LICEO SCIENTIFICO STATALE FUTURO PRESENTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LICEO SCIENTIFICO STATALE FUTURO PRESENTE"

Transcript

1 LICEO SCIENTIFICO STATALE Francesco Redi L I C E O S C I E N T I F I C O L I C E O L I N G U I S T I C O FUTURO PRESENTE Esame di Stato 2013/2014 Documento del 15 Maggio Classe 5ª Sez. E

2 DOCUMENTO del CONSIGLIO di CLASSE CLASSE V sez. E (Regolamento, art.5) COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE DISCIPLINA DOCENTE ITALIANO E LATINO Prof. PIERACCINI CINZIA LINGUA E LETTERATURA FRANCESE Prof. ACETI SILVIA LINGUA E LETTERATURA INGLESE Prof. TERRAZZANI LAURA STORIA E FILOSOFIA Prof. CIVITILLO MARIA ROSA I. MATEMATICA E FISICA Prof. GIULIATTINI PAOLA SCIENZE DELLA TERRA Prof. PIERINI ANTONELLA DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. MAZZESCHI PIERANGELO EDUCAZIONE FISICA Prof. GALLETTI STEFANIA RELIGIONE Prof. MISURI MANUELA COMPOSIZIONE DELLA CLASSE ALUNNI INTERNI ALDI FRANCESCA NARDONI MARIA TERESA BRUNETTI CHIARA NERI RICCARDO CACIOLI COSTANZA PAIS GIORGIA CASUCCI ANDREA PERUZZI VALENTINA CASUCCI MARTA ROMANELLI ELENA DE MARCO FRANCESCA SEVERI DENISE FABBRICIANI SIMONE TENTI LAURA GABBANELLI ELENA TRAVI ADELE GARBINESI TOMMASO VENTURINI SOFIA GUSMEROLI FRANCESCO

3 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE V sez. E - Bilingue a.s Coordinatore di classe: prof.ssa Pieraccini Cinzia 1. Presentazione sintetica della classe a. Situazione di partenza della classe nell anno scolastico in corso: presentazione del percorso formativo. La classe V E, composta da 19 studenti, attua la sperimentazione bilingue, Francese prima lingua e Inglese seconda; partita all inizio del triennio con 23 alunni, ha subito cambiamenti: nel corso del medesimo anno scolastico fu inserita una alunna proveniente dallo stesso liceo, mentre due allievi furono respinti; la classe quarta era formata da 20 studenti, giacché una alunna giapponese della classe precedente, facente parte del progetto Intercultura, aveva concluso il suo percorso e un altra lo aveva iniziato negli Stati Uniti. In quinta il numero di alunni era inizialmente di 20, sceso a 19 a seguito del ritiro di una alunna. Attualmente compongono la classe 14 femmine e 5 maschi. Appare unanime il giudizio dei docenti sulla classe dal punto di vista disciplinare: il comportamento è stato corretto ed educato. Per quanto riguarda l aspetto didattico, si rileva senz altro un discreto numero di studenti che si è distinto per conoscenze, competenze, capacità, metodo di studio e interesse, in alcuni casi significativo, verso tutte le discipline, sulle quali ha lavorato con impegno e sistematicità. Nondimeno, si osserva il percorso scolastico dai risultati discontinui, a causa di uno studio non sempre puntuale e approfondito, di pochi alunni, che hanno comunque raggiunto risultati globalmente adeguati. Il profitto complessivo conseguito è da considerarsi complessivamente soddisfacente, in alcuni casi di ottimo livello nella maggior parte delle discipline. b. Continuità didattica nel triennio. Nel corso del triennio la continuità didattica si è interrotta per la lingua Francese in terza, quarta e quinta; per la lingua Inglese, in quinta. Non hanno subito variazioni le altre discipline. 2a. Obiettivi generali raggiunti dalla classe: I docenti hanno fissato come obiettivo fondamentale l acquisizione dei punti-cardine dei diversi saperi e hanno cercato di alimentare negli allievi una preparazione approfondita sul piano analitico e articolata, e, dove possibile, una rielaborazione personale e critica degli argomenti trattati, oltre a capacità di metodo e autonomia nello studio. Nella classe un discreto numero di allievi si è distinto per capacità, interesse personale specifico, assiduità nella partecipazione e nell impegno, altri hanno perseguito un habitus cognitivo e risultati

4 decorosi, pochi mostrano di non aver superato completamente difficoltà evidenziate in alcune discipline. CONOSCENZE Nella maggior parte delle discipline, le conoscenze risultano alquanto apprezzabili e apprezzabili, per una buona parte del gruppo-classe; adeguate per alcuni e complessivamente adeguate per quegli alunni che hanno mostrato carenze di base. COMPETENZE E considerevole e significativo il progresso evidenziato rispetto al pur positivo livello di partenza, da parte di quasi tutti gli studenti. La maggior parte degli allievi ha mostrato di saper lavorare autonomamente, organizzare le informazioni per consolidare le conoscenze essenziali, esprimersi con un lessico appropriato e argomentare in modo lineare. CAPACITA Si evidenziano senz altro diversificate abilità, alcuni alunni emergono per livelli di intuizione, analisi e sintesi. 2b. Spazi e tempi del percorso formativo Per il conseguimento degli obiettivi prefissati in ciascuna disciplina, i singoli docenti hanno valorizzato soprattutto gli aspetti problematici delle varie materie e le loro connessioni. Al termine dei vari argomenti ogni docente ha effettuato verifiche attraverso esercitazioni scritte, discussioni e, laddove funzionale all apprendimento, uso dei laboratori. Il percorso formativo, scandito in due quadrimestri è stato caratterizzato da molteplici momenti di verifica, il che ha permesso a ciascun insegnante di organizzare anche in modo più mirato l attività di recupero là dove ritenuta indispensabile, soprattutto come processo generalizzato in itinere, e, in alcuni casi, in maniera individualizzata. Gli alunni si sono impegnati anche in uno studio autonomo di approfondimento e/o di coordinamento pluridisciplinare su un argomento di loro preciso interesse, organizzato con una scelta metodologica personale. I docenti si sono solo assicurati della coerenza logico-argomentativa delle problematiche affrontate. Il lavoro è finalizzato all inizio del colloquio dell esame. 3. Attività extra, para, intercurriculari (Viaggi di istruzione, visite guidate, scambi, stages, tirocini, mostre, conferenze, teatro, cinema, attività sportive etc.) Nel corso dell a.s alcuni alunni della classe hanno preso parte alle seguenti manifestazioni scolastiche: - Olimpiadi di Matematica e Fisica - Progetto Scuola-Lavoro - Flash Mob sul femminicidio - Certificazione Delf B1 Tutta la classe ha partecipato al Festival della Filosofia in Magna Grecia (Salerno) e al Viaggio di Istruzione che ha avuto per meta Roma.

5 Nel corso del presente anno scolastico, alcuni alunni hanno preso parte alle seguenti manifestazioni scolastiche: - Olimpiadi di Filosofia - Giochi sportivi studenteschi - Progetto Special-Olimpix - Educazione alla salute-formazione studenti-tutor - Acquisizione da parte di tutti gli alunni per l uso del defibrillatore. - Workshop teatrale su Oscar Wilde. Tutta la classe ha partecipato al Viaggio di Istruzione in Spagna (Barcellona), accompagnata dagli insegnanti di Storia dell Arte ( prof. Mazzeschi) e Francese, ( prof.ssa Aceti) durante il quale gli alunni hanno mostrato interesse rispetto alle mete, disciplina e preparazione. 4. Metodi e mezzi utilizzati (biblioteca, laboratori, altri sussidi didattici etc) METODI Lezione frontale Lezione partecipata Utilizzo internet Discussione guidata Utilizzo audio e/o videocassette DISCIPLINE Tutte Tutte Tutte Tutte Storia dell Arte, Religione, Storia, Inglese- Francese, Letteratura MEZZI Libro di testo in adozione Testi autentici (quotidiani, riviste specializzate), DISCIPLINE Tutte Tutte fotocopie etc. Laboratori Palestra Matematica, Fisica, Scienze, Inglese, Francese Ed. Fisica 5. Criteri seguiti per lo svolgimento e la valutazione della terza prova Nel corso dell anno scolastico, sono state effettuate tre simulazioni della Terza prova, con tipologia B, considerata dal Consiglio di classe la più idonea a valorizzare i saperi degli allievi, in quanto atta

6 a fare emergere non solo le conoscenze e le competenze, ma anche le capacità critiche, argomentative, di analisi e di sintesi. Le prove hanno riguardato quattro discipline a rotazione, ad eccezione di Educazione Fisica. E stato permesso l uso del dizionario monolingue e/o bilingue per lo svolgimento delle prove linguistiche. Il tempo per l effettuazione della prova è stato di due ore e trenta minuti. Prove panliceali: sul finire dell anno scolastico è prevista simulazione panliceale della I e II prova d esame. Prove effettuate come simulazione della terza prova pluridisciplinare Prima simulazione effettuata il 3 dicembre 2012 Discipline: Francese, Scienze della terra, Storia, Latino Seconda simulazione effettuata il 7 marzo 2013 Discipline: Storia dell Arte, Filosofia, Fisica, Inglese Terza simulazione effettuata il 6 maggio 2013 Discipline: Storia dell Arte, Francese, Storia, Scienze della terra Si allegano per la commissione esaminatrice i testi delle prove. 6. Allegati - Criteri di valutazione approvati dal Collegio docenti - Griglie di valutazione adottate per I prova, II prova, III prova - Proposta di griglia di valutazione del colloquio - Testi delle Terze prove Arezzo, 15 maggio 2014 Il Coordinatore di classe Prof. ssa Pieraccini Cinzia Il Dirigente Scolastico Prof. Anselmo Grotti

7 RELAZIONE FINALE E CONTENUTI DISCIPLINARI DEL DOCENTE: CINZIA PIERACCINI ITALIANO E LATINO 2013/2014 ITALIANO In relazione alla programmazione curricolare sono stati conseguiti obiettivi in termini di: CONOSCENZE In merito al conseguimento degli obiettivi cognitivi, i risultati individuali sono diversificati: un numero non ristretto di allievi ha evidenziato una conoscenza dei contenuti completa, profonda e corretta, effetto di motivazione intrinseca, impegno quotidiano continuo e autonomo metodo di studio; un altro gruppo di studenti ha dato prova di essere in possesso di conoscenze adeguate. Si osserva qualche fragilità. COMPETENZE Gli studenti, a livelli differenziati, sono in grado di riconoscere e usare registri linguistici diversi nella comunicazione orale e scritta; sanno comprendere e analizzare testi letterari in versi e in prosa, cogliendone le tematiche fondamentali; riescono a contestualizzare le produzioni artistiche esaminate e possiedono consapevolezza delle tecniche adottate. Una parte considerevole della classe manifesta in modo ragguardevole le suddette competenze, altri raggiungono livelli adeguati, altri ancora complessivamente accettabili. CAPACITA Emerge più di qualche alunno che ha dimostrato capacità di analisi e sintesi, quindi, in grado di istituire collegamenti tra argomenti e discipline diverse, non limitandosi ad una acquisizione meccanica dei contenuti.

8 CONTENUTI DISCIPLINARI: UGO FOSCOLO: (l analisi di questo autore è stata affrontata nel precedente anno scolastico, ma nel presente si è proceduto a un dettagliato ripasso) vita, pensiero, poetica, opera. - Le Ultime lettere di Jacopo Ortis : conoscenza generale; lettura e commento della lettere: 11 ottobre 1797( Il sacrificio della patria nostra è consumato ), 15 maggio 1798 ( Illusioni e modo classico), 19 e 20 febbraio 1799(lettera da Ventimiglia). - Le Odi : conoscenza generale. Confronti - I Sonetti : conoscenza generale; analisi e commento delle seguenti liriche: A Zacinto, Alla sera, In morte del fratello Giovanni (tutte anche a memoria) - I Sepolcri : analisi e commento del testo integrale (a memoria vv ). - La Notizia intorno a Didimo Chierico : conoscenza generale. - Le Grazie : conoscenza generale. IL ROMANTICISMO: (l analisi del movimento è stata affrontata nel precedente anno scolastico, ma nel presente si è proceduto a un dettagliato ripasso) caratteri generali, il contesto storico, Romanticismo e Illuminismo, la nuova concezione della realtà, il Romanticismo e la poesia. La polemica classico-romantica in Italia: G. Berchet, M. de Staël, Conciliatore. ALESSANDRO MANZONI: vita, pensiero, poetica, opera. - In morte di Carlo Imbonati : conoscenza generale dell opera, lettura e commento dei versi La lettera allo Chauvet sull unità di tempo e di luogo della tragedia: lettura e commento dei seguenti passi antologici: Il romanzesco e il reale, Storia e invenzione poetica. - La Lettera sul Romanticismo : lettura e commento del passo antologico: L utile, il vero, l interessante. - Gli Inni sacri : conoscenza generale, analisi e commento di La Pentecoste. - La lirica storica e patriottica: le Odi : conoscenza generale, lettura e commento di Marzo 1821 e di Il cinque maggio. - Le tragedie: conoscenza generale. L Adelchi : conoscenza generale, lettura e commento dei cori dell atto terzo e quarto. - I Promessi Sposi : ripasso GIACOMO LEOPARDI: vita, pensiero, poetica, opera. - Le concezioni, il pessimismo storico, cosmico, eroico. - Lo Zibaldone : conoscenza generale; lettura e commento di passi antologici. - I Pensieri : conoscenza generale. - Le Operette morali : conoscenza generale, lettura e commento di: Dialogo della Natura e di un Islandese, Dialogo di Plotino e Porfirio, Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggere, Cantico del gallo silvestre, Dialogo di Torquato Tasso e del suo. - I Canti : caratteri generali. Lettura e commento delle seguenti liriche: Ultimo canto di Saffo, L infinito (a memoria), Alla luna, La sera del dì di festa, A Silvia, Il passero solitario, La quiete dopo la tempesta, Il sabato del villaggio, Le ricordanze, Canto notturno di un pastore errante dell Asia. - Il ciclo di Aspasia: conoscenza generale; analisi e commento della lirica A se stesso. - La ginestra o il fiore del deserto : analisi generale L ETA POSTUNITARIA: cenni

9 - La Scapigliatura : caratteri generali; Dualismo di Arrigo Boito - L età del Realismo: caratteri generali, il Positivismo. GIOSUE CARDUCCI: Vita, pensiero, poetica, opera. - Lettura e commento delle seguenti opere: Inno a Satana (conoscenza generale), da Rime nuove : Traversando la Maremma toscana, Davanti San Guido, Pianto antico, San Martino, Idillio maremmano, Il Comune rustico. Da Odi barbare : Nevicata IL VERISMO: caratteri generali, poetica, connessioni con il Naturalismo francese. GIOVANNI VERGA: vita, pensiero, poetica, opera. - da lettere a Capuana, lettura e commento dei passi antologici Sanità rusticana e malattia cittadina, l eclissi dell autore e la regressione nel mondo rappresentato. - Vita dei campi : conoscenza generale, lettura e commento delle seguenti novelle: Fantasticheria, Rosso Malpelo, La lupa, L amante di Gramigna (solo prefazione). - I Malavoglia : conoscenza generale, lettura, tra gli altri, del passo antologico che contiene la prefazione. - Novelle rusticane : conoscenza generale, lettura e commento delle seguenti novelle: La roba, Libertà. - Mastro don Gesualdo : conoscenza generale. IL DECADENTISMO: caratteri generali, Decadentismo e Simbolismo, i poeti maledetti, il poeta veggente. GABRIELE D ANNUNZIO: vita, pensiero, poetica, opera. - Il Piacere : conoscenza generale, lettura dei seguenti passi antologici: Andrea Sperelli ed Elena Muti, Una fantasia in bianco maggiore. - Il Poema paradisiaco : Consolazione : caratteri generali. - Laudi del cielo, del mare, della terra e degli eroi : Alcyone : conoscenza generale, lettura e commento di: La pioggia nel pineto, La sera fiesolana, I pastori. L ultimo D Annunzio: elementi essenziali. GIOVANNI PASCOLI: Vita, pensiero, poetica, opera. - Il fanciullino : conoscenza generale, lettura di un passo antologico. - Myricae : conoscenza generale, lettura e commento delle seguenti liriche: Novembre, Temporale, Il lampo, Il tuono, Lavandare, L assiuolo, X Agosto. - I Canti di Castelvecchio : conoscenza generale, lettura e commento delle seguenti liriche: Nebbia, La tessitrice, Gelsomino notturno, La mia sera - I Primi poemetti : conoscenza generale, lettura e commento di Nella nebbia - Poemetti : Digitale purpurea, Vertigine : caratteri generali - I Poemi conviviali : conoscenza generale, lettura e commento della lirica Alexandros, L ultimo viaggio (parti 23-24). LUIGI PIRANDELLO: vita, pensiero, poetica, opera. - L umorismo : lettura del passo antologico: un arte che scompone il reale - Novelle per un anno : lettura di Il treno ha fischiato, Ciaula scopre la luna

10 - Il fu Mattia Pascal : conoscenza generale; lettura passi antologici - Uno, nessuno e centomila : conoscenza generale; lettura del passo antologico Nessun nome. - Maschere nude : conoscenza generale dei maggiori drammi. ITALO SVEVO: vita, pensiero, opera - Una vita : conoscenza generale - Senilità : conoscenza generale - La coscienza di Zeno : conoscenza generale; analisi e commento dei seguenti passi antologici: Morte del padre, La profezia di un apocalisse cosmica IL CREPUSCOLARISMO: caratteri generali. GUIDO GOZZANO: analisi e commento di La signorina Felicita. IL FUTURISMO: caratteri generali. FILIPPO TOMMASO MARINETTI: Il manifesto del Futurismo, Il manifesto tecnico del Futurismo. E. MONTALE: vita, opera, pensiero, poetica - Da Ossi di seppia : analisi e commento delle seguenti liriche: Non chiederci la parola, Meriggiare pallido e assorto, Spesso il male di vivere ho incontrato - Da Occasioni : analisi e commento di: La casa dei doganieri - Da La bufera e altro : analisi e commento di. Piccolo testamento. - Da Satura Xenia II : analisi e commento di: Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale. GIUSEPPE UNGARETTI: vita, opera, pensiero. - L Allegria : analisi e commento delle seguenti liriche: Veglia, I fiumi, San Martino del Carso, Soldati. Mattina. (Si prevede di procedere come segue, completando l analisi dell opera di Ungaretti, proseguendo con i caratteri generali del Neorealismo; lo studio della Divina Commedia, di cui si dà conto a margine del presente programma, è già stato concluso nel mese di aprile). - Sentimento del tempo : Di luglio - Il dolore : Non gridate più IL NEOREALISMO: conoscenza generale DANTE ALIGHIERI: Divina Commedia - PARADISO: Analisi e commento dei seguenti canti: I, III, VI, XI, XII, XV(caratteri generali), XVII, XXXIII. Inoltre, sono stati riesaminati alcuni passi dai canti dell Inferno (I,II, III, V, VI, X, XV) e del Purgatorio (I, V, VI, VIII, XI, XXVIII, XXXIII), già trattati nei precedenti anni scolastici, nell ottica del confronto volto a una più solida conoscenza dell opera nella sua completezza. Letture, a scelta, dei seguenti testi: MANZONI, I Promessi Sposi (ripasso autonomo dell opera già studiata nel corso del 2 anno) G. VERGA, I Malavoglia o Mastro don Gesualdo. L. PIRANDELLO, un romanzo e drammi teatrali. UN ROMANZO DEL NOVECENTO A SCELTA (Le letture di cui sopra si sono realizzate in modo autonomo) Libri di testo: - G.Baldi.S.Giusso-M.Razetti-G.Zaccaria La Letteratura,, Ed. Paravia, Torino. Voll. 4, 5, 6

11 -La Divina Commedia Edizione integrale, a cura di A. De Marchi, Ed. Paravia Inoltre, quando necessario, si è fatto uso di fotocopie. 15 maggio 2014 L INSEGNANTE METODOLOGIE E stata utilizzata generalmente la lezione frontale arricchita comunque costantemente dal dibattito. L attualizzazione degli argomenti è stata ottenuta tramite il confronto con l esperienza e con la cultura con la quale gli alunni sono a contatto. Inoltre, non si è mai trascurato di istituire raccordi interdisciplinari. MATERIALI DIDATTICI Libri di testo : - G.Baldi.S.Giusso-M.Razetti-G.Zaccaria La Letteratura,, Ed. Paravia, Torino. Voll. 4, 5, 6 -La Divina Commedia Edizione integrale, a cura di A. De Marchi, Ed. Paravia Inoltre, quando necessario, si è fatto uso di fotocopie. TIPOLOGIA DELLE PROVE DI VERIFICA Gli alunni hanno affrontato molteplici prove scritte (l ultima in verità è prevista per il prossimo 19 maggio), esercitandosi su: analisi del testo letterario, articolo di giornale e saggio breve, trattazione di argomento storico, tema di riflessione. Le verifiche orali sono state almeno quattro; esse si sono strutturate come colloqui individuali su testi e autori, al fine di mettere in evidenza applicazione e capacità degli alunni. CRITERI DI VALUTAZIONE Si è sempre tenuto conto di una valutazione formativa, in quella finale sono stati presi in considerazione i livelli di partenza, la partecipazione e l impegno. Come indicatori sono stati seguiti i seguenti criteri: conoscenza dei contenuti, capacità di organizzare l argomento, proprietà linguistica, correttezza sintattica, capacità di critica autonoma e personale. Come griglia di valutazione è stata seguita quella approvata dal Collegio. ORE EFFETTIVAMENTE SVOLTE IN DATA 15 MAGGIO: 120 ULTERIORI ORE PREVISTE FINO AL TERMINE DELLE LEZIONI: 20 Arezzo, 15 maggio 2014 Il docente: Cinzia Pieraccini

12 LATINO In relazione alla programmazione curricolare sono stati conseguiti obiettivi in termini di: CONOSCENZE In merito al conseguimento degli obiettivi cognitivi, i risultati individuali sono diversificati: alcuni allievi hanno evidenziato una conoscenza dei contenuti completa, profonda e corretta, conseguenza di una motivazione intrinseca, di un impegno quotidiano continuo e di un autonomo metodo di studio; un altra fascia della classe ha dato prova di essere in possesso di conoscenze adeguate. Si evidenzia qualche fragilità. COMPETENZE Gli studenti, a fasce differenziate, sono in grado di comprendere il significato generale di un testo, di cogliere le tematiche trattate, di operare una opportuna contestualizzazione e di procedere ad appropriata analisi del testo. Consistente è la parte della classe che mostra competenze senz altro più che adeguate, tra cui risaltano alcune individualità, altri allievi si attestano su livelli opportuni, altri ancora li raggiungono debolmente. Tutti gli alunni hanno, comunque, lavorato con sistematicità nella traduzione dei testi dì autore riportati nel programma svolto. CAPACITA Considerevole è il numero di allievi che ha dimostrato capacità di analisi e sintesi, quindi, in grado di istituire collegamenti tra argomenti e discipline diverse, non limitandosi ad una acquisizione meccanica dei contenuti. CONTENUTI DISCIPLINARI: ANTOLOGIA LATINA: ( In questa sezione si è privilegiato l aspetto linguistico

13 della disciplina, procedendo a traduzione e analisi dei testi; i passi in poesia sono stati esaminati anche dal punto di vista metrico; altresì, alcuni tra i passi che seguono sono stati studiati in italiano). LUCREZIO: vita, pensiero, opera - Dal De rerum natura : lettura metrica, traduzione, analisi e commento dei seguenti brani: Inno a Venere I, 1-43 Il trionfo di Epicuro I, Empietà della religio I, Il miele delle Muse I, Tedio e ignoranza III, (Lettura di approfondimento sul tema: La Commutatio loci ) L amore è cieco IV, ) Madre o matrigna? V, La peste di Atene VI, CICERONE: vita, pensiero, opera - Orazioni: caratteri generali, il genere, il contesto storico-politico, caratteri e contenuti delle principali orazioni, il genere dei discorsi, la partizione di un discorso,l elaborazione della materia. - Pro Caelio : conoscenza dell opera; analisi, traduzione e commento dei seguenti passi: 1, 1-2; 13, In L. Catilinam : conoscenza dell opera; analisi, traduzione e commento dei seguenti paragrafi:, 1, 1-3; 7, Le opere politiche: caratteri generali - De re publica : caratteri generali; traduzione, analisi e commento dei seguenti capitoli del libro VI (Somnium Scipionis): 13, 14, 15, 16, 17; (capp. da 18 a 26 in traduzione) SENECA: vita, pensiero, opera; traduzione, analisi e commento dei seguenti passi: - Epistulae morales ad Lucilium : 47 (1-4: Seneca e gli schiavi); 56 ( : i bagni); 104 ( ;16-17; : il viaggio). - De otio : L impegno civile del sapiente (3-8)(di cui 4, 5,8 in traduzione) - De brevitate vitae : La galleria degli occupati 1-9 (1-2 in latino, 3-9 in italiano) TACITO: vita, pensiero, opera (In particolare, sono stati affrontati i temi: autoctonia e mito della purezza razziale, imperialismo romano). - De origine et situ Germanorum : caratteri generali; traduzione, analisi e commento dei seguenti capitoli: II, IV. - Agricola : caratteri generali; traduzione e commento di il discorso di Calgàco : (par.30) (parr in sintesi), il discorso di Agricola :(par. 33 in sintesi); (par.34 in italiano) - Historiae : carat. gen.; analisi e commento in italiano di: Il discorso di Ceriale (IV; 73-74). S. AGOSTINO: vita, opera, pensiero; traduzione, analisi e commento del seguente passo: - dalle Confessiones : Tolle lege, tolle lege (VIII,12, in Latino; 30 in Italiano). LETTERATURA LATINA: (I testi che seguono sono stati affrontati solo in traduzione italiana) ETA GIULIO-CLAUDIA: caratteri generali

14 SENECA: vita, pensiero, opera; oltre ai passi risultanti dal programma svolto nella sezione antologia latina, qui di seguito si elencano i passi antologici esaminati solo nei contenuti: - da De otio : L impegno civile del sapiente (3-8)( di cui 3,6 in latino cit.) - da Apokolokyntosis : L imperatore Claudio giunge al cielo (5-7) - da De clementia : Il principe clemente (I,1,2-4) Seneca e la tragedia. PETRONIO: vita, pensiero, opera - dal Satyricon, seguenti letture antologiche in italiano: Il discorso di Ermeròte (37); La tomba di di Trimalchione (71,5-12); Il lupo mannaro (61,6-9;62); La matrona di Efeso ( ). FEDRO: vita, pensiero, opera Le favole : caratteri generali; seguenti letture antologiche in italiano: Il lupo e l agnello (I;1); Il corvo e le penne del pavone (I;3); L asino imperturbabile (I,15); La rana scoppiata e il bue (I,24); Il lupo e il cane (III,7); Un aneddoto storico:tiberio e lo schiavo zelante (II,5); una fabula milesia: Il soldato e la vedova (App. Per.,14). LUCANO: vita pensiero, opera - dal Bellum civile, seguenti letture antologiche in italiano: Pompeo e Cesare (I, ); Un orrendo rito magico (VI, ; ); La piana di Farsalo dopo la battaglia (VII, ); Le nozze di Catone (II, ). PERSIO: vita pensiero, opera - dalle Satire, seguente lettura antologica in italiano: l inetto giovin signore (III,1-34). ETA DEI FLAVI: caratteri generali PLINIO IL VECCHIO: vita, pensiero, opera - da Naturalis historia, seguente lettura antologica in italiano: La natura: una buona madre o una crudele matrigna? (VII,1-5). QUINTILIANO: vita, pensiero, opera - dall Institutio oratoria, seguenti letture antologiche in italiano: I primi insegnamenti (I,1,26-27,30-31,34-36); Contro le punizioni corporali (I,3,14-17). ETA DA NERVA A TRAIANO: caratteri generali MARZIALE: vita, pensiero, opera - da Epigrammata, seguenti letture antologiche in italiano: Proemio (I,pr.); Una galleria di maschere (I,10; V,43; VI,57; VIII,10,79; IX,15; XI,102); Erotion (V,37); La quiete della provincia (XII,18). GIOVENALE: vita, pensiero, opera - dalle Satire, seguenti letture antologiche in italiano: Indignatio e ira nel manifesto poetico di Giovenale (I,1,20-30,73-80, ); Giovenale e gli immigrati stranieri (III,58-80); Roma grande metropoli, ma città invivibile (III, ); Una galleria di ritratti femminili (VI, , ,

15 ). TACITO: vita, pensiero, opera; oltre ai passi risultanti dal programma svolto nella sezione antologia latina, qui di seguito si elencano i passi antologici esaminati solo nei contenuti: - da Germania, seguenti letture antologiche in italiano: I Germani, una minaccia fatale per l impero (37) - da le Historiae, seguente lettura antologica in italiano: Un progetto di lavoro per la vita (I). - da Annales, seguenti letture antologiche in italiano: Le esequie di Agrippina (XIV,9). PLINIO IL GIOVANE: vita, pensiero, opera - da Epistulae, seguenti letture antologiche in italiano: L eruzione del Vesuvio e la morte di Plinio il Vecchio (librovi); La questione dei Cristiani (X). - da Panegirico a Traiano, seguenti letture antologiche in italiano: l impero adottivo secondo Plinio (Pan.,7) ETA DA ADRIANO AGLI ANTONINI: caratteri generali APULEIO: vita, opera, pensiero - dal Apologia, seguenti letture antologiche in italiano: Che cos è la magia (25-26); La statuetta misteriosa (61-63) - dalle Metamorfosi, seguenti letture antologiche in italiano: Psiche scopre l identità del marito (V, 22-24); Psiche al cospetto di Venere (VI, 9-11); Il lieto fine (VI,23-24). LETTERATURA CRISTIANA S. AGOSTINO: vita, opera, pensiero. - dalle Confessiones, seguente lettura antologica: Tolle lege, tolle lege (VIII,12, in Latino; 30 in Italiano) - dal De civitate Dei, seguente lettura antologica in Italiano: I figli della città di Dio nascosti tra gli empi (I, 35). METRICA: - Elementi di prosodia e di metrica - Esametro dattilico SINTASSI - Ripasso in itinere delle principali strutture morfologiche e sintattiche Libri di testo: Pagliani, Alosi, Malaspina, Buonopane, Ampio, Balbo, Antico Presente, voll. 1 e 3, Petrini P.Cappelletto,La verità della ragione,lucrezio tra filosofia e sentimento della natura, Signorelli E. Vita, L arte della persusione, Eloquenza e retorica in Cicerone, Signorelli A. Diotti, Nova lexis,, Bruno Mondadori E. Tortorici, Traditio, Versioni latine per il triennio, Bruno Mondadori Inoltre, quando necessario, si è fatto uso di fotocopie. 15 maggio 2014 L INSEGNANTE METODOLOGIE E stata utilizzata generalmente la lezione frontale arricchita comunque costantemente dal dibattito.

16 L attualizzazione degli argomenti è stata ottenuta tramite il confronto con l esperienza e con la cultura con la quale gli alunni sono a contatto. Inoltre, non si è mai trascurato di istituire raccordi interdisciplinari. Durante il corso dell anno scolastico è stata effettuata attività di recupero in itinere per quegli alunni che avevano evidenziato lacune nella materia. MATERIALI DIDATTICI Libri di testo: Pagliani, Alosi, Malaspina, Buonopane, Ampio, Balbo, Antico Presente, voll. 1 e 3, Petrini P.Cappelletto,La verità della ragione,lucrezio tra filosofia e sentimento della natura, Signorelli E. Vita, L arte della persusione, Eloquenza e retorica in Cicerone, Signorelli A. Diotti, Nova lexis,, Bruno Mondadori E. Tortorici, Traditio, Versioni latine per il triennio, Bruno Mondadori Inoltre, quando necessario, si è fatto uso di fotocopie. TIPOLOGIA DELLE PROVE DI VERIFICA Gli alunni hanno affrontato molteplici prove scritte, impostate in modo differenziato (passi di versione senza vocabolario, testi di autore già tradotti, domande a risposta aperta secondo la tipologia B della terza prova di Esame); esse hanno mirato a verificare sia le abilità traduttive degli studenti, sia le conoscenze e dell autore in oggetto, e delle principali strutture morfosintattiche, presenti nel passo proposto, sia le abilità di analisi e sintesi. Le verifiche orali sono state almeno quattro e si sono strutturate come colloqui individuali su testi e autori, al fine di mettere in evidenza conoscenza, applicazione e capacità degli alunni. CRITERI DI VALUTAZIONE Per le prove scritte: comprensione globale del testo, traduzione in lingua italiana sintatticamente e grammaticalmente corretta, conoscenza delle strutture morfosintattiche, dell opera e dell autore in oggetto. Per le prove orali: conoscenza degli argomenti, capacità di approccio diretto al testo in lingua, lettura metrica, conoscenza dei generi e dei temi affrontati, capacità di rielaborazione critica. Nella valutazione sommativa è stato tenuto conto dei livelli di partenza, della partecipazione e dell impegno. Come griglia di valutazione è stata seguita quella approvata dal Collegio. ORE EFFETTIVAMENTE SVOLTE IN DATA 15 MAGGIO: 94 ULTERIORI ORE PREVISTE FINO AL TERMINE DELLE LEZIONI: 0 Arezzo, 15 maggio 2014 Il docente Cinzia Pieraccini CRITERI DI CORREZIONE DEGLI ELABORATI DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2010-2011 RELAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F LICEO SCIENTIFICO STATALE G. CASTELNUOVO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F Testi adottati: Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, ed.loescher (vol.4-5-6)

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, Il piacere dei testi, vol. 5 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volume

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5CSC Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, La letteratura, vol. 4 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volumi 5 e 6

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B LICEO SCIENTIFICO STATALE PIETRO SETTE SANTERAMO IN COLLE A.S. 2011/12 PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B Libri di testo adottati: R. Luperini - P. Cataldi - L. Marchiani - F. Marchese, La

Dettagli

-Virginia Evans,FCE Use of English,Express Publishing

-Virginia Evans,FCE Use of English,Express Publishing ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE 5 SEZ. B. INDIRIZZO ling. PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Cristina Conti Lingua Inglese - Spiazzi-Tavella, ONLY CONNECT-New directions, Vol.2-3

Dettagli

Secondo biennio: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2015/16

Secondo biennio: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2015/16 1 Secondo biennio: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2015/16 Premessa: di seguito vengono presentate le competenze e i contenuti di riferimento per Lingua e letteratura italiana. Le competenze e i contenuti

Dettagli

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta Anno scolastico 2013-14 classe V sez..a Prof. A. Rogai Programma di Italiano Modulo I: Tra Positivismo e Naturalismo Il Positivismo: un nuovo indirizzo di pensiero Il Naturalismo:

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA PROGRAMMAZIONE a.s. 2014 2015 MATERIA : ITALIANO CLASSE IV E Prof.ssa Gigliotti Ginestra ARGOMENTO I: IL SECOLO DEL BAROCCO: G.B. MARINO P. Calderon de La BARCA TOMMASO CAMPANELLA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 Liceo Scientifico-tecnologico

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 Liceo Scientifico-tecnologico ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSI 5 -tecnologico pag. 1 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 -tecnologico DISCIPLINA: LINGUA STRANIERA

Dettagli

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO Finalità generali La consapevolezza della propria identità culturale attraverso il recupero di radici e archetipi che trovano nel mondo greco e romano le loro

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI Via delle Rose, 68 LUCCA - Tel. 0583/58211 Fax 0583/418619 E-mail: info@liceovallisneri.it Sito Internet: http://www.liceovallisneri.it A. S. 2014/2015 PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Classe: 5C Indirizzo: SCIENTIFICO Materia: LINGUA E LETTERATURA INGLESE Docente: ELENA RUFFATTO

Classe: 5C Indirizzo: SCIENTIFICO Materia: LINGUA E LETTERATURA INGLESE Docente: ELENA RUFFATTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5C Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: Italiano PROFESSORE: SCUDERI MARIA CLASSE: III D - Turismo A.S.: 2015/2016 DATA: 28\10\2015 SOMMARIO 1.

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2013-14 SCUOLA Liceo linguistico Manzoni DOCENTE: Nicoletta Fabbri MATERIA: FRANCESE Classe 4 Sezione H FINALITÀ DELLA DISCIPLINA Si fa riferimento

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA - BERGAMO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DI DIPARTIMENTO ITALIANO TRIENNIO a.s. 2013-2014

LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA - BERGAMO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DI DIPARTIMENTO ITALIANO TRIENNIO a.s. 2013-2014 LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA - BERGAMO PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DI DIPARTIMENTO ITALIANO TRIENNIO a.s. 2013-2014 Nulla di sé e del mondo sa la generalità degli uomini se la letteratura non glielo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona Bruno Munari PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE Cod. Doc.: M 7.3 A-1 Rev. 1 del : 12/06/03 Anno scolastico 2011 / 2012 INSEGNAMENTO DELLA DISCIPLINA DI LINGUA

Dettagli

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

Programmazione educativo-didattica del C.d.C.

Programmazione educativo-didattica del C.d.C. I.I.S. Federico II di Svevia Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate - - Melfi - Programmazione educativo-didattica del C.d.C. Classe V sez. AA a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica

Dettagli

PROGRAMMA A.S. 2012/2013

PROGRAMMA A.S. 2012/2013 Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni Via Carducci, 11, 48121 Ravenna Percorsi di studio: - Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi informativi aziendali - Turismo - Relazioni internazionali

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS Via Sorrisole, 6-21100 - VARESE Esami di stato conclusivi del corso di studi (Legge 425/97 - DPR 323/98 art. 5.2) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Documento predisposto dal

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

Programmazione annuale a.s. 2011/2012

Programmazione annuale a.s. 2011/2012 Programmazione annuale a.s. 2011/2012 Docente: Prof. Adriana ONNIS Materia: Inglese Classe: V^ D 1. Nel primo Consiglio di Classe sono stati definiti gli obiettivi educativo-cognitivi generali che sono

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica ANALISI DI SITUAZIONE di partenza - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana continua a fare parte

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE LICEO: SCIENTIFICO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE - CLASSICO - SCIENZE UMANE - LINGUISTICO Via Togliatti, 833 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2014 2015 Piano di lavoro individuale Classe: 3 D SIA Materia: Francese Docente: Cavicchi Clara Daniela Situazione di partenza della classe Gli alunni del gruppo di francese, provengono

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Prof.ssa Giuseppina Gambin Anno Scolastico 2008/2009 PERCORSI FORMATIVI

Dettagli

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Inglese, francese, tedesco, spagnolo Indirizzi Classico e Linguistico BIENNIO (Li, L2), (L3 l a e 2 a liceo) OBIETTIVI GENERALI (L1, L2, L3 e sezioni classiche) Obiettivo

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Anno Scolastico 2009/2010 Contratto Formativo Individuale

Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Anno Scolastico 2009/2010 Contratto Formativo Individuale Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Anno Scolastico 2009/2010 Contratto Formativo Individuale Classe: III Sez. B Materia : Inglese Docente: prof.ssa Francesca Giorgetti 1.ANALISI DELLA CLASSE (giudizi

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni Cena PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SEZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni Cena PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SEZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni Cena PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SEZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO Indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING LINGUA E LETTERATURA ITALIANA DOCENTE GIULIANA PESCA

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO ALBANO - RMICGB00T via Virgilio n. 2-0001 Albano Laziale (Roma) Centralino: 0/320.12 Fax: 0/321.2 @: RMICGB00T@istruzione.it, RMICGB00T@pec.istruzione.it C.F.: 000 GRIGLIE E TABELLE

Dettagli

Testo in uso:b. Panebianco-C. Pisoni- L.Reggiani, TESTI E SCENARI, ed. Zanichelli

Testo in uso:b. Panebianco-C. Pisoni- L.Reggiani, TESTI E SCENARI, ed. Zanichelli Docente Materia Classe Taietta Paola Marina Italiano 5B Programmazione Consuntiva Anno Scolastico 2011/2012 Data 9/06/2012 Obiettivi Cognitivi Obiettivi Minimi Cognitivi Conoscere adeguatamente le regole

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI. Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI

FONDAZIONE MALAVASI. Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI FONDAZIONE MALAVASI Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: STORIA DOCENTE: Luna Martelli CLASSE IV SEZ. ITTL A.S.2015 /2016 1. OBIETTIVI E COMPETENZE

Dettagli

Spiazzi Tavella PERFORMER FCE TUTOR Zanichelli Spiazzi Tavella Only Connect 1 New Directions Zanichelli

Spiazzi Tavella PERFORMER FCE TUTOR Zanichelli Spiazzi Tavella Only Connect 1 New Directions Zanichelli ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE III SEZ C. INDIRIZZO LL PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. MUSSONI ROSSANA INGLESE Spiazzi Tavella PERFORMER FCE TUTOR Zanichelli Spiazzi Tavella Only

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina ITALIANO Classe PRIMA DATI IN EVIDENZA IN PREMESSA (richiami al

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno scolastico 2011/12 Docente Ketti Demo Disciplina Storia Classe II Sezione A n. alunni 23 SITUAZIONE DI PARTENZA Livello della classe (indicare con X a sinistra):

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: LINGUA E LETTERATURA LATINA liceo scientifico

PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: LINGUA E LETTERATURA LATINA liceo scientifico PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: LINGUA E LETTERATURA LATINA liceo scientifico FINALITÀ FORMATIVE GENERALI Riconoscendo che la cultura classica costituisce una delle radici più significative della cultura europea,

Dettagli

Dipartimento di Lingua e Civiltà INGLESE

Dipartimento di Lingua e Civiltà INGLESE MINISTERO DELL ISTRUZIONE. DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE L. MANARA 00152 ROMA VIA BASILIO BRICCI, 4 Fax 06/67663900Tel. 06/121127825 XXIV

Dettagli

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. TARANTINO

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. TARANTINO LICEO SCIENTIFICO STATALE G. TARANTINO Programmazione GRAVINA IN PUGLIA (BA) Dipartimentale A051 Lingua e Letteratura italiana Lingua e Letteratura latina. A.S 2014/15 PREMESSA Nella scuola dell autonomia,

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO PROGRAMMA DI ITALIANO Istituto: LICEO SCIENTIFICO STATALE IPPOLITO NIEVO Anno scolastico: 2011-2012 Classe: V F Docente: Prof.ssa EMANUELA VIGNAGA Testi adottati: H. GROSSER, Il canone letterario - Il

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 3 sezione U Data di approvazione 24 / 10 / 2012 PROFILO DELLA

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE

DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE LICEO CLASSICO CAVOUR TORINO DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE Documento programmatico Anno scolastico 2014-15 1. DOCUMENTO PROGRAMMATICO DEI DOCENTI DI LINGUA INGLESE. Gli insegnanti di Lingua Inglese del

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di LETTERE PICO MATERIA: ITALIANO SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI

PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di LETTERE PICO MATERIA: ITALIANO SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI PROGETTAZIONE ANNUALE del DIPARTIMENTO DISCIPLINARE di LETTERE PICO MATERIA: ITALIANO SEDE/I ASSOCIATA/E: LICEO PICO PRIMO BIENNIO SECONDO BIENNIO QUINTO ANNO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO LUOSI PRIMO BIENNIO

Dettagli

IIS VERONESE-MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2015-2016 CLASSE IV L. Indirizzo Linguistico

IIS VERONESE-MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2015-2016 CLASSE IV L. Indirizzo Linguistico IIS VERONESE-MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2015-2016 CLASSE IV L Indirizzo Linguistico COORDINATRICE: SARAGENNE LANZA 1. COMPONENTI DEI CONSIGLI DI CLASSE DOCENTE Lanza Saragenne Filippo

Dettagli

Bündner Kantonsschule Scola chantunala grischuna Scuola cantonale grigione. 1. Dotazione ore

Bündner Kantonsschule Scola chantunala grischuna Scuola cantonale grigione. 1. Dotazione ore Italiano prima lingua 1. Dotazione ore 4 H 5H 6H Materia fondamentale 4 4 4 2. Considerazioni didattiche e obiettivi di formazione generali secondo il PQ MP 12 L insegnamento della prima lingua nazionale

Dettagli

Curricolo d Istituto per

Curricolo d Istituto per Istituto Comprensivo Dante Alighieri Trieste Scuola secondaria di primo grado Curricolo d Istituto per LINGUA STRANIERA Le lingue straniere offerte sono le seguenti: inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE PREMESSA GENERALE AI PROGRAMMI DI MATERIE LETTERARIE BIENNIO POST-QUALIFICA OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO Voti RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI DESCRITTORI Fino a 3 Del tutto insufficiente Assenza di conoscenze. Errori ortografici e morfo-sintattici numerosi e gravi. 4

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Programma di lingua e letteratura italiana e francese per il rilascio del doppio diploma ESABAC (Esame di Stato e baccalauréat) Il percorso di

Dettagli

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE MILANO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE STRUTTURA DELLA DISCIPLINA 2 Riflessione sulla lingua Dimensione comunicativa-funzionale Dimensione letteraria 3 Articolazione della disciplina

Dettagli

La 3L a Salamanca per uno stage di Spagnolo

La 3L a Salamanca per uno stage di Spagnolo Liceo Scientifico Classico Linguistico G. Novello P. O. F. PARTE III CURRICOLI DISCIPLINARI Liceo Linguistico CLASSE QUARTA ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI OBBLIGATORI N ore visiona il curricolo Lingua e letteratura

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE: INGLESE

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE: INGLESE LICEO SCIENTIFICO STATALE MICHELANGELO Via Dei Donoratico 0911 CAGLIARI c.f.80010550921 Tel.070/41917-Fax 070/42482 e-mail: caps04000l@istruzione.it - sito web: www.liceomichelangelo.it PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Programmazione di classe delle attività educative e didattiche

Programmazione di classe delle attività educative e didattiche ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Francesco De Sarlo Via Sant Antuono 192-0973/21034 - C.F. 83000510764 PZIS001007 85042 - LAGONEGRO PZ PZPM00101P IST. MAG. LAGONEGRO - PZPS00101N LIC. SC. LAGONEGRO

Dettagli

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Revisione generale del sistema verbale. Individuazione e descrizione di strutture sintattiche ( analisi logica della proposizione).

Dettagli

COMPETENZE DI BASE E OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

COMPETENZE DI BASE E OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO COMPETENZE DI BASE E OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Sulla scorta delle indicazioni fornite dal Collegio dei Docenti, dalle riunioni di indirizzo e di dipartimento, i Consigli di Classe di IV e V ginnasio fanno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INGLESE ANNO 2014-15

PROGRAMMAZIONE INGLESE ANNO 2014-15 LICEO CLASSICO/SCIENTIFICO G. SPINELLI PROGRAMMAZIONE INGLESE ANNO 2014-15 PROF.SSA AMENDOLAGINE ORIANA QUINTO ANNO Ac 1. COMPETENZE DISCIPLINARI LINGUA 1_ Lo studente acquisisce competenze linguistico-comunicative

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER L INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CIVILTA INGLESE - I BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER L INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CIVILTA INGLESE - I BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER L INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CIVILTA INGLESE - I BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 L insegnamento di lingue straniere nel biennio si propone di promuovere lo sviluppo graduale

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

CRITERI ESSENZIALI PER LE PROVE SCRITTE E PER IL COLLOQUIO ORALE PER L ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

CRITERI ESSENZIALI PER LE PROVE SCRITTE E PER IL COLLOQUIO ORALE PER L ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO IC CS V D. MILANI - DE MATERA Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado ad Indirizzo Musicale Via De Rada - 87100 Cosenza tel. 0984 71856 fax 0984-71856 - cod.mecc. CSIC8AL008

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5' D Indirizzo:

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Anno scolastico 2010/2011 Programmazione didattica Materia d insegnamento: Psicologia

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DOCENTI: DI MARCO LOREDANA, GIOFFREDI ANGELA, DI NANNO STEFANIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DOCENTI: DI MARCO LOREDANA, GIOFFREDI ANGELA, DI NANNO STEFANIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE Pag. 1 di 3 ANNO SCOLASTICO 2014-15 DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE INDIRIZZO AFM SIA RIM CLASSE BIENNIO TRIENNIO DOCENTI: DI MARCO LOREDANA, GIOFFREDI ANGELA, DI NANNO STEFANIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

Dettagli

Un anno di studio all estero

Un anno di studio all estero Un anno di studio all estero PERCORSO TEMATICO INTERDISCIPINARE (asse dei linguaggi e storico sociale) Ai fini della programmazione e della valutazione dell esperienza all estero dell alunno LINEE GUIDA*

Dettagli

Lingua e letteratura italiana

Lingua e letteratura italiana Lingua e letteratura italiana 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Lingua e letteratura italiana 119 119 119 119 119 Premessa generale La lingua italiana, nel percorso dell obbligo di istruzione riferito

Dettagli

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa LICEO STATALE AUGUSTO MONTI SCIENTIFICO CLASSICO - LINGUISTICO Via Montessori n. 2-10023 CHIERI (To) Tel. 011.942.20.04 011.941.48.16 Fax 011.941.31.24 e- mail: TOPS18000P@istruzione.it - TOPS18000P@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Classe III D Prof. Claudio Mordenti

PROGRAMMA SVOLTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Classe III D Prof. Claudio Mordenti PROGRAMMA SVOLTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Classe III D Prof. Claudio Mordenti Il medioevo L evoluzione delle strutture politiche, sociali ed economiche Mentalità e visione del mondo La nascita delle

Dettagli

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento Disciplina: FRANCESE Classe: 3 A SIA A.S. 2015/2016 Docente: Prof.ssa Maria Claudia Signorato ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La componente classe che studia il francese è rappresentata da 6

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale:

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale: PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO 1. PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISCIPLINA LINGUA E LETTERE LATINE Competenze da conseguire alla fine del II anno relativamente all

Dettagli

LICEO LINGUISTICO STATALE

LICEO LINGUISTICO STATALE LICEO STATALE SCIENTIFICO - LINGUISTICO - CLASSICO GALILEO GALILEI - LEGNANO PdQ - 7.06 Ediz.: 1 Rev.: 0 Data 02/09/05 Alleg.: D01 PROG. M2 PROCEDURA della QUALITA' Programma Didattico Annuale Anno Scolastico

Dettagli

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale La prima guerra mondiale CAUSE POLITICHE 1. Le cause Contrasti Francia Germania per l Alsazia Lorena Contrasto Italia Impero Austro Ungarico per Trento e Trieste Espansionismo di Austria, Russia e Italia

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT ALLEGATO 3 PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 9 09/12/2013 10.06 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRIMO BIENNIO

Dettagli

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA SOMMARIO Laboratori Tecnologici ed Esercitazioni... 2 Lingua e Letteratura Italiana...

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

GRIGLIA DI CORREZIONE

GRIGLIA DI CORREZIONE ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA ITCG-LC San Marco Argentano a.s. 0/5 GRIGLIA DI CORREZIONE TIOLOGIA A (Analisi del testo) Candidato/a: Classe: Indicatori Comprensione Sintesi Analisi Commento Interpretazione

Dettagli

COOPERATIVE LEARNING

COOPERATIVE LEARNING COOPERATIVE LEARNING RELAZIONE ANNO SCOLASTICO 2003-2004 LICEO SCIENTIFICO VILLA SORA INSEGNANTE: LOVAGLIO MARY MATERIA: INGLESE CLASSI: 3 LICEO SCIENTIFICO A/B, 5 LICEO SCIENTIFICO A/B MOTIVAZIONI L apprendimento

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini Sezioni Associate: Liceo Scientifico, Linguistico, I.G.E.A. Ragionieri, Geometri, Scuola ------------------------------------------------------------------------

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

Curriculo per la disciplina Lingua e cultura straniera 2: francese

Curriculo per la disciplina Lingua e cultura straniera 2: francese Curriculo per la disciplina Lingua e cultura straniera 2: francese Secondo Biennio e Quinto anno Docente: Isabelle Rohmer OBBIETTIVI E COMPETENZE Proseguendo il percorso già iniziato durante il Primo Biennio

Dettagli

CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione nella madre lingua

CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione nella madre lingua ISTITUTO COMPRENSIVO 3 - VICENZA DIPARTIMENTO DI ITALIANO CURRICOLO DI LINGUA ITALIANA SCUOLA SECONDARIA Fine classe terza COMPETENZE CHIAVE COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE

Dettagli

Programmazione didattico-educativa di Italiano 4 anno (Liceo Classico)

Programmazione didattico-educativa di Italiano 4 anno (Liceo Classico) Premessa Liceo Classico Altavilla Palermo Anno Scolastico 2008/2009 Prof. Paolo Monella Programmazione didattico-educativa di Italiano 4 anno (Liceo Classico) Lo studio dell Italiano nel triennio del Liceo

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Macerata

Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Anno Scolastico 2009-10 Contratto Formativo Individuale Classe 3 Sez H Docente: Prof.ssa Piangiarelli Sandra 1. ANALISI DELLA CLASSE: (dare delle definizioni in termini

Dettagli

PROGRAMMA DI LETTERATURA ITALIANA

PROGRAMMA DI LETTERATURA ITALIANA PROGRAMMA DI LETTERATURA ITALIANA Classe V sa a.s.2014-2015 IL ROMANTICISMO IN EUROPA E IN ITALIA G. LEOPARDI, vita ed opere: LA PRIMA META DELL OTTOCENTO L ultimo canto di Saffo L Infinito Alla sera Dialogo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DANTE ALIGHIERI Opera GRAMMATICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DANTE ALIGHIERI Opera GRAMMATICA Anno Scolastico 2014 / 2015 GRAMMATICA SINTASSI DELLA FRASE - Completamento della classificazione dei complementi indiretti: complemento di limitazione, di paragone, di età, vantaggio e svantaggio, colpa,

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ALLEGATO B RELAZIONE SULLE ATTIVITA PLURIDISCIPLINARI

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ALLEGATO B RELAZIONE SULLE ATTIVITA PLURIDISCIPLINARI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon 4-35031 ABANO T. (PD) - Tel 049 812424 - Fax. 049 810554 Distretto n. 45 Padova ovest - C. F. 80016340285 Sito: www.lbalberti.it - E-Mail:

Dettagli

Contratto Formativo Individuale

Contratto Formativo Individuale Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Anno Scolastico 2010 2011 Contratto Formativo Individuale Classe: 1ª Sez: F Materia: Latino Docente: Annalisa Campanaro Capacità 1.ANALISI DELLA CLASSE: sufficienti

Dettagli

PROGRAMMA DI LAVORO. Anno scolastico 2010-2011 Classe I sez. E Materia: INGLESE Docente: Fausto Vittori

PROGRAMMA DI LAVORO. Anno scolastico 2010-2011 Classe I sez. E Materia: INGLESE Docente: Fausto Vittori PROGRAMMA DI LAVORO Anno scolastico 2010-2011 Classe I sez. E Materia: INGLESE Docente: Fausto Vittori OBIETTIVI DISCIPLINARI - Revisione delle più elementari nozioni e strutture studiate alla Scuola Media.

Dettagli