La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro settoriale - Work in progress -

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro settoriale - Work in progress -"

Transcript

1 Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro settoriale - Work in progress - Roma, 1 Giugno 2014

2 Il presente lavoro di mappatura è stato realizzato da Invitalia - Area Ricerca e Innovazione. In particolare, il documento è stato elaborato da un gruppo così composto: Supervisione e Coordinamento: Luigi Gallo (Responsabile Area Ricerca e Innovazione) Redazione testi, elaborazione dati e grafici: - Bernardino D Auria (curatore); - Alessandra Cristofori; - Giancarlo Mastinu. *** I dati e le informazioni contenute nel documento sono aggiornate al 1 giugno Dati e informazioni sono destinate a essere integrate e riviste secondo le indicazioni che emergono dal confronto con le Amministrazioni Regionali nel percorso di definizione della Strategia di Specializzazione Intelligente. 2

3 Indice Premessa e obiettivi Metodologia La mappa delle specializzazioni tecnologiche Il quadro settoriale: i primi esiti 3

4 Premessa e obiettivi 4

5 Premessa e obiettivi Il lavoro di mappatura delle specializzazioni tecnologiche nasce a valle dell Avviso del PON Ricerca finalizzato allo "sviluppo potenziamento e creazione di Distretti ad Alta Tecnologia e dei Laboratori Pubblico-Privati" (Titolo II) e "alla creazione di nuovi Distretti e/o Aggregazioni" (Titolo III). L analisi - condotta con il coinvolgimento delle Amministrazioni Regionali e con il supporto di esperti settoriali - si colloca nell ambito degli obiettivi della nuova Programmazione e si sviluppa in coerenza con quanto indicato da Horizon 2020 e dal framework metodologico previsto dalla Smart Specialization Platform (S3 Platform), che definisce e declina le modalità operative con cui preparare e implementare una strategia di specializzazione intelligente a livello nazionale/regionale. 5

6 Premessa e obiettivi (segue) L esito di tale mappatura è diretto a individuare, razionalizzare e valorizzare le specializzazioni regionali più robuste (in termini di densità di competenze scientifiche, di imprese, di progetti e di soggetti coinvolti) definendo, per ciascun ambito/settore, le direttrici verso le quali orientare le attività di ricerca e la domanda di tecnologia delle imprese in modo da: favorire politiche di consolidamento, con l emersione e il raggiungimento di una significativa massa critica in alcuni ambiti tecnologici, contribuendo per questa via all innalzamento della competitività internazionale dei territori, concentrare gli interventi, valorizzando le possibili complementarietà e sinergie, riducendo le sovrapposizioni (di progetti e di soggetti), individuando gli ambiti di minore significatività, consolidando il percorso di trasformazione del sistema produttivo verso l economia della conoscenza e dell innovazione, migliorare la cooperazione istituzionale nella definizione delle politiche e nella gestione degli strumenti in materia di ricerca e innovazione attraverso un più efficace coordinamento di natura verticale (Governo-Regioni) e orizzontale (collaborazione tra Ministeri). 6

7 Premessa e obiettivi (segue) Come evidenziato in precedenza, l indagine sulle specializzazioni regionali si colloca nel processo di individuazione delle priorità per la Strategia di S3. Più nel dettaglio, il lavoro è funzionale alla prima fase del processo: l analisi del contesto regionale e del potenziale di innovazione (cfr. Figura). Research and Innovation Strategies for Smart Specialisation (RIS 3) L approccio: le fasi Analisi del contesto regionale e del potenziale di innovazione Governance Elaborazione della visione Identificazione delle priorità Policy mix, roadmap e action plan Monitoraggio e valutazione 7

8 Premessa e obiettivi (segue) La Strategia di Specializzazione Intelligente poggia sul principio della differenziazione. Le Regioni possono costruire il proprio vantaggio competitivo diversificando le rispettive specializzazioni (intese come risultato della base di conoscenza «unica» e «non replicabile» di un territorio) in combinazioni/innovazioni che sono a queste «prossime». L uso strategico ed efficace della leva della diversificazione presuppone una valutazione che investe due dimensioni: gli asset presenti sul territorio regionale e le prospettive di sviluppo futuro. Tale valutazione passa attraverso una analisi del: potenziale di innovazione, misurato come distanza (gap analysis) tra domanda (i bisogni delle imprese) e offerta (le infrastrutture di supporto, materiali e immateriali) di innovazione, potenziale di trasformazione dell economia regionale, con l identificazione attraverso una indagine sul posizionamento della Regione nel contesto internazionale e sulle dinamiche dell ambiente e del tessuto imprenditoriale - di «nicchie» o domini che possano rappresentare le basi del vantaggio competitivo (presente o futuro) della regione. 8

9 Metodologia 9

10 Metodologia La mappa delle specializzazioni regionali viene «costruita» attraverso indagini di natura qualitativa e quantitativa, identificando * le aree di specializzazione in modo da: costruire un quadro strategico condiviso, fondato sui punti di forza dell economia e dell identità regionale, in grado di avere un impatto significativo e trainante sull intero sistema; condividere e rafforzare l identità regionale; aumentare l efficacia delle politiche regionali attraverso la concentrazione e l integrazione degli interventi; consolidare il percorso di trasformazione del sistema produttivo verso l economia della conoscenza e dell innovazione. *** * Il lavoro di mappatura è basato anche su analisi e ricerche disponibili; tra gli altri, si segnala lo studio condotto da Confindustria «Mappa delle competenze delle imprese in Ricerca & Innovazione» (Luglio 2012) 10

11 Metodologia (segue) Con riferimento agli aspetti quantitativi, l indagine si sviluppa attraverso l analisi : del sistema regionale della ricerca e dell innovazione, con la finalità di evidenziare: le competenze di ricerca industriali «sedimentate» sul territorio regionale; lo stato dell arte tecnico scientifico; le tendenze globali dei mercati e della società. dei Bandi Nazionali (MIUR) e Regionali, con l obiettivo di individuare le aree dove si concentra la capacità progettuale e la solidità (tecnica, economica, commerciale e industriale) delle iniziative progettuali dei soggetti regionali (Enti di ricerca e imprese); Rispetto agli elementi qualitativi, il lavoro è condotto attraverso delle interviste sul campo a testimoni privilegiati individuati di concerto con le Amministrazioni Regionali investigando le aree di specializzazione sotto il profilo: istituzionale: documenti programmatici, strumenti e iniziative dei policy maker regionali; della ricerca: Università, Parchi Scientifici e Tecnologici, Strutture del CNR, Centri di ricerca e Laboratori, Incubatori di impresa, etc; imprenditoriale: Confindustria, Cluster, Poli di innovazione, Distretti Tecnologici, Piattaforme Tecnologiche, etc. 11

12 Metodologia (segue) L analisi offre una visione d insieme delle aree di specializzazione identificate. Per ognuna di tali aree vengono identificati: - i subsettori/segmenti/nicchie prevalenti in cui esse si articolano, - le tecnologie abilitanti di supporto. Le Tecnologie abilitanti (Key Enabling Technologies) Biotecnologie Industriali Fotonica Avanzati Micro/Nanoelettronica Nanotecnologie Sistemi manifatturieri Si precisa che la classificazione delle specializzazioni (e delle tecnologie abilitanti, in particolare) riprende la metodologia proposta nel documento «Guide to Research and Innovation Strategies for Smart Specialization (RIS 3) *». * Alle tecnologie indicate nel documento è stato aggiunto 12

13 La mappa delle specializzazioni tecnologiche Il quadro settoriale: i primi esiti 13

14 Introduzione Le pagine che seguono offrono un approfondimento sulle specializzazioni delle Regioni italiane, con un dettaglio, per ciascuna area tecnologica, su: - Regioni che vantano una specializzazione, - subsettori/segmenti/nicchie prevalenti in cui si articola l area, - tecnologie abilitanti di supporto. *** Da un punto di vista metodologico, si precisa che: - le eventuali differenze terminologiche rispondono all obiettivo di accorpare gli esiti della mappatura, garantendo omogeneità e confrontabilità al lavoro, - non sempre è stato possibile individuare in maniera univoca l attribuzione delle singole aree rilevate a livello regionale, data la trasversalità delle stesse. La classificazione è stata basata sul criterio della prevalenza. 14

15 Introduzione (segue) Le aree di specializzazione Aerospazio Agrifood Automotive Cleantech Edilizia e Tecnologia per gli ambienti di Vita Economia del mare Energia e Ambiente Industrie culturali e creative Made in Italy Mobilità e Logistica Scienze della Vita Smart Communities Smart Manufacturing 15

16 Aerospazio Le specializzazioni regionali 16

17 Aerospazio: snapshot Piemonte (Aerospazio) Ground system Ground equipment Componentistica Green Engines Aircraft Rockets Sostenibilità ambientale Satellites Micro/ Nanoelettronica Sistemi Manifatturieri 17

18 Aerospazio: snapshot Lombardia (Aerospazio) Micro /Nanoelettronica Sistemi Integrati spaziali e sistemi per lo spazio Sistemi Integrati Aeronautici ad ala fissa e mobile Fotonica Nuove tecnologie per produzione e infrastrutture Sistemi meccanici ed elettroavionici Sistemi Manifatturieri 18

19 Aerospazio: snapshot Fotonica Nanotecnologie Toscana (Optoelettronica e Spazio) Telecomunicazioni e applicazioni integrate Esplorazione e osservazione dell universo Metodi e strumenti di ingegneria Trasporto spaziale Navigazione ottici e fibre Componentistica Osservazione della Terra. Abilità umana nello Spazio e microgravità Illuminotecnica Sistemi manifatturieri Sensoristica Micro/ Nanoelettronica 19

20 Fotonica Aerospazio: snapshot Aeromobili a pilotaggio remoto (UAV) Sistemi manifatturieri Human factors (Man to Machine Interface) Progettazione e produzione satelliti Lazio (Aerospazio) Motoristica civile e militare Lanciatori e trasporto spaziale Tecniche di elaborazione del segnale radar Avionica Sensoristica Attività umane nello Spazio Produzione velivoli militari e civili Meccanica e sperimentazione del volo MRO linee aeree Navigazione e telecomunicazione satellitare Esplorazione, Osservazione e Microgravità Impianti, sistemi e strutture aerospaziali Missilistica e balistica spaziale/ astronautica Metereologia Sistemi di sicurezza e di equipaggiamenti (navale, terrestre) Apparati di telerilevamento e comunicazione satellitare Gestione del traffico aereo e gestione aeroportuale Intelligenza artificiale e architetture di calcolo Nanotecnologie Micro- Nanoelettronica 20

21 Aerospazio: snapshot Campania (Aerospazio) Sviluppo motori Diesel Compositi e metallici applicazioni e tecniche di assemblaggio Microfusioni in lega Certificazione veicoli Tecnologie per materiali applicate all'aviazione generale e per microsatelliti Programmi e sistemi di manutenzione multifunzione per interior Sistemi di controllo per carrelli Nanotecnologie Sistemi, strutture e Controlli per velivoli senza guidatore Sistemi innovativi per Radar di Bordo, sistemi di controllo e applicazioni per microsatelliti Micro/ Nanoelettronica 21

22 Aerospazio: snapshot Puglia (Aerospazio) Componenti in materiale metallico e ceramico Smart structures in composito Sensori e sistemi meccanici Sistemi Intelligenti motoristici, aeronautici e spaziali Micro/ Nanoelettronica Sistemi manifatturieri 22

23 Agrifood Le specializzazioni regionali 23

24 Agrifood: snapshot Piemonte (Agrifood) Meccanizzazione agricola Packaging Biotecnologie Industriali Tracciabilità e rintracciabilità Ricerca molecolare, nutrimento, salute Qualità e sicurezza alimentare Sostenibilità ambientale Efficienza energetica Biofertilizzanti Sistemi Manifatturieri 24

25 Agrifood: snapshot Lombardia (Agrifood) Biotecnologie Industriali Nanotecnologie Sostenibilità Micro/ Nanoelettronica Benessere della persona Food safety e security Fotonica Sistemi Manifatturieri 25

26 Agrifood: snapshot Provincia Autonoma di Trento (Agrifood) Sicurezza e Tracciabilità degli alimenti Biotecnologie Industriali Micro /Nanoelettronica Produttività e sostenibilità dei sistemi agricoli Qualità, salubrità degli alimenti, nutrizione e nutrigenomica Biodiversità animale e vegetale (i.e. ecogenomica, etc) Sistemi Manifatturieri 26

27 Agrifood: snapshot Provincia Autonoma di Bolzano (Tecnologie Alimentari) Fotonica Food storage Qualità degli alimenti Comportamento del consumatore/analisi sensoriale Sviluppo di metodi e caratterizzazione dei prodotti alimentari Biotecnologie fermentazione Qualità degli alimenti / analisi chimica e sensoriale Nanotecnologie Agrobiodiversità Packaging e etichettatura Pre-harvest quality production Biotecnologie Industriali 27

28 Agrifood: snapshot Biotecnologie Industriali Friuli Venezia Giulia (Agrifood) Biotecnologie e genetica animali e vegetali Bioenergia, uso sostenibile delle risorse Neuroscienze Farmaceutica e Nutraceutica Sistemi manifatturieri Sicurezza alimentare Acquacoltura e miticoltura Zootecnia e alimentazione animale Pianificazione territoriale 28

29 Agrifood: snapshot Emilia Romagna (Agrifood) Packaging Intelligente Simbiosi industriale Agricoltura di precisione Tracciabilità Sistemi manifatturieri Sistemi di produzione sostenibili Nutraceutica Gestione delle biomasse Qualità, sicurezza e tipicità degli alimenti Gestione intelligente dell acqua Biotecnologie Industriali 29

30 Agrifood: snapshot Umbria (Agrifood) Micro/ Nanoelettronica Nutraceutica Avanzata Informazione nutrizionale Salvaguardia e valorizzazione della biodiversità agroalimentare Sostenibilità delle produzioni agrarie Prodotti alimentari innovativi innovativi Food Safety e Qualità degli alimenti Sistemi manifatturieri Biotecnologie Industriali 30

31 Agrifood: snapshot Riduzione degli sprechi alimentari Agricoltura di precisione Lazio (Agrifood) 31

32 Agrifood: snapshot Caratterizzazione delle produzioni agroalimentari tramite NMR Agronomia e produzioni animali e vegetali Sicurezza e tracciabilità Biochimica e Biologia Molecolare Nutraceutica Abruzzo (Agrifood) Novel food e alimenti funzionali Precision Farming Starter microbici Microbiologia Agro- Alimentare e Ambientale Metodologie Chimiche Scienze e Tecnologie Alimentari Bioremediation Biocombustibili Micro /Nanoelettronica Valorizzazione materie prime e scarti 32

33 Agrifood: snapshot Tecnologie verdi Sostenibilità della filiera agroalimentare Sistemi delle produzioni agroalimentari Molise (Agrifood) 33

34 Agrifood: snapshot Puglia (Agrifood) Qualità e sicurezza alimentare Riduzione consumi e riutilizzo scarti e sottoprodotti Tecnologie e nuovi per il packaging 34

35 Agrifood: snapshot Innovazioni di prodotto e di processo, della Logistica Logistica Qualità Basilicata (Agrifood) 35

36 Agrifood: snapshot Qualità, sicurezza e autenticazione di prodotto Calabria (Agrifood) 36

37 Agrifood: snapshot Applicazioni biomolecolari, chimiche e nutrigenomiche Valorizzazione Biomolecolare ed Energetica di biomasse residuali Shelf-life e proprietà nutrizionali Biotecnologie Nutraceutica Sicilia (Agrifood) 37

38 Agrifood: snapshot Tecnologie Alimentari, produzione agraria e zootecnica Processi di trasformazione degli alimenti Sardegna (Agrifood) Conservazione e processi di fermentazione Analisi di componenti, enzimi, lieviti, batteri 38

39 Automotive Le specializzazioni regionali 39

40 Automotive: snapshot Sistemi Manifatturieri Fleet Management Micro/ Nanoelettronica Autoveicoli ibridi Mobilità elettrica ITS Piemonte (Automotive) 40

41 Automotive: snapshot Fotonica Nanotecnologie Toscana (Meccanica e Automotive) Servizi ferroviari (Gestione, progettazione, manutenzione e riparazione, segnalamento e sicurezza; Infomobilità; Locomotori, elettrotreni; Rotabili; Sistemi hardware e software) Sistemi di asservimento Sistemi manifatturieri Ottimizzazione. energetica Sicurezza Propulsione e alimentazione Micro/ Nanoelettronica 41

42 Automotive: snapshot Micro /Nanoelettronica Abruzzo (Automotive e Meccatronica) Produzione mezzi a due ruote Produzione di veicoli commerciali leggeri (intelligenti e integrati) Alleggerimento con materiali innovativi Allestimenti e trasformazioni veicoli commerciali Design for eco-efficency e green labeling: riduzione dei consumi energetici e riutilizzo a fine vita Ambiente ed efficienza sotto il profilo delle risorse e delle materie prime Alimentazione multyenergy Sistemi manifatturieri 42

43 Cleantech Le specializzazioni regionali 43

44 Cleantech: snapshot Energy Storage/ Smart Grid Efficienza e Risparmio energetico Energie da fonti rinnovabili Sicurezza, monitoraggio e rischio ambientale Edilizia sostenibile Biofuels Bioremediation Componentistica Chimica verde Impiantistica e sistemi Waste treatment and recovery Water management Biotecnologie Industriali Piemonte (Chimica e Cleantech) 44

45 Cleantech: snapshot Stoccaggio energia da fonti rinnovabili Valle d Aosta (Smart Energies) Produzione di energia da biomassa. 45

46 Cleantech: snapshot Biotecnologie Industriali Lombardia (Eco-industria) Fotonica Energy storage Sustainable building Produzione di prodotti chimici ed energia da fonti rinnovabili biomasse e/o rifiuti organici) Power System Flexibility Smart Grid Energia da nucleare Riduzione delle emissioni Efficienza energetica Energie rinnovabili (bioenergia, solare, hydro, geotermale, vento) Sistemi Manifatturieri Micro/ Nanoelettronica 46

47 Cleantech: snapshot Provincia Autonoma di Trento (Green & Clean) Utilizzo Sostenibile delle risorse (i.e. Acqua, Suolo, Rifiuti e Recycling, etc) Micro /Nanoelettronica Edilizia Sostenibile e Recupero Edilizio Sicurezza e Monitoraggio Ambientale, GIS e Remote Sensing Smart Systems (i.e. Smart Grid, Smart Building, dispositivi per l adattamento ai cambiamenti climatici) Conservazione del Patrimonio Forestale e Industria del Legno Energie Rinnovabili (i.e. solare termo-dinamico, biomasse, microcogenerazione sistemi di accumulo energetico) 47

48 Cleantech: snapshot Provincia Autonoma di Bolzano (Tecnologie Alpine) Sicurezza alpina Innovazioni agroforestali di prodotto e di processo Monitoraggio delle foreste e dei rischi idrogeologici Legno & Tecnica Industria alpina Nanotecnologie Biotecnologie Industriali Virtual Industrial Reality Industrializzazione delle costruzioni civili Sistemi manifatturieri 48

49 Cleantech: snapshot Veneto (Energia e Chimica Verde) Biochemicals per via degenerativa Bioraffinerie Idrogeno (Tecnologie di produzione e stoccaggio; Applicazioni) Nuovi materiali elastomerici e oli lubrificanti Acidi carbossili da biomasse Micro/ Nanoelettronica 49

50 Cleantech: snapshot Umbria (Chimica Verde) Prodotti biobased Biochemicals Bioraffineria Biomasse Composti bioibridi Biodiversità Bioenergia Nanotecnologie Bioremediation Bioplastiche Fotonica Biotecnologie Industriali 50

51 Cleantech: snapshot Marche (Manifattura Sostenibile) Efficienza Energetica Human centred manufacturing Virtual Prototyping & Simulation Tecnologie di Produzione Sistemi manifatturieri Progettazione Integrata Ecosostenibilità 51

52 Cleantech: snapshot Basilicata (Chimica Verde) elastomerici e olii lubrificanti Bioraffinerie Produzione di chemicals per via fermentativa 52

53 Edilizia e Tecnologia per gli Ambienti di Vita Le specializzazioni regionali 53

54 Edilizia e Tecnologia per gli Ambienti di Vita: snapshot Friuli Venezia Giulia (Domotica) Sismologia ed ingegneria sismica Telematica per la connettività Sistema di illuminazione Sistemi manifatturieri Biotecnologie Industriali Sistemi energetici, di sicurezza e controllo Applicazioni di materiali innovativi Bioingegneria Telemedicina/ ingegneria clinica Sistemi intelligenti Salute e interfacce utente per anziani e disabili Micro/ Nanoelettronica 54

55 Edilizia e Tecnologia per gli Ambienti di Vita: snapshot Biotecnologie Industriali Diagnostica e conservazione Restauro e valorizzazione Valorizzazione dei rifiuti Smart grid Monitoraggio dell ambiente indoor Ceramiche avanzate Fonti rinnovabili Green Building Progettazione museale e Exhibition Design Efficientamento energetico funzionali Domotica Emilia Romagna (Edilizia) 55

56 Edilizia e Tecnologia per gli Ambienti di Vita: snapshot Marche (Home automation) Energy efficiency Ambient intelligence & Multimedia technologies Sensoristica Micro/ Nanoelettronica Projecting, Virtual simulation and prototyping Comfort Tech Design 56

57 Edilizia e Tecnologia per gli Ambienti di Vita: snapshot Puglia (Tecnologie per gli ambienti di vita) Tecnologie e Servizi Innovativi per l Ambient Assisted Living Sensoristica Tecnologie per la sostenibilità ambientale Robotica Microelettronica e microsistemi Micro/Nanoelettronica 57

58 Economia del Mare Le specializzazioni regionali 58

59 Economia del Mare: snapshot Biotecnologie Industriali Liguria (Tecnologie del Mare) Sistemi informativi e gestione dei flussi Industria marittima (sistemi e componenti, tecnologie marine, robotica) Protezione ambientale e inquinamento marino Energia e risorse marine Sensoristica Ecosostenibilità portuale Automazione e sicurezza nelle aree portuali Sistemi di assistenza e monitoraggio della navigazione Sistemi Manifatturieri Micro /Nanoelettronica 59

60 Economia del Mare: snapshot Friuli Venezia Giulia (Economia del Mare) Cantieristica navale Cantieristica nautica Sistemi manifatturieri Progettazione navale e imbarcazioni da diporto Ambiente e risorse marine Servizi portuali Offshore 60

61 Economia del Mare: snapshot Toscana (Nautica e Tecnologie del Mare) Design progettazione di imbarcazioni da diporto (disassembling e dismantling) Sistemi di controllo e robotica subacquea Gestione integrata e «intelligente» degli impianti e delle strumentazioni a bordo Sistema integrato per domotica Servizi per la nautica e il diportismo Alleggerimento e nuovi materiali. Idrodinamica Riduzione vibrazioni e rumori Sistemi di propulsione a ridotto impatto ambientale Sistemi manifatturieri Micro/ Nanoelettronica 61

62 Energia e Ambiente Le specializzazioni regionali 62

63 Energia e Ambiente: snapshot Fotonica Prestazioni dinamiche dell involucro Prestazioni operative degli impianti Sistemi di involucro passivi Verde verticale Provincia Autonoma di Bolzano (KlimaHaus - Produzioni energetiche) Environmental design Energia negli edifici storici Nanotecnologie Biotecnologie Industriali Gestione ed integrazione delle fonti rinnovabili Regolazione e controllo del sistema edificio-impianto Cogenerazion e distribuita da biomasse Fluidodinamica computazionale e convertitori elettrici Facciate e sistemi multifunzionali per l involucro edile per edifici NZEB Solare fotovoltaico e termico e pompe di calore in sistemi solari integrati 63

64 Energia e Ambiente: snapshot Biotecnologie Industriali Friuli Venezia Giulia (Energia) Fotovoltaico Biocarburanti, biogas e fine chemicals Sistemi manifatturieri Bioedilizia Celle a combustibile Geotermia Fotonica Nuovi catalizzatori per la produzione di idrogeno Fonti rinnovabili Geofisica di esplorazione 64

65 Energia e Ambiente: snapshot Nanotecnologie Toscana (Città sostenibile) Sistemi manifatturieri Tecnologie per beni museali, edili e monumentali, paesaggistici Media content Social network Energie rinnovabili Recupero e conservazione di beni culturali mobili e immobili Rivitalizzazione del patrimonio storicoarchitettonico e paesaggistico Applicazioni interattive Smart and Green Cloud Efficienza energetica. Bioenergie Smart environment Social museum Impiantistica Bio-edilizia Sensoristica ambientale Infomobilità, logistica e accessibilità Gestione rifiuti Illuminazione Security Micro/ Nanoelettronica 65

66 Energia e Ambiente: snapshot Umbria (Energia) Micro/ Nanoelettronica Energia Rinnovabile (Energia Solare, Energia Eolica, Biomasse e biocombustibili) Controllo delle emissioni di gas a effetto serra e aspetti ambientali della conversione dell'energia Fotonica Risparmio energetico Biotecnologie Industriali Tecnologie energetiche innovative (Energy Storage, Idrogeno e celle a combustibile) Sistemi manifatturieri 66

67 Energia e Ambiente: snapshot Lazio (Energia, Ambiente e Mobilità) Sicurezza e monitoraggio del territorio Sicurezza e controllo della Mobilità Efficienza energetica Smart grid Micro/Nanoelettronica 67

68 Energia e Ambiente: snapshot Campania (Energia, Ambiente e Chimica Verde) Sviluppo di tecnologie di produzione di biochemicals e valorizzazione delle biomasse Sviluppo di Sistemi di poligenerazione Sviluppo Smartgrid e microgrid comparate Smart Generation Valorizzazione energetica e fonti rinnovabili Monitoraggio e riutilizzo delle acque reflue 68

69 Energia e Ambiente: snapshot Puglia (Energia) Metodi e tecnologie per la gestione delle risorse naturali Metodi e tecnologie di indagine dell evoluzione morfologica del territorio Energia e risparmio energetico Sensoristica Micro/ Nanoelettronica 69

70 Energia e Ambiente: snapshot Monitoraggio e la mitigazione dei rischi naturali Energia da fonti rinnovabili Basilicata (Energia e Ambiente) Sensoristica Micro/ Nanoelettronica 70

71 Energia e Ambiente: snapshot Calabria (Energia e Ambiente) Monitoraggio Ambientale Tracciabilità Micro/ Nanoelettronica Raccolta e trasformazione del legno Sicurezza impianti Logistica Energie Rinnovabili (Fotovoltaico, Micro e Minieolico, Micro e Minidroelettrico, Biomasse) 71

72 Energia e Ambiente: snapshot Sicilia (Energia e Ambiente) Tecnologie intelligenti Marine Hazard Fonti Rinnovabili Controllo e restauro spaziale delle aree marine Risorse minerarie ed energetiche marine Risorse marine per la salute umana 72

73 Energia e Ambiente: snapshot Sardegna (Energia e Ambiente) Nanotecnologie Sostenibilità ambientale Chimica Verde Micro/ Nanoelettronica 73

74 Industrie culturali e creative Le specializzazioni regionali 74

75 Industrie culturali e creative: snapshot Lombardia (Industria creative e culturali) Micro/ Nanoelettronica Conservazione del patrimonio culturale (tecnologie di diagnostica, conservazione e monitoraggio) Soluzioni innovative per le indagini ambientali Sistemi intelligenti per l analisi dei sistemi territoriali e di telerilevamento Biotecnologie Industriali Design e Moda Fotonica Tessile avanzato Multimedialità Soluzioni di realtà aumentata Sistemi geofisici integrati Tecnologie di acquisizione digitale e visualizzazione in 3D Creatività digitale 75

76 Industrie culturali e creative: snapshot Veneto (Beni Culturali) Diagnostica E-Education Smart Tourism Micro/ Nanoelettronica Social Museum 76

77 Industrie culturali e creative: snapshot Sistemi manifatturieri Design New Media Realtà aumentata Multimedia Patrimonio culturale Emilia Romagna (Industrie culturali e creative) Gaming Nuovi modelli di business 77

78 Industrie culturali e creative: snapshot Cross-media Lazio (Industrie creative) On-board and public media Audiovisivo Servizi digitali per il turismo Spettacolo digitale Televisione e radio Editoria Musica Architettura, design, moda Postproduzione digitale Micro- Nanoelettronica Arti interattive e performative Servizi digitali per medicina, salute e benessere personale 78

79 Industrie culturali e creative: snapshot Comunicazione multimediale georeferenziata Diagnostica conoscitiva Lazio (Tecnologie della cultura) Analisi emozionale/ sentiment analysis Fruizione e gestione del patrimonio culturale Servizi turistici e sistemi di pagamento Tecnologie per la digitalizzazione e la classificazione Sistemi innovativi di gestione manageriale Multimedialità e realtà aumentata Sistemi manifatturieri Micro- Nanoelettronica 79

80 Industrie culturali e creative: snapshot Puglia (Comunità digitali, creative e inclusive) Industria culturale e creativa Social innovation Design Innovazione non R&D 80

81 Industrie culturali e creative: snapshot Design e di servizi creativi Arti visive Contenuti digitali New media Patrimonio culturale Basilicata (Industrie culturali e creative) 81

82 Industrie culturali e creative: snapshot Sicilia (Beni Culturali Smart Communities) Tecniche diagnostiche innovativi di tipo nano strutturato 82

83 Made in Italy Le specializzazioni regionali 83

84 Made in Italy: snapshot Piemonte (Tessile) Nanotecnologie Tessile- Arredamento Tessile- Abbigliamento Sistemi Manifatturieri Tessili per usi diversificati 84

85 Made in Italy: snapshot Toscana (Made in Italy) Settore cartario (Valorizzazione dei rifiuti industriali, efficienza energetica, patrimonio culturale «cartario») Domotica Logistica avanzata Moda (qualità e caratteristiche tecnicofunzionali dei prodotti; attività creative e immateriali) Modellizzazione 3D e Prototipazione rapida Interaction design Lapideo (qualità e prestazioni dei prodotti, sostenibilità ambientale) Mobile Camperistica Macchine per il legno Design Complemento Sistemi manifatturieri 85

86 Mobilità e Logistica Le specializzazioni regionali 86

87 Mobilità e Logistica: snapshot Lombardia (Mobilità sostenibile (automotive e nautica) Micro/ Nanoelettronica Alleggerimento strutture Logistica urbana delle merci Riduzione delle emissioni di CO2 Veicoli connessi (sistemi di controllo) Sistemi di sicurezza dei veicoli Ottimizzazione del comfort a bordo nave Tecnologie per il controllo degli apparati e la sicurezza a bordo Sistemi Manifatturieri 87

88 Mobilità e Logistica: snapshot Campania (Trasporti Terrestri e Logistica Avanzata) Powertrain Green technologies per trasporto sia ferrotramviario che veicolare con particolare attenzione al trasporto collettivo Sistemi intelligenti di integrazione informativa per la gestione della logistica di merci e persone portuale e aeroportuale Gestione di modelli informativi complessi volti allo sviluppo dell'intermodalità dei processi logistici Applicazioni nell'utilizzo di nuovi materiali per la realizzazione di vettori e veicoli Supporto per l ottimizzazione di processo e la messa in produzione di tali prototipi Qualità ed efficienza dei processi di esercizio e manutenzione per il trasporto di persone e merci Prototipi di sensori ottici innovativi Integrazione intermodale dei sistemi informativi Tecnologie per la sostenibilità ambientale Micro/ Nanoelettronica 88

89 Mobilità e Logistica: snapshot Sicilia (Mobilità) Ambiente e Sicurezza Trasporti e Logistica Avanzata Energia e Risparmio Energetico 89

90 Scienze della Vita Le specializzazioni regionali 90

Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale

Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale Bernardino D Auria, Invitalia 27 novembre 2014 Il Progetto S3 a supporto delle politiche di ricerca e innovazione Il

Dettagli

La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro settoriale - Work in progress -

La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro settoriale - Work in progress - Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro settoriale - Work in progress - Roma, 29 Novembre 2013 Il presente

Dettagli

La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro settoriale - Work in progress -

La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro settoriale - Work in progress - Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro settoriale - Work in progress - Roma, 16 Ottobre 2013 Il presente

Dettagli

La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro regionale - Work in progress -

La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro regionale - Work in progress - Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA La mappa delle specializzazioni tecnologiche. Il quadro regionale - Work in progress - Roma, 16 Ottobre 2013 Il presente

Dettagli

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Luigi Gallo Invitalia Napoli, Febbraio 2013 Il lavoro di mappatura delle

Dettagli

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER ASTER all rights reserved Priorità A. Rafforzare la capacità innovativa dei sistemi industriali consolidati

Dettagli

Le aree di specializzazione della Regione Abruzzo - Work in progress -

Le aree di specializzazione della Regione Abruzzo - Work in progress - Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Le aree di specializzazione della Regione Abruzzo - Work in progress - Giugno 2013 Indice Bozza per discussione Premessa

Dettagli

Le Strategie di Specializzazione Intelligente: il ruolo dei cluster e dei distre5 tecnologici

Le Strategie di Specializzazione Intelligente: il ruolo dei cluster e dei distre5 tecnologici Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Le Strategie di Specializzazione Intelligente: il ruolo dei cluster e dei distre5 tecnologici Rovereto, Marzo 2015 Indice

Dettagli

Fondo Crescita Sostenibile

Fondo Crescita Sostenibile Fondo Crescita Sostenibile AGENDA DIGITALE (G.U. n.282 del 04/12/2014) e INDUSTRIA SOSTENIBILE (G.U. n.283 del 05/12/2014) Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso operativi due interventi del Fondo

Dettagli

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI Leda Bologni ASTER Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura CINECA 22 aprile 2015 AGENDA L iniziativa CTN I cluster costituiti Le attività di sistema I progetti di R&S

Dettagli

Ricerca e Innovazione

Ricerca e Innovazione Ricerca e Innovazione Sinergie fra Smart Specialization Strategy e Horizon2020 Roma 9 Luglio 2014 Cluster Tecnologici Nazionali Aggregazioni organizzate di imprese, università e altre istituzioni pubbliche

Dettagli

Agripolis e la Facoltà di Agraria quale polo della ricerca sulle

Agripolis e la Facoltà di Agraria quale polo della ricerca sulle Le bioenergie in Europa, in Italia, nel Veneto. Un obiettivo che diventa realtà 20 giugno 2007 Corte Benedettina, Legnaro PD Agripolis e la Facoltà di Agraria quale polo della ricerca sulle bioenergie

Dettagli

Marcello Onofri Vice-Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio

Marcello Onofri Vice-Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio Marcello Onofri Vice-Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio IL SISTEMA DEI CLUSTER NAZIONALI: L avvio di una POLITICA INDUSTRIALE di settore Nati dietro iniziativa del MIUR con l obbiettivo:

Dettagli

Detrazione IRPEF delle spese di frequenza delle Università non statali - Individuazione dei limiti di importo e chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Detrazione IRPEF delle spese di frequenza delle Università non statali - Individuazione dei limiti di importo e chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Circolare informativa n. 14 Detrazione IRPEF delle spese di frequenza delle Università non statali - Individuazione dei limiti di importo e chiarimenti dell Agenzia delle Entrate 1 PREMESSA Per effetto

Dettagli

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE 1 ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Erica Gay Regione Piemonte - Dirigente Settore Innovazione, Ricerca e Competitività 1 I Clusters nelle politiche

Dettagli

Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design

Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design Lucia Mazzoni, ASTER IL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA Università

Dettagli

ASSOCIAZIONE GENERALE COOPERATIVE ITALIANE UNITA' DI PROMOZIONE PROGETTUALE (UPP)

ASSOCIAZIONE GENERALE COOPERATIVE ITALIANE UNITA' DI PROMOZIONE PROGETTUALE (UPP) ASSOCIAZIONE GENERALE COOPERATIVE ITALIANE UNITA' DI PROMOZIONE PROGETTUALE (UPP) spedizione via mail: 2 novembre 2009 TOTALE OPPORTUNITA' 8 suddivise in REGIONALE, PROVINCIALE E COMUNALE 1 Ente titolare

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Tabella 1 - Raggruppamenti dei corsi di studio per Area disciplinare. CORSI DI LAUREA AREA CLASSE DENOMINAZIONE Sanitaria L/SNT1 L/SNT2 L/SNT3

Dettagli

Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia. Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale

Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia. Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale Area di specializzazione (settore) (Identificazione dell Area di specializzazione)

Dettagli

221 00 COM O - VI A R OVELLI, 40 - TEL. 03 1.27. 20.13 - F AX 03 1.27. 33.84 INFORMATIVA N. 11/2016

221 00 COM O - VI A R OVELLI, 40 - TEL. 03 1.27. 20.13 - F AX 03 1.27. 33.84 INFORMATIVA N. 11/2016 Como, 12.5.2016 INFORMATIVA N. 11/2016 DETRAZIONE IRPEF DELLE SPESE DI FREQUENZA DELLE UNIVERSITA NON STATALI INDIVIDUAZIONE DEI LIMITI DI IMPORTO E CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE INDICE 1 Premessa...

Dettagli

Bergamo Smart City. Sustainable Community

Bergamo Smart City. Sustainable Community Bergamo Smart City & Sustainable Community 1 Evoluzione delle Smart Cities nei secoli SVILUPPO SOSTENIBILE Lo sviluppo sostenibile è un processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse,

Dettagli

Università e trasferimento tecnologico

Università e trasferimento tecnologico UNIVERSITÀ DI BOLOGNA CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA INDUSTRIALE INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGIES (CIRI-ICT) Prof. Marco Chiani Direttore Responsabili scientifici: Prof. F. Callegati,

Dettagli

Belgrado, 29 Aprile 2014

Belgrado, 29 Aprile 2014 CONFERENZA SULLA PIATTAFORMA DI COLLABORAZIONE ITALIANA- SERBA NELLE TECNOLOGIE DEL MANIFATTURIERO AVANZATO Belgrado, 29 Aprile 2014 LE NUOVE TECNOLOGIE COME LEVA STRATEGICA PER LA COMPETITIVITA AZIENDALE

Dettagli

Europa 2020 Obiettivi:

Europa 2020 Obiettivi: Europa 2020 Obiettivi: 1. Occupazione 2. R&S innalzamento al 75% del tasso di occupazione (per la fascia di età compresa tra i 20 e i 64 anni) dell'ue aumento degli investimenti in ricerca e sviluppo al

Dettagli

Il Progetto di Confindustria per competere in rete. Milano - FederlegnoArredo, 13 giugno 2013

Il Progetto di Confindustria per competere in rete. Milano - FederlegnoArredo, 13 giugno 2013 Il Progetto di Confindustria per competere in rete Milano - FederlegnoArredo, 13 giugno 2013 Esigenze espresse dalle Imprese Volontà di: Aggregazione su programmi/progetti Superamento del localismo distrettuale

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A.2008-2009 Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A.2008-2009 Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA CIVILE (Classe 8) ANALISI MATEMATICA 8,0 52 FISICA GENERALE II 7,9 56 IDRAULICA 7,6 71 LEGISLAZIONE OO.PP. E LAVORI 7,6 28 IDROLOGIA E INFRASTRUTTURE IDRAULICHE 7,6 111 DISEGNO CIVILE 7,5 65

Dettagli

Elenco Istituti Tecnici Superiori

Elenco Istituti Tecnici Superiori Elenco Istituti Tecnici Superiori N. Regione Provincia ITS Area tecnologica Ambiti 1 Abruzzo CHIETI 2 Abruzzo L'AQUILA Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Sistema Meccanica Istituto Tecnico

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso stretto, escluse cioè le costruzioni per le quali si rinvia all apposito capitolo. Un primo

Dettagli

BANDO REGIONE MARCHE

BANDO REGIONE MARCHE BANDO REGIONE MARCHE PROMOZIONE DELLA RICERCA INDUSTRIALE E DELLO SVILUPPO SPERIMENTALE IN FILIERE TECNOLOGICO- PRODUTTIVE Il presente bando intende incentivare le attività di ricerca industriale e sviluppo

Dettagli

HORIZON 2020. 17 settembre 2013

HORIZON 2020. 17 settembre 2013 HORIZON 2020 17 settembre 2013 I Contenuti La situazione in EUROPA FP7 Politiche industriali e EUROPA 2020 HORIZON 2020 Strategia Smart Specialization Cluster Trasporti 2020 Innovazione: la situazione

Dettagli

Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio

Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio i La Città della Salute e della Ricerca Sesto San Giovanni 27 novembre 2015 Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio i distretti industriali

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es.

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es. VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Giovanni Cognome Trombetta Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono

Dettagli

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione 4 HEALTHCARE SUMMIT I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione Contributo alla tavola rotonda: Nuovi Business Models ed Innovazione Tecnologica per il SSN: risparmiare

Dettagli

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 Il ruolo delle infrastrutture nelle Smart Cities Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 L evoluzione delle Infrastrutture Smart Electricity it Transportation Gas Communication

Dettagli

I fondi europei per la coesione. passodopopasso

I fondi europei per la coesione. passodopopasso I fondi europei per la coesione >> passodopopasso FONDI EUROPEI 2014-2020 All Italia spettano 44 miliardi di Euro (22.2 miliardi alle Regioni del Sud) Sviluppo regionale Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Dettagli

RTD and Innovation. Italian context. Marco Mangiantini ALPS IRC Manager

RTD and Innovation. Italian context. Marco Mangiantini ALPS IRC Manager . Marco Mangiantini ALPS IRC Manager Fattori di crescita del territorio Capacità di innovare Capacità di assorbire innovazione Capacità di coordinamento territoriale Sistema ricerca pubblico Sistema di

Dettagli

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting Smart & Green Technologies Antonio Iossa R&D, Scouting SMART? GREEN? Le dimensioni della Smart City Fonte: http://www.smart-cities.eu Le dimensioni della Smart City Fonte: ForumPA C. Forghieri SCCI Smart

Dettagli

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Regione Marche PATRIZIA SOPRANZI P.F. Innovazione Ricerca e Competitività dei Settori Produttivi Strategia

Dettagli

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013 Ing. Dario Scapaticci Responsabile Tecnico MESAP MESAP: caratteristiche MESAP è uno dei 12 Poli di Innovazione istituiti dalla Regione Piemonte all interno della programmazione regionale Por Fesr 2007-2013

Dettagli

Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae. Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities

Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae. Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities RES NOVAE Obiettivo Sviluppare e dimostrare una soluzione integrata

Dettagli

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Obiettivo Investimenti per la Crescita e l Occupazione Siena, 27 marzo 2015 Monica Bartolini, Ilaria Buselli Ufficio Autorità di Gestione POR FESR

Dettagli

Smart Cities & Communities Ricerca e Tecnologie. Domenico Talia, ICAR CNR, Cosenza, Italy

Smart Cities & Communities Ricerca e Tecnologie. Domenico Talia, ICAR CNR, Cosenza, Italy Smart Cities & Communities Ricerca e Tecnologie Domenico Talia, ICAR CNR, Cosenza, Italy Sommario Le città parlano (se le sappiamo ascoltare) Dai dati alla conoscenza I percorsi dei cittadini ci dicono

Dettagli

Agenda. 1. Obiettivi 2. Metodologia 3. Aree tecnologiche d intervento 4. Azioni 5. Utilizzo delle risorse 6. Valutazione 7.

Agenda. 1. Obiettivi 2. Metodologia 3. Aree tecnologiche d intervento 4. Azioni 5. Utilizzo delle risorse 6. Valutazione 7. Elementi di sintesi del piano Progetto di Innovazione Industriale Efficienza energetica per la competitività e lo sviluppo sostenibile Industria 2015 1 Agenda 1. Obiettivi 2. Metodologia 3. Aree tecnologiche

Dettagli

IL PROGRAMMA STRATEGICO

IL PROGRAMMA STRATEGICO Comitato di Distretto Cartario IL PROGRAMMA STRATEGICO Macrotemi Infrastrutture Ambiente Sicurezza Qualità Sviluppo di strategie innovative Sviluppo delle risorse umane Sviluppo iniziative di comunicazione

Dettagli

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE Anna Allodi Rappresentante pro tempore del Cluster Alisei e Direttore Generale CIRM Le Scienze della vita (1/2) Il settore "Scienze

Dettagli

ANALISI E GESTIONE DEL PATRIMONIO ammissibilita' MANAGEMENT DELLA SOSTENIBILITA' ammissibilita'

ANALISI E GESTIONE DEL PATRIMONIO ammissibilita' MANAGEMENT DELLA SOSTENIBILITA' ammissibilita' GESTIONE DEI LAVORI PUBBLICI PER OPERATORI 242664 PUBBLICI E PRIVATI Lecco 242667 PROTEZIONE CIVILE (2^ edizione) Lecco ANALISI E GESTIONE DEL PATRIMONIO 242669 PAESISTICO (3^ Edizione) Lecco MANAGEMENT

Dettagli

Allegato A) REGIONI: FRIULI-VENEZIA GIULIA / TRENTINO-ALTO ADIGE / VENETO

Allegato A) REGIONI: FRIULI-VENEZIA GIULIA / TRENTINO-ALTO ADIGE / VENETO Linea strategica: Dispositivi e sensori innovativi Tematica di lavoro: Proteine transmembrana e loro effetti sul trasporto cellulare, Scienze biologiche, Chimica e tecnologie farmaceutiche, Biotecnologie

Dettagli

RETI T I DI D LAB A O B R O AT A O T R O I I P U P BB B L B IC I I I D E D LLA

RETI T I DI D LAB A O B R O AT A O T R O I I P U P BB B L B IC I I I D E D LLA RETI DILABORATORI PUBBLICI DELLA REGIONE PUGLIA PACCHETTO INNOVAZIONE Bari, 6 dicembre 2011 Reti per il rafforzamento del potenziale tecnologico regionale L azione (II Atto Integrativo dell APQ Ricerca

Dettagli

ICT e Smart Cities. ICT for Smart Societies Degree Politecnico di Torino 10 giugno 2016. Donatella Mosso Torino Smart City e Torino Wireless

ICT e Smart Cities. ICT for Smart Societies Degree Politecnico di Torino 10 giugno 2016. Donatella Mosso Torino Smart City e Torino Wireless ICT e Smart Cities ICT for Smart Societies Degree Politecnico di Torino 10 giugno 2016 Donatella Mosso Torino Smart City e Torino Wireless Di cosa vi parlo Le smart city, definizioni, opportunità, Nuovi

Dettagli

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche A Biomed Kind of Island Giuseppe Serra Sardegna Ricerche MISSION SARDEGNA RICERCHE L Agenzia del Governo Regionale per l innovazione e la R&S Supportare il Governo Regionale nell attuazione delle politiche

Dettagli

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence Piattaforma ICT & Design IL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA Università di Bologna Università di Ferrara Università ità di Modena e Reggio

Dettagli

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 PRESENTAZIONE OPPORTUNITÀ NAZIONALI E REGIONALI Bando MISE Industria sostenibile e PNR Primi bandi regionali del POR MARCHE FESR 2014-2020 AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 POR MARCHE FESR 2014-2020

Dettagli

-F JOOPWB[JPOJ EFM QSPTTJNP GVUVSP

-F JOOPWB[JPOJ EFM QSPTTJNP GVUVSP [ S C E NA R I -F JOOPWB[JPOJ EFM QSPTTJNP GVUVSP 5&$/0-0(*& 13*03*5"3*& 1&3 -±*/%6453*" 7*** FEJ[JPOF "*3* "TTPDJB[JPOF *UBMJBOB QFS MB 3JDFSDB *OEVTUSJBMF Airi ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA RICERCA INDUSTRIALE

Dettagli

BOZZA PROVVISORIA PER LA DISCUSSIONE

BOZZA PROVVISORIA PER LA DISCUSSIONE BOZZA PROVVISORIA PER LA DISCUSSIONE ISTITUTI TECNICI PROFILI DEGLI INDIRIZZI SETTORE ECONOMICO Indirizzi: 1 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING 2 - TURISMO SETTORE TECNOLOGICO Indirizzi: 3 - MECCANICA,

Dettagli

PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO. Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica

PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO. Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica La Meccatronica: un opportunità unica per posizionare il Trentino nel nuovo paradigma della Factory of the Future La presenza

Dettagli

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche Ageing at home Esperienze idee soluzioni nella Regione Marche Alcune caratteristiche della Regione La Regione Marche è caratterizzata: da un alto tasso di invecchiamento della popolazione da elevate aspettative

Dettagli

ALLEGATO C INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEL SETTORE TECNOLOGICO

ALLEGATO C INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEL SETTORE TECNOLOGICO ALLEGATO C INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEL SETTORE TECNOLOGICO Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente di cui all allegato A), costituisce il riferimento per tutti gli indirizzi

Dettagli

IL POR FESR ABRUZZO 2014 2020

IL POR FESR ABRUZZO 2014 2020 IL POR FESR ABRUZZO 2014 2020 QUANTO VALE IL POR FESR ABRUZZO 2014 2020 POR FESR 231.509.780 50% 50% UE STATO LA STRATEGIA DEL POR FESR ABRUZZO 2014-2020 Europa 2020 Obiettivi tematici Sviluppo Locale

Dettagli

L Istituto Galileo GALILEI di Crema

L Istituto Galileo GALILEI di Crema L Istituto Galileo GALILEI di Crema in continuità con la sua proposta formativa propone, a partire dall a.s. 2010/11, corsi quinquennali di: - ISTITUTO TECNOLOGICO, diurni e serali (ex ITIS) - LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

LA FABBRICA DEL FUTURO

LA FABBRICA DEL FUTURO 1 LA FABBRICA DEL FUTURO SENSORI E DATA FUSION NELLE LAVORAZIONI MECCANICHE (REGIONE EMILIA ROMAGNA) Leda Bologni ASTER Piacenza, 10 Aprile 2013 AGENDA 2 I megatrend che influenzano i sistemi di produzione

Dettagli

REGIONE MARCHE designata dal MISE per il PER IL COORDINAMENTO OPERATIVO della Missione;

REGIONE MARCHE designata dal MISE per il PER IL COORDINAMENTO OPERATIVO della Missione; DM del 21 Maggio 2010 - Piano di promozione straordinaria a favore del Made In Italy per il 2010, che prevede nell ambito del la realizzazione di iniziative promozionali congiunte in un mercato prioritario;

Dettagli

Prove di smart city a L Aquila

Prove di smart city a L Aquila Prove di smart city a L Aquila Claudia Meloni - Ricercatrice ENEA Workshop Smart, sostenibile e sicuro: il futuro dei centri storici Lucca 18 ottobre 2012 Smart city: sostenibilità a 360 Smart Economy

Dettagli

ALMASpace space to your business

ALMASpace space to your business L'ARTE di INNOVARE La Cultura dell'innovazione 2009 Castrocaro Terme Grand Hotel Terme OUTLINE L azienda ALMASat-1 e ALMASat-EO Prodotti e Servizi Settore Aerospaziale Settore Industriale, Ambientale,

Dettagli

Le Aree produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA) quali opportunità di sviluppo sostenibile GIOVANNI BRUNELLI MATTM

Le Aree produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA) quali opportunità di sviluppo sostenibile GIOVANNI BRUNELLI MATTM CONVEGNO AREE INDUSTRIALI E POLITICHE DI PIANO 30 gennaio 2014 Roma Università Roma Tre Dipartimento di Architettura Le Aree produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA) quali opportunità di sviluppo sostenibile

Dettagli

SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA. Ufficio Territoriale Regione Marche.

SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA. Ufficio Territoriale Regione Marche. SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA Ufficio Territoriale Regione Marche Giuseppe Angelone OSIMO 12 Dicembre 2012 PANORAMA EUROPEO La crescita costante

Dettagli

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 Piattaforma Tecnologica Nazionale Marittima PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 PROPOSTA DI Azioni Connesse sulle Tecnologie Marine {1} 4/09 L Italia e il Mare L Italia ha oltre 8.000 chilometri di coste ed una innata

Dettagli

Industry 4.0: la visione di IEC. Micaela Caserza Magro, Paolo Pinceti Università di Genova, Dip. DITEN

Industry 4.0: la visione di IEC. Micaela Caserza Magro, Paolo Pinceti Università di Genova, Dip. DITEN Industry 4.0: la visione di IEC Micaela Caserza Magro, Paolo Pinceti Università di Genova, Dip. DITEN Cosa è Industry 4.0 Il termine Industry 4.0 nasce in Germania, e diventa il nome di un progetto pubblico

Dettagli

architettoniche, del design e storico artistiche

architettoniche, del design e storico artistiche Codice Denominazione A 01 Arte e immagine nella scuola secondaria di primo grado Scuola secondaria di I grado Arte e immagine Allegato A A 02 Danza classica Liceo Musicale e coreutico sezione coreutica

Dettagli

INCONTRO ANNUALE 2010

INCONTRO ANNUALE 2010 Cagliari,14-15 ottobre 2010 INCONTRO ANNUALE 2010 tra la Commissione Europea e le Autorità di Gestione dei Programmi Operativi FESR La ricerca nei POR 1 Presentazione 1. Attività di ricerca delle imprese

Dettagli

Rosanna Fornasiero (coordinatore) Marcello Urgo Gruppo Roadmapping CFI. La roadmap per la ricerca e l innovazione

Rosanna Fornasiero (coordinatore) Marcello Urgo Gruppo Roadmapping CFI. La roadmap per la ricerca e l innovazione Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente Imprese, università, organismi di ricerca, associazioni e enti territoriali: insieme per la crescita del Manifatturiero Rosanna Fornasiero (coordinatore)

Dettagli

REGIONE MARCHE designata dal MISE per il PER IL COORDINAMENTO OPERATIVO della Missione;

REGIONE MARCHE designata dal MISE per il PER IL COORDINAMENTO OPERATIVO della Missione; DM del 21 Maggio 2010 - Piano di promozione straordinaria a favore del Made In Italy per il 2010, che prevede nell ambito del la realizzazione di iniziative promozionali congiunte in un mercato prioritario;

Dettagli

Programma Regionale per la Ricerca Industriale, l Innovazione e il Trasferimento Tecnologico

Programma Regionale per la Ricerca Industriale, l Innovazione e il Trasferimento Tecnologico Programma Regionale per la Ricerca Industriale, l Innovazione e il Trasferimento Tecnologico Elisabetta Toschi Obiettivo Nuova politica industriale, per un nuovo sistema produttivo basato sulla conoscenza,

Dettagli

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave:

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave: 4 5 scheda SEZIONE C: SCHEDA La strategia di sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia 2014-2020 in breve La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole

Dettagli

Programma Operativo 2014/2020

Programma Operativo 2014/2020 Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014/2020 DOTAZIONE FINANZIARIA F.E.S.R. 2014/2020 965.844.740 Nel periodo 2007/2013 1.076.000.000 Criteri di concentrazione delle risorse per la

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA. Presentazione. Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia

ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA. Presentazione. Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA Presentazione Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia AFIL, per crescere insieme SUPPORTARE la crescita del MANIFATTURIERO lombardo e la sua competitività

Dettagli

LA CULTURA COME FATTORE DI PRODUZIONE PER LE PICCOLE IMPRESE: PRESENTAZIONE DELLA RICERCA ARTIGIANATO&CULTURA. Trento 7 maggio 2014

LA CULTURA COME FATTORE DI PRODUZIONE PER LE PICCOLE IMPRESE: PRESENTAZIONE DELLA RICERCA ARTIGIANATO&CULTURA. Trento 7 maggio 2014 LA CULTURA COME FATTORE DI PRODUZIONE PER LE PICCOLE IMPRESE: PRESENTAZIONE DELLA RICERCA ARTIGIANATO&CULTURA Trento 7 maggio 2014 OBIETTIVI Individuare opportunità di mercato per le imprese : diversificare

Dettagli

UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34

UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 TELEFONO 47531 1000 BRUXELLES TELEX 622425 TELEFONO 00322 / 2178838

Dettagli

Smart city e sviluppo sostenibile. Prof. ing. Luigi Schibuola - Università IUAV di Venezia

Smart city e sviluppo sostenibile. Prof. ing. Luigi Schibuola - Università IUAV di Venezia Smart city e sviluppo sostenibile Prof. ing. Luigi Schibuola - Università IUAV di Venezia ambiti operativi Turismo & Cultura Ambiente & Risorse Mobilità& Trasporti Security & Safety Energia & Edilizia

Dettagli

Progetto realizzato con il finanziamento dell'ue per l'area Ob. 2

Progetto realizzato con il finanziamento dell'ue per l'area Ob. 2 Progetto realizzato con il finanziamento dell'ue per l'area Ob. 2 Protocollo di intesa (24/7/13) Realizzare sul territorio nuove iniziative volte allo sviluppo delle tematiche dell efficienza energetica,

Dettagli

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni Pagina 1 di 5 Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni giovedì 17 settembre 2015 Chiamparino: soddisfazione per una scelta condivisa, ora accelerazione nei confronti con il

Dettagli

Verso la strategia di specializzazione intelligente in Toscana 2014-2020 - Metodologia di confronto all interno dei poli di innovazione e DT sui 5

Verso la strategia di specializzazione intelligente in Toscana 2014-2020 - Metodologia di confronto all interno dei poli di innovazione e DT sui 5 Verso la strategia di specializzazione intelligente in Toscana 2014-2020 - Metodologia di confronto all interno dei poli di innovazione e DT sui 5 ambiti tematici della RIS3 Premessa La Smart Specialisation,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE PER L EROGAZIONE DI VOUCHER PER LA FORMAZIONE UNIVERSITARIA E PER L ALTA FORMAZIONE EDIZIONE 2015

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE PER L EROGAZIONE DI VOUCHER PER LA FORMAZIONE UNIVERSITARIA E PER L ALTA FORMAZIONE EDIZIONE 2015 Allegato 4 AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE PER L EROGAZIONE DI VOUCHER PER LA FORMAZIONE UNIVERSITARIA E PER L ALTA FORMAZIONE EDIZIONE 2015 Classi di laurea a contenuto scientifico-tecnologico

Dettagli

A green future now. Settori merceologici. Scheda tecnica. Energia Automazione di processo Petroli Oli Etanolo Impianti petrolchimici Gas

A green future now. Settori merceologici. Scheda tecnica. Energia Automazione di processo Petroli Oli Etanolo Impianti petrolchimici Gas A green future now Settori merceologici ENERGY PLANET, in programma dal 9 al 12 ottobre 2008, presso il quartiere Fieristico di Vicenza, è la mostraconvegno su Energia, Energie rinnovabili, Domotica, Edilizia

Dettagli

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

Indirizzo Biomedica: Il ruolo

Indirizzo Biomedica: Il ruolo Indirizzo Biomedica: Il ruolo Sviluppare metodi quantitativi per l'analisi dei sistemi biologici metodi di acquisizione ed elaborazione di dati e segnali biomedici metodi di elaborazione di immagini biologiche

Dettagli

Smart City. Bari Smart City. Avv. Marco Lacarra Assessore ai LL.PP. Delegato a Smart City

Smart City. Bari Smart City. Avv. Marco Lacarra Assessore ai LL.PP. Delegato a Smart City Smart Bari: a Mediterranean,sustainable, dynamic inclusive and creative city for our sons PROGRAM MANAGEMENT OFFICE S.E.A.P. Bari Smart City Avv. Marco Lacarra Assessore ai LL.PP. Delegato a Smart City

Dettagli

Le misure di sviluppo rurale: criticità attuali

Le misure di sviluppo rurale: criticità attuali CONVEGNO La politica di sviluppo rurale verso il 2007-2013: 2013: risultati e prospettive Venezia, 18 e 19 novembre 2004 Sessione b - Sviluppo rurale Le misure di sviluppo rurale: criticità attuali Catia

Dettagli

HOW CLUSTERS CONTRIBUTE TO THE SMART SPECIALIZATION STRATEGIES

HOW CLUSTERS CONTRIBUTE TO THE SMART SPECIALIZATION STRATEGIES HOW CLUSTERS CONTRIBUTE TO THE SMART SPECIALIZATION STRATEGIES Dr. Giorgio Martini New cluster concepts for cluster policies in Europe 18th September 2014 Scuola Grande San Giovanni Evangelista, Venice

Dettagli

Classi di laurea a contenuto scientifico-tecnologico a cui è correlata la dote residenzialità

Classi di laurea a contenuto scientifico-tecnologico a cui è correlata la dote residenzialità Allegato B AVVISO PER LA PARTECIPAZIONE ALLA DOTE RESIDENZIALITÀ PER GLI ISCRITTI ALL UNIVERSITÀ, CLASSI DI LAUREA A CONTENUTO SCIENTIFICO-TECNOLOGICO, ANNO ACCADEMICO 2009-2010. (P.O.R. F.S.E 2007-2013

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca TABELLA A MATERIE CARATTERIZZANTI I SINGOLI CORSI DI STUDIO DEI PERCORSI LICEALI OGGETTO DELLA SECONDA PROVA SCRITTA LICEO CLASSICO 1. Latino

Dettagli

TABELLA A - ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (come da DPR 75/2013 e smi)

TABELLA A - ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (come da DPR 75/2013 e smi) TABELLA A - ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (come da DPR 75/2013 e smi) ATTENZIONE! I professionisti abilitati devono possedere oltre ad uno dei titoli di studio indicati,

Dettagli

Competenze Laboratori (Med-CHHAB)

Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Asse Portante Tematiche Campi d azione Servizi offerti Applicazioni Polimeri Biocompatibili Preparazione e caratterizzazione chimicofisica di materiali polimerici biocompatibili

Dettagli

Il contributo dei Poli di innovazione: analisi e valutazione. Guido Belforte Giuseppe Confessore Jan Kašpar

Il contributo dei Poli di innovazione: analisi e valutazione. Guido Belforte Giuseppe Confessore Jan Kašpar Il contributo dei Poli di innovazione: analisi e valutazione Guido Belforte Giuseppe Confessore Jan Kašpar Approccio metodologico a) Disaggregazione e verifica delle roadmap (RM) b) Riassegnazione del

Dettagli

Bando StartUp. Tempi A partire dal 13 marzo 2013, le imprese possono inviare le loro proposte per 60 giorni.

Bando StartUp. Tempi A partire dal 13 marzo 2013, le imprese possono inviare le loro proposte per 60 giorni. Bando StartUp Risorse investite 30 milioni - Linea 1 Big data: 8 milioni - Linea 2 Cultura ad impatto aumentato: 14 milioni - Linea 3 Social Innovation Cluster: 7 milioni - Linea 4 Contamination Labs:

Dettagli

Il Cluster Tecnologico Nazionale AgrifoodCL.ANe le prospettive italiane ed europee

Il Cluster Tecnologico Nazionale AgrifoodCL.ANe le prospettive italiane ed europee Il Cluster Tecnologico Nazionale AgrifoodCL.ANe le prospettive italiane ed europee Presidente Cluster Agrifood: Dr. Daniele Rossi AD Federalimentare Servizi Presidente Piattaforma Tecnologica Food for

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

IMPRESE CHE POSSONO PARTECIPARE: Piccole e Medie Imprese aventi l unità produttiva nella Regione Marche.

IMPRESE CHE POSSONO PARTECIPARE: Piccole e Medie Imprese aventi l unità produttiva nella Regione Marche. BANDO REGIONE MARCHE. INCENTIVI ECONOMICI ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AL FINE DI FAVORIRE I PROCESSI DI AGGREGAZIONE IN FILIERE E LE PRODUZIONI MADE IN ITALY. IMPRESE CHE POSSONO PARTECIPARE: Piccole

Dettagli

PROGRAMMA PLURIENNALE DELLA RICERCA. XV legislatura

PROGRAMMA PLURIENNALE DELLA RICERCA. XV legislatura PROGRAMMA PLURIENNALE DELLA RICERCA XV legislatura Il programma pluriennale della ricerca (PPR) è lo strumento di programmazione provinciale di settore. Ha il compito di garantire una programmazione coordinata

Dettagli

Pia - Aiuti ai programmi di investimento delle Piccole imprese

Pia - Aiuti ai programmi di investimento delle Piccole imprese Pia - Aiuti ai programmi di investimento delle Piccole imprese ATTIVITÀ AMMISSIBILI - Attività manifatturiere (sezione C Classificazione ATECO 2007) - Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti

Dettagli