Cittadini e Sudditi di Re (dirigenti federali) e Vescovi-Conti (medici federali) parte 1/4

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cittadini e Sudditi di Re (dirigenti federali) e Vescovi-Conti (medici federali) parte 1/4"

Transcript

1 Cittadini e Sudditi di Re (dirigenti federali) e Vescovi-Conti (medici federali) parte 1/4 Storicamente il ciclismo è stato sempre considerato lo sport dei poveri, ma le evoluzioni sociali lo hanno nel tempo allontanato da questo stereotipo e da questa romantica immagine. Ciò nonostante nessuno può negare che il ciclismo sia restato e sempre resterà uno sport per grandi faticatori. Purtroppo però la fatica di oggi non è considerata dello stesso valore di quella di un tempo. Le ricorrenti tempeste mediatiche, il chiacchiericcio interno ed i feroci luoghi comuni hanno reso negli ultimi anni gli sforzi dei pedalatori alla stregua di quelli dei muli da soma, tanto per considerazione collettiva, remunerazioni, che per rispetto del lavoro svolto. Da tempo si discute sulle mille ipocrisie dello sport tutto, ma nessuno sino ad oggi si è ancora preso la briga di elencare e sfatare la massa di luoghi comuni e nessuno ha ancora provveduto a mettere nero su bianco in modo analitico le tante incredibili contraddizioni e doppiopesismi. Di seguito si cercherà di evidenziarne alcuni, in parte noti ed in parte meno. La vita di un ciclista è tracciata completamente, quasi lo stesso avesse un virtuale bracciale elettronico come coloro che sono soggetti a restrizioni della libertà. Hanno, come tutti sappiamo, l obbligo di dichiarare preventivamente il luogo della loro presenza e devono essere a disposizione dei controlli dalle 6 della mattina sino alle 23 della notte, per i controlli dell Uci, della Wada e/o delle rispettive federazioni (in Italia Coni-Nado). Poi può anche capitare, come abbiamo visto, che la propria federazione metta in vendita i capelli dei propri tesserati per studi costosissimi a spese della collettività e dalla molto dubbia utilità scientifica, almeno collettiva. Se il ciclista viene trovato positivo, sebbene sconosciuto ai più, stranamente la notizia riceve spazi enormi sui media, mentre quando le inchieste riguardano dirigenti e medici l attenzione è minima (si mettano a confronto le vicende Di Luca e Santambrogio con la perquisizione ai medici ed alla Fidal). Da un punto di vista etico e di gravità della notizia dovrebbe avere maggior risalto l indagine sulla sfera dirigenziale rispetto a quella su semplici e relativamente sconosciuti (alla massa) ciclisti. Il dubbio che la stampa sia incentivata dai dirigenti stessi alla caccia alle streghe per i soli ciclisti è più che legittimo. La stampa (certa stampa) sarò poi generosa con gli stessi (che gli passano le soffiate) ingigantendo le virtù di questi nell attività antidoping. Non sono queste delle osservazioni per alimentare il solito vittimismo e tornare al vecchio status quo, tutt altro; sono semplici, banali osservazioni della triste realtà sotto agli occhi di tutti. Ma qualcosa sta cambiando. La menzogna si sta afflosciando su sé stessa. Palle galattiche come: - La minore incidenza del doping al di fuori del ciclismo - Il maggiore controllo del doping negli sport a diretta gestione federale - I dirigenti federali (ed i medici federali) tutti puliti e doping free presi in giro dai cattivi ciclisti stanno letteralmente collassando e finalmente la realtà apparirà per quella che é. La caccia alle streghe nei confronti del ciclista è funzionale al clima di ipocrisia, all omertà ed alla paura di esprimersi che attanaglia la gran parte dei corridori. L importante per il sistema vigente è che loro esprimano la loro opposizione al doping, con la stessa genuinità e convinzione patriottica di una classe dell asilo intenta a cantare l inno di Mameli per far contente le maestre. Anzi, qua le maestre fanno pure i complimenti agli alunni che twittano messaggi offensivi ad altri alunni beccati a fare le marachelle. Se le maestre fanno le marachelle o le fanno fare ad alcuni alunni favoriti, invece gli alunni stanno in un silenzio tombale con atteggiamento quasi terrorizzato. E questo lo sport? Ma di cosa hanno paura i corridori-alunni? Cosa temono realmente? Di quali ritorsioni hanno timore?

2 In parte certamente ciò è dovuto alla sconvenienza in generale di esprimersi, di dire la propria anche su faccende che li riguardano direttamente, ma in larga parte ciò è dovuto all ipocrisia che viene impartita ed imposta dall alto. Per anni si è detto di atleti che erano protetti, si è parlato di liste di amici che andavano tutelati e più o meno tutti nell ambiente sapevano di alcuni privilegiati, che poi tanto privilegiati non erano, o perché le tutele vennero meno o perché gli stessi si sono poi trovati schiavizzati dai mammasantissima passati all incasso di tanta benevolenza. Lo sport italiano ed il ciclismo hanno bisogno di aria nuova. E il momento di aprire le finestre e per qualcuno di vuotare il sacco. Cittadini e Sudditi di Re (dirigenti federali) e Vescovi-Conti (medici federali) parte 2/4 La vicenda Schwazer che ha coinvolto pesantemente in queste ore il dott. Pier Luigi Fiorella, medico della Fidal, della Fci ed esperto della commissione di valutazione dei passaporti biologici dell Uci (unitamente al collega, anch esso coinvolto, Giuseppe Fischetto) non è la prima indagine di doping che coinvolge medici federali. Nella Fci c è un precedente i cui contorni, alla luce dei fatti di attualità, fanno sorgere una infinità di dubbi su come sia organizzato lo sport italiano e sulle tante ipocrisie che il palazzo dello sport italiano mantiene in piedi con una incredibile faccia di bronzo. Abbiamo tutti assistito in questi anni alle tante squalifiche che sono state comminate a decine di ciclisti. Non è il caso di ribadire qua le diverse opinioni sull antidoping, quanto di mettere a fuoco le storture e le disparità di trattamento di un sistema che fa acqua da tutte le parti, se visto da fuori, ma che in realtà ha una perfezione machiavellica per la casta dirigenziale e medica che lo ha plasmato in anni di insabbiamenti ed ipocrisie. Spesso si dice della disparità di trattamento (sia di sanzione che di controllo) fra diversi sportivi, in particolare fra calcio (sport di squadra in generale), nuoto e tennis da una parte e sport di resistenza e fatica come ciclismo, atletica e sci di fondo. Le disparità di trattamento si sono fatte ormai talmente enormi da gridare allo scandalo e non consentire più ulteriori ingiustizie. Esistono nello sport categorie di cittadini che davanti alla legge ordinaria e sportiva sono più uguali degli altri e sudditi che per accontentare la becera cultura sportiva corrente, propalata a piene mani dai media, si sottopongono al ridicolo per elemosinare protezioni, coperture o anche solo per captare benevolenza da chi sinistramente dirige e condiziona pesantemente lo sport. Tra le ingiustizie ormai divenute inaccettabili vi sono anche le disparità di trattamento fra chi pratica il doping su sé stesso e chi lo pratica sugli altri. Se un ciclista viene beccato a barare viene letteralmente sputtanato ed additato dall ambiente e dai media (a torto o ragione allo stato non conta). Ne consegue una pesante squalifica e spesso una radiazione od una inibizione lunga o a vita. Se un dirigente od un medico vengono coinvolti in indagini di doping le conseguenze che li coinvolgono sono minime. Abbiamo assistito tutti all assurdità della squalifica di Pozzato (ed altri) in quanto frequentatore del dott. Ferrari, mentre nel contempo la Fci non inseriva il nome del medico ferrarese (inibito a vita dal Coni) nel proprio casellario delle sanzioni. Bene, conosciamo ora le dure sanzioni che colpiscono i ciclisti, ma nel contempo nessuno parla del fatto che i medici giudicati responsabili di doping non vengono quasi mai puniti dai rispettivi ordini ed anzi continuano ad operare senza il minimo problema e spesso continuano a rilasciare certificati di idoneità sportiva per conto di Coni e Federazioni. E ammissibile questo? E corretto che il solo corpo medico possa giudicare sé stesso, addirittura spesso disattendendo quanto stabilito nelle sentenze depositate dai Tribunali?

3 E naturale poi che anche i medici che operano con professionalità, etica e coscienza siano anche loro coinvolti nell enorme stress che il marasma generato dall attuale sistema antidoping crea. Non ci sono garanzie di poter operare serenamente quando tante zone grigie vengono mantenute per tenere in piedi la famigerata discrezionalità dei dirigenti sportivi. Operare nel ciclismo richiede una certa dose di follia, tanto meglio sarebbe operare in sport più tranquilli. Ma anche tra i medici vi sono cittadini più uguali degli altri davanti alla legge e questi sono i medici federali. Dell operato della chiacchieratissima CTS Commissione Tutela della Salute della Fci ha scritto tantissimo il blog di CyclingPro. Oggi, alla luce degli ultimi eventi, è bene riorganizzare alcuni fatti e strane coincidenze per capire una volta per tutte se quella commissione tuteli la salute degli atleti o cos altro. Ciò che è riportato di seguito non lascerà indifferenti tanti sinceri appassionati sportivi (siano essi per la tolleranza zero o per un antidoping più ragionata). Sino al 2008 della CTS della Fci faceva parte anche il dott. Giovanni Posabella. Il Tribunale di Trento ha condannato il medico e lo ha inibito permanentemente dalle attività in ambito federale e Coni il 24 ottobre Dopo qualche mese il Coni lo ha inibito invece per 4 anni: La sentenza del Tribunale di Trento aveva previsto anche l interdizione dalla professione medica per un anno. Attendiamo la sentenza definitiva per vedere come la giustizia ordinaria passerà in giudicato questa faccenda. Però c è anche la giustizia sportiva (sempre rigida e veloce con i ciclisti) e da ciò che appare in rete circa l attività sportiva del dott. Posabella, lo stesso ha proseguito nella sua attività professionale senza alcuna interruzione. Anzi! Questo è il dispositivo della sentenza del TNA del Coni: Il Tribunale Nazionale Antidoping, presieduto dal dott. Francesco Plotino, nel procedimento disciplinare a carico del Dott. Giovanni Posabella, visti gli artt. 2.8 parte seconda e del Codice WADA, ha affermatola responsabilità del medico in ordine all addebito ascrittogli e gli ha inflitto la sanzione della squalifica per 4 anni con decorrenza dal 4/2/2013 e scadenza al 3/2/2017. Il TNA ha condannato altresì il Posabella al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in euro 2.000,00 (duemila) e disposto la pubblicazione della decisione e la notifica all interessato, all UPA, alla WADA e alla FMSI.

4 Nel dispositivo è indicata la notifica alla FMSI, la Federazione dei Medici Sportivi, in quanto la squalifica è esecutiva anche per quella Federazione. Voi credete che il dott. Posabella stia scontando quella squalifica? Cominciamo dal notare come stranamente il nome del dott. Posabella non sia indicato nel Casellario Sanzionati della Federciclismo, una cosa molto strana vista l estrema sollecitudine con cui in genere la procura federale aggiorna l elenco dei ciclisti (Santambrogio, ad esempio c è): Il sito Saluter.it, portale sanitario della Regione Emilia Romagna, riporta per servizio all utenza l elenco dei medici sportivi dell Emilia Romagna e questa volta (ma guarda te!) lo squalificato Giovanni Posabella invece c è (MDS105123). Idem per quanto riguarda l ordine dei medici per l anagrafe dei medici sportivi attivi : Il corposo curriculum del medico ex federale è pubblicato in una serie di siti di centri medici od iniziative a cui collabora. Es. Nel curriculum, presente anche sul suo sito (http://www.biosportmed.it/dottgiovanni_posabella.html) il medico mette in bella mostra le sue varie collaborazioni con la Federciclismo parlando al presente (es. Dal 1994 è consulente della Federazione Ciclistica Italiana per il settore metabolico delle Nazionali femminile strada e pista, e maschile pista. ) A parte gli incarichi federali terminati (e non indicati come tali), ciò che appare inquietante sono le due seguenti frasi: E medico sociale dal 1998 ad oggi di diverse squadre ciclistiche dilettantistiche. E' iscritto alla Federazione Medico Sportiva Italiana come socio ordinario dal 1 Giugno 1992 con numero di tessera Dal sito Coni dell Emilia Romagna (regione del dott. Posabella e regione dove la FMSI dovrebbe controllare e rendere esecutiva la squalifica del Coni, a cui la FMSI fa capo) risulta che fra i consiglieri regionali della Federazione Medici Sportivi vi sia anche il dott. Pierluigi Fiorella, membro (almeno sino a questa mattina) della Commissione Medica della Fci. Sino a questa mattina lo era anche della analoga commissione Fidal, ma da quella e solo da quella si è autosospeso. Possibile che il Dott. Pierluigi Fiorella non sapesse nulla del collega, anzi pluri-collega? Sì pluri-collega perché Fiorella e Posabella sono stati entrambi: - medici della Fidal (Posabella della Fidal di Bologna) - medici della stessa commissione medica della Fasi (Federazione Arrampicata Sportiva), - medici della stessa commissione medica della Fci sino al 2008

5 - colleghi docenti di master (pure in Fisiologia dello Sport, con assegnazione di credti ECM) presso lo Spine Center (http://www.spine-center.it/images/depliant%20master%20definitivo2.pdf - home) dove anche nuovi medici sportivi apprendono i fondamentali della professione - soci fondatori e membri dello stesso comitato scientifico della Associazione Italiana Fitness e Medicina, organismo che ha lo scopo di fornire credenziali scientifiche ai programmi federali e a garantire un alto livello di aggiornamento ai formatori della FIF. La FIF è la Federazione Italiana Fitness, che è un Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI ed alle cui regole e disposizioni dovrebbe sottostare. - colleghi scrittori di una decina di pubblicazioni mediche certosinamente elencate dallo stesso Posabella sul suo stesso sito (http://www.biosportmed.it/dottgiovanni_posabella.html). Pochi giorni fa lo squalificato medico sportivo Giovanni Posabella ha tenuto una lezione di educazione nutrizionale ad un evento della Asd Nuovo Nuoto. Lo squalificato medico sportivo Giovanni Posabella continua INCREDIBILMENTE a rilasciare certificati di idoneità sportiva. Non solo, stando al successivo documento li rilascia anche agli ignari membri della Polizia di Stato associati al sindacato Sap che hanno una convenzione con lo studio medico Murri ove opera il suddetto medico: La Fasi (Federazione Arrampicata Sportiva, federazione associata al Coni) risulta essere convenzionata con questa struttura, Centro Fisiolaserterapico Emiliano, ove opera il medico sportivo squalificato Giovanni Posabella: Dulcis in fundo Posabella è anche Direttore del Centro Medico del circuito motociclistico di Misano Adriatico. Dal sito seguente si scopre che: Diretto dal dott. Giovanni Posabella, il Centro è sempre stato un punto di riferimento per i piloti e allo stesso fa capo un servizio di assistenza in pista altamente qualificato Al Poliambulatorio misanese è già possibile sottoporsi a visite di medicina dello sport per il rilascio di certificati di idoneità sportiva amatoriale e agonistica, effettuando anche il test di valutazione funzionale con il consumo di ossigeno, per determinare il corretto allenamento cardiovascolare. Attivo anche il servizio di fisioterapia per una pronta riabilitazione da traumi e infortuni. I Medici sportivi del centro stanno elaborando un protocollo per la valutazione clinica dei piloti dilettanti che frequentano abitualmente l autodromo. Lo scopo è quello di garantire a tutti una valutazione medica di base che, benché non sia obbligatoria, è vivamente consigliata, allo scopo di evidenziare patologie occulte che potrebbero mettere a repentaglio la sicurezza dei partecipanti all attività di pista.

6 Non solo il mondo dello sport, ma anche i media dovrebbero interrogarsi sulla ipocrisia con cui distinguono fra atleti dopati e medici responsabili di doping. I primi sono dei rifiuti della società, i secondi possono anche divenire dei guru del wellness & heathcare su qualche testata o su qualche media: Il Dott. Posabella risulta anche essere in organico allo European Medical Center di Cento (Fe): dove si terrebbero anche corsi triennali di Medicina Manuale ed Osteopatica. Come abbiamo visto un medico sportivo squalificato per quattro anni dal Coni continua a svolgere la sua attività di medico sportivo ed a utilizzare in curriculum le federazioni sportive che con il suo operato professionale in àmbito sportivo ha contribuito a macchiare. La Federciclismo ostenta grande coraggio (coi piccoli) nel voler perseguire legalmente i ciclisti che hanno danneggiato la sua immagine, ma nel contempo non si tutela e consente ad un suo ex medico squalificato di utilizzarla per fare curriculum. E la stessa vergognosa Fci che ha fatto trascorrere settimane prima di inserire Michele Ferrari fra gli inibiti a vita, che non inserisce nel casellario il medico Posabella, ma è di converso velocissima nell inserire i sospesi, ma non ancora squalificati, Santambrogio e Di Luca. Ci sono figli e figliastri. Se un ciclista viene pescato a mangiare un gelato al bar con un medico squalificato, viene a sua volta squalificato per frequentazione di un medico inibito. Il medico squalificato può invece: - rilasciare certificati di idoneità sportiva - partecipare a congressi di medicina sportiva - far parte di comitati scientifici di enti sportivi del Coni - avere parecchie attività in comune con medici appartenenti ad organismi ufficiali federali e del Coni Il Coni non si preoccupa di non considerare validi i certificati di idoneità sportiva emessi da soggetti che lui ha squalificato (anzi gli consente di partecipare ad un comitato scientifico di un ente affiliato) e la Regione Emilia Romagna lascia il medico squalificato nell elenco dei medici sportivi attivi (che possono quindi rilasciare certificati). Non c è niente da fare, ci sono sudditi e cittadini, figli e figliastri, ma non è che tutti i medici hanno questi privilegi. C è infatti il caso del Dott. Matteo Munari, attivo anch egli nel mondo del fitness e delle palestre. A lui il Coni ha imposto 20 anni di inibizione. ri.html Per lui anche l ordine dei medici ha avuto una mano pesante (diciamo così) e sono scattati sei mesi di sospensione dall Ordine dei Medici di Vicenza: Evidentemente per chi non appartiene all olimpo medico non è possibile godere di un occhio di riguardo. Nella prossima puntata si cercherà di indagare meglio come la Federciclismo ha affrontato la questione dei criteri su come assegnare gli accrediti ai centri medici, con un particolare riguardo all operato della solita chiacchierata commissione medica CTS della Fci. Le sorprese non saranno poche. Qualche tempo fa CyclingPro si chiedeva perché i medici sportivi non pagano mai il doping?. Non tutti, e riguardo a quelli che non pagano (in generale "federali"), ma lo dovrebbero pagare, si incominciano a capire alcune cose. O forse sono tutte coincidenze fortuite. Possibile.

7 Cittadini e Sudditi di Re (dirigenti federali) e Vescovi-Conti (medici federali) parte 3/4 All interno del Federciclismo da qualche anno opera una commissione medica che si è evoluta terminologicamente verso la più corretta definizione di CTS Commissione Tutela della Salute. La denominazione in sé è rassicurante, moderna nel concetto e sostanzialmente condivisibile. Questa commissione ha di recente (secondo semestre 2012) messo a punto una lista di Centri Medici accreditati Fci, secondo dei criteri specificamente dettagliati nel file linkato di seguito: Al termine di quella che era stata presentata come una scrupolosa e sofferta cernita sulla base di rigidi elementi di valutazione ed analisi, sono stati accreditati i seguenti Centri Medici: https://imageshack.com/scaled/large/833/4wt.png I requisiti richiesti erano i seguenti: - curriculum del Direttore Sanitario e dello staff sanitario operante presso il centro, rispondente a criteri di adeguata qualificazione professionale, con specifico riferimento alle esperienze maturate in ambito ciclistico; - adeguate caratteristiche strutturali, in termini di planimetria, dimensione dei locali e destinazione d uso; - adeguate dotazioni strumentali e tecnologiche; - adeguate modalità di accesso al centro, parcheggio e assenza di barriere architettoniche - assenza di situazioni di incompatibilità del personale sanitario operante presso il centro per sanzioni o accertamenti in corso in tema di doping. La Commissione Tutela della Salute (CTS) della Fci è così composta, con l aggiunta dell elenco dei medici federali al seguito delle nazionali: COMMISSIONE TUTELA DELLA SALUTE Luigi SIMONETTO Responsabile e Medico Federale Pier Luigi FIORELLA Componente Domenico DE LUCIA Componente Serena BRIA Componente Giovanni MIRRI Segretario MEDICI ADDETTI ALLE SQUADRE NAZIONALI

8 Luigi SIMONETTO Medico addetto alla Squadra Nazionale Professionisti Settore Strada Michele DE GRANDI Medico addetto alla Squadra Nazionale Disabili Alessandro NOBILI Medico addetto alla Squadra Nazionale Disabili Edoardo CANTILENA Medico addetto al Settore Strada non professionisti e al Settore Pista Francesco PANZERA Medico addetto al Settore Strada non professionisti e al Settore Pista Marco GIANASSI Medico addetto al Settore Strada non professionisti e Pista Costanzo SAMMARCO Medico addetto al Settore Fuoristrada Carlo GIAMMATTEI Medico addetto al Settore Fuoristrada Analizziamo ora da chi sono diretti o comunque chi opera in questi centri medici che si sono aggiudicati gli accrediti. Centro Medicina dello Sport Taranto Via Lazio, 45 - Taranto Il Centro è diretto dal Dott. Luigi Santilio, giovane medico sportivo laureatosi in quel di Bologna, dove ha operato dal 2001 al 2008 all Istituto di Medicina dello Sport Bologna (http://www.medicinadellosportbologna.com), dove opera il dott. Pierluigi Fiorella, membro della CTS della Fci. Fra le sue ulteriori specializzazioni risulta Specializzato in Medicina Manuale ed Osteopatica nel 2006 all Università Leonardo da Vinci di Parigi dopo un corso triennale effettuato all European Medical Center di Pieve di Cento (Bo). Allo European Medical Center di Pieve di Cento è operativo il dott. Giovanni Posabella, ex componente dell CTS della Fci e squalificato dal Coni per 4 anni, oltre che condannato in primo grado dal Tribunale di Trento. Luigi Santilio è Consigliere dell Associazione Medico sportiva di Taranto della F.M.S.I.. Opera come Doping Control Officer dal Centro Diagnosys (Prato) Via Lepanto, Prato Il Centro è diretto dal Dott. Fabrizio Tempesti e vi opera il Dott. Marco Gianassi, medico addetto al Settore Strada non professionisti e Pista della Fci. Dal sito Ethicsport (http://www.ethicsport.it/ethicsport_e_il_centro_dyagnosis_di_prato_insieme_671_.html) rileviamo una notizia datata 23 ottobre 2012: Altra nuova, prestigiosa, collaborazione tra Ethicsport e Diagnosys, centro medico Autorizzato ed Accreditato Medicina dello Sport, Fisioterapia e Riabilitazione. Il Centro Dyagnosis è il punto di riferimento a Prato per gli sportivi, nato dalla volontà del dr. Tempesti di allestire un punto informativo riguardo agli integratori Ethicsport, scelti dallo Staff Medico Diagnosys. Tre mesi prima era stato siglato un accordo tra Ethic Sport e Fci - Settore Fuoristrada (http://www.federciclismo.it/notizie/ntzfuoristrada.asp?mcodice=14597&pg=59&riga)

9 EthicSport, una tra le aziende leader nella produzione e distribuzione di integratori sportivi e la Federazione Ciclistica Italiana - settore Fuoristrada hanno raggiunto un accordo di collaborazione che permetterà a tutti gli atleti in maglia azzurra di utilizzare i prodotti EthicSport sia in allenamento che in tutte le competizioni internazionali. In questo accreditamento abbiamo un piccolo corto circuito: un centro medico ove opera un medico della nazionale della Federazione Ciclistica sponsorizzata da una azienda che ha un partenariato con il centro medico. In generale sarebbero anche da evitare che incaricati federali nella loro veste ufficiale, medici compresi, concedano interviste che sottendono mere operazioni commerciali come l intervista del 2007 del dott. Posabella (allora medico della nazionale fuoristrada) al sito di Ethicsport: uoristrada-46.html Nel corso del 2012 il dott. Gianassi, medico dei Cavalieri di Prato, squadra di vertice del rugby italiano, si trovò a difendere espressamente gli integratori di Ethicsport, partner della squadra di Prato, in occasione della discussa positività di Dion Murphy Berryman alla MetilEsanamina, sostanza contenuta in alcuni integratori importati dall estero (di questa sostanza si occupò anche il programma Striscia la Notizia) e disponibili in Italia in alcuni spacci militari statunitensi. La positività di Dion Murphy Berryman seguiva di pochi mesi quella di Vittorio Calori di Vignale, giocatore della stessa squadra e positivo ad aprile 2012 alla stessa sostanza. Ad una domanda sull uso degli integratori nella squadra, il dott. Gianassi replicò così a Riccardo Tempestini del Tirreno: «Gli integratori da noi utilizzati sono certificati "doping free" e sono prodotti da un azienda leader nel settore come la Ethicsport; anche se non tutti gli atleti fanno uso di integratori». Questo fu il comunicato di Ethicsport: Inoltre, la società (Ethicsport, ndr) tiene a precisare che non si assume alcuna responsabilità in merito all assunzione di bevande e sostanze proibite da parte dei suoi tesserati nella loro sfera privata, e tiene a sottolineare dell esistenza di un rapporto, con la società Ethic Sport, di fornitura esclusiva di integratori sportivi professionali preventivamente testati e certificati dal Laboratorio di Sanità Pubblica dell Azienda Sanitaria di Firenze, settore Antidoping. La dichiarazione di Gianassi ed il comunicato Ethicsport erano dovuti e sacrosanti, ma è normale che sorga la domanda: di chi tutela gli interessi il dott. Gianassi? Dei Cavalieri Prato, della Federciclismo o della Ethicsport? Il laboratorio chiamato ad effettuare i controlli finali post produzione ed a certificare per la Ethicsport (es. è lo stesso prestigioso laboratorio incaricato dal Ministero della Salute (su proposta della Commissione Vigilanza Doping dove opera anche il dott. Simonetto, che ha commissionato l ormai famoso studio sul capello segnalato dal Blog di CyclingPro.

10 Il problema di eventuali conflitti di interesse o anche semplicemente di situazioni sconvenienti dovrebbe essere sempre monitorato dalla dirigenza di Federciclismo. L immagine della Fci e della nazionale (come della maglia azzurra) non dovrebbe mai essere affiancata ad operazioni commerciali, se non espressamente legate a contratti commerciali di sponsorizzazione, cercando sempre di restare lontani, se possibile, da sconvenienti corto circuiti. Fitness Club SRL (Lucca) Via A. Rossi, 1 - Capannori (LU) Nel sito linkato di seguito è scritto: Infine dal mese di Ottobre il Centro si è attivato per aprire nei locali del Piano Terra dello stabile un Centro di Medicina dello Sport, completato ed arricchito da una Palestra definita SPORT SERVICE, dedicato prevalentemente agli sportivi e che si avvale anche della preziosissima collaborazione del Dott. Carlo Gianmattei (Medico Sportivo della Nazionale di Ciclismo) e di Michele Bartoli (Campione del Mondo di Ciclismo). A parte il refuso, riguardante il campione del mondo Michele Bartoli, perché il grande Michelino purtroppo andò solo vicinissimo a quel titolo, sebbene resti nella storia di questo sport come uno dei più micidiali cacciatori di classiche, la notizia che riguarda il Fitness Club Lunata è che nello stesso vi operi un altro medico della nazionale e collaboratore della Fci, il Dott. Carlo Giammattei, anch egli Medico della Nazionale (come Gianassi della Diagnosys) addetto al Settore Fuoristrada e da quest anno presso questo centro è responsabile della preparazione atletica del Team Lampre di Giuseppe Saronni. Il Centro sembra essere diretta emanazione della Sixtus, azienda che commercializza prodotti per il massaggio, la fisioterapia, la medicina sportiva, unitamente a elettromedicali e macchinari per la riabilitazione. (http://www.sixtus.it/fisioterapia/azienda/centri-fisioterapici/). Di questo Centro Medico, di recentissima costituzione, salta all occhio un particolare che pone dei grossi dubbi sugli stringenti requisiti posti dalla Commissione Medica per il rilascio dell accredito, citati nel documento linkato di seguito: La nota del dott. Luigi Simonetto, presidente della Commissione Medica della Federciclismo afferma esplicitamente che: L accredito dei centri segnalati è avvenuto con delibera presidenziale n 59 del 20 settembre 2012 e l elenco, unitamente a nota esplicativa, è stato immediatamente pubblicato sul sito federale. Non si capisce come abbia potuto questa delibera presidenziale (provvedimento che da statuto federale potrebbe essere preso solo per motivi d urgenza) autorizzare un Centro Medico che non aveva ancora l abilitazione regionale per rilasciare certificati di idoneità all attività sportiva (autorizzazione arrivata invece con decreto Reg. Toscana del 12 novembre 2012). Anche il comunicato ufficiale della Federciclo di seguito linkato (http://www.federciclismo.it/mondo/n39_2012/comunicati.pdf), che è del 2 ottobre 2012, è antecedente all autorizzazione regionale concessa con decreto del 12 novembre 2012 e certificato il 15 novembre 2012.

