eseguite con riferimento alla categoria non prevalente OS28. In tal caso l appaltatore dovrà comunicare all Amministrazione appaltante la parte delle prestazioni eseguite dal subappaltatore o dal cottimista, con la specificazione del relativo importo e con proposta motivata di pagamento. - Relativamente agli altri subappalti l Amministrazione appaltante non provvederà al pagamento diretto dei subappaltatori o dei cottimisti relativamente alla categoria prevalente, facendo obbligo agli affidatari di trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei loro confronti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti da essi affidatari corrisposti al subappaltatore o cottimista, con l indicazione delle ritenute di garanzia effettuate. Qualora gli affidatari non trasmettano le fatture quietanzate del subappaltatore o del cottimista entro il predetto termine, la stazione appaltante sospende il successivo pagamento a favore degli affidatari. 12) SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA - Sono ammessi a partecipare alla gara, i soggetti di cui alle lettere a),b),c),d),e), e-bis), f) e f.bis) dell'art. 34 comma 1 della D.lgs n. 163/06 e successive modifiche ed integrazioni, in possesso dei requisiti richiesti dal presente bando. - Sono inoltre ammessi eventuali altri soggetti che operano sul mercato, anche occasionalmente, fornendo le prestazioni oggetto della gara 1, anch essi in possesso dei requisiti richiesti dal presente bando. 13) PARTECIPAZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI SOGGETTI E CONSORZI NONCHE DI SOGGETTI CONTROLLATI - E ammessa la partecipazione di soggetti temporaneamente raggruppati o raggruppandi con l osservanza della disciplina di cui all art. 37 del D. Lgs. N. 163/06, ovvero, per le imprese/soggetti stabilite in altri paesi membri dell UE, nelle forme di raggruppamento previste nei paesi di stabilimento. Nel caso di RTI o consorzio ordinario di cui all art. 34, comma 1, lettere d) ed e), non ancora costituiti, gli operatori economici che costituiranno il raggruppamento o il consorzio dovranno impegnarsi a conferire mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza alla capogruppo ed indicare le parti del servizio che la capogruppo e la/e mandante/i andranno ad eseguire. In caso di aggiudicazione, prima della sottoscrizione del contratto, dovrà essere prodotta scrittura privata autenticata con la quale viene conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza alla ditta mandataria (capogruppo). - E fatto divieto al concorrente di partecipare alla gara in più di una Associazione Temporanea o Consorzio ordinario di concorrenti, a pena di esclusione di tutte le offerte presentate. Parimenti è fatto divieto di partecipare alla gara, anche in forma individuale, qualora l offerta sia stata 1 Vedere a tal proposito la determinazione n. 7 del 21/10/2010 emessa dall Autorità di vigilanza sui contratti pubblici. 6

7 presentata in Associazione, Consorzio di concorrenti o aggregazione di imprese aderenti al contratto di rete di cui all art. 34 comma 1, lettera d), e) ed e-bis) del D. lgs. 163/06 e successive modificazioni, pena l esclusione delle imprese singole. - I consorzi di cui all art. 34 comma 1, lettera b) del D. Lgs. 163/06, sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla gara. In caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio, sia il consorziato; in caso di inosservanza di tale divieto si applica l articolo 353 del codice penale. - Non è ammessa la partecipazione di imprese, anche in Associazione Temporanea di imprese, che abbiano rapporti di controllo, ai sensi dell art c.c., o che abbiano in comune legali rappresentanti o direttori tecnici, con altre imprese che partecipano alla medesima gara singolarmente o quali componenti di Associazioni Temporanee di Imprese, pena l esclusione dalla gara sia della impresa controllante che delle imprese controllate., nonché delle Associazioni Temporanee di Imprese ai quali le imprese eventualmente partecipino, salvo che il concorrente dimostri che il rapporto di controllo non ha influito sul rispettivo comportamento nell ambito di gara. - Verranno esclusi dalla gara anche i concorrenti per i quali la stazione appaltante accerta che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. - I consorzi stabili sono tenuti ad indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato; in caso di inosservanza di tale divieto si applica l articolo 353 del codice penale. E vietata la partecipazione a più di un consorzio stabile. 14) DIVIETI DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA - E' fatto divieto al concorrente di partecipare alla gara in più di una Associazione Temporanea o Consorzio ordinario di concorrenti, a pena di esclusione di tutte le offerte presentate. Parimenti è fatto divieto di partecipare alla gara, anche in forma individuale, qualora l'offerta sia stata presentata in Associazione, Consorzio di concorrenti o aggregazione di imprese aderenti al contratto di rete di cui all'art.34 comma 1 lettere d), e) ed e-bis) del d.lgs. 163/06 e successive modificazioni, pena l'esclusione delle imprese singole. - I consorzi di cui all'art. 34 comma 1, lettera b) del d.lgs 163/06, sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla gara. In caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio, sia il consorziato;in caso di inosservanza di tale divieto si applica l articolo 353 del codice penale. - Non è ammessa la partecipazione di Imprese, anche in Associazione Temporanea di Imprese, che abbiano rapporti di controllo e/o collegamento, ai sensi dell'art c.c., o che abbiano in comune legali rappresentanti o direttori tecnici, con altre Imprese che partecipano alla medesima gara singolarmente o quali componenti di Associazioni Temporanee di Imprese, pena l'esclusione dalla gara sia della impresa controllante/collegante che delle imprese controllate/collegate, nonché delle Associazioni Temporanee di Imprese ai quali le Imprese eventualmente partecipino, salvo che il concorrente dimostri che il rapporto di controllo o di collegamento non ha influito sul rispettivo comportamento nell ambito della gara. - Verranno esclusi dalla gara anche i concorrenti per i quali la stazione appaltante accerta che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. - I consorzi stabili sono tenuti ad indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato; in caso di 7

8 inosservanza di tale divieto si applica l articolo 353 del codice penale. È vietata la partecipazione a più di un consorzio stabile. - E' vietata l'associazione in partecipazione. 15) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Per partecipare alla gara i concorrenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti: 15.1) Requisiti di ordine generale a) non trovarsi in alcuna delle cause di esclusione previste dall'art.38 del D.LGS 12 aprile 2006, n. 163 e s.m.i.; b) non sussista in capo al concorrente l applicazione di una delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all art.6 del d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss. mm. ii. oppure l estensione, negli ultimi cinque anni, nei propri confronti, degli effetti di una delle misure stesse irrogate nei confronti di un convivente; c) non sussistano in capo al concorrente sentenze, ancorché non definitive, confermate in sede di appello, relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto, ai sensi dell articolo 67, comma 8, del d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss. mm. ii.; d) non abbia fatto ricorso ai piani individuali di emersione di cui all articolo 1 bis, comma 14, della legge18 ottobre 2001, n. 383, come sostituito dal decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni dalla legge 22 novembre 2002, n e) non avere alle proprie dipendenze o con rapporti di natura professionale soggetti per i quali incorrono le incompatibilità di cui all art. 53, comma 16- ter del d.lgs. 30/01/2001 n. 165, introdotto dall art. 1, comma 42, lettera l) della legge 190 del 06/11/2012; f) non trovarsi in ogni altra situazione che possa determinare l esclusione dalla gara e/o l incapacità a contrattare con la pubblica amministrazione; 15.2) Qualificazione per eseguire lavori pubblici a) possesso di adeguata attestazione di qualificazione rilasciata da un organismo di attestazione (SOA) delle lavorazioni della categoria prevalente OS30 e, se eseguite in proprio, (attestazione SOA o requisiti art. 90 Dpr. 207/10 e s.m.i.) delle lavorazioni della categoria scorporata e subappaltabile OS28 e OG2 per classifiche che ricomprendano l'importo da qualificare secondo l art. 61 comma 4 del D.P.R. N. 207/2010. Il tutto da comprovare con attestazione in originale o copia autentica. essere in regola con le norme antimafia. Ai sensi dell art. 37 del Decreto-legge n. 78/2010, convertito in legge con modificazioni dalla Legge di conversione n. 122/2010, gli operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei Paesi inseriti nelle black list di cui al decreto del Ministro delle finanze del 4 maggio 1999 e al decreto del Ministro 8

9 dell economia e delle finanze del 21 novembre 2001 devono essere in possesso dell autorizzazione rilasciata ai sensi del D.M. 14 dicembre 2010 del Ministero dell economia e delle finanze. Si fa presente che all art. 38 Requisiti di ordine generale del decreto legislativo n. 163/2006, l art. 39, comma 1, decreto-legge n. 90 del 2014 ha inserito, dopo il comma 2, il seguente: 2 bis. La mancanza, l incompletezza e ogni altra irregolarità essenziale delle dichiarazioni sostitutive di cui al comma 2 (dell art. 38) obbliga il concorrente che vi ha dato causa al pagamento, in favore della stazione appaltante, della sanzione pecuniaria stabilita dal bando di gara in misura non inferiore all 1 per mille e non superiore all 1 per cento del valore della gara e comunque non superiore a ,00 euro, il cui versamento è garantito dalla cauzione provvisoria. In tal caso, la stazione appaltante assegna al concorrente un termine, non superiore a 10 giorni, perché siano rese, integrate o regolarizzate le dichiarazioni necessarie, indicandone il contenuto e i soggetti che le devono rendere. Nei casi di irregolarità non essenziali, ovvero di mancanza o incompletezza di dichiarazione non indispensabile, la stazione appaltante non ne richiede la regolarizzazione, nè applica alcuna sanzione. In caso di inutile decorso del termine di cui al secondo periodo il concorrente è escluso dalla gara. Per la presente procedura di gara, la sanzione pecuniaria, determinata applicando l uno per mille dell importo stimato dell appalto, è pari ad 345,53. 16) MODALITÀ DI VERIFICA DEI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE - La verifica del possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economicofinanziario avviene, ai sensi dell articolo 6-bis del Codice, attraverso l utilizzo del sistema AVCpass, reso disponibile dall Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (nel prosieguo, Autorità) con la delibera attuativa n. 111 del 20 dicembre 2012, fatto salvo quanto previsto dal comma 3 del citato art. 6-bis. Pertanto, tutti i soggetti interessati a partecipare alla procedura devono, obbligatoriamente, registrarsi al sistema AVCpass, accedendo all apposito link sul portale dell Autorità (servizi ad accesso riservato-avcpass), secondo le istruzioni ivi contenute, nonché acquisire il PASSOE di cui all art. 2, comma 3.2, della succitata delibera, da produrre in sede di partecipazione alla gara. 17) AVVALIMENTO - In attuazione dei disposti dell'art. 49 del D.L.vo n. 163/06, il concorrente - singolo o consorziato o raggruppato - può dimostrare il possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e organizzativo avvalendosi dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico o dell attestazione SOA di altro soggetto. - Ai fini di quanto sopra dovrà essere fornita - a pena di esclusione - tutta la documentazione prevista al comma 2 del suddetto articolo. - Il concorrente può avvalersi di una sola impresa ausiliaria per ciascun requisito o categoria. Il concorrente e l impresa ausiliaria sono responsabili in solido nei confronti della stazione appaltante in relazione alle prestazioni oggetto del contratto. - Non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente, e che partecipino alla gara sia l impresa ausiliaria che quella che si avvale dei requisiti. 18) INFORMAZIONE EX ART. 13 D.Lgs 196/ Ai sensi del D.lgs. 30 giugno 2003 n. 196 si informa che i dati forniti dai concorrenti sono trattati dalla Stazione appaltante esclusivamente per le finalità connesse alla gara e per l eventuale successiva stipula e gestione del contratto. Nella procedura di gara sono rispettati i principi di riservatezza delle informazioni fornite, ai sensi del d.lgs. 196/2003, compatibilmente con le 9

10 funzioni istituzionali, le disposizioni di legge e regolamentari concernenti i pubblici appalti e le disposizioni riguardanti il diritto di accesso ai documenti ed alle altre informazioni. - Si precisa che il soggetto attivo della raccolta dei dati è l'amministrazione aggiudicatrice e all'interessato spettano i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs 196/03. 19) IMPORTI E PAGAMENTI IN EURO - E' fatto obbligo al concorrente partecipare in euro. 20) SOGGETTO ED INDIRIZZO CUI POSSONO RICHIEDERSI IL CAPITOLATO SPECIALE E LE INFORMAZIONI INERENTI L'OGGETTO DELL'APPALTO - Tutte le informazioni inerenti l'oggetto dell'appalto potranno essere richieste al Comune di Fabriano Ufficio Gare e Contratti - P.zza le XXVI Settembre 97 - tel. 0732/ L'ufficio è disponibile: - Dalle ore 9,00 alle ore 13,00 dal lunedì al venerdì; - La documentazione tecnica è disponibile sul sito internet della stazione appaltante al seguente indirizzo: gare e concorsi bandi di gara 21) GARANZIE (PROVVISORIA E DEFINITIVA) E COPERTURE ASSICURATIVE - Ai sensi e per gli effetti dell art. 75 comma 1 del d. lgs. 163/06 l'offerta dovrà essere corredata da una garanzia provvisoria di Euro 6.910,67 pari al 2% dell'importo dei lavori (compresi oneri di sicurezza) costituita in contanti o in titoli del debito pubblico o garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso la Tesoreria Comunale, a titolo di pegno a favore dell amministrazione aggiudicatrice, o mediante fideiussione bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell'albo di cui all'articolo 106 del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie e che sono sottoposti a revisione contabile da parte di una società di revisione iscritta nell'albo previsto dall'articolo 161 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, valida per almeno 180 giorni dal termine ultimo di presentazione dell offerta, contenente, a pena di esclusione, la clausola della rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2, del codice civile e la sua operatività entro 15 giorni a "SEMPLICE RICHIESTA SCRITTA" dell'amministrazione. - La garanzia provvisoria deve essere accompagnata, a pena di esclusione, dall'impegno di un fideiussore verso il concorrente a rilasciare la garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto, di cui all art 113 del d.lgs n. 163/06 qualora l'offerente risultasse aggiudicatario. La garanzia provvisoria copre, oltre alla mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell affidatario, anche il pagamento della sanzione pecuniaria di cui al comma 2bis dell art. 38 del D.Lgs , n. 163, così come modificato dall art. 39 del D.L. 24/06/2014 n. 90, che per il presente affidamento ammonta ad 345,53 e dovrà essere reintegrata qualora la stessa venisse parzialmente escussa per il pagamento della predetta sanzione; Ai sensi del D.M. 123/04 i concorrenti possono presentare quale fidejussoria bancaria o assicurativa la scheda tecnica di cui al citato decreto schema tipo 1.1. scheda tecnica 1.1., opportunamente integrata con le modifiche apportate dal d.lgs. 163/06 (tra cui rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2, del codice civile) e con apposita appendice per garantire la copertura della sanzione pecuniaria di cui al precedente periodo. 10

11 Nell ipotesi di partecipazione alla gara di associazioni temporanee di concorrenti, consorzi di concorrenti di cui all art c.c., la garanzia fidejussoria deve essere, a pena di esclusione, intestata a tutte le imprese partecipanti al raggruppamento. Ai sensi del comma 1 dell art. 129 del d.lgs 163/06 e dell art. 37 del capitolato speciale di appalto la ditta appaltatrice è obbligata a stipulare una polizza assicurativa secondo lo schema tipo 2.3 coperture assicurative per danni di esecuzione, responsabilità civile terzi e garanzia di manutenzione di cui al Decreto Ministero Attività Produttive n.123 che tenga indenne l'amministrazione aggiudicatrice da tutti i rischi di esecuzione, la quale deve garantire : - Partita 1 importo del contratto stesso al netto delle partite 2) e 3) - Partita 2 - opere preesistenti ,00 - Partita 3 - demolizioni e sgombero ,00 e che preveda anche una garanzia di responsabilità civile per un massimale di EURO ,00 per danni a terzi nell'esecuzione dei lavori sino alla data di emissione del certificato di collaudo definitivo o di regolare esecuzione. L aggiudicatario sarà obbligato a costituire una garanzia fidejussoria pari al 10% dell importo contrattuale. che copra gli oneri per il mancato od inesatto adempimento contrattuale e cessa di avere effetto solo alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o del certificato di regolare esecuzione. Nel caso l'offerta di gara presentasse un ribasso d'asta superiore al 10%, la garanzia fidejussoria sarà aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti la predetta percentuale di ribasso; ove il ribasso sia superiore al 20%, l aumento è di 2 punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20%. La mancata costituzione della garanzia entro i 30 giorni successivi all'aggiudicazione, determinerà la revoca dell'affidamento e l'acquisizione della cauzione provvisoria da parte di questa Amministrazione che aggiudicherà l'appalto al concorrente che segue nella graduatoria. La cauzione definitiva è svincolata nei modi e nelle forme previste all art. 113 comma 3 del d.lgs 163/06. La garanzia fidejussoria dovrà prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art comma 2 del codice civile e la sua operatività entro 15 giorni A SEMPLICE RICHIESTA SCRITTA della stazione appaltante. L'importo della cauzione provvisoria e di quello della garanzia fidejussoria definitiva è ridotto al 50% per i concorrenti in possesso della certificazione di qualità così come previsto dall'art.40 comma 7 del d.lgs 163/06. Per usufruire di tale beneficio l operatore economico dovrà inserire tra la documentazione amministrativa, a pena di esclusione, copia conforme all originale della certificazione posseduta. In caso di partecipazione in Raggruppamento temporaneo di concorrenti o consorzio ordinario di tipo orizzontale, per poter usufruire del suddetto beneficio, la certificazione di qualità dovrà essere posseduta da ciascuna delle imprese raggruppate o consorziate, pena l esclusione dalla gara. Per le altre tipologie di raggruppamento si applica la determinazione n. 44/2000 dell Autorità di vigilanza sui lavori pubblici. 11

12 22) CONTRIBUTO PER AUTORITA LAVORI PUBBLICI Per partecipare alla gara le ditte concorrenti dovranno provvedere al pagamento della somma di 35,00 a titolo di contributo a favore dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici secondo quanto previsto dalla deliberazione del 09/12//2014. Il pagamento della contribuzione dovrà avvenire secondo quanto previsto dalle Istruzioni operative emanate dall AVCP Autorità di Vigilanza sui contratti Pubblici, che prescrive quanto segue: Per eseguire il pagamento è necessario iscriversi on-line al Servizio Riscossione Contributi raggiungibile all indirizzo L operatore economico deve collegarsi al Servizio Riscossione Contributi con le credenziali da questo rilasciate e inserire il codice CIG che identifica la procedura alla quale intende partecipare. Il sistema consente le seguenti modalità di pagamento della contribuzione: on-line mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. A riprova dell'avvenuto pagamento, l utente otterrà la ricevuta di pagamento (da stampare e allegare all offerta) all indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta resterà disponibile accedendo alla lista dei pagamenti effettuati sul Servizio Riscossione Contributi; in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio Riscossione Contributi, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. All indirizzo https://www.lottomaticaitalia.it/servizi/homepage.html è disponibile la funzione Ricerca punti vendita, per cercare il punto vendita più vicino. L operatore economico deve verificare l esattezza del proprio codice fiscale e del CIG della procedura alla quale intende partecipare riportati sullo scontrino rilasciato dal punto vendita e allegarlo, in originale, all offerta. La causale del versamento deve riportare esclusivamente: o il codice fiscale del partecipante; o il seguente CIG: BB6 A comprova dell avvenuto pagamento, le ditte concorrenti dovranno far pervenire con la documentazione di gara, pena l esclusione, la ricevuta in originale del versamento ovvero fotocopia dello stesso corredata da dichiarazione di autenticità e copia di un documento di identità in corso di validità. 23) PAGAMENTI: I pagamenti verranno effettuati secondo quanto previsto nel capitolato speciale d appalto agli articoli 26, 27 e 28. I pagamenti in acconto verranno effettuati per stati di avanzamento ogni EURO ,00 di lavori netti secondo quanto previsto nel capitolato speciale d appalto art. 27. E prevista la corresponsione in favore dell appaltatore di un anticipazione pari al 5 per cento dell importo contrattuale, art. 26 del capitolato speciale di appalto, secondo le modalità di cui all art. 12

13 26-ter della Legge 9 agosto 2013 n. 98, di conversione con modificazioni del Decreto Legge 21 giugno 2013, n. 69 Disposizioni urgenti per il rilancio dell economia. Ai sensi dell art. 3 della Legge 136/2010 e s.m.i., l appaltatore, gli eventuali subappaltatori e i subcontraenti devono utilizzare uno o più conti correnti bancari o postali, accesi presso banche o presso la società Poste italiane Spa, dedicati, anche non in via esclusiva. Tutti i movimenti finanziari relativi al presente affidamento devono essere registrati sui conti correnti dedicati e, salvo quanto previsto al comma 3 del medesimo articolo, devono essere effettuati esclusivamente tramite lo strumento del bonifico bancario o postale. Ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari, il bonifico bancario o postale deve riportare, in relazione a ciascuna transazione posta in essere dall appaltatore il codice identificativo gara (CIG) e il CUP (se necessario) relativi al presente lavoro. L'appaltatore che ha notizia dell'inadempimento della propria controparte agli obblighi di tracciabilità finanziaria procede all'immediata risoluzione del rapporto contrattuale, informandone contestualmente la stazione appaltante e la prefettura-ufficio territoriale del Governo territorialmente competente. Per il calcolo eventuali interessi di ritardato pagamento sarà applicato il disposto di cui all'art. 13 ultimo comma legge 131/83. 24) TERMINE DI RICEZIONE E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE OFFERTE Per partecipare alla gara i concorrenti dovranno far pervenire all Ufficio Protocollo del Comune di Fabriano non più tardi delle ore 13,00 del giorno 27 gennaio 2016 un plico chiuso, debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, con l'indicazione del mittente, indirizzato al Comune di Fabriano piazzale XXVI Settembre 97 - Ufficio Protocollo con la seguente dicitura: "Procedura aperta del giorno 28 gennaio 2016 LAVORI DI RECUPERO FUNZIONALE DEL PALAZZO DEL PODESTA POLO BIBLIOTECARIO E DELLE ARTI VISIVE Sono ammessi tutti i tipi di spedizione e di consegna, compresa la consegna a mano. Il recapito del plico è a totale ed esclusivo rischio del mittente, restando esclusa qualsivoglia responsabilità della stazione appaltante qualora il plico non giunga a destinazione in tempo utile. Trascorso il termine fissato non viene riconosciuta valida alcuna altra offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva di offerta precedente e non sarà consentita la presentazione di altra offerta in sede di gara; Non si darà corso all'apertura del plico che non risulti pervenuto entro il termine stabilito nel presente bando. Tale plico, a pena di esclusione, dovrà contenere al suo interno due buste, a loro volta sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l'intestazione del mittente e le diciture, rispettivamente: "A - Documentazione amministrativa", "B-Offerta economica". Sul plico dovrà essere incollato altresì il codice a barre presente sul documento PASSOE rilasciato dal servizio AVCPASS. 13

