COMPUTO METRICO ESTIMATIVO - CASELLO DI PIANIGA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMPUTO METRICO ESTIMATIVO - CASELLO DI PIANIGA"

Transcript

1 B36.01 Casello di Pianiga - Piazzali 1 A.1.01 SBANCAMENTO IN MATERIE DI QUALSIASI NATURA Scavo di sbancaento, anche a capioni di qualsiasi lunghezza, a ano o con ezzi eccanici, in aterie di qualunque natura e consistenza salvo quelle definite dai prezzi particolari dell'elenco, asciutte o bagnate, copresi i uri a secco od in alta di scarsa consistenza, copreso le rocce tenere da piccone, ed i trovanti anche di roccia dura inferiori a c 1,00 ed anche in presenza d'acqua eseguito:per apertura della sede stradale e relativo cassonetto; la bonifica del piano di posa dei rilevati oltre la profondita' di 20 c; l'apertura di gallerie in artificiale; la forazione o l'approfondiento di cunette, fossi e canali; l'ipianto di opere d'arte; la regolarizzazione o l'approfondiento di alvei in agra; escluso l'onere di sisteazione a gradoni delle scarpate per aorsaento di nuovi rilevati;copreso l'onere della riduzione del ateriale dei trovanti di diensione inferiore ad 1 c alla pezzatura di c 30 per consentirne il reipiego a rilevato; copresi il carico, il trasporto che deve intendersi a qualsiasi distanza per i ateriali da reipiegare nell'abito del Lotto di contratto e fino alla distanza di 5 k isurati per il percorso stradale piu' breve dal punto piu' vicino al cantiere per quelli a rifiuto od a deposito; lo scarico su aree da procurare a cura e spese dell'ipresa, copresi pure la regolarizzazione delle scarpate stradali in trincea, il taglio di alberi e cespugli e l'estirpazione di ceppaie nonche' il preventivo accatastaento dell'huus in luoghi di deposito per il successivo riutilizzo a ricopriento di superfici a verde; copreso l'esauriento di acqua a ezzo di canali fugatori o cunette od opere siili entro la fascia di 100 dal luogo di scavo ed ogni altro onere o agistero ,79 2, ,43 2 PA.C.09 FORNITURA MATERIALI PER RILEVATI DA SITI DI PRESTITO Fornitura in cantiere di ateriali per la forazione di rilevati, incluso il trasporto, delle seguenti tipologie:- aggregati naturali appartenenti ai gruppi o sottogruppi A1, A3, A2-4, A2-5; copresa la cavatura, l'indennità di cava, le prove di laboratorio di qualifica, il carico, il trasporto e lo scarico del ateriale e tutti gli altri oneri indicati nelle nore tecniche; - terreni naturali appartenenti ai sottogruppi o gruppi A2-6, A2-7, A4, A5, A6 ed A7; copresa l'eventuale l'autorizzazione ARPAV - ai sensi del DGRV n. 80 del , gli studi di laboratorio per la classificazione della terra, la scelta del legante e la forulazione della iscela in grado di soddisfare le caratteristiche di portanza e eccaniche previste dal progetto e dal calcolo di diensionaento della struttura, nonché il carico, il trasporto e lo scarico della terra e tutti gli altri oneri indicati nelle nore tecniche per la sua stabilizzazione con legante idraulico (calce e/o ceento);- aggregati C&D appartenenti ai gruppi e sottogruppi A1, A3, A2-4, A2-5 provenienti dalle attività di deolizione e costruzione e dalle loro iscele con rifiuti inerali recuperabili per ipieghi stradali coe indicato nell'appendice A della nora UNI ; copresa la rispondenza dell'ipianto di riciclaggio e del ateriale C&D alle prescrizioni del DLgs n. 22 del , il carico, il trasporto e lo scarico del ateriale e tutti gli altri oneri indicati nelle nore tecniche ,36 18, ,04 3 A.2.06.a SISTEMAZIONE IN RILEVATO GRUPPI A1, A2-4, A2-5, A3 Sisteazione in rilevato od in riepiento di ateriali idonei coe da voce di elenco ecc. - a) appartenenti ai gruppi A1,A2-4, A2-5, A3, ovvero di frantuati di roccia o sarino di galleria ,57 1, ,40 B36.01 Casello di Pianiga - Piazzali , ,87

2 B36.01 Casello di Pianiga - Piazzali 4 A.2.08 MATERIALI ARIDI CON FUNZIONE ANTICAPILLARE O FILTRO Fornitura e posa in opera al di sotto dei rilevati o della sovrastruttura, di ateriali aventi funzione di filtro per i terreni sottostanti, disposti su una granuloetria da porre in relazione con quella dello strato nei confronti del quale disporsi a protezione secondo la regola del Terzaghi per D.85 % - D.15%, copreso ogni onere di fornitura da qualsiasi distanza, la vagliatura per ottenere la necessaria granuloetria, la stesa a superfici piane e livellate, il copattaento eccanico secondo le nore per i rilevati ed ogni altro agistero , ,79 20, ,46 5 PA.23 PREPARAZIONE E STABILIZZAZIONE A CALCE DEL PIANO DI POSA DEI RILEVATI Preparazione e stabilizzazione a calce del piano di posa dei rilevati e delle fondazioni stradali in trincea da effettuarsi direttaente su strati di terreno, eseguita senza asportazione e sostituzione a con correzzione dei ateriali in sito per lo spessore non inferiore a 30 c, copreso lo scavo di scoticaento per una profondità edia di c 20, previo taglio degli alberi e dei cespugli, estirpazione delle ceppaie, carico e trasporto a rifiuto o a reipiego dei ateriali di risulta, anche con eventuale deposito e ripresa.la stabilizzazione dovrà essere eseguita con le odalità e le prescrizioni di cui alle nore tecniche di capitolato ed il piano di posa dovrà risultare perfettaente finito a regola d'arte con i richiesti valori di copattazione Md ,19 2, ,85 6 PA.24 FORNITURA E POSA DI TELI DI GEOTESSILE ANTICONTAMINANTE GR/MQ 300 Fornitura e posa di geotessuto non tessuto in polipropilene a filo continuo agugliato, assa areica gr/q 300 con le caratteristiche tecniche previste in capitolato.copresa sovrapposizione e ogni altro onere ,37 1, ,04 B36.01 Casello di Pianiga - Piazzali Euro , ,22

3 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali ,22 7 PA.I.109 CONNETTORIZZAZIONE FIBRA MULTIMODALE CON CONNETTORE ST Connettorizzazione di una singola fibra ottica ultiodale con connettore ST standard. 20,57 85, ,99 8 PA.I.314 CAVI FIBRA OTTICA 4 FIBRE 62,5/125 MULTIMODALE, I FINESTRA, ARMATA Fornitura e posa in opera di cavo fibra ottica con le seguenti caratteristiche:- cavo contenente n.4 fibre ottiche ultiodali (62,5/125), I finestra (attenuazione a 850 n, 3,5dB/k);- cavo arato con protezione antiroditore.cavi FIBRA OTTICA 4 FIBRE 62,5/125 MULTIMODALE, I FINESTRA, ARMATA 353,57 6, ,06 9 PA.I.153 CAVO UTP CAT6 Fornitura e posa in opera di cavo UTP cat 6 con le seguenti caratteristiche principali (a 20 C):- tensione operativa ax 125 Vcc;- resistenza d'anello CC ax 170 oh/k;- sbilancio di resistenza in CC ax 1%;- resistenza di isolaento in 5 Goh/k;- sbilancio di capacità ax 1600 pf/k;- ipedenza d'ingresso (1-100 MHz) 100+/-15 oh;- velocità di propagazione (a 100 Mhz) noinale 0,70c 1 047,86 0,87 911,64 10 PA.I.083 CAVO BELDEN RS485 4 COPPIE + B297 TWS ARMATO LS0H 22 AWG Cavo Belden RS485, 4 coppie TWS arato LSoH 22 AWG di tipo seriale 225,00 6, ,00 11 PA.I.117 ARMADIO 19"/28U, MM. 1500X600X600, PORTA VETRO, COMPLETO DI PANNELLO OTTICO ED ALIMENTAZIONE Aradio rack 19" copleto di distribuzione alientazione, cassetto per fibre ottiche con porta in vetro. L'aradio utilizzato per contenere tutte le apparecchiature di rete di un nodo della dorsale. 2, , ,14 12 PA.I.122 CAVO MONOMODALE 9/ FIBRE DORSALE ARMATO Fornitura e posa in opera di cavo fibre ottiche destinato alla realizzazione della dorsale, avente le seguenti caratteristiche:- cavo 24 fibre ottiche onoodali 9/125;- cavo arato, protezione antiroditore ,29 7, ,21 13 PA.I.121 GIUNZIONE IN LINEA CAVO 24 FIBRE Giunzione in linea cavo 24 fibre 1,29 756,00 975,24 14 PA.I.120 ATTESTAZIONE IN ARMADIO CAVO FIBRA OTTICA A 24 FIBRE MONOMODALI Attestazione in aradio cavo fibra ottica a 24 fibre onoodali copleto di cassetto ottico ed accessori non che di certificazioni con OTDR 3, , ,28 15 PA.I.084 CONNETTORI DATI Connettori Dati B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,78

4 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali 23,14 9, ,78 223,07 16 PA.I.510 PA.I.510.b ARMADIO DATI PER ESAZIONE PEDAGGI Aradio periferico per il convogliaento dati verso il Server o nodo principale del Gestore Autostradale. Consiste nella fornitura e posa di un aradio rack 19" 600x600x2000 al cui interno saranno allogate le opportune interfacce in funzione delle esigenze fino ad un assio di 8 interfacce, n. 1 router, 2 porta seriale e cavo per scheda, 3 switches, incluso sopralluogo, configurazioni dei circuiti ed attivazione degli apparati forniti in accordo con il Concessionario autostradale. E' incluso, in conseguenza dell'inseriento dell'aradio dati, dell'aggiornaento SW sull'aradio o Nodo principale Master ARMADIO INFRACOM ARMADIO INFRACOM. 1, , ,96 17 PA.I.151 PUNTO TELEMATICO Punto teleatico forato da:- scatola portafrutti- 2 frutti RJ45- piastrina a due posizioni- patch cord- collaudo lan tester 2,56 95,60 244,74 18 OM.892 OM.892.a POZZETTO PREFABBRICATO IN RESINA RINFORZATA O IN CEMENTO RETINATO fornitura e posa in opera di pozzetto prefabbricato in resina rinforzata o in ceento retinato, copleto di chiusura carrabile in calcestruzzo, guarnizioni e bulloni di fissaggio del chiusino, copreso lo scavo ed il rivestiento esterno in calcestruzzo di spessore non inferiore a c 10 ed ogni altro onere o agistero: DIMENSIONI INTERNE CM 0.40 * 0.40 * 0.40 POZZETTO PREFABBRICATO IN RESINA RINFORZATA O IN CEMENTO RETINATO DIMENSIONI INTERNE CM 0.40 * 0.40 * ,64 38, ,67 19 PA.A.21 FORNITURA E STESA DI SABBIA Fornitura e stesa di sabbia di fiue lavata e vagliata per la forazione di sottofondi e rinfianco tubi interrati ,57 21, ,78 20 A.2.06.a SISTEMAZIONE IN RILEVATO GRUPPI A1, A2-4, A2-5, A3 Sisteazione in rilevato od in riepiento di ateriali idonei coe da voce di elenco ecc. - a) appartenenti ai gruppi A1,A2-4, A2-5, A3, ovvero di frantuati di roccia o sarino di galleria ,36 1, ,36 21 OM.884 SCAVO A SEZIONE OBBLIGATA SU PERTINENZE STRADALI scavo a sezione obbligata per la posa di tubazioni in PVC o cavidotti in genere, in terreno di qualsiasi natura e consistenza delle diensioni inie di l l= 0.30 * h= 0.60, eseguito sia a ano che con ezzi eccanici, copreso ogni onere per il rinterro ed il trasporto a rifiuto del ateriale di risulta e quant'altro occorra 2 571,43 6, ,87 22 PA.I.237 CHIUSINI IN LAMIERA DI ACCIAIO ZINCATA Diensione interna 40x40 c Fornitura e posa in opera di chiusini in laiera di acciaio striata zincata a caldo costruiti secondo Nora UNI EN 124, copleti di telaio in acciaio zincato, traversi di irrigidiento, fori per il sollevaento, copreso ancoraggio del telaio al pozzetto con alta di ceento, sisteazione a quota finita rispetto alla B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,23

5 B Casello PA.I.237 di Pianiga - Ipianti CHIUSINI elettroeccanici IN LAMIERA e speciali DI ACCIAIO ZINCATA Diensione interna 40x40 c 17/07/2009 alta di ceento, sisteazione a quota finita rispetto alla pavientazione, ateriali di consuo. Diensione interna 40x40 c ,23 123,43 22, ,32 23 OM.891 OM.891.b CHIUSINO PER POZZETTI IN CLS COMPLETO DI CONTROTELAIO DI GHISA TIPO PESANTE CARRABILE dato in opera copreso ogni onere: DIM. CM 60*60 CHIUSINO PER POZZETTI IN CLS COMPLETO DI CONTROTELAIO DI GHISA TIPO PESANTE CARRABILE DIM. CM 60*60 7,07 83,00 586,81 24 OM.892 OM.892.b POZZETTO PREFABBRICATO IN RESINA RINFORZATA O IN CEMENTO RETINATO fornitura e posa in opera di pozzetto prefabbricato in resina rinforzata o in ceento retinato, copleto di chiusura carrabile in calcestruzzo, guarnizioni e bulloni di fissaggio del chiusino, copreso lo scavo ed il rivestiento esterno in calcestruzzo di spessore non inferiore a c 10 ed ogni altro onere o agistero: DIMENSIONI INTERNE CM 0.60 * 0.60 * 0.60 POZZETTO PREFABBRICATO IN RESINA RINFORZATA O IN CEMENTO RETINATO DIMENSIONI INTERNE CM 0.60 * 0.60 * ,07 67,00 473,69 25 PA.I.233 POZZETTO PREFABBRICATO IN CLS DIM. 800x800xh1000 A DUE SCOMPARTI COMPLETO DI CHIUSINO Fornitura e posa in opera di pozzetto prefabbricato in CLS, di diensioni interne 650x650xh925 (si vedano elaborati grafici allegati), coprleto di setto separatore in CLS atto a creare due scoparti indipendenti destinati rispettivaente uno alla rete BT (bassa tensione) e l'altro alla rete IS (ipianti speciali), copreso il chiusino in laiera zincata;il prezzo a corpo è coprensivo di ogni onere e/o accessorio e/o lavorazione necessaria per una installazione corretta e perfettaente esaustiva e realizzata secondo la regola dell'arte.pozzetto PREFABBRICATO IN CLS DIM. 800x800xh1000 A DUE SCOMPARTI COMPLETO DI CHIUSINO 9,00 205, ,00 26 PA.I.215 POZZETTO PREFABBRICATO IN CLS DIM. 600x600xh1000 VARIABILE A DUE SCOMPARTI COMPLETO DI CHIUSINO Fornitura e posa in opera di pozzetto prefabbricato in CLS, di diensioni interne 450x450xh925 (si vedano elaborati grafici allegati), coprleto di setto separatore in CLS atto a creare due scoparti indipendenti destinati rispettivaente uno alla rete BT (bassa tensione) e l'altro alla rete IS (ipianti speciali), copreso il chiusino in laiera zincata;il prezzo a corpo è coprensivo di ogni onere e/o accessorio e/o lavorazione necessaria per una installazione corretta e perfettaente esaustiva e realizzata secondo la regola dell'arte. 102,86 180, ,80 27 B.1.01 SCAVO SEZIONE OBBLIGATA IN MATERIE ECC. - PROFONDITA' < 2 M Scavo di fondazione a sezione obbligata, anche a capioni di qualsiasi lunghezza, in aterie di qualsiasi natura e consistenza, asciutta o bagnata, anche in presenza d'acqua con battente non superiore a 20 c; coprese le urature a secco ed i trovanti anche di roccia lapidea di diensioni inferiori a 0,5 c; escluse le roccie tenere o le rocce da ina, i trovanti superiori a 0,5 c, nonche' le urature a calce o ceento. Coprese le arature occorrenti di qualsiasi tipo, anche a cassa chiusa, con tutti gli oneri e le prescrizioni del Capitolato, copreso il B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,85

6 27 B.1.01 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali SCAVO SEZIONE OBBLIGATA IN MATERIE ECC. - PROFONDITA' < 2 M 17/07/2009 con tutti gli oneri e le prescrizioni del Capitolato, copreso il trasporto a rifiuto od a discarica a qualsiasi distanza nell'abito del Lotto di contratto ed a distanza di 5 k se a rifiuto ed ogni altro onere o fornitura.fino alla profondita' di l 2,00 sotto il piano di sbancaento , ,07 5, ,02 28 OM.891 OM.891.a CHIUSINO PER POZZETTI IN CLS COMPLETO DI CONTROTELAIO DI GHISA TIPO PESANTE CARRABILE dato in opera copreso ogni onere: DIM. CM 40*40 CHIUSINO PER POZZETTI IN CLS COMPLETO DI CONTROTELAIO DI GHISA TIPO PESANTE CARRABILE DIM. CM 40*40 7,71 52,00 400,92 29 OM.893 FORNITURA E POSA IN OPERA DI MANUFATTI MINORI IN CLS FORNITURA E POSA IN OPERA DI MANUFATTI MINORI IN CLS 57,86 93, ,98 30 OM.1006 FORMAZIONE BLOCCHI DI FONDAZIONE IN CLS PER PALI DI ILLUMINAZIONE copreso lo scavo, i casseri, il foro per l'ingresso del palo, i fori laterali con tubo per l'entrata e l'uscita dei cavi di alientazione, il trasporto a rifiuto dei ateriali di risulta e la lisciatura a spiovente della parte in vista ed ogni altro onere o agistero. Diensioni c 100 * 100 * ,29 134, ,86 31 PA.I.267 PIAZZOLA PER COLONNINA S.O.S Fornitura in opera di piazzola per colonnina s.o.s, copreso basaento in c.a., parapetto di protezione ed ogni altro onere per dare il lavoro copleto in opera.piazzola PER COLONNINA S.O.S 1, , ,41 32 PA.I.239 MANUFATTO EDILE PER CABINA ELETTRICA MT/bt Fornitura e posa in opera di cabina elettrica di distribuzione MT/BT ad eleanti prefabbricati in c.a.v. oologata ENEL DK 5600 costituita da 5 scoparti:- locale enel 2,5x4x2,8;- locale isure 2,2x2,5x2,8;- locale quadri 6,5x6,3x2,8;- locale GE 3,9x6,3x2,8Copleta di basaento di fondazione in c.a.v. copleto di cunicoli, cavidotti, rete equipotenziale di terra, copreso lo scavo di fondazione, il reinterro e la sistazione del terreno.manufatto EDILE PER CABINA ELETTRICA MT/bt 0, , ,36 33 OM.1673 OM.1673.b ASSISTENZA MURARIA prestazione di ano d'opera uraria, ponteggi, tiro in alto, ezzi d'opera e quant'altro occorra per la collocazione in opera degli ipianti copleti: PER IMPIANTI DI RISCALDAMENTO IN TAGLIOLE O SOTTOPAVIMENTI sul costo degli ipianti viene valutata una incidenza di asssistenza pari al 30% per ipianti in tagliole o sottopavienti.per ogni alloggio % 252,22 30, ,60 34 OM.1673.d PER IMPIANTI IDRICI-SANITARI sul costo degli ipianti viene valutata un'incidenza per assistenza pari al 25%. Per ogni alloggio % 74,60 25, ,00 35 OM.1015 FORNITURA E POSA IN OPERA DI SPANDITORE DI TERRA B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,00

7 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali 35 OM.1015 FORNITURA E POSA IN OPERA DI SPANDITORE DI TERRA FORNITURA E POSA IN OPERA DI SPANDITORE DI TERRAin acciaio a crode della lunghezza inia di l 1.50 copleto di capicorda e bulloneria in acciaio inox ,00. 51,43 28, ,61 36 OM.1017 F.P.O.DISPERSORE ORIZZONTALE TERRA in Cu della sezione di 35 q copreso nel prezzo la fornitura degli accessori necessari al collegaento di eventuali dispersori naturali quali ferri di fondazione, restano escluse le opere di scavo e reinterro e quant`altro necessario per rendere l`opera a perfetta regola d`arte. 707,14 3, ,06 37 OM.1018 F.P.O. NODO EQUIPOTENZIALE PRINCIPALE posto in opera entro apposita cassetta di derivazione tipo Carpaneto o siilare, copreso e copensato nel prezzo i capicorda, i bulloni per le connessioni per forare il nodo principale di essa a terra e quant`altro necessario per rendere l`opera finita a perfetta regola d`arte. 2,57 43,90 112,82 38 OM.1070 OM.1070.a ESECUZIONE DI PRESE DI TERRA, CON DISPERSORE costituito da eleenti in tondo di acciaio o profilato a croce da l Il dispersore sara' infisso fino a raggiungere la profondita' necessaria per ottenere una resistenza inore di 20 Oh. Qualora si giunga alla profondita' assia consentita dalla forazione del terreno senza aver raggiunto la resistenza prevista, si etteranno in opera altri analoghi dispersori a distanza reciproca non inferiore a l. 15 e collegati fra di loro con cavo di rae in tubo pvc. Copreso pozzetto in calcestruzzo con coperchio, diensioni interne 50*50*50 c. CON COLLEGAMENTO A CONDUTTORE DI TERRA ISOLATO DA 16 MMQ 51,43 27, ,90 39 OM.1070.b COMPLETO CON CORDA DI RAME NUDO SEZIONE 50 MMQ NON SUP. A 6 ML 38,57 46, ,51 40 OM.1070.c CON CORDA DI RAME NUDO SUPERIORE A 6 M FINO A 15 M 48,86 56, ,16 41 B.1.22 B.1.22.c INFISSIONE ED ESTRAZIONE DI PALANCOLE TIPO LARSSEN Copreso ogni onere di trasporto ontaggio e sontaggio in qualunque terreno che lo consenta. ESTRAZIONE PALANCOLE DEL PESO DI KG/MQ 555,43 9, ,40 42 B.1.22.a INFISSIONE - DEL PESO DI KG/MQ 555,43 14, ,27 B.1.21 NOLEGGIO DI PALANCOLE METALLICHE TIPO LARSSEN 43 B.1.21.a DEL PESO DI KG / MQ 5 554,29 0, ,06 44 OM.1013 FORMAZIONE DI PLINTO DI FONDAZIONE PER TORRE FARO in calcestruzzo ceentizio arato e diensioni coe da calcolo progettuale, copreso:- deolizione di sovrastruttura stradale o arciapiede con idonee atrezzature; - scavo in terreno di qualsiasi natura e consistenza;- trasporto a rifiuto del ateriale di risulta;- aratura d'acciaio;- casseratura;- tirafondi di B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,79

8 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali 44 OM.1013 FORMAZIONE DI PLINTO DI FONDAZIONE PER TORRE FARO ateriale di risulta;- aratura d'acciaio;- casseratura;- tirafondi di ancoraggio torre faro;- alta epossidica per ancoraggio della piastra di base della torre;- calcolo geotecnico del coplesso terreno-plinto e torre;- prove penetroetriche e relazione geotecnica;copreso altresi' la forazione di riseghe qualora necessario, la finitura e la sfratazzatura coe indicato dalla D.L., il ripristino ed il livellaento del terreno alla quota di capagna, l'inseriento di tubi in PVC flessibile del diaetro adeguato per i collegaenti equipotenziali dei ferri di aratura con l'ipianto di essa a terra, l'inseriento di tubi in PVC rigido per il passaggio dei cavi di alientazione ed ogni altro onere o agistero per dare l'opera finita a perfetta regola d'arte ,79 128,19 155, ,45 45 PA.I.238 QUADRO MEDIA TENSIONE (Q_MT) DI TIPO PROTETTO, CON INTERUTTORE ISOLATO IN GAS SF6 O IN VUOTO Quadro protetto di edia tensione. Conforità alle nore: CEI 17-6(88) e successive varianti. Caratteristiche costruttive: - struttura odulare costituita da pannelli in laiera d'acciaio pressopiegata di spessore non inferiore a 20/10, verniciati a forno con polveri epossidiche previo processo di decappaggio, sgrassatura e fosfatazione; giunzioni tra i vari eleenti ediante viti nichelate e non a ezzo saldature; - telaio per il fissaggio al paviento; - portelli anteriori ribordati e incernierati, fissati a ezzo viti nichelate anteriorente con apertura resa possibile solo in condizione di assenza di tensione ediante interblocchi; - separazione tra cella superiore (cella sbarre) e cella apparecchiature a ezzo di sezionatore rotativo che in posizione di aperto realizza una segregazione tra gli scoparti ediante diafraa tale da consentire un grado di protezione coe richiesto perettendo, a porta aperta e sbarre in tensione, l'accesso in sicurezza alla cella apparecchiature; - finestre di ispezione, in grado di assicurare il grado di protezione prescritto e robustezza eccanica coparabile a quella dell'involucro; finestre dotate di griglia scherante di essa a terra, applicata sul lato interno della finestra, per evitare la forazione di cariche elettrostatiche pericolose; - blocchi ed asservienti eccanici atti a garantire aleno che: * il sezionatore di terra non possa essere chiuso a interruttore chiuso; * il sezionatore non possa essere aperto se è stata aperta la porta della cella; * il pannello della cella linea non possa essere aperto se il sezionatore di terra è aperto; * l'interruttore non possa essere chiuso se il sezionatore di terra è chiuso; guide e supporti per i cavi e per le terinazioni degli stessi; - sbarra collettrice di terra, in rae, sezione aleno, posata longitudinalente lungo tutto il quadro; essa a terra degli interruttori sezionati ottenuta ediante una pinza strisciante su apposito conduttore di rae, sezione aleno; collegaenti flessibili in calza di rae stagnato (16 2 aleno), corredati di capocorda, rondelle elastiche e bulloni per la essa a terra dei portelli incernierati; - sbarre di potenza a sezione rettangolare a spigoli arrotondati o di tipo tubolare, isolate copletaente in aria, ontate sui relative isolatori e unite della necessaria orsetteria e accessori vari; - orsettiere ausiliarie per circuiti voltietrici e aperoetrici di tipo, rispettivaente, sezionabile e cortocircuitabile riunite in appositi coplessi; orsettiere ausiliarie del tipo in resina teroindurente, ontate su guide e corredabili di ponticelli superiori; tutte le orsettiere devono essere accessibili con quadro in servizio e i orsetti devono essere singolarente nuerati e ad essi non può essere attestato più di due conduttori; - eventuali orsettiere ausiliarie, ipiegabili nel caso di gestione centralizzata degli ipianti, del tipo sezionabili individualente e provviste di boccola di inserzione per struento portatile; in orsettiera devono essere riportati i seguenti "puliti" (1NA+1NC per ciascuno degli stati elencati); * A stato RIPORTARE di interruttore B36.03 Casello (chiuso-aperto); di Pianiga - Ipianti * stato elettroeccanici delle olle di , ,24

9 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali stato di interruttore (chiuso-aperto); * stato delle olle di anovra (cariche-scariche); * stato del sezionatore di terra (aperto-chiuso); * ripetitore telecoando (apertura-chiusura); - cablaggio circuiti ausiliari con cavi non propagante l'incendio; - resistenze anticondensa in versione protetta, coplete di terostato di inserzione, alientate da un circuito in c.a. dal quadro servizi ausiliari e corredate di sezionaento all'ingresso del quadro; - relè di esclusione delle segnalazioni luinose azionato da pulsante installato in prossiità dell'interruttore di coando delle luci di locale; - illuinazione interna della cella del quadro a ezzo di corpi illuinanti protetti da diffusore in vetro e gabbia protettiva in acciaio zincato o in resina, aliantati da apposito circuito in c.a. intercettato all'ingresso del quadro; lapade di tipo a filaento sostituibili dall'esterno a ezzo di apposito sportellino e pulsante di accensione su ogni cella; - targa sinottico sul frontale del quadro corredato di: siboli grafici delle sbarre dei TA, TV e degli accoppiaenti capacitivi; - dispositivi di segnalazione luinosa riguardanti lo stato degli interruttori, - dispositivi di coando elettrico degli interruttori e di coando eccanico dei sezionatori di terra; tutte le lapade di segnalazione saranno di tipo ulti led, aventi le caratteristiche descritte nello specifico capitolo del presente elaborato; - targhe di denoinazione sull'apparecchiatura interna ed esterna al quadro (incluse orsettiere, fusibili, ecc.); targhe riportanti i rapporti dei TA, dei TV, le tensioni ausiliarie presenti in ogni cella con la loro funzione. Tutte le targhe sono counque soggette ad approvazione della DL. Grado di protezione contro contatti accidentali: - IP3X sui pannelli esterni; - IP2X sui pannelli interni. Lo schea elettrico unifilare, le caratteristiche e tarature delle apparecchiature, gli ausiliari, la struentazione, ecc., nonchè la tipologia costruttiva, sono indicati nelle tavole grafiche; copresa la quota parte di aleno n. 1 carrello per il l'estrazione degli interruttori (ove necessario). Quadro Media Tensione (Q_MT) di tipo protetto, con interruttore isolato in gas SF6 o in vuoto (valido per galleria, casello e barriera) ,24 0, , ,98 46 PA.I.348 QUADRO BASSA TENSIONE BARRIERA VE OVEST (Q_BT/BA) QUADRI ELETTRICI SECONDARI METALLICI DI B.T. Conforità alle nore: CEI 17-13/1 (90) e successive varianti. Caratteristiche costruttive: - telaio e accessori per il fissaggio a paviento in acciaio saldato e verniciato (ove necessario); - struttura portante odulare costituita da intelaiature etalliche coponibili in profilato di acciaio o in laiera pressopiegata di aleno 20/10, coplete di asolature onde perettere il fissaggio di pannelli, cerniere, guide, profilati di sostegno per il fissaggio delle apparecchiature; - esecuzione da incasso o sporgente, a paviento o a parete (secondo quanto previsto nelle tavole grafiche); - pannelli di copertura laterali e posteriori in laiera ribordata e verniciata, corredati di collegaento flessibile di terra; - pannelli anteriori per i vari scoparti in laiera ribordata e verniciata, apribili a verniera con attrezzo o chiave speciale e corredati di collegaento flessibile di terra; i pannelli saranno forati, copleti di guarnizioni sui bordi e di coprifori per la chiusura degli spazi non utilizzati; - portina anteriore in laiera ribordata e verniciata, di tipo pieno o trasparente in ateriale plastico (secondo quanto previsto nelle tavole grafiche), apribile a cerniera e copleta di aniglia, serratura per chiave speciale e collegaento flessibile di terra; - disposizione odulare delle apparecchiature con api spazi per l'accessibilità e l'installazione di nuove apparecchiature (aleno 25%); - scoparto separato, ovvero casserre protette con schei o coperchi in ateriale plastico non infiaabile (tipo lexan) uniti di targa di pericolo, ovvero sistei prefabbricati a pettine o siili, secondo quanto previsto nelle tavole grafiche, per la derivazione degli interruttori A secondari RIPORTARE a valle B36.03 dei Casello generali; di Pianiga - sbarre - Ipianti in rae elettroeccanici contrassegnate , ,22

10 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali secondari a valle dei generali; - sbarre in rae contrassegnate in conforità alla noralizzazione CEI-UNEL (devono essere anche previsti opportuni accorgienti al fine di evitare fenoeni nei punti di giunzione); - canaline di cablaggio, aventi una riserva di spazio pari aleno al 50% dell'area occupata; - calotte copriorsetti, cuffie, schei, protezioni, ecc. per tutte le apparecchiature e parti di tensione, in odo da garantire counque un grado di protezione non inferiore a IP20 a pannelli anteriori aperti; - grado di protezione esterno: coe previsato nelle tavole grafiche, incluso il fondo; - linee di arrivo e partenza assestate su osettiere fisse coponibili in scoparto separato; - segregazione degli scoparti e delle canalizzazioni dei sistei in c.a. a 220/380V da quelli in c.c. a 24,48 o 110V; - designazione delle alientazioni ediante targhette serigrafate etalliche o in PVC poste su guida porta-targhette di tipo agnetico lunghe quanto l'asse delle finestrature, fissate ai capi con viti di nylon o di acciaio nichelato a garanzia di tenuta e/o possibili inarcaenti delle guide stesse; le targhette dovranno essere libere di scorrere nelle guide per eventuali future variazioni, evitando la possibilità di sorontarsi tra loro; gli spazi ciechi o relativi a riserve dovranno essere forniti di targhette di fattura siile alle precedenti senza nessuna scritta; - disposizione ordinata e ancoraggio su apposite guide di tutti i cavi in arrico e partenza dal quadro; -collegaenti interni eseguiti in cavo non propagante l'incendio, tipo N07V-K; - eventuale (ove specificato nelle tavole grafiche) sistea di ventilazione naturale del quadro con eventuali caini, feriroie, ecc.. Diensioni: la ditta è tenuta alla verifica delle apparecchiature previste per il quadro ed alla verifica del diensionaento della carpenteria del quadro nel rispetto delle norative vigenti; Lo schea elettrico unifilare e le caratteristiche e tarature delle apparecchiature, gli ausiliari, la struentazione, ecc. (tutti copresi nel prezzo) sono indicati nelle relative tavole grafiche. Dal prezzo sono escluse solaente eventuali apparecchiature speciali quali apparecchiature per sistea di coando a onde convogliate, centraline di regolazione del flusso luinoso, schede per coando dal sistea di controllo centralizzato, ecc., che saranno valutate a parte. QUADRO BASSA TENSIONE BARRIERA VE OVEST (Q_BT/BA) ,22 1, , ,11 47 OM.934 F.P.O.QUADRETTO DI EMERGENZA da parete con grado di protezione IP55, tipo Lue serie rosso o siilare, in ateriale teroplastico autoestinguente secondo nore UL 94V-1 e resistente al calore anorale ed al fuoco fino a 850` (prova fili incandescenti) secondo nore IEC , con pulsante 2A-250V-1 contatto NA+1 contatto NC, con portina frontale con vetro infrangibile, con profilo DIN copleto di artello frangivetro, copresa quota parte linea di collegaento e quant`altro necessario per rendere l`opera finita a regola d`arte. 2,57 114,00 292,98 48 PA.I.262 TRASFORMATORE TRIFASE MT/BT IN RESINA, POTENZA NOMINALE 500KVA CLASSI E2-C2-F1 TRASFORMATORE TRIFASE MT/BT IN RESINA, POTENZA NOMINALE 500KVA CLASSI E2-C2-F1Fornitura e posa in opera di trasforatori trifase MT/BT in resina isolati a secco, livello di isolaento 24 kv, confori alle Nore CEI 14-4, CEI 14-8 e successive varianti, tensione priaria fino a 15 kv, regolazione +/-2,5 %, tensione secondaria 400 V, f. 50 Hz, gruppo DYN 11, tensione di c.c. 6 % a 75 C, Classe F, IP00, tensione noinale di tenuta ad ipulso atosferico 95 kv di picco, livello di scariche parziali inferiore a 20 pc, classi abientali, cliatiche e di coportaento al fuoco deterinate in accordo con CEI 14-8 e CEI 14-8/V1. Ogni acchina dovrà essere copleta di carrello B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,31

11 48 PA.I.262 TRASFORMATORE TRIFASE MT/BT IN RESINA, POTENZA NOMINALE 500KVA CLASSI E2-C2-F1 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali 17/07/2009 e CEI 14-8/V1. Ogni acchina dovrà essere copleta di carrello con ruote orientabili, golfari di sollevaento, attacchi per il traino, orsetto di terra, piastre di connessione per cavi MT e BT, n. 3 terosonde PT100 una per ogni avvolgiento BT, scatola per i collegaenti ausiliari, accessori per l'allacciaento ediante cavi, n. 2 profilati a paviento copleti di viti e bulloni che ipediscano lo spostaento del trasforatore, centralina teroetrica, copresi inoltre accessori di copletaento ed il certificato di conforità con le prove di tipo previste dalle Nore CEI Potenza noinale 500kVA Classi E2-C2-F ,31 0, , ,36 49 PA.I.047 UNITÀ DI RIFASAMENTO FISSO 7,5 KVAR Unità di rifasaento fisso. Conforità alle nore: CEI 33-5(84) e successive varianti. Tensione noinale: 440V c.a. +10%. Frequenza noinale: 50 Hz. Potenza relativa: coe descritto nei tipi. Caratteristiche costruttive: - contenitore netallico trattato chiicaente e verniciato con polveri epossidiche, provvisto di serratura, alette di aerazione per batteria di condensatori e di targhette indicatrici di pericolo; - condensatori del tipo con dielettrico in fil plastico ed arature etallizzate di tipo autorigenerante, corredati di adeguate resistenze di scarica, in contenitore SF6 o in resina, stagno, dotato di protezioni contro lo scoppio e l'incendio, a basse perdite (<=3.5x10(exp -3) a 75^C); - sezionatore di anovra tripolare cobinato con una basetta portafusibili e con sezionaento a onte e a valle dei fusibili stessi con corrente noinale aleno 2 volte la In della batteria di condensatori; - fusibili di tipo ritardato; - lapada di segnalazione della fusione di uno o più fusibili; - coando frontale di tipo rotativo e blocco-porta; - ripetizione della segnalazionedi avvenuta fusione di uno o più fusibili per il riporto a distanza. Gradi di protezione: IP30. L'unità sarà installata nelle vicinanze delle apparecciature da rifasare o in altra posizione da definire in sede di DL. La fornitura si intende coprensiva anche dei collegaenti alle apparecchiature da rifasare. Unità di rifasaento fisso 7,5 kvar 0,64 96,00 61,44 50 PA.I.343 KIT CARTELLONISTICA PER LOCALI TECNICI Kit cartellonistica per locali tecnici - cartello antinfortunistico all'interno dei locali cabina e centrale terica; - schei elettrici in apposito quadretto all'interno del locale cabina; - cartelli per pulsanti di sgancio e leva a strappo serbatoio del gasolio; - cartello pericolo alta tensione, non spegnere con acqua fuori dei locali destinati a locale elettrico; - cartello per valvole intercettazione gas; - cartello per presenza estintore in cabina; - cartello con indicazione delle anovre e procedure da effettuare nei vari locali tecnici; - guanti isolanti copleti di custodia all'interno del locale cabina elettrica; - pedana o tappeto isolante di 1x1 per locale cabina elettrica; - lapada portatile ricaricabile; - n 2 estintori a polvere: uno in cabina ed uno in centrale terica.kit CARTELLONISTICA PER LOCALI TECNICI 1, , ,25 51 PA.I.001 CAVO 95 MM² Fornitura e posa in opera di cavi elettrici unipolari tipo RGH7H1R 12/20 kv isolati in escola di goa etilenpropilenica G7 con guaina esterna in PVC, scheratura a filo di rae, conduttore in corda di rae ricotto stagnato con interposizione tra isolante e conduttore di ateriale elastoerico sintetico seiconduttivo confori alle nore CEI 20-13, CEI 20-35, posati entro portacavi o a vista, copleti di ancoraggi, identificazione del cavo a inizio e fine linea ediante cartellino riportante il tipo di cavo, la sua forazione e sezione e la sua identificazione. Cavo 95 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,36

12 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali 64,29 14, ,36 909,06 52 OM.1090 F.P.O. DI TERMINALI UNIPOLARI DI M.T. F.P.O. DI TERMINALI UNIPOLARI DI M.T. 7,71 41,30 318,42 53 PA.I.059 PUNTO ALIMENTAZIONE TRIFASE FINO A 30KW CON MORSETTI A PERFORAZIONE INSTALLATO ENTRO POZZETTO Punto alientazione trifase fino a 30kW con orsetti a perforazione installato entro pozzetto. La fornitura e posa è copleta di cavo tipo FG7R 0,671kV di sezione adeguata (non inferiore a 25q in forazione 3F+T di lunghezza sufficiente all'agevole alientazione dell'utenza a partire dalla linea dorsale, di orsetti a perforazione dell'isolante del tipo IP67, di ogni altro accessorio ed onere necessario per una installazione copleta e a regola d'arte. 1,29 220,00 283,80 54 PA.I.061 PUNTO ALIMENTAZIONE TRIFASE FINO A 2KW CON MORSETTI A PERFORAZIONE INSTALLATO ENTRO POZZETTO Punto alientazione trifase fino a 2kW con orsetti a perforazione installato entro pozzetto. La fornitura e posa è copleta di cavo tipo FG7R 0,671kV di sezione adeguata (non inferiore a 6q in forazione 3F+T di lunghezza sufficiente all'agevole alientazione dell'utenza a partire dalla linea dorsale, di orsetti a perforazione dell'isolante del tipo IP67, di ogni altro accessorio ed onere necessario per una installazione copleta e a regola d'arte. 5,14 60,00 308,40 55 PA.I.060 PUNTO ALIMENTAZIONE TRIFASE FINO A 12KW CON MORSETTI A PERFORAZIONE INSTALLATO ENTRO POZZETTO Punto alientazione trifase fino a 12kW con orsetti a perforazione installato entro pozzetto. La fornitura e posa è copleta di cavo tipo FG7R 0,671kV di sezione adeguata (non inferiore a 10q in forazione 3F+T di lunghezza sufficiente all'agevole alientazione dell'utenza a partire dalla linea dorsale, di orsetti a perforazione dell'isolante del tipo IP67, di ogni altro accessorio ed onere necessario per una installazione copleta e a regola d'arte. 3,86 160,00 617,60 56 OM.952 OM.952.e FORNITURA E POSA IN OPERA DI REATTORE PER LAMPADE S.A.P. per tensione di 220 V/50 Hz, rifasato, archio di qualita' I.M.Q. o equivalente, esecuzione in aria, in opera entro l'apposito vano dell'aratura, copresi allacciaenti ed ogni altro onere o agistero per dare l'opera copiuta a perfetta regola d'arte: DA 1000 W FORNITURA E POSA IN OPERA DI REATTORE PER LAMPADE S.A.P. DA 1000 W 27,00 124, ,00 57 PA.I.050 GRUPPO DI CONTINUITÀ ASSOLUTA - TRIFASE/TRIFASE - PN:50KVA - AUTO 20 MI Sistea di continuita' assoluta costituito da n.1 gruppo statico avente le caratteristiche di seguito descritte: ENTRATA ALIMENTAZIONE - Tensone noinale: 230V se onofase oppure V +/-20% se trifase (coe descritto nei tipi); - Frequenza: da 50 / 60 Hz +/-20%; - Corrente assorbita: sinusoidale con distorsione < 7%; - Fattore di potenza: 1 in tutto il capo di tensione e con carico da 10% al 100%; ENTRATA LINEA BY-PASS - Tensione noinale: 230V onofase oppure 400V se trifase; - Capo accettato: +/- 15%, selezionabile a +/- 10% o +/- 20%; - Frequenza: coe uscita, 50/60 Hz, capo B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,64

13 57 PA.I.050 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali GRUPPO DI CONTINUITÀ ASSOLUTA - TRIFASE/TRIFASE - PN:50KVA - AUTO 20 MI 17/07/ % o +/- 20%; - Frequenza: coe uscita, 50/60 Hz, capo sincronizzazione selezionabile da +1% a +2% USCITA -Potenza noinale a cosf=0,8 secondo EN ; -Tensione: 230V se onofase oppure 380/400/415V se trifase (coe descritto nei tipi). -Stabilità di tensione: +/-1% statica; +/-4% da 0% a 100% del carico; - Fora di tensione: sinusoidale con distorsione <3% con carico lineare; - Frequenza: 50/60 Hz; - Stabilità di frequenza: +/-0.005% funzionaento autonoo, +/-1% con sincroniso da rete; - Fattore di cresta: 3:1, con erogazione della potenza noinale; - Rendiento: 90-94%; - Teperatura in funzionaento: 0-40'C; - Ruorosità: <50dBA (a 1 etro); - Coutazione: 0s; - Sovvraccarico: 125% per 10 in., 150% per 1 in., 200% per 5s (corrente ax 2 In). Copleto di: - Moduli inverter ad alta frequenza; - Controlli digitali EPROM e EPLD; - Coutatore statico autoatico e by-pass anuale per la coutazione; - Ruote per facilitare gli spostaenti; - Possibilità di contenere batterie necessarie per assicurare l'autonoia di seguito specificata; - Moduli di potenza estraibili dal fronte; - Possibilità di utilizzo in odalità Power-Safe; - Trasettitore e ricevitore a fibre ottiche per collegaenti reoti; - MTTR inferiore a 30 inuti; - aradi per raddrizzatore-inverter e per il trasforatore d'isolaento sul lato by-pass; - apparecchiature di protezione, interuttori, ecc.; - batterie al piobo di tipo eretico, adatte per scariche rapide, senza anutenzione, assieate entro aradio, autonoia inia specificata nei tipi a carico assio, vita edia 5 anni, ricarica al 90% in 8 ore; - interruttori autoatici egnetoterici di tipo odulare di portata adeguata; - collegeenti in cavo tra batterie e raddrizzatore; - eventuale telaio di sostegno in profilato di acciaio saldato e verniciato; Il prezzo coprendente la fornitura, posa in opera e essa del gruppo.gruppo di continuità assoluta - trifase/trifase - Pn:50kVA - auton. 20 in ,64 0, , ,20 58 OM.947 OM.947.e FORNITURA E POSA IN OPERA DI LAMPADE S.A.P.- TUB/ELLISOID. teperatura di colore 2000 K, indice resa dei colori Ra=25, tubolare chiara attacco E/27 o E/40, oppure ellissoidale con bulbo diffondente attacco E/40, entro aratura, in opera a qualsiasi altezza dal p.v., copreso ogni onere necessario: DA 1000 W FORNITURA E POSA IN OPERA DI LAMPADE S.A.P.- TUB/ELLISOID. DA 1000 W 27,00 138, ,00 59 PA.I.048 UNITÀ DI RIFASAMENTO FISSO 10 KVAR Unità di rifasaento fisso. Conforità alle nore: CEI 33-5(84) e successive varianti. Tensione noinale: 440V c.a. +10%. Frequenza noinale: 50 Hz. Potenza relativa: coe descritto nei tipi. Caratteristiche costruttive: - contenitore netallico trattato chiicaente e verniciato con polveri epossidiche, provvisto di serratura, alette di aerazione per batteria di condensatori e di targhette indicatrici di pericolo; - condensatori del tipo con dielettrico in fil plastico ed arature etallizzate di tipo autorigenerante, corredati di adeguate resistenze di scarica, in contenitore SF6 o in resina, stagno, dotato di protezioni contro lo scoppio e l'incendio, a basse perdite (<=3.5x10(exp -3) a 75^C); - sezionatore di anovra tripolare cobinato con una basetta portafusibili e con sezionaento a onte e a valle dei fusibili stessi con corrente noinale aleno 2 volte la In della batteria di condensatori; - fusibili di tipo ritardato; - lapada di segnalazione della fusione di uno o più fusibili; - coando frontale di tipo rotativo e blocco-porta; - ripetizione della segnalazionedi avvenuta fusione di uno o più fusibili per il riporto a distanza. Gradi di protezione: IP30. L'unità sarà installata nelle B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,84

14 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali a distanza. Gradi di protezione: IP30. L'unità sarà installata nelle vicinanze delle apparecciature da rifasare o in altra posizione da definire in sede di DL. La fornitura si intende coprensiva anche dei collegaenti alle apparecchiature da rifasare. Unità di rifasaento fisso 10 kvar ,84 0,64 109,00 69,76 60 PA.I.049 GRUPPO DI CONTINUITÀ ASSOLUTA - TRIFASE/TRIFASE - PN:40KVA - AUTO 20 MI Sistea di continuita' assoluta costituito da n.1 gruppo statico avente le caratteristiche di seguito descritte: ENTRATA ALIMENTAZIONE - Tensone noinale: 230V se onofase oppure V +/-20% se trifase (coe descritto nei tipi); - Frequenza: da 50 / 60 Hz +/-20%; - Corrente assorbita: sinusoidale con distorsione < 7%; - Fattore di potenza: 1 in tutto il capo di tensione e con carico da 10% al 100%; ENTRATA LINEA BY-PASS - Tensione noinale: 230V onofase oppure 400V se trifase; - Capo accettato: +/- 15%, selezionabile a +/- 10% o +/- 20%; - Frequenza: coe uscita, 50/60 Hz, capo sincronizzazione selezionabile da +1% a +2% USCITA -Potenza noinale a cosf=0,8 secondo EN ; -Tensione: 230V se onofase oppure 380/400/415V se trifase (coe descritto nei tipi). -Stabilità di tensione: +/-1% statica; +/-4% da 0% a 100% del carico; - Fora di tensione: sinusoidale con distorsione <3% con carico lineare; - Frequenza: 50/60 Hz; - Stabilità di frequenza: +/-0.005% funzionaento autonoo, +/-1% con sincroniso da rete; - Fattore di cresta: 3:1, con erogazione della potenza noinale; - Rendiento: 90-94%; - Teperatura in funzionaento: 0-40'C; - Ruorosità: <50dBA (a 1 etro); - Coutazione: 0s; - Sovvraccarico: 125% per 10 in., 150% per 1 in., 200% per 5s (corrente ax 2 In). Copleto di: - Moduli inverter ad alta frequenza; - Controlli digitali EPROM e EPLD; - Coutatore statico autoatico e by-pass anuale per la coutazione; - Ruote per facilitare gli spostaenti; - Possibilità di contenere batterie necessarie per assicurare l'autonoia di seguito specificata; - Moduli di potenza estraibili dal fronte; - Possibilità di utilizzo in odalità Power-Safe; - Trasettitore e ricevitore a fibre ottiche per collegaenti reoti; - MTTR inferiore a 30 inuti; - aradi per raddrizzatore-inverter e per il trasforatore d'isolaento sul lato by-pass; - apparecchiature di protezione, interuttori, ecc.; - batterie al piobo di tipo eretico, adatte per scariche rapide, senza anutenzione, assieate entro aradio, autonoia inia specificata nei tipi a carico assio, vita edia 5 anni, ricarica al 90% in 8 ore; - interruttori autoatici egnetoterici di tipo odulare di portata adeguata; - collegeenti in cavo tra batterie e raddrizzatore; - eventuale telaio di sostegno in profilato di acciaio saldato e verniciato; Il prezzo dovrà, coprendere la fornitura, posa in opera e essa del gruppo. Gruppo di continuità assoluta - trifase/trifase - Pn:40kVA - auton. 20 in. 0, , ,24 61 PA.I.402 GRUPPO DI CONTINUITA' ASSOLUTA POTENZA 20 KVA AUTONOMIA 60 MI Sistea di continuita assoluta costituito da n.1 gruppo statico avente le caratteristiche di seguito descritte: ENTRATA ALIMENTAZIONE?Tensione noinale: 230V se onofase oppure 380?400?415V +/?20% se trifase (coe descritto nei tipi);? Frequenza: da 50 / 60 Hz +/?20%; Corrente assorbita: sinusoidale con distorsione < 7%;? Fattore di potenza: 1 in tutto il capo di tensione e con carico da 10% al 100%;ENTRATA LINEA BY?PASS? Tensione noinale: 230V onofase oppure 400V se trifase;? Capo accettato: +/? 15%, selezionabile a +/? 10%o +/? 20%;? Frequenza: coe uscita, 50/60 Hz, capo sincronizzazione selezionabile da +1% a +2% USCITA?Potenza B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,84

15 61 PA.I.402 GRUPPO DI CONTINUITA' ASSOLUTA POTENZA 20 KVA AUTONOMIA 60 MI B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali 17/07/2009 sincronizzazione selezionabile da +1% a +2% USCITA?Potenza noinale a cosf=0,8secondo EN50091?1;?Tensione: 230V se onofase oppure 380/400/415V se trifase (coe descritto nei tipi).?stabilità di tensione: +/?1%statica; +/?4% da 0% a 100% del carico;? Fora di tensione: sinusoidale con distorsione <3% con carico lineare;? Frequenza: 50/60 Hz;?Stabilità di frequenza: +/?0.005% funzionaento autonoo, +/?1% con sincroniso da rete;? Fattore di cresta: 3:1, con erogazione dellapotenza noinale;? Rendiento: 90?94%;? Teperatura in funzionaento: 0?40 ;? Ruorosità: <50dBA (a 1 etro);? Coutazione: 0s; Sovvraccarico: 125% per 10 in., 150% per 1 in., 200% per 5s (corrente ax 2 In). Copleto di:? Moduli inverter ad alta frequenza;?controlli digitali EPROM e EPLD;? Coutatore statico autoatico e by?pass anuale per la coutazione;? Ruote per facilitare glispostaenti;? Possibilità di contenere batterie necessarie per assicurare l utonoia di seguito specificata;? aradi per raddrizzatore?inverter e per il trasforatore d solaento sul lato by?pass;? apparecchiature di protezione, interuttori, ecc.; batterie al piobo di tipo eretico, adatte per scariche rapide, senza anutenzione, assieate entro aradio, autonoia inia specificatanei tipi a carico assio, vita edia 5 anni, ricarica al 90% in 8 ore;? interruttori autoatici egnetoterici di tipo odulare di portataadeguata;? collegeenti in cavo tra batterie e raddrizzatore;? eventuale telaio di sostegno in profilato di acciaio saldato e verniciato; Il prezzocoprendente la fornitura, posa in opera e essa in opera del gruppo.gruppo DI CONTINUITA' ASSOLUTA POTENZA 20 KVA AUTONOMIA 60 MI ,84 1, , ,84 62 PA.I.329 SOVRAP PER ACCESSORI GRUPPO ELETTROGENO Maggiorazione al prezzo PA.I.053 "gruppo elettrogeno potenza 500 kva" coprendente:-sistea di insonorizzazione coposto da setto di aspirazione (da posizionare su apertura di aspirazione aria, setto di espulsione (da posizionare su apertura di espulsione aria) al fine di ottenere un livello di ruore di 65±3 db(a) a 7 etri in capo aperto, frontalente alle aperture (pannellatura fonoassorbente per le pareti del locale esclusa dalla fornitura);- Condotto di scarico fui in acciaio inox AISI 316 doppia caera, di diaetro adeguato coprensivo degli eleenti speciali, quali terinale, scarico condensa, ispezione, staffe di sostegno, ecc., per dare finito e copleto secondo la regola d rte il condotto (lunghezza ipotizzata circa 10 t); - indicatore di livello digitale per cisterne copleto di centralina elettronica e tubo di pescaggio; è copresa la linea di alientazione dal quadro di zona. Sono copresi nel prezzo tutti gli oneri per il ontaggio dei setti e della canna fuaria, prograazione della centralina, collaudo e prove di routine. 0, , ,08 63 PA.I.264 GRUPPO ELETTROGENO - PN: 250KVA Sistea di eergenza costituito da n. 1 gruppo elettro-diesel di potenza pari a 250 KVA, ad avviaento e arresto autoatico, e coprensivo di :- Sistea di insonorizzazione coposto da: setto di aspirazione (da posizionare su apertura di aspirazione aria, setto di espulsione (da posizionare su apretura di espulsione aria) e aritta di tipo residenziale. Tale sistea deve perettere di ottenere un livello di ruore di 70±3 db(a) a 7 etri in capo aperto, frontalente alle aperture (pannellatura fonoassorbente per le pareti del locale esclusa dalla fornitura).- sistea di raffreddaento e ventilazione (copresi gli eventuali convogliatori d'aria)- sistea di lubrificazionesistea di preriscaldo- sistea di scarico gas cobusti copleto di silenziatore di tipo residenzialeregolatore di velocità- doppio sistea di avviaento, B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,76

16 63 PA.I.264 GRUPPO ELETTROGENO - PN: 250KVA 17/07/2009 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali regolatore di velocità- doppio sistea di avviaento, con otorino elettrico, traite n 2 coplessi di batterie con gestione autoatica e anuale- batterie di accuulatori, relativi telai di sostegno e raddrizzatore per la carica batteriequadro di controllo e coando gruppo copleto di interruttore di protezione della linea in partenzaserbatoio cobustibile (120 l) copleto di indicatore di livello e attacchi per ipianto alientazione gasolio- sistea di travaso autoatico del cobustibile- basaento in profilato di acciaio e accessori per il fissaggio del gruppo alla fondazione, copresi supporti elastici antivibrantistruentazione e accessori per il acchinario fornitocircuiti elettrici protetti in condotti e collegati alla orsettiera fissata sul basaento (i orsetti saranno del tipo antivibrante)- tubazioni e valvole necessarie a realizzare i collegaenti interni alla acchina- attrezzi e chiavi speciali per la anutenzione- parti di riserva per 1000 ore di funzionaento - orsetti per la essa a terra di ogni acchinario e apparecchiaturaprincipali caratteristiche tecniche della fornitura: Caratteristiche generali:- Tensione: 230/400 V trifase - Frequenza: 50 Hz- Nore di riferiento: ISO 8528 ( ).Motore diesel:- Iniezione: diretta - Avviaento: elettrico a 24 Vcc con otorino, alternatore carica batteria - Raffreddaento ad acqua in circuito chiuso con popa di circolazione del tipo centrifugo, valvola terostatica, radiatore tropicale, ventola preente azionata dall'albero otore ediante cinghie - Regolatore di giri: elettronico (precisione 0,5%) - Sistea di lubrificazione forzata con popa ad ingranaggi, filtri a cartuccia intercabiabili, valvola di regolazione - Sonde di pressione e teperatura per arresto autoatico - Sistea di alientazione gasolio con popa a ebrana, filtri a cartuccia intercabiabili, popa di iniezione, elettroagnete o elettrovalvola d'arresto - Sistea di alientazione aria con filtri a secco intercabiabili, turbocopressori e collettori per distribuzione ai cilindri- Sistea di scarico dei gas cobusti con collettori dai cilindri, tronchetto flessibile e aritta di scarico di tipo residenziale [abbattiento > 30 db (A)]Sistea di avviaento elettrico:- doppio sistea di avviaento traite n 2 sistei di batterie con gestione autoatica e anuale, copleto di otorino, corona dentata sul volano ed alternatore carica batteriageneratore sincrono: - Generatore sincrono trifase Brushless a 4 poli- Costruzione eccanica con carcassa in acciaio e scudi in ghisa, albero in acciaio ontato su uno o due cuscinetti volventi- Ventilazione ediante ventola calettata sull'albero lato accoppiaento - Rotore in acciaio lainato con gabbia sorzatrice per soppriere il capo rotante inverso nel funzionaento in onofase e liitare al inio la disietria delle tensioni nel caso di carichi squilibrati - Grado di protezione eccanica: IP 23 S.- Isolaenti ed ipregnazione degli avvolgienti: gli avvolgienti sono in classe "H"; gli avvolgienti sono ipregnati con resine epossidiche adatte ai clii più sfavorevoli-sistea di regolazione della tensione elettronico con apposito regolatore incapsulato in resina e ontato sulla scatola orsetti della acchina. - Precisione statica della tensione: *1% a regie stabilizzato- Regolazione della tensione: possibile con potenzioetro in grado di calibrare la tensione del *5%. Possibilità di accedere a due orsetti per l'inseriento di un potenzioetro per la calibrazione a distanza - Tensione noinale: 230/400 V trifase- Frequenza noinale: 50 Hz- Fattore di potenza noinale: 0,80 - Velocità noinale: 1500 in-¹ - Collegaento avvolgienti: stella con neutro accessibile Accoppiaento otore-generatore: L'accoppiaento otore-generatore è di tipo B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , , ,76

17 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali otore-generatore: L'accoppiaento otore-generatore è di tipo onoblocco con flangiatura diretta della capana coprivolano del otore alla carcassa del generatore. Il rotore del generatore è di tipo onocuscinetto ed è coassialente e direttaente calettato al volano del otore con giunto flessibile laellare. Telaio di base:il telaio di base è costituito da profilati d'acciaio saldati, rinforzati e asseblati con bulloni d'acciaio zincato in odo da realizzare un robusto supporto al gruppo otore-generatore. Il telaio è dotato di traverse d'appoggio per il fissaggio alla fondazione in calcestruzzo e di 4 golfari per il sollevaento dell'intero coplesso; la sua esecuzione perette inoltre un'agevole ovientazione con fork-lift. Il gruppo otore-generatore è ontato sul telaio di base con l'interposizione di supporti antivibranti in goa anti-olio diensionati per ridurre al inio le vibrazioni trasesse dal gruppo elettrogeno al telaio stesso.serbatoio incorporato: Il serbatoio incorporato del carburante è alloggiato nel telaio di base ed è dotato di bocchettone di carico, sfiato, raccordo per troppo pieno, raccordo di drenaggio, raccordi per alientazione e rifiuto diesel, interruttore a galleggiante per segnalazione e allare inio-assio livello. Capacità pari a 120 litri.quadro elettrico di coando e controlloil quadro elettrico, realizzato in aradio etallico verniciato con polveri epossidiche, contiene tutte le apparecchiature per il coando e controllo del sistea di eergenza, copreso l'interruttore tetrapolare di protezione della linea (escluso coutazione di potenza).costruito per installazione da interno è confore alle prescrizioni CEI 17/13 e successive. Le segnalazioni di anoalia sono disponibili per riporto a sistea di supervisione centralizzato. La fornitura include i liquidi di prio riepiento quali olio, antigelo, ecc. ( solo escluso il gasolio). AccessorIKit di caricaento autoatico del carburante, copleto di elettropopa e popa anuale di eergenza.condotto di scarico fui in acciaio inox AISI 316 doppia caera, di diaetro adeguato coprensivo degli eleenti speciali, quali terinale, scarico condensa, ispezione, staffe di sostegno, ecc., per dare finito e copleto secondo la regola d'arte il condotto.trasporto e posizionaento del gruppo all'interno dei locali dedicati.cisterna di stoccaggio da 5000 l per interro, doppia caera, confore alle disposizioni legislative in ateria.tubazioni di raccordo tra cisterna e gruppo di caricaento del gasolio.sono copresi il ontaggio, il collaudo e le certificazioni il tutto coe previsto dalla vigente norativa ,76 0, , ,33 64 PA.I.046 CENTRALINA DI RIFASAMENTO AUTOMATICO 80 KVAR Centrale di rifasaento autoatico. Conforità alle nore: CEI 33-5(84) e successive varianti. Caratteristiche costruttive: ARMADIO - contenitore costruito da un robusto aradio in laiera pressopiegata e ribordata, trattata chiicaente e verniciata con polveri epossidiche, contenente in scoparti separati, la centralina di rifasaento; - portine apribili a cerniera corredata di serraturae schiave speciale; - aerazione forzata con un ventilatore di adeguata portata installato sulla parte superiore del quadro, coandato da terostato; - (eventuale) telaio di sostegno in profilato di acciaio saldato e verniciato; - grado di protezione: in. IP30 (a porte aperte IP20); CENTRALE ELTTRONICA - tensione noinale: 380V c.a. +/- 10%. - frequenza noinale: 50Hz; - assorbiento a vuoto: inore di 5 VA; - portata sui relþ di uscita: 2000VA a 220V; - sistea di controllo costituito da circuiti rilevatori e coparatori del fattore di potenza e/o della potenza relativa in gioco di tipo statico a tecnologia integrata; i circuiti integrati della serie CMOS sono ontati su schede in vetroresina con coponenti adeguataente condizionati pria o dopo il ontaggio; - interruttore on-off a doppia interruzzione e relativa indicazione luinosa; - indicazione A luinosa RIPORTARE dei B36.03 gradini Casello iseriti; di - Pianiga indicazione - Ipianti luinosa elettroeccanici di carico , ,09

18 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali luinosa dei gradini iseriti; - indicazione luinosa di carico induttivo o capacitativo; - regolazione continua del cosfý traite anopola o pulsante con visualizzazione della soglia da 0.85 a 0.95; - zona di insensibilità rispetto al cosfý prefissato di +/- 0.05; - tepo di inserzione di 30" con isure di sfasaento eseguite ogni secondo e ediate al trentesio secondo; - dispositivo per il ritorno a zero degli interventi in assenza di tensione in linea; - deviatore per inserzione anuale o autoatica delle batterie (MAN-AUT); - interruttori per l'inserzione anuale di ogni batteria; - possibilità di colleganeto a TA con secondario a 5A, prestazione inia 15VA; - circuito voltetrico alientato a 100V attraverso un trasforatore di isolaento; - connettori posteriori con contatti preferibilente dorati; - colata di protezione antinfortunistica delle orsettiere di collegaento, unita di segnali di pericolo; - fusilibili di protezione del regolatore sul circuito voltetrico e orsetti accessibili cortocircuitabili su quello aperoetrico; GRUPPI DI COMANDO E POTENZA - interruttore di anovra generale a scatto rapido con protata noinale pari a circa 1.5 volte la assia corrente capacitiva richiesta; - contattori elettroagnetici tripolari a doppia interruzione adatti all'inserzione e disinserzione capacitivi; tensione noinale 400V e corrente noinale circa doppia rispetto a quella capavità coandata; - fusibili di protezione dei contattori. CONDENSATORI - tensione noinale: 415V c.a. +10%; - basse perdite dielettriche (tg dekta < 3.5x10 exp (-3) a 75^C); - gruppi di condensatori trifasi collegati nello scoparto ad essi destinato ad una terna di sbarre colletrici segregate in apposita cassetta o counque protetti da scheri contro contatti accidentali; - contenitore stagno dotato di protezioni contro lo scoppio e l'incendio; - dielettrico costituito da fil plastico con araturre etallizzate di tipo autorigenerante, in contenitore in SF6; - resistenza di scarica del tipo indicato nelle tavole grafiche; - terna di fusibili ad alto potere di interruzione del tipo ad intervento ritardato a protezione di ogni batteria di condensatori. La centralina dovrà consentire un apliaento futuro per una potenza pari a 1.5 volte la potenza prevista. I fusibili di protezione delle batterie di condensatori saranno singolarente provvisti di contatti ausiliari di avvenuta fusione cablati fino ad una orsettiera ausiliaria predisposta per la segnalazione a distanza; sarà inoltre prevista una segnalazione cuulativa per ogni batteria sul fronte del quadro; infine l'intervento di un fusibile dovrà escludere la relativa batteria di condensatori. Centralina di rifasaento autoatico 80 kvar ,09 0, , ,76 65 PA.I.254 Cavo FG7M1 0,6/1kV sez. 5x6q CAVO FG7(O)M1 0,6/1kVFornitura e posa in opera di cavo tipo FG7(O)M1.Cavo elettrico in corda rigida o flessibile di rae ricotto stagnato.- Isolaento in goa elastoerica, qualità G7 (nore CEI 20-11, 20-34).- Guaina esterna in escola teroplastica (M1).- Riepitivo in estruso di ateriale non igroscopico.- Cavo non propagante l'incendio, privo di eissione di fui opachi e gas tossici e corrosivi.- Sforzo a trazione assio: 5 Kg/q di sezione del rae.- Raggio di curvatura inio:4 volte il diaetro esterno.- Teperatura caratteristica: 90 C.- Teperatura ax.di cortocircuito: 250 C.- Conforità alle nore CEI III, 20-35, 20-37, ed alle tabelle - CEI-UNEL Tensione noinale: 600/1000 V.- Cavo a archio IMQ o equipollente.nel copenso si intendono copensati gli sfridi, le targhette d'identificazione, il cablaggio alle apparecchiature, quota parte dei orsetti di attestazione e tutti gli oneri accessori per dare la fornitura collegata a regola d'arte.cavo FG7M1 0,6/1kV sez. 5x6q 498,21 3, ,20 66 PA.I.253 A Cavo RIPORTARE FG7M1 0,6/1kV B36.03 sez. Casello 5x2,5q di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,

19 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali 66 PA.I.253 Cavo FG7M1 0,6/1kV sez. 5x2,5q CAVO FG7(O)M1 0,6/1kVFornitura e posa in opera di cavo tipo FG7(O)M1.Cavo elettrico in corda rigida o flessibile di rae ricotto stagnato.- Isolaento in goa elastoerica, qualità G7 (nore CEI 20-11, 20-34).- Guaina esterna in escola teroplastica (M1).- Riepitivo in estruso di ateriale non igroscopico.- Cavo non propagante l'incendio, privo di eissione di fui opachi e gas tossici e corrosivi.- Sforzo a trazione assio: 5 Kg/q di sezione del rae.- Raggio di curvatura inio:4 volte il diaetro esterno.- Teperatura caratteristica: 90 C.- Teperatura ax.di cortocircuito: 250 C.- Conforità alle nore CEI III, 20-35, 20-37, ed alle tabelle - CEI-UNEL Tensione noinale: 600/1000 V.- Cavo a archio IMQ o equipollente.nel copenso si intendono copensati gli sfridi, le targhette d'identificazione, il cablaggio alle apparecchiature, quota parte dei orsetti di attestazione e tutti gli oneri accessori per dare la fornitura collegata a regola d'arte.cavo FG7M1 0,6/1kV sez. 5x2,5q ,05 25,71 3,10 79,70 67 OM.922 CASSETTA TIPO "LA CONCHIGLIA" PER DERIVAZIONE DA PALO copleta di orsetteria per conduttori fino a 3*25 q, portafusibile per fusibili fino a 10 A; tegolo da 70 per ingresso conduttori base palo; orsetti di collegaento a rete di terra 73,29 70, ,30 68 OM.952 OM.952.b FORNITURA E POSA IN OPERA DI REATTORE PER LAMPADE S.A.P. per tensione di 220 V/50 Hz, rifasato, archio di qualita' I.M.Q. o equivalente, esecuzione in aria, in opera entro l'apposito vano dell'aratura, copresi allacciaenti ed ogni altro onere o agistero per dare l'opera copiuta a perfetta regola d'arte: DA 150 W FORNITURA E POSA IN OPERA DI REATTORE PER LAMPADE S.A.P. DA 150 W 5,14 31,00 159,34 69 OM.947 OM.947.b FORNITURA E POSA IN OPERA DI LAMPADE S.A.P.- TUB/ELLISOID. teperatura di colore 2000 K, indice resa dei colori Ra=25, tubolare chiara attacco E/27 o E/40, oppure ellissoidale con bulbo diffondente attacco E/40, entro aratura, in opera a qualsiasi altezza dal p.v., copreso ogni onere necessario: DA 150 W FORNITURA E POSA IN OPERA DI LAMPADE S.A.P.- TUB/ELLISOID. DA 150 W 5,14 35,90 184,53 70 OM.941 OM.941.a FORNITURA E POSA DI PROIETTORE PER LAMPADA S.A.P. da 100/150 W W W W, costituito da:- corpo in laiera di alluinio verniciata di colore grigio;- vetro frontale piano teperato, resistente agli urti e agli sbalzi terici, fissato al corpo ediante due squadrette inox e asticiatura con silicone dicolore neutro;- riflettore adatto per l'illuinazione a flusso contrario in alluinio di elevata purezza brillantato ed ossidato anodicaente;- sostegno lapada in polipropilene teroplastico caricato con fibra di vetro guarnizione di tenuta in profilato di goa al silicone;- innesto rapido del supporto lapada del tipo a baionetta;- forcella di sostegno in acciaio zincata a caldo;- tutti gli accessori e vetrerie esterni in acciaio inossodabile:- cassetta stagna copleta di accenditore elettronico e lapada;- cablaggio, il rifasaento e quant'altro occorra: DA 100/150 W B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici , ,92

20 B36.03 Casello di Pianiga - Ipianti elettroeccanici e speciali 70 OM.941.a DA 100/150 W FORNITURA E POSA DI PROIETTORE PER LAMPADA S.A.P. DA 100/150 W ,92 5,14 320, ,80 71 PA.I.232 FORNITURA E POSA IN OPERA DI CENTRALINA DI COMANDO SEGNALATORI A DUE LUCI Fornitura e posa in opera di centralina elettronica di coando segnalatori a due luci coposta da:- aradio stradale in vetroresina tipo "La Conchiglia CVT/T" o siilare avente diensioni utili inie di 546(b)*5708l)*308(h);- basaento in calcestruzzo di ceento dosato a 250kg per c di ipasto, copreso lo scavo in terreno di qualsiasi natura e consistenza, il trasporto rifiuto del ateriale di risulta, cassefori, zanche di fissaggio arature, tubi di passaggio;- Centalina elettronica in esecuzione a giorno su piastra in acciaio zincato tipo "La Conchiglia CSE2/220/50/302" o siilare, per il coando di una o più file di segnalatori a due luci su svincoli autostradali o stradali o altre utenze con necessità di alientazione di due canali alterni: (odello 15A per alientazione di circa 45 utenze con lapade 15W) costituita da: * Modulo coando costituito da trasforatore 220/24/48V isolaento in classe E; * Lapeggiatore elettronico controllo triac, a due canali alterni realizzato in custodia isolante con attacco OCTAL; * Modulo potenza costituito da interruttore bipolare ingresso linea: triac di potenza isolati (per odelli 30 e 50A installati su radiatori in profilato di alluinio) e portafusibili di protezione * Morsettiera per sincronizzazione lapeggio centraline in parallelo ediante centralina pilota CSE2/SCL; * Lapeggio alternato regolabile da 30 a 60 cicli/in.- cablaggio;- essa a terra;il prezzo a corpo è inoltre coprensivo di tutti gli oneri ed accessori necessari, anche se non esplicitaente enzionati, a fornire l'opera funzionante e realizzata secondo la regola dell'arte. FORNITURA E POSA IN OPERA DI CENTRALINA ELETTRONICA DI COMANDO SEGNALATORI A DUE LUCI 5, , ,00 72 PA.I.057 SEGNALATORE LUMINOSO A DUE LUCI Fornitura e posa in opera di segnalatore luinoso a due luci tipo Conchiglia LSA21/GE/TP (h:930) copleto di sostegno, giunto rientabile, orsettiera 4x16q, idoneo per installazione su pozzetto, lapade ad incandescenza 15W-50V. Il prezzo è da ritenersi coprensivo dell'allacciaento alle linee dorsali (conteggiate a parte), della forazione del piano di appoggio e di tutti gli oneri e gli accessori necessari ediaente copensati per un'installazione funzionante e a regola d'arte. Segnalatore luinoso a due luci 66,86 144, ,84 73 PA.I.056 APPARECCHIO STRADALE CON SAT 250W Conforità alle nore : CEI 34-33(90) e successive varianti. Caratteristiche costruttive: - vano ottico e vano ausiliari in poliestere rinforzato in fibre di vetro realizzato ad iniezione di colore a scelta della D.L.; - schero in polietacrilato; - blocco centrale in pressofusione di alluinio a basso contenuto di rae, verniciatonero con polveri epossidiche, portante del vano ottico e del vano ausiliari, e sede del fissaggio su palo; - riflettore in laiera d'alluinio 99.8% regolabile in 19 posizioni; - lapada al sodio alta pressione tubolare (SAT) ovvero ai vapori di ercurio (HG) a seconda dei tipi; - cavi unipolari flessibili di sezione 1q a doppio isolaento in goa siliconica di colore bianco; - tensione noinale: 600V; - viterie in acciaio inox classe A2. - staffe di fissaggio in acciaio zincato a caldo; - vano ottico sigillato ed accesso al vano lapada traite tappo portalapada; - portalapada onoblocco in porcellana bianca A con RIPORTARE attacco a B36.03 vite; Casello - orsettiera di Pianiga in - Ipianti poliaide elettroeccanici con sezione , ,56

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI ELETTRICI (OPERE NON PREVISTE IN PROGETTO)

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI ELETTRICI (OPERE NON PREVISTE IN PROGETTO) B03 - OPERE COMPIUTE PER MANUTENZIONI STRAORDINARIE E NUOVE REALIZZAZIONI B03 OPERE COMPIUTE PER MANUTENZIONI STRAORDINARIE E NUOVE REALIZZAZIONI B03.01 - SMONTAGGI E ALLACCIAMENTI B03.01 SMONTAGGI E ALLACCIAMENTISMONTAGGI

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. Viale Maresciallo Pilsudski, 92 (Roa) LAVORI DI RIFACIMENTO DELL' IMPIANTO ELETTRICO DI TRASFORMAZIONE MT/BT E DEL GRUPPO STATICO DI CONTINUITA' ASSERVITI ALL'

Dettagli

AZIENDA POLICLINICO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

AZIENDA POLICLINICO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA AZIENDA POLICLINICO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA APPALTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DI PRONTO SOCCORSO, ACCETTAZIONE, EMERGENZA MEDICO CHIRURGICA E POLIAMBULATORI

Dettagli

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO ANALISI PREZZI OGGETTO LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UNA CABINA ELETTRICA A SERVIZIO DEL POLO UNIVERSITARIO SITO IN VIA QUARTARARO IN AGRIGENTO COMMITTENTE

Dettagli

LISTA LAVORAZIONI PER OFFERTA FAC SIMILE

LISTA LAVORAZIONI PER OFFERTA FAC SIMILE AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA 42124 Reggio Eilia Via Costituzione, 6 Tel. 0522 236611 Fax 0522 236699 COMUNE DI REGGIO EMILIA BANDO REGIONALE "PROGRAMMA INTEGRATO DI PROMOZIONE

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA - Complesso Biotecnologico - Istituti Biologici COMPLETAMENTO PALAZZINE D e E Nr. PREZZIARIO CODICE DESCRIZIONE U. M. Prezzo % Incid. Man.

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE Area "Osteria San Biagio" Casalecchio di Reno

OPERE DI URBANIZZAZIONE Area Osteria San Biagio Casalecchio di Reno OPERE DI URBANIZZAZIONE Area "Osteria San Biagio" Casalecchio di Reno Unità Descrizione dei Lavori di misura 1 Struttura stradale della nuova Via Bolsenda comprendente: - Scavo di sbancamento eseguito

Dettagli

ANALISI DEI PREZZI UNITARI

ANALISI DEI PREZZI UNITARI 1 Analisi B03.01.010.003 (Prezzo) Montaggio corpi illuinanti e utenze o utilizzatori appartenenti ad ipianti elettrici e speciali fino a 3 t di altezza A03.10.040.025 - Minuterie elettriche. 1,60 1,60

Dettagli

Computo metrico impianto elettrico

Computo metrico impianto elettrico Documento: Computo metrico impianto elettrico Oggetto: Progetto impianti elettrici locale CED piano interrato, bagni disabili piano terra e primo, ampliamento ufficio polizia locale piano terra, impianti

Dettagli

A LAVORI A CORPO COMPUTO ESTIMATIVO A1 IMPIANTO MT/BT A2 QUADRO GENERALE BASSA TENSIONE

A LAVORI A CORPO COMPUTO ESTIMATIVO A1 IMPIANTO MT/BT A2 QUADRO GENERALE BASSA TENSIONE A LAVORI A CORPO A1 IMPIANTO MT/BT QUADRO MEDIA TENSIONE NP01 A1.1 Quadro Media Tensione (QMT) Tipo SM6 standard SCHNEIDER ELECTRIC (o equivalente) con protezione arco interno sul fronte e sui lati IAC

Dettagli

QUADRO ELETTRICO DI MEDIA TENSIONE

QUADRO ELETTRICO DI MEDIA TENSIONE SPECIFICA TECNICA QUADRO ELETTRICO DI MEDIA TENSIONE CABINA RESTAURO PAG. 2 QUADRO ELETTRICO DI MEDIA TENSIONE Ediz. 1 Data NOV 08 CABINA RESTAURO Rev. 0 Data NOV 08 verif. Ing. S:B.: appr. ing. R.Z. File

Dettagli

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTO ELETTRICO LUGLIO 2007 descrizione Pagina 1 di 1 A1.1 - QUADRO GENERALE ESTERNO QGE Quadro di tipo prefabbricato in materiale

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 Cap. XI IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 11.2 OPERE COMPIUTE Prezzi medi praticati dalle ditte installatrici del ramo per ordinazioni dirette (di media entità) da parte del committente, comprensivi di: materiali,

Dettagli

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI CITTÀ DI IMOLA SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE PREZZIARIO DEL COMUNE DI IMOLA (ai sensi dell art. 133 D.Lgs. 163/2006) LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI Anno 2013 *** INDICE ***

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO 1 Indice 1 PREMESSA...2 2 RIFERIMENTI NORMATIVI...2 3 CARATTERISTICHE GENERALI...3 4 CORPI ILLUMINANTI PREVISTI IN PROGETTO...5 5 VERIFICHE ILLUMINOTECNICHE...8

Dettagli

COMPUTO METRICO PREMESSA

COMPUTO METRICO PREMESSA Consorzio Granatieri di Sardegna Edificio 5 Edificio ad uso Commerciale Artigianale Direzionale Impianti Elettrici - Capitolato Speciale di Appalto Norme tecniche PREMESSA I prezzi esposti in elenco devono

Dettagli

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico monofase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 1,52kWp. Costruito con numero 1 stringa di

Dettagli

SCHEDA TECNICA ELEVATORE

SCHEDA TECNICA ELEVATORE TRABATTELLI E SCALE DI QUALITA' BAGNATICA (BG) - via delle Groane, 13 - tel. 035/681104 - fax 035/681034 SCHEDA TECNICA ELEVATORE ELEVATORE DI MATERIALI La struttura è costituita da eleento di base portante

Dettagli

I. CONTROLLO E GESTIONE DEL SISTEMA

I. CONTROLLO E GESTIONE DEL SISTEMA - La presenza di cavi elettrici scaldanti interrati deve essere chiaraente segnalata (nora CEI 11-17) e una copia della geoetria di posa deve essere in possesso del responsabile della anutenzione dell

Dettagli

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA Oggetto della presente relazione è la progettazione relativa all illuminazione di servizio e di emergenza della zona tecnica della piscina

Dettagli

LAVORAZIONI DA ESEGUIRE

LAVORAZIONI DA ESEGUIRE Tipologia 1 (Altezza massima montaggio lampada: 3 metri) (Numero lampade da montare:75) rimozione apparec. Illuminanti cad 75 P.O. di corpo illuminante civile/ind. 2x36 W cad 75 Tipologia 1 Tipologia 2

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO

PROVINCIA DI BERGAMO Coittente: PROVINCIA DI BERGAMO 768-ELENCO-R12-2 Progetto Manutenzione ordinaria e straordinaria degli ipianti elettrici, degli ipianti elettrici ed eletttronici di sicurezza, di videosorveglianza e di

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTI ELETTRICI

PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTI ELETTRICI POLITECNICO DI MILANO AREA TECNICO EDILIZIA Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 MILANO Cod. lav. 823_10 Restauro, ristrutturazione e adeguaento norativo dell Edificio 4 del Capus Leonardo sede del D.I.I.A.R.

Dettagli

! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5 , 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5

! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5 , 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5 ! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5, 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5 : 7 3?3# 7 8 8 + 8 7!( < 9 +

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 Art. Descrizione U.M. Q,tà Prezzo unitario Totale A.1.01 B.1.01 B.1.02 B.1.03 SISTEMI DI MONTAGGIO

Dettagli

Ciao S. Ciao S. Disegni tecnici. Dati tecnici. Caldaie Murali Standard. Residenziale CIAO S 20-24 CSI CIAO S 20 RSI.

Ciao S. Ciao S. Disegni tecnici. Dati tecnici. Caldaie Murali Standard. Residenziale CIAO S 20-24 CSI CIAO S 20 RSI. Disegni tecnici Dati tecnici 0 4 CSI LEGENDA: Ipianto: Ritorno R/ Mandata M/ Gas G Acqua sanitaria: Entrata E/ Uscita U 0 RSI 40 405 Vista dall alto 7.5 acqua gas 75 75 67.5 40 65.5 60 48 55 4.5 G U E

Dettagli

murali Meteo Caldaie murali combinate istantanee da esterno e da incasso

murali Meteo Caldaie murali combinate istantanee da esterno e da incasso Anche sulla gaa coe su tutte le caldaie Beretta è possibile ottenere il Servizio 5 anni Forula Kasko*. * Per aderire al servizio si rianda al depliant inforativo disponibile presso la Rete di Assistenza

Dettagli

34-23 apparecchi di illuminazione (p.2) apparecchi fissi per uso generale 64-8 impianti elettrici utilizzatori con Vn c.a.<1000v e Vn c.c.

34-23 apparecchi di illuminazione (p.2) apparecchi fissi per uso generale 64-8 impianti elettrici utilizzatori con Vn c.a.<1000v e Vn c.c. 1. Specifiche Tecniche per la realizzazione degli impianti elettrici 1.1. Rispondenza a norme, leggi e regolamenti Gli impianti elettrici devono essere realizzati a regola d'arte, secondo quanto prescritto

Dettagli

STUDIO ELETTROTECNICO - PER. IND. DIEGO ARDIZZONE

STUDIO ELETTROTECNICO - PER. IND. DIEGO ARDIZZONE Coittente: PROVINCIA DI BERGAMO 768-ELE-2009-10 Progetto Manutenzione ordinaria e straordinaria degli iobili di proprietà e copetenza della Provincia di Bergao - Ipianti elettrici periodo 15-03-2009 14-03-2010

Dettagli

LISTINO IMPIANTI MECCANICI 2014

LISTINO IMPIANTI MECCANICI 2014 IM IMPIANTI MECCANICI IM.010 - IMPIANTI E CIRCUITI TERMICI IM.10 IMPIANTI E CIRCUITI TERMICI IM.10.10 IMPIANTI E CIRCUITI TERMICI IM.10.10.10 IMPIANTO DI RISCALDAMENTO A RADIATORI CON CALDAIA AUTONOMA

Dettagli

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS)

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO FOTOVOLTAICO - A SERVIZIO della SEDE della SCUOLA ELEMENTARE CENTRO di Via CAVOUR - Progetto Cofinanziato dalla Linea di Intervento 2.1.1.1

Dettagli

PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO LOCALITA CREMASCHINA

PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO LOCALITA CREMASCHINA PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO LOCALITA CREMASCHINA COMPUTO METRICO ESTIMATIVO NUOVA ROTATORIA REGOLANTE L INTERSEZIONE VIA QUAINE VIA S. D ACQUISTO soggetti attuatori: Moretti Anna Maria, Branca Aalia,

Dettagli

Unita di misura. 20.518,72 diametro 63mm. ml 2564,84 8,00 Fornitura e posa cavo ottico multifibra con armatura in

Unita di misura. 20.518,72 diametro 63mm. ml 2564,84 8,00 Fornitura e posa cavo ottico multifibra con armatura in VOCI DI SPESA Apparecchiature ed impianti :aerogeneratori e reti di connessione Opere civili: o fondazione degli aerogeneratori costituiti da plinto o strade di accesso alle singole turbine o piazzole

Dettagli

Oggetto: realizzazione parco pubblico polivalente in via Pizzolungo II Lotto, I Stralcio funzionale. (Blocco spogliatoi).

Oggetto: realizzazione parco pubblico polivalente in via Pizzolungo II Lotto, I Stralcio funzionale. (Blocco spogliatoi). R E L A Z I O N E I M P I A N T I S T I C A Resa ai sensi della ex L. 46/90, così come modificata dalla L. 37/09 e succ. mod e integr. Oggetto: realizzazione parco pubblico polivalente in via Pizzolungo

Dettagli

Comune di BONNANARO Provincia di SASSARI

Comune di BONNANARO Provincia di SASSARI Comune di BONNANARO Provincia di SASSARI COMPUTO ESTIMATIVO OGGETTO: LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE E ILLUMINAZIONE DEL CAMPO SPORTIVO

Dettagli

LISTINO IM - IMPIANTI MECCANICI

LISTINO IM - IMPIANTI MECCANICI IM.010 IM - IMPIANTI MECCANICI IMPIANTI E CIRCUITI TERMICI IM.10.10.10 IM.10.10.10.a IMPIANTO DI RISCALDAMENTO A RADIATORI CON CALDAIA AUTONOMA A GAS. Ipianto di riscaldaento a radiatori per unità iobiliari

Dettagli

Dati Generali IMPORTO UNITARIO RIFERIMENTO ELENCO PREZZI UNITARI ARTICOLO QUANTITA' IMPORTO TOTALE NOTE. Comune di VENEZIA

Dati Generali IMPORTO UNITARIO RIFERIMENTO ELENCO PREZZI UNITARI ARTICOLO QUANTITA' IMPORTO TOTALE NOTE. Comune di VENEZIA Dati Generali Comune Comune di VENEZIA Provincia Provincia di VENEZIA Oggetto Rete esazione Committente CAV con sede in Venezia Casello VE-MESTRE Revisione 0 ARTICOLO SITE PREPARATION 2.0 DISTRIBUZIONE

Dettagli

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero dell ex Convento San Domenico in Martina Franca, in Corso Umberto Via Metastasio, inteso

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI

DESIGNAZIONE DEI LAVORI pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA 1 Fornitura e posa in opera di linea in cavo flessibile multipolare non propagante l'incendio, 01d isolato con gomma etilenpropilenica (HEPR) ad alto modulo G7 e guaina

Dettagli

ANALISI DEI PREZZI. Comune di Provincia di OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 26/06/2013 IL TECNICO. pag. 1

ANALISI DEI PREZZI. Comune di Provincia di OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 26/06/2013 IL TECNICO. pag. 1 Comune di Provincia di pag. 1 OGGETTO: Data, 26/06/2013 IL TECNICO PriMus by Guido Cianciulli - copyright ACCA software S.p.A. pag. 2 R I P O R T O Nr. 1 A 02.04.80 Fornitura e collocazione di cavo 4x0,50

Dettagli

pag. 2 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA

pag. 2 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA IMPIANTO EOLICO (SpCat 1) FONDAZIONE PIAZZOLA GENERATORE EOLICO (Cat 1) 1 / 6 Scavo a sezione aperta, o di sbancamento, o del piano derivante B.01.001 dallo sbancamento,

Dettagli

COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA COMUNE DI PIETRAMELARA PROVINCIA DI CASERTA PROGETTO/DIMENSIONAMENTO E VERIFICA IMPIANTO ELETTRICO A SERVIZIO DELL EDIFICIO COMUNALE DA DESTINARE AD ASILO NIDO -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico 16 16 Impianto fotovoltaico totalmente integrato kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico trifase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 15,96kWp. Costruito con numero 12 stringhe

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0009 - IMPIANTI

Dettagli

SPECIFICA TECNICA CABINA ELETTRICA PROVVISORIA

SPECIFICA TECNICA CABINA ELETTRICA PROVVISORIA SPECIFICA TECNICA CABINA ELETTRICA PROVVISORIA 2 CABINA ELETTRICA PREFABBRICATA Shelterfor metallico da esterno autoportante Involucro metallico atto al contenimento di apparecchiature elettriche, costituito

Dettagli

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02.01 Cavo unipolare tipo RG7R 0,6/1kV o FG7R 0,6/1 kv isolato in EPR sotto guaina di PVC (norme CEI 20-13, CEI 20-22II, CEI 20-35). Sono compresi:

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI MECCANICI (OPERE NON PREVISTE IN PROGETTO)

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI MECCANICI (OPERE NON PREVISTE IN PROGETTO) 001 001.01 001.01.001 001.01.001.002 Operaio specializzato (secondo il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per l'edilizia ed ai contratti integrativi provinciali; si intendono per operai specializzati

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI. LAVORI A MISURA IMPIANTO FOTOVOLTAICO VILLETTA 2 Campo 1 LAVORI E FORNITURE SITO

DESIGNAZIONE DEI LAVORI. LAVORI A MISURA IMPIANTO FOTOVOLTAICO VILLETTA 2 Campo 1 LAVORI E FORNITURE SITO RIPORTO 1 FV.001a LAVORI A MISURA IMPIANTO FOTOVOLTAICO VILLETTA 2 Campo 1 LAVORI E FORNITURE SITO OPERE EDILI DI SCAVI E STRADE - Realizzazione di scavi per il livellamento, la sistemazione del terreno,

Dettagli

Schede Attività Programmate

Schede Attività Programmate Servizi di manutenzione integrata edifici-impianti degli immobili istituzionali della Scuola Normale Superiore Schede Attività Programmate Pisa, lì 13 gennaio 2014. Piazza dei Cavalieri, 7 56126 Pisa-Italy

Dettagli

E. 3. - COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

E. 3. - COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 1 AN.P.1 Fornitura e posa in opera di supporti per moduli fotovoltaici per tetto piano, tipo Intersol, costituiti da profilati in alluminio ed acciaio legato, completo di viti, traverse, morsetti medi,

Dettagli

EASY COMFORT Sistemi radianti in rame

EASY COMFORT Sistemi radianti in rame Caratteristiche tecniche e costruttive EASY COMFORT rappresenta una gaa di sistei radianti che utilizzano esclusivaente tubi in rae per il trasporto del fluido vettore all interno del corpo riscaldante.

Dettagli

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati MANO D OPERA Classificazione del lavorato Lavoro notturno e festivo 01 - IMPIANTI ELETTRICI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI Cavi e tubi protettivi Dispositivi di comando Componenti per impianti tipo bus Aspiratori

Dettagli

FT UNITANK / SISTEMA INTEGRATI ANTINCENDIO DA ESTERNO

FT UNITANK / SISTEMA INTEGRATI ANTINCENDIO DA ESTERNO Scheda Tecnica FT UNITANK / SISTEMA INTEGRATI ANTINCENDIO DA ESTERNO Sistema integrato per uso antincendio da esterno FTUNITANK composto da serbatoio di riserva idrica in acciaio al carbonio di prima scelta

Dettagli

D E S C R I Z I O N E

D E S C R I Z I O N E Pag. 1 N.E.P. Codice Voci Finite senza Analisi 1 1.1.1.1 Scavo di sbancaento per qualsiasi finalità, per lavori da eseguirsi in abito extraurbano, eseguito con ezzo eccanico, anche in presenza d acqua

Dettagli

1) O.1 - Operaio specializzato... /h 22,00. 2) O.2 - Operaio qualificato... /h 20,00. 3) O.3 - Operaio comune... /h 19,00

1) O.1 - Operaio specializzato... /h 22,00. 2) O.2 - Operaio qualificato... /h 20,00. 3) O.3 - Operaio comune... /h 19,00 ELENCO PREZZI UNITARI PREZZI ELEMENTARI MANO D OPERA 1) O.1 - Operaio specializzato.... /h 22,00 2) O.2 - Operaio qualificato... /h 20,00 3) O.3 - Operaio comune... /h 19,00 NOLI 4) N.1 - Noleggio camion

Dettagli

SCHEDA TECNICA STRUTTURE PREFABBRICATE IN C.A.V. MONOBOX 7 MONOBOX 9

SCHEDA TECNICA STRUTTURE PREFABBRICATE IN C.A.V. MONOBOX 7 MONOBOX 9 SCHEDA TECNICA STRUTTURE PREFABBRICATE IN C.A.V. MONOBOX 7 MONOBOX 9 CARATTERISTICHE GENERALI Strutture MONOBOX prefabbricate in c.a.v. di tipo monolitico. Il sistema produttivo è in regime di qualità

Dettagli

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 INDICE pag. 1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 2.1 PREMESSA... 2 2.2 CABINA MT/BT... 2 2.3 IMPIANTO DI TERRA... 3 2.4 QUADRI ELETTRICI... 3 2.5 DISTRIBUZIONE ELETTRICA... 5 2.6 APPARECCHI DI

Dettagli

INSIEL S.p.A. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica OGGETTO. Shelter Prefabbricato. Integrazioni: 27 marzo 2009. Data: 28 marzo 2007 GGETTO:

INSIEL S.p.A. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica OGGETTO. Shelter Prefabbricato. Integrazioni: 27 marzo 2009. Data: 28 marzo 2007 GGETTO: LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 28 marzo 2007 OGGETTO GGETTO: Shelter Prefabbricato Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ST_SHELTER_09 INDICE Indice... 2 Indice delle figure...

Dettagli

CAPITOLATO tecnico FV. Progetto: FOTOVOLTAICO GAES. Spett.le. AFE VIA PRIGNOLE TRAVERSA 1 25073 BOVEZZO (BS) ad uso di GAES. FLERO, 21 aprile 2010

CAPITOLATO tecnico FV. Progetto: FOTOVOLTAICO GAES. Spett.le. AFE VIA PRIGNOLE TRAVERSA 1 25073 BOVEZZO (BS) ad uso di GAES. FLERO, 21 aprile 2010 CAPITOLATO tecnico FV ad uso di GAES Progetto: FOTOVOLTAICO GAES Spett.le. AFE VIA PRIGNOLE TRAVERSA 1 25073 BOVEZZO (BS) FLERO, 21 aprile 2010 Via Pirandello, 17-25020 Flero (BS) tel. 030 3582490 Via

Dettagli

PREZZO DI APPLICAZIONE mc 3,00

PREZZO DI APPLICAZIONE mc 3,00 01 Oneri di discarica per materiali da demolizione, esclusi i tossico-nocivi. - Prezzo di mercato per scarico a discarica di materiali da demolizione edile: si considera che 1 mc equivale a circa 1,6 t

Dettagli

COMPUTO ESTIMATIVO. USL N 1 Imperiese Provincia di Imperia

COMPUTO ESTIMATIVO. USL N 1 Imperiese Provincia di Imperia USL N 1 Imperiese Provincia di Imperia pag. 1 COMPUTO ESTIMATIVO OGGETTO: Nuova cabina di trasformazione Mt/Bt dedicata all'alimentazione degli impianti elettrici non preferenziali; Bussana di Sanremo,

Dettagli

UNITA TRATTAMENTO ARIA PALESTRA (UTA 1)

UNITA TRATTAMENTO ARIA PALESTRA (UTA 1) UNITA TRATTAMENTO ARIA PALESTRA (UTA 1) 1 SCHEMA FUNZIONALE UTA 1 2 DATI GENERALI UNITA' TRATTAMENTO ARIA UTA 1 Tipo di esecuzione Dimensioni indicative: interno Lunghezza 8.85 m Larghezza 1.95 m Altezza

Dettagli

RECUPERO E RESTAURO EX CONVENTO DEI FRATI MINORI FRANCESCANI PER ATTIVITA MUSEALE ESPAZI PER LA CULTURA

RECUPERO E RESTAURO EX CONVENTO DEI FRATI MINORI FRANCESCANI PER ATTIVITA MUSEALE ESPAZI PER LA CULTURA RECUPERO E RESTAURO EX CONVENTO DEI FRATI MINORI FRANCESCANI PER ATTIVITA MUSEALE ESPAZI PER LA CULTURA 1 Premessa La presente relazione riguarda l impianto elettrico da realizzarsi nel complesso edilizio

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI REGIONE CALABRIA COMUNE DI SANT ANDREA SULLO IONIO PROVINCIA DI CATANZARO COMPLETAMENTO DEGLI INTERVENTI DI RESTAURO DI BENI STORICO- ARTISTICI DELLA CHIESA DI SANT ANDREA APOSTOLO (POR CALABRIA 2007/2013

Dettagli

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17,

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17, COMUNE di 6(55(17, (Provincia di CAGLIARI) via Nazionale N 280 telefono 070-9159037 telefax 070-9159791 telex... e-mail.@. LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA, IGIENE E

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

Impianti Meccanici Calcoli Esecutivi e Relazione illustrativa Rete Gas Metano

Impianti Meccanici Calcoli Esecutivi e Relazione illustrativa Rete Gas Metano ZeroCento - Studio di Pianificazione Energetica Ing. Ing. Maria Cristina Sioli via Zezio 54 - Coo via El Alaein 11/b - Coo Progetto Edilizia Residenziale Pubblica da locare a Canone Sociale e Moderato

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO CALCOLO STANDARD

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO CALCOLO STANDARD PROGETTO: P.U.A. -Piano di recupero PROPRIETARI: Giantin Gianni Scantamburlo Anna Maria Ubicazione: Via Celeseo 21. Vigonovo(Ve) Allegato 1 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO CALCOLO STANDARD COMPUTO METRICO

Dettagli

MXV-B MXV-B. Pompe multistadio verticali monoblocco in acciaio inossidabile. Esecuzione. Impieghi. Limiti d impiego. Motore. Materiali (parti bagnate)

MXV-B MXV-B. Pompe multistadio verticali monoblocco in acciaio inossidabile. Esecuzione. Impieghi. Limiti d impiego. Motore. Materiali (parti bagnate) MXVB Pope ultistadio verticali onoblocco Le elettropope serie MXVB.. rispettano il Regolaento Europeo N. /. Capo di applicazione n 9 /in Ip. g.p.. MXVB MXVB MXVB /h l/in MXVB.9 Esecuzione Pope ultistadio

Dettagli

Impianto di illuminazione e forza motrice di Buraccio

Impianto di illuminazione e forza motrice di Buraccio sezione: IMPIANTI ELETTRICI titolo e contenuto della tavola: Computo metrico estimativo Studio Associato di Ingegneria NEW ENERGY di Ing. Mancini e Ing. Mannucci Viale Marconi, 117A 56028 San Miniato (PI)

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI

ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI COMMITTENTE: ASSOCIAZIONE ONLUS L ALTRA META DEL CIELO TELEFONO DONNA DI MERATE Via S. Ambrogio, 17 23807 MERATE C.F.94027160137 Comune di Olginate Provincia di Lecco OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

SETTORE TECNICO LAVORI PUBBLICI SEZIONE FABBRICATI E IMPIANTI

SETTORE TECNICO LAVORI PUBBLICI SEZIONE FABBRICATI E IMPIANTI (PROVINCIA DI TORINO) SETTORE TECNICO LAVORI PUBBLICI SEZIONE FABBRICATI E IMPIANTI RIQUALIFICAZIONE AREA MERCATALE PIAZZA TORELLO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Collegno, lì 14.10. IL PROGETTISTA COLLABORATORI

Dettagli

H - ELENCO COMPONENTI

H - ELENCO COMPONENTI H - ELENCO COMPONENTI 1 Cabina di trasformazione 24 kv 1.1 Linea di alimentazione costituita da 3 cavi unipolari con schermo metallico, isolamento in sintenax per tensione 24 kv. 1.2 Terminali in partenza

Dettagli

D.M. 16 maggio 1987, n. 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione (Gazz. Uff. 27 giugno 1987, n. 148)

D.M. 16 maggio 1987, n. 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione (Gazz. Uff. 27 giugno 1987, n. 148) D.M. 16 aggio 1987, n. 246 Nore di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione (Gazz. Uff. 27 giugno 1987, n. 148) Sono approvate le nore di sicurezza antincendi per gli edifici di civile

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Offida Provincia di Ascoli Piceno

COMPUTO METRICO. Comune di Offida Provincia di Ascoli Piceno Comune di Offida Provincia di Ascoli Piceno pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Lavori in economia diretta/affidati a terzi gestiti dalla stazione appaltante relativi alla realizzazione impianto fotovoltaico

Dettagli

ANALISI PREZZI UNITARI

ANALISI PREZZI UNITARI ANALISI PREZZI UNITARI I prezzi non previsti nel Prezziario Regionale sono stati ricavati con prezzi elementari della manod opera vigente nella Provicia di Chieti nell anno corrente, con materiali dei

Dettagli

ANALISI PREZZO ACCESSORI, IMBALLI, SFRIDI E TRASPORTI

ANALISI PREZZO ACCESSORI, IMBALLI, SFRIDI E TRASPORTI AREA VIABILITA' - Servizio Grandi Infrastrutture Viabilità - NP 05 SCAPITOZZATURA PALI Scapitozzatura di pali di fondazione in cemento armato, per un'altezza di 1,00 m circa, eseguita mediante martello

Dettagli

COMPUTO METRICO E STIMA DI PROGETTO

COMPUTO METRICO E STIMA DI PROGETTO DEPOSITO AUTOBUS IN VIA POLVERIERA A TREVISO NUOVA CABINA ELETTRICA SPOSTAMENTO GRUPPO ELETTROGENO ADEGUAMENTO DELLA RETE ELETTRICA PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO IL PROGETTISTA Dott. Ing. ERNESTO MASSAROTTO

Dettagli

2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4

2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4 SOMMARIO 1. PREMESSA... 2 2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4 3. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DELL AREA PARCHEGGI PER LA POSA

Dettagli

SHELTERS CABINE STAZIONE MOBILI SISTEMI PER RADIO E TELEDIFFUSIONE. Progettati per custodire al meglio qualsiasi apparato

SHELTERS CABINE STAZIONE MOBILI SISTEMI PER RADIO E TELEDIFFUSIONE. Progettati per custodire al meglio qualsiasi apparato SISTEMI PER RADIO E TELEDIFFUSIONE SHELTERS CABINE STAZIONE MOBILI Progettati per custodire al meglio qualsiasi apparato è predisposta per l installazione di una struttura interna o esterna a sostegno

Dettagli

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT).

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT). ndividuazione degli impianti Gli impianti oggetto del progetto sono previsti all interno di una struttura scolastica. Gli impianti esistenti sono sprovvisti di Dichiarazione di Conformità, pertanto saranno

Dettagli

Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC

Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC Documento: Oggetto: Progetto impianto fotovoltaico 3kW sulla copertura del municipio. Committente: Amministrazione comunale Monte Marenzo Piazza Municipale, 5 23804 Monte Marenzo LC Commessa: Documento:

Dettagli

LIBRETTO DELLE MISURE

LIBRETTO DELLE MISURE COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di Lodi pag. 1 LIBRETTO DELLE MISURE OGGETTO: ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CASERMA DEI CARABINIERI SITA IN VIA MAZZINI, 40 - ORIO LITTA ALLE NORME VIGENTI COMMITTENTE:

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI A02 - DEMOLIZIONI E RIMOZIONI 1 D.11.5.110 D.11.5.110.5 DEMOLIZIONE DI SOVRASTRUTTURA STRADALE.Deolizione di sovrastruttura stradale in congloerato bituinoso per qualsiasi spessore della pavientazione,

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI

DESIGNAZIONE DEI LAVORI pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO QUADRI E MANOVRE ELETTRICHE (SpCap 1) 1 QEA - MODIFICA E AMPLIAMENTO QUADRO AUTOMAZIONE NPE.01 Fornitura e posa in opera modulo aggiuntivo 2000x600x500 per ampliamento

Dettagli

COMUNE DI STAZZANO RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO E SCHEMA DEI QUADRI PROVINCIA DI ALESSANDRIA GAVI,15 FEBBRAIO 2010

COMUNE DI STAZZANO RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO E SCHEMA DEI QUADRI PROVINCIA DI ALESSANDRIA GAVI,15 FEBBRAIO 2010 Pagina 1 di 1 COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO E SCHEMA DEI QUADRI OGGETTO: EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA PROGRAMMA CASA: 10.000 ALLOGGI ENTRO

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Orbassano Provincia di Torino

COMPUTO METRICO. Comune di Orbassano Provincia di Torino Comune di Orbassano Provincia di Torino pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Rifacimento impianto elettrico presso centro diurno per disabili sito in via Fratelli Rosselli 36 - Orbassano COMMITTENTE: C.I. di

Dettagli

COMUNE DI BUONVICINO - Provincia di Cosenza -

COMUNE DI BUONVICINO - Provincia di Cosenza - COMUNE DI BUONVICINO - Provincia di Cosenza - Legge n 8 del 26.02.2010 articolo 5 comma 5 Importo di finanziamento 30.000,00 PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO PUBBLICA ILLUMINAZIONE

Dettagli

F.lli DISPENSIERI Snc VIA BRUNO BUOZZI,3 REGGELLO. Autore. Sergio Sani

F.lli DISPENSIERI Snc VIA BRUNO BUOZZI,3 REGGELLO. Autore. Sergio Sani VIA BRUNO BUOZZI,3 REGGELLO Oggetto EDIFICIO COMMERCIALE IMPIANTO ILLUMINAZIONE E FORZA MOTRICE EDIFICIO COMMERCIALE Zona Lavori PONTASSIEVE L'offerta è stata redatta per avere uno standard di qualità

Dettagli

Studio Tecnico Dott. Ing. Paolo Caruana La Spezia

Studio Tecnico Dott. Ing. Paolo Caruana La Spezia 1. PREMESSA Nella presente relazione sono illustrati i criteri di scelta delle soluzioni progettuali adottate, in relazione alla classificazione dei luoghi ed in ottemperanza alle norme tecniche di riferimento.

Dettagli

LISTINO 01/01/0001 EL.20 CAVIDOTTI, SCATOLE, CANALI CAVI, CORDE E CONDUTTORI EL.30 QUADRI ELETTRICI (INTERRUTTORI E CARPENTERIE) EL.

LISTINO 01/01/0001 EL.20 CAVIDOTTI, SCATOLE, CANALI CAVI, CORDE E CONDUTTORI EL.30 QUADRI ELETTRICI (INTERRUTTORI E CARPENTERIE) EL. UM % MAN EL20 CAVIDOTTI, SCATOLE, CANALI EL30 CAVI, CORDE E CONDUTTORI EL40 QUADRI ELETTRICI (INTERRUTTORI E CARPENTERIE) EL50 IMPIANTI DI MESSA A TERRA EL60 ILLUMINAZIONE DI INTERNI ED ESTERNI EL65 ILLUMINAZIONE

Dettagli

Disciplinare descrittivo e prestazionale

Disciplinare descrittivo e prestazionale Disciplinare descrittivo e prestazionale Sommario PREMESSA... 1 OGGETTO DELL APPALTO... 1 REQUISITI DI RISPONDENZA A NORME, LEGGI E REGOLAMENTI... 1 ILLUMINAZIONE PUBBLICA, QUADRI E LINEE ELETTRICHE...

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI 1. premessa Il complesso immobiliare oggetto dell intervento consta di due edifici, CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE PER L ARTE E LA CULTURA e OSTELLO DELLA GIOVENTU

Dettagli

N. CODICE DESCRIZIONE U.M. Quantità Prezzo Unitario IMPORTO E.P.U. in Euro in Euro

N. CODICE DESCRIZIONE U.M. Quantità Prezzo Unitario IMPORTO E.P.U. in Euro in Euro Pag. 1 OPERE COMPIUTE RAFFRESCAMENTO 1 33. 16 CONDIZIONATORE ESTERNO ED INTERNO. Fornitura e posa in opera di condizionatore a pompa di caloread espansione diretta con condensazione ad aria e DC inverter

Dettagli

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como -

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - PROGETTO PER REALIZZAZIONE NUOVI UFFICI in via Anzani n 37 - COMO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OPERE ELETTRICHE E CABLAGGI Il progettista Agosto 2011 1 1 QUADRI ELETTRICI

Dettagli

Relazione tecnica Impianto Elettrico Fisso a servizio dell'impianto Idroelettrico sito in Chiusa Pesio (CN) - Loc. Certosa

Relazione tecnica Impianto Elettrico Fisso a servizio dell'impianto Idroelettrico sito in Chiusa Pesio (CN) - Loc. Certosa Relazione tecnica Impianto Elettrico Fisso a servizio dell'impianto Idroelettrico sito in Chiusa Pesio (CN) - Loc. Certosa DESCRIZIONE DELL OPERA La presente relazione si riferisce alla realizzazione di

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO E DELLA RISTORAZIONE B. SCAPPI PROGETTO ESECUTIVO

PROVINCIA DI BOLOGNA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO E DELLA RISTORAZIONE B. SCAPPI PROGETTO ESECUTIVO PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE EDILIZIA E PATRIMONIO Servizio Edilizia Scolastica FABBRICATI DEL CIRCONDARIO DI IMOLA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO E DELLA RISTORAZIONE

Dettagli

BISEI S.r.l. interventi di nuova Lottizzazione Via Stelvio ang. via Monterosa 20039 - VAREDO (MB)

BISEI S.r.l. interventi di nuova Lottizzazione Via Stelvio ang. via Monterosa 20039 - VAREDO (MB) BISEI S.r.l. interventi di nuova Lottizzazione Via Stelvio ang. via Monterosa 20039 - VAREDO (MB) IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE ESTERNA SPECIFICHE QUADRO ELETTRICO Settembre 2010 PROGETTO CLIMA Studio

Dettagli

COMUNE DI COLLESALVETTI

COMUNE DI COLLESALVETTI COMUNE DI COLLESALVETTI PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO VICARELLO SUD PROPRIETA : SOC. FONTE ALLEGRA ED ALTRI A) STRADE E PARCHEGGI 1) Preparazione dei piani di posa con rullatura del terreno. mq 3.700,00

Dettagli

PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELLA SEDE DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL'EMILIA ROMAGNA SEZIONE DI BOLOGNA

PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELLA SEDE DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL'EMILIA ROMAGNA SEZIONE DI BOLOGNA COMUNE DI BOLOGNA DI AMPLIAMENTO DELLA SEDE DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL'EMILIA ROMAGNA SEZIONE DI BOLOGNA VIA PIETRO FIORINI N 5 COMMITTENTE: DIRETTORE GENERALE: RESPONSABILE

Dettagli