UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE"

Transcript

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE DISCIPLINARE DI GARA

2 DISCIPLINARE DI GARA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE 1) ENTE APPALTANTE:...3 2) CATEGORIE DI SERVIZIO E DESCRIZIONE:...3 3) IMPORTO A BASE DI GARA:...3 4) LUOGO DI ESECUZIONE:...4 5) DISCIPLINA E REQUISITI PROFESSIONALI:...4 6) VARIANTI:...4 7) DIVISIONE IN LOTTI:...4 8) DURATA DEL CONTRATTO:...4 9) COASSICURAZIONE - RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE ) INFORMAZIONI E RICHIESTE DI DOCUMENTI ) TERMINE E MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE ) APERTURA DELLE OFFERTE ) CAUZIONI: ) MODALITA' ESSENZIALI DI FINANZIAMENTO: ) MODALITA' DI PARTECIPAZIONE E REQUISITI TECNICI, ECONOMICI E FINANZIARI MINIMI....9 A) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA....9 A.1) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A.2) PROCURA SPECIALE A.3) DICHIARAZIONE AI SENSI DELL ART. 38, COMMA 1, LETT. b) E c) D.LGS. 163/ A.4) CAUZIONE PROVVISORIA A.5) ATTESTAZIONE DELL AVVENUTO PAGAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE ALL AVCP B) OFFERTA ECONOMICA C) DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLA SITUAZIONE DI CONTROLLO ) PERIODO DI TEMPO DURANTE IL QUALE L'OFFERENTE E' VINCOLATO ALLA PROPRIA OFFERTA ) CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE - OFFERTE ANOMALE PROCEDURA DI ESAME DELLE OFFERTE ) ALTRE INDICAZIONI CAUSE DI ESCLUSIONE - RIEPILOGO ) DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO ) ADEMPIMENTI CONSEGUENTI L'AGGIUDICAZIONE ) TUTELA DELLA PRIVACY ) TUTELA DELLA RISERVATEZZA COMMERCIALE ED INDUSTRIALE ) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: ) DATA INVIO DEL BANDO ALLA UE: ) DATA DI RICEVIMENTO DEL BANDO: DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 2

3 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE 1) ENTE APPALTANTE: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Via A. F. ACTON, NAPOLI. Telefono 081/ /5213/ Fax 081/ sito internet: 2) CATEGORIE DI SERVIZIO E DESCRIZIONE: Regolamento 08/213 CE Categoria 6 - CPV Servizi assicurativi. - Lotto 1) Responsabilità civile e patrimoniale CIG B a) Responsabilità civile e patrimoniale - CPV Servizi di assicurazione di responsabilità civile generale ; - Lotto 2) Copertura patrimoniale, infortuni e kasko CIG E a) Assicurazione contro i danni al patrimonio: o Sezione 1) Incendio ed altri danni ai beni CPV Assicurazione contro o gli incendi ; CPV Assicurazione contro danni o perdite ; Sezione 2) Furto, rapina e rischi assimilabili CPV Servizi di assicurazione di proprietà ; b) Infortuni categorie diverse CPV Servizi di assicurazione contro gli infortuni ; c) Kasko dipendenti in missione CPV Assicurazione contro danni o perdite. L appalto ha per oggetto la stipula dei contratti per la fornitura di servizi assicurativi diretti a garantire l Ente per un triennio. 3) IMPORTO A BASE DI GARA: L ammontare complessivo dell appalto per l intero triennio è pari a ,00 (duecentoquarantanovemila/00) euro al lordo delle imposte, dei quali: Lotto 1) Responsabilità civile e patrimoniale, euro ; DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 3

4 Lotto 2) Copertura patrimoniale, infortuni e kasko, euro Gli importi devono intendersi comprensivi delle imposte di legge. Non saranno ammesse, per ciascun lotto, offerte in aumento rispetto all importo a base di gara né offerte incomplete, plurime, parziali, ovvero condizionate o espresse in modo indeterminato. 4) LUOGO DI ESECUZIONE: Il servizio deve essere reso a tutte le strutture dell Università di Napoli Parthenope situate nella provincia di Napoli, e in quelle che eventualmente saranno attivate, anche al di fuori della provincia di Napoli. L ambito di operatività territoriale delle varie coperture assicurative, se applicabile, è indicato nei capitolati speciali di appalto. 5) DISCIPLINA E REQUISITI PROFESSIONALI: a) Riservato ad una particolare professione: La prestazione del servizio è riservata alle imprese di assicurazione autorizzate all esercizio dell assicurazione nel/i ramo/i per il/i quale/i viene presentata l offerta, ai sensi del D.Lgs. 209/2005 e s.m.i. b) Disciplina: al presente appalto si applicano le norme del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163; la vigente normativa di prevenzione e repressione della delinquenza mafiosa; il d.lgs. 81/2008, il D.Lgs.2009/2005 e rimanente normativa di settore; il Regolamento per l Amministrazione, la Finanza e Contabilità di Ateneo, emanato con D.R , i R.D. 2440/23 e 827/24, in quanto applicabili; le norme contenute nel Disciplinare di gara, nonché in tutta la documentazione di gara; dalle condizioni generali e particolari del servizio riportate nei Capitolati speciali d oneri, e, per quanto non espressamente previsto nelle predette fonti, dalle norme del Codice Civile e dalle ulteriori disposizioni di legge applicabili. 6) VARIANTI: Non sono ammesse varianti in sede di offerta. 7) DIVISIONE IN LOTTI: La gara prevede la divisione in lotti. 8) DURATA DEL CONTRATTO: Tre anni decorrenti dalla data di immissione nel servizio. 9) COASSICURAZIONE - RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE E ammessa la coassicurazione ai sensi dell art del codice civile e la partecipazione in Raggruppamenti Temporanei di Imprese ai sensi dell art. 37 del D.Lgs. 163/2000, con copertura del 100% del rischio. DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 4

5 Le Imprese che intendono partecipare in coassicurazione o in forma associata devono indicare il raggruppamento che intendono costituire all atto di presentazione dell offerta che deve, pena l esclusione, essere sottoscritta dall Impresa delegataria o mandataria e da tutte le Imprese Coassicuratrici o che intendono associarsi. La Compagnia delegataria/mandataria dovrà ritenere una quota minima non inferiore al 60% e le coassicuratrici/mandanti la restante percentuale, ciascuna per una quota non inferiore al 20%. La partecipazione alla gara in forma singola o in regime di coassicurazione o in raggruppamento temporaneo di imprese preclude la partecipazione in altra forma o qualità della medesima impresa alla gara. La presentazione da parte della medesima compagnia di più offerte comporta, pertanto, l esclusione dalla gara di tutte tali offerte; l esclusione opera anche nei confronti delle altre coassicuratrici deleganti/delegatarie e delle mandanti/mandatarie. Per le Imprese riunite in Associazione temporanea, oltre alla documentazione di cui all art. 15 del presente disciplinare: Se già formalmente costituite, devono presentare in gara: 1. il mandato collettivo speciale con rappresentanza conferito dalle mandanti, risultante da scrittura privata autenticata o copia di essa autenticata, nonché la procura relativa che dovrà essere conferita a chi legalmente rappresenta l Impresa capogruppo ; 2. dichiarazione rilasciata dall Impresa capogruppo concernente le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole Imprese, compresa l Impresa capogruppo. Se non ancora formalmente costituite, devono presentare in gara: 1. l impegno, in caso di aggiudicazione della gara, a conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza ad una di esse (da indicare espressamente in sede di istanza di partecipazione) qualificata capogruppo, la quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e delle mandanti. 2. l indicazione delle parti del servizio che saranno eseguite dalle singole Imprese, compresa l Impresa capogruppo. Tali documenti dovranno essere inseriti unitamente agli altri documenti amministrativi nella busta Documentazione amministrativa, ai fini della relativa verifica prima dell apertura dell offerta economica. Ai sensi dell art. 37 del D.Lgs n. 163/2006, è vietata l associazione in partecipazione e qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei d impresa e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall impegno presentato in sede di offerta. Si rammenta che l inosservanza dei divieti di cui innanzi comporta l annullamento dell aggiudicazione o la nullità del contratto. I requisiti relativi all importo del fatturato globale dovranno essere dichiarati e posseduti per almeno il 60% dall impresa capogruppo e per la restante percentuale, cumulativamente, dalla/e mandante/i in misura non inferiore per ciascuna mandante al 20%. Il totale deve comunque essere almeno pari al 100% dei requisiti richiesti all impresa singola. L elenco dei principali servizi assicurativi prestati nei rami oggetto dei lotti di partecipazione (art. 15, punto A.1. lett. i) deve essere prodotto e sottoscritto da ciascuna delle Imprese facenti parte del raggruppamento o in regime di coassicurazione. In caso di consorzi di cui all art.34 comma 1 lett. b) e c) del dlgs. 163/06 i requisiti suindicati devono essere posseduti dal Consorzio. In caso di A.T.I., il versamento all Autorità di vigilanza deve essere unico e deve essere effettuato dalla mandataria nel caso di raggruppamento già costituito, dall Impresa designata Capogruppo in sede di gara nel caso di raggruppamento da costituire. Nel caso di Consorzio, il versamento deve essere effettuato dal Consorzio medesimo. In caso di Associazione di imprese già formalmente costituite, la cauzione provvisoria dovrà essere intestata, alla sola Impresa capogruppo. In caso di Associazione di imprese non ancora formalmente costituite, la cauzione provvisoria dovrà essere intestata a tutte le Imprese. Le imprese che partecipano a gara in forma associata non possono far parte di altri raggruppamenti concorrenti o consorzi, né possono partecipare a titolo individuale, pena l esclusione dalla gara. DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 5

