Città di Torre del Greco (Provincia di Napoli) GARA D APPALTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA. Importo a base d asta

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Città di Torre del Greco (Provincia di Napoli) GARA D APPALTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA. Importo a base d asta"

Transcript

1 Città di Torre del Greco (Provincia di Napoli) GARA D APPALTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Importo a base d asta ,85 per anni 5(cinque) di cui per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Torre del Greco, ottobre

2 Titolo I. ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI Art. 1 Servizi in appalto Avvertenza: i contenuti inclusi nel presente Capitolato Speciale di appalto sono integrativi e prevalenti rispetto a quelli indicati nel Piano comunale per la raccolta differenziata integrata. L Appalto ha per oggetto l espletamento dei Servizi di Igiene Urbana per la raccolta differenziata integrata all interno dell intero territorio comunale di TORRE DEL GRECO, per anni cinque secondo le modalità qui di seguito riportate, ivi compreso la fornitura degli accessori ( buste ecc.), meglio rappresentati e specificati in prosieguo nel presente C.S.A. a cui si rimanda per le caratteristiche e tipologie. I servizi affidati in appalto sono i seguenti: Riferimento Servizio - raccolta frazione secca indifferenziata; - raccolta frazione umida con esclusione dei ristoranti; - raccolta dei rifiuti urbani pericolosi con contenitori presso i rivenditori (farmacie, negozi); - Verde e sfalci. Inoltre sono previsti: - Servizio di pulizia e raccolta rifiuti abbandonati; -Spazzamento giornaliero, con il ricorso a mezzi meccanici e/o manuali di tutte le strade, marciapiedi, slarghi, piazze, scale, Cimitero ecc.. Svuotamento dei cestini portarifiuti, compreso l onere della fornitura del sacchetto a perdere; Il servizio verrà effettuato 7 giorni su 7. - Bonifiche discariche abusive; - Prelievo rifiuti e spazzamento dell area mercatale in Via Nazionale, piazzetta storica di Via Falanga con tutte le traverse, piazzetta storica di Largo Santissimo con tutte le traverse, mercatino di via Circumvallazione-ex campo containerslimitatamente alle aree mercatali ed alle relative pertinenze, mercato del primo pescato via Spiaggia del Porto, Villa Comunale di C.so V. Emanuele e Villa Comunale La Salle, in fase di realizzazione, entrambe con pulizia aiuole, Parcheggio Bottazzi, Parco Loffredo, Villa Macrina. - Trasporto dei rifiuti alla/e area/e autorizzata/e, compresi i rifiuti differenziati raccolti dall Amm.ne, come più specificatamente indicati nel prosieguo; - fornitura per tutta la durata dell appalto, di Kit sacchi a perdere composto da busta per carta,busta per umido, busta per plastica, busta per l indifferenziata di colore celeste scuro e relativo kit, sia per utenze domestiche che per quelle non domestiche. La fornitura dovrà essere effettuata almeno tre volte per ogni anno di appalto e sarà depositata nei locali indicati dall Ufficio N.U.; 2

3 - Campagna informativa - promozionale; - Raccolta, selezione e trasporto rifiuti dall'area cimiteriale; L impresa dovrà inoltre garantire specifici servizi interni di supporto e straordinari, tra i quali: Programmazione operativa dei servizi Gestione rapporto con l Utenza Campagna di sensibilizzazione utenza Servizi straordinari I rifiuti oggetto del servizio di cui al presente appalto sono quelli solidi urbani ed assimilati provenienti da abitazioni private, ed insediamenti civili in genere, esercizi pubblici e commerciali, mercati e mercatini per la vendita al minuto ed all ingrosso, cimitero, botteghe artigiane, stabilimenti industriali (esclusi i residuati delle lavorazioni), banche, uffici pubblici e privati, scuole, luoghi di cura (esclusi i rifiuti speciali non assimilati), ospedale, istituti, ospizi ed in genere da ogni edificio o locale a qualunque uso adibito. Sono altresì compresi: A) i rifiuti provenienti dallo spazzamento manuale e meccanizzato delle strade; B) i rifiuti cimiteriali; C) altre tipologie di rifiuto connesse alle modalità organizzative dei singoli servizi e/o generate dagli stessi (es. acque di lavaggio contenitori ed automezzi ). Sono esclusi i rifiuti speciali non assimilati e quelli pericolosi di origine non urbana. È prevista la raccolta dei rifiuti dagli appositi contenitori, ove esistenti, qualora si è in presenza di commistione di varie tipologie di rifiuti trattandosi, quindi, di rifiuti indifferenziati. È prevista altresì la raccolta dei rifiuti ovunque accumulati e di qualunque tipologia allorquando sfusi, depositati a terra e nell ambito di un raggio di 15 metri dai contenitori o dai siti dei deposito da parte dell utenza. Nei servizi di spazzamento delle piazzette e di tutte le strade, così come meglio specificato sopra, sono incluse anche le seguenti attività: - Svuotamento dei cestini portarifiuti compreso l onere della fornitura del sacchetto a perdere; - Raccolta dei rifiuti presenti a fianco e sotto i cassonetti e/o bidoncini carrellati, ove esistenti, comprese eventuali altre tipologie, quali scatole di imballaggio a base 3

4 cellulosica (carta e cartone), contenitori in materiale di vetro, di alluminio, di plastica, ecc., se abbandonate. Per queste ultime s intende, infatti, che siano il frutto di abbandono; - Raccolta dei rifiuti nelle aree verdi e/o ad uso pubblico (aiuole, giardini, fontane ecc.); - Raccolta foglie; - Pulizia dei residui o rifiuti risultanti a seguito di incidenti stradali, manifestazioni sportive e folcloristiche. In tutte le fasi di spazzamento manuale e meccanizzato, effettuato secondo la programmazione, devono essere asportati tutti i rifiuti che in qualsiasi modo possono ostacolare il regolare deflusso delle acque, in particolare in corrispondenza delle griglie delle caditoie stradali. Il rifiuto cimiteriale viene conferito presso appositi contenitori, all interno dell area cimiteriale o adiacente. La raccolta e trasporto dei rifiuti cimiteriali, esclusa la parte dei rifiuti assimilati agli urbani, che ricade nel normale circuito di raccolta, è compresa nell appalto. Inoltre competono all impresa : 1. raccolta dei rifiuti cimiteriali, secondo le modalità di cui al DPR n. 254; 2. Imballaggio, previo sezionamento ove necessario; 3. Trattamento e trasporto presso impianti autorizzati. I servizi che competono, invece, all Amm.ne comunale sono:raccolta frazione umida dei ristoranti, carta, cartoni, vetro, plastica alluminio e banda stagnata, ingombranti, raee, lavaggio cassonetti/bidoncini carrellati. Detti rifiuti, saranno trasportati dal Comune fino al sito intermedio, così come precisato all art. 4 del presente C.S.A.. Sarà cura della ditta appaltatrice, a proprie spese, trasferire poi le varie tipologie di rifiuti, anche quelle conferite dal Comune al sito intermedio, alle aree autorizzate. È compreso lo smaltimento delle acque di lavaggio dei contenitori (cassonetti/bidoncini carrellati) e dei mezzi di proprietà dell Amm.ne adoperati per la raccolta dei rifiuti. Per la frazione umida proveniente dai ristoranti e per gli ingombranti (specifici servizi resi direttamente dall Ente) si rinvia a quanto stabilito all art. 15, punto 2. Art. 2 Ambito territoriale di svolgimento dei Servizi I servizi di cui all art. 1 devono essere svolti nella totalità del territorio comunale di TORRE DEL GRECO. Sono fornite di seguito alcune informazioni base: - popolazione residente al : abitanti - numero nuclei familiari: circa con il 60% della popolazione residente nel Centro Urbano 4

5 - nuclei non domestici: circa di cui esercizi commerciali - estensione complessiva del territorio comunale: 30,33 Kmq - centro storico con strade strette e vicoli scarsamente accessibili - estensione reticolo stradale: 100 km - densità abitativa: 2.965,45 ab/km 2 - rifiuti prodotti nel 2007: ,40 quintali - popolazione fino a 14 anni di età : popolazione con età compresa tra i 15 e 64 anni : popolazione in età superiore ai 64 anni : n ristoranti e similari: n supermercati: 17 - n alberghi e pensioni: 6 - Ospedali e Case di Cura: 3 - Farmacie: 23 - Stabilimenti balneari: 16 - Depositi e ingrosso alimentari ( strutture oltre 250 mq) 18 - Tabaccai: 25 Art. 3 Condizioni generali 3.1) Il Comune di TORRE DEL GRECO, in linea con il Piano comunale per la raccolta differenziata integrata, ha specificato, in modo analitico, per ogni singolo servizio o frazione, oggetto del presente appalto: - il numero e le ore di impiego del personale, suddiviso per categoria, compreso quello amministrativo; - il numero, le ore di impiego e le caratteristiche dei mezzi da impiegare ad uso parziale; - il numero e le caratteristiche dei mezzi da impiegare ad uso esclusivo sul cantiere del Comune; - Il numero e le caratteristiche delle attrezzature a fecondità ripetuta (contenitori stradali, ecc.); - la quantità e le caratteristiche dei beni a fecondità semplice (ad es. i sacchetti ecc.); - il costo del singolo servizio. 3.2) Modalità organizzative dei servizi A) Deve essere sempre garantita una qualità di servizio, indipendentemente dagli automezzi e 5

6 dal personale utilizzati, tale da assicurare un ottimo livello di esecuzione dei servizi; B) Dovranno, in ogni caso, essere garantite le risorse minimali operative (personale, automezzi, attrezzature, materiale di consumo) indicate nel presente capitolato. Le squadre di lavoro dovranno essere dotate di tutte le attrezzature, automezzi e materiali, necessari per un ottimale esecuzione del servizio; ad esempio per servizio di spazzamento gli operatori dovranno essere provvisti, oltre all automezzo di servizio, di tutti gli attrezzi e materiale di consumo necessari per un ottimale espletamento del servizio (scopa, pala, sacchi a perdere). Ove richiesto dal Comune, la ditta si dovrà dotare per specifiche aree anche del soffiatore a spalla. C) Le modalità organizzative dei servizi sono regolate dal Piano di Lavoro di seguito descritto per ciascun servizio. La ditta appaltatrice dovrà pertanto programmare un organizzazione dei servizi coerente con le modalità organizzative, il personale e mezzi previsti dal Comune di TORRE DEL GRECO; D) In caso di specifiche esigenze del Comune di TORRE DEL GRECO, potranno essere apportate modifiche ai programmi dei servizi e orari senza che ciò possa comportare oneri aggiuntivi a carico del Comune; le eventuali modifiche verranno comunicate dal Comune con ordine di servizio alla ditta appaltatrice. Rimane inteso che è comunque facoltà del Comune variare, anche giornalmente, le modalità di esecuzione dei servizi, a parità di risorse minimali previste; in tal caso il Comune provvederà a comunicare, anche verbalmente, le modifiche al coordinatore operativo della ditta appaltatrice; E) La ditta appaltatrice dovrà attenersi ai Piani di Lavoro e comunque dovrà comunicare preventivamente eventuali varianti nell organizzazione del servizio che dovranno ottenere l approvazione del Comune di TORRE DEL GRECO; F) E consentito all impresa proporre soluzioni diverse di organizzazione del servizio e utilizzo di mezzi. In tal caso, previa accettazione formale del Comune, l organizzazione proposta deve garantire pari livello di qualità del servizio reso; G) I servizi devono essere assicurati anche in presenza di condizioni atmosferiche avverse, nonché nel caso di impedimento al conferimento presso l area/e autorizzata/e. In caso di impedimento al conferimento della frazione secca la Ditta è obbligata a trasportare e conferire i rifiuti nei centri autorizzati che il Comune indicherà di volta in volta, come meglio specificato all art. 13; H) Nel periodo transitorio, in attesa degli automezzi ed attrezzature coerenti con le specifiche definite, devono, in ogni caso, essere garantite le risorse minimali operative (personale, automezzi, attrezzature, materiale di consumo) indicate nel capitolato. In tale caso l appaltatore è autorizzato al nolo a propria cura e spese delle attrezzature e automezzi necessari, previa presentazione della documentazione della titolarità degli stessi e ciò per gli accertamenti di rito. Identicamente, qualora nel corso dell appalto per qualsiasi motivo dovesse ricorrere temporaneamente a noli e/o ad avvalersi di personale esterno, tempestivamente dovrà presentare la relativa documentazione per gli accertamenti di rito. 6

7 Art. 4 Condizioni di partecipazione Sono ammesse a partecipare imprese singole o associate, società, consorzi, in possesso di iscrizione all Albo nazionale gestori Rifiuti per la categoria 1 classe C (requisito minimo), nonché dei requisiti generali che consentono la partecipazione alle procedure di affidamento di appalti di cui al comma 1 dell art. 38 del Dlgs.163/06 e s.m.i. E ammessa la partecipazione in ATI, ex art. 11 D.Lgs 157/95. E vietato partecipare quale impresa singola e contemporaneamente quale associata, facente parte di consorzio, pena esclusione dalla gara. In caso di ATI la mandataria dovrà possedere l iscrizione minima prevista, categoria 1^ classe C mentre la/le mandante/i dovranno possedere l iscrizione alla categoria 1^ classe D. I partecipanti alla gara devono altresì impegnarsi, in sede di gara, a fornire idonea documentazione che assicuri, in caso di aggiudicazione, la disponibilità per l intera durata dell appalto, di un sito intermedio di trasferenza (ecocentro), debitamente autorizzato, per il conferimento dei rifiuti così come differenziati, compresi quelli che saranno conferiti dal Comune. Il predetto sito deve essere ubicato ad una distanza massima di 50 km dai confini territoriali comunali e dovrà essere messo a disposizione dell A.C. entro 30 giorni dall aggiudicazione definitiva, previa trasmissione della documentazione che ne attesti la disponibilità ed i requisiti di legge. Inoltre, i partecipanti alla gara devono anche impegnarsi, in sede di gara, a fornire idonea documentazione che assicuri, in caso di aggiudicazione, la disponibilità per l intera durata dell appalto, di un sito debitamente autorizzato, per il conferimento e trattamento della frazione umida, compresa quella che sarà conferita dal Comune al sito intermedio di cui sopra, nonché un sito per il conferimento e trattamento dei materiali ingombranti. I predetti siti dovranno essere messi a disposizione dell A.C. entro 30 giorni dall aggiudicazione definitiva, previa trasmissione della documentazione che ne attesti la disponibilità ed i requisiti di legge. Art. 5 Modalità di esecuzione dei Servizi (Piano di lavoro) Vengono di seguito presentate le modalità organizzative, unitamente agli standard prestazionali minimali per lo svolgimento dei singoli servizi indicati all art.1. SERVIZI Raccolta frazione secca Standard Prestazionali Il servizio di raccolta verrà effettuato per le utenze domestiche e attività commerciali. Conferimento diretto dei rifiuti confezionati in sacchetti monofamiliare da parte degli utenti a bordo strada, oppure nei contenitori condominiali. Durante le operazioni di svuotamento di eventuali contenitori la Ditta dovrà porre la massima cura per non arrecare danni ai contenitori stessi e per non sporcare o lasciare residui di rifiuti sulle strade che, in ogni caso, dovranno essere immediatamente raccolti. Nel caso in cui si rendesse necessario una collocazione di cassonetti su strada, forniti dall Amm.ne, 7

8 Raccolta frazione umida, con esclusione dei ristoranti Raccolta verde e sfalci porta a porta Raccolta rifiuti domestici pericolosi Raccolta rifiuti cimiteriali questi a cura e spese della ditta appaltatrice dovranno essere prelevati dai deposti ed inseriti, là dove possibile, nelle apposite aree ricavate all interno dei marciapiedi in conformità con il Piano di allocazione comunale dei Cassonetti. Tale Piano, al solo scopo indicativo, è visibile presso il Servizio Igiene Ambientale del Comune, e potrà essere rivisitato e aggiornato in funzione dei Programmi della ditta appaltatrice da sottoporre alla preventiva approvazione da parte dell A.C.. Frequenza raccolta 4/7. n.19 squadre diversamente articolate, con ausilio di automezzi di portata e tipologia diversa. Il servizio di raccolta verrà effettuato mediante le seguenti modalità: -raccolta dei rifiuti confezionati in sacchetti biodegradabili al 100% da litri 25 bianchi trasparenti, per le utenze domestiche e svuotamento dei bidoncini carrellati; - svuotamento dei bidoncini carrellati da 240 e 120 litri, già allocati sul territorio, per le utenze commerciali e per grossi condomini. Durante le operazioni di svuotamento la Ditta dovrà porre la massima cura per non arrecare danni ai bidoncini e per non sporcare o lasciare residui di rifiuti sulle strade che, in ogni caso, dovranno essere immediatamente raccolti. Nel caso in cui si rendesse necessario una collocazione di cassonetti su strada, forniti dall Amm.ne, questi a cura e spese della ditta appaltatrice dovranno essere prelevati dai deposti ed inseriti, là dove possibile, nelle apposite aree ricavate all interno dei marciapiedi in conformità con il Piano di allocazione comunale dei cassonetti e nei grossi condomini. Tale Piano, al solo scopo indicativo, è visibile presso il Servizio Igiene Ambientale del Comune, e potrà essere rivisitato e aggiornato in funzione dei Programmi della ditta appaltatrice da sottoporre alla preventiva approvazione da parte dell A.C.. La fornitura dei sacchetti sarà a carico della ditta aggiudicataria. Le frequenze di raccolta saranno articolate su giorni 4/7. n.7 squadre diversamente articolate con ausilio di automezzi di tipologia diversa. Servizio domiciliare su richiesta, chiamando il numero verde che la ditta appaltatrice attiverà immediatamente dopo l aggiudicazione. Conferimento a piano strada a cura dell utenza. Servizio dalle ore 07,00 alle ore 13,00. Frequenza settimanale e per il servizio domiciliare su richiesta. n.1 squadra con ausilio di automezzi, il tutto come da Piano comunale per la raccolta differenziata integrata. Conferimento diretto medicinali e pile esauste da parte degli utenti negli appositi contenitori da posizionare a cura e spese della ditta aggiudicatrice presso farmacie e punti di vendita. Frequenza quindicinale e secondo necessità. Il trasporto presso l area autorizzata è a carico della ditta aggiudicataria. n.1 operatore ed un automezzo il tutto come da Piano comunale per la raccolta differenziata integrata. Servizio di raccolta e trasporto di materiali quali legno, casse di zinco, tessuti ecc. Messa a disposizione da parte della ditta di specifici contenitori, separazione e riempimento degli stessi e trasporto presso l area autorizzata. Inoltre cassonetti da 1100 litri e/o bidoncini carrellati da 240 litri per i rifiuti urbani ed assimilabili. 8

9 Servizio dalle ore 06,00 alle ore 12,00. Frequenza mensile. n. 2 squadre diversamente articolate con ausilio di automezzi di tipologia diversa. Spazzamento e raccolta dei rifiuti abbandonati Mercato giornaliero, piazzette e mercatini rionali Rifiuti abbandonati Accurata raccolta di tutti i rifiuti abbandonati, ai bordi delle strade, piazze e spazi pubblici; spazzamento meccanizzato di strade, piazze e spazi pubblici, coadiuvato dallo spazzamento manuale per le zone in cui la spazzatrice non può accedere anche per presenza di autovetture o altro che le ingombra. Pulizia di tutti i cestini gettacarte. Sarà asportata l erba cresciuta spontaneamente nelle aree interessate allo spazzamento e trasporto presso l area autorizzata. Rimozione di siringhe abbandonate sul suolo pubblico o di pubblico passaggio. Le siringhe saranno raccolte in appositi contenitori e smaltite. Servizio dalle ore 06,00 alle ore 12,00. Frequenza bisettimanale. n.2 squadre diversamente articolate anche per numero di addetti ed automezzi, con ausilio di automezzi di tipologia diversa. Nel Comune di TORRE DEL GRECO sono presenti le seguenti aree mercatali e ville comunali dalle quali va effettuata la raccolta dei rifiuti: - area mercatale in Via Nazionale- mercato ortofrutticolo alla via Sardegna; - piazzette storiche per la vendita al dettaglio di Via Falanga con tutte le traverse ; - L.go Santissimo con tutte le traverse; - Villa Comunale di C.so V. Emanuele con completa pulizia aiuole; - Villa Comunale La Salle con completa pulizia aiuole, da quando sarà aperta al pubblico, atteso che i lavori per la realizzazione della villa sono in itinere; - Mercato di via Circumvallazione-ex campo containers- limitatamente alle aree mercatali ed alle relative pertinenze; - Mercato del primo pescato via Spiaggia del Porto; - Parcheggio Bottazzi ; - P.co Loffredo; - Villa Macrina. Il servizio di pulizia, che riguarda le piazzette storiche, riveste particolare importanza. Esso prevede la rimozione rifiuti in modo differenziato e la pulizia di tutte le aree sopra indicate nonché disinfezioni varie, previo lavaggio con autobotte dotata di innaffiatore e ciò al fine di ridurre il notevole impatto igienico e visivo creato dai materiali accumulati ed eliminare il materiale facilmente deperibile quale i resti organici (ortaggi, frutta, pesce ). Il servizio è articolato su turno pomeridiano alla chiusura dei mercati e viene effettuato con frequenza giornaliera (7/7). Il mezzo deputato alla raccolta rifiuti costituito da un mezzo autocompattatore di piccola portata, dopo avere terminato il servizio presso le aree di mercato, effettuerà un passaggio di controllo lungo le principali arterie dell area centrale del Comune. Servizio dalle ore 14,00 alle ore 17,00. Frequenza giorni 7/7 n.4 squadre articolate, con ausilio di automezzi di tipologia diversa. Devono essere previste le seguenti tipologie di servizio. - lavaggio e disinfezione superfici di particolare pregio; - lavaggio e disinfezione delle fontanelle, dei servizi igienici, dei sottopassaggi e dei portici di uso pubblico, nonché i punti di raccolta dei 9

10 (bonifica): Rimozione scarichi abusivi, pronto intervento, pulizia e disinfezioni varie Spazzamento e pulizia strade comunali rifiuti; - pulizia e cancellazione scritte murarie; - lavaggio e disinfezione punti critici (angoli particolarmente soggetti ad accumuli di sporcizia ecc.); - rimozione dei rifiuti abbandonati nel territorio ed in particolare nelle aree degradate utilizzate come scarico abusivo; tale servizio verrà effettuato su segnalazione dell ufficio comunale competente; - interventi puntuali di bonifica; - interventi di pronto intervento (sversamenti abusivi e accidentali di rifiuti); - pulizia aree esterne edifici scolastici ecc. Messa a disposizione di una squadra per la pulizia in occasione di feste patronali, rionali ecc. con reperibilità anche in orari pomeridiani per esigenze occasionali specifiche. Servizio dalle ore 06,00 alle ore 12,00. Frequenza giorni 1/15. n.2 squadre articolate, con ausilio di automezzi, il tutto come da Piano comunale per la raccolta differenziata integrata. Spazzamento giornaliero, con il ricorso a mezzi meccanici e mano d opera di tutte le strade, marciapiedi, slarghi, piazze, scale, compreso le aree cimiteriali ecc., comprese le aree cimiteriali. Svuotamento dei cestini portarifiuti compreso l onere della fornitura del sacchetto a perdere; Il servizio, dovrà effettuarsi 7 giorni su 7. Per tale servizio si prevede l utilizzo minimo di n. 7 spazzatrici medie/piccole, n. 7 autisti e n. 14 operatori dotati di apposita strumentazione di lavoro. - fornitura per tutta la durata dell appalto di Kit sacchi a perdere composto ognuno da busta per carta, busta per umido, busta per plastica, busta per l indifferenziata di colore celeste scuro e kit, sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche. La fornitura sarà depositata nei locali indicati dal Dirigente del Servizio N.U. e dovrà essere effettuata almeno tre volte per ogni anno di appalto; Acquisto kit sacchi a perdere CARATTERISTICHE BUSTE PER RACCOLTA DIFFERENZIATA PER OGNI ANNO DI APPALTO: Utenze domestiche Carta - colore giallo - dim. cm 70x80 spessore 50 micron; Numero Plastica alluminio e banda stagnata - colore arancione - dim. cm 70x80 spessore 50 micron; Numero Umido - biodegradabile al 100% colore bianco trasparente da litri 25; Numero Indifferenziata - colore celeste scuro dim. 70x80 spessore 50 micron; Numero Utenze non domestiche Carta - colore giallo - dim. cm 90x 120 h spessore 50 micron; Numero Plastica alluminio e banda stagnata - colore arancione - dim. cm 70x80 10

11 spessore 50 micron; Numero Umido - biodegradabile al 100% colore bianco trasparente da litri 25;spessore 90 micron; Numero Indifferenziata - colore celeste scuro dim. 70x80 spessore 80 micron; Numero Sulle buste dovrà essere apposta la seguente dicitura: COMUNE DI TORRE DEL GRECO (Provincia di Napoli) Servizio Assetto e Tutela del Territorio Igiene Ambientale RACCOLTA DIFFERENZIATA CARTA: DI CARTONE-FOGLI DI CARTA GIORNALI-RIVISTE-SCATOLE RACCOLTA DIFFERENZIATA PLASTICA : BANDA STAGNATA PLASTICA-ALLUMINIO- RACCOLTA DIFFERENZIATA UMIDO : SCARTI DI CUCINA FREDDI- AVANZI DI CIBO-SCARTI DI FRUTTA E VERDURA - ALIMENTI AVARIATI- GUSCI D UOVO - FONDI DI CAFFÈ E FILTRI DI TÈ- TOVAGLIOLI DI CARTA UNTI - FIORI RECISI E FOGLIE - PICCOLE OSSA E GUSCI DI MOLLUSCHI-ESCREMENTI LETTIERE DI ANIMALI DOMESTICI, CENERI SPENTE RACCOLTA INDIFFERENZIATA: TUTTO QUELLO CHE NON SI PUÒ DIFFERENZIARE Viene di seguito presentato il Piano di Lavoro dei servizi interni di supporto e straordinari che la ditta aggiudicatrice dovrà garantire: Servizi Programmazione operativa dei servizi Standard Prestazionali Sarà compito della Ditta aggiudicataria l eventuale revisione, ove richiesto dall Ente, degli elaborati grafici riportanti il posizionamento dei contenitori previsti, precisando, strada per strada, l ubicazione concordata e approvata preventivamente con e dal Settore Tecnico del Comune di TORRE DEL GRECO: tale revisione deve essere approntata nell intervallo di tempo che intercorre fra data del verbale di aggiudicazione, e l inizio del servizio. Sarà obbligatorio consegnare le planimetrie del progetto operativo con riferite le disposizioni dei singoli contenitori, su file formato AUTOCAD. Le planimetrie aerofotogrammetriche su formato autocad saranno fornite dal Comune. Per gli altri servizi la ditta predisporrà cartografie e documentazione di intervento coerentemente ai requisiti minimali definiti nel presente capitolato. La Ditta aggiudicataria effettuerà inoltre la programmazione operativa, su base settimanale, di tutti i servizi nel rispetto dei vincoli imposti dalla 11

12 normativa vigente, dalla pianificazione territoriale attuale, dal presente Capitolato Speciale d Appalto. Campagna di sensibilizzazione utenza Gestione rapporti con l Utenza Compito della ditta aggiudicataria di attivare tutte le procedure per la sensibilizzazione dei cittadini, le istituzioni e quant altri. Entro 7 giorni dalla data di Consegna dei servizi la ditta appaltatrice si obbliga ad attrezzare un ufficio dotato di telefono, fax e numero verde gratuito a disposizione degli utenti del Comune di TORRE DEL GRECO. Tale ufficio deve essere aperto tutti i giorni (esclusi i giorni festivi) almeno nella fascia oraria dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00. In particolare l ufficio dovrà: - gestire le richieste di informazioni provenienti dai cittadini; -ricevere le prenotazioni dei servizi individuali da parte dell utenza; - distribuire il materiale promozionale e informativo per gli utenti. Servizi straordinari Con il personale e le attrezzature rese disponibili per la gestione del servizio la Ditta Appaltatrice si impegna, inoltre, ad eseguire gli ulteriori interventi aventi carattere straordinario ed occasionale che il Comune richiederà. Conferimento rifiuti Conferimento per il trattamento finale di tutti i rifiuti come meglio specificato alla fine del precedente art.1. Con l'accettazione dell appalto la Ditta Appaltatrice si impegna a svolgere tutte le prestazioni previste di cui al presente articolo e quelli precedenti, ritenendosi pienamente compensata dal canone annuo pattuito, per tutte le spese indicate nel presente Capitolato Speciale d Appalto nonché quelle relative al personale, alle attrezzature, ai materiali di consumo, agli oneri di supervisione, coordinamento e controllo e quanto altro necessario all'esecuzione delle prestazioni pattuite. 12

13 Art. 6 Orario dei Servizi I servizi dovranno essere svolti negli orari di seguito riportati: Orario e frequenza Raccolta porta a porta frazione secca Raccolta porta a porta frazione umida(con esclusione dei ristoranti) Raccolta rifiuti domestici pericolosi Raccolta rifiuti cimiteriali Spazzamento e raccolta rifiuti abbandonati Mercato giornaliero, piazzette e mercatini rionali Servizio giorni 4/7 Dalle 00:00 alle 06:00 Servizio giorni 4/7 Dalle 00:00 alle 06:00 Servizio quindicinale e secondo necessità Servizio quindicinale Dalle alle Servizio bisettimanale Dalle alle Servizio giorni 7/7 (Dalle alle 17.00) Pulizia rifiuti abbandonati (bonifica) Servizio giorni 1/7 Dalle alle Spazzamento e pulizia strade comunali ecc. Servizio giorni 7/7 dalle alle Verde e sfalci Servizio giorni 1/7 Dalle alle Gestione rapporti con l utenza Servizio diurno (0re ; ) Variazioni agli orari di svolgimento dei servizi potranno essere disposte dal Comune con comunicazione all'appaltatore con preavviso di giorni solari 7. Art. 7 Consegna dei Servizi La consegna dei servizi di cui all'art. 1 da parte del Comune di TORRE DEL GRECO avverrà dopo l aggiudicazione dell appalto. L'appaltatore non potrà ritardare l'inizio dell'esecuzione del servizio neanche di un giorno dalla data di consegna, pena la decadenza "de jure e de facto" dell'appalto; saranno inoltre posti a suo carico i danni causati al COMUNE DI TORRE DEL GRECO in conseguenza del ritardo dell'inizio dei servizi. Art. 8 Estensione dei servizi appaltati Per tutta la durata dell'appalto, il Comune si riserva la possibilità di richiedere, con preavviso di giorni 7, l'estensione dei servizi appaltati, nonché assegnare altri servizi similari o complementari a quelli in corso d'esecuzione. In tal caso le parti concorderanno le modalità di gestione e provvederanno agli eventuali adeguamenti contrattuali, fermo restando l obbligo della ditta ad eseguire le prestazioni richieste. 13

14 Per l esecuzione di servizi occasionali di rimozione rifiuti, di spazzamento e/o di pulizia in genere, non contemplati nel presente Capitolato di appalto, da effettuarsi su richiesta scritta dell Amministrazione Comunale, la ditta appaltatrice verrà compensata sulla base dei prezzi unitari esplicitati in sede di offerta. Art. 9 Durata dell appalto 1. II presente appalto avrà la validità di anni cinque (5) decorrenti dalla data di consegna del servizio. 2. In caso di inadempienza e/o inadeguatezza delle attività eseguite dalla ditta, il Comune potrà applicare le penali di cui al successivo art.23, fino a dichiarare la decadenza del contratto così come definito nell art Ai sensi dell art. 6 della Legge n. 537 del 24 dicembre 1993, come sostituito dall'art. 44 della L. n. 724 del 23 dicembre 1994: È vietato il rinnovo tacito dei contratti. Infatti, la stessa disposizione normativa afferma: I contratti stipulati in violazione del predetto divieto sono nulli. 4. L appalto comunque cesserà, con la risoluzione del contratto,indipendentemente dalla durata prevista al comma 1 del presente articolo e senza che la ditta abbia nulla a pretendere, con l assunzione della gestione del medesimo ciclo da parte di qualsiasi Ente o altri, a seguito di disposizione di legge. Art. 10 Procedura di aggiudicazione L appalto verrà aggiudicato mediante procedura aperta da esperire con il criterio di aggiudicazione del prezzo più basso di cui all art. 82 del D.Lgs 163/2006 e s.m. e dell art. 86 del medesimo D.Lgs in ordine all individuazione delle offerte anormalmente basse. Importo a base d asta: ,85 oltre ,00 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso. Si procederà all aggiudicazione in presenza di almeno due offerte valide. Art. 11 Principale normativa di riferimento 1 D.Lgs 163/2006 e s.m.i. 2 D. Lgs n. 22 del 5 febbraio 1997; D. M. n. 406 del 28 aprile 1998 (Regolamento recante norme di attuazione di direttive dell'unione Europea, avente ad oggetto la disciplina dell'albo nazionale delle imprese che effettuano la gestione dei rifiuti); 3 Ordinanza Commissario di Governo per l emergenza Rifiuti in Campania n 27/04; 4 O.P.C.M. n.3639 dell ; 5 O.P.C.M.n.3695 del

15 Art. 12 Revisione periodico del prezzo 1. Il corrispettivo annuo, quale risulterà in sede di aggiudicazione, si intende accettato dalla Ditta aggiudicataria in base a calcoli di sua convenienza e sarà quindi invariabile. 2. L aggiornamento del canone avverrà secondo le modalità di seguito indicate in conformità a quanto previsto dalla legge 02/12/1993 n. 537, articolo 6, come modificato dall articolo 44 della legge 724 del L aggiornamento sarà operante a decorrere dal secondo anno successivo all aggiudicazione. 4. Ogni qualvolta che norme di legge, e rinnovi contrattuali nazionali, determineranno incrementi o decrementi sul costo del lavoro, il 70% (settanta per cento) del canone annuo d appalto sarà aumentato o diminuito in eguale misura percentuale in rapporto alla variazione del costo base unitario di riferimento, rappresentato dal costo retributivo previsto dal C.C.N.L. del personale dipendente delle imprese esercenti servizi di nettezza urbana. 5. Ogni qualvolta che si determineranno aumenti o diminuzioni nei costi dei trasporti e dei servizi, il 30% (trenta per cento) del canone di appalto sarà aumentato o diminuito in eguale misura percentuale, in rapporto alle variazioni dell indice ISTAT (servizi) risultante dal raffronto con il corrispondente indice base alla data di aggiudicazione. 6. L impresa appaltatrice si impegna a fornire all Amministrazione Comunale tutta la documentazione probante l incremento dei costi del personale dei materiali e dei servizi inerenti l appalto. Il riconoscimento di tale evenienza non potrà comunque che partire successivamente al compimento del primo anno di esercizio dei servizi appaltati. Art. 13 Imprevisti per mancato e/o ritardato conferimento all area autorizzata Qualora nell arco temporale dell appalto si dovessero verificare imprevisti e/o impedimenti del funzionamento della/e area/e indicate dalla Struttura governativa per il conferimento della frazione secca (rifiuti indifferenziati), la Ditta appaltatrice è obbligata a trasportare tali rifiuti, ai luoghi indicati dal Comune fino ai confini delle Regioni contermini alla Campania. Alla Ditta aggiudicataria verranno riconosciute esclusivamente le sole spese vive sostenute per maggiori oneri derivanti da ritardo per lo scarico di tali rifiuti oltre le sei ore di attesa presso gli impianti, previa verifica degli orari di sosta degli automezzi impiegati, nonché un costo chilometrico e per tonnellata, come definito nell art. 17. Art. 14 Subappalto Il subappalto è consentito nei limiti e nelle modalità di cui all art. 118 del D.Lgs 163/

16 e s.m.. Titolo II. INFORMAZIONI AGGIUNTIVE Art. 15 Ammontare dell appalto, Revisioni e Pagamenti L ammontare dell appalto, per anni 5, è pari ad ,85 di cui per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso. Il compenso annuale presunto da corrispondere alla ditta aggiudicataria per l importo complessivo e secondo le modalità di cui ai commi successivi è il seguente: COSTO PER SINGOLO ANNO COSTI PER LA SICUREZZA TOTALE 1 anno , , ,98 2 anno , , ,20 3 anno , , ,78 4 anno , , ,35 5 anno , , , , ,85 depurati del ribasso offerto in sede di gara sull intero appalto escluso il rateo annuale degli oneri di sicurezza, oltre IVA come per legge. Come precisato e specificato nell analisi allegate alla relazione descrittiva. 1. I corrispettivi dell'appalto per la gestione dei servizi contenuti nel presente capitolato sono determinati a corpo. Essi saranno corrisposti in rate mensili di pari importo posticipate, a mezzo bonifico su conto corrente bancario dedicato (protocollo di legalità). 2. Per lo smaltimento della frazione umida viene riconosciuto alla ditta appaltatrice un corrispettivo omnicomprensivo di 170/t, mentre per lo smaltimento e/o trattamento degli ingombranti viene riconosciuto un corrispettivo omnicomprensivo di 90/t, per tutta la durata dell appalto. 3. Le spettanze della Ditta appaltatrice verranno conteggiate mensilmente, previo controllo e verifica della regolare esecuzione del servizio, al netto delle eventuali penalità comminate e dietro presentazione di fattura. 4. Modalità di pagamento: 60 gg. data fattura fine mese. 16

17 5. Il pagamento è inoltre subordinato alla presentazione, da parte della Ditta appaltatrice, della seguente dichiarazione sostitutiva, rilasciata dal legale rappresentante della ditta appaltatrice nelle forme previste dal D.P.R , n. 445, concernente: a. lo stato di servizio di tutto il personale dipendente e la dotazione di automezzi (numero, tipologia, targhe, data immatricolazione); b. pagamento del corrispettivo del mod. DM/10 relativo allo stesso mese; c. l'avvenuto versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali dovuti per legge (mod. F 24 o altra documentazione) e relativi allo stesso mese oggetto del pagamento del corrispettivo. Il Comune applicherà la circolare n. 26 del 21 aprile Inoltre eventuali variazioni delle modalità esecutive dei servizi da svolgere, per nuove e/o mutate esigenze della collettività, o per il necessario adeguamento a nuove norme legislative afferenti alla specifica materia, potranno comportare la necessità di definire, in accordo tra le parti una nuova pattuizione contrattuale integrativa che stabilirà compensi spettanti all'appaltatore a compensazione degli oneri insorgenti, in conformità a quanto previsto all'art. 7 del D.Lgs. 157/95 e s.m.i. 7. I servizi previsti contrattualmente, che il Soggetto aggiudicatario non potesse eseguire anche giornalmente, per causa di forza maggiore, saranno proporzionalmente quantificati e dedotti in sede di liquidazione dei corrispettivi. La stazione appaltante applicherà il dispositivo di cui all art. 48 bis del D.P.R come introdotto dal D.L. 230/06 (convertito con L. 286/06), nonché LA CIRCOLARE N. 26 DEL 21 APRILE 2000 e successivo Decreto 18 gennaio 2008, n.40. ART. 16 Stipula del contratto 17

18 La stipula del contratto avrà luogo entro 45 giorni dalla ricezione, anche a mezzo fax, da parte della Ditta risultata aggiudicataria, della formale comunicazione scritta di aggiudicazione definitiva inviata dal Comune di Torre del Greco. Il contratto sarà prodotto in forma pubblica amministrativa con sottoscrizione autentica delle parti contraenti. A garanzia di tutti gli obblighi derivanti dal Capitolato Speciale d appalto la ditta aggiudicataria dovrà provvedere, prima della firma del contratto, a presentare al Comune la cauzione definitiva prestata secondo le modalità previste dall art.113 del d.lgs 163/2006 e s.m.. In ogni caso il Comune di Torre del Greco si riserva la facoltà di consegnare i servizi sotto riserva di legge. Prima della stipula del contratto dovrà altresì essere prodotta polizza assicurativa, così come prevista all art. 26 del presente Capitolato Speciale d Appalto. Nel caso di mancata stipula del contratto da parte della Ditta risultata aggiudicataria, il Comune di Torre del Greco potrà dichiarare decaduta l aggiudicazione. Art. 17 Proprietà dei rifiuti raccolti e relativa destinazione I rifiuti oggetto del presente appalto, di proprietà dell'amministrazione Comunale, vengono prelevati dalla Ditta Appaltatrice e conferiti alle aree autorizzate. Qualora si rendesse necessario, per i rifiuti indifferenziati, durante l esecuzione dell appalto, il Comune potrà indicare impianti al di fuori delle aree autorizzate e la Ditta aggiudicataria sarà obbligata ad effettuare il servizio, senza alcun onere aggiuntivo da parte del Comune, utilizzando impianti nell ambito dei confini regionali e delle regioni contermini di cui all art. 13. Qualora le aree dovessero trovarsi al di fuori di dette regioni, in tal caso verrà riconosciuto un costo a chilometro (calcolato a partire dai confini esterni delle regioni contermini alla Campania) x tonnellata pari a 0,14, scontato del ribasso di gara praticato dall Impresa. Il trasporto dovrà avvenire in condizioni di sicurezza stradale e tecnica. L'Ente appaltante è esente da ogni responsabilità derivante da danni verso terzi durante le operazioni di trasporto. È a carico dell aggiudicatario l obbligo di conferire i rifiuti differenziati nell area/e autorizzata/e. Rimangono a carico dell'amministrazione Appaltante: - l'onere economico relativo alle operazioni di smaltimento finale dei rifiuti urbani. Rimangono a carico della ditta aggiudicataria: - tutti gli oneri derivanti dall individuazione, utilizzo e mantenimento del sito intermedio; - l onere economico relativo al trasporto di tutti i rifiuti raccolti in modo differenziato direttamente dall Ente e conferiti al sito intermedio agli impianti autorizzati anche fuori Regione secondo quanto sopra stabilito. -la pesatura delle diverse frazioni di rifiuto al momento del conferimento nell area autorizzata che dovrà essere assicurata con idonei strumenti, nonché la pesatura nel sito intermedio dei 18

19 rifiuti conferiti dal Comune con l ausilio di personale comunale preposto. -gli oneri di smaltimento delle acque reflue prodotte dal lavaggio dei contenitori stradali e dei mezzi comunali impiegati nel servizio N.U. che dovranno essere smaltite presso depuratori autorizzati; - oneri per stoccaggio temporaneo nel sito intermedio in attesa del conferimento finale; - tutte le attrezzature necessarie, in regola con le normative di settore, a poter recepire anche i rifiuti conferiti dal Comune nel sito intermedio. 19

20 Titolo III. REQUISITI MINIMALI, OBBLIGHI, CONTROLLI E PENALITA Art. 18 Personale impiegato con relativi requisiti minimali 1. L'impresa aggiudicataria dovrà osservare le disposizioni del C.C.N.L. FISE ASSOAMBIENTE, per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di nettezza urbana, smaltimento rifiuto, espurgo pozzi neri e simili e depurazione delle acque, relative al passaggio di gestione per scadenza di contratto di appalto; in particolare dovrà essere attuato, salva l applicazione della normativa antimafia da parte della subentrante, il passaggio diretto e immediato del personale addetto ai servizi oggetto dell'appalto, dall'impresa cessante all'impresa subentrante, nel rispetto dell art. 4 del suddetto C.C.N.L. Tale personale è di 81 addetti complessivi, comprensivo del personale dei servizi operativi indiretti, i servizi di coordinamento e generali. 2. Al personale impiegato dovranno essere applicate tutte le vigenti disposizioni di legge, contrattuali e regolamentari, sia per quanto riguarda il trattamento giuridico ed economico, che il trattamento assistenziale assicurativo, previdenziale, di sicurezza del lavoro, di prevenzione infortuni e di igiene sul lavoro. 3. È facoltà dell Ente appaltante utilizzare, senza alcun onere aggiuntivo tutto il personale impiegato nel presente appalto per fronteggiare eventi atmosferici verificatisi, (nevicate, allagamenti ecc.) in sostituzione del servizio non eseguito allo stesso titolo. 4. Tutto il personale deve tenere un contegno corretto nei confronti degli utenti e dei gestori delle attività pubbliche e private. Sarà compito dell impresa aggiudicataria rendere edotto dei rischi specifici il proprio personale, elaborare un piano delle misure di sicurezza ed emanare disposizioni che dovranno essere adottate per garantire l'incolumità del proprio personale e di terzi. Tale Piano dovrà essere consegnato al Comune entro 30 giorni dalla data di consegna dei servizi. 5. Tutto il personale dipendente dell'impresa appaltatrice dovrà essere vestito in modo uniforme e decoroso, indossando gli abiti da lavoro conformi alle norme di sicurezza e al Codice Stradale; dovrà essere inoltre messa bene in vista una tessera con foto e nominativo ad identificazione del dipendente. 6. Per l espletamento dei servizi di cui al presente appalto, fermo restando l obbligo di assumere il personale addetto per i servizi oggetto dell appalto, l impresa appaltatrice dovrà comunque garantire a sua cura e spese il corretto e continuo svolgimento del servizio assumendo e mantenendo in forza altro personale, ove necessario. 7. L'impresa appaltatrice avrà l'obbligo di osservare e far osservare ai propri dipendenti, oltre alle norme specificate nel presente capitolato d'appalto tutte le disposizioni di cui alle leggi e ai regolamenti in vigore, comprese le norme regolamentari o le ordinanze municipali specie quelle riguardanti l'igiene e comunque aventi rapporto con i servizi d'appalto. 20

21 8. Nei casi di infrazione l'impresa appaltatrice è, comunque, sempre responsabile dell'operato dei propri dipendenti. 9. La ditta appaltatrice deve designare una persona con funzioni di Responsabile Unico della commessa da segnalare obbligatoriamente all Ente Appaltante. Il compito del Responsabile è quello di controllare e far osservare al personale impiegato le funzioni e gli incarichi stabiliti e verificare il rispetto dei Piani di Lavoro dei singoli servizi. Il Responsabile Unico dovrà essere sempre reperibile ed avere in dotazione un apparecchio ricerca persone ( telefono cellulare o analogo ). Art. 19 Automezzi impiegati con relativi requisiti minimali 1. La Ditta appaltatrice dovrà disporre sin dal momento della Consegna dei Servizi, di tutti gli automezzi necessari per l espletamento dei singoli servizi. Il numero e la tipologia di automezzi dovrà essere tale da garantire la perfetta esecuzione nei modi e nei tempi previsti nel presente capitolato ed in ogni caso dovrà essere in linea con la dotazione minima suggerita e con le caratteristiche come riportate nella seguente tabella: Automezzi Dotazione minima suggerita Riferimento al Servizio prevalente a cui è dedicato Autocompattatore tradizionale da 22 e 18 m3 15 Raccolta frazione secca, mercato giornaliero, verde e sfalci Autocarro scarrabile con cassone 1 rifiuti cimiteriali Spazzatrice con aspirante Automezzo costipatori a vasca da 5 mc, tipo Daily, con portata superiore a 35 q 7 8 Spazzamento stradale, rifiuti abbandonati Raccolta frazione secca, pulizia mercati ecc., bonifica rifiuti abbandonati Automezzo a vasca tipo Daily, con portata inferiore a 35 q con alzabidoni 7 Raccolta frazione umida Ape Piaggio con vasca da mc 2 1 Rifiuti abbandonati Autocarro furgonato chiuso a scomparti 1 Raccolta rifiuti 21

22 Autocarro con gru Automezzo con braccio idraulico Vettura di servizio domestici pericolosi Bonifica rifiuti abbandonati Bonifica rifiuti abbandonati Ispezioni e coordinamento Totale 43 È vietato l uso del Bobcat per qualsiasi operazione. Solo in casi eccezionali, autorizzati dal Comune, di volta in volta, sarà possibile impiegare il bobcat. 2. È fatta salva la facoltà della Ditta appaltatrice, previa approvazione del Comune, di utilizzare mezzi meccanici diversi durante il periodo di appalto che, comunque, assicurino una migliore funzionalità dei servizi in appalto. È obbligo della Ditta appaltatrice comunicare all Ente appaltante l elenco dei mezzi con relative autorizzazioni ad espletare il servizio ed eventuali variazioni dei mezzi impiegati e l aggiornamento delle autorizzazioni nel rispetto delle norme vigenti. 3. Dovranno essere rispettate in particolare le norme contenute nella circolare n. 172 del 13/07/1983 del Ministero dei Trasporti e le norme standard Europee EN Gli automezzi dovranno essere mantenuti in perfetto stato di efficienza tecnica ed estetica. In particolare dovranno essere rispondenti alle seguenti caratteristiche di massima: 1 Tutte le parti di carrozzeria prive di ammaccature; 2 Tutte le attrezzature revisionate ed in perfetto stato di efficienza; 3 Tutti i dispositivi di sicurezza, previsti per le macchine operatrici, in perfetto stato di funzionamento. 5. Per tutti gli automezzi dovrà essere fornita attestazione dell avvenuta revisione periodica, con esito positivo, da parte della M.C.T.C. oltre a valida attestazione di efficienza e regolarità delle attrezzature. 6. Gli automezzi utilizzati per il prelievo dei rifiuti dovranno essere dotati di sistema alzavoltacontenitore idoneo a movimentare cassonetti o bidoncini compatibilmente con gli attacchi e con la diversa volumetria dei cassonetti o bidoncini installati. 7. Gli automezzi compattatori utilizzati per lo svolgimento dei servizi dovranno essere dotati di sistema di rilevazione satellitare costantemente attivo. 8. Il servizio non dovrà essere sospeso, neanche parzialmente, in caso di indisponibilità, seppur momentanea, di automezzi e attrezzature che eventualmente dovranno essere sostituiti con altri aventi analoghe caratteristiche. 22

23 Art. 20 Attrezzature impiegate con relativi requisiti minimali La Ditta appaltatrice è obbligata ad impiegare specifiche attrezzature attualmente già esistenti sul territorio in numero minimo, oltre alle riserve, e con le caratteristiche indicate nella tabella sottostante: Tipologia Attrezzatura Dotazione minima (n ) Cassonetti 1100 l sia in lamiera d acciaio zincato e in polietilene 70 Bidoncini carrellati in polietilene HDPE realizzato con tecnica di stampaggio ad iniezione da 240 l 800 Bidoncini carrellati in polietilene HDPE realizzato con tecnica di stampaggio ad iniezione da 120 l 200 La Ditta appaltatrice dovrà inderogabilmente garantire, per tutta la durata dell appalto: 1 la sostituzione di contenitori non più utilizzabili e relativo trasporto a rifiuto, a spese della ditta appaltatrice, con altri nuovi dello stesso tipo, formato e volume, in modo tale da garantire l efficienza e l efficacia del servizio, come da schede di seguito riportate; 2 il ripristino dei cassonetti non funzionanti per qualsiasi motivo; 3 la responsabilità di ogni genere di danni a terzi causati dai contenitori stessi; 4 l utilizzo su ogni contenitore di adesivi informativi riportanti le modalità di uso del contenitore ed il numero di identificazione dello stesso. 5 La determinazione sulla sostituzione dei cassonetti fatiscenti e/o danneggiati sarà presa dal Responsabile del Servizio del Comune. L Amministrazione si riserva la facoltà di apportare, previo accordo con la Ditta appaltatrice, variazioni alla collocazione dei contenitori. Le Specifiche tecniche minimali delle attrezzature sono contenute nelle schede di seguito presentate: Tipologia Attrezzatura Cassonetti 1.100/770 litri Specifiche tecniche minimali - in lamiera d acciaio, zincato e cassonetti in polietilene; - capacità convenzionale 1.100/770 lt; - dispositivo di sollevamento con perno maschio (attacco Din); - la tipologia di coperchio verrà scelta dal Comune sulla base dei modelli presentati dalla ditta; - Il contenitore deve essere provvisto di 4 ruote pivottanti; 23

RELAZIONE TECNICA SERVIZIO DI RACCOLTA. Il Tecnico Ing. Pierangelo Sanfilippo

RELAZIONE TECNICA SERVIZIO DI RACCOLTA. Il Tecnico Ing. Pierangelo Sanfilippo RELAZIONE TECNICA SERVIZIO DI RACCOLTA Il Tecnico Ing. Pierangelo Sanfilippo 1 Servizi in appalto I servizi oggetto dell appalto consistono nell espletamento, da parte dell appaltatore, secondo le modalità

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA PER UN PERIODO DI 36 MESI CUP B49E10001760004 CIG 0557130E34

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA PER UN PERIODO DI 36 MESI CUP B49E10001760004 CIG 0557130E34 Comune di San Colombano al Lambro - Provincia di Milano Via Monti, 47-20078 San Colombano al Lambro Tel. 03712931 - fax 0371897965 E mail: protocollo@comune.sancolombanoallambro.mi.it WWW.comune.sancolombanoallambro.mi.it

Dettagli

Allegato B Modello Offerta economica. Timbro o intestazione del concorrente Marca da bollo da Euro 14,62

Allegato B Modello Offerta economica. Timbro o intestazione del concorrente Marca da bollo da Euro 14,62 Allegato B Modello Offerta economica Timbro o intestazione del concorrente Marca da bollo da Euro 14,62 Il/La sottoscritto/a Oggetto: Appalto dei servizi di igiene urbana per i Comuni di Vizzolo Predabissi

Dettagli

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA ARTICOLO DI RIFERIMENTO FATTISPECIE VIOLAZIONE SANZIONE MINIMO EDITTALE 1.1 Nelle

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13.03.2003 con deliberazione n 9 2 CAPITOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 - Obiettivi

Dettagli

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO AMBIENTE E VERDE PUBBLICO

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO AMBIENTE E VERDE PUBBLICO COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO AMBIENTE E VERDE PUBBLICO C.so Cesare Battisti,44 80024 Cardito (NA) Tel./Fax 081/8301413 mail: ambiente2004@libero.it DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO VISTE e RICHIAMATE integralmente le proprie Ordinanza Sindacali n 213 del 13 novembre 2009 disciplinante il servizio di raccolta dei rifiuti urbani

Dettagli

CONVENZIONE PER IL TRASPORTO SOCIALE DI SOGGETTI HANDICAPPATI OSPITI DEI CENTRI DIURNI

CONVENZIONE PER IL TRASPORTO SOCIALE DI SOGGETTI HANDICAPPATI OSPITI DEI CENTRI DIURNI CONVENZIONE PER IL TRASPORTO SOCIALE DI SOGGETTI HANDICAPPATI OSPITI DEI CENTRI DIURNI Premesso che l Istituzione per i Servizi alla Persona del Comune di Livorno interviene per garantire il trasporto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE.

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. Art. l - PRINCIPI GENERALI Il presente capitolato ha per oggetto la gestione del servizio

Dettagli

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO ECOLOGIA E NETTEZZA URBANA

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO ECOLOGIA E NETTEZZA URBANA COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO ECOLOGIA E NETTEZZA URBANA C.so Cesare Battisti,44 80024 Cardito (NA) Tel./Fax 081/8301413 mail: ambiente2004@libero.it DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE SANTA CROCE CAMERINA (RG) 3 Dipartimento Assetto del Territorio Via Alberto Moravia n.15

COMUNE SANTA CROCE CAMERINA (RG) 3 Dipartimento Assetto del Territorio Via Alberto Moravia n.15 OGGETTO: GESTIONE SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE PER MESI SEI RELAZIONE - QUADRO ECONOMICO - PLANIMETRIA; Premesso che il Comune di Santa Croce Camerina con deliberazione di Giunta Comunale n. 07 del 13/02/2015

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SPECIFICA TECNICA SERVIZIO S1: Raccolta domiciliare e trasporto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS INDICE 1) OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2) NORMATIVA DI RIFERIMENTO PARTE I PRINCIPI GENERALI PARTE II CONTRATTI SOPRA SOGLIA 3) ACQUISTO

Dettagli

ISOLA ECOLOGICA ARECHI Regolamento di gestione

ISOLA ECOLOGICA ARECHI Regolamento di gestione ISOLA ECOLOGICA ARECHI Regolamento di gestione 1 ART. 1) OGGETTO Il presente Regolamento disciplina l organizzazione e la gestione dell Isola ecologica comunale denominata Arechi. In particolare il presente

Dettagli

In data.. TRA PREMESSO

In data.. TRA PREMESSO i.e.s. CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO DEI RIFIUTI URBANI, SPECIALI NON PERICOLOSI E PERICOLOSI AI SENSI DEL D.LGS. 03/04/2006 N.152 ARTICOLO 188 COMMA 2 LETTERA C). In data.. TRA AnconAmbiente S.p.A.

Dettagli

Isola Ecologica FILICHITO

Isola Ecologica FILICHITO COMUNE DI CASALNUOVO DI NAPOLI - Provincia di Napoli - Isola Ecologica FILICHITO - Regolamento di Gestione - 1 ART. 1) - OGGETTO Il presente Regolamento disciplina l organizzazione e la gestione dell Isola

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI DEL TEATRO REGIO DI PARMA CIG 6420981923

APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI DEL TEATRO REGIO DI PARMA CIG 6420981923 APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI DEL TEATRO REGIO DI PARMA CIG 6420981923 Tra la, con sede in Parma, Strada Garibaldi 16/a - CF e P.IVA 02208060349 e l Impresa appaltatrice

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013. Art. 1 Oggetto dell appalto

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013. Art. 1 Oggetto dell appalto CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013 Art. 1 Oggetto dell appalto Il presente capitolato ha per oggetto l appalto della gestione di

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI Appalto servizi di igiene urbana ELENCO PREZZI UNITARI COMUNE DI TRIUGGIO Appendice A al capitolato A) MANO D OPERA Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Operaio specializzato 4 Liv. Autista Operaio

Dettagli

C A P I T O L A T O ALLEGATO 1 TITOLO I INDICAZIONI GENERALI DEL SERVIZIO. Articolo 1 Oggetto della gara d appalto

C A P I T O L A T O ALLEGATO 1 TITOLO I INDICAZIONI GENERALI DEL SERVIZIO. Articolo 1 Oggetto della gara d appalto C A P I T O L A T O ALLEGATO 1 TITOLO I INDICAZIONI GENERALI DEL SERVIZIO Articolo 1 Oggetto della gara d appalto L oggetto dell appalto è la gestione del servizio di distributori automatici per l erogazione

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA IN LOC. FORNACETTA DI INVERIGO

COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA IN LOC. FORNACETTA DI INVERIGO COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA IN LOC. FORNACETTA DI INVERIGO Approvato con atto C.C. n. 28/2000 - Modificato con atto C.C. n. 23 del

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA Approvato con deliberazione C.C. n. 7 del 15.02.2007 Art. 1 (Oggetto del regolamento) 1. Il presente regolamento ha per oggetto

Dettagli

Il quadro dei costi è coerente con le disposizioni del DPR 158/99. Organico e costo del personale.

Il quadro dei costi è coerente con le disposizioni del DPR 158/99. Organico e costo del personale. ONERE ANNUO A BASE DI GARA. Nelle pagine che seguono viene riportata l analisi economica conseguente alla esecuzione dei servizi, secondo le modalità minime indicate nell allegato Relazione Tecnica e nel

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

ELABORATO 2 - UTILIZZO DI BENI, STRUTTURE E SERVIZI DI TERZI

ELABORATO 2 - UTILIZZO DI BENI, STRUTTURE E SERVIZI DI TERZI 2 ELABORATO 2 - UTILIZZO DI BENI, STRUTTURE E SERVIZI DI TERZI 2.1 PREMESSA... 3 2.2 SMALTIMENTO RIFIUTI URBANI NON DIFFERENZIATI... 3 2.3 RACCOLTA, SELEZIONE E RECUPERO MULTIMATERIALE... 4 2.4 RACCOLTA,

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari Via Daga 4, 09040 Selegas (CA) Telefono 070.985828 0707.985343 Fax 070.985785 Sede: Via Daga 4 09040 Selegas tel.: 070.985828 fax: 070.985785 E mail: selegas.ing@tiscali.it

Dettagli

COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo

COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo PROCEDURA APERTA (Criterio di aggiudicazione prezzo più basso) Decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163 e s.m.i. Contratto Aperto Servizio di nolo a caldo

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Tra La (P.A..)...in persona del...pro tempore, Sig... nato a...e residente in...qui di seguito denominato Ente affidante. e l impresa...in

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

COMUNE DI BARZIO CAPITOLATO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA STRADE, SVUOTAMENTO CESTINI E PULIZA TOMBINI CON MEZZO MECCANICO

COMUNE DI BARZIO CAPITOLATO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA STRADE, SVUOTAMENTO CESTINI E PULIZA TOMBINI CON MEZZO MECCANICO COMUNE DI BARZIO amministrativo CAPITOLATO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA STRADE, SVUOTAMENTO CESTINI E PULIZA TOMBINI CON MEZZO MECCANICO Il presente Capitolato disciplina i servizi di: Art. 1 OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE SERVIZIO ECOLOGIA PROGETTO TECNICO

COMUNE DI CALTAGIRONE SERVIZIO ECOLOGIA PROGETTO TECNICO COMUNE DI CALTAGIRONE SERVIZIO ECOLOGIA PROGETTO TECNICO ELENCO DEI SERVIZI 1. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI 2. RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI RESIDUALI 3. RACCOLTA STRADALE E TRASPORTO VETRO 4. RACCOLTA

Dettagli

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE ALLEGATO 1.A MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE -------- Dati anagrafici Il sottoscritto. nato a il. residente in via.... n.. cap... del Comune di Prov..... nella qualità di... dell

Dettagli

allegato b) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

allegato b) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Progetto per l affidamento del Servizio smaltimento frazione umida dei rifiuti solidi urbani (CER 20.01.08) per il periodo 1 gennaio 2014-31 dicembre 2015 CIG 5232403B8A allegato b) CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

GELSIA AMBIENTE SRL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA SACCHI PER RACCOLTA DIFFERENZIATA

GELSIA AMBIENTE SRL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA SACCHI PER RACCOLTA DIFFERENZIATA GELSIA AMBIENTE SRL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA SACCHI PER RACCOLTA DIFFERENZIATA Caratteristiche dei sacchi e della fornitura: Il presente capitolato prevede la fornitura di 15.623.500 sacchi

Dettagli

BANDO DI GARA. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. www.cosmocasale.it

BANDO DI GARA. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. www.cosmocasale.it BANDO DI GARA 1) Stazione appaltante:, Sede legale: Via Grandi n. 45-15033 CASALE MONFERRATO (AL) - ITALIA Tel. 0142/451094 - Fax 0142/451149 - e- mail segreteria@cosmocasale.it; sito web www.cosmocasale.it;

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI INTERNI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 Novembre 2008 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di fornitura gasolio

Dettagli

Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA. Contratto di appalto. L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento

Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA. Contratto di appalto. L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA Contratto di appalto L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento Regionale della Programmazione della Presidenza della Regione

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

COMUNE DI TARANTO DIREZIONE AMBIENTE, SALUTE E QUALITA DELLA VITA COMUNE DI TARANTO. Direzione Ambiente, Salute e Qualità della Vita

COMUNE DI TARANTO DIREZIONE AMBIENTE, SALUTE E QUALITA DELLA VITA COMUNE DI TARANTO. Direzione Ambiente, Salute e Qualità della Vita COMUNE DI TARANTO Direzione Ambiente, Salute e Qualità della Vita RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI ABBANDONATI IN AREE DI PROPRIETA COMUNALE SPECIFICHE TECNICHE Pag. 1 Titolo 1 Norme generali

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA)

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA) COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA) CONVENZIONE PER L INCARICO PROFESSIONALE DI DIRETTORE OPERATIVO DEI LAVORI DI manutenzione istituti scolastici e immobili comunali, comprensive degli impianti

Dettagli

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio;

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio; ALLEGATO A SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: Convenzione tra Il Comune di Trieste Servizio Biblioteche Civiche e la cooperativa sociale.... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito

Dettagli

di cui prezzo unitario al netto del personale soggetto a ribasso 30,34 /km 69,66 /km 4,00 /km 8,00 /km

di cui prezzo unitario al netto del personale soggetto a ribasso 30,34 /km 69,66 /km 4,00 /km 8,00 /km Affidamento del Servizio di Raccolta e Trasporto dei Rifiuti Solidi Urbani e Rifiuti Assimilati da avviare a smaltimento/recupero, Raccolta Differenziata, Nettezza urbana e di ulteriori Servizi Accessori

Dettagli

Elenco prezzi. Tutti i prezzi di seguito indicati sono comprensivi di costi generali (10%) e utili d impresa (15%) ed esclusi di IVA.

Elenco prezzi. Tutti i prezzi di seguito indicati sono comprensivi di costi generali (10%) e utili d impresa (15%) ed esclusi di IVA. Elenco prezzi I prezzi di seguito riportati saranno utilizzati dall Amministrazione Consortile come riferimento per mezzi, personale, servizi e forniture indicati nel Capitolato Speciale d Appalto. Tutti

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI GESTIONE. dell esercizio di Bar del parcheggio interrato presso il Parco Novi Sad di Modena.

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI GESTIONE. dell esercizio di Bar del parcheggio interrato presso il Parco Novi Sad di Modena. SCHEMA DI REGOLAMENTO DI GESTIONE dell esercizio di Bar del parcheggio interrato presso il Parco Novi Sad di Modena. DISPOSIZIONI PER LA GESTIONE DELL ESERCIZIO INTERNO DI BAR Art. 1. Oggetto del Regolamento

Dettagli

Anche a Cave arriva la raccolta differenziata PORTA a PORTA

Anche a Cave arriva la raccolta differenziata PORTA a PORTA www.provincia.roma.it Anche a Cave arriva la raccolta differenziata PORTA a PORTA Comune di Cave Ufficio Informazioni RD, Tel. 06 950 008 28 - www.comune.cave.rm.it La raccolta differenziata Necessità

Dettagli

L anno... il giorno... del mese... presso la sede del... via... tra

L anno... il giorno... del mese... presso la sede del... via... tra CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BOLSENA E LA LABOR SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE PER SERVIZI BIBLIOTECARI E SERVIZI DI FRONT OFFICE E DI SUPPORTO DELL UFFICIO INFORMAZIONI TURISTICHE ANNO 2013 CIG Z4508662A8

Dettagli

Prot. n. 3681 \\Winserver\silvia\Determine\Determine 2010\PAR 2010.doc AVVISO DI GARA

Prot. n. 3681 \\Winserver\silvia\Determine\Determine 2010\PAR 2010.doc AVVISO DI GARA COMUNE DI BROGLIANO SETTORE 3 - TECNICO U.O. 1: Edilizia Privata Urbanistica Ambiente Piazza Roma n. 8 36070 BROGLIANO (VI) c.f. 00267040244 ; tel. 0445-947570 ; fax 0445-947682 Prot. n. 3681 \\Winserver\silvia\Determine\Determine

Dettagli

OSNAGO. ------------------------------------------------------------------------ Addì. del mese di dell'anno 2010 ( /.../2010)

OSNAGO. ------------------------------------------------------------------------ Addì. del mese di dell'anno 2010 ( /.../2010) CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI AL SERVIZIO DEL COMUNE DI CERNUSCO LOMBARDONE E OSNAGO. ------------------------------------------------------------------------

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

C OMUNE D I AGEROLA (Provincia di Napoli)

C OMUNE D I AGEROLA (Provincia di Napoli) C OMUNE D I AGEROLA (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO PER L ATTIVITA DI COMPOSTAGGIO DOMESTICO DELLA FRAZIONE UMIDA DEI RIFIUTI URBANI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. ----- DEL 31

Dettagli

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA allegato B) CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI SACCHETTI IN MATER-BI PER LE RACCOLTE DIFFERENZIATE C.I.G. 3581325ADF Art. 1 PREMESSA 1. Il presente Capitolato d Oneri ha per oggetto l affidamento della

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco Ordinanza n. 46 del 27 Maggio 2013 Oggetto: Modalità di gestione e conferimento Rifiuti Solidi Urbani.- IL SINDACO (In qualità di Autorità

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA Fornitura di stampati per la Consultazione Referendaria del 12 e 13 giugno 2011. Questa Amministrazione deve

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO INFERMI IN EMERGENZA CON AMBULANZA DI TIPO A

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO INFERMI IN EMERGENZA CON AMBULANZA DI TIPO A CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO INFERMI IN EMERGENZA CON AMBULANZA DI TIPO A Articolo 1 - Oggetto del servizio Il presente appalto ha per oggetto l affidamento del

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

Gli impianti dedicati alla raccolta differenziata di rifiuti solidi urbani : modalità realizzative e gestionali.

Gli impianti dedicati alla raccolta differenziata di rifiuti solidi urbani : modalità realizzative e gestionali. Gli impianti dedicati alla raccolta differenziata di rifiuti solidi urbani : modalità realizzative e gestionali. Preso atto delle continue modifiche normative del settore e delle richieste di chiarimenti

Dettagli

COMUNE DI MANIACE (Provincia di Catania)

COMUNE DI MANIACE (Provincia di Catania) COMUNE DI MANIACE (Provincia di Catania) CAPITOLATO SPECIALE Relativo alla concessione in appalto del servizio di raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani e smaltimento dei rifiuti solidi urbani assimilati

Dettagli

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno Via dei Lavoratori, 21 57016 Rosignano Marittimo (LI) tel. 0039 0586/724434 fax 0586/724274 Capitolato Speciale d Appalto per la fornitura di gas GPL per le

Dettagli

La Carta dei Servizi

La Carta dei Servizi La Carta dei Servizi - Allegato B - DETTAGLIO SULLE STRUTTURE E I SERVIZI FORNITI Le principali attività garantite da ACEA sono: la raccolta stradale per eco-punti; le raccolte domiciliari; il lavaggio

Dettagli

Servizio di raccolta, trasporto e recupero di indumenti, scarpe ed accessori usati, di provenienza domestica

Servizio di raccolta, trasporto e recupero di indumenti, scarpe ed accessori usati, di provenienza domestica COMUNE DI PUTIFIGARI PROVINCIA DI SASSARI P.zza Boyl n 6/8-07040 PUTIFIGARI (SS) Telefono 079905023 Telefax 079905010 e-mail: utc.putifigari@tiscali.it DISCIPLINARE DI GARA PER Servizio di raccolta, trasporto

Dettagli

Comune di Agrigento. Carta dei servizi

Comune di Agrigento. Carta dei servizi sede legale: piazza Pirandello,1 92100 Agrigento uffici: piazza Trinacria zona industriale 92021 Aragona tel. 0922 441956 - fax 0922 591705 email gesaag2@virgilio.it Comune di Agrigento Carta dei servizi

Dettagli

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI 1. STAZIONE APPALTANTE: DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA San Marco n. 320/A, VENEZIA, - Tel. 0412702490 Fax 0412702420 Sito

Dettagli

Comune di Castenaso Comune di Ozzano nell Emilia Comune di San Lazzaro di Savena

Comune di Castenaso Comune di Ozzano nell Emilia Comune di San Lazzaro di Savena Comune di Castenaso Comune di Ozzano nell Emilia Comune di San Lazzaro di Savena REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI CENTRI DI RACCOLTA E PER L APPLICAZIONE DI AGEVOLAZIONI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI

Dettagli

AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE

AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE 1 Brindisi Ovest P.IVA 00198010746 del Comune Capofila (istituita con decreto del Commisario ad Acta regionale n.2 del 18/06/2013) SAN PANCRAZIO SALENTINO FRANCAVILLA FONTANA

Dettagli

AREA SERVIZI ALLA CITTADINANZA Ufficio Istruzione e Sicurezza Sociale Russi, 17 novembre 2015

AREA SERVIZI ALLA CITTADINANZA Ufficio Istruzione e Sicurezza Sociale Russi, 17 novembre 2015 AREA SERVIZI ALLA CITTADINANZA Ufficio Istruzione e Sicurezza Sociale Russi, 17 novembre 2015 AVVISO RISERVATO ALLE COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B O LORO CONSORZI DIRETTO ALLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MASSA (LEGGE n. 10/1991, DPR n. 412/1993, DPR n. 551/1999, D.LGS.

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MASSA (LEGGE n. 10/1991, DPR n. 412/1993, DPR n. 551/1999, D.LGS. REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MASSA (LEGGE n. 10/1991, DPR n. 412/1993, DPR n. 551/1999, D.LGS. 192/05, D.LGS. 311/06) Approvato con delibera di C.C. n.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELL ISOLA ECOLOGICA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELL ISOLA ECOLOGICA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELL ISOLA ECOLOGICA Art. 1 - Oggetto del regolamento 1.1 Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina della gestione e dell'utilizzo dell'area opportunamente

Dettagli

Comune di Villa di Tirano

Comune di Villa di Tirano Comune di Villa di Tirano! "" #$% &' ( CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO A CALDO DI PIATTAFORME AEREE. SOMMA DISPONIBILE 20.000,00 ESCLUSA IVA (22%)

COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO A CALDO DI PIATTAFORME AEREE. SOMMA DISPONIBILE 20.000,00 ESCLUSA IVA (22%) COMUNE DI PALERMO A REA AMMIN ISTRATIVA D ELLA RIQUALI FICAZIONE U RBANA E D E LLE IN F RAS T RU TTU RE Ufficio Contratti ed Approvvigionamenti Via Roma, 209 90133 Palermo Tel. 091 740. 35.36-.35.14 FAX.

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Città di Marigliano Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III RESPONSABILE DEL SETTORE III: ing. A. Ciccarelli Registro Generale n. 1689 del 29.12.2014 Registro Settore n. 25

Dettagli

COMUNE DI SIRONE Provincia di Lecco

COMUNE DI SIRONE Provincia di Lecco COMUNE DI SIRONE Provincia di Lecco BANDO DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI, DELLE FRAZIONI RECUPERABILI, DEI RIFIUTI ASSIMILATI E DI SPAZZAMENTO STRADE.

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA Servizio di manutenzione di tutti gli estintori installati presso gli Uffici Comunali. Questa Amministrazione

Dettagli

C O M U N E D I V O L L A

C O M U N E D I V O L L A C O M U N E D I V O L L A P R O V I N C I A D I N A P O L I - IV SETTORE - Appalto: per il Servizio di spazzamento e raccolta differenziata integrata con il sistema porta a porta Piano industriale per

Dettagli

COMUNE DI VOLTURINO PROVINCIA DI FOGGIA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNALE.

COMUNE DI VOLTURINO PROVINCIA DI FOGGIA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNALE. COMUNE DI VOLTURINO PROVINCIA DI FOGGIA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNALE. DUVRI Art. 26, comma 4, D.Lgs. 81/08 Committente: Comune di Volturino SPECIFICHE

Dettagli

COMUNE DI PIANSANO Provincia di Viterbo

COMUNE DI PIANSANO Provincia di Viterbo COMUNE DI PIANSANO Provincia di Viterbo Regolamento per gli affidamenti in economia. pagina 1 di pagine 10 Articolo 1 Ambito di applicazione, oggetto. Il presente regolamento disciplina l attività dell

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di presidi chirurgici e protesi per il Servizio di Radiologia Interventistica cardiologica

Dettagli

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato SERVIZI COMUNALI S.p.A. CONTRATTO DI SMALTIMENTO Rifiuti solidi urbani e assimilati tra con sede legale in n., codice fiscale e partita I.V.A. n., in persona del Suo Legale Rappresentante sig. (di seguito

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE REPUBBLICA ITALIANA. L'anno ( ), il giorno. ( ) del mese di in Petralia Sottana,

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE REPUBBLICA ITALIANA. L'anno ( ), il giorno. ( ) del mese di in Petralia Sottana, APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE PARCO DELLE MADONIE REPUBBLICA ITALIANA L'anno ( ), il giorno ( ) del mese di in Petralia Sottana, nella sede dell'ente Parco delle Madonie, sita

Dettagli

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto SCHEMA di Contratto d'appalto tipo CONTRATTO D APPALTO TRA Il sig. nato a il e residente a C.F. in seguito denominato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE II CIRCOLO G. MAZZINI II Trav. via Mazzini, 1 80027 Frattamaggiore (NA) tel. e fax 0818804695

DIREZIONE DIDATTICA STATALE II CIRCOLO G. MAZZINI II Trav. via Mazzini, 1 80027 Frattamaggiore (NA) tel. e fax 0818804695 Prot. 3983/B18 Frattamaggiore, 2 novembre 2012 All Albo Al Sito web dell Istituto SEDE Oggetto: Bando per la fornitura di materiale relativo all azione di pubblicità e sensibilizzazione in ambito PON-FSE

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3]

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] 1 A. MODELLO GESTIONALE E ORGANIZZATIVO (ART. 8 D.P.R. n.158/1999, comma 3, lettera

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANTENIMENTO E CUSTODIA DEI CANI RANDAGI CATTURATI NEL TERRITORIO DEL PARCO DEL MOLENTARGIUS. Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente

Dettagli