14 La busta A dovrà contenere, a pena di esclusione, fatto salvo il soccorso istruttorio previsto dalla normativa vigente, la seguente documentazione: a) ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA, in bollo competente ( 16,00 redatta secondo lo schema predisposto (Modulo n. 1) dall Ufficio Gare e contratti del Comune di Fabriano, che il concorrente è tenuto ad adattare in relazione alle proprie condizioni specifiche, disponibile presso il medesimo Ufficio e sul sito internet del Comune all indirizzo: sezione Gare e Concorsi con gli estremi di identificazione dell'impresa, compresi Partita IVA e Codice Fiscale, generalità del firmatario, sottoscritta dal Titolare o legale rappresentante dell operatore economico; In caso di irregolarità rispetto alle disposizioni sul bollo, si procederà ai sensi dell art. 19 D.P.R. 642/1972. Nel caso di partecipazione di raggruppamenti temporanei di imprese già costituiti, alla relativa domanda dovrà essere allegato il mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria nel rispetto delle disposizioni di cui all'articolo 37 del d.lgs. n. 163/2006. Nel caso di partecipazione di consorzi, alla domanda dovrà essere allegato l'atto costitutivo del consorzio. La predetta documentazione dovrà essere prodotta in originale o in copia autentica ai sensi del D.P.R. n. 445/2000. Nel caso di raggruppamenti temporanei o consorzi non ancora costituiti, la domanda deve essere sottoscritta dai legali rappresentanti di tutti gli operatori economici che costituiranno il raggruppamento o consorzi ordinari non ancora costituiti; I consorzi di cui alle lettere b) e c) dell'articolo 34 del d.lgs. n. 163/2006 devono indicare nella domanda di partecipazione, sempre a pena di esclusione, per quali consorziati concorrono e, per ciascuno di essi, quali servizi essi saranno chiamati a svolgere. l'istanza deve essere corredata da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore o, in alternativa, deve essere prodotta con sottoscrizione autenticata. b) DICHIARAZIONI DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE E SPECIALE ED ULTERIORI DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI E DI ATTO NOTORIETÀ da presentare secondo lo schema predisposto (Modulo n. 2), dall Ufficio Gare e contratti del Comune di Fabriano, disponibile presso il medesimo Ufficio e sul sito internet del Comune all indirizzo sezione Gare e Concorsi che il concorrente è tenuto ad adattare in relazione alle proprie condizioni specifiche, Detto modello è parte integrante e sostanziale del presente disciplinare e contiene dichiarazioni sostitutive, rese ai sensi degli artt. 46, 47 e 76 del DPR 445/2000 con cui, tra l altro, si attesta il possesso di tutti i requisiti di ordine generale previsti dall art. 38 del d.lgs 163/06 e s.m.i, nonchè di quelli di qualificazione, di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa previsti dal bando. le dichiarazioni sostitutive previste dal Modulo n. 2 devono essere corredate da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore o, in alternativa, deve essere prodotta con sottoscrizione autenticata. Tutte le dichiarazioni di cui al citato schema dovranno essere rese in ogni loro parte a pena di esclusione. Qualora i soggetti di cui all'articolo 34, comma 1, lettere d) ed e) del d.lgs. n. 163/2006 (raggruppamenti temporanei di imprese e consorzi ordinari) non siano ancora costituiti, il modello con le dichiarazioni di cui sopra dovrà essere formulato e sottoscritto da ciascuno degli operatori economici che formeranno il raggruppamento o il consorzio e contenere l'impegno che, in caso di 14

15 aggiudicazione, gli stessi operatori conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti. Nel caso di consorzi di cui alle lettere b) e c) dell'articolo 34 del d.lgs. n. 163/2006, le dichiarazioni di cui al Modulo n. 2 devono essere prodotte e sottoscritte dal Consorzio e da ciascuno dei consorziati per i quali il consorzio ha indicato di concorrere. c) DICHIARAZIONE resa di fronte al responsabile del procedimento della stazione appaltante dal legale rappresentante dell'impresa o dal suo direttore tecnico, muniti di certificato di camera di commercio o attestazione SOA, oppure da loro delegati per effetto di atto di delega e relativa accettazione, di aver preso visione del progetto e di avvenuto sopralluogo nei luoghi interessati dai lavori. Ogni soggetto potrà effettuare la dichiarazione di presa visione per una sola impresa. Per concordare il sopralluogo telefonare al n. 0732/ Ing. Renato Fugiani; Per informazioni di carattere amministrativo telefonare al n. 0732/ (Sig. Maurizio Fini) oppure ai n. 0732/ L'ufficio è disponibile: - dalle ore alle ore dal lunedì al venerdì; IMPORTANTE. In caso di delega, l atto di delega dovrà essere allegato alla domanda di partecipazione. d) DOCUMENTO PASSOE rilasciato dal servizio AVCPASS comprovante la registrazione al servizio per la verifica del possesso dei requisiti disponibile presso l Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture. I soggetti interessati a partecipare alla procedura devono obbligatoriamente registrarsi al sistema accedendo all apposito link sul Portale AVCP (Servizi ad accesso riservato AVCPASS) secondo le istruzioni ivi contenute. e) Cauzione provvisoria di cui al precedente punto 21 f) ricevuta del versamento del contributo di 35,00 a favore dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici previsto dalla deliberazione della stessa Autorità del 09/12/2014 e secondo le modalità previste dal precedente punto 22) del presente disciplinare. g) l'attestazione in originale o copia autentica (anche mediante copia fotostatica sottoscritta dal legale rappresentate ed accompagnata da copia del documento di identità dello stesso) o nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi, più attestazioni in originale e copia autentica rilasciata/e da società di attestazione (SOA) di cui al DPR 34/2000 regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere h) (Solo nel caso di utilizzo dell istituto dell avvalimento di cui all art.49 del D.lgs. 163/2006) a pena di esclusione, la documentazione prevista dall art.49 del D.lgs. 163/ comma 2, lettere a) - b) - c) - d - e) - f) - g) rispettando scrupolosamente le prescrizioni di cui al medesimo articolo e di cui al punto 17) del presente disciplinare. 15

16 Le dichiarazioni ed i documenti possono essere oggetto di richieste di chiarimenti da parte della stazione appaltante con i limiti e alle condizioni di cui all articolo 46 del Codice. Il mancato, inesatto o tardivo adempimento alla richiesta della stazione appaltante, formulata ai sensi dell art.46, comma 1, del Codice, di completare o fornire chiarimenti in ordine al contenuto dei documenti e delle dichiarazioni presentati, costituisce causa di esclusione. - Per tutto quanto non previsto, la Stazione appaltante si atterrà ai criteri interpretativi forniti dall ANAC con propria determinazione n. 1 del 08/01/2015 e successivo comunicato del Presidente dell ANAC del 25/03/ Ai sensi dell art. 46, comma 1, del Codice, la stazione appaltante si riserva di richiedere ai concorrenti chiarimenti in ordine al contenuto dei certificati, documenti e dichiarazioni presentati necessari alla verifica della sussistenza dei requisiti di partecipazione, senza applicazione della sanzione di cui all art. 38, comma 2-bis, del Codice. La busta B dovrà contenere, a pena di esclusione, la seguente documentazione: - L'OFFERTA, cioè una dichiarazione in bollo competente ( 16,00), predisposta secondo lo schema allegato al presente disciplinare (Modulo 3), contenente la percentuale di ribasso offerta, in cifre ed in lettere, da applicarsi sull elenco prezzi posto a base di gara, sottoscritta dal Titolare dell'impresa individuale, Legale Rappresentante della Società, di consorzi artigiani, cooperativi, stabili, di consorzi e raggruppamenti già costituiti. In caso di discordanza sarà ritenuto valido il ribasso percentuale offerto espresso in lettere. - L offerta dovrà inoltre riportare obbligatoriamente l importo stimato degli oneri di sicurezza da rischio specifico o aziendale ai sensi dell art. 87, comma 4, D.Lgs n. 163/2006; - In caso di raggruppamento o consorzi di operatori economici non ancora costituiti, l offerta dovrà essere firmata dai titolari o legali rappresentanti di tutti gli operatori temporaneamente raggruppati/consorziati e nel caso di consorzio non ordinario da tutte le imprese adibite all esecuzione delle prestazioni, nonché dal consorzio stesso. - Non sono ammesse offerte in aumento. 25) OPERAZIONE DI ESAME AMMISSIBILITÀ OFFERTE La procedura aperta avrà luogo in prima seduta pubblica, nella Residenza comunale, - locali Ufficio Gare e contratti P.zzale XXVI Settembre 1997 snc IL GIORNO 28/01/2016 con inizio alle ore 10,00 per l'esame di ammissibilità delle offerte ed il sorteggio di cui all art. 48, comma 1, d.lgs. 163/06, del 10%, arrotondato all unità superiore, del numero delle offerte presentate, al fine della verifica del possesso dei requisiti di capacità economico finanziaria e tecnico organizzativa richiesti dal bando. 16

