O N E E C U L T U R A D E L L A R I

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "O N E E C U L T U R A D E L L A R I"

Transcript

1 l Olmo n anno 10 - Luglio 2012 Dir. Editoriale: Sindaco Ernesto Magorno Direttore Responsabile: Francesco Cirillo Nella piazza di Diamante c era un olmo, sede delle riunioni pubbliche e popolari... era il centro della cittadinanza, di socievole comunanza... con la sua benefica, spaziosa ombra e frescura era occasione propizia ed amichevole di concordia, fraternità, eguaglianza ed affetto cittadino. (Leopoldo Pagano 1860) M E N S I L E D I I N F O R M A z I O N E E C U L T U R A D E L L A R I v I E R A D E I C E D R I A C U R A D E L L A M M I N I S T R A z I O N E C O M U N A L E D I D I A M A N T E E C I R E L L A Estate 2012 IL SALUTO AI TURISTI I sindaci del Tirreno incontrano il Governatore Scopelliti Nonostante la calura di Caronte e Lucifero, malgrado le apprensioni per lo Spread e più in generale per gli effetti della Crisi, è arrivata un'altra Estate e la nostra città, che delle vacanze in Calabria è una delle regine, saluta ed accoglie gli ospiti che l'hanno scelta come meta delle loro vacanze. Molti sono ospiti abituali, alcuni ormai nostri concittadini ma tanti sicuramente sono turisti che abbiamo il piacere di ospitare per la prima volta ed è sopratutto a loro che rivolgiamo il nostro benvenuto fiduciosi di soddisfare le loro aspettative cercando di offrire loro un soggiorno piacevole fatto di mare, sole, buona gastronomia e divertimento. Siamo convinti che il nostro patrimonio naturale e la nostra offerta turistica abbiano tutti i presupposti per consentire non solo di arginare le difficoltà oggettive del settore ma anche di registrare segnali positivi di ripresa ed il cui pieno risultato può essere centrato se la città tutta ha la percezione che il turismo per Diamante rappresenta l'unica e concreta opportunità di sviluppo economico e rilancio sociale. Il nostro sforzo amministrativo, che quest'anno si muove tra le ridotte risorse e i ritardi di organizzazione derivanti dall'interruzione elettorale, ci ha consentito comunque di presentare una città pulita, accogliente e decorosa con i servizi essenziali garantiti e con una programmazione degli eventi e delle manifestazioni di intrattenimento sobria, ma comunque di qualità e fortemente variegata. Non sfuggirà agli ospiti la nuova sistemazione di Piazza XI febbraio ( prossimamente Piazza dell'immacolata ) che completa la riqualificazione del vecchio borgo marinaro e che nel riassetto della difficile viabilità cittadina crea forse qualche piccolo disagio di cui chiediamo anticipatatamente scusa. Grazie alla crescente professionalità dei nostri operatori turistici, i nostri ospiti potranno contare su qualificate strutture recettive, su stabilimenti balneari attrezzati, su una eccellente gastronomia fatta di caffè e gelaterie, ristoranti e pizzerie, tipicità locali ed enoteche, potranno organizzare il loro divertimento, praticare attività sportive e attingere muovendo proprio da Diamante a tutto il patrimonio naturalistico, culturale, storico ed eno-gastronomico di tutta la Riviera dei Cedri e del Parco del Pollino. I Punti informativi turistici, da quest'anno presenti anche sul lungomare, sono al servizio degli ospiti e dei visitatori in un progetto più complessivo d'accoglienza, che a parer nostro deve necessariamente coinvolgere tutta la cittadinanza. Abbiamo distribuito un promemoria di norme e regolamenti la cui osservanza, da parte di cittadini ed ospiti è indispensabile per garantire la compatibilità tra esigenze diverse e la vivibilità di tutti in una Località Turistica. La tolleranza, il buon senso, l'educazione, non possono essere imposte con norme pre-definite ma appartengono al livello di sensibilità e civiltà che ognuno possiede e che è necessario totalmente spendere per superare quelle inevitabili difficoltà che l'estate presenta. Abbiamo coniato lo slogan Mare d' Amare volendo ricordare che è dovere di tutti compiere un atto d'amore e di rispetto e non solo verso l'oggetto principale che è poi l'essenza principale di una vacanza a Diamante ma in maniera più estensiva all' ambiente, alla città e alla gente. Buona Estate a tutti. Franco Maiolino Assessore al Turismo,spettacolo e cultura Si è svolto lunedì 2 luglio, presso l Hotel Ducale di Cirella, l incontro tra la Conferenza Permanente dei Sindaci dell Alto Tirreno Cosentino ed il Presidente della Regione Calabria, l On Giuseppe Scopelliti. Si ricorda che la Conferenza ha preso vita lo scorso mese di giugno dalla volontà dei Sindaci di dare vita ad un organismo che si rendesse capace di rappresentare unitariamente le istanze di un importante territorio della Calabria. In tal senso, come primo passaggio concreto del loro percorso comune i componenti della Conferenza hanno chiesto di incontrare uno dei loro principali interlocutori istituzionali. Erano presenti all appuntamento di Cirella anche l Assessore al Bilancio ed alla Programmazione, On. Giacomo Mancini e i Consiglieri Regionali On.li Giulio Serra e Giampaolo Chiappetta. La riunione si è svolta in un clima cooperativo ed ha avuto un carattere decisamente operativo. I Sindaci della Conferenza dopo aver ringraziato l On Scopelliti e gli altri rappresentanti della Regione presenti ed aver spiegato le finalità della loro iniziativa, hanno esposto al Presidente le principali problematiche del comprensorio, ed in particolar modo quelle legate alla stagione estiva che si avvia ad entrare nel vivo e che risulta determinante per una Regione che ha nel turismo la sua principale risorsa. Le istanze esposte dai primi cittadini sono state sintetizzate in un documento (allegato al comunicato) che è stato consegnato al Presidente al termine dell incontro assieme al testo fondativo della Conferenza. In particolare, tra le altre, sono emerse tra le questioni più impellenti e maggiormente ricorrenti negli interventi, quelle inerenti le problematiche del mare sporco, del sistema di smaltimento dei rifiuti, della sanità, del possibile calo di presenze turistiche. Il Presidente Scopelliti da canto suo, ha voluto dare da subito, come detto, un taglio operativo all incontro contattando diverse volte, i responsabili dei diversi dipartimenti regionali competenti delle questioni poste dai Sindaci. In particolare sulle tematiche più urgenti lo stesso On. Scopelliti ha aggiornato la Conferenza ad incontri tecnici che si svolgeranno nei prossimi giorni e dei quali saranno resi noti ai media le tempistiche e le modalità. Il Presidente al termine dell incontro ha valutato positivamente la scelta dei sindaci dell Alto Tirreno Cosentino di fare squadra e di interloquire costruttivamente con la Regione, dichiarando: Bisognerà prestare maggiore attenzione e fare rete tra i territori, per affrontare le problematiche in tema collegiale. Speriamo che l impegno, la condivisione la concertazione con l ente Regione possa portare risultati importanti. Sulle singole questione il Presidente ha detto: Ci sono una serie di criticità che si registrano su questa parte del territorio. Abbiamo riscontrato, nel giudizio espresso da alcuni sindaci alcune scelte importanti che vanno verso la soluzione di alcune problematiche. Ci sono invece altre questioni aperte che approfondiremo prossimamente. I Sindaci dell Alto Tirreno Cosentino A l l i n d o m a n i della finale di Coppa Italia di calcio durante la quale alcuni tifosi hanno fischiato l Inno Nazionale, il Sindaco di Diamante ha scritto una nota, pubblicata su Il Quotidiano della Calabria il , riguardante la necessità di onorare l Inno di Mameli ed il Tricolore. L articolo è stato letto dal Presidente della Camera, on. Gianfranco Fini che ha inviato un messaggio al Sindaco Ernesto Magorno nella quale si legge: Si comunica che il Presidente ha preso visione di quanto rappresentato. Con l'occasione il Presidente Le invia cordiali saluti. La Segreteria del Presidente della Camera dei deputati. A pag. 4 il testo della lettera del Sindaco