6 Per le Imprese in regime di coassicurazione, la domanda di partecipazione alla gara dovrà contenere, pena l esclusione, l indicazione dell impresa che verrà delegata alla gestione del contratto, nonché l indicazione delle quote di copertura del rischio in capo ad ogni impresa (l Impresa potrà usare il modello già predisposto dall Amministrazione in allegato all istanza di partecipazione alla gara di cui al presente disciplinare). Tale modulo dovrà essere sottoscritto, pena l esclusione, dai legali rappresentanti di tutte le imprese coassicuratrici. Si osservano, per le Imprese in regime di coassicurazione, le disposizioni previste per le A.T.I. laddove applicabili. In particolare, in caso di coassicurazione già stipulata, la cauzione provvisoria dovrà essere presentata dall impresa delegata. In caso di coassicurazione non ancora stipulata, la cauzione provvisoria dovrà essere presentata da tutte le imprese. Dovrà essere precisata la percentuale del servizio (e del rischio) che ciascuna impresa intende assicurare. La somma delle percentuali deve perentoriamente dare il risultato del 100%. Le offerte presentate in coassicurazione, la cui somma delle percentuali sia inferiore al 100%, saranno considerate parziali ed incomplete, e quindi inammissibili. La percentuale minima di ritenzione del rischio totale per la Delegataria non potrà essere inferiore al 60% mentre per ciascuna coassicuratrice la percentuale minima di ritenzione del rischio totale non potrà essere inferiore al 20%. I Consorzi di Imprese non iscritti al Registro delle Imprese di cui alla L. n. 82/1994, costituiti anche in forma di società ai sensi dell art ter CC, nonché i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del dlgs n. 240 sono assimilati, ai fini della partecipazione alla presente gara, alle imprese riunite in associazione temporanea. In caso di presentazione d offerta da parte di imprese riunite in Consorzio iscritto al Registro delle Imprese di cui alla Legge n. 82/1994, i requisiti di cui al presente disciplinare devono essere dichiarati e posseduti direttamente dal consorzio o, in alternativa, posseduti dalle imprese consorziate nel loro complesso. I consorzi sono tenuti ad indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma alla medesima gara. In caso di violazione, saranno esclusi dalla gara sia il consorzio che il consorziato. L avvalimento è ammesso ai sensi dell art. 49 del D.Lgs. 163/2006. Ai sensi e secondo le modalità e condizioni di cui all articolo 49 del D.Lgs 163/2006, il concorrente -singolo o consorziato o raggruppato ai sensi dell art. 34 del D.Lgs. 163/ può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti tecnici e/o economici, avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto. L impresa avvalente dovrà allegare, oltre la documentazione di ammissione alla gara, anche la seguente documentazione: - una dichiarazione attestante l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell impresa ausiliaria. - originale o copia autenticata del contratto in virtù del quale l impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell appalto. L impresa ausiliaria dovrà allegare, oltre alla documentazione di ammissione alla gara, anche la seguente documentazione: - una dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria con cui quest ultima si obbliga verso il concorrente e la stazione appaltante a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell appalto; - una dichiarazione sottoscritta dall impresa ausiliaria con cui questa attesta che non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell art. 34 del Dlgs. 163/2006 né si trova in una situazione di controllo di cui all art. 34 comma 2 del Dlgs. 163/2006, con una delle imprese partecipanti alla gara. Il concorrente e l impresa ausiliaria sono responsabili in solido delle obbligazioni assunte con la stipula del Contratto. Si precisa inoltre, che, in caso di ricorso all avvalimento: DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 6

7 non è ammesso, ai sensi dell art. 49, comma 8 del D.Lgs. 163/2006, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente, pena l esclusione di tutti i concorrenti che si siano avvalsi della medesima impresa; non è ammessa, ai sensi del richiamato art. 49, comma 8, del D.Lgs. 163/2006, la partecipazione contemporanea alla gara dell impresa ausiliaria e di quella che si avvale dei requisiti di quest ultima, pena l esclusione di entrambe le imprese. Per i soli Consorzi: i Consorzi di qualunque tipologia, oltre a dichiarare quanto indicato all art. 15, par. A1, lett. z) Protocollo di Legalità - devono dichiarare per quali consorziati essi concorrano. Per le Società cooperative e per i Consorzi di cooperative: di essere iscritti, rispettivamente, nel Registro Prefettizio e nello Schedario Generale della Cooperazione. Resta inteso che, ai fini della presente gara, la ditta Concorrente e l Impresa Ausiliaria sono responsabili in solido in relazione alle prestazioni oggetto dell Appalto. Ogni Ditta Concorrente può avvalersi di una sola Impresa Ausiliaria per ciascun requisito. A pena di esclusione, non è consentito che più ditte Concorrenti si avvalgano dei requisiti di una stessa Impresa ausiliaria e che partecipino sia l impresa ausiliaria sia quella che si avvale dei requisiti. 10) INFORMAZIONI E RICHIESTE DI DOCUMENTI a) STRUTTURA PRESSO LA QUALE E POSSIBILE ACQUISIRE IL CAPITOLATO D ONERI E I DOCUMENTI COMPLEMENTARI: Il presente Disciplinare, il Bando di gara, i Capitolati speciali d oneri, il facsimile dell istanza di partecipazione alla gara (mod. A), il modulo per la formulazione dell offerta (mod. B), sono disponibili sul sito internet dell Università all indirizzo: voce Affari legali Bandi e Gare. Per chiarimenti rivolgersi dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, all Ufficio legale dell Ateneo Dott. Gianluca Pisano - telefono 081/ /5213/5217 fax 081/ Le richieste di informazioni amministrative e tecniche dovranno pervenire entro 6 giorni precedenti la data di scadenza per la presentazione delle offerte di cui al punto 11.a). b) TERMINE ULTIMO PER LA RICHIESTA DEI DOCUMENTI: entro 6 giorni precedenti il termine di cui al punto 11.a). 11) TERMINE E MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE a) TERMINE ULTIMO PER IL RICEVIMENTO DELLE OFFERTE: le offerte dovranno pervenire, a pena esclusione, entro le ore del giorno 23 marzo b) INDIRIZZO AL QUALE DEVONO ESSERE INVIATE: le offerte dovranno pervenire, a pena di esclusione, in plico chiuso e sigillato all indirizzo: Università degli studi di Napoli Parthenope Ufficio Protocollo, via A. F. Acton, Napoli Italia. A pena di esclusione, il plico dovrà recare la seguente dicitura: "Offerta per la gara pubblica comunitaria con procedura aperta per l affidamento di servizi assicurativi". Sempre a pena di esclusione, dovrà recare, inoltre, la denominazione o ragione sociale, partita IVA, indirizzo e recapito telefonico e di fax dell'impresa mittente. Il recapito del plico rimane a esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo lo stesso non giunga a destinazione entro il termine di cui al punto 11.a). DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 7

8 Non saranno in alcun caso presi in considerazione i plichi pervenuti oltre il suddetto termine perentorio di scadenza, anche indipendentemente dalla volontà del concorrente ed anche se spediti prima del termine medesimo. Ciò vale anche per i plichi inviati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, a nulla rilevando la data di spedizione risultante dal timbro postale dell agenzia accettante. Tali plichi non verranno aperti e verranno considerati come non consegnati. c) LINGUA NELLA QUALE DEVONO ESSERE REDATTE LE OFFERTE: italiana. 12) APERTURA DELLE OFFERTE a) PERSONE AUTORIZZATE A PRESENZIARE ALL'APERTURA DELLE OFFERTE: l apertura delle offerte avrà luogo in seduta pubblica. Sono ammessi tutti i legali rappresentanti delle imprese partecipanti, ovvero i soggetti muniti di delega formale del legale rappresentante nonché di proprio documento di riconoscimento in corso di validità e di copia di documento di riconoscimento in corso di validità del delegante. b) DATA, ORA E LUOGO DI TALE APERTURA: l apertura delle offerte avrà luogo presso l'università degli Studi di Napoli Parthenope sede di Napoli alla via Acton, 38 il giorno 24 marzo 2010, ore ) CAUZIONI: Sono previste una cauzione provvisoria e una cauzione definitiva. a) CAUZIONE PROVVISORIA: ai sensi del paragrafo 15 punto A.4) del presente Disciplinare, all'istanza di partecipazione deve essere allegata, a pena di esclusione, una cauzione provvisoria pari al 2% del valore presunto dell appalto per ciascun lotto al quale l impresa intenda partecipare, calcolato in relazione alla durata del servizio. Gli importi minimi della cauzione provvisoria sono determinati come di seguito: deposito cauzionale 2% Deposito cauzionale 1% (possesso di certificazione di qualità) lotto 1 900,00 euro 450,00 euro lotto ,00 euro 1.950,00 euro Detta cauzione è da prestare: - mediante polizza fidejussoria o fidejussione bancaria presso gli Istituti legalmente autorizzati; - mediante fidejussione rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui all'art.107 del D.Lgs. n. 385/1993, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell'economia e delle Finanze; - negli altri modi previsti dalla legge. La cauzione provvisoria dovrà: - avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta indicata al punto 10.a) del presente Disciplinare e dovrà contenere l impegno alla proroga della relativa validità ed efficacia per ulteriori tre mesi, ove la procedura non si sia conclusa nel termine di 180 giorni; - prevedere la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale; - prevedere la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante; - prevedere che il Foro competente per qualsiasi controversia possa insorgere nei confronti dell'università è esclusivamente quello dell'autorità Giudiziaria dove ha sede l'università stessa, ovvero Napoli; - prevedere l'obbligo del garante a rilasciare la cauzione definitiva qualora l'offerente risultasse aggiudicatario. La cauzione provvisoria viene svincolata mediante dichiarazione resa dall'amministrazione aggiudicatrice successivamente all'avvenuta aggiudicazione definitiva del servizio. Si precisa che l importo della cauzione e del suo eventuale rinnovo, è pari all 1%, per le Ditte concorrenti in possesso di certificazioni del sistema di qualità ai sensi delle norme europee, come meglio specificate all art. 75, DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 8

