Asilo Nido de Il Germoglio Sintesi del PROGETTO EDUCATIVO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Asilo Nido de Il Germoglio Sintesi del PROGETTO EDUCATIVO"

Transcript

1 Comunità Parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio Centro Infanzia Il Germoglio Asilo Nido de Il Germoglio Sintesi del PROGETTO EDUCATIVO Anno scolastico-educativo via Cà Rossa Mestre Venezia Tel. e fax C.F

2 P.I Informazioni generali Il Germoglio è un Centro Infanzia riconosciuto come tale dalla Regione Veneto ai sensi della L.R. 32/90 (D.G.R. n.2346 del 30/07/2004, prot / dell 11/08/2004). Rientra nella medesima tipologia anche ai sensi della L.R. 22/02, secondo la quale il centro infanzia è...un servizio nel quale il servizio di Nido e quello di scuola d'infanzia tendono a fondersi, per cui l'integrazione fra i due momenti è massima.... La scuola dell'infanzia è una scuola cattolica ai sensi dell art. 803 del Codice di Diritto Canonico; gode della parità scolastica ai sensi della L. 62/2000. Sito presso una struttura di primo Novecento a Carpenedo, Mestre, di proprietà della Parrocchia dei SS. Gervasio e Protasio. Il Centro Infanzia Il Germoglio aderisce alla Federazione Italiana Scuole Materne (FISM) della provincia di Venezia, organismo che rappresenta un punto di riferimento e un importante supporto informativo e formativo per rafforzare insieme la presenza e la proposta educativa cristianamente ispirata. Il nido del Centro Infanzia Il Germoglio accoglie 45 bambini dai 12 ai 36 mesi. Titolarità e gestione Organi Collegiali Dal 2000 Il Germoglio è gestito direttamente dalla Parrocchia dei SS. Gervasio e Protasio di Carpenedo, nella persona del suo Parroco, che attualmente è don Gianni Antoniazzi, che ne è il Legale Rappresentante. Dal settembre 2012 la Responsabile è la dott.ssa Lina Tavolin. La tutela dell utenza e la partecipazione alla gestione del Centro Infanzia vengono assicurate dalla presenza del Comitato di Gestione e dei Rappresentanti dei Genitori, eletti annualmente dall Assemblea dei Genitori. Gli Organi Collegiali istituiti e presenti nella scuola dell infanzia/asilo nido sono: Il Collegio del personale educativo; Il Comitato di Gestione; L Assemblea dei Genitori. Mission Il Centro Infanzia Il Germoglio accoglie i bambini e le bambine dai 12 mesi ai 6 anni. E espressione della Comunità Parrocchiale dei SS. Gervasio e Protasio, la quale si è assunta liberamente l impegno di rispondere all esigenza di educare i bambini e le bambine della fascia prescolare, sostenendo le famiglie nel loro insostituibile e primario compito educativo e rappresentando un luogo fondamentale per le prime esperienze di vita sociale, di fede e di appartenenza alla comunità cristiana. Elabora e trasmette una visione cristiana della vita e della realtà, in cui i principi evangelici stanno alla base dell'azione educativa. La finalità primaria è la formazione integrale della personalità irripetibile e originale di ciascun bambino, dotato di libertà, dignità e responsabilità, capace di mettersi in dialogo e di conferire senso alla realtà in quanto inserito in un contesto di relazioni significative. Il Germoglio desidera promuovere uno stile di accoglienza: in questo senso è aperto a tutti, nel rispetto delle diversità personali, culturali, etniche e religiose. Intende realizzarsi e farsi riconoscere come comunità educante, ovvero grembo generante : dove convergono tutti i carismi e le originalità personali, orientati ad una visione comune; dove coesistono la massima comunione nella massima differenza; dove si respira la vita e se ne acquisisce la grammatica ; dove la realtà della presenza del Signore viene incarnata, resa visibile e concreta attraverso segni, gesti, atteggiamenti, parole, situazioni. Pone particolare cura nella costruzione, nel mantenimento e nell arricchimento continuo delle relazioni interpersonali, educative e sociali, a tutti i livelli: con le famiglie, tra gli adulti, con la comunità cristiana, tra bambini e adulti e tra i bambini stessi. Radica la propria proposta educativa nella visione cristiana della vita, è teso ad affermare nell ordinarietà della vita familiare e comunitaria i valori che ne conseguono, di cui tutti gli adulti educatori coinvolti, genitori e personale, sono consapevoli ed orientati ad essa. Il Centro Infanzia Il Germoglio desidera inserirsi nel quadro di una politica dei diritti dell infanzia, per questo intende realizzare iniziative formative, di sensibilizzazione e promozione della cultura della prima infanzia e dei temi dell educazione. Bambini iscritti e gruppi-sezione 2

3 A ottobre 2014 risultano iscritti al nido de Il Germoglio 48 bambini. Sono suddivisi in 5 gruppi-sezione, secondo un criterio di vicinanza anagrafica, ciascuno con la propria educatrice di riferimento: dai 12 ai 24 mesi seguiti da Karin Vallongo, Annalisa Manca; dai 24 ai 36 mesi seguiti da Michela Piutti, Elena Pistollato, Luisa Zennaro; Cecilia Manzini segue il momento dell'uscita part time ed affianca le educatrici di riferimento secondo necessità. Il momento del risveglio, della merenda e del commiato pomeridiano sono supportati anche da Giorgia Scaramuzza, che interviene anche in altri momenti nei quali le educatrici lo richiedono. Personale educativo e ausiliario Il rapporto numerico educatrice-bambini è regolato dalla legge regionale e prevede 1 educatrice ogni 8 bambini sopra i 12 mesi. Il personale operante presso il nido de Il Germoglio è così organizzato: 1 Responsabile dott.ssa Lina Marella; 1 Coord. Pedagogica con mansioni promiscue di Educatrice ed Amministrativa: dott.ssa Giorgia Scaramuzza; 6 educatrici: Annalisa Manca; Cecilia Manzini; Elena Pistollato; Michela Piutti; Karin Vallongo; Luisa Zennaro; di cui 1 Referente per il Nido: Luisa Zennaro 1 cuoca: Clara De Rossi 1 aiuto cuoca: Cristina Padoan 2 addette alle pulizie: Maria Machado; Lucia Marangon; 1 Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione: dott.ssa Mirella Pagan Figure di supporto Il nido de Il Germoglio viene supportato dalla presenza della pediatra di comunità dott.ssa Colomba Mariella afferente al Distretto di Favaro dell ULSS 12 veneziana. Coordinamento pedagogico Il personale educatore docente svolge la sua funzione didattico-educativa attraverso lo strumento principale del lavoro di gruppo, mantenendo uno stile di collaborazione, di continuo dialogo e confronto. Tale modalità favorisce la crescita professionale ed umana, garantisce una migliore qualità del lavoro svolto e permette una reale flessibilità del modello organizzativo. Il gruppo educativo del nido si incontra ogni 15 giorni di norma al giovedì- secondo un ordine del giorno deciso dalla Coordinatrice di Servizio, con la partecipazione calendarizzata della Coordinatrice Pedagogica. Tutto il personale partecipa ai corsi di formazione proposti dalla FISM di Venezia e/o da altri Enti accreditati. Gestione dello spazio Un fondamentale veicolo educativo all interno del nido è dato dallo spazio e dal tempo in cui esso è organizzato. Ogni spazio trasmette molteplici informazioni sia sul luogo (struttura in sé) sia su chi lo abita perché riflette il valore che attribuiamo a quel posto e il senso di appartenenza/estraneità che abbiamo. Il tempo trascorso al nido viene inteso come spazio di vita, di conseguenza la sua organizzazione e atmosfera incidono sulla qualità delle esperienze e dei rapporti sociali al suo interno. Spazio di benvenuto: è il primo spazio che troviamo entrando al nido, luogo dedicato all accoglienza dei bambini e delle famiglie; Spazio della sezione: si tratta di una stanza di soggiorno che di solito viene chiamata sezione e che noi vogliamo connotare come spazio di appartenenza. Nel nido de Il Germoglio vi è un secondo spazio di sezione, generalmente utilizzato dai più piccoli, a cui abbiamo preferito conferire meno strutturazione, in quanto al pomeriggio diventa stanza delle nanne ; Sala da pranzo/attività: si tratta di un salone che è stato suddiviso funzionalmente in: sala da pranzo e spazio polifunzionale; 3

4 Spazio-laboratorio: stanza verde; Salone: il nido de Il Germoglio utilizza stabilmente e in maniera calendarizzata, in modo da poterne avere l uso esclusivo, il salone che di norma viene attribuito alla scuola dell infanzia; Stanza da bagno: è uno spazio dotato di sanitari a misura di bambino e di fasciatoi; Spazio esterno: un cortile interno con doppio scivolo; un giardino erboso provvisto di giochi; un giardino sassoso utilizzato prevalentemente dai bambini della scuola dell infanzia ma essendoci un altalena a cestone, anche i bambini del nido possono accedervi. Ciò avviene quando tale giardino non è utilizzato dai bambini della scuola dell infanzia. Tempo quotidiano Accoglienza per chi usufruisce del servizio di entrata anticipata Accoglienza bambini e gioco libero Merenda e igiene personale Attività educativa programmata e gioco guidato Preparazione al pranzo e igiene personale Pranzo Uscita dei bambini con modalità di frequenza part-time Igiene personale e preparazione al riposo Uscita intermedia dei bambini con modalità di frequenza tempo pieno Riposo Igiene personale Merenda Commiato e uscita Servizio di uscita posticipata (per chi ne usufruisce) Gestione del tempo Tempo settimanale Il Centro Infanzia Il Germoglio è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 16, per la frequenza dei bambini. Tramite apposito modulo ed esplicita richiesta, è possibile richiedere il servizio di entrata anticipata e/o uscita posticipata, fino ad allungare l orario di permanenza del bambino dalle 7.30 alle Tempo annuale Il Centro Infanzia Il Germoglio è di norma aperto da settembre a giugno, con possibilità di frequenza anche nel mese di luglio, sia al nido che alla scuola dell infanzia. Per il presente anno educativo, il Centro Infanzia Il Germoglio garantisce l apertura dal 1 settembre 2014 al 30 giugno Le attività educative del nido cominciano Giovedì 4 Settembre 2014, secondo i calendari di inserimento consegnati ai genitori. Durante l anno educativo saranno osservati i seguenti periodi di chiusura: Venerdì 21 novembre 2014 Festa Madonna della Salute Lunedì 8 dicembre 2014 Festa Immacolata Concezione Da Mercoledì 24 dicembre 2014 a Martedì 6 gennaio 2015 per le festività natalizie Da lunedì 16 a mercoledì 18 febbraio 2015 per il Carnevale e Ceneri Da giovedì 2 aprile a martedì 7 aprile 2015 per le festività pasquali Venerdì 25 aprile 2015 Festa San Marco e Festa della Liberazione Venerdì 1 Maggio 2015 San Giuseppe lavoratore e Festa del Lavoro Martedì 2 giugno 2015 Festa della repubblica Inoltre l attività sarà di mezza giornata (fino ore 13) nei giorni: Martedì 23 dicembre 2014 Martedì 30 giugno 2015 Scelte educative generali per il Ci piace ricordare ai genitori che l asilo Nido Il Germoglio oltre ad essere un servizio educativo che mira ad assicurare al bambino un adeguato sviluppo psico-fisico per una crescita armonica della personalità, è innanzitutto una istituzione cattolica e quindi si preoccupa anche della crescita umana e cristiana dei bimbi. Per avvicinarli in modo semplice ai sentimenti religiosi, i momenti della merenda e del pasto non saranno solo motivo di condivisione, ma anche occasione per ringraziare Gesù del cibo e dei doni che ogni giorno ci 4

5 offre, attraverso canzoncine accompagnate da gesti e mimica. Le educatrici prenderanno spunto dalle festività religiose per raccontare la storia di Gesù e dei suoi Santi (San Martino, Natale, Epifania, Pasqua ). Inoltre non mancheranno spunti per avviare i bambini ad alcuni valori fondamentali per la formazione umana e cristiana, quali la condivisione e l aiuto reciproco. Progetto didattico Viaggio dell ape Gelsomina in fattoria Essendo noi educatrici consapevoli della necessità di formare una coscienza ecologica nei bambini per salvaguardare l ambiente naturale, che ha sempre bisogno di essere rispettato, abbiamo deciso di realizzare un progetto per avvicinarli in modo semplice e coinvolgente ai temi legati alla natura, agli animali e all ambiente. Pertanto nel corso di quest anno educativo proporremmo ai bambini il progetto Viaggio dell ape Gelsomina in fattoria. Inizieremo con il presentare ai bambini un personaggio mediatore, ovvero l ape Gelsomina, la quale farà conoscere loro l ambiente della fattoria e i suoi animali domestici (mucca, asino, cavallo, cane, gatto, capra, pecora, gallina, anatra, gallo), le loro abitudini e l ambiente (stalla, casa, fattore, ovile, pollaio) in cui vivono attraverso storielle, immagini, disegni, giochi, attività d imitazione. Vivranno una serie di esperienze importanti per il loro sviluppo verso un atteggiamento attento e positivo nei confronti degli ambienti naturali e degli esseri viventi La scoperta dell ambiente diventa, per i bambini, fonte preziosa di stimoli per: -potenziare il senso percettivo: il bambino esplora l ambiente attraverso i sensi; -potenziare il linguaggio: l uso della parola è finalizzato a conoscere e comunicare; -sviluppare il pensiero: il bambino attraverso l osservazione della realtà comincia a comprendere, seppure in modo semplice, i vari elementi che fanno parte di questo ambiente. Inoltre per rendere il progetto ancor più accattivante realizzeremo insieme ai bambini un grande cartellone che rimarrà appeso in sezione per tutto l anno, che di volta in volta verrà arricchito di nuovi elementi. All interno del nostro progetto faremo conoscere ai bambini alcuni valori per noi fondamentali come la famiglia, l amicizia, l accoglienza, la collaborazione, il donare e il valore dello stare insieme, in quanto necessari per una crescita sana ed equilibrata. Il primo valore che andremo a scoprire sarà quello del donare, caratterizzato da gesti generosi rendendosi utili agli altri, che però non implica scelte eroiche bensì atti di solidarietà. Di seguito tratteremo il valore della famiglia intesa come culla vitale all interno della quale ognuno soddisfa il bisogno di calore emotivo, di protezione e di nutrimento psicologico. Un altro valore sarà quello relativo all amicizia inteso come affetto vivo e reciproco volto non solo all interesse del singolo ma al bene collettivo. Non da meno è il valore dell accoglienza verso gli altri permettendo alle persone di sentirsi amate e stimate rendendoci più tolleranti ed empatici. Inoltre conosceremo il valore dello stare insieme sotto forma di attenzione, cura, ascolto, dialogo e comprensione equamente distribuiti tra se stessi. Infine impareremo il valore della collaborazione in quanto ognuno offre il proprio contributo, lavorando insieme, per realizzare qualcosa di concreto. OBIETTIVI GENERALI: 1. Sviluppare le competenze percettivo-sensoriali 2. Stimolare atteggiamenti di esplorazione verso forme, materiali e gusti diversi 3. Stimolare la percezione dei fenomeni atmosferici e dei cambiamenti stagionali 4. Utilizzare la fantasia 5. Stimolare l attenzione all ascolto di brevi racconti ARTICOLAZIONE DELLE ATTIVITA : Introduzione dell ape Gelsomina e scoperta della fattoria (ottobre) Inizieremo la nostra avventura con la conoscenza dell ape Gelsomina, personaggio simpatico che ci accompagnerà per tutto l anno educativo e presenterà ai bambini gli animali che vivono all interno della Fattoria. 5

6 L estate è finita e cominciano i primi freddi. L ape Gelsomina comincia il suo viaggio alla ricerca della sua casa e volando, volando arriva ad una fattoria La stalla (novembre) Gelsomina continua il suo viaggio alla ricerca della sua casa ed entrando nella stalla conoscerà la mucca, l asino e il cavallo. In questa fase coglieremo l occasione per far conoscere e assaggiare ai bambini ciò che questi animali producono. In occasione della festa di s.martino i bambini impareranno a conoscere il significato del termine donare, attraverso la drammatizzazione della storia. Come Martino ha donato un pezzo del suo mantello, così i bambini impareranno a donare qualcosa agli altri coetanei. Cercando la sua casa Gelsomina entra nella stalla. Lì incontra la mucca, l asino e il cavallo a cui chiede se sono loro la sua famiglia (poiché non li ha mai visti). Loro rispondono di no e si presentano raccontandole la loro storia. Casa del fattore e il Natale (dicembre) L ape, nel suo continuo vagare, si avvicina alla casa del fattore e sbirciando dalla finestra vede una famiglia. Attraverso questa storia avvicineremo i bambini al concetto di casa e di famiglia. Quest ultima riunita insieme nel focolare domestico, operosa nell attesa del Natale. E sera e fa freddo, l ape Gelsomina si avvicina ad una finestra illuminata che scopre essere la casa del fattore. Vede la signora impegnata in cucina, il marito che gioca con il figlio in salotto dove ci sono tante luci. L ape vede cose strane, un albero pieno di lampadine e palline colorate, un piccolo paese dove gli abitanti si stanno recando ad una capanna per salutare il nuovo nato. Quel mondo poi scoprirà essere il Natale. Il cane e il gatto (gennaio) Da lontano si sente un vociare e l ape incuriosita si avvicina e incontra altri due nuovi amici. Il cane e il gatto, animali giocherelloni e sempre in combutta tra loro, faranno divertire i bambini con simpatici giochi di movimento e di imitazione. Il legame tra il cane e il gatto non è sempre amichevole, infatti, attraverso questo tipo di rapporto faremo conoscere l importante valore dell amicizia. C è un gran vociare e l ape Gelsomina va a vedere cosa succede. La scena che si trova davanti è di un cane che rincorre un gatto per acchiapparlo. Lei li ferma per chiedergli chi sono e cosa succede. Loro nel fermarsi per le presentazioni e per fare due chiacchere con la piccola ape alla fine fanno pace. Ovile (febbraio-marzo) Sotto le goccioline di pioggia e il vento freddo l ape troverà riparo nell ovile dove la capra e la pecora le offriranno la loro schiena per ripararsi e riscaldarsi. Poiché il loro manto è completamente diverso l uno dall altro, sperimenteranno insieme ai bambini diversi materiali: duro e morbido, freddo e caldo attraverso percorsi tattili. Inoltre affronteremo il valore dell ospitalità e dell accoglienza in quanto gli stessi animali accoglieranno su di loro l ape. Fa freddo e piove, la piccola ape nel cercare riparo finisce nell ovile dove incontra una pecora e una capra. Quest ultima le offre la sua schiena per potersi riposare ma è troppo dura e il pelo ispido, così passa dalla pecora dove troverà un manto soffice e caldo dove potersi scaldare la lana! Pollaio (marzo-aprile) La primavera è alle porte, la nostra amica ape continua la ricerca della sua casetta, quando ad un certo punto sente da lontano qualcuno cantare. Avvicinandosi vede la gallina, l anatra e il gallo cantare a squarciagola. Come gli animali del pollaio stanno insieme cantando noi assieme ai bambini, attraverso particolari attività e giochi, ci prepareremo a festeggiare la festa di Pasqua. 6

7 Le giornate si allungano e continuando la ricerca della sua casetta all interno della fattoria, la piccola ape Gelsomina sente un canto, anzi due, tre e va a controllare! C è una gara di canto in corso tra un gallo, una gallina e un anatra e anche Gelsomina vuole partecipare! Ovviamente vince la potente voce del gallo! Tutti si stringono la zampa, si presentano e continuano a giocare insieme. Alveare (maggio) Dopo un lungo viaggio alla ricerca della sua casa, l ape finalmente la trova e con essa anche tante amiche simili a lei. Insieme a loro costruirà l alveare che sarà la sua futura casa. Attraverso la storia affronteremo insieme ai bambini il concetto della collaborazione, un valore importante per realizzare qualcosa insieme. L ape Gelsomina ormai stanca e sconfortata per la lunga ricerca della sua casa si posa su un fiorellino ai margini della fattoria. Guardando l orizzonte intravede due alette che scompaiono dentro un fiore decide di andare a controllare! Finalmente incontra un ape uguale a lei che la condurrà finalmente nella sua casa l alveare! Progetto intersezione Psicomotricità Con il crescere della fiducia in sé stessi cresce anche la voglia di autonomia. Ogni movimento non è mai fine a se stesso, ma si carica di un esperienza emotiva esaltante che il bambino interiorizza e registra nella sua memoria corporea. Infatti attraverso il corpo esprime la sua identità, motricità, emotività, le capacità sociali e relazionali. Sono queste le motivazioni che ci hanno portato ad intraprendere un percorso motorio che vedrà come protagonisti sia i bambini piccoli che grandi. Insieme sperimenteranno il corpo libero in movimento. Ogni incontro andrà a toccare un modo diverso di mettere alla prova il proprio corpo, i propri limiti per poter acquisire sempre maggior sicurezza in sé stessi e nella proprie capacità. I piccoli saranno stimolati dall esempio dei più grandicelli che a loro volta, sviluperanno una maggiore consapevolezza delle proprie potenzialità. Modalità e tempi Il progetto si svolgerà da gennaio 2015 con cadenza quindicinale. I bambini saranno divisi per le attività in due gruppi facenti parti di sezioni ed anni di nascita diversi. Progetto di continuità verticale permanente nido-scuola dell infanzia Il baratto Il progetto IL BARATTO, quindi costruisce una sorta di ponte di continuità verticale tra i due servizi, realizzando una rete di contatti, scambi e relazioni, specie tra i due gruppi educativi; è un contenitore dentro il quale si trova: 1. Il PROGETTO CONTINUITA -PROPRIAMENTE DETTO A partire da marzo, attraverso un accurata progettazione coordinata da parte di insegnanti ed educatrici. Anche da un punto di vista dei contenuti ci sarà una connessione tra le diverse progettazioni di cui daremo comunicazione alle famiglie nella seconda parte dell anno. Progetto Accoglienza Questo progetto nasce dalla necessità di sostanziare maggiormente l esperienza dell ambientamento, resistendo alla tentazione, sempre presente, di standardizzare il processo o di farne esclusivamente una questione organizzativa. Siamo convinti che l accoglienza sia una valore profondamente umano ed una competenza relazionale da favorire e sviluppare. Sappiamo che essa parte da un operazione di apertura e di avvicinamento e che procede per adattamenti graduali e per ridefinizioni fino a portare all esperienza dell appartenenza ad una realtà. Desideriamo che i genitori entrino a pieno titolo in questo processo; che anche per loro si realizzi un vero e proprio ambientamento, perché il nido diventi un luogo di vita significativo, dentro al quale giocare le emozioni, i cambiamenti e le consapevolezze. Il progetto non ha un destinatario esclusivo, in quanto tutti gli attori in gioco (genitori, bambini, personale educativo ) sono oggettivamente coinvolti nel raggiungimento degli obiettivi formativi. Obiettivi generali del progetto 7

8 Creare uno spazio mentale significativo sia per la figura di riferimento a cui viene affidato il bambino, sia per la globalità del contesto-nido, al fine di aiutare l impatto e la metabolizzazione dell aspetto sociale del nido; Offrire l occasione di riordinare e dare significato all esperienza del bambino rendendo il genitore supporto decisivo dell azione educativa. Dare fin da subito ai genitori un immagine di chiarezza, rassicurazione, trasparenza e capacità di guida; Cogliere la dimensione comunitaria sia per i bambini che per gli adulti; Creare un processo di ambientamento anche per i genitori; Favorire la conoscenza del personale educatore e non; Attivare non solo uno spazio, ma anche un tempo transizionale per lo scambio reciproco tra la famiglia e il nido; Allargare le opportunità relazionali del bambino rendendo possibili nuovi investimenti affettivi; Contenere l ansia della separazione tra il bambino e la figura familiare; Realizzazione del Progetto E stato inglobato nel Progetto Iniziative di rete rivolte agli Adulti. Iniziative di rete rivolte agli adulti: genitori, nonni, personale ausiliario ed educativo Tali iniziative hanno lo scopo di sostenere la funzione dell'adulto educante. L obiettivo principale consiste nell offrire occasioni d incontro, di scambio, di condivisione, di confronto e allegria tra adulti vicini al mondo del bambino: genitori, nonni, personale ausiliario, personale educativo. Il percorso si sviluppa in più appuntamenti. INIZIATIVE RIVOLTE AI GENITORI Incontri e colloqui (Figure coinvolte: educatrici, papà, mamma) Incontro di presentazione della struttura e delle educatrici: giugno 2014 Colloquio iniziale: settembre 2014 o in corso d anno per I bambini inseriti successivamente Incontro per la presentazione del progetto educativo, genitoriale e di intersezione: ottobre 2014 Colloquio individuale: aprile/maggio 2015 Incontro per la consegna dei lavori fatti dai bambini durante l anno: fine maggio 1015 Progetto accoglienza (Figure coinvolte:genitori) Nei primissimi giorni dell'inserimento (settembre 2014), i genitori saranno invitati a realizzare la prima pagina del raccoglitore nel quale, a fine anno educativo, verranno inseriti gli elaborati svolti dai bimbi. INIZIATIVE DI AGGREGAZIONE Dolce momento di pausa (periodo natalizio e pasquale) (Figure coinvolte: educatrici e genitori) Allestire un tavolo con dolci e caffè per offrire la colazione al momento dell accoglienza mattutina dei bambini Mercatino di Natale: (Figure coinvolte: tutto il personale del Centro Infanzia e famiglie) Un occasione per poter collaborare insieme a genitori, nonni, etc che preparano ninnoli, creazioni natalizie, dolci e specialità alimentari da offrire alla comunità di Carpenedo Festa di Natale (Figure coinvolte insieme ai bambini: educatrici, genitori) Questa festa vuole essere un momento di condivisione della storia della Natività, un occasione per stare bene insieme e scambiarci gli auguri di buone feste Festa di carnevale (Figure coinvolte insieme ai bambini: educatrici, nonni) Festa nella quale i nonni saranno impegnati nella creazione di un costume carnevalesco per i propri nipotini, in balli scatenati e gusteranno le famose frittelle del Germoglio fatte dalle cuoche Clara e Cristina Festa della famiglia (Figure coinvolte insieme ai bambini: personale nido, genitori, nonni) Festa di fine anno durante la quale le famiglie dell asilo nido insieme a quelle della scuola dell infanzia saranno coinvolte in giochi di squadra e pranzo comunitario finale INIZIATIVE FORMATIVE Laboratori (Figure coinvolte insieme ai bambini: educatrici e insegnanti, le famiglie di tutto il Centro Infanzia) Momenti in cui poter costruire insieme ai propri figli degli ornamenti per abbellire non solo il nostro asilo ma anche le nostre case e avere il tempo, la tranquillità, di poter conoscere i vicini di armadietto 8

9 Incontri (figure coinvolte: genitori, personale nido) Occasioni di crescita e confronto condotti da specialisti Calendario degli appuntamenti: Giovedì 16 ottobre 2014: Incontro per l esposizione del progetto educativo ore Mercoledì 22 ottobre 2014: Incontro di presentazione del Mercatino di Natale Sabato 29 novembre 2014: In mattinata: Laboratorio di Natale Sabato 13 e domenica 14 dicembre 2013: Mercatino di Natale (presso la sala LUX, p.zza Carpenedo) Venerdì 19 dicembre 2014: Dolce momento di pausa Natalizio Martedi 23 dicembre 2014: Festa di Natale ore Venerdì 13 febbraio 2015: In mattinata: Carnevale con i nonni Marzo da definire: Pomeriggio: Incontro formativo Martedì 31 marzo 2015: Dolce momento di pausa Pasquale Martedì 28 aprile 2015: Colloqui individuali Giovedì 07 Maggio 2015: Colloqui individuali Giovedì 28 Maggio 2015: Consegna cartelline dei lavori fatti durante l anno e diplomi Sabato 06 Giugno 2015: Festa della Famiglia del Centro Infanzia Il Germoglio Da confermare: Incontro formativo di primo soccorso con la Croce Verde: lezione gratuita sulle manovre di disostruzione delle vie aeree nei bambini e linee guida sul sonno sicuro nei lattanti Per le date da definire e confermare le famiglie riceveranno comunicazione scritta. Mestre, 16 ottobre

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

LA CARTA DEL SERVIZIO. Dal lunedì al venerdì: 7,30 18,30

LA CARTA DEL SERVIZIO. Dal lunedì al venerdì: 7,30 18,30 IL NIDO DI CASA REBECCA VIA MAIOLO, 5 10044 PIANEZZA (TO) LA CARTA DEL SERVIZIO ORARI Dal lunedì al venerdì: 7,30 18,30 Pre-Nido 7,30-8,30 Tempo Pieno 8,30/9,30-16,15/16,30 Mattino corto 8,30-12,30/13,00

Dettagli

Scuola dell InfanzIa paritaria angelo pedretti Via Capersegno 17 Presezzo. P.O.F. Piano Offerta Formativa. Anno Scolastico 2015/16

Scuola dell InfanzIa paritaria angelo pedretti Via Capersegno 17 Presezzo. P.O.F. Piano Offerta Formativa. Anno Scolastico 2015/16 Scuola dell InfanzIa paritaria angelo pedretti Via Capersegno 17 Presezzo P.O.F. Piano Offerta Formativa Anno Scolastico 2015/16 Saluto di benvenuto Carissimi genitori e bambini, benvenuti nella nostra

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE 1 COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE La Scuola dell Infanzia Silvio Moretti offre il servizio di Micro-nido ai bambini residenti e non, in età compresa dai 18 ai 36 mesi. Il nido nasce per far

Dettagli

ASILO NIDO CASCINA LEVADA

ASILO NIDO CASCINA LEVADA UNA GIORNATA TIPO e Il METODO EDUCATIVO ASILO NIDO CASCINA LEVADA 7.30-9.30: accoglienza personalizzata, riferita ai diversi gruppi di età utilizzando le zone appositamente allestite in modo caldo, confortevole

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI Scuola dell infanzia Programmazione Religione Cattolica Anno scolastico 2013 2014 Insegnante:BINACO MARIA CRISTINA Motivazione dell itinerario annuale Il percorso per l I.R.C.

Dettagli

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Comune di Brescia Settore Scuole dell Infanzia Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2013/2014 PROGETTO EDUCATIVO Profilo territorio La scuola comunale dell

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

NIDO D INFANZIA PRIMI AMICI INDIRIZZO: VIA SAN NAZARIO, 73 - PROSECCO TELEFONO: 040 2528135-040 225189

NIDO D INFANZIA PRIMI AMICI INDIRIZZO: VIA SAN NAZARIO, 73 - PROSECCO TELEFONO: 040 2528135-040 225189 NIDO D INFANZIA PRIMI AMICI INDIRIZZO: VIA SAN NAZARIO, 73 - PROSECCO TELEFONO: 040 2528135-040 225189 A) PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO 1.TIPOLOGIA DEL SERVIZIO (artt. 3, 4, 5 L.R. n. 20/2005) Nido d infanzia

Dettagli

PER CRESCERE UN BAMBINO CI VUOLE UN INTERO VILLAGGIO (proverbio africano)

PER CRESCERE UN BAMBINO CI VUOLE UN INTERO VILLAGGIO (proverbio africano) Cervignano del Friuli PER CRESCERE UN BAMBINO CI VUOLE UN INTERO VILLAGGIO (proverbio africano) 1 PRESENTAZIONE CHI SIAMO Il Nido è un Servizio Comunale, gestito da personale della Cooperativa ITACA, in

Dettagli

GESU, IL NOSTRO GRANDE AMICO

GESU, IL NOSTRO GRANDE AMICO GESU, IL NOSTRO GRANDE AMICO I.O. A. MUSCO SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 INS. PECI MARIA GIUSEPPA PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica

Dettagli

NIDO D INFANZIA PICCOLI PASSI INDIRIZZO: VIA FRESCOBALDI, 35 TELEFONO: 040 814335

NIDO D INFANZIA PICCOLI PASSI INDIRIZZO: VIA FRESCOBALDI, 35 TELEFONO: 040 814335 NIDO D INFANZIA PICCOLI PASSI INDIRIZZO: VIA FRESCOBALDI, 35 TELEFONO: 040 814335 A) PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO 1.TIPOLOGIA DEL SERVIZIO (artt. 3, 4, 5 L.R. n. 20/2005) Nido d infanzia integrato alla scuola

Dettagli

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Comune di Brescia Settore Pubblica Istruzione Servizio scuole dell infanzia Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2012/2013 PROGETTO EDUCATIVO Profilo

Dettagli

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA

ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA Associazione Dives in Misericordia ASILO NIDO SANTA FAUSTINA KOWALSKA CARTA DEI SERVIZI La seguente CARTA DEI SERVIZI è stata redatta facendo riferimento alla delibera della Giunta Regionale della Campania

Dettagli

AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA

AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DON AGOSTINO ROSCELLI P:zza Paolo da Novi,11 16129 Genova ANNO SCOLASTICO 2014 2015 La scuola dell infanzia non è scuola dell obbligo,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

Asilo Nido PROGETTO PEDAGOGICO

Asilo Nido PROGETTO PEDAGOGICO Asilo Nido PROGETTO PEDAGOGICO 1) FINALITA Il nostro Asilo Nido è una scuola di ispirazione cristiana, è gestito dalla Cooperativa Sociale Casa Famiglia Agostino Chieppi ed è parte integrante del Plesso

Dettagli

Scuola dell Infanzia Santa Caterina

Scuola dell Infanzia Santa Caterina Scuola dell Infanzia Santa Caterina Figura 28 Disegno di Sergio - Scuola dell'infanzia Santa Caterina psicomotricità: Bambini in gioco Il progetto aiuta i bambini a migliorare la propria autonomia personale,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA La scuola dell infanzia si rivolge a tutte le bambine e i bambini dai tre ai sei anni di età E la risposta al loro diritto all

Dettagli

Il Nido Infanzia si presenta

Il Nido Infanzia si presenta Il Nido Infanzia si presenta Il Nido Infanzia Albero d oro è situato nel cuore del popoloso quartiere di San Fruttuoso ma la sua posizione lo rende comodo anche per l utenza degli altrettanto popolosi

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

Asilo nido Centro ricreativo Centro educativo. Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi

Asilo nido Centro ricreativo Centro educativo. Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi Asilo Asilo nido nido Centro Centro ricreativo ricreativo Centro Centro educativo educativo Indroduzione Il desiderio di aprire l Asilo Nido nasce da un istintivo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA ENTE GESTORE. Finalità e percorsi formativi della Sezione Primavera

SEZIONE PRIMAVERA ENTE GESTORE. Finalità e percorsi formativi della Sezione Primavera SEZIONE PRIMAVERA ENTE GESTORE l Ente Giuridico CASA MARIA AUSILIATRICE delle Salesiane di Don Bosco, con sede in Varese, Piazza Libertà, 9, in persona del Legale Rappresentante pro tempore Vilma Maria

Dettagli

Scuola dell Infanzia Statale ARCOBALENO DAI MILLE COLORI Tressano di Castellarano (RE) LA NOSTRA SCUOLA.

Scuola dell Infanzia Statale ARCOBALENO DAI MILLE COLORI Tressano di Castellarano (RE) LA NOSTRA SCUOLA. Scuola dell Infanzia Statale ARCOBALENO DAI MILLE COLORI Tressano di Castellarano (RE) LA NOSTRA SCUOLA. LA SCUOLA DELL INFANZIA Il nostro sistema scolastico è riuscito attraverso una felice convergenza

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo. Malala Yousafzai Premio Nobel per

Dettagli

Il nido infanzia si presenta

Il nido infanzia si presenta Il nido infanzia si presenta Il Nido Infanzia Albero d oro è situato nel cuore del popoloso quartiere di San Fruttuoso ma la sua posizione lo rende comodo anche per l utenza degli altrettanto popolosi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione. Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado Via Nigoline, 16 25030 ADRO (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE NICCOLINI

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE NICCOLINI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE NICCOLINI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INSEGNANTE Rofrano Barbara PROGETTAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA L insegnamento della religione

Dettagli

LE FAVOLE CHE AIUTANO A CRESCERE

LE FAVOLE CHE AIUTANO A CRESCERE Scuola dell Infanzia Madre Mazzarello Scuola dell Infanzia Anno formativo 2014-2015 LE FAVOLE CHE AIUTANO A CRESCERE Scuola dell Infanzia Paritaria Madre Mazzarello La mia giornata scolastica La nostra

Dettagli

Il ciliegio. Nido d infanzia. Nido comunale d infanzia Gualtieri RE. Comune di Gualtieri

Il ciliegio. Nido d infanzia. Nido comunale d infanzia Gualtieri RE. Comune di Gualtieri Nido d infanzia Comune di Gualtieri Il ciliegio Nido comunale d infanzia Il ciliegio Gualtieri RE Via G. di Vittorio tel. 0522 828603 nidociliegio@alice.it www.asbr.it storia 1978 Il nido d infanzia Il

Dettagli

Titolo CARTA DEI SERVIZI CONTATTI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA MONUMENTO AI CADUTI ZERO BRANCO

Titolo CARTA DEI SERVIZI CONTATTI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA MONUMENTO AI CADUTI ZERO BRANCO CONTATTI Inseri re q ui il m essag gio. N on su per are le d ue o tr e fr asi. Scuola dell Infanzia Monumento ai caduti Via Trento Trieste 16 31059 ZERO BRANCO tel e fax 0422.97032 e-mail: scuolainfanziazero@libero.it

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTA MARIA DELLE GRAZIE P.E.I. Progetto Educativo d Istituto

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTA MARIA DELLE GRAZIE P.E.I. Progetto Educativo d Istituto SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTA MARIA DELLE GRAZIE P.E.I. Progetto Educativo d Istituto ANNO SCOLASTICO 2011/2012 IL PROGETTO EDUCATIVO (P.E.I.) è il documento fondamentale che espone l orientamento

Dettagli

scuola dell infanzia di Vado

scuola dell infanzia di Vado ISTITUTO COMPRENSIVO DI VADO-MONZUNO (BO) scuola dell infanzia di Vado PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI IRC sezione (5 anni) anno scolastico 2014/2015 ins: Formicola Luigi UNITA DIDATTICA 1 Alla scoperta del

Dettagli

Proposte Didattiche. Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco

Proposte Didattiche. Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco Proposte Didattiche Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco Il Progetto Un bambino è una persona piccola, con piccole mani, piccoli piedi e piccole orecchie, ma non per questo con idee piccole.

Dettagli

...SULLA BUONA STRADA...

...SULLA BUONA STRADA... SCUOLA DELL INFANZIA SANT' EFISIO Via Vittorio Veneto, 28 Oristano PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA EDUCATIVO-DIDATTICHE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA BAMBINI - 3-4-5 ANNI Numero sezioni:

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria PREMESSA In relazione alle più recenti indicazioni ministeriali nelle quali viene valorizzata l autonomia scolastica, i progetti per la continuità didattico - educativa rappresentano un ambito di valutazione

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

DALLA TESTA AI PIEDI

DALLA TESTA AI PIEDI PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA A. MAGNANI BALIGNANO DALLA TESTA AI PIEDI ALLA SCOPERTA DEL NOSTRO CORPO Anno scolastico 2013-14 MOTIVAZIONI Il corpo è il principale strumento

Dettagli

Sez. A COCCINELLE. Giovanna. Cristina

Sez. A COCCINELLE. Giovanna. Cristina Sez. A COCCINELLE Giovanna Cristina SEZ. B BRUCHI Silvana Sabrina SEZ. C FARFALLE Giusy Rosanna Le collaboratrici Gisella & Maria PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE Nel percorso di quest anno si affronterà

Dettagli

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno Parrocchia di S. Gregorio Magno Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno via Boccaccio, 91-35128 Padova, P. IVA 03386430288, C.F. 80041130289 Tel.e Fax 049-8071565, E mail: scuolamaterna@sangregoriomagnopadova.it,

Dettagli

Programmazione Nido Monti 2014-2015

Programmazione Nido Monti 2014-2015 Programmazione Nido Monti 2014-2015 OBIETTIVI GENERALI L obiettivo generale è ambientare il bambino nel contesto educativo e relazionale dell Asilo Nido rispettando e valorizzando l individualità del bambino

Dettagli

ASILO NIDO COMUNALE Villafranca in Lunigiana

ASILO NIDO COMUNALE Villafranca in Lunigiana ASILO NIDO COMUNALE Villafranca in Lunigiana Perchè sceglierci? Perchè il nostro Asilo Nido fornisce un servizio assistenziale ed educativo che, in collaborazione con le famiglie, sa fornire uno spazio

Dettagli

LABORATORIO DI ANIMAZIONE TEATRALE TEATRO DEI GENITORI

LABORATORIO DI ANIMAZIONE TEATRALE TEATRO DEI GENITORI LABORATORIO DI ANIMAZIONE TEATRALE TEATRO DEI GENITORI Anno scolastico 2013/2014 PREMESSA Negli ultimi anni il rapporto scuola-famiglie è notevolmente mutato. I genitori sentendosi, a giusta ragione, parte

Dettagli

AMPLIAMENTO OFFERTA FORMATIVA

AMPLIAMENTO OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA AMPLIAMENTO OFFERTA FORMATIVA EDUCAZIONE RELIGIOSA LINGUA INGLESE EDUCAZIONE PSICO-MOTORIA EDUCAZIONE MUSICALE ATELIER LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE PRESCUOLA TEMPO PROLUNGATO CON

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO ORATORIO SAN VIGILIO - SPIAZZO - ANNO PASTORALE 2013-2014

PROGETTO EDUCATIVO ORATORIO SAN VIGILIO - SPIAZZO - ANNO PASTORALE 2013-2014 PROGETTO EDUCATIVO ORATORIO SAN VIGILIO - SPIAZZO - ANNO PASTORALE 2013-2014 Chi vuole fare sul serio qualcosa, trova una strada; gli altri, una scusa. (Proverbio Africano) Come un uomo saggio che trae

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 L Isola che non c è Asilo Nido Via Dublino, 34 97100 Ragusa Partita Iva: 01169510888 Tel. / Fax 0932-25.80.53 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1 Prima unità di apprendimento: Settembre

Dettagli

LA SALA DELLE FARFALLE

LA SALA DELLE FARFALLE GIOCHI D INTIMITA CON LA CREMA Obiettivi: Favorire il rilassamento. Promuovere e consolidare la percezione dello schema corporeo. Incentivare la relazione di fiducia tra adulto e bambino. Stimolare la

Dettagli

Identità e filosofia di un ambiente

Identità e filosofia di un ambiente Comune di Novellara nido comunale d infanzia Aquilone Identità e filosofia di un ambiente Storia Il nido d infanzia comunale Aquilone viene inaugurato nel 1974. Nasce come nido costituito da tre sezioni

Dettagli

IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia)

IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia) IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia) modalità e mezzi per organizzare il lavoro didattico sull intercultura e sulla fiaba con i bambini, i genitori e

Dettagli

NIDO D INFANZIA FRUTTI DI BOSCO INDIRIZZO: VIA DELLA PINETA, 1 VILLA OPICINA TELEFONO: 040 211065

NIDO D INFANZIA FRUTTI DI BOSCO INDIRIZZO: VIA DELLA PINETA, 1 VILLA OPICINA TELEFONO: 040 211065 NIDO D INFANZIA FRUTTI DI BOSCO INDIRIZZO: VIA DELLA PINETA, 1 VILLA OPICINA TELEFONO: 040 211065 A) PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO 1.TIPOLOGIA DEL SERVIZIO (artt. 3, 4, 5 L.R. n. 20/2005) Nido d infanzia

Dettagli

LABORATORI EXTRACURRICULARI

LABORATORI EXTRACURRICULARI Scuola dell Infanzia Paritaria Parrocchiale San Vincenzo de Paoli Allegato al POF LABORATORI EXTRACURRICULARI Anno Scolatico 2014-2015 I bambini che fanno il loro ingresso nella Scuola dell infanzia sono

Dettagli

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Il tema scelto vuole trasmettere ai bambini l importanza del patrimonio letterario classico. Inoltre, presentando la figura dell EROE,

Dettagli

Programmazione annuale gruppo di apprendimento bambini anni 3 A. S.2013-2014

Programmazione annuale gruppo di apprendimento bambini anni 3 A. S.2013-2014 SCUOLA DELL INFANZIA DI TAVULLIA NASCONDINO Programmazione annuale gruppo di apprendimento bambini anni 3 A. S.2013-2014 INTRODUZIONE MOTIVAZIONE Le insegnanti referenti del gruppo dei bambini di tre anni

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento PROGETTO EDUCATIVO 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento Nella Scuola dell Infanzia Stella Mattutina l azione educativa mira al raggiungimento delle

Dettagli

Progetto educativo. Anno Scolastico

Progetto educativo. Anno Scolastico Scuola dell'infanzia Comunale Anna Jucker Villanuova S/Clisi Progetto educativo Anno Scolastico 2015/2016 Introduzione Per ogni genitore la nascita del proprio figlio è gioia, speranza per il futuro perchè

Dettagli

Fondazione. L Asilo di Vignola. Scuola dell Infanzia paritaria Vittorio Emanuele II e Garibaldi. Estratto dal P.O.F. A.S.

Fondazione. L Asilo di Vignola. Scuola dell Infanzia paritaria Vittorio Emanuele II e Garibaldi. Estratto dal P.O.F. A.S. Fondazione L Asilo di Vignola Scuola dell Infanzia paritaria Vittorio Emanuele II e Garibaldi Estratto dal P.O.F. A.S. 2009/2010 La scuola dell infanzia è gestita dalla Fondazione L Asilo di Vignola che

Dettagli

SCUOLA PARITARIA SAN GIUSEPPE. Estratto del Piano di Offerta Formativa

SCUOLA PARITARIA SAN GIUSEPPE. Estratto del Piano di Offerta Formativa SUORE CARMELITANE DI S. TERESA DI FIRENZE PRATO SCUOLA PARITARIA SAN GIUSEPPE Estratto del Piano di Offerta Formativa SCUOLA DELL INFANZIA www.istitutosangiuseppe.com La Scuola dell Infanzia San Giuseppe

Dettagli

Scuola dell Infanzia Madre Mazzarello. Scuola dell Infanzia Anno formativo 2013-2014

Scuola dell Infanzia Madre Mazzarello. Scuola dell Infanzia Anno formativo 2013-2014 Scuola dell Infanzia Anno formativo 2013-2014 Scuola dell Infanzia Paritaria Madre Mazzarello La mia giornata scolastica La nostra giornata scolastica è Suddivisa nei seguenti momenti: - accoglienza, gioco

Dettagli

PROGETTO DIDATTICO Rosso, giallo, blu e i colori che vuoi tu

PROGETTO DIDATTICO Rosso, giallo, blu e i colori che vuoi tu PROGETTO DIDATTICO Rosso, giallo, blu e i Le educatrici del nido, nel corso dell anno 2012-2013, proporranno ai bambini un percorso didattico intitolato giallo, blu e i tu!. Il progetto nasce dalla volontà

Dettagli

La Fontana del villaggio

La Fontana del villaggio La Fontana del villaggio Anch io posso attingere alla sorgente! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Abano Terme PD PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO RELIGIOSO Anno Scolastico 2013/2014 Premessa

Dettagli

Scuola dell infanzia S.Smerilli Relazione finale anno scolastico 2014/2015

Scuola dell infanzia S.Smerilli Relazione finale anno scolastico 2014/2015 Scuola dell infanzia S.Smerilli Relazione finale anno scolastico 2014/2015 L anno scolastico si e concluso,ed è giunto il momento di fare una verifica sul lavoro svolto e sui risultati conseguiti. Il percorso

Dettagli

Identità e filosofia di un ambiente

Identità e filosofia di un ambiente Comune di Novellara nido comunale d infanzia Birillo Identità e filosofia di un ambiente Storia Il nido d infanzia comunale Birillo viene inaugurato nel 1971. Nasce come nido costituito da due sezioni

Dettagli

Istituto Comprensivo "Alfredo Sassi" Scuola dell Infanzia

Istituto Comprensivo Alfredo Sassi Scuola dell Infanzia Istituto Comprensivo "Alfredo Sassi" Renate Veduggio - Briosco Scuola dell Infanzia Anno scolastico 2014/15 RACCONTO LA MIA SCUOLA PRESENTAZIONE La scuola dell infanzia dell Istituto Comprensivo di Renate

Dettagli

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA CLASSI PRIME A/B ANNO SCOLASTICO 2014 2015 PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA Premessa Le attuali classi prime sono composte da 44 alunni, 35 dei quali provengono dalla scuola dell Infanzia del quartiere

Dettagli

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA 2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA Il nostro impianto educativo vuol porre al centro la ricerca del sé nella scoperta della necessità dell altro. Noi siamo tutti gli altri che abbiamo incontrato

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino Programmazione 2014/2015 Elaborato da: Aiello Valentina Scuola dell Infanzia San Matteo Nichelino Nella scuola dove siamo Quando in cerchio ci troviamo Si fa bella l esperienza Non possiamo farne senza!

Dettagli

L attività della scuola ha rispettato gli obbiettivi educativi, previsti sia dal Progetto Educativo, che del Piano dell Offerta Formativa.

L attività della scuola ha rispettato gli obbiettivi educativi, previsti sia dal Progetto Educativo, che del Piano dell Offerta Formativa. RELAZIONE SULL'ATTIVITA' anno 2013 Durante l anno 2013 la Fondazione Pietro Zarri, ha portato avanti con ottimo risultato qualitativo la sua attività. La scuola ha accolto in due sezioni n. 53. bambini

Dettagli

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Scuola dell Infanzia Parrocchia S. Martino Saonara (Pd) Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Carissimi genitori, l ambiente e le persone a cui affidare l educazione dei vostri figli

Dettagli

PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA FINALITÀ Creare le condizioni ed i presupposti per un sereno passaggio dei bambini dalla Scuola dell Infanzia alla scuola primaria, con particolare

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI ARZERGRANDE. Settore IV Demografico Sociale Via Roma 104 - Tel. 049 5800030 COSEP - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE

CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI ARZERGRANDE. Settore IV Demografico Sociale Via Roma 104 - Tel. 049 5800030 COSEP - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI ARZERGRANDE Settore IV Demografico Sociale Via Roma 104 - Tel. 049 5800030 COSEP - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE Via Guido Reni 17/1 - Padova Tel. 049 611333 - Fax 049 611923

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARI VERCELLI

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARI VERCELLI ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARI VERCELLI Dirigente Scolastico: Dott. Fulvia Cantone Scuola dell Infanzia MOTTA DE CONTI A.S. 2015-2016 2016 CRESCERE INSIEME. PER ESSERE CITTADINI DEL MONDO: promuovere

Dettagli

Nido Integrato Pesciolino Rosso

Nido Integrato Pesciolino Rosso Trivignano - Venezia Via Chiesa 18/C 30174 Tel. Fax 041-909271 - Scuola Paritaria - sito internet: WWW.REGINAPACE.IT Scuola dell Infanzia REGINA DELLA PACE Nido Integrato PESCIOLINO ROSSO PROGETTO EDUCATIVO

Dettagli

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola. Passo dopo Passo Insieme supporta la motivazione scolastica dei preadolescenti, promuovendo percorsi che mettano al centro le risorse personali dei ragazzi e offrendo progetti di formazione e sensibilizzazione

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

Progettazione annuale

Progettazione annuale Scuola dell Infanzia PORRANEO Paritaria di ispirazione Salesiana dal 1899 Progettazione annuale Anno scolastico 2013/2014 TITOLO DELLA PROGETTAZIONE MARILU E I 5 SENSI Alla scoperta dei cinque sensi: Gustare

Dettagli

Orario p.m. Tot. ore settimanali Scuola dell Infanzia 8.00-16.00 Dal LUN. al VEN. 40h. Primaria Rodari 8.30-16.30 Dal LUN. al VEN.

Orario p.m. Tot. ore settimanali Scuola dell Infanzia 8.00-16.00 Dal LUN. al VEN. 40h. Primaria Rodari 8.30-16.30 Dal LUN. al VEN. L I.C. è composto dai seguenti plessi: 1 Scuola dell Infanzia San Francesco 4 Scuole primarie: De Amicis, Pasini, Pertile, Rodari 1 Scuola Secondaria di 1 grado Mainardi Orario scolastico a.s. 2015/16

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO CENTRI ESTIVI 2013 Centro estivo nido d infanzia La lumaca sull amaca, Settimana di equitazione Soggiorno marino

PROGETTO EDUCATIVO CENTRI ESTIVI 2013 Centro estivo nido d infanzia La lumaca sull amaca, Settimana di equitazione Soggiorno marino PROGETTO EDUCATIVO CENTRI ESTIVI 2013 Centro estivo nido d infanzia La lumaca sull amaca, Settimana di equitazione Soggiorno marino 1 #%&$'()))**+, * CONCETTI DI RIFERIMENTO La proposta dei centri estivi

Dettagli

laboratori ANNO SCOLASTICO 2010/2011

laboratori ANNO SCOLASTICO 2010/2011 laboratori ANNO SCOLASTICO 2010/2011 L'ORTO DELLE ARTI Via Paolo Rembrandt, 49 20147 Milano Tel. 02 4043450 Cell. 347 4817456 enzoguardala@tiscali.it A CACCIA DI STORIE Scuola dell infanzia - Sviluppare

Dettagli

Progetto PROFESSIONE GENITORI 2013-2014

Progetto PROFESSIONE GENITORI 2013-2014 Progetto PROFESSIONE GENITORI 2013-2014 Gli incontri del nostro itinerario vogliono essere una sorta di occhiali da cui i genitori di ragazzi di un età compresa tra i 6-13 anni escano vedendo e vedendosi

Dettagli

IDENTITA, CREATIVITA' E COMUNICAZIONE PROGETTO INTERCULTURALE E DI INTEGRAZIONE PER BAMBINI NON ITALOFONI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA A.S.

IDENTITA, CREATIVITA' E COMUNICAZIONE PROGETTO INTERCULTURALE E DI INTEGRAZIONE PER BAMBINI NON ITALOFONI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. IDENTITA, CREATIVITA' E COMUNICAZIONE PROGETTO INTERCULTURALE E DI INTEGRAZIONE PER BAMBINI NON ITALOFONI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2010-2011 PREMESSA Il lavoro svolto dalla Commissione intercultura

Dettagli

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori PROGETTAZIONE DIDATTICA a/s 2013-2014 Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori Breve viaggio attorno al cibo e oltre Percorso di scoperta ed interazione tra il cibo e le qualità che gli alimenti nascondono:

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA

PROGETTO ACCOGLIENZA PROGETTO ACCOGLIENZA Premessa L avvio di una nuova esperienza scolastica o il passaggio da una classe all altra dovrebbe avvenire senza cambiamenti bruschi, senza traumi, solo con l entusiasmo di intraprendere

Dettagli

Programmazione di religione cattolica

Programmazione di religione cattolica Programmazione di religione cattolica Istituto Comprensivo P. Gobetti Trezzano sul Naviglio Anno Scolastico 2012/2013 INSEGNANTE: Franca M. CAIATI Obiettivi specifici di Apprendimento Questi obiettivi

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ. Anno scolastico 2015/2016. Docente referente: Franzosi Flavia

PROGETTO CONTINUITÀ. Anno scolastico 2015/2016. Docente referente: Franzosi Flavia PROGETTO CONTINUITÀ Anno scolastico 2015/2016 Docente referente: Franzosi Flavia PREMESSA Motivazione del Progetto La continuità nasce dall'esigenza primaria di garantire il diritto dell'alunno a un percorso

Dettagli

Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012

Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012 Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012 Il progetto Circe Time Il progetto Circe-Time è quello che letteralmente riguarda il momento del cerchio. Il cerchio è uno dei rituali più importanti

Dettagli

Formazione genitori. I percorsi

Formazione genitori. I percorsi Formazione genitori Sappiamo che spesso è difficile trovare un po di tempo per pensare a come siamo genitori e dedicarci alla nostra formazione di educatori, sappiamo però anche quanto sia importante ritagliarsi

Dettagli

PROGETTO DIDATTICO BUC VA ALLA SCUOLA MATERNA

PROGETTO DIDATTICO BUC VA ALLA SCUOLA MATERNA ASILO NIDO DON FORNASINI CASALECCHIO DI RENO ANNO SCOLASTICO 2004/2005 PROGETTO DIDATTICO BUC VA ALLA SCUOLA MATERNA OPERATRICI GIULIANA DE GREGORI (EDUCATRICE COMUNE DI CASALECCHIO) MARIA LORENZANO (EDUCATRICE

Dettagli

IL DIRITTO ALLA VITA I colori della vita e il risveglio della natura

IL DIRITTO ALLA VITA I colori della vita e il risveglio della natura Unità n 7 : OBIETTIVI GENERALI : UNITA' DI APPRENDIMENTO IL DIRITTO ALLA VITA I colori della vita e il risveglio della natura Scoprire e osservare le caratteristiche della stagione primaverile Apprezzare

Dettagli

*MUSICA AL NIDO* PIPPO

*MUSICA AL NIDO* PIPPO Programmazione Sezione Piccoli Anno scolastico 2008-2009 *MUSICA AL NIDO* PIPPO UN UCCELLINO DALLE ALI A cura di: Cristina Frattini Anna Menetto Roberta Panciera Silvia Zulian Asilo Nido TRILLI, Sez. Piccoli

Dettagli

Dalla rete tante idee per costruire a Natale

Dalla rete tante idee per costruire a Natale Dalla rete tante idee per costruire a Natale Il Natale è un momento speciale per i bambini e per gli adulti, educare al senso di appartenenza alla propria comunità, con le proprie scelte di fede e di valori,

Dettagli

ASILO NIDO LANCETTI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA

ASILO NIDO LANCETTI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA ASILO NIDO LANCETTI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA ANNO 2015-2016 INDICE Presentazione del nido Obiettivi del nido Gli spazi Gli atelier Gli spazi esterni Il rapporto con le famiglie La formazione delle insegnanti

Dettagli

SCHEDE PROGETTUALI SCUOLA DELL INFANZIA

SCHEDE PROGETTUALI SCUOLA DELL INFANZIA ALLEGATO 2 PTOF 2016/2019 SCHEDE PROGETTUALI SCUOLA DELL INFANZIA INDICE ACCOGLIENZA CONTINUITÀ SI/SP LINGUA INGLESE ATTIVITA MOTORIA EDUCAZIONE MUSICALE LABORATORIO TEATRALE 1 ACCOGLIENZA Integrazione

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012 / 2013 Scuola Comunale dell infanzia Pollicinia Via Roma Potenza Tel. 0971 / 273041 DOVE SIAMO CHI SIAMO Potenza, capoluogo di regione, è la città della

Dettagli