ISTITUZIONE dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUZIONE dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie"

Transcript

1 COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità ISTITUZIONE dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie Coordinamento n. 5 A. Pacinotti Ferrara, 17 novembre 09 Spett. Provincia di Ferrara Servizio Politiche della sostenibilità e Cooperazione Internazionale Ufficio Agenda 21 e INFEA Oggetto: RELAZIONE FINALE DEL PROGETTO PEDALANDO S IMPARA: ESPERIENZA DI PROGETTAZIONE PARTECIPATA, realizzato con il contributo della Provincia di Ferrara nell ambito del bando A21L Premessa La scuola d infanzia comunale A.Pacinotti ospita 100 bambini dai 3 ai 6 anni ed è inserita in un complesso edilizio con annesso il nido d infanzia, funzionante per 47 bambini. L intero servizio (nido e scuola dell infanzia) vanta una tradizione di progettazione partecipata con i genitori in molteplici settori, in particolare in tema di recupero e ripristino degli spazi esterni, ovvero del grande giardino che circonda l edificio scolastico in ogni suo lato.da diversi anni, grazie al buon funzionamento del Comitato di gestione del servizio, unico per nido e scuola dell infanzia e al contributo prezioso di genitori volontari, nell area verde, sono state apportate migliorie funzionali ad incrementare offerte ludiche, didattiche e ricreative per i bambini. Inizialmente il giardino del nido è stato arricchito di piante innocue per i bambini: inoltre è stato creato un labirinto con piante di alloro, dove i bambini del nido amano perdersi e ritrovarsi e si è costruito un piccolo gazebo di legno che funge da tana e rifugio per i piccoli.negli ultimi anni nell area antistante la scuola d infanzia, è stata posizionata una casetta di legno dai genitori volontari, acquistata, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio Ferrara, utile a riporre biciclette di nuova progettazione e tricicli classici per i bambini, acquistati in seguito ai finanziamenti di progetti speciali da parte dell Unità Operativa Integrazione dell Istituzione dei Servizi educativi, scolastici e per le famiglie del nostro Comune e della Fondazione Cassa di Risparmio Ferrara. Il terreno della zona però versa in uno stato di grave degrado, legato alla mancanza di manto erboso. Di conseguenza il terreno è arido e poco adatto ad ospitare i bambini della scuola, in quanto diventa inagibile sia quando piove perché il terreno è umido sia quando il clima è secco perché troppo polveroso.nonostante ciò i bambini, utilizzando un vecchio marciapiede della scuola hanno continuato a richiedere di poter usare le biciclette: del resto la nostra città è nota per essere la città delle biciclette e questo interesse dei bambini nasce probabilmente dalla conoscenza pregressa che molti di loro hanno di questo specialissimo mezzo di trasporto. E emerso da subito dunque la passione e l interesse che i bambini dimostravano per questo tipo di gioco, ma immediatamente ci siamo scontrati con grossi problemi organizzativi e logistici visto la mancanza di spazio ciclabile.

2 Per risolvere questo problema abbiamo discusso e ragionato insieme, genitori e personale della scuola, portando la questione all ordine del giorno di un Comitato di gestione già nell anno educativo e abbiamo pian piano cominciato a ipotizzare piste di lavoro che ci portassero ad una risoluzione condivisa e fattibile. Da una miriade di proposte è nata l idea di costruire un area ciclabile destinata ai bambini proprio in quello spazio per offrire loro, in tutta sicurezza, la possibilità di sperimentarsi in questo gioco millenario e per essere in grado di cimentarsi, insieme alle famiglie, sulle tante piste ciclabili sparse per la città. Da questo momento è nata, per tutti coloro che credevano nel progetto, una sfida contro il tempo e l assenza di denaro per riuscire a trasformare questo spazio polveroso e poco funzionale al gioco dei bambini in un area qualificata, stimolante e accattivante per i piccoli. Obiettivi del progetto ( in sintesi): o Promuovere comportamenti e stili di vita autonomi e sostenibili rispettosi dell ambiente fin dalla più tenera età, incentivando l uso, la conoscenza e il piacere di andare in bicicletta come strumenti per migliorare la qualità dell aria e la salute dei cittadini ; o Conoscenza e uso della bicicletta come elemento da privilegiare come forma alternativa di trasporto in città; o Educazione alla sicurezza stradale e alla prevenzione di incidenti; o Sviluppare la collaborazione tra scuole comunali, private e statali del territorio ed enti pubblici (Polizia Municipale) e Associazioni di volontariato (AVIS, Amici della bicicletta, ecc.) per contribuire allo sviluppo sostenibile del proprio quartiere; o Creare occasioni per coinvolgere le famiglie e il territorio su temi legati alla sicurezza, la sostenibilità ambientale e la cooperazione ; o Formazione alla cittadinanza attiva e consapevole fin da piccoli, attraverso l insegnamento precoce dei comportamenti più idonei a rafforzare stili di vita in linea con lo sviluppo sostenibile; o Incentivare l uso, la conoscenza e il piacere di andare in bicicletta, per orientarsi nello spazio, fin dalla più tenera età, stimolando attività e processi legati alla destrezza, all equilibrio, al coordinamento individuale, tramite giochi e attività specifiche per sviluppare stili di vita autonomi legati al movimento e all attività psicofisica. 2.Il ruolo del Comitato di Gestione del plesso Il Comitato di Gestione del Plesso, per due anni, ha discusso e progettato la possibile realizzazione dell opera, in particolare valutandone i costi e le possibili partnership. Nell anno educativo con il contributo di alcuni genitori, che hanno messo in campo la loro professionalità e disponibilità, si e concretizzata finalmente la possibilità di costruire la pista. Sono stati coinvolti Direttore e Presidente dell Istituzione dei Servizi educativi, scolastici e per le famiglie del Comune che hanno autorizzato il Comitato a diventare progettista e committente dei lavori, il tutto con la supervisione dei Lavori Pubblici. A quel punto abbiamo iniziato a pensare che il sogno poteva diventare realtà e ne abbiamo parlato ai bambini in termini sempre più concreti. L entusiasmo, la curiosità e gli stimoli che ci hanno da subito corrisposto sono stati, per noi adulti che ci stavamo prodigando per dare corpo al progetto, una linfa vitale che ci ha sostenuto nel portare avanti questa speciale mission.la contaminazione tra gli adulti, in termini di collaborazione e di condivisione delle competenze, ha dato vita ad una rete di rapporti inimmaginabili in altre situazioni. Tutta l impresa è stata il frutto del lavorio di un Comitato di gestione che, nel numero dei suoi componenti, si è ristretto e allargato a seconda delle decisioni da prendere e degli ordini del giorno da discutere. Dalle riflessioni fatte in Comitato è nato inoltre un interesse concreto verso un primo approccio all educazione stradale, tanto che, con fondi concessi alla scuola dalla

3 Provincia di Ferrara, tramite un progetto finanziato con la legge 26 /2001 (inerente i progetti di qualificazione delle scuole d infanzia del sistema nazionale d istruzione e degli enti locali) siamo riusciti ad acquistare due semafori con centralina autonoma da posizionare all esterno e segnali stradali a misura di bambino.questo per attivare vere e proprie simulazioni, coadiuvati dai vigili urbani che, nell anno educativo 20008/9 sono stati invitati nella scuola per fornire ai bimbi, un primo approccio al Codice della strada. Via via si sono aggiunti sempre più adulti che, con il loro lavoro e il loro impegno, hanno contribuito a realizzare iniziative per sostenere l onere finanziario, intrecciare rapporti con Enti e Privati per avere donazioni. I primi finanziamenti ottenuti tramite l allora C.S.A. e la Provincia con la partecipazione al bando Agenda 21 del 2008 e grazie all UOPC Cultura, Progetti educativi, Sicurezza,Spettacolo, Attività espositive sono stati molto importanti ma non erano sufficienti per attivare l opera ; pertanto il comitato di gestione ha cercato in tutti i modi di trovare altre fonti per sostenere la costruzione del percorso. Fondamentale è stato il finanziamento di AVIS con la quale abbiamo iniziato una stretta collaborazione che ha portato alla realizzazione di iniziative congiunte destinate ai genitori della scuola sui temi della salute, tanto cari alle famiglie per divulgare saperi e professionalità di questa straordinaria Associazione. Alcuni genitori, inoltre, si sono prodigati organizzando diverse iniziative per recuperare i fondi (festa di Carnevale presso il Centro Anziani di via Del Melo ; Concerto presso la Chiesa di Quacchio; preparazione di un CD -a cura di un gruppo di genitori cantanti coadiuvati da un insegnante- con le canzoni che i bambini cantano a scuola). Non ci è mai mancato il supporto della Circoscrizione Est, che è stata sempre presente agli incontri del Comitato e ha fornito un piccolo contributo. Non nascondo che l impegno è stato gravoso per tutti, con lunghe discussioni per prendere decisioni largamente condivise, ma alla fine tutto ciò ha dato i suoi frutti, ovvero si è riusciti a racimolare la cifra che ha permesso al Comitato di gestione, di affidare i lavori di costruzione della pista ad una ditta, scelta all unanimità dai suoi componenti.

4 3.Il progetto Questo progetto pensato, in un primo momento dagli adulti, per risolvere il problema legato alla qualità dell area esterna, nel momento in cui è stato proposto e discusso con i bambini si è arricchito di tutta una serie di indicazioni e proposte che hanno ridisegnato forme e modalità di realizzazione.le insegnanti infatti hanno simulato in giardino possibili percorsi che sono stati sperimentati sia con il corpo che con le biciclette, per dar modo ai bimbi di valutare le particolarità più interessanti delle traiettorie. Da subito è emersa la richiesta di inserire una piccola rotatoria e prevedere passaggi pedonali. Per le insegnanti ragionare con i bambini ha significato interrogarsi sul senso della costruzione della pista, sull uso della bicicletta e sui molteplici significati emotivi e relazionali ad essa legati. Da parte loro è nata anche la richiesta di condividere con i compagni di altre scuole e i fratelli più grandi questo spazio-laboratorio di gioco. Ed è proprio questo l obiettivo che ci ripromettiamo di realizzare al più presto. La presenza di alcune maestre delle scuole primarie del quartiere alla festa di inaugurazione della pista e il loro entusiasmo in merito al progetto ci fa ben sperare per i prossimi laboratori stradali che vorremmo organizzare con i bambini del primo ciclo della scuola primaria e della scuola d infanzia paritaria del quartiere. L acquisto infatti di tutta l attrezzatura per l educazione stradale a misura di bambino, consentirà l attivazione di laboratori specifici in tema di educazione stradale, coordinati dai vigili urbani, per i bambini del territorio. L intero percorso si è fondato sulla convinzione che le famiglie non debbano essere solamente fruitrici di un servizio, ma possono diventare parte attiva del progetto all interno della scuola. Del resto da alcuni anni l Istituzione ai Servizi educativi, scolastici e per le famiglie del Comune di Ferrara ha promosso un corso di formazione specifico sul tema della partecipazione delle famiglie, a cura del direttore pedagogico e dei pedagogisti dei

5 servizi 0-6 che troverà la sua sintesi nel convegno Esercizi di democrazia nei Servizi per l infanzia, previsto per ottobre Progettare con i genitori Ad inizio anno educativo, sia nella riunione generale che nelle riunioni di sezione con i genitori, è stata presentata l ossatura del progetto Pedalando s impara : si sono condivisi i temi da affrontare, accogliendo le loro proposte, ed elaborando insieme il percorso didattico e metodologico che avrebbe dato corpo al progetto. Sono stati organizzati laboratori, condotti dai genitori su temi di specifico interesse come quelli pratici sulla costruzione del cemento armato; scientifici sulla respirazione e sui benefici inerenti l uso della bicicletta per la qualità dell aria e di educazione stradale. Abbiamo organizzato gli incontri in modo da far conoscere ai nuovi genitori il progetto proprio attraverso le parole e i pensieri dei genitori che da più anni collaborano con noi, in particolare i rappresentanti del Comitato di gestione che sono maggiormente coinvolti in questo progetto pluriennale. Durante le riunioni c è stato grande interesse, approvazione e una ricca discussione circa la ricerca di sponsor e iniziative che consentissero la realizzazione del percorso ciclabile. Anche il contesto dell incontro è stato predisposto accuratamente: i genitori ed il personale seduti attorno a un grande tavolo hanno potuto conversare e confrontare idee e pensieri, creando un interscambio di opinioni che ha favorito un clima di forte coinvolgimento emotivo e relazionale. I genitori hanno ascoltato le proposte ; hanno fatto domande, sono intervenuti con suggerimenti e alla fine si è stilata una scaletta di iniziative per i bambini, condotte dai genitori in laboratori tematici specifici che hanno dato corpo e anima al progetto. I laboratori condotti dai genitori sono stati organizzati tenendo presente alcuni aspetti irrinunciabili: 1. Sono stati concordati nella riunione di sezione in rapporto al progetto 2. Insieme si è definito un calendario di incontri, definendo il momento in cui intervenire e il come proporsi 3. Si è condiviso l argomento da trattare e l esperienza da proporre Ci si è ampiamente documentati sul tema da trattare con i bambini, intrecciando le diverse competenze degli adulti Grazie all interessamento e alla collaborazione di un genitore siamo riusciti ad attivare il GIOCASPORT, ATTIVITA LUDICO-SPORTIVA PER BAMBINE E BAMBINI DAI 3 AI 6 ANNI, in collaborazione con il CUS Ferrara all interno del plesso, in forma totalmente gratuita per tutti i bambini. Questo ha permesso lo svolgimento di attività ludiche e di giochi di movimento ricavati dall esperienza delle più diverse discipline sportive e della più sana tradizione popolare, coordinata dagli operatori del CUS Ferrara, per l intero anno scolastico. Questo progetto ci ha permesso di promuovere ulteriormente il progetto di miglioramento dello stile di vita dei piccoli in linea con lo sviluppo sostenibile e i piani nazionali per la salute, oltrechè le Indicazioni nazionali per il curricolo, quadro di riferimento per la progettazione curricolare affidata anche alle scuole primarie e alle secondarie di primo grado in quanto movimento, sana alimentazione e rispetto per l ambiente favoriscono la formazione di individui consapevoli e responsabili. L attività motoria è stata per noi soprattutto propedeutica ad un approccio attivo e partecipato dei bambini all uso dello spazio comune che fosse consapevole e responsabile, secondo regole stabilite e concordate, in linea con il progetto di educazione stradale. 5.La realizzazione della pista. Ad agosto sono stati realizzati i lavori di costruzione della pista. Al rientro dalle vacanze i bambini hanno trovato realizzato il loro percorso con annesso anche una piccola zona, con rastrelliera, per riporre le biciclette se vengono a scuola in bicicletta. Ma il lavoro di risistemazione del giardino non è finito: manca il manto erboso. Il Comitato di gestione ha

6 ripreso i propri lavori a settembre e, valutando anche possibili donazioni che potrebbero nel frattempo arrivare, progetterà ulteriori interventi da portare all area in questione per migliorare la qualità della vita all aria aperta di bambine e bambini della scuola. E nostra intenzione condividere fin da subito, insegnanti e genitori insieme, i percorsi progettuali che intraprenderemo con i bambini, nell ottica di un progetto co-costruito, discusso, concordato con le famiglie e il territorio. Crediamo fortemente che solamente il coinvolgimento pieno, fattivo degli adulti della collettività possa stimolare quel senso di appartenenza e responsabilità nei confronti di tutti i bambini, proprio per creare quel senso di amicizia e rapporto intergenerazionale che tanto serve per una crescita sana dei piccoli di una comunità che si pone come obiettivo quello di fare Esercizi di democrazia nei Servizi educativi per l infanzia. 6.Conclusioni La relazione del progetto Pedalando s impara tenta di riassumere una serie di azioni complesse e intrecciate che si sono svolte, all interno della scuola d infanzia Pacinotti a partire dall anno educativo 2007/8 e si sono poi sviluppate successivamente. In realtà il percorso è stato molto più ricco e sfaccetto, frutto di rigore progettuale e di stimoli quotidiani dati dai bambini e dagli adulti che hanno vissuto questo anno meravigliosamente ricco e produttivo per la nostra comunità. Chi fosse interessato a recuperare altro materiale inerente il progetto potrà fare riferimento alle diverse documentazioni in Power Point che sono state prodotte dalle quattro diverse sezioni della scuola o dai dettagliatissimi Menabò o diari di bordo di sezione che testimoniano, in modo più dettagliato la quotidianità di un anno pieno di cose da fare, così come è stata chiamata la progettazione 2008/9 della scuola, da cui poi abbiamo estrapolato il progetto pedalando s impara. Questo progetto non sarebbe potuto andare in porto se alcune persone non ci avessero lavorato, con passione e rigore, spendendo tempo prezioso. Vorrei ricordarne alcune che, insieme a me e a tutto il personale della scuola, hanno creduto in questa iniziativa e sono state compagne e compagni irrinunciabili nella realizzazione dell impresa. Ritengo sia loro dovuto: Andrea Pandasi; coordinatore del primo gruppo di genitori volontari che ha contribuito con il suo lavoro a realizzare moltissime opere del giardino del nido e della scuola d infanzia Poltronieri Pandasi Gloria, Presidente del Comitato di Gestione nel biennio , anni in cui abbiamo cominciato ad abbozzare il progetto Laura Pelizzari, Presidente del Comitato di gestione nell anno educativo 2008/9 che ha creduto fortemente nel progetto ed è stata il nostro tramite con AVIS Monica Matteotti, genitore architetto progettista del percorso e direttore lavori Laura Zambelli, rappresentante degli insegnanti nel Comitato di gestione della scuola. Semenza Michele, Rappresentante dei genitori nell a.e. 2008/9 che ha partecipato a tutte le iniziative per raccogliere fondi ed in particolare ha realizzato il concerto Giorgia Minzoni che si è prodigata per assicurare, l attività motoria gratuitamente, gestita dal CUS Ferrara per tutti i bambini della scuola Gruppo dei genitori cantiamo per voi, coordinati dall insegnante Monica Bruni, che hanno realizzato il CD musicale e il gruppo di genitori che hanno organizzato la festa di Carnevale.

7

8 SCUOLA D INFANZIA PACINOTTI, Ferrara, via Pacinotti 14,16, Ferrara Tel fax: COORDINAMENTO SCUOLE INFANZIA N.5 e.mail : ISTITUZIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI, SCOLASTICI E PER LE FAMIGLIE,COMUNE DI FERRARA La Coordinatrice Pedagogica (Dott.ssa Cinzia Guandalini)

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE UN PROGETTO PARTECIPATO PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Ecosistema bambino 2009 dati comunali anni 2006-2007 - 2008 2 parte METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE Il ogni anno propone il progetto agli Istituti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTO SPIRITO Corso Mazzini, 199 57126 LIVORNO - Tel. 0586.260938 Fax 0586.268117 Email: santospirito@fmalivorno.it PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno Scolastico 2012-2013

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA I tre ordini di scuola, in accordo fra loro per garantire una continuità dalla scuola dell Infanzia alla scuola Superiore

Dettagli

La nostra idea di bambino...

La nostra idea di bambino... Conservare lo spirito dell infanzia Dentro di sé per tutta la vita Vuol dire conservare la curiosità di conoscere Il piacere di capire La voglia di comunicare (Bruno Munari) CITTÀ DI VERCELLI Settore Politiche

Dettagli

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4. 1 LA MISSION La Direzione Didattica San Giovanni conferma le scelte educative delineate nel corso degli ultimi anni, coerenti con le finalità e gli obiettivi del sistema nazionale

Dettagli

PROGETTI PREVISTI PROGETTO ACCOGLIENZA

PROGETTI PREVISTI PROGETTO ACCOGLIENZA PROGETTI PREVISTI L elaborazione del curricolo vuole rispondere alla complessità della realtà in cui i bambini si trovano a vivere. Nell arco dell anno si alternano progetti trasversali a progetti laboratoriali,

Dettagli

CHIEDO ASILO Progetto in continuità nido-materna Asilo Nido-Scuola dell Infanzia Comunale Maliseti

CHIEDO ASILO Progetto in continuità nido-materna Asilo Nido-Scuola dell Infanzia Comunale Maliseti CHIEDO ASILO Progetto in continuità nido-materna Asilo Nido-Scuola dell Infanzia Comunale Maliseti Nido e scuola infanzia condividono un idea e insieme costruiscono un progetto educativo e lo assumono

Dettagli

A.S.D Progetto doposcuola 2014-2015

A.S.D Progetto doposcuola 2014-2015 A.S.D Progetto doposcuola 2014-2015 PRESENTAZIONE ASSOCIAZIONE L associazione sportiva dilettantistica BIMBI ALLA RISCOSSA promuove la divulgazione dello sport in genere, attività didattiche, ludiche e

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA DEL PROGETTO

RELAZIONE DESCRITTIVA DEL PROGETTO C I R C O L O D I D A T T I C O D I S A N T A G A T A L I B A T T I A T I PROGETTO NO AL BULLISMO Percorso di prevenzione dei fenomeni di bullismo A.S. 2011-2012 RELAZIONE DESCRITTIVA DEL PROGETTO PREMESSA

Dettagli

PROGETTO DIDATTICO LAVORARE IN CONTINUITA

PROGETTO DIDATTICO LAVORARE IN CONTINUITA Comune di Casalecchio di Reno ASILO NIDO R. VIGHI PROGETTO DIDATTICO LAVORARE IN CONTINUITA Per un progetto di territorio: uno spazio e un tempo per l incontro Anno educativo 2007/2008 A cura del Collettivo

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI ARZERGRANDE. Settore IV Demografico Sociale Via Roma 104 - Tel. 049 5800030 COSEP - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE

CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI ARZERGRANDE. Settore IV Demografico Sociale Via Roma 104 - Tel. 049 5800030 COSEP - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE CARTA DEI SERVIZI COMUNE DI ARZERGRANDE Settore IV Demografico Sociale Via Roma 104 - Tel. 049 5800030 COSEP - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE Via Guido Reni 17/1 - Padova Tel. 049 611333 - Fax 049 611923

Dettagli

Istituto Comprensivo "Alfredo Sassi" Scuola dell Infanzia

Istituto Comprensivo Alfredo Sassi Scuola dell Infanzia Istituto Comprensivo "Alfredo Sassi" Renate Veduggio - Briosco Scuola dell Infanzia Anno scolastico 2014/15 RACCONTO LA MIA SCUOLA PRESENTAZIONE La scuola dell infanzia dell Istituto Comprensivo di Renate

Dettagli

Bambine e Bambini costruttori di pace

Bambine e Bambini costruttori di pace Istituto Comprensivo V. Tortoreto SCUOLA PRIMARIA Delia e Filippo Costantini Passo San Ginesio Bambine e Bambini costruttori di pace anno scolastico 2004-05 DATI IDENTIFICATIVI DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA

Dettagli

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

Progetto alimentazione

Progetto alimentazione 1 di 5 26/09/2013 12:00 Scuola Elementare Statale: Giovanni XXIII Docenti: ecco alcuni progetti Adozione alternativa al libro di testo Da 22 anni la nostra scuola attua la sperimentazione della scelta

Dettagli

SPAZIO GIOCO DI VIA CURIEL INDIRIZZO: VIA CURIEL, 2 TELEFONO: 040 814346

SPAZIO GIOCO DI VIA CURIEL INDIRIZZO: VIA CURIEL, 2 TELEFONO: 040 814346 SPAZIO GIOCO DI VIA CURIEL INDIRIZZO: VIA CURIEL, 2 TELEFONO: 040 814346 A) PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO 1.TIPOLOGIA DEL SERVIZIO (artt. 3, 4, 5 L.R. n. 20/2005) Servizio integrativo spazio gioco Lo spazio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE MODELLO DI MATRICE ADOTTATA PER LA COSTRUZIONE DEL CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Periodo di riferimento Traguardi

Dettagli

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma ( ) Per affrontare i problemi sociali non possiamo fare a meno di ascoltare

Dettagli

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI Ente titolare Comune di Alzano Lombardo Riferimenti: Ufficio Servizi alla Persona Via G.Mazzini, 69-24022 (BG) Tel. 035 4289000 Email servizi.sociali@comune.alzano.bg.it Comune di Alzano Lombardo PROGETTO

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N 78 del 26 settembre 1997 e N 13 del 12 marzo 1998 TITOLO 1 Finalità

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

MODULO DI PROGETTAZIONE I ANNO Progettazione e realizzazione d un intervento formativo.

MODULO DI PROGETTAZIONE I ANNO Progettazione e realizzazione d un intervento formativo. PAOLA LIPAROTO Classe F3 - Anno scolastico 2008 2009 MODULO DI PROGETTAZIONE I ANNO Progettazione e realizzazione d un intervento formativo. Relazione finale Titolo del progetto: Piccoli Narratori Contenuti:

Dettagli

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29

Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Comune di Brescia Settore Scuole dell Infanzia Scuola dell Infanzia A. Gallo Via Flero, 29 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2013/2014 PROGETTO EDUCATIVO Profilo territorio La scuola comunale dell

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA. Via Besenghi, 27. 34143 Trieste. Tel - Fax 040 300300

Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA. Via Besenghi, 27. 34143 Trieste. Tel - Fax 040 300300 L'ARCA - CONSORZIO SERVIZI PER L'INFANZIA ASSOCIAZIONE FORMAZIONE EDUCATORI Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA il guscio cooperativa sociale

Dettagli

Progetto educativo per i bambini anticipatari

Progetto educativo per i bambini anticipatari Progetto educativo per i bambini anticipatari PREMESSA La questione dell anticipo deve essere affrontata facendo riferimento a discipline quali la psicologia dello sviluppo, la pedagogia e l organizzazione

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO SCUOLA DELL INFANZIA

CONTRATTO FORMATIVO SCUOLA DELL INFANZIA CONTRATTO FORMATIVO SCUOLA DELL INFANZIA Le nostre scuole dell'infanzia, in continuità con le scelte già espresse nel POF, hanno definito, attraverso una riflessione avvenuta in più incontri tra genitori

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione. Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado Via Nigoline, 16 25030 ADRO (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

Progetto educativo. Anno Scolastico

Progetto educativo. Anno Scolastico Scuola dell'infanzia Comunale Anna Jucker Villanuova S/Clisi Progetto educativo Anno Scolastico 2015/2016 Introduzione Per ogni genitore la nascita del proprio figlio è gioia, speranza per il futuro perchè

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CONTINUO

CURRICOLO FORMATIVO CONTINUO CURRICOLO FORMATIVO CONTINUO E' un percorso educativo e didattico perseguito nei tre ordini di scuola che rende più organico il lavoro compiuto dai docenti; sono state condivise le mete comuni ed è in

Dettagli

PROGETTO FALEGNAMERIA

PROGETTO FALEGNAMERIA COMUNE DI FERRARA U.O. Politiche familiari e Integrazione scolastica UFFICIO INTEGRAZIONE DISABILI Istituto Comprensivo Statale N. 6 Cosmè Tura Via Montefiorino, 32 - Ferrara 0532.464544 0532461274; fax

Dettagli

Via Monticelli, 138 Ascoli Piceno 63100 Tel.3282089662-3387657179 amicinellanatura.ass@libero.it C.F. 92051000443

Via Monticelli, 138 Ascoli Piceno 63100 Tel.3282089662-3387657179 amicinellanatura.ass@libero.it C.F. 92051000443 RELAZIONE ANNUALE 214 Via Monticelli, 138 Ascoli Piceno 631 Tel.328289662-3387657179 amicinellanatura.ass@libero.it C.F. 9251443 SOMMARIO 1. Obiettivi e priorità 2. Il 214 in sintesi 3. Bilancio 214 e

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

PREMESSA Continuità curricolare Continuità metodologica

PREMESSA Continuità curricolare Continuità metodologica PREMESSA Il progetto continuità, nasce dall esigenza di garantire al bambinoalunno un percorso formativo organico e completo, che miri a promuovere uno sviluppo articolato e multidimensionale del soggetto,

Dettagli

UN PROGETTO PER QUALIFICARE UNO SPAZIO SCOLASTICO Isa Tolomelli*

UN PROGETTO PER QUALIFICARE UNO SPAZIO SCOLASTICO Isa Tolomelli* UN PROGETTO PER QUALIFICARE UNO SPAZIO SCOLASTICO Isa Tolomelli* *docente di scuola primaria, Bologna Progetto interdisciplinare Riqualifichiamo la nostra area cortiliva elaborato da: Isa Tolomelli, referente

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado triennio 2012/2013 2013/2014 2014/2015 PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce,

Dettagli

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Scuola dell Infanzia Parrocchia S. Martino Saonara (Pd) Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Carissimi genitori, l ambiente e le persone a cui affidare l educazione dei vostri figli

Dettagli

UN GIARDINO A MISURA DI BAMBINO. Progetto di riqualificazione dell area cortiliva della scuola elementare G. Verdi del 3 Circolo Didattico di Carpi

UN GIARDINO A MISURA DI BAMBINO. Progetto di riqualificazione dell area cortiliva della scuola elementare G. Verdi del 3 Circolo Didattico di Carpi UN GIARDINO A MISURA DI BAMBINO Progetto di riqualificazione dell area cortiliva della scuola elementare G. Verdi del 3 Circolo Didattico di Carpi Anno scolastico 2005/2006 PRESENTAZIONE La scuola elementare

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE NICCOLINI

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE NICCOLINI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE NICCOLINI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INSEGNANTE Rofrano Barbara PROGETTAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA L insegnamento della religione

Dettagli

SPAZIO BAMBINI TIRAMOLLA UNO

SPAZIO BAMBINI TIRAMOLLA UNO S p a z i o b a m b i n i Con l approvazione della legge regionale n. 1 del 10.01.2000 Norme in materia di servizi educativi per la prima infanzia vengono definite e regolamentate le tipologie dei servizi

Dettagli

Comune di San Vito al Tagliamento Consiglio Comunale dei Ragazzi

Comune di San Vito al Tagliamento Consiglio Comunale dei Ragazzi Comune di San Vito al Tagliamento Consiglio Comunale dei Ragazzi Soggetti Coinvolti Alunni Scuola Primaria delle classi 4^ 5^ dei plessi di San Vito, Ligugnana e Prodolone per un totale di 12 classi e

Dettagli

TAGESMUTTER - IL SORRISO Cooperativa sociale di Servizi per l Infanzia

TAGESMUTTER - IL SORRISO Cooperativa sociale di Servizi per l Infanzia Un nido a dimensione familiare TAGESMUTTER - IL SORRISO Cooperativa sociale di Servizi per l Infanzia La Cooperativa sociale Tagesmutter del Trentino - Il Sorriso nasce per valorizzare il lavoro educativo

Dettagli

Dal sogno al progetto

Dal sogno al progetto Distretto Scolastico n 37 ISTITUTO COMPRENSIVO Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria - Scuola Secondaria I Grado I. C. 3 CASTALDI RODARI Via Marchesa - 80041 Boscoreale (NA) - Tel./Fax 081/5372814 naic8ed009@istruzione.it

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce, da sempre a sostegno della pratica motoria

Dettagli

AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA

AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DON AGOSTINO ROSCELLI P:zza Paolo da Novi,11 16129 Genova ANNO SCOLASTICO 2014 2015 La scuola dell infanzia non è scuola dell obbligo,

Dettagli

Il ciliegio. Nido d infanzia. Nido comunale d infanzia Gualtieri RE. Comune di Gualtieri

Il ciliegio. Nido d infanzia. Nido comunale d infanzia Gualtieri RE. Comune di Gualtieri Nido d infanzia Comune di Gualtieri Il ciliegio Nido comunale d infanzia Il ciliegio Gualtieri RE Via G. di Vittorio tel. 0522 828603 nidociliegio@alice.it www.asbr.it storia 1978 Il nido d infanzia Il

Dettagli

I PROGETTI PROGETTO MUSICA

I PROGETTI PROGETTO MUSICA I PROGETTI I progetti di lavoro fanno parte dei programmi rivolti ai bambini da tre a sei anni. Progetto di lavoro per indicare gli studi approfonditi che, piccoli gruppi di bambini, portano avanti su

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTA MARIA DELLE GRAZIE P.E.I. Progetto Educativo d Istituto

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTA MARIA DELLE GRAZIE P.E.I. Progetto Educativo d Istituto SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTA MARIA DELLE GRAZIE P.E.I. Progetto Educativo d Istituto ANNO SCOLASTICO 2011/2012 IL PROGETTO EDUCATIVO (P.E.I.) è il documento fondamentale che espone l orientamento

Dettagli

La rete delle ludoteche fiorentine : un convegno, i come e i perché Arianna Guarnieri ( Comune di Firenze ) 5 / 6 ottobre 2013

La rete delle ludoteche fiorentine : un convegno, i come e i perché Arianna Guarnieri ( Comune di Firenze ) 5 / 6 ottobre 2013 La rete delle ludoteche fiorentine : un convegno, i come e i perché Arianna Guarnieri ( Comune di Firenze ) 5 / 6 ottobre 2013 Definizioni: Vocabolario Treccani Ludoteca Locale specificamente attrezzato

Dettagli

Fondazione Città della Speranza Dipartimento di Pediatria Scuola Elementare Statale: porte aperte per lezioni di Sicurezza ed Educazione Stradale

Fondazione Città della Speranza Dipartimento di Pediatria Scuola Elementare Statale: porte aperte per lezioni di Sicurezza ed Educazione Stradale PROGETTO: Fondazione Città della Speranza Dipartimento di Pediatria Scuola Elementare Statale: porte aperte per lezioni di Sicurezza ed Educazione Stradale Provincia di Padova Assessorato ai Trasporti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. GONZAGA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. GONZAGA ISTITUTO COMPRENSIVO G. GONZAGA Via Caduti di Bruxelles 84025 - EBOLI (SA) tel. 0828 328154 fax 0828 333444 mail: ic8bg00b@istruzione.it sito: icgonzagaeboli.gov.it Crescere insieme progetto continuità

Dettagli

Il nido infanzia si presenta

Il nido infanzia si presenta Il nido infanzia si presenta Il Nido Infanzia Albero d oro è situato nel cuore del popoloso quartiere di San Fruttuoso ma la sua posizione lo rende comodo anche per l utenza degli altrettanto popolosi

Dettagli

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa Progetto 5 anni Premessa Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco L esplorazione di questi elementi così diversi tra loro rappresenta un occasione per stimolare l immaginazione

Dettagli

PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2015/2016 MOTIVAZIONE La continuità didattica è parte determinante del processo

Dettagli

4.1- L OFFERTA FORMATIVA CONSULTORIO FAMILIARE E CENTRO FAMIGLIA ZELINDA

4.1- L OFFERTA FORMATIVA CONSULTORIO FAMILIARE E CENTRO FAMIGLIA ZELINDA PIANO INTEGRATO DIRITTO ALLO STUDIO Anno Scolastico 2012 2013 4.1- L OFFERTA FORMATIVA CONSULTORIO FAMILIARE E CENTRO FAMIGLIA ZELINDA SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

Dettagli

I partecipanti, le valutazioni

I partecipanti, le valutazioni Progetto Regionale "I disturbi dello spettro autistico 0/6 anni" Corso di primo e secondo livello rivolto ad insegnanti, educatori, coordinatori pedagogici della Provincia di Ravenna a.s. 2011-2012 I partecipanti,

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione

CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione Le nostre proposte per un percorso educativo di qualità Roma, 10 Aprile 2015 sala Da Feltre Intervento Claudia Lichene, insegnante di scuola dell infanzia

Dettagli

DALLA TESTA AI PIEDI

DALLA TESTA AI PIEDI PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA A. MAGNANI BALIGNANO DALLA TESTA AI PIEDI ALLA SCOPERTA DEL NOSTRO CORPO Anno scolastico 2013-14 MOTIVAZIONI Il corpo è il principale strumento

Dettagli

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Comune di Brescia Settore Pubblica Istruzione Servizio scuole dell infanzia Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2012/2013 PROGETTO EDUCATIVO Profilo

Dettagli

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO ISTITUTO COMPRENSIVO "PIERO FORNARA" DI CARPIGNANO SESIA Via Ettore Piazza, 5-28064 Carpignano Sesia (Novara) C.F.80015590039 Tel. 0321 825185 / 824520 - Fax. 0321 824586 website: http://share.dschola.it/carpignanosesia

Dettagli

Modi di essere. Lo spazio matematico e lo spazio scientifico

Modi di essere. Lo spazio matematico e lo spazio scientifico PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO Scuole dell Infanzia I.C. Igea Marina Anno scolastico 2014/2015 Modi di essere. Lo spazio matematico e lo spazio scientifico una scuola è uno spazio speciale in cui gli esseri

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO CENTRI ESTIVI 2013 Centro estivo nido d infanzia La lumaca sull amaca, Settimana di equitazione Soggiorno marino

PROGETTO EDUCATIVO CENTRI ESTIVI 2013 Centro estivo nido d infanzia La lumaca sull amaca, Settimana di equitazione Soggiorno marino PROGETTO EDUCATIVO CENTRI ESTIVI 2013 Centro estivo nido d infanzia La lumaca sull amaca, Settimana di equitazione Soggiorno marino 1 #%&$'()))**+, * CONCETTI DI RIFERIMENTO La proposta dei centri estivi

Dettagli

Documento unitario La buona scuola

Documento unitario La buona scuola 17 ottobre 2014 Forum nazionale delle Associazioni studentesche Documento unitario La buona scuola PREMESSE Il Forum delle associazioni studentesche maggiormente rappresentative ha analizzato e discusso

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado Via Porta Buia - Arezzo Tel. 0575/20626 Fax 0575/28056 e mail: media.cesalpino@tin.it sito internet: www.iccesalpino.it

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

CURRICOLO il sapere, il saper fare, il saper essere. SAPERE, SAPER ESSERE SAPER FARE COMPETENZA VALORIZZAZIONE

CURRICOLO il sapere, il saper fare, il saper essere. SAPERE, SAPER ESSERE SAPER FARE COMPETENZA VALORIZZAZIONE CURRICOLO Il Curricolo è il complesso organizzato delle esperienze di apprendimento che una scuola intenzionalmente progetta e realizza per gli alunni al fine di conseguire le mete formative desiderate.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO NOTARESCO SCUOLA DELL INFANZIA DI MORRO D ORO CAPOLUOGO PROGETTO DI PLESSO. Il girotondo delle parole ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO COMPRENSIVO NOTARESCO SCUOLA DELL INFANZIA DI MORRO D ORO CAPOLUOGO PROGETTO DI PLESSO. Il girotondo delle parole ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO NOTARESCO SCUOLA DELL INFANZIA DI MORRO D ORO CAPOLUOGO PROGETTO DI PLESSO Il girotondo delle parole ANNO SCOLASTICO 2015/2016 INSEGNANTI CURRICOLARI: DI BONAVENTURA LAURA MARAINI

Dettagli

PROGETTO ORIENTAMENTO

PROGETTO ORIENTAMENTO PROGETTO Istituto Comprensivo F. De Andrè San Frediano a Settimo ANNO SCOLASTICO 2015 2016 REFERENTE Prof. Maurizio Anna Maria PROGETTO CLASSI PRIME a. s. 2015/2016 REFERENTE: Prof.ssa Maurizio DESTINATARI

Dettagli

MODELLO EDUCATIVO SCUOLE DELL INFANZIA

MODELLO EDUCATIVO SCUOLE DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO RIGNANO INCISA Azioni per l autovalutazione formativa MODELLO EDUCATIVO SCUOLE DELL INFANZIA Definizione condivisa del concetto di standard Si tratta della individuazione di comportamenti

Dettagli

Nell ottica dei nuovi bisogni rilevati in una società in accelerata trasformazione e continuo mutamento, abbiamo riscontrato la necessità e la

Nell ottica dei nuovi bisogni rilevati in una società in accelerata trasformazione e continuo mutamento, abbiamo riscontrato la necessità e la A TUTTO SPORT! Azioni sportive per una comunità in movimento PREMESSA Lo sport è un veicolo per le relazioni e, allo stesso tempo, un promotore di impegno e identità attivi; un punto di partenza dal quale

Dettagli

PROGETTO CONTINUITA E ACCOGLIENZA

PROGETTO CONTINUITA E ACCOGLIENZA Direzione Didattica 3 Circolo Gubbio SCUOLA DELL INFANZIA DI BRANCA E TORRE CALZOLARI PROGETTO CONTINUITA E ACCOGLIENZA A.S. 2012/13 PROGETTO CONTINUITÀ - ACCOGLIENZA RITROVARSI INSIEME PER FARE E GIOCARE

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA MOBILITÀ PER LE SCUOLE PRIMARIE

EDUCAZIONE ALLA MOBILITÀ PER LE SCUOLE PRIMARIE EDUCAZIONE ALLA MOBILITÀ PER LE SCUOLE PRIMARIE con il contributo di Le associazioni Fiab Forlì e Dadaumpa propongono un progetto di educazione alla mobilità, suddiviso in moduli per il primo biennio e

Dettagli

LA SCUOLA SI-CURA SI CURA DI ME!

LA SCUOLA SI-CURA SI CURA DI ME! SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO VILLA REATINA PERCORSO DIDATTICO SICUREZZA NELLA SCUOLA LA SCUOLA SI-CURA SI CURA DI ME! Anno scolastico 2014 2015. Il ruolo educativo e formativo della Scuola

Dettagli

LABORATORI POMERIDIANI PER I BAMBINI DI 5 ANNI

LABORATORI POMERIDIANI PER I BAMBINI DI 5 ANNI SCUOLA DELL INFANZIA STATALE MONUMENTO AI CADUTI CASSOLNOVO A. S. 2015-2016 LABORATORI POMERIDIANI PER I BAMBINI DI 5 ANNI Il laboratorio è una metodologia didattica che nasce, si sviluppa e si concretizza

Dettagli

Facciamo un calendario

Facciamo un calendario ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO DOCUMENTAZIONE PERCORSO DI STORIA Scuola dell Infanzia Facciamo un calendario Scuola dell Infanzia Insegnanti: F Aloisio,

Dettagli

Il viaggio di. Bianchina e Nerina

Il viaggio di. Bianchina e Nerina Il viaggio di Bianchina e Nerina Progetto realizzato da: Chiara Anichini, Giulia Palli. Scuole coinvolte: Istituto Comprensivo Marco Polo: Scuola Primaria C. Guasti, Scuola dell Infanzia Villa Charitas.

Dettagli

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE 1 COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE La Scuola dell Infanzia Silvio Moretti offre il servizio di Micro-nido ai bambini residenti e non, in età compresa dai 18 ai 36 mesi. Il nido nasce per far

Dettagli

GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO

GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA 2013/2014 GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO NIDO D INFANZIA DON DIOLI NIDO e SCUOLA DELL'INFANZIA SAN GIACOMO NIDO e SCUOLA DELL'INFANZIA G.M.PEDRIALI SCUOLA DELL'INFANZIA MARIA IMMACOLATA

Dettagli

PROGETTO ORIENTAMENTO SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO

PROGETTO ORIENTAMENTO SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO PROGETTO ORIENTAMENTO SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO anno scolastico 2012/2013 MOTIVAZIONE PROGETTO ORIENTAMENTO SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO Perché orientamento nella scuola secondaria di primo grado.

Dettagli

Progetto didattico 2014 2015 RIMIRAR LE STELLE!!!!! SERVIZIO EDUCATIVO SAN MICHELE ARCANGELO. Villanova del Ghebbo

Progetto didattico 2014 2015 RIMIRAR LE STELLE!!!!! SERVIZIO EDUCATIVO SAN MICHELE ARCANGELO. Villanova del Ghebbo Per molti giorni, per molte miglia con molte spese, per molti paesi, sono andato a vedere i monti, sono andato a vedere il mare. Ma a due passi da casa, quando ho aperto gli occhi, non ho visto una goccia

Dettagli

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene.

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene. Tracce d opera Esserci insieme Scuola d Infanzia comunale Marc Chagall di Via Cecchi, 2 in collaborazione con la Redazione del Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica della Città di Torino Introduzione

Dettagli

Una finestra sul mondo

Una finestra sul mondo Domus Coop Una finestra sul mondo LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento che noi della Cooperativa Sociale Domus Coop mettiamo a disposizione di chi vuole conoscerci per orientarsi al

Dettagli

Area Benessere. PROGETTI - ATTIVITÀ (Area Benessere)

Area Benessere. PROGETTI - ATTIVITÀ (Area Benessere) Area Benessere Migliora la capacità di operare scelte personali e assumere responsabilità attraverso l'affermazione della propria identità e autonomia; di conferire senso all'insieme delle esperienze e

Dettagli

IL SERVIZIO EDUCATIVO DELLA SEZIONE PRIMAVERA

IL SERVIZIO EDUCATIVO DELLA SEZIONE PRIMAVERA Istituto Figlie di Gesù Scuola dell Infanzia Paritaria San Luigi SEZIONE PRIMAVERA Via Alle Grazie,8-54100 Massa Tel. Fax 0585-451367 IL SERVIZIO EDUCATIVO DELLA SEZIONE PRIMAVERA 1) AMBITO CULTURALE E

Dettagli

Gruppo di Lavoro. Le scelte urbanistiche TERZO INCONTRO. Sala Polifunzionale della Biblioteca del Comune di Nembro, 20-02-2008 SCHEDE PROGETTO

Gruppo di Lavoro. Le scelte urbanistiche TERZO INCONTRO. Sala Polifunzionale della Biblioteca del Comune di Nembro, 20-02-2008 SCHEDE PROGETTO Introduzione Gruppo di Lavoro Le scelte urbanistiche TERZO INCONTRO Sala Polifunzionale della Biblioteca del Comune di Nembro, 20-02-2008 SCHEDE PROGETTO Il terzo incontro, a cui erano presenti 12 partecipanti,

Dettagli

Centro Intercomunale di Servizi per la Prima Infanzia Le Coccinelle

Centro Intercomunale di Servizi per la Prima Infanzia Le Coccinelle Centro Intercomunale di Servizi per la Prima Infanzia Le Coccinelle In cosa consiste il sevizio Il Centro Intercomunale di Servizi per la Prima Infanzia Le Coccinelle è un servizio socioeducativo per la

Dettagli

Cosa farò da grande?

Cosa farò da grande? Scuola dell Infanzia Paritaria Maestre Pie Rimini Progetto educativo Cosa farò da grande? Anno Scolastico 2009/2010 Quest anno abbiamo voluto coinvolgere i bambini e le famiglie in una programmazione incentrata

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA 2011-2012 ISCRIZIONI. ORARIO DI FUNZIONAMENTO (45 ore settimanali)

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA 2011-2012 ISCRIZIONI. ORARIO DI FUNZIONAMENTO (45 ore settimanali) ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA - SECONDARIA DI PRIMO GRADO Via Porrettana 258 40037 SASSO MARCONI tel.051.841185 fax 051-843224 e-mail: ic.sassomarconi@libero.it -

Dettagli

PERCORSO DI CONVIVENZA CIVILE

PERCORSO DI CONVIVENZA CIVILE PERCORSO DI CONVIVENZA CIVILE INSEGNANTI DI RIFERIMENTO: Alessandra Pallotti e Suor Laurentina Kadinde PREMESSA Questo progetto coinvolge tutti i bambini della nostra scuola con una serie di proposte che

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

CONTENUTI Lettura di brevi racconti, lettura espressiva, creazione di disegni, brevi recite e animazioni.

CONTENUTI Lettura di brevi racconti, lettura espressiva, creazione di disegni, brevi recite e animazioni. Titolo del progetto: Leggere prima di leggere Scuola: Istituto Pluricomprensivo di Laives- Scuola primaria M. Gandhi - Tutte le classi I e V della scuola primaria Gli alunni, gli insegnanti delle classi

Dettagli

Asilo Nido Comunale R. VIGHI Comune di Casalecchio di Reno

Asilo Nido Comunale R. VIGHI Comune di Casalecchio di Reno Asilo Nido Comunale R. VIGHI Comune di Casalecchio di Reno La famiglia al nido per condividere un esperienza: uno spazio per conoscersi giocando Anno educativo A cura del Collettivo 2008/2009 del Nido

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CREMA POLIZIA LOCALE DI CREMA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 In collaborazione con AUTOMOBILE CLUB CREMONA Delegazione

Dettagli