Fiscal News N Aliquota IVA 10% e beni significativi. La circolare di aggiornamento professionale R.M. 25/E/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fiscal News N. 105. Aliquota IVA 10% e beni significativi. La circolare di aggiornamento professionale 26.03.2015 R.M. 25/E/2015"

Transcript

1 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N Aliquota IVA 10% e beni significativi R.M. 25/E/2015 Categoria: IVA Sottocategoria: Aliquote applicabili Nell ambito degli interventi di recupero del patrimonio edilizio, l aliquota IVA agevolata (10%) è applicabile anche agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria in virtù della disciplina contenuta nell art. 7, co.1, lett. b), L. 488/1999. Il campo applicativo della norma riguarda, come chiarito dall Amministrazione Finanziaria nella C.M. 71/E/2000, i fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata. Oggetto di agevolazione sono le prestazioni di servizi aventi ad oggetto la realizzazione degli interventi di manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria, nonché l ipotesi in cui l intervento di recupero si realizzi mediante cessione con posa in opera di un bene. In tale ultimo caso, l applicazione dell aliquota agevolata non è preclusa dalla circostanza che la fornitura del bene assuma un valore prevalente rispetto a quello della prestazione. Fanno eccezione i c.d. beni di valore significativo, individuati dal D.M Per i beni cosiddetti di valore significativo, l aliquota ridotta si applica solo fino a concorrenza del valore della prestazione, considerato al netto del valore dei predetti beni. Premessa Ai sensi dell'art. 31, co. 1, lett. a) - e), L. 457/1978 e dell art. 3 del D.P.R. 380/2001, come modificati dall art. 17 del D.L. 133/2014, gli interventi di recupero del patrimonio edilizio residenziale esistente sono i seguenti: In vigore dal 13 Settembre 2014 Gli interventi che riguardano le opere di riparazione, Manutenzione ordinaria (lett. a) rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti 1

2 Manutenzione straordinaria (lett. b) Restauro e risanamento conservativo (lett. c) Ristrutturazione edilizia (lett. d): Le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino e non comportino modifiche delle destinazione d uso. Negli interventi di manutenzione straordinaria sono compresi anche quelli consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione della superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l originaria destinazione d uso 1. Interventi rivolti a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che, nel rispetto degli elementi tipologici, formali e strutturali dell'organismo stesso, ne consentano destinazioni d'uso con essi compatibili. Tali interventi comprendono il consolidamento, il ripristino e il rinnovo degli elementi costitutivi dell'edificio, l'inserimento degli elementi accessori e degli impianti richiesti dalle esigenze dell'uso, l'eliminazione degli elementi estranei all'organismo edilizio (art. 3, primo comma, lett. c) del Testo Unico dell Edilizia) Interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente. Tali interventi comprendono il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell'edificio, l eliminazione, la modifica e l'inserimento di nuovi elementi ed impianti. Nell ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi anche quelli consistenti nella demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria e sagoma di quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l adeguamento alla normativa antisismica (art. 3, primo comma, lett. d) del Testo Unico dell Edilizia) 1 Modificato dall art. 17 del D.L. 133/

3 Ristrutturazione urbanistica (lett. e): Interventi rivolti a sostituire l'esistente tessuto urbanistico-edilizio con altro diverso, mediante un insieme sistematico di interventi edilizi, anche con la modificazione del disegno dei lotti, degli isolati e della rete stradale (art. 3, primo comma, lett. f) del Testo Unico dell Edilizia). Per gli interventi di restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia e ristrutturazione urbanistica sono previste apposite disposizioni nella Tabella A, parte terza del D.P.R per l applicazione dell aliquota IVA agevolata. Restano esclusi dall applicazione dell aliquota agevolata gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Aliquota IVA agevolata anche per le manutenzioni ordinarie e straordinarie Per rendere applicabile l aliquota IVA agevolata anche agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria il Legislatore ha emanato provvedimento normativo ah hoc. Si tratta in particolare della disciplina contenuta nell art. 7, co. 1, lett. b), L. 488/1999. Tale disposizione è stata introdotta per la prima volta nel 2000 e prorogata di anno in anno. La misura è stata introdotta a regime della L. 191/2009. Rispetto alla normativa contenuta nel D.P.R. 633/1972, che contempla tutte le tipologie di immobili, la normativa in esame prevede la concessione dell aliquota IVA del 10 solo per le manutenzioni su fabbricati a prevalente destinazioni abitativa privata. Come chiarito dall Amministrazione Finanziaria nella C.M. 71/E/2000, la locuzione fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata, comprende: le singole unità immobiliari classificate catastalmente nelle categorie da A1 ad A11, esclusa la A10, indipendentemente dall'utilizzo di fatto; ai fini IVA, dunque, ciò che conta è la classificazione in catasto; gli edifici di edilizia residenziale pubblica, adibiti a dimora di soggetti privati; gli edifici destinati a residenza stabile di collettività, quali orfanotrofi, brefotrofi, ospizi, conventi; le parti comuni di fabbricati destinati prevalentemente ad abitazione privata, intendendo tali gli edifici la cui superficie totale dei piani fuori terra è destinata per oltre il 50% a uso abitativo privato; 3

4 le pertinenze immobiliari (autorimesse, soffitte, cantine ecc.) delle unità abitative, anche se ubicate in edifici destinati prevalentemente a usi diversi. Gli interventi agevolabili Per quanto riguarda gli interventi agevolabili, l agevolazione prevista dalla L. 488/1999 riguarda le prestazioni di servizi aventi ad oggetto la realizzazione degli interventi di manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria come precedentemente definiti. Non rientrano tra le prestazioni agevolabili: Semplice fornitura di beni per la realizzazione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria da parte di soggetti diversi da coloro che li realizzano. Le prestazioni di servizi rese in esecuzione di subappalti. L agevolazione è diretta ai soggetti beneficiari dell intervento di recupero, identificabili ordinariamente con i consumatori finali della prestazione. Le prestazioni rese da professionisti in quanto esse non hanno ad oggetto la materiale realizzazione dell intervento ma risultano a questo collegate solo in maniera indiretta. Nella C.M. 71/E/2000, l Amministrazione Finanziaria fornisce una serie di esempi di prestazioni annoverabili tra le manutenzioni ordinarie e straordinarie. Manutenzioni ordinarie Manutenzioni straordinarie 1. le piccole riparazioni eseguite sul 1. la sostituzione di infissi fabbricato o sui relativi impianti interni e serramenti con tecnologici; modifica di materiale o 2. le prestazioni di manutenzione tipologia di infisso; obbligatoria, previste per gli 2. gli interventi finalizzati al impianti elevatori e per quelli di risparmio energetico; riscaldamento, consistenti in 3. la realizzazione e verifiche periodiche e nel ripristino della funzionalità, compresa la l adeguamento di centrali termiche e di impianti di sostituzione delle parti di ascensori. ricambio ( ad es. porte, pannelli, serrature, funi etc.) in caso di usura, a fronte delle quali vengono corrisposti canoni annui. 4

5 Le limitazioni per i beni di valore significativo Come precedentemente accennato, l aliquota IVA agevolata viene concessa alle prestazioni di servizi rese per la realizzazione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Restano escluse dell agevolazione le cessioni di beni. Nella C.M. 71/E/2000 l Amministrazione Finanziaria chiarisce che in considerazione della ratio dell agevolazione deve ritenersi che l aliquota IVA ridotta competa anche nell ipotesi in cui l intervento di recupero si realizzi mediante cessione con posa in opera di un bene, poiché l apporto della manodopera assume un particolare rilievo ai fini della qualificazione dell operazione. L oggetto della norma agevolativa è infatti costituito dalla realizzazione dell intervento di recupero, a prescindere dalle modalità utilizzate per raggiungere tale risultato. L applicazione dell aliquota agevolata non è preclusa dalla circostanza che la fornitura del bene assuma un valore prevalente rispetto a quello della prestazione. Fanno eccezione i c.d. beni di valore significativo, individuati dal D.M Si tratta dei seguenti beni: ascensori e montacarichi; infissi interni ed esterni; caldaie; videocitofoni; apparecchiature di condizionamento e riciclo dell aria; sanitari e rubinetteria da bagno; impianti di sicurezza. Per i beni cosiddetti di valore significativo, l aliquota ridotta si applica solo fino a concorrenza del valore della prestazione, considerato al netto del valore dei predetti beni. Si ha un bene di valore significativo se il suo valore è superiore al 50% del corrispettivo ricevuto. Può affermarsi, per semplicità, che il bene significativo fornito nell ambito della prestazione resta soggetto interamente alla aliquota del 10 per cento se il suo valore non supera la metà di quello dell intera prestazione. 5

6 Per stabilire il valore dei c.d beni di valore significativo, deve farsi riferimento all art. 13 del D.P.R. 633/1972, secondo cui la base imponibile è costituita dai corrispettivi dovuti dal cedente o prestatore secondo le condizioni contrattuali. Per i beni aventi un valore superiore l agevolazione si applica entro il seguente limite: sottraendo dall importo complessivo della prestazione, rappresentato dall intero corrispettivo dovuto dal committente, soltanto il valore dei beni significativi. Il valore delle materie prime e semilavorate, nonché degli altri beni necessari per l esecuzione dei lavori, forniti nell ambito della prestazione agevolata, non deve essere individuato autonomamente in quanto confluisce in quello della manodopera. In sostanza, occorre considerare il valore complessivo della prestazione, individuare il valore del bene o dei beni significativi forniti nell ambito della prestazione medesima e sottrarlo dal corrispettivo La differenza che ne risulta costituisce il limite di valore entro cui anche alla fornitura del bene significativo è applicabile l aliquota del 10 per cento. Il valore residuo del bene deve essere assoggettato alla aliquota ordinaria del 22 per cento. Esempio 1 Corrispettivo fornitura con posa impianti di sicurezza per euro Impianto di sicurezza valore di euro = (valore della prestazione, compreso materie prime e semilavorati) L aliquota del 10% si applicherà: al valore della prestazione pari ad euro; e al corrispettivo per l impianto di sicurezza per euro La restante parte (4.000) sconterà l aliquota IVA del 22%. 6

7 Esempio 2 Corrispettivo fornitura con posa impianti di sicurezza per euro Impianto di sicurezza valore di euro = (valore della prestazione) L aliquota del 10% si applicherà all intero corrispettivo. Le modalità di fatturazione In fattura si dovrà indicare oltre al servizio formante l oggetto della prestazione, anche i beni di valore significativo (individuati con il Decreto del Ministro delle Finanze del 29 dicembre 1999), che vengono forniti nell ambito dell intervento stesso. Tale distinta indicazione si rende necessaria in quanto i suddetti beni sono suscettibili di essere assoggettati a due distinte aliquote, quella del 10 per cento entro il limite di valore pari alla differenza tra il prezzo della prestazione complessiva ed il valore dei beni medesimi e quella del 22 per cento per la parte di valore residua. In caso di corresponsione di acconti, il limite di valore entro cui applicare l aliquota del 10 per cento ai suddetti beni, dovrà essere calcolato in relazione all intero corrispettivo dovuto dal committente e non ad un singolo acconto o al solo saldo. Il valore del bene significativo dovrà poi essere riportato, nella quota percentuale corrispondente alla parte di corrispettivo pagata, in ogni fattura relativa al singolo pagamento, indicando sia la parte di valore del bene significativo da assoggettare all aliquota del 10 per cento sia quella da assoggettare all aliquota ordinaria Fac simile fattura F.lli Rossi S.r.l.. Via Tuscolana, Roma P. IVA: FATTURARE A: Verdi Oreste. INDIRIZZO: Via Tuscolana, Roma P. IVA: FATTURA N. 17 DATA: 15/02/2015 7

8 Q.tà Articolo Descrizione Prezzo Importo Corrispettivo pattuito ,00 Impianto di sicurezza (beni significati D.M ) ,00 Posa in opera: Materie prime e manodopera agevolabile ex art. 7 co. 1, lett. b), L. 488/1999 Posa in opera: Materie prime e manodopera non agevolabile 8.000, ,00 ANNOTAZIONI: Rif. accordo commerciale del Imponibile ,00 22% IVA 22% 3.200,00 Imponibile 8.000,00 10% IVA 10% 800,00 TOT. FATTURA ,00 - Riproduzione riservata - 8

Fiscal News N. 168. Manutenzione immobili e aliquota IVA agevolata. La circolare di aggiornamento professionale 18.06.2014

Fiscal News N. 168. Manutenzione immobili e aliquota IVA agevolata. La circolare di aggiornamento professionale 18.06.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 168 18.06.2014 Manutenzione immobili e aliquota IVA agevolata Categoria: IVA Sottocategoria: Aliquota applicabile Nell ambito degli interventi

Dettagli

Periodico informativo n. 40/2013

Periodico informativo n. 40/2013 Periodico informativo n. 40/2013 Revisione caldaia con Iva al 10% Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che alla revisione periodica

Dettagli

Anno 2013 N. RF057. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2013 N. RF057. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2013 N. RF057 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO REVISIONE PERIODICA IMPIANTI RISCALDAMENTO CON IVA AL 10% RIFERIMENTI RM N.15 DEL 04/03/2013; ART. 7

Dettagli

L IVA AL 10% SUGLI INTERVENTI DI RECUPERO. L iva al 10% sulle manutenzioni degli edifici di tipo abitativo

L IVA AL 10% SUGLI INTERVENTI DI RECUPERO. L iva al 10% sulle manutenzioni degli edifici di tipo abitativo A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale L IVA AL 10% SUGLI INTERVENTI DI RECUPERO L iva al 10% sulle manutenzioni degli edifici di tipo abitativo La legge finanziaria

Dettagli

INTERVENTI EDILIZI CONSEGUENTI AL SISMA IVA

INTERVENTI EDILIZI CONSEGUENTI AL SISMA IVA INTERVENTI EDILIZI CONSEGUENTI AL SISMA IVA QUALIFICAZIONE GIURIDICA DEGLI INTERVENTI Art.31 L.457/1978 Allegato L.R. 31/2002 IDENTIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI Titolo abilitativo Dichiarazione sostitutiva

Dettagli

Cenni sulla fiscalità indiretta nelle forniture in ambito edilizio

Cenni sulla fiscalità indiretta nelle forniture in ambito edilizio Cenni sulla fiscalità indiretta nelle forniture in ambito edilizio Bologna ARCHITECHNOLOGY 2014 22-23-24 ottobre 2014 CORNO FRASCHINI + PARTNERS - MONZA VIA B.ZUCCHI 1 MILANO VIA A. SCIESA 6/A Tel. 039

Dettagli

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Studio Tecnico Geometri SAPINO Giuseppe e PEDERZANI Fabio Via Pollano, 26 12033 MORETTA (CN) - tel. 0172.94169 fax 172.917563 mail: gsapino@geosaped.com fpederzani@geosaped.com P.E.C.: giuseppe.sapino@geopec.it

Dettagli

Capitolo II ALIQUOTA IVA RIDOTTA AL 10% PER INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

Capitolo II ALIQUOTA IVA RIDOTTA AL 10% PER INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA Capitolo II ALIQUOTA IVA RIDOTTA AL 10% PER INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA 2.1 OGGETTO DELL AGEVOLAZIONE L art. 7, comma 1, lett. b) l. n. 488/99, ha previsto l applicazione di una aliquota IVA

Dettagli

Aral 83 S.r.l. Consulenze e servizi

Aral 83 S.r.l. Consulenze e servizi Informativa per la clientela studio Aral Ai gentili Clienti OGGETTO: Decreto sblocca Italia: stop alla DIA Gentile Cliente, con il Decreto Legge Sblocca Italia gli interventi di ristrutturazione in casa

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

ABITAZIONI Sono i fabbricati inclusi nelle categorie catastali da A1 ad A9, esclusa la categoria A10 (uffici e studi privati)

ABITAZIONI Sono i fabbricati inclusi nelle categorie catastali da A1 ad A9, esclusa la categoria A10 (uffici e studi privati) ABITAZIONI Sono i fabbricati inclusi nelle categorie catastali da A1 ad A9, esclusa la categoria A10 (uffici e studi privati) CESSIONI (artt.10, c. 1, n. 8-bis - Tab. A, parte II, n. 21 e parte III, nn.

Dettagli

PRESTAZIONI DI SERVIZI CON ALIQUOTA 4%, INERENTI NUOVE COSTRUZIONI DI:

PRESTAZIONI DI SERVIZI CON ALIQUOTA 4%, INERENTI NUOVE COSTRUZIONI DI: PRESTAZIONI DI SERVIZI CON ALIQUOTA, INERENTI NUOVE COSTRUZIONI DI: Fabbricati Tupini svolte nei confronti di imprese costruttrici; Fabbricati Tupini svolte nei confronti di cooperative edilizie e loro

Dettagli

SERVIZIO FISCALE CIRCOLARE 31.2012 25/07/2012. NOVITA IVA IN EDILIZIA (Art. 9 D.L. n. 83/12 - Decreto Sviluppo ) PREMESSA

SERVIZIO FISCALE CIRCOLARE 31.2012 25/07/2012. NOVITA IVA IN EDILIZIA (Art. 9 D.L. n. 83/12 - Decreto Sviluppo ) PREMESSA SERVIZIO FISCALE CIRCOLARE 31.2012 25/07/2012 NOVITA IVA IN EDILIZIA (Art. 9 D.L. n. 83/12 - Decreto Sviluppo ) PREMESSA L art. 9 del DL 22 giugno 2012, n. 83 (pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 129

Dettagli

L Iva agevolata per le manutenzioni in casa di FRANCO RICCA

L Iva agevolata per le manutenzioni in casa di FRANCO RICCA L Iva agevolata per le manutenzioni in casa di FRANCO RICCA Sommario 1. LE AGEVOLAZIONI PER GLI INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO 2. MANUTENZIONI ORDINARIE E STRAORDINARIE DI EDIFICI ABITATIVI 2.1 La norma

Dettagli

LA PROROGA DELLE DETRAZIONI PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER LE SPESE FINALIZZATE AL RISPARMIO ENERGETICO

LA PROROGA DELLE DETRAZIONI PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER LE SPESE FINALIZZATE AL RISPARMIO ENERGETICO LA PROROGA DELLE DETRAZIONI PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER LE SPESE FINALIZZATE AL RISPARMIO ENERGETICO Nel decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 oltre alla proroga delle agevolazioni anche

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 marzo 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Centro di assistenza fiscale per gli artigiani e le piccole imprese Fornitura di beni significativi nell

Dettagli

Ai Gentili Clienti Loro sedi

Ai Gentili Clienti Loro sedi Consulenza Tributaria, del lavoro e gestionale Centro elaborazione dati contabili Elaborazione cedolini paga Scheda n. 28 del 20 ottobre 2006 Ai Gentili Clienti Loro sedi L IVA AGEVOLATA IN EDILIZIA Il

Dettagli

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI (aggiornato al 24/03/2016) PANORAMICA SULLE ANTICIPAZIONI Secondo quanto stabilito dall art. 11, comma 7 del D.Lgs 252/05 (e dagli Orientamenti Covip del 10/02/2011), gli

Dettagli

Firenze, 12 dicembre 2013 Sala Blu Il Fuligno LE CASISTICHE D INTERVENTO E LE DIFFICOLTÀ DI APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA A CURA DI SOLANGE SAURO

Firenze, 12 dicembre 2013 Sala Blu Il Fuligno LE CASISTICHE D INTERVENTO E LE DIFFICOLTÀ DI APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA A CURA DI SOLANGE SAURO INTONACOMUNI Firenze, 12 dicembre 2013 Sala Blu Il Fuligno LE CASISTICHE D INTERVENTO E LE DIFFICOLTÀ DI APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA A CURA DI SOLANGE SAURO Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti

Dettagli

Manutenzioni sugli immobili: aliquote IVA

Manutenzioni sugli immobili: aliquote IVA Manutenzioni sugli immobili: aliquote IVA a cura di Patrizia Clementi Aggiornata al D.L. 13.8.2011, n. 138, conv. L.14.9.2011, n. 148 Manutenzioni sugli immobili: aliquote IVA a cura di Patrizia Clementi

Dettagli

05.12.2013 Risparmio energetico: iter da seguire

05.12.2013 Risparmio energetico: iter da seguire Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 335 05.12.2013 Risparmio energetico: iter da seguire Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% I soggetti che intendono usufruire della

Dettagli

Dott. Antonio Fiorilli - Aliquote IVA - Rivalutazioni terreni

Dott. Antonio Fiorilli - Aliquote IVA - Rivalutazioni terreni - Aliquote IVA - Rivalutazioni terreni Aliquota Iva 21% 17 SETTEMBRE 2011: ALIQUOTA DEL 21% Momento di effettuazione (Art. 6): Fatturazione ed esigibilità/detrazione dell imposta Cessione di beni Prestazioni

Dettagli

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Monza, lì 25/09/06 A tutti i Clienti Loro Sedi Oggetto: Aliquote IVA nell edilizia Detrazione fiscale del 36% per manutenzione di immobili Riferimenti normativi:

Dettagli

La manovra governativa antielusione AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

La manovra governativa antielusione AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 1 AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Normativa - Art. 35, comma 19 D.L. 223/2006 - Art. 35, comma 20 D.L. 223/2006 - Art. 35, comma

Dettagli

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, in questo articolo analizziamo le definizioni di CIL,

Dettagli

ARES COMUNE DI MOSSA. Agenzia Regionale per. l Edilizia Sostenibile INCENTIVI FISCALI. Martedì 19 novembre 2013 Mossa. Relatore ing.

ARES COMUNE DI MOSSA. Agenzia Regionale per. l Edilizia Sostenibile INCENTIVI FISCALI. Martedì 19 novembre 2013 Mossa. Relatore ing. ARES Agenzia Regionale per l Edilizia Sostenibile COMUNE DI MOSSA INCENTIVI FISCALI Martedì 19 novembre 2013 Mossa Relatore ing. Claudio Degano LE ALIQUOTE IVA IN EDILIZIA GLI INTERVENTI EDILIZI SOGGIACIONO

Dettagli

LE ALIQUOTE IVA APPLICABILI AL SETTORE EDILE Ricognizione sulle disposizioni vigenti in materia

LE ALIQUOTE IVA APPLICABILI AL SETTORE EDILE Ricognizione sulle disposizioni vigenti in materia LE ALIQUOTE IVA APPLICABILI AL SETTORE EDILE Ricognizione sulle disposizioni vigenti in materia 1. PREMESSA L individuazione della corretta aliquota IVA sulle prestazioni e cessioni rese nel settore edile

Dettagli

LE PROCEDURE EDILIZIE E LA DISCIPLINA DEI TITOLI ABILITATIVI. Analisi di alcuni casi pratici

LE PROCEDURE EDILIZIE E LA DISCIPLINA DEI TITOLI ABILITATIVI. Analisi di alcuni casi pratici LE PROCEDURE EDILIZIE E LA DISCIPLINA DEI TITOLI ABILITATIVI. Analisi di alcuni casi pratici Relatori: Arch. Alberto Biraghi, responsabile del settore tecnico del Comune di Albiate Avv. Marco Locati, libero

Dettagli

INTERVENTI IN MATERIA DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO E ALIQUOTA AGEVOLATA 10% - BONUS MOBILI -

INTERVENTI IN MATERIA DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO E ALIQUOTA AGEVOLATA 10% - BONUS MOBILI - Tipologia: FISCO Protocollo: 2006714 Data: 03.06.2014.2014 Oggetto: interventi in materia di recupero patrimonio edilizio e aliquota agevolata 10%. Bonus mobili INTERVENTI IN MATERIA DI RECUPERO DEL PATRIMONIO

Dettagli

QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA

QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA ATTENZIONE: la risposta ai quesiti è stata formulata attenendosi alle leggi vigenti all' epoca della richiesta. Pertanto si consiglia di verificare se

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 47 19.02.2016 Reverse charge in edilzia: riparazioni, impianti fotovoltaici e beni significativi A cura di Gioacchino De Pasquale C.M. 37/E del

Dettagli

L energia per uscire dalla crisi:

L energia per uscire dalla crisi: L energia per uscire dalla crisi: La riqualificazione e l efficienza energetica: obiettivi ambientali e obblighi di legge le opportunità per la riqualificazione energetica degli edifici Claudio Degano

Dettagli

Fondo Pensione Aperto Vittoria Formula Lavoro

Fondo Pensione Aperto Vittoria Formula Lavoro DUME SULLE Fondo ensione perto Vittoria Formula Lavoro er mantenere il tuo tenore di vita anche in pensione Fondo ensione perto - Vittoria Formula Lavoro scritto all albo al n 22 apogruppo del Gruppo Vittoria

Dettagli

LE ALIQUOTE IVA DA APPLICARE

LE ALIQUOTE IVA DA APPLICARE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: AGGIORNAMENTO SULL AGEVOLAZIONE FISCALE LE ALIQUOTE IVA DA APPLICARE Relatore: Consulente del Collegio dei Geometri di Treviso Treviso 19 marzo 2013 interventi di recupero del

Dettagli

IVA SULL AMPLIAMENTO E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA

IVA SULL AMPLIAMENTO E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA IVA SULL AMPLIAMENTO E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA Intendo avvalermi del piano casa per ampliare la mia abitazione con una sala e un bagno, chiudendo in parte un portico esistente. I lavori comprendono

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO TESEO

FONDO PENSIONE APERTO TESEO FONDO PENSIONE APERTO TESEO istituito dalla Società Reale Mutua di Assicurazioni (Gruppo Reale Mutua) iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 17 Documento sulle anticipazioni (redatto ai sensi del

Dettagli

I.V.A. : Il nuovo Reverse Charge

I.V.A. : Il nuovo Reverse Charge I.V.A. : Il nuovo Reverse Charge Premessa La Legge di stabilità 2015 ha disposto, come noto, l'estensione del meccanismo di assolvimento dell'iva mediante inversione contabile (c.d. reverse charge) a nuove

Dettagli

FINANZIARIA 2007: INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO IRPEF 36% E IVA 10%

FINANZIARIA 2007: INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO IRPEF 36% E IVA 10% FINANZIARIA 2007: INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO IRPEF 36% E IVA Premessa Con l art. 1, comma 387, della Legge n. 296/2006 (Finanziaria 2007) sono state prorogate al 31 dicembre 2007 le

Dettagli

Proroga dell aliquota IVA ridotta per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio abitativo

Proroga dell aliquota IVA ridotta per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio abitativo IMPOSIZIONE INDIRETTA CIRCOLARE N. 14 DEL 18 FEBBRAIO 2008 Proroga dell aliquota IVA ridotta per gli interventi di recupero del patrimonio PROVVEDIMENTI COMMENTATI Legge 24 dicembre 2007, n. 244 (art.

Dettagli

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sulle anticipazioni (ed. 01/14)

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sulle anticipazioni (ed. 01/14) VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sulle anticipazioni (ed. 01/14) Pagina 2 di 6 - Documento sulle anticipazioni Edizione 01.2014 Valore Pensione

Dettagli

In edilizia l iva può essere applicata con l aliquota del 4, del 10 o del 21 per cento.

In edilizia l iva può essere applicata con l aliquota del 4, del 10 o del 21 per cento. In edilizia l iva può essere applicata con l aliquota del 4, del 10 o del 21 per cento. In edilizia l iva può essere applicata con l aliquota del 4, del 10 o del 21 per cento. Distinguendo a seconda che

Dettagli

nella misura massima consentita pari al 75% della posizione individuale maturata incrementata di tutte le anticipazioni percepite e non reintegrate;

nella misura massima consentita pari al 75% della posizione individuale maturata incrementata di tutte le anticipazioni percepite e non reintegrate; Spett.le FONDO PENSIONE DEI LAVORATORI UNIPOL BANCA Piazza della Costituzione, 2 40128 Bologna Iscritto all Albo dei Fondi Pensione al nr. 1251 Spett.le UNIPOL BANCA Funzione Personale Rapporti Previdenziali

Dettagli

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa all offerta pubblica di adesione al fondo pensione aperto a contribuzione definita Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita

Dettagli

OGGETTO: Regime IVA cessioni e locazioni di fabbricati Decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83

OGGETTO: Regime IVA cessioni e locazioni di fabbricati Decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 giugno 2013 OGGETTO: Regime IVA cessioni e locazioni di fabbricati Decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 2 Premessa...3 1. REGIME FISCALE DELLE LOCAZIONI

Dettagli

IL NUOVO REVERSE CHARGE IN EDILIZIA

IL NUOVO REVERSE CHARGE IN EDILIZIA Studio Benetti e Associati Srl Via Zanon, 6 Quinto Vicentino (VI) Tel. 0444 17822 Fax 0444 1782299 Via Del Ponte 191 Marola di Torri di Quartesolo (VI) Tel. 0444 17822 Fax 0444 1782599 Vicenza Business

Dettagli

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI Agevolazioni fiscali a favore delle piccole e medie imprese (DETRAZIONE D IMPOSTA DI 3000 EURO) La legge finanziaria 2008 n.244 all articolo 1 (commi dal 228

Dettagli

Previdenza Attiva. Documento sulle anticipazioni. Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Tariffa: PIP 15-07/2015

Previdenza Attiva. Documento sulle anticipazioni. Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Tariffa: PIP 15-07/2015 BG Previdenza Attiva Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Tariffa: PIP 15-07/2015 Documento sulle anticipazioni Il presente documento costituisce parte integrante della

Dettagli

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI (redatto ai sensi del D. Lgs. 5 Dicembre 2005, n.252, art.11, comma 7)

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI (redatto ai sensi del D. Lgs. 5 Dicembre 2005, n.252, art.11, comma 7) Piano Individuale Pensionistico Fondo Pensione DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI (redatto ai sensi del D. Lgs. 5 Dicembre 2005, n.252, art.11, comma 7) Il presente documento integra il contenuto della Nota

Dettagli

RECUPERO EDILIZIO DI ABITAZIONI,

RECUPERO EDILIZIO DI ABITAZIONI, RECUPERO EDILIZIO DI ABITAZIONI, su singole unità anche rurali (Detrazioni Irpef 50% fino a 96mila euro di spesa per unità immobiliare, utilizzabili in 10 anni). Misure antisismiche su abitazioni principali

Dettagli

Documento sulle anticipazioni (art. 11, comma 7, del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005)

Documento sulle anticipazioni (art. 11, comma 7, del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005) Società del Gruppo Sara Libero Domani Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5092 (art. 13 del decreto legislativo n. 252 del

Dettagli

HELVETIA PENSIONE COMPLETA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE

HELVETIA PENSIONE COMPLETA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE HELVETIA PENSIONE COMPLETA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI (articolo 11, comma 7, decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) Helvetia

Dettagli

Oggetto: il punto sulle agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie e l IVA 10%.

Oggetto: il punto sulle agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie e l IVA 10%. Oggetto: il punto sulle agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie e l IVA 10%. Il cosiddetto decreto milleprorghe ha disposto l ennesimo differimento del termine per beneficiare del bonus sulle spese

Dettagli

Servizio di documentazione tributaria

Servizio di documentazione tributaria Titolo del provvedimento: Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia. (Testo A). (N.D.R.: Il termine di entrata in vigore del presente testo unico e' stato prorogato

Dettagli

DOCUMENTO RELATIVO ALLA CONCESSIONE DELLE ANTICIPAZIONI

DOCUMENTO RELATIVO ALLA CONCESSIONE DELLE ANTICIPAZIONI DOCUMENTO RELATIVO ALLA CONCESSIONE DELLE ANTICIPAZIONI (ALLEGATO ALLA NOTA INFORMATIVA) Il presente documento disciplina i requisiti di accesso, la misura, la casistica prevista, la documentazione da

Dettagli

CESSIONI DI FABBRICATI O PORZIONI DI FABBRICATO NELL ESERCIZIO DI IMPRESE [ALIQUOTE IVA]

CESSIONI DI FABBRICATI O PORZIONI DI FABBRICATO NELL ESERCIZIO DI IMPRESE [ALIQUOTE IVA] CESSIONI DI FABBRICATI O PORZIONI DI FABBRICATO NELL ESERCIZIO DI IMPRESE [ALIQUOTE IVA] 1 Disciplina e principi L imposta sul valore aggiunto, disciplinata dal d.p.r. 26 ottobre 1972, n. 633, si applica

Dettagli

Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015

Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015 Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015 Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che la Legge di stabilità 2015, integrando l'articolo 17 del decreto

Dettagli

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI 20121 MILANO - VIA FOSCOLO, 4 TEL. 02-874163 FAX 02-72023745 email: studio.marcozzi@tin.it Luigi Marcozzi, Revisore Contabile Attilio Marcozzi, Revisore Contabile

Dettagli

Ai gentili clienti Loro sedi

Ai gentili clienti Loro sedi Ai gentili clienti Loro sedi La Legge di stabilità 2015, integrando l'articolo 17 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, ha disposto, tra l altro, l'estensione del meccanismo

Dettagli

In edilizia l iva può essere applicata con l aliquota del 4, del 10 o del 20 per cento.

In edilizia l iva può essere applicata con l aliquota del 4, del 10 o del 20 per cento. In edilizia l iva può essere applicata con l aliquota del 4, del 10 o del 20 per cento. Distinguendo a seconda che si tratti di: 1. compravendite 2. prestazioni di servizi 3. acquisto di beni di seguito,

Dettagli

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI FABRIANO E CUPRAMONTANA DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI FABRIANO E CUPRAMONTANA DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI FABRIANO E CUPRAMONTANA DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa al Fondo aziendale

Dettagli

UniCredit Futuro P.I.P. Aviva

UniCredit Futuro P.I.P. Aviva UniCredit Futuro P.I.P. Aviva Piano Individuale Pensionistico di Tipo Assicurativo - Fondo Pensione Forme pensionistiche complementari individuali attuate mediante contratti di assicurazione sulla vita

Dettagli

semplificazione ed attuazione

semplificazione ed attuazione ANNA GIACOMONI mercoledì, giovedì, 18 26 settembre giugno 2014 2013 6 mesi dopo il decreto del fare: bilancio, G i o r n a ta d e l D e c r e to del fare semplificazione ed attuazione RIFLESSI FISCALI

Dettagli

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L.

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L. TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI ordinaria manutenzione D.P.R. 380/01 art. 6 e L.R. 12/05 art. 27 gli interventi edilizi che riguardano le opere

Dettagli

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Alma Mater Studiorum - Università di Bologna REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE IN ECONOMIA DEI LAVORI DI COMPETENZA DELL UFFICIO TECNICO (BOLOGNA E POLI SCIENTIFICI DIDATTICI ROMAGNOLI) INDICE GENERALE Articolo

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI: RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI: RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E RISPARMIO ENERGETICO S T U D I O D I S P I R I T O CONSULENZA FISCALE SOCIETARIA E CONTABILE MARIO DI SPIRITO Dottore Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico del Tribunale di Roma Circolare n. 4 del 22/02/2012

Dettagli

INFORMATIVA N. 14/2013

INFORMATIVA N. 14/2013 STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE COMO 10.9.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti

Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Premessa La Legge di stabilità 2015 ha disposto, come noto, l'estensione del meccanismo di assolvimento dell'iva mediante inversione

Dettagli

Il presente documento è valido a decorrere dal 02 Aprile 2013.

Il presente documento è valido a decorrere dal 02 Aprile 2013. DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI (articolo 11, comma 7, decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) DI HELVETIA DOMANI - FONDO PENSIONE APERTO Helvetia Domani Fondo pensione Aperto è iscritto all Albo tenuto

Dettagli

Le operazioni con aliquota agevolata del 10%

Le operazioni con aliquota agevolata del 10% L in edilizia Le operazioni con aliquota agevolata del % di FRANCO RICCA Nel settore edilizio, l aliquota che trova più spazio è quella agevolata del %. La maggior parte delle operazioni riguardanti la

Dettagli

Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate L Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 14/E del 27 marzo 2015 (la Circolare ), ha

Dettagli

HELVETIA AEQUA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE

HELVETIA AEQUA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE HELVETIA AEQUA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI (Articolo 11, comma 7, Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) Helvetia Aequa è iscritto

Dettagli

PRATICA n. DATA : COGNOME O DENOMINAZIONE NOME CODICE FISCALE / PARTITA IVA. Residenza Anagrafica. COMUNE Provincia FRAZIONE C.A.P. VIA / PIAZZA N.c.

PRATICA n. DATA : COGNOME O DENOMINAZIONE NOME CODICE FISCALE / PARTITA IVA. Residenza Anagrafica. COMUNE Provincia FRAZIONE C.A.P. VIA / PIAZZA N.c. Al Signor SINDACO del COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Servizio Tecnico U.O. Assetto del Territorio Edilizia Privata Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 Lari (Pisa) PARTE RISERVATA UFFICIO PROTOCOLLO

Dettagli

Aviva Top Pension DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI. Piano Individuale Pensionistico di Tipo Assicurativo - Fondo Pensione

Aviva Top Pension DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI. Piano Individuale Pensionistico di Tipo Assicurativo - Fondo Pensione Aviva Top Pension Piano Individuale Pensionistico di Tipo Assicurativo - Fondo Pensione Forme pensionistiche complementari individuali attuate mediante contratti di assicurazione sulla vita (art. 13 del

Dettagli

Il bonus arredi per il 2015

Il bonus arredi per il 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 132 23.04.2015 Il bonus arredi per il 2015 Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Come noto la Legge di Stabilità 2015 ha prorogato fino

Dettagli

in Gazzetta Ufficiale del 12.09.20 2.09.2014, n. 212

in Gazzetta Ufficiale del 12.09.20 2.09.2014, n. 212 Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott. Oscar Sartor Dott.ssa

Dettagli

TABELLE RIASSUNTIVE SU IVA E ALTRE IMPOSTE INDIRETTE IN EDILIZIA

TABELLE RIASSUNTIVE SU IVA E ALTRE IMPOSTE INDIRETTE IN EDILIZIA OGGETTO: Circolare 16.2013 Seregno, 10 settembre 2013 TABELLE RIASSUNTIVE SU IVA E ALTRE IMPOSTE INDIRETTE IN EDILIZIA Con il Decreto Legge 22 giugno 2012 n. 83, convertito in Legge 7 agosto 2012 n. 134

Dettagli

Documenti delle Commissioni di Studio

Documenti delle Commissioni di Studio Documenti delle Commissioni di Studio GIUGNO 4, 2013 ANNO 1, NUMERO 4 Segnalazioni Novità Prassi Interpretative COMMISSIONE FISCALITA Edilizia: Proroga delle detrazioni sulle ristrutturazioni e per gli

Dettagli

RELAZIONE ASSEVERATA DEL PROGETTISTA resa ai sensi dell articolo 26, comma 1, della Legge Regionale 11.11.2009, n 19 Codice Regionale dell Edilizia

RELAZIONE ASSEVERATA DEL PROGETTISTA resa ai sensi dell articolo 26, comma 1, della Legge Regionale 11.11.2009, n 19 Codice Regionale dell Edilizia RELAZIONE ASSEVERATA DEL PROGETTISTA resa ai sensi dell articolo 26, comma 1, della Legge Regionale 11.11.2009, n 19 Codice Regionale dell Edilizia Il sottoscritto cognome e nome nato/a a provincia il

Dettagli

DALLA REGIONE LOMBARDIA --------

DALLA REGIONE LOMBARDIA -------- DALLA REGIONE LOMBARDIA -------- CONTRIBUTI PER L' ACCESSO E IL RECUPERO DELLA PRIMA CASA D'ABITAZIONE - DECIMO BANDO - 2010 Il 3 novembre 2010, la Giunta ha approvato la Dgr 738 " Decimo Bando per l Acquisto

Dettagli

L IVA in Edilizia 10% 22% La guida di BibLus-net sul nuovo regime IVA con 6 tavole sinottiche sugli interventi agevolati

L IVA in Edilizia 10% 22% La guida di BibLus-net sul nuovo regime IVA con 6 tavole sinottiche sugli interventi agevolati 4% 22% L IVA in Edilizia La guida di BibLus-net sul nuovo regime IVA con 6 tavole sinottiche sugli interventi agevolati OTTOBRE 2013 Pubblicazione a cura di BibLus-net - ACCA software S.p.A. Tutti i contenuti

Dettagli

Fiscal News N. 293. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 293. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 293 07. 09. 2012 I bonus per l edilizia: alcuni casi pratici Il maggiore sconto è attualmente previsto fino a giugno 2013 Categoria: Irpef Sottocategoria:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER L ABITAZIONE

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER L ABITAZIONE Comune di Alfonsine Provincia di Ravenna MEDAGLIA D'ARGENTO DELLA RESISTENZA 48011 Piazza Gramsci, n. 1 tel. (0544) 866611 fax. 80440 REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER L ABITAZIONE

Dettagli

Piano Casa Sardegna & Fisco

Piano Casa Sardegna & Fisco Piano Casa Sardegna & Fisco Ing. Mario Mura Strutturista- Ing. A. Corona Idraulico- Ing. G. Giacobbe Impiantista Sede operativa: Via Di San Domino,Cagliari (CA)- Tel 0707738625 Fax 0707731792 mail:info@mariomura.com

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI GLI INTERVENTI AGEVOLATI

DETRAZIONI FISCALI GLI INTERVENTI AGEVOLATI DETRAZIONI FISCALI Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d imposta Irpef pari al 36%. Per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2014 (termine

Dettagli

del 10 luglio 2012 Il decreto crescita e sviluppo (DL 22.6.2012 n. 83) - Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE

del 10 luglio 2012 Il decreto crescita e sviluppo (DL 22.6.2012 n. 83) - Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE Circolare n. 24 del 10 luglio 2012 Il decreto crescita e sviluppo (DL 22.6.2012 n. 83) - Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE 1 Premessa... 2 2 Detrazione IRPEF per interventi di recupero

Dettagli

ALLEATA PREVIDENZA - Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione CONDIZIONI PER OTTENERE L ANTICIPAZIONE

ALLEATA PREVIDENZA - Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione CONDIZIONI PER OTTENERE L ANTICIPAZIONE - Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione 1 di 5 Documento sulle ANTICIPAZIONI Il presente documento costituisce parte integrante della Nota informativa della forma pensionistica

Dettagli

Regolamento di disciplina delle anticipazioni

Regolamento di disciplina delle anticipazioni PreviGen - Cassa di previdenza per i Dipendenti delle aziende convenzionate - Fondo Pensione Regolamento di disciplina delle anticipazioni Ai sensi dell Art. 11 comma 7 del D. Lgs. 252, 5 dicembre 2005

Dettagli

Edilizia e. Valore Aggiunto. Imposta sul. di Matilde Fiammelli

Edilizia e. Valore Aggiunto. Imposta sul. di Matilde Fiammelli Edilizia e Imposta sul Valore Aggiunto di Matilde Fiammelli Formule, esempi e schemi riportati in questo testo sono disponibili online e sono personalizzabili. L elenco completo e le istruzioni per scaricare

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO SOLUZIONE PREVIDENTE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

FONDO PENSIONE APERTO SOLUZIONE PREVIDENTE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE APERTO SOLUZIONE PREVIDENTE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Il Fondo Pensione Aperto Soluzione Previdente è iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 155. Helvetia Vita S.p.A. Compagnia

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sulle Anticipazioni postaprevidenza valore Per informazioni: 800.316.181 infoclienti@postevita.it

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sulle Anticipazioni postaprevidenza valore Per informazioni: 800.316.181 infoclienti@postevita.it

Dettagli

L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare

L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare COLLEGIO dei COSTRUTTORI EDILI di Brescia e provincia Servizio Tributario rag. Enrico Massardi ProBrixia Borsa Immobiliare Camera di Commercio

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: REVERSE CHARGE IN EDILIZIA TRA VECCHIE E NUOVE FATTISPECIE PAG.

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: REVERSE CHARGE IN EDILIZIA TRA VECCHIE E NUOVE FATTISPECIE PAG. CIRCOLARE N. 22 DEL 15/12/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: REVERSE CHARGE IN EDILIZIA TRA VECCHIE E NUOVE FATTISPECIE PAG. 2 IN SINTESI: Come noto, a decorrere dall

Dettagli

Oggetto: Le detrazioni 36%, 50% e 55% per gli interventi di recupero edilizio, dopo le modifiche disposte dal DL 22/06/2012, n. 83

Oggetto: Le detrazioni 36%, 50% e 55% per gli interventi di recupero edilizio, dopo le modifiche disposte dal DL 22/06/2012, n. 83 Circ. 05/A/120627 San Fior, 27/06/2012 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: Le detrazioni 36%, 50% e 55% per gli interventi di recupero edilizio, dopo le modifiche disposte dal DL 22/06/2012, n. 83 L'art.

Dettagli

CREDITO D'IMPOSTA PER INVESTIMENTI NELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

CREDITO D'IMPOSTA PER INVESTIMENTI NELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO CREDITO D'IMPOSTA PER INVESTIMENTI NELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO Presentazione: dal 1 gennaio al 28 febbraio dell'anno successivo a quello di effettuazione delle spese. Per quanto riguarda le spese

Dettagli

PROCEDURE EDILIZIE: INTERVENTI EDILIZI RIFERIMENTI NORMATIVI dicembre 2011 art. 10 comma 1 DPR 380/01 art. 10 c.1 DPR 380/01

PROCEDURE EDILIZIE: INTERVENTI EDILIZI RIFERIMENTI NORMATIVI dicembre 2011 art. 10 comma 1 DPR 380/01 art. 10 c.1 DPR 380/01 PdC PROCEDURE EDILIZIE: INTERVENTI EDILIZI RIFERIMENTI NORMATIVI dicembre 2011 art. 10 comma 1 DPR 380/01 art. 10 c.1 DPR 380/01 art. 3 comma 1 lett. e) DPR 380/01 [art.27 lett. e) LR 12/05] a) gli interventi

Dettagli

Cessioni da soggetti Iva

Cessioni da soggetti Iva Raffaele Trabace Cessioni da soggetti Iva di unità immobiliari C/2 C/6 C/7 Aliquote - Tassazioni Anno 2012 1 CESSIONE AUTONOMA DELL UNITA IMMOBILIARE (1) L unità si considera fabbricato o porzione di fabbricato

Dettagli

Informativa n. 24 INDICE. del 20 giugno 2013

Informativa n. 24 INDICE. del 20 giugno 2013 Informativa n. 24 del 20 giugno 2013 Novità in materia di detrazioni per gli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici (DL 4.6.2013 n. 63) INDICE 1 Premessa... 3 2

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI 50% (ex 36%). RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

DETRAZIONI FISCALI 50% (ex 36%). RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE DETRAZIONI FISCALI 50% (ex 36%). RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE (Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione

Dettagli

Tutto quello che c è da sapere per orientarsi fra permessi e agevolazioni fiscali. www.obi-italia.it

Tutto quello che c è da sapere per orientarsi fra permessi e agevolazioni fiscali. www.obi-italia.it www.obi-italia.it Tutto quello che c è da sapere per orientarsi fra permessi e agevolazioni fiscali. Richiedi la tua copia al Box Informazioni del Punto Vendita o scaricala dal sito www.obi-italia.it.

Dettagli