LAZIO. Siae - Ufficio Statistica. Spesa del pubblico per Provincia a a a

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LAZIO. Siae - Ufficio Statistica. Spesa del pubblico per Provincia 100.000.000 a 999.999.999 10.000.000 a 99.999.999 1.000.000 a 9.999."

Transcript

1 Spesa del pubblico per Provincia a a a LAZIO 0 km

2 Provincia di Frosinone - Attività cinematografica 0 km

3 Territori personalizzati. Provincia di Frosinone - Attività teatrale 0 km

4 Provincia di Frosinone - Attività concertistica 0 km

5 a Provincia di Frosinone - Attività sportiva 0 km

6 Provincia di Frosinone - Attività di ballo e concertini 0 km

7 a Provincia di Latina - Attività cinematografica 0 km

8 Provincia di Latina - Attività teatrale 0 km

9 Provincia di Latina - Attività concertistica 0 km

10 Provincia di Latina - Attività sportiva 0 km

11 a Provincia di Latina - Attività di ballo e concertini 0 km

12 Provincia di Rieti - Attività cinematografica 0 km

13 10 a 99 Provincia di Rieti - Attività teatrale 0 km

14 Provincia di Rieti - Attività concertistica 0 km

15 10 a 99 Provincia di Rieti - Attività sportiva 0 km

16 Provincia di Rieti - Attività di ballo e concertini 0 km

17 a a Provincia di Roma - Attività cinematografica 0 km

18 a a a 99 Provincia di Roma - Attività teatrale 0 km

19 a a Provincia di Roma - Attività concertistica 0 km

20 a a Provincia di Roma - Attività sportiva 0 km

21 a a a 99 Provincia di Roma - Attività di ballo e concertini 0 km

22 10 a 99 Provincia di Viterbo - Attività cinematografica 0 km

23 10 a 99 Provincia di Viterbo - Attività teatrale 0 km

24 Provincia di Viterbo - Attività concertistica 0 km

25 Provincia di Viterbo - Attività sportiva 0 km

26 a a 99 Provincia di Virebo - Attività di ballo e concertini 0 km

Basilicata. Spesa del pubblico per Provincia 10.305.752 8.614.249

Basilicata. Spesa del pubblico per Provincia 10.305.752 8.614.249 Spesa del pubblico per Provincia 10.305.752 8.614.249 Basilicata 0 km 20 40 60 80 Siae - Ufficio Statistica 26 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Matera - Attività cinematografica 0 km 10 20 30

Dettagli

SARDEGNA. Siae Ufficio Statistica

SARDEGNA. Siae Ufficio Statistica per Provincia 29.000.000 a 30.000.000 20.000.000 a 28.999.999 5.000.000 a 19.999.999 3.000.000 a 4.999.999 SARDEGNA 0 km 50 100 150 per Comune 1.000.000 a 9.999.999 10 a 99 Provincia di Cagliari - Attività

Dettagli

VENETO. Spesa del pubblico per Territorio 220.000.000 44.497.191 9.000.000. 0 km 20 40 60 80 100

VENETO. Spesa del pubblico per Territorio 220.000.000 44.497.191 9.000.000. 0 km 20 40 60 80 100 Spesa del pubblico per Territorio 220.000.000 VENETO 44.497.191 9.000.000 539 0 km 20 40 60 80 100 10 a 99 Belluno Provincia di Belluno - Attività cinematografica 540 0 km 20 40 60 Belluno Provincia di

Dettagli

Campania. Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869

Campania. Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869 Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869 Campania 0 km 20 40 60 80 100 Siae - Ufficio Statistica 63 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Avellino -

Dettagli

Valle d'aosta. Spesa del pubblico per Provincia 7.652.875

Valle d'aosta. Spesa del pubblico per Provincia 7.652.875 Spesa del pubblico per Provincia 7.652.875 Valle d'aosta Siae - Ufficio Statistica 533 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Aosta - Attività cinematografica Siae - Ufficio Statistica 534 Le mappe

Dettagli

UMBRIA. Spesa del pubblico per Territorio km

UMBRIA. Spesa del pubblico per Territorio km Spesa del pubblico per Territorio 46.000.000 UMBRIA 21.447.611 10.000.000 522 Perugia Provincia di Perugia - Attività cinematografica 523 10 a 99 Perugia Provincia di Perugia - Attività teatrale 524 Perugia

Dettagli

2 3 4 5 6 7 8 9 10 12,999,976 km 9,136,765 km 1,276,765 km 499,892 km 245,066 km 112,907 km 36,765 km 24,159 km 7899 km 2408 km 76 km 12 14 16 3 6 11 1 7 1 2 5 3 12 4 9 10 8 18 20 21 22 23 24 25 26 28

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI VIGILANZA ARMATA, CUSTODIA-PORTIERATO E ALTRI SERVIZI PER LE SEDI E GLI IMMOBILI DELLA REGIONE LAZIO

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI VIGILANZA ARMATA, CUSTODIA-PORTIERATO E ALTRI SERVIZI PER LE SEDI E GLI IMMOBILI DELLA REGIONE LAZIO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI VIGILANZA ARMATA, CUSTODIA-PORTIERATO E ALTRI SERVIZI PER LE SEDI E GLI IMMOBILI DELLA REGIONE LAZIO ALLEGATO 2 SCHEMA OFFERTA ECONOMICA LOTTO 1 GIUNTA