17 26) PROCURATORI Nel caso in cui la documentazione di gara sia sottoscritta da un Procuratore, è necessaria la presentazione di una Procura generale o speciale in originale o copia autentica. 27) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Il responsabile del procedimento ai sensi dell'art.10 del d.lgs 163/06 e degli art. 9 e 10 del regolamento è il geom. Enrico Branchini per quanto riguarda le fasi di progettazione ed esecuzione dei lavori e, l Arch. Roberto Evangelisti per quanto riguarda le procedure di gara svolte attraverso la Centrale Unica di Committenza. 28) PERIODO DI VALIDITA' DELLE OFFERTE: Gli offerenti possono svincolarsi dall'offerta trascorsi 180 (centottanta) giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione se, per motivi imputabili all'amministrazione, non si sia pervenuti alla stipula del contratto. L Amministrazione può chiedere agli offerenti il differimento del suddetto termine 29) AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA E STIPULAZIONE DEL CONTRATTO - L aggiudicazione definitiva è subordinata all esito positivo degli accertamenti sulle dichiarazioni rese in sede di presentazione dell offerta circa l insussistenza delle cause di esclusione di cui all art. 38 del d.lgs. 163/06 e circa il possesso dei requisiti di qualificazione. - In caso di accertata irregolarità dell aggiudicatario, si procederà alla sua esclusione, alla riformulazione della graduatoria ed alla conseguente nuova aggiudicazione provvisoria, fatta salva l applicazione delle sanzioni ulteriori previste dalla vigente normativa. L aggiudicazione definitiva è formalizzata con apposito provvedimento dirigenziale. - L offerta vincola l aggiudicazione fin dal momento della sua presentazione. La stazione appaltante è impegnata solo con la stipula del contratto, che resta subordinata alla acquisizione di idonea documentazione antimafia. L aggiudicatario è obbligato a costituire cauzione definitiva e polizza di assicurazione per danni di esecuzione e RCT ai sensi del capitolato speciale di appalto. - Il contratto non sarà comunque stipulato prima di 35 giorni dalla comunicazione ai controinteressati del provvedimento di aggiudicazione definitiva, salvo il disposto di cui all art. 11 commi 10-bis) e 10- ter) d.lgs. 163/2006. Il contratto verrà stipulato in forma di atto pubblico amministrativo e la stipula avverrà in modalità elettronica ai sensi di legge. L aggiudicatario dovrà essere pertanto munito di firma elettronica digitale. Le spese contrattuali sono quantificate, in via del tutto indicativa, in 2.000,00. - La stipula dovrà avere luogo entro 60 gg. dalla data di aggiudicazione definitiva divenuta efficace, fatto salvo l esercizio dei poteri di autotutela nei casi consentiti dalle norme vigenti e l ipotesi di differimento espressamente concordata con l aggiudicatario; 30) INADEMPIMENTO E POSSIBILITA' DI ESECUZIONE DI NUOVO CONTRATTO - L Amministrazione comunale si riserva la possibilità di richiedere la dimostrazione dei requisiti di ordine generale dichiarati dai concorrenti in sede di gara, mediante verifiche a campione. L aggiudicatario provvisorio dovrà comprovare obbligatoriamente i requisiti di ordine generale dichiarati. 17

18 - In caso di inadempienza, ovvero in mancanza della dimostrazione dei requisiti dichiarati, si procederà all'esclusione del concorrente dalla gara, o alla mancata aggiudicazione della stessa, all'escussione della relativa cauzione provvisoria e alla segnalazione del fatto all'autorità per la vigilanza sui LL.PP. per i provvedimenti di competenza. l Amministrazione si riserva la facoltà di aggiudicare la gara al concorrente secondo in graduatoria alle medesime condizioni proposte in sede di gara. - In caso di revoca dell aggiudicazione definitiva per fatto dell aggiudicatario o per motivi di pubblico interesse, l Amministrazione si riserva la facoltà di aggiudicare la gara al concorrente secondo in graduatoria alle medesime condizioni proposte in sede di gara. - In caso di fallimento o di risoluzione del contratto per grave inadempimento dell originario appaltatore si applica l art. 140 del d.lgs n. 163/06 e s.m.i. 31) CONTROVERSIE Per eventuali controversie trova applicazione l art. 51 del capitolato speciale di appalto. 32) AVVERTENZE GENERALI - non saranno ammesse offerte condizionate od espresse in modo indeterminato; - L'ente appaltante avrà in ogni caso la facoltà di annullare la gara e di non procedere alla stipula del contratto senza che l'aggiudicatario possa avanzare alcuna pretesa, anche nel caso in cui ragioni di pubblico interesse comporti variazioni agli obiettivi perseguiti. - La presentazione delle offerte non vincola l Amministrazione appaltante all aggiudicazione dell appalto, né è costitutiva dei diritti dei concorrenti all espletamento della procedura di aggiudicazione che l amministrazione appaltante si riserva di sospendere o annullare in qualsiasi momento, in base a valutazioni di propria esclusiva convenienza. - Agli offerenti, in caso di sospensione o annullamento delle procedure non spetterà alcun risarcimento o indennizzo. Tutte le comunicazioni e gli scambi di informazioni tra la stazione appaltante e gli operatori economici avverranno tramite fax/ (art. 77 comma 1 d.lgs 163/06) - La consegna dei lavori potrà essere effettuata anche in pendenza del contratto in via d urgenza nel rispetto della normativa vigente in materia. Per quanto non previsto si fa espresso riferimento al capitolato speciale di appalto, al capitolato generale d appalto approvato con D.M. 19 aprile 2000 n. 145 e alle altre norme vigenti in materia. Fabriano, 31/12/2015 Il responsabile della Centrale Unica di Committenza Arch. Roberto Evangelisti 18

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

BANDO DI GARA. C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:0228880dbc

BANDO DI GARA. C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:0228880dbc BANDO DI GARA C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:0228880dbc 1) Stazione appaltante: INPS Direzione Regionale UMBRIA UTR Via Mario Angeloni, 90-06124 Perugia Telefono: 075

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA MANUTENZIONE ORDINARIA E URGENTE DEGLI IMMOBILI DEL PATRIMONIO GESTITO PER IL BIENNIO 2014 2016 SUDDIVISA

Dettagli

COMUNE DI PORTO CESAREO

COMUNE DI PORTO CESAREO COMUNE DI PORTO CESAREO PROVINCIA DI LECCE VIA PETRAROLI, 9-73010 porto cesareo (LE) Tel.: 0833,858309 / Fax: 0833,858350 BANDO DI GARA OGGETTO: PROGRAMMA OPERATIVO FESR 2007-2013 - ASSE II LINEA D INTERVENTO

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione - Corpo di Polizia Municipale

Comune di Firenze. Direzione - Corpo di Polizia Municipale Comune di Firenze Direzione - Corpo di Polizia Municipale PROCEDURA APERTA PER: Appalto del servizio di stampa, notifica internazionale dei verbali di accertamento di violazioni amministrative derivanti

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri 1 Comune di Firenze Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri PROCEDURA APERTA PER: Affidamento della concessione del servizio di gestione e manutenzione impianto di distribuzione energia elettrica

Dettagli

SO.G.I.N. Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni. Roma, Via Torino n. 6 - P. IVA 05779721009

SO.G.I.N. Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni. Roma, Via Torino n. 6 - P. IVA 05779721009 SO.G.I.N. Società Gestione Impianti Nucleari per Azioni Roma, Via Torino n. 6 - P. IVA 05779721009 Bando di gara licitazione privata ai sensi del D.Lgs 163/2006 Parte lll (Rif. Gara NAM6A011 CODICE CUP

Dettagli

71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566242-0884/566244 0884/566220 Telefax 0884/566212

71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566242-0884/566244 0884/566220 Telefax 0884/566212 71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566242-0884/566244 0884/566220 Telefax 0884/566212 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta ai sensi degli artt. 3 c. 37, 54, 55 ed

Dettagli

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO 1 BANDO DI GARA D APPALTO Lavori X Riservato all Ufficio delle pubblicazioni Forniture ٱ Data di ricevimento dell avviso... Servizi ٱ N. di identificazione. SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)

Dettagli

71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566242-244 Telefax 0884/566212

71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566242-244 Telefax 0884/566212 71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566242-244 Telefax 0884/566212 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta ai sensi degli artt. 3 c. 37, 54, 55 ed 82 del D.lgs. 12.04.2006

Dettagli

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA 1. stazione appaltante: Istituto Nazionale della Previdenza Sociale - Direzione regionale Lombardia - via M. Gonzaga 6, 20123 Milano; tel. 0288931, fax 028893200. 2.

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE, VIA AMM. ACTON, 38, 80133 NAPOLI - Servizio responsabile: AREA TECNICA Ufficio Tecnico I - Telefono:

Dettagli

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA.

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. LAVORI DI RIMOZIONE ETERNIT PRESSO PRESSO IL PARCO MEZZI CINGOLATI DI LENTA (VC) MAPPALE: COMUNE DI LENTA (VC) FOGLIO 26 PARTICELLA 16 CAPANNO 2 IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. L APERTURA

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

7. SOGGETTI AMMESSI ALL APERTURA DELLE OFFERTE: i legali rappresentanti dei concorrenti o delegati muniti di atto formale di delega.

7. SOGGETTI AMMESSI ALL APERTURA DELLE OFFERTE: i legali rappresentanti dei concorrenti o delegati muniti di atto formale di delega. 71037 Monte Sant Angelo Piazza Municipio n. 2 Telefono 0884/561215 Telefax 0884/561016 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta ai sensi degli artt. 3 c. 37, 54, 55 ed 82 del D.lgs. 12.04.2006

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE UFFICIO SEGRETERIA GENERALE E AFFARI ISTITUZIONALI SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI U.O.C. ASSICURAZIONI

COMUNE DI FIRENZE UFFICIO SEGRETERIA GENERALE E AFFARI ISTITUZIONALI SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI U.O.C. ASSICURAZIONI 1 COMUNE DI FIRENZE UFFICIO SEGRETERIA GENERALE E AFFARI ISTITUZIONALI SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI U.O.C. ASSICURAZIONI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DEL COMUNE DI FIRENZE

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it E indetta con Determinazione Dirigenziale n.246 del 06/03/2007

Dettagli

Comune di Gravina in Puglia

Comune di Gravina in Puglia Comune di Gravina in Puglia c.a.p. 70024 Partita Iva 0036498722 Codice Fiscale PROVINCIA DI BARI DISCIPLINARE DI GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO VISITA E DI UNA RETE SENTIERISTICA NEL SIC BOSCO

Dettagli

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI S.C.R. - Piemonte S.p.A. ha istituito un Sistema Dinamico di Acquisizione (di seguito denominato S.D.A.),

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191.

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. - APPALTO REP. 3/2014 - CIG

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: Politecnico di Bari, Via Amendola n. 126/B Tel. 080 59625 18, Fax 080 5962520; sito internet: www.poliba.it.

1. STAZIONE APPALTANTE: Politecnico di Bari, Via Amendola n. 126/B Tel. 080 59625 18, Fax 080 5962520; sito internet: www.poliba.it. POLITECNICO BARI Avviso di gara lavori ristrutturazione fabbricati ex Scianatico. 1. STAZIONE APPALTANTE: Politecnico di Bari, Via Amendola n. 126/B Tel. 080 59625 18, Fax 080 5962520; sito internet: www.poliba.it.

Dettagli

GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO L AQUILA Servizio Appalti Pubblici e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO L AQUILA Servizio Appalti Pubblici e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO L AQUILA Servizio Appalti Pubblici e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE NEI LOCALI SEDE DEL SETTORE RISORSE AGRICOLE E FORESTALI

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE di FABRIANO. Settore - Assetto del Territorio Ufficio gare e contratti Sito internet: www.comune.fabriano.an.it (news-bandi di gara)

COMUNE di FABRIANO. Settore - Assetto del Territorio Ufficio gare e contratti Sito internet: www.comune.fabriano.an.it (news-bandi di gara) BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO In esecuzione della deliberazione della giunta n. 119 del 31/05/2005 e della determinazione del dirigente del settore assetto del territorio n. 673 del 16/06/2005, esecutiva

Dettagli

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI DEPURAZIONE ACQUE REFLUE DI PONTE SASSO COMUNE DI FANO 1 STRALCIO

Dettagli

Provincia di Milano. Area Gestione Territorio BANDO DI GARA. 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P.

Provincia di Milano. Area Gestione Territorio BANDO DI GARA. 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P. BANDO DI GARA 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P. 20021 2.PROCEDURA DI GARA: procedura aperta ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. CODICE IDENTIFICATIVO

Dettagli

Amministrazione Provinciale Dell Aquila Settore Viabilità - Mobilità

Amministrazione Provinciale Dell Aquila Settore Viabilità - Mobilità Amministrazione Provinciale Dell Aquila Settore Viabilità - Mobilità STRADA REGIONALE: N 479 SANNITE LAVORI URGENTI PER IL RIPRISTINO DEL MURO DI SOSTEGNO PARZIALMENTE CROLLATO DAL KM 19+600 AL KM 19+660

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

DIOCESI DI CASSANO ALL JONIO

DIOCESI DI CASSANO ALL JONIO Pag. 1 a 5 DIOCESI DI CASSANO ALL JONIO Cassano all Jonio li 19 febbraio 2014 Prot. N 64 RACCOMANDATA ½ posta elettronica certificata LETTERA D INVITO ALL IMPRESA: Oggetto: Invito a partecipare alla gara

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/481111, e-mail: info@asibassopiave.it.,

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura ristretta per l affidamento in appalto del servizio sostitutivo della mensa per il personale dipendente del Comune di Selargius. Codice CIG: 6428742DB6.

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA COMUNITARIA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA COMUNITARIA COMUNE DI MIGLIERINA Prov. di Catanzaro Via B. Telesio 88040 Miglierina Tel. 0961/993041 Fax 0968/993238 Profilo del Committente: www.comune.miglierina.cz.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA

Dettagli

BANDO DI GARA (PROCEDURA APERTA)

BANDO DI GARA (PROCEDURA APERTA) BANDO DI GARA (PROCEDURA APERTA) per l affidamento della esecuzione dei lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria con il criterio del prezzo più basso Determina Ufficio Tecnico n. 216 del 01/06/2016

Dettagli

BANDO DI GARA. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. www.cosmocasale.it

BANDO DI GARA. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. www.cosmocasale.it BANDO DI GARA 1) Stazione appaltante:, Sede legale: Via Grandi n. 45-15033 CASALE MONFERRATO (AL) - ITALIA Tel. 0142/451094 - Fax 0142/451149 - e- mail segreteria@cosmocasale.it; sito web www.cosmocasale.it;

Dettagli

Punti di contatto: ufficio gare Telefono: 06-47841490. Posta elettronica: bandidigara@grandistazioni.it Fax: 06-47885420

Punti di contatto: ufficio gare Telefono: 06-47841490. Posta elettronica: bandidigara@grandistazioni.it Fax: 06-47885420 BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZO E PUNTI DI CONTATTO Denominazione Ufficiale: Grandi Stazioni S.p.A. Indirizzo postale: Via Giovanni Giolitti n.34 Città:

Dettagli

CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA APPALTANTE: che agisce per conto del Comune di Domanico (CS)

CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA APPALTANTE: che agisce per conto del Comune di Domanico (CS) UNIONE DEI CASALI PIANE CRATI CELLARA FIGLINE V.RO APRIGLIANO PATERNO CALABRO PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TECNICO CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA VIA ROMA N. 99 87050 CELLARA (CS) Prot. n. 63 Del 17.02.2014

Dettagli

ANCONAMBIENTE S.p.A. Via del Commercio n. 27-60127 Ancona AN

ANCONAMBIENTE S.p.A. Via del Commercio n. 27-60127 Ancona AN ANCONAMBIENTE S.p.A. Via del Commercio n. 27-60127 Ancona AN DISCIPLINARE DI GARA Servizio di recupero della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata 2014. CIG: 5387177717 CPV: 90513000

Dettagli

C O M U N E DI CAPPADOCIA

C O M U N E DI CAPPADOCIA Prot. n. del Raccomandata A. R. Spett.le Impresa UFFICIO UNICO CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA Comuni di: CAPPADOCIA ORICOLA - PERETO ROCCA DI BOTTE OGGETTO : Invito alla gara Procedura Negoziata. O.P.C.M.

Dettagli

COMUNE DI OLEVANO SUL TUSCIANO Provincia di Salerno Procedura aperta per l appalto dei lavori di

COMUNE DI OLEVANO SUL TUSCIANO Provincia di Salerno Procedura aperta per l appalto dei lavori di COMUNE DI OLEVANO SUL TUSCIANO Provincia di Salerno Procedura aperta per l appalto dei lavori di Restauro e valorizzazione del complesso monastico santuariale di S. Michele Arcangelo di Olevano Sul Tusciano

Dettagli

CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE ROMA-LATINA AGGLOMERATO INDUSTRIALE DI CASTELROMANO

CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE ROMA-LATINA AGGLOMERATO INDUSTRIALE DI CASTELROMANO CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE ROMA-LATINA AGGLOMERATO INDUSTRIALE DI CASTELROMANO 1/6 OGGETTO: Procedura aperta per l appalto a corpo dei lavori di: Progetto opere di urbanizzazione Agglomerato

Dettagli

BANDO DI GARA. Mediante offerta economicamente più vantaggiosa

BANDO DI GARA. Mediante offerta economicamente più vantaggiosa Città di Martano Prov. di Lecce Хώρα Μαρτάνα Ελλάς τού ερεντού Piazzetta G. Matteotti n. 11-73025 MARTANO (Lecce) - tel 0836-575272 - fax 572347 www.comune.martano.le.it - E-Mail: tecnico@comune.martano.le.it

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI DISCIPLINARE DI GARA

AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI DISCIPLINARE DI GARA AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI PRESIDIO E PRONTO INTERVENTO PER LA GESTIONE DI GUASTI E/O INTERRUZIONI DEL FUNZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI, IDRAULICI E

Dettagli

BANDO DI GARA. 3) Luogo, descrizione, importo dei lavori, oneri sicurezza e modalità di

BANDO DI GARA. 3) Luogo, descrizione, importo dei lavori, oneri sicurezza e modalità di BANDO DI GARA C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:n 0373559E9F 1) Stazione appaltante: INPS Direzione Regionale UMBRIA UTR Via Mario Angeloni, 90-06124 Perugia Telefono:

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA CIG. N. 483514470C BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA 1) STAZIONE APPALTANTE: Città di Mesagne Servizio Affari generali Appalti e Contratti - Via Roma n. 4-72023 Mesagne (BR), tel. 0831 732241 0831 732253,

Dettagli

EPAP ENTE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PLURICATEGORIALE. COD. FISC. 97149120582 VIA DEL TRITONE 169 00187 ROMA - Tel. 06/6964530 - fax 06/6964555

EPAP ENTE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PLURICATEGORIALE. COD. FISC. 97149120582 VIA DEL TRITONE 169 00187 ROMA - Tel. 06/6964530 - fax 06/6964555 EPAP ENTE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PLURICATEGORIALE COD. FISC. 97149120582 VIA DEL TRITONE 169 00187 ROMA - Tel. 06/6964530 - fax 06/6964555 Ufficio Economato e Logistica BANDO DI GARA mediante procedura

Dettagli

RIFACIMENTO CONDOTTE FOGNARIE PER ACQUE

RIFACIMENTO CONDOTTE FOGNARIE PER ACQUE COMUNE DI SAVONA Bando di gara per procedura aperta n. 13/2015 RIFACIMENTO CONDOTTE FOGNARIE PER ACQUE BIANCHE E NERE IN VIA POGGI - VIA DEI DE MARI. CIG: 6344823991 CUP : C57H14000650004 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218.

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218. DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218. Ente appaltante: PROVINCIA DI PISTOIA Piazza San Leone, 1 51100 Pistoia Tel.

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei 1. STAZIONE APPALTANTE: Soprintendenza Archeologica di Pompei - Via Villa dei Misteri n. 2-80045 Pompei (NA) - Ufficio

Dettagli

C I T T A D I A L T A M U R A

C I T T A D I A L T A M U R A C I T T A D I A L T A M U R A PROVINCIA DI BARI Piazza Municipio, n.2 Tel. 080/3107434 Fax 080/310/7204 BANDO DI GARA D APPALTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA lì, 8 Agosto 2014 Il presente bando è stato redatto

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

Provincia di Barletta Andria Trani Settore 12 - Edilizia e Manutenzione - Impianti termici - Espropriazioni

Provincia di Barletta Andria Trani Settore 12 - Edilizia e Manutenzione - Impianti termici - Espropriazioni Provincia di Barletta Andria Trani Settore 12 - Edilizia e Manutenzione - Impianti termici - Espropriazioni BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55 decreto legislativo

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39)

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39) SITRASB S.P.A. SOCIETÀ ITALIANA TRAFORO GRAN SAN BERNARDO 11010 SAINT-RHEMY-EN-BOSSES (AO) TELEFONO (+39) 0165363641 - TELEFAX (+39) 0165363628 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA 1) DENOMINAZIONE - INDIRIZZO

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

COMUNE DELLA SPEZIA C. d. R GARE E CONTRATTI DISCIPLINARE DI GARA APPALTO INTEGRATO

COMUNE DELLA SPEZIA C. d. R GARE E CONTRATTI DISCIPLINARE DI GARA APPALTO INTEGRATO COMUNE DELLA SPEZIA C. d. R GARE E CONTRATTI DISCIPLINARE DI GARA APPALTO INTEGRATO RELATIVO ALLA PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA NONCHÉ LA REALIZZAZIONE DEI LAVORI PER IL MIGLIORAMENTO

Dettagli

Bando di gara. Procedura aperta

Bando di gara. Procedura aperta A.OSP. SAN PAOLO (MI) UAT_MOD_075_Ed00 Pag.:1/6 Bando di gara Procedura aperta per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle opere da pavimentista per un biennio per il Presidio, per gli edifici

Dettagli

1. Nome, indirizzo, numero di telefono e di fax, nonché sito telematico. Senese, Strada delle Scotte n. 14, 53100 Siena; telefono 0577/585010; Telefax

1. Nome, indirizzo, numero di telefono e di fax, nonché sito telematico. Senese, Strada delle Scotte n. 14, 53100 Siena; telefono 0577/585010; Telefax AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE BANDO DI GARA D APPALTO DI LAVORI PUBBLICI 1. Nome, indirizzo, numero di telefono e di fax, nonché sito telematico dell amministrazione aggiudicatrice: Azienda

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara)

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara) Università per Stranieri di Siena Appalto per la contrazione di un mutuo ipotecario trentennale a tasso fisso per un importo compreso fra un minimo di Euro 13.635.204,00 ed un massimo di Euro 18.135.204,00

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006)

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006) Citta di Lomazzo P.zza IV Novembre, 4 22074 Lomazzo (Como) Tel. 029694121 fax 0296779146 info@comune.lomazzo.co.it www.comune.lomazzo.co.it C.F. e P. Iva 00566590139 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART.