11 https://fbcdn-sphotos-h-a.akamaihd.net/hphotos-ak-prn1/32400_ _ _n.jpg Peraltro per esplicita comunicazione dello stesso centro, dalla relativa pagina Facebook, le visite mediche sono cominciate solo il 1 dicembre 2012: https://www.facebook.com/photo.php?fbid= &set=a &type=1 Analogamente la cronologia dei due eventi è esplicitata dalle news del sito dello Sport Service Lunata: In questa rapida procedura di accredito avrà avuto un ruolo il fatto che il dott. Giammattei fosse un medico della Federciclismo? Difficile saperlo. Ma crediamo che il dubbio possa essere legittimo. Infine non è da ritenersi sconveniente che un team professionistico (controllato) si avvalga dei servizi di un centro dove opera un medico federale (controllore)? Non sarebbe preferibile per il dott. Giammattei evitare ogni più remoto dubbio e lasciare l incarico federale e come prescritto dal Codice Etico del Coni e della Fci stessa? Centro Medico Polispecialistico Olympus (Ravenna) Via Lago di Como, 25 Ravenna Il Direttore Sanitario del Centro Medico Polispecialistico Olympus è il Dr. Pier Luigi Fiorella, un nome che in questi giorni è assurto alle cronache per gli sviluppi del Caso Schwazer, caso che forse non è più corretto chiamare così, vista il possibile allargamento dell inchiesta. Il Dott. Fiorella è un vero concentrato di incarichi importantissimi e centrali in vari sport e varie attività (anche quelle che il Codice Etico del Coni sconsiglierebbe, perché prefigurano concentrazione di ruoli fra controllato e controllore. Di seguito alcuni degli incarichi che i media in questi giorni hanno sintetizzato: - Direttore Sanitario Cardiologo e Medico Sportivo del Centro Medico Polispecialistico Olympus (accreditato Fci) - Medico Specialista dell Istituto di Medicina dello Sport Coni F.M.S.I.

12 - Componente della Commissione Tutela della Salute della Fci (importante per la presente analisi) - Docente ai corsi/master dello Spine Center (pure in Fisiologia dello Sport, con assegnazione di crediti ECM a medici e fisioterapisti), dove insegna anche l ex collega nella CTS della Fci Giovanni Posabella, ora squalificato dal Coni per quattro anni per questioni di doping - Membro (vicedirettore) della Commissione Medica della Fidal (federatletica), ruolo condiviso con il collega Giuseppe Fischetto indagato anch egli nel caso Schwazer - Componente della Commissione Uci per la valutazione dei profili dei Passaporti Biologici, ruolo condiviso con il collega Giuseppe Fischetto (anch egli Fidal) Membro della Commissione Medica per l Europa della WMA (World Masters Athletics) e responsabile per questa dei certificati TUE per l esenzione terapeutica - Coordinatore Antidoping della Evaa (European Veterans Athletics Association) - Consulente Medico del Football Club Internazionale All interno del Centro Olympus di Ravenna, nell àmbito della Medicina sportiva, operano i seguenti medici: il Dr. Baldini Lorenzo, il Dr. Fiorella Pier Luigi, la Dr.ssa Sangiorgi Arianna ed il Dr. Scarpa Matteo. Il dott. Matteo Scarpa ebbe nel 2012 una disavventura e, secondo Il Resto del Carlino, sarebbe o sarebbe stato indagato dai pubblici ministeri di Macerata Claudio Rastrelli e Andrea De Feis nell ambito della sfortunata e tragica vicenda della morte del pallavolista Vigor Bovolenta, unitamente al dott. Maurizio Mambelli, perché aveva rilasciato a Bovolenta la certificazione di idoneità allo sport agonistico nel gennaio 2011 ed entrambi i medici non avevano sottoposto Vigor Bovolenta all elettrocardiogramma da sforzo, ma a quello a riposo seguito dall esercizio che consiste nel salire e scendere un gradino elevato per alcuni minuti e quindi a un nuovo elettrocardiogramma. L articolo del Resto del Carlino riporta inoltre che "le linee guida della medicina sportiva - spiega il dottor Mambelli - prevedono l elettrocardiogramma da sforzo per gli atleti di età superiore a 40 anni, oppure di età inferiore ma con fattori di rischio ed in merito al defibrillatore che se il palazzetto di Macerata ne fosse stato dotato - dice il dottor Mambelli, che sabato si è autosospeso dall attività di medico sportivo - Bovolenta avrebbe potuto essere salvato. tizie/ shtml E evidente che la conclusione della vicenda, in caso di esito negativo processuale per il medico, dovrà essere tenuta in considerazione nel quadro di valutazione del Centro in merito all accredito Fci. Ma ovviamente, al momento, ciò che più conta ai fini dell accredito Fci è la posizione del Dott. Pierluigi Fiorella, anche alla luce della nota al presidente Fci diramata lo scorso dicembre 2012 che prescrive la assenza di situazioni di incompatibilità del personale sanitario operante presso il centro per sanzioni o accertamenti in corso in tema di doping. D altro canto e a scanso di equivoci la nota recita testualmente ad integrazione che lo stesso accredito potrà essere in ogni momento rimosso in seguito al venir meno dei requisiti richiesti, anche in termini di professionalità, da parte degli operatori sanitari attivi presso i centri e della loro aderenza ai progetti federali. Preso atto del fatto che il dott. Pierluigi Fiorella si è autosospeso dall incarico nella Fidal e nella Iaaf, risulta difficile comprendere perché non abbia fatto lo stesso per gli incarichi nella Fci.

13 Visto quanto previsto nella nota al presidente del dott. Simonetto, Responsabile della Commissione Medica della Fci, ci si aspetta da lui, non diciamo una revoca, ma almeno una sospensione dell accredito al Centro Olympus di Ravenna. Parimenti non si comprende perché il Presidente Fci Di Rocco, sempre zelante nell affermare la sua lotta senza quartiere al doping quando le vicende riguardano i corridori, sia invece ora così garantista col medico della sua commissione. Dicevamo? Ah sì, figli e figliastri. Meridiana Medical Center (Bologna) Via Cristoni, 12 - Casalecchio di Reno (BO) La struttura di medicina sportiva del centro medico è basata su due figure importanti della medicina sportiva dell area bolognese, il dott. Giuseppe Poletti ed il dott. Stefano Piolanti. Il dott. Giuseppe Poletti partecipa come relatore a corsi per l accreditamento ECM dei medici, dove fra i relatori si trovano molti dei dirigenti del comitato emiliano della Federazione Medici Sportivi, come il presidente Anedda ed il consigliere Pierluigi Fiorella, componente della CTS della Fci. Analogamente per esigenze di ricerca nel settore Giuseppe Poletti condivide esperienze in gruppi di lavoro con Pierluigi Fiorella e con altri famosi medici dell area emiliana come Giovanni Grazzi. Avrà avuto un ruolo il Dott. Pierluigi Fiorella in questo accredito? Difficile a dirsi. Il dubbio però è legittimo anche in questo caso. Centro Medicina presso Mariani Wellness Resort (Pistoia) Via Tagliamento, 7 - Pieve a Nievole (PT) L attività di medicina sportiva del centro è diretta dal Dott. Stefano Bianchi, Medico Chirurgo specializzato in Medicina dello Sport, ma la proprietà del resort è di David Mariani, vulcanico organizzatore di eventi come il Festival della cultura sportiva (http://www.festivaldellaculturasportiva.com/pieghevole_timeout.pdf), preparatore tecnico sportivo e deus ex machina della Asd Montecatini Sport Promotion. Per il Tirreno fu David Mariani (allora assessore allo sport di Montecatini) assieme a Franco Ballerini a presentare al sindaco di Montecatini l idea della candidatura per i Mondiali di Ciclismo Secondo vox populi David Mariani gode di un rapporto diretto col presidente federale Di Rocco, col quale ha anche organizzato con successo la kermesse MyBike dal 2005 al 2010, evento a tutto tondo sul mondo della bici e preziosa occasione ove incontrare personaggi del mondo imprenditoriale e finanziario toscano.

14 on_la_presentazione_del_31_marzo,_ha_preso_ufficialmente_il_via&id= Pochi giorni fa Renato Di Rocco è stato ospite del Festival della Cultura Sportiva a Montecatini, organizzato dal club di Mariani, per un aperitivo dal tema Aspettando i Mondiali di Ciclismo 2013, come riportato nel programma da Il Giullare, testata locale. (http://www.ilgiullare.com/time-out/il-festival-della-cultura-sportiva/). Sarà stato il rapporto con Di Rocco a favorire questo accredito ufficiale della Fci al Centro Medico di Mariani? Difficile a dirsi. Però vedendo anche le coincidenze relative agli altri centri il dubbio è legittimo anche in questo caso. CeMef (Milano) Via Olgettina, 60 - Milano Lo Staff del centro medico è costituito da: Luigi Simonetto - Direttore Sanitario e Responsabile (ohibò, sorpresa!), Raffaella Cardillo - Medicina dello sport, Carlo Meloni - Cardiologia dello sport, Gianluca Perseghin - Nutrizione e sport, Lucio Sarno - Psicologia dello sport, Silvia Zanetti - Servizio infermieristico, Marta Zambetti - Laboratorio di biomeccanica, Raffaele Scorletti - Laboratorio di valutazione funzionale, Valentina Marni - Laboratorio di valutazione funzionale, Ferdinando Cereda - GymLab, Arabella Galanti - Servizio clienti. Che dire? Il responsabile della CTS della Federciclismo ha accreditato il centro medico che dirige. Stop. I conflitti di interesse che riguardano il dott. Luigi Simonetto hanno in qualche modo coinvolto anche il CT della nazionale Paolo Bettini, che probabilmente ricevendo disposizione da questi circa i controlli federali (di routine) da svolgere (secondo la Gazzetta presso il San Raffaele, dove opera il centro di Simonetto) si trovò indagato. L'accusa della Procura di Padova era di «abuso d'ufficio nell'ambito di un'inchiesta antidoping». Il CT secondo l accusa avrebbe avvertito un atleta di un imminente controllo antidoping. I fatti risalgono al raduno della Nazionale prima del Mondiale di Melbourne Dopo questa vicenda il direttore di Tuttobiciweb, Pier Augusto Stagi, pubblicò un editoriale durissimo nel quale sollevava dubbi circostanziati sui conflitti d interesse del dott. Luigi Simonetto. CASO BETTINI. Simonetto, il grande illusionista (da Tuttobiciweb Pier Augusto Stagi) La questione Bettini si va configurando sempre più come un vero e proprio pasticcio in seno alla Federazione: in realtà il ct avrebbe semplicemente svolto un compito che non toccava a lui, ricordando ai suoi azzurri l appuntamento per gli esami di routine che da anni i convocati di tutte le nazionali azzurre svolgono prima di ogni appuntamento (in questo caso i mondiali di Geelong). La Federciclismo, infatti, è dotata di Commissione Sanitaria presieduta dal dottor Luigi Simonetto. Ed è questa struttura che avrebbe dovuto contattare i convocati da Bettini. Ma evidentemente il dottor Simonetto - che è il medico delle nazionali azzurre, ma anche membro della Commissione di Vigilanza Doping del Ministero della Salute (il conflitto d'interessi che solo noi di tuttobici evidenziammo qualche tempo fa), oltre che operare come professionista in mille altre cose, guarda caso anche con quel ospedale San Raffaele da lui scelto per ipotizzare un centro di medicina sportiva - non aveva tempo per fare o far fare a qualche altro suo collega quelle telefonate. Chiamare un atleta per ricordargli «domani c'è il controllo al San Raffaele alla tal ora...», non è un reato, è una prassi. Il problema è che un medico federale, un presidente della Federazione, non possono permettersi di scaricare ogni responsabilità sulle spalle di un Commissario tecnico, che in pratica visiona e sceglie anche gli alberghi e decide i voli aereo. Ci piacerebbe - ma sappiano che il signore ovunque e onnipresente non lo farà -, dovrebbe,

15 almeno una volta, metterci la faccia e dire: si ho sbagliato. Paolo Bettini non c'entra nulla. Ma scommettiamo che Simonetto non proferirà parola. A lui piace apparire e ogni tanto scomparire. Anche lui per certi versi è un mago: è davvero un grande illusionista. Sempre su Tuttobici Stagi replicò all avvocato di Simonetto Colangelo che gli aveva inviato una missiva: In merito alla replica dell'avvocato Maurizio Colangelo, che ha scritto in nome e per conto del dottor Luigi Simonetto mi limito a dire che non ha minimamente risposto alla questione di fondo. Simonetto è o non è il responsabile medico della squadra azzurra? Perchè non ha sollevato da ogni responsabilità il ct Paolo Bettini che si trova indagato a Padova per una pratica di routine di cui Simonetto è chiaramente a conoscenza? Poi, rimango del mio avviso e mi scuso se in questo Paese c è ancora chi cerca in qualche modo di esprimere le proprie opinioni -: essere membro della Commissione di Vigilanza doping del Ministero e nel contempo responsabile della Commissione salute della Federciclismo nonché medico della squadra nazionale non mi sembra cosa così normale. A me sembra di ravvisare un infinitesimale conflitto d interessi. Siede al tavolo di un organo di controllo, ma sta anche sulla poltrona di una federazione che dovrebbe essere controllata. Io mi pongo domande e mi aspettavo una risposta: non dall avvocato Colangelo, ma dal dottor Simonetto. Su Tuttobiciweb venne pubblicato anche un commento molto colorito ma che certamente ben sintetizzava i tanti dubbi sulla questione (http://www.tuttobiciweb.it/index.php?page=news&cod=43449): Simonetto è componente della Commissione Vigilanza Doping del Ministero della Salute, nominato dal Ministro Fazio in persona, e al tempo stesso ha il compito di avvertire i suoi atleti, quelli che vestono l azzurro, quando, come e dove ci sono i controlli antidoping. Come componente della Commissione Vigilanza Doping controlla e come Presidente della Commissione Sanitaria della FCI e Medico federale avverte o dovrebbe avvertire (perché scopriamo che non ha manco il tempo di farlo realmente), quale compito istituzionale, chi deve controllare. Poi immagino interpreti anche i risultati dei controlli, ma siamo tutti fuori!?!?!? Di Rocco, svegliati da anni di torpore, e facci sapere cosa ne pensi!! I concetti di incompatibilità, di trasparenza, di conflitto di interesse etc in federazione ciclistica, caro presidente Di Rocco, sapete dove stanno di casa??? Come se non bastasse cosa scopriamo. Che Simonetto lavora al San Raffaele dove le squadre nazionali vanno a fare gli esami. Vi viene forse da chiedervi, a Di Rocco in primis, per quale motivo proprio al San Raffaele? Simonetto vuole cortesemente spiegarci? Di Rocco vuole chiarire? Simonetto vuole cortesemente dimettersi o da componente della Commissione Vigilanza Doping o da Presidente della Commissione Sanitaria? Simonetto vuole cortesemente spiegare perché le nazionali azzurre eseguono gli esami al San Raffaele? Perché ha scelto proprio il San Raffaele? Poliambulatorio Santa Maria (Brescia) Via Provinciale, 77/E - Vobarno (BS)

16 La struttura di medicina dello sport è composta dal dott. Guglielmo Marrale, che è anche il direttore sanitario, dal Dott. Paolo Maggi e dalla Dott.ssa Paola Rebughi. Il dott. Marrale è responsabile medico della Fisi (federazione sport invernali) Alpi Centrali ed ha avuto un ruolo fondamentale nel recupero dall infortunio della sciatrice Nadia Fanchini. Non è chiaro dai profili e dal curriculum del Direttore Sanitario e dello staff sanitario operante presso il centro perché risulti rispondente a criteri di adeguata qualificazione professionale, con specifico riferimento alle esperienze maturate in ambito ciclistico come richiesto dal disciplinare abbozzato nella nota del Presidente CTS della Fci. Ad ogni modo questa struttura apparirebbe indipendente da legami o conflitti d interesse. Centro Analisi Barzanò Polidiagnostico (Lecco) Via IV Novembre, 26/E - Barzanò (LE) La struttura medico sportiva è composta dalla D.ssa Pavani Lucia, dal Dott. Adamo Saverio e dal Dott. Zaccaria Daniele. E quest ultimo, collaboratore anche di un team di F1 (http://www.redbull.it/cs/satellite/it_it/article/lamia-gara-di-casa-a-monza ) che collabora con la Federciclismo anche per eventi formativi, in particolare con il comitato provinciale di Lecco. Questa struttura apparirebbe indipendente da legami o conflitti d interesse. Centro Medicina dello Sport Brunico Via Andreas Hofer, 19 - Brunico (BZ) La struttura è diretta dal dott. Mitterhofer Alex, che dal sito risulta essere Membro della Commissione Medica della Federazione Italiana Sport Invernali (FISI) e assistenza alla squadra nazionale di Biathlon, Medico Federale dell Unione Ciclismo Internazionale (UCI) e assistenza delle categorie regionali sportive di Mountain-bike dell Alto Adige. E probabile che il dott. Alex Mitterhofer svolga la funzione di controller per conto dell Uci, oltre all attività in supporto alla MTB regional e che quindi da lì derivi l accredito Fci. Altri centri accreditati dalla Fci sono: CST Trento srl Via G.B. Trener, 2/2 - Trento Domus Medica srl (Udine) Via IV Novembre, 58 Tavagnacco (UD)

17 Cittadini e Sudditi di Re (dirigenti federali) e Vescovi-Conti (medici federali) parte 4/4 Dalla analisi complessiva dei centri accreditati emerge chiaramente lo stretto legame fra questi e molti dei medici federali, soprattutto ben 3 dei 4 componenti della Commissione Tutela della Salute della Federciclismo. Solo la D.ssa Serena Bria non sembra avere collegamenti coi centri accreditati. Probabilmente la d.ssa Bria ha solo esteso alla Fci la sua esperienza di medico federale già avviata con altre federazioni sportive, come la Fids (Federazione Italiana Danza Sportiva) e la Fig (Federazione Ginnastica d'italia), soprattutto in quanto ex collaboratrice del compianto dott. Marcello Faina che fu presidente sia della commissione medica della Fids che della Fci e dell Uci, mentre ultimamente era direttore dell Istituto di Scienza dello Sport. Il conflitto di interesse maggiore è certamente quello che riguarda il dott. Simonetto, che ai giornalisti che hanno osato porgli quesiti, assolutamente sacrosanti in un paese occidentale, ha risposto con a volte con diffide legali o non ha risposto. In ordine di tempo l ultimo conflitto d interesse che lo ha coinvolto direttamente è stata quella del bug nel sistema federale Fci utilizzato dai medici per caricare le schede degli atleti da loro assistiti (prof e non). Scrisse nel febbraio 2013 il blog Cycling Pro Il secondo aspetto è anche più inquietante: il buco nel sistema informatico (quel Bestsoft usato anche dalla Federnuoto) che avrebbe permesso per un certo tempo ai medici di vedere non soltanto le schede dei loro atleti ma quelle di tutti i ciclisti del presente e del passato. Ci sono persone che, per dimostrarlo, hanno scaricato decine e decine di schede. Se, come sostiene qualcuno, le password di accesso girano, la privacy del ciclismo italiano è stata compromessa. Il sito Bestsoft risultò essere di una società partner del San Raffaele ed in particolare partner del dipartimento del San Raffaele, il solitocemef, diretto dal Dott. Simonetto, nel contempo presidente della commissione medica federale. Ai tempi ci si domandò chi dovesse chiedere conto ai realizzatori del software circa il fallace sistema di sicurezza, la Fci od il San Raffaele? Il Cemef era stato incaricato dalla Fci per la realizzazione del software poi commissionato a Bestsoft? Sulla vicenda degli accrediti dei centri medici si può concludere estrapolando un passaggio di un post di del blog di CyclingPro: Quindi la Commissione approvava e raccomandava agli atleti i centri diretti dai suoi membri interni o dove i suoi membri lavorano. E un reato? Non crediamo proprio. E una caduta di stile? Secondo noi sì. E una cosa deontologicamente inopportuna? Secondo noi sì. Assolutamente sì. Se io voglio essere super partes (questo dovrebbe essere il ruolo di un organismo come la CTS) un comportamento del genere è un arma formidabile per i miei detrattori per poter dire che non lo sono. Dei centri accreditati si è forse detto tutto, ma c è un altro elenco importante di medici sportivi nel sito della Federciclismo, il registro dei medici a ruolo. Nel registro vi sono nomi di medici molto discussi, tutto regolare, ci mancherebbe, rispetto alle regole della FMSI del Coni, ma forse di fronte alla ormai inaccettabili critiche agli sportivi delle vecchie generazioni la Fci dovrebbe fissare un disciplinare per la messa a ruolo di medici della vecchia generazione).

18 Nell elenco troviamo medici come Giovanni Grazzi e Daniele Faraggiana che hanno avuto percorsi processuali le cui sentenze, oggi (post legge 376/2000 sul doping), forse impedirebbero loro di esercitare all interno di federazioni sportive. Ma all interno ve ne sono altri parecchio chiacchierati. Infine va fatto notare che all interno della lista dei medici a ruolo c è anche Giovanni Mirri del Lazio. Il suo inserimento è alquanto discutibile in quanto Mirri è Responsabile del Trattamento dei Dati nell ambito della Commissione Tutela della Salute e riteniamo che il ruolo di medico sportivo (controllato) e responsabile del trattamento dei dati (controllore) siano incompatibili con il Codice Etico di Coni e Fci. La Federazione ha nominato Responsabili del trattamento, ai sensi dell art. 29 del Codice, i seguenti signori: Giovan Battista Mirri per i dati trattati nell ambito della commissione tutela della salute, Della Commissione Tutela Salute della Fci s è forse detto tutto, ma dell operato di quella commissione ne risponde anche la dirigenza federale. In una intervista di dicembre 2012 a CyclingPro il presidente federale Di Rocco ebbe a dire: CP: Vogliamo parlare della scandalosa vicenda delle struttura mediche Fci accreditate? RDR: Quale scandalo? CP: Beh, avete inventato un bollino di struttura accreditata dalla Fci. Ma non esiste uno straccio di bando che dica in base a quale criteri una struttura debba essere o meno accreditata. Le pare normale? RDR: Un bando ci deve essere. Mi informo e le faccio sapere. CP: In compenso tutte le strutture in cui lavorano i membri della Cts Simonetto compreso sono strutture accreditate. Cioè i vostri medici accreditano se stessi e su questo guadagnano denaro. Ma le pare normale? Etico? Corretto? RDR: Mah Sono tutti bravi medici. Mi chiedo piuttosto perché gli altri centri non si accreditino. Forse non hanno i titoli? Perché il centro dove lavora Corsetti non chiede l accredito. CP: In base a quale normativa dovrebbe farlo? Su che capitolato di servizi? RDR: Mi informo e le faccio sapere. La risposta fu semplicemente la nota del dot. Simonetto sopra linkata e datata dicembre Del bando nemmeno l ombra. Di tutte queste vicende ciò che realmente resta è un sapore amaro, di uno sport usato e abusato, di atleti che oltre che dagli avversari devono guardarsi da una miriade di insidie tra politica, interessi e conflitti di interesse che rischiano sempre di offuscarne l immagine e come minimo a condizionarne i comportamenti. Per altri attori il doping è una linea sottile non da osservare all orizzonte, ma una guida da seguire talvolta di qua, talvolta di là, in cui il borderline è, se politicamente corretto (leggasi passato prossimo di correggere e non come lecito), per deroga inline.

19 C è poi anche da tenere in considerazione la logica nel bene o nel male l importante è parlarne. Sintomatico al riguardo il simpatico comportamento burlone del dott. Giovanni Posabella che per l indicizzazione del suo sito ha inserito le seguenti content description e keywords: - content description: giovanni posabella medicina,doping, ciclismo, diete, alimenti, sport, Medicina dello Sport, omotossicologia, ciclismo, alimentazione, TNA - keywords: dott giovanni posabella ciclismo, doping alimentazione omeopatia Glissiamo sulla solita associazione doping-ciclismo (con il segno dell uguale è detta nell ambiente ciclistico l infame equazione ), ma cosa c entra il TNA (tribunale nazionale antidoping) con l attività medico scientifica del dott. Posabella? Nel mondo medico di converso si sta ora già facendo largo l attitudine vittimista (una cosa strana per chi ha contribuito alla cultura della caccia alle streghe) ed è singolare la seguente frase pronunciata dal dott. Fischetto (medico Fidal e Uci): Della vicenda sono amareggiato perché da cacciatori della battaglia contro il doping si rischia di essere cacciati. Vedremo più avanti chi erano i cacciatori ed i cacciati. In conclusione riteniamo che siano illuminante citare le parole di un grande, grande atleta recentemente scomparso: «Non ho mai potuto fare il dirigente sportivo perché nel nostro Paese la competenza nello sport è un elemento di destabilizzazione» PIETRO MENNEA NOTA: Di questa analisi sarà prodotta una succinta sintesi (e non per dirla con una iperbole).

Regolamento Sanitario

Regolamento Sanitario Regolamento Sanitario Approvato dalla Giunta Nazionale del CONI Delibera n. 122 del 25 maggio 2009 Nota esplicativa approvata dal Consiglio Federale del 3-4 febbraio 2012 Modifiche approvate dal Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO SANITARIO DELLA F.I.S.

REGOLAMENTO SANITARIO DELLA F.I.S. REGOLAMENTO SANITARIO DELLA F.I.S. REGOLAMENTO SANITARIO Premessa Il presente regolamento disciplina le funzioni specifiche del Settore Sanitario Federale, nel rispetto della normativa nazionale e regionale,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF REGOLAMENTO SANITARIO

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF REGOLAMENTO SANITARIO FEDERAZIONE ITALIANA GOLF REGOLAMENTO SANITARIO 2 Nuovo Regolamento Sanitario della Federazione Italiana Golf II regolamento sanitario della Federazione Italiana Golf (FIG) disciplina le esigenze specifiche

Dettagli

HOCKEY CLUB PISTOIA & HOCKEY PISTOIA ETRUSCA STAGIONE SPORTIVA 2011-2012

HOCKEY CLUB PISTOIA & HOCKEY PISTOIA ETRUSCA STAGIONE SPORTIVA 2011-2012 HOCKEY CLUB PISTOIA & HOCKEY PISTOIA ETRUSCA STAGIONE SPORTIVA 2011-2012 Nell augurarvi una stagione sportiva ricca di soddisfazioni a seguire una serie di informazioni che riteniamo essere utili. CHI

Dettagli

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI)

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Purtroppo noi scontiamo, in Italia, il fatto che l odontoiatria come branca autonoma rispetto alla medicina si sia affermata solo in anni recenti, e nel passato l odontoiatria

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Indice Pasta per due... pag. 5 Scheda culturale - Le carte... pag. 42 Esercizi... pag. 45 Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma.

Dettagli

Guida antidoping della UEFA per i giocatori

Guida antidoping della UEFA per i giocatori Guida antidoping della UEFA per i giocatori Perché alcuni atleti assumono farmaci dopanti? A volte gli atleti fanno uso di farmaci proibiti per cercare di migliorare la propria velocità, la forza e la

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli

TOUR DE FRANCE 2008 E CICLISMO PROFESSIONISTICO

TOUR DE FRANCE 2008 E CICLISMO PROFESSIONISTICO TOUR DE FRANCE 2008 E CICLISMO PROFESSIONISTICO Il legame di Tecar con il ciclismo professionistico è ormai ben noto e più che consolidato, con anche collaborazioni che lo porteranno a seguire i Mondiali

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

Art. 1. Finalità ed obiettivi

Art. 1. Finalità ed obiettivi LEGGE REGIONALE 2 dicembre 1996 n. 59 Norme per la tutela sanitaria delle attività sportive. (B.U.R. 3 dicembre 1996, n. 58) Art. 1 Finalità ed obiettivi 1. La Regione Basilicata, in attuazione della legge

Dettagli

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE periodico di idee, informazione, cultura a cura dell Associazione Infermieristica Sammarinese LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE Mi accingo a presiedere l AIS nel suo secondo triennio di vita. Mi ritengo

Dettagli

CORSO NAZIONALE. Istruttore/Personal Trainer Senior -Sede Roma- II LIVELLO FEDERALE

CORSO NAZIONALE. Istruttore/Personal Trainer Senior -Sede Roma- II LIVELLO FEDERALE CORSO NAZIONALE PER L ACQUISIZIONE DELLA QUALIFICA DI Istruttore/Personal Trainer Senior -Sede Roma- II LIVELLO FEDERALE REGOLAMENTO ANNO SPORTIVO 2016 Obiettivi del Corso - Formare un Istruttore in grado

Dettagli

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo.

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Gli sembrava di scalare il mondo e di salire in alto nel cielo, oltre le nuvole, per vedere la terra dallo spazio.

Dettagli

CORSI PER DIRIGENTI SPORTIVI DI SOCIETA CALCISTICHE ASSOCIATE ALLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI

CORSI PER DIRIGENTI SPORTIVI DI SOCIETA CALCISTICHE ASSOCIATE ALLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI CORSI PER DIRIGENTI SPORTIVI DI SOCIETA CALCISTICHE ASSOCIATE ALLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI Per la stagione sportiva 2005 2006 il Comitato Regionale Puglia della Lega Nazionale Dilettanti, in collaborazione

Dettagli

TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI VII SESSIONE PADOVA, 25 OTTOBRE 2003

TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI VII SESSIONE PADOVA, 25 OTTOBRE 2003 PARERE NON AVENTE VALORE GIURIDICO VINCOLANTE TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI VII SESSIONE PADOVA, 25 OTTOBRE 2003 2 CASO: INSERIMENTO LAVORATIVO DI UN RAGAZZO DISABILE: RISPETTO DELLA LEGGE O VOLUTA

Dettagli

CERTIFICATI PER ATTIVITÀ

CERTIFICATI PER ATTIVITÀ CERTIFICATI PER ATTIVITÀ SPORTIVA FIMMG Catanzaro QUALI SONO LE NORME CHE REGOLAMENTANO L'ATTIVITÀ SPORTIVA? L attività sportiva agonistica è regolamentata dal Decreto Ministeriale del 18 febbraio 1982,

Dettagli

DISPOSIZIONI SQUADRE NAZIONALI

DISPOSIZIONI SQUADRE NAZIONALI DISPOSIZIONI SQUADRE NAZIONALI TITOLO I - Campo di applicazione - Art. 1 Soggetti 1. Le presenti disposizioni si applicano: a) agli atleti selezionati a rappresentare le Squadre Nazionali dal settore tecnico

Dettagli

COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA Nr. 30 del 07/06/2010 COPIA Prop. n. 20274 Impegno n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: INTERROGAZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI

Dettagli

PROGETTO SPORT. Promozione Attività sportiva Preparazione fisica individualizzata e specifica

PROGETTO SPORT. Promozione Attività sportiva Preparazione fisica individualizzata e specifica PROGETTO SPORT Promozione Attività sportiva Preparazione fisica individualizzata e specifica OBIETTIVO: creare un punto di riferimento per favorire la pratica di attività sportiva ad atleti con disabilità

Dettagli

RELAZIONE ( Febbraio 2011)

RELAZIONE ( Febbraio 2011) RELAZIONE ( Febbraio 2011) Care donatrici, cari donatori, graditissimi ospiti, benvenuti all annuale Assemblea dell A.V.I.S. comunale di Cervia. Ogni anno quando mi accingo a scrivere questa relazione

Dettagli

Non più solo assistenza ma anche comunicazione e ricerca

Non più solo assistenza ma anche comunicazione e ricerca Non più solo assistenza ma anche comunicazione e ricerca Archivio Fondamentale ottobre 2013 L'infermiere che lavora nei reparti di oncologia ricopre un ruolo di primo piano nel percorso di cura e assistenza:

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

La Costituzione Italiana per i ragazzi

La Costituzione Italiana per i ragazzi The International Association of Lions Clubs Distretto 108 Ib2 La Costituzione Italiana per i ragazzi www.accademiasantagiulia.it Cari ragazzi, vi domanderete chi sono i Lions e perché distribuiscono opuscoli

Dettagli

Scuola dell infanzia: S.Giuseppina De Muro Insegnanti: Maria Caronna Angela Marotta

Scuola dell infanzia: S.Giuseppina De Muro Insegnanti: Maria Caronna Angela Marotta Scuola dell infanzia: S.Giuseppina De Muro Insegnanti: Maria Caronna Angela Marotta FINALITA -EDUCARE ALLA CITTADINANZA PER SCOPRIRE GLI ALTRI, GESTIRE CONTRASTI, RICONOSCENDO DIRITTI E DOVERI ATTRAVERSO

Dettagli

Servizio di Psicologia dello sport

Servizio di Psicologia dello sport Servizio di Psicologia dello sport SCUOLE CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Ente Comitato Regionale Puglia, Federazione Italiana Giuoco Calcio, Lega Nazionale Dilettanti (Bari). Chi siamo Sportivamente

Dettagli

PASSIONE e IMPEGNO AL SERVIZIO DEI RAGAZZI. Documento riservato non riproducibile

PASSIONE e IMPEGNO AL SERVIZIO DEI RAGAZZI. Documento riservato non riproducibile PASSIONE e IMPEGNO AL SERVIZIO DEI RAGAZZI Documento riservato non riproducibile CHI SIAMO La XXL PALLACANESTRO è un associazione sportiva dilettantistica, nata ufficialmente nel 1989, che opera sul territorio

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

REGOLAMENTO SANITARIO DELLA FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY

REGOLAMENTO SANITARIO DELLA FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY REGOLAMENTO SANITARIO DELLA FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY INDICE Art. 1 La Commissione Medica Federale pag. 1 1) Consulenza scientifica pag. 1 2) Tutela sanitaria degli Atleti pag. 1 3) Studi e ricerche

Dettagli

REGOLAMENTO SANITARIO FEDERAZIONE ITALIANA DI KICKBOXING F.I.KB

REGOLAMENTO SANITARIO FEDERAZIONE ITALIANA DI KICKBOXING F.I.KB REGOLAMENTO SANITARIO FEDERAZIONE ITALIANA DI KICKBOXING F.I.KB Delibera del Consiglio Federale n.20 del 23 luglio 2008 Modificato con delibera del Presidente n.88 del 07 novembre 2008 1 REGOLAMENTO SANITARIO

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 5 rassegna stampa 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Concorsone infermieri, i carabinieri nelle case Farmacie aperte la notte «Sopravvivere è dura» In ospedale fuori uso la macchina del ghiaccio

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013 Pagina 1 di 6 rassegna stampa Data 08 ottobre 2013 IL CITTADINO Lodi SANITÀ AVEVA UNA LACERAZIONE DELL AORTA, LA FAMIGLIA HA PRESENTATO UNA DENUNCIA -In ospedale con il mal di pancia, dopo l attesa muore

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

CORSO NAZIONALE PER TECNICI DI IMMERSIONE IN APNEA SPORTIVA

CORSO NAZIONALE PER TECNICI DI IMMERSIONE IN APNEA SPORTIVA CORSO NAZIONALE PER TECNICI DI IMMERSIONE IN APNEA SPORTIVA BANDO DI AMMISSIONE 1. ORGNIZZAZIONE Comitato di Settore A.S. che si avvale, per la parte organizzativa e logistica, della collaborazione dell

Dettagli

Corsi di formazione per: Insegnanti Elementari Istruttori di base Istruttori Giovanili Linee guida

Corsi di formazione per: Insegnanti Elementari Istruttori di base Istruttori Giovanili Linee guida Corsi di formazione per: Insegnanti Elementari Istruttori di base Istruttori Giovanili Linee guida La Federazione Scacchistica Italiana Comitato Regionale Pugliese in collaborazione con il C.O.N.I. Comitato

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

VADEMECUM SANZIONI AMMINISTRATIVE. Le sanzioni amministrative per l uso personale: cosa sono e come si combattono

VADEMECUM SANZIONI AMMINISTRATIVE. Le sanzioni amministrative per l uso personale: cosa sono e come si combattono VADEMECUM SANZIONI AMMINISTRATIVE Le sanzioni amministrative per l uso personale: cosa sono e come si combattono INDICE PREFAZIONE 1- Perché esiste la sanzione amministrativa? 2- Quali sono le sanzioni

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

Al Cuore dell Allenamento Firstbeat - Un Software nato dalla ricerca universitaria

Al Cuore dell Allenamento Firstbeat - Un Software nato dalla ricerca universitaria Al Cuore dell Allenamento Firstbeat - Un Software nato dalla ricerca universitaria di Enzo Piccinni Variabilità cardiaca, Training Effect (TE), EPOC. Sono alcuni dei termini destinati a diventare (in breve)

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Una semplice visita in officina con intervista

Una semplice visita in officina con intervista Una semplice visita in officina con intervista Realizziamo così tante ringhiere diverse una dall altra che è difficile dire cosa sia per noi lo standard Il carpentiere metallico specializzato Rainer Plessing

Dettagli

Educare al pensiero probabilistico a scuola Ines Marazzani N.R.D. Bologna

Educare al pensiero probabilistico a scuola Ines Marazzani N.R.D. Bologna Educare al pensiero probabilistico a scuola Ines Marazzani N..D. Bologna Questo articolo è stato oggetto di pubblicazione in: Marazzani I. (2002). Educare al pensiero probabilistico a scuola. In. D Amore

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

Delibera n 18 del C.F. 429 del 23/02/2012. Federazione Italiana Vela. Regolamento per gli Equipaggi Azzurri

Delibera n 18 del C.F. 429 del 23/02/2012. Federazione Italiana Vela. Regolamento per gli Equipaggi Azzurri Delibera n 18 del C.F. 429 del 23/02/2012 Federazione Italiana Vela Regolamento per gli Equipaggi Azzurri Titolo I Campo di applicazione Art.1 Finalità 1. Il Regolamento è destinato : a) ad assicurare

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1 REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1 Il Consiglio Federale istituisce la distinzione Al merito del ciclismo federale allo scopo di CONSACRARE

Dettagli

Certificazione medica e responsabilità

Certificazione medica e responsabilità LA FISCALITÀ E LA GESTIONE DELLE ASD E DELLE COOPERATIVE SPORTIVE Modena, 9 ottobre 2014 Certificazione medica e responsabilità Renato Balduzzi, ex-ministro della Salute, di concerto con Piero Gnudi, ex-

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

ECM. 22 crediti ROMA 04-05 DICEMBRE 2015 CORSO. Sede: Ortodontica Italia srl Via Marco Polo 90/A STRUMENTI VINCENTI PER LO STUDIO DENTISTICO 2015

ECM. 22 crediti ROMA 04-05 DICEMBRE 2015 CORSO. Sede: Ortodontica Italia srl Via Marco Polo 90/A STRUMENTI VINCENTI PER LO STUDIO DENTISTICO 2015 CORSO STRUMENTI ECM 22 crediti ROMA 04-05 DICEMBRE Sede: Ortodontica Italia srl Via Marco Polo 90/A B-LOGOS ACADEMY GESTIONE & MARKETING OBIETTIVI IL CORSO FORNISCE GLI STRUMENTI NECESSARI PER PRENDERE

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Confronto sulle motivazioni all attività sportiva negli atleti disabili praticanti adaptive rowing e normodotati praticanti canottaggio.

Confronto sulle motivazioni all attività sportiva negli atleti disabili praticanti adaptive rowing e normodotati praticanti canottaggio. Confronto sulle motivazioni all attività sportiva negli atleti disabili praticanti adaptive rowing e normodotati praticanti canottaggio. Fossati Emanuela astrid8@tiscali.it - M. Martinelli Lo scopo di

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Finali Nazionali A.S.C. Calcio

Finali Nazionali A.S.C. Calcio Finali Nazionali A.S.C. Calcio Finali Regionali 15/22 & 27/28 Giugno 2015 070/485038 cell. 3804533335-4 mail: asccagliari@virgilio.it sito www.ascsardegna.it - Aggiornato 20 Gennaio 2015 Meglio Sapere

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

CARRIERA SPORTIVA Sara Rigazio P&D.IT

CARRIERA SPORTIVA Sara Rigazio P&D.IT AVVOCATO DIFENSORE O DIFENSORE AVVOCATO? DIRITTO ALLO STUDIO E CARRIERA SPORTIVA Sara Rigazio P&D.IT In occasione della convocazione per il match valevole per l accesso ai quarti di finale di Coppa Italia,

Dettagli

REGOLAMENTO DEGLI INSEGNANTI DI TENNIS

REGOLAMENTO DEGLI INSEGNANTI DI TENNIS REGOLAMENTO DEGLI INSEGNANTI DI TENNIS 1 2 CAPO I ESCLUSIVITÀ DELL'INSEGNAMENTO Art. 1 - Competenze esclusive della F.I.T. 1. La Federazione italiana tennis (F.I.T.), quale organo del Comitato olimpico

Dettagli

Introduzione. Gentile lettore,

Introduzione. Gentile lettore, Le 5 regole del credito 1 Introduzione Gentile lettore, nel ringraziarti per aver deciso di consultare questo e-book vorrei regalarti alcune indicazioni sullo scopo e sulle modalità di lettura di questo

Dettagli

Defibrillatore obbligatorio e certificati Un decreto salva la vita ai calciatori

Defibrillatore obbligatorio e certificati Un decreto salva la vita ai calciatori DECRETO ENTRO 6/30 MESI Defibrillatori obbligatori per tutti i club Defibrillatore obbligatorio e certificati Un decreto salva la vita ai calciatori Un test con il defibrillatore iva VALERIO PICCIONI ^H

Dettagli

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI Comune di Montefiore Conca Provincia di Rimini Certificazione del 14/09/2002 COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI S e r v i z i o C i v i l e P e r g l i a l t r i. P e r t e. HAI L'ETÀ GIUSTA PER

Dettagli

CARA FRANCA, Per Sicilia: purtroppo non c'è disponibilità dei teati fino a venti di marzo.

CARA FRANCA, Per Sicilia: purtroppo non c'è disponibilità dei teati fino a venti di marzo. 11/7/12 1 1655 CARA FRANCA, Per Sicilia: purtroppo non c'è disponibilità dei teati fino a venti di marzo. Per Terribile: c'è stato un fraintendimento fra me e lui. Gli ho telefonato e mi ha detto che mi

Dettagli

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir DA DUE A TRE dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ Voglio poterti amare senza aggrapparmi, apprezzarti senza giudicarti, raggiungerti senza invaderti, invitarti senza insistere, lasciarti senza

Dettagli

Livelli di Formazione

Livelli di Formazione C.O.N.I. FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA Piano di formazione dei Quadri Tecnici Livelli di Formazione degli Istruttori di Scacchi Compiti, profili di attività, competenze, conoscenze e struttura della

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

La certificazione all attività sportiva Le FAQ, domande e risposte, sui Certificati di idoneità allo sport (aggiornate al 01/10/2014)

La certificazione all attività sportiva Le FAQ, domande e risposte, sui Certificati di idoneità allo sport (aggiornate al 01/10/2014) La certificazione all attività sportiva Le FAQ, domande e risposte, sui Certificati di idoneità allo sport (aggiornate al 01/10/2014) Dr. Maurizio Schiavon Responsabile dell UO Centro di Medicina dello

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

2 Torneo Regionale Luciano Benedini Rappresentative Provinciali Allievi fascia B. Partecipano le Delegazioni di:

2 Torneo Regionale Luciano Benedini Rappresentative Provinciali Allievi fascia B. Partecipano le Delegazioni di: F.I.G.C. L.N.D Comitato Regionale Emilia Romagna 2 Torneo Regionale Luciano Benedini Rappresentative Provinciali Allievi fascia B A n n o S p o r t i v o 2 0 1 3-2 0 1 4 Partecipano le Delegazioni di:

Dettagli

Laboratorio di Psicologia dello Sviluppo Dipartimento di Psicologia & Scuola Universitaria Interfacoltà Scienze Motorie 1

Laboratorio di Psicologia dello Sviluppo Dipartimento di Psicologia & Scuola Universitaria Interfacoltà Scienze Motorie 1 Laboratorio di Psicologia dello Sviluppo Dipartimento di Psicologia & Scuola Universitaria Interfacoltà Scienze Motorie Università degli Studi di Torino a.a. 005/006 SILVIA CIAIRANO, EMANUELA RABAGLIETTI

Dettagli

Il Presidente Provinciale

Il Presidente Provinciale Verona, 12/10/2012 e p. c. Agli Affiliati FIPAV della Provincia o Regione Ai rappresentanti degli Atleti della Provincia o Regione Ai rappresentanti dei Tecnici della Provincia o Regione Al Presidente

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO AREA SVILUPPO E FORMAZIONE SETTORE TECNICO FIPAV AREA SVILUPPO E FORMAZIONE

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO AREA SVILUPPO E FORMAZIONE SETTORE TECNICO FIPAV AREA SVILUPPO E FORMAZIONE FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO AREA SVILUPPO E FORMAZIONE SETTORE TECNICO LE PRINCIPALI DIFFERENZE METODOLOGICHE TRA L'ALLENAMENTO DEI GIOVANI E QUELLO DEGLI ATLETI DI MEDIO/ALTO LIVELLO" 22 settembre

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli 1 di 6 Autore di Esami No Problem 1 Titolo I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Numerose sono state le competizioni, per le varie discipline e per numerose classi. Mi limito qui ad uno scorcio che ho ritenuto di osservare con maggior interesse

Dettagli

2016 STAGE OBBLIGATORIO SETTORE JUDO A.S.C. QUADRI TECNICI DELLA REGIONE LAZIO Roma 31 Gennaio 2016

2016 STAGE OBBLIGATORIO SETTORE JUDO A.S.C. QUADRI TECNICI DELLA REGIONE LAZIO Roma 31 Gennaio 2016 2016 STAGE OBBLIGATORIO SETTORE JUDO A.S.C. QUADRI TECNICI DELLA REGIONE LAZIO Roma 31 Gennaio 2016 1. DESTINATARI A.S.C., in collaborazione con la Scuola dello Sport del C.O.N.I. Lazio, indice ed organizza,

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 8 agosto 2014 Approvazione delle linee guida in materia di certificati medici per l'attività sportiva non agonistica. (14A08029) (GU n.243 del 18-10-2014) IL MINISTRO DELLA

Dettagli

1970-1973 Diplomato in Educazione Fisica presso l'isef di Bologna il 18/12/1973 con 107/110.

1970-1973 Diplomato in Educazione Fisica presso l'isef di Bologna il 18/12/1973 con 107/110. Guerrini Guglielmo Nato a Bagnacavallo il 24/5/1950 Residente in via Bezzi 102, 48020 Santerno Ravenna Tl. Fax 0544/417472 Cell. 0347/2484646 guglielmo@gguerrini.com Istruzione 1970-1973 Diplomato in Educazione

Dettagli

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott.

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott. 10 Venerdì 2 settembre 2011 CAMPOBASSO LA REPLICA Malasanità, l Asrem si difende Lʼospedale Cardarelli di Campobasso CAMPOBASSO. In relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo

Dettagli

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18 SOMMARIO LETTERA DEL PRESIDENTE 4 NOTA INTRODUTTIVA E METODOLOGICA 6 IL COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDER 7 PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO 9

Dettagli

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE Ciao a tutti, io sono Andrea referente locale Ferrara-Bologna per Aismac. Sono affetto da una Siringomielia traumatica dorsale e da una amputazione

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

La storia di Victoria Lourdes

La storia di Victoria Lourdes Mauro Ferraro La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale Dedicato a Monica e Victoria «La vuoi sentire la storia

Dettagli

DISTRUGGERE IL MURO DEL SILENZIO: SCHIACCIAMO L'ABUSO PSICOLOGICO TAVOLA ROTONDA E DIBATTITO MACERATA PALASPORT FONTESCODELLA

DISTRUGGERE IL MURO DEL SILENZIO: SCHIACCIAMO L'ABUSO PSICOLOGICO TAVOLA ROTONDA E DIBATTITO MACERATA PALASPORT FONTESCODELLA DISTRUGGERE IL MURO DEL SILENZIO: SCHIACCIAMO L'ABUSO PSICOLOGICO TAVOLA ROTONDA E DIBATTITO MACERATA PALASPORT FONTESCODELLA INTERVENTO DEL DR ANDREA MAZZEO PRESENTAZIONE Il mio compito è quello di parlarvi

Dettagli