Dettagli

ALLEGATO 4 AL DISCIPLINARE DI GARA SCHEMA DI OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 4 AL DISCIPLINARE DI GARA SCHEMA DI OFFERTA TECNICA GARA D APPALTO, CON PROCEDURA APERTA, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO, TRASLOCO E SERVIZI VARI CONNESSI PER LE ESIGENZE DELLA REGIONE LAZIO ALLEGATO 4 AL DISCIPLINARE DI GARA SCHEMA DI OFFERTA

Dettagli

FRIULI-VENEZIA GIULIA

FRIULI-VENEZIA GIULIA Spesa del pubblico per Provincia 40.000.000 a 47.000.000 10.000.000 a 39.999.999 5.000.000 a 9.999.999 0 a 4.999.999 FRIULI-VENEZIA GIULIA 0 km 20 40 60 137 1.000.000 a 9.999.999 Provincia di Gorizia -

Dettagli

GARA COMUNITARIA CENTRALIZZATA A PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO CUP OCCORRENTE ALLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO

GARA COMUNITARIA CENTRALIZZATA A PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO CUP OCCORRENTE ALLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO GARA COMUNITARIA CENTRALIZZATA A PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO CUP OCCORRENTE ALLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO Scheda Offerta Economica Allegato 2 Lotto 1 ASL Roma

Dettagli

Friuli-Venezia Giulia

Friuli-Venezia Giulia Spesa del pubblico per Provincia 41.132.250 19.007.755 14.884.737 6.967.637 Friuli-Venezia Giulia 0 km 20 40 60 137 Le mappe dello Spettacolo 2013 Provincia di Gorizia - Attività cinematografica 0 km 5

Dettagli

FRIULI-VENEZIA GIULIA

FRIULI-VENEZIA GIULIA Spesa del pubblico per Provincia 20.000.000 a 36.000.000 10.000.000 a 19.999.999 5.000.000 a 9.999.999 0 a 4.999.999 FRIULI-VENEZIA GIULIA 0 km 20 40 60 SIAE - Ufficio Statistica - 135 - 1.000.000 a 9.999.999

Dettagli

Trentino-Alto Adige. Spesa del pubblico per Provincia

Trentino-Alto Adige. Spesa del pubblico per Provincia Spesa del pubblico per Provincia 46.981.789 28.415.814 Trentino-Alto Adige 0 km 20 40 60 80 Siae - Ufficio Statistica 511 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Bolzano - Bozen - Attività cinematografica

Dettagli

GENNAIO/FEBBRAIO 2015 DEA/PS dei Capoluoghi di Provincia del Lazio (escluso PS monospecialistici)

GENNAIO/FEBBRAIO 2015 DEA/PS dei Capoluoghi di Provincia del Lazio (escluso PS monospecialistici) Strutture Accessi Genn/Febb Pol. Univ. Umberto I DEA II Roma 21265 San Camillo- DEA II Roma 13910 Bambino Gesù DEA II Roma 13775 Pol. Univ. A. Gemelli DEA II Roma 12526 Accessi Genn/Febb DEA I Roma 10691

Dettagli

O.s.s. - Elenco progetti finanziati

O.s.s. - Elenco progetti finanziati FR 11852 181 AZIENDA SANITARIA LOCALE FROSINONE OPERATORE SOCIO SANITARIO RIQUALIFICAZIONE ADEST 48.730,00 88 FR 11853 179 AZIENDA SANITARIA LOCALE FROSINONE OPERATORE SOCIO SANITARIO RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

Perché temo disagi e disguidi nel passaggio dal mercato tutelato al mercato libero. 4. Se sei passato al mercato libero come è avvenuto il passaggio?

Perché temo disagi e disguidi nel passaggio dal mercato tutelato al mercato libero. 4. Se sei passato al mercato libero come è avvenuto il passaggio? Progetto finanziato dalla Regione Lazio con D. G.R. n. 170 del 20 marzo 2009 pubblicata sul BURL n. 14 parte prima del 14.04.2009 Fatti e misfatti della luce: il consumatore tra gestori e risparmio Questionario

Dettagli

Friuli-Venezia Giulia

Friuli-Venezia Giulia Spesa del pubblico per Provincia 41.785.561 16.893.003 16.667.157 7.004.798 Friuli-Venezia Giulia 0 km 20 40 60 Siae - Ufficio Statistica 135 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Gorizia - Attività

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT DETERMINAZIONE. Estensore BELLISARI ANTONIETTA

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT DETERMINAZIONE. Estensore BELLISARI ANTONIETTA REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: DETERMINAZIONE N. B03665 del 14/08/2013 Proposta n. 12841

Dettagli

Spesa del pubblico per Provincia

Spesa del pubblico per Provincia Spesa del pubblico per Provincia 50.000.000 a 78.000.000 45.000.000 a 49.999.999 42.000.000 a 44.999.999 40.000.000 a 41.999.999 25.000.000 a 39.999.999 20.000.000 a 24.999.999 17.000.000 a 19.999.999

Dettagli

ARPALAZIO. Programma triennale 2014/2016. Elenco annuale dei lavori pubblici anno 2014. Codice fiscale 97172140580

ARPALAZIO. Programma triennale 2014/2016. Elenco annuale dei lavori pubblici anno 2014. Codice fiscale 97172140580 ARPALAZIO Codice fiscale 97172140580 Programma triennale 2014/2016 Elenco annuale dei lavori pubblici anno 2014 Adottato con Determinazione Dirigenziale n. 450 del 13/12/2013 Il Direttore Amministrativo

Dettagli

NELLE CONTROVERSIE SANITARIE E IN MATERIA DI SERVIZI PUBBLICI"

