AISRe Associazione Italiana di Scienze Regionali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AISRe Associazione Italiana di Scienze Regionali"

Transcript

1 AISRe Associazione Italiana di Scienze Regionali XXXVI Conferenza scientifica annuale L Europa e le sue regioni. Disuguaglianze, capitale umano, politiche per la competitività versione aggiornata al Arcavacata di Rende (CS) Settembre 2015

2 XXXVI Conferenza scientifica annuale AISRe L Europa e le sue regioni. Disuguaglianze, capitale umano, politiche per la competitività Lunedì 14 settembre Martedì 15 settembre Mercoledì 16 settembre Registrazioni (Aula Magna) Lectio Magistralis SR (Aula Magna) Cerimonia di apertura Coffee break (Aula Magna) (Aula Magna) Coffee break (Aula Magna) Sessioni Parallele (I modulo) Pranzo (Mensa Campus) Sessioni Parallele (IV modulo) Sessione Rettori del Sud (Aula Magna) Pranzo (Mensa Campus) Sessioni Parallele (II modulo) Seconda sessione plenaria (Aula Magna) Prima sessione plenaria Assemblea AISRe con spazio Soci (Aula Magna) (Aula Magna) Coffee break Coffee break (Aula Magna) Sessioni Parallele (III modulo) Visita Campus e Aperi nduja EYESREG (Mensa del Teatro) Spettacolo teatrale (Auditorium Unical) Sessioni Parallele (V modulo) Visita Cosenza Cena sociale (Enoteca Regionale di Cosenza) Sessioni Parallele (VI modulo) Coffee break (Aula Magna) Policy Lecture (Aula Magna) Terza Sessione Plenaria (Aula Magna) Chiusura del lavori (Aula Magna) 2

3 Arcavacata di Rende (CS), Settembre Obiettivi della conferenza La 36 a Conferenza Italiana di Scienze Regionali è il congresso annuale della Associazione Italiana di Scienze Regionali Sezione Italiana della Regional Science Association International (AISRe). Come negli anni precedenti il congresso mira a presentare e discutere contributi scientifici sui problemi e le politiche regionali e territoriali. Organizzatori del congresso sono oltre all AISRe le istituzioni che partecipano al Comitato Organizzatore Locale e al Comitato Promotore: Università di Padova, Università Cà Foscari, IUAV. Il congresso dell AISRe si connota per il suo carattere interdisciplinare e l organizzazione di sessioni da parte delle diverse associazioni scientifiche, che in diverse discipline scientifiche s interessano del ruolo dello spazio nelle trasformazioni economiche, sociali, territoriali e istituzionali. Altre caratteristiche importanti sono i consolidati rapporti a scala internazionale ed europea con RSAI e ERSA, un organizzazione efficiente ed esperta e la presentazione di lavori scientifici in cui si combinano strettamente analisi empiriche con studi di tipo metodologico. Di fatto, il congresso dell AISRe si qualifica come il più grande incontro scientifico e tecnico in Italia nel campo degli studi regionali e territoriali e mira a rappresentare la sede più qualificata per il dibattito a scala nazionale sulle politiche di sviluppo regionale e locale e di pianificazione territoriale. La Conferenza è aperta al pubblico e gli interessati possono registrarsi sul sito: Temi. I temi trattati nel programma coprono quasi tutti i diversi settori d intervento delle politiche regionali e territoriali. Dagli studi presentati e dal dibattito tra i relatori e i partecipanti al congresso emergeranno proposte d idee e di progetti, che potranno rappresentare un contributo molto importante ed anche impegnativo in termini di risorse dedicate che la comunità scientifica offre alle diverse istituzioni pubbliche, organizzazioni e imprese che sono interessate alle politiche regionali e territoriali. Specifiche sessioni del congresso sono dedicate ai seguenti 24 temi, organizzati in funzione di 8 macrotemi: A. Governance, politiche regionali e territoriali, programmazione europea 1. Governance, programmazione e pianificazione territoriale 2. Istituzioni territoriali e finanza locale 3. Economia internazionale, cooperazione e sviluppo regionale B. Crescita, disparità regionali e sub-regionali, economia locale 4. Crescita e sviluppo regionale e urbano 5. Green economy 6. Aree interne, terre alte e sviluppo rurale C. Imprese, innovazione, catene del valore e sistemi produttivi locali 7. Imprese, sistemi produttivi e politiche industriali regionali 8. Servizi alle imprese e sviluppo regionale 9. Conoscenza, innovazione e sviluppo regionale D. Metodi di analisi territoriale e valutazione 10. Metodi e modelli di analisi territoriale e econometria spaziale 11. Valutazione di politiche, piani e programmi 12. Didattica e discipline delle scienze regionali E. Lavoro, welfare, servizi alla persona e politiche sociali 13 Mercati regionali del lavoro, demografia, immigrazione 14. Welfare, disuguaglianze, servizi alla persona e politiche sociali 15. Istruzione, formazione e occupazione F. Benessere, cultura, turismo 16. Indicatori di benessere, capitale sociale e sviluppo locale 17. Cultura, turismo e marketing territoriale 18. Creatività, distretti culturali e politiche per il turismo G. Urbanistica, mercato immobiliare e processi di sviluppo delle città 19. Trasformazioni urbane e mercato immobiliare 20. Processi di urbanizzazione e sviluppo 21. Periferie e riqualificazione urbana e sociale 3

4 XXXVI Conferenza AISRe H. Infrastrutture e trasporti regionali e urbani 22. Infrastrutture, accessibilità, logistica e trasporti regionali e interregionali 23. Mobilità e trasporti urbani 24. Politiche dei trasporti a scala interregionale ed europea Modalità organizzative. La conferenza prevede la partecipazione di circa 240 tra relatori e partecipanti. Le relazioni iscritte alla conferenza sono circa 260. Esse saranno presentate in 16 sessioni tematiche (ST), per un totale complessivo di 20 moduli, e 39 sessioni organizzate (SO), per un totale di 51 moduli. Sono inoltre previste tre Sessioni Plenarie, una Panel Session con i Rettori delle Università del Sud Italia, una Lectio Magistralis organizzata dalla rivista SR-Italian Journal of Regional Science e una Policy Lecture. Ogni paper che verrà presentato sarà commentato da un discussant e seguito da un breve dibattito. Tutti i contributi sono consultabili sul sito / Conferenza / Archivio Abstracts e papers. 4

5 Arcavacata di Rende (CS), Settembre Tema della conferenza Il tema principale della conferenza che si terrà al campus di Arcavacata di Rende (CS) è L Europa e le sue regioni. Disuguaglianze, capitale umano, politiche per la competitività L obiettivo specifico della XXXVI Conferenza AISRe è pertanto orientare lo sforzo di ricerca scientifica nelle Scienze Regionali verso temi di particolare rilevanza per il progresso dell Europa e delle sue regioni, attraverso la riduzione delle disuguaglianze economiche e sociali, la valorizzazione e il potenziamento del capitale umano, il miglioramento della competitività dei sistemi territoriali. L idea di progresso è analizzata nella prospettiva multidimensionale della crescita economica, attraverso la valutazione della capacità di reazione delle regioni europee alla crisi e dei possibili interventi di policy, e del miglioramento dei diversi aspetti del benessere collettivo e della qualità della vita dei cittadini. Non c è progresso senza la crescita contestuale della capacità di elevare le condizioni economiche in termini di produzione, competitività, innovazione e quelle sociali in termini di equità, libertà sostanziale, realizzazione delle aspettative della popolazione. Un ruolo fondamentale nel solco di questa concezione di progresso giocano le istituzioni pubbliche e le loro capacità di disegnare e implementare azioni concrete e moderne politiche, industriali e regionali, di intervento a sostegno dell innovazione e degli investimenti delle imprese, dei sistemi economici territoriali distretti industriali, sistemi regionali d innovazione, città e aree urbane e delle geo-comunità produttive insorgenti. Un importante spazio di confronto scientifico viene dedicato, nell ambito della Conferenza, alle politiche regionali place-based: l attuazione dei programmi comunitari rappresenta un occasione rilevante per realizzare un cambio di passo nella politica di sviluppo delle regioni europee. Particolare interesse suscita, al contempo, la resilienza delle economie locali e regionali alla profonda e prolungata crisi economica e finanziaria degli ultimi anni e alle politiche di austerità che molti stati hanno messo in atto per risanare le finanze pubbliche in conseguenza di tale crisi. E opinione condivisa da studiosi e policy makers che una distribuzione del reddito più equa favorisca la stabilità e la crescita economica sostenibile, una società più sana e con maggiore propensione alla coesione e alla fiducia. La sfida teorica ed empirica, che la Conferenza affronta, a partire da una sessione plenaria dedicata a questo tema, è come l Europa possa riuscire nell obiettivo concreto di conseguire una crescita più inclusiva e ridurre le disuguaglianze di reddito, di produttività, di dotazione e qualità dei servizi essenziali di cittadinanza. Le crescenti disuguaglianze che caratterizzano le regioni europee non sono, come è noto, ascrivibili esclusivamente alla sfera della produzione e del reddito, ma coinvolgono ampi settori della vita sociale, pure decisivi ai fini della crescita e della capacità di competere dei territori. Uno di questi è l investimento in capitale umano che determina non soltanto vantaggi individuali, ma genera importanti esternalità sociali e istituzionali. Una maggiore dotazione di capitale umano di qualità determina vantaggi collettivi, ad esempio in termini di minore propensione alla criminalità, maggiore attenzione alla salute e all ambiente, allungamento delle speranze di vita senza disabilità, con effetti benefici sulla spesa pubblica e sulla sostenibilità della crescita. L investimento in capitale umano è, inoltre, elemento abilitante per la competitività centrata su innovazione e ricerca. Le differenze in termini di condizioni economiche e sociali, di capitale umano e di capacità di reazione alla crisi economica richiedono specifiche e differenziate politiche regionali per il rilancio della competitività, tema che sarà approfondito nella sessione conclusiva della Conferenza.. Partecipanti Il congresso mira a una discussione interdisciplinare sui problemi e sulle politiche regionali e territoriali entro la vasta comunità di ricercatori e operatori, che si è andata sviluppando in Italia negli ultimi 35 anni nell ambito dell AISRe. Al congresso parteciperanno circa 240 tra ricercatori universitari, ricercatori dei centri di ricerca pubblici nazionali e regionali ed esperti dei Ministeri, delle Regioni e degli Enti Locali, delle Camere di Commercio, delle Associazioni Industriali, delle Banche e imprese di consulenza, oltre che rappresentanti delle Istituzioni nazionali, regionali e locali. Il carattere interdisciplinare del congresso è sottolineato dall organizzazione nello stesso di specifiche sessioni su temi regionali e territoriali promosse da altre Associazioni scientifiche che con approcci disciplinari diversi sono interessate ai temi dello sviluppo economico regionale e locale e della pianificazione territoriale. 5

6 XXXVI Conferenza AISRe Pertanto, durante la conferenza verranno organizzati momenti di discussione nei quali i tecnici delle diverse istituzioni e organizzazioni nazionali, i ricercatori delle università e dei centri di ricerca potranno discutere delle politiche pubbliche per affrontare i problemi che sono oggetto degli studi regionali. Sessioni plenarie e Lectures 1. La prima sessione plenaria, intitolata L Europa e le sue regioni. Dinamiche e strategie per la programmazione , è dedicata al tema della conferenza e ospita interventi di alcuni tra gli studiosi più autorevoli sulla questione delle disparità regionali e l intervento istituzionale del governo sulle politiche di programmazione dei fondi europei : Fabio Mazzola (Presidente), Professore di Politica Economica, Università di Palermo e Presidente AISRe Roberto Camagni, Professore di Economia Urbana, Politecnico di Milano Grzegorz Gorzelak, Professore di Economia e direttore di EUROREG, Università di Varsavia Gianfranco Viesti, Professore di Economia Applicata, Università di Bari Claudio De Vincenti (conclusioni), Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri 2. La seconda sessione plenaria è Disuguaglianze e politiche di contrasto in Europa. Il ruolo del capitale umano, con interventi di: Rosanna Nisticò (Presidente), Professore di Politica Economica, Università della Calabria Maurizio Franzini, Professore di Economia Politica, Università di Roma La Sapienza Elena Granaglia, Professore di Scienza delle Finanze, Università di Roma Tre Paolo Sestito, Direttore Area Ricerca Economica e Relazioni Internazionali, Banca d Italia Jouke Van Dijk, Presidente ERSA e Direttore del Dipartimento di Geografia Economica, Università di Groningen 3. La terza sessione plenaria, di chiusura, affronta il tema delle Politiche per la competitività regionale e territoriale. Il sistema paese e il Mezzogiorno, con interventi di: Domenico Cersosimo e Sergio Bruni (Presidenti), Università della Calabria Adriano Giannola, Presidente SVIMEZ Massimo Sabatini, Direttore dell' Area Mezzogiorno, Confindustria. Riccardo Cappellin, Professore di Economia Politica e Regionale, Università di Roma Tor Vergata Giuseppe Soriero, Università Magna Graecia di Catanzaro e le conclusioni di Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Regione Calabria 4. Lectio Magistralis di Bernard Fingleton, Direttore della ricerca del Dipartimento di Land Economy, dell Università di Cambridge. La lectio, organizzata da Scienze Regionali Italian Journal of Regional Science e presieduta dal Direttore della rivista, Roberta Capello, è intitolata Spatial Econometrics: A Critical Review. 5. Policy Lecture di Philip McCann, Professore di Geografia Economica presso l Università di Groningen sul tema Cohesion Policies in Europe. La lecture, organizzata da AISRe, è presieduta da Guido Pellegrini, Professore ordinario di Statistica presso l Università di Roma La Sapienza. 6. Panel Session con i Rettori delle Università del Sud sul tema Capitale umano, sistema universitario e sviluppo regionale. Intervengono: Gino Mirocle Crisci, Rettore dell Università della Calabria Alessandro Bianchi, Rettore dell Università Telematica Pegaso e Consigliere SVIMEZ Pasquale Catanoso, Rettore dell Università Mediterranea di Reggio Calabria Roberto Lagalla, Rettore dell Università di Palermo e Vice-Presidente Crui Aurelia Sole, Rettore dell Università della Basilicata Vincenzo Zara, Rettore dell Università del Salento Antonio Felice Uricchio, Rettore dell Università di Bari Aldo Moro 6

7 Arcavacata di Rende (CS), Settembre L Associazione Assemblea dell Associazione. Il secondo giorno del congresso si terrà l assemblea dei Soci AISRe. L assemblea è un momento importante di partecipazione dei soci e intende fare una riflessione sulle sfide che interessano l Associazione nei diversi settori nei quali è impegnato l attuale Consiglio Direttivo, quali l organizzazione di riunioni scientifiche, lo sviluppo delle relazioni internazionali a scala europea ed extraeuropea (con particolare attenzione al Mediterraneo), lo scambio di conoscenze con le altre associazioni scientifiche in settori disciplinari diversi, la collaborazione nelle politiche di sviluppo con le istituzioni regionali e nazionali, la promozione della professionalità dei ricercatori ed esperti nelle Scienze Regionali nelle università e nelle istituzioni. Un particolare invito è rivolto ai Soci collettivi, in quanto nervatura importante dell Associazione e su cui l AISRe intende sempre di più investire per portare avanti i suoi progetti scientifici. In particolare, è necessario promuovere una migliore interazione tra il mondo delle Università e della ricerca nel campo degli studi regionali e il mondo dei tecnici che operano nelle istituzioni e nelle imprese che sono attive negli interventi di politica regionale e locale. Infatti, un'associazione di ricercatori come l'aisre deve considerare come importante l'obiettivo di sviluppare la "progettualità e l innovazione nelle amministrazioni pubbliche, deve favorire la collaborazione a scala nazionale tra le diverse istituzioni regionali e locali, e deve diffondere la conoscenza delle esperienze di eccellenza nel campo delle politiche regionali e locali. L'Associazione Italiana di Scienze Regionali è un associazione scientifica che promuove e incoraggia la circolazione delle idee, le attività di ricerca e l'insegnamento nelle Scienze Regionali. Essa cura lo scambio di informazioni e le relazioni nazionali e internazionali fra gli studiosi e gli Enti che fanno ricerca sui problemi regionali e la cooperazione con associazioni scientifiche affini. Le attività dell Associazione sono indicate nel sito: L'AISRe rappresenta la sezione italiana dell'european Regional Science Association (ERSA): che, assieme alla North American ed alla Pacific Regional, costituisce la Regional Science Association lnternational (RSAI): Pubblicazioni. L'Associazione pubblica la rivista internazionale Scienze Regionali - Italian Journal of Regional Science, che è una tra le poche riviste scientifiche italiane ad essere indicizzata SCOPUS: Cura la collana Scienze Regionali edita da Franco Angeli arrivata al 51 volume (http://www.francoangeli.it/ricerca/ricerca_collana.asp?collanaid=1390). Infine, pubblica la rivista on line EyesReg (www.eyesreg.it), che contiene brevi articoli ed interventi volti a promuovere il dibattito tra tecnici e ricercatori nel campo delle politiche regionali e urbane. Nel gennaio del 2014 è stato pubblicato il primo e-book, dal titolo Crescita, investimenti e Territorio: il ruolo delle politiche industriali e regionali, consultabile sul sito Gli Organi dell AISRe Presidente: Fabio Mazzola; Segretario: Fiorenzo Ferlaino; Tesoriere: Guido Pellegrini. Componenti del Consiglio Direttivo: Salvatore Capasso, Roberta Capello, Riccardo Cappellin, Giancarlo Corò, Ugo Fratesi, Francesca Gambarotto, Patrizia Lattarulo, Edoardo Marcucci, Corinna Morandi, Dario Musolino, Riccardo Padovani, Paolo Rizzi, Carlo Tesauro. Revisori dei Conti: Andrea Caragliu, Vincenzo Provenzano, Mario Volpe. I Soci collettivi dell AISRe BANCA D'ITALIA Dipartimento di Economia e Statistica ÉUPOLIS LOMBARDIA Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione di Regione Lombardia EURAC BOLZANO Istituto per lo Sviluppo Regionale e il Management del Territorio GSSI Gran Sasso Science Institute IPRES Istituto Pugliese di Ricerche Economiche e Sociali IRES PIEMONTE Istituto di Ricerche Economiche e Sociali IRPET Istituto Regionale per la Programmazione Economica della Toscana ISTAT Istituto Nazionale di Statistica LIGURIA RICERCHE SPA POLITECNICO DI MILANO - Dipartimento ABC POLITECNICO DI MILANO - Dipartimento DAStU REGIONE TOSCANA Settore Strumenti della Programmazione Regionale e Locale SVIMEZ Associazione per lo Sviluppo dell Industria nel Mezzogiorno 7

8 XXXVI Conferenza AISRe 4. La Conferenza Comitato Promotore Maria Rosaria Agostino - Università della Calabria, Francesco Aiello - Università della Calabria, Giovanni Anania - Università della Calabria, Antonio Aquino - Università della Calabria, Alessandro Bianchi - Università Telematica pegaso, Sergio Bruni - Università della Calabria, Floro Ernesto Caroleo -Università di Napoli Parthenope, Domenico Cersosimo - Università della Calabria, Maria De Paola -Università della Calabria, Guerino D'Ignazio, Università della Calabria, Fiorenzo Ferlaino - IRES Piemonte, Antonella Rita Ferrara - Università della Calabria, Demetrio Festa - Università della Calabria, Alfredo Fortunato - Contesti SRL, Domenico Gattuso - Università Mediterranea di Reggio Calabria, Anna Giunta - Università di Roma Tre, Rosetta Lombardo - Università della Calabria, Ornella Wanda Maietta - Università di Napoli Federico II, Ivar Massabò - Università della Calabria, Fabio Mazzola - Università di Palermo, Roberto Musmanno - Università della Calabria, Marco Musella -Università di Napoli Federico II, Rosanna Nisticò - Università della Calabria, Riccardo Padovani - Svimez, Guido Pellegrini - Università di Roma La Sapienza, Francesco Prota - Università di Bari, Filippo Reganati - Università di Roma La Sapienza, Francesco Russo - Università Mediterranea di Reggio Calabria, Domenico Scalera - Università del Sannio di Benevento, Marianna Succurro - Università della Calabria, Michele Trimarchi -Università di Catanzaro, Francesco Trivieri - Università della Calabriia. Comitato Organizzatore Locale Maria Rosaria Agostino - Università della Calabria, Sergio Bruni - Università della Calabria, Domenico Cersosimo - Università della Calabria, Fiorenzo Ferlaino - IRES Piemonte, Antonella Rita Ferrara - Università della Calabria, Rosetta Lombardo - Università della Calabria, Ivar Massabò - Università della Calabria, Fabio Mazzola - Università di Palermo, Rosanna Nisticò - Università della Calabria, Guido Pellegrini - Università di Roma La Sapienza, Marianna Succurro - Università della Calabria, Francesco Trivieri - Università della Calabria. 8

9 Arcavacata di Rende (CS), Settembre Informazioni pratiche Segretario AISRe Fiorenzo Ferlaino, IRES - Istituto di ricerche economiche e sociali del Piemonte, tel.: ; tel Quote associazione e modalità di iscrizione alla Conferenza Le informazioni sulle quote e modalità d iscrizione sono consultabili dal sito dell Associazione / Conferenza / Iscrizioni. Segreteria Tecnica AISRe Diana Sarmiento (AISRe), Francesca Silvia Rota (Segreteria Tecnica Ires), Maria Teresa Avato (Ires Piemonte), tel Collegamento a internet Aula Nome rete Password Aula Magna ed Aule EP1 EP6 Eduroam Username e password in uso nella propria istituzione Aula Seminari, Auletta Seminari e Sala Consiglio del Dipartimento DESF Laboratorio Statistico Informatico Sede della Conferenza AulaSeminariDESf AulettaSeminariDESF Desfunical Sono disponibili n 20 postazioni collegate alla Rete LAN di Ateneo Università della Calabria, Dipartimento di Economia, Statistica e Finanza Campus di Arcavacata di Rende (Cosenza), Ponte Bucci - Cubi 0/C e 1/C Support Team Le attività della Conferenza sono assistite da un team di studenti-tutor e personale del Dipartimento di Economia, Statistica e Finanza: Giuseppina Andreoli, Stefania Chimenti, Giovanni Dodero Francesco Grandinetti Valentina Mascali Monica Veneziani Servizi tecnici informatici Per informazioni potete rivolgervi al personale del support team 5.1 Le aule della Conferenza 9

10 XXXV Conferenza AISRe Università della Calabria, Dipartimento di Economia, Statistica e Finanza. Università della Calabria - Vista aerea dell asse di collegamento tra il teatro e le aule della conferenza 10

11 6. Programma scientifico LUNEDÌ 14 SETTEMBRE 2015 Aule A. MAGNA SALA A SS AS1 AS2 SC AULA EP1 AULA EP2 AULA EP3 AULA EP4 AULA EP5 AULA EP Registrazione Cerimonia apertura (Aula Magna) Coffee Break (Aula Magna) SO04 ST13 ST04.1 SO27 SO13 SO01 SO19 SO07.1 SO03 SO12 SO14.1 SO Pranzo (Mensa Campus) SO11.1 ST14 ST04.2 ST07.1 SO35 SO10.1 SO02.1 SO07.2 SO33 SO38 SO14.2 SO Plenaria 1 (Aula Magna) Coffee Break (Aula Magna) SO11.2 ST15 SO36 ST07.2 SO37 SO10.2 SO02.2 SO31 SO32.1 SO27.2 SO14.3 SO Visita al campus e Aperi'n duja (Mensa del Teatro) Spettacolo teatrale (Auditorium Unical) MARTEDì 15 SETTEMBRE 2015 Aule A. MAGNA SALA A SS AS1 AS2 SC AULA EP1 AULA EP2 AULA EP3 AULA EP4 AULA EP5 AULA EP Lectio Magistralis SR (Aula Magna) Coffee Break (Aula Magna) SO30 ST10 SO34 ST09.1 SO15 SO22 ST01.1 SO08.1 SO21 SO09 SO17.1 SO Sessione rettori (Aula Magna) Pranzo (Mensa Campus) Plenaria 2 (Aula Magna) Assemblea soci (Aula Magna) SO40 ST11 SO28.1 ST09.2 ST20 SO25 ST01.2 SO08.2 ST16 SO06 SO17.2 SO Visita a cosenza Cena sociale MERCOLEDì 16 SETTEMBRE 2015 Aule A. MAGNA SALA A SS AS1 AS2 SC AULA EP1 AULA EP2 AULA EP3 AULA EP4 AULA EP5 AULA EP ST06 SO28.2 SO05 SO20* SO18 ST02 ST22 ST17 SO24 ST19 SO29.2* Coffee Break (Aula Magna) Policy Lecture (Aula Magna) Plenaria 3 (Aula Magna) Chiusura lavori (Aula Magna) Note: ( ) SS Sala Stampa; AS1 Aula Seminari; AS2 Auletta Seminari; SC Sala Consiglio; (*) Da confermare MACROTEMI: Tema A Tema B Tema C Tema D Tema E Tema F Tema G Tema H

12 XXXVI Conferenza AISRe 6.1 Programma delle Sessioni plenarie e delle Lectures Cerimonia di apertura Aula Magna - Lunedì 14 Settembre 2015, ore Gino Mirocle Crisci, Rettore dell Università della Calabria Ivar Massabò, Direttore Dipartimento di Economia, Statistica e Finanza Università della Calabria Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Regione Calabria Mario Occhiuto, Presidente della Provincia di Cosenza Klaus Algieri, Presidente della Camera di Commercio Cosenza Nicola Paldino, Presidente della Banca di Credito Cooperativo MedioCrati Natale Mazzuca, Presidente Unindustria Calabria Jouke van Dijk, Presidente ERSA Fabio Mazzola, Presidente AISRe Prima Sessione Plenaria L Europa e le sue regioni. Dinamiche e strategie per la programmazione Aula Magna - Lunedì 14 Settembre 2015, ore Presiede: Fabio Mazzola, Presidente AISRe e Università di Palermo Relatori: WESTERN EUROPE: GLOBAL AND INTERNAL CHALLENGES AND STRATEGIES Roberto Camagni, Politecnico di Milano CENTRAL AND EASTERN EUROPE: GLOBAL AND INTERNAL CHALLENGES AND STRATEGIES Grzegorz Gorzelak, Università di Varsavia REGIONAL DEVELOPMENT AND REGIONAL POLICIES IN ITALY TODAY Gianfranco Viesti, Università di Bari Conclude: Claudio De Vincenti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Seconda Sessione Plenaria Disuguaglianze e politiche di contrasto in Europa. Il ruolo del capitale umano Aula Magna - Martedì 15 Settembre 2015, ore UN RICORDO DI GIOVANNI ANANIA Presiede: Rosanna Nisticò, Università della Calabria Relatori: LE DISUGUAGLIANZE NEI REDDITI DA LAVORO: NON SOLO CAPITALE UMANO Maurizio Franzini, Università di Roma La Sapienza PIÙ CAPITALE UMANO E MENO DISUGUAGLIANZE VS. MENO DISUGUAGLIANZE E PIÙ CAPITALE UMANO? Elena Granaglia, Università di Roma Tre PROCESSI DI AGGLOMERAZIONE URBANA E CRESCITA ECONOMICA. IL RUOLO DELL CAPITALE UMANO Paolo Sestito, Banca d Italia TITOLO IN DEFINIZIONE Jouke Van Dijk, Università di Groningen e Presidente dell ERSA 12

13 Arcavacata di Rende (CS), Settembre 2015 Terza Sessione Plenaria Politiche per la competitività regionale e territoriale. Il sistema paese e il Mezzogiorno Aula Magna - Mercoledì 16 Settembre 2015, ore Presiedono: Domenico Cersosimo e Sergio Bruni, Università della Calabria Relatori: Adriano Giannola, Presidente SVIMEZ Massimo Sabatini, Confindustria Riccardo Cappellin, Università di Roma Tor Vergata Interventi: CRISI DEL REGIONALISMO E COMPETITIVITÀ TERRITORIALE : LUCI ED OMBRE DELLA COESIONE ITALIANA Giuseppe Soriero, Università «Magna Graecia» di Catanzaro DINAMICHE E POLITICHE PER UN SISTEMA LOCALE OLTRE LA CRISI: LA PROVINCIA DI COSENZA (IN COLLABORAZIONE CON CAMERA DI COMMERCIO DI COSENZA) Domenico Cersosimo, Università della Calabria Conclude: Gerardo Mario Oliverio, Presidente Regione Calabria Lectio Magistralis organizzata da Scienze Regionali Italian Journal of Regional Science Spatial Econometrics:A Critical Review Aula Magna Martedì 15 Settembre 2015, ore Presiede: Roberta Capello, Direttore di Scienze Regionali - Italian Journal of Regional Science Relatore: Bernard Fingleton, Director of Research in the Department of Land Economy, University of Cambridge. Panel Session con i Rettori delle Università del Sud Capitale umano, sitema universitario e sviluppo regionale Aula Magna Martedì 15 Settembre 2015, ore Presiede: Gino Mirocle Crisci, Rettore dell Università degli Studi della Calabria Intervengono: Alessandro Bianchi, Consigliere SVIMEZ e Rettore dell Università Telematica Pegaso Pasquale Catanoso, Rettore dell Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria Roberto Lagalla, Rettore dell Università degli Studi di Palermo e Vice-Presidente Crui Aurelia Sole, Rettore dell Università degli Studi della Basilicata Vincenzo Zara, Rettore dell Università degli Studi del Salento Antonio Felice Uricchio, Rettore dell Università degli Studi di Bari Aldo Moro Policy Lecture Cohesion policies in Europe Aula Magna Mercoledì 16 Settembre 2015, ore Presiede: Guido Pellegrini, Università di Roma La Sapienza Relatore: Philip McCann, Professor in Economic Geography, University of Groningen. Lunedì 14 settembre Ore

14 XXXVI Conferenza AISRe Chiusura dei lavori Aula Magna - Mercoledì 16 Settembre 2015, ore Fabio Mazzola, Presidente AISRe Assemblea dei Soci Aula Magna Martedì 15 Settembre 2015, ore

15 Arcavacata di Rende (CS), Settembre Programma delle Sessioni parallele tematiche (ST) e organizzate (SO) Sessioni organizzate SO-01. All origine della segregazione sociale. Teorie interpretative e rimedi di policy Macrotema E SO Analisi congiunturale della finanza territoriale: prime riflessioni - Macrotema A SO Analisi congiunturale della finanza territoriale: prime riflessioni - Macrotema A SO-03. Attrattività territoriale del mezzogiorno per gli investimenti produttivi. Analisi e SO-04. politiche - Macrotema B Innovation, Corporate Governance and Firms Performance Across Italian Regions - Macrotema C SO-05. Interazioni università imprese e spillovers di conoscenza - Macrotema C SO-06. Prospettive della scienza regionale sull impatto dei grandi eventi - Macrotema D SO La fiscalità immobiliare: dalla revisione del catasto alla local tax. Le riforme prioritarie - Macrotema A SO La fiscalità immobiliare: dalla revisione del catasto alla local tax. Le riforme prioritarie - Macrotema A SO Le città metropolitane: da progetto a realtà istituzionale. Quali prospettive di sviluppo? - Macrotema A SO Le città metropolitane: da progetto a realtà istituzionale. Quali prospettive di sviluppo? - Macrotema A SO-09. Tavola rotonda. Percorsi formativi e di ricerca nelle Scienze Regionali - Macrotema D SO Proposte per l integrazione sociale in area urbana - Macrotema E SO Proposte per l integrazione sociale in area urbana - Macrotema E SO Tourism And Regional Competitiveness - Macrotema F SO Tourism And Regional Competitiveness - Macrotema F SO-12. Valutazione controfattuale di strumenti per le imprese: nuovi sviluppi - Macrotema D SO-13. Banche e finanza d impresa per lo sviluppo: le nuove frontiere - Macrotema C SO Pianificazione/progettazione integrata per territori e città ecologiche: Sperimentazioni e proposte - Macrotema G SO Pianificazione/progettazione integrata per territori e città ecologiche: Sperimentazioni e proposte - Macrotema G SO Pianificazione/progettazione integrata per territori e città ecologiche: Sperimentazioni e proposte - Macrotema G SO-15. Istituzioni, capitale sociale e sviluppo locale - Macrotema C SO La riorganizzazione del governo locale tra volontarismo, incentivi e decisionismo centrale - Macrotema A SO La riorganizzazione del governo locale tra volontarismo, incentivi e decisionismo centrale - Macrotema A SO Le città mediterranee: dalla teorie alla pratica - Macrotema G SO Le città mediterranee: dalla teorie alla pratica - Macrotema G SO-18. SO-19. SO-20. L inclusione finanziaria e sociale per lo sviluppo del territorio. Esperienze, modelli e strumenti - Macrotema E Economie avanzate, emergenti e in via di sviluppo: processi di integrazione e dinamiche regionali - Macrotema A Open data e sentiment analysis, nuove frontiere della ricerca socio-economica - Macrotema D SO-21. Approcci multidimensionali alla misurazione del benessere e delle disuguaglianze - Macrotema F Lunedì 14 settembre Ore

AISRe. L Europa e le sue regioni Disuguaglianze, capitale umano, politiche per la competitività

AISRe. L Europa e le sue regioni Disuguaglianze, capitale umano, politiche per la competitività AISRe XXXVI Conferenza Scientifica Associazione Italiana di Scienze Regionali L Europa e le sue regioni Disuguaglianze, capitale umano, politiche per la competitività Arcavacata di Rende (Cosenza) 14-16

Dettagli

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Rassegna Stampa 1 Convegno Garanzie e Tutele Sociali Piccole e medie imprese Sviluppo, finanziamento e governance etica di mercato e garanzie sociali 12

Dettagli

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI OPEN YOUR MIND 2.0 Programma di formazione per lo sviluppo delle capacità manageriali e della competitività aziendale delle Piccole e Medie Imprese della Regione Autonoma della Sardegna PRESENTAZIONE DEL

Dettagli

RAPPORTO 2014 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA

RAPPORTO 2014 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA RAPPORTO 2014 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA Il finanziamento degli investimenti degli Enti locali e territoriali: gli strumenti ed il loro utilizzo Alessandro Panaro Milano, 23 gennaio 2015 Le fonti

Dettagli

Mobilità nelle aree metropolitane

Mobilità nelle aree metropolitane Convegno nazionale AIIT 2013 Mobilità nelle aree metropolitane 21 e 22 marzo 2013 Aula Magna Dipartimento di Economia e management Università degli Studi di Brescia Via San Faustino, 74/b - BRESCIA Con

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Santino Piazza data di nascita 03/12/1967

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Santino Piazza data di nascita 03/12/1967 CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI nome Santino Piazza data di nascita 03/12/1967 Profilo professionale Funzionario Ricercatore amministrazione incarico attuale numero telefonico dell ufficio IRES

Dettagli

Postgraduate MASTER DI I LIVELLO MANAGEMENT DEI SERVIZI E DELLE POLITICHE PER IL LAVORO FAI DEL LAVORO LA TUA PROFESSIONE

Postgraduate MASTER DI I LIVELLO MANAGEMENT DEI SERVIZI E DELLE POLITICHE PER IL LAVORO FAI DEL LAVORO LA TUA PROFESSIONE Postgraduate MASTER DI I LIVELLO MANAGEMENT DEI SERVIZI E DELLE POLITICHE PER IL LAVORO FAI DEL LAVORO LA TUA PROFESSIONE SPONSOR E PATROCINI In collaborazione con: Con il patrocinio di: COMITATO SCIENTIFICO

Dettagli

f r A g Curriculum Vitae Concetta Carnevale www.fargroup.eu Curriculum vitae con indicazione delle principali attività accademiche e professionali

f r A g Curriculum Vitae Concetta Carnevale www.fargroup.eu Curriculum vitae con indicazione delle principali attività accademiche e professionali Francesco Dainelli Curriculum Vitae 2011 www.fargroup.eu f r A g Curriculum Vitae Concetta Carnevale Curriculum vitae con indicazione delle principali attività accademiche e professionali 25/02/2014 0

Dettagli

MISSIONE IMPRESA. capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI

MISSIONE IMPRESA. capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI MISSIONE IMPRESA capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI con le risorse del fondo per lo sviluppo dell imprenditoria giovanile in agricoltura

Dettagli

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica La Scuola di Volontariato La Scuola di Volontariato è promossa dal Coge Emilia Romagna e dal Coordinamento Centri di Servizio per il Volontariato Emilia Romagna con l intento di stimolare riflessioni sugli

Dettagli

NATOURISM SOLUZIONI INNOVATIVE PER UN TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO

NATOURISM SOLUZIONI INNOVATIVE PER UN TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO NATOURISM SOLUZIONI INNOVATIVE PER UN TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO I PARTNER: CURRICULUM SOCIETARIO Natourism disegna soluzioni innovative per un turismo sostenibile e competitivo. La società nasce

Dettagli

Il Change Management che innova

Il Change Management che innova Il Change Management che innova Workshop Nazionale della Rivista Studi organizzativi 2 Convegno Nazionale di Assochange Università Carlo Cattaneo LIUC Lunedì 5 giugno - Martedì 6 giugno 2006, Castellanza

Dettagli

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 IPRASE propone in collaborazione con la Graduate School of Business del Politecnico di Milano, un percorso per i Dirigenti scolastici

Dettagli

CSR nelle istituzioni finanziarie:

CSR nelle istituzioni finanziarie: ATTIVITA DI RICERCA 2014 CSR nelle istituzioni finanziarie: strategia, sostenibilità e politiche aziendali PROPOSTA DI ADESIONE in collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI La Responsabilità Sociale di Impresa

Dettagli

Casale sul Sile, 12 Novembre 2012 - ore 9,00 Villa Canossa, Via alle Cave, 21

Casale sul Sile, 12 Novembre 2012 - ore 9,00 Villa Canossa, Via alle Cave, 21 GLI EFFETTI DELLA CRISI SUI RAPPORTI FRA LÄNDER TEDESCHI E IL VENETO E GLI STRUMENTI ISTITUZIONALI E FINANZIARI A SUPPORTO DELL ECONOMIA E DEI DISTRETTI PRODUTTIVI Quali prospettive, quali soluzioni, quali

Dettagli

LA SUMMER SCHOOL SUL DIALOGO SOCIALE PALERMO (CONVENTO DI BAIDA) SETTEMBRE 2015

LA SUMMER SCHOOL SUL DIALOGO SOCIALE PALERMO (CONVENTO DI BAIDA) SETTEMBRE 2015 LA SUMMER SCHOOL SUL DIALOGO SOCIALE PALERMO (CONVENTO DI BAIDA) SETTEMBRE 2015 La Summer School è promossa dalle Organizzazioni Datoriali coinvolte nel progetto Formare al cambiamento il dialogo sociale

Dettagli

BECOM. Diffondiamo il bene comune. Il corso dell Università di Padova per Auditor e Consulente del Bilancio del Bene Comune

BECOM. Diffondiamo il bene comune. Il corso dell Università di Padova per Auditor e Consulente del Bilancio del Bene Comune Associazione L ECONOMIA DEL BENE COMUNE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Dipartimento di Ingegneria Industriale Centro Studi Qualità Ambiente Diffondiamo il bene comune. BECOM per Auditor e Consulente

Dettagli

L esperienza della Banca Dati BuoniEsempi.it. Rita Pastore Roma, 4 marzo 2010

L esperienza della Banca Dati BuoniEsempi.it. Rita Pastore Roma, 4 marzo 2010 L esperienza della Banca Dati BuoniEsempi.it Rita Pastore Roma, 4 marzo 2010 Mission Il progetto fin dal 2001 si è posto un duplice obiettivo: offrire alle P.A. - in particolare alle amministrazioni locali

Dettagli

pubblica amministrazione

pubblica amministrazione scenario L Ente locale oggi è diventato promotore dello sviluppo di una società territoriale sempre più dinamica, complessa ed esigente. Comuni, Provincie e Regioni rispondono alla collettività e al territorio

Dettagli

NEWSLETTER DICEMBRE 2009. La valutazione del POR Competitività, 2007-2013. Il Piano di Valutazione del POR Competititivà

NEWSLETTER DICEMBRE 2009. La valutazione del POR Competitività, 2007-2013. Il Piano di Valutazione del POR Competititivà NEWSLETTER DICEMBRE 2009 IN QUESTO NUMERO... si parla di: EDITORIALE 01 La valutazione nel periodo di programmazione Fondi Strutturali 2007-2013 02 La valutazione del POR Competitività, 2007-2013 03 Il

Dettagli

L ITALIA NELL ECONOMIA INTERNAZIONALE RAPPORTO ICE 2013-2014

L ITALIA NELL ECONOMIA INTERNAZIONALE RAPPORTO ICE 2013-2014 L ITALIA NELL ECONOMIA INTERNAZIONALE RAPPORTO ICE 2013-2014 Il Rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Ufficio di supporto per la pianificazione strategica, studi e rete estera dell Ice Coordinamento

Dettagli

Incontri pratesi su LO SVILUPPO LOCALE

Incontri pratesi su LO SVILUPPO LOCALE IRIS Istituto di Ricerche e Interventi Sociali Incontri pratesi su LO SVILUPPO LOCALE IN COLLABORAZIONE CON LA RIVISTA SVILUPPO LOCALE ROSENBERG & SELLIER Programma 2002 LO SVILUPPO LOCALE IN SEBASTIANO

Dettagli

1. Il Network in sintesi 2. La governance 3. Le attività 4. Il programma per le piccole imprese

1. Il Network in sintesi 2. La governance 3. Le attività 4. Il programma per le piccole imprese 1 INDICE 1. Il Network in sintesi 2. La governance 3. Le attività 4. Il programma per le piccole imprese 2 Il Network dei professionisti della CSR Il CSR Manager Network Italia è l associazione nazionale

Dettagli

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a N. V II/10 -- o tt ttob rre 2011 I N D I C E F O C U S Le pratiche di CSR nelle imprese turistiche

Dettagli

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Assemblea 17 giugno, ore 11.30 Date: 2011-06-17 1 (11) Ericsson Internal Premessa La Sezione Elettronica ed Elettrotecnica intende rappresentare un importante elemento

Dettagli

CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO

CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome: MAZZU SEBASTIANO E-mail: s.mazzu@unict.it Nazionalità: ITALIANA Data e luogo di nascita: 27/11/1967 - BARCELLONA POZZO DI GOTTO

Dettagli

Economia sociale e impresa sociale

Economia sociale e impresa sociale Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali DG Terzo settore e formazioni sociali Economia sociale e impresa sociale Intervento di Anna Chiara Giorio 9 gennaio 2014 Indice dell intervento Terzo settore,

Dettagli

DOMENICO SARNO CURRICULUM VITAE. Professore Ordinario di Economia Politica alla Seconda Università di Napoli, Dipartimento di Economia.

DOMENICO SARNO CURRICULUM VITAE. Professore Ordinario di Economia Politica alla Seconda Università di Napoli, Dipartimento di Economia. DOMENICO SARNO CURRICULUM VITAE Luogo e anno di nascita: Avellino, 1956 Residenza: Avellino, via Macchia, 25/A; Stato civile: coniugato con un figlio. Posizione attuale Professore Ordinario di Economia

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia http://poloinnovazione.cc-ict-sud.it Luciano Mallamaci, ICT-SUD Direttore Tecnico ICT Sud Program Manager Polo

Dettagli

FINANZA E INDUSTRIA IN ITALIA

FINANZA E INDUSTRIA IN ITALIA FINANZA E INDUSTRIA IN ITALIA Ripensare la «corporate governance» e i rapporti tra banche, imprese e risparmiatori per lo sviluppo della competitivita A CURA DI ROBERTO CAFFERATA SOCIETÀ EDITRICE IL MULINO

Dettagli

Master in GESTIONE dei SERVIZI SOCIALI

Master in GESTIONE dei SERVIZI SOCIALI ASMEFORM MgSs Master in GESTIONE dei SERVIZI SOCIALI Pianificazione, programmazione, progettazione, gestione e valutazione sociale: la governance locale DICEMBRE 2005- MARZO 2006 3^ EDIZIONE Obiettivi

Dettagli

Nell ambito del progetto Gioventù al Lavoro - Youth at Work Piano Locale Giovani per le Città Metropolitane

Nell ambito del progetto Gioventù al Lavoro - Youth at Work Piano Locale Giovani per le Città Metropolitane Nell ambito del progetto Gioventù al Lavoro - Youth at Work Piano Locale Giovani per le Città Metropolitane 15 Maggio 2015 Aula Rettorato, Università degli Studi di Messina - Piazza Pugliatti, 1 L evento

Dettagli

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 9ª edizione Turismo culturale per lo sviluppo dei territori Siracusa, 27 ottobre / 6 dicembre 2014 PROFILO DEL CORSO 1. OBIETTIVI E METODI DELLA SCUOLA La Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale

Dettagli

Architettura Pianificazione Design

Architettura Pianificazione Design POLITECNICO DI TORINO 31 gennaio - 1 febbraio 2014 Castello del Valentino, Viale Mattioli 39, Torino ingresso libero Architettura Pianificazione Design Per riferimenti: tel. 011 090 6254 orienta@polito.it

Dettagli

area tematica: QUALITA SOCIALE E WELFARE

area tematica: QUALITA SOCIALE E WELFARE Tabella A. sottotemi Analisi delle dinamiche e delle criticità Fenomeno nuove povertà e precarizzazioni sociali Precarizzazione mercato del lavoro INSICUREZZA SOCIALE E SCENARI SOCIO- ECONOMICI E DEMOGRAFICI

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

Dal Brain Drain al Brain Circulation

Dal Brain Drain al Brain Circulation Dal Brain Drain al Brain Circulation Il caso Italiano nel contesto globale Simona Milio London School of Economics and Political Science Introduzione Il problema e La sfida Le cause Le politiche adottate

Dettagli

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI ORIENTAGIOVANI 2009

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI ORIENTAGIOVANI 2009 CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI ORIENTAGIOVANI 2009 GIANFELICE ROCCA VicePresidente Confindustria per l Education Roma, 28 ottobre 2009 L ITALIA: UN PAESE A FORTE VOCAZIONE MANIFATTURIERA L industria

Dettagli

Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma

Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma Documento basato sui risultati della Conferenza di Roma, 17 e 18 novembre 2014 In occasione della Presidenza

Dettagli

CURRICULUM SCIENTIFICO-PROFESSIONALE (Principali attività) CHAHINIAN DOTT. RENATO

CURRICULUM SCIENTIFICO-PROFESSIONALE (Principali attività) CHAHINIAN DOTT. RENATO CURRICULUM SCIENTIFICO-PROFESSIONALE (Principali attività) CHAHINIAN DOTT. RENATO Nato a Venezia il 23/07/1944 Residente a 31100 Treviso Via Paolo Sarpi, 4 Attività di ricerca - Collaboratore del Centro

Dettagli

IV edizione Corso di Alta Formazione. 28-30 Maggio Rovereto 11-13 Giugno Rimini

IV edizione Corso di Alta Formazione. 28-30 Maggio Rovereto 11-13 Giugno Rimini IV edizione Corso di Alta Formazione 28-30 Maggio Rovereto 11-13 Giugno Rimini La strutturale riduzione della spesa pubblica, la crescente differenziazione dei bisogni e l emergerne di nuovi evidenziano

Dettagli

Per essere utili, ovunque

Per essere utili, ovunque MASTER IN ECONOMIA DELLO SVILUPPO E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ANNO ACCADEMICO 2013-2014 In collaborazione con Per essere utili, ovunque LINK CAMPUS UNIVERSITY VIA NOMENTANA, 335 00162 Roma Tel: + 39

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI SETTEMBRE 2013 GENNAIO 2014 Fondazione CUOA Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova classe manageriale e imprenditoriale.è la prima business school

Dettagli

Eccelsa Final Conference

Eccelsa Final Conference Il ruolo del Cluster nel supportare le PMI verso percorsi di compliance e di eccellenza ambientale Fortezza da Basso, Viale Filippo Strozzi,1 - Firenze Eccelsa Final Conference Conformità normativa, competitività

Dettagli

ITS. Tra il ITS. diploma e la laurea, Tra il un nuovo percorso formativo concretamente legato al mondo del lavoro ato al mondo

ITS. Tra il ITS. diploma e la laurea, Tra il un nuovo percorso formativo concretamente legato al mondo del lavoro ato al mondo ITS. Tra il diploma e la laurea, un nuovo percorso formativo concretamente legato al mondo del lavoro Novara, 27/05/2011 ITS : la risposta a tante richieste A livello nazionale industria e istituzioni

Dettagli

WD Workshop Design, Selezionato ADI Design Index 2004

WD Workshop Design, Selezionato ADI Design Index 2004 Morcone (BN) 6/11 settembre 2004 WORKSHOP DESIGN Seminario estivo di design per la comunicazione e la promozione dell identità territoriale WD Workshop Design, Selezionato ADI Design Index 2004 Promotori

Dettagli

RAPPORTO SVIMEZ 2014 SULL ECONOMIA DEL MEZZOGIORNO PARTE SECONDA - EMERGENZA SOCIALE E DIRITTI DI CITTADINANZA

RAPPORTO SVIMEZ 2014 SULL ECONOMIA DEL MEZZOGIORNO PARTE SECONDA - EMERGENZA SOCIALE E DIRITTI DI CITTADINANZA RAPPORTO SVIMEZ 2014 SULL ECONOMIA DEL MEZZOGIORNO PARTE SECONDA - EMERGENZA SOCIALE E DIRITTI DI CITTADINANZA IX. Il sistema universitario del Mezzogiorno e gli interventi per la qualità e l'efficienza

Dettagli

ARCHITETTI P.P.C. DI FERRARA

ARCHITETTI P.P.C. DI FERRARA DATI GENERALI Ente proponente ORDINE ARCHITETTI P.P.C. DI FERRARA In collaborazione con Centro Ricerche Urbane, Territoriali e Ambientali dell Università degli Studi di Ferrara, Consorzio Formedil Emilia

Dettagli

ISTITUTO DI STATISTICA E MATEMATICA FACOLTÀ DI ECONOMIA ISTITUTO UNIVERSITARIO NAVALE - NAPOLI QUADERNI DI DISCUSSIONE N 11

ISTITUTO DI STATISTICA E MATEMATICA FACOLTÀ DI ECONOMIA ISTITUTO UNIVERSITARIO NAVALE - NAPOLI QUADERNI DI DISCUSSIONE N 11 ISTITUTO DI STATISTICA E MATEMATICA FACOLTÀ DI ECONOMIA ISTITUTO UNIVERSITARIO NAVALE - NAPOLI QUADERNI DI DISCUSSIONE N 11 SCRITTI DI STATISTICA ECONOMICA 2 A CURA DI CLAUDIO QUINTANO ROCCO CURTO 1996

Dettagli

Territori competitivi Le leve dello sviluppo regionale

Territori competitivi Le leve dello sviluppo regionale Perché la crisi non diventi declino Idee e proposte per Veneto 2015 Territori competitivi Le leve dello sviluppo regionale Vicenza, 6 luglio 2013 Giancarlo Corò Sommario 1. Tendenze di lungo periodo dell

Dettagli

Città metropolitane e PON Metro

Città metropolitane e PON Metro Città metropolitane e PON Metro Corso di Pubblica Amministrazione e Sviluppo Locale Massimo La Nave 1 L area delle operazioni del PON Il pilastro del PON Metro è l identificazione dei Comuni capoluogo

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO. 25 Febbraio 2015

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO. 25 Febbraio 2015 PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO 25 Febbraio 2015 Agenda Struttura del percorso di formazione 3 Punti di forza 5 A Percorso Executive in Management Pubblico 6 B Corso di Perfezionamento in Management

Dettagli

La progettazione comunitaria come fattore di opportunità per lo sviluppo strategico

La progettazione comunitaria come fattore di opportunità per lo sviluppo strategico La progettazione comunitaria come fattore di opportunità per lo sviluppo strategico CONTESTO L importanza crescente della programmazione comunitaria nelle politiche di sviluppo locale, sia in termini di

Dettagli

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 6ª edizione Turismo culturale per lo sviluppo dei territori Siracusa, 17 ottobre / 19 novembre 2011 PROFILO DEL CORSO 1. OBIETTIVI E METODI DELLA SCUOLA La Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo

Dettagli

COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017

COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017 COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA 1 PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017 Premessa Le recenti iniziative varate dal Governo per il riordino del sistema camerale

Dettagli

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali

RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali RISK MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE: il disegno dei processi interni ed equilibrio tra Risk Management e le funzioni aziendali Analisi dei processi interni per l integrazione del risk management nelle organizzazioni

Dettagli

PER LA RICERCA INDUSTRIALE, LO SVILUPPO SPERIMENTALE, IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO E L INNOVAZIONE

PER LA RICERCA INDUSTRIALE, LO SVILUPPO SPERIMENTALE, IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO E L INNOVAZIONE con le IMPRESE è il programma della Regione Emilia-Romagna dedicato alla qualificazione delle risorse umane negli ambiti della ricerca e dell innovazione tecnologica per costruire una comunità capace di

Dettagli

L ARCHITETTURA E UN PRODOTTO SOCIALMENTE UTILE?

L ARCHITETTURA E UN PRODOTTO SOCIALMENTE UTILE? L ARCHITETTURA concept Cosa hanno da dire i docenti di progettazione ad un paese la cui forma fisica pare imprigionata nelle gabbie delle procedure burocratiche, nelle impasse delle decisioni politiche,

Dettagli

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016 PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016 Negli ultimi anni le amministrazioni pubbliche, e in particolar modo le Regioni, sono coinvolte in un processo di forte cambiamento dettato dalla

Dettagli

Fondi Europei: opportunità di crescita per le aziende

Fondi Europei: opportunità di crescita per le aziende CORSO Fondi Europei: opportunità di crescita per le aziende Destinatari Imprenditori e Top Management 10, 17, 23, 30 maggio 2014 Finalità Conoscere l Unione Europea, la sua strategia e la sua programmazione

Dettagli

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Emilia Gangemi COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Linee di indirizzo 12 dicembre 2012 Il quadro disegnato dai dati più recenti, tra cui le indagini ISTAT, in merito al mercato del lavoro nel Lazio non

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. L anno 2008, il giorno 1 del mese di marzo presso il Comune di Trebisacce (CS) TRA PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA. L anno 2008, il giorno 1 del mese di marzo presso il Comune di Trebisacce (CS) TRA PREMESSO CHE PROVINCIA PROVINCIA PROVINCIA PROVINCIA DI COSENZA DI LECCE DI MATERA DI TARANTO PROTOCOLLO D INTESA PER LA COSTITUZIONE DEL TAVOLO DI CONSULTAZIONE PERMANENTE TRA LE PROVINCE DEL GOLFO DI TARANTO (COSENZA,

Dettagli

Compliance in Banks 2011

Compliance in Banks 2011 Compliance in Banks 2011 Stato dell arte e prospettive di evoluzione 10 e 11 novembre 2011 Roma, Palazzo Altieri Prima giornata - 10 novembre 9,30 Registrazione dei partecipanti SESSIONE DI APERTURA :

Dettagli

Con il patrocinio di: e con il contributo di:

Con il patrocinio di: e con il contributo di: L Azienda USL di Modena, in collaborazione con l Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale e il Tribunale per i diritti del malato Cittadinanzattiva, organizza il Concorso Marketing

Dettagli

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA.

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA. CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA 18 Novembre, 2014 In occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell Unione Europea,

Dettagli

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Regione Marche PATRIZIA SOPRANZI P.F. Innovazione Ricerca e Competitività dei Settori Produttivi Strategia

Dettagli

Economia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-33 - SCIENZE ECONOMICHE

Economia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-33 - SCIENZE ECONOMICHE Economia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-33 - SCIENZE ECONOMICHE Università

Dettagli

Cluster in progress: la Tecnologia dell Architettura in rete per l innovazione

Cluster in progress: la Tecnologia dell Architettura in rete per l innovazione Milano 20 marzo 2015 Cluster in progress: la Tecnologia dell Architettura in rete per l innovazione Servizi per la Collettività Coordinatore pro-tempore: Tiziana FERRANTE DECLARATORIA E OBIETTIVI 2 L interesse

Dettagli

Il Progetto di Marketing Unitario (PMU) Livorno, 21 marzo 2014

Il Progetto di Marketing Unitario (PMU) Livorno, 21 marzo 2014 Il Progetto di Marketing Unitario (PMU) Livorno, 21 marzo 2014 Il quadro di riferimento Por Creo 2007-2013, Linea di intervento 5.3 Obiettivo dell' Attività 5.3. Por Creo 2007-2013: attivare progetti integrati

Dettagli

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR)

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) CALL FOR PAPERS X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore (ForTeS) Siena ( Italy) 10 13 luglio 2012 Democratizzazione,

Dettagli

Borse di Studio per la Promozione e la Comunicazione del Brand Basilicata nel Mondo

Borse di Studio per la Promozione e la Comunicazione del Brand Basilicata nel Mondo Borse di Studio per la Promozione e la Comunicazione del Brand Basilicata nel Mondo dal 19 ottobre 2015 Marinagri, Policoro BUSINESS PRACTICE MARKETING SKILLS Il turismo è uno dei settori economici che

Dettagli

Francesco Sbetti, Urbanista

Francesco Sbetti, Urbanista Urbanista, svolge attività di formazione e di consulenza, dal 1985 dirige la società di progettazione SISTEMA con sede a Venezia e Bolzano. E membro del Consiglio Nazionale dell INU e dal 2005 è DIRETTORE

Dettagli

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Diritto del turismo (14 maggio 22 maggio)

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Diritto del turismo (14 maggio 22 maggio) Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali Corso di formazione in (14 maggio 22 maggio) La formazione nel turismo Nell ultimo ventennio profondi cambiamenti hanno segnato il

Dettagli

Una piastra logistica verde per l Italia Centrale. Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Territorial Center Claudio Calvaresi

Una piastra logistica verde per l Italia Centrale. Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Territorial Center Claudio Calvaresi Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Territorial Center Claudio Calvaresi TAVOLO TECNICO ALLARGATO Jesi, 19 novembre 2009 Una immagine emergente, un futuro aperto Il territorio che abbiamo

Dettagli

Aggiornamento: maggio 2015

Aggiornamento: maggio 2015 BOLOGNA CONSUMI RESPONSABILI Aggiornamento: maggio 2015 Descrizione del progetto Diffusione di orientamenti e pratiche di consumerismo socialmente responsabile per promuovere il capitale sociale del territorio,

Dettagli

www.and-architettura.it info@and-architettura.it www.progettosapere.eu info@progettosapere.eu

www.and-architettura.it info@and-architettura.it www.progettosapere.eu info@progettosapere.eu www.and-architettura.it info@and-architettura.it www.progettosapere.eu info@progettosapere.eu W O R K S H O P P R O G E T TA R E L A S O S T E N I B I L I TA 2 STAZIONE LEOPOLDA, SPAZIO ALCATRAZ 24-28

Dettagli

Rapporto Innovazione nell Italia delle Regioni 2012 LUCAI. Lucia Pasetti - Milano, 21 gennaio 2013

Rapporto Innovazione nell Italia delle Regioni 2012 LUCAI. Lucia Pasetti - Milano, 21 gennaio 2013 LUCAI 2012 Il CISIS CPSI Comitato Permanente Sistemi Informatici CPSS Comitato Permanente Sistemi Statistici CPSG Comitato Permanente Sistemi Geografici La cooperazione interregionale Il CISIS opera come

Dettagli

NATOURISM CAMPUS LABORATORIO DI IDEE PER L IMPRESA E IL TURISMO

NATOURISM CAMPUS LABORATORIO DI IDEE PER L IMPRESA E IL TURISMO NATOURISM CAMPUS LABORATORIO DI IDEE PER L IMPRESA E IL TURISMO TRENTO 2015/2016 CHI SIAMO E COSA FACCIAMO Natourism, incubatore di imprese del turismo e ambiente nato in provincia di Trento nell ambito

Dettagli

PROGRAMMA CONGRESSUALE

PROGRAMMA CONGRESSUALE DIREZIONE SCIENTIFICA 4 A CONFERENZA NAZIONALE Le SULLA dimensioni FORMAZIONE della Qualità nel CONTINUA Sistema IN ECM MEDICINA Ministero della Salute Commissione Nazionale Formazione Continua in collaborazione

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome ANTONIO ROMEO Telefono E-mail antonio.romeo62@gmail.com. Nazionalità Italiana Data di nascita 24/10/1962

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome ANTONIO ROMEO Telefono E-mail antonio.romeo62@gmail.com. Nazionalità Italiana Data di nascita 24/10/1962 C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANTONIO ROMEO Telefono E-mail antonio.romeo62@gmail.com antonio.romeo-3858@postacertificata.gov.it Nazionalità Italiana Data di nascita 24/10/1962

Dettagli

Scuola, Università, lavoro dopo la riforma Biagi

Scuola, Università, lavoro dopo la riforma Biagi L evento è organizzato con il patrocinio di: Conferenza dei Rettori delle Università italiane Ministero del lavoro e delle politiche sociali Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Regione

Dettagli

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali www.itinerari.conform.it Il corso Gli obiettivi Il percorso formativo Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni

Dettagli

Studiare a Economia Valore al tuo futuro

Studiare a Economia Valore al tuo futuro Studiare a Economia Valore al tuo futuro a.a. 2011/2012 1 Studiare a Economia Economia Il mondo contemporaneo parla il linguaggio dell Economia. L Economia non solo domina le relazioni sociali e politiche,

Dettagli

orario 9.00-13.00 orario 14.00-17.00 Arrivo e sistemazione corsisti ore 11.00 Registrazione ore 12.00 - Saluto Fondazione Edoardo Garrone e Partner

orario 9.00-13.00 orario 14.00-17.00 Arrivo e sistemazione corsisti ore 11.00 Registrazione ore 12.00 - Saluto Fondazione Edoardo Garrone e Partner 1 settimana // 14-18 ottobre 2013 Economia e Distretti del Turismo Culturale Lun 14 ott Arrivo e sistemazione corsisti ore 11.00 Registrazione ore 12.00 - Saluto Fondazione Edoardo Garrone e Partner Alessandra

Dettagli

Workshop manageriale ADR 3 5 ottobre 2013 Terme di Stigliano. Governare l incertezza e la complessità del contesto

Workshop manageriale ADR 3 5 ottobre 2013 Terme di Stigliano. Governare l incertezza e la complessità del contesto Workshop manageriale ADR 3 5 ottobre 2013 Terme di Stigliano Governare l incertezza e la complessità del contesto Agenda: Giovedì 3 Ottobre 16:00 Arrivo dei partecipanti e welcome coffee 16:30-16:45 Apertura

Dettagli

orario 9.00-13.00 orario 14.00-17.00

orario 9.00-13.00 orario 14.00-17.00 Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 1 settimana // 27-31 ottobre 2014 Economia e Distretti del Turismo Culturale Lun 27 ott Arrivo e sistemazione corsisti 28 ott 29 ott 30 ott Enrico Ferrero

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 9 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P R

Dettagli

Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara

Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara Competitività, sistema produttivo e infrastrutture. Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara Gabriele Ghetti, Presidente Piacenza, 27 ottobre 2005 Profilo Soci SIPRO è una Società per Azioni, con

Dettagli

Cluster in progress: la Tecnologia dell Architettura in rete per l innovazione

Cluster in progress: la Tecnologia dell Architettura in rete per l innovazione Milano 20 marzo 2015 Cluster in progress: la Tecnologia dell Architettura in rete per l innovazione Nearly Zero Energy Building DECLARATORIA E OBIETTIVI FOCUS DEL CLUSTER: UN CONTRIBUTO ALLA QUESTIONE

Dettagli

FONDACA Fondazione per la cittadinanza attiva. Attività di supporto e consulenza alle imprese

FONDACA Fondazione per la cittadinanza attiva. Attività di supporto e consulenza alle imprese FONDACA Fondazione per la cittadinanza attiva Attività di supporto e consulenza alle imprese Prendere sul serio la cittadinanza d impresa Sebbene negli ultimi anni, accademici ed esperti abbiano ampiamente

Dettagli

PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni

PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni Newsletter n.74 Aprile 2010 Approfondimento_22 PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni Assi Asse 1 - Asse 2 - Asse 3 - Asse 4 - Sostegno

Dettagli

PRODUCT MANAGEMENT La gestione del prodotto aziendale

PRODUCT MANAGEMENT La gestione del prodotto aziendale PRODUCT MANAGEMENT La gestione del prodotto aziendale OBIETTIVI Introdotto per la prima volta nel settore dei beni di largo consumo, oggi il Product Management, funzione del marketing dedicata alla gestione

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE

CORSO DI PERFEZIONAMENTO MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2013-2014 MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE DIRETTORE: Giuseppe Ambrosio COMITATO SCIENTIFICO: Giuseppe Ambrosio, Carlo Borgomeo, Luigino Bruni, Lelio Miro, Antonio

Dettagli

L evento, gratuito, è previsto a Roma per il prossimo 10 novembre. In allegato troverà il programma e le modalità di iscrizione.

L evento, gratuito, è previsto a Roma per il prossimo 10 novembre. In allegato troverà il programma e le modalità di iscrizione. Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari IL SEGRETARIO GENERALE A TUTTI I SOCI Milano, 26 ottobre 2011 MM/dg Caro Socio, mi è molto gradito segnalarle un importante Seminario, sulla

Dettagli

LA MAPPATURA DELLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT IN PIEMONTE

LA MAPPATURA DELLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT IN PIEMONTE LA MAPPATURA DELLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT IN PIEMONTE Venerdì 21 novembre 2014 IRES Piemonte Torino Martino IRES Piemonte Il progetto di ricerca Il presupposto è l abbandono del paradigma assistenzialistico

Dettagli

Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino

Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino Esperienze e prospettive di cooperazione territoriale nell arco alpino UDINE ITALY 15 Settembre 2015 La Strategia Macroregionale Alpina (EUSALP) Roberta Negriolli REGIONE LOMBARDIA Delegazione di Bruxelles

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli