AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI DISCIPLINARE DI GARA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI DISCIPLINARE DI GARA"

Transcript

1 AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO TRIENNALE DI: LOTTO 1: NOLEGGIO E LAVAGGIO DELLA BIANCHERIA E DI TUTTI GLI EFFETTI TESSILI (LENZUOLA, COPERTE, MATERASSI, GUANCIALI, VESTIARIO E DIVISE DEL PERSONALE ETC.) NONCHE' FORNITURA DI T.N.T. NON STERILE E DI TELERIA E CAPI STERILI PER CAMERA OPERATORIA NECESSARI A SODDISFARE LE ESIGENZE RESIDENZIALI / ALBERGHIERE E LE ATTIVITA SANITARIE DELL AZIENDA OSPEDALIERA S.CAMILLO- FORLANINI. Cod. CIG D Importo contrattuale complessivo presunto ,00 +IVA LOTTO 2: NOLEGGIO E RICONDIZIONAMENTO SANITIZZANTE DI SUPERFICI ANTIDECUBITO Cod. CIG B0 Importo contrattuale complessivo presunto ,00 + IVA 1

2 ART. 1 - PREMESSE E OGGETTO DELL APPALTO Il presente Disciplinare si riferisce alla gara a procedura aperta per l espletamento del servizio concernente i seguenti lotti: Lotto 1: noleggio e lavaggio della biancheria e di tutti gli effetti tessili (lenzuola, coperte, materassi, guanciali, vestiario e divise del personale etc.) nonché' fornitura di T.N.T. non sterile e di teleria e capi sterili per camera operatoria necessari a soddisfare le esigenze residenziali/alberghiere e le attività sanitarie dell azienda ospedaliera S.Camillo-Forlanini. Lotto 2: noleggio e ricondizionamento sanitizzante di superfici antidecubito. Le società interessate possono partecipare al singolo lotto o ad entrambi. ART. 2 - MODALITÀ DI VERIFICA DEI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE La verifica del possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economico-finanziario avviene, ai sensi dell articolo 6-bis del Codice, attraverso l utilizzo del sistema AVCpass, reso disponibile dall Autorità Anticorruzione (nel prosieguo, Autorità) con la delibera attuativa n. 111 del 20 dicembre 2012, fatto salvo quanto previsto dal comma 3 del citato art. 6-bis. Pertanto, tutti i soggetti interessati a partecipare alla procedura devono obbligatoriamente registrarsi al sistema AVCpass accedendo all apposito link sul portale dell Autorità (servizi ad accesso riservato-avcpass) secondo le istruzioni ivi contenute, nonché acquisire il PASSOE di cui all art. 2, comma 3.2, della succitata delibera, da produrre in sede di partecipazione alla gara. Costituisce, altresì, causa di esclusione il mancato rispetto delle prescrizioni contenute nel patto di integrità (articolo 1, comma 17, della legge 6 novembre 2012, n.190). ART. 3 - SOPRALLUOGO Allo scopo di assicurare la piena conoscenza dei luoghi ove dovrà essere espletato il servizio, le Imprese concorrenti dovranno obbligatoriamente effettuare un sopralluogo con l assistenza del referente formalmente indicato dall Azienda Ospedaliera. In fase di sopralluogo verrà rilasciata attestazione dell avvenuto evento, che dovrà essere allegata all offerta nel plico contenente la documentazione amministrativa. Per la data, ora e luogo del suddetto sopralluogo verrà data comunicazione tramite sito internet aziendale. Si precisa che al sopralluogo potranno prendere parte esclusivamente il legale rappresentante dell Impresa, del Consorzio, o di una delle Imprese eventualmente raggruppate o consorziate o un procuratore. In caso di Associazione temporanea di Imprese o di Consorzi ex art c.c., è ammessa l effettuazione del sopralluogo da parte di uno qualsiasi dei soggetti sopra richiamati rappresentanti l Associazione (mandante o mandataria) o il Consorzio. All atto del sopralluogo, il soggetto come sopra individuato (che potrà rappresentare in ogni caso una sola Impresa, pena l esclusione delle Imprese che si avvolgono del medesimo soggetto) dovrà presentarsi con il solo documento di identità e si provvederà alla compilazione dell attestato atto a provare l avvenuta visita ai luoghi 2

3 sottoscritto dal referente incaricato dall Azienda Ospedaliera e controfirmato dal rappresentante dell Impresa concorrente. ART. 4 - MODALITA DI SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI DI GARA Il procedimento di gara avrà il seguente svolgimento: I Fase: valutazione adempimenti formali Nel giorno e nell ora stabilita la Commissione di gara procederà in prima seduta pubblica all apertura dei plichi per l esame della documentazione amministrativa richiesta e all ammissione dei concorrenti sulla base della regolarità della documentazione presentata. Verranno, pertanto, escluse dalla gara quelle imprese che non avranno presentato completa o regolare documentazione. Nella stessa seduta si procederà a quanto previsto all art. 48 del Codice degli Appalti. II Fase: valutazione tecnica La Commissione procederà in seduta segreta all esame e alla valutazione della documentazione tecnica presentata dalle concorrenti e provvederà all attribuzione dei punteggi in conformità a quanto indicato all art. 9 del presente Disciplinare. La Commissione escluderà dalla successiva fase di aggiudicazione le imprese alle quali sia stato attribuito un punteggio qualitativo inferiore a 36/60 e non procederà all apertura delle buste contenenti le offerte economiche. Esaurita questa fase, il Presidente della Commissione comunicherà ai concorrenti ammessi la data in cui si svolgerà l apertura, in seduta pubblica, delle offerte economiche. III Fase: Aggiudicazione apertura delle buste contenenti le offerte economiche In quest ultima fase la Commissione in seconda seduta pubblica darà lettura dei punteggi parziali attribuiti ai singoli concorrenti e procederà all apertura delle buste contenenti le offerte economiche. Al prezzo complessivo più basso (IVA esclusa) sarà attribuito punteggio 40, agli altri prezzi punteggi inversamente proporzionali con l applicazione della formula prevista all art. 9 del presente Disciplinare. La Commissione giudicatrice eseguirà infine, la somma dei punteggi espressi per la qualità e per il prezzo individuando l offerta economicamente più vantaggiosa, corrispondente al maggior punteggio ottenuto. Nel caso che le offerte di due o più concorrenti ottengano lo stesso punteggio complessivo e lo stesso punteggio per il prezzo e per gli altri elementi di valutazione, si procederà all'aggiudicazione mediante sorteggio. La commissione giudicatrice successivamente, ai sensi di quanto previsto all'articolo 86, comma 2, del Codice - ove il punteggio complessivo dell'offerta del concorrente risultato primo in graduatoria sia ottenuto sommando, 3

4 contemporaneamente, un punteggio per l'elemento economico che sia pari o superiore ai quattro quinti del punteggio massimo stabilito nel bando di gara ed una somma di punteggi per tutti gli altri elementi di valutazione pari o superiore ai quattro quinti della somma dei relativi punteggi stabiliti nel bando di gara trasmette gli atti alla stazione appaltante per la valutazione della congruità dell offerta. Conformemente a quanto previsto dall art. 86 comma 2 del D.Lgs 163/06 e s.m.i., le offerte economiche devono essere corredate, sin dalla presentazione, delle giustificazioni di cui all art. 87 comma 2 del Codice, relative alle voci di prezzo che concorrono a formare l importo complessivo offerto. La verifica delle offerte anormalmente basse avviene: a) iniziando dalla prima migliore offerta, e, qualora questa sia esclusa alla conclusione del procedimento di verifica ai sensi delle successive lettere h) oppure i), procedendo nella stessa maniera progressivamente nei confronti delle successive migliori offerte, fino ad individuare la migliore offerta non giudicata anomala in quanto adeguatamente giustificata e alla conseguente proclamazione dell'aggiudicazione provvisoria; in presenza di due o più offerte uguali la verifica di queste avviene contemporaneamente; qualora la verifica sia conclusa positivamente per tutte le offerte uguali, si procede all'aggiudicazione provvisoria mediante sorteggio tra le stesse; b) richiedendo per iscritto a ciascun offerente, titolare di offerta ai sensi della precedente lettera a), di presentare le giustificazioni; nella richiesta la stazione appaltante può indicare le componenti dell'offerta ritenute anormalmente basse ed invitare l'offerente a fornire tutte le giustificazioni che ritenga utili, nell'ambito dei criteri previsti dal presente disciplinare; c) all'offerente è assegnato un termine perentorio di 15 (quindici) giorni dal ricevimento della richiesta per la presentazione, in forma scritta, delle giustificazioni; d) la stazione appaltante, se del caso mediante una commissione tecnica, esamina gli elementi costitutivi dell'offerta tenendo conto delle giustificazioni fomite, e ove non le ritenga sufficienti ad escludere l'incongruità dell'offerta, chiede per iscritto ulteriori precisazioni; e) all'offerente è assegnato un termine perentorio di 5 (cinque) giorni dal ricevimento della richiesta per la presentazione, in forma scritta, delle precisazioni; f) la stazione appaltante, ovvero la commissione di cui alla precedente lettera d), se istituita, esamina gli elementi costitutivi dell'offerta tenendo conto delle precisazioni fomite; g) prima di escludere l'offerta, ritenuta eccessivamente bassa, la Stazione Appaltante convoca l'offerente con un anticipo di almeno 3 (tre) giorni lavorativi e lo invita a indicare ogni elemento che ritenga utile; h) la Stazione Appaltante può escludere l'offerta, a prescindere dalle giustificazioni e dall'audizione dell'offerente qualora questi: 1. non presenti le giustificazioni entro il termine di cui alla precedente lettera c); 2. non presenti le precisazioni entro il termine di cui alla precedente lettera e); non si presenti all'ora e al giorno della convocazione di cui alla precedente lettera g); In ogni caso la stazione appaltante esclude l'offerta che, in base all'esame degli elementi fomiti con le' giustificazioni e le precisazioni, nonché in sede di convocazione, risulta, nel suo complesso, inaffidabile. 4

5 Per quanto non previsto dal presente disciplinare di gara alla procedura di verifica delle offerte anormalmente basse, si applicano le linee guida di cui alla determinazione dell'autorità n. 6 dell'8 luglio ART. 5 - FORMULAZIONE DELL OFFERTA L offerta dovrà contenere: Relativamente al Lotto n.1 l indicazione in cifre ed in lettere del prezzo che si intende praticare per ogni giornata effettiva di degenza (per giornata di degenza deve intendersi sia il ricovero ordinario che il ricovero in Day Hospital). Tale prezzo è da considerarsi omnicomprensivo per tutto il servizio richiesto dalla stazione appaltante. Relativamente al Lotto n.2 l indicazione in cifre ed in lettere del canone mensile di noleggio calcolato sulla stima annua di giornate di utilizzo. La ditta non potrà pretendere alcuna maggiorazione del canone mensile anche se la stima di giornate di utilizzo sarà superata. In caso di difformità del prezzo espresso in cifre e in lettere l'azienda Ospedaliera prenderà in considerazione quello più conveniente. In tale prezzo è compreso il costo di ogni operazione prevista dal presente capitolato. Nell offerta la Ditta dovrà dichiarare di aver tenuto conto, nella determinazione dei prezzi, di tutte le condizioni ambientali e delle circostanze che possono aver influenza sull esecuzione del contratto e di aver valutato gli oneri di qualunque natura e specie che dovrà sostenere per assicurare il perfetto espletamento del servizio alle condizioni stabilite nel presente Capitolato e di aver ritenuto i prezzi proposti in offerta remunerativi e tali da consentire l espletamento del servizio stesso. L Azienda si riserva la facoltà di ridurre nonché di estendere il servizio oggetto di appalto in relazione alle esigenze che si potranno determinare durante la vigenza contrattuale, oltre il quinto d obbligo, fermo restando il prezzo di gara. L offerta si intenderà valida ed impegnativa per 180 giorni a decorrere dalla data di scadenza fissata per la presentazione della stessa. ART. 6 - PRESENTAZIONE DELL OFFERTA - DOCUMENTAZIONE Per la presentazione dell offerta, la Ditta partecipante dovrà attenersi a quanto di seguito riportato: BUSTA N.1 DOCUMENTI. Deve riportare all esterno la ragione sociale della Ditta e la dicitura DOCUMENTI e dovrà contenere: 5

6 per il LOTTO n. 1: a) Dichiarazione del legale rappresentante, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000, che sotto la propria responsabilità, consapevole delle sanzioni per dichiarazioni mendaci previste dal Codice Penale e dalle leggi in materia, attesti: - di essere iscritta alla C.C.I.A.A. per le attività oggetto dell'appalto se residenti sul territorio nazionale; mentre se non residenti sul territorio nazionale dovrà essere provata la iscrizione, secondo le modalità vigenti nello Stato di Residenza, in uno dei registri professionali commerciali di cui all'allegato XI A o XI C del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.. Se non appartenente agli organismi di cui ai citati elenchi, dovrà essere attestata, sotto la propria responsabilità, che il certificato prodotto è stato rilasciato da uno dei registri professionali o commerciali istituiti nel paese di residenza; - di non avere forme di controllo o di collegamento, a norma dell art del c.c., con altri soggetti partecipanti alla gara;. di non trovarsi, indicandole specificamente, nelle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle gare di cui alle lettere a, b, c, d, e, f, g, h, i, l, m, m-bis, m-ter ed m-quater del comma 1 dell art. 38 del Codice dei Contratti e s.m.i.; - il fatturato globale dell Impresa e l importo relativo al servizio oggetto della gara, realizzati nel triennio 2012/2013/2014 giusto quanto previsto all art. 41, comma 1, lett. c) del Codice dei Contratti; - l elenco dei principali servizi prestati nel triennio con l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, giusto quanto previsto all art.42, comma 1,lett. a) del Codice dei Contratti; - che almeno in uno dei tre anni di riferimento l Impresa ha svolto, pena l esclusione, servizi analoghi a quelli oggetto di gara, per un importo non inferiore al valore annuo di cui al Lotto n.1 oppure che nei tre anni di riferimento l Impresa abbia svolto servizi analoghi a quelli oggetto di gara di cui al Lotto n. 1 per un importo complessivo (nei tre anni) di almeno ,00, presso una struttura ospedaliera, pubblica o privata, di almeno n posti letto, ovvero almeno in due ASL o Aziende Ospedaliere con un totale di 1300 posti letto; per struttura ospedaliera si deve intendere una ASL e/o una Azienda Ospedaliera; - la regolarità contributiva INPS e INAIL ( ); - l elenco degli impianti di lavanderia, di materasseria e di sterilizzazione (con ubicazione ed indirizzo) di proprietà della Ditta e dei quali potrà disporre per l intera durata dell appalto, dichiarando specificatamente quanto segue: che tali impianti sono adibiti esclusivamente al trattamento di biancheria e/o materasseria provenienti da realtà ospedaliere pubbliche o private; che in tali impianti, le zone di lavorazione dello sporco sono nettamente separate, con apposita barriera fissa a tutta altezza, da quelle di lavorazione del pulito; che tali impianti sono dotati di apposite apparecchiature per la disinfezione di tutti gli articoli trattati; che tali impianti sono dotati di un sistema di lavaggio e disinfezione dei carrelli adibiti al trasporto di tutti gli articoli trattati a cavaliere tra la zona sporco e la zona pulito; 6

7 che tali impianti sono muniti di certificato di agibilità, in corso di validità, indicando gli estremi dello stesso ed allegando copia conforme all originale corredata da copia fotostatica del documento di identità personale del dichiarante; che tali impianti sono muniti di certificato definitivo di prevenzione degli incendi, in corso di validità, indicando gli estremi dello stesso ed allegando copia conforme all originale corredata da copia fotostatica del documento di identità personale del dichiarante; che tali impianti sono muniti di regolare autorizzazione, in corso di validità, alle emissioni in atmosfera, indicando gli estremi della stessa ed allegando copia conforme all originale corredata da copia fotostatica del documento di identità personale del dichiarante; che tali impianti sono muniti di regolare autorizzazione, in corso di validità, allo scarico delle acque reflue, indicando gli estremi della stessa ed allegando copia conforme all originale corredata da copia fotostatica del documento di identità personale del dichiarante; la potenzialità produttiva di lavaggio di biancheria e/o materasseria, che dovrà essere complessivamente pari ad almeno kg/giorno di biancheria e 40 materassi/giorno; - che l impresa dispone di una propria centrale di sterilizzazione presso la quale poter eseguire le lavorazioni oggetto dell appalto, indicandone l esatta ubicazione. - che l impresa è in possesso, per la suddetta centrale, della certificazione di conformità alla Direttiva 93/42 CEE per l immissione in commercio di dispositivi medici sterili in T.T.R. ed in cotone. La dichiarazione dovrà essere corredata da copia fotostatica del documento di identità personale del sottoscrittore, a pena di inaccettabilità, ai sensi dell art. 38, comma 3, del DPR n. 445/2000. In caso di partecipazione in associazione temporanea di imprese, ai sensi dell art. 37 del Codice dei Contratti, la dichiarazione richiesta dovrà essere rilasciata dal legale rappresentante di ciascuna ditta associata, tenendo conto che la condizione relativa al fatturato conseguito deve essere soddisfatta cumulativamente dal raggruppamento nel suo complesso, fatta salva la quota riservata alla capogruppo che non dovrà essere inferiore al 70%. L AVVALIMENTO di cui all art. 49 del D. Lgs 163/2006 non è applicabile ai requisiti tecnici ed organizzativi, ma esclusivamente per il 30 % dei requisiti economici e specificatamente al fatturato fatturato globale d impresa. I legali rappresentanti delle imprese associate dovranno sottoscrivere congiuntamente una dichiarazione, da allegare alla documentazione, attestante le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese, che sarà vincolante per il raggruppamento in caso di aggiudicazione. 7

8 Successivamente l Azienda Ospedaliera verificherà la sussistenza di quanto attestato dall Impresa partecipante. I requisiti richiesti per gli impianti di lavanderia e materasseria dovranno essere posseduti dalle ditte che svolgeranno in parte o in tutto il servizio, in relazione alla suddivisione delle mansioni delle singole imprese. b) Dichiarazione di una o più banche che attestino la capacità economica e finanziaria dell Impresa ai sensi dell art. 41,del D. Lgs. n.163/2006 e s.m.i.; c) Attestazione dell avvenuto sopralluogo; d) Ricevuta in originale del versamento del contributo a favore dell autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, dovuto ai sensi dell art. 1 comma 65 e 67 della Legge n. 266 nonché della deliberazione del dell autorità stessa; il codice identificativo dell appalto di cui al LOTTO n. 1 è il seguente: CIG n D e) Deposito cauzionale provvisorio pari al 2% del prezzo base indicato nel bando di gara da costituire mediante fideiussione bancaria, o polizza assicurativa, o fideiussione rilasciata da intermediari finanziari iscritti nell elenco speciale di cui all art.75, comma 3, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., avente validità di almeno 180 giorni dalla data di scadenza fissata per la presentazione dell offerta. Tale cauzione potrà essere ridotta del 50% per i casi previsti all art. 40, comma 7, del Codice dei Contratti; La cauzione provvisoria sarà svincolata con la presentazione di quella definitiva. Ai non aggiudicatari sarà restituita dopo la sottoscrizione del contratto; f) Impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l esecuzione del servizio ai sensi di quanto previsto dall art.75, 8 comma, del citato D.Lgs n.163/2006 e s.m.i.; g) dichiarazione di essere in grado di eseguire i servizi richiesti nel Capitolato Speciale d appalto a decorrere dai successivi 30 gg dalla data di aggiudicazione, anche nelle more di stipulazione del contratto; h) di essere in regola con gli obblighi concernenti le dichiarazioni e i conseguenti adempimenti in materia di imposte, tasse e contributi sociali; i) di aver esaminato e di avere preso puntualmente atto di tutti i documenti e le indicazioni indicate nel Bando di gara, nel disciplinare e nel Capitolato Speciale d appalto e di accettarne integralmente e senza riserva alcuna i contenuti, dichiarandosi altresì disponibile a sottoscriverli tutti, in caso di aggiudicazione; l) di possedere l attrezzatura e l organizzazione necessarie per l esecuzione dell appalto; m) di avere tenuto conto di quanto sopra nella formulazione dell offerta, ritenendola complessivamente remunerativa senza riserva alcuna; n) di impegnarsi a mantenere valida e vincolante l offerta per 180 (centottanta) giorni, dal termine ultimo fissato per la sua presentazione; o) dichiarazione di aver preso visione e conoscenza di tutte le circostanze di luogo e di fatto che possono influire sull elaborazione dell offerta; Tale dichiarazione va completata allegando l attestato di sopralluogo, redatto secondo il modulo dell Allegato 3, controfirmato dal Responsabile incaricato dalla Stazione Appaltante, che attesta l avvenuto effettivo sopralluogo da espletarsi 8

9 tassativamente entro e non oltre 20 (venti) giorni prima della data di scadenza della gara. Vi saranno riportati il nome del Tecnico che ha effettuato il sopralluogo (il tecnico dovrà presentarsi munito di delega da parte del legale rappresentante della Ditta che intende partecipare alla gara), il tempo impiegato nel sopralluogo, le zone e gli edifici visitati; p) dichiarazione che l offerta tiene conto degli obblighi e degli oneri relativi alle disposizioni di legge in materia di sicurezza (Decreto n. 81/2008 e s.m.i.), di condizioni di lavoro, di previdenza e assistenza, in vigore nel luogo dove deve essere espletato il servizio; q) Informativa ai sensi dell art. 13 del D.Lgs n. 196 (allegata al presente Capitolato) firmata per ricezione e presa visione. per il LOTTO n. 2: a) Dichiarazione del legale rappresentante, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000, che sotto la propria responsabilità, consapevole delle sanzioni per dichiarazioni mendaci previste dal Codice Penale e dalle leggi in materia, attesti: - di essere iscritta alla C.C.I.A.A. per le attività oggetto dell'appalto se residenti sul territorio nazionale; mentre se non residenti sul territorio nazionale dovrà essere provata la iscrizione, secondo le modalità vigenti nello Stato di Residenza, in uno dei registri professionali commerciali di cui all'allegato XI A o XI C del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.. Se non appartenente agli organismi di cui ai citati elenchi, dovrà essere attestata, sotto la propria responsabilità, che il certificato prodotto è stato rilasciato da uno dei registri professionali o commerciali istituiti nel paese di residenza; - di non avere forme di controllo o di collegamento, a norma dell art del c.c., con altri soggetti partecipanti alla gara; - di non trovarsi, indicandole specificamente, nelle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle gare di cui alle lettere a, b, c, d, e, f, g, h, i, l, m, m-bis, m-ter, m- quater del comma 1 dell art. 38 del Codice dei Contratti e s.m.i.; - il fatturato globale dell Impresa e l importo relativo al servizio oggetto dell appalto di cui al LOTTO n. 2 realizzato nel triennio 2012/2013/2014 giusto quanto previsto all art. 41, comma 1, lett. c) del Codice dei Contratti; - l elenco dei principali servizi oggetto dell appalto prestati nel triennio con l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, giusto quanto previsto all art. 42, comma 1, lett. a) del Codice dei Contratti; -che almeno in uno dei tre anni di riferimento l Impresa ha svolto, pena l esclusione, servizi analoghi a quelli oggetto di gara, per un importo non inferiore al valore annuo di cui al Lotto n.2 oppure che nei tre anni di riferimento l Impresa abbia svolto servizi analoghi a quelli oggetto di gara di cui al Lotto n. 2 per un importo complessivo (nei tre anni) di almeno ,00 a favore di aziende sanitarie ed ospedaliere pubbliche o private con un numero minimo di 500 posti letto. In caso di partecipazione in A.T.I. detta condizione deve essere soddisfatta cumulativamente dal raggruppamento nel suo complesso; - la regolarità contributiva INPS e INAIL ( ); - di essere in grado di eseguire i servizi richiesti nel Capitolato Speciale d appalto a 9

10 decorrere dai successivi 30 gg dalla data di aggiudicazione, anche nelle more di stipulazione del contratto; - di aver preso visione e conoscenza di tutte le circostanze di luogo e di fatto che possono influire sull elaborazione dell offerta; Tale dichiarazione va completata allegando l attestato di sopralluogo, redatto secondo il modulo dell Allegato 3, controfirmato dal Responsabile incaricato dalla Stazione Appaltante, che attesta l avvenuto effettivo sopralluogo da espletarsi tassativamente entro e non oltre 20 (venti) giorni prima della data di scadenza della gara. Vi saranno riportati il nome del Tecnico che ha effettuato il sopralluogo (il tecnico dovrà presentarsi munito di delega da parte del legale rappresentante della Ditta che intende partecipare alla gara), il tempo impiegato nel sopralluogo, le zone e gli edifici visitati; - che l offerta tiene conto degli obblighi e degli oneri relativi alle disposizioni di legge in materia di sicurezza (Decreto n. 81/2008 e s.m.i.), di condizioni di lavoro, di previdenza e assistenza, in vigore nel luogo dove deve essere espletato il servizio. La dichiarazione dovrà essere corredata da copia fotostatica del documento di identità personale del sottoscrittore, a pena di inaccettabilità, ai sensi dell art. 38, comma 3, del DPR n. 445/2000. In caso di partecipazione in associazione temporanea di imprese, ai sensi dell art. 37 del Codice dei Contratti, la dichiarazione richiesta dovrà essere rilasciata dal legale rappresentante di ciascuna ditta associata, tenendo conto che la condizione relativa al fatturato conseguito deve essere soddisfatta cumulativamente dal raggruppamento nel suo complesso, fatta salva la quota riservata alla capogruppo che non dovrà essere inferiore al 70%. I legali rappresentanti delle imprese associate dovranno sottoscrivere congiuntamente una dichiarazione, da allegare alla documentazione, attestante le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese, che sarà vincolante per il raggruppamento in caso di aggiudicazione. Successivamente l Azienda Ospedaliera verificherà la sussistenza di quanto attestato dall Impresa partecipante. b) Dichiarazione di una o più banche che attestino la capacità economica e finanziaria dell Impresa ai sensi dell art. 41,del D. Lgs. n.163/2006 e s.m.i.; c) Attestazione dell avvenuto sopralluogo; d) Ricevuta in originale del versamento del contributo a favore dell autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, dovuto ai sensi dell art. 1 comma 65 e 67 della Legge n. 266 nonché della deliberazione del dell autorità stessa; il codice identificativo dell appalto di cui al LOTTO n. 2 è il seguente: CIG n B0 e) Deposito cauzionale provvisorio pari al 2% del prezzo base indicato nel bando di gara da costituire mediante fideiussione bancaria, o polizza assicurativa, o fideiussione rilasciata da intermediari finanziari iscritti nell elenco speciale di cui all art.75, comma 3, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., avente validità di almeno 10

11 180 giorni dalla data di scadenza fissata per la presentazione dell offerta. Tale cauzione potrà essere ridotta del 50% per i casi previsti all art. 40, comma 7, del Codice dei Contratti; La cauzione provvisoria sarà svincolata con la presentazione di quella definitiva. Ai non aggiudicatari sarà restituita dopo la sottoscrizione del contratto; f) Impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l esecuzione del servizio ai sensi di quanto previsto dall art.75, 8 comma, del citato D.Lgs n.163/2006 e s.m.i.; g) dichiarazione di essere in grado di eseguire i servizi richiesti nel Capitolato Speciale d appalto a decorrere dai successivi 30 gg dalla data di aggiudicazione, anche nelle more di stipulazione del contratto; h) di essere in regola con gli obblighi concernenti le dichiarazioni e i conseguenti adempimenti in materia di imposte, tasse e contributi sociali; i) di aver esaminato e di avere preso puntualmente atto di tutti i documenti e le indicazioni indicate nel Bando di gara, nel disciplinare e nel Capitolato Speciale d appalto e di accettarne integralmente e senza riserva alcuna i contenuti, dichiarandosi altresì disponibile a sottoscriverli tutti, in caso di aggiudicazione; l) di possedere l attrezzatura e l organizzazione necessarie per l esecuzione dell appalto; m) di avere tenuto conto di quanto sopra nella formulazione dell offerta, ritenendola complessivamente remunerativa senza riserva alcuna; n) di impegnarsi a mantenere valida e vincolante l offerta per 180 (centottanta) giorni, dal termine ultimo fissato per la sua presentazione; o) dichiarazione di aver preso visione e conoscenza di tutte le circostanze di luogo e di fatto che possono influire sull elaborazione dell offerta; Tale dichiarazione va completata allegando l attestato di sopralluogo, redatto secondo il modulo dell Allegato 3, controfirmato dal Responsabile incaricato dalla Stazione Appaltante, che attesta l avvenuto effettivo sopralluogo da espletarsi tassativamente entro e non oltre 20 (venti) giorni prima della data di scadenza della gara. Vi saranno riportati il nome del Tecnico che ha effettuato il sopralluogo (il tecnico dovrà presentarsi munito di delega da parte del legale rappresentante della Ditta che intende partecipare alla gara), il tempo impiegato nel sopralluogo, le zone e gli edifici visitati; p) dichiarazione che l offerta tiene conto degli obblighi e degli oneri relativi alle disposizioni di legge in materia di sicurezza (Decreto n. 81/2008 e s.m.i.), di condizioni di lavoro, di previdenza e assistenza, in vigore nel luogo dove deve essere espletato il servizio; q) Informativa ai sensi dell art. 13 del D.Lgs n. 196 (allegata al presente Capitolato) firmata per ricezione e presa visione. I documenti, le dichiarazioni e l offerta, per entrambi i lotti, dovranno essere redatti in lingua italiana. 11

12 SOCCORSO ISTRUTTORIO: DISPOSIZIONI EX ART. 38 COMMA 2 BIS D.Leg.vo 163/2006 s.m.i. (introdotto dall'art. 39 del Decreto Legge n. 90/2014, convertito con modificazioni dalla Legge n. 114/2014). Ai sensi dell'art. 38 comma 2 bis, D.Leg.vo 163/2006 s.m.i., introdotto dall'art. 39 del Decreto Legge n. 90/2014, convertito con modificazioni dalla Legge n. 114/2014, la mancanza, incompletezza ed ogni altra irregolarità essenziale delle dichiarazioni sostitutive di cui al comma 2 dell'art. 38 del D.Leg.vo 163/2006, obbliga il concorrente che vi ha dato causa al pagamento, in favore della stazione appaltante, della sanzione pecuniaria stabilita dal bando di gara in misura non inferiore all'uno per mille e non superiore all'uno per cento del valore della gara e comunque non superiore a euro, il cui versamento è garantito dalla cauzione provvisoria. In tal caso, la stazione appaltante assegna al concorrente un termine, non superiore a dieci giorni, perché siano rese, integrate o regolarizzate le dichiarazioni necessarie, indicandone il contenuto e i soggetti che le devono rendere. Nei casi di irregolarità non essenziali, ovvero di mancanza o incompletezza di dichiarazioni non indispensabili, la stazione appaltante non ne richiede la regolarizzazione, né applica alcuna sanzione. In caso di inutile decorso del termine di cui al secondo periodo il concorrente è escluso dalla gara. Ogni variazione che intervenga, anche in conseguenza di una pronuncia giurisdizionale, successivamente alla fase di ammissione, regolarizzazione o esclusione delle offerte, non rileva ai fini del calcolo di medie nella procedura, né per la soglia di anomalia delle offerte. Pertanto, in ottemperanza a quanto sopra si stabilisce che: a) in caso di mancanza, incompletezza o irregolarità essenziali delle dichiarazioni ritenute indispensabili, la stazione appaltante assegnerà al concorrente un termine, non superiore a dieci giorni, perché siano rese, integrate o regolarizzate le dichiarazioni necessarie. Qualora il concorrente non provveda entro il termine, verrà escluso dalla gara; b) la sanzione pecuniaria applicata sarà pari ad ,00 per il lotto 1 e 2.700,00 per il lotto 2 qualora il concorrente non dovesse provvedere al suo pagamento, la stazione appaltante, successivamente all'aggiudicazione provvisoria, procederà all'escussione della cauzione provvisoria per l'importo della sanzione. Si specifica che il pagamento della sanzione è obbligatorio sia nel caso in cui il concorrente provveda a rendere, integrare o regolarizzare le dichiarazioni necessarie entro il termine assegnato dalla stazione appaltante, con conseguente ammissione al proseguo della gara, sia nel caso in cui il concorrente non provveda o provveda dopo la scadenza del termine assegnato, con conseguente esclusione dalla gara. BUSTA N. 2 : RELAZIONE TECNICA (solo per il Lotto n.1) Deve riportare all esterno la Ragione Sociale dell Impresa e la dicitura RELAZIONE TECNICA - in essa deve essere racchiusa una relazione dettagliata sull'organizzazione e sulle modalità gestionali ed operative che intende adottare per l'espletamento del servizio di lavanolo. La relazione deve evidenziare i seguenti aspetti: 12

13 1) CARATTERISTICHE TECNICO - STRUTTURALI, ORGANIZZATIVE - COMPRENSIVE DELLE MODALITÀ DI DECONTAMINAZIONE, LAVAGGIO, DISINFEZIONE E FINISSAGGIO - E CAPACITÀ PRODUTTIVE DELLO STABILIMENTO. 2) TIPOLOGIA E CARATTERISTICHE DEGLI ARTICOLI PROPOSTI 3) ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO ALL INTERNO DELL AZIENDA OSPEDALIERA, MODALITA DI MOVIMENTAZIONE 4) SERVIZIO FORNITURA DI SET E KITS DI TELERIA IN TESSUTO TECNICO SPECIALE RIUTILIZZABILE E/O IN TNT E DI ACCESSORI STERILI PER INTERVENTI CHIRURGICI 5) PROPOSTE DI MIGLIORIA DEL SERVIZIO 6) CERTIFICAZIONE DI QUALITA IN BASE ALLA NORMATIVA EN e ISO La Ditta offerente dovrà descrivere le modalità operative con le quali intenderà espletare tale parte dell appalto e fornire una descrizione delle modalità con cui intenderà assicurare il servizio di assistenza specializzata ai Blocchi Operatori, correlandolo al tipo di sistema adottato. Dovrà inoltre: allegare un fac-simile di etichettatura e il manuale di istruzioni d uso del materiale; presentare la campionatura gratuita delle varie tipologie dei set sterili previsti dal presente capitolato (sia del TTR che del TNT) al fine di prendere visione della congruità degli stessi. presentare l organigramma della centrale di sterilizzazione, la qualifica e la formazione del personale impiegato, le procedure operative, l organizzazione del servizio e i cicli di lavoro; allegare le planimetrie della centrale di sterilizzazione, la destinazione d uso dei locali, i protocolli di pulizia applicati, i percorsi interni adottati (differenziati in base alle attività svolte secondo dei codici colore predefiniti), allegare la certificazione relativa alle conformità della centrale di sterilizzazione e degli altri ambienti associati in riferimento alle norme UNI EN BUSTA N. 3 OFFERTA ECONOMICA Deve riportare all esterno la ragione sociale dell Impresa e la dicitura OFFERTA ECONOMICA - in essa deve essere racchiusa l offerta economica. 13

14 In caso di R.T.I. l Impresa mandataria esprime l offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti. L offerta dei concorrenti associati determina la loro responsabilità solidale nei confronti dell Amministrazione a norma dell art. 37 comma 5 del D.Lgs. 163/06. Nel caso di presentazione dell offerta da parte dei soggetti di cui all art. 37 comma 8 del D.Lgs. 163/06, non ancora costituiti, la medesima dovrà, a pena di esclusione, essere sottoscritta da tutti le Imprese che costituiranno i raggruppamenti o i consorzi. Saranno ritenute nulle o comunque non valide: - le offerte pervenute per qualsiasi motivo dopo la scadenza del termine utile per la presentazione stabilito nel bando di gara; a tal fine farà fede la data apposta dall Ufficio protocollo generale al ricevimento dell offerta; - le offerte non firmate, o in caso di costituzione di R.T.I., mancanti della firma di una Impresa consociata; - le offerte nelle quali i prezzi presentino tracce di cancellatura; - le offerte condizionate o comunque espresse in modo indeterminato. L offerta così formulata dovrà essere inserita, a pena di esclusione, in apposita busta debitamente chiusa e sigillata con ceralacca, con apposizione di timbro dell Impresa e controfirmata su tutti i lembi di chiusura al fine di assicurarne la segretezza. L offerta si intenderà valida ed impegnativa per gg. 180 a decorrere dalla data di scadenza fissata per la presentazione della stessa. A corredo dell'offerta la ditta dovrà allegare l'analisi giustificativa dei prezzi offerti Tale documentazione dovrà essere sottoscritta all ultima pagina, con firma per esteso e leggibile, dal legale rappresentante del soggetto offerente o dai legali rappresentanti in caso di raggruppamento di Imprese. Le buste nn. 1, 2 e 3 debitamente sigillate con ceralacca e controfirmate sui lembi di chiusura, dovranno essere racchiuse in una quarta busta, anch essa sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, riportante all esterno la ragione sociale dell Impresa, l oggetto della gara e la dicitura CONTIENE DOCUMENTI, OFFERTA E RELAZIONE TECNICA. La campionatura, con relative schede tecniche, degli articoli che la società intende fornire dovrà essere racchiusa in un plico a parte, sigillato e recante all esterno la ragione sociale dell offerente e l indicazione CONTIENE CAMPIONI GARA A PROCEDURA APERTA, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI: NOLEGGIO E LAVAGGIO DELLA BIANCHERIA E DI TUTTI GLI EFFETTI TESSILI (LENZUOLA, COPERTE, MATERASSI, GUANCIALI, VESTIARIO E DIVISE DEL PERSONALE ETC.) NONCHE' FORNITURA DI T.N.T. NON STERILE E DI TELERIA E CAPI STERILI PER CAMERA OPERATORIA (LOTTO N 1). NOLEGGIO E RICONDIZIOMAMENTO SANITIZZANTE DI SUPERFICI ANTIDECUBITO (LOTTO N 2). 14

15 Tale plico dovrà pervenire all Ufficio Protocollo dell Azienda entro lo stesso termine stabilito per la presentazione dell offerta. I campioni non sono fatturabili e si intendono gratuiti (nella bolla di consegna dovrà essere specificato Campioni gratuiti per gara ). ART. 7 - RICEZIONE OFFERTE DI GARA Il plico contenente le buste n.1, n.2 e n.3 dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre il termine perentorio stabilito nel bando di gara. Il plico può essere inviato mediante il servizio postale, corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzate, o consegnato a mano da un incaricato dell Impresa. Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo lo stesso non giunga all Ufficio preposto entro il giorno e l ora stabiliti. A tal fine farà fede il timbro apposto dall Ufficio Protocollo Aziendale. Non saranno presi in considerazione i plichi recapitati oltre il termine fissato per la presentazione delle offerte, restando esonerata l'azienda Ospedaliera da ogni responsabilità per gli eventuali ritardi o per consegne ad indirizzo diverso da quello indicato nel bando di gara. ART. 8 - DIVIETI ED ESCLUSIONI Ai sensi della normativa vigente sussistono i seguenti divieti: - partecipazione alla gara di una Impresa singola o consorzio ordinario di concorrenti in più di un raggruppamento temporaneo, ovvero sia in forma individuale che in raggruppamento art. 34 comma 1 lettere a) e d) D. Lgs. 163/2006, in tal caso si procederà alla esclusione sia delle associazioni che della Impresa singola o consorzio; - partecipazione alla gara di Imprese, consorzi consorziati e dei consorzi ordinari di concorrenti di cui fanno parte ex art c.c. art. 34 comma 1 lettera e) D. Lgs. 163/2006 in tale caso si procederà alla esclusione sia del consorzio, sia dei soggetti consorziati (impresa singola e consorzio consorziato di cui all art c.c.); - partecipazione alla gara di consorzi di cui all art. 34 comma 1 lettere b) e c) D. Lgs. 163/2006; in tal caso si procederà alla esclusione sia del consorzio che del consorziato. Ai consorzi stabili si applica altresì il divieto di cui all art. 36 comma 5, è pertanto vietata la partecipazione del consorzio stabile e dei consorziati alla medesima gara. - partecipazione alla medesima gara, di concorrenti che si trovino tra loro in una delle situazioni di controllo e collegamento di cui all art del codice civile. In caso di rilevata partecipazione congiunta di imprese controllanti e controllate si procederà all esclusione di entrambe; - partecipazione alla gara di concorrenti che hanno subito interdizione dagli appalti pubblici a seguito di quanto previsto dall'art.36-bis, comma 1, Legge 248 del 04/08/

16 Saranno inoltre esclusi i concorrenti per i quali si accerti che le relative offerte siano imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi; ad esempio saranno esaminate sotto tale profilo l esistenza di offerte sostanzialmente riconducibili ad un unico centro di interesse sulla base di elementi indiziari oggettivi, concordanti ed univoci, quali la comunanza del legale rappresentante, titolare, amministratori, soci, direttori tecnici, procuratori con poteri di rappresentanza, ecc.. Sono altresì esclusi dalla gara i concorrenti coinvolti in situazione oggettive lesive della par condicio tra concorrenti e/o lesive della segretezza delle offerte. E vietata qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall impegno presentato in sede di offerte. ART. 9 - CRITERI DI AGGIUDICAZIONE L appalto relativamente al Lotto n.1 sarà aggiudicato, ai sensi dell art. 83 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. ossia a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa, correlata alle opportune valutazioni gestionali da effettuarsi sulla relazione tecnica, determinata in base ai seguenti criteri: A) PREZZO MAX Punti 40 Alla Ditta che avrà proposto il miglior prezzo verranno attribuiti punti 50 e ai prezzi delle altre Imprese punteggi inversamente proporzionali secondo la seguente formula: P = pm x Pm P P= punteggio pm= prezzo minore Pm= punteggio massimo attribuibile (40) P= prezzo offerto preso in considerazione B) QUALITA' MAX punti 60,, suddivisi nei seguenti parametri: 16

17 1 Caratteristiche tecnico-strutturali, organizzative, comprensive delle modalità di decontaminazione, lavaggio, disinfezione e finissaggio, e capacità produttive dello stabilimento: a) potenzialità degli impianti comprensiva della potenzialità di sterilizzazione; b) descrizione generale degli impianti per la decontaminazione, il lavaggio, la disinfezione ed il finissaggio della biancheria piana e confezionata, delle divise, dei materassi e dei guanciali, etc. e del processo di sterilizzazione; c) descrizione dei settori tecnologici di supporto; d) caratteristiche dei cicli produttivi e dei settori tecnologici di supporto TOTALE 2 Tipologia e qualità degli articoli proposti: a) caratteristiche merceologiche di tutti gli articoli richiesti nel Capitolato; b) foggia, colore e funzionalità di tutti gli articoli richiesti nel Capitolato TOTALE 3 Organizzazione del servizio all'interno dell'azienda Ospedaliera, modalità di movimentazione: a) modalità di effettuazione dei trasporti esterni tra gli stabilimenti della Ditta e i locali dell'azienda Ospedaliera; b) numero, tipo e portata degli automezzi utilizzati per l'espletamento del servizio con indicazione dell'uso; d) modalità di sanificazione e disinfezione quotidiana di tutte le attrezzature, compresi gli autoveicoli; e) gestione della biancheria confezionata personalizzata e non; TOTALE 8 17

18 4 Organizzazione servizio di noleggio, lavaggio e disinfezione di teleria e capi sterili da camera operatoria: a) modalità operative di espletamento del servizio, i tempi e le modalità di distribuzione, le quantità delle scorte per affrontare eventuali blocchi dei lotti alterati, il sistema di rintracciabilità dei lotti, le procedure utilizzate per il confezionamento, la sterilizzazione, lo stoccaggio e la movimentazione specificando le caratteristiche dei materiali e delle attrezzature impiegate, nonché il loro numero; b) caratteristiche dei tessuti proposti con particolare riferimento all uso specifico cui saranno destinati (impermeabilità dall esterno, traspirabilità dall interno, comfort, ecc.); c) controlli qualitativi e relative attrezzature che la Ditta applicherà nell esecuzione del servizio, procedure di lavaggio e finissaggio che saranno utilizzate al fine di garantire nel tempo l inalterabilità dei capi, la capacità produttiva dell impianto espressa in unità di sterilizzazione/giorno; d) caratteristiche relative alla tracciabilità dei set sterili, ai sistemi di codifica adottati, al software e all'hardware utilizzato TOTALE Proposte di miglioria del servizio TOTALE 2 6 Certificazione di qualità in base alla normativa EN e ISO TOTALE 2 18

19 Le offerte verranno esaminate dalla Commissione che per l'attribuzione dei singoli punteggi avrà a disposizione i seguenti coefficienti di valutazione: GIUDIZIO COEFFICIENTE Ottimo 1,00 Distinto 0,85 Buono 0,75 Più Che Sufficiente 0,60 Sufficiente 0,50 Non Pienamente Sufficiente 0,25 Mediocre 0,15 Insufficiente 0,00 Saranno ritenute idonee solamente le proposte che avranno ottenuto, relativamente alla Qualità del servizio, una valutazione complessiva minima di 30/50; in caso contrario la Commissione non procederà all apertura delle buste contenenti l offerta economica. L appalto sarà aggiudicato alla Ditta che avrà conseguito il punteggio complessivamente più elevato, derivante dalla somma dei punteggi ottenuti in sede di valutazione del prezzo offerto e della qualità. L'appalto relativamente al Lotto n.2 sarà aggiudicato, ai sensi dell art. 82 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. ossia a favore dell'offerta più bassa. Ai sensi dell'art.86 comma1 del codice dei contratti, quando il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso, le stazioni appaltanti valutano la congruità delle offerte che presentano un ribasso pari o superiore alla media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del dieci per cento, arrotondato all unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e di quelle di minor ribasso, incrementata dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la predetta media L Azienda Ospedaliera si riserva la facoltà di aggiudicare l appalto anche in presenza di una sola offerta, purché ritenuta conveniente e valida. 19

20 L Azienda Ospedaliera si riserva la facoltà, dopo l aggiudicazione, di richiedere alla Ditta assegnataria quelle modifiche che riterrà necessarie per il miglior svolgimento del servizio. 20

21 OSPEDALE SAN CAMILLO ALLEGATO A UU. OO. / SERVIZI DISLOCAZIONE PER PADIGLIONI NUOVI PADIGLIONI SERVIZIO CARDIOLOGICO UNIFICATO D.H. TRAPIANTO CARDIACO AMBULATORIO CARDIOMIOPATIE EMODINAMICA RADIOLOGIA CARDIOLOGIA 1-3 U.T.I.C. RADIOLOGIA VASCOLARE AMBULATORIO CARDIO INVASIVA AMBULATORIO CARDIO II (POLIGRAFIA) DH NEFROLOGIA E DIALISI POLIGRAFIA AMB. TABAGISMO AMB. CHIRURGIA VASCOLARE ANGIOLOGIA AMB+DH AMB. CARDIOCHIRURGIA+P.O. AMB. PACE-MAKER CARDIOL. INTERVENTISTICA CARDIOLOGIA II CARDIO.2 AREA SCOMPENSO AMBUL. CARDIO SCOMPENSO C.O. PACE-MAKER FLAIANI ONCOPNEUMOLOGIA 1-2 ONCOLOGIA MEDICA DH ONCOLOGIA AMB. DH UROLOGICO DH ONCOPNEUMOLOGICO MATERNITA' C.O. LEGGE 194/78 AMBUL.+ D.H. 194/78 P.S. OSTETR. GINECOLOGIA ECO + AMNIOCENTOSI MENOPAUSA - COLPOSCOPIA PORTINERIA UFFICIO CENTRO NASCITA AMBULATORIO GINECOLOGIA GINECOLOGIA C.O. GINECOLOGICA OSTETRICIA A 21

22 OSTETRICIA B NIDO D'OSSERVAZIONE BLOCCO PARTO PATOLOGIA NEONATALE + LACTARIUM OSPEDALE SAN CAMILLO ALLEGATO A UU. OO. / SERVIZI DISLOCAZIONE PER PADIGLIONI MALPIGHI PIASTRA LABORATORIO MICROBIOLOGIA LABORATORIO ANATOMIA PATOLOGICA CENTRO PRELIEVI C.O. B.O.E. C.O. D.E.A. PRONTO SOCCORSO ADULTI PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO DAY SURGERY CHIRURGICO PEDIATRICO RADIOLOGIA D.E.A. RADIOLOGIA PIASTRA C.R. 1 C.R. 2 MEDICINA D'URGENZA S.A.R. 1 CHIRURGIA PLASTICA MAXILLO FACCIALE UROLOGIA D.H. GASTROENTOLOGICO AMB.GASTROENTOLOGICO C.O.P.S. U.R.P. CHIRURGIA GENERALE 1 CHIRURGIA GENERALE 2 CHIRURGIA ORTOPEDICA ORTOGERIATRIA INFEZIONE OSPEDALIERA D.I.T.R.O SERVIZIO INFERMIERISTICO POLIAMBULATORIO U.O. PEDIATRICO U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA IGIENE OSPEDALIERA DIREZIONE SANITARIA DI PRESIDIO D.I.T.R.O. 22

23 BUSI ARCHIVIO RADIOLOGICO DH MAMMELLA ECOGRAFIA MAMMOGRAFIA FISICA SANITARIA MOC AMB. RADIOTERAPIA ONCOLOGIA ALTE ENERGIE (RADIOTERAPIA) DIREZIONE GENERALE DIREZIONE SANITARIA C.U.P. OSPEDALE SAN CAMILLO ALLEGATO A UU. OO. / SERVIZI DISLOCAZIONE PER PADIGLIONI LANCISI MORGAGNI NEUROPSICOLOGIA-NEUROF. NEURORADIOLOGIA AMBULATORIO DAY HOSPITAL NEUROLOGIA NEUROCHIRURGIA PREOSPEDALIZZAZIONE TERAPIA INTENSIVA C.O. NEUROCHIRURGICA SPOGLIATOI DEL PERSONALE SPDC GENETICA MEDICA AMBULATORIO/ DH OCULISTICO FLUORANGIOGRAFIA SALE CHIRURGICHE OCULISTICHE AMBULATORIO DI LASERTERAPIA MEDICA E CHIRURGICA DERMATOLOGIA BASSI SPOGLIATOI DEL PERSONALE AMB. E SERVIZIO DI NEFROLOGIA E DIALISI EPATONEFROLOGIA DEGENZA AMB. DH EPATOLOGIA E GASTROENTEROLO GIA RIBILITATIVA GASTROENTEROLO 23

24 GIA DEGENZA AMB. E DH GASTROENTEROLO GIA MARONCELLI CESALPINO AMB. DH DIABETOLOGIA AMB. DH REUMATOLOGIA AMB. DH DIABETOLOGIA MEDICINA 1 MEDICINA2 MEDICINA 3 DH AMB AMB. MALATTIE ALCOOL CORRELATE DH CENTRALE MEDICINA INTERNA SPOGLIATOI CENTRO CELLULARE STAMINALI CENTRO TRASFUSIONALE DH MICROCITEMICI EMATOLOGIA AMB. DH ASSOCIAZIONI ALBA IRENE EMATOLOGIA CTMO LABORATORIO DI CITOLOGIA RPVE LABORATORIO EMATOLOGIA SPOGLIATOI MARCHIAFAVA LABORATORIO RIF. TRAPIANTI LAZIO AGENZIA REGIONALE TRAPIANTI DH CENTRALE PNEUMOLOGIA FISIOPATOLOGIA RESPIRATORIA S.T.I.R.S. BRONCOPNEUM OLOGIA E TISIOLOGIA PNEUMOLOGIA E INFETTOLOGIA RESPIRATORIA INSUFFICENZA RESPIRATORIA E 24

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA APPALTO PER LA FORNITURA IN NOLEGGIO DEL SISTEMA INFORMATICO AZIENDALE COMPRENSIVO DEI SERVIZI CORRELATI NECESSARI AL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA. DURATA CONTRATTO: ANNI 3. CIG: 6344423F78

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI DISCIPLINARE DI GARA

AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI DISCIPLINARE DI GARA AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI PRESIDIO E PRONTO INTERVENTO PER LA GESTIONE DI GUASTI E/O INTERRUZIONI DEL FUNZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI, IDRAULICI E

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA I N D I C E Art. 1 Premessa Art. 2 Condizioni di ammissione alla

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1 AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1) Ente appaltante Azienda Metropolitana Trasporti Catania S.p.A. Via S. Euplio n 168, 95125 Catania (CT) Tel. 095/7519111

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Piazza Cavalleggeri 1 50122 Firenze Tel.: 055 249191 Fax 055 2342482 Allegato F GARA EUROPER DISCIPLINARE Premessa

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma DISCIPLINARE DI GARA Procedura semplificata ai sensi degli artt. 20 e 27 del D. Lgs. n 163/2006 per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA 1. ENTE APPALTANTE: - Azienda Ospedaliera Universitaria

Dettagli

COMUNE DI BADESI (PROV. OLBIA - TEMPIO) AREA SERVIZI SOCIALI

COMUNE DI BADESI (PROV. OLBIA - TEMPIO) AREA SERVIZI SOCIALI Prot. 3924 del 22.04.2014 COMUNE DI BADESI (PROV. OLBIA - TEMPIO) AREA SERVIZI SOCIALI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA PISCINA COMUNALE SCOPERTA In esecuzione della determinazione

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti BANDO DI GARA COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti Bando di gara per l affidamento del servizio di REFEZIONE SCOLASTICA PER LA PREPARAZIONE ED IL TRASPORTO PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PREZZO QUALITA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA PRESSO ALCUNE SALE OPERATORIE DELL AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI A. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Società Ambiente Frosinone S.p.A. S.P. Ortella Km. 3 03030 Colfelice (Frosinone) Tel.

Dettagli

_ uxüé VÉÇáÉÜé É VÉÅâÇtÄx w gütñtç

_ uxüé VÉÇáÉÜé É VÉÅâÇtÄx w gütñtç _ uxüé VÉÇáÉÜé É VÉÅâÇtÄx w gütñtç EX ART. 1 L.R. N. 8 DEL 24/3/2014 già Provincia Regionale di Trapani Settore n. 1 Servizio n. 8 Gare e Contratti A V V I S O Procedura negoziata ad evidenza pubblica

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione -

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione - Allegato 5 SCHEMA DI DOMANDA DI AMMISSIONE in bollo Stazione Appaltante: Comune di Ovindoli Via Dante Alighieri 67046 OVINDOLI (AQ) GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO GESTIONE DI BAGNI

Dettagli

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 AVVISO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO Il Responsabile Ai sensi della D.Lgs. n. 163/2006; APPROVA

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

REGOLAMENTO DI GARA PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA DI LENTINE INTRAOCULARI ART. 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

REGOLAMENTO DI GARA PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA DI LENTINE INTRAOCULARI ART. 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO Via XXIV Maggio, 139 19124 LA SPEZIA S.C. PROVVEDITORATO E ECOMATO Tel. 0187/533512 Fax 0187/533905 REGOLAMENTO DI GARA

Dettagli

Azienda Policlinico Umberto I Roma Area funzionale di Coordinamento Patrimonio, Servizi e Forniture Bando di gara a procedura aperta Asta pubblica

Azienda Policlinico Umberto I Roma Area funzionale di Coordinamento Patrimonio, Servizi e Forniture Bando di gara a procedura aperta Asta pubblica Azienda Policlinico Umberto I Roma Area funzionale di Coordinamento Patrimonio, Servizi e Forniture Bando di gara a procedura aperta Asta pubblica Amministrazione aggiudicatrice: Azienda Policlinico Umberto

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191.

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. - APPALTO REP. 3/2014 - CIG

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA MANUTENZIONE ORDINARIA E URGENTE DEGLI IMMOBILI DEL PATRIMONIO GESTITO PER IL BIENNIO 2014 2016 SUDDIVISA

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA I N D I C E Art. 1 Premessa Art. 2 Condizioni di ammissione alla gara Art.

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di ROMA Via Ostiense, 131/L 00154 ROMA

Sportello Unico per l Immigrazione di ROMA Via Ostiense, 131/L 00154 ROMA Percorsi Formativi Sperimentali di integrazione e valorizzazione delle competenze dei cittadini dei Paesi Terzi DISCIPLINARE DI GARA n gara:542147 CIG:0487107568 CUP:F86F10000110006 Sommario Definizioni

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO COMUNE DI LECCO BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO 1.7.2015 31.12.2017 1. ENTE APPALTANTE Comune

Dettagli

ALL B. COMUNE DI GAETA Provincia di Latina AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA

ALL B. COMUNE DI GAETA Provincia di Latina AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI GAETA Provincia di Latina ALL B AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 Oggetto e Caratteristiche generali del servizio Oggetto del presente

Dettagli

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006)

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006) BANDO DI GARA 1. Amministrazione appaltante: Comune di Lanciano Avvocatura Comunale Servizio Appalti Forniture e Servizi P.zza Plebiscito, 1 66034 Lanciano telefono 0872/707602-707227 Fax 0872/717573 sito

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Pubblico incanto per la fornitura, l installazione e la configurazione di attrezzature informatiche hardware e software per il ART. 1 AMMINISTRAZIONE APPALTANTE Regione Autonoma della

Dettagli

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna AVVISO DI GARA AD ASTA PUBBLICA Questa Amministrazione indice per il giorno 28/11/2005 alle ore 9,30, presso la Sala delle riunioni 1 piano del Municipio,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing. Comune di Rimini Settore Contratti, Servizi Generali e Attività Economiche P.zza Cavour n. 27-47900 Rimini tel. 0541 704239 fax 0541 704230 www.comune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409 C DISCIPLINARE DI

Dettagli

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014 COMUNE DI LORETO (Provincia di Ancona) Settore III Loreto, 30/05/2014 AVVISO PUBBLICO BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE SITA IN VIA BERSAGLIERI D ITALIA Articolo

Dettagli

Prot. n. 3222/A30 Minervino Murge, 8 ottobre 2014

Prot. n. 3222/A30 Minervino Murge, 8 ottobre 2014 Prot. n. 3222/A30 Minervino Murge, 8 ottobre 2014 Spett.le ALL ALBO ISTITUTO COMPRENSIVO OGGETTO: PROCEDURA SELETTIVA, AI SENSI DELL ART.122 DEL D. LGS 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA 1) Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie Servizio Centrale Acquisti Piazzale delle Cascine

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

Città di Fossano Dipartimento Finanze

Città di Fossano Dipartimento Finanze Città di Fossano Dipartimento Finanze DISCIPLINARE DI GARA CIG 08385823C1 STAZIONE APPALTANTE: Comune di Fossano, Via Roma 91-12045 Fossano (CN) nella persona del Dirigente del dipartimento Finanze, Dott.

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI GROSSETO PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFE- ZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO, DEL COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

FORNITURA DI UN BIOTRITURATORE A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI SELEZIONE RSU E COMPOSTAGGIO DI COLDIANU.

FORNITURA DI UN BIOTRITURATORE A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI SELEZIONE RSU E COMPOSTAGGIO DI COLDIANU. FORNITURA DI UN BIOTRITURATORE A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI SELEZIONE RSU E COMPOSTAGGIO DI COLDIANU. (CIG 6282065C06) DISCIPLINARE DI GARA Il RUP Ing. Fabrizio Cioccolo 1. STAZIONE APPALTANTE Consorzio

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Istituto Incremento Ippico della Sardegna

Istituto Incremento Ippico della Sardegna DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI 1) Ente appaltante:, P.zza Duchessa Borgia, n. 4-07014 OZIERI - tel. 079/781600- Fax 787229, e.mail:istituto.incremento.ippico@regione.sardegna.it.

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO (Provincia di Napoli)

COMUNE DI GRAGNANO (Provincia di Napoli) Allegato A BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA IL COMUNE DI GRAGNANO RENDE NOTO che in esecuzione della Deliberazione C.C. n. 85 del 26.10.2015 e della Determinazione Settore Finanziario n del (R.G. n.

Dettagli

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118)

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Società appaltante: TALETE S.p.A. Indirizzo

Dettagli

BANDO DI GARA Settore gara: Speciale Fornitura di energia elettrica per l Anno 2014 CIG: 526545139F

BANDO DI GARA Settore gara: Speciale Fornitura di energia elettrica per l Anno 2014 CIG: 526545139F BANDO DI GARA Settore gara: Speciale Fornitura di energia elettrica per l Anno 2014 CIG: 526545139F 1.) Stazione Appaltante: Acoset S.p.A. Viale Mario Rapisardi, 164 95123 Catania Tel: 095360133 FAX:095/356032;

Dettagli

1) La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma. n.7/d sito internet www.arena.it - indice procedura aperta per

1) La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma. n.7/d sito internet www.arena.it - indice procedura aperta per Bando di Gara con procedura aperta 1) La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma n.7/d sito internet www.arena.it - indice procedura aperta per l aggiudicazione della fornitura

Dettagli

un plico sigillato indirizzato a: POLITECNICO DI MILANO - UFFICIO PROTOCOLLO Piazza Leonardo da Vinci n. 32 - MILANO (I)

un plico sigillato indirizzato a: POLITECNICO DI MILANO - UFFICIO PROTOCOLLO Piazza Leonardo da Vinci n. 32 - MILANO (I) POLITECNICO DI MILANO AREA CONTRATTAZIONE APPALTI DISCIPLINARE DI GARA PER LA PARTECIPAZIONE ALL'ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER IL POLITECNICO DI MILANO PERIODO DAL 01.01.2004

Dettagli

Comune di Gravina in Puglia

Comune di Gravina in Puglia Comune di Gravina in Puglia c.a.p. 70024 Partita Iva 0036498722 Codice Fiscale PROVINCIA DI BARI DISCIPLINARE DI GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO VISITA E DI UNA RETE SENTIERISTICA NEL SIC BOSCO

Dettagli

(CIG:62800816C8) ALLEGATO A : Disciplinare di Gara

(CIG:62800816C8) ALLEGATO A : Disciplinare di Gara Bando di gara per l appalto di servizio di trasporto di rifiuti solidi urbani e assimilati dagli impianti dell AMA S.P.A. di Rocca Cencia e Colle Salario, siti in Roma, all impianto di proprietà della

Dettagli

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 OGGETTO: PROCEDURA SELETTIVA, AI SENSI DELL ART.125 COMMI 9-11 DEL D. LGS 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DEL LICEO STATALE REGINA MARGHERITA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA GESTIONE TRASPORTI METROPOLITANI SPA Servizi assicurativi relativi ai beni ed alle attività istituzionali della GESTIONE TRASPORTI METROPOLITANI SPA inerenti: Lotto Unico ) RCA Libro Matricola DISCIPLINARE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218.

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218. DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218. Ente appaltante: PROVINCIA DI PISTOIA Piazza San Leone, 1 51100 Pistoia Tel.

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSICURAZIONE RELATIVO ALLA COPERTURA ASSICURATIVA DEL RISCHIO INFORTUNI DEI DIPENDENTI DELLA FONDAZIONE ENPAIA. CIG: 6220412E5B DETERMINA A CONTRARRE del

Dettagli

Consiglio Superiore della Magistratura

Consiglio Superiore della Magistratura GARA EUROPEA A PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA SANITARIA PER IL PERSONALE DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA CIG 06449841A2 ****** DISCIPLINARE DI GARA Pag 1

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

Lo svolgimento del servizio di che trattasi è dettagliatamente specificato nel capitolato speciale di gara e nei suoi allegati.

Lo svolgimento del servizio di che trattasi è dettagliatamente specificato nel capitolato speciale di gara e nei suoi allegati. REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE A GARA. PUBBLICO INCANTO per l affidamento del servizio di raccolta, trasporto, smaltimento e recupero dei rifiuti sanitari pericolosi e non, prodotti da tutte le strutture

Dettagli

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione SACE S.p.A. ufficiale: Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

Termini e luogo di presentazione delle offerte e degli allegati

Termini e luogo di presentazione delle offerte e degli allegati DISCIPLINARE DI GARA per l affidamento della fornitura di gasolio per autotrazione con il criterio del prezzo più basso (ex art. 220 del D.Lgs 163/2006) Oggetto Procedura aperta per l affidamento di fornitura

Dettagli

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI S.C.R. - Piemonte S.p.A. ha istituito un Sistema Dinamico di Acquisizione (di seguito denominato S.D.A.),

Dettagli

SERUSO S.p.A. DISCIPLINARE DISCIPLINARE

SERUSO S.p.A. DISCIPLINARE DISCIPLINARE I PROCEDURA APERTA PER LAVORI DI DA 480 kw CON CARATTERISTICHE INNOVATIVE Stabilimento di Via Piave, 89 Verderio Inferiore (LC) CIG 5057142598 PREMESSA La scrivente Seruso SpA, in ottemperanza alla delibera

Dettagli

10. TERMINE DI VALIDITA DELL OFFERTA: l offerta dei concorrenti deve avere validità per 180 giorni dalla data dell esperimento di gara.

10. TERMINE DI VALIDITA DELL OFFERTA: l offerta dei concorrenti deve avere validità per 180 giorni dalla data dell esperimento di gara. BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: MINISTERO DELLA DIFESA COMMISSARIATO GENERALE PER LE ONORANZE AI CADUTI IN GUERRA Via XX Settembre, 123/A 00187 ROMA Tel. 06 47355165 06 47355119

Dettagli

COMUNE di LAUREANA CILENTO PROVINCIA di SALERNO

COMUNE di LAUREANA CILENTO PROVINCIA di SALERNO COMUNE di LAUREANA CILENTO PROVINCIA di SALERNO (Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano) Via del Mercato n 24 Tel. 0974-832022 Fax 0974-832345 UFFICIO LL PP Prot. 2521 del 26.05.2010 BANDO DI GARA

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura ristretta per l affidamento in appalto del servizio sostitutivo della mensa per il personale dipendente del Comune di Selargius. Codice CIG: 6428742DB6.

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA COMUNE DI CORSICO Provincia di Milano BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: COMUNE DI CORSICO (Prov. Di

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI Articolo 1 - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLA GARA Sono ammessi a presentare offerta i prestatori di servizi singoli o imprese temporaneamente

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA.

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. LAVORI DI RIMOZIONE ETERNIT PRESSO PRESSO IL PARCO MEZZI CINGOLATI DI LENTA (VC) MAPPALE: COMUNE DI LENTA (VC) FOGLIO 26 PARTICELLA 16 CAPANNO 2 IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. L APERTURA

Dettagli

BANDO DI GARA (PROCEDURA APERTA)

BANDO DI GARA (PROCEDURA APERTA) BANDO DI GARA (PROCEDURA APERTA) per l affidamento della esecuzione dei lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria con il criterio del prezzo più basso Determina Ufficio Tecnico n. 216 del 01/06/2016

Dettagli

PROVINCIA DI SIENA SERVIZI ALLA PERSONA CULTURA POLITICHE DEL TURISMO

PROVINCIA DI SIENA SERVIZI ALLA PERSONA CULTURA POLITICHE DEL TURISMO PROVINCIA DI SIENA SERVIZI ALLA PERSONA CULTURA POLITICHE DEL TURISMO BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE E CONDUZIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI ADIBITI A GIOCO DI CALCIO CIG -

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

[P.za Cavallotti- tel. 0566/59411-371 CNiccolini@comune.follonica.gr.it] DISCIPLINARE DI GARA

[P.za Cavallotti- tel. 0566/59411-371 CNiccolini@comune.follonica.gr.it] DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA APPALTO CONCORSO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE Indice: Art. 1 MODALITA' DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA Art. 2 PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Art. 3 MODALITA DI

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO, INCENDIO,

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MONITORAGGIO, RAZIONALIZZAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E MOBILE, ENERGIA

Dettagli

AZIENDA SERVIZI PUBBLICI S.p.A.

AZIENDA SERVIZI PUBBLICI S.p.A. AZIENDA SERVIZI PUBBLICI S.p.A. Appalto per l affidamento del servizio di pulizie delle Farmacie Comunali gestite da ASP S.p.A. Periodo 01.02.2012/31.01.2014 Disciplinare di gara SOMMARIO PREMESSA Art.

Dettagli

OGGETTO: LETTERA DI INVITO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI

OGGETTO: LETTERA DI INVITO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI Torino, 18 febbraio 2015 Spett.le società OGGETTO: LETTERA DI INVITO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI Polizza per la Responsabilità Civile di Amministratori e Responsabilità

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI 1. ENTE APPALTANTE: COMUNE DI CASTEL DI SANGRO (AQ) C.so Vittorio Emanuele, 10 tel.0864/82421

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE NAZIONALE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI PROCEDURA APERTA CON IL CRITERIO DELL

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO: PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA L.DA VINCI In esecuzione della Delibera di Giunta n.

BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO: PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA L.DA VINCI In esecuzione della Delibera di Giunta n. BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO: PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA L.DA VINCI In esecuzione della Delibera di Giunta n.151-2013 e Determinazione del Responsabile del Settore 2 n97/2013

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA. Prot. 10570/14

DISCIPLINARE DI GARA. Prot. 10570/14 DISCIPLINARE DI GARA Prot. 10570/14 LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA ED ALLESTIMENTO DI N. 2 TELAI E N. 2 ATTREZZATURE SU MEZZI DELL ANCONAMBIENTE SPA. CIG:ZBE112873F. 1 SISTEMA DELL APPALTO E MODALITA

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005 REGIONE CAMPANIA - Settore Provveditorato ed Economato - Via P. Metastasio, 25 80125 Napoli - Bando di gara proceduraper l affidamento per un biennio del servizio di stampa e distribuzione dei cedolini

Dettagli