Dettagli

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1 AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1) Ente appaltante Azienda Metropolitana Trasporti Catania S.p.A. Via S. Euplio n 168, 95125 Catania (CT) Tel. 095/7519111

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA 1.a) STAZIONE APPALTANTE: Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), in Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/4811, e-mail: info@asibassopiave.it,

Dettagli

Università degli Studi di Udine RIPARTIZIONE TECNICA

Università degli Studi di Udine RIPARTIZIONE TECNICA Università degli Studi di Udine RIPARTIZIONE TECNICA Oggetto: "pubblico incanto per la costruzione di un impianto fotovoltaico al polo scientifico dei Rizzi " Stazione Appaltante: Università degli Studi

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA. Prot. 10570/14

DISCIPLINARE DI GARA. Prot. 10570/14 DISCIPLINARE DI GARA Prot. 10570/14 LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA ED ALLESTIMENTO DI N. 2 TELAI E N. 2 ATTREZZATURE SU MEZZI DELL ANCONAMBIENTE SPA. CIG:ZBE112873F. 1 SISTEMA DELL APPALTO E MODALITA

Dettagli

4. TERMINE DI ESECUZIONE: 120 ( centoventi ) giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori;

4. TERMINE DI ESECUZIONE: 120 ( centoventi ) giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori; COMUNE DI TORREMAGGIORE ( Provincia di Foggia ) Settore III Servizio Lavori Pubblici Lavori di recupero del Castello Ducale- Impianto automatico di estinzione incendio. BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE:

Dettagli

Regione Molise DIREZIONE GENERALE I Servizio Beni Demaniali e Patrimoniali

Regione Molise DIREZIONE GENERALE I Servizio Beni Demaniali e Patrimoniali BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1) Denominazione e indirizzo ufficiale dell amministrazione aggiudicatrice: Regione Molise Direzione Generale I Via Genova, 11

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

Amministrazione Provinciale dell Aquila Settore LL.PP. Ufficio Viabilità

Amministrazione Provinciale dell Aquila Settore LL.PP. Ufficio Viabilità LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE LAGO DI SCANNO (P.I.T. Azione 3.2.1. DOCUP ABRUZZO 2000/2006) DISCIPLINARE DI GARA 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DELLE OFFERTE I plichi contenenti l'offerta

Dettagli

C O M U N E D I R I E T I

C O M U N E D I R I E T I AVVISO PUBBLICO Servizio raccolta foglie in alcuni viali e vie della Città di Rieti; determina a contrarre 1271 del 10/10/2014 - indizione gara ufficiosa ai sensi dell art. 125 co. 8: codice CIG Z61112A02F

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

Comune di Casalbuttano ed Uniti MIGLIORAMENTO IDRAULICO FOGNATURA DI VIA CAPELLANA ;

Comune di Casalbuttano ed Uniti MIGLIORAMENTO IDRAULICO FOGNATURA DI VIA CAPELLANA ; Comune di Casalbuttano ed Uniti MIGLIORAMENTO IDRAULICO FOGNATURA DI VIA CAPELLANA ; CIG 2670329931 DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE

Dettagli

DI GARA - LAVORI SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

DI GARA - LAVORI SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO S.A.T.A.P. S.p.A. BANDO DI GARA - LAVORI SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: S.A.T.A.P. S.p.A. Indirizzo postale: Via Bonzanigo

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Ufficio Unico Pit 2 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta del prezzo più basso mediante ribasso sull

Dettagli

COMUNE DI CORATO (Prov. di Bari)

COMUNE DI CORATO (Prov. di Bari) COMUNE DI CORATO (Prov. di Bari) BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta del prezzo più basso mediante

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI Articolo 1 - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLA GARA Sono ammessi a presentare offerta i prestatori di servizi singoli o imprese temporaneamente

Dettagli

STAZIONE UNICA APPALTANTE

STAZIONE UNICA APPALTANTE COMUNITA' MONTANA VALSESIA Corso Roma, n.35-13019 - Varallo (VC) Tel.0163-51.555/53.800 fax 0163-52.405 STAZIONE UNICA APPALTANTE DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO IN GESTIONE, MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (CIG: 0429457F1C)

DISCIPLINARE DI GARA (CIG: 0429457F1C) DISCIPLINARE DI GARA (CIG: 0429457F1C) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA DELLE OFFERTE I plichi contenenti l offerta e le documentazioni devono pervenire a mezzo raccomandata del

Dettagli

DURATA DEL SERVIZIO: Anni uno con inizio il 01 gennaio 2015 e termine il 31 dicembre 2015.

DURATA DEL SERVIZIO: Anni uno con inizio il 01 gennaio 2015 e termine il 31 dicembre 2015. Spett.li COMPAGNIE -LORO SEDI- Prot. n. 0004567 del 14/11/2014 Casale Monf.to, li 14/11/2014 OGGETTO: AVVISO DI PROCEDURA NEGOZIATA PER L'AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA R.C.A./A.R.D. A LIBRO

Dettagli

3. LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, SICUREZZA E MODALITA DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI:

3. LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, SICUREZZA E MODALITA DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI: BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA RELATIVA AL SEGUENTE INTERVENTO: COMPLETAMENTO DELL ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA SCUOLE MATERNE, ELEMENTARI E MEDIE DI VIA CARDUCCI CUP C28I07000020002 CIG

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE DELLE RISORSE PATRIMONIALI SERVIZIO ATTIVITA NEGOZIALE, ECONOMALE E PATRIMONIALE SETTORE I BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO 1. Ente Appaltante: Università

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA 1.a) 1.b) 1.c) STAZIONE APPALTANTE: Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), in Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/4811, e-mail: info@asibassopiave.it,

Dettagli

Città di T rapani P rovincia di T rapani

Città di T rapani P rovincia di T rapani Prot. n. del RACCOMANDATA A.R. Fax Oggetto: Spett. PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO DI GARA, AI SENSI DELL'ART. 57, C.2., LETT. A), D.LGS. N. 163/06, PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii.

SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. COMUNE DI MONTECASTRILLI Viale della Resistenza,8 05026 Montecastrilli ( TR ) - Tel. 0744/94791 - Fax.

Dettagli

ALL B. COMUNE DI GAETA Provincia di Latina AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA

ALL B. COMUNE DI GAETA Provincia di Latina AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI GAETA Provincia di Latina ALL B AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 Oggetto e Caratteristiche generali del servizio Oggetto del presente

Dettagli

1. Amministrazione aggiudicatrice:

1. Amministrazione aggiudicatrice: BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5764878FCE Direttiva 2004/18/CE 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE. Strada delle Scotte n. 15 53100 Siena P.IVA 00388300527. Bando di gara

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE. Strada delle Scotte n. 15 53100 Siena P.IVA 00388300527. Bando di gara AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE Strada delle Scotte n. 15 53100 Siena P.IVA 00388300527 Bando di gara 1. Stazione appaltante: Azienda Ospedaliera Universitaria Senese (AOUS), telefono 0577/585010

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA COMUNE DI VILLARICCA (Provincia di Napoli) Corso Vittorio Emanuele, 60 CAP: 80010 Tel. +390818191228/229 Fax: +390818191269 http://www.comune.villaricca.na.it pec: protocollo.villaricca@asmepec.it BANDO

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 24.10.2011 Prot. n. 105643/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: ARCA Azienda Regionale Centrale

Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: ARCA Azienda Regionale Centrale Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: ARCA Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A., Via Fabio Filzi, n. 22, 20124, Milano,

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO. L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)?

BANDO DI GARA D APPALTO. L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)? BANDO DI GARA D APPALTO Lavori Forniture Servizi ٱ ٱ X L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)? NO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli