Iscrizioni: N.B.: in conformità di quanto previsto nella circolare del Ministero dell Interno 557/PAS/U/009667/10089(3) del 4 giugno 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Iscrizioni: N.B.: in conformità di quanto previsto nella circolare del Ministero dell Interno 557/PAS/U/009667/10089(3) del 4 giugno 2014"

Transcript

1 Iscrizioni: QUOTE E NORME PER ISCRIZIONE/TESSERAMENTO AL TIRO A SEGNO NAZIONALE Sezione di Soave (VR) Associazione Sportiva Dilettantistica 1890 CATEGORIE DI ISCRIZIONE ED ASSOCIATIVE (quote estratte dal "MANIFESTO 2015 U.I.T.S. ") N.B.: in conformità di quanto previsto nella circolare del Ministero dell Interno 557/PAS/U/009667/10089(3) del 4 giugno Il certificato di idoneità al maneggio delle armi corrisponde al diploma di idoneità al maneggio delle armi. - l attestato di frequenza corrisponde al patentino di idoneità al tiro. SOCIO VOLONTARIO: Sono Iscritti VOLONTARI della Sezione: Coloro che dall anno di compimento del 16 anno di età, vengono tesserati all UITS nelle categorie a)tiratore, b) Dirigente dell unione, c) Tecnico sportivo, d) Ufficiale di Gara, e) Giudice di Gara, f) Istruttore Istituzionale UITS, g) Frequentatore sostenitore, h) Frequentatore amatore, i) Frequentatore promozionale. Se maggiorenni, votano nelle assemblee e possono accedere alle cariche federali, nelle modalità previste dal vigente Statuto.

2 Tesseramento e corso di accertamento per nuovi soci volontari Documentazione di massima, richiesta: a ) Certificato medico di base / Ufficiale sanitario o fotocopia Porto d armi b ) Due fotografie formato tessera Quote per il 2015: Iscrizione/Rinnovo alla Sezione 40,00 Tesseramento federale UITS a partire dalla categoria FREQUENTATORI 25,00 Tot. 65,00 Corso accertamento abilità tecnica al tiro (*) (con Istruttore -manuale piazzola comodato arma e bersagli ; valutazione abilità tecnica) Non fatto il servizio militare Corso avviamento al tiro (con Istruttore -manuale piazzola comodato arma e bersagli ; valutazione abilità tecnica) Fatto il servizio militare o in possesso di porto d armi 50,00 25,00 (*) Da produrre sempre, se manca il congedo o una licenza di porto d armi Non fatto servizio militare Totale complessivo 115,00 + munizioni Fatto servizio militare Totale complessivo 90,00 + munizioni o in possesso di porto d armi NOTA: il corso per l accertamento dell abilità tecnica al tiro, consta di una sessione di tiro modulata con teoria ed esercitazioni con le armi a fuoco assistiti da un istruttore, che spiegherà il funzionamento e le norme di comportamento nell uso delle armi. Sono esclusi i costi relativi alle munizioni e marche da bollo se dovute. L accertamento dell abilità tecnico-sportiva non da diritto al rilascio del diploma di idoneità al maneggio delle armi. Tesseramento e corso di accertamento per nuovi soci iscritti VOLONTARI Juniores nati Tutti i Giovani (16-20 anni "dal 01/01 dell'anno in cui compiono 16 anni al 31/12 dell'anno in cui compiono 20 anni") Svolgono l attività di tiro senza l onere del pagamento della linea e del comodato arma se di interesse del Gruppo Sportivo. Acquistano i pallini e si esercitano in orari concordati con la Direzione Sportiva Giovani. Documentazione di massima, richiesta: a) Certificato medico di base b) Due fotografie c) Atto di assenso da chi esercita la patria potestà per i nati

3 Quote Juniores per il 2015: 1^ iscrizione/rinnovo alla Sezione 40,00 Tesseramento UITS cat. Juniores 10,00 Tot. 50,00 Corso avviamento al tiro (con Istruttore manuale piazzola comodato arma e bersagli ) prima iscrizione x i nati ,00 Corso avviamento al tiro (con Istruttore manuale piazzola comodato arma e bersagli) rinnovo Totale complessivo per iscrizione = i nati ,00 + costo munizioni Totale complessivo per iscrizione = i nati ,00 + costo munizioni Totale complessivo per rinnovo Tesseramento e corso di accertamento per nuovi soci iscritti VOLONTARI RAGAZZI nati Sono Iscritti VOLONTARI RAGAZZI della Sezione Tutti i Ragazzi (14-15 anni "dal 01/01 dell'anno in cui compiono 14 anni al 31/12 dell'anno in cui compiono 15 anni") Il tesseramento all UITS è gratuito, svolgono l attività di tiro senza l onere del pagamento della linea, del comodato arma e valutazione dell abilità tecnica. Acquistano i pallini e si esercitano in orari concordati con la Direzione Sportiva Giovani. Documentazione di massima, richiesta: a) Certificato medico di base b) Due fotografie c) Atto di assenso da chi esercita la patria potestà. Quote per i Ragazzi 2014: norme di comportamento nell uso delle armi. N.B.: Il Corso di tiro per minori, si svolge in tre sessioni di tiro con armi ad aria compressa (lunghe o/e corte) con l assistenza dell istruttore assegnato, che spiegherà il funzionamento e le Tesseramento e corso di accertamento per nuovi soci iscritti VOLONTARI ALLIEVI nati e GIOVANISSIMI nati A Sono Iscritti VOLONTARI /ALLIEVI (nati della Sezione: ( anni di età) Tutti coloro che nel periodo compreso tra il 1 giorno dell anno in cui compiono il 12 e la fine dell anno in cui compiono il 13 anno di età. G Sono Iscritti VOLONTARI)/GIOVANISSIMI (10 11 anni di età) nati Tutti i coloro (10-11 anni "dal 1 giorno dell anno del compimento dei 10 anni al 31/12 dell'anno in cui compie 11 anni") Per entrambi il tesseramento all UITS è gratuito, svolgono l attività di tiro senza l onere del pagamento della linea, del comodato arma e valutazione dell abilità tecnica. Acquistano i pallini e si esercitano in orari concordati con l Istruttore assegnato. Documentazione di massima, richiesta: a) -Certificato medico di base b) -Due fotografie c)-atto di assenso da chi esercita la patria potestà. Quote per il 2015: 1^ iscrizione/rinnovo alla sezione 10,00 Corso avviamento al tiro (con Istruttore manuale piazzola comodato arma e bersagli ) gratuito 0,00 Tot. 10,00 Tesseramento UITS GRATUITO costo munizioni Iscrizione/Rinnovo alla sezione 15,00 Corso avviamento al tiro (con Istruttore manuale piazzola comodato arma e bersagli ) gratuito 0,00 Tot. 15,00 0,00 N.B.: Il Corso di tiro per minori, si svolge in tre sessioni di tiro con armi ad aria compressa (lunghe e/o corte) con l assistenza dell istruttore assegnato, che spiegherà il funzionamento e le norme di comportamento nell uso delle armi.

4 Corso per il rilascio del Diploma d Idoneità al maneggio delle armi Tesserati volontari già iscritti Prova di tiro Diploma d Idoneità al maneggio delle armi con istruttore ed assistenza tecnica 35,00 diritti di Segreteria 05,00 Totale costo 40,00 + munizioni RINNOVO Tesseramento e/o Iscrizione al T.S.N. Soave anno 2015 Quote per il 2015: Rinnovo iscrizione al T.S.N. Soave 40,00 Tesseramento a U.I.T.S. : Frequentatore o Tiratore o Dirigente o Ufficiale di gara o Tecnico sportivo o Giudice di gara o Istruttore istituzionale 25,00 Tot. 65,00 Iscrizione e corso d Idoneità per i nuovi Iscritti d Obbligo: L iscritto Obbligato deve versare per l iscrizione alla Sezione di T.S.N. Questa categoria comprende coloro che devono superare un corso di abilitazione all uso delle armi, per poter richiedere o rinnovare licenze di polizia per: Acquisto/detenzione di armi, porto d armi per difesa, caccia, tiro a volo Corso per l acquisizione del Diploma d'idoneità al maneggio delle armi 1 Lezione armi corte e lunghe Teoria Viene impartita in una lezione in cui l'istruttore provvede a: a) dare l informazione sugli obblighi principali imposti dalla legge italiana in materia d armi (acquisto, detenzione,custodia,porto, trasporto ed uso); b) spiegare le norme di sicurezza e di prudenza da osservare durante il maneggio e l'impiego dell'arma; c) illustrare la nomenclatura delle parti principali dell arma, il suo smontaggio e rimontaggio, manutenzione e cenni di balistica; d) fornire delucidazioni sul suo funzionamento e sulle modalità, del puntamento e scatto;

5 Valutazione finale e Diploma d Idoneità al maneggio delle armi E' dichiarato idoneo l'allievo che ha dimostrato sicurezza nel maneggio dell'arma e che nel complesso dei 30 colpi sparati durante la seconda lezione abbia raggiunto il bersaglio. Arma corta con almeno il 60% dei colpi esplosi (ovvero 18 colpi) a 25m; con l 80% dei colpi a 12m (24colpi) ; con il 100% dei colpi a 7m. nella zona a-c-d del bersaglio. Arma lunga a 50m : il 90% dei colpi sparati su bersaglio di pistola libera (27 colpi) ; a 25m con il 90% dei colpi sparati su un bersaglio di carabina libera, zona punti ( a segno 27 colpi). L esito del corso è trascritto sulla scheda di tiro e controfirmato dall istruttore. Lezioni suppletive L'allievo che non consegue i risultati prescritti deve ripetere, con successo le lezioni regolamentari e l esame fino che non avrà conseguito detti risultati. Rilascio del Diploma d Idoneità al maneggio delle armi Corta e Lunga Documenti e quote per il 2015 Documenti per l iscrizione alla Sezione: > 2 foto recente formato tessera > Certificato di idoneità psicofisica (come da modello UITS), rilasciato dal proprio medico o fotocopia visita medica A.S.L. (No certificato anamnestico) Quote: Iscrizione alla Sezione 12,97 Corso regolamentare di tiro a segno con istruttore, manuale, piazzola, comodato arma, bersagli; lezione teorica lezione pratica con armi lunghe e corte -valutazione finale.** 107,03 Tot. 120,00 ** Si rilascia Il Diploma d idoneità al maneggio delle armi come da modello in uso elettronico (in bollo da.16,00); Eventuali lezioni ripetute. 20,00 cadauna. Tot.( 120,00) + costo munizioni.

6 Iscrizione e corso d Idoneità per i nuovi Iscritti d Obbligo: "SERVIZIO ARMATO" A questa categoria appartengono i dipendenti di Enti pubblici ( Polizia Locale) o privati Guardie Giurate (Guardie Particolari Giurate) che devono superare annualmente un corso regolamentare di tiro con l arma in dotazione. Gli Agenti di P.L. e G. G. per fare i Corsi prescritti deve essere iscritto al TSN, il costo è di 12,97 Coloro che presteranno servizio armato, ovvero in attesa di assunzione e nella fase di preparazione dei documenti per la richiesta del porto d armi, devono superare un corso di due lezioni teorico/pratiche e valutazione finale come da direttiva UITS:. Le lezioni sono tenute da Istruttori o Direttori di tiro in possesso della prevista licenza, secondo uno specifico programma didattico stabilito dall UITS, ed hanno il seguente svolgimento: Corso per l acquisizione del Diploma d'idoneità al maneggio delle armi Vedi precedenti informazioni relative ai nuovi iscritti d Obbligo Lezioni suppletive L'allievo che non consegue i risultati prescritti deve ripetere, le lezioni succitate fino a che non avrà conseguito detti risultati. Rilascio del Diploma di idoneità al maneggio delle armi, Corta oppure Lunga Documenti e quote per il 2015: Documenti per l iscrizione alla Sezione: > 2 foto recenti formato tessera > Certificato Ufficiale sanitario > Dichiarare con auto-certificazione l'appartenenza, ovvero la possibilità di assunzione, presso un Istituto di Vigilanza o Ente. Qualora già assunto, presentare una dichiarazione di appartenenza rilasciato dall'istituto o dall'ente Rilascio del diploma di idoneità al maneggio delle armi per coloro che presteranno servizio armato: Quote: Iscrizione alla Sezione 12,97 Corso regolamentare di tiro a segno con istruttore, manuale, piazzola, comodato arma, bersagli; lezione teorica lezione pratica con armi lunghe o corte -valutazione finale.** 77,03 Tot. 90,00 **Si rilascia il diploma di idoneità al maneggio delle armi tramite il programma informatico del certificato elettronico UITS (con marca da bollo di 16,00 se prevista); Eventuali lezioni ripetute. 20,00 cadauna.. Tot.( 90,00) incluso I.V.A. 22%, + costo munizioni

7 Guardie Particolari Giurate già iscritte (Rinnovo) Su specifica richiesta delle Sezioni TSN, la UITS potrà autorizzare il rilascio di una dichiarazione con elenco nominativo degli Agenti che hanno superato il corso.

8 Corso di lezioni regolamentari teorico-pratiche per guardie particolari giurate già iscritte conarma corta e/o lunga (rinnovo) 2015: Prima lezione teorico-pratica 20,00 Seconda lezione teorico-pratica 20,00 Esame per superamento del corso e rilascio del Patentino 35,00 75,00 Totale costo 75,00 + costo munizioni Eventuali lezioni ripetute 20,00 Corso per il rilascio del diploma d idoneità al maneggio delle armi per Guardie Particolari Giurate già iscritte ( RINNOVO) Anno 2015: -- corso GPG diploma d idoneità al maneggio delle armi 55,00 - diritti di Segreteria 05,00 Totale 60,00 Il tutto 60,00 + munizioni. ISCRITTO OBBLIGATO - "POLIZIA LOCALE" (RINNOVO ANNUALE) Corsi per il rilascio del Patentino d idoneità al tiro per Polizie Locali Agenti di polizia locale già iscritti (rinnovo) Coloro che prestano servizio armato presso enti locali devono frequentare e superare ogni anno, successivamente al rilascio del diploma di idoneità al maneggio delle armi o del certificato di idoneità al maneggio delle armi rilasciato antecedentemente alla Circolare del Ministero dell Interno 557/PAS/U/009667/10089(3) del 4 giugno 2014, un corso costituito da una lezione teorica più due lezioni pratiche ed una valutazione finale. Obbiettivo delle lezioni consiste nell acquisizione di procedure di maneggio delle armi in sicurezza, con estrazione dalla fondina, puntamento in bianco e verifica delle parti essenziali delle armi, e familiarità attraverso approfondimenti ed esercitazioni, quali esplosioni di colpi mirati e in rapida successione, al fine di porre particolare attenzione sia al maneggio delle armi che alla perizia nell uso delle stesse. Lezioni con arma in dotazione

9 Teoria a) fornire una specifica conoscenza sulla composizione delle armi, illustrando la nomenclatura delle parti principali dell arma,la tecnica di smontaggio e rimontaggio, manutenzione e cenni di balistica. b) illustrare le posizioni di tiro, le tecniche di tiro ed estrazione dalla fondina; c) fornire tutte le informazioni relative alle norme di sicurezza da adottare sia in condizioni operative di tipo statico che dinamico totale di almeno 25 colpi con tiro cadenzato su bersaglio da difesa posto a 7m, 12m e 25m. La prova viene effettuata senza l obbligo di superamento di punteggio e termini di tempo. Esame finale Dopo le lezioni teorico/pratiche l allievo deve sostenere una prova su quanto appreso, effettuando un esame, con l arma in dotazione, che prevede l esecuzione di cinquanta colpi complessivi sul bersaglio da tiro da difesa, posto a 7m, 12m, o 25m, in condizioni di tiro statico ottimizzando la messa a fuoco del bersaglio, dello scatto e del controllo dell arma e che abbia raggiunto il bersaglio. - 25m : 60% colpi nel bersaglio (30 colpi); - 12m : 80% dei colpi nel bersaglio (40 colpi); - 7m : tutti i colpi nella zona a-c-d del bersaglio. Ai fini del rilascio del Patentino (ex attestato di frequenza), l istruttore valuterà oltre all esecuzione di 50 colpi, anche il maneggio dell arma in sicurezza. L esito del corso è trascritto sulla scheda di tiro e controfirmato dall istruttore. Patentino di idoneità al tiro Agli iscritti che hanno frequentato il corso ed hanno superato il prescritto esame viene rilasciato tramite il programma informatico del certificato elettronico UITS, il patentino di idoneità al tiro, firmato dal residente della Sezione TSN. Su specifica richiesta delle Sezioni TSN, la UITS potrà autorizzare il rilascio di una dichiarazione con elenco nominativo degli Agenti che hanno superato il corso. Anno 2015: -- corso: con istruttore, dispense aggiornate, lezioni teorico/pratiche, piazzuola comodato arma e bersagli_ esame finale 55,00 - costo dell'attestato o patentino 05,00 Totale 60,00 Il tutto 60,00 + munizioni. L Agente di P.L. per fare i Corsi prescritti deve essere iscritto al TSN, il costo è di 12,97

10 dal Presidente della Sezione TSN. Ogni corso di specializzazione teorico/pratico ( tutti gli utenti) 20,00. *********************************************** DUPLICATI I diplomi e i patentini sono conservati nell applicativo informatico UITS. I duplicati di diplomi o patentini verranno rilasciati solo previa presentazione di apposita istanza, con indicazione espressa dell eventuale uso diverso e pagamento del contributo per le spese di segreteria di importo pari ad 10,00.

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO TESSERAMENTO FEDERALE NORME DI ATTUAZIONE ANNO 2010

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO TESSERAMENTO FEDERALE NORME DI ATTUAZIONE ANNO 2010 UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO TESSERAMENTO FEDERALE NORME DI ATTUAZIONE ANNO 2010 1 TESSERAMENTO Il tesseramento UITS è indispensabile per la partecipazione alle competizioni ed all attività federale di

Dettagli

L'ACQUISTO DELLE ''ARMI COMUNI DA SPARO''

L'ACQUISTO DELLE ''ARMI COMUNI DA SPARO'' PER IL CONTENUTO DI QUESTA SEZIONE SI RINGRAZIA LA RIVISTA ARMI MAGAZINE CHE HA MESSO A DISPOSIZIONE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELL'ARTICOLO ''COMPRARE UN'ARMA'' AGGIORNATO A OTTOBRE 2004 L'ACQUISTO DELLE

Dettagli

Ordinamento e Formazione degli Istruttori Istituzionali UITS. Unione Italiana Tiro a Segno

Ordinamento e Formazione degli Istruttori Istituzionali UITS. Unione Italiana Tiro a Segno Ordinamento e Formazione degli Istruttori Istituzionali UITS Unione Italiana Tiro a Segno Ottobre 2010 ART. 1 ORDINAMENTO Gli Istruttori dell attività Istituzionale vengono distinti secondo le seguenti

Dettagli

QUESTURA DI BOLOGNA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE Ufficio Armi ed Esplosivi (Tel. 051 6401564 - fax 0516401562)

QUESTURA DI BOLOGNA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE Ufficio Armi ed Esplosivi (Tel. 051 6401564 - fax 0516401562) QUESTURA DI BOLOGNA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE Ufficio Armi ed Esplosivi (Tel. 051 6401564 - fax 0516401562) apertura al pubblico : dal lunedì al venerdì dalle ore 09,00 alle ore 12,00

Dettagli

Tiro a Segno Nazionale

Tiro a Segno Nazionale Tiro a Segno Nazionale Ente Pubblico e Federazione Sportiva del C.O.N.I Sezione di Bagheria XIX^ Gara BAGHERIA Città delle Ville I Grand Prix Bagheria (categoria Disabili) Stage Tecnico e dimostrativo

Dettagli

REGOLAMENTO DELL'ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AI CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ROMA, IN POSSESSO DELLA QUALITA' DI AGENTE DI PUBBLICA SICUREZZA

REGOLAMENTO DELL'ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AI CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ROMA, IN POSSESSO DELLA QUALITA' DI AGENTE DI PUBBLICA SICUREZZA REGOLAMENTO DELL'ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AI CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ROMA, IN POSSESSO DELLA QUALITA' DI AGENTE DI PUBBLICA SICUREZZA Articolo 1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

TIRO A SEGNO NAZIONALE Sezione di TREVISO A.S.D. Stella d Oro C.O.N.I. al merito sportivo Medaglia d Oro e Medaglia d Argento U.I.T.S.

TIRO A SEGNO NAZIONALE Sezione di TREVISO A.S.D. Stella d Oro C.O.N.I. al merito sportivo Medaglia d Oro e Medaglia d Argento U.I.T.S. Treviso, 10 dicembre 2015 Agli Atleti Tiro a Segno Nazionale Sezione di Treviso Oggetto: Stagione Sportiva 2016 partecipazione. Con la presente circolare si comunica che, per quanto concerne il Circuito

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO (Provincia di Udine) REGOLAMENTO SPECIALE SULL ARMAMENTO DELLA POLIZIA LOCALE

COMUNE DI DIGNANO (Provincia di Udine) REGOLAMENTO SPECIALE SULL ARMAMENTO DELLA POLIZIA LOCALE COMUNE DI DIGNANO (Provincia di Udine) REGOLAMENTO SPECIALE SULL ARMAMENTO DELLA POLIZIA LOCALE Approvato con deliberazione C.C. n. 58/2010 INDICE ART. 1 - ART. 2 - ART. 3 - ART. 4 - ART. 5- ART. 6 - ART.

Dettagli

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AD UN CORSO DI FORMAZIONE PER GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE NELL'AMBITO DEL PARCO DEL MONTE CUCCO

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AD UN CORSO DI FORMAZIONE PER GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE NELL'AMBITO DEL PARCO DEL MONTE CUCCO COMUNITA MONTANA ALTA UMBRIA BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AD UN CORSO DI FORMAZIONE PER GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE NELL'AMBITO DEL PARCO DEL MONTE CUCCO (Legge Regionale 22 febbraio 1994, n. 4 Istituzione

Dettagli

CORSO ISTRUTTORE 1 LIVELLO G.S.P. AIKM ITALIA - GLOBAL SYSTEM POLICE - KRAV MAGA - BALESTRATE ( PA ) 24-25 - 26 MAGGIO 2013

CORSO ISTRUTTORE 1 LIVELLO G.S.P. AIKM ITALIA - GLOBAL SYSTEM POLICE - KRAV MAGA - BALESTRATE ( PA ) 24-25 - 26 MAGGIO 2013 CORSO ISTRUTTORE 1 LIVELLO G.S.P. AIKM ITALIA - GLOBAL SYSTEM POLICE - KRAV MAGA - BALESTRATE ( PA ) 24-25 - 26 MAGGIO 2013 Presso i locali dell Azienda Agrituristica Arabesque ed il TSN Centro Tiro a

Dettagli

COMPRENSORIO ALPINO TO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca

COMPRENSORIO ALPINO TO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca COMPRENSORIO ALPINO TO1 Valli Pellice, Chisone e Germanasca CRITERI PER L ORGANIZZAZIONE DEL CORSO DI ABILITAZIONE PER LA ALLA CACCIA DI SELEZIONE AGLI UNGULATI ANNO 2015 1. PREMESSA Il Corso di abilitazione

Dettagli

FINALI CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI Seniores e Master

FINALI CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI Seniores e Master Unione Italiana di Tiro a Segno FINALI CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI Seniores e Master BOLOGNA 09-10-11-12 LUGLIO 2015 R E G O L A M E N T O FINALI CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI Senior Master 2015

Dettagli

Unione Italiana Tiro a Segno. Piano Trasparenza

Unione Italiana Tiro a Segno. Piano Trasparenza Unione Italiana Tiro a Segno Piano Trasparenza Presentazione del Piano della Trasparenza della UITS In ottemperanza all art.11 del D.L: 27 ottobre 2009 n. 150 e delle conseguenti delibere Civit la Unione

Dettagli

BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DEI DIPLOMI DI MAESTRO E ISTRUTTORE DI SCHERMA STORICA E ARTISTICA

BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DEI DIPLOMI DI MAESTRO E ISTRUTTORE DI SCHERMA STORICA E ARTISTICA BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DEI DIPLOMI DI MAESTRO E ISTRUTTORE DI SCHERMA STORICA E ARTISTICA 1. Art. 1 (Abilitazione all insegnamento della scherma) 1. Comma 1. L Accademia Nazionale di scherma (ANS),

Dettagli

COMUNE DI COLLOREDO DI MONTE ALBANO (Provincia di Udine) REGOLAMENTO SPECIALE SULL ARMAMENTO DELLA POLIZIA LOCALE

COMUNE DI COLLOREDO DI MONTE ALBANO (Provincia di Udine) REGOLAMENTO SPECIALE SULL ARMAMENTO DELLA POLIZIA LOCALE COMUNE DI COLLOREDO DI MONTE ALBANO (Provincia di Udine) REGOLAMENTO SPECIALE SULL ARMAMENTO DELLA POLIZIA LOCALE Approvato con deliberazione C.C. n. 45 del 23.12.2010 Pubblicato all Albo Pretorio dal

Dettagli

ALLA SEZIONE DI TIRO A SEGNO NAZIONALE DI NAPOLI Sezione di Tiro a Segno Nazionale e Associazione Sportiva Dilettantistica

ALLA SEZIONE DI TIRO A SEGNO NAZIONALE DI NAPOLI Sezione di Tiro a Segno Nazionale e Associazione Sportiva Dilettantistica ALLA SEZIONE DI TIRO A SEGNO NAZIONALE DI NAPOLI Sezione di Tiro a Segno Nazionale e Associazione Sportiva Dilettantistica Il sottoscritto.. nato a... il CodiceFiscale. residente in... Cap. Via N. E-mail

Dettagli

Polizia Municipale. Pratiche artigianato

Polizia Municipale. Pratiche artigianato Polizia Municipale L unità operativa Polizia Municipale si occupa di tutte le varie problematiche, inerenti alla vigilanza in materia stradale, edilizia e rurale, circoscritte nell ambito del territorio

Dettagli

TIRO A SEGNO NAZIONALE

TIRO A SEGNO NAZIONALE TIRO A SEGNO NAZIONALE Sezione di Thiene Vieni a conoscere il TIRO A SEGNO scoprirai uno sport OLIMPICO! Con queste poche righe cercheremo di incuriosirti ed aprirti ad un gruppo di amici appassionati

Dettagli

Armi ed esplosivi. Notizie collegate. Galleria Fotografica. Documenti. Cerca (/) (/) Armi ed esplosivi (/articolo/category/312)

Armi ed esplosivi. Notizie collegate. Galleria Fotografica. Documenti. Cerca (/) (/) Armi ed esplosivi (/articolo/category/312) 1 di 9 17/04/2015 11:52 (/articolo/34118/) (https://twitter.com/agente_lisa) (https://www.youtube.com/user/poliziadistato) Cerca (/) (/) Armi ed esplosivi (/articolo/category/312) Difesa personale /articolo

Dettagli

Dipartimento Formazione

Dipartimento Formazione ESAMI Generalità Le Commissioni d esame sono nominate dal Consiglio Federale su proposta della Commissione del Dipartimento Formazione, che individuerà gli Esaminatori fra i Docenti abilitati che non abbiano

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

ARMI ED ARMERIA. Titolo I - ARMI

ARMI ED ARMERIA. Titolo I - ARMI ARMI ED ARMERIA Titolo I - ARMI ART. 1 - TIPO DELLE ARMI IN DOTAZIONE 1 - In conformità a quanto previsto dall art. 4 del D.M. 01.03.1987 N 145 l arma da difesa personale, in dotazione agli addetti con

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE PRE-ACCADEMICA

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE PRE-ACCADEMICA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE PRE-ACCADEMICA Articolo 1 (Premesse) 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento dei Corsi di formazione pre-accademica (definiti anche

Dettagli

SEGNALA Ai sensi dell art.19 della L.241/90

SEGNALA Ai sensi dell art.19 della L.241/90 COMUNICAZIONE DI SOSTITUZIONE DEL RESPONSABILE TECNICO ATTIVITA DI ESTETISTA ALLO SUAP DI MONTECCHIO EMILIA Il sottoscritto Cognome Nome Codice Fiscale nato il a Prov. residente in Prov. Via n n tel ce

Dettagli

Sezione di Modena a.s.d. ISCRIZIONE AL TIRO A SEGNO

Sezione di Modena a.s.d. ISCRIZIONE AL TIRO A SEGNO ISCRIZIONE AL TIRO A SEGNO DOCUMENTI PER L'ISCRIZIONE COME SOCIO VOLONTARIO 1. Modulo di Richiesta Iscrizione al T.S.N. 2. Certificato medico 3. Consenso al trattamento dei dati sensibili 4. Uno dei seguenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI ALLA POLIZIA LOCALE DEL COMUNE DI CASATENOVO

REGOLAMENTO PER L ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI ALLA POLIZIA LOCALE DEL COMUNE DI CASATENOVO Comune di Casatenovo Provincia di Lecco Comando Polizia Locale REGOLAMENTO PER L ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI ALLA POLIZIA LOCALE DEL COMUNE DI CASATENOVO approvato con delibera di C.C. n. 72 del 28.11.2008

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ESAMI VENATORI E ISCRIZIONE ALL ALBO PROVINCIALE DEI CACCIATORI DI SELEZIONE. Art.

REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ESAMI VENATORI E ISCRIZIONE ALL ALBO PROVINCIALE DEI CACCIATORI DI SELEZIONE. Art. Approvato con delib. C.P. n. 109 del 9/06/2003 REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ESAMI VENATORI E ISCRIZIONE ALL ALBO PROVINCIALE DEI CACCIATORI DI SELEZIONE Art. 1 Il presente Regolamento

Dettagli

Modalità di svolgimento del corso di preparazione ed esami per Giudici Regionali

Modalità di svolgimento del corso di preparazione ed esami per Giudici Regionali COMMISSIONE NAZIONALE GIUDICI DI GARA Modalità di svolgimento del corso di preparazione ed esami per Giudici Regionali Si trascrivono di seguito le modalità di svolgimento del corso di preparazione e degli

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE RUGGERI, POLI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE RUGGERI, POLI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5355 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI RUGGERI, POLI Modifica degli articoli 2 e 3 della legge 25 marzo 1986, n. 85, in materia

Dettagli

Sezione Consultiva per gli Atti Normativi

Sezione Consultiva per gli Atti Normativi CONSIGLIO DI STATO Sezione Consultiva per gli Atti Normativi Adunanza del 7 maggio 2009 N. della Sezione: 1485/2009 OGGETTO: Presidenza del Consiglio dei ministri - Ministro per la pubblica amministrazione

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER ATTESTATO D ISCRIZIONE ALL ESAME DI SCORTA TECNICA COMMISSIONE NAZIONALE DIRETTORI DI CORSA E SICUREZZA

CORSO DI FORMAZIONE PER ATTESTATO D ISCRIZIONE ALL ESAME DI SCORTA TECNICA COMMISSIONE NAZIONALE DIRETTORI DI CORSA E SICUREZZA SETTORE STUDI CORSO DI FORMAZIONE PER ATTESTATO D ISCRIZIONE ALL ESAME DI SCORTA TECNICA COMMISSIONE NAZIONALE DIRETTORI DI CORSA E SICUREZZA Nuova Normativa di riferimento approvata dal C.F. del 27-Aprile-2015

Dettagli

Federazione Ciclistica Italiana COMMISSIONE NAZIONALE DIRETTORI DI CORSA E SICUREZZA

Federazione Ciclistica Italiana COMMISSIONE NAZIONALE DIRETTORI DI CORSA E SICUREZZA Federazione Ciclistica Italiana COMMISSIONE NAZIONALE DIRETTORI DI CORSA E SICUREZZA NORME PER LO SVOLGIMENTO L ATTIVITA DEGLI ADDETTI ALLA SEGNALAZIONE AGGIUNTIVA (A.S.A.) (approvate dal Consiglio Federale

Dettagli

In FITETREC-ANTE sono ammesse tutte le tipologie di monta sostenute da una storiografia tecnica univocamente riconosciuta senza alcuna distinzione.

In FITETREC-ANTE sono ammesse tutte le tipologie di monta sostenute da una storiografia tecnica univocamente riconosciuta senza alcuna distinzione. FORMAZIONE FEDERALE NORMATIVA PATENTI e BREVETTI Turismo Equestre- TREC- MdL- MdL Veloce Cross Country 2015 2016 In FITETREC-ANTE sono ammesse tutte le tipologie di monta sostenute da una storiografia

Dettagli

QUESTURA DI PADOVA Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'immigrazione UFFICIO A R M I Piazzetta Palatucci, 5 - Padova

QUESTURA DI PADOVA Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'immigrazione UFFICIO A R M I Piazzetta Palatucci, 5 - Padova QUESTURA DI PADOVA Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'immigrazione UFFICIO A R M I Piazzetta Palatucci, 5 - Padova ORARIO DELL UFFICIO ARMI (in vigore dal 1 giugno 2015) lunedi 9,00/12,00

Dettagli

Operatore Antiterrorismo

Operatore Antiterrorismo Dipartimento di Scienze della Security e Intelligence Bando Executive Master di Operatore Antiterrorismo CORSO DI ALTA FORMAZIONE Riservato a: forze di polizia dello Stato e Locale, FF.AA., GPG, investigatori

Dettagli

ISTANZA RILASCIO AUTORIZZAZIONE (1)/COMUNICAZIONE INIZIO SERVIZIO (2)/ DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

ISTANZA RILASCIO AUTORIZZAZIONE (1)/COMUNICAZIONE INIZIO SERVIZIO (2)/ DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Alla Questura/Prefettura 1 di (e-mail: ) Al Comando Generale del corpo delle capitanerie di porto Guardia Costiera 6 Reparto Sicurezza della Navigazione Via dell Arte, 16 00144 ROMA (e-mail: ufficio2.reparto6@mit.gov.it)

Dettagli

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO INTEGRAZIONI UITS ALLA DIRETTIVA TECNICA DT-P1 ED. 2005 DELL ISPETTORATO DELLE INFRASTRUTTURE DELL ESERCITO PER STAND DI TIRO IN GALLERIA PER ARMI A FUOCO DI 1^ CATEGORIA PER

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA L articolo 26, comma 1, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, richiamando espressamente l art. 2, comma 634,

Dettagli

COMUNE DI MONTESE Provincia di Modena REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ARMAMENTO DELLA POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI MONTESE Provincia di Modena REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ARMAMENTO DELLA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI MONTESE Provincia di Modena REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ARMAMENTO DELLA POLIZIA MUNICIPALE Approvato con delibera C.C. nr. 36 del 11.08.2012 INDICE CAPO I GENERALITÀ - NUMERO E TIPO DI

Dettagli

dal 1 ottobre al 15 novembre 2014

dal 1 ottobre al 15 novembre 2014 Settore Tesseramento CIRCOLARE n. 54/2014 Roma, 07/07/2014 Società affiliate Comitati e Delegazioni Regionali e, p.c. Componenti il Consiglio Federale Oggetto: Riaffiliazione e Tesseramento 2015 Le Società

Dettagli

FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI

FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI Unione Italiana Tiro a Segno FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI CAMPIONATO D INVERNO 2015 Milano 04-05-06 dicembre 2015 L Unione indice le finali

Dettagli

1 CORSO INTEGRATO Vola da Diporto e Sportivo + Fonia aeronautica. Corso base di pilotaggio su apparecchi VDS-ULM. Corso di fonia aeronautica [GRATIS]

1 CORSO INTEGRATO Vola da Diporto e Sportivo + Fonia aeronautica. Corso base di pilotaggio su apparecchi VDS-ULM. Corso di fonia aeronautica [GRATIS] SCUOLA DI VOLO ARIA DELL'ELBA A.S.D. 1 CORSO INTEGRATO Vola da Diporto e Sportivo + Fonia aeronautica Corso base di pilotaggio su apparecchi VDS-ULM Corso di fonia aeronautica [GRATIS] Corso base di pilotaggio,

Dettagli

16-20 MARZO 2015 E 13-17 APRILE 2015. CORSO ISTRUTTORI DI TIRO TATTICO DIFENSIVO BDSA I livello

16-20 MARZO 2015 E 13-17 APRILE 2015. CORSO ISTRUTTORI DI TIRO TATTICO DIFENSIVO BDSA I livello BDSA Beretta Defence Shooting Academy 16-20 MARZO 2015 E 13-17 APRILE 2015 CORSO ISTRUTTORI DI TIRO TATTICO DIFENSIVO BDSA I livello C/O CENTRO SPORTIVO LE TRE PIUME VIA COSTANZE 8 AGNA (PD) Durata Totale:

Dettagli

Regolamento del Corso di Osteopatia Ordinamento Full Time TITOLO I NORME GENERALI

Regolamento del Corso di Osteopatia Ordinamento Full Time TITOLO I NORME GENERALI Regolamento del Corso di Osteopatia Ordinamento Full Time TITOLO I NORME GENERALI Art. 1 - Finalità: 1.1 Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del Corso di Osteopatia Ordinamento

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO. 10) Nei locali dell Associazione Sportiva è fatto divieto assoluto di fumare.

REGOLAMENTO INTERNO. 10) Nei locali dell Associazione Sportiva è fatto divieto assoluto di fumare. REGOLAMENTO INTERNO 1) L adesione all Associazione Sportiva Dilettantistica in qualità di Socio comporta l accettazione del presente Regolamento, delle norme e delle direttive del CIO e del CONI, delle

Dettagli

REGOLAMENTO rev. 2015

REGOLAMENTO rev. 2015 Dipartimento Formazione Settore Segreterie di Concorso REGOLAMENTO rev. 2015 Art.1 Il settore Segreterie di Concorso afferisce al Dipartimento Formazione ed ha competenza sui quadri tecnici che gestiscono

Dettagli

REGOLAMENTO SICUREZZA TIRO A SEGNO VERONA

REGOLAMENTO SICUREZZA TIRO A SEGNO VERONA REGOLAMENTO SICUREZZA TIRO A SEGNO VERONA II presente "Regolamento di sicurezza per l'uso del poligono di tiro di Verona" si applica a tutte le attività di tiro a fuoco e ad aria compressa che si svolgono

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO)

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO) REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO) Articolo 1 (Finalità) Il presente regolamento definisce gli organi

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE L ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI ALLA POLIZIA PROVINCIALE

REGOLAMENTO CONCERNENTE L ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI ALLA POLIZIA PROVINCIALE PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO CONCERNENTE L ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI ALLA POLIZIA PROVINCIALE Marzo 2012 INDICE Art. 1 Disposizioni generali Art. 2 Tipo delle armi in dotazione Art. 3 Numero delel

Dettagli

ART. 1 Oggetto del Regolamento

ART. 1 Oggetto del Regolamento REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIDATTICA DELL ITALIANO COME LINGUA STRANIERA ART. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell articolo 1 comma 3 del Regolamento

Dettagli

QUESTURA DI PADOVA Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'immigrazione UFFICIO A R M I Piazzetta Palatucci, 5 - Padova

QUESTURA DI PADOVA Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'immigrazione UFFICIO A R M I Piazzetta Palatucci, 5 - Padova QUESTURA DI PADOVA Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'immigrazione UFFICIO A R M I Piazzetta Palatucci, 5 - Padova ORARIO lunedi 9,00/11,30 15,30/17,30 martedi 9,00/11,30 mercoledi chiuso

Dettagli

GARA A 300 m PER FUCILI EX-ORDINANZA E ORDINANZA GARA DI CARNEVALE 22 Febbraio 2015

GARA A 300 m PER FUCILI EX-ORDINANZA E ORDINANZA GARA DI CARNEVALE 22 Febbraio 2015 TIRO A SEGNO NAZIONALE Sez. di CAPRINO VERONESE (Vr) GARA A 300 m PER FUCILI EX-ORDINANZA E ORDINANZA GARA DI CARNEVALE 22 Febbraio 2015 La gara si svolgerà presso la sezione di Tiro a Segno di Caprino

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento 2 CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA JACOPO TOMADINI UDINE MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento anno accademico 2013/2014 emanato con decreto del direttore n. 131 del 16/10/2013

Dettagli

Progetto SNaQ Scuola Magistrale

Progetto SNaQ Scuola Magistrale 1 PROGETTO SCUOLA MAGISTRALE ARGOMENTI TRATTATI Sistema Nazionale di Qualifica dei Tecnici; Qualifiche e Competenze; Crediti formativi; I Quattro Livelli di Qualifica dei Tecnici Sportivi; Formazione permanente.

Dettagli

Corso di preparazione all esame di Avvocato 2015

Corso di preparazione all esame di Avvocato 2015 Corso di preparazione all esame di Avvocato 2015 Sede: Cosenza (in aula ed in videoconferenza) Destinatari Praticanti avvocati che devono sostenere le prove scritte dell esame di avvocato a dicembre 2015

Dettagli

QUESTURA DI PADOVA Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'immigrazione UFFICIO A R M I Piazzetta Palatucci, 5 - Padova

QUESTURA DI PADOVA Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'immigrazione UFFICIO A R M I Piazzetta Palatucci, 5 - Padova QUESTURA DI PADOVA Divisione Polizia Amministrativa, Sociale e dell'immigrazione UFFICIO A R M I Piazzetta Palatucci, 5 - Padova ORARIO lunedi 9,00/11,30 15,30/17,30 martedi 9,00/11,30 mercoledi chiuso

Dettagli

OPERATORE/ISTRUTTORE DI EQUITAZIONE CON SPECIALIZZAZIONE LAVORO IN PIANO - DRESSAGE

OPERATORE/ISTRUTTORE DI EQUITAZIONE CON SPECIALIZZAZIONE LAVORO IN PIANO - DRESSAGE Regolamento di formazione per OPERATORE/ISTRUTTORE DI EQUITAZIONE CON SPECIALIZZAZIONE LAVORO IN PIANO - DRESSAGE I corsi di formazione per Operatore/Istruttore di base con specializzazione nel lavoro

Dettagli

Allegato B alla deliberazione consiliare n 27 del 29 giugno 2009

Allegato B alla deliberazione consiliare n 27 del 29 giugno 2009 Allegato B alla deliberazione consiliare n 27 del 29 giugno 2009 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO VENATORIO PRESSO L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE

Dettagli

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto di Allenatore di Apnea Sportiva

Dettagli

TITOLO I APPARTENENZA AGLI ORGANICI TECNICI GIOVANILI FIB E RELATIVI ELENCHI

TITOLO I APPARTENENZA AGLI ORGANICI TECNICI GIOVANILI FIB E RELATIVI ELENCHI REGOLAMENTO QUADRI TECNICI GIOVANILI 1 TITOLO I APPARTENENZA AGLI ORGANICI TECNICI GIOVANILI FIB E RELATIVI ELENCHI ARTICOLO 1 APPARTENENZA AGLI ORGANICI TECNICI DELL AREA SCUOLA FIB E DELL AREA GIOVANILE

Dettagli

Regolamento del Corso di Osteopatia OSCE Ordinamento Full Time

Regolamento del Corso di Osteopatia OSCE Ordinamento Full Time INDICE Art. 1 - Finalità Art. 2 Organi di funzionamento Art. 3 Obiettivi formativi Art. 4 Durata e sede di svolgimento Art. 5 - Crediti formativi Art. 6 - Titolo di studio Art. 7 - Requisiti di ammissione

Dettagli

ALLEGATO A. Oggetto: Domanda di ammissione al Corso Base - Uefa B indetto con Comunicato Ufficiale del Settore Tecnico n 22

ALLEGATO A. Oggetto: Domanda di ammissione al Corso Base - Uefa B indetto con Comunicato Ufficiale del Settore Tecnico n 22 ALLEGATO A Foto Tessera spillare lungo il bordo Spett.le COMITATO REGIONALE CAMPANIA L.N.D. - F.I.G.C. CORSO BASE Uefa B Strettola S.Anna alle Paludi, 115 80142 NAPOLI NA Oggetto: Domanda di ammissione

Dettagli

ABILITAZIONI ED IDONEITA CONSEGUITE

ABILITAZIONI ED IDONEITA CONSEGUITE CURRICULUM VITAE Francesco Maria Marcianò, nato a Reggio Calabria il 13 aprile 1968, residente in Melito Porto Salvo (prov. di Reggio Calabria), c.a.p. 89063, Via Virgo Fidelis 4 A indirizzo di posta elettronica:

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AL SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI CAVEZZO. Comune di CAVEZZO (MO)

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AL SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI CAVEZZO. Comune di CAVEZZO (MO) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AL SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI CAVEZZO Comune di CAVEZZO (MO) INDICE CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI 1 ART. 1 Oggetto del Regolamento

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento disciplina,

Dettagli

Istanza di ammissione agli esami per il conseguimento della idoneità per l abilitazione all impiego dei gas tossici

Istanza di ammissione agli esami per il conseguimento della idoneità per l abilitazione all impiego dei gas tossici PATENTI GAS TOSSICI Istanza di ammissione agli esami per il conseguimento della idoneità per l abilitazione all impiego dei gas tossici e Procedura per il rinnovo delle patenti 1 Procedura di ammissione

Dettagli

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO P R O G R A M M A S P O R T I V O F E D E R A L E

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO P R O G R A M M A S P O R T I V O F E D E R A L E UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO P R O G R A M M A S P O R T I V O F E D E R A L E 2 0 1 5 0 SOMMARIO ATTIVITA SPORTIVA UITS... 4 INTRODUZIONE... 4 Titolo 1... 5 COMPETIZIONI UITS... 5 DISPOSIZIONI GENERALI...

Dettagli

RENDE NOTO. Possono presentare domanda di ammissione al corso i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

RENDE NOTO. Possono presentare domanda di ammissione al corso i soggetti in possesso dei seguenti requisiti: BANDO PER IL CORSO D ISTRUZIONE PER IL PERSONALE DENOMINATO OPERATORE FAUNISTICO VOLONTARIO DA ADIBIRE ALL ATTUAZIONE DEL PIANO BIENNALE D INTERVENTO PER L ERADICAZIONE DEL CINGHIALE (SUS SCROFA) DAL PARCO

Dettagli

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO P R O G R A M M A S P O R T I V O F E D E R A L E

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO P R O G R A M M A S P O R T I V O F E D E R A L E UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO P R O G R A M M A S P O R T I V O F E D E R A L E 2 0 1 4 0 SOMMARIO ATTIVITA SPORTIVA UITS... 4 INTRODUZIONE... 4 Titolo 1... 5 COMPETIZIONI UITS... 5 DISPOSIZIONI GENERALI...

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO BANDO DI SELEZIONE PER SOLI TITOLI PER N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DI VIGILANZA, AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE, CAT C, A TEMPO DETERMINATO PER MESI 2,5. Il

Dettagli

FOTOGRAFIA SUBACQUEA DI 1 GRADO

FOTOGRAFIA SUBACQUEA DI 1 GRADO ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione FOTOGRAFIA

Dettagli

I C O R S O D I F O R M A Z I O N E P E R D E T E C T I V E P R I VATO ANNO 2011 LE MATERIE. PRESENTAZIONE DEL CORSO Docente: Prof.

I C O R S O D I F O R M A Z I O N E P E R D E T E C T I V E P R I VATO ANNO 2011 LE MATERIE. PRESENTAZIONE DEL CORSO Docente: Prof. I C O R S O D I F O R M A Z I O N E P E R D E T E C T I V E P R I VATO ANNO 2011 LE MATERIE PRESENTAZIONE DEL CORSO Docente: Prof. Francesco SIDOTI 1.INVESTIGAZIONE, SICUREZZA E INTELLIGENCE (4 Ore) 1.1

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA JACOPO TOMADINI UDINE MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento anno accademico 2014/2015 emanato con decreto del direttore n. 1 del 7/11/2014 corsi

Dettagli

Regolamento Nazionale Equitazione di Campagna

Regolamento Nazionale Equitazione di Campagna Regolamento Nazionale Equitazione di Campagna Regolamento del dipartimento di EQUITAZIONE di CAMPAGNA di SEF ITALIA Prefazione: Il dipartimento di Equitazione di Campagna si ispira all'equitazone italiana

Dettagli

Regolamento per il funzionamento dei corsi

Regolamento per il funzionamento dei corsi Prot. n 5311/B3 del 3 novembre 2014 Il Direttore Vista la Delibera del Consiglio Accademico n 15 del 24 ottobre 2014 che approva il testo e le griglie del Regolamento per il funzionamento dei corsi di

Dettagli

Scuola di Psicoterapia dell Adolescenza e dell età Giovanile ad indirizzo Psicodinamico SPAD

Scuola di Psicoterapia dell Adolescenza e dell età Giovanile ad indirizzo Psicodinamico SPAD Scuola di Psicoterapia dell Adolescenza e dell età Giovanile ad indirizzo Psicodinamico SPAD REGOLAMENTO Articolo 1: Finalità Articolo 2: Organi della Scuola Articolo 3: Comitato Scientifico Articolo 4:

Dettagli

ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano a Stranieri.

ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano a Stranieri. REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER DI I LIVELLO IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano

Dettagli

Piano Nazionale di Formazione degli Ufficiali di Gara

Piano Nazionale di Formazione degli Ufficiali di Gara Piano Nazionale di Formazione degli Ufficiali di Gara OBIETTIVI PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE UFFICIALI DI GARA ARBITRO LIVELLO PROVINCIALE Permettere lo svolgimento di gare locali. Far acquisire esperienza

Dettagli

VADEMECUM PER LA PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI ISCRIZIONE PER TRASFERIMENTO

VADEMECUM PER LA PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI ISCRIZIONE PER TRASFERIMENTO 1 di 3 VADEMECUM PER LA PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI ISCRIZIONE PER TRASFERIMENTO La richiesta di iscrizione per trasferimento va presentata: corredata di tutti i documenti alla segreteria di codesto

Dettagli

Federazione Ciclistica Italiana

Federazione Ciclistica Italiana Federazione Ciclistica Italiana COMMISSIONE NAZIONALE DIRETTORI DI CORSA E SICUREZZA NORME PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DEGLI ADDETTI AI SERVIZI TECNICI IN CORSA (approvate dal Consiglio Federale nella

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA FREQUENZA VOLONTARIA E IL TIROCINIO PRESSO L AZIENDA ASL CN1

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA FREQUENZA VOLONTARIA E IL TIROCINIO PRESSO L AZIENDA ASL CN1 Risorse Umane REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA FREQUENZA VOLONTARIA E IL TIROCINIO PRESSO L AZIENDA ASL CN1 Pag. 1 di 11 Indice OGGETTO... 3 Finalità:... 3 1 FREQUENZA VOLONTARIA... 3 1.1 Definizione... 3

Dettagli

REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ISTITUTI DI VIGILANZA PRIVATA

REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ISTITUTI DI VIGILANZA PRIVATA _ Cat. 16.A / P.A.S. REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ISTITUTI DI VIGILANZA PRIVATA IL QUESTORE DELLA PROVINCIA DI ROVIGO RILEVATA la necessità di rivedere le modalità con le quali vengono espletati i servizi

Dettagli

COMUNE DI GRADO PROVINCIA DI GORIZIA

COMUNE DI GRADO PROVINCIA DI GORIZIA COMUNE DI GRADO PROVINCIA DI GORIZIA REGOLAMENTO DELL ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AL CORPO DELLA POLIZIA LOCALE DI GRADO, IN POSSESSO DELLA QUALITA Dl AGENTE Dl PUBBLICA SICUREZZA. Approvato con deliberazione

Dettagli

Sabato ore 9,00/17,00 ca. domenica ore 9,00/13,00 ca. Gara Finale di Tiro Rapido Sportivo Shoot Off per L attribuzione del Trofeo Città di Treviso

Sabato ore 9,00/17,00 ca. domenica ore 9,00/13,00 ca. Gara Finale di Tiro Rapido Sportivo Shoot Off per L attribuzione del Trofeo Città di Treviso Sabato 29 - Domenica 30 gennaio 2011 Sabato ore 9,00/17,00 ca. domenica ore 9,00/13,00 ca. Gara Finale di Tiro Rapido Sportivo Shoot Off per L attribuzione del Trofeo Città di Treviso La sezione TSN di

Dettagli

VISITA MEDICA MARTEDI dalle 15.30-16.00 ALCUNI DEI NOSTRI SERVIZI:

VISITA MEDICA MARTEDI dalle 15.30-16.00 ALCUNI DEI NOSTRI SERVIZI: VISITA MEDICA MARTEDI dalle 15.30-16.00 ALCUNI DEI NOSTRI SERVIZI: RINNOVO PATENTE A1/A B : - 75 (visita medica, bolli, versamenti, spedizione a casa del rinnovo entro 30/40 gg) RINNOVO PATENTE C D E :

Dettagli

INTRODUZIONI DI ARMI, ESPLOSIVI E DI QUALSIASI MEZZO DI DISTRUZIONE E CATTURA DA PARTE DI PRIVATI ALL INTERNO DEL PARCO REGOLAMENTO

INTRODUZIONI DI ARMI, ESPLOSIVI E DI QUALSIASI MEZZO DI DISTRUZIONE E CATTURA DA PARTE DI PRIVATI ALL INTERNO DEL PARCO REGOLAMENTO INTRODUZIONI DI ARMI, ESPLOSIVI E DI QUALSIASI MEZZO DI DISTRUZIONE E CATTURA DA PARTE DI PRIVATI ALL INTERNO DEL PARCO REGOLAMENTO ART. 1) DEFINIZIONE Agli effetti e all applicazione del presente Regolamento

Dettagli

ASSESSORADU DE S AGRICOLTURA E REFORMA AGRO-PASTORALE ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE

ASSESSORADU DE S AGRICOLTURA E REFORMA AGRO-PASTORALE ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE Allegato A del Decreto n. 1027 DecA 18 del 12 maggio 2015 Delibere della Giunta Regionale del 23.12.2014 n. 52/16 e del 27.3.2015 n. 12/35. Ulteriori direttive per l attuazione in Sardegna dell attività

Dettagli

Tiro a Segno Nazionale di Verona Via Magellano, 15/A - 37138 Verona Tel +39 045 8348328 - Fax+39 045 8306315

Tiro a Segno Nazionale di Verona Via Magellano, 15/A - 37138 Verona Tel +39 045 8348328 - Fax+39 045 8306315 Tiro a Segno Nazionale di Verona Via Magellano, 15/A - 37138 Verona Tel +39 045 8348328 - Fax+39 045 8306315 PROGRAMMA SPORTIVO SEZIONALE 2015 Revisione 22dicembre 2014 Capitolo Titolo pag. 1. Benefici

Dettagli

PERCORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI AGILITY DOG

PERCORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI AGILITY DOG PERCORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI AGILITY DOG 1 I corsi per la formazione di Tecnici di Agility Dog sono organizzati dai docenti accreditati sentito il Responsabile nazionale del settore. I docenti

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 CONSIGLIO DI FACOLTÀ 1. Il Consiglio di Facoltà ha il compito di programmare, coordinare e gestire tutte le attività didattiche che fanno capo alla Facoltà.

Dettagli

Capitolo I Disposizioni generali

Capitolo I Disposizioni generali Regolamento interno della Scuola Specializzata Superiore di Arte Applicata - Design SSS Design visivo, indirizzo d'approfondimento Web design - Design SSS Design visivo, indirizzo d'approfondimento Computer

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del CdF del 03.05.06 e modificato con delibere del CdF del 07.03.07, del 12.03.08 e del 08.04.08) Regolamento didattico

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO GUARDIE PER IL SERVIZIO DI POLIZIA ECOZOOFILA

PROGRAMMA DEL CORSO GUARDIE PER IL SERVIZIO DI POLIZIA ECOZOOFILA PROGRAMMA DEL CORSO GUARDIE PER IL SERVIZIO DI POLIZIA ECOZOOFILA VOLONTARIA ED OPERATORI DI PROTEZIONE CIVILE FINALITÀ Il Corso organizzato dall A.N.P.A.N.A. OEPA Sezione Provinciale di Cosenza sita in

Dettagli

Regolamento della Scuola superiore di informatica di gestione (SSIG) (del 31 maggio 2011)

Regolamento della Scuola superiore di informatica di gestione (SSIG) (del 31 maggio 2011) Regolamento della Scuola superiore di informatica di gestione (SSIG) (del 31 maggio 2011) 5.3.2.2.1 IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO richiamati: la Legge della scuola del 1 febbraio

Dettagli

Tale corso ha tre moduli protocollari differenti. PRIMA POSSIBILITA' DURATA

Tale corso ha tre moduli protocollari differenti. PRIMA POSSIBILITA' DURATA Il corso avanzato di 4 livello completo: per la sua specificità è rivolto agli operatori già attivi in ambito scorta, sia professionisti stranieri, sia operatori italiani di Polizia, Carabinieri e Guardia

Dettagli

CORSO MONOSETTIMANALE PER ALLIEVO ISTRUTTORE Centro Sportivo Piscina MACO (RM) - 2015

CORSO MONOSETTIMANALE PER ALLIEVO ISTRUTTORE Centro Sportivo Piscina MACO (RM) - 2015 Roma, 30.01.2015 FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE LAZIO CORSO MONOSETTIMANALE PER ALLIEVO ISTRUTTORE Centro Sportivo Piscina MACO (RM) - 2015 Sono aperte le iscrizioni al Corso sopra indicato.

Dettagli

Programma delle prove dimostrative attitudinali di Sci Alpino

Programma delle prove dimostrative attitudinali di Sci Alpino Allegato B Prove selettive attitudinali e Corsi di formazione professionale per l abilitazione all esercizio della professione di maestro di sci nelle discipline alpine, nordiche e snowboard. Corsi di

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania ISCRIZIONE NEL REGISTRO DEI PRATICANTI 1. Cosa è necessario per essere iscritto all Albo? Per essere iscritto

Dettagli

Regolamento Nazionale A.S.A.C.A.M.

Regolamento Nazionale A.S.A.C.A.M. Regolamento Nazionale A.S.A.C.A.M. Aggiornato gennaio 2014 PREMESSA La Pratica Equestre e l Arte della Spada sono nel medioevo gli elementi fondanti dell addestramento di un cavaliere. Intelligenza, Abilità,

Dettagli

Prot. n. 208.15 Roma, 14 ottobre 2015. Loro Sedi. Oggetto: Scadenze, disposizioni e quote federali per l attività 2016.

Prot. n. 208.15 Roma, 14 ottobre 2015. Loro Sedi. Oggetto: Scadenze, disposizioni e quote federali per l attività 2016. Prot. n. 208.15 Roma, 14 ottobre 2015 Alle Società affiliate alla FIPT Agli Organismi periferici della FIPT Loro Sedi Oggetto: Scadenze, disposizioni e quote federali per l attività 2016. Si porta a conoscenza

Dettagli