9 comma 7, D. Lgs. n.163/2006. Per fruire di tale beneficio la Ditta deve allegare alla cauzione una copia conforme del certificato in corso di validità del sistema qualità posseduto rilasciato da organismo accreditato. In caso di R.T.I. costituita, la certificazione di qualità deve essere posseduta almeno dalla capogruppo. In caso di coassicurazione, tale requisito dovrà essere posseduto dalla delegataria. Nel caso in cui la R.T.I. o la Coassicurazione siano da costituire, i requisiti dovranno essere posseduti da tutte le imprese offerenti. b) CAUZIONE DEFINITIVA: Nel termine indicato nella comunicazione di aggiudicazione provvisoria, il provvisorio aggiudicatario dovrà altresì far pervenire alla stazione appaltante, all'indirizzo di cui al punto 1 del presente Disciplinare, la cauzione definitiva, di importo pari al 10% dell'importo di aggiudicazione (ovvero del 5% in caso di possesso di certificazione di qualità ai sensi del paragrafo precedente), in caso di aggiudicazione con ribasso d asta inferiore o uguale al 10%. In caso di ribasso superiore al 10%, la garanzia è aumentata di un punto percentuale per ogni punto di ribasso. Ove il ribasso sia superiore al 20%, l aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso. La garanzia dovrà essere prestata nelle forme previste e con le modalità previste dall art. 113 del d.lgs. 163/2006 nonché dal precedente punto a) del presente articolo. 14) MODALITA' ESSENZIALI DI FINANZIAMENTO: Fondi del bilancio Universitario. 15) MODALITA' DI PARTECIPAZIONE E REQUISITI TECNICI, ECONOMICI E FINANZIARI MINIMI. Il plico di cui al precedente punto 11.b), deve contenere: - Una busta relativa alla documentazione amministrativa (A); - Una busta relativa all offerta economica (B); - Una busta contenente la documentazione relativa alla situazione di controllo (C), solo se è stata dichiarata, nell istanza di partecipazione, la sussistenza di una situazione di controllo ai sensi dell art. 38, comma 2, lett. m quater. Le prescrizioni relative alle modalità di presentazione delle buste, comprese diciture da apporvi, sono tutte previste a pena di esclusione in quanto essenziali al fine del corretto svolgimento dell esecuzione della procedura di gara. A) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Una busta, recante all esterno la dicitura DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA nonché l indicazione della denominazione dell offerente, debitamente sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura dal Legale Rappresentante dell'impresa offerente o dal Legale Rappresentante dell'impresa mandataria, dovrà contenere, a pena di esclusione: l istanza di partecipazione (A.1); la procura speciale, nel caso in cui l offerta economica e/o i documenti amministrativi siano sottoscritti da un procuratore dell Impresa (A.2); l autocertificazione da parte dei titolari, dei soci, degli amministratori e di tutti gli altri soggetti considerati nella norma che non sussista alcuna delle situazioni indicate dall art. 38, comma 1, lett. b) e c), e dall art. 39, comma 2, d.lgs. 163/2006 (A.3); la cauzione provvisoria (A.4); DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 9

10 (solo per le ditte che partecipino al lotto n. 2) l attestazione dell avvenuto versamento all Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici (A.5). A.1) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE L istanza di partecipazione alla presente gara deve essere redatta, pena l esclusione, da tutte le Imprese (anche da Imprese mandanti, in caso di riunione di Imprese costituenda), resa in bollo, contenente la dichiarazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/00. Nel caso di A.T.I. costituenda, per ogni singola Impresa dovrà essere compilato un modulo. Tale istanza, sottoscritta dal Legale Rappresentante (l Impresa può usare il modello già predisposto dall Amministrazione), deve: avere allegata una fotocopia di un documento di riconoscimento del firmatario in corso di validità, ai sensi dell art. 38 del D.P.R. 445/00; contenere le seguenti dichiarazioni: a) che l impresa è iscritta nel Registro delle Imprese presso la competente CCIAA per l esercizio dell attività assicurativa nel ramo oggetto di partecipazione, il numero di codice attività e l elenco dei Legali Rappresentanti con relativa qualifica (riportare cognome, nome, data di nascita, luogo di nascita e residenza), ovvero, per le imprese con sede all estero, di essere iscritte ai registri professionali o commerciali di cui all allegato XI C- del D.Lgs. 163/2006 b) che l impresa è in possesso dell autorizzazione dell ISVAP all esercizio dell attività assicurativa nel ramo del rischio per il quale si presenta offerta e che la Società è in regola con la normativa vigente per la continuità dell esercizio, ovvero documento equivalente per imprese aventi sede all estero; c) che non sussistono cause di esclusione di cui all art. 38 del D.Lgs. 163/2006, espressamente riferite all Impresa e a tutti i suoi Legali rappresentanti; d) che non sono state comminate sanzioni o misure cautelari di cui al D.Lgs. 231/01 nei confronti dell Impresa o altra sanzione che comporti il divieto di contrarre con le Pubbliche Amministrazioni; e) che non sussistono condanne penali o provvedimenti che riguardino l attuazione di misure di prevenzione espressamente riferita ai soggetti dell impresa di cui all art. 2 comma 3 del DPR 252/98; f) che l impresa non è parte di rapporti di controllo (come controllante o controllata), ai sensi dell art c.c., con altra impresa che partecipi alla gara, in forma singola o raggruppata, e che per essa non sussistono forme di collegamento sostanziale con altra impresa concorrente. In caso contrario, l Impresa dovrà dichiarare che la situazione di controllo non è influente sull offerta economica ai sensi dell art. 38, comma 2, lett. b), D.Lgs. 163/2006, indicando quali siano gli altri concorrenti per i quali sussistono detti rapporti di controllo. g) che l Impresa non ha in corso procedure di emersione del lavoro sommerso, ai sensi del D.L. 25/09/2002 n. 210 (coordinato e modificato dalla Legge di conversione n. 266/2002), art. 1, comma 14; h) relativamente alla capacità economico-finanziaria, che la raccolta globale dei premi nell ultimo triennio (2006/2007/2008) è stata almeno pari ai limiti minimi di seguito specificati: LOTTO N. 1 LOTTO N ,00 euro ,00 euro al lordo dell imposta specifica dovuta per legge. Nel caso in cui sia presentata offerta per entrambi i lotti, il requisito relativo alla capacità economicofinanziaria di di euro, previsto per il lotto 1, è assorbente del requisito di fatturato globale previsto per il lotto 2. I medesimi valori minimi relativi devono essere rispettati anche nel caso in cui a presentare offerta sia un Impresa di più recente costituzione. i) l elenco dei principali servizi analoghi a quello in gara eseguiti nel triennio finanziario (2006/2007/2008) nei confronti di pubbliche amministrazioni, come segue: - n. 2 servizi assicurativi nel ramo Responsabilità civile patrimoniale della pubblica amministrazione, se partecipanti al lotto n. 1; DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 10

11 - n. 6 servizi assicurativi se partecipanti al lotto n. 2, come di seguito distinti: o n. 2 per il ramo Danni al patrimonio ; o n. 2 per il ramo Infortuni ; o n. 2 per il ramo Danni accidentali ai veicoli dei dipendenti ; e che, alla scadenza di ciascun contratto, è stata rilasciata all Impresa attestazione di regolare esecuzione dal committente. Le ditte offerenti, per ciascun servizio analogo prestato, dovranno fornire le seguenti informazioni: denominazione del contraente assicurato, ramo assicurativo, data iniziale e finale della copertura, importo complessivo del premio. l) di accettare espressamente le previsioni del capitolato concernenti gli obblighi a carico dell impresa aggiudicataria nonché le condizioni di recesso previste dai capitolati speciali; m) di essere in regola, a favore dei propri lavoratori dipendenti, con l applicazione integrale del C.C.N.L. in vigore, sia nella parte salariale che in quella normativa, nonché in materia di norme di sicurezza secondo quanto previsto dal D.Lgs. 81/08, e di aver tenuto conto degli obblighi connessi alle suddette disposizioni in materia di sicurezza ed alle condizioni di lavoro nel redigere l offerta; n) che, nei cinque anni antecedenti la presente gara, nessun contratto stipulato fra l Impresa (sia quale Impresa singola, sia quale facente parte di un raggruppamento) e l Università per l esecuzione di un servizio analogo a quello oggetto del presente appalto è stato risolto, ai sensi degli artt e seguenti del Codice Civile, per reiterate violazioni di norme di legge, regolamento e clausole contrattuali, tali da compromettere la regolarità del servizio; o) (per le Imprese che occupano non più di 15 dipendenti e per le Imprese che occupano da 15 a 35 dipendenti che non abbiano effettuato nuove assunzioni dopo il 18/01/2000) di non essere assoggettata agli obblighi di assunzione obbligatoria di cui alla Legge 68/1999; oppure (per le Imprese che occupano più di 35 dipendenti e per le Imprese che occupano da 15 a 35 dipendenti che abbiano effettuato una nuova assunzione dopo il 18/01/2000) di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili di cui alla Legge 68/1999; p) di essere a perfetta conoscenza di tutte le prescrizioni, norme ufficiali e leggi vigenti che disciplinano l'appalto in oggetto; q) di aver preso integrale conoscenza delle clausole tutte che regolano l'appalto in oggetto contenute nel bando di gara, nel disciplinare, nel capitolato speciale d'oneri e di accettare altresì le predette clausole in modo pieno ed incondizionato. Si puntualizza che la versione ufficiale del bando, del disciplinare, dei capitolati, nonché del facsimile dell istanza di partecipazione e degli altri documenti di gara è quella pubblicata sul sito internet dell Università di cui all art. 10 lett. a) del presente Disciplinare; r) di aver preso conoscenza di tutte le circostanze generali e particolari che possono aver influito sulla determinazione dei prezzi e delle condizioni contrattuali che possono influire sull'esecuzione del servizio, e di aver giudicato i prezzi medesimi nel loro complesso remunerativi e tali da consentire la presentazione dell'offerta; s) che nel redigere l'offerta si è tenuto conto di tutti i costi derivanti dagli obblighi imposti dalla vigente normativa in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori, nonché delle condizioni stesse di lavoro; t) che l'impresa si obbliga ad attuare a favore dei lavoratori dipendenti e, se cooperativa, anche verso i soci, condizioni retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti di lavoro e dagli accordi locali integrativi degli stessi, applicabili alla categoria e nella località in cui si svolgono i servizi; u) di essere disposto a dare inizio all'esecuzione del servizio in pendenza della stipulazione del contratto; v) di impegnarsi a collaborare con il Consegnatario dell appalto al fine di agevolare l'esecuzione del servizio; z) di aver preso integrale visione ed accettazione delle clausole contenute nel Protocollo di Legalità siglato il dall Università con la Prefettura di Napoli, impegnandosi in particolare all osservanza delle seguenti clausole : Clausola n. 1 La sottoscritta impresa dichiara di essere a conoscenza di tutte le norme pattizie di cui al protocollo di legalità sottoscritto nell anno 2007 dalla stazione appaltante con la prefettura di Napoli, tra l altro consultabili al sito e che qui si intendono integralmente riportate e di accettarne incondizionatamente il contenuto e gli effetti. DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 11

12 Clausola n. 2 La sottoscritta impresa si impegna a denunciare immediatamente alle forze di polizia o all autorità giudiziaria ogni illecita richiesta di denaro prestazione o altra utilità ovvero offerta di protezione nei confronti dell imprenditore, degli eventuali componenti la compagine sociale o dei rispettivi familiari (richiesta di tangenti,pressioni per indirizzare l assunzione di personale o l affidamento di lavorazioni,forniture o servizi a determinate imprese danneggiamenti,furti di beni personali o di cantiere. Clausola n. 3 La sottoscritta impresa si impegna a segnalare alla prefettura l avvenuta formalizzazione della denuncia di cui alla precedente clausola 2 e ciò al fine di consentire nell immediato da parte dell autorità di pubblica sicurezza l attivazione di ogni conseguente iniziativa. Clausola n. 4 La sottoscritta impresa dichiara di conoscere ed accettare la clausola espressa che prevede la risoluzione immediata ed automatica del contratto ovvero la revoca dell autorizzazione al subappalto o subcontratto qualora dovessero essere comunicate dalla prefettura successivamente alla stipula del contratto o subcontratto, informazioni interdittive di cui art. 10 del dpr. 252/98 ovvero la sussistenza di ipotesi di collegamento formale e/ sostanziale o di accordi con altre imprese partecipanti alle procedure concorsuali di interesse. Qualora il contratto sia stato stipulato nelle more dell acquisizione del prefetto sarà applicata a carico dell impresa oggetto dell informativa interdittiva successiva, anche una penale nella misura del 10% del valore del contratto ovvero, qualora lo stesso non sia determinato o determinabile, una penale pari al valore delle prestazioni al momento eseguite; Le predette penali saranno applicate mediante automatica detrazione da parte della stazione appaltante del relativo importo dalle somme dovute all impresa in relazione alla prima erogazione utile. Clausola n. 5 La sottoscritta impresa dichiara di conoscere e di accettare la clausola risolutiva espressa che prevede la risoluzione immediata ed automatica del contratto ovvero la revoca dell autorizzazione al subappalto o subcontratto, in caso di grave e reiterato inadempimento alle disposizioni in materia di collocamento, igiene e sicurezza sul lavoro anche con riguardo alla nomina del responsabile della sicurezza e di tutela dei lavoratori in materia contrattuale e sindacale. Clausola n. 6 La sottoscritta impresa dichiara altresì di essere a conoscenza del divieto per la stazione appaltante di autorizzare subappalti a favore delle imprese partecipanti alla gara e non risultanti aggiudicatarie, salvo le ipotesi di lavorazioni altamente specialistiche. Clausola n. 7 La sottoscritta impresa dichiara di conoscere e accettare la clausola risolutiva espressa che prevede la risoluzione immediata ed automatica del contratto ovvero la revoca dell autorizzazione al subappalto o al subcontratto nonché l applicazione di una penale a titolo di liquidazione dei danni salvo comunque il maggior danno nella misura del 10 % del valore del contratto o quando lo stesso non sia determinato o determinabile delle prestazioni al momento eseguite, qualora venga effettuata una movimentazione finanziaria (in entrata o in uscita) senza avvalersi degli intermediari di cui al decreto legge 143/91. Clausola n. 8 La sottoscritta impresa dichiara di conoscere ed accettare l obbligo di effettuare gli incassi e i pagamenti di importo superiore ai 3000 euro, relativi ai contratti di cui al presente protocollo attraverso conti dedicati accesi presso un intermediario bancario ed esclusivamente tramite bonifico bancario; in caso di violazione di tale obbligo,senza giustificato motivo, la stazione appaltante applicherà una penale nella misura del 10 % del valore di ogni singola movimentazione finanziaria cui la violazione si riferisce detraendo automaticamente l importo dalle somme dovute in relazione alla prima erogazione utile. Si puntualizza che la versione integrale ed ufficiale del Protocollo di Legalità siglato in data con la Prefettura di Napoli è quella pubblicata sul sito internet dell Università. aa) descrizione delle parti del servizio da subappaltare, di valore comunque non superiore al 30% dell importo complessivo (al lordo degli oneri di legge): bb) (solo per le ditte che partecipino al lotto 2) di aver ottemperato al versamento della contribuzione di 20,00 euro a favore dell Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici ai sensi dell art. 1, commi 65 e 67, della Legge n A comprova dell'avvenuto pagamento, il partecipante deve allegare all'istanza di partecipazione la ricevuta in originale del versamento ovvero fotocopia dello stesso corredata da dichiarazione di autenticità ai sensi degli artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e copia di un documento di identità in corso di validità. Si richiama l'attenzione degli operatori economici sul necessario rispetto delle modalità di versamento, contenute nei documenti "Istruzioni in vigore dall'1/2/2008" e deliberazione dell 1/3/2009 pubblicate e disponibili sul sito Internet dell'autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e forniture cc) di accettare il fatto che, nei rapporti fra l Impresa e l Università, fanno fede solo le comunicazioni intercorse in lingua italiana e che, in caso di aggiudicazione, l Impresa dovrà farsi carico di sostenere gli oneri di traduzione autentica della documentazione prodotta a dimostrazione delle autocertificazioni contenute nell istanza di partecipazione alla gara; DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 12

13 dd) l indicazione del numero di fax al quale intende ricevere tutte le indicazioni relative alla gara in oggetto, da valere ad ogni effetto di legge. ee) di accettare che tutta l attività di gestione del contratto di servizio tra l Università degli Studi di Napoli Parthenope ed impresa affidataria, compresi i pagamenti dei premi e la gestione delle regolazioni, sarà curata dall incaricata società di brokeraggio assicurativo; ff) in caso di ATI, Consorzi, Coassicurazione, dichiarazione dalla quale risultino le parti o le quote di ritenzione del servizio delle quali le singole imprese riunite si faranno carico. gg) che l Impresa è informata, ai sensi e per gli effetti del D.L. n. 196/2003 e sue successive modifiche, delle seguenti circostanze: - che i dati anche personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa, anche in virtù di quanto espressamente specificato all art. 22 del presente disciplinare; - che tali dati sono richiesti anche in virtù di espresse disposizioni di legge e di regolamento; - che, in relazione al trattamento dei predetti dati, i concorrenti possono esercitare i diritti di cui all art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003; - che la comunicazione dei predetti dati ha natura di onere al fine di poter partecipare alla presente gara e che un eventuale rifiuto determinerà l impossibilità per l Università di accogliere la presente istanza, provvedendo all esclusione o all annullamento dell aggiudicazione. L Impresa dovrà altresì impegnarsi a individuare il soggetto incaricato del trattamento dei dati personali e a comunicarne il nominativo all Università prima della sottoscrizione del contratto. L impresa dovrà autorizzare al trattamento dei dati personali coerentemente con le finalità della presente procedura di gara. hh) che il proprio Responsabile del servizio, di cui all art. 13 del Capitolato, parla correntemente la lingua italiana. Il possesso dei requisiti di cui ai precedenti punti deve essere attestato mediante apposita dichiarazione sostitutiva resa dall offerente, ai sensi e per gli effetti degli art. 46 e 47 del DPR n. 445/2000, secondo il facsimile di istanza di partecipazione alla gara allegato al presente disciplinare. Nel caso di ATI costituenda, per ogni singola impresa dovrà essere redatta una singola istanza. A tali dichiarazioni deve essere allegata, a pena di esclusione, fotocopia di documento di identità in corso di validità del legale rappresentante della ditta, ai sensi e per gli effetti dell art. 38 del DPR n. 445/2000. Si rammenta che la falsità in atti e la dichiarazione mendace, ai sensi dell art. 76 del predetto DPR n. 445/2000 e successive modifiche ed integrazioni, implica responsabilità civile e sanzioni penali, oltre a costituire causa di esclusione dalla partecipazione alla gara ed a comportare l escussione della relativa cauzione provvisoria ai sensi dell art. 48 del D.Lgs n. 163/2006. Qualora la falsità del contenuto delle dichiarazioni rese venga accertata successivamente, l impresa risultata aggiudicataria decadrà dall aggiudicazione medesima, dando luogo allo scorrimento in graduatoria. Qualora la falsità del contenuto delle dichiarazioni rese fosse accertata dopo la stipula del contratto, questo potrà essere risolto di diritto, ai sensi dell art c.c. A.2) PROCURA SPECIALE Nel caso in cui l offerta economica e/o i documenti amministrativi siano sottoscritti da un procuratore dell Impresa, deve essere presentata all Università, a pena di esclusione (in originale o copia autenticata), la procura speciale da cui lo stesso trae i poteri di firma. A.3) DICHIARAZIONE AI SENSI DELL ART. 38, COMMA 1, LETT. b) E c) D.LGS. 163/2006 A pena di esclusione dovrà essere presentate le autocertificazioni, redatte preferibilmente secondo il modello allegato A.1, con le quali il titolare, i soci (esclusivamente soci accomandatari o soci di società in nome collettivo), tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza dichiarano di non trovarsi in alcuna DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 13 ///

