presenta... un racconto di Laura Cristina Pagani ed Emanuele Fabiano

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "presenta... un racconto di Laura Cristina Pagani ed Emanuele Fabiano"

Transcript

1 presenta... un racconto di Laura Cristina Pagani ed Emanuele Fabiano

2 Introduzione Hvit Norge vuol dire Bianca Norvegia, un sogno che nasce nel 2006 dopo aver partecipato alla cinquantesima edizione dell Elefantentreffen. L idea, appena rientrati dall evento in suolo germanico, non fu però quella di bissare e collezionare ulteriori partecipazioni alla tanto blasonata manifestazione, nonostante fosse realmente unica e senza dubbio indimenticabile, quanto piuttosto il ricercare qualcosa di diverso, una nuova meta, un altro sogno capace di farci vivere altrettante indimenticabili ed autentiche emozioni. Perché un transalp? Nel 2006, quando decidemmo di andare all Elefantentreffen, la preoccupazione più grande fu la paura per una probabile scivolata ed il conseguente rischio di rovinare le nostre due moto principali, usate anche per i lunghi viaggi. Così in quell occasione utilizzammo una Vespa 50 (Lele) ed una Gilera Arizona 125 (Laura), niente poco di meno che i due mezzi che ci hanno insegnato ad amare il meraviglioso mondo del motociclismo agli albori della nostra carriera su due ruote. Quindi con quale mezzo andare in Norvegia? Inizialmente abbiamo cercato delle Guzzi NTX 750, ma non siamo riusciti a trovarne neanche una in condizioni decenti, poi è stata la volta dei Guzzi V35, ma i prezzi dell usato erano troppo eccessivi, così, dopo una lunga ed attenta ricerca, abbiamo individuato nel Transalp la moto ideale per affrontare questa avventura in quanto affidabile, maneggevole, leggera, economica e ricercata sul mercato. Preparazione Adottate le due nuove moto nella nostra famiglia sempre più allargata, abbiamo provveduto noi stessi alla loro manutenzione e preparazione, utilizzando anche le utili informazioni dell area tecnica del LISSTA. Gli attimi di panico sono arrivati nel momento in cui abbiamo faticato a recuperare gomme e chiodi, materiale fondamentale per l avventura nordica. Solo una settimana prima della partenza siamo riusciti, anche grazie all aiuto di alcuni amici (Simone, Loris e Mani in Alto), ad avere tutto il necessario a casa. Fase di preparazione delle due Transalp. Laura all opera. 2

3 Il Viaggio Dopo lo stress dei preparativi finalmente è arrivato il giorno tanto atteso. Giovedi 3 febbraio, di buon ora, siamo partiti alla volta della Norvegia. Ci preoccupavano le condizioni meteo di Svizzera e Germania, una nevicata avrebbe potuto mettere a repentaglio la spedizione. Il primo giorno abbiamo percorso circa 600 km, il tempo è stato abbastanza clemente: solo pioggia ed acqua ghiacciata nei pressi del San Gottardo; ogni sosta presso le aree di rifornimento corrispondeva ad un incontro con persone che ci chiedevano dove eravamo diretti e quando rivelavamo la destinazione ci davano quasi tutti dei pazzi. Sono stati molto simpatici due italiani che ci hanno regalato una bottiglia di vino da stappare una volta arrivati in Norvegia. Ci siamo fermati nei pressi di Francoforte ad Erzhausen; dopo aver chiesto a varie persone dove si poteva dormire senza risultato, siamo poi entrati nella pizzeria "da Enzo" ed il gestore ci ha trovato subito una camera da un suo amico (hotel da Vincenzo). Non appena arrivati presso questo hotel, il proprietario, dopo averci guardati, con un tedesco autentico ci ha detto: e voi con il motore siete venuti?. Il secondo giorno siamo ripartiti non prestissimo, a causa di un tremendo mal di schiena che improvvisamente a colpito Lele dopo colazione. Abbiamo percorso meno di 600 km, per lo più sotto una fitta pioggia e forti raffiche di vento, fermandoci a circa 80 km da Kiel, poco dopo Hamburg, in una zona industriale usufruendo di un hotel self service. L'unico posto vicino per mangiare era un fast food... e noi che sognavamo un succulento pasto crucco e tanta birra per dissetarci ci siamo dovuti accontentare di un panino con cola. La mattina seguente, dopo aver attraversato una tempesta di vento, siamo riusciti a raggiungere Kiel e ad acquistare il biglietto per il traghetto. Li abbiamo conosciuto i krukki organizzatori del raduno ed una ragazza canadese che, avendo trovato casualmente il sito della manifestazione, si è aggregata facendosi prestare una moto da un motociclista tedesco. Al porto però, ahimè, l'o-ring del tubo del radiatore di Lele si è tranciato in due... quanto si è incazzato!!!. Così Laura ha fatto l'ennesima missione montenegro, andando a recuperare un o-ring e liquido del radiatore presso un negozio di moto in centro città. Abbiamo (o meglio Laura perché Lele era troppo nervoso ed altamente infastidito) rimontato il tutto 30 minuti prima di salire a bordo della nave. Porto di Kiel: sostituzione =-Ring (raccordo tubatura radiatore-cilindro. Lele in panne dietro le quinte. 3

