Going Local Italy 2013 visit report

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Going Local Italy 2013 visit report"

Transcript

1 EUROPEAN COMMISSION Directorate-General for Communications Networks, Content and Technology Coordination Directorate F4: Knowledge Base Going Local Italy 2013 visit report The Going Local Italy 2013 was held on Monday, June 3, in Rome at the EU Representation premises and on Tuesday, June 4, in Milan, at the Politecnico University premises. The event was organized in collaboration with the Ministry of Education and Agenzia per l'italia Digitale, a state agency created to promote the objectives of the Italian Digital Agenda. The main goal was the discussion of European policies and, in particular, the Italian state of play as regards Digital Agenda policies, the actions undertaken by the government, the medium and long-term challenges and objectives, and difficulties encountered. The discussion was focused on some key issues of the Digital Agenda, and the event was organised around workshops relating to broadband, skills and jobs, smart communities and egovernment (see Annex 1: Agenda). The event was chaired by the "Digital Agenda ambassador" Roberto Viola and moderated by journalists. It was attended by prominent business and civil society leaders and other stakeholders; both speakers and audience, indeed, belonged to important organizations and Italian institutions (more than 150 in Rome and 80 in Milan). The event was officially published on the following websites: UE Representation in Italy cal2013_it.htm Digital Agenda for Europe https://ec.europa.eu/digital-agenda/en/news/going-local-italy-2013 Other websites that promoted the initiative were those of the Italian Ministry of Economic Development, the Ministry of Education, the Italian Agency for the development of the Digital Agenda, University "Politecnico di Milano". It received considerable coverage in the national media, both newspapers, radio and television. The news was spread by agencies such as Ansa, Reuters, Dow Jones, AGI, 1

2 TMNews, AISE, newspapers like Corriere della Sera, La Stampa, Repubblica, Il Sole 24 Ore, Il Corriere delle Comunicazioni, Techeconomy, Che Futuro!, Key4Biz, il Mondo, EuNews, Euractive, major national television (RAI, SKY) and radio broadcasts. GL Italy 2013 was also published on Social Networks like Facebook, Linkedin and Twitter. During the event, 192 tweets containing #Daelocal hashtag were recorded, even though no wireless network was available. Main topics discussed on Twitter were related to Internet users in Italy, e-government, e-commerce. Other hashtags mentioned with daelocal were: #agendadigitale, #da2013, #daelocal, #digital, #digitalagenda, #digitale, #ecommerce, #egovernment, #ftth, #goinglocal, #ict, #internet, #italy, #nga, #ragosa, #sioli, #trentino, #viola, #voucher. The event was organized by L.Sioli, K.Asperti and G. Papa (F4). Broadband and NGNs (Rome) The workshop was opened by an introduction of R. Viola on the need for a single market. Viola also highlighted the fact that Italy comes last in ranking in terms of deployment of NGA (Digital Agenda Scoreboard). Ragosa, Italian Digital Champion, recalled the importance of ICT investment for growth in Italy. Cardani, President of AGCOM, focused on the slow take up of broadband as a main reason for the Italian investment gap, calling it a "cultural gap" rather than connecting it to lack of digital literacy. The migration to NGA is mainly slowed down by demand, with negative impacts on revenue growth in the sector, as consumers are not informed and use needs to be further stimulated. Sambuco, from MISE, recalled the achievements of the Italian administration: the digital divide was addressed (Italy features one of the highest rates of broadband coverage in Europe), although EDRF spending was limited to 18 bn (out of 54 bn ) because the procedure is too cumbersome. The introduction of the "single network model" (as notified to DG COMP) shall speed up public investment in the future. Challenges ahead concern investment in NGA, including ubiquitous coverage of at least 30 MBps, data centres, allocation of 700 MHz, a cloud for the public administration, and a reflection on the need for a single mobile network. Bassanini (president of the Cassa Deposito e Prestiti) recalled the ongoing economic crisis in Italy. The proposed Regulation on the reduction of civil costs is important, but more needs to be done in Europe, mostly about making Europe a more attractive place to invest, favouring long-term investment. The ECB should be allowed to use some liquidity to launch a very long-term financing decision conditioned on investment in infrastructure. The 1 bn of CEF is too little. Other challenges in Italy concern digital literacy and the development of services 2

3 for the enterprises. Fostering use of ICT by Italian businesses is a must, as organisational innovation helps productivity growth. Parisi, Confindustria, measures Italy's gap with other EU countries through the lack of cable infrastructure. Taking that into account, Italian telecom operators did invest more than their European counterparts. Competition in Italy played a good role: it lowered prices and stimulated investment. Network intelligence is one important component of competition, contrary to the "one network" proposal, there fore the wish is for market consolidation to take place but not in favour of one network. But the gap is also in terms of demand. The public administration needs to develop useful services. Italy needs an alliance few enterprises have understood that ICT adoption is about productivity growth - and to understand the barriers to take up. Lack of skills is one of the barriers, not only for the ICT industry, but for all traditional industries, and an important issue for policy to address. Pierani (Altroconsumo) contests statements about the lack of demand in Italy. Fast networks are in demand, in particular by enterprises. Italy needs an industrial policy and the separation of Telecom Italia goes in the right direction. For Patuano (Telecom Italia), prices should not be computed on the basis of copper (the objective of copper is its switchoff). Prices have to be seen in relation to more advanced architecture and have to deliver sustainable returns. The separation of the network is an industrial operation and needs to be accompanied by the right framework conditions. According to Calcagno (Fastweb), Fastweb is the only company which is actually investing and opposes the idea of "one network". The only NGA deployed in Italy is by Fastweb, and its planned investment of 400 mio (to reach 20% of Italian population) would make Italy meet the DAE targets. Crucial to further development is the regulatory treatment of the subloop: prices need to reduce to deliver sustainable investments. Resmini (Vodafone) concludes by reminding the importance of the certainty of the regulatory framework for investment both in fixed and mobile. Structural Funds role in the Digital Agenda policies (Rome) R. Viola explains the rules of the new programming period and: S de Luca (Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica Ministero dello Sviluppo Economico) sees the Digital Agenda as a driver of regional agendas. The Ministry reviewed spending with the regions, following smart specialisation objectives within one national vision. There will be more resources in the next programming period for innovation and ICT (+11%). Consistency with ultrafast broadband and with existing demand will be ensured. Lombardo (Infratel) recalls that commercial investment in NGA in 2015 will reach 30% of population, hence the need for public investment. He explains the 3 models of intervention for 3

4 2.5 bn (to reach 2020 targets), using existing infrastructure and reducing digging costs. Intervention will concern 8000 towns: 312 towns are black/grey, the other 7714 are white. Currently launching the first intervention, the network architecture will be decided by the beneficiary, and the clawback mechanism and a public consultation are foreseen. This intervention will increase coverage by 6 percentage points. Pillarella (Regione Molise): ranked last, the Molise region set up a supply programme and benefitted from synergies between funds (Rural Development Fund and regional funds), as well as from an experiment for a public data center (for administration and citizens). Quartu (Regione Sardegna): in Sardenia the new programming period will see a shift from the funding of infrastructure to the funding of services, in particular for cloud. He highlighted the importance of exploiting the synergy between infrastructures: exploiting building of energy infrastructure to lay telecom cables. Bairati (Confindustria) concluded about the importance of targeting intangible investment and entrepreneurship which is needed for productivity growth. Digital Competences and employment (Rome) L. Sioli introduced the session by providing a picture of digital skills in Italy and explaining the European initiative on the Grand Coalition for digital jobs. R. Lehnus (MISE) explained the impact of investment in broadband in the South on employment. 3,000 direct jobs in the next 2 years, in particular in the telecom equipment manufacturing sector. Radaelli (Confindustria) highlighted the need to move to digital schools (fostering teachers' skills and bringing about a change in processes, in particular distributive knowledge) and in the PA. Clementina Marinoni (Fondazione Politecnico di Milano) explained the ecompetence Framework started by users, supported by ICT vendors and verified also by SMEs, on the basis of dual thinking. Although the work on the framework started 10 years ago, it is not well known in many countries, and it is thanks to the Grand Coalition that it is gaining speed today. This framework will become "standard" in Italy on 6 th of July. Scano recalled the importance of the digital school to provide the appropriate skills, not only for ICT professionals, but also for web-related occupations such as digital marketing. Manpower recalled the emergence of new profiles such as the "ecommerce officer", "Digital officer", etc, with 90% of jobs requesting some level of digital skills. We observe a mismatch, as many of these profiles are not found. These are "young" profiles, but often young people are not interested in the reality of Italian small enterprises. There is a risk this is a barrier to 4

5 the use of ecommerce by Italian enterprises. Mobility is increasing (many Indian profiles plus offshoring). Digital literacy (Rome) The "Agenzia per l'italia Digitale" presented upcoming initiatives on digital literacy, based on the definition of skills, on the cooperation with regions and the European funding (ESF and EDRF), working with non-certified trainers through a cascade system. The MIUR described its action as aiming at identifying ongoing best practices so as to scale them up at national level, through a platform evaluated by teachers and students, with particular attention to the use of innovative technologies. The university "Federico II" in Naples has two main projects, "Federica" and "YouLaurea". The former offers MOOCS, 300 courses online through open access, with 15,000 users a day, while the second is the first multimedia guide to university orientations. Smart Cities & Communities (Milan) The workshop "Smart Cities & Communities" took place on the second day in the premises of the University Politecnico di Milano. The discussion underlined the importance of the Social Innovation Policy in a period of economic crises and tight budget, described not only as an opportunity of economic growth, but also as an important driver to promote social inclusion, citizen engagement and responsiveness; actually, the main objectives of the Social Innovation are a better quality of life, a better and rational use of the resources and a precise identification of the needs and the projects. For this reason, the design of public services, aimed at using resources in a more targeted way along with the participation of citizens, was considered a very interesting initiative. During the workshop, the discussion highlighted the main characteristics, objectives and challenges Italy has to face. For instance, it was underlined that the idea of a Smart City is very complex, as it is related not only to technical matters, financial and economic issues, but above all to the governance, the vision, as well as the approach towards development and implementation. A Smart City requires high technology, infrastructures, and a Smart Community. The latter is very difficult to create because the percentage of the population with computer skills in Italy is below the European average; however, attention was also drawn to another 5

6 factor, namely the dissemination of new tools, as there is lack of visibility and advertising; it was also noted that in most cases the quality of websites and services is inadequate. Technology issues address the problem of interoperability which was considered to be one of the key factors of the change. The main challenge is to develop interoperable services and applications, thus providing ICT solutions that could be transferred, reaping the benefits of economies of scale and a faster progress; a Smart City, furthermore, has to take into account the needs of citizenship and the characteristics of each territory and project, as its success depends on the identification of real needs and the active participation of the territory. Interesting initiatives were undertaken by some regions, such as Puglia, Piemonte, Lombardia and the Autonomous Province of Trento that used the instrument of Public Procurement and living labs in order to identify needs and ICT solutions not only for citizens but also for business. The discussion highlighted the need for better financial instruments and actions to stimulate the market in order to encourage private investment. Pilot projects funded by the public sector are unable to become real products on the market, as a customer base does not exist in a large part. The main challenge concerning the implementation of Smart Cities Projects and the overall Digital Agenda in Italy was identified to be the absence of a roadmap with commitments and deadlines. The concept of Smart City is largely identified with social needs (bottom-up process), however, it was stressed the importance of a soft governance providing a regulatory framework, a guidance enabling the standardization of financial and technological instruments, a general direction necessary to ensure interoperability of services and technological solutions. Repeatability of business model and interoperability as essential keys to ensure scalability, therefore, market access. The discussion underlined the importance of a single model with general rules and a vision, so that data, information, services and different actors could easily interact. Statistical methodology should take into account new technological tools and indicators should be better identified in order to describe and measure the new "smartness" performance not only related to the macroeconomic variable; another important change is to encourage a shift from pull to push model, allowing the extraction of knowledge from data; this means offering services, aggregate information, using open and big data that might be very useful for the statistical survey. Not only access to data but, above all, data thought in order to be used, to be integrated. Such initiative has been realized by the Italian Institute of Statistics (ISTAT) that has created a visualization platform and an App for Smartphones able to share and integrate data. 6

7 egovernment (Milan) Roberto Viola opens the session by presenting the main EU policies in promoting interoperability between EU countries' online public services, on one hand legislative acts on eidentity, eauthentication and edelivery and on the other hand by helping the setup of interoperable platforms in egovernment, ehealth and ejustice through the CIP funded Large Scale Pilots. Giuliano Noci (Politecnico Milano) illustrates the main issues in egovernment deployment and use in Italy following extensive empirical research: low awareness raising among the potential users, introduction of egov services without proper reorganization of the PA, multichannel approach without appropriate targeting of the users, incomplete digitalization of processes and lack of coordination between autonomous local PAs hampers the delivery of seamless and user friendly online public services. Gabriella Cattaneo (IDC Italia) presented the results of the 2012 egovernment Benchmark report of the EC. The report shows that the pattern of egovernment use by Italian internet surfers (which in Italy is still a low percentage) is at EU average. The digitalization of processes by PA is more advanced in services for the businesses while services for the citizens are less developed. Elena Tabet (Agenzia per l' Italia Digitale) reminded that Italy is in the last position in the EU in term of use of egovernment services. The reasons of the big gap between the availability and use reside essentially in two sides of the same coin: services that lack user-friendliness and a low digital literacy of the citizens. Laura Castellani (Tuscany region) illustrated how Tuscany had been working on interoperability and seamless services both through hard measures (i.e. legislation) and soft measures (i.e. coordination committees). There are also some initiatives dedicated to increase digital literacy of the citizens. Giovanni Menduni (Florence municipality) argues that potential developers of open data applications still suffer from cultural backwardness. On the contrary the final users are in rapid growth and they take advantage of the 24h functionality of the Florence municipality's public services since the time pattern of use is almost flat. Roberto Zuffada (Lombardy region) illustrates his region's experience in the EPSOS large scale pilot on cross-border portability of eprescriptions and electronic patient summary. Different issues arose during the pilot: privacy, security, different health systems and different categories of health professionals to deal with. The project has been successful because it involved Public Administrations with high interest for the project and already featured good progress in ehealth solutions and for citizens with high education levels and high levels of digital literacy. Giovanni Linzi (IBM Italia, Confindustria digitale) brings the viewpoint of the suppliers of ICT solutions for PAs. As also stressed by other speakers, the digitalization of processes often 7

8 has not been followed by a re-organization of processes: e.g. feedback from PA with paper mail was 15 days and now with certified is often above a month. Some of the proposed solutions are the setting up of a unique point of management of citizens' and businesses' data to which all the administration refer to. A strong political commitment is warranted in order to overcome the problems highlighted by today's interventions. Annexes: Annex 1 Agenda of the Event Annex 2 - Roberto Viola's opening presentation on Digital Agenda Annex 3 - Lucilla Sioli's presentation on Grand Coalition 8

9 BROADBAND DIGITAL DIVIDE ONLINE PUBLIC SERVICES DIGITAL JOBS DIGITAL SKILLS SMART CITIES & COMMUNITIES Terza edizione del Going Local Italia, evento che promuove la diffusione della Digital Agenda for Europe. Momento di riflessione e dibattito, al fine di incentivare innovazione ed utilizzo delle tecnologie dell informazione, strumenti fondamentali per l occupazione e la crescita. GOING LOCAL ITALIA E-INCLUSION 3-4 giugno ROMA-MILANO 2013

10 3 GIUGNO ROMA Rappresentanza in Italia della Commissione Europea Spazio Europa gestito dall'ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea via IV Novembre 149, Roma Mattino 9: Benvenuto Emilio Dalmonte Vicedirettore della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea Introduzione Roberto Viola, Vice Direttore Generale, DG CONNECT, Commissione Europea Agostino Ragosa, Direttore Agenzia per l Italia Digitale e Digital Champion Workshop 1 Banda larga: reti di nuova generazione ed investimenti Moderatore Gildo Campesato (Corriere delle Comunicazioni) 10.00: Panel 1: Le proposte regolamentari europee - Panoramica dello stato dell'arte degli investimenti UE, nazionali, regionali - Incontro tra esigenze degli operatori del settore e azione istituzionale - Priorità di programmazione Roberto Viola (Dg Connect, Commissione Europea) Angelo Cardani (AGCOM Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) Roberto Sambuco (Ministero dello Sviluppo Economico) Franco Bassanini (Cassa depositi e prestiti) Stefano Parisi (Confindustria Digitale) Marco Pierani (Altroconsumo)

11 Marco Patuano (Telecom Italia) Alberto Calcagno (Fastweb) Enrico Resmini (Vodafone) Coffee Break 11.45: Panel 2: Fondi Strutturali in vista del nuovo periodo di programmazione Roberto Viola (Dg Connect, Commissione Europea) Sabina De Luca (Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica Ministero dello Sviluppo Economico) Salvatore Lombardo (Infratel) Massimo Pillarella (Regione Molise) Antonio Quartu (Regione Autonoma della Sardegna) Andrea Bairati (Confindustria) Pomeriggio 14:30 17:30 Workshop 2 Competenze Digitali e Nuova Occupazione Un incontro tra rappresentanti dell'industria ICT e non Ministeri ed esperti di educazione e formazione innovativa per discutere del tema delle competenze digitali in Italia (competenze digitali basse nella popolazione + basso numero di professionisti dell'ict, fonte dei "nuovi lavori") e di come affrontarlo. Si discuterà in particolare del collegamento tra rinnovamento di modelli di formazione, evoluzione degli skillset, applicazione degli skillset nelle organizzazioni e ruolo dell ICT (es. open data e big data) nella creazione di occupazione e nuove professionalità : Panel 1: Competenze digitali: l'impatto digitale sull'occupazione e nuove professionalità Moderatore Mila Fiordalisi (Corriere delle Comunicazioni) Lucilla Sioli (Dg Connect Commissione Europea) Rossella Lehnus (Ministero dello Sviluppo Economico) Cristiano Radaelli (Confindustria Digitale -Anitec Associazione Nazionale Industrie Informatica Telecomunicazioni ed Elettronica di consumo)

12 Clementina Marinoni (Fondazione Politecnico di Milano) Roberto Scano (IWA Italy, International Webmasters Association) Marco De Rossi (OilProject) Vittorio Zandomeneghi (Experis, Manpower Group) Mario Rasetti (Fondazione ISI, Politecnico di Torino) Panel 2: Alfabetizzazione digitale: modelli di diffusione delle competenze digitali. Moderatore Federica Meta (Corriere delle Comunicazioni) Agostino Ragosa (Agenzia per l Italia Digitale e Digital Champion) Donatella Solda-Kutzmann (Think tank innovazione, MIUR) Dianora Bardi (Docente, Liceo Scientifico Lussana di Bergamo, Progetto Impara Digitale ) Alfonso Molina (Fondazione Mondo Digitale) Pasquale Popolizio (Federica Web Learning e YouLaurea, Università Federico II, Napoli) Simona De Luca (Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica, Ministero dello Sviluppo Economico) Rosamaria Barrese (Agenzia per l Italia Digitale)

13 4 GIUGNO MILANO Politecnico di Milano via Pascoli 53, Aula Auditorium 20133, Milano Mattino 9:30 13:00 Benvenuto Roberto Santaniello (Comune di Milano) Introduzione Roberto Viola, Vice Direttore Generale, Dg Connect, Commissione Europea Workshop 3 Smart Cities & Communities Moderatore Luca De Biase (Sole 24 Ore) - Discutere dei meccanismi "bottom-up" per identificare bisogni sociali cogenti attraverso pratiche collaborative tra istituzioni, mercato e cittadinanza - Illustrare good practices (ricerche, progetti ed idee imprenditoriali) che si avvalgono di tali meccanismi e in cui mondo della ricerca e del mercato sono riusciti ad incontrarsi per sviluppare soluzioni innovative ad alto impatto sociale : Panel 1: Strumenti per rispondere ai bisogni sociali Danilo Festa (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali) Stefano Maffei (Politecnico di Milano) Lorenzo Allevi (OltreVenture) Emanuele Baldacci (ISTAT Istituto Nazionale di Statistica) 11.45: Panel 2: Soluzioni tecnologiche per le Smart Cities Tavola rotonda con amministratori che hanno utilizzato bandi PCP allo scopo di individuare soluzioni innovative che mettano in sinergia la componente industriale e della ricerca con quella politico-amministrativa. Mario Calderini (Politecnico di Torino) Roberto Moriondo (Regione Piemonte) Loredana Capone (Regione Puglia)

14 Alfonso Fuggetta (CEFRIEL Politecnico di Milano) Isabella Bressan (Provincia autonoma di Trento) Armando De Crinito (Regione Lombardia) Pomeriggio 14:30 16:30 14:00: Workshop 4 egovernment e Servizi digitali: chiudere il gap tra disponibilità e utilizzo Moderatore Dario Delia (Tom's Hardware) Un incontro tra esperti e amministratori locali per analizzare le cause del basso utilizzo dei servizi egovernment in Italia e per discutere le strategie migliori per avvicinare gli utenti dei servizi pubblici al canale digitale. Il workshop si aprirà con un intervento che descriva i termini del problema nei suoi vari aspetti usando fonti quali user surveys e sentiment analysis e si sviluppera' intorno alla presentazione di best practice intese a facilitare l'utilizzo da parte dei cittadini. Roberto Viola (Dg Connect, Commissione Europea) Giuliano Noci (Politecnico di Milano) Gabriella Cattaneo (IDC Consulting) Elena Tabet (Agenzia per l Italia Digitale) Laura Castellani (Regione Toscana) Giovanni Menduni (Comune di Firenze) Roberto Zuffada (Lombardia Informatica s.p.a) Giovanni Linzi (Confindustria Digitale) Francesco Pizzetti (Alleanza per l'internet) Dimitri Tartari (Regione Emilia Romagna) Conclusioni: Roberto Viola

15 Digital Agenda Going Local 2013 Roberto Viola Vice Direttore-Generale, DG CONNECT Commissione Europea Going Local Italia 2013, 3-4 Giugno

16 2

17 Banda larga per tutti entro il 2013 La banda larga fissa (xdsl, Cable, FTTP and WiMax) e' disponibile al 95.4% di europei e al 98.41% di italiani Tenendo conto del satellite e del mobile, la copertura europea raggiunge il 99.9% Fonte: Point Topic 3

18 30 Mbps+ per tutti entro il 2020 NGA (VDSL, Cable Docsis 3.0 and FTTP) disponibile al 54% degli europei e al 14% degli italiani Ma solo il 12% delle aree rurali europee sono coperte e nessuna in Italia! Source: Point Topic 4

19 Il lato della domanda: penetrazione della banda larga Abbonamenti banda larga fissa (% della popolazione): 28.8% per l'europa e 25.3% per l'italia: corrisponde a 72.5% di famiglie europee e 55.1% di famiglie italiane Source: Communications Committee 5

20 Velocita' degli abbonamenti 14.8% delle linee europee fisse hanno velocita' di almeno 30 Mbps e il 3.4 % almeno 100 Mbps; in Italia solo lo 0.1% offre piu' di 30Mb Traducendosi in una penetrazione di ~12% (30 Mbps) and ~3% (100 Mbps) per la EU e 0% per l'italia Source: Communications Committee 6

21 Velocita' effettive 7

22 Uso di internet 37% di italiani non ha mai usato l'internet e solo il 53% è un utente regolare (almeno una volta alla settimana) 8

23 Competenze relative all'uso di computer Nel 2011 solo il 38% della forza lavoro italiana pensava di avere competenze digitali sufficienti in caso avesse dovuto cercare lavoro entro un anno. (Media europea: 53%) 9

24 ecommerce: uso da parte dei cittadini 10

25 ecommerce: SMEs selling online remains a rare sight 11

26 egovernment (uso da parte di cittadini tra i 25 e i 54 anni) *Citizens concerned are those aged between 25 and 54 Source: European Commission 12

27 La Grande Coalizione per le nuove occupazioni Roma, 3 giugno 2013 Lucilla Sioli Head of Unit European Commission DG CONNECT

28 3 dimensioni delle Competenze Digitali ICT Competenze dell'utente- "Alfabetizzazione Digitale" o Per l'efficace applicazione dei sistemi e degli strumenti ICT da parte dell'individuo sia al lavoro che nella vita personale ICT Competenze dei Professionisti o Per la ricerca, lo sviluppo, la commercializzazione, la vendita, l'integrazione, l'installazione, la gestione, la manutenzione, il supporto e la manutenzione di sistemi ICT Competenze per l'e-business (e-leadership) Per lo svolgimento efficiente di business, processi amministrativi e organizzativi o Per stabilire nuove imprese 2

29 ICT Competenze dell'utente Alfabetizzazione Digitale Background Agenda Digitale europea(maggio 2010): 7 pilastri Pilastro 6: "Migliorare l'alfabetizzazione digitale, le competenze e l'inclusione" Molte azioni, tra cui: "Proporre entro il 2013 indicatori a livello comunitario riguardo le competenze digitali e l'alfabetizzazione mediatica" 3

30 Uso di Internet Il 37% della popolazione non ha ancora mai usato internet (EU: 22%) Il 51% e' costituito da utilizzatori frequenti, vale a dire, coloro i quali accedono ad Internet ogni giorno (tasso medio EU: 59%) 4

31 Competenza Digitale in Italia Comp. Skills Italy EU avg. Int. Skills Italy EU avg. High 24% 27% Medium 20% 25% Low 12% 16% High 12% 11% Medium 24% 31% Low 21% 30% Source: Eurostat 2011 (Internet skills) and 2012 (Computer skills) 5

32 Competenza Digitale in Italia(cont.) Tra le persone attive sul mercato del lavoro - vale a dire occupati dipendenti, in attività lavorativa autonoma o in ricerca attiva di un posto di lavoro - il 38% è fiducioso riguardo le proprie competenze digitali, che sarebbero sufficienti se fossero alla ricerca di un lavoro entro un anno (tasso medio EU: 53%) 6 Source: Eurostat 2011 (Personal attitudes) and 2012 (Computer skills)

33 L'ICT nel sistema educativo italiano Il rapporto tra studenti/computers e' elevato; la percentuale di studenti nelle scuole senza banda larga è più di tre volte della media europea I computers portatili connessi a internet sono al di sotto della media UE L'utilizzo dell'ict da parte degli insegnanti è vicino alla media UE 7 Source: Survey of Schools: ICT in Education, 2012

34 ICT: Professionisti 8

35 L'ICT e il mercato del lavoro Crisi del mercato del lavoro in Europa: 26 milioni di senza lavoro. Più di 10 milioni di posti di lavoro persi durante la crisi. Disoccupazione giovanile L'ICT è il fattore chiave per l'intera economia, ma presenta un "divario occupazionale" - le aziende non riescono a trovare un numero sufficiente di esperti nel settore. Durante la crisi la domanda cresce a un tasso annuo del 3% Fino a posti vacanti in Europa nel 2015 Non abbastanza laureati in informatica e in numero decrescente Se restiamo a guardare, il divario tra l'offerta e i professionisti disponibili nel settore dell'ict si allarghera': impatto enorme per l'economia europea Pacchetto Occupazione (primavera 2012): istituire un partenariato multi-stakeholder per affrontare lo squilibrio tra domanda e offerta di competenze informatiche 9

36 La Grande Coalizione per i Lavori Digitali Partenariato "Multi-stakeholders" per incrementare l'offerta di professionisti ICT, nonché ridurre gli squilibri tra domanda e offerta Sviluppare azioni concrete a livello locale nonche' impegni da parte degli stakeholders Collegare alternative esistenti ed emergenti Iniziata mobilitazione degli stakeholders, lanciata alla Conferenza il 4-5 Marzo

37 Coinvolgere tutte le parti interessate Lavori nell'ict 11

38 5 clusters Formazione ICT Mobilità Certificazione Sensibilizzazione Nuovi approcci per l'apprendimento e l'educazione 12

39 Formazione ICT I Programmi di formazione nell'ict devono corrispondere alle esigenze del mercato del lavoro I Curricula devono essere definiti dall'industria e dagli Enti di Formazione Interviste / stage / hanno avuto molto successo Best practices: vouchers formativi (Germania), formazione ICT alle persone in cerca di lavoro (Spagna) Vi è ampio spazio per ulteriori iniziative promosse dall'industria 13

40 Mobilita' Un elevato tasso di disoccupazione in alcune regioni coesiste con carenza di lavoro in altre Carenza di lavoro particolarmente alta nel settore dell'ict Le PMI hanno bisogno di aiuto nel reclutare all'estero L'UE potenzia i servizi di assistenza alla mobilità transnazionale (EURES) Best practices: Brainport (Eindhoven), Mercedes-Benz ICT in Spagna 14

41 Certificazione Le qualifiche nell'ict si stanno sviluppando molto rapidamente La mancanza di comprensione / definizione delle qualifiche ICT è uno dei principali ostacoli al reclutamento Il Quadro E-Competence e' un tentativo di garantire trasparenza Deve essere promossa una rapida e diffusa adozione 15

42 Sensibilizzazione L'ICT non e' sufficientemente popolare come percorso di carriera L'ICT deve essere promosso: visite scolastiche, concorsi, etc. Focus su interazione sociale, sicurezza lavorativa, prospettive di carriera Best practices: studenti coinvolti in "veri" progetti ICT L'industria deve essere la forza motrice 16

43 Nuovi approcci per l'apprendimento e l'educazione Migliori competenze ICT nell'educazione scolastica aumentano il numero di potenziali studenti nel settore Per una buona formazione, gli insegnanti hanno bisogno di ricevere trainings adeguati I trainings sull'ict devono essere offerti congiuntamente da Sistema Scolastico e Stakeholders locali Alto potenziale di corsi online fruibili da tutti Best practices: Laurea ITMB (UK), esperienza della Germania nell'apprendistato I Curricula devono essere rivisti 17

44 Alcuni esempi d'impegni Formazione ICT : Piattaforma online per i contenuti ICT (Academy Cube) Formazione per le rete intelligenti, etc. Nuovi approcci per l'apprendimento e l'educazione Sostenere la collaborazione fra l'industria e i fornitori dell' educazione Lanciare MOOC per insegnanti della scuole secondarie Certificazione: Sostenere l'utilizzazione del ecompetences framework Mobilità: Lanciare servizio d'assistenza alla mobilità Sensibilizzazione: Settimana GetOnline

45 Cosa puo' fare la Commissione Facilitare la discussione e la connessione alle politiche della Commissione Coinvolgere gli Stati membri e le parti interessate, fornire segnale politico e visibilità Investigare le possibilita' di finanziare attivita' connesse alla Grande Coalizione in programmi di finanziamento Rete tematica nel programma CIP Digital Agenda Assembly 19

46 Grazie! Lucilla Sioli #da12pt Visit our webpage on Skills and Jobs! 20

GOING LOCAL ITALIA. 3-4 giugno ROMA-MILANO BROADBAND DIGITAL DIVIDE ONLINE PUBLIC SERVICES DIGITAL JOBS DIGITAL SKILLS SMART CITIES & COMMUNITIES

GOING LOCAL ITALIA. 3-4 giugno ROMA-MILANO BROADBAND DIGITAL DIVIDE ONLINE PUBLIC SERVICES DIGITAL JOBS DIGITAL SKILLS SMART CITIES & COMMUNITIES BROADBAND DIGITAL DIVIDE ONLINE PUBLIC SERVICES DIGITAL JOBS DIGITAL SKILLS SMART CITIES & COMMUNITIES Terza edizione del Going Local Italia, evento che promuove la diffusione della Digital Agenda for

Dettagli

GOING LOCAL ITALIA 3-4.06.2013

GOING LOCAL ITALIA 3-4.06.2013 GOING LOCAL ITALIA 3-4.06.2013 3 GIUGNO - ROMA Rappresentanza della Commissione Europea in Italia Spazio Europa, gestito dall'ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza

Dettagli

Europa 2020: Agenda Digitale

Europa 2020: Agenda Digitale Europa 2020: Agenda Digitale Lucilla Sioli Head of Unit DG CONNECT European Commission 15 November 2012 Obiettivi Agenda Digitale, fine 2011 Copertura della tecnologia DSL è la piattaforma fissa piu' diffusa,

Dettagli

È la nuova arma dell UE per combattere il digital divide.

È la nuova arma dell UE per combattere il digital divide. È la nuova arma dell UE per combattere il digital divide. ma quanti sono, ancora oggi, i cittadini italiani che non hanno accesso alla banda larga? Nella Granda? Tra un report e l altro l Agenda Digitale

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

Participatory Budgeting in Regione Lazio

Participatory Budgeting in Regione Lazio Participatory Budgeting in Regione Lazio Participation The Government of Regione Lazio believes that the Participatory Budgeting it is not just an exercise to share information with local communities and

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

"CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI"

CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI "CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI" Marco Beltrami COMPA, Novembre 2004 COMPA Bologna 2004 IBM oggi non solo Information Technology! L ottava società mondiale per dimensione 45%

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

Il Consortium Agreement

Il Consortium Agreement Il Consortium Agreement AGENDA Il CA in generale La govenance Legal and Financial IPR Cos è il CA? Il CA è un accordo siglato fra i partecipanti ad un azione indiretta (ad es. un progetto) finanziata nell

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

4 6 7 7 8 8 9 10 11 14 15 17 21 25 Riassunto Realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale per la sorveglianza sanitaria della fauna nel Parco Nazionale della Majella tramite software Open Source

Dettagli

Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014

Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014 Impact Hub Rovereto Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014 Impact Hub believes in power of innovation through collaboration Impact'Hub'is'a'global'network'of' people'and'spaces'enabling'social'

Dettagli

ILLY AND SUSTAINABILITY

ILLY AND SUSTAINABILITY ILLY AND SUSTAINABILITY DARIA ILLY BUSINESS DEVELOPMENT - PORTIONED SYSTEMS DIRECTOR NOVEMBER 14 THE COMPANY Trieste 1 9 3 3, I t a l y R u n b y t h e I l l y f a m i l y D i s t r i b u t e d i n m o

Dettagli

Security Intelligence e Cloud: la sfida a Botnet, APT e 0-day. Tavola Rotonda - Security Summit Roma 2012

Security Intelligence e Cloud: la sfida a Botnet, APT e 0-day. Tavola Rotonda - Security Summit Roma 2012 Security Intelligence e Cloud: la sfida a Botnet, APT e 0-day Tavola Rotonda - Security Summit Roma 2012 Evento realizzato dal Gruppo LinkedIn Italian Security Professional con il patrocinio di Clusit

Dettagli

Bilancio 2012 Financial Statements 2012

Bilancio 2012 Financial Statements 2012 Bilancio Financial Statements IT La struttura di Medici con l Africa CUAMM è giuridicamente integrata all interno della Fondazione Opera San Francesco Saverio. Il bilancio, pur essendo unico, si compone

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

ICT e Crescita Economica

ICT e Crescita Economica ICT e Crescita Economica Alessandra Santacroce Direttore Relazioni Istituzionali Seminario Bordoni - 12 Febbraio 2009 2005 IBM Corporation Agenda Il peso dell ICT nell economia del Paese Economic Stimulus

Dettagli

Grant Agreement: 2012-2977/001-001 D9.8 Works hop 3 Bari

Grant Agreement: 2012-2977/001-001 D9.8 Works hop 3 Bari D9.8 Workshop 3 Bari October 2013 Contents 1. Workshop purpose... 3 2. Workshop development... 3 2.1. Agenda of the Webinar... 4 2.2 Participants... 4 2.3 Contents... 5 3. Documents... 5 Annex 1: Invitation

Dettagli

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Il TT nella dimensione europea Francesco S. Donadio Progetto Finanziato dal Ministero

Dettagli

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale Social enterprise as a driving factor of social innovation Giornata di studio / Study Day Martedì 19 maggio 2015 Aula Magna SUPSI Trevano

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

01 safety leader. FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety

01 safety leader. FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety 01 safety leader FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety ( Progettualità e concretezza, passione e impegno ( La Fondazione LHS nasce con lo scopo di produrre conoscenza e proporre strumenti di intervento

Dettagli

why? what? when? where? who?

why? what? when? where? who? why? l azienda overview l innovazione innovation WeAGoo è un azienda italiana specializzata nella raccolta di informazioni turistiche brevi ed essenziali a carattere storico, artistico, culturale, naturalistico

Dettagli

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE Caminiti Graphic è un team di professionisti specializzati in progetti di Brand Design, Packaging, ADV,

Dettagli

Creare la massa critica Building critical mass

Creare la massa critica Building critical mass SWIFTNet Funds Workshop Creare la massa critica Building critical mass Hotel Michelangelo Via Scarlatti 33 20124 Milan Italy Giovedí, 30 marzo 2006 Thursday, 30 March 2006 Venite a sentire cosa ne pensano

Dettagli

La rete dei National Contact Point in Italia

La rete dei National Contact Point in Italia La rete dei National Contact Point in Italia Caterina BUONOCORE NCP HEalth, wellbeing demographic change. APRE www.apre.it APRE 2013 The Italian NCP System : APRE the Agency for the Promotion of the European

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs. La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors

Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs. La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors Padova, 3 Aprile 2014 The Province of Modena for several years has set policies in the energy field, such

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 User satisfaction survey Technology Innovation 2009 summary of results Rapporto sui risultati del

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

INFRATEL ITALIA Piano Nazionale Banda Larga Piano Nazionale Banda Ultralarga

INFRATEL ITALIA Piano Nazionale Banda Larga Piano Nazionale Banda Ultralarga INFRATEL ITALIA Piano Nazionale Banda Larga Piano Nazionale Banda Ultralarga Guido Citerni di Siena INFRATEL ITALIA 1 I modelli di intervento Piano Banda Larga Piano Banda Ultra-Larga A) Modalità diretta

Dettagli

Piano Nazionale Banda Ultralarga. Trento Marzo 2015

Piano Nazionale Banda Ultralarga. Trento Marzo 2015 Piano Nazionale Banda Ultralarga Trento Marzo 2015 Chi siamo Infratel Italia S.p.A. (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l Italia) è stata costituita su iniziativa del Dipartimento Comunicazioni del

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Valentina PINNA Contenuti Presentazione 1. Il Ruolo della delegazione di regione Lombardia a Bruxelles 2. Il lavoro con le reti europee

Dettagli

FASTWEB: dopo la decisione dell AGCOM sulle tariffe di terminazione annuncia la guidance 2008 Un altro anno di solida crescita industriale

FASTWEB: dopo la decisione dell AGCOM sulle tariffe di terminazione annuncia la guidance 2008 Un altro anno di solida crescita industriale FASTWEB: dopo la decisione dell AGCOM sulle tariffe di terminazione annuncia la guidance 2008 Un altro anno di solida crescita industriale Milano, 21 dicembre 2007 In seguito alla decisione dell AGCOM

Dettagli

WWW.resiliencelab.eu

WWW.resiliencelab.eu 1 REsilienceLAB is a network of people working on sustainability issues, adaptation, urban and territorial resilience with different looks and approaches The network aims to support the promotion of actions

Dettagli

Microsoft Dynamics CRM Live

Microsoft Dynamics CRM Live Microsoft Dynamics CRM Live Introduction Dott. Fulvio Giaccari Product Manager EMEA Today s Discussion Product overview Product demonstration Product editions Features LiveGRID Discussion Product overview

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

Il Project Cycle Management (PCM) nell approccio della Commissione Europea: ovvero la posizione del DPS nelle varie fasi

Il Project Cycle Management (PCM) nell approccio della Commissione Europea: ovvero la posizione del DPS nelle varie fasi Roberto CARPANO from ideas to projects Il Project Cycle Management (PCM) nell approccio della Commissione Europea: ovvero la posizione del DPS nelle varie fasi Roma: 12, 19 e 26 Marzo - 2 e 4 Aprile 2006

Dettagli

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

Il progetto e SENS e la strategia di interoperabilità europea

Il progetto e SENS e la strategia di interoperabilità europea e SENS Electronic Simple European Networked Services Il progetto e SENS e la strategia di interoperabilità europea Francesco Tortorelli Agenzia per l italia Digitale Agenzia per l Italia Digitale Presidenza

Dettagli

DOLCETA. Un progetto di Educazione al Consumo Online. Tina Cuffari Carpi, 5 Novembre 2009. An on line project on consumers education

DOLCETA. Un progetto di Educazione al Consumo Online. Tina Cuffari Carpi, 5 Novembre 2009. An on line project on consumers education DOLCETA Un progetto di Educazione al Consumo Online An on line project on consumers education Tina Cuffari Carpi, 5 Novembre 2009 Perchè Dolceta? Why Dolceta? Per proteggere i consumatori To protect consumers

Dettagli

Trasformare dati grezzi in Informazioni strategiche. Fredi Agolli, Country Manager 12 novembre 2013

Trasformare dati grezzi in Informazioni strategiche. Fredi Agolli, Country Manager 12 novembre 2013 Trasformare dati grezzi in Informazioni strategiche Fredi Agolli, Country Manager 12 novembre 2013 Dati mobile: la spesa si fa in metro Il motore è intelligente: i sensori smart delle grandi macchine Big

Dettagli

Infratel Italia. Broadband and UltraBroadband Plan. Settembre 2014

Infratel Italia. Broadband and UltraBroadband Plan. Settembre 2014 Infratel Italia Broadband and UltraBroadband Plan Settembre 2014 Agenda Digitale Europea Piano Banda Larga Aiuti di Stato SA 33807/2011 e n 646/2009 Piano Banda Ultra-Larga (Next Generation Access Network)

Dettagli

La programmazione Europea 2014-2020

La programmazione Europea 2014-2020 La programmazione Europea 2014-2020 Mariachiara Esposito Funzionario Servizi Direzionali - Ufficio di collegamento Regione Toscana con le istituzioni comunitarie a Bruxelles I programmi europei 2014-2020

Dettagli

Comunicato Stampa. Press Release

Comunicato Stampa. Press Release Comunicato Stampa Come previsto dal Capitolo XII, Paragrafo 12.4 del Prospetto Informativo Parmalat S.p.A. depositato presso la Consob in data 27 maggio 2005 a seguito di comunicazione dell avvenuto rilascio

Dettagli

GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA DIVISIONE EUROPROGETTAZIONE

GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA DIVISIONE EUROPROGETTAZIONE GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA DIVISIONE EUROPROGETTAZIONE GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA Un TEAM di specialisti in progettazione europea assiste le imprese per attivare gli strumenti

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

Verona, 29-30 ottobre 2013!

Verona, 29-30 ottobre 2013! Verona, 29-30 ottobre 2013! Smart Home L evoluzione digitale dell ambiente domestico Marco Canesi M2M Sales & Marketing Manager Italy Home & Building 29 Ottobre 2013 1 Le abitazioni e gli edifici stanno

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

New Curricula for e-leadership

New Curricula for e-leadership Regional Cluster Event (RCE) New Curricula for e-leadership Delivering Skills for an Innovative and Competitive Europe 25 giugno 2014 Politecnico di Milano, Aula Magna Piazza Leonardo da Vinci, 32 Milano,

Dettagli

ITALY: Total EC Funding: 612.9M (10% of total) Total number of participations: 2,122 (11.7% of total) Number of project co-ordinations: 237

ITALY: Total EC Funding: 612.9M (10% of total) Total number of participations: 2,122 (11.7% of total) Number of project co-ordinations: 237 Italy ICT R&D In 2010, business expenditure on R&D (BERD) in the ICT sectors amounted to 2,179M, up from 2,139M the year before. The share of ICT in total BERD is fairly high, at slightly above 20%; In

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

Le iniziative in corso per una politica di promozione della cantieristica europea

Le iniziative in corso per una politica di promozione della cantieristica europea Le iniziative in corso per una politica di promozione della cantieristica europea Genova Port&ShippingTech 30 novembre 2012 ing. Vincenzo Zezza (PhD) Divisione IX politiche industriali dei settori automotive,

Dettagli

CIAO-HELLO information Centre

CIAO-HELLO information Centre CIAO-HELLO information Centre Helpdesk, front office, person-to-person interaction and welcome to foreign students 5 th Erasmus Staff Mobility Week 2014 Rome 23 rd - 27 th, June 2014 CIAO-HELLO Information

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

Clouds over Europe Osservazioni su alcune attività europee

Clouds over Europe Osservazioni su alcune attività europee Clouds over Europe Osservazioni su alcune attività europee ForumPA, 19 maggio 2010 Daniele Tatti (tatti@digitpa.gov.it) Ufficio relazioni internazionali 1 Government Cloud Computing Status and plans in

Dettagli

Rafforzare la competitività e la capacità innovativa delle PMI. Priorità ed esigenze di fronte alle nuove opportunità di finanziamento.

Rafforzare la competitività e la capacità innovativa delle PMI. Priorità ed esigenze di fronte alle nuove opportunità di finanziamento. Rafforzare la competitività e la capacità innovativa delle PMI. Priorità ed esigenze di fronte alle nuove opportunità di finanziamento. Marcella Contini Politiche Innovazione, Ricerca e Credito CNA Emilia

Dettagli

Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti

Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti Fondazione Lombardia per l Ambiente Milano, 26 giugno 2014 Emissioni annuali

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288

Testi del Syllabus. Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288 Testi del Syllabus Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288 Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2014 CFU: Settore: Tipo attività: 2014/2015 1005960 - PROGRAMMAZIONE, CONTROLLO

Dettagli

La digitalizzazione nel panorama europeo e nazionale: casi studio, buone pratiche e prospettive per i beni culturali e il turismo.

La digitalizzazione nel panorama europeo e nazionale: casi studio, buone pratiche e prospettive per i beni culturali e il turismo. La digitalizzazione nel panorama europeo e nazionale: casi studio, buone pratiche e prospettive per i beni culturali e il turismo. A cura di Emanuela Gasca emanuelagasca@libero.it 1. Pianificazione in

Dettagli

management industry in Italy

management industry in Italy Financial advice and the future of the asset management industry in Italy Giovanni Siciliano Tutela del Risparmiatore e modelli di Governance nell Asset Management Milano, 20 gennaio 2014 OUTLINE I. Trends

Dettagli

La nuova direttiva sull'efficienza energetica. Paolo Bertoldi

La nuova direttiva sull'efficienza energetica. Paolo Bertoldi La nuova direttiva sull'efficienza energetica Paolo Bertoldi L utilizzo dell energia è una fonte importante di emissioni Parte dei gas ad effetto serra 2008 Agricoltura 10% Industria 8% Rifiuti 3% Energia

Dettagli

Nuovi approcci per rilanciare l innovazione: il contributo di Bivee

Nuovi approcci per rilanciare l innovazione: il contributo di Bivee Nuovi approcci per rilanciare l innovazione: il contributo di Bivee Claudia Diamantini Dipartimento di Ingegneria dell'informazione Università Politecnica delle Marche 1 Strategicità dell Innovazione Europe's

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Uso: Riservato Outline Introduzione Le Smart Grids e Smart Cities Progetti Smart Grids di Enel

Dettagli

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM Raffaella D Alessandro IBM GTS Security and Compliance Consultant CISA, CRISC, LA ISO 27001, LA BS 25999, ISMS Senior Manager, ITIL v3 Roma, 16 maggio 2012 IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel

Dettagli

Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity. Che cos è Parks What is Parks?

Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity. Che cos è Parks What is Parks? Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity In un clima economico in cui ogni azienda si trova di fronte alla necessità di razionalizzare le proprie risorse e di massimizzare

Dettagli

FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013

FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013 E UR OPEAN GLU PO TE N FREE EX BRESCIA 15-18 BRIXIA EXPO NOVEMBRE 2013 FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013 th th IL PRIMO EXPO EUROPEO INTERAMENTE DEDICATO AI PRODOTTI E ALL ALIMENTAZIONE SENZA GLUTINE

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

Ref Date Question Answer

Ref Date Question Answer Q1 IT 10/09 Con la presente siamo a chiedere se la cifra esposta per l offerta è esatta; la frase riportata è la seguente: Il valore totale massimo dell'appalto è di 140 000 EUR per quattro anni" I 140.000

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente CRISTINI GUIDO Matricola: 004533. Insegnamento: 12446 - MARKETING OPERATIVO. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente CRISTINI GUIDO Matricola: 004533. Insegnamento: 12446 - MARKETING OPERATIVO. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente CRISTINI GUIDO Matricola: 004533 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 12446 - MARKETING OPERATIVO Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento: 2012 CFU: 9

Dettagli

CONTATORI INTELLIGENTI E LORO EVOLUZIONI: L ATTUALE CONTESTO DI SVILUPPO IN EUROPA

CONTATORI INTELLIGENTI E LORO EVOLUZIONI: L ATTUALE CONTESTO DI SVILUPPO IN EUROPA CONTATORI INTELLIGENTI E LORO EVOLUZIONI: L ATTUALE CONTESTO DI SVILUPPO IN EUROPA Giuseppe Mauri Marco Baron Agenda Il progetto Europeo Meter-ON Soluzioni Tecnologiche adottate in Europa Protocolli di

Dettagli

Workshop useful instructions and logistic information - Transports to Hotel and to Meeting location

Workshop useful instructions and logistic information - Transports to Hotel and to Meeting location MOSCA 2 nd User Forum Workshop The integration in an unique and common platform using new technologies developing new facilities and functionalities, will improve the generic access capacities for the

Dettagli

Le nostre strategie. Patrizio Bianchi. Università di Ferrara e Regione Emilia Romagna Bologna 14 dicembre 2012

Le nostre strategie. Patrizio Bianchi. Università di Ferrara e Regione Emilia Romagna Bologna 14 dicembre 2012 Le nostre strategie Patrizio Bianchi Università di Ferrara e Regione Emilia Romagna Bologna 14 dicembre 2012 Il cambiamento recenti approcci di politica industriale Due esempi, uno voluto ed uno non voluto

Dettagli

Liberi di... Immediately takes care of the client, creating a special feeling since the first meeting aimed to investigate the customer needs.

Liberi di... Immediately takes care of the client, creating a special feeling since the first meeting aimed to investigate the customer needs. Liberi di... Il rapporto tra la Immediately ed i propri clienti nasce dal feeling, dalla complicità che si crea in una prima fase di analisi e d individuazione dei risultati da raggiungere. La libertà

Dettagli

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino Un trattato per il territorio 1.Ambito di applicazione geografico* 2.Partecipazione attiva degli enti territoriali

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Data/Ora Ricezione 12 Giugno 2015 19:26:03 MTA - Star Societa' : FALCK RENEWABLES Identificativo Informazione Regolamentata : 59697 Nome utilizzatore : FALCKN01

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Accademy la Lettura (In collaboration with Corriere della Sera la Lettura)

Official Announcement Codice Italia Accademy la Lettura (In collaboration with Corriere della Sera la Lettura) a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Accademy la Lettura (In collaboration with Corriere della Sera la Lettura) INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE

Dettagli

IP TV and Internet TV

IP TV and Internet TV IP TV e Internet TV Pag. 1 IP TV and Internet TV IP TV e Internet TV Pag. 2 IP TV and Internet TV IPTV (Internet Protocol Television) is the service provided by a system for the distribution of digital

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam italy emirates CHI SIAMO india vietnam ITALY S TOUCH e una società con sede in Italia che offre servizi di consulenza, progettazione e realizzazione di opere edili complete di decori e arredi, totalmente

Dettagli

Attività di Research Governance Antonio Addis

Attività di Research Governance Antonio Addis L o g o EVENTO INTERNAZIONALIZZAZIONE TORINO, 08 novembre 2012 Attività di Research Governance Antonio Addis Agenda The Region in a nutshell Internationalization genesis Mapping regional research preparing

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

Università degli Studi di Udine Corso di OPSL Secondo Modulo (V.O.) THE CREATIVE WORKSHOP - TCW A.A. 2003-2004 SOMMARIO. The Creative Workshop

Università degli Studi di Udine Corso di OPSL Secondo Modulo (V.O.) THE CREATIVE WORKSHOP - TCW A.A. 2003-2004 SOMMARIO. The Creative Workshop Università degli Studi di Udine Corso di OPSL Secondo Modulo (V.O.) THE CREATIVE WORKSHOP - TCW TCW A.A. 2003-2004 SOMMARIO Il progetto CREATE The Creative Workshop Fasi de The Creative Workshop Title:

Dettagli

innovazione di casa nelle imprese

innovazione di casa nelle imprese innovazione di casa nelle imprese REPORT ON SMAU MILANO 2012 GENERAL RESULTS REGISTRATIONS COMMUNICATION AND PR RESULTS FOR EXPOCOMM: LEAD GENERATION PICTURES 2 3 5 7 8 GENERAL RESULTS Visitors to Smau

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction

Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction Way Out srl è un impresa d immagine e comunicazione a servizio completo dedicata alle piccole e medie industrie. Dal 1985 presenti sul mercato

Dettagli

Forum PA Dal Cloud per la PA alla PA in Cloud Giancarlo Capitani Roma, 10 maggio 2011

Forum PA Dal Cloud per la PA alla PA in Cloud Giancarlo Capitani Roma, 10 maggio 2011 Forum PA Dal Cloud per la PA alla PA in Cloud Giancarlo Capitani L iniziativa IBM - NetConsulting Next step Evento presentazione/ discussione Modello e White Paper Modelli di implementazione White Paper

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012 APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone L' APRE è un Ente di ricerca non profit con obiettivo, sancito dall articolo 3

Dettagli

Service Design Programme

Service Design Programme Service Design Programme SERVICE DESIGN - cosa è Il Service Design è l attività di pianificazione e organizzazione di un servizio, con lo scopo di migliorarne l esperienza in termini di qualità ed interazione

Dettagli