14 delle situazioni indicate dall art. 38 c.1 lett. b) e c) del Dlgs n. 163/2006 e indicano, a pena di esclusione, le eventuali condanne per le quali abbiano beneficiato della non menzione (art. 38, comma 2). All autocertificazione deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità dei sottoscrittori in corso di validità. In caso di Associazione Temporanea di Imprese o Consorzio (di qualunque tipologia, stabile, di cooperative, tra imprese artigiane ecc) l'autocertificazione deve essere resa, a pena di esclusione, dai soggetti indicati dall'art. 38, comma 1, lett. b) e c) di ciascuna impresa dell ATI, ovvero del Consorzio e di ogni singola impresa consorziata, cui si intende affidare l'esecuzione dell'appalto. A.4) CAUZIONE PROVVISORIA La cauzione provvisoria dovrà essere prestata nella misura e nelle forme indicate al precedente paragrafo 13). Il documento attestante la stipulazione della cauzione dovrà essere prodotto in originale dalla ditta offerente. A.5) ATTESTAZIONE DELL AVVENUTO PAGAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE ALL AVCP Solo per le ditte che partecipino al secondo lotto, dovrà essere presentata in allegato all istanza di partecipazione l attestazione dell avvenuto versamento della somma di euro 20,00 (euro venti/00) dovuta a titolo di contribuzione all Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture, ai sensi dell art. 1, commi 65 e 67, della L n La causale del versamento deve riportare esclusivamente il codice fiscale dell operatore economico partecipante ed il codice identificativo della gara, a pena di esclusione. A comprova dell'avvenuto pagamento, il partecipante deve allegare all'istanza di partecipazione la ricevuta in originale del versamento ovvero fotocopia dello stesso corredata da dichiarazione di autenticità ai sensi degli artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e copia di un documento di identità in corso di validità. Si richiama l'attenzione degli operatori economici al necessario rispetto delle modalità di versamento, contenute nel documento "Istruzioni in vigore dall'1/2/2008" e nella deliberazione dell , pubblicate e disponibili sul sito Internet dell'autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e forniture Si darà luogo all'esclusione dalla gara nel caso manchi anche uno solo dei requisiti suindicati ovvero risulti incompleta anche una sola delle dichiarazioni, documenti e quanto richiesto da tutti i punti precedenti. B) OFFERTA ECONOMICA A seconda del lotto al quale l Impresa voglia partecipare, APPOSITE BUSTE (una sola per ciascun lotto), recanti all esterno la dicitura OFFERTA ECONOMICA LOTTO 1 ovvero OFFERTA ECONOMICA LOTTO 2, nonché la denominazione dell impresa, debitamente sigillate con ceralacca e/o carta gommata e/o modalità equivalenti, controfirmate sui lembi di chiusura dal rappresentante legale dell impresa in modo da garantirne l integrità e la segretezza, e contenenti, a pena di esclusione, l offerta economica relativa al pertinente lotto di gara. L offerta economica va redatta in conformità ai moduli predisposti dall Amministrazione allegato B1 per il lotto 1 e allegato B2 per il lotto 2 - resa in bollo e sottoscritta in ogni pagina e in calce per esteso dal Legale Rappresentante dell'impresa offerente, o dal Legale Rappresentante dell'impresa mandataria, in caso di riunione di imprese già formalizzata, o dai Legali Rappresentanti di tutte le Imprese riunite, in caso di riunione di Imprese non ancora formalmente costituita. Sotto pena d esclusione, l offerta economica dovrà essere compilata nei campi previsti, in cifre e in lettere, sotto le seguenti voci: premio imponibile annuo, totale premio complessivo annuo di polizza ; imposte ; Totale parte premio complessivo annuo di polizza ; Premio annuo lordo complessivo ; Premio triennio lordo complessivo ; Ribasso percentuale. Il ribasso dovrà essere espresso, in cifre e in lettere, con il limite di 2 cifre decimali dopo la virgola. Le cifre decimali oltre la seconda si riterranno non apposte. /// DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 14

15 Sotto pena d esclusione è altresì richiesta la dichiarazione con la quale l impresa resta vincolata alla propria offerta per 180 giorni dalla scadenza del termine di cui al punto 11 del disciplinare e di impegnarsi per ulteriori tre mesi ove la procedura non si concluda nel termine di 180 giorni. L indicazione dei premi relativi alla copertura dei singoli rischi si rende indispensabile ai fini del calcolo della regolazione dei premi per le annualità successive alla prima. L aliquota di regolazione per ciascuna voce di polizza verrà calcolata dividendo il premio imponibile di polizza, moltiplicato per cento, per il relativo parametro di regolazione premio. Si chiede dunque alle ditte offerenti di prestare massima attenzione alla redazione dell offerta economica. La Commissione opererà il riscontro della correttezza dei calcoli nascenti dalle somme esposte e del relativo ribasso d asta indicato Il riscontro dell errata effettuazione delle anzidette operazioni comporterà l esclusione dalla procedura di gara. Ad es., per il lotto I, relativo alla responsabilità civile e patrimoniale, la Commissione verificherà che la somma tra il Premio imponibile di annuo e le imposte sia pari al Premio annuo lordo. Successivamente che questo valore, moltiplicato per tre, sia pari al Premio triennale lordo e che il ribasso offerto sull importo a base d asta corrisponda a questo valore diviso l importo a base d Asta di euro ,00, moltiplicato per cento. Per il lotto II, polizza All risk, la Commissione verificherà che la somma dei premi esposti nella colonna premio imponibile annuo nonché delle imposte dovute sia pari a quanto indicato nella casella Premio Annuo Lordo complessivo totale parti A + B + C il quale, moltiplicato per tre, darà il valore Premio Triennio Lordo Complessivo. Successivamente la Commissione verificherà il ribasso offerto sull importo a base d asta corrisponda al valore espresso nella casella Premio Triennio Lordo Complessivo diviso l importo a base d Asta di euro ,00, moltiplicato per cento. Nel caso di qualsivoglia errore di calcolo, l impresa sarà esclusa dalla gara. Tanto perché è onere dell impresa formulare l offerta, anche nelle sezioni relative alla determinazione dei premi, in modo corretto, al fine di poter calcolare, per l anno di copertura assicurativa successivo al primo, l importo dei premi a seguito della procedura di regolazione. Nell ipotesi in cui vi sia discordanza tra i valori espressi in cifre ed in lettere, la Commissione riterrà valido il valore per cui il predetto calcolo risulterà esatto. L offerta economica non potrà presentare abrasioni e/o correzioni che non siano confermate e sottoscritte dal concorrente (soggetti firmatari dell offerta) a pena di esclusione. Si precisa infine che nella busta sub B) non dovranno essere inseriti altri documenti. C) DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLA SITUAZIONE DI CONTROLLO Con riferimento alla nuova disposizione di cui all art. 38, comma 1, lett. m-quater, la quale ammette la partecipazione delle imprese in situazioni di controllo ai sensi dell art c.c. purché detta situazione non comporti che le offerte siano imputabili ad un unico centro decisionale, si richiama la necessità di rendere, nell istanza, la relativa dichiarazione sulla sussistenza della situazione di controllo. Nel caso in cui sia resa la dichiarazione di cui all art. 38, comma 1, lett. m quater), i concorrenti dovranno presentare, pena l esclusione, una BUSTA C, recante all esterno la dicitura DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLA SITUAZIONE DI CONTROLLO, debitamente sigillata con ceralacca e/o carta gommata e/o modalità equivalenti, controfirmata sui lembi di chiusura, in modo da garantirne integrità e segretezza, contenente, a pena di esclusione, i documenti utili a dimostrare che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione dell offerta. 16) PERIODO DI TEMPO DURANTE IL QUALE L'OFFERENTE E' VINCOLATO ALLA PROPRIA OFFERTA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 15

16 L offerente è vincolato alla propria offerta per 180 giorni dal termine di cui al punto 11.a) nonché per ulteriori tre mesi ove la procedura non si chiuda nel termine dei 180 giorni predetti. 17) CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE - OFFERTE ANOMALE PROCEDURA DI ESAME DELLE OFFERTE L aggiudicazione dell appalto verrà effettuata, autonomamente per ciascun lotto, mediante il criterio maggior ribasso percentuale, ai sensi dell art. 82 del D.Lgs. 163/06, rispetto all'importo posto a base di gara di cui al punto 3), nella forma della maggiore percentuale di ribasso sul prezzo d asta. La Commissione nominata dai competenti organi universitari, nella seduta pubblica di cui al precedente punto 11.b) - 24 marzo 2010, ore provvederà: - all apertura dei plichi, pervenuti nei termini ed alla verifica della regolare presentazione delle buste in essi contenute; - all apertura della busta A Documentazione amministrativa ; - a siglare ed a esaminare la documentazione ivi contenuta, al fine di constatarne la regolarità e la conformità a quanto richiesto dal presente disciplinare, provvedendo all esclusione delle offerte non conformi alle suddette prescrizioni. Nella medesima seduta la Commissione procederà, altresì, ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006, al sorteggio pubblico ai fini del controllo sul possesso dei requisiti di ordine economico-finanziario e tecnicoorganizzativo dichiarati dalle imprese offerenti. A tal fine, le imprese sorteggiate dovranno presentare, pena esclusione, la seguente documentazione: copie dei bilanci o degli estratti di bilancio dell impresa nonché certificati di regolare esecuzione rilasciati e vistati dalle amministrazioni. Concluse le predette verifiche, verrà resa nota mediante avviso sul sito internet voce Affari Legali, Bandi e Gare, da valere ad ogni effetto quale notificazione ai concorrenti, la data di svolgimento della seduta pubblica nel corso della quale si procederà all apertura delle offerte economiche. Su tale sito saranno pubblicate anche eventuali rettifiche, informazioni e/o chiarimenti complementari, la cui pubblicazione sul sito ha effetto di pubblicità legale per tutti gli interessati. Nella data fissata per la suddetta seduta pubblica, la Commissione procederà a siglare, aprire e dare lettura delle offerte economiche delle sole imprese che abbiano presentato documentazione amministrativa regolare e completa. La Commissione procederà poi, nella medesima seduta pubblica, al calcolo della soglia di anomalia, ai sensi degli artt. 86 e ss. del D.Lgs. 163/2006. In successiva seduta riservata la Commissione, verificati i presupposti di cui all art. 38, comma 2, lett. b) D.Lgs. 163/2006 relativamente alle ditte che hanno dichiarato di essere in una situazione di controllo non influente sull offerta economica, procederà alla valutazione delle offerte risultate in sospetto di anomalia, ai sensi e per gli effetti degli artt. 86, 87 e 88 del suddetto D.Lgs. Ove siano individuate offerte in sospetto di anomalia, è facoltà della Commissione, ai sensi dell art. 88, comma 7, del D.Lgs. 163/2006, procedere contemporaneamente alla verifica di anomalia delle migliori offerte, non oltre la quinta. La Commissione giudicatrice richiederà per iscritto la presentazione di giustificazioni assegnando al concorrente un termine non inferiore a 15 gg. Tali richieste di precisazioni avranno a riguardo, tra l altro: 1) l economia del metodo di prestazione del servizio; 2) le condizioni eccezionalmente favorevoli di cui dispone l offerente per prestare il servizio in oggetto; 3) quant altro si ritenga necessario a comprovare le voci di prezzo. DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 16