4 Il viaggio in crociera è stato piacevole e riposante: è stato molto emozionante vedere il fiordo di Oslo ghiacciato a tratti. Il lunghissimo fiordo di Oslo Scesi a Oslo il gruppo si è nuovamente diviso con la promessa di ritrovarsi tutti alla meta e brindare con qualche birra. Le strade parevano accettabili e c'era anche un meraviglioso sole. Stupidamente abbiamo proseguito senza chiodi, sbagliando alla grande. Verso le 16:00 la strada si è ricoperta di uno strato finissimo di ghiaccio, così in meno di una frazione di secondo ci siamo ritrovati a fare delle piroette lungo la strada per finire con un lunghissimo scivolone che pareva interminabile. La gamba di Laura è rimasta sotto la moto e non ha avuto possibilità di sganciarsi dal mezzo...alla fine si è fermata tra la neve spalata a bordo strada ed il guardrail: ne sono uscite miracolosamente integre. A Lele, che procedeva in seconda posizione, è toccata la sessa sorte, ad eccezione del fatto che la sua gamba non ha salvato la moto, provocando una rottura parziale della carena frontale sinistra e della parte interna di una borsa. Rimessi in carreggiata pian piano siamo andati avanti fintanto che, arrivati ai piedi di un colle, le moto hanno cominciato a slittare alla grande: per forza di cose ci siamo dovuti fermare. C'era un piccolo paese, senza hotel e senza campeggi, ma fortunatamente il proprietario di una pizzeria, di origine curda, ci ha offerto la stanza della sua cameriera, anch essa curda. Non avevamo alternative ed abbiamo accettato anche se la camera per nulla pulita ci è costata circa 100 euro. Abbiamo dormito in un lettaccio con lenzuola sporche e bucate...ma anche questo è il bello di un viaggio! Moto all interno della pizzeria curda: almeno loro hanno dormito bene! 4

5 Speravamo che nel piccolo paese ci fosse un gommista in grado di aiutarci a chiodare le gomme, ma nulla. L indomani per forza di cose ci siamo arrampicati per circa 28 km sulla montagna, slittando tra ghiaccio, neve ed asfalto alla velocità di km orari. A Leira il personale di un attrezzatissimo centro gomme ci ha aiutato coi chiodi, ma ne abbiamo dovuti acquistare altri più piccoli perché i nostri tasselli si erano usurati un tantino e secondo i gommisti con i nostri avremmo rischiato di forare la camera d aria. Con le gomme chiodate è tutta un'altra cosa! Certo non si può correre, ma siamo riusciti ad arrivare a Vang, sostando in un camping ai piedi di uno splendido lago ghiacciato che solo una settimana prima aveva ospitato una rinomata gara di cani da slitta. Ogni qualvolta ci guardavamo in faccia o la prima cosa che ci sussurravamo la mattina appena svegli era siamo proprio due emeriti coglioni (ancora da stabilire chi dei due sia il più grande!). Tutto diventava sempre più duro, si guidava sempre col pensiero di cadere ed il pericolo poteva essere ovunque, sempre pronto a venirti incontro anche quando meno te lo aspetti...ma una cosa positiva c era: il freddo non era più il problema principale. Lago di ghiaccio e campeggio a Vang Alle prime luci dell'alba (ore 8:00) siamo ripartiti sotto una lieve nevicata: 160 km ci dividevano dal nostro traguardo. Abbiamo ripreso la statale E16, il tempo era incerto e dopo circa 50km siamo arrivati ad un bivio dove dovevamo scegliere se dirigerci verso Ovre Ardal e proseguire attraverso delle gallerie oppure se affrontare il Fillefjell Pass (1013m). 5

6 Inizialmente ci siamo diretti verso le gallerie, ma dopo alcuni chilometri ci siamo dovuti arrendere e tornare indietro: un forte vento muoveva la neve e la visibilità era più che pessima. I paletti laterali che segnavano la strada non si vedevano, la bufera infuriava con una violenza inaudita. Per la prima volta abbiamo pensato di non farcela, non tanto a compiere il viaggio, ma ad uscirne vivi o illesi. Itinerario lungo la E16 La situazione era drammatica, tuttavia, sebbene spaventati e leggermente affranti, nessuno dei due aveva voglia di rinunciare al sogno. Dopo aver visto alcuni camion con catene dirigersi verso il passo abbiamo optato anche noi per questa soluzione. La strada era per molti tratti completamente innevata, ma con i chiodi preferivamo di gran lunga il ghiaccio all'asfalto. La difficoltà maggiore è stata il superare alcuni cumuli di neve trasportati e creati dal vento. Scesi a valle siamo entrati nel Sognefiorden, un vero spettacolo della natura. Qui abbiamo preso uno dei famosi traghetti per attraversare il fiordo (circa 20 minuti di navigazione) e recarci sulla riva opposta. La strada sull altra sponda era priva di ghiaccio e ciò ci preoccupava parecchio per l'usura dei chiodi. Strada verso le gallerie: retro-front!!! 6

7 Lungo la costa del Sogne-fjord Giunti a Gaupne abbiamo svoltato a sinistra percorrendo l'unica strada che porta a Jostedal Gjerde: 30km di pista battuta di ghiaccio e neve. Strada verso Jostedal Siamo arrivati a destinazione intorno alle 16, ma non ce ne siamo resi conto subito mentalmente. C è voluto del tempo per elaborare il traguardo che avevamo raggiunto. Abbiamo cenato (ore 18) con tutti i partecipanti, 23 persone in totale. L'accoglienza è stata molto calorosa e ci siamo sentiti subito in famiglia. 7

8 Hotel dove si svolge la manifestazione del Fjord Rally Dopo una ricca colazione abbiamo fatto un piccolo tour nei paesi vicini. Le strade erano di un candore tale che a volte si faceva fatica a distinguere la traiettoria: si viaggiava all interno di vere e proprie piste scavate nella neve con dei muri laterali altri oltre un metro e mezzo. Rientrati in hotel il programma della serata prevedeva una gustosissima grigliata sotto le stelle; faceva un tantino freddo così che la carne si congelava nel piatto dopo pochi minuti. È stato molto emozionante, indimenticabile! Il terzo giorno abbiamo girato sempre in moto ai piedi del ghiacciaio accompagnati da una troupe televisiva locale, che ci ha ripresi ed intervistati. La serata si è conclusa con una cena a base di salmone in tutte le salse Mototour durante il Fjord Rally 8

9 Terminato il Fjordrally siamo ripartiti alla volta di Oslo; la prima tappa di circa 200 km è stata molto dura. Appena avviati, dopo una decina di chilometri, Laura è scivolata: poco prima i mezzi spalaneve erano passati a battere la coltre bianca caduta durante la notte lasciando profondi solchi paralleli nel ghiaccio, simili a quelli dell asfalto grattato quando vengono effettuati i lavori sulle nostre strade. Le moto erano molto instabili ed i nostri chiodi non erano abbastanza lunghi per affrontare senza pericoli questo tragitto quelli artigliati utilizzati dai tedeschi Grigliata d inverno polare sarebbero stati l ideale! Purtroppo una volta risollevata e ripartita, Laura lamentava una perdita di potenza della moto: dando gas la moto si spegneva. Dopo circa mezzora ed effettuando un controllo generico alla moto e qualche parolaccia, abbiamo provato ad aprire il serbatoio e, sorpresa delle sorprese, era secco (solo in seguito abbiamo scoperto che la causa del problema era dovuto al non corretto funzionamento di una delle due centraline che faceva consumare carburante in eccesso: un pieno per 100 km di strada!!!). La magia dell inverno norvegese 9

10 Girato il rubinetto sulla riserva siamo ripartiti e fortunatamente siamo riusciti a percorrere i 30 km che ci separavano dalla pompa della benzina. Fatto il pieno, dopo una quarantina di chilometri, nel mentre Lele indicava la strada da seguire ha messo inavvertitamente le ruote sull'asfalto e quando ha tentato di risalire sulla lingua di ghiaccio in mezzo alla carreggiata, in men che non si dica, si è ritrovato con il culo per terra. Risaliti in sella ci siamo diretti sotto un forte vento al traghetto che ci doveva ricondurre sulla E16. Attraversato il fiordo abbiamo incontrato diversi lavori in corso; Laura per far passare un auto si è spostata su un cumulo di neve e fanghiglia che l ha risucchiata verso il guardrail innevato, andando praticamente a ribaltarsi quasi da ferma. Il Sogne-Fjord Pensavamo di arrivare a Gol, dove era in corso la manifestazione del Krystal Rally, ma arrivati sull'e16 e preso il Passo di Hemsedalsfjella (m 1137) la temperatura è scesa drammaticamente fino a -27C. Eravamo a dir poco stremati a causa del freddo polare e dalla tensione accumulata giorno dopo giorno, ora dopo ora, secondo dopo secondo. Abbiamo così pensato di fermarci in un campeggio a circa 30km da Gol, anche perché temevamo il tutto esaurito e non volevamo rischiare di rimanere senza un tetto sopra la testa, non avendo prenotato nulla. Sole splendente e freddo intenso sull altopiano dell Hemsedalsfjella Pass 10

11 Arrivati in capeggio via internet abbiamo sentito il resto del gruppo; anche loro hanno subito parecchie scivolate, fortunatamente senza conseguenze. Nel campeggio di Hemsedal le doppie finestre della nostra casetta in legno erano completamente ghiacciate e fuori il termometro segnava -28 C : la notte era appena cominciata! Non avevamo il bagno interno ed ogni volta era una tortura dover uscire anche se per soli quattro passi. Durante la notte la temperatura è scesa tremendamente, tanto che la mattina c'erano ben 30 gradi sotto zero. Ignari della situazione abbiamo caricato le moto, ma poi, quando eravamo pronti per partire, già tutti bardati...il nulla. Entrambe le moto non davano alcun segno di vita, se non le spie del cruscotto accese. Abbiamo chiesto aiuto ad un ragazzo con un auto, ma anche la sua 4X4 ha faticato a partite. Finalmente dopo 1 ora siamo riusciti ad attaccare i cavi dalla macchina ad una moto, lasciandole connesse per ben 15 o più minuti prima che, fortunatamente, il motore ha ricominciato a girare faticosamente. Poi abbiamo fatto un ponte tra una moto e l'altra...aspettando altri 20 minuti prima di udire il primo borbottio....e la notte si fa ancora più gelida! Siamo riusciti a partire solo intorno alle 11 e, di conseguenza, sebbene la strada non fosse poi così brutta, siamo ovviamente giunti a Oslo tardi, verso le 17:30, quando oramai il sole era calato. Fortunatamente in questi 200 km nessuna caduta (strano vero???), ma un freddo inverosimile, mai provato prima. Sono ghiacciati prima i piedi, poi la visiera internamente è diventata una lastra di ghiaccio obbligandoci a sollevarla per circolare e vedere così la strada; inoltre se solo si chiudevano gli occhi le ciglia rimanevano incollate, un vero pericolo. Il sottocasco nella zona bocca era diventato un vero e proprio pezzo di ghiaccio e Lele ha portato per un po di settimane i segni di un principio di congelamento del naso. Mai provato un freddo così!!! I transalp in rianimazione 11

12 Congelamento oculare: rischio di incollamento ciglia! Arrivati ad Oslo abbiamo sbagliato strada non riuscendo così a trovare il campeggio dove avevamo appuntamento con il resto del gruppo. Allora abbiamo pensato di prendere una stanza in hotel, ma a causa dei giochi invernali, ogni albergo, dal più lussuoso al peggiore, era completo. Ci stava venendo da piangere, anche perché oramai era buio e le strade di Oslo facevano veramente pena, alla faccia di chi ci ha detto prima di partire che nel centro della capitale le strade non ghiacciano mai per via di condotti d'acqua calda sotterranei, tutte fandonie! Senza contare i binari dei tram, il traffico del sabato sera, i pedoni che stentavano a stare in piedi a causa del ghiaccio. Abbiamo così immaginato di uscire dalla città e dormire alla ghiaccio in qualche posto vicino al porto. Così, casualmente chiediamo aiuto per uscire dalla città ad un signore in una piazza. Lui prima cerca di spiegarci la strada e poi dice "Sapete che ho una moto italiana a casa? Sì, ho una guzzi!" e noi risollevandoci dalla tristezza provata poco prima rispondiamo "Anche noi"...e dopo aver In casa del presidente del Moto Guzzi Norge Club ad Oslo, un incontro miracoloso 12

13 appreso che aveva una Norge proprio come Lele lui dice: "Ragazzi, lasciate perdere l'hotel, venite a casa mia, ho una bella villa su una delle isole più carine della città...mia moglie è presidente del Guzzi Club Norge e quando possiamo aiutiamo sempre i motociclisti, sopratutto se guzzisti. Incredibile!!! Ma quante possibilità avevamo in una capitale di incontrare proprio lui? Dopo una piacevole serata trascorsa bevendo e mangiando, l'indomani siamo ripartiti verso il porto di Oslo dove abbiamo preso la nave per Kiel. Riuniti al resto del gruppo abbiamo brindato tutta la notte, raccontando la nostra avventura ai molti sidecaristi europei che stavano rientrando dal Krystal Rally, rimasti affascinati dal nostro viaggio. Foto di gruppo ad Oslo! 13

14 Porto di Oslo e mare ghiacciato Giunti in Germania abbiamo tolto i chiodi dalle gomme distruggendoci le mani perché l'officina era del tipo fai da te. Eravamo veramente sfiniti, talmente tanto da non poter paragonare questa stanchezza a qualsiasi altro viaggio effettuato. Ogni muscolo del nostro corpo aveva subito una prova davvero estrema, così, considerato il vento fortissimo e le pessime condizioni meteo, abbiamo pensato di prendere il treno da Amburgo a Verona. Raggiunta la stazione abbiamo però scoperto che in questo periodo il servizio non è disponibile. Armati di coraggio e delle ultime forze disponibili siamo risaltati in sella ed accompagnati da un vento stratosferico siamo arrivati in una piccola città a sud di Amburgo, dove abbiamo trovato una caratteristica pensioncina. L indomani, ripartiti all alba sotto un timido nevischio, abbiamo ripercorso la strada dell'andata scendendo lungo l'autostrada 5 che passa da Francoforte. I primi chilometri sono stati abbastanza faticosi perché il percorso che portava all'autostrada era praticamente una lastra di ghiaccio: quanto avremmo voluto avere ancora le gomme chiodate, ma in Germania, così come in Svizzera ed Italia, sono vietate dalla legge. Fortunatamente l'autostrada sembrava pulita, anche se la vista di due camion in testacoda sulla carreggiata opposta ci ha impaurito non poco. Da Hannover a Offemburg la temperatura è salita di qualche grado, trasformando cosi il nevischio in acqua per la nostra felicità. Ad Offemburg abbiamo pernottato in una Guest House, dove abbiamo anche sorseggiato l'ultima birra di questa incredibile avventura. A mezzogiorno del giorno dopo siamo arrivati a casa accompagnati da una pioggia battente. Non riuscivamo a credere di avercela fatta! 14

15 Ci sono volute settimane per metabolizzare l impresa che avevamo realizzato. I segni del viaggio ci sono rimasti addosso per alcuni giorni successivi all arrivo, come i dolori muscolari, il naso viola di Lele dopo il congelamento, le mani distrutte dopo aver tolto i chiodi ed a causa del freddo patito durante alcune operazioni di manutenzione, ad esempio quando a -30 abbiamo smontato i fianchetti delle moto per attaccare i cavi da una batteria all altra, oppure quando la moto di Laura nel bel mezzo del nulla perdeva potenza e non riuscivamo a capirne il motivo, alla visiera ghiacciata ed al pensiero delle ciglia che si incollavano. Nel cuore invece rimarrà per sempre un ricordo indimenticabile, non solo per la magia dei paesaggi visti, ma anche per l'aiuto delle persone incontrate lungo la strada, per gli amici che ci hanno aiutato a realizzare questo viaggio e a tutti quelli che ci hanno sostenuto sino alla fine incoraggiandoci ad andare avanti. Hvit Norge vuol dire Bianca Norvegia, vuol dire un sogno, grandissimo, realizzato! Laura e Lele Per info: 15

16 Le mappe 16

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Progetto Accoglienza Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Ieri 22 settembre è stata una giornata speciale per noi alunni di Gorno delle classi3a, 4a e 5a... infatti non siamo stati

Dettagli

checkin Tre marescialli e un caporale sul tetto del mondo In Antartide con gente viaggi 40 GenteViaggi

checkin Tre marescialli e un caporale sul tetto del mondo In Antartide con gente viaggi 40 GenteViaggi checkin a v v e n t u r a g l i a l p i n i d o p o l a s p e d i z i o n e s u l m o n t e v i n s o n Tre marescialli e un caporale sul tetto del mondo Un impresa unica, fin nei minimi particolari. «Immagini

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

ESERCITAZIONE SUL LAVORO DI GRUPPO BLOCCATI NELLA NEVE

ESERCITAZIONE SUL LAVORO DI GRUPPO BLOCCATI NELLA NEVE In questo esercizio esplorerete il concetto di sinergia di team. Lavorando dapprima individualmente e successivamente in team, sarete in grado di valutare la forza del gruppo nel modificare o rinforzare

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

A pesca di lucci in Svezia

A pesca di lucci in Svezia A pesca di lucci in Svezia Eccomi a raccontare una nuova esperienza di pesca..per chi non lo sapesse io sono nato in Svezia e quindi dopo diverse esperienze di pesca in giro per il mondo quest anno ho

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele Un giorno, finita la scuola siamo passati dal bar per comprare le cicche. Eravamo a piedi, desiderosi di fare due passi all'aria aperta e di goderci la bella giornata. Quando siamo usciti dal bar è arrivato

Dettagli

Un viaggio accessibile

Un viaggio accessibile Un viaggio accessibile Cari amici, è da tanto ce non pubblico nulla, questa sera ho riletto il racconto di un viaggio fatto con mio figlio Nicola, e in un territorio come la Romagna dove il turismo accessibile,

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Otzenhausen 25-30 Marzo 2007

Otzenhausen 25-30 Marzo 2007 Otzenhausen 25-30 Marzo 2007 Partenza 25-03-2007 Arrivo a Frankfurt Hahn h 7:50 Domenica 25/03/2007 siamo partiti per Otzenhausen con molto entusiasmo, ansia ma anche una certa sonnolenza: la partenza

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Lago Maggiore da Arona a Locarno La riva sinistra del lago. Dal 8 al 15 Settembre 2014

Lago Maggiore da Arona a Locarno La riva sinistra del lago. Dal 8 al 15 Settembre 2014 Lago Maggiore da Arona a Locarno La riva sinistra del lago Dal 8 al 15 Settembre 2014 EQUIPAGGIO : STEFANO E DANIELA CON CANE ARTURO 8 SETTEMBRE 2014- FIRENZE - SIRMIONE Partenza nel primo pomeriggio da

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

ALLA SCOPERTA DI UN MONDO MICROSCOPICO

ALLA SCOPERTA DI UN MONDO MICROSCOPICO ALLA SCOPERTA DI UN MONDO MICROSCOPICO Capire chi siamo, come siamo fatti e in che mondo viviamo sono esigenze vitali delle persone e, in particolare, dei bambini. Bisogna allora cominciare a guardare

Dettagli

Cardito di Vallerotonda. Reparto sagittario RM 36

Cardito di Vallerotonda. Reparto sagittario RM 36 Cardito di Vallerotonda Reparto sagittario RM 36 Lo scenario delle nostre avventure delle emozioni, delle esperienze che abbiamo vissuto e dei ricordi che ci rimarranno sempre impressi. Quest anno il campo

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

GITA AL RIFUGIO SALVIN...

GITA AL RIFUGIO SALVIN... GITA AL RIFUGIO SALVIN... Il 7 e l'8 ottobre 2010 Noi (la 3ASS) siamo andati in gita al rifugio Salvin!.di Alessia Aimone 1 GIORNO Ci siamo trovati alle 7:45 circa nel cortile della scuola e dopo l'appello

Dettagli

Supronto Back AG, Egolzwil (LU)

Supronto Back AG, Egolzwil (LU) Supronto Back AG, Egolzwil (LU) La Supronto Back AG Il datore di lavoro Willi Suter: «Siamo una tradizionale panetteria-pasticceria industriale. Io e mia moglie abbiamo iniziato 25 anni fa con un apprendista

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 2222222222222222222222222222222222222222 2222222222222222222222222222222222222222 NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 Un benvenuto ai nuovi lettori e ben ritrovato a chi ci segue da tempo. Buona lettura a tutti

Dettagli

La storia di Charlie a cura della scuola Primaria di Gorno

La storia di Charlie a cura della scuola Primaria di Gorno Intrappolato in una miniera d'oro La storia di Charlie a cura della scuola Primaria di Gorno A Gorno c'erano le miniere di zinco e piombo, i proprietari gestivano anche le miniere d'oro in Australia. Spesso,

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Carissimi, desidero ringraziarvi tutti ancora una volta per averci dato l occasione di vivere un esperienza positiva sotto ogni punto di vista.

Carissimi, desidero ringraziarvi tutti ancora una volta per averci dato l occasione di vivere un esperienza positiva sotto ogni punto di vista. Al Comitato organizzatore Robocup Jr 2010 ITIS A.ROSSI VICENZA Carissimi, desidero ringraziarvi tutti ancora una volta per averci dato l occasione di vivere un esperienza positiva sotto ogni punto di vista.

Dettagli

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA C A N I D A S S I S T E N Z A F I D E S LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA r Mirjam Spinnler e Bayou Caro Bayou, che cosa farei senza di te? Con te la mia vita è più semplice, allegra e colorata.

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

Gita al lago: SERRE PONCON (Fr)

Gita al lago: SERRE PONCON (Fr) Gita al lago: SERRE PONCON (Fr) Camper : Mobilvetta top driver 60s ducato JTD 2800 del 2002 (acquistato fine 2006) Equipaggio: Mario (38anni) pilota e mozzo Paola (36anni) comandante Marco (8anni) aiuto-mozzo

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti Classi terze A e B Scuola Primaria Statale Teresio Olivelli - Sale di Gussago (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO DI GUSSAGO Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti A.S. 2013/2014 Ho sentito che il 20 novembre

Dettagli

Risultati. Osservazioni e suggerimenti. Rapporto Analisi Dati Questionario di Soddisfazione. Allegato 2

Risultati. Osservazioni e suggerimenti. Rapporto Analisi Dati Questionario di Soddisfazione. Allegato 2 I.I.S.S. E.Bona Pagina 1 di 5 Argomento: Periodo di distribuzione: marzo 2015 Destinatari: partecipanti e docenti accompagnatori Risultati I.I.S.S. E.Bona Pagina 2 di 5 Le camere erano sporche, poco confortevoli