2 DIAMANTESTATE 2012 PRGRAMMA DEGLI EVENTI Calici Sotto le Stelle - III Edizione 13 LUGLIO BENVENUTA ESTATE Concerto dell"orchestra di Fiati "Città di Diamante". Piazza XI Febbraio, ore LUGLIO DIAMANTE FILM FESTIVAL - IV edizione Mostre, proiezioni, dibattiti. Serata conclusiva - premizione vincitori presenta FRANCESCO OCCHIUZZI. Lungomare L. Fabiani, ore LUGLIO INCONTRI D'ESTATE Presentazione del libro "Il male curabile" di MICHELE CUCUZZA. Piazzetta San Biagio, ore LUGLIO CALICI SOTTO LE STELLE - III Spettacoli, cultura e degustazioni su un di vino... percorso. Centro Storico di Cirella - dalle ore alle ore LUGLIO LALTROLUNGOMARESTATE Mostre, esposizioni, serate tematiche, spettacoli, animazione. Lungomare di Viale Glauco - dalle ore alle ore LUGLIO SUMMER UNIVERSITY IN DIAMANTE Giornata d'ospitalità per studenti stranieri dell'unical. 25 LUGLIO MAGNA GRAECIA TEATRO FESTIVAL BEPPE BARRA canti e racconti. Teatro dei Ruderi di Cirella, ore ZAPPING D'ESTATE Incontro con ALDO FORBICE, giornalista RAI. Lungomare Mancini, ore LUGLIO RASSEGNA LETTI D'ESTATE Presentazione del libro "I diari di mio padre" di GRGORIO CORIGLOANO. Piazza XI Febbraio, ore LUGLIO STARS - NUOVE STELLE PER LO SPETTA- COLO Concorso casting nazionale. Piazza Mancini, ore LUGLIO MAGNA GRAECIA TEATRO FESTIVAL "Terroni" tratto dal romanzo di PINO APRILE. Diretto e interpretato da ROBERTO D'ALES- SANDRO. Teatro dei Ruderi di Cirella, ore L Associazione Cerillae, ente no profit che opera nel territorio dell alto Tirreno cosentino da ben dieci anni con iniziative di alto spessore culturale. E sì, perché Calici Sotto le Stelle offre proprio uno spaccato vero delle nostre cose più apprezzate e belle: l ospitalità e la genuinità dei rapporti, i sapori veri del cibo, il gusto forte e temprato dei nostri vini, la cornice stupenda dei nostri centri storici, troppo spesso sottovalutati e non promossi al meglio. Le iniziative della terza edizione sono molteplici e tutte di sicuro successo. Anche quest anno, oltre all ormai consolidato percorso del vino, è stato predisposto un percorso tematico alternativo dedicato all artigianato locale e ai prodotti tipici; il tutto arricchito dai consueti spettacoli di strada, che nel complesso risultano cresciuti in qualità e quantità rispetto all anno precedente. Poi vi sarà la grande novità di uno stand interamente dedicato al Chiarello di Cirella, antico e nobile vino del nostro paese, che nel periodo tardo-medievale, e soprattutto in epoca rinascimentale, era molto conosciuto ed apprezzato nelle corti italiane, soprattutto presso la corte pontificia di papa Paolo III ( ) dove il Chiarello era annoverato tra i 53 vini più buoni d Italia, secondo quanto raccontato da Sante Lancerio, storico bottigliere del papa. L Associazione ha già provveduto a registrarne il marchio presso l U.I.B.M. (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) e quest anno saranno presenti a Calici Sotto le Stelle le prime bottiglie di un vino che cercherà di riprodurre le caratteristiche dell antico Chiarello di Cirella. Infine, un altra grande novità di quest anno sarà l enoteca mobile, gestita da ReteImprese, presso la quale i visitatori potranno acquistare le diverse tipologie di vino presenti a Calici Sotto le Stelle: l enoteca sarà allestita a Cirella in tutte e sei le serate della manifestazione (20, 21 e 22 luglio / 23, 24 e 25 agosto), mentre sarà presente a Diamante, sul lungomare nuovo, nel periodo che va dal 23 luglio al 22 agosto. Un altra importante iniziativa legata alla manifestazione sarà la promozione di una serie di dibattiti, organizzati sempre lungo il percorso della manifestazione, su argomenti correlati al vino, nell ambito dei quali si discuterà delle sue caratteristiche organolettiche, delle conoscenze scientifiche legate alle sue proprietà benefiche e ai danni che lo stesso può arrecare se utilizzato male, di educazione al bere sano e responsabile. Al Teatro dei Ruderi di Cirella la nona edizione del Magna Graecia Teatro Festival. E partita il 15 luglio la nona edizione del Magna Graecia Teatro Festival, progetto culturale finanziato dall Assessorato alla Cultura della Regione Calabria per far conoscere il teatro greco e romano classico e per valorizzare i siti archeologici calabresi nei quali si svolgono le rappresentazioni. Il Magna Graecia Teatro Festival 2012 è diretto da Giorgio Albertazzi, al secondo anno nella veste di direttore artistico, che ha individuato il filo conduttore di questa edizione: Il tema di quest'anno spiega Albertazzi è il "Sud del mondo" e dell'uomo, in cui il Mito" si pone come un'utopia praticabile del cambiamento. Gli appuntamenti di luglio a Cirella: 25 LUGLIO - PEPPE BARRA CANTI E RACCONTI Teatro dei Ruderi di Cirella, ore 21,30. Con PEPPE BARRA e SALvATORE ESPOSITO. Regia di Peppe Barra. Musiche eseguite dal vivo da: Paolo Del Vecchio, Ivan Lacagnina, Luca Urciuolo, Sasà Pelosi e Max Sacchi. Quando si dice che Peppe Barra rappresenta l anima più vera e potente di Napoli, certo si dice il vero, ma la sua è un arte che sta stretta nei confini perché la sua autenticità la rende universale. Peppe Barra non interpreta la tradizione, lui è la tradizione, sacra e profana, che vive e palpita in questo secondo millennio. Lo spettacolo "Peppe Barra Canti e Racconti " sintetizza le qualità di attore e cantante di Peppe Barra che racconta e si racconta con semplicità, avvalendosi di un immenso bagaglio artistico e culturale. Barra, che firma anche la regia, fa di questo spettacolo un tributo alla sua carriera, alla sua famiglia e ai grandi autori di Napoli, da Eduardo a Totò, da Di Giacomo a Basile. Molte delle canzoni sono moderne fiabe musicali che non hanno paura di confrontarsi con tematiche leggere o con argomenti di impatto sociale, sempre affidandosi alla raffinata scrittura musicale e poetica di musicisti straordinari come Oltre alle q u a t t o r d i c i cantine già presenti nel corso della precedente e d i z i o n e, quest anno la manifestazione si arricchirà di un ulteriore elemento di elevato spessore enologico e culturale: la presenza del m a r c h i o Terre di C o s e n z a, f o r t i s s i m a - mente incentivato dalla nostra Camera di Commercio, che consorzia tutte le realtà vitivinicole cosentine in una DOP (Denominazione di Origine Protetta) che cerca di veicolare sempre più in alto le nostre già eccellenti produzioni territoriali. Importantissima anche l iniziativa verso cui saranno finalizzati eventuali utili di gestione di Calici Sotto le Stelle: un laboratorio di restauro archeologico che verrà realizzato in piena sinergia con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, l Amministrazione Comunale, l Istituto d Istruzione Superiore e l Istituto Comprensivo di Diamante e che sarà allestito presso la delegazione municipale di Cirella, dove è già attiva una cellula museale realizzata anche grazie all interessamento dell Associazione Culturale Cerillae. Altissima resta, quindi, la valenza culturale di Calici Sotto le Stelle, capace di associare alla promozione delle specificità enogastronomiche del nostro territorio anche iniziative di alto spessore, come il laboratorio archeologico, ma anche i concerti e le serate culturali legate ai sapori, alla tradizione e alla salute che, come nell edizione precedente, accompagneranno i visitatori nell articolato percorso della manifestazione. quelli che compongono la sua compagnia musicale. E' uno spettacolo in cui il teatro si trasforma in una trama fitta di sogni, desideri, passioni e sentimenti, citazioni e ricordi, una confessione emozionale e sincera sulla ragione stessa di fare il mestiere del teatrante. E' qui che le sue doti di "animale da palcoscenico", maestro della comunicazione, raggiunge la più completa e ineguagliabile forza di attrazione. 28 LUGLIO - TERRONI, da Pino Aprile di e con ROBERTO D'ALESSANDRO. Teatro dei Ruderi di Cirella, ore 21,30. Regia di Roberto d'alessandro. Musiche eseguite dal vivo da I Pandemonium, di E. Bennato, D. Modugno e autori popolari dell'800. Lo spettacolo nasce esplicitamente dall'esigenza di divulgare il contenuto dell'omonimo libro di Pino Aprile. La necessità di far conoscere al maggior numero di persone la storia dell'unità d'italia, della sua economia, di quanto finora taciuto dalla storiografia ufficiale sugli eccidi compiuti durante la cosiddetta "lotta al brigantaggio", sugli squilibri fra nord e sud su cui fu basata tutta l'economia del nascente Regno d'italia, su come di fatto l'unità d'italia fu un atto di conquista sleale e scorretto da parte del Piemonte, a danno del Regno delle Due Sicilie. Se non si ristabilirà la verità su ciò che è accaduto 150 anni fa, l'italia non vivrà mai alcuna pacificazione. La creazione di una supposta e sostenuta minorità meridionale è l'atto più grave che i fratelli del nord hanno fatto ai danni dei fratelli del sud, ancora esiste a Torino il museo Lombroso, che aveva trovato (a dir suo) il cranio del delinquente naturale vicino a Catanzaro. Di come ancora oggi la differenza di trattamento sia marcata, dell'assenza totale di infrastrutture nel Mezzogiorno e della deliberata volontà di mantenere il sud in una condizione coloniale, poiché questa è stata fin dall'unificazione e da colonia viene ancora trattata. Dalla presa di coscienza si spera poi un risveglio culturale e una riscossa, politica, economica e sociale. La forma teatrale in cui verrà messo in scena questo materiale sarà il teatrocanzone. In scena Roberto d'alessandro e i Pandemonium ag. 2 l O l m o n.119- Luglio 2012