NELLE CONTROVERSIE SANITARIE E IN MATERIA DI SERVIZI PUBBLICI NORME PER FAVORIRE LA CONCILIAZIONE NELLE CONTROVERSIE SANITARIE E IN MATERIA DI SERVIZI PUBBLICI" Ambrogio Lorenzetti, La Giustizia, Particolare dell Allegoria del Buon Governo, 1338-1339, Sala della

Dettagli

N. Ente Città Provincia npl sede Punteggio. 12 Coop. Sociale Ethica Cassino Frosinone 65 Frosinone 97.1

N. Ente Città Provincia npl sede Punteggio. 12 Coop. Sociale Ethica Cassino Frosinone 65 Frosinone 97.1 AllegatoA(verbale 19 luglio) A) ELENCO UNICO 12 Coop. Sociale Ethica Cassino Frosinone 65 Frosinone 97.1 53 Soc. Coop. "La Casa di Tom" arl Cassino Frosinone 100 Frosinone 97 16 16 16 54 Sol.Co Solidarietà

Dettagli

MODELLO DOMANDA AMMISSIONE AI FINANZIAMENTI DELLA REGIONE LAZIO PER LA CREAZIONE DI QUINDICI OFFICINE DELL ARTE E DEI MESTIERI. Il sottoscritto nato a

MODELLO DOMANDA AMMISSIONE AI FINANZIAMENTI DELLA REGIONE LAZIO PER LA CREAZIONE DI QUINDICI OFFICINE DELL ARTE E DEI MESTIERI. Il sottoscritto nato a ALLEGATO 1 MODELLO DOMANDA AMMISSIONE AI FINANZIAMENTI DELLA REGIONE LAZIO PER LA CREAZIONE DI QUINDICI OFFICINE DELL ARTE E DEI MESTIERI Alla Regione Lazio Direzione regionale Cultura e Politiche Giovanili

Dettagli

Progetto di istituzione di Presidi per la Sclerosi Laterale Amiotrofica nel Lazio

Progetto di istituzione di Presidi per la Sclerosi Laterale Amiotrofica nel Lazio ProgettodiistituzionediPresidiperla SclerosiLateraleAmiotrofica nellazio Sommario: DISTRIBUZIONEDEIMALATIDISLASULTERRITORIO... 2 DISTRIBUZIONEDEIMALATIDISLAINITALIA... 2 DISTRIBUZIONEDEIMALATIDISLANELLAZIO...

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale delle Relazioni Industriali e dei Rapporti di Lavoro - Div. IV

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale delle Relazioni Industriali e dei Rapporti di Lavoro - Div. IV Alessandria Accordo Integrativo 121,68 121,68 121,68 121,68 121,68 121,68 121,68 Premio Annuo Variabile 60,35 65,79 71,22 77,25 84,50 105,82 69,41 TOTALE "A" 13.832,75 14.502,15 15.179,10 15.945,93 16.820,42

Dettagli

"NORME PER FAVORIRE LA CONCILIAZIONE NELLE CONTROVERSIE SANITARIE E IN MATERIA DI SERVIZI PUBBLICI"

NORME PER FAVORIRE LA CONCILIAZIONE NELLE CONTROVERSIE SANITARIE E IN MATERIA DI SERVIZI PUBBLICI "NORME PER FAVORIRE LA CONCILIAZIONE NELLE CONTROVERSIE SANITARIE E IN MATERIA DI SERVIZI PUBBLICI" Ambrogio Lorenzetti, La Giustizia, Particolare dell Allegoria del Buon Governo, 1338-1339, Sala della

Dettagli

Joint Venture. StageUp S.r.l. Tutti i diritti riservati. GLI EVENTI SPORTIVI COME ATTIVATORI TURISTICI DEL TERRITORIO

Joint Venture. StageUp S.r.l. Tutti i diritti riservati. GLI EVENTI SPORTIVI COME ATTIVATORI TURISTICI DEL TERRITORIO Joint Venture Global Startups è un azienda californiana che opera nella consulenza di direzione, nell advisoring e nel venture capital connessi ai settori ad alta tecnologia, con particolare riferimento

Dettagli

- Contributo Isfort -

- Contributo Isfort - POLOG - Contributo Isfort - - Ricerca scientifica e trasferimento tecnologico 1.1. Raccolta e analisi di dati documenti e progetti 1.2. Analisi del contesto logistico generale e di settore nella Regione

Dettagli

PARAMETRI ASSICURATIVI CONTRIBUTIVI 2009 EX ANTE ZOOTECNIA AFTA EPIZOOTICA, BRUCELLOSI, PLEUROPOLMONITE, TUBERCOLOSI, LEUCOSI ENZOOTICA Regione

PARAMETRI ASSICURATIVI CONTRIBUTIVI 2009 EX ANTE ZOOTECNIA AFTA EPIZOOTICA, BRUCELLOSI, PLEUROPOLMONITE, TUBERCOLOSI, LEUCOSI ENZOOTICA Regione Abruzzo Chieti BOVINI DA CARNE ABBATTIMENTO FORZOSO 1,46 Abruzzo Chieti BOVINI DA CARNE MANCATO REDDITO 0,51 Abruzzo Chieti BOVINI DA LATTE ABBATTIMENTO FORZOSO 1,46 Abruzzo Chieti BOVINI DA LATTE MANCATO

Dettagli

USR PER IL LAZIO - Ufficio IV ELENCO CATENE DI VICINIORITÀ FRA AMBITI TERRITORIALI ANNO SCOLASTICO 2016/17 allegato D.D.G. n.105 del 22 aprile 2016

USR PER IL LAZIO - Ufficio IV ELENCO CATENE DI VICINIORITÀ FRA AMBITI TERRITORIALI ANNO SCOLASTICO 2016/17 allegato D.D.G. n.105 del 22 aprile 2016 AMBITO DESCRIZIONE CATENA DI VICINIORITA' DESCRIZIONE FROSINONE LAZIO AMBITO 0017 FROSINONE NORD LAZIO AMBITO 0018 FROSINONE CENTRO 1 SI LAZIO AMBITO 0019 FROSINONE EST 2 LAZIO AMBITO 0020 FROSINONE SUD

Dettagli

Toscana. Spesa del pubblico per Provincia

Toscana. Spesa del pubblico per Provincia Spesa del pubblico per Provincia 180.000.000 Toscana 40.249.224 9.000.000 0 km 20 40 60 80 100 120 140 Siae - Ufficio Statistica 460 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Arezzo - Attività cinematografica

Dettagli

ARPALAZIO. Programma triennale 2015/2017. Elenco annuale dei lavori pubblici anno 2015. Codice fiscale 97172140580

ARPALAZIO. Programma triennale 2015/2017. Elenco annuale dei lavori pubblici anno 2015. Codice fiscale 97172140580 ARPALAZIO Codice fiscale 97172140580 Programma triennale 2015/2017 Elenco annuale dei lavori pubblici anno 2015 Adottato con Determinazione Dirigenziale n. 137 del 30/04/2015 INDICE 1 SCHEDA 1 Quadro delle

Dettagli

Il medico di famiglia: sentinella della fragilità. Maria Corongiu vicesegretario FIMMG LAZIO Roma 18 Aprile 2006 Sanit

Il medico di famiglia: sentinella della fragilità. Maria Corongiu vicesegretario FIMMG LAZIO Roma 18 Aprile 2006 Sanit Il medico di famiglia: sentinella della fragilità Maria Corongiu vicesegretario FIMMG LAZIO Roma 18 Aprile 2006 Sanit Medici sentinella I medici di famiglia sono i primi a rilevare sul territorio fenomeni

Dettagli

I dati del sistema scolastico nel Lazio

I dati del sistema scolastico nel Lazio I dati del sistema scolastico nel Lazio anno scolastico 2014-2015 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Via L. Pianciani,

Dettagli

La Regione senza cultura. Roma 10 maggio 2011

La Regione senza cultura. Roma 10 maggio 2011 La Regione senza cultura Il bilancio di un anno di Giunta Polverini Roma 10 maggio 2011 2010/11 Un bilancio della cultura Ad un anno dall insediamento della Giunta Polverini, abbiamo comparato gli interventi

Dettagli

OGGETTO: TROFEO DELLE PROVINCE KINDERIADI 2014 Cassino 30 aprile-1 maggio 2014

OGGETTO: TROFEO DELLE PROVINCE KINDERIADI 2014 Cassino 30 aprile-1 maggio 2014 Ai Presidenti dei C. P. FIPAV del Lazio Ai Responsabili C.Q.P. Lazio Ai Selezionatori C.Q.P. Lazio Al Coordinatore Tecnico e, p.c. FIPAV C.Q.N. Roma, 14 aprile 2014 Prot. N.304 /cogr/2014 OGGETTO: TROFEO

Dettagli

Avvio del sistema nazionale di valutazione

Avvio del sistema nazionale di valutazione Provincia di Frosinone IT Leonardo Da Vinci Brunelleschi Via Piave, 39 Frosinone 4 febbraio 2015 Ore 13.00 Riunione del Gruppo di Lavoro Provinciale (Dirigenti tecnici: Patrizia Ignazi e Michele Simonetti)

Dettagli

ANCeSCAO. 2012 Showcase. swissdesign. creative group. Nam ASSOCIAZIONE libero tempore, NAZIONALE cum soluta nobis est eligendi optio ques

ANCeSCAO. 2012 Showcase. swissdesign. creative group. Nam ASSOCIAZIONE libero tempore, NAZIONALE cum soluta nobis est eligendi optio ques swissdesign creative group ANCeSCAO 2012 Showcase Nam ASSOCIAZIONE libero tempore, NAZIONALE cum soluta nobis est eligendi optio ques Centri Sociali Comitati Anziani e Orti Coordinamento del Lazio Cosa

Dettagli

LA RETE GNSS DELLA REGIONE LAZIO

LA RETE GNSS DELLA REGIONE LAZIO LA RETE GNSS DELLA REGIONE LAZIO 28/01/2015 a cura di Ing. Simone Patella (Funzionario Area Sistema Informativo Territoriale Regionale) Argomenti Trattati Introduzione Potenzialità Target di Utenti Vantaggi

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTA la legge regionale 24 Dicembre 2010, n. 8 Bilancio di previsione della Regione Lazio per l'esercizio 2011;

LA GIUNTA REGIONALE. VISTA la legge regionale 24 Dicembre 2010, n. 8 Bilancio di previsione della Regione Lazio per l'esercizio 2011; Oggetto: Percorsi triennali di IeFP Sistema di finanziamento e piano di riparto delle risorse finanziarie da erogare alle Province per l anno scolastico e formativo 2011-2012. LA GIUNTA REGIONALE SU PROPOSTA

Dettagli

L ANDAMENTO DELLO SPETTACOLO NEL PRIMO SEMESTRE 2006

L ANDAMENTO DELLO SPETTACOLO NEL PRIMO SEMESTRE 2006 L ANDAMENTO DELLO SPETTACOLO NEL PRIMO SEMESTRE 2006 CRITERI DI ESPOSIZIONE DEI DATI L analisi che segue espone i dati dello spettacolo relativi alle manifestazioni avvenute nel primo semestre 2006 rilevati

Dettagli

IL DIRIGENTE VISTO VISTE VISTA VISTA VISTI. MPI AOOUSPRM. Registro Ufficiale Roma, 21.08.2015 prot. n- 19539 USCITA

IL DIRIGENTE VISTO VISTE VISTA VISTA VISTI. MPI AOOUSPRM. Registro Ufficiale Roma, 21.08.2015 prot. n- 19539 USCITA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio VI - Ambito territoriale di Roma Via Luigi Pianciani, 32 00185 Roma - sito: http://www.atpromaistruzione.it

Dettagli

SUB - ALLEGATO 3. Schede metrature di ciascuna sede per aree

SUB - ALLEGATO 3. Schede metrature di ciascuna sede per aree PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE A RIDOTTO IMPATTO AMBIENTALE, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE E SERVIZI COMPLEMENTARI PER GLI IMMOBILI DELLA REGIONE

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO. 1) Ripartizione delle somme

DOCUMENTO TECNICO. 1) Ripartizione delle somme DOCUMENTO TECNICO Programmazione delle risorse finanziarie per gli anni 2014-2016 stanziate sul bilancio regionale - cap. E31900, cap. E32510 e cap. E32501, destinate alla Raccolta Differenziata. Le risorse

Dettagli

Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio

Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio I CENTRI DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Istituiti con la legge 266/91, i Centri di Servizio per il Volontariato sono strutture operative gestite dal volontariato

Dettagli

Rilevazione assenze dei dipendenti pubblici

Rilevazione assenze dei dipendenti pubblici Rilevazione assenze dei dipendenti pubblici DICEMBRE 2009 REGIONE LAZIO (Dicembre ) (1/4) COMUNE DI ANGUILLARA SABAZIA -67,0 AZIENDA UNIVERSITARIA POLICLINICO S.ANDREA -64,6 COMUNE DI PRIVERNO -55,2 AMMINISTRAZIONE

Dettagli

AOODRLA Reg.Uff. Prot. 10659 Roma, 12 aprile 2012

AOODRLA Reg.Uff. Prot. 10659 Roma, 12 aprile 2012 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche PRATO Valori medi 21-25 della media 1999-23 e 2-24. (Italia = 1) Umano e le politiche per migliorare il (Siemens-Ambrosetti, 23) Lucca, Siena, PratoArezzo, Livorno Massa Carrara, Pistoia Pisa Grosseto

Dettagli

Convegno regionale LA SICUREZZA IN AGRICOLTURA

Convegno regionale LA SICUREZZA IN AGRICOLTURA U.o.c. Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Convegno regionale LA SICUREZZA IN AGRICOLTURA Augusto Quercia Tarquinia - Borgo delle Saline - 27 aprile 2012 Come arrivare Da Roma, via Cassia

Dettagli

La Garanzia Giovani in Italia IL PROGRAMMA FIXO. Struttura e organizzazione di progetto

La Garanzia Giovani in Italia IL PROGRAMMA FIXO. Struttura e organizzazione di progetto La Garanzia Giovani in Italia IL PROGRAMMA FIXO Roma, 04 Dicembre 2015 Transizione scuola-lavoro tra Piano Apprendistato Nazionale, Garanzia Giovani, Jobs Act e Buona Scuola Piano Apprendistato nazionale

Dettagli

Attività di Base e. Attività di Base Calcio a 5

Attività di Base e. Attività di Base Calcio a 5 Attività di Base e Attività di Base Calcio a 5 Comunicato Ufficiale n. 54 del 07.06.2007 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico 38 00156 Roma Via Tiburtina n. 1072 telefono 0641217253/55

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE DELLE INIZIATIVE E DEGLI INTERVENTI. anno 2012

PROGRAMMA ANNUALE DELLE INIZIATIVE E DEGLI INTERVENTI. anno 2012 ALLEGATO A Legge Regionale n. 16 del 21.10.2008 - Iniziative ed interventi regionali in favore della promozione del libro, della lettura e delle piccole e medie imprese editoriali del Lazio PROGRAMMA ANNUALE

Dettagli

UNA STRATEGIA PER LA CULTURA. UNA STRATEGIA PER IL PAESE

UNA STRATEGIA PER LA CULTURA. UNA STRATEGIA PER IL PAESE UNA STRATEGIA PER LA CULTURA. UNA STRATEGIA PER IL PAESE Rapporto Annuale Federculture 2013 - Roma e Lazio, dati e tendenze - La dotazione culturale e l offerta Il territorio del Lazio, con all interno

Dettagli

Il contesto socio-economico e la Partecipazione in Provincia di Rieti

Il contesto socio-economico e la Partecipazione in Provincia di Rieti Il contesto socio-economico e la Partecipazione in Provincia di Rieti di Daniela Bucci e Roberto Fantozzi Villa Potenziani Rieti 15 Novembre 2006 Struttura della Presentazione La domanda e l offerta di

Dettagli

www.professionistiscuola.it

www.professionistiscuola.it Confronto organici Scuola I Grado 2014-5 vs 2013-14 Situazione organico Scuola I Grado Posti disponibili in organico di diritto Regione Provincia Classe di concorso o sostegno 2014-5 2013-4 diff. Disp.

Dettagli

AZIENDA REGIONALE EMERGENZA SANITARIA 118

AZIENDA REGIONALE EMERGENZA SANITARIA 118 Analisi delle Ambulanze operative sul territorio Laziale M.S.B. ATTUALI M.S.A. e/o C.M.R. Automedica 142 31 13 186 TOTALE AMBULANZE ARES 118 Ambulanze in rapporto alla popolazione come previsto dalla normativa

Dettagli

PER I SOCI DI ROMA DI LATINA E DI VITERBO

PER I SOCI DI ROMA DI LATINA E DI VITERBO PER I SOCI DI ROMA DI LATINA E DI VITERBO CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA SEPARATA fissata in prima convocazione per il giorno il giorno 29 novembre 2014, alle ore 23,00, presso il locale dell Hotel American

Dettagli

PIANO DELLA MOBILITÀ AZIENDALE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE

PIANO DELLA MOBILITÀ AZIENDALE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE PIANO DELLA MOBILITÀ AZIENDALE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE Febbraio 2015 PMA Roma Tre L analisi qui presentata, denominata Piano della mobilità Aziendale aggiorna il precedente Piano degli Spostamenti

Dettagli

CAMPIONATO REGIONALE A SQUADRE 2014/2015

CAMPIONATO REGIONALE A SQUADRE 2014/2015 GIRONE A Accademia Deprà Tarquinia Cavalli Alati Tarquinia 4 1 Accademia Deprà Tarquinia 4 Viterbo Biliardo Biliardo Club Viterbo 1 4 Biliardo Club Viterbo 4 Cavalli Alati Tarquinia 1 Viterbo Biliardo

Dettagli

APPENDICE STATISTICA - VII RAPPORTO ANNUALE La Cultura serve al presente - 24 marzo 2011

APPENDICE STATISTICA - VII RAPPORTO ANNUALE La Cultura serve al presente - 24 marzo 2011 APPENDICE STATISTICA - VII RAPPORTO ANNUALE La Cultura serve al presente - 24 marzo 2011 I consumi culturali: La spesa delle famiglie italiane per la cultura e lo spettacolo rappresenta il 7% della loro

Dettagli

Legge Regionale n. 21/98: Norme per l agricoltura biologica. D.G.R. n. 158/98:

Legge Regionale n. 21/98: Norme per l agricoltura biologica. D.G.R. n. 158/98: Legge Regionale n. 21/98: Norme per l agricoltura biologica D.G.R. n. 158/98: Istituzione e gestione dell Albo degli operatori dell agricoltura biologica Operatori biologici regionali (evoluzione dal 1998

Dettagli

Capitolato Tecnico. Affidamento del SERVIZIO DI VIGILANZA PRESSO LE SEZIONI DELL ISTITUTO per anni 1

Capitolato Tecnico. Affidamento del SERVIZIO DI VIGILANZA PRESSO LE SEZIONI DELL ISTITUTO per anni 1 ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI Via Appia Nuova n. 1411 00178 Roma Tel. 06.790991 Fax. 06.79340724 Capitolato Tecnico Affidamento del SERVIZIO DI VIGILANZA PRESSO

Dettagli

RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA DELLE CARINE VIA DELLE CARINE 2 00184 ROMA (RM) Codice Fiscale: 97713340582

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 570 del 05.12.2013 OGGETTO: Carte di credito prepagate presso Unicredit - Determinazioni

Dettagli

PARAMETRI ASSICURATIVI CONTRIBUTIVI 2010 EX ANTE ZOOTECNIA Regione Provincia Allevamento Garanzia Parametro 2010 Basilicata Matera BOVINI DA LATTE

PARAMETRI ASSICURATIVI CONTRIBUTIVI 2010 EX ANTE ZOOTECNIA Regione Provincia Allevamento Garanzia Parametro 2010 Basilicata Matera BOVINI DA LATTE Basilicata Matera BOVINI DA LATTE MANCATO REDDITO 0,36 Basilicata Matera BOVINI DA LATTE ABBATTIMENTO FORZOSO 0,28 Basilicata Potenza BOVINI DA LATTE ABBATTIMENTO FORZOSO 3,00 Campania Caserta BOVINI DA

Dettagli

I dati del sistema scolastico nel Lazio

I dati del sistema scolastico nel Lazio I dati del sistema scolastico nel Lazio anno scolastico 2013-2014 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Via L. Pianciani,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

ROMA: NON C E ECONOMIA SENZA CULTURA. - dati e tendenze* -

ROMA: NON C E ECONOMIA SENZA CULTURA. - dati e tendenze* - ROMA: NON C E ECONOMIA SENZA CULTURA Proposte per un nuovo modello di città - dati e tendenze* - La dotazione culturale e l offerta L area della Capitale si distingue nel panorama nazionale, e non solo,

Dettagli

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA Divisione atmosfera e impianti 1 Inquadramento del tema Per azienda agricola si intende l'unità tecnico-economica costituita da terreni, anche in appezzamenti non

Dettagli

Tabella razze animali minacciate da erosione genetica e loro areali

Tabella razze animali minacciate da erosione genetica e loro areali REGIONE LAZIO ASSESSORATO AGRICOLTURA DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DEL LAZIO 2007/2013 ATTUATIVO REG. (CE) N. 1698/05 MISURA 214 Pagamenti agroambientali AVVISO PUBBLICO

Dettagli

(N.B. i programmi formativi degli enti di cui al presente elenco sono consultabili soltanto on line)

(N.B. i programmi formativi degli enti di cui al presente elenco sono consultabili soltanto on line) ELENCO DEGLI ENTI ACCREDITATI PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E RICONOSCIUTI IDONEI DALLA REGIONE LAZIO ALLA GESTIONE DI CORSI PER IL RILASCIO DELLE ABILITAZIONI PER I PRODOTTI FITOSANITARI ANNO 2015 D.LGS

Dettagli

Regione Piemonte - Bollettino Ufficiale n. 37 del 17/09/09

Regione Piemonte - Bollettino Ufficiale n. 37 del 17/09/09 Regione Piemonte - Bollettino Ufficiale n. 37 del 17/09/09 Codice DB1805 D.D. 11 settembre 2009, n. 835 Progetto interregionale "Teatri nella Rete/Spazi per la danza contemporanea". Anno 2009. Invito a

Dettagli

CENTRO SERVIZI PER LE COOPERATIVE ASSOCIATE A LEGACOOP LAZIO LEGACOOP LAZIO RISORSE

CENTRO SERVIZI PER LE COOPERATIVE ASSOCIATE A LEGACOOP LAZIO LEGACOOP LAZIO RISORSE Legacoop Lazio Risorse CENTRO SERVIZI PER LE COOPERATIVE ASSOCIATE A LEGACOOP LAZIO LEGACOOP LAZIO RISORSE Il CENTRO SERVIZI LEGACOOP LAZIO RISORSE gestito in convenzione da Service Lazio 2000, in collaborazione

Dettagli

Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE

Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE Su proposta del Presidente della Regione Lazio, VISTO lo Statuto della Regione Lazio;

Dettagli

La gestione dei rifiuti in cemento-amianto nel Lazio

La gestione dei rifiuti in cemento-amianto nel Lazio ECOMONDO 2007, Rimini La gestione dei rifiuti in cemento-amianto nel Lazio Resoconto di prima fase del progetto AIAT Roma in corso di svolgimento Stefano Cicerani Chi è AIAT Roma Nasce nel 2003 dall iniziativa

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT DETERMINAZIONE. Estensore PAOLILLO ANDREA

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT DETERMINAZIONE. Estensore PAOLILLO ANDREA REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: DETERMINAZIONE N. B04146 del 23/09/2013 Proposta n. 14495

Dettagli

Gestione informatizzata dei Piani amianto, delle Notifiche e delle Relazioni di cui alla legge 257/1992.

Gestione informatizzata dei Piani amianto, delle Notifiche e delle Relazioni di cui alla legge 257/1992. Asbesto, asbestosi e cancro: dal riconoscimento e controllo del rischio alla qualità della sorveglianza sanitaria degli esposti ed ex esposti. Gestione informatizzata dei Piani amianto, delle Notifiche

Dettagli

Convenzione Confidi Lazio - Banca Popolare del Lazio ALLEGATO FIDI E CONDIZIONI

Convenzione Confidi Lazio - Banca Popolare del Lazio ALLEGATO FIDI E CONDIZIONI Convenzione Confidi Lazio - Banca Popolare del Lazio ALLEGATO FIDI E CONDIZIONI AFFIDAMENTI A REVOCA IMPORT MAX TASSO DI INTERESSE INDICIZZATO Apertura di credito in c/c 100.000,00 Euribor 3 mesi + 5,75

Dettagli

(N.B. i programmi formativi degli enti di cui al presente elenco sono consultabili soltanto on line)

(N.B. i programmi formativi degli enti di cui al presente elenco sono consultabili soltanto on line) ELENCO DEGLI ENTI ACCREDITATI PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E RICONOSCIUTI IDONEI DALLA REGIONE LAZIO ALLA GESTIONE DI CORSI PER IL RILASCIO DELLE ABILITAZIONI PER I PRODOTTI FITOSANITARI ANNO 2015 D.LGS

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO il Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta regionale, 6 settembre 2002, n.1 e s.m.i.

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO il Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta regionale, 6 settembre 2002, n.1 e s.m.i. DGR. Del 30.04.2009, n. 291 OGGETTO: Programmazione delle risorse finanziarie per gli anni 2009 2011 destinate al potenziamento della Raccolta Differenziata e modifiche ed integrazioni alla D.G.R. 296/2008.

Dettagli

I primi 3 cani ricoverati dalla Fattoria di Tobia

I primi 3 cani ricoverati dalla Fattoria di Tobia Page 1 of 4 Chi siamo Ultime notizie Adozioni Canili Sostienici Diario Rassegna stampa Testimonianze Link utili Adozioni Da adottare urgenti urgenti rischio trasferimento (Ferentino) speciale Cicerale

Dettagli

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI REGIONE ABRUZZO Abruzzo SI SI NO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI SI NO SI Teramo SI SI DATI MARZO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI PARZIALI NO

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL. STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area:

DELIBERAZIONE N. DEL. STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 359 29/10/2013 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 16024 DEL 16/10/2013 STRUTTURA PROPONENTE STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: POLITICHE SOCIALI,

Dettagli

REGISTRAZIONE CACCIATORE

REGISTRAZIONE CACCIATORE REGISTRAZIONE CACCIATORE Per accedere alle funzionalità di prenotazione on-line è necessario prima registrarsi. I passi necessari per la registrazione sono i seguenti: 1) Collegarsi al sito https://webs.rete.toscana.it/sifv

Dettagli

************ Decreto n. 7 Roma, 19/1/2011. Il Direttore Generale

************ Decreto n. 7 Roma, 19/1/2011. Il Direttore Generale Decreto n. 7 Roma, 19/1/2011 Il Direttore Generale TENUTO CONTO l'art. 21 della Legge 15/3/1997, n. 59 Delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle Regioni ed Enti Locali, per la riforma

Dettagli

Accreditamento On-Line con firma digitale

Accreditamento On-Line con firma digitale Accreditamento On-Line con firma digitale Manuale Utente Versione 1.0 LAIT LAZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA S.P.A. Sede legale: Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 - Sede operativa: Via Adelaide Bono Cairoli,

Dettagli

Banda Larga e Ultra Larga. Il Programma Lazio 30Mega e gli interventi infrastrutturali nell Agenda Digitale del Lazio

Banda Larga e Ultra Larga. Il Programma Lazio 30Mega e gli interventi infrastrutturali nell Agenda Digitale del Lazio Banda Larga e Ultra Larga Il Programma Lazio 30Mega e gli interventi infrastrutturali nell Agenda Digitale del Lazio Banda Larga e Ultra Larga - Agenda - Banda Larga: Accordi, coperture finanziarie e stato

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Via Pianciani, 32 00185 Roma

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Via Pianciani, 32 00185 Roma Circolare n. 1 Roma, 28 gennaio 2014 (prot. 2792 del 28/1/2014) Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado del Lazio Ai Dirigenti degli Ambiti Territoriali di, Frosinone, Latina,

Dettagli

LA SANITÀ DEL LAZIO CAMBIA VOLTO

LA SANITÀ DEL LAZIO CAMBIA VOLTO LA SANITÀ DEL LAZIO CAMBIA VOLTO UNA NUOVA RETE TERRITORIALE DI CURE OSPEDALI PIÙ MODERNI E PIÙ SICURI INNOVAZIONE TECNOLOGICA GLI INTERVENTI STRATEGICI DAL 2013: 35 MILIONI PER I 12 PRONTO SOCCORSO PER

Dettagli

Enrico Ciai. COMITATO TECNICO Monitoraggio del debito degli Enti locali Stato di avanzamento lavori

Enrico Ciai. COMITATO TECNICO Monitoraggio del debito degli Enti locali Stato di avanzamento lavori Enrico Ciai COMITATO TECNICO Monitoraggio del debito degli Enti locali Stato di avanzamento lavori II trimestre 2014 Scenario Nato prima della emanazione del DL 35/2013, il Comitato si è posto l obiettivo

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI. LAZIO Tavole statistiche

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI. LAZIO Tavole statistiche INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI LAZIO Tavole statistiche Risultati del II trimestre 2015 e previsioni per il III trimestre 2015 Indice delle tavole Tavola 1 Tavola 2 Tavola 3 Tavola 4

Dettagli

OGGETTO: L.R. 59/1980. Contributo di gestione per gli asili nido. Spesa di euro 12.290.000,00 - Capitolo H 41514. Esercizio finanziario 2008.

OGGETTO: L.R. 59/1980. Contributo di gestione per gli asili nido. Spesa di euro 12.290.000,00 - Capitolo H 41514. Esercizio finanziario 2008. OGGETTO: L.R. 59/1980. Contributo di gestione per gli asili nido. Spesa di euro 12.290.000,00 - Capitolo H 41514. Esercizio finanziario 2008. IL DIRETTORE VISTO la L.R. n. 6/2002 Disciplina del sistema

Dettagli

PIU' CONTROLLI PIU SICUREZZA I RISULTATI DELLA CAMPAGNA DI VIGILANZA NEI CANTIERI DEL LAZIO DAL 12 AL 23 FEBBRAIO 2007

PIU' CONTROLLI PIU SICUREZZA I RISULTATI DELLA CAMPAGNA DI VIGILANZA NEI CANTIERI DEL LAZIO DAL 12 AL 23 FEBBRAIO 2007 PIU' CONTROLLI PIU SICUREZZA I RISULTATI DELLA CAMPAGNA DI VIGILANZA NEI CANTIERI DEL LAZIO DAL 12 AL 23 FEBBRAIO 2007 La gravità del fenomeno infortunistico in edilizia è legato (oltre che alla pericolosità

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore CAMPONESCHI MAFALDA. Responsabile del procedimento MAFALDA CAMPONESCHI. Responsabile dell' Area O.

DETERMINAZIONE. Estensore CAMPONESCHI MAFALDA. Responsabile del procedimento MAFALDA CAMPONESCHI. Responsabile dell' Area O. REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: LAVORO AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. G14777 del 20/10/2014 Proposta n. 16625 del 30/09/2014 Oggetto: Presenza annotazioni contabili D.G.R. 3 febbraio 2012,

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE DETERMINAZIONE. Estensore PENNACCHINI ANDREA. Responsabile del procedimento FIORELLA TIBERI

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE DETERMINAZIONE. Estensore PENNACCHINI ANDREA. Responsabile del procedimento FIORELLA TIBERI REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA Area: DETERMINAZIONE N. B00215 del 28/01/2013 Proposta n. 1122 del 25/01/2013

Dettagli

CONVENZIONE Il presente bando avrà attuazione solo successivamente all approvazione di apposito documento denominato:

CONVENZIONE Il presente bando avrà attuazione solo successivamente all approvazione di apposito documento denominato: BANDO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI GIOVANI PROFESSIONISTI DA ASSEGNARE AD ATTIVITA DI TIROCINIO IO DA SVOLGERE NELL AMBITO DELLA ISTRUTTORIA DELLE OSSERVAZIONI AL PIANO TERRITORIALE PAESISTICO REGIONALE

Dettagli

Programmazione FSE 2014-2020: aggiornamento stato di attuazione

Programmazione FSE 2014-2020: aggiornamento stato di attuazione Regione Lazio Direzione regionale Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, Diritto allo studio Programmazione FSE 2014-2020: aggiornamento stato di attuazione Roma, Giugno 2014 1. Programmazione

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n..559. del 20.12.2012 OGGETTO: Determinazioni in materia di spending review Applicazione dell

Dettagli