Contenuti. Espresso 1 8. Espresso Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91"

Transcript

1 Contenuti Prefazione 4 Indice dee attività 6 Espresso 1 8 Espresso 2 23 Materiae fotocopiabie 37 Souzioni 91 3

2 Prefazione Le attività presentate in questo voume offrono agi insegnanti nuovi spunti per impostare a ezione in modo divertente e permettono agi studenti di sperimentare e strutture apprese evitando a ripetitività. La successione dee attività segue a progressione grammaticae e morfosintattica dee ezioni di Espresso 1 e 2, i ibro può essere usato però come supporto anche in corsi mirati a soo ripasso. I voume è diviso in due parti. Nea prima parte vengono descritti i vari giochi, a oro tipoogia, a ezione a cui si riferiscono, obiettivo didattico, i materiae e i tempi necessari per o svogimento. La seconda parte contiene gi schemi dee attività da fotocopiare ed eventuamente ritagiare. Per sempificare a preparazione de materiae da parte de insegnante, varie attività utiizzano e stesse carte o gi stessi piani di gioco. A tutti i coeghi auguro un buon divertimento! Indicazioni pratiche Tipo di attività. Ne voume si trova un ampia gamma di attività che comprende sia giochi competitivi (gioco di carte, gioco da tavoa, domino, tomboa, puzze, cruciverba...), sia attività più comunicative con produzione orae o scritta e giochi di ruoo. Nea parte coegata a Espresso 1 prevae a prima tipoogia, in quea coegata a Espresso 2 viene posto accento sua seconda. Quando usare attività. L indicazione de iveo a cui inserire ogni singoa proposta udica non è da considerarsi tassativa. È sconsigiabie anticipare ordine dee attività per evitare di confrontare gi studenti con temi grammaticai o essicai non ancora trattati a ezione. È importante preparare bene i gruppi ne caso di tipoogie di gioco de tutto nuove. La sceta de utiizzo di un gioco va fatta sempre tenendo presente a che tipo di corso o casse ci si rivoge. Un gioco può anche essere riutiizzato più vote in tempi diversi, per ripetere un tema non chiaro o particoarmente compesso o difficie da memorizzare. Partecipanti. I numero dei partecipanti è un parametro non variabie, in quanto e attività sono pensate per essere svote ogisticamente come indicato. Per acuni giochi sono state proposte varianti. È possibie che acune attività riescano megio con gruppi piccoi o viceversa, anche in questo caso insegnante dovrà decidere cosa si addice di più a proprio corso o aa propria casse. Anche nea formazione dee coppie e dei gruppi non bisogna dimenticare che determinati abbinamenti di studenti «funzionano» megio o a causa de carattere o dee abiità inguistiche: pur rispettando i criterio dea rotazione nea sceta dei compagni di gioco, è megio quindi evitare strategicamente combinazioni «pericoose». 4

3 Durata. I tempi riportati sono indicativi e si riferiscono aa fase di gioco vero e proprio, senza comprendere i tempo necessario per e spiegazioni. Si può aumentare i tempo in caso di gruppi un po più enti, senza mai esagerare troppo: come dice i proverbio «Un be gioco dura poco». È importante dedicare tutto i tempo necessario anche a eventuae verifica che segue o ae domande degi studenti. È sempre megio, perciò, evitare o svogimento de gioco a termine de ora di ezione, per non trovarsi costretti ad interrompere attività. Si può accompagnare a durata dei momenti di gruppo o di coppia con musica di sottofondo, che viene interrotta ao scadere de tempo. Materiae. Per quanto riguarda i materiae fotocopiabie si possono distinguere varie categorie: piani di gioco: è consigiabie una fotocopia in formato A3, per permettere una migiore visuaizzazione dea grafica dee casee e una maggiore ibertà di movimento dei giocatori; fotocopie su carta coorata sono senza dubbio più vivaci, ma è megio usare coori tenui, per non ridurre a chiarezza de testo scritto; schede: si tratta di tabee o pagine da compiare; tessere: e tessere sono di forma aungata e si usano per o più per i gioco de domino; carte: hanno circa a dimensione dee carte da gioco, sia e tessere sia e carte vanno incoate su cartoncino (o pastificate) e ritagiate. Nea parte coegata a Espresso 1 prevae i materiae fotocopiabie con immagini, per favorire uteriormente a memorizzazione da parte deo studente a un iveo di conoscenza ancora eementare. Svogimento de gioco. Per a buona riuscita de gioco è fondamentae che siano chiari tutti i passaggi, sia a insegnante sia agi studenti. Non conviene mai sperimentare un attività di cui non si conosca a fondo o svogimento: una spiegazione confusa rende insicuri gi studenti e compromette non soo i successo de gioco, ma anche a disponibiità de gruppo ad affrontare in futuro esercizi simii. Presentazione dei diaoghi. In diverse attività gi studenti devono produrre diaoghi seguendo un esempio. Se i diaogo viene presentato su un ucido o aa avagna sarà più facie memorizzaro nea fase iniziae. Dopo i primo turno di gioco aiuto verrà invece eiminato per permettere una rieaborazione personae sua base de esempio. Regoe di gioco. Ne caso di giochi di carte o da tavoa a sceta de primo giocatore si può fare anciando i dado (inizia chi ha i punteggio più ato) o scegiendo i giocatore più vecchio o i più giovane. I senso di gioco è sempre antiorario. Criteri di correttezza. Se i giocatori non sono d accordo sua correttezza o meno di una forma grammaticae spetta a insegnante intervenire per decidere. 5

4 Indice dee attività Espresso 1 Lezione 1 Primi contatti 1 I domino dee nazioni 8 2 Numeri di teefono 8 Lezione 6 In giro per 'Itaia 15 I domino degi aggettivi Letteropoi 16 Lezione 2 Io e gi atri 3 Dove avora? 9 4 Domande e risposte (1) 10 Lezione 7 Andiamo in vacanza! 17 Frasi da ricostruire I signor No 17 Lezione 3 Buon appetito! 5 Articoi a voontà 10 6 La tomboa de afabeto 11 7 A ristorante 11 Lezione 8 Sapori d'itaia 19 Ricette per tutti i gusti Cosa c è in pentoa? 19 Lezione 4 Tempo ibero 8 Ti piace? (1) 12 9 Che ora è? Dove andiamo? 13 Ripasso ezioni Giochiamo con i verbi (1) I sosia 14 Lezione 5 In abergo 13 Che disordine! Domande e risposte (2) 15 Ripasso ezioni Giochiamo con i verbi (2) Viva i curiosi! 19 Lezione 9 Vita quotidiana 23 Giochiamo con i verbi (3) Cosa si fa? 20 Lezione 10 Fare acquisti 25 In vaigia Ti piace? (2) I gioco de più e de meno 22 6

5 Espresso 2 Lezione 1 La famigia 28 Abero geneaogico A spasso con a famigia Inventiamo una storia 24 Lezione 7 Mens sana 41 Daa testa ai piedi Quanti ordini! 30 Lezione 2 Da piccoa 31 L Itaia dei superativi Bei tempi 25 Lezione 8 I mondo de avoro 43 Progetti o sogni? Ci vuoe, serve, bisogna Lezione 3 Non è beo ciò che è beo 33 Identikit I personaggio misterioso Ne Paese dei Baocchi 26 Lezione 4 Appuntamenti 36 Trova a frase A caccia di pronomi 27 Lezione 5 Buon viaggio! 38 Che giornata! Cosa dire? 28 Lezione 9 Casa doce casa 45 Opinioni su Europa Indovinei 33 Lezione 10 Incontri 47 Insopportabii Un caso da risovere 34 Ripasso ezioni Macedonia di verbi L Itaia in preposizioni 35 Lezione 6 L'importante è mangiare bene! 40 I domino de imperativo 29 7

Ciao o arrivederci? Piacere o molto lieto?

Ciao o arrivederci? Piacere o molto lieto? Ciao o arrivederci? Piacere o moto ieto? Indicazioni per insegnante Obiettivi didattici formue di presentazione formue di sauto i verbo essere i nomi signore e signora Svogimento L insegnante mostra quattro

Dettagli

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II Risouzione di travature reticoari iperstatiche co metodo dee forze ompemento aa ezione 3/50: I metodo dee forze II sercizio. er a travatura reticoare sotto riportata, determinare gi sforzo nee aste che

Dettagli

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Istituto Statae d Istruzione Superiore Vincenzo Manzini di San Daniee de Friui Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine)

Dettagli

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15 PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scoastico 2014-15 CORSO: DOCENTE COORDINATORE: DOCENTE SOSTEGNO: ASSISTENTE FISICA: 8 9 10 11 12 14 15 16 17 1. ORARIO DEFINITIVO DELLA CLASSE(in giao:orario

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE LA POPOLAZIONE 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: popoazione... uogo di provenienza... immigrato...

Dettagli

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme CAPITOLO 1 Insiemi e funzioni 1. GLI INSIEMI CON DERIVE Come creare un insieme I modo piuá sempice per creare un insieme con Derive eá queo di eencare i suoi eementi racchiudendoi a'interno di una coppia

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi. Per studiare scegli un posto tranquillo e piacevole. Non imparare più di 8 vocaboli alla volta, ma ripetili spesso.

1 Consiglio. Esercizi. Per studiare scegli un posto tranquillo e piacevole. Non imparare più di 8 vocaboli alla volta, ma ripetili spesso. 1 Consigio Per studiare scegi un posto tranquio e piacevoe. Non imparare più di 8 vocaboi aa vota, ma ripetii spesso. 1 Separa e ettere e metti a punteggiatura. Avrai 6 mini-diaoghi. 1. Comestainonc èmaeetu

Dettagli

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Linee guida per utiizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Introduzione I vetro stratificato è prodotto assembando due o più astre di vetro foat con uno o più intercaari.

Dettagli

Guida alle applicazioni ESF Lexmark

Guida alle applicazioni ESF Lexmark Guida ae appicazioni ESF Lexmark Aiutate i vostri cienti a sfruttare a massimo e stampanti e e mutifunzione Lexmark abiitate per e souzioni Le appicazioni Lexmark sono state progettate per consentire ae

Dettagli

Guardate e ascoltate. Ascoltate e guardate la foto.

Guardate e ascoltate. Ascoltate e guardate la foto. Guardate e ascotate. Ascotate e guardate a foto. Buongiorno, signora! Buongiorno, signor Cervi. Arrivederci! Ciao, Chiara! Ciao! Ciao, Gianni, come stai? Buongiorno, signor Menchi! Ciao, Michee, come va?

Dettagli

Lexmark Print Management

Lexmark Print Management Lexmark Print Management Ottimizzate a stampa in rete e create un vantaggio informativo con una souzione di gestione dee stampe che potrete impementare in sede o attraverso coud. Riascio stampe sicuro

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione TuttoTe Per a gestione automatica Tante forniture un unica souzione dee forniture teematiche. La souzione competa per e forniture teematiche di dichiarazioni e deeghe. Per gestire in maniera automatica

Dettagli

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente FAX Canon B230C FAX Canon B210C Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuae per utente Copyright 1999 Canon, Inc. Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre i presente manuae in acuna forma, competa

Dettagli

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea

Dettagli

BENFER SCHOMBURG INTERNATIONAL

BENFER SCHOMBURG INTERNATIONAL I sistemi INDUFLOOR -IB La souzione ideae per i commercio e industria Sistemi senza fughe a base di resina epossidica 213 Un Sistema basato su un iveante I sistemi a base di resina epossidica non sono

Dettagli

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU eezioni de 3-4-5 marzo 2015 3 Caendario e tempistica dee procedure eettorai e termine per e adesioni 13 gennaio 2015 annuncio

Dettagli

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionai a coori La nuova generazione dea stampa aziendae. La serie OfficeEdge è una nuova categoria di dispositivi progettata con componenti professionai

Dettagli

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa Guida aa gestione d'impresa Governare un'impresa Edizione 2010 Copyright 2010 Berardino & Partners S.r.. Via Morosini 19 10128 Torino Diritti di riproduzione, con quasiasi mezzo, concessi aa Camera di

Dettagli

Hai voglia di uscire?

Hai voglia di uscire? UNITÀ Competate e frasi con gi avverbi di quantità. Sono stanchi: hanno dormito. 2 Sono già stati in diversi Paesi: viaggiano. 3 Mi fa mae a pancia, forse ieri sera ho mangiato. Ti ha aspettato, poi è

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI SEDE Ergife Paace Hote Roma Via Aureia, 619-00165 ROMA Come raggiungere a sede IN AEREO: Da Aeroporto Internazionae Leonardo da Vinci di Fiumicino a km.25 taxi treno Fiumicino/Roma

Dettagli

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali Eementi di modeazione e programmazione di contenuti digitai Corso di Laurea Magistrae in Metodoogie informatiche per e discipine umanistiche Ing. Michea Paoucci Department of Systems and Informatics University

Dettagli

Le pensioni dal 1 gennaio 2014

Le pensioni dal 1 gennaio 2014 Argomento A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna n. 1 gennaio 2014 Le pensioni da 1 gennaio 2014 Perequazione automatica 2014 pensioni, assegni e indennità civii assistenziai importo aggiuntivo per anno 2013

Dettagli

Stampa elegante. Colore brillante. Stampante a colori Lexmark C950de

Stampa elegante. Colore brillante. Stampante a colori Lexmark C950de Stampante a coori Lexmark C950de Stampa eegante. Coore briante Stampante a coori Lexmark C950de Progettata per gruppi di avoro, a stampante Lexmark C950de offre stampa a coori A3 di quaità professionae,

Dettagli

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO PesaroS.r.. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO 2014 Gentie Ciente, La Buoneria Pesaro S.r.. è ieta di mettere a Vostra disposizione edizione riveduta e aggiornata de Cataogo/Listino generae dei nostri prodotti.

Dettagli

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico Energia e Ambiente La soarità nee varie zone itaiane per i fotovotaico Modena 5 marzo 2008 Gianni Leanza Energia e Ambiente QUANTA ENERGIA ARRIVA DAL SOLE? Da Soe, si iberano enormi quantità di energia

Dettagli

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO PesaroS.r.. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO 2014 Gentie Ciente, La Buoneria Pesaro S.r.. è ieta di mettere a Vostra disposizione edizione riveduta e aggiornata de Cataogo/Listino generae dei nostri prodotti.

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionae Itaiana Trasporto Ammaati a Lourdes e Santuari Internazionai REGOLAMENTO GENERALE * * * * REGOLAMENTO ELETTORALE * * * * SECONDA EDIZIONE INDICE GENERALE PREFAZIONE ALLA

Dettagli

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16 COME RAGGIUNGERE L ATENEO n In treno Da stazione Termini, prendere i treno direzione Civitavecchia e scendere a stazione Aureia. Proseguire a piedi per un breve tratto fino ad arrivare in via de Bazo e

Dettagli

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20 SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE VALUTAZIONE ANNO DIPENDENTE: CATEGORIA: B (amministrativo)

Dettagli

mçáåí=v~ãì=äó=`ljli=müìâéíkqü~áä~åçá~=

mçáåí=v~ãì=äó=`ljli=müìâéíkqü~áä~åçá~= Scheda mçáåí=v~ãì=äó=`ji=müìâéíkqü~áä~åçá~= Indirizzo: 225 Moo 7, Pakok Sub-district, Distretto di Taang Provincia di Phuket 83110, Thaiandia Teefono: +66 2 625 3322 Indirizzo e-mai: pointyamu@comohotes.com

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

Per far risolvere un'equazione a Derive basta scriverne il testo nella finestra di Algebra e poi usare il comando

Per far risolvere un'equazione a Derive basta scriverne il testo nella finestra di Algebra e poi usare il comando CAPITOLO Le equazioni. LE EQUAZIONI CON DERIVE Per far risovere un'equazione a Derive basta scriverne i testo nea finestra di Agebra e poi usare i comando Risovi/Espressione oppure usare 'icona corrispondente.

Dettagli

NUANCE The experience speaks for itself

NUANCE The experience speaks for itself NUANCE The experience speaks for itsef Confronto dee souzioni PDF - Riepiogo sintetico FUNZIONI DI COMPATIBILITÀ Compatibiità con Microsoft Windows XP (a 32 bit), Vista (a 32 e 64 bit), Windows 7 (a 32

Dettagli

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software Lexmark Soutions Patform Lexmark Soutions Patform: souzioni software Lexmark Soutions Patform è i framework d appicazione creato e sviuppato da Lexmark per fornire efficienti e accessibii souzioni software

Dettagli

Eccezionali prestazioni a colori per il vostro gruppo di lavoro. Stampante multifunzione a colori Lexmark serie X950

Eccezionali prestazioni a colori per il vostro gruppo di lavoro. Stampante multifunzione a colori Lexmark serie X950 Stampante mutifunzione a coori Lexmark serie X950 Eccezionai prestazioni a coori per i vostro gruppo di avoro Serie Lexmark X950 Ottimizzate ambiente di avoro de vostro ufficio e aumentate a produttività

Dettagli

AVEIRO: A Veneza Portuguesa

AVEIRO: A Veneza Portuguesa AVEIRO: A Veneza Portuguesa Posizione La città di Aveiro si trova nea parte settentrionae de Portogao (tra Porto e Coimbra) e si affaccia su Oceano Atantico Come raggiungere Aveiro Tramite RYANAIR con

Dettagli

Vivere in città. Città Osserva le foto. Secondo te quali potrebbero essere i problemi maggiori di una grande città? Parlane con i compagni.

Vivere in città. Città Osserva le foto. Secondo te quali potrebbero essere i problemi maggiori di una grande città? Parlane con i compagni. Vivere in città 1 Città Osserva e foto. Secondo te quai potrebbero essere i probemi maggiori di una grande città? Parane con i compagni. Di che città si para? A quai dee città indicate qui di seguito si

Dettagli

Da piccola... I bambini e gli animali Leggi il seguente articolo.

Da piccola... I bambini e gli animali Leggi il seguente articolo. Da piccoa... 1 I bambini e gi animai Leggi i seguente articoo. E i bambini ci chiedono di proteggere gi animai. Secondo Eurispes è cresciuta a coscienza animaista. I più amato i cane, i più temuto i serpente...

Dettagli

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 COMUNE DI SPINO D ADDA ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 LISTA PROGETTO PER SPINO Disponibiità a servizio Metteremo i singoi cittadini e a coettività a primo posto quai destinatari de nostro avoro. Tutti

Dettagli

Pitture per interni. Innovative, efficienti e sostenibili. Qualità da vivere.

Pitture per interni. Innovative, efficienti e sostenibili. Qualità da vivere. Pitture per interni Innovative, efficienti e sostenibii Quaità da vivere. 2 Sostenibii, resistenti e innovative Le pitture hanno da sempre aiutato uomo a vaorizzare gi ambienti abitativi e a proteggere

Dettagli

RPE X - HPE X 5 17. Refrigeratori d acqua e pompe di calore. Caratteristiche tecniche e costruttive

RPE X - HPE X 5 17. Refrigeratori d acqua e pompe di calore. Caratteristiche tecniche e costruttive RPE X HPE X 5 7 Refrigeratori d acqua e pompe di caore mod. RPE X HPE X 0,5 con parametri di funzionamento secondo e condizioni di carico de impianto mod. RPE X HPE X 5 Panneatura in acciaio inox compreso

Dettagli

Guida all uso 3283. Cenni su questo manuale. Indice. Guida generale. Indicazione dell ora. Cronometro MO1106-IA

Guida all uso 3283. Cenni su questo manuale. Indice. Guida generale. Indicazione dell ora. Cronometro MO1106-IA MO1106-IA Guida a uso 3283 Cenni su questo manuae (Luce) A seconda de modeo di oroogio, a visuaizzazione de testo appare sotto forma di caratteri scuri su sfondo chiaro o sotto forma di caratteri chiari

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO Newsetter n.7 - (1/2014) CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO presente numero dea newsetter dea Cassa iustra una rapida situazione de andamento de

Dettagli

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti Materiae didattico per a formazione dei Preposti I Preposto Stress da avoro correato, gestanti, sicurezza negi uffici Cutura dea sicurezza patrimonio comune de mondo de avoro: impresa, avoratori e parti

Dettagli

Ponteggi e ancoraggi: quali tecniche utilizzare per il montaggio e l uso?

Ponteggi e ancoraggi: quali tecniche utilizzare per il montaggio e l uso? Articoo Sicurezza in cantiere. La posa de parapetto è effettuata da basso verso ato Ponteggi e ancoraggi: quai tecniche utiizzare per i montaggio e uso? I comparto ponteggi ne ambito de ediizia riveste

Dettagli

Children in Crisis Italy

Children in Crisis Italy Chidren in Crisis Itay Istruzione per i bambini piu indifesi a mondo Chidren in Crisis Itay è un associazione non profit (Onus), fondata in Itaia ne 1999 ed originariamente ne Regno Unito ne 1993, per

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 PROVINCIA DI ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 OGGETTO APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE 20/62 L anno duemiasei i giorno trenta de

Dettagli

Giovani e NEET in Europa: primi risultati

Giovani e NEET in Europa: primi risultati Fondazione europea per i migioramento dee condizioni di vita e di avoro Giovani e NEET in Europa: primi risutati > Sintesi < Se i giovani non hanno sempre ragione, a società che i ignora e i emargina ha

Dettagli

ENERGYMETER MID U1281/U1289/U1381/U1387/U1389 Contatori elettronici di energia attiva e reattiva

ENERGYMETER MID U1281/U1289/U1381/U1387/U1389 Contatori elettronici di energia attiva e reattiva 3-349-617-10 10/12.14 Contatore di energia eettrica per sistemi a 2, 3, 4 fii con inserzione diretta 65 A o tramite TA 1 A, 5 A Casse di accuratezza B per uso industriae e commerciae nonché per esigenze

Dettagli

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE di Fausto Di Tosto dipartimento Certificazione e Conformità dei Prodotti e Impianti INAIL, ex ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni

Dettagli

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE Focus TU Articoo SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE di Fausto Di Tosto, primo tecnoogo, Sezione Impianti e apparecchiature eettriche - ISPESL

Dettagli

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una Articoo In arrivo una nuova norma per a quaificazione dee imprese Le procedure di avoro per garantire a sicurezza negi ambienti confinati Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE LA CAMPAGNA 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: casa rurae... azienda agricoa... agricotura moderna...

Dettagli

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti Tra i tanti, acque di fada e terre e rocce, MISE e Conferenza dei Servizi Bonifiche in siti produttivi: quai gi aspetti più critici? La bonifica dei siti contaminati è un tema su quae, da diversi anni,

Dettagli

QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA

QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA Osservatorio CEI Articoo QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA di Cristina Timò diret tecnico - CEI Angeo Baggini membro comitato - CEI Con i 2012 i periodo

Dettagli

Arrivederci! 1 Unità 5 L albergo ideale!

Arrivederci! 1 Unità 5 L albergo ideale! Domino in vacanza Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici l'accordo dell aggettivo Svolgimento L attività-gioco proposta è finalizzata alla memorizzazione del lessico relativo al tema delle vacanze

Dettagli

Metropolitan by COMO, Miami Beach

Metropolitan by COMO, Miami Beach c~åí=püééí Piscina Metropoitan by COMO, Miami Beach Indirizzo: OQQR=`çääáåë=^îÉåìÉI=já~ãá=_É~ÅÜI=PPNQM=cäçêáÇ~I=rp^ Teefono: +1-305-695-3588 o numero verde +1-305-695-3600 Emai: êéëkãéíkãá~]åçãçüçíéäëkåçã

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI La sicurezza ne azienda agricoa e nei cantieri forestai Le opportunità per i dottori agronomi e forestai SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI Prof. Danio MONARCA Art. 26 Obbighi connessi ai contratti

Dettagli

I primi elementi. www.geogebra.org/cms/

I primi elementi. www.geogebra.org/cms/ CAPITOLO 1 I primi eementi 1. GEOGEBRA Geogebra eá un software di matematica dinamica prodotto da un gruppo diretto da Markus Hohenwarter in cui geometria e agebra condividono o stesso ambiente di avoro.

Dettagli

il DM 27012004 "Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia

il DM 27012004 Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia carica presso a sede de'università; e La Federazione CONFAL-UNSA Coordinamento Nazionae Beni Cuturai (di seguito denominata Federazione) con sede c/o Ministero per i Beni e e AttivitA Cuturai. Via de Coegio

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE Nuclei fondanti Competenze Contenuti Abilità Metodologia e strumenti Ascolto Parlato Lettura Utilizzare

Dettagli

Fondazione Musei Civici di Venezia

Fondazione Musei Civici di Venezia Fondazione Musei Civici di Venezia di Paazzo Ducae ITA Itinerari segreti di Paazzo Ducae I percorso dea visita Gi di Paazzo Ducae si snodano ungo acune dee stanze in cui, nei secoi dea Serenissima, si

Dettagli

~~~(!?d;ne Jf/~~. @rouffu.~~.e @r~.j~

~~~(!?d;ne Jf/~~. @rouffu.~~.e @r~.j~ ~~~(!?d;ne Jf/~~ @rouffu~~e @r~j~ Jt~U&?o r~/if:~/m::u r 96~"g~ 96ur: n o ~ 30110/2009 4228/2009 AS/amp Ai Sigri Presidenti degi Ordini Provinciai dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestai Ai Sigri Presidenti

Dettagli

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita...

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita... Le grandi imprese nascono da piccoe opportunita... CHI SIAMO Direzione Lavoro è una Società speciaizzata in Ricerca & Seezione, Formazione e Gestione Risorse Umane. Nasce da unione di un gruppo di professionisti

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE I TRASPORTI 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: vie di comunicazione... mezzi di trasporto... autostrada...

Dettagli

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis CASSA PENSIONE NOvArtIS basiea, giugno 2010 Domande e risposte inerenti i cambio di piano dea Cassa pensione Novartis 1 Domande generai... 3 1.01 Quai sono e differenze principai tra i primato di prestazioni

Dettagli

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Contenuto 1. Prefazione di Amanda Mackenzie OBE,Direttore Marketing e Comunicazione, Aviva pc. (p3) 2. Principai evidenze (p4) 3. CAS 2004 - uno sguardo

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... IL SOLE VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: Soe... fotosintesi corofiiana. stagioni... pianeti... orbita...

Dettagli

Personal Mastery Report

Personal Mastery Report Persona Mastery Report Profio base Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 28 aprie 1 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 Indice 1 Persona Mastery Report 3 11 omprendere

Dettagli

Relazione Tecnica Stato documento:finale Revisione n.: 2 Data modifica: 22/02/2007

Relazione Tecnica Stato documento:finale Revisione n.: 2 Data modifica: 22/02/2007 Reaizzazione nuova sede uffici comunai Riparazione danni e migioramento sismico Ex Aegretto di Nuzio Stato documento:finae Revisione n.: 2 Data modifica: 22/02/2007 Reaizzazione nuova sede uffici comunai

Dettagli

PostDoc Diario di viaggio. Supporto per insegnanti

PostDoc Diario di viaggio. Supporto per insegnanti PostDoc Diario di viaggio Supporto per insegnanti Diario di viaggio Supporto per insegnanti 0 / 201 Indice 1 Panoramica de offerta 1.1 Contesto e obiettivi 1.2 Gruppi target e d interesse 1. Panoramica

Dettagli

Il rimborso dei prestiti

Il rimborso dei prestiti I rimborso dei prestiti Obiettivi individuare e caratteristiche dei diversi tipi di rimborso saper stendere un piano di ammortamento saper cacoare a rata di un ammortamento comprendere e caratteristiche

Dettagli

MESA entra all Università: al Politecnico di Milano

MESA entra all Università: al Politecnico di Milano www.mesa-sic.com www.mesa-nord. com Anno 0 - numero 3 SETTEMBRE 2014 Dir. Resp. Orietta Mavisi Moretti MESA entra a Università: a Poitecnico di Miano a Mesa Group ampia a propria attività formativa rivota

Dettagli

RAPPRESENTARE LA TERRA

RAPPRESENTARE LA TERRA VOLUME 2 CPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITLINE RPPRESENTRE L TERR 1. Paroe per capire a fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: panisfero... paraeo... meridiano... equatore...

Dettagli

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015)

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015) Sistemi di gestione per a quaità UNI EN ISO 9001 (edizione 2015) 1 4) CONTESTO DELL'ORGANIZZAZIONE 4.1 Comprendere 'organizzazione e i suo contesto L'organizzazione deve determinare i fattori esterni ed

Dettagli

Windows. Per il Servizio assistenza clienti mondiale di ArcSoft Inc. contattare:

Windows. Per il Servizio assistenza clienti mondiale di ArcSoft Inc. contattare: Windows Per i Servizio assistenza cienti mondiae di ArcSoft Inc. contattare: Nord America 46601 Fremont Bvd. Fremont, CA 94538 Te: 1-510-440-9901 Fax: 1-510-440-1270 Website: www.arcsoft.com Emai: feedback@arcsoft.com

Dettagli

Costi del ciclo di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per le acque reflue

Costi del ciclo di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per le acque reflue WHITE PAPER Costi de cico di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per e acque refue Giugno 215. Costi de cico di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per e acque refue Questo white paper si prefigge o scopo

Dettagli

Protective Packaging. Il tuo partner per l imballaggio

Protective Packaging. Il tuo partner per l imballaggio Protective Packaging I tuo partner per imbaaggio PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI IMBALLAGGI PER OGNI NECESSITÀ PRODUCT CARE La divisione Product Care di Seaed Air risponde ae esigenti sfide poste agi imbaaggi

Dettagli

SEZIONE 1 INTRODUZIONE

SEZIONE 1 INTRODUZIONE SEZIONE 1 INTRODUZIONE Sezione 1 INTRODUZIONE Gi argomenti trattati in questa sezione sono Veicoi commerciai Cassi, autorizzazioni e imitazioni dea patente di guida per uso commerciae Requisiti per a patente

Dettagli

Lexmark M1140, M1145 e M3150

Lexmark M1140, M1145 e M3150 Lexmark M1140, M1145 e M3150 Stampanti aser monocromatiche Prestazioni impressionanti. Monocromatico Stampa fronte/retro Sino a 47 pagine minuto Protezione LCD da 2,4 poici o schermo touch screen da 4,3

Dettagli

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato Esente da imposte di boo e registro ex artt. 6-8 Legge 266/1991. Atto costitutivo de'associazione di voontariato ART. 1 - È costituita fra i suddetti comparenti 'associazione di voontariato costituita

Dettagli

la newsletter per l insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLASTORIA Progetto Storia 2012

la newsletter per l insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLASTORIA Progetto Storia 2012 a newsetter per insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLA mai Strumenti e proposte per i avoro in casse e aggiornamento In base ae nuove Indicazioni nazionai e Linee guida Progetto Storia 2012 Edizioni

Dettagli

Personal Mastery Report

Personal Mastery Report Persona Mastery Report Profio base Descrizione profii comportamentai Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 18 ugio 14 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Indice

Dettagli

Quarta Lezione. Il prospettografo. Il vetro è dotato di una griglia che permette al pittore di riportare il punto traguardato su un foglio di carta.

Quarta Lezione. Il prospettografo. Il vetro è dotato di una griglia che permette al pittore di riportare il punto traguardato su un foglio di carta. Quarta Lezione I prospettografo La ezione inizia facendo e prime esperienze pratiche co prospettografo. I prospettografo è uno strumento di uso rinascimentae che aiuta a studiare a geometria dea proiezione

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I MOD. 40/255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I LETTERA CIRCOLARE Ai Proweditori Regionai LORO SEDI AUfficio

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA art.. 146 Decreto Legisativo 22/01/200 n. 42 AL COMUNE DI FARRA DI SOLIGO SPORTELLO UNICO EDILIZIA RESIDENZIALE SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PROTOCOLLO ATTIVITÀ

Dettagli

studio legale Che lavoro fanno? Completate con l articolo determinativo e la professione.

studio legale Che lavoro fanno? Completate con l articolo determinativo e la professione. Che avoro fa? 1 Competate con articoo determinativo teatro agenzia scuoa bar ospedae studio egae ufficio museo banca hote negozio ditta 2 Che avoro fanno? Competate con articoo determinativo e a professione

Dettagli

NUANCE The experience speaks for itself

NUANCE The experience speaks for itself NUANCE The experience speaks for itsef Confronto dee souzioni PDF - Riepiogo sintetico 8 PDF Create 8 Professiona 8 FUNZIONI DI COMPATIBILITÀ Compatibiità con Microsoft Windows XP (a 32 bit), Vista (a

Dettagli

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO Standard Internazionai di Vautazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) cacoo dei prezzi marginai Docente: geom. Antonio Eero CORSO PRATICANTI 205 I PREZZI MARGINALI I prezzo

Dettagli

Prof. M. Giampietro Dott.sa M. Ballesio Dott. I. Bertini. Dott. E.Paolini. Tirrenia, 09/12/2011

Prof. M. Giampietro Dott.sa M. Ballesio Dott. I. Bertini. Dott. E.Paolini. Tirrenia, 09/12/2011 Prof. M. Giampietro Dott.sa M. Baesio Dott. I. Bertini Dott sa E.Ebner Dott.sa E Ebner Dott. E.Paoini Tirrenia, 09/12/2011 Med Sci Sports Exerc. 2009 Mar; 41(3):709Ǧ31 JADA. 2009 Mar; 109 (3): 509Ǧ527.

Dettagli

G iochi con le carte 1

G iochi con le carte 1 Giochi con le carte 1 PREPARAZIONE E DESCRIZIONE DELLE CARTE L insegnante prepara su fogli A3 e distribuisce agli allievi le fotocopie dei tre diversi tipi di carte. Invita poi ciascun allievo a piegare

Dettagli

I DISCORSI E LE PAROLE

I DISCORSI E LE PAROLE I DISCORSI E LE PAROLE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati

Dettagli

U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali STATUTO

U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali STATUTO U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionae Itaiana Trasporto Ammaati a Lourdes e Santuari Internazionai STATUTO INDICE PRESENTAZIONE...pag. 5 APPROVAZIONE CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA...pag. 7 CAPO PRIMO: PRINCIPI...pag.

Dettagli

Le imprese agrituristiche e gli alberghi diffusi per la competitività della Destinazione Italia

Le imprese agrituristiche e gli alberghi diffusi per la competitività della Destinazione Italia Le imprese agrituristiche e gi aberghi diffusi per a competitività dea Destinazione Itaia MARCO VALERI Sintesi de avoro Obiettivi Obiettivo de avoro è evidenziare i ruoo di formue di business ricettivo

Dettagli

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE.

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. Lavori Pubbici Urbanistica Ecoogia e Ambiente Ediizia Privata Moniga de Garda, ì 28/09/2015 CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. IL RESPONSABILE DELL'AREA

Dettagli

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia.

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia. FRANCESE FINE CLASSE TERZA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del

Dettagli

Funzioni di 5240 IP Appliance 2. Non sorreggere il ricevitore tra spalla e orecchio 3 Per proteggere l'udito 3 Regolazione dell'angolo visivo 4

Funzioni di 5240 IP Appliance 2. Non sorreggere il ricevitore tra spalla e orecchio 3 Per proteggere l'udito 3 Regolazione dell'angolo visivo 4 MANUALE D' UTENTE 3300 ICP - 4.0 Indice INFORMAZIONI SU 5240 IP APPLIANCE 1 Funzioni di 5240 IP Appiance 2 SUGGERIMENTI PER UNA MAGGIORE PRATICITÀ E SICUREZZA 3 Non sorreggere i ricevitore tra spaa e orecchio

Dettagli

Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA

Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA MOTIVAZIONE Istituto Comprensivo Gallicano nel Lazio Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA La dimensione del tempo, come quella dello spazio, nella società di oggi è stravolta dalla modalità e dalla

Dettagli