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

MILANO .01SUNRISEBIKERIDE OFFICIAL MAG.2015 .MAGGIO 2015. sunrisebikeride.it. in collaborazione con: Organizzato da:

MILANO .01SUNRISEBIKERIDE OFFICIAL MAG.2015 .MAGGIO 2015. sunrisebikeride.it. in collaborazione con: Organizzato da: in collaborazione con:.01 OFFICIAL MAG.2015 Organizzato da:.maggio 2015 con il patrocinio del Comune di Milano 2015 1 QUESTA È LA VOSTRA CITTÀ 2 3 24 MAGGIO 2015 OFFICIAL MAG. N.O1 - MAGGIO 2O14 Grafica

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

IL COLORE DELL ACQUA. Che cosa vuol dire trasparente? IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono

IL COLORE DELL ACQUA. Che cosa vuol dire trasparente? IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono Scuola dell infanzia di Legoli la casa sull albero Ins. Giorgi Michela- Sartini Antonella Parte prima IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono L acqua del mare è salata perché c è il sale Si sente bene che

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

I NONNI FANNO LA STORIA. La seconda guerra mondiale

I NONNI FANNO LA STORIA. La seconda guerra mondiale I NONNI FANNO LA STORIA La seconda guerra mondiale In occasione del 25 aprile, giorno della liberazione dal regime nazifascista, abbiamo intervistato i nostri nonni per conoscere la guerra che loro hanno

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

In realtà la vera domanda e : Come posso fare ad ottenere tutte quelle rivoluzioni?, ma la risposta ad entrambe le domande e la stessa.

In realtà la vera domanda e : Come posso fare ad ottenere tutte quelle rivoluzioni?, ma la risposta ad entrambe le domande e la stessa. Nella quarta parte di questi quattro articoli, andrò a rispondere alla domanda che mi viene posta più frequentemente: Come fanno i Professionisti ad ottenere tutte quelle rivoluzioni? In realtà la vera

Dettagli

Mio figlio ha ricevuto in

Mio figlio ha ricevuto in Appunti di una Lego terapia Mio figlio ha ricevuto in regalo per i suoi 5 anni la casetta Lego. Consiglio di acquistarlo per le sue potenzialità psicopedagogiche. Il piccolo G. ha subito proiettato se

Dettagli

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci. Tempo splendido e una temperatura eccezionale hanno caratterizzato questo weekend autunnale in una valle sconosciuta ai più. Da Torino e provincia partiamo in tre (Marina, Piero ed io) per questa nuova

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS)

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Werner Wassermann, datore di lavoro La signora L. lavora da noi da tanto tempo. È stata capo reparto e noi, ma anche gli altri collaboratori

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore Io l ho risolta così dritte di conciliazione da genitore a genitore La fretta e l ansia già di prima mattina Il problema: essere di corsa, e in ritardo, già alle otto di mattina. Sveglia alle 7.30, mezz

Dettagli

Brooks Valsusa Trail 9 e 10 Novembre 2013 Prima Edizione 1. 9 e 10 Novembre 2013

Brooks Valsusa Trail 9 e 10 Novembre 2013 Prima Edizione 1. 9 e 10 Novembre 2013 9 e 10 Novembre 2013 Cari amici mancano pochissimi giorni alla prima edizione del Brooks Valsusa Trail, con questa guida vogliamo spiegarvi meglio come verrà organizzata la manifestazione per creare meno

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

in realtà fa molto freddo quindi decidiamo di visitare l interno del castello e di guardare il

in realtà fa molto freddo quindi decidiamo di visitare l interno del castello e di guardare il 28/12 - Partenza da Bolzano alla mattina in direzione Vienna. Passiamo il confine dopo Vipiteno, passiamo Innsbruck, un tratto di strada in Baviera e rientriamo in Austria a Salisburgo; passiamo vicino

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e anche

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI - 2 - Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e

Dettagli

IL POLO DELLA DISCORDIA

IL POLO DELLA DISCORDIA IL POLO DELLA DISCORDIA Illustrazione di Matteo Pericoli 2001 Cliente. Buongiorno. Sono venuto a ritirare i biglietti per il «Viaggio Avventura» al Polo Nord. Agente di viaggio. (Silenzio imbarazzato.)

Dettagli

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1 All. 1 1 All. 2 2 All. 3 Visione I sequenza: La partenza I. Chi sono queste persone? Che cosa fanno? Come sono? E. sono i parenti e gli amici. X. Sono contenti perché sperano che trovano lavoro. E. stanno

Dettagli

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 CONCEPT Villa d Este ha da tempo valorizzato il proprio legame con la storia del design automobilistico, accogliendo nella sua collezione d arte una Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO Nel mese di Gennaio, noi studenti dell ITE di Ceccano abbandoniamo i banchi di scuola per catapultarci nel mondo del lavoro. La tanto amata ALTERNANZA SCUOLA LAVORO, che tutti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

La storia di Gocciolina

La storia di Gocciolina La storia di Gocciolina Gocciolina viveva in un lago alpino, in una splendida valle verdeggiante. Guardava sempre il cielo e sognava di volare. Ah! Se avessi ali per volare, viaggerei per mari e per valli

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme!

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Giugno 2015 Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera DIVERSITÀ E AMICIZIA Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Diversità e amicizia: questi i due temi della festa

Dettagli

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione!

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! MATERIALE Un pupazzetto a forma di uccellino in un cestino, inizialmente nascosto da qualche parte. Stampa della diapositiva 8, incollata

Dettagli

Doveva essere Delta del Po.. e Delta del Po fu.

Doveva essere Delta del Po.. e Delta del Po fu. Doveva essere Delta del Po.. e Delta del Po fu. Da mercoledì 25 a domenica 29 aprile 2012 siamo finalmente riusciti a fare la vacanza a tutta natura sul Delta del Po e dintorni. Siamo partiti a mezzogiorno

Dettagli

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E AL SUO RITORNO, GULLIVER CI HA PREPARATO UNA SORPRESA GULLIVER DAL CARTAPAESE CI HA PORTATO UN SACCO

Dettagli

Il piccolo pezzo di argilla

Il piccolo pezzo di argilla di iana Engel Su in alto, nella vecchia torre, c era un laboratorio. Era un laboratorio di ceramica, pieno di barili di smalti colorati, col tornio del ceramista, i forni e, naturalmente, l argilla. ccanto

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

LA DISTRUZIONE DEL BALLO

LA DISTRUZIONE DEL BALLO LA DISTRUZIONE DEL BALLO Un bel giorno una ballerina era a casa a guardare la TV quando, all improvviso,suonò il campanello. Andò ad aprire era un uomo che non aveva mai visto il quale disse: Smetti di

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

LANCIAMO UN DADO PER DECIDERE CHI DEVE INIZIARE IL GIOCO. PARTIRA IL NUMERO PIU ALTO

LANCIAMO UN DADO PER DECIDERE CHI DEVE INIZIARE IL GIOCO. PARTIRA IL NUMERO PIU ALTO IL GIOCO DEL CALCIO I bimbi della sezione 5 anni sono molto appassionati al gioco del calcio. Utilizzo questo interesse per costruire e proporre un gioco con i dadi che assomigli ad una partita di calcio.

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

LEGGENDA DELLA SIRENA

LEGGENDA DELLA SIRENA LA LEGGENDA DELLA SIRENA Anche questa seconda leggenda massarosese è stata tratta dalla raccolta Paure e spaure di P. Fantozzi e anche su questa lettura i ragazzi hanno lavorato benché in maniera differente:

Dettagli

Georges Simenon: Il grande Bob

Georges Simenon: Il grande Bob 1 Georges Simenon IL GRANDE BOB Traduzione di Elena Cantini Mondadori, 1962 2 Capitolo 1 3 4 Baeu Dimanche 5 Justin 6 7 Beau Dimanche a 8 Al Beau Dimanche 9 sete preoccupante proclamando che aveva una

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Indice analitico. Il tempo e i numeri

Indice analitico. Il tempo e i numeri Indice analitico Il tempo e i numeri Esercizio 1 e 2 Il lunedì il parrucchiere è chiuso Il martedì faccio la spesa Il mercoledì accompagno i bambini in piscina Il giovedì c è mercato Al venerdì vado alla

Dettagli

Anteprima IL CIOCCO Rallye Açores

Anteprima IL CIOCCO Rallye Açores FEBBRAIO 2012 Anteprima IL CIOCCO Rallye Açores Rally di Svezia Il metodo Tommaso Rocco: ally Franciacorta Circuit, una Skoda arriva un po lunga all inversione, tocca le gomme, si ribalta e rimane di taglio,

Dettagli

Allerta neve SCUOLE CHIUSE

Allerta neve SCUOLE CHIUSE Allerta neve SCUOLE CHIUSE L'azione preventiva dalle amministrazioni comunali Martedì 31 gennaio alle ore 16:00 la neve cade su Montecatini terme è già la mattina il sindaco aveva mandato un ordinanza

Dettagli

Risultati. Osservazioni e suggerimenti. Rapporto Analisi Dati Questionario di Soddisfazione. Allegato 2

Risultati. Osservazioni e suggerimenti. Rapporto Analisi Dati Questionario di Soddisfazione. Allegato 2 I.I.S.S. E.Bona Pagina 1 di 5 Argomento: Periodo di distribuzione: marzo 2015 Destinatari: partecipanti e docenti accompagnatori Risultati I.I.S.S. E.Bona Pagina 2 di 5 Digiuno per 3 giorni!!! Non è possibile

Dettagli