COMUNE DI PORTICI Provincia di Napoli. PROCEDURA APERTA Appalto di servizio triennale pulizia dei locali e aree comunali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI PORTICI Provincia di Napoli. PROCEDURA APERTA Appalto di servizio triennale pulizia dei locali e aree comunali"

Transcript

1 COMUNE DI PORTICI Provincia di Napoli VI SETTORE - UFFICIO PATRIMONIO PROCEDURA APERTA Appalto di servizio triennale pulizia dei locali e aree comunali Bando di gara SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: Comune di Portici VI Settore Patrimonio via Marconi, 49 Villa Meola PORTICI (NA), Tel , Fax , indirizzo Internet Punti di contatto: VI Settore Patrimonio responsabile del procedimento Istr. Dir. Cont. Massimo Giannini. La documentazione di gara è disponibile presso i punti sopra indicati; tale documentazione può essere comunque acquisita attraverso la consultazione del sito: Le offerte vanno inviate a: Comune di Portici Ufficio Protocollo via Campitelli, 1, PORTICI (NA), secondo le modalità illustrate nel disciplinare di gara. I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI SETTORI DI ATTIVITA : Città di Portici. SEZIONE II: OGGETTO DELL APPALTO II.1) DESCRIZIONE: II.1.1) Denominazione conferita all appalto dall Amministrazione Aggiudicatrice: Servizio di pulizia dei locali e aree comunali. Codice Identificativo Gara rilasciato dall Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici: B46

2 II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione, luogo di consegna o di prestazione dei servizi: Servizi. Categoria di servizi n. 14. Luogo principale di esecuzione: Portici, Codice Nuts ITF33. II.1.3) L avviso riguarda: Appalto pubblico servizi. II.1.4) Breve descrizione dell appalto: Servizio di pulizia di locali ed aree comunali secondo prescrizioni indicate nel Capitolato Tecnico d Appalto. II.1.5) CPV : Servizi di pulizia di uffici, di scuole e apparecchiature per uffici. II.1.6) L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici: Si. II.1.7) Divisione in lotti: No. II.1.9) Ammissibilità di varianti: No. II.2 QUANTITATIVO O ENTITA DELL APPALTO: II.2.1) Quantitativo o entità totale: Valore stimato dell appalto per l intera durata triennale del servizio: ,06 =, Iva esclusa di cui ,83 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso. II.2.2) DURATA DELL APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE: 36 mesi Triennio SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO III.1 CONDIZIONI RELATIVE ALL APPALTO III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: Cauzione provvisoria e garanzia di esecuzione secondo modalità descritte nel disciplinare di gara, per l importo di ,78 pari al 2% dell importo posto a base di gara. III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell appalto: E ammessa la partecipazione di imprese raggruppate/raggruppande e di Consorzi di imprese con l osservanza della disciplina D. Lgs n. 163/2006 e s.m.i., ovvero, per le imprese stabilite in altri paesi membri U. E., nelle forme previste nei paesi di stabilimento. III.2 CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE III. 2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti relativi all iscrizione nell albo professionale o nel registro commerciale. Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti. Pena l esclusione dalla gara ciascun concorrente (impresa

3 singola/r.t.i./consorzio) deve soddisfare, anche ai sensi di quanto stabilito nel Disciplinare di gara, le seguenti condizioni: a) accettazione norme bando, disciplinare e capitolato di gara; b) iscrizione nel Registro delle Imprese o nell apposito albo se cooperative, come impresa di pulizia ai sensi dell art. 1 del D.M. 274/1997; per le imprese non residenti in Italia la predetta iscrizione dovrà risultare da apposito documento, corredato da traduzione in lingua italiana, che dovrà attestare l iscrizione in analogo registro professionale o commerciale dello Stato di residenza, ai sensi art. 39 D.Lgs n. 163/2006 e s.m.i.; c) insussistenza cause di esclusione di cui all art. 38, D.Lgs 163/2006 e s.m.i.; d) insussistenza cause di esclusione di cui all art. 37 co. 7, D.Lgs n. 163/2006 e s.m.i., relative alla partecipazione alla medesima gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio di concorrenti, ovvero alla partecipazione alla gara anche in forma individuale in caso di partecipazione alla gara medesima in raggruppamento o consorzio di concorrenti; e) aver effettuato il sopralluogo obbligatorio presso i locali e le aree comunali; f) possesso della certificazione rilasciata da organismi accreditati secondo le serie previste dall art. 75 c. 7 del D. lgs. 163/2006 e ss. mm. ii. Per fruire di tale beneficio l operatore economico segnalerà in sede di offerta il possesso del requisito e lo documenterà nei modi prescritti; g) dichiarazione di aver preso visione e di accettare integralmente il contenuto della deliberazione di G. C. n. 24 del 3/2/2006 Norme regolamentari per l esame delle informative antimafia nell ambito del Protocollo di Legalità, contrasto ai tentativi di imprese contigue al fenomeno camorristico di condizionare le scelte del contraente, ed il Patto di Legalità sottoscritto in data 15/11/2007 tra la Municipalità e l Ufficio Territoriale di Governo; h) non aver riportato condanna di 1 grado per reati contro la Pubblica Amministrazione, nello specifico, l elencazione dei reati presenti all art. 58 comma B T. U. EE. LL.; (per i delitti previsti dagli artt. 314 PECULATO, 316 PECULATO mediante profitto dell errore altrui, 316 bis MALVERSAZIONE a danno dello Stato, 317 CONCUSSIONE, 318 CORRUZIONE d ufficio, 319 CORRUZIONE per un atto contrario ai doveri d ufficio, 319 ter CORRUZIONE in atti giudiziari, 320 CORRUZIONE di persona incaricata di un pubblico servizio del Codice Penale); - non essere stati denunziati dagli organi di P. G. per il delitto ex art. 416 bis e 416 ter del c.p. o per delitti commessi al fine di agevolare associazioni camorristiche; - non essere stati rinviati a giudizio per il delitto di associazione a delinquere (art. 416 c.p.) e finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope di cui all art. 74 del T. U. approvato con Decreto del Presidente della Repubblica n. 309 del 9/10/90 e per un delitto di cui all art. 73 del citato testo unico; - non essere stato richiesto il rinvio a giudizio per il reato di traffico d armi ed usura;

4 - non essere stati condannati con sentenza di 1 grado per il reato di turbativa di libertà degli incanti ex art. 353 c.p.; - di impegnarsi a denunciare alla Magistratura o agli Organi di Polizia ed in ogni caso all Amministrazione aggiudicatrice ogni illecita richiesta di danaro, prestazione o altra utilità ad essa formulata prima della gara o nel corso dell esecuzione dei lavori, anche attraverso suoi agenti, rappresentanti o dipendenti e comunque, ogni illecita interferenza nelle procedure di aggiudicazione o nella fase di esecuzione dei lavori; - di impegnarsi a denunciare immediatamente alle Forze di Polizia, dandone comunicazione alla stazione appaltante, ogni tentativo di estorsione, intimidazione o condizionamento di natura criminale in qualunque forma esso si manifesti nei confronti dell imprenditore, degli eventuali componenti la compagine sociale o dei loro familiari (richiesta tangenti, pressioni per indirizzare l assunzione di personale o l affidamento di lavorazioni, forniture, servizi o simili a determinate imprese danneggiamenti furti di beni personali o in cantiere, ecc.); - di obbligarsi ad applicare a favore dei propri lavoratori dipendenti condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai vigenti contratti di lavoro (CCNL) e degli accordi locali integrativi degli stessi, applicabili alla data dell offerta alla categoria e nella località in cui si svolge il servizio, con il preciso obbligo, in caso di aggiudicazione, di rispettare dette condizioni per tutta la durata del contratto; - di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori secondo la legislazione italiana o del paese in cui l impresa ha stabilito la propria sede. I concorrenti, pena esclusione dalla gara, dovranno procedere al pagamento della contribuzione (pari a 140,00=) a favore dell Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici secondo le modalità indicate nel disciplinare di gara. III.2.2) Capacità economica e finanziaria: Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti. Ciascun concorrente (impresa singola/r.t.i./consorzio) deve soddisfare, anche ai sensi di quanto stabilito nel disciplinare di gara, le seguenti condizioni: a) presentare dichiarazione di almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 attestante la solidità economico finanziaria del concorrente; b) iscrizione nella fascia di classificazione di cui alla lettera g o superiore, ai sensi dell art. 3 del D.M. 7 Luglio 1997, n c) dichiarazione sottoscritta in conformità alle disposizioni del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, concernente il fatturato globale di impresa e l importo relativo ai servizi nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi;

5 III.2.3) Capacità tecnica: Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti. Esecuzione di almeno 3 (tre) contratti per servizi analoghi a quelli oggetto della presente gara (servizi di pulizia), in corso nel triennio , la cui somma complessiva dovrà essere uguale o superiore all importo a base di gara e comunque, ogni singolo contratto non dovrà essere inferiore ad 1/5 (un quinto) IVA esclusa, dell importo posto a base di gara; di tali contratti dovranno essere prodotte le referenze attestanti la buona esecuzione del servizio, articolo 8 punto 6 del Disciplinare di Gara. Modalità di verifica dei requisiti di partecipazione (art. 10 bis del disciplinare di gara):la verifica del possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economicofinanziario avviene, ai sensi dell art.6-bis del Codice, attraverso l utilizzo del sistema AVCpass, reso disponibile dall Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture con la delibera attuativa n. 111 del 20 dicembre 2012 e ss.mm.ii., fatto salvo quanto previsto dal comma 3 del citato art. 6-bis. Pertanto, tutti i soggetti interessati a partecipare alla procedura devono, obbligatoriamente, registrarsi al sistema AVCpass. SEZIONE IV: PROCEDURA IV.1.1. Tipo di procedura: Aperta con le modalità di cui all art.83 del D. Lgs. 163/2006. IV.2.1. Criteri di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa valutabile in base ai seguenti criteri: A ) Valutazione dell offerta tecnica punteggio massimo 40 (quaranta) punti; B ) Valutazione dell offerta economica punteggio massimo 60 (sessanta) punti. IV.3 INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: No IV.3.4) Termine per il ricevimento delle offerte: entro le ore 12 del 05/08/2014. IV.3.6) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte: Italiano. IV.3.7) Periodo minimo durante il quale l offerente è vincolato alla propria offerta: 180 giorni dalla scadenza per la ricezione delle offerte. IV.3.8) Modalità di apertura delle offerte: alle ore 10 del giorno successivo alla scadenza, in seduta pubblica, presso la sede del Comune di Portici, via Marconi, 49 Villa Meola PORTICI (NA)

6 SEZIONE V: ALTRE INFORMAZIONI V.1) Informazioni complementari: Il Comune di Portici si riserva diritto di non procedere all aggiudicazione in caso nessuna offerta venga ritenuta conveniente e idonea, ai sensi dell art. 81 co. 3 del D.Lgs. n. 163/2006; Le offerte dovranno pervenire secondo modalità descritte nel disciplinare di gara. Disciplinare e Capitolato di gara sono scaricabili all indirizzo internet: Modalità di apertura delle offerte: in seduta pubblica, presso la sede del Comune di Portici, via Marconi, 49 Villa Meola PORTICI (NA): - la data prevista per la prima seduta pubblica (apertura documentazione amministrativa) è alle ore 10 del giorno successivo alla scadenza. - La data delle successive sedute pubbliche sarà comunicata via fax o attraverso posta elettronica, con preavviso di almeno 5 giorni. L Amministrazione si riserva, comunque, di comunicare eventuali variazioni rispetto al luogo, alle date ed agli orari sopraindicati, a mezzo telefax, con preavviso di almeno 48 ore. I Concorrenti, con presentazione offerta, consentono trattamento dati, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003. Responsabile del procedimento: Istr. Dir. Cont. Massimo Giannini. V.2 PROCEDURE DI RICORSO V.2.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: T.A.R. Campania Napoli. V.2.2) Presentazione di ricorso: ai sensi dell art. 3 Legge 241/90 e s.m.i. avverso il presente atto può essere proposto ricorso innanzi il T.A.R. Campania entro termine artt. 21 e 23bis L. n. 1034/1971. V.3) Data di spedizione del bando alla GUUE: 13/06/2014. Il presente bando viene pubblicato sulla G.U.R.I., serie speciale relativa ai contratti pubblici, sulla G.U.U.E., sul sito informatico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sul sito informatico presso l Osservatorio, all Albo pretorio Comunale per e sul sito internet del Comune di Portici. Il Responsabile del procedimento Istr. Dir. Cont. Massimo Giannini IL DIRIGENTE Arch. Gaetano C. M. Improta

7 COMUNE DI PORTICI Provincia di Napoli VI SETTORE UFFICIO PATRIMONIO PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D. LGS N. 163/06 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI E AREE COMUNALI CAPITOLATO TECNICO e allegato 1

8 INDICE ART. 1) OGGETTO DELL APPALTO ART. 2) DURATA ART. 3) RAPPRESENTANZA DELLE PARTI ART. 4) ESTENSIONI, DIMINUZIONI DEL SERVIZIO E PULIZIE STRAORDINARIE ART. 5) PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO ART. 6) CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA DELL OCCUPAZIONE ART. 7) PRESCRIZIONI TECNICHE ART. 8) MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO ART. 9) RESPONSABILITA DELL APPALTATORE ART. 10) MATERIALI D USO, ATTREZZATURE E PRODOTTI ART. 11) LOCALI A DISPOSIZIONE DELL APPALTATORE ART. 12) PRESCRIZIONI E NORMATIVE ANTINFORTUNISTICHE E SULLA SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI ART. 13) PAGAMENTI ART. 14) INADEMPIENZE E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

9 ART. 1) OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato disciplina il rapporto contrattuale tra il Comune di Portici (nel prosieguo denominata per brevità Amministrazione ) e l impresa che risulterà aggiudicataria (nel prosieguo denominata per brevità Appaltatore ) avente per oggetto il servizio di pulizia dei locali e aree comunali per complessivi mq interessate da pulizie ordinarie giornaliere e da pulizie periodiche, come specificato nell allegato 1 e con le Prescrizioni Tecniche di cui all art. 7 del presente capitolato. La procedura di gara è regolata dal Bando di gara, dal Disciplinare e dal presente Capitolato. Alla procedura di gara è stato attribuito dall Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Forniture e Servizi, il seguente numero identificativo: B46 ART. 2) DURATA L appalto per il servizio di cui trattasi avrà la durata di anni tre a decorrere dalla data del verbale di aggiudicazione provvisoria. ART. 3) RAPPRESENTANZA DELLE PARTI I rapporti tra l Appaltatore e l Amministrazione saranno tenuti, per quanto riguarda quest ultima, dal VI Settore Patrimonio via Marconi, 49 Villa Meola del Comune di Portici, attraverso il quale l Amministrazione effettuerà e riceverà tutte le comunicazioni relative al contratto in parola. A tal fine l Appaltatore indicherà all Amministrazione il proprio ufficio ed il nominativo del soggetto ad esso preposto al quale saranno inoltrati gli ordini ed ogni comunicazione inerenti al rapporto contrattuale. ART. 4) ESTENSIONI, DIMINUZIONI DEL SERVIZIO E PULIZIE STRAORDINARIE Il servizio è stato quantificato sulla base della manodopera occorrente di cui all allegato 1 per un monte ore complessivo annuo di ,452 teoriche di cui 300 ore disponibili per eventuali nuove strutture e/o servizi aggiuntivi. All atto della prima consegna il canone annuale mensile sarà calcolato in base ai locali e alle aree effettivamente consegnate e alle risultanze dell allegato 1. Inoltre, in corrispondenza di eventuali variazioni di superfici rispetto a quelle esposte nell allegato 1, per l effetto di modificazioni delle destinazioni d uso o dell aggiunta o sottrazione di locali o aree, si procederà proporzionalmente ad un aumento oppure ad una diminuzione del canone offerto in sede di gara, sulla base dei metri quadrati aggiunti o diminuiti. Il prezzo di riferimento per le variazioni di superfici in aumento o in diminuzione sarà quello offerto dall Impresa e risultante dalla gara e sulla base dei rapporti parametrici previsti dall allegato 1. Le eventuali addizioni o sottrazioni non potranno eccedere il quinto d obbligo dell importo posto a base di gara. L Appaltatore sarà tenuto inoltre ad effettuare tutte quelle pulizie che, con carattere di saltuarietà e/o di straordinarietà, si dovessero rendere necessarie in conseguenza dell attività del Comune di Portici, nella qualità di proprietario e conduttore, per opere di manutenzione ordinaria o straordinaria, ristrutturazioni, modifiche strutturali, in dipendenza delle necessità dei servizi, cambi di destinazione di attività.

10 ART. 5) PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO Il personale che verrà messo a disposizione dall impresa per l espletamento del servizio in oggetto dovrà essere in regola con le norme di igiene e sanità ed in particolare l impresa dovrà predisporre i controlli sanitari richiesti dalle normative vigenti. In tal senso il responsabile del contratto avrà la facoltà di verificare in ogni momento la sussistenza delle condizioni sanitarie necessarie per l espletamento del servizio. Il personale che verrà messo a disposizione per l espletamento del servizio in oggetto dovrà essere idoneo a svolgere tali prestazioni, di provata capacità, onestà e moralità e dovrà essere di pieno gradimento dell Amministrazione la quale ha diritto di chiederne la sostituzione qualora non risultasse di suo gradimento, senza l obbligo di specificare il motivo e di risponderne delle conseguenze. Eventuali richieste di sostituzione notificate per iscritto dall Amministrazione dovranno essere soddisfatte tempestivamente dall appaltatore senza pretendere alcun compenso o indennità. Il personale dell impresa dovrà presentarsi al lavoro in ordine nella persona e dotato di apposita divisa sulla quale sarà indicato il nome dell Appaltatore ed i dati utili all identificazione del prestatore d opera ai sensi dell art. 6 L. n. 123/2007. Potrà accedere nei vari edifici comunali dove deve essere svolto il servizio, solo il personale preventivamente designato e segnalato per iscritto dall Appaltatore con nome, cognome, e qualifica. Il suddetto elenco dovrà essere continuamente aggiornato a fronte delle eventuali variazioni di organico. L Appaltatore, ancorché non aderente ad associazioni firmatarie, deve applicare nei confronti dei lavoratori dipendenti e, per eventuali soci di cooperative, condizioni contrattuali, normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro delle imprese di pulizia e dagli accordi integrativi territoriali. L obbligo permane anche dopo la scadenza dei suindicati Contratti Collettivi e fino alla loro sostituzione. Nell ipotesi in cui non siano applicate ai lavoratori le retribuzioni previste dal Ministero del Lavoro e della Salute e delle Politiche Sociali, per le imprese esercenti servizi di pulizia e, l evento sia segnalato dai lavoratori previa verifica con le Organizzazioni Sindacali di livello almeno Provinciale, sarà applicata all impresa una sanzione mensile pari alle differenze retributive riscontrate. ART. 6) CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA DELL OCCUPAZIONE Per l espletamento del servizio oggetto dell appalto devono essere osservate le norme del C.C.N.L. per il personale dipendente da servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi, con particolare riferimento alle vigenti disposizioni in materia di cessazione di appalto. Tale osservanza è dovuta anche nel caso che l Impresa non sia aderente alle associazioni stipulanti o receda da esse. Gli obblighi sopra menzionati vincolano l Appaltatore anche nel caso che non sia aderente alle associazioni stipulanti o receda da esse ed indipendentemente dalla natura artigiana o industriale della struttura o dimensione della società/impresa stessa e da ogni altra sua qualificazione giuridica, economica o sindacale, ivi compresa la forma cooperativa. L impresa subentrante provvederà ad assumere attraverso passaggio di cantiere i lavoratori dipendenti dell impresa cessante, rispettando per ogni singolo addetto il rapporto tra il monte ore

11 annuo affidato e quello necessario per la piena occupazione, salvo i casi di ulteriore impiego presso i cantieri della società subentrante. L Appaltatore è tenuto inoltre all osservanza ed all applicazione di tutte le norme relative alle assicurazioni obbligatorie ed infortunistiche, previdenziali ed assistenziali, nei confronti del proprio personale dipendente e di eventuali soci di cooperative. Qualora l Appaltatore non risulti in regola con gli obblighi contributivi, previdenziali ed assistenziali, l Amministrazione procederà alla sospensione del pagamento delle relative fatture assegnando all Appaltatore un termine entro il quale procedere alla regolarizzazione. ART. 7) PRESCRIZIONI TECNICHE Il servizio dovrà essere svolto dal lunedì al sabato compresi, (ad eccezione delle strutture interne dello Stadio Cocozza e degli arenili pubblici che, per la loro particolare fruizione abbisognano di interventi dal lunedì alla domenica), per un totale annuo complessivo di ore ,452 teoriche di cui 300 ore disponibili per eventuali nuove strutture e/o servizi aggiuntivi. Il servizio di pulizia dovrà comunque essere articolato in modo da non interferire con l attività degli Uffici Comunali ed, in ogni caso, secondo le direttive impartite dal Responsabile del Procedimento in accordo con il Responsabile dell Impresa. Il servizio dovrà prevedere i seguenti interventi e sarà articolato nel seguente modo: PULIZIE ORDINARIE CONTINUATIVE LOCALI COMUNALI : OPERAZIONI GIORNALIERE Aerazione dei locali Scopatura ed eliminazione con lavaggio di orme e macchie nei pavimenti degli uffici; Scopatura, lavaggio e disinfezione dei pavimenti di corridoi, scale, ingressi, ascensori e vie di comunicazione; Lavaggio pavimenti e scale; Spolveratura ad umido con panno antistatico di scrivanie, telefoni, tavolini, sedie, armadi, mobili e librerie. Spolveratura di P. C. compreso i video, tastiere e mouse, stampanti, telefax e fotocopiatrici; Eliminazione di macchie su vetri, finestre, specchi e su entrambe le facce di porte; Passata a umido con idoneo disinfettante e panno su porte, maniglie, corrimano scale, pulsanterie, telefoni ed arredi dei servizi igienici; Svuotatura in appositi sacchi di plastica dei cestini gettacarte; Trasporto al punto di raccolta di tutti i sacchi contenenti rifiuti; Lavaggio e disinfezione di tutte le attrezzature igienico sanitarie e dei pavimenti dei bagni con specifici prodotti ad azione germicida deodorante; Passata ad umido delle pareti lavabili e/o piastrelle dei servizi igienici con eliminazione di macchie di sporco e corpi estranei; Controllo e sistemazione nei servizi della carta igienica, carta - asciugamani/salviette e sapone. PULIZIE PERIODICHE: OPERAZIONI SETTIMANALI

12 Lavaggio e disinfezione totale dei pavimenti degli uffici e delle scale; Pulizia e disinfezione completa di pareti, porte e pavimenti degli ascensori con aspirazione di polvere e residui negli interstizi; Aspirazione e battitura di zerbini ed eventuali materiali tessili; Passata ad umido con idoneo prodotto disinfettante di sedie, poltrone in pelle e/o materiale sintetico; Lavaggio a fondo con prodotti germicidi dei servizi igienico sanitari e disinfezione ed igienizzazione delle pareti lavabili e/o piastrelle. OPERAZIONI MENSILI Spolveratura degli apparecchi fissi di illuminazione; Lavaggio di entrambe le facce delle porte a vetro e le parti vetrate interne; Pulizia dei ripiani superiori esterni degli armadi; Pulizia pavimentazione e sgombero bocchette di scarico acque meteoriche nelle terrazze; Pulizia con prodotto anticalcare di rubinetti, porta sapone ed accessori vari dei servizi igienico sanitari; Pulizia a fondo degli ascensori; OPERAZIONI TRIMESTRALI Spolveratura di pareti in muratura e soffitti con deragnatura degli ambienti; Ceratura dei pavimenti, ove possibile; Lavaggio apparecchi fissi di illuminazione di uffici, ingressi, atri, corridoi, sale d attesa, servizi igienici, ove possibile; Lavaggio esterno di mobiletti fan-coil. OPERAZIONI SEMESTRALI Spolveratura e lavaggio a vapore di tutti i tendaggi; Lavaggio esterno di cassettiere, porte e sportelli degli armadi in materiale lavabile;

13 PULIZIE ORDINARIE CONTINUATIVE AREE COMUNALI : OPERAZIONI GIORNALIERE Spazzatura cortili, portici e aree attrezzate a verde, pulizia dei tappeti erbosi, vialetti e spiazzi nei parchi e nei giardini con asportazione delle foglie e di altri rifiuti in genere; Svuotamento di tutti i cestini, portacarte e porta rifiuti presenti nelle aree, compresa la sostituzione dei sacchetti interni; Pulizia degli arenili pubblici nel periodo dal 1 maggio al 30 settembre, con obbligo all Appaltatore di classificare i rifiuti ai sensi del D. Lvo 152/06 e s.m.i. e trasportarli, previo le necessarie autorizzazioni ad un sito nell ambito del territorio comunale, concordato con la società pubblica Leucopetra che gestisce il servizio di rimozione rifiuti. OPERAZIONI SETTIMANALI Lavaggio cortili e portici; Lavaggio di tutti i cestini portacarte e porta rifiuti presenti nelle aree; Spolveratura dei corrimani, delle cancellate e delle strutture in ferro. OPERAZIONI MENSILI Trattamento con diserbante di tutte le aree che lo richiedano, con eradicazione delle erbacce; Lavaggio delle ringhiere dei corrimani, delle strutture in ferro, dei cancelli ed inferriate. OPERAZIONI TRIMESTRALI Disinfezione da insetti (api, calabroni, scarafaggi, zanzare). ART. 8) MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO Il servizio dovrà essere svolto dall Appaltatore in modo continuo. Egli dovrà organizzare e dirigere il servizio stesso in tutti gli edifici ed aree oggetto dell appalto, emanando al proprio personale tutte le disposizioni necessarie al fine dell ottimizzazione del lavoro. In caso di inosservanza, troveranno applicazione le seguenti penalità: Sarà applicata una penale di 250,00 (duecentocinquanta/00) al giorno per ogni giorno di inadempienza nel caso di: numero di personale dedicato al servizio non corrispondente al numero di unità indicate in sede di offerta; personale non dotato di divisa da lavoro e cartellino di riconoscimento.

14 Per le pulizie giornaliere: in caso di omissione o non corretta esecuzione delle operazioni di pulizia previste nel presente capitolato l Impresa aggiudicataria dovrà corrispondere una penale pari a 250,00 (duecentocinquanta/00) al giorno, per ogni giorno lavorativo di ritardo nell esecuzione di quanto non effettuato, oltre le 24 ore dal momento della segnalazione scritta al Rappresentante dell Impresa aggiudicataria. Per le pulizie periodiche: in caso di omissione totale o non corretta esecuzione delle operazioni di pulizia previste nel presente capitolato l Impresa aggiudicataria dovrà corrispondere una penale pari a.300,00 (trecento/00) al giorno, per ogni sede e per ogni giorno lavorativo di ritardo nell esecuzione di quanto non effettuato, oltre le 24 ore dal momento della segnalazione scritta al Rappresentante dell Impresa aggiudicataria. Gli interventi di ripristino non daranno luogo ad alcun addebito a carico dell Amministrazione in quanto resi quale tardiva esecuzione comunque dovuta degli obblighi contrattuali. Qualora in corso di esecuzione del contratto l Impresa aggiudicataria utilizzi personale assunto non regolarmente, l Amministrazione applicherà, per una prima infrazione, 2.000,00 (duemila/00) per ogni persona non in regola; le infrazioni successive comporteranno l applicazione di una penale di importo doppio per ogni persona non in regola. In tutti gli altri casi, l Amministrazione procederà a trattenere l importo del valore corrispondente alle penali applicate dal pagamento delle fatture ovvero tramite escussione della cauzione prestata; in tale ultimo caso l Impresa aggiudicataria dovrà obbligatoriamente reintegrare detta garanzia nei dieci giorni successivi alla ricezione della comunicazione. Gli eventuali inadempimenti che danno luogo all applicazione delle penali di cui sopra, verranno contestati per iscritto dall Amministrazione all Impresa aggiudicataria; questi dovrà comunicare per iscritto in ogni caso le proprie deduzioni all Amministrazione nel termine massimo di 5 (cinque) giorni solari dalla stessa contestazione. Qualora dette deduzioni non siano accoglibili a giudizio dell Amministrazione, ovvero non sia stata risposta o la stessa non sia giunta nel termine indicato, saranno applicate le penali come sopra previste. Le prestazioni periodiche verranno eseguite in base a un calendario-programma proposto dall Appaltatore all inizio del contratto ed approvato dal Comune di Portici. Tale calendario dovrà indicare con precisione il giorno in cui si propone di effettuare la prestazione. In caso di sciopero dei propri dipendenti, l Appaltatore sarà tenuto a darne comunicazione scritta all Amministrazione in via preventiva e tempestiva. L Appaltatore è altresì tenuto ad assicurare un servizio ridotto, garantendo comunque la presenza di un numero minimo di dipendenti. I servizi e le prestazioni non effettuate a seguito di scioperi dei dipendenti dell Appaltatore verranno detratti dal corrispettivo pattuito ovvero, a scelta dell Amministrazione, saranno trasformati in prestazioni. L Appaltatore, nello svolgimento del lavoro, dovrà osservare la normale cura e diligenza e sarà ritenuto responsabile per eventuali danni arrecati a persona e/o cose dovute a negligenza e/o colpa dell impresa stessa che del suo personale addetto. Il Comune di Portici si riserva il diritto di richiedere il risarcimento dell eventuale danno patito. L Appaltatore, nell espletamento del servizio, dovrà limitare rigorosamente l uso dell illuminazione. Al termine del servizio giornaliero pomeridiano dovranno essere chiuse le finestre.

15 I locali dovranno essere convenientemente areati durante le operazioni di pulizia. Tutti i rifiuti collezionati nell espletamento del servizio dovranno essere raccolti in sacchi di plastica a perdere, a carico dell appaltatore, ed essere conferiti conformemente alle disposizioni comunali di Nettezza Urbana. Il Comune di Portici provvederà alla fornitura dell acqua e della forza motrice, mentre l impresa appaltatrice dovrà avere massima cura nel ridurre al minimo i consumi di dette forniture. L Amministrazione potrà, a suo insindacabile giudizio, eseguire dei controlli per verificare il grado di rispondenza delle operazioni. ART. 9) RESPONSABILITA DELL APPALTATORE Il personale dell Appaltatore dovrà fare capo ad un responsabile di idonea capacità, il quale sarà l unica persona autorizzata a mantenere i contatti con il Comune di Portici e dal quale riceverà ogni istruzione sulle operazioni da svolgere. ART. 10) MATERIALI D USO, ATTREZZATURE E PRODOTTI L Appaltatore, nell espletamento del servizio, dovrà utilizzare prodotti ed impiegare attrezzature e macchine in propria disponibilità. L impiego degli attrezzi e delle macchine, la loro scelta e le loro caratteristiche tecniche dovranno essere perfettamente compatibili con l uso dei locali e non dovranno essere rumorosi, ai sensi del D.Lgs n. 277/1994, inoltre, dovranno essere tecnicamente efficienti e mantenuti in perfetto stato, ai sensi del D.Lgs n. 626/94 e s.m.i. Tutte le macchine dovranno essere conformi a quanto previsto dal D.P.R. n. 459/1996. L Appaltatore sarà responsabile della custodia sia delle macchine ed attrezzature tecniche, sia dei prodotti utilizzati. L Amministrazione non sarà responsabile nel caso di eventuali danni delle attrezzature e dei prodotti. A tutte le attrezzature e macchine di proprietà dell impresa, utilizzate per il servizio, dovrà essere applicata una targhetta o un adesivo indicante la ragione sociale dell impresa medesima e/o il marchio. Tutti i prodotti chimici utilizzati dall Appaltatore nell espletamento del servizio, dovranno essere rispondenti alle normative vigenti per quanto riguarda: etichettatura, dosaggi, pericolosità, biodegradabilità e relative modalità d uso. Un elenco dei suddetti prodotti dovrà essere inviato al Comune di Portici prima della sottoscrizione del contratto. L Appaltatore dovrà allegare, per ogni prodotto che intende utilizzare nell espletamento del servizio, le schede dei dati di sicurezza conformi a quanto previsto dal D.M. 7 settembre 2002 (G.U. n. 252 del ). Si presumono conformi alle caratteristiche su indicate: - i prodotti che hanno ottenuto il marchio comunitario di qualità ecologica Ecolabel (Regolamento 1980/2000/CE) che rispettano i criteri ecologici stabiliti con la Decisione della Commissione del per l assegnazione del marchio ai Detergenti multiuso e ai detergenti per servizi sanitari ; - i prodotti che hanno ottenuto il marchio Nordic Swan che rispettano i criteri stabiliti dal Nordic Ecolabelling per i Cleaning products, versione 3.3.

16 E vietata la costituzione di deposito/scorte di prodotti infiammabili. Tutti i materiali occorrenti per le pulizie oggetto del presente capitolato sono a carico dell Appaltatore e dovranno essere idonei per uso, qualità e quantità. E, altresì, a carico dell Appaltatore la fornitura di sapone, carta asciugamani e carta igienica da porre in tutti i sevizi igienici presenti negli uffici e negli edifici comunali. All Appaltatore saranno rese disponibili aree per il deposito di macchinari, attrezzature e materiali, e segnalati i punti dove convogliare il materiale di risulta del servizio. ART. 11) LOCALI A DISPOSIZIONE DELL APPALTATORE L Amministrazione, nelle varie sedi, metterà a disposizione dell Appaltatore, alcuni spazi destinati a deposito di materiali, riservandosi la facoltà di attuare controlli e verifiche periodiche sullo stato d uso e di mantenimento dei locali come pure dei materiali custoditi. L Appaltatore sarà comunque considerato responsabile della custodia e mantenimento degli spazi assegnati. ART. 12) PRESCRIZIONI E NORMATIVE ANTINFORTUNISTICHE E SULLA SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI L Appaltatore, in relazione ai lavori oggetto del presente Capitolato Tecnico, rimane obbligato ad osservare quanto disposto dal D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. ed in particolare dal Piano di Sicurezza e Coordinamento e dal Piano Operativo di Sicurezza. L Appaltatore dovrà ottemperare alle norme relative alla prevenzione degli infortuni, dotando il personale di indumenti appositi e di mezzi di protezione atti a garantire la massima sicurezza in relazione ai servizi svolti adottando tutti i procedimenti e le cautele al fine di garantire l incolumità delle persone addette e dei terzi. Appaltatore ed Amministrazione comunicheranno il nominativo del responsabile del servizio prevenzione e protezione ai fini dell assolvimento degli obblighi del menzionato D.Lgs n. 626/1994 e s.m.i. ART. 13) PAGAMENTI Le fatture a cadenza mensile, dovranno essere compilate secondo le leggi vigenti, ed essere intestate e inviate a: Comune di Portici via Campitelli n PORTICI (NA). Il pagamento, previa attestazione dei responsabili dei Servizi ubicati nelle varie strutture, verrà effettuato con mandato entro il termine di 90 (novanta) giorni, previo provvedimento di liquidazione, a partire dal primo giorno successivo a quello del loro ricevimento, a condizione che il servizio prestato sia conforme alle condizioni contrattuali.

17 ART. 14) INADEMPIENZE E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Ogni inadempienza agli obblighi contrattuali sarà specificatamente contestata per iscritto dall Amministrazione al rappresentante dell Impresa aggiudicataria, anche tramite fax; nella contestazione sarà prefissato il termine di 5 (cinque) giorni solari per la presentazione delle controdeduzioni; decorso tale termine l Amministrazione adotterà le determinazioni di propria competenza. L Amministrazione ha la facoltà di risolvere il contratto, ai sensi degli artt s.s. del Codice Civile nei seguenti casi: frode o grave negligenza nell esecuzione degli obblighi e delle condizioni contrattuali; cessione di azienda, fallimento dell impresa ovvero sottoposizione a concordato preventivo o altra procedura concorsuale che dovesse coinvolgere l Impresa stessa. interruzione parziale o totale del servizio senza giustificati motivi accertati dalle istituzioni e per tre giorni anche non consecutivi nel corso di ogni mese; applicazione di n. 5 penalità in un semestre qualora si verificassero, da parte dell Impresa aggiudicataria, inadempienze gravi o negligenze con applicazione di relativa penale, riguardo alla corretta esecuzione del servizio (modalità/tempi/frequenze/macchinari e attrezzature); applicazione di n. 3 penalità in un semestre derivanti da mancato rispetto degli obblighi contrattuali di utilizzazione di personale assunto regolarmente; mancata assunzione dei lavoratori già impiegati nel precedente appalto; grave inadempimento alle disposizioni sul rapporto di lavoro del personale operante nell appalto; mancata regolarizzazione da parte dell Impresa aggiudicataria agli obblighi previdenziali e contributivi del personale; mancata reintegrazione della cauzione eventualmente escussa entro il termine di 10 (dieci) giorni dal ricevimento della relativa richiesta da parte dell Amministrazione. inottemperanza alle norme per la sicurezza dell ambiente di lavoro; La risoluzione di cui alla clausola risolutiva espressa prevista nei commi precedenti, diventerà senz altro operativa a seguito della comunicazione che l Amministrazione darà per iscritto all Impresa aggiudicataria presso la sua sede legale tramite raccomandata con avviso di ricevimento. La risoluzione dà diritto all amministrazione a rivalersi su eventuali crediti dell Impresa aggiudicataria nonché sulla cauzione prestata e sulle linee di credito dedicate. La risoluzione dà altresì diritto all amministrazione di affidare a terzi l esecuzione del servizio in danno all Impresa aggiudicataria con addebito ad essa del costo in più sostenuto dalle stesse rispetto a quello previsto nel contratto. Nei casi di cui al presente articolo è facoltà dell Amministrazione risolvere anticipatamente il contratto con diritto al risarcimento dei danni e incameramento della cauzione definitiva quale risarcimento, fatto salvo l eventuale richiesta di ulteriori risarcimenti per danni subiti.

18 COMUNE DI PORTICI Provincia di Napoli VI SETTORE - UFFICIO PATRIMONIO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI E AREE COMUNALI DISCIPLINARE DI GARA 1

19 INDICE Parte 1 Modalità per la presentazione dell offerta, criteri di aggiudicazione e modalità di svolgimento della gara. Art 1. OGGETTO Art. 2. ENTE APPALTANTE Art. 3 VALORE STIMATO DELL APPALTO ED IMPORTO A BASE DI GARA Art. 4. SOPRALLUOGO Art. 5 SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA Art. 6 REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA Art. 7 MODALITA E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Art. 8 CONTENUTO DELLA BUSTA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Art. 9 CONTENUTO DELLA BUSTA OFFERTA TECNICA Art. 10 CONTENUTO DELLA BUSTA OFFERTA ECONOMICA Art. 10 bis MODALITA DI VERIFICA DEI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Art. 11 INFORMAZIONI COMPLEMENTARI Art. 12 GARANZIA A CORREDO DELL OFFERTA Art.13 PARTECIPAZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE (R.T.I.) E DI CONSORZI. Art. 14 AVVALIMENTO Art. 15 SUBAPPALTO Art. 16 CRITERI DI AGGIUDICAZIONE Art. 17 SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI DI GARA Parte 2 Adempimenti per la stipula del contratto e condizioni generali dell affidamento Art. 18 ADEMPIMENTI PER LA STIPULA DEL CONTRATTO Art. 19 GARANZIA DI ESECUZIONE Art. 20 COPERTURA ASSICURATIVA Art. 21 MODALITA DI FATTURAZIONE E PAGAMENTI Art. 22 REVISIONE DEI PREZZI Art. 23 PENALI Art. 24 INADEMPIMENTI E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Art. 25 CESSIONE DEL CONTRATTO E DI CREDITO Art. 26 VARIAZIONE DELLA RAGIONE SOCIALE Art. 27 ACCORDO BONARIO Art. 28 FORO COMPETENTE Art. 29 SPESE CONTRATTUALI E DI PUBBLICAZIONE DEL BANDO Art. 30 RINVIO A NORME DI DIRITTO VIGENTI Art. 31 TRATTAMENTO DEI DATI 2

20 DISCIPLINARE DI GARA PARTE 1 Modalità per la presentazione dell offerta, criteri di aggiudicazione e modalità di svolgimento della gara. Art 1. OGGETTO Il Comune di Portici bandisce una procedura aperta, secondo le disposizioni di cui al D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., per l affidamento del servizio di pulizia dei locali e delle aree comunali, come meglio descritto nel Capitolato Tecnico di Gara. La procedura di gara è regolata dal Bando e dal presente disciplinare, i quali contengono tutte le informazioni necessarie per la partecipazione alla gara. Alla procedura di gara è stato attribuito dall Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Forniture e Servizi il seguente numero identificativo: B46 Art. 2. ENTE APPALTANTE Comune di Portici (NA) Via Campitelli, PORTICI Tel , fax sito internet: Art. 3 VALORE STIMATO DELL APPALTO ED IMPORTO A BASE DI GARA Ai sensi dell art. 29 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., il valore stimato dell appalto è determinato sull importo totale pagabile, al netto dell IVA, valutato dall Amministrazione tenendo conto dell importo massimo stimato, ivi compresa qualsiasi forma di eventuali opzioni e di rinnovi di contratto. L importo posto a base di gara, riferito ai 36 mesi di validità del contratto è di ,06 = (duemilioniquattrocentoottantaquattromilacentoottantanove/06), Iva esclusa, di cui ,83 = per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso. Art. 4. SOPRALLUOGO E prevista, previo sopralluogo obbligatorio, una dichiarazione di presa visione dei locali e delle aree comunali oggetto dell appalto, da inserire, a pena di esclusione, nella busta Documentazione Amministrativa di cui al successivo art. 8 del presente disciplinare. In caso di R.T.I. o Consorzio già costituiti o da costituirsi è sufficiente che almeno una delle imprese che partecipano al R.T.I. o al Consorzio prendano parte al sopralluogo. Art. 5 SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA Possono partecipare alla gara imprese singole o imprese riunite di cui all art. 34 co. 1, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., oppure imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., nonché le imprese concorrenti con sede in altri Paesi membri dell Unione Europea, in possesso dei requisiti specificati nel presente disciplinare. 3

21 E fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora partecipino alla gara medesima in raggruppamento o consorzio. E vietata la contemporanea partecipazione di un consorzio e dei suoi consorziati. Art. 6 REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA La partecipazione alla gara è riservata alle imprese in possesso dei seguenti requisiti minimi: Situazione personale degli operatori: requisiti di ordine generale e di idoneità professionale - Punto III.2.1.del bando di gara: accettazione norme bando, disciplinare e capitolato di gara; iscrizione nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio come impresa di pulizia ai sensi dell art. 1 del D.M. 274/97; per le imprese non residenti in Italia, la predetta iscrizione dovrà risultare da apposito documento, corredato da traduzione in lingua italiana, che dovrà attestare l iscrizione in un analogo registro professionale e commerciale dello Stato di residenza ai sensi dell art. 39 del D.Lgs n. 163/2006 e s.m.i.; insussistenza delle cause di esclusione di cui all art. 38 co. 1, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.; insussistenza delle cause di esclusione di cui all art. 37 co. 7, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., relative alla partecipazione alla medesima gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio di concorrenti, ovvero alla partecipazione alla gara anche in forma individuale in caso di partecipazione alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti; dichiarazione di avere effettuato il sopralluogo obbligatorio presso i locali e le aree comunali indicate all art. 4 del disciplinare di gara. Capacità economica-finanziaria Punto III.2.2. del bando di gara: Dichiarazione di almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 attestante la solidità economico finanziaria del concorrente; Dichiarazione sottoscritta in conformità alle disposizioni del d.p.r. 28 dicembre 2000 n. 445, concernente il fatturato globale di impresa e l importo relativo ai servizi o forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi; Iscrizione nella fascia di classificazione g, o superiore, di cui all art. 3 del D.M. 7 Luglio 1997, n Capacità tecnico-organizzativa Punto III.2.3. del bando di gara: esecuzione di almeno 3 (tre) contratti per servizi analoghi a quelli oggetto della presente gara (servizi di pulizia), in corso nel triennio , la cui somma complessiva dovrà essere uguale o superiore all importo a base di gara e comunque, ogni singolo contratto non dovrà essere inferiore ad 1/5 (un quinto) IVA esclusa, dell importo posto a base di gara; di tali contratti 4

22 dovranno essere prodotte le referenze attestanti la buona esecuzione del servizio, giusta punto III.2.3., lettera a) del bando di gara. Art. 7 MODALITA E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA L offerta, redatta in lingua italiana, dovrà pervenire al Comune di Portici Ufficio Protocollo Via Campitelli n PORTICI (NA) Italia, entro le ore 12 del 05/08/2014. L offerta dovrà pervenire in un plico chiuso e sigillato (timbrato e firmato su tutti i lembi di chiusura del plico stesso). Al fine dell identificazione della provenienza del plico, quest ultimo dovrà recare esternamente l indicazione del mittente e dovrà essere controfirmato sui lembi di chiusura da un legale rappresentante dell impresa. Tale plico dovrà inoltre riportare all esterno la seguente dicitura: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia dei locali ed aree comunali. Si avverte che, ove il plico fosse sprovvisto della suddetta dicitura, sarà trattato come corrispondenza ordinaria e, pertanto, l Amministrazione declina ogni responsabilità al riguardo. Il plico potrà esser inviato mediante servizio postale, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, o mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzate, ovvero consegnato a mano da un incaricato delle ditte offerenti soltanto in tale ultimo caso verrà rilasciata apposita ricevuta con indicazione della data e dell ora di consegna nelle giornate non festive dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30, fino al termine perentorio indicato al punto IV.3.4 del bando gara. Non saranno in alcun caso presi in considerazione i plichi pervenuti oltre il suddetto termine perentorio di scadenza, anche indipendentemente dalla volontà del concorrente ed anche se spediti prima del termine medesimo; ciò vale anche per i plichi inviati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento a nulla valendo la data di spedizione risultante dal timbro dell ufficio postale accettante. Tali plichi non verranno aperti e verranno considerati come non consegnati. All interno del plico dovranno essere inserite, a pena di esclusione dalla gara, n. 3 (tre) buste come di seguito indicato: o una busta chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura, riportante all esterno la dicitura DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA, oltre al nome dell Impresa concorrente; o una busta chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura, riportante all esterno la dicitura OFFERTA TECNICA, oltre al nome dell Impresa concorrente; o una busta chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura, riportante all esterno la dicitura OFFERTA ECONOMICA, oltre al nome dell impresa concorrente. Tali buste non dovranno essere trasparenti o, comunque, tali da rendere anche parzialmente conoscibile il loro contenuto. I contenuti delle predette buste sono rispettivamente indicati nel successivi articoli 8, 9 e 10 del presente disciplinare. Art. 8 CONTENUTO DELLA BUSTA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA 5

23 Il plico contenente la documentazione amministrativa per l ammissione alla gara di cui al precedente articolo 7 dovrà contenere, (a pena di esclusione), la seguente documentazione: 1. la domanda di ammissione alla gara comprensiva della dichiarazione relativa al possesso dei requisiti previsti al punto III.2 del bando di gara Condizioni di partecipazione, redatta in lingua italiana; tale dichiarazione dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante dell impresa concorrente o da persona dotata di poteri di firma e dovrà essere corredata, a pena di esclusione, da copia di un documento di identità del sottoscrittore, in corso di validità; 2. pagamento della contribuzione dovuta all Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Forniture e Servizi, ai sensi dell art.1 co. 67, della L. n. 266/2005 per un importo complessivo di. 140,00. Per eseguire il pagamento, indipendentemente dalla modalità di versamento utilizzata, sarà comunque necessario iscriversi online al Servizio di Riscossione raggiungibile all indirizzo L utente iscritto per conto dell operatore economico dovrà collegarsi al servizio con le credenziali da questo rilasciate e inserire il codice CIG che identifica la procedura alla quale l operatore economico rappresentato intende partecipare. Il sistema consentirà il pagamento diretto mediante carta di credito oppure la produzione di un modello da presentare a uno dei punti vendita Lottomatica Servizi, abilitati a ricevere il pagamento. Pertanto sono consentite le seguenti modalità di pagamento della contribuzione: online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sarà necessario collegarsi al Servizio Riscossione e seguire le istruzioni a video; A riprova dell'avvenuto pagamento, l utente otterrà la ricevuta di pagamento, da stampare e allegare all offerta, all indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta potrà inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei pagamenti effettuati disponibile on line sul Servizio di Riscossione ; in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. All indirizzo https://www.lottomaticaitalia.it/servizi/homepage.html è disponibile la funzione Cerca il punto vendita più vicino a te. Lo scontrino rilasciato dal punto vendita dovrà essere allegato in originale all offerta. Nel caso di R.T.I. costituito o costituendo, il pagamento della contribuzione dovrà essere effettuato dall impresa Capogruppo; nel caso di Consorzio dal consorzio stesso. 3. una copia del presente disciplinare e del capitolato tecnico di gara, firmata su ogni pagina per accettazione, dal titolare o dal legale rappresentante dell impresa, quale presa visione ed accettazione delle norme in essi contenuti; 4. dichiarazione da parte del titolare o legale rappresentante di avvenuto sopralluogo nei locali ed aree comunali; 5. dichiarazione di almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 attestante la solidità economico finanziaria del concorrente; 6. attestazione di aver eseguito 3 (tre) contratti per servizi analoghi a quelli oggetto della presente gara (servizi di pulizia), in corso nel triennio , la cui somma complessiva dovrà essere uguale o superiore all importo a base di gara e comunque, ogni singola 6

COMUNE DI SAN TEODORO (Prov. Olbia-Tempio) UFFICIO SERVIZI SOCIALI

COMUNE DI SAN TEODORO (Prov. Olbia-Tempio) UFFICIO SERVIZI SOCIALI BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ANIMAZIONE SOCIO-CULTURALE PER I MINORI CON ATTIVITA LUDICO-MOTORIE E DI SOCIALIZZAZIONE. CIG. 5745685142 IL RESPONSABILE DELL AREA ECONOMICO-FINANZIARIA SETTORE

Dettagli

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione SACE S.p.A. ufficiale: Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42

Dettagli

RETTIFICA BANDO DI GARA

RETTIFICA BANDO DI GARA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE PEC: edilizia@pec.comune.roggianogravina.cs.it Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501538 Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Prot. 3418 del 17/04/

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna AVVISO DI GARA AD ASTA PUBBLICA Questa Amministrazione indice per il giorno 28/11/2005 alle ore 9,30, presso la Sala delle riunioni 1 piano del Municipio,

Dettagli

MODELLO 1.b) DICHIARAZIONI IN ORDINE ALL ASSENZA DI CAUSE GENERALI DI ESCLUSIONE

MODELLO 1.b) DICHIARAZIONI IN ORDINE ALL ASSENZA DI CAUSE GENERALI DI ESCLUSIONE MODELLO 1.b) DICHIARAZIONI IN ORDINE ALL ASSENZA DI CAUSE GENERALI DI ESCLUSIONE Il sottoscritto in qualità di (titolare, legale rappresentante, procuratore, altro ) della società sede (comune italiano

Dettagli

Regione Molise DIREZIONE GENERALE I Servizio Beni Demaniali e Patrimoniali

Regione Molise DIREZIONE GENERALE I Servizio Beni Demaniali e Patrimoniali BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1) Denominazione e indirizzo ufficiale dell amministrazione aggiudicatrice: Regione Molise Direzione Generale I Via Genova, 11

Dettagli

COMUNE DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA - IGLESIAS. BANDO DI GARA Servizi/Forniture

COMUNE DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA - IGLESIAS. BANDO DI GARA Servizi/Forniture COMUNE DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA - IGLESIAS BANDO DI GARA Servizi/Forniture PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IMPIANTI ANTINTRUSIONE. GESTIONE DEL SERVIZIO DI VIGILANZA

Dettagli

Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12

Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12 Modello 2 (da inserire nella busta 1) www.comune.noto.sr.it - il modello può essere scaricato dal sito web Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12

Dettagli

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Ministero delle Infrastrutture e

Dettagli

Provincia di Barletta Andria Trani Settore 12 - Edilizia e Manutenzione - Impianti termici - Espropriazioni

Provincia di Barletta Andria Trani Settore 12 - Edilizia e Manutenzione - Impianti termici - Espropriazioni Provincia di Barletta Andria Trani Settore 12 - Edilizia e Manutenzione - Impianti termici - Espropriazioni BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55 decreto legislativo

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA LOCALI ADIBITI A SEDE DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Art. 1 ( OGGETTO DELL APPALTO E ARTICOLAZIONI DEL SERVIZIO)

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO. L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)?

BANDO DI GARA D APPALTO. L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)? BANDO DI GARA D APPALTO Lavori Forniture Servizi ٱ ٱ X L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)? NO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA 1. ENTE APPALTANTE: - Azienda Ospedaliera Universitaria

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Piazza Cavalleggeri 1 50122 Firenze Tel.: 055 249191 Fax 055 2342482 Allegato F GARA EUROPER DISCIPLINARE Premessa

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA LOCALI ADIBITI A SEDE DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Art. 1 ( OGGETTO DELL APPALTO E ARTICOLAZIONI DEL SERVIZIO)

Dettagli

COMUNE DI SERAVEZZA (Provincia di Lucca) DETERMINAZIONE N. 1363 DEL 22-10-2008 DEL REGISTRO GENERALE

COMUNE DI SERAVEZZA (Provincia di Lucca) DETERMINAZIONE N. 1363 DEL 22-10-2008 DEL REGISTRO GENERALE COMUNE DI SERAVEZZA (Provincia di Lucca) DETERMINAZIONE N. 1363 DEL 22-10-2008 DEL REGISTRO GENERALE SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO Servizio ECONOMATO SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO Servizio Finanziario

Dettagli

1.1 DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

1.1 DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE AVVISO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO PER IL 2011 DEGLI OPERATORI ECONOMICI PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI IN ECONOMIA SOTTO SOGLIA (ex artt. 125 e 122, comma 7-bis D. Lgs. 163/2006 e s.m.i) 1.1 DENOMINAZIONE

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE COMPARTIMENTALE DELLA CAMPANIA PROCEDURA APERTA E PUBBLICAZIONE DEL BANDO PER IL REPERIMENTO DI AGENZIE DI LAVORO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 SCHEMA CONTATTO D APPALTO - art. 279 D.P.R. 207/2010 CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 L.R. 11.05.2007 n. 9 - e la Società,

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO. manutenzione dei giardini e spazi a verde condominiale negli. Bando di gara d appalto. Servizi

FONDAZIONE ENASARCO. manutenzione dei giardini e spazi a verde condominiale negli. Bando di gara d appalto. Servizi FONDAZIONE ENASARCO I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di manutenzione dei giardini e spazi a verde condominiale negli stabili di proprietà della Fondazione siti in Roma, Acilia

Dettagli

CITTÀ DI TERRACINA PROVINCIA DI LATINA DIPARTIMENTO- III- LAVORI PUBBLICI BANDO DI GARA

CITTÀ DI TERRACINA PROVINCIA DI LATINA DIPARTIMENTO- III- LAVORI PUBBLICI BANDO DI GARA CITTÀ DI TERRACINA PROVINCIA DI LATINA DIPARTIMENTO- III- LAVORI PUBBLICI BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIA DELL AREA PORTUALE Procedura aperta - massimo ribasso- ex art.82 comma 2 lett.b) D.Lgs n 163/2006

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione - Corpo di Polizia Municipale

Comune di Firenze. Direzione - Corpo di Polizia Municipale Comune di Firenze Direzione - Corpo di Polizia Municipale PROCEDURA APERTA PER: Appalto del servizio di stampa, notifica internazionale dei verbali di accertamento di violazioni amministrative derivanti

Dettagli

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 1 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento della manutenzione ordinaria, programmata

Dettagli

COMUNE DI LETTERE PROVINCIA DI NAPOLI UFFICIO TECNICO. CORSO V. EMANUELE n 130 C.A.P. 80050 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

COMUNE DI LETTERE PROVINCIA DI NAPOLI UFFICIO TECNICO. CORSO V. EMANUELE n 130 C.A.P. 80050 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta del prezzo più basso mediante ribasso sul costo/tonn. di smaltimento

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:253197-2011:text:it:html I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE I: ENTE

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

Città di Fossano Dipartimento Finanze

Città di Fossano Dipartimento Finanze Città di Fossano Dipartimento Finanze DISCIPLINARE DI GARA CIG 08385823C1 STAZIONE APPALTANTE: Comune di Fossano, Via Roma 91-12045 Fossano (CN) nella persona del Dirigente del dipartimento Finanze, Dott.

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I

C O M U N E D I G A L L I P O L I BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI LOCALI DEL CASTELLO DEMANIALE DI GALLIPOLI CON MESSA IN SICUREZZA, APERTURA E CHIUSURA, RISCOSSIONE TICKET VISITATORI E GUIDA

Dettagli

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO 1 BANDO DI GARA D APPALTO Lavori X Riservato all Ufficio delle pubblicazioni Forniture ٱ Data di ricevimento dell avviso... Servizi ٱ N. di identificazione. SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

Ministero della Difesa

Ministero della Difesa Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione e indirizzo dell amministrazione aggiudicatrice

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

Comune di Gorlago Provincia di Bergamo

Comune di Gorlago Provincia di Bergamo Comune di Gorlago Provincia di Bergamo Cap 240 - Viale Mons. Facchinetti 1 - telefono 035.4252611 telefax 035.4252640 e-mail tecnico@comune.gorlago.bg.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura:

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA CONSORZIO INDUSTRIALE PROVINCIALE DELL OGLIASTRA AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI DI CUI ALLA PARTE II TITOLO II CONTRATTI

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona Prot. n. 10606 COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona OGGETTO: Invito a gara per l affidamento mediante cottimo fiduciario del servizio di pulizia della Sede municipale e altre sedi comunali per

Dettagli

MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE - 11

MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE - 11 MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE - 11 GARA SUN (AVCP n. 5760911) PROCEDURA APERTA CIG: 5939594406 OGGETTO: SERVIZIO MENSA AZIENDALE SUN S.p.A. - Via Generali n. 25-28100 Novara Il sottoscritto: DICHIARAZIONE

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO SPECIALE relativo al servizio di sorveglianza, guardiania e pulizia della Sala San Leonardo a Cannaregio e del servizio di sorveglianza e guardiania della Sala Consiglio Palazzo Da Mula a Murano

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (FIN) STADIO OLIMPICO CURVA NORD - 00135 ROMA

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (FIN) STADIO OLIMPICO CURVA NORD - 00135 ROMA FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (FIN) STADIO OLIMPICO CURVA NORD - 00135 ROMA BANDO CON PROCEDURA APERTA Ex artt.li 34-37 e 55 del D.Lgs 163/06 per l affidamento ad una Compagnia Assicurativa DELLA POLIZZA

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri 1 Comune di Firenze Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri PROCEDURA APERTA PER: Affidamento della concessione del servizio di gestione e manutenzione impianto di distribuzione energia elettrica

Dettagli

FAC SIMILE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

FAC SIMILE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 Modello B Gara 3-f-2015 FAC SIMILE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UFFICIO GARE E

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO, INCENDIO,

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA PER UN PERIODO DI 36 MESI CUP B49E10001760004 CIG 0557130E34

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA PER UN PERIODO DI 36 MESI CUP B49E10001760004 CIG 0557130E34 Comune di San Colombano al Lambro - Provincia di Milano Via Monti, 47-20078 San Colombano al Lambro Tel. 03712931 - fax 0371897965 E mail: protocollo@comune.sancolombanoallambro.mi.it WWW.comune.sancolombanoallambro.mi.it

Dettagli

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092)

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) MORROVALLE SERVIZI S.R.L. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) Art. 20 Allegato IIB D.lgs. n 163/2006

Dettagli

Città di Portici Provincia di Napoli Struttura Urbanistica, Edilizia Privata, Patrimonio

Città di Portici Provincia di Napoli Struttura Urbanistica, Edilizia Privata, Patrimonio Allegato A Città di Portici Provincia di Napoli Struttura Urbanistica, Edilizia Privata, Patrimonio AVVISO DI SELEZIONE DI PROFESSIONISTI, PER INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA RELATIVA ALL ESPLETAMENTO

Dettagli

SERVIZIO INFORMATICO BANDO DI GARA RENDE NOTO

SERVIZIO INFORMATICO BANDO DI GARA RENDE NOTO SERVIZIO INFORMATICO BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA INFORMATICA DEL COMUNE DI ARBUS CIG 49382894FF IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DOTT. LUIGI SADERI RENDE NOTO

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO. antincendio fisse, portabili e degli impianti di estinzione. proprietà della Fondazione siti in Roma, Acilia e Pomezia n.

FONDAZIONE ENASARCO. antincendio fisse, portabili e degli impianti di estinzione. proprietà della Fondazione siti in Roma, Acilia e Pomezia n. FONDAZIONE ENASARCO I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle apparecchiature antincendio fisse, portabili e degli impianti di estinzione

Dettagli

Dichiarazioni del Progettista qualificato indicato o associato Requisiti Generali (artt. 46, 47 e 76, D.P.R. n. 445/2000)

Dichiarazioni del Progettista qualificato indicato o associato Requisiti Generali (artt. 46, 47 e 76, D.P.R. n. 445/2000) Modello 03 ter Spett.le Consorzio Industriale Provinciale Medio campidano - Villacidro Strada provinciale 61 Km 4 Casella Postale n 122 09039 VILLACIDRO Lavori di Realizzazione di un impianti pilota a

Dettagli

Città di La Maddalena

Città di La Maddalena Città di La Maddalena Provincia di Olbia Tempio Area Amministrativa Settore Cultura, Pubblica Istruzione e Sport www.comune.lamaddalena.ot.it dirigente.malu@comunelamaddalena.it BANDO DI GARA PER LA GESTIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA RISTRETTA

BANDO DI GARA PROCEDURA RISTRETTA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA DIREZIONE GENERALE DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA TERRITORIALE E DELLA VIGILANZA EDILIZIA Servizio Affari Generali e Giuridici BANDO DI GARA PROCEDURA

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA CITTA DI CASTROVILLARI (Provincia di Cosenza) Piazza Vittorio Emanuele II - 87012 - Castrovillari (Cosenza) Tel. 0981.25211 - Fax. 0981.21007 http://www.comune.castrovillari.cs.it BANDO DI GARA MEDIANTE

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE per il PIEMONTE Gara per la fornitura dei servizi di pulizia e di altre attività ausiliarie presso gli istituti scolastici, connessi al subentro nei contratti stipulati dagli

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37, e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE ISTRUZIONE BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE ISTRUZIONE BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE ISTRUZIONE BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Istruzione, Servizio Supporto alla Scuola, via A. Nicolodi n.2 - CAP 50131 Firenze

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTA DI VITTORIO VENETO Provincia di Treviso Comando Polizia Locale e Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA LOCALE ART. 1 OGGETTO

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI FINANZIARI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL FONDO MICROCREDITO FSE

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI FINANZIARI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL FONDO MICROCREDITO FSE BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI FINANZIARI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL FONDO MICROCREDITO FSE SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto Denominazione

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

con espresso riferimento al soggetto partecipante alla gara che il medesimo rappresenta CHIEDE

con espresso riferimento al soggetto partecipante alla gara che il medesimo rappresenta CHIEDE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL COMUNE DI VIBO VALENTIA PIAZZA MARTIRI D'UNGHERIA 89900 VIBO VALENTIA (VV) OGGETTO: Indizione procedura aperta per l'appalto del servizio di trasporto scolastico, mediante

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 24.10.2011 Prot. n. 105643/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 6/D.04/2011

Dettagli

Roma, 26 marzo 2014. Spett. Momo-Line s.r.l. Via Circumvallazione Esterna n.12 80025 Casandrino (NA) pec: momoline@pec.it

Roma, 26 marzo 2014. Spett. Momo-Line s.r.l. Via Circumvallazione Esterna n.12 80025 Casandrino (NA) pec: momoline@pec.it Roma, 26 marzo 2014 Protocollo: 35609/RU Spett. Rif.: Allegati: 1 Momo-Line s.r.l. Via Circumvallazione Esterna n.12 80025 Casandrino (NA) pec: momoline@pec.it Oggetto: Procedura negoziata mediante cottimo

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma DISCIPLINARE DI GARA Procedura semplificata ai sensi degli artt. 20 e 27 del D. Lgs. n 163/2006 per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l

Dettagli

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO Via Cagliari, 18-09020 Las Plassas tel. 070/9364006 fax 070/9364606 Email: utc.lasplassas@gmail.com Prot. 1515 Las Plassas, 16 Maggio

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 22/11/2010 Prot. n. 124751/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

BANDO DI GARA (CIG n. 464491511E)

BANDO DI GARA (CIG n. 464491511E) REGIONE LAZIO Dipartimento Programmazione Economica e Sociale BANDO DI GARA (CIG n. 464491511E) (Pubblicato nella GU della Repubblica Italiana n. 126 del 29.10.2012, V Serie Speciale) SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Lo svolgimento del servizio di che trattasi è dettagliatamente specificato nel capitolato speciale di gara e nei suoi allegati.

Lo svolgimento del servizio di che trattasi è dettagliatamente specificato nel capitolato speciale di gara e nei suoi allegati. REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE A GARA. PUBBLICO INCANTO per l affidamento del servizio di raccolta, trasporto, smaltimento e recupero dei rifiuti sanitari pericolosi e non, prodotti da tutte le strutture

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA COMUNE DI VILLARICCA (Provincia di Napoli) Corso Vittorio Emanuele, 60 CAP: 80010 Tel. +390818191228/229 Fax: +390818191269 http://www.comune.villaricca.na.it pec: protocollo.villaricca@asmepec.it BANDO

Dettagli

GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI BANDO DI GARA PER LA VENDITA DI BENI MOBILI (ARREDI)

GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI BANDO DI GARA PER LA VENDITA DI BENI MOBILI (ARREDI) GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI BANDO DI GARA PER LA VENDITA DI BENI MOBILI (ARREDI) Si rende noto che questa Autorità intende procedere alla vendita al miglior offerente di beni mobili (arredi)

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE G.Garibaldi CESENA e-mail certificata: fois00300n@pec.istruzione.it

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE G.Garibaldi CESENA e-mail certificata: fois00300n@pec.istruzione.it Prot. 7646/C14 Cesena, lì 16 novembre 2012 Codice G.I.G. 4708872C17 BANDO DI GARA PER STIPULA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 36 MESI Bando n. 6/2012 Questa Istituzione

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Bando di gara per l affidamento del servizio di raccolta differenziata di carta e cartone BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA INDICE 1. STAZIONE APPALTANTE...

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CUP C83D15001140005 CIG 63626511B5 1) OGGETTO DELL APPALTO

AVVISO PUBBLICO CUP C83D15001140005 CIG 63626511B5 1) OGGETTO DELL APPALTO AVVISO PUBBLICO UNIONCAMERE LAZIO: AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA IN ECONOMIA A MEZZO DI COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO STUDIO, ANALISI, MONITORAGGIO, ASSISTENZA TECNICA, COMUNICAZIONE

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191.

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. - APPALTO REP. 3/2014 - CIG

Dettagli

3. ORGANICO DELL ENTE Attualmente l organico del Comune di Villaricca è dotato di circa 90 unità lavorative.

3. ORGANICO DELL ENTE Attualmente l organico del Comune di Villaricca è dotato di circa 90 unità lavorative. AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MEDICO COMPETENTE PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI SUL LUOGO DI LAVORO AI SENSI DEL D. LGS. N. 81 DEL 09.04.2008. CIG Z3C1636038.

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA DISCI PLINARE AMMINISTRATIVO ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILI TÀ CIVI LE VERSO TERZI E VERSO I P RESTATORI DI LAVORO Timbro e Firma: 1 INDICE Art. 1 Oggetto pag. 3 Art. 2 Requisiti di partecipazione pag.

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

COMUNE DI PUTIGNANO CITTÀ METROPOLITANA DI BARI III AREA TECNICA

COMUNE DI PUTIGNANO CITTÀ METROPOLITANA DI BARI III AREA TECNICA ALLEGATO A alla Determinazione del Dirigente della III a Area n.96 del 27/02/2015 COMUNE DI PUTIGNANO CITTÀ METROPOLITANA DI BARI III AREA TECNICA PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO. I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di. sollevamento acque reflue, acque nere e pozzi artesiani installati

FONDAZIONE ENASARCO. I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di. sollevamento acque reflue, acque nere e pozzi artesiani installati FONDAZIONE ENASARCO I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di manutenzione e controllo degli impianti autoclave, pompe di sollevamento acque reflue, acque nere e pozzi artesiani installati

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di ROMA Via Ostiense, 131/L 00154 ROMA

Sportello Unico per l Immigrazione di ROMA Via Ostiense, 131/L 00154 ROMA Percorsi Formativi Sperimentali di integrazione e valorizzazione delle competenze dei cittadini dei Paesi Terzi DISCIPLINARE DI GARA n gara:542147 CIG:0487107568 CUP:F86F10000110006 Sommario Definizioni

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO COMUNE DI LUSERNA SAN GIOVANNI Provincia di Torino BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO In esecuzione della D.C.C. n. 28 del 30/07/2015 e della determinazione n. 274 del 21/09/2015 si rende noto che il Comune

Dettagli