17 L Università si riserva di non procedere all'aggiudicazione dell appalto qualora sussistano o intervengano gravi motivi di interesse pubblico determinanti l inopportunità di procedere all'aggiudicazione. Nulla sarà dovuto alle Imprese concorrenti al verificarsi di tale evenienza. L'Università si riserva di aggiudicare l appalto anche nel caso in cui pervenga o rimanga valida una sola offerta, purché la stessa risulti conveniente e idonea, a suo insindacabile giudizio. In caso di parità delle offerte economiche si procederà a sorteggio. L'aggiudicazione sarà, in ogni caso, perfetta ed efficace in via definitiva soltanto dopo che l Università avrà effettuato, con esito positivo, le verifiche e i controlli in capo all'aggiudicatario merito al possesso di tutti i requisiti di partecipazione richiesti dal presente disciplinare, nonché dalle leggi vigenti in materia 18) ALTRE INDICAZIONI CAUSE DI ESCLUSIONE - RIEPILOGO A titolo esemplificativo, si precisa che costituiscono cause di esclusione: il mancato recapito all indirizzo di cui al paragrafo 1 entro il termine di cui al paragrafo 9 lett. a) delle buste contenenti le offerte; la mancata presentazione o incompletezza anche di uno soltanto dei documenti, dichiarazioni, certificati, attestazioni e quant altro richiesti al paragrafo 15); la mancata presentazione della cauzione provvisoria nei termini e con le previsioni di cui al paragrafo 13); il mancato possesso di anche uno soltanto dei requisiti indicati al precedente paragrafo 15) lettera A.1); la mancata presentazione, assieme alle dichiarazioni rese ex art. 47 del DPR 445/00 di cui al paragrafo 15) lettera A.1), della fotocopia del documento di identità del sottoscrittore; la mancata presentazione della procura speciale di cui al paragrafo 15 lett. A.2); la mancata presentazione della documentazione amministrativa e delle offerte economiche in apposite buste, debitamente chiuse e controfirmate sui lembi di chiusura, secondo le prescrizioni del disciplinare e con l osservanza delle modalità ivi indicate, ovvero prive degli elementi richiesti al paragrafo 15 lett.b) e lett. C); la presentazione di offerte in aumento rispetto all importo a base di gara, di offerte incomplete, parziali o plurime, condizionate o espresse in modo indeterminato; la mancata sottoscrizione e conferma di offerte economiche recanti correzioni; la partecipazione dell Impresa a titolo individuale o in raggruppamento o in Consorzi, quando abbia già partecipato alla gara in forma associata. Parimenti verranno escluse dalla gara le Imprese partecipanti in forma singola fra le quali intercorrano rapporti di controllo ai sensi dell art C.C. ovvero tra le quali sussitano forme di collegamento sostanziale., salvo quanto previsto dall art. 38, comma quater, D.Lgs. 163/2006. il mancato rispetto, da parte delle Associazioni temporanee di impresa, delle modalità di presentazione delle dichiarazioni, dei documenti e dell offerta specificamente previste per tali concorrenti dal presente Disciplinare. Restano ferme le altre cause di esclusione previste dal disciplinare di gara e dalla legislazione vigente. 19) DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO E fatto espresso divieto di cessione totale o parziale del contratto. 20) ADEMPIMENTI CONSEGUENTI L'AGGIUDICAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 17

18 L'Impresa aggiudicataria, nei termini e con le modalità descritte nella comunicazione di aggiudicazione provvisoria, dovrà produrre: tutta la documentazione richiesta dall Amministrazione a dimostrazione del possesso dei requisiti soggettivi, morali, tecnici e economico-finanziari dichiarati a mezzo di autodichiarazioni da parte del Legale Rappresentante; deposito cauzionale definitivo secondo quanto previsto sub 13) dal presente disciplinare; indicazione del nominativo del Responsabile del trattamento dei dati personali; versamento della somma, quantificata dall'amministrazione, necessaria per il pagamento delle imposte di bollo e registrazione degli atti di gara e contrattuali; indicazione dell Istituto bancario e del c/c presso il quale l Università dovrà effettuare i pagamenti. Nel caso in cui sia risultata aggiudicataria una Associazione Temporanea di Imprese non ancora formalmente costituita al momento della presentazione dell offerta, essa dovrà produrre entro il termine di cui sopra, oltre ai documenti su elencati, anche il mandato collettivo speciale con rappresentanza conferito alla Capogruppo. Per la formale stipulazione del contratto l'impresa dovrà presentarsi nel giorno e luogo che saranno successivamente comunicati dall'università. Nel caso in cui l'impresa aggiudicataria: a) non esegua gli adempimenti di cui sopra; b) non si presenti nel luogo ed alla data fissati per la stipula del contratto definitivo; c) non produca i documenti comprovanti l'avvenuta costituzione del deposito cauzionale definitivo; d) rinunci all'appalto aggiudicato; e) non risulti possedere i requisiti richiesti ai fini della partecipazione alla gara ovvero il possesso di tali requisiti non risulti conforme alle dichiarazioni presentate; decadrà dall appalto. Qualora l'università dichiari l'aggiudicatario decaduto, provvederà, in prima istanza, ad incamerare la cauzione provvisoria, addebitando all'inadempiente tutti gli eventuali ulteriori oneri derivanti da detto inadempimento e ad aggiudicare l'appalto al successivo migliore offerente in graduatoria, facendo comunque carico all'inadempiente, a titolo di risarcimento danni, delle maggiori spese derivanti all'università in conseguenza del ricorso al successivo migliore offerente in graduatoria, nonché dell'obbligo di risarcimento di ogni ulteriore spesa sostenuta dall'università. L'aggiudicazione definitiva diventa efficace soltanto dopo che l Università avrà effettuato, con esito positivo, le verifiche e i controlli in capo all'aggiudicatario circa il possesso di tutti i requisiti di partecipazione richiesti dal presente Disciplinare. Divenuta efficace l aggiudicazione definitiva, la stipulazione del contratto di appalto, fatto salvo l esercizio del potere di autotutela nei casi consentiti dalle norme vigenti, avrà luogo entro il termine di 60 giorni decorrenti dalla ricezione della comunicazione di aggiudicazione definitiva. 21) TUTELA DELLA PRIVACY Ai sensi dell art. 13 D. Lgs. 30 giugno 2003 n 196, si informa che: il trattamento dei dati ha la finalità di consentire l accertamento dell idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento del servizio di cui si tratta; il trattamento dei dati personali avverrà presso gli uffici dell Ateneo, con utilizzo di sistemi informatici, nei modi e nei limiti necessari per conseguire la finalità predetta, e sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; il conferimento dei dati è obbligatorio per i soggetti che intendano concorrere alla gara; i dati conferiti possono essere diffusi nell ambito degli uffici dell Ateneo interessati all espletamento della gara ed essere comunicati ad altri Enti Pubblici (per esempio Prefettura, Procura della Repubblica, ecc.); agli interessati sono riconosciuti i diritti di cui all art. 7 del D.Lgs. 196/2003; DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 18

19 il titolare del trattamento è l Università degli Studi di Napoli Parthenope ; il responsabile del trattamento dei dati è il Responsabile del Procedimento indicato al paragrafo ) TUTELA DELLA RISERVATEZZA COMMERCIALE ED INDUSTRIALE In sede di offerta, i concorrenti dovranno espressamente dichiarare e comprovare i motivi che, ai sensi dell art. 13, comma 5, lett. a) del D.Lgs. 163/2006, comportano l esclusione del diritto di accesso dalle giustificazioni dell offerta economica, indicando tassativamente le pagine e le parti contenenti informazioni riservate. In mancanza di presentazione della dichiarazione di cui sopra, l Amministrazione consentirà, ai concorrenti che lo richiedono, l accesso nella forma di estrazione di copia alla documentazione presentata, comprese le eventuali giustificazioni presentate a corredo dell offerta economica. Sarà comunque consentito l accesso alla suddetta documentazione agli offerenti in vista della difesa in giudizio dei propri interessi, ai sensi dell art. 13, comma 6, del D.Lgs. 163/ ) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Il Responsabile del procedimento, ivi compresa la fase dell esecuzione dell appalto è il dott. Gianluca Pisano, addetto dell Ufficio Legale, i cui riferimenti sono: Telefono ; FAX ) DATA INVIO DEL BANDO ALLA UE: 19 gennaio ) DATA DI RICEVIMENTO DEL BANDO: 21 gennaio 2010 Napoli, 19 gennaio Il Direttore Amministrativo (Dott. Enrico De Simone) ALLEGATI: A) FACSIMILE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE; A.1) FACSIMILE DICHIARAZIONE EX ART. 38, comma 1, lett. b) e c) D.Lgs. 163/2006 B1) FACSIMILE OFFERTA ECONOMICA LOTTO 1; B2) FACSIMILE OFFERTA ECONOMICA LOTTO 2; DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Disciplinare di gara 19

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CERTOSA DI PAVIA 4 27012 0382 925746 C.F.96039190184

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CERTOSA DI PAVIA 4 27012 0382 925746 C.F.96039190184 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CERTOSA DI PAVIA P.zza Falcone e Borsellino, 4 27012 Certosa di Pavia Telefono 0382 925746 C.F.96039190184 www.scuolecertosa.gov.it dirigente@scuolecertosa.gov.it segreteria@scuolecertosa.gov.it

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it E indetta con Determinazione Dirigenziale n.246 del 06/03/2007

Dettagli

Spett. le Agenzia/Compagnia

Spett. le Agenzia/Compagnia Spett le Agenzia/Compagnia Oggetto: Lettera di invito alla presentazione delle offerte per l affidamento del servizio di assicurazione in favore degli alunni e del personale per l as / CIG DECORRENZA dalle

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

FAC SIMILE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

FAC SIMILE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 Modello B Gara 3-f-2015 FAC SIMILE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UFFICIO GARE E

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari. Settore Economico Finanziario

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari. Settore Economico Finanziario COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Settore Economico Finanziario Prot. N.... Data... RACCOMANDATA A.R. Anticipata a mezzo fax Spett.le Impresa......... OGGETTO: Richiesta di preventivo - offerta

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA GESTIONE TRASPORTI METROPOLITANI SPA Servizi assicurativi relativi ai beni ed alle attività istituzionali della GESTIONE TRASPORTI METROPOLITANI SPA inerenti: Lotto Unico ) RCA Libro Matricola DISCIPLINARE

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara)

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara) Università per Stranieri di Siena Appalto per la contrazione di un mutuo ipotecario trentennale a tasso fisso per un importo compreso fra un minimo di Euro 13.635.204,00 ed un massimo di Euro 18.135.204,00

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/481111, e-mail: info@asibassopiave.it.,

Dettagli

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA OGGETTO: CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. CIG: 356459 In pubblicazione dal 06/02/2009

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Piazza Cavalleggeri 1 50122 Firenze Tel.: 055 249191 Fax 055 2342482 Allegato F GARA EUROPER DISCIPLINARE Premessa

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA 1. ENTE APPALTANTE: - Azienda Ospedaliera Universitaria

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

COMUNE DI MONSERRATO

COMUNE DI MONSERRATO COMUNE DI MONSERRATO Provincia di Cagliari Settore Economico Finanziario DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A al bando di gara 1) Ente Aggiudicatore:

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA POLIZZE RCT/O, ALL RISKS.

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA POLIZZE RCT/O, ALL RISKS. AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA POLIZZE RCT/O, ALL RISKS. L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), Via N. Sauro, 21 Tel. 0421/481111,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Fra Ambrogio da Calepio

Istituto Comprensivo Statale Fra Ambrogio da Calepio Prot.n.3909 /C14b Castelli Calepio, 03/10/2015 Spett.li PLURIASS CARIGE BENACQUISTA ASSICURAZIONI AXA Assicurazioni AMBIENTE SCUOLA Oggetto: Lettera invito alla presentazione delle offerte per l affidamento

Dettagli

COMUNE DI CUNEO. 2) OGGETTO: copertura assicurativa Responsabilità Civile Patrimoniale della Pubblica Amministrazione.

COMUNE DI CUNEO. 2) OGGETTO: copertura assicurativa Responsabilità Civile Patrimoniale della Pubblica Amministrazione. COMUNE DI CUNEO Prot. n. 61793 BANDO DI GARA DEL GIORNO 12 DICEMBRE 2008 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE PATRIMONIALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 1) STAZIONE

Dettagli

Prot. n. 3872 /c27/d Selargius 18/06/2014

Prot. n. 3872 /c27/d Selargius 18/06/2014 Prot. n. 3872 /c27/d Selargius 18/06/2014 Alle COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE Invitate a partecipare Inviata mezzo RACCOMANDATA OGGETTO: PROCEDURA SELETTIVA, AI SENSI DELL ART.125 COMMI 9-11 DEL D. LGS 163/2006,

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari. Settore Economico Finanziario

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari. Settore Economico Finanziario COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Settore Economico Finanziario Prot. N. Data 18 novembre 2014 RACCOMANDATA A.R. Anticipata a mezzo fax Spett.le Impresa......... OGGETTO: Richiesta di preventivo

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA I N D I C E Art. 1 Premessa Art. 2 Condizioni di ammissione alla

Dettagli

COMUNE DI SPILIMBERGO P.tta Tiepolo, 1 33097 SPILIMBERGO C.F. P.I. 00207290933 Tel. 0427591231 Fax 0427591112

COMUNE DI SPILIMBERGO P.tta Tiepolo, 1 33097 SPILIMBERGO C.F. P.I. 00207290933 Tel. 0427591231 Fax 0427591112 COMUNE DI SPILIMBERGO P.tta Tiepolo, 1 33097 SPILIMBERGO C.F. P.I. 00207290933 Tel. 0427591231 Fax 0427591112 AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA DURATA DI ANNI 2 (due) DECORRENTI DALLE ORE 24

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB

DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB Comune di MONSERRATO Comunu de PAULI Settore Economico Finanziario DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB 1) Ente Aggiudicatore:

Dettagli

C o m u n e d i B a r i

C o m u n e d i B a r i C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA Servizi assicurativi polizze rischi: incendio, furto, rca/ard/infortuni, responsabilità civile patrimoniale dell ente, tutela legale, dal 1 gennaio 2012 al

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

CIG. Art. 3. LUOGO DI ESECUZIONE: servizio rivolto ai minori ed alle loro famiglie residenti nei Comuni di Nichelino, Vinovo, None e Candiolo.

CIG. Art. 3. LUOGO DI ESECUZIONE: servizio rivolto ai minori ed alle loro famiglie residenti nei Comuni di Nichelino, Vinovo, None e Candiolo. Sede legale: Via Cacciatori 21/12-10042 NICHELINO (TO) AVVISO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRI FAMIGLIA E INCONTRI IN LUOGO NEUTRO PROCEDURA NEGOZIATA TRATTATIVA PRIVATA COMBINATO DISPOSTO: artt. 3

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma DISCIPLINARE DI GARA Procedura semplificata ai sensi degli artt. 20 e 27 del D. Lgs. n 163/2006 per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l

Dettagli

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna AVVISO DI GARA AD ASTA PUBBLICA Questa Amministrazione indice per il giorno 28/11/2005 alle ore 9,30, presso la Sala delle riunioni 1 piano del Municipio,

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Allegato alla determinazione n. del Prot. Del Alla Ditta Via/Piazza OGGETTO: Invito a procedura negoziata, cottimo fiduciario, per l affidamento dei servizi assicurativi relativi ai seguenti rischi: copertura

Dettagli

Istituto Comprensivo Guido Dorso ad indirizzo musicale

Istituto Comprensivo Guido Dorso ad indirizzo musicale Istituto Comprensivo Guido Dorso ad indirizzo musicale Via Roma, 83013 Mercogliano (AV) Tel. 0825/ 787113- Fax 0825/787113 AVVISO PUBBLICO PROT.N 3170/c12 Mercogliano 30/09/2014 Cig.Z871107D85 OGGETTO:

Dettagli

CITTÀ DI TERRACINA PROVINCIA DI LATINA DIPARTIMENTO- III- LAVORI PUBBLICI BANDO DI GARA

CITTÀ DI TERRACINA PROVINCIA DI LATINA DIPARTIMENTO- III- LAVORI PUBBLICI BANDO DI GARA CITTÀ DI TERRACINA PROVINCIA DI LATINA DIPARTIMENTO- III- LAVORI PUBBLICI BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIA DELL AREA PORTUALE Procedura aperta - massimo ribasso- ex art.82 comma 2 lett.b) D.Lgs n 163/2006

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti BANDO DI GARA COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti Bando di gara per l affidamento del servizio di REFEZIONE SCOLASTICA PER LA PREPARAZIONE ED IL TRASPORTO PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AOSTA Area Nr.2 Servizi Finanziari - Ufficio Ragioneria PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO COPERTURA ASSICURATIVA RC-AUTO PER IL COMUNE DI AOSTA PERIODO 01/01/2011-31/12/2012 DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1 AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1) Ente appaltante Azienda Metropolitana Trasporti Catania S.p.A. Via S. Euplio n 168, 95125 Catania (CT) Tel. 095/7519111

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39)

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39) SITRASB S.P.A. SOCIETÀ ITALIANA TRAFORO GRAN SAN BERNARDO 11010 SAINT-RHEMY-EN-BOSSES (AO) TELEFONO (+39) 0165363641 - TELEFAX (+39) 0165363628 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA 1) DENOMINAZIONE - INDIRIZZO

Dettagli

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA.

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. LAVORI DI RIMOZIONE ETERNIT PRESSO PRESSO IL PARCO MEZZI CINGOLATI DI LENTA (VC) MAPPALE: COMUNE DI LENTA (VC) FOGLIO 26 PARTICELLA 16 CAPANNO 2 IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. L APERTURA

Dettagli

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 OGGETTO: PROCEDURA SELETTIVA, AI SENSI DELL ART.125 COMMI 9-11 DEL D. LGS 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DEL LICEO STATALE REGINA MARGHERITA

Dettagli

Allegato A/1 PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE VIA M. NICOLETTA, 28 88900 CROTONE (KR).

Allegato A/1 PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE VIA M. NICOLETTA, 28 88900 CROTONE (KR). Allegato A/1 PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE VIA M. NICOLETTA, 28 88900 CROTONE (KR). DOMANDA DI AMMISSIONE E DICHIARAZIONE A CORREDO DELLA DOMANDA E DELL OFFERTA. Oggetto: Procedura aperta

Dettagli

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI A. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Società Ambiente Frosinone S.p.A. S.P. Ortella Km. 3 03030 Colfelice (Frosinone) Tel.

Dettagli

ANCONAMBIENTE S.p.A. Via del Commercio n. 27-60127 Ancona AN

ANCONAMBIENTE S.p.A. Via del Commercio n. 27-60127 Ancona AN ANCONAMBIENTE S.p.A. Via del Commercio n. 27-60127 Ancona AN DISCIPLINARE DI GARA Servizio di recupero della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata 2014. CIG: 5387177717 CPV: 90513000

Dettagli

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione -

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione - Allegato 5 SCHEMA DI DOMANDA DI AMMISSIONE in bollo Stazione Appaltante: Comune di Ovindoli Via Dante Alighieri 67046 OVINDOLI (AQ) GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO GESTIONE DI BAGNI

Dettagli

COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A

COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A DITTA: 3. CORTESI REQUISITI GIURIDICO-AMMINISTRATIVI - BUSTA A

Dettagli

Prot. n. 3222/A30 Minervino Murge, 8 ottobre 2014

Prot. n. 3222/A30 Minervino Murge, 8 ottobre 2014 Prot. n. 3222/A30 Minervino Murge, 8 ottobre 2014 Spett.le ALL ALBO ISTITUTO COMPRENSIVO OGGETTO: PROCEDURA SELETTIVA, AI SENSI DELL ART.122 DEL D. LGS 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO, INCENDIO,

Dettagli

ASP Don Cavalletti Comune di Carpineti (Reggio Emilia)

ASP Don Cavalletti Comune di Carpineti (Reggio Emilia) ALLEGATO B BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI DELL'ASP DON CAVALLETTI TESORERIA SI RENDE NOTO che è indetta una procedura aperta per l affidamento in concessione

Dettagli

ALL B. COMUNE DI GAETA Provincia di Latina AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA

ALL B. COMUNE DI GAETA Provincia di Latina AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI GAETA Provincia di Latina ALL B AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 Oggetto e Caratteristiche generali del servizio Oggetto del presente

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di ROMA Via Ostiense, 131/L 00154 ROMA

Sportello Unico per l Immigrazione di ROMA Via Ostiense, 131/L 00154 ROMA Percorsi Formativi Sperimentali di integrazione e valorizzazione delle competenze dei cittadini dei Paesi Terzi DISCIPLINARE DI GARA n gara:542147 CIG:0487107568 CUP:F86F10000110006 Sommario Definizioni

Dettagli

LICEO CLASSICO, LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE B. R. MOTZO VIA CABOTO, 7-09045 QUARTU SANT ELENA (CA)

LICEO CLASSICO, LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE B. R. MOTZO VIA CABOTO, 7-09045 QUARTU SANT ELENA (CA) LICEO CLASSICO, LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE B. R. MOTZO VIA CABOTO, 7-09045 QUARTU SANT ELENA (CA) Codice Fiscale 92168540927 Codice Ministeriale: capc09000e capc09000e@istruzione.it 070825629 070868746

Dettagli

Fornitura di materiale di cancelleria ALLEGATO 1

Fornitura di materiale di cancelleria ALLEGATO 1 Formattato: In basso: 70,9 pt asta materiale cancelleria Fornitura di materiale di cancelleria ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1: Documenti Pag. 1 di 8 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI La busta A : Gara per la fornitura

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

Regione Molise DIREZIONE GENERALE I Servizio Beni Demaniali e Patrimoniali

Regione Molise DIREZIONE GENERALE I Servizio Beni Demaniali e Patrimoniali BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1) Denominazione e indirizzo ufficiale dell amministrazione aggiudicatrice: Regione Molise Direzione Generale I Via Genova, 11

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA COMUNE DI CORSICO Provincia di Milano BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: COMUNE DI CORSICO (Prov. Di

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

MODELLO 1. Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d asta: 10.000,00 (euro diecimilavirgolazero)

MODELLO 1. Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d asta: 10.000,00 (euro diecimilavirgolazero) MODELLO 1 ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 46, 47 E 76 DEL DPR 445/2000 E S.M.I. Stazione appaltante: Azienda

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI IMMOBILI COMUNALI

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI IMMOBILI COMUNALI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI IMMOBILI COMUNALI Codice CIG: Z8D0225B8D IL SOTTOSCRITTO Cognome: Nome: Data di nascita: Luogo di nascita: Codice

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Ufficio atti negoziali Allegato A al disciplinare di gara OGGETTO: PROCEDURA APERTA FORNITURA DI GAS METANO PER L ANNO TERMICO 2008/09 ED ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI GAVORRANO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI GAVORRANO (Provincia di Grosseto) BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE A COPERTURA DEI RISCHI IN CARICO ALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE 1. Ente appaltante

Dettagli

Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte

Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. Luogo: Regione Autonoma Valle d Aosta. Esecuzione servizio invernale di caricamento e spargimento dei cloruri e di sgombero neve da effettuarsi sull Autostrada

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL DPR 28 Dicembre 2000, n.445

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL DPR 28 Dicembre 2000, n.445 Modulo Allegato 1 da inserire nella busta A Documentazione Amministrativa Nel caso di concorrenti costituiti in coassicurazione o ai sensi dell art. 34, comma 1, lett. d), ed e) del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii.,

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma CIG: 5944625BBA

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma CIG: 5944625BBA COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA SIM.FO CIG: 5944625BBA SIM.FO (Sistema Informativo Multicanale per il Comune

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento della fornitura di. Modalità di presentazione, criteri di ammissibilità delle

Disciplinare di gara per l affidamento della fornitura di. Modalità di presentazione, criteri di ammissibilità delle Disciplinare di gara per l affidamento della fornitura di energia elettrica. Modalità di presentazione, criteri di ammissibilità delle offerte e procedura di gara I soggetti interessati a partecipare alla

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura ristretta per l affidamento in appalto del servizio sostitutivo della mensa per il personale dipendente del Comune di Selargius. Codice CIG: 6428742DB6.

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39)

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA. Traforo Gran San Bernardo, Saint-Rhémy-en-Bosses (AO), Telefono (+39) SITRASB S.P.A. SOCIETÀ ITALIANA TRAFORO GRAN SAN BERNARDO 11010 SAINT-RHEMY-EN-BOSSES (AO) TELEFONO (+39) 0165363641 - TELEFAX (+39) 0165363628 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA 1) DENOMINAZIONE - INDIRIZZO

Dettagli

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA Centro di Soggiorno per Anziani DOLO (VE) 30031 DOLO (VE) Via Garibaldi 73 Tel. (041) 410192 410039 Fax (041) 412016 (A/AssLetInv) Codice Fiscale 82004730279 Partita Iva 00900180274

Dettagli

MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE - 11

MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE - 11 MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE - 11 GARA SUN (AVCP n. 5760911) PROCEDURA APERTA CIG: 5939594406 OGGETTO: SERVIZIO MENSA AZIENDALE SUN S.p.A. - Via Generali n. 25-28100 Novara Il sottoscritto: DICHIARAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CASORATE PRIMO

COMUNE DI CASORATE PRIMO RACCOMANDATA A.R. N. 15111 di Prot. Casorate Primo lì 28 novembre 2008 Spett. le Determinazione Servizio Finanziario n. 56 del 26/11/2008 Oggetto: Invito alla Procedura Negoziata l affidamento delle coperture

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

DOCUMENTO COMPLEMENTARE DISCIPLINARE DI GARA CIG: 355938623F.

DOCUMENTO COMPLEMENTARE DISCIPLINARE DI GARA CIG: 355938623F. DOCUMENTO COMPLEMENTARE DISCIPLINARE DI GARA CIG: 355938623F. Il presente disciplinare, allegato al bando di gara di cui costituisce parte integrante e sostanziale, fornisce ulteriori indicazioni al concorrente

Dettagli

MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Fossano : _04/04/2014_ Protocollo : _1519 Posizione : _c/12/b_ Risposta : Oggetto : BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALLIEVI PER L A.S. 2014/2015 (Ai sensi del D. Lvo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL SERVIZIO DI BIGLIETTERIA AEREA PER SOGGIORNI DI STUDIO ALL INTERNO DELL UNIONE EUROPEA DIVISO IN 16 LOTTI ANNO 2014

AVVISO PUBBLICO PER IL SERVIZIO DI BIGLIETTERIA AEREA PER SOGGIORNI DI STUDIO ALL INTERNO DELL UNIONE EUROPEA DIVISO IN 16 LOTTI ANNO 2014 COMUNE DI BOLOGNA AVVISO PUBBLICO PER IL SERVIZIO DI BIGLIETTERIA AEREA PER SOGGIORNI DI STUDIO ALL INTERNO DELL UNIONE EUROPEA DIVISO IN 16 LOTTI ANNO 2014 AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Bologna

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AGRIS SARDEGNA ALLEGATO 1. al disciplinare

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AGRIS SARDEGNA ALLEGATO 1. al disciplinare ALLEGATO 1 al disciplinare DICHIARAZIONE UNICA (DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA) (resa ai sensi degli articoli 38, 46 e 47 D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000) A pena di esclusione la

Dettagli

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque 1 Settore Regolazione delle Acque GARA PER LA FORNITURA CONTINUA DI GAS NATURALE (METANO) A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI DISSALAZIONE E POTABILIZZAZIONE DELL ACQUA

Dettagli