L A S V O L T A. La campagna «lean on me» funziona Lancio riuscito e molte iniziative

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L A S V O L T A. La campagna «lean on me» funziona Lancio riuscito e molte iniziative"

Transcript

1 L A S V O L T A Informazioni sulla depressione e sui disturbi d ansia I Edizione 11 PAGINA 3 I DEPRESSIONE PAGINA 5 I «LEAN ON ME» PAGINA 9 I DEPRESSIONE & DIABETE Qual è la strada per destigmatizzare la depressione? Un colloquio con il Dr. Hans Kurt La campagna «lean on me» funziona Lancio riuscito e molte iniziative Spezzare il circolo vizioso Intervista a Gülter Locher e al Dr. Lukas Villiger Lundbeck (Schweiz) AG Dokument letztmals geprüft:

2 EDITORIALE INDICE EDITORIALE 2 DEPRESSIONE 3 «Dobbiamo trattare i malati psichici allo stesso modo dei malati fisici» 3 Un colloquio con il Dr. Hans Kurt, specialista in psichiatria e psicoterapia ed ex presidente della SSPP «LEAN ON ME» 5 Ogni giro conta Correre per l anima 5 Il successo della seconda edizione della Corsa per la salute psichica «lean on me»: Insieme siamo forti 7 Una campagna con tanti amici DEPRESSIONE & DIABETE 9 «Il dolore dell anima è peggiore del dolore del corpo» 9 Intervista al Dr. Lukas Villiger, diabetologo, e a Gülter Locher, paziente La Sua opinione ci interessa 11 Partecipi e vinca! IN BREVE 12 Centri di riferimento e link 12 Colophon 12 Gentili lettrici, cari lettori, émolto più difficile trovare aiuto e sostegno per una depressione che per una gamba rotta, ha osservato una spettatrice della seconda Corsa per la salute psichica a Interlaken, di cui diamo un resoconto alle pagine 5 e 6. Parla per esperienza personale: la depressione di suo figlio è stata diagnosticata con estremo ritardo, anche perché non ha saputo a chi rivolgersi. Questa donna matura deplora che in questo modo si impedisca a chi è colpito da depressione fra cui suo figlio di condurre una vita normale. Ma anche il mondo del lavoro, per chi soffre di malattie psichiche, sta diventando sempre più stressante ed esigente. Sembrerebbe che oggi il lavoratore ideale debba essere flessibile, prestazionale, altamente motivato e per di più anche socialmente competente. Ma come si fa ad essere prestazionali e motivati quando si soffre di depressione e già il disbrigo dei compiti quotidiani come pulire, fare la spesa e cucinare è una fatica insormontabile? Così sussiste il pericolo che i portatori di handicap psichico rappresentino agli occhi della società una fonte di rischio o di disturbo. Questa evoluzione preoccupa il Dr. Hans Kurt, specialista in psichiatria e psicoterapia e presidente della Società svizzera di psichiatria e psicoterapia fino alla fine del 2011, che nell intervista a pagina 3 illustra qual è il posto di lavoro ideale e come i malati possono imparare a lottare contro il senso di colpa e la vergogna che li assale per il fatto di soffrire di depressione. Questa malattia infatti è ancora stigmatizzata. Talvolta però la depressione si cela anche dietro un altra malattia, sfuggendo così alla diagnosi. Per Gülter Locher è stato molto difficile accettare di avere il diabete. Solo a causa delle difficoltà incontrate a controllare la glicemia il suo medico curante, il Dr. Lukas Villiger, si è accorto che la sua paziente aveva sviluppato anche una depressione. Le complicazioni causate dalle due malattie possono essere terribili. Purtroppo nella pratica clinica si trascura troppo spesso il fatto che diabete e depressione possono insorgere in concomitanza. Nel colloquio alle pagine 9 11 medico e paziente raccontano come hanno trovato insieme il miglior percorso terapeutico. Per incoraggiare la comprensione e la conoscenza circa questa malattia abbiamo perciò dato vita all inizio dell anno alla campagna «lean on me», con l intento di promuovere la comprensione nei riguardi di chi soffre di depressione e contribuire al superamento della stigmatizzazione cui sono soggetti. La grande risonanza di «lean on me» ci conferma che siamo sulla strada giusta. Numerose iniziative, descritte alle pagine 7 e 8, hanno incontrato gran favore. Vi auguro una lettura stimolante. PD Dr. Rico Nil Medical Director Lundbeck (Svizzera) SA 2

3 DEPRESSIONE «Dobbiamo trattare imalati psichici allo stesso modo dei malati fisici» CHI È COLPITO DA UNA MALATTIA PSICHICA SOFFRE DI UN IMMAGINE NEGATIVA AGLI OCCHI DEGLI ALTRI. LA «CORSA PER LA SALUTE PSICHICA» VUOLE LANCIARE UN SEGNALE E VENIRE IN AIUTO DI CHI SOFFRE DI MALATTIE PSICHICHE E DEI LORO FAMILIARI. AL DR. HANS KURT, SPECIALISTA IN PSICHIATRIA E PSICOTERAPIA, E PATRONO DELLA CORSA IN QUALITÀ DI EX PRESIDENTE DELLA SOCIETÀ SVIZZERA DI PSICHIATRIA E PSICOTERAPIA, LA DESTIGMATIZZAZIONE DELLE MALATTIE PSICHICHE STA MOLTO A CUORE. Perché è più facile accettare un appendicite piuttosto che una depressione? Quasi tutti hanno un idea di che cosa significhi un intervento di appendicite. Insorgono dei dolori, forse anche febbre. Questi sintomi invece sono del tutto assenti nelle patologie psichiche. Ecco perché le malattie psichiche come la depressione non vengono prese altrettanto sul serio. Queste malattie sono stigmatizzate: sono cioè associate a caratteristiche e proprietà negative. Lo stigma può anche venire da dentro: i diretti interessati si vergognano della malattia o si sentono colpevoli, pensando di essere inadeguati o responsabili della propria condizione. Oltre alla stigmatizzazione interna ne esiste un altra, proveniente dalla società: ai malati si rimprovera di essere pigri o di non avere forza di volontà, e di non essere perciò veramente malati. Questa stigmatizzazione è peggiorata? Direi invece che sta diminuendo. Oggi si dispone di maggiori conoscenze. È noto, ad esempio, che anche le malattie psichiche possono avere una causa organica. Ma ciò non basta per vincere in modo duraturo la stigmatizzazione. Allora che cosa serve? Ad esempio evitare la suddivisione in malattie psichiche buone e cattive. Un burnout non è oggetto di stigma perché significa che la persona ha lavorato tanto e perciò si è ammalata. La nostra società lo accetta con più facilità. La depressione è meno stigmatizzata perché se ne è già sentito parlare spesso. Ma la schizofrenia o le malattie da dipendenza sono fortemente stigmatizzate. La conseguenza è una suddivisione in pazienti buoni e cattivi, cosa che rafforza ancora lo stigma ed ha conseguenze negative per il trattamento e la gestione delle malattie psichiche. Qual è la Sua esperienza pratica: come vivono i pazienti la loro malattia? Il nostro studio comprende medici di base e psichiatri, perciò in sala d aspetto non si può sapere da chi va un determinato paziente. Per molti ciò è un vero sollievo. Lo stesso principio dovrebbe valere per l ospedale: nel migliore dei «Non sono solo i malati psichici a doversi adattare all impiego, ma anche i datori di lavoro ai malati» casi tutte le malattie dovrebbero essere trattate nello stesso ospedale, quelle psichiche accanto a quelle organiche. Grossi problemi presenta anche la revisione dell assicurazione di invalidità. La reintegrazione dei pazienti con una malattia psichica dovrebbe essere poten- 3

4 DEPRESSIONE ziata, cosa che trovo molto positiva, ma a questo scopo è necessario che siano disponibili offerte di impiego adeguate. Non sono solo i malati psichici a doversi adattare all impiego, ma anche i datori di lavoro ai malati. L immagine predominante nel pubblico è invece quella del paziente che si approfitta dell AI. Dobbiamo accettare il fatto che non tutti possono lavorare, e che chi soffre di una malattia psichica disabilitante non è obbligato a farlo. Con quali approcci si potrebbe perseguire la destigmatizzazione? Nella terapia medici e terapeuti devono tematizzare i sentimenti di vergogna e colpevolezza. Devono incoraggiare il paziente ad accettarsi così com è. Altrimenti si sviluppa un circolo vizioso fatto di vergogna e senso di colpa. Secondo me la forma migliore di destigmatizzazione è l opera informativa da parte dei pazienti stessi, quando parlano apertamente in pubblico ad esempio davanti ad una scolaresca della propria malattia. Gli esperti infatti possono solo trasmettere le necessarie conoscenze ma non che cosa significhi convivere con la malattia. In Germania ad esempio ha luogo ogni anno un congresso di alunni che offre la possibilità di parlare con gli esperti delle cause, del decorso e della terapia delle malattie psichiche e di discutere di argomenti psichiatrici nel loro contesto sociale. Il progetto ha molto successo. Anche in Svizzera abbiamo già tenuto un congresso di alunni e desideriamo portare avanti questo progetto anche in futuro. Sono disponibili nel complesso sufficienti opzioni di terapia per affrontare la stigmatizzazione? Penso che negli agglomerati urbani come Basilea, Berna, Ginevra o Zurigo, l assistenza sia buona, mentre nelle aree rurali spesso non è sufficiente. Sarebbe utile ad esempio se gli insegnanti potessero comunicare i numeri di telefono di centri di riferimento. Infatti sono spesso gli adolescenti ad essere colpiti da schizofrenia o da disturbi della personalità. Solo riuscendo ad iniziare precocemente un trattamento il decorso della malattia «Nella terapia medici e terapeuti devonotematizzare la vergogna e il senso di colpa» è positivo. A ciò si aggiunge la sempre crescente importanza del trattamento ambulatoriale. Le degenze in clinica possono contribuire alla stigmatizzazione e perciò è importante potenziare l assistenza ambulatoriale, che ha però anche un lato negativo: l assunzione da parte dei familiari di una parte dell assistenza. Ci vogliono più offerte esterne, che però prima devono poter essere finanziate. Che problemi hanno conoscenti, colleghi e famiglie nei confronti dei malati di depressione? I familiari spesso non sanno cosa si può o si deve fare. Si sentono impotenti e gettano la spugna oppure si rifugiano nell iperattività. Quando nulla cambia, può insorgere aggressività verso il malato, oppure i familiari si trasformano in infermieri e trascurano le proprie esigenze. Che cosa si dovrebbe migliorare nel trattamento? Nelle malattie psichiche il trattamento deve iniziare con tempestività in modo da mantenere una vita normale. Ma l ignoranza provoca spesso ritardi. Un appendicite irritata duole e allora si va dal medico. Con una depressione i malati pensano di doversi riposare un momento per stare meglio mentre così non è. Quanto sono utili manifestazioni come la «Corsa per la salute psichica» per sensibilizzare sull argomento? È una buona cosa. Nel primo anno hanno corso solo i partecipanti del congresso. Quest anno c erano anche altre persone, ad esempio circa venti socie di un associazione sportiva. Penso che sia un buon segno, perché così il messaggio raggiunge il pubblico. Quanto è importante il moto nelle malattie psichiche? Qualsiasi attività fisica è positiva. La maggioranza dei malati psichici ha un immagine e una percezione del corpo alterate e facendo sport o un attività fisica, sudando o sentendo il cuore battere forte, recupera il senso del proprio corpo. Così si accorgono di essere capaci di fare qualcosa e ciò fa bene. E nel campo delle relazioni pubbliche? Oltre ai diretti interessati che parlano di sé, ci vuole anche una campagna nazionale di destigmatizzazione, che potrebbe essere condotta in collaborazione con l Ufficio federale di sanità pubblica o con la Conferenza svizzera dei direttori della sanità. Dobbiamo finalmente deciderci a trattare i malati psichici allo stesso modo dei malati fisici. 4

5 Ognigiro conta Correre per l anima CON LA SECONDA EDIZIONE DELLA CORSA DI BENEFICENZA PER LA SALUTE PSICHICA DEL 15 SETTEMBRE A INTERLAKEN LUNDBECK, NELL AMBITO DELLA CAMPAGNA «LEAN-ON-ME», SUPPORTA EQUILIBRIUM, UN ASSOCIAZIONE CHE SI IMPEGNA A FAVORE DEI MALATI PSICHICI E DEI LORO FAMILIARI. IN APPENA UN ORA, I PARTECIPANTI HANNO COPERTO UNA DISTANZA COMPLESSIVA QUASI PARI AL TRATTO MADRID-ZURIGO, RACCOGLIENDO COSÌ MOLTE MIGLIAIA DI FRANCHI. La seconda edizione della corsa per la salute psichica è stata una manifestazione dei superlativi. La località: perfetta, con un raggiante cielo azzurro e un grandioso panorama sullo Jungfraujoch. I corridori: incentivati al massimo. Il pubblico: incuriosito e molto interessato. Dopo il successo riscosso lo scorso anno, l iniziativa di beneficenza viene ripetuta ancora una volta per una buona causa. Per ciascun giro di corsa di un chilometro Lundbeck dona cinque franchi ad Equilibrium. Alle di questo soleggiato giovedì pomeriggio, un centinaio di corridori sono sulla linea di partenza. Alle 18 precise il Dr. Hans Kurt, ex presidente della Società Svizzera di Psichiatria e Psicoterapia (SSPP) riunitasi per un congresso a Interlaken dal 14 al 16 settembre 2011, e patrono della seconda edizione della Corsa per la salute psichica, dà il segnale di partenza. Il gruppo dei corridori è eterogeneo: i polpacci vanno da muscolosi ad esili, c è chi corre perfino con scarpe da città e pantaloni del completo. Ma ciò che conta è partecipare. «Ogni chilometro corso significa cinque franchi. Lo trovo degno di incoraggiamento», dichiara Gregor Hasler (43), professore straordinario di programmazione ed organizzazione dei servizi sanitari in campo psichiatrico e primario di sociopsichiatria presso i servizi psichiatrici dell Università di Berna, spiegando la ragione che lo ha spinto a partecipare. «I pazienti devono sentirsi autonomi e capaci. Il denaro contribuisce alla realizzazione dei loro progetti. Perciò continuerò a correre fino allo scadere dell ora.» L aspetto sociale è anche lo sprone della ventina di donne dell associazione sportiva femminile (DTV) di Wilderswil: «Nell associazione la vita sociale è importante. Assistere gli altri è parte integrante della convivenza», afferma Margrit Knecht (57 anni), socia del DTV di Wilderswil. «Stiamo tutte bene fisica- Füürwehrrunners Ittingen, Ralf Haldemann (49): «Con il mio contributo posso far muovere qualcosa. La somma raccolta va a favore di chi ne ha bisogno. Ammiro che Lundbeck doni un pezzo da cinque e cerco perciò di far più danno possibile all azienda. Trovo lodevole che un azienda che produce medicamenti sponsorizzi un iniziativa a favore della gente.» 5

6 DTV Wilderswil, Margrit Knecht (57): «Ci fa piacere fare qualcosa a favore dei malati psichici. Nell associazione l aspetto sociale è importante. Assistere gli altri è un elemento importante della convivenza. Noi stiamo tutte bene fisicamente e psichicamente, e vogliamo dare un segnale a favore dei malati psichici.» mente e psichicamente, e vogliamo dare un segnale a favore dei malati psichici.» Quanto sia importante la comunanza emerge anche durante la corsa: le diciotto donne non si scostano di un passo, per godere insieme del piacere di attraversare il centro di Interlaken con questo tempo bellissimo. Anche gli animatori aiutano i corridori a tenere duro: Prof. Gregor Hasler (43), professore straordinario di programmazione ed organizzazione dei servizi sanitari in campo psichiatrico e primario di sociopsichiatria presso i servizi psichiatrici dell Università di Berna. «Ogni chilometro corso significa cinque franchi. Lo trovo degno di incoraggiamento I pazienti devono sentirsi autonomi e capaci. Il denaro contribuisce alla realizzazione dei loro progetti. Perciò continuo a correre fino allo scadere dell ora.» «Ogni giro conta, c est parfait, correte bene», incoraggiano gli altoparlanti. Fra i circa 150 spettatori che seguono con interesse lo spettacolo c è anche Elisabeth Bodenmann di Pfäffikon. «Mio marito ha deciso di partecipare dieci minuti prima che la corsa iniziasse», dice. Dal bordo della strada incita il marito ogni volta che le passa davanti. La coppia in effetti è qui per una settimana di ferie, ma ha partecipato alla corsa di slancio. La loro motivazione: «Nostro figlio ha una grave depressione. Ce ne siamo accorti troppo tardi, non si sapeva dove andare. È più difficile che per una gamba rotta. Ecco perché trovo fantastico l aiuto ad Equilibrium», racconta Elisabeth Bodenmann. Correrebbe volentieri anche lei, ma a causa di dolori al ginocchio «non me la sento di partecipare.» Molti spettatori hanno alle spalle esperienze simili. «Il mio ragazzo ha avuto burnout e depressione», dice Therese Minder di Unterseen. «Da allora sono più disponibile quando si tratta di malattie psichiche.» Ralf Haldemann (49 anni), vigile del fuoco e membro dei Füüerwehrrunner Ittingen, ammette che dopo una mezz ora era in gara solo contro sé stesso, perché correre è proprio faticoso. Ha resistito insieme al collega Jürgen Labinski (56 anni) perché «con il mio contributo posso far muovere qualcosa. La somma raccolta va a favore di chi ne ha bisogno.» Inoltre ammira che Lundbeck doni un pezzo da cinque. «Voglio far più danno possibile all azienda», osserva maliziosamente. L impegno nella corsa si nota anche nei partecipanti. Praticamente nessuno getta la spugna. Tutti i corridori fanno del proprio meglio fino alla fine: e chi non riesce più a correre rallenta e cammina per il resto dei giri. Solo pochi riescono a correre a piè leggero fino alla fine come Christoph Seiler (42 anni). Con ben 19 giri il presidente del comitato organizzativo della maratona dello Jungfrau ha raccolto la maggior parte della somma per Equilib- Dr. ssa Brigitt Steinegger (54) di Winterthur (a destra), nella foto con la Dr. ssa Anouk Gehret, Winterthur «Trovo che Equilibrium faccia un buon lavoro, e perciò desidero supportare questa associazione. E così informo anche i miei pazienti dell esistenza di Equilibrium.» rium. La presidentessa dell associazione, Christine Heim, è raggiante: «Grazie alla corsa di beneficenza possiamo aumentare la nostra visibilità e investire denaro in due progetti», spiega con gioia. Nel complesso, 108 partecipanti hanno raccolto 7315 franchi percorrendo 1463 chilometri in un ora. Un risultato che merita apprezzamento e un grazie di cuore. Intanto lo Jungfraujoch brilla rosso in lontananza. È una sera perfetta in un ambiente perfetto. 6

7 «lean on me»: insieme siamo forti IL NUMERO PRECEDENTE DI «LA SVOLTA» HA PRESENTATO IL LANCIO DI «LEAN ON ME», UNA CAMPAGNA VOLTA A MOSTRARE COME SI PUÒ ESSERE VICINI E DIMOSTRARE AMICIZIA A CHI SOFFRE DI DEPRESSIONE. DA ALLORA CI SONO STATE NUMEROSE MANIFESTAZIONI E CENTINAIA DI PERSONE HANNO PARTECIPATO A VARIE INIZIATIVE. «LEAN ON ME» HA AVUTO UN TALE SUCCESSO CHE LUNDBECK PROSEGUE L INIZIATIVA. Chi soffre di depressione evita di parlare dei propri problemi con amici e familiari, e si sente spesso rinfacciare «non farla tanto lunga». Ma per le persone depresse l appoggio della famiglia, degli amici o anche di professionisti sanitari è di enorme importanza. Nell ultimo numero abbiamo presentato il lancio della campagna «lean on me». Quasi un anno dopo, il progetto si è rivelato un successo: numerose iniziative mettono in luce la difficile situazione di chi soffre di depressione. Ormai «lean on me» ha un successo tale che è stato deciso di proseguirla. Vi presentiamo in breve le singole iniziative. Arte da marciapiede: l abisso giornaliero Che molti depressi si trovino ogni giorno sull orlo dell abisso è quello che illustrano con immediatezza i disegni da marciapiede creati nel quadro della campagna «lean on me». «Essere sull orlo dell abisso» Chi passava il 24 maggio per la Paradeplatz, sul Rennweg e al Bellevue a Zurigo, oppure il 9 giugno nella Place du Bourgde-Four e sul General-Guisan-Quai a Ginevra, si trovava davanti ad una rappresentazione grafica di questo modo di dire. L illusione ottica nasceva da crepe e bordi disegnati sull asfalto con il gesso. Christine Arte da marciapiede sul Rennweg Heim, presidentessa di Equilibrium, ha discusso con i passanti interessati, spiegando che tipo di supporto può servire a chi è depresso e che semplici frasi come «Ti capisco» fanno bene al malato. Infatti spesso anche ai familiari manca una vera comprensione della malattia. L iniziativa dello specchio Specchi speciali collocati in vari club a Zurigo, Berna e Ginevra sembravano proprio specchi normali. Ma l apparenza ingannava: uno speciale foglio brillante faceva sì che all osservatore sembrasse di essere scomparso dalla scena, che invece si rifletteva normalmente nello specchio. Questo equivoco mirava a far capire come i depressi siano spesso ignorati da chi gli sta intorno. 2 a corsa per la salute psichica Lundbeck ha organizzato la seconda edizione della «Corsa per la salute psichica» (pagina 5). In un ora, 108 partecipanti hanno coperto complessivamente

8 L iniziativa dello specchio illusorio chilometri, raccogliendo così 7315 franchi. Questa somma andrà a favore di Equilibrium, un associazione che si impegna per le persone con malattie psichiche e i loro familiari. La corsa si è tenuta il 15 settembre in occasione del congresso annuale della Società svizzera di psichiatria e psicoterapia. mano e giocare. L esposizione ha entusiasmato grandi e piccini. Seguite la campagna «lean on me»: su Twitter, YouTube e Facebook Dall inizio della campagna oltre 500 persone si sono registrate come amici sul «Wall of Friends» e molte hanno condiviso la propria storia personale con altri. Seguite anche voi la campagna su Twitter, YouTube e Facebook: vi ci portano le corrispondenti icone sul sito Ogni clic rende la campagna più visibile. «lean on me» vuole divertire, ma la campagna fa sul serio quando si tratta di aiutare chi soffre. Il Brain Bus in giro Correre per un buon fine Brain Bus Dall aprile 2011 il Brain Bus è in giro per la Svizzera e ha fatto tappa in 40 città. Lundbeck ha supportato l esposizione itinerante che illustra in modo avvincente la funzione cerebrale, apre le porte dell affascinante mondo della neuroscienza ed esamina i disturbi che possono colpire il cervello, come la depressione, l epilessia, le malattie di Alzheimer e Parkinson o la sclerosi multipla. In molte postazioni era possibile capire, toccare con 8

9 «Il dolore dell anima è molto peggiore del dolore del corpo» DEPRESSIONE & DIABETE DIABETE E DEPRESSIONE SI PRESENTANO SPESSO INSIEME. COSÌ È STATO PER GÜLTER LOCHER. MA LA CONCOMITANZA DI QUESTE DUE MALATTIE SFUGGE SPESSO SIA AL MEDICO CHE AL PAZIENTE, SEBBENE LE COMPLICANZE POSSANO ESSERE TERRIBILI. IL DR. LUKAS VILLIGER SEGUE GÜLTER LOCHER DA QUASI DIECI ANNI. NEL COLLOQUIO CI RACCONTANO IN CHE MODO HANNO TROVATO INSIEME IL MIGLIOR PERCORSO TERAPEUTICO. Perché spesso i medici tardano ad accorgersi che al diabete è venuta ad aggiungersi una depressione? Dr. Lukas Villiger: il trattamento del diabete quale patologia di base può essere così impegnativo che è facile lasciarsi sfuggire i sintomi di una depressione. Spesso i medici si accorgono solo con un certo ritardo dell insorgenza di una depressione, aprendo gli occhi solo quando la glicemia rimane mal controllata sebbene il paziente prenda medicamenti antiglicemici efficaci. di essere schiava «Mi sembrava della malattia» Gülter Locher: il mio medico di base ha diagnosticato il diabete circa dieci anni fa. Allora mi mancò praticamente la terra sotto i piedi, ed ho voluto seguire un trattamento presso uno specialista. Così sono approdata al Dr. Villiger. Non riuscivo ad accettare il diabete una malattia cronica a 40 anni! Nella pratica clinica è noto che depressione e diabete possono presentarsi insieme? Dr. Lukas Villiger: nella sig.ra Locher i primi segni della depressione si sono manifestati dopo l inizio della terapia insulinica, quando ha dovuto iniettarsi l insulina. Io mi sono accorto che i valori glicemici rimanevano elevati malgrado una buona educazione diabetica. All inizio ho supposto che si trattasse di insulina inadatta o posologia sbagliata. Alla mia domanda la sig.ra Locher ha ammesso che alle volte non prendeva l insulina. Ho allora pensato che ciò fosse riconducibile ad una depressione reattiva causata dallo stress creato dal diabete. Chi ne soffre perde la motivazione, anche se ciò non è necessariamente visibile dall esterno. La sig.ra Locher ad esempio sembrava sempre di buonumore. Molti pazienti presentano questa facciata e ciò non facilita la diagnosi. Gülter Locher: la depressione mi ha colpito a causa del diabete. Mi è stato così difficile accettare di avere una malattia tipica della vecchiaia mentre io mi sentivo ancora così giovane. Qual è il problema della concomitanza di depressione e diabete? Dr. Lukas Villiger: muovendosi poco a causa della depressione e perciò acquistando peso, e con una predisposizione genetica, si può contrarre il diabete. Viceversa, se il gravoso impegno di doversi iniettare l insulina e badare all alimentazione viene ad aggiungersi allo stress che abbiamo tutti nella vita, ciò può far scattare una depressione. Una malattia va di pari passo con l altra. Gülter Locher: io mi considero una paziente difficile, perché non ho molta 9

10 disciplina. Con il diabete invece bisogna sempre fare attenzione a cosa si mangia. Con il Dr. Villiger ho un buon dialogo, mi ha tranquillizzato e spinto a prendere i medicamenti. Tuttavia ero completamente a terra, mi sembrava di essere schiava della malattia. Era come se non potessi più condurre una vita mia. Cosa potrebbe aiutare i pazienti a vivere meglio con entrambe le malattie? Dr. Lukas Villiger: è raro che parli con i diabetici di ciò che potrebbe succedere. Cerco invece di motivarli parlando della migliore qualità di vita raggiungibile tramite un buon controllo della glicemia. La maggior parte dei pazienti conosce anche troppo bene le possibili complicanze semplifico a breve termine la terapia, prescrivendo ad esempio un insulina che vada iniettata una sola volta al giorno. Poi, quando la depressione migliora, posso modificare di nuovo il trattamento per ottimizzarlo. Gülter Locher: da questo punto di vista io sono forse un po particolare. Mi piace la solitudine, non mi fa sentire isolata. Non ho veramente bisogno degli altri. Ma so che ad altri occorre aiuto esterno. Io preferisco isolarmi e delimitare il mio territorio. Non sopporto che mi si dica cosa devo fare, ho abbastanza specialisti a cui rivolgermi. Ma ognuno deve sopportare da solo la propria malattia. Quando mi sento male non lo do a vedere. Le conseguenze di depressione e diabete sono enormi. Come si può ridurre o addirittura evitare le complicanze? Dr. Lukas Villiger: la complicanza più estrema della depressione è il suicidio. Chi è depresso non esce più, si muove poco, perde i contatti sociali. Si ammala dunque anche fisicamente. Con il diabete lo zucchero si accumula in tutti gli organi più irrorati dal sangue. Possono insorgere insufficienze renali e malattie degli occhi, i grossi vasi sanguigni si restringono con il rischio di infarto cardiaco. I piedi subiscono lesioni nervose e inoltre l irrorazione è carente: così si arriva al piede diabetico. Ma prima si diagnostica la malattia, meno gravi sono le complicanze. la depressione «Per un diabetico è molto più brutale» del diabete, non c è bisogno di costanti ammonizioni. Se si viene ad aggiungere una depressione, la gestione diventa particolarmente difficile. In questo caso 10

11 DEPRESSIONE & DIABETE Gülter Locher: nella psicoterapia imparo come affrontare i problemi in modo differente e nuove strategie per la gestione della malattia. Ciò mi fa bene. Che cosa fa più paura ai pazienti: il diabete o la depressione? Dr. Lukas Villiger: per un diabetico la depressione è molto più brutale. Si trova in una voragine, in un pozzo senza fondo. La glicemia elevata non si avverte, le complicanze insorgono solo dopo alcuni anni. Perciò posso capire come la depres «Presto non sono più riuscita a farcela senza aiuto» sione in fase acuta sia molto peggiore per i pazienti. Grazie alla combinazione di colloqui psicoterapici e medicamenti la sig.ra Locher si è ripresa, anche se ci sono ancora fluttuazioni. Quando la glicemia è ben controllata so che sta bene, mentre mi accorgo che le cose vanno male quando la glicemia è elevata. Gülter Locher: la depressione è molto peggiore. La vita è difficile e ciò fa veramente soffrire. Non si vedono vie d uscita e ci si chiede cosa si deve fare, chi si è, per cosa si vive. E poi improvvisamente ecco una persona che ami e questo affetto ti tiene in vita. Questa persona ti impedisce il suicidio. Cadere in depressione per me è stato come un blackout. Non riuscivo a far niente in casa, non potevo sbrigare alcun compito amministrativo, non riuscivo nemmeno a leggere. Potevo solo starmene lì seduta. Il peggio è stato dover chiudere il mio negozio di libri. Mi ci è voluto molto ad uscire dalla depressione e sto ancora lottando. Ma non provo più quel senso di infelicità o la sensazione di non valere nulla. Di cosa bisogna tener conto nella scelta di un antidepressivo? Dr. Lukas Villiger: quando prescrivo un antidepressivo, ad esempio perché il paziente non desidera seguire un trattamento psichiatrico, nella scelta concorrono molti criteri, ad esempio se il preparato provoca aumento di peso. Se l ampia scelta mi mettesse in difficoltà, chiedo consiglio al nostro centro medico che comprende degli psichiatri. Gülter Locher: io non ho subito gravi effetti collaterali, anzi con il medicamento ho ritrovato la mia energia. Ma per lungo tempo mi sono sentita fragile, un inezia sarebbe bastata a travolgermi. Ho molta paura di ricadere in quel profondo pozzo. Quanto è importante la collaborazione fra i singoli specialisti? Dr. Lukas Villiger: durante i miei studi le malattie croniche quasi non facevano parte dei temi trattati, mentre oggi acquistano sempre più importanza. Per questo è necessario il contatto con altri medici. II desiderio di collaborare con un collega, ad esempio uno psichiatra, si fa subito strada in me, specialmente «La depressione è molto in fase acuta peggiore per i pazienti» quando si tratta di una depressione. Se la terapia agisce, anche il paziente subisce meno complicanze. Gülter Locher: il Dr. Villiger mi ha tranquillizzato e convinto a prendere i medicamenti necessari. Eppure presto non sono più riuscita a farcela senza aiuto. Vado dallo psichiatra una volta al mese. II diabete non mi fa soffrire, anche se so che potrebbero esserci brutte complicazioni. Ma il dolore dell anima è molto peggiore del dolore del corpo. LA SUA OPINIONE CI INTERESSA Ha davanti a sé il nuovo numero di «La svolta» e conoscere la Sua opinione in proposito ci interesserebbe molto: Le piace questa rivista, che diffonde informazioni sul quadro clinico della depressione e dei disturbi d ansia? Ci invii suggerimenti o eventuali critiche accompagnate dai Suoi dati (cognome, nome, indirizzo) all indirizzo tramite un con oggetto «La svolta». Parteciperà così automaticamente ad un concorso a premi e potrà vincere un buono acquisto per libri del valore di 100 CHF. 11

12 IN BREVE CENTRI DI RIFERIMENTO E LINK Colophon La Svolta Informazioni sulla depressione e sui disturbi d ansia Editore Lundbeck (Svizzera) SA Cherstrasse 4, Casella postale, 8152 Glattbrugg Concetto e redazione: Giger Com GmbH Autrice: Anne Czernotta Realizzazione grafica: Logo 108 GmbH Stampa: UD Print AG CIP561 La Svolta 11 / I

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Quando qualcuno soffre di DEPRESSIONE, FORSE ci vuole di più di un MAZZO di FIORI PAGINA 6 I «LEAN ON ME»

Quando qualcuno soffre di DEPRESSIONE, FORSE ci vuole di più di un MAZZO di FIORI PAGINA 6 I «LEAN ON ME» LA SVOLTA Informazioni sulla depressione e sui disturbi d ansia I Numero 10 Quando qualcuno soffre di DEPRESSIONE, FORSE ci vuole di più di un MAZZO di FIORI PAGINA 3 I DEPRESSIONE PAGINA 6 I «LEAN ON

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

La depressione può colpire chiunque

La depressione può colpire chiunque La depressione può colpire chiunque Italienisch, italien, italiano Traduzione: UFSP/CRS Croce Rossa Svizzera Foto: Martin Volken La depressione può colpire chiunque «Mi sento sfinito e ho male dappertutto.

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve La depressione può colpire chiunque Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve «Faccio fatica a prendere qualsiasi decisione, seppur minima. Addirittura facendo la spesa. Ho sempre paura di

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile Le cause più frequenti nelle diverse fasce d età Le indicazioni sulle singole cause citate nel capitolo precedente si riferivano a tutte le persone affette da epilessia, senza tener conto dell età delle

Dettagli

LA SVOLTA Informazioni sulla depressione e sui disturbi d ansia I Edizione 9

LA SVOLTA Informazioni sulla depressione e sui disturbi d ansia I Edizione 9 LA SVOLTA Informazioni sulla depressione e sui disturbi d ansia I Edizione 9 PAGINA 3 I DISTURBI DI PANICO PAGINA 4 I DISTURBI DI PANICO PAGINA 8 I TERAPIA COMPORTAMENTALE Imparare a vivere con la paura

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Conferenza stampa sulla campagna «La demenza può colpire chiunque.»

Conferenza stampa sulla campagna «La demenza può colpire chiunque.» Conferenza stampa sulla campagna «La demenza può colpire chiunque.» Seite 1 Benvenute e benvenuti Seite 2 Due organizzazioni, un tema Seite 3 Seite 4 Ordine del giorno - Rilevanza a livello sociale - Campagna

Dettagli

L A S V O L T A. Carico (e sovraccarico) lavorativo Roland Bart ricorda quando per lui il lavoro era un difficile equilibrismo

L A S V O L T A. Carico (e sovraccarico) lavorativo Roland Bart ricorda quando per lui il lavoro era un difficile equilibrismo L A S V O L T A Informazioni sulla depressione e sui disturbi d ansia I Edizione 13 PAGINA 3 I DEPRESSIONE PAGINA 6 I DEPRESSIONE PAGINA 8 I REINSERIMENTO Problemi sul lavoro causati da malattie psichiche

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Enrico Ghidoni Arcispedale S.Maria Nuova, UOC Neurologia, Laboratorio di Neuropsicologia, Reggio Emilia La situazione psicologica dei bambini

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Cos'é un test genetico predittivo?

Cos'é un test genetico predittivo? 16 Orientamenti bioetici per i test genetici http://www.governo.it/bioetica/testi/191199.html IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Autorizzazione al trattamento dei dati genetici - 22 febbraio

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI Che cos è la depressione? LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI La depressione è un disturbo caratterizzato da un persistente stato di tristezza che può durare mesi o addirittura anni. Può manifestarsi

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze:

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: che fare? Alcol, droghe illegali, medicinali, gioco d azzardo Una persona a voi cara soffre di dipendenze. Vi sentite sopraffatti? Impotenti? Avete

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Malati di cancro: come dirlo ai figli? Un informazione per genitori con consigli per i docenti

Malati di cancro: come dirlo ai figli? Un informazione per genitori con consigli per i docenti Malati di cancro: come dirlo ai figli? Un informazione per genitori con consigli per i docenti Perché parlare di cancro con i figli? Quando una madre o un padre si ammala di cancro, cambia la vita di tutti

Dettagli

Gli anziani e Internet

Gli anziani e Internet Hans Rudolf Schelling Alexander Seifert Gli anziani e Internet Motivi del (mancato) utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC) da parte delle persone sopra i 65 anni in Svizzera

Dettagli

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende Formazione e informazione perla prevenzione nell hotellerie e nella Gastronomia 2 Traduzione e adattamento italiani a cura di: Gruppo di lavoro

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Cos e` la Psicosi da Depressione?

Cos e` la Psicosi da Depressione? Italian Cos e` la Psicosi da Depressione? (What is a depressive disorder?) Cos e` la psicosi depressiva? La parola depressione viene di solito usata per decrivere lo stato di tristezza di cui noi tutti

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE Se sei una persona depressa le informazioni che verranno di seguito fornite ti aiuteranno a capire meglio la tua depressione e ad iniziare a fare qualcosa per affrontarla.

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3 Compito Categoria Numero di partenza Posizione Tempo: 10 minuti Leggere attentamente il questionario allegato. Rispondere alle domande sul tema. Nel contempo si tratta di risolvere un caso pratico. Per

Dettagli

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Oggetto: Disturbo di deficit di attenzione ed iperattività Premessa In considerazione della sempre maggiore e segnalata

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Giovani e violenza. Informazioni e suggerimenti per genitori ed educatori

Giovani e violenza. Informazioni e suggerimenti per genitori ed educatori Giovani e violenza Informazioni e suggerimenti per genitori ed educatori La polizia e la Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) un centro intercantonale della Conferenza delle direttrici e dei direttori

Dettagli