3 TEDOFORI DI DIAMANTE A ROMA 60 ricordi a cinque cerchi di Ciro R. Cosenza Chiusura del Tribunale di Paola i sindaci di Diamante e Cetraro hanno hanno scritto una lettera ai Deputati e Senatori eletti in Calabria. E tempo di Olimpiadi e certi ricordi ti arrivano dal passato senza quasi che tu te ne accorga. Ho visitato la spianata di Olimpia qualche anno fa in una splendente mattinata di sole. Non c è rimasto nulla o quasi: qualche bianchissimo frammento e qua e là prati verdissimi. Eppure da quel luogo sprigiona un irresistibile fluido che ti cattura, che ti astrae dal tempo presente e ti trasporta indietro nei millenni. Allora socchiudi gli occhi e scorgi ruotare attorno a te eteree sacerdotesse, che si aggirano attorno al sacro fuoco, poderosi lottatori, giavellottisti e discoboli dai muscoli lucidi e possenti. Questa magia è possibile e anche questo va detto perché in Grecia i siti dell antichità classica sono stati tenuti lontano dai clamori del traffico e dalla profanazione della speculazione edilizia. Da quella spianata, ogni quattro anni, parte la fiaccola olimpica, che, di mano in mano, giovani tedofori recano nella città prescelta, fino allo stadio teatro delle gare di atletica leggera, affinché sia acceso nell apposito tripode, il sacro fuoco che arderà per tutta la durata dei giochi. Nell estate del 1960, molti lo ricorderanno, si tennero per la prima volta in Italia, e sino ad oggi unica, le Olimpiadi a Roma. ROMA 60 fu presentata sin dal suo annuncio con grandissimo clamore e grandissima fu in tutto il paese l attenzione rivolta ai giochi. C è da aggiungere inoltre, che per la prima volta le gare saranno riprese e trasmesse per televisione e quindi seguitissime in tutto il Paese. L autorevolissima rivista Lo Sport Illustrato, fondata e diretta da quel grande maestro di giornalismo che fu Emilio De Martino, man mano che la data dei giochi si avvicinava, pubblicò dei magnifici servizi a colori sugli impianti e sui nostri atleti più rappresentativi. Noi avevamo riposto le più rosee speranze in Livio Berruti, Carlo Livore e Giusy Leone per l atletica leggera, in Nino Benvenuti e Franco Cavicchi nel pugilato, nel nuoto nel napoletano Fritz Dannerlein, in Sante Gaiardoni per il ciclismo su pista, Antonella Ragno e Edoardo Mangiarotti ci facevano sognare per la scherma, mentre i fratelli Raimondo e Piero D Inzeo garantivano medaglie dall equitazione. Nel torneo di calcio speravamo infine in una rappresentativa che, sebbene improvvisata, era piena di campioncini in erba, parlo di Rivera, Bulgarelli, Fogli, Trapattoni e Salvadore. Torniamo ora al percorso della fiaccola che sbarcata a Brindisi e diretta a Roma, doveva transitare anche dalla nostra regione. Pochi ricordano, o forse pochi sanno, che due dei tedofori dovevano essere due diamantesi. I due erano i professori Amleto Bartalotta e Nicola De Rosa. I due avevano entrambi un passato di sportivi dilettanti. Il primo, che nel 60 aveva quarant anni, aveva giocato, appena reduce del conflitto, nel primo campionato federale del dopoguerra, Campionato di II Divisione per la Società Sportiva Cetraro, per chiudere più tardi con la Folgore Adamantina. Percorso inverso per il secondo, che di anni ne aveva trentuno, e aveva giocato, anche lui da centrattacco, prima con il Diamante nel Campionato Regionale di Promozione, corrispondente oggi al Campionato di Eccellenza, per passare poi nella categoria superione con la compagine cosentina S.S. Emilio Morrone. I due tuttavia erano stati selezionati anche perché erano due educatori: il primo docente di Materie Letterari, poi anche preside, e il secondo di Educazione Fisica, entrambi nella locale Scuola Media Leopoldo Pagano. Allora nelle Olimpiadi gli organizzatori intendevano proporre ai giovani comunque modelli di eticità pedagogica oltre che di lealtà sportiva. I due neo-tedofori, secondo l incarico ricevuto, dovevano percorrere il tragitto con la fiaccola in un tempo previsto dalla tabella di marcia della staffetta in avvicinamento al tripode dello Stadio Olimpico. Fatti i primi controlli però, i due si accorsero che i loro tempi erano leggermente superiori. Allora si misero sotto: ogni sera, verso l imbrunire, in tuta e scarpette se ne andavano al campo sportivo a sudare le proverbiali sette camicie, e, a turno, cronometro alla mano, cronometravano l uno il tempo dell altro. In breve rientrarono nei tempi previsti, ma non bastava, bisognava mantenere la prova fino al giorno del passaggio della staffetta. Ma una sera maledetta don Amleto mise il piede in una buca che fece crac! La caviglia si piegò, gonfiandosi immediatamente. A nulla valsero borse di ghiaccio e linimenti vari. Seppure con le lagrime agli occhi, dovette rinunciarvi. Partì solo Nicola De Rosa che, fiaccola nella mano destra, percorse un tratto della Strada Statale 19, ex Borbonica per le Calabrie, in avvicinamento all Urbe. In ricordo di quella esperienza, si portò a casa una copia della medaglia che sarebbe stata data ai vincitori delle varie gare e che era sta coniata su di un bozzetto di Cesare Merzagora, allora Presidente del Senato, unitamente alla fiaccola. Questa naturalmente spenta. A On.li Deputati/e eletti in Calabria A On.li Senatori/trici eletti in Calabria Nella nostra qualità di sindaci di Cetraro e Diamante intendiamo esprimere la nostra ferma protesta contro la paventata e sempre più probabile ipotesi della soppressione, nella nostra Regione di ben 4 tribunali ( Lamezia Terme, Paola, Castrovillari e Rossano) e di numerose sedi giudiziarie, nell ambito del progetto governativo di riforma delle circoscrizioni giudiziarie, ed intendiamo chiamare a raccolta gli altri sindaci, le componenti politiche e sociali, e tutti i cittadini per manifestare il loro dissenso contro tale malaugurata ipotesi. In particolare intendiamo rivolgere un pressante ed accorato appello a voi tutti On. li Deputati e Senatori calabresi, affinché vi esprimiate chiaramente sul questo scottante problema e vi attiviate per scongiurare i sopraindicati provvedimenti che arrecherebbe ulteriori gravissimi disagi ai calabresi, già pesantemente colpiti dalla scure dei tagli di alcuni servizi essenziali costituzionalmente garantiti. A dimostrazione della gravità delle intenzioni del Governo, intendiamo ribadire, con riferimento al nostro territorio, la nostra più decisa opposizione alla soppressione del Tribunale di Paola ed annessa sezione distaccata di Scalea, con la quale verrebbe meno un presidio giudiziario che comprende, nella sua giurisdizione, ben 32 Comuni, compresi in un territorio vasto che in alcune zone non eccelle di certo per la facile percorribilità delle sue vie di collegamento. Un aspetto quest ultimo di non poco conto sia per i cittadini che per tutte quelle categorie professionali che operano nel tribunale e che saranno costrette a disagevoli ed improbabili trasferte. Infatti, se è vero che il taglio prevede la chiusura di Tribunali con un numero di abitanti inferiori alle 360 mila unità, è anche vero che chi lo ha deciso non ha la dovuta conoscenza geografica dei luoghi né conosce affondo le rilevanti problematiche sociali che caratterizzano tali zone. Com è stato opportunamente ricordato da molti in questi giorni poiché le strutture che ospitano il Tribunale e la Procure sono di proprietà dell Amministrazione statale, la loro soppressione, da questo punto di vista, non consentirebbe alcun tangibile risparmio di risorse pubbliche. Anzi aggraverebbe ulteriormente la spesa pubblica perché le sedi che dovranno contenere i tribunali soppressi non sono abbastanza capienti per farlo per cui certamente si dovrà ricorrere ad altri siti. Un estate da non perdere su Telediamante TD è sul digitale terrestre sui Canali I programmi dell estate 2012: Estate Estate Un programma di Rossella Pagano Star Television Una coproduzione con Fantasy Nuove Stelle per lo Spettacolo - venerdì 27 Luglio Piazza Mancini, ore Concorso Casting Nazionale Stars Nuove Stelle Per lo Spettacolo Di Moda, Cinema, Pubblicità, Televisione. Per Iscrizioni Gratuite e Informazioni: Tel Un programma dai luoghi più belli della Calabria Inoltre, da autorevoli statistiche effettuate e da quanto riportato da alcune testate giornalistiche nazionali, quello di Paola risulta ai primi posti tra i Tribunali italiani per efficienza organizzativa e produttiva ed ha avuto, storicamente, un ruolo fondamentale nel contrasto alle associazioni per delinquere di stampo mafioso presenti nel comprensorio oggetto di numerosi processi attualmente pendenti presso lo stesso Tribunale di Paola grazie all efficace e coraggiosa azione della Magistratura. Vi rammentiamo che in questo lembo di terra calabrese operano ben tre cosche di tipo mafioso. Nel territorio che ha visto cadere martiri dell antimafia come Giovanni Losardo, e nel quale ogni giorno Magistratura e Forze dell Ordine combattono contro il cancro della malavita organizzata, la chiusura del Tribunale rappresenterebbe per quest ultima un inopinato regalo ed un grave segnale di debolezza da parte dello Stato. Oltretutto, ci preme ricordare a Voi Onorevoli che tale soppressione rapprenderebbe ancora una volta togliere voce a chi non ha voce. Infatti dubitiamo fortemente che i cittadini, certamente ci riferiamo a quelli meno abbienti e che purtroppo sono la maggioranza nel nostro territorio, possano ricorrere alla giustizia per la tutela dei loro diritti non fosse altro che per questioni logistiche di raggiungimento delle sedi all uopo preposti, oltre che al notevole aggravio di spese che sicuramente ricadrà nelle loro tasche. Per le ragioni sopra esposte intendiamo chiedervi di impegnarvi, una volta tanto, per il nostro territorio compiendo un autentica ed efficace azione che possa almeno in parte colmare il profondo distacco che, dispiace dirlo, i cittadini del Tirreno cosentino e degli altri comprensori della Calabria avvertono, fatte le dovute eccezioni, con chi li dovrebbe rappresentare sui banchi di Montecitorio e di Palazzo Madama. Il luogo comune suggerisce che i politici si facciano vedere solo al momento delle elezioni. Molti cittadini del Tirreno Cosentino, a dire il vero, non conoscono neanche i volti di una parte dei loro rappresentanti a Roma (come purtroppo succede a livello nazionale), vista la legge elettorale che non consente una rappresentanza diretta e considerato il sostanziale disinteresse che alcuni dei Deputati e Senatori eletti in Calabria riservano alle istanze che giungono da questa parte di Calabria. Vi chiediamo di smentire quanto sopra affermato, facendo sentire con forza la vostra voce sulla questione della soppressione dei tribunali calabresi e tra questi del Tribunale di Paola che rischiano di mettere in ginocchio un territorio potenzialmente ricco e produttivo. Noi, come sindaci siamo pronti ad indossare le nostre fasce tricolori ed a coinvolgere i nostri colleghi ed i nostri cittadini in forme di protesta civili, pacifiche ma decise ed eventualmente eclatanti, per affermare i nostri diritti e quelli di coloro che siamo chiamati a rappresentare nelle nostre Città. Distinti Saluti. Giuseppe Aieta Sindaco di Cetraro Ernesto Magorno Sindaco di Diamante Un bicchiere di cedro con Incontri con personaggi della cultura, dello spettacoli, della politica Oramai un classico della televisione locale Le riprese di tutte le manifestazioni organizzate e patrocinate dall Amministrazione Comunale e degli eventi che si svolgeranno nel territorio. Noi e Diamante Un contenitore sui fatti dell attualità della nostra Città E ancora film, attualità, musica, informazione, documentari dalla tv della Riviera dei Cedri.da più di 30 anni! Lo Staff: Mario Pagano, Marino Anzani, Alfredo Pagano, Rossella Pagano, Pippo Gallelli, Stefano Pagano, Denise Melito, Enzo Caselli, Federico Pasqua, Valentina De Marchi, Maria Assunta Brogno, Jessica Caratulo. n.119- Luglio 2012 l O l m o pag. 3

4 Onoriamo l Inno di Mameli e il Tricolore Storie di malasanità, discriminazioni...e non solo. La nota del Sindaco. Non piangere Mamma, il mio sangue non si verserà invano e l'italia sarà di nuovo grande, con questa frase si concludeva la lettera scritta nel 1944 dal partigiano maceratese Achille Barillatti. Poche ore dopo averla scritta, il giovane fu condotto nel cimitero del paesino dov era prigioniero e fucilato ad un muro di cinta. Non temo di esser retorico se parto dal presupposto che occorre onorare l Italia e i simboli che la rappresentano, a partire dall inno e dalla bandiera, se non altro per rispettare la memoria dei tanti Barillatti che hanno attraversato la nostra storia e che hanno difeso l ideale della nostra Italia, a volte ingenuamente a volte supportati da forti ed argomentate motivazioni ideologiche e culturali. Ma non è solo questo, ovviamente, che ci unisce intorno ad un inno o ad un vessillo, c è qualcosa di più profondo che non può essere cancellato con un colpo di spugna, che ci provoca turbamento se tali simboli, com è avvenuto qualche mese fa in uno stadio di calcio, vengono in qualche modo insultati. L Italia, è vero, è cresciuta sulle disuguaglianze, nutrendosi del sudore dei tanti sacrifici, di tanta gente del sud che ha attraversato l Italia nel dopoguerra per intraprendere quel cammino della speranza, così straordinariamente immortalato da Pietro Germi e plasticamente raffigurato dall indimenticato volto di Raf Vallone. Sul lavoro di quegli emigrati il nord ha fondato il suo benessere, ha consolidato la sua forza, e questo è solo uno degli esempi del contributo che noi abbiamo dato, mal ripagati, al progresso dell Italia E vero, non c è stata giustizia nei confronti del sud, ma questo non ha impedito l entusiastica adesione che il centocinquantenario dell Unità d Italia ha avuto, da Lampedusa alle Alpi e quindi anche nel nostro sud, nonostante i torti che la storia ci ha riservato. Occorre, questo è vero, lavorare duramente per ridare fiducia ai cittadini del mezzogiorno, far si che essi avvertano che la questione meridionale è realmente prioritaria nell agenda di chi governa, che il sud finalmente venga riscattato dalla colpevole marginalità alla quale è stato abbandonato. E un compito al quale la classe politica del meridione, in primo luogo, non può sottrarsi, considerato che negli ultimi anni ha decisamente abdicato alla sua funzione di rappresentanza dei suoi territori, rendendosi troppo spesso prona nei confronti delle dinamiche indirizzate verso il nord e i suoi interessi. Ma questo, così come le contraddizioni che hanno accompagnato i 150 anni della nostra storia unitaria, non può mettere in discussione quei simboli nazionali che ci hanno sempre unito e che proprio per la loro forza simbolica e la loro vitalità, mai scalfita anche dagli attacchi più volgari e virulenti di provenienza padana, continueranno ad accomunarci anche per il futuro. Per questo come Sindaco di un centro del Sud all inizio del mio secondo mandato, vorrei mettere in pratica un idea che accarezzo da tempo, indipendentemente dagli accadimenti dei giorni scorsi. Proporrò, infatti, che venga suonato l Inno di Mameli all inizio di ogni Consiglio Comunale. Non lo penso come un rituale pieno di retorica vuota e fine a se stessa, ma come un gesto di concordia e, in un certo senso, di conforto civile per affrontare i tempi difficili che viviamo. Sarà un atto, certo piccolo e simbolico, che parte da una comunità del sud, ma che spero si propaghi e sia di stimolo ad altre iniziative analoghe. Protestiamo quand è giusto ma non disperdiamo assolutamente quello che finora ci ha fatto camminare insieme, potremmo perdere davvero la rotta e avviarci per una strada senza ritorno. Avv. Ernesto Magorno Sindaco di Diamante Sul canale della Cei il vescovo esorcista,mons.andrea Gemma, ha paragonato l'atteggiamento di un posseduto dal demonio a quello di una persona affetta dalla SdD Verona, 9 luglio 2012 Eccellenza rev.ma, mi chiamo Luciano Battizocco e sono il padre di Gregorio, un ragazzo di 17 anni affetto da trisomia 21, meglio conosciuta come sindrome di Down. Ho letto con profonda emozione la Lettera agli Amici da Lei pubblicata il 5 luglio u.s. sul Suo sito con il titolo Spunti, Appunti e Disappunti. Devo dire d averne tratto profonda edificazione. Ero rimasto infatti sconcertato, quando giorni fa m era capitato di vedere l estratto riportato sul sito di Repubblica, circa il Suo intervento di catechesi alla trasmissione Vade Retro su TV2000 del 9 giugno u.s. Quantunque lo scandalo fosse tuttavia solo apparente, ho trovato ciò non di meno molto bello, e perfino evangelico, il fatto che Lei, Monsignore, nella Sua lettera abbia chiesto perdono. Mi permetta di citare le Sue testuali parole: Cari amici, per chi avesse patito scandalo, anche solo indirettamente, perdonate e perdonatemi anche voi. E tuttavia vorrei esser franco fino in fondo, Eccellenza: ritengo infatti che, in tutto il polverone mediatico levatosi (con relativo, fastidioso codazzo di ribollente anticlericalismo, sarcasmi anti-demonici, frizzi e lazzi mangiapreteschi, e chi più ne ha più ne metta), in realtà non fosse in questione tanto l esistenza o meno del maligno, quanto piuttosto una certa visione della disabilità. La domanda, in altre parole, non era: che rapporto c è fra satana e disabilità?, bensì: che relazione c è fra persona disabile e Vangelo? Bisogna riconoscere, peraltro, che ultimamente l agenda di evangelizzazione di mio figlio Gregorio, con la sua sindrome di Down e i suoi diciassette anni, è piuttosto fitta: la mattina al GrEst, ad evangelizzare i bambini; il pomeriggio in piscina, ad evangelizzare i ragazzi del cippì (= centro parrocchiale); dopocena infine l evangelizzazione serale della pi zzetta (trad.: piazzetta, con immancabile muretto) per i ragazzi del quartiere. Notte ormai, a letto, tempo di bilancio di fine giornata. Cos hai di bello, da offrire oggi?. Segue elenco degli evangelizzati del giorno. Io Catto. Cos hai fatto con Scarto?. Io pallàle. Ok, hai parlato: di cosa?. Eh manca ra zza!. Manca la razza? (strano che Scarto sia passato naziskin: non era del Mato Grosso?). No razza: ra àzza!. Ah! Manca la ragazza!. Bravo!. Grazie. E tu cosa gli hai detto?. Io pacencia. Gli hai detto di portar pazienza?. Tì! Tlànqui: liva. Trànqui che arriva?. Bravo!. Grazie! E tu?. Io Falàffia (sospiro). Eh già, la Flavia! Amore impossibile, eh?. Bravo! Bella, Falàffia (sospirone). Eh, ragazzo mio: è nostro destino amare chi non ci ama ed essere amati da chi non amiamo. Bàbi?. Dimmi, figliolo!. Io felice Velona. Anch io sono felice che tu sia qui. Dormi, adesso. Occhèi. Greg è un ragazzo di 17 anni, e da buon diciassettenne ha il problema della ragazza. Ne parla con gli amici, così come si fa da sempre fra ragazzi. Lo fa con serenità, e anche con filosofia. Lo fa. L evento è che lo fa. Perché vede, Eccellenza la parola chiave di tutto il dialogo che Le ho riportato è proprio pallàle (= parlare ). Greg evangelizza facendosi ascoltare. Greg intanto parla, ripete, integra il proprio dire con la gestualità, ripete ancora e di nuovo ancora (instancabile, come un vero evangelizzatore), premia con un Bravo! i decrittatori più rapidi, regala sguardi delusi se la decrittazione tarda ad arrivare perché Grègori si vuole spiegare a tutt i costi. Mi permetta di concludere, Monsignore, con un ultima domanda (ad hominem, come dice Lei nella sua lettera). Le assicuro innanzitutto di nutrire profondissima stima per la santità di don Orione, come del resto anche per quella di don Pròvolo e di san Giovanni Calabria da noi a Verona. Però Le domando: com avrebbe potuto espletare la sua efficacia evangelizzante per tutta la comunità cristiana se l avessi affidato alle cure di un Piccolo Cottolengo, sto sacramento-del-risorto di mio figlio Gregorio? Suo in Cristo Luciano Battizocco Paola. Sospesi i trattamenti antitumorali di Marianna Presta ex Presidente ASL n.1 Siamo oramai abituati a registrare giornalmente, nella nostra ASP situazioni spinose come attrezzature diagnostiche che vanno in tilt, lunghe liste di attesa per esami e visite specialistiche, disservizi nei distretti territoriali, ma siamo rimasti veramente scioccati nel leggere sul Quotidiano dello scorso 1 luglio, la denuncia di un utente, per la sospensione di trattamenti antituomorali con farmaci chemioterapici, perché non sono stati forniti al reparto ospedaliero. E una vicenda aberrante, indegna di un popolo civile, che dovrebbe avere al centro di ogni progetto socio-sanitario, l uomo con tutti i suoi problemi ed i suoi bisogni. Chi vive accanto ad ammalati di tumore, sa che chemioterapia e radioterapia sono per loro come l aria per respirare e la speranza di una guarigione. E quando intoppi tecnici e burocratici impediscono il trattamento, è delusione, angoscia, paura di non farcela a combattere un male che se non ci sono le giuste terapie, uccide l ammalato. Spesso sentiamo che si fanno denunce per omissione di soccorso. E come lo giudichiamo il fatto che un ammalato di tumore non può accedere alla chemioterapia perché mancano i farmaci? Noi siamo solidali con il paziente ingiustamente penalizzato nel suo diritto di curarsi e ci associamo alle proteste ed alle richieste fatte a chi è preposto alla tutela del buon governo della sanità nella nostra ASP. Purtroppo in Calabria siamo abituati ad ingoiare e sopportare ingiustizie ed inadempienze, incapaci di difendere diritti che spesso diventano privilegi con l aiuto di qualche santo in paradiso. Mi sembrava un sogno, ma non era il mio era quello di Filippo di Francesco Cirillo Mi sembrava di essere in un sogno all Hotel Cormorano di Grisolia Lido, invitato lì dal mio amico e compagno Rocco Marino. Era la festa dei 18 anni di suo figlio Filippo. Uno penserà che ci sia tanto di strano a partecipare ad una festa di compleanno. Niente. Se ne faranno decine, centinaia, migliaia in tutta Italia. Eppure quella festa era una festa particolare. Si perché, il festeggiato, Filippo, è un ragazzo colpito dalla sindrome di down. La fortuna di Filippo è stata quella di nascere da due genitori, Antonietta e Rocco, che mai hanno nascosto alla gente, a chi gli stava attorno, la sua sindrome. Filippo è sempre uscito di casa, con la mamma, con il padre, il fratello Giovanni, la sorella Maria Giovanna, la nonna Ofelia. Così come escono tutti i ragazzi, facendolo diventare, così, normale come gli altri. Conosco, ragazzi diversamente abili, che vengono tenuti nascosti dalle famiglie. Che vivono la malattia come una disgrazia voluta dal Signore o chissà da chi. Questi ragazzi subiscono la diversità due volte. Dalla società e dalla famiglia stessa. Ricordo Peppe Bloise, presidente di un associazione di Scalea, che si chiamava Voglia di Vivere, che mi ripeteva sempre, che la lotta più grossa dovevano farla nelle famiglie, per convincerle a far uscire allo scoperto i propri figli. Il compleanno di Filippo è stato davvero bello. Bello perchè tutti gli invitati, ma proprio tutti, non solo i parenti, hanno dimostrato di voler davvero bene a Filippo e che davvero erano lì per festeggiare e vivere insieme la sua felicità. Filippo che è un ragazzo intelligente, attivo, vivo, si è divertito con tutti, ballando la tarantella, cantando al karaoke, spegnendo le candeline, tagliando la torta. Il compleanno di Filippo è stata la dimostrazione lampante che i cosiddetti diversamente abili sono tali perché noi, per primi, la nostra società li rende tali. La loro sensibilità, la loro felicità, i loro sorrisi, sono veri, non sono mediati come possono essere i nostri, pieni di ipocrisia o di falsità. Sapete quei sorrisi tirati, quelle strette di mano, quelle pacche sulle spalle che facciamo tra di noi, tutti palesemente falsi. Filippo ti abbraccia, ti stringe forte, ti fa sentire la sua felicità nel vederti, ti dimostra che è davvero felice di vederti. La sua felicità era nel vederti lì con lui e quando gli porgevi il tuo regalo, neanche lo guardava, lo metteva subito su un tavolo e correva di nuovo da te. Il suo regalo più grande eri tu e te lo dimostrava ritornando subito da te ad abbracciarti nuovamente. Avrei voluto conoscere i sogni di Filippo, quella notte. Ma sicuramente il sogno più bello sarà stato quello reale, vissuto, lì al Cormorano, per il suo 18 compleanno. Grazie Rocco per avermi invitato ad assistere a questa lezione di vita vera. g. 4 l O l m o n.119- Luglio 2012

5 In archivio l 8 Memorial Castrini, ancora targato The Legend di Giovanni Amoroso L Assessore Maiolino ha incontrato le Associazioni di Diamante e Cirella ArteInsieme Un meritato successo a vibo di Giovanni Amoroso Si è chiusa anche l Ottava Edizione del M e m o r i a l Sergio Castrini. Come sempre a far da cornice alle gare ad alta tensione il C e n t r o Sportivo The Legend. Per scelta organizzativa hanno partecipato complessivamente otto squadre, soglia raggiunta prima dello scadere del termine delle iscrizioni. Varia anche quest anno la provenienza, numerosi gli stranieri nelle squadre che hanno rinforzato compagini locali o dato vita a compagini interamente estere. Ogni formazione come nella tradizione del torneo ha schierato dilettanti allo sbaraglio, amatori, semiprofessionisti e, soprattutto giovani promesse. Le gare sono state dirette dal Eldo Servidio, il quale è riuscito a mantenere a bada anche i più irrequieti. Ha sovrinteso all organizzazione anche quest anno Angelo Perrone, storico dirigente della locale Società di calcio, coadiuvato nell organizzazione dal Francesco Perrone, Domenico Romito e dal fuochista Tommaso Barbiera. Il Memorial Castrini è ormai diventato appuntamento fisso anche per molti semi professionisti perché arriva a fine stagione agonistica, quando la mente e il corpo sono liberi dagli stress del campionato. Dopo la fase eliminatoria, dal Girone A hanno passato il turno Il Capriccio Pub e Gli Amici di Sergio- Ricevitoria Magurno, mentre dal Girone B, Vadem Hair e Q8 Grisolia Lido. La finalina 3-4 ha visto prevalere la squadra locale Q8 nei confronti degli Amici di Sergio, quest anno apparsi in forma e molto motivati, anche grazie all innesto di forze fresche, bisogna ammettere. Al termine si è disputata la finalissima che ha visto per la prima volta Il Capriccio Pub scrivere il suo nome nell Albo d Oro della manifestazione. Molto equilibrata la gara contro Vadem Hair, la quale pur sconfitta di misura, ha fatto incetta di premi individuali. Alla serata finale hanno preso parte Don Cono Araugio che ha anche premiato alcuni partecipanti e rivolto un indirizzo di saluto e l emittente locale Telediamante, rappresentata per l occasione dal mitico Prof. Mario Pagano e dall operatore di ripresa Luigi Salsini. La nostra TD (frequenze definitive Canali ), porta instancabilmente nelle case dei diamantesi tutto ciò che succede nella Perla del Tirreno. Anche quest anno, grazie al successo tecnico e di pubblico riscosso dalla manifestazione, l organizzazione è riuscita ad onorare nel migliore dei modi Sergio Castrini. Il suo ricordo ha permesso di riunire familiari ed amici che non lo hanno dimenticato e s impegnano a ricordalo anche in futuro con manifestazioni sempre più riuscite e partecipate. Come di consueto la kermesse è terminata con uno spettacolo pirotecnico che ha consentito di rischiarare la notte, dando l impressione di far rivedere il sorriso di Sergio. Elenco Premi Tifose più simpatiche: Marzia Bruno e Cristina Servidio Premio Più Giovane Partecipante- Giambattista Bonifacio (Gli Amici di Sergio-Ricevitoria Magurno) Coppa Disciplina- Il Capriccio Pub Capocannoniere Giovanni De Lio (Vadem Hair) Miglior Portiere :Francesco Leporini (Vadem Hair) Classifica Finale 1) Il Capriccio Pub;( nella foto in alto) 2) Vadem Hair; 3) Q8 Grisolia Lido; 4) Gli Amici di Sergio-Ricevitoria Magurno; 5e a pari merito) MG Eventi, Gentedelsud.it, Zero Pagliette e MD Team. L Assessore alla Cultura, Turismo e Spettacolo del Comune di Diamante, il Dott. Franco Maiolino ha, nei giorni scorsi, incontrato i rappresentati delle associazioni di Diamante. Un momento di confronto che fa seguito ad analoghi incontri che l Assessore, all inizio della consiliatura, sta tenendo con le diverse realtà cittadine impegnate nei settori di competenza del suo assessorato, per avviare un lavoro di monitoraggio e di programmazione basato, il più possibile, sull ascolto e sulla reciproca collaborazione. L Assessore Maiolino si dice particolarmente soddisfatto dell esito della partecipazione e clima collaborativo con il quale la riunione si è sviluppata. I rappresentanti delle diverse associazioni, infatti, hanno esposto con franchezza le diverse problematiche con le quali si devono quotidianamente confrontare, ma hanno anche espresso, chiaramente, la volontà di operare sinergicamente e di mettere in rete le loro diverse esperienze, pur nel rispetto delle diverse peculiarità. Una volontà che trova pienamente concorde l Assessore Maiolino, che proprio nel suo intervento introduttivo aveva sottolineato la grande ricchezza delle diverse realtà associative presenti a Diamante e Cirella. Una ricchezza che ha da tempo contraddistinto la Perla del Tirreno, che, in ambito culturale ha sempre avuto un ruolo di capofila e di riferimento nel territorio. Una, risorsa, che assume un valore particolare in un momento in cui la scarsità di risorse di cui dispongono gli enti pubblici accresce il fondamentale ruolo di supporto che le associazioni rivestono. Nello specifico dell ambito culturale e delle attività dello spettacolo e dell intrattenimento di qualità, l Assessore Maiolino, ha espresso la volontà di valorizzare ulteriormente e rendere ancor più protagoniste nella programmazione dell imminente stagione estiva, le potenzialità espresse dalle associazioni cittadine, alcune delle quali rappresentano delle eccellenze riconosciute del territorio e hanno dato vita ad eventi di particolare risonanza. Più in generale, con riferimento alla necessità di sviluppare un percorso quanto più unitario e sinergico, l Assessore ha espresso, riscontrando il consenso dei presenti, la necessità di valutare la possibilità di recuperare e rimodulare il percorso avviato con il Forum delle associazioni, un esperienza avviata cinque anni addietro, ma che, per diverse ragioni, non aveva dato gli esisti sperati. Così come per altri incontri tenutisi nei giorni scorsi, come quello avuto con gli operatori turistici, l Assessore, si dice confortato ed incoraggiato pur consapevole dell inizio di un cammino amministrativo che dovrà tenere conto del particolare momento che stanno vivendo le realtà locali ed in particolare quelle del mezzogiorno d Italia. Si sono spenti da poche ore i riflettori sulla II Edizione del Concorso Canoro Un coro per Mariele tenutosi il giugno a Vibo Valentia e San Calogero (VV). Si sono iscritti 22 cori provenienti dal centro-sud dello Stivale. La prima fase eliminatoria è terminata il 15 aprile con la scelta dei cori semifinalisti. Visti gli ex-aequo hanno superato il primo taglio 12 cori, tra cui le simpatiche canaglie che portano alto il nome della Perla del Tirreno in ogni occasione. Sabato sera la semifinale, molto combattuta nella splendida cornice di Piazza Martiri d Ungheria, davanti al Palazzo di Città. La serata molto lunga per la presenza dei numerosi cori e dei tanti ospiti ha decretato, dopo l una, la cinquina finalista: Piccolo Coro Don Bosco - Taormina (Me), Associazione Culturale "Arteninsieme" - Diamante (Cs), Direzione Didattica Statale 5 Circolo - Marsala (Tp), Coro Piaggia Associazione Viva-Mente Musica - Milazzo (Me) e Scuola Paritaria Arcobaleno coro "Le Note Colorate" - Ionadi (VV). La giuria, diversamente da quanto era sembrato dal vivo, come ci ha fatto sapere l'organizzazione il 30 giugno in seguito all'uscita di alcuni articoli di stampa, ha premiato tutti i cori finalisti con una borsa di studio. Ai primi due posti Taormina (Me) ( 2.000) e Ionadi (VV) ( 1.500), al terzo ex-aequo, Arteinsieme e Marsala (Tp) ( 750 ciascuno), al quinto posto Milazzo (Me) ( 500). Sono saliti sul palco tutti i Maestri in rappresentanza dei rispettivi cori, ad ognuno la sorella di Mariele Ventre, ospite della serata ha regalato una copia della biografia della storica direttrice del Piccolo Coro dell'antoniano di Bologna. Come anticipato, al quinto posto ha chiuso il coro di Milazzo, dato per favorito alla vigilia, probabilmente tre violazioni del regolamento avranno cagionato il risultato, anche se nessun cenno è stato fatto in sede di proclamazione dei vincitori. L altro motivo di polemica è stato il secondo posto di Ionadi che fra le finaliste era apparsa la meno quotata, se non fosse per il fatto di essere la rappresentante del territorio. Per Arteinsieme, comunque, un ottimo risultato. L'importante è aver fatto parlare di sé, sia per le qualità evidenti della Direttrice Claudia Perrone che per l intonazione, la delicatezza dei suoni e l armonia dei piccoli coristi adamantini. Doveroso il ringraziamento all Amministrazione Comunale di Diamante per aver messo a disposizione il pullman ed ai genitori dei bambini, che tanti sacrifici fanno per consentire ai propri figli di raggiungere traguardi sempre più alti. Il 26 luglio parte la rassegna Letti d estate Gregorio Corigliano presenta il suo libro: "I diari di mio padre " Diamante, 26 Luglio ore 23,00, Piazza XI Febbraio. Il giornalista e scrittore Gregorio Corigliano, già capo redattore della sede regionale RAI della Calabria, presenterà a Diamante il suo ultimo libro I diari di mio padre. Il libro, edito da Luigi Pellegrini Editore, è un emozionante viaggio nella storia e soprattutto nella memoria. Corigliano, infatti, come si legge nelle note della casa editrice: Propone in questo volume i diari di guerra di suo padre, scritti a cavallo tra il 1938 e il Partito per il servizio militare, Antonino Corigliano, viene inviato a svolgere la missione di ufficiale dell Esercito in Libia. Ed a Bengasi dove era di stanza, viene colto dallo scoppio della seconda guerra mondiale. A conclusione del conflitto, viene fatto prigioniero e trascorre tra reticolati di guerra, a Yol (Kangra Valley), in India, cinque anni. È in quel periodo che ha pensato di scrivere i diari sulla sua esperienza di allievo ufficiale, sottotenente dell Esercito, prigioniero di guerra. Attente riflessioni dalle quali traspare la gioia iniziale, l impegno in guerra, le terribili sofferenze della prigionia. Com è stato scritto il libro è un mosaico di memoria custodito in un cassetto per un tempo eccessivamente lungo. Quella memoria è rimasta sotto cenere e, d un tratto, erutta fuori magmatica, corposa, bruciante perché tenuta a zampillare in una parte sotterranea dell anima. E questa la genesi dei diari di guerra di Antonino Corigliano che, per oltre trent anni, hanno accompagnato in silenzio l esistenza del figlio Gregorio che, trascinato dalla corsa impetuosa del tempo lavorativo, ha lasciato incustoditi i pensieri e le parole del padre. La prefazione del libro è stata curata da Vittorio Zucconi, editorialista di Repubblica dagli Stati Uniti e scrittore di successo, che nella vicenda del sottotenente calabrese fa rivivere i suoi ricordi privati e personali a conferma di una vicenda che ha accomunato l'italia dal Nord al Sud del Paese: "È il filo dell'appartenenza alla stessa storia riconosce Zucconi vissuta nella diversità umana che le guerre cercano di mescolare e appiattire e consumare nello stesso crogiolo ma che non riescono mai ad annullare, che si tratti di deserti, steppe, caserme, tradotte, carri armati, campi di prigionia o nidi di mitragliatrici". Gregorio Corigliano, laureato in Economia all Università di Messina nel 1970, è giornalista professionista. È stato Capo Ufficio stampa dell Ente provinciale per il Turismo di Reggio Calabria. Dal 1982 in RAI, dove percorre tutta la carriera professionale fino a diventare Capo Redattore della sede regionale della Calabria.In RAI ha seguito i principali avvenimenti di cronaca degli anni e poi gli eventi politici fino al Ha curato le Tribune politiche e realizzato numerose inchieste sulla Calabria anche per le testate radiofoniche e televisive nazionali. È stato dirigente nazionale organizzativo dell USIGRAI, il sindacato giornalisti RAI. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Cultura della Presidenza dei Ministri, il Premio Brutium, il Premio Crotone Pitagora. Ha pubblicato il volume Un po di noi - Storia di un viaggio in Calabria che ancora continua. Attualmente è Presidente del Circolo della Stampa Mariarosaria Sessa di Cosenza. Editorialista del Corriere della Calabria. Da gennaio 2012 è Commissario del CoReCom il Comitato Regionale delle Comunicazioni organismo del Consiglio Regionale. n.119- Luglio 2012 l O l m o pag. 5

6 Di poeti, di satira e di cose nostrane Dopo il Jazz e il Folk, la Satira e la Poesia, il Teatro e il Cinema, la Bellezza e la Trasgressione il Peperoncino varca una nuova frontiera e approda al Rock, quello duro e puro fatto di suoni e colori di percezioni e di visioni, di sensazioni e provocazioni, quel Rock che da oltre mezzo secolo continua a lasciare una traccia indelebile nella storia della musica, dell arte del costume e della società. Il felice esperimento lo si deve ad Emiliano Cirillo, giovane artista che dal padre Francesco ha ereditato non solo la passione per la pittura ma anche lo spirito libero e una cultura militante arricchita anche con esperienze di vita e di lavoro originali. Emiliano, nella recuperata bottega di Via Pisacane già storica sede di un collettivo politico della sinistra giovanile e di una libreria alternativa, il 7 luglio scorso ha inagurato la mostra I Peperoncini del Rock che resterà aperta per i visitatori per tutta l estate. Sulla sede della Mostra, mi piace sottolineare, come sia intelligente ed adeguata al contesto del Centro Storico di Diamante, la scelta di destinare locali di tali caratteristiche per l allestimento di esposizioni o per l apertura di botteghe artigiane invece di ammassarvi forzati delle vacanze o extracomunitari del commercio ambulante in forza di un facile profitto in oltraggio alle norme igienico-sanitarie e alla naturale vocazione turistica della città. La Mostra si compone di una ventina di opere realizzate muovendo dalla tecnica stencil, espressione di Street Art, di cui Emiliano ci aveva già dato dimostrazione nella co- realizzazione di un Murale nell Arco del Vaglio. Le ripetizioni color blocking dei grandi del Rock, da Elvis ai Beatles, da Hendrix a Jim Morrison a Sid Vicious dei Sex Pistols vengono marchiate/contaminate/impreziosite da inserti monocromatici virati sul rosso rappresentati dal peperoncino che diventa microfono, orecchino, corno e persino il baffo sornione di Frank Zappa. Anche la banana simbolo dei Velvet A D i a m a n t e s i m a n g i a c o s ì di Lily Genovese Insalata di riso alla pescatora Ingr. per 4/5 persone: gr. di riso -200 gr, di pomodorini -200 gr. di cozze gr. di vongole gr. di piselli -200 gr, di polipetti - un po' di cipolla -uno spicchio d'aglio - qualche foglia di basilico - qualche rametto di prezzemolo - olio extra vergine d'oliva - sale e pepe Procedimento: Cuocete il riso in abbondante acqua saiata e lasciatelo raffreddare. Intanto pulite i polipetti, rosolateli con l'olio e l'aglio e lasciate cuocere per circa venti minuti, aggiungendo un po' dì acqua calda. Cuocete i frutti di mare in un'altra pentola, eliminate le valve, lasciatene solo qualcuna per decorare il piatto. Rosolate i piselli con la cipolla tagliata finemente ed un po' di olio. Infine unite tutti gli ingredienti al riso, insieme ad i pornodorini tagliati a metà, un filo di olio, il basilico ed il prezzemolo tritati, mescolate e servite. Il Rock Piccante di Emiliano Cirillo di Franco Maiolino Assessore alla Cultura Polpettine di zucchine Ingr. per 4/5 persone: -400 gr. di zucchine -200 gr. di ricotta - tre uovo -qualche cucchiaio di farina-qualche rametto di prezzemolo - qualche foglia di basilico -olio per friggere - sale e pepe Procedimento: Lavate le zucchine, tagliatele a striscioline e mettetele in un colapasta con un pò di sale per circa trenta minuti. Passato il tempo lavatele ed asciugatele, unite la ricotta, le uova, la farina, aggiungete il prezzemolo, il basilico ed amalgamate il tutto. Scaldate l'olio in una padella, immergetevi le polpette preparate schiacciandole un pò nel palmo della mano e friggete. Disponetele su carta assorbente, salate e pepate. Servite calde Underground viene sostituita da un sinuoso peperoncino. La tecnica guarda chiaramente alla Pop art di Andy Warol e soprattutto alle sue Marylin serigrafate e cromoreplicate che sono diventate il manifesto cult di più generazioni. I quadri sono corredati da alcune didascalie ricavate da pensieri e detti degli artisti rappresentati che Emiliano ha voluto aggiungere come elemento di microprovocazione o qualora ce ne fosse il tempo e l occasione di confronto e dibattito. Per la realizzazione delle opere sono stati utilizzate un centinaio di bombolette spray i cui vuoti sono stati assemblati e plasmati a foggia di Peperoncino. La scultura monomateriale che adesso campeggia al centro dell esposizione verrà donata a chiusura della Mostra al Museo del Peperoncino di Maierà. All inagurazione, Max Muoio, un bravo musicista suonava dal vivo. Non ce ne sarebbe stato bisogno perché l atmosfera era di quelle che faceva ( per lo meno per alcuni ) percepire intimamente le note e i suoni di una musica che ascoltandola graffia l anima.( ah la Patty Smith che a Firenze nel 79 cantava Because the night e Cat Stevens che a Roma nel 74 cantava Father and son). Cirillo senior, che a Firenzei c era anche lui, già sta pensando di rivisitare Ernesto Che Guevara di Andy Warhol inserendogli un bel Peperoncino in bocca al posto del sigaro leggendario. Foto di Peppino Praino Alla notte Ugo Grimaldi( ) Scioglierò le tue catene sconfiggerò i fantasmi del giorno. Alla notte dedicherò i miei canti affinchè possano giungerti dritti al cuore! Sconfiggerò il passato... E nel presente Tornerò ad essere FUTURO! Piccoli poeti crescono Zio Giuseppe il pescatore La mattina con la cimella va a pescare all isolella. Ed a pranzo col secchiello porta il pesce frescherello. Il pomeriggio col trenino porta a spasso un bambino. E la sera al Buon Pastore va a pregare il pescatore. Alla fine della giornata si fa una bella scorpacciata. Buon compleanno Annalisa Castellucci Gli Amanita di Ersilia Magurno Amanita : uno dei funghi velenosi più appariscenti del bosco. Qualcuno di voi ricorda il villaggio dei Puffi? Parlo proprio di loro, gli omini blu del cartone che vivono in casette a forma di funghi con il tetto rosso a pois bianchi: l Amanita appunto. Il nome della band di cui vi parlerò oggi è proprio quello di un fungo che, oltre ad essere velenoso, viene considerato allucinogeno, quindi come la musica ha il dono di trasportare in universi paralleli, in una dimensione giocosa dai ritmi incalzanti:il mondo degli Amanita Jazz. Gli Amanita nascono come trio nel 2009, sono formati dalla chitarra di Raoul Gagliardi, il contrabbasso di Carlo Cimino e la batteria di Maurizio Mirabelli, insieme ai brani originali del loro repertorio che vanta una musicalità fatta di jazz contemporaneo fuso con deviazioni rock, rivisitano pezzi di Paolo Conte, Battiato, De Andrè, Police, Depeche Mode, Sting. Il gruppo registra in studio nel 2011 l album Gente a Sud che è formato da sette brani originali: Amanita; Brugal che è dedicato al rhum preferito dalla band; Arance rosse, motivo sui prodotti tipici della nostra terra; Baracca e burattini che inizia con una fuga e parla del sogno di scappare dopo una ricca vincita al superenalotto, diventato in tempi di crisi il desiderio nascosto o dichiarato degli italiani; le due rivisitazioni dei brani dei Depeche Mode Enjoy the Silence e di Franco Battiato Centro di gravità permanente ; Gente a Sud ; Geronimo ; Frankestein. Nella suggestiva atmosfera del Teatro Franz a Cosenza, gli Amanita si sono esibiti in una performance particolare, di classe e niente affatto monotona. Ringrazio Raoul, Carlo, Maurizio e tutto il Teatro Franz per cortesia e disponibilità. il Ring di Enzo Ruis pag. 6 l O l m o n.119- Luglio 2012

7 14 LUGLIO DIAMANTE FILM FESTIVAL IV edizione Mostre, proiezioni, dibattiti. Serata conclusiva - premizione vincitori presenta FRANCESCO OCCHIUzzI. Lungomare L. Fabiani, ore Diamante Film Festival, sabato 14 Luglio la sesta edizione. Come per gli anni passati organizza la Pro Loco Diamante e Cirella col patrocinio del Comune di Diamante. La manifestazione avrà come scenario il vecchio lungomare; presenterà lo spettacolo Francesco Occhiuzzi con Gianni Pellegrino che anche quest anno curerà la direzione artistica. Nel corso della serata saranno consegnati cinque premi ad attori e registi meridionali. Un iniziativa, dice l assessore Franco Maiolino, che valorizza Diamante come location cinematografica, fa da riferimento ai giovani talenti, promuove le cinematografie minori e che abbiamo voluto riconfermare anche se in forma ridotta, nonostante la difficile situazione finanziaria. Dopo il Peperoncino Festival, spiega l Assessore, è questa l iniziativa che ha dato più lustro al nostro paese. Non capisco, ha proseguito Maiolino, la miopia di alcuni critici che non riescono a capirne l importanza. Sono tante le iniziative turistiche e culturali che si tengono a Diamante soprattutto in estate ma poche quelle che riescono ad attirare l attenzione dei media nazionali, il Diamante film Festival è una di queste. Grazie a premi avuti a Diamante, spiega l Assessore, registi come De Robilant, Grimaldi e Zangardi sono venuti a girare i loro film nel nostro paese. E di riflesso sono arrivati Mimmo Calopresti e Gérard Depardieu. La verità, conclude l Assessore, è che questa manifestazione, che fra l altro è tra le poche ad essere storicizzata ed in possesso dei requisiti per poter concorrere ai bandi regionali ed europei meriterebbe un più importante impegno economico. Perciò l abbiamo salvata quest anno. Con la speranza di un futuro migliore. VII INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE CON IL PAPA di Giovanni Amoroso Prima di dare spazio alla viva voce dei partecipanti, qualche piccola precisazione sull evento. Tutta la Chiesa si è preparata nel corso dell'ultimo anno con iniziative a livello diocesano, di forania, di unità pastorale, in vista del VII Incontro Mondiale delle Famiglie, brillante iniziativa avviata dal Beato Papa Giovanni Paolo II che prese il via nel 1994 a Roma. Gli incontri si susseguono a cadenza triennale, gli altri cinque si sono svolti a Rio De Janeiro, poi di nuovo a Roma, a Manila, a Valencia e Città del Messico. Fra le famiglie in partenza da Diamante una coppia che ha già partecipato all'incontro di Valencia. Il tema della famiglia, tanto caro anche a S.S. Benedetto XVI è da qualche anno al centro dell'attenzione anche a livello europeo con gl'incontri che si tengono a Madrid in occasione della Festa della Santa Famiglia, in programma la prima domenica dopo Natale, ai quali partecipa sempre una delegazione adamantina. Alla delegazione della "Perla del Tirreno", vanno aggiunti due fidanzati che erano già sul posto per motivi di studio e/o di lavoro che si sono messi a disposizione come volontari del servizio d'ordine. CONFERENZA PERMANENTE DEI SINDACI DELL ALTO TIRRENO COSENTINO E istituita la Conferenza permanente dei Sindaci dei comuni del comprensorio dell Alto Tirreno cosentino. L organismo avrà compiti consultivi, propositivi e di coordinamento finalizzati ad istaurare, in maniera sistematica, un nuovo modello di programmazione, partecipazione e di confronto sulle problematiche del territorio e per la definizione di azioni ed attività comuni utili allo sviluppo del comprensorio. Gli aderenti alla Conferenza hanno ritenuto ineludibile, rispondendo anche alla crescente richiesta che giunge dai cittadini, la necessità di avviare un percorso comune finalizzato a mettere in rete le peculiarità di un territorio composito, ricco di straordinarie potenzialità, finora non compiutamente espresse. Attraverso la loro associazione, le amministrazioni comunali partecipanti ritengono di poter rappresentare con un unica voce ed in maniera incisiva le istanze che giungono dal territorio, sia agli enti sovracomunali di diretto riferimento che a quelli nazionali e governativi. I sottoscrittori si impegnano a riunire la conferenza almeno una volta al mese ed ogniqualvolta si presentassero questioni di particolare rilevanza od urgenza. Gli incontri si svolgeranno alternativamente nelle sedi dei diversi comuni rappresentati e vi potranno partecipare i sindaci o amministratori da loro delegati. Oggetto dei diversi incontri saranno le questioni di maggiore rilevanza riguardanti il territorio, affrontate nella direzione di una loro rapida e concreta risoluzione nell esclusivo interesse della collettività rappresentata. Alla Conferenza possono essere invitati altri soggetti istituzionali o associativi, responsabili o delegati alla gestione delle materie in discussione. Per Incontri d'estate Michele Cucuzza presenta il suo ultimo libro "Il male curabile" Diamante, 16 luglio ore 21.30, Piazza Immacolata Concezione già piazza XI Febbraio. MICHELE CUCUZZA è un vecchio amico di Diamante, Città che lo ha ospitato, negli anni scorsi, per diverse iniziative di grande successo. Per questo speciale rapporto con la Perla del Tirreno l Amministrazione Comunale di Diamante, il 24 luglio 2010, ha conferito al noto giornalista e scrittore la Cittadinanza Onoraria. Michele Cucuzza presenterà il 16 luglio a Diamante il suo ultimo libro Il male curabile edito da Rizzoli che documenta il suo incontro con il Prof Mauro Ferrari lo scienziato che con la sua equipe di giovani collaboratori ha lanciato la sfida al male del secolo. Il volume viene così presentato nelle note della Casa Editrice Rizzoli: Ci sono momenti nella vita di ognuno che sembrano segnare la fine, dolori da cui pare impossibile riprendersi. Invece sono l inizio di grandi imprese. La storia di Mauro Ferrari ( nella foto in alto) è eccezionale. Laureato in matematica, dopo un master a Berkeley ottiene un posto di professore associato all università della California. Si sposa e ha tre figli. Poi, di colpo, la tragedia. La moglie Marialuisa muore di tumore. Da allora Ferrari si dedica anima e corpo alla battaglia contro il cancro, che affronta con un approccio assolutamente originale basato sull applicazione delle nanotecnologie alla medicina. Ghiandole artificiali capaci di rilevare il cancro e somministrare autonomamente il medicinale; nanovaccini che risvegliano il sistema immunitario; diagnosi effettuate attraverso una semplice analisi delle proteine; robot chirurghi e sofisticati manichini-pazienti su cui fare pratica. Non è fantascienza, ma solo una parte di quanto si sta sperimentando al Methodist Hospital Research Institute di Houston, Texas, diretto da Ferrari, che spiega: Con la chemioterapia solo una cellula medicinale su 100 mila raggiunge il bersaglio. Noi lanciamo minuscoli missili multistadio simili a quelli usati nei programmi spaziali, carichi di farmaci che centrano solo le cellule tumorali senza disperdere sostanze tossiche nell organismo. In questo appassionato reportage Michele Cucuzza racconta del suo incontro a Houston col professore e la sua équipe di giovani collaboratori provenienti da tutto il mondo. Matematici, chimici, biologi, ingegneri e medici coalizzati nella missione comune di sconfiggere il cancro. Una finestra aperta sul futuro della scienza medica, ma anche su una realtà, quella americana, che punta enormi risorse pubbliche e private sulla ricerca e sull innovazione. Al contrario di quanto accade nel nostro Paese. Michele Cucuzza giornalista, scrittore, blogger, conduttore televisivo e radiofonico, è uno dei personaggi più noti e amati della RAI. Per anni conduttore del TG2 e successivamente delle popolari trasmissioni Uno Mattina e La Vita in diretta. Attualmente conduce insieme a Chiara Giallonardo Radio2days su Rai Radio 2. Ha pubblicato vari saggi, tra cui Ma il cielo è sempre più blu (Editori Riuniti 2006), sui ragazzi calabresi impegnati contro la ndrangheta, e Sotto i 40 (Donzelli 2007), biografie di giovani di successo. Per la sua natura di organismo prettamente consultivo e propositivo la Conferenza dei Sindaci dell Alto Tirreno cosentino prenderà le sue decisioni sempre attraverso la ricerca dell unanimità delle posizioni. La Conferenza opererà ricercando un continuo, democratico e proficuo interscambio con le diverse realtà presenti nel comprensorio: enti territoriali, istituzioni di varia natura (religiose, economiche, scolastiche, etc.), associazioni. Tutte le attività della Conferenza dei Sindaci saranno rese pubbliche attraverso gli organi di comunicazione o tramite l organizzazione di incontri pubblici, conferenze stampa, iniziative informative. Diamante I Sindaci dell Alto Tirreno cosentino Giovanni Ceglie, Aieta ; Enrico Granata, Belvedere Marittimo; Antonio Mollo, Bonifati; Giuseppe Greco, Buonvicino; Ernesto Magorno, Diamante ; Antonio Longo, Grisolia ; Giovanni Forte, Maierà ; Paola Maria Candia, Orsomarso; Fiorenzo Conte, Papasidero; Antonio Praticò, Praia a Mare; Barbara Mele, San Nicola Arcella ; Alfredo Giuseppe Lucchesi, Santa Domenica Talao; Giuseppe Aulicino, Santa Maria del Cedro; Michele Guardia, Sangineto; Pasquale Basile, Scalea; Pasquale Lamboglia, Tortora; Felice Spingola, verbicaro Zapping d estate con Aldo Forbice zapping d'estate con un protagonista dell informazione: Aldo Forbice. Mercoledì 25 luglio, ore 21,30, Lungomare Mancini. Il 25 luglio a Diamante un altro prestigioso ed imperdibile incontro con uno dei protagonisti dell informazione, Aldo Forbice, il giornalista RAI che conduce da quindici anni su Radio1 il seguitissimo programma Zapping. Scrive per diversi quotidiani e insegna giornalismo alle università «La Sapienza» di Roma e Teramo. Ha ricevuto oltre cento premi per i diritti umani e il giornalismo, fra cui quello Echo dell UE, il Premio Saint Vincent e il Premio Indro Montanelli. Iscritto all'ordine dei giornalisti dal 1965, in RAI dal 1969, Forbice ha scritto per L'Avanti! (organo ufficiale dell'allora PSI - Partito Socialista Italiano), ha diretto il Giornale Radio su Radio3, è stato capo redattore del TG1, per molti anni autore e coordinatore di programmi di Rai 2. Attualmente è vicedirettore del Giornale Radio Rai; dal 1994 conduce il programma di Radio1 Zapping, un programma radiofonico nato nel 1994 da un'idea di Livio Zanetti e Alberto Severi, voluto e inizialmente condotto da Giancarlo Santalmassi, allora vicedirettore dei GR RAI. Collabora con Il Mattino di Napoli, Il Messaggero, Il Quotidiano Nazionale - Resto del Carlino e con Il Mondo. Con la sua trasmissione "Zapping", Forbice si occupa sistematicamente di tutela dei diritti umani, promovendo campagne per sensibilizzare l'opinione pubblica. Fra le campagne più recenti, quella per salvare la vita della nigeriana Safiya Hossein Tungur Tudu, che era stata condannata alla lapidazione per aver messo al mondo una bambina fuori dal matrimonio. Forbice, inoltre, è l'ideatore e direttore della manifestazione "Umanitaria". Fra i premi ricevuti, nel 1998 la Targa di Amnesty International. Nel 2004 ha ricevuto il premio di giornalismo dedicato a Indro Montanelli. Nel 2006 è stato tra i finalisti del premio di poesia Circe a Sabaudia. Nel 2007 ha vinto il premio internazionale di giornalismo Ischia. Il 9 dicembre 2008 è stato consegnato a Zapping il premio Media Awards. È stato inoltre insignito nel 2005, dall'allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, del titolo di commendatore della Repubblica. n.119- Luglio 2012 l O l m o pag. 7

8 G a b r i e l G a r c i a M a r q u e z è p a s s a t o d a D i a m a n t e d i F r a n c e s c o C i r i l l o Festeggiamo i giovani calciatori di Diamante che onorano il calcio e lo sport della nostra città. Se Garcia Marquez avesse saputo di questa storia ne avrebbe tratto un romanzo d amore come solo lui ne ha saputo scrivere. La storia d amore è quella di Titti e Giancarlo, innamorati non solo fra loro ma anche di Diamante. Manuela De Prisco, sorella di Titti, mi racconta della sua sorella e di suo cognato. Tutto ha inizio sedici anni fa. Mia sorella- mi scrive Manuela- non era ancora maggiorenne quando ha conosciuto quello che, poi, sarebbe diventato suo marito. E stata una storia basata sull amore, non intesa come semplice parola, come in tanti la percepiscono oggi, ma nel senso più puro e più vero che possa esistere. Hanno portato la loro storia avanti amandosi, rispettandosi e cercando di risolvere le avversità, i problemi nel miglior modo possibile, senza mai perdere di vista il fatto che loro non erano due persone, ma due corpi che si fondevano in un anima sola. Tutto è andato avanti meravigliosamente per tredici anni, fino a quando, il 13 dicembre del 2008, in seguito ad un malore, si è scoperto la più triste e la più tragica delle verità. Il tumore era entrato a far parte anche delle nostre vite scrive. Un tumore al cervello, il più brutto che ci possa essere, quello che condanna già dalla diagnosi. Il racconto di Manuela si fa affannoso. All epoca Titti e Giancarlo non erano ancora sposati, ma già stavano progettando il lieto evento. Possiamo tutti immaginare la tragedia che si è abbattuta in quel momento su tutta la famiglia De Prisco. Ma Titti, non si perde d animo, e con la sua grande, immensa forza, ha assistito Giancarlo dalla prima notte in ospedale, in quanto subì un intervento, fino all ultimo giorno, continuando nel suo progetto matrimoniale. Il suo è stato un atto di amore puro, che forse pochi oggi sarebbero disposti a fare. Il matrimonio venne celebrato il 26 giugno del 2009, e a dispetto di quello che si poteva pensare, fu una festa bellissima, gioiosa e colma di amore. Sono riusciti a festeggiare anche il primo anno di matrimonio, il secondo però non è stato possibile in quanto Giancarlo muore il 18 giugno del 2011 giorno del compleanno di Titti. Gli anni della malattia sono stati orrendi, vissuti in continua agitazione e stati d ansia. Ogni risonanza magnetica era diventata un incubo. Giancarlo ha avuto tutte le cure possibili ed immaginabili ovunque e si può dire tranquillamente che la famiglia ha fatto, tutto quello che era umanamente possibile fare. A settembre del 2011, Titti esprime il desiderio di poter realizzare un murale a Diamante e dedicarlo al marito. La scelta del luogo, Diamante, non fu casuale, in quanto la famiglia De Prisco passa le vacanze qui da ben 32 anni. Giancarlo è sempre venuto a Diamante ad agosto, ma anche durante l anno, e lui amava Diamante. Per la famiglia De Prisco avere la parete in piazza Savonarola, di fronte al mare, alla spiaggia, al bellissimo tramonto di Diamante ed alla roccia lì accanto è stato, insieme al murale, non solo la realizzazione di un desiderio, ma anche la possibilità di rendere eterno Giancarlo nel posto che lui più amava al mondo e di fronte alle sue bellezze di cui lui tanto godeva. E qui interviene Francesca Di Martino. I suoi murales a Diamante sono fra i più apprezzati. L Obama in piazza dell Immacolata e la Madonna sul lungomare sono opere d arte che danno lustro a tutti i murales fatti nel nostro paese. Francesca ha un lungo curriculum artistico. Si è diplomata al Liceo Artistico Statale di Napoli e si è laureata in scenografia, specializzandosi in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo, indirizzo pittorico, all'accademia di Belle Arti di Napoli. Dal 1999 partecipa a varie collettive d'arte Contemporanea e a concorsi pubblici di pittura e fotografia. Dal 2003 esegue lavori di grafica pubblicitaria per privati e per enti pubblici. Titti non poteva fare scelta migliore per far rappresentare la sua storia d amore. E Francesca ci è riuscita in pieno. Nella foto i sei giovani calciatori di Diamante pilastri della squadra del Cittadella-Bonifati.Da sinistra:loris Pallotta, Mattia Tiesi,Mario Toledo,Danilo Pagano,Emanuele Benvenuto e Salvatore Felice. Si è concluso il Campionato di Calcio Regionale Allievi Girone B nel quale sei atleti di Diamante hanno contribuito validamente ai successi della squadra del Cittadella-Bonifati classificatasi al secondo posto dopo aver vinto i play-off e splendida vincitrice del recente torneo Youth Festival di Cesenatico. Ecco Mattia Tiesi,uno dei migliori portieri del campionato,vero talento,sicuro tra i pali e autore di parate strepitose. Comanda splendidamente la sua difesa e tipiche sono le sue urla per richiamare l attenzione dei compagni. Completa la forza del reparto arretrato Emanuele Benvenuto,centrale difensivo che è una vera forza della natura,mai domo,non molla mai l attaccante avversario e non disdegna anche la via del goal avanzando verso l area avversaria sui calci piazzati. E andiamo su Danilo Pagano,ottimo calciatore eclettico,indifferentemente impiegato come centrocampista e esterno destro basso,svolge i suoi compiti con molta dedizione e qualità. E ancora Loris Pallotta,vero pilastro del centrocampo,un combattente nato,accomuna forza fisica e doti tecniche rilevanti. Proseguiamo con Salvatore Felice,centravanti di ottime qualità tecniche,vanta un tiro preciso e secco,sa rientrare e far salire la squadra e smistare palloni preziosi per i compagni. Infine Mario Toledo,l esterno destro alto con grandi qualità di corsa e realizzative. Sovente lanciato dai compagni mette in grande difficoltà con la sua falcata l avversario diretto. E stato inoltre il capocannoniere della squadra con oltre venti goal all attivo ed uno dei più prolifici goleador del campionato. Auguriamo a questi nostri giovani atleti di Diamante di coronare i loro sogni con sempre maggiori successi nello sport e nella vita. Nel periodo estivo la Biblioteca resterà aperta anche la mattina dalle ore 10. SE AVETE LIBRI IN CANTINA, IN SOFFITTA, IN BAULI, CHE VOLETE SBARAZZARVENE! TELEFONATE AL COMUNE. VERREMO A PRENDERLI NOI. GRAZIE La foto del Murale è di Claudio Francesco Manco CHI CI AMMINISTRA ERNESTO MAGORNO- sindaco Dr. Gaetano Sollazzo ( vice sindaco) Urbanistica - Demanio - Catasto - Settore Tecnico - Patrimonio Geom. Pierluigi Benvenuto Bilancio - Finanze - Contenzioso - Pubblica Istruzione - Politiche Sociali ed Innovazione Tecnologica Dr. Francesco Maiolino Turismo - Spettacolo - Cultura - Politiche Territoriali - Politiche del Lavoro ed Unione dei Comuni Prof. Francesco Suriano Lavori Pubblici - Tecnico Manutentivo - Sicurezza - Ecologia - Protezione Civile Consiglieri: Trifilio Michele; Mariano Casella Bernardo Riente GRUPPO CONSILIARE CAMBIAMENTI: Marcello Pascale ( capogruppo),vincenza Minervino,Francesco Bartalotta Hanno collaborato a questo numero: Nevio Benvenuto per l olmo in PDF, Giovanni Amoroso, Ciro R. Cosenza, Giuseppe Gallelli, Lili Genovese, Ersilia Magurno Tutte le collaborazioni sono gratuite. L OLMO I cittadini possono scrivere e le lettere verranno pubblicate solo se firmate. Scrivere a : Redazione dell Olmo c/o Comune di Diamante stampato presso la Tipografia Chiappetta- Cosenza L impaginazione grafica è di Francesco Cirillo L Olmo viene distribuito gratuitamente nelle edicole, nei Bar e agli sportelli degli Uffici Comunali. Testi e foto inviate non vengono restituite. Questo numero è stato chiuso in tipografia il 10 luglio Numero Agosto Anno 10- n 119 Autorizzazione n 94 del Tribunale di Paola Comune di Diamante Centralino Stanza Sindaco FAX : Redazione L OLMO - via P. Mancini Diamante DELEGAZIONE COMUNALE CIRELLA NUMERI UTILI Caserma dei Carabinieri tel Capitaneria di Porto tel Guardia Medica tel Poste Italiane Ufficio Diamante tel Poste Italiane Ufficio Cirella tel Poliambulatorio ASL 1 Diamante tel Vigili Urbani Diamante tel Consultorio Familiare Diamante tel SERT - Servizio Tossicodipendenze tel Corpo Forestale tel AIAS Diamante tel Centro Fisiokinesi Cirella - tel MISERICORDIA - sez. Diamante tel Ass.Culturale Cerillae tel Accademia Italiana del Peperoncino tel TELEDIAMANTE CANALE tel ACI DIAMANTE te pag. 8 l O l m o n.119- Luglio 2012

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Leggere, ascoltare, navigare

Leggere, ascoltare, navigare Leggere, ascoltare, navigare L AMORE CONTA di Maurizio Ermisino Fausto Podavini ha seguito per due anni una coppia: un marito malato di Alzheimer, una moglie che l ha seguito con devozione. È nato così

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo Dal progetto educativo alla creazione di reti relazionali Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo La forza autentica della scoperta e dell incontro con l altro può essere solamente la fede in

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Grave lutto colpisce il tiro a volo piemontese Immaturamente è mancato Enzo Peroglio storico Dirigente del Tav Baldissero Canavese

Grave lutto colpisce il tiro a volo piemontese Immaturamente è mancato Enzo Peroglio storico Dirigente del Tav Baldissero Canavese Grave lutto colpisce il tiro a volo piemontese Immaturamente è mancato Enzo Peroglio storico Dirigente del Tav Baldissero Canavese Profonda commozione dei dirigenti Fitav, del settore giovanile e di Johnny

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI Quarta Domenica di Avvento 20 dicembre 2015 Accensione della Candela della Corona dell

Dettagli

ENEA. www.inmigrazione.it. Esercizi. collana LINGUA ITALIANA L2

ENEA. www.inmigrazione.it. Esercizi. collana LINGUA ITALIANA L2 ENEA Esercizi www.inmigrazione.it collana LINGUA ITALIANA L2 Consigli per l uso: abbiamo affiancato questo allegato al PP La storia di Enea con il testo stampabile (aiuta molto farlo su fogli colorati)

Dettagli

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI Milano Expo Padiglione Italia Giovedì 2 luglio 2015 La città di Roma, con la votazione favorevole dell Assemblea Capitolina il 25 giugno scorso, ha detto sì alla candidatura

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore Io l ho risolta così dritte di conciliazione da genitore a genitore La fretta e l ansia già di prima mattina Il problema: essere di corsa, e in ritardo, già alle otto di mattina. Sveglia alle 7.30, mezz

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 3 3 Ad Emmaus si canta che è una bellezza S O M M A R I O In Prima 1 Caro amico 2 ti scrivo Eventi 3 Articolo 4 Fashion Lavelli 5 LA SETTIMANA SCORSA

Dettagli

La Costituzione Italiana per i ragazzi

La Costituzione Italiana per i ragazzi The International Association of Lions Clubs Distretto 108 Ib2 La Costituzione Italiana per i ragazzi www.accademiasantagiulia.it Cari ragazzi, vi domanderete chi sono i Lions e perché distribuiscono opuscoli

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO L esercizio richiesto consiste nella scelta di un albero e il suo monitoraggio/racconto al fine di sviluppare l osservazione attenta come mezzo per la conoscenza del materiale vegetale. L esercitazione

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione Corso di scrittura creativa Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici Prima Lezione Come nasce una storia Il materiale necessario ad uno scrittore Il corso che viene presentato, di

Dettagli

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità:

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità: Tutti i gruppi delle parrocchie di S.Agnese e S.Andrea sono invitati a confrontarsi sulla seguente bozza di progetto educativo e a dare il proprio contributo nel corso dell incontro di venerdì 28 marzo

Dettagli

COMUNE DI CAPISTRANO

COMUNE DI CAPISTRANO COMUNE DI CAPISTRANO GRUPPO BANDISTICO CITTA DI CAPISTRANO I Raduno Bandistico Città di Capistrano, 8 Agosto 2012 a Capistrano (VV) (Calabria). Con la partecipazione dei gruppi bandistici: L Associazione

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

1) La VITA dell UOMO come DONO di DIO (8 incontri)

1) La VITA dell UOMO come DONO di DIO (8 incontri) Linee programmatiche per un anno di cammino per Adolescenti PRIMO ANNO TEMA DI FONDO: Il Senso della VITA, qualsiasi essa sia La riflessione su questo tema si sviluppa in quattro tappe per un totale di

Dettagli

Educarsi per educare al perdono. Pietro Paolo Piras

Educarsi per educare al perdono. Pietro Paolo Piras Educarsi per educare al perdono Pietro Paolo Piras C arissimi tutti, A tutti i Genitori ed Amici dell'infanzia Lieta un saluto cordiale ed affettuoso dall'ospedale dove cercano di rimettere a nuovo il

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

LA CASA DI NONNA ITALIA

LA CASA DI NONNA ITALIA dai 9 anni SERIE BLU scuola primaria LA CASA DI NONNA ITALIA UN RACCONTO SULLA COSTITUZIONE AUTORE: P. Valente SCHEDE DIDATTICHE: P. Valente ILLUSTRAZIONI: M. Bizzi PAGINE: 128 PREZZO: 7,50 ISBN: 978-88-472-1409-5

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Newsletter di ottobre 2013.

Newsletter di ottobre 2013. Newsletter di ottobre 2013. 20 ANNI INSIEME. Domenica 20 ottobre2013 il nostro Villaggio è stato teatro di un grande avvenimento: ragazzi, educatori e volontari che nel corso degli anni hanno, a vario

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

TEST DI LESSICO EMOTIVO (TLE)

TEST DI LESSICO EMOTIVO (TLE) TEST DI LESSICO EMOTIVO (TLE) di Ilaria Grazzani, Veronica Ornaghi, Francesca Piralli 2009 Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione R. Massa, Università degli Studi di Milano Bicocca Adesso ti

Dettagli

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA Comunicare vuol dire scambiare informazioni legate a fatti o ad emozioni personali con un'altra persona. La vera comunicazione avviene quando uno riceve il messaggio

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Attività a Tema in Branca L/C

Attività a Tema in Branca L/C in Branca L/C Queste note fanno seguito al laboratorio sulle del 13 marzo 2013 a Roma e riprendono il sussidio, ormai introvabile, concepito nel 1973 e rivisto nel 1982. Le nascono nella Branca Lupetti

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

Attraversando il deserto un cammino di speranza

Attraversando il deserto un cammino di speranza Attraversando il deserto un cammino di speranza Kusi Evans e Albert Kwabena mi colpiscono da subito in una burrascosa giornata di febbraio lungo le rive di un canale che stanno disboscando con la loro

Dettagli

Progetto per la festa della mamma

Progetto per la festa della mamma PREMESSA La seconda domenica di maggio si festeggiano tutte le mamme ed i bambini, a scuola, sono spesso invitati a preparare lavoretti, temi o poesie dedicate alla propria mamma. Nell attuale